rassegna stampa

Commenti

Transcript

rassegna stampa
Centro di Documentazione Missionaria
“Francesco Saverio”
RASSEGNA
STAMPA
Aprile 2006
c/o Missionari Saveriani
via don Milani 2
20033 Desio (MI)
Rassegna stampa - Aprile 2006
tel. 0362/630591
e-mail: [email protected]
internet: http://cdmdesio.it
pag. 1
ARTICOLI...........................................................................................................................................4
Rivista: Cem Mondialità – Aprile 2006 ........................................................................................... 4
1. Titolo: Famiglie, paura della diversità e pregiudizio ...........................................................................4
2. Titolo: Relazione e convivenza: un continuo divenire .........................................................................4
3. Titolo: La scuola e i diritti del bambino: tre domande a Mario Lodi.....................................................4
4. Titolo: Media e guerre......................................................................................................................5
Rivista: Manitese – Aprile 2006........................................................................................................ 5
1. Titolo: Arrivederci Eritrea ................................................................................................................5
2. Titolo: Acqua bene comune ..............................................................................................................5
3. Titolo: Il Nicaragua tra elezioni, liberalizzazione e migrazioni............................................................6
4. Titolo: La cooperazione in cerca di autore .........................................................................................6
5. Titolo: I primi passi della giustizia fiscale internazionale ....................................................................6
Rivista: Mondo e missione – Aprile 2006......................................................................................... 7
1. Titolo: Incontro all’altro con “simpatia preventiva”............................................................................7
2. Titolo: Il sogno di Charlie .................................................................................................................7
3. Titolo: Giovani, voglia di riscatto......................................................................................................7
4. Titolo: Il Vangelo ad alta quota .........................................................................................................8
5. Titolo: Museveni padre e padrone .....................................................................................................8
6. Titolo: Che inferno questo paradiso! ..................................................................................................8
Rivista: Popoli – Aprile 2006 ............................................................................................................ 9
1. Titolo: Il nuovo ordine mondiale passa (anche) da Mosca ...................................................................9
2. Titolo: Sahel, è crisi alimentare.........................................................................................................9
3. Titolo: Perù: le incognite nell'urna.....................................................................................................9
4. Titolo: La rinascita parte da Srinagar.................................................................................................9
5. Titolo: La Chiesa rinasce..................................................................................................................9
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006.......................................................................... 10
1. Titolo: Diversamente olimpici.........................................................................................................10
2. Titolo: Rom come noi ....................................................................................................................10
3. Titolo: L’Isola che non c’è..............................................................................................................10
4. Titolo: Il cittadino che voleva capire ...............................................................................................11
5. Titolo: Coppie di frontiera ..............................................................................................................11
6. Titolo: Il nemico ritrovato...............................................................................................................11
DOSSIER / INSERTI ......................................................................................................................12
Rivista: Cem Mondialità – Aprile 2006 ......................................................................................... 12
Titolo: Liberare gli immaginari della speranza. Per una civiltà del convivere .........................................12
Rivista: Mondo e Missione – Aprile 2006 ...................................................................................... 13
Titolo: Risveglio indigeno ..................................................................................................................13
Rivista: Popoli – Aprile 2006 .......................................................................................................... 13
Titolo: Nuovi movimenti religiosi: quale salvezza ?.............................................................................13
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006.......................................................................... 14
Titolo: I silenzi di Chernobyl..............................................................................................................14
CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE ......................................................................................15
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 2
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006.......................................................................... 15
1. Titolo: “Abbiamo riso per una cosa seria…”....................................................................................15
2. Titolo: Affari sporchi della Beretta ..................................................................................................15
3. Titolo: Stop-it: fermare la pedo-pornografia .....................................................................................15
4. Titolo: Tre anni bastano..................................................................................................................16
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 3
ARTICOLI
Rivista: Cem Mondialità – Aprile 2006
1. Titolo : Famiglie, paura della diversità e pregiudizio
Tema: Famiglia
Autore: Rita Vittori
Area geografica: Europa / Italia
pag.: 2 - 3
Sintesi: Ogni società tende a difendere la propria identità alimentando la paura di altre etnie o
nazionalità. Molto spesso i bambini, già a partire dall’età prescolare, assimilano stereotipi e
pregiudizi nei confronti dello straniero non solo dai mass- media, ma a partire dalla stessa famiglia;
sono infatti i genitori che, con i loro giudizi e le loro azioni, stabiliscono chi accettare e chi tenere
lontano dal nucleo familiare.
2. Titolo: Relazione e convivenza: un continuo divenire
Tema: Immigrazione
Autore: Franco Valenti
Area geografica: Generale
pag.: 34
Sintesi: Nelle società post-moderne con il termine “convivenza” non si designano ormai quasi più
individui diversi tra loro che decidono di condividere le stesse esperienze di vita, bensì convivenze
che si strutturano prevalentemente tra gruppi omogenei mossi dai medesimi interessi. In questa
decadenza dei grandi ideali è allora importante non perdere di vista il rispetto dei diritti universali
dell’uomo, ultimo “baluardo” per il perseguimento del bene comune.
3. Titolo: La scuola e i diritti del bambino: tre domande a Mario Lodi
Tema: Educazione
Autore: Maria Laganà
Area geografica: Europa / Italia
pag.: 37 - 38
Sintesi: Mario Lodi ricorda come momenti fondamentali della sua formazione di maestro
elementare la partecipazione al Movimento di Cooperazione Educativa e l’incontro con Don Milani.
Negli anni ’50 – egli osserva - i giovani insegnanti erano fortemente motivati nel trasmettere i valori
della Costituzione repubblicana, la libertà e la democrazia. Oggi, al contrario, gli insegnanti si
sentono confusi e privi di finalità per le quali operare. Un tempo si innovava la scuola attraverso il
giornalino e la corrispondenza scolastica, che vedeva no i ragazzi impegnati nello scrivere testi
legati ai loro vissuti; ai giorni nostri i bambini trascorrono il loro tempo immersi in un mondo
virtuale senza che gli adulti sappiano affrontare questa loro scissione dalla vita.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 4
Rivista: Cem Mondialità – Aprile 2006
4. Titolo: Media e guerre
Tema: Guerra
Autore: Paolo Beccegato
Area geografica: Generale
pag.: 41 - 42
Sintesi: A partire dal 2003, con lo scoppio del conflitto in Iraq, il sistema politico- militare
statunitense è riuscito a garantirsi un adeguato controllo dei mezzi di informazione, in particolare
sostenendo i giornalisti “embedded”, al seguito delle truppe della coalizione, a scapito dei
giornalisti “indipendenti”, che sono stati decisamente penalizzati. Si sono così moltiplicate modalità
alternative di informazione, soprattutto nei blog di Internet, dai diari dei soldati fino alle
testimonianze dei civili iracheni, pur trattandosi per altro di fonti non adeguatamente verificabili.
Rivista: Manitese – Aprile 2006
1. Titolo: Arrivederci Eritrea
Tema: Solidarietà Internazionale
Autore: Bruna Sironi
Area geografica: Africa / Eritrea
pag.: 4 - 5
Sintesi: A partire dal 31 gennaio 2006 Mani Tese è stata costretta a lasciare l’Eritrea, dopo una
presenza durata quasi trenta anni, perché non più in regola con le nuove direttive della legge
45/2005 emanata dal governo di Asmara. Espulse anche altre cinque ONG italiane: Cesvi, Coopi,
Cosv e Nexus, tutte impegnate in azioni di ricostruzione e sviluppo di notevole rilievo. Queste
espulsioni sono frutto del clima di tensione tra Eritrea e la Comunità Internazionale accusata dal
governo eritreo per non avere costretto l’Etiopia a rispettare gli accordi sui confini firmati nel 2000.
2. Titolo: Acqua bene comune
Tema: Ambiente
Autore: Renato Briganti e Alessio Ciacci
Area geografica: Europa / Italia
pag.: 6 - 7
Sintesi: A Roma dal 10 al 12 marzo si è tenuto il primo Forum dei Movimenti per l’Acqua. Tutti i
comitati partecipanti concordano sul fatto che l’acqua debba essere gestita in house (gestione
interamente pubblica), il dibattito ha invece riguardato la forma societaria ottimale. I movimenti
chiedono la definizione di un nuovo modello di gestione pubblica dell’acqua, al fine di svincolarla
da una logica di profitto tipica di una società di diritto privato.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 5
Rivista: Manitese – Aprile 2006
3. Titolo: Il Nicaragua tra elezioni, liberalizzazione e migrazioni
Tema: Politica
Autore: Luca Martinelli
Area geografica: America meridionale / Nicaragua
pag.: 12 - 13
Sintesi: Intervista con Maria Lopez de Vigil, giornalista cubana cittadina nicaraguese dal 1990, sui
problemi del Nicaragua e sul ritardo storico accumulato dal Paese. Da almeno sette anni un patto
politico- istituzionale tra i due maggiori partiti (FSLN e PLC), basato sulla corruzione che i due
schieramenti condividono, ha annullato ogni possibilità di cambiamento verso la giustizia sociale e
la democrazia. Le politiche neoliberiste hanno portato ad un aumento dell’emigrazione.
4. Titolo: La cooperazione in cerca di autore
Tema: Cooperazione internazionale
Autore: Antonio Tricarico
Area geografica: Europa / Italia
pag.: 14 - 15
Sintesi: Negli ultimi due mesi di campagna elettorale diversi eventi promossi dalla società civile
italiana hanno cercato di sollevare con forza il tema della riforma della cooperazione allo sviluppo
del nostro Paese. Ma le forze politiche non sembrano interessate al tema: il programma elettorale
del centro-destra non fa alcuna menzione del tema della “cooperazione”, mentre da quello
dell’Unione emerge un consenso per la creazione di un’unica agenzia cooperativa per la
cooperazione che faccia riferimento a una carica politica più alta dell’attuale Sotto-segretario agli
Affari Esteri. Varie forze della società civile propongono invece la creazione di un Ministero dello
Sviluppo.
5. Titolo: I primi passi della giustizia fiscale internazionale
Tema: Finanza
Autore: Andrea Baranes
Area geografica: Generale
pag.: 20
Sintesi: Lo scorso febbraio a Parigi si sono ritrovati capi di stato e ministri di quasi cento Paesi per
discutere sui meccanismi innovativi per finanziare lo sviluppo. In primo piano la proposta avanzata
da Francia, Brasile e Cile per applicare un “contributo di solidarietà” sui biglietti aerei. Un apporto
economico da utilizzare per finanziare alcuni degli Obiettivi del Millennio. Potrebbe essere il primo
passo nella direzioni dell’inserimento di tasse globali create con lo spirito di redistribuzione della
ricchezza creata dalla globalizzazione.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 6
Rivista: Mondo e missione – Aprile 2006
1. Titolo: Incontro all’altro con “simpatia preventiva”
Tema: Missione
Autore: Gerolamo Fazzini
Area geografica: Generale
pag.: 3
Sintesi: Dopo una lunga stagione che ha considerato i missionari come rappresentati di un
Occidente colonialista che ha invaso il mondo conquistando popoli e distruggendo culture, si sta
pian piano affermando una nuova chiave di lettura: i missionari sono stati in realtà per diversi secoli
coloro che hanno cercato di imparare e custodire lingue e tradizioni locali. Hanno avvicinato popoli
e civiltà nella logica squisitamente evangelica della ”simpatia preventiva”, sono stati “ponte” tra la
cultura di origine e quella in cui si sono immersi, contribuendo ad accorciare le distanze tra
L’Europa e gli altri continenti, fornendo le mappe per decifrare le culture altre.
2. Titolo: Il sogno di Charlie
Tema: Politica, pace
Autore: Elena Bolognesi
Area geografica: Asia / Terra Santa
pag.: 11 - 15
Sintesi: Nel contesto della travagliata presenza cristiana in Terra Santa, Betlemme rappresenta un
caso particolare: all’inizio del XX secolo era una cittadina a maggioranza cristiana, ora i cristiani
rappresentano solo il 35% della popolazione, nonostante questo il sindaco della città è per legge
cristiano. La situazione politica ed economica è grave, il 60% della popolazione palestinese vive
sotto la soglia della povertà, la disoccupazione si aggira intorno al 25% ed i giovani cristiani sono
tra i primi ad emigrare. In questo scenario Harlie Abou Saada ed alcuni amici hanno costituito il
gruppo Juthouruna, che pubblica l’omonima rivista, cercando di alimentare la speranza in un futuro
di pace e riconciliazione.
3. Titolo: Giovani, voglia di riscatto
Tema: Giovani
Autore: Benedetta Musumeci
Area geografica: Africa / Camerun
pag.: 30 - 33
Sintesi: Più del 70% della popolazione nella diocesi di Maroua, nel Nord del Camerun ai confini
con il Ciad, vive di economia di sussistenza, sempre al limite della sopravvivenza. Questo vivere
nella precarietà più assoluta interpella da anni la Chiesa cattolica sebbene i cristiani siano una
ristretta minoranza. L’impegno nella promozione sociale è una delle priorità della diocesi che punta
al miglioramento delle condizioni economiche della popolazione soprattutto per i giovani e le
famiglie, per scongiurare l’emigrazione verso la capitale e verso l’estero.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 7
Rivista: Mondo e missione – Aprile 2006
4. Titolo: Il Vangelo ad alta quota
Tema: Testimonianza
Autore: Chiara Zappa
Area geografica: America meridionale / Perù
pag.: 37 - 39
Sintesi: Intervista con suor Ester Pattarini, missionaria di Maria Bambina, in Perù dal 1974. Opera
nella missione di Pomabamba una cittadina di quattromila abitanti, in una parrocchia che
comprende 52 paesini sparsi sulle Ande fino a 4.200 metri di altitudine a decine di ore di distanza
uno dall’altro, a piedi o a cavallo perché le strade sono poche e poco praticabili. Suor Ester la
definisce una missione “lontana”, perché queste terre isolate sono rimaste tagliate fuori
dall’abbraccio della globalizzazione.
5. Titolo: Museveni padre e padrone
Tema: Politica
Autore: Giulio Albanese
Area geografica: Africa / Uganda
pag.: 61 - 62
Sintesi: Museveni, come da copione, ha stravinto le ultime elezioni del 23 febbraio scorso in
Uganda, le prime multipartitiche da oltre vent’anni. L’opposizione ha na turalmente gridato allo
scandalo, contestando la vittoria di Museveni al potere ininterrottamente dal 1986, quando in testa
all’Esercito di resistenza nazionale conquistò con la forza delle armi la capitale Kampala. In effetti,
non pochi giornalisti hanno rilevato che intimidazioni e violenze hanno preceduto e accompagnato
la campagna elettorale. Inoltre la costituzione era stata modificata per poter permettere a Museveni
di candidarsi per un terzo mandato.
6. Titolo: Che inferno questo paradiso!
Tema: Politica
Autore: Paolo M. Alfieri
Area geografica: Asia / Nepal
pag.: 66 - 68
Sintesi: Il buco più nero e profondo della democrazia in Asia sembra attualmente essere
rappresentato dal Nepal, dove oltre 25 milioni di persone sperimentano sulla propria pelle il tragico
conflitto tra un sovrano che irrobustisce ogni giorno la sua autorità e una guerriglia che intende
cancellare completamente la monarchia e predica un indottrinamento sistematico di stampo
comunista. Sono oltre dodici mila le vittime e quasi duecento mila i profughi interni, inoltre il Nepal
detiene il poco invidiabile primato mondiale del numero di “desaparecidos”, in un sistema che
giustifica detenzione illegale e tortura.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 8
Rivista: Popoli – Aprile 2006
1. Titolo: Il nuovo ordine mondiale passa (anche) da Mosca
Tema: Economia internazionale
Autore: G. Ruggeri
Area geografica: Europa / Russia
pag.: 22 - 23
Sintesi: La recente "guerra del gas", di cui sono state dirette protagoniste Russia ed Ucraina, ma che
ha fatto sentire i suoi effetti anche nelle case degli italiani, sembra aver ridestato l'attenzione
dell'opinione pubblica nostrana sulla Russia, sollevando interrogativi sul suo ruolo strategico nel
contesto europeo e mondiale.
2. Titolo: Sahel, è crisi alimentare
Tema: Povertà, alimentazione
Autore: R. Sorè
Area geografica: Africa / Sahel
pag.: 24 - 27
Sintesi: Piogge insufficienti, tecniche produttive antiquate, politiche agricole inadeguate hanno
portato alla crisi alimentare del 2005. Ciò ha portato a una diffusa carestia che ha colpito soprattutto
le fasce deboli della popolazione. E nel 2006 potrebbe scatenarsi una nuova emergenza.
3. Titolo: Perù: le incognite nell'urna
Tema: Politica
Autore: R. Franco s.i., S. Femminis
Area geografica: America meridionale / Perù
pag.: 28 - 31
Sintesi: Il Perù è un paese complesso. Ancora oggi in Perù ci sono tra 40 e 60 gruppi etno –
linguistici nativo americani. Da questa convivenza (dura da più di quattro secoli) sono scaturite
molte difficoltà ma anche molte cose belle. Il 9 aprile in Perù verranno eletti il nuovo presidente e i
membri del Congresso. È dunque un momento di bilanci, proposte e polemiche.
4. Titolo: La rinascita parte da Srinagar
Tema: Conflitti
Autore: M. Vismara
Area geografica: Asia / Kashmir
pag.: 32 - 34
Sintesi: Sedici anni di conflitto sanguinoso in Kashmir tra indipendentisti e esercito, hanno reso
quello che un tempo era il "paradiso terrestre" una regione dal futuro incerto e dal presente segnato
dalla violenza.
5. Titolo: La Chiesa rinasce
Tema: Chiesa
Autore: L. Fantozzi
Area geografica: Africa / Angola
pag.: 41 - 43
Sintesi: I volti della Chiesa cattolica in Angola sono diversi, a volte contrastanti. I cristiani sono
impegnati nella ricostruzione della struttura sociale e, soprattutto in provincia, cercano di sostenere
le istituzioni nazionali e straniere che operano nel campo sanitario ed educativo. Le difficoltà sono
ancora molte e le sfide non mancano, prima fra tutte quella portata sul piano della fede dalle nuove
e aggressive sette di matrice protestante.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 9
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006
1. Titolo: Diversamente olimpici
Tema: Disabili
Area geografica: Italia / Europa
Autore: Federica Crevero e Maurizio De Matteis
pag.: 7 - 11
Sintesi: La nazionale italiana di sci alpino ha schierato uno squadrone di 10 atleti in occasioni delle
paraolimpiadi 2006. Standing (atleti con menomazioni fisiche a gambe o braccia che corrono in
piedi), sitting (atleti senza l’uso delle gambe che corrono seduti) e visually impaired (ipo o non
vedenti che corrono preceduti da una guida che segnala dossi e porte) sono le discipline che li
vedono protagonisti. Dieci campioni che, con storie diverse, spesso drammatiche ma anche coronate
da grandi soddisfazioni e amicizie, hanno lottato tra mille sforzi e hanno raggiunto il traguardo più
grande: superare i propri limiti e accettare e gioire della propria diversità.
2. Titolo: Rom come noi
Tema: Minoranze
Autore: Michaela Iordache
Area geografica: Romania / Europa
pag.: 16 - 17
Sintesi: Sono la minoranza più numerosa del vecchio continente, vittime dell’emarginazione e
dell’esclusione. Sono i Rom presenti in un’Europa che ancora oggi li considera più come un
problema che come una risorsa. Stigmatizzati da anni come aggressivi, senza etica del lavoro, poco
inclini all’igiene personale e predisposti a delinquere vengono ancora oggi ghettizzati. Oggi grazie
all’Ue si prospetta un programma di inserimento e di riconoscimento attraverso il c.d. “decennio
dell’inclusione” nel tentativo di dare effettiva attuazione all’integrazione attraverso progetti di
istruzione, salute, lavoro e casa.
3. Titolo: L’Isola che non c’è
Tema: Donne
Autore: Valeria Zonca
Area geografica: America meridionale / Nicaragua
pag.: 20 - 25
Sintesi: Scappate alle violenze infinite del regime nicaraguese, un pugno di donne si sono rifugiate
nell’Isola selvaggia di Zapatera. Dando vita a una comunità speciale. Ora però rischiamo di essere
allontanate da questo paradiso di pace e di armonia. Le donne hanno creato un agriturismo e
cercano di mantenersi con tenacia ma rimane difficile resistere dove non c’è un ospedale e la scuola
è possibile solo grazie all’intervento di associazioni benefiche straniere e dove la presenza di
cacciatori e taglialegna svela un commercio illegale che può compromettere l’equilibrio della
comunità femminile.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 10
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006
4. Titolo: Il cittadino che voleva capire
Tema: Ambiente
Autore: Maurizio De Matteis
Area geografica: Europa / Italia
pag.: 50 - 52
Sintesi: Oscar Margaira è impiegato di banca, abitante della Val di Susa decide di esaminare, ormai
dieci anni or sono, la grande opera prevista nella sua valle: la tristemente famosa T.A.V. Un pugno
di persone comincia a ritrovarsi e studia negli anni quali potrebbero essere i reali effetti del progetto
governativo; emergono subito gravi problemi per la presenza di amianto e di uranio impoverito
racchiuso nelle rocce delle montagne, per il problema dell’acqua e per altri gravi danni di carattere
ambientale. Nasce il movimento No-Tav. Il governo e i mass media fanno pressioni e denigrano il
movimento. Non resta che la strada della Comunità europea.
5. Titolo: Coppie di frontiera
Tema: Stili di vita
Autore: Stefania Garini
Area geografica: America centrale / Equador
pag.: 54 - 55
Sintesi: Lui, Luca, è un agronomo, lei, Rosa, è una biologa peruviana si incontrano attraverso un
progetto di sviluppo “galeotto” in Perù e poi il matrimonio e la scelta di spendere la vita per
mettere in pratica le proprie conoscenze professionali, mossi dal desiderio di solidarietà, di giustizia
sociale e di incontro con popolazioni e culture diverse. Luca e Rosa sono stati i destinatari
dell’Oscar del volontariato per il loro impegno che coinvolge la comunità compesinas in alcuni
villaggi dell’Equador nella coltivazione e produzione biologica di frutta e ortaggi con lo scopo di
creare nuove fonti di reddito e di occupazione.
6. Titolo: Il nemico ritrovato
Tema: Giovani, cultura
Autore: Bartolomeo Conti
Area geografica: Malta / Europa
pag.: 48 - 49
Sintesi: Malta dal 2000 è diventata anche l’isola dell’incontro, ogni anno in settembre alcuni
giovani si incontrano per partecipare al Mediterranean master in Human rights and democratisation
finanziato dalla commissione europea. Caratteristica del progetto è mettere a confronto sul tema dei
diritti umani coloro che nella tradizione e nella cultura si conoscono solo come nemici: i greciciprioti incontrano i turchi-ciprioti, il profugo palestinese del Libano incontra l’israeliana, i turchi
incontrano gli armeni. Disponibile un documentario finanziato dalla Commissione Europea.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 11
DOSSIER / INSERTI
Rivista: Cem Mondialità – Aprile 2006
Titolo: Liberare gli immaginari della speranza. Per una civiltà del convivere
Tema: Società
Autore: AA.VV.
Area geografica: Generale
pag.: 17 - 32
Sintesi: I simboli, siano essi religiosi, politici, culturali o economici, hanno una notevole risonanza
nella vita sociale, come attestano le conseguenze che derivano (si pensi alle reazioni suscitate dalle
caricature di Maometto) se questi non sono rispettati e riconosciuti. Come scrive A. Margalit, una
società può essere considerata “decente” quando non umilia la dignità delle persone che ne fanno
parte, nel senso che le rispetta e non le fa vergognare dei valori e dei simboli in cui esse credono.
Pertanto, per evitare che dalla “guerra” dei simboli si passi allo scontro di civiltà, diventa
fondamentale operare, favorendo la compresenza dei simboli in una prospettiva interculturale e in
una dimensione di convivialità.
?
?
?
?
?
?
Educare ai simboli, Antonio Nann, pag. 18 - 20
Ibrahim Rugova, il Gandhi dei Balcani, Stefano Curci, pag. 21 - 22
Antologia, a cura di Carlo Baroncelli, pag. 27 - 28
Suggerimenti per percorsi didattici, Antonella Fucecchi, pag. 29
In my country, Lino Ferracin e Margherita Porcelli, pag. 30 - 31
Il filo di Arianna per il Labirinternet, Carlo Baroncelli, pag. 32
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 12
Rivista: Mondo e Missione – Aprile 2006
Titolo: Risveglio indigeno
Tema: Minoranze
Autore: Alessandro Armato
Area geografica: America Latina
pag.: 41 - 56
Sintesi: Nella regione centro-andina (Bolivia, Ecuador e in misura minore Perù) i movimenti
indigeni stanno arrivando al potere. Guidano questa “rivoluzione” i popoli aymara e quechua, di
gran lunga i più numerosi, che abitano gli altipiani e le vallate andine, dove un tempo sorgeva
l’impero incaico. Li affiancano una infinità di altre etnie amazzoniche e andine minoritarie, con
l’aspirazione di metter fine a secoli di esclusione, emarginazione e abbandono. Rivendicano la
difesa delle loro culture e in alcuni casi il riconoscimento dei loro territori. Questo dossier punta a
far luce su questo fenomeno emergente, evidenziando gli aspetti positivi ma contemporaneamente
presentando anche le ambiguità e gli aspetti problematici.
?
?
?
?
?
?
?
Ieri oppressi oggi protagonisti , pag.: 42 - 46
Siamo tutti meticci!, pag.: 47 - 49
Aymara e Quechua, popoli millenari, pag.: 49
La sfida multietnica, pag.: 50 - 52
La scommessa di una vera inculturazione, pag.: 53
Se la razza diventa un pretesto, pag.: 54 - 55
Ollanta Humala, indigenismo in salsa populista, pag.: 56
Rivista: Popoli – Aprile 2006
Titolo: Nuovi movimenti religiosi: quale salvezza ?
Tema: Religioni
Autore:
Area geografica: Generale
pag.: 6 - 15
Sintesi: Nonostante la grande varietà dei nuovi movimenti religiosi, tutti si pongono in alternativa
alle religioni istituzionali ufficiali. Lo fanno con una loro visione del mondo religioso / sacrale,
oppure con particolari obbiettivi quali: la conoscenza trascendentale, l'illuminazione spir ituale,
proposta di risposte nuove agli interrogativi fondamentali dell'uomo. In occidente (Italia compresa)
il "supermarket delle fedi" è sempre affollato. Quali le motivazioni profonde del fenomeno ? Quali
le risposte della comunità ecclesiale ?
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 13
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006
Titolo: I silenzi di Chernobyl
Tema: Salute, inquinamento, ambiente
Autore: Silvia Pochettino
Area geografica: Russia / Bielorussia / Ucraina
pag.: 27 - 34
Sintesi: A vent’anni dal disastro nucleare che ha riversato nell’ambiente materiale radioattivo pari a
200 volte la bomba atomica di Hiroschima, un rapporto dell’O.n.u. dichiara meno di cinquanta
morti l’anno per l’incidente. I dati dell’ O.m.s. e delle organizzazioni locali che parlano di migliaia
di vittime vengono messi a tacere. Oggi si sa con certezza che fin dai primi giorni del disastro i dati
veniva falsificati: i liquidatori, i primi a intervenire sul luogo, testimoniano la falsificazioni dei dati
e le carenza assoluta di informazione e di qualsiasi intervento tempestivo.
Altri indici sono purtroppo:
? che ad oggi si accerta che se si riverificasse un simile incidente i sistemi di sicurezza non si
presentano adeguatamente migliorati e perfezionati
? che esiste un accordo tra O.m.s. e Aiea (Agenzia internazionale per l’energia atonica) che
impedisce e vieta ricerche sanitarie indipendenti
? che Yuri Bandadazhevsky (che aveva dimostrato l’esistenza di una correlazione diretta tra
l’incorporazione dei radionulidi di cesio 137 e i problemi di degenerazione degli organi vitali
dei bambini) è stato incarcerato con accusa di terrorismo e trattenuto sei mesi in prigione sotto
falsa accusa di corruzione
Segnali che molto c’è ancora da accertare sulla tragedia e che non basta aiutare i bambini con visite
e permanenza in altri paesi ma che occorre riconoscere le proporzioni e le responsabilità del
disastro.
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 14
CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006
1. Titolo: “Abbiamo riso per una cosa seria…”
Argomento: Tra il 6 e il 7 maggio campagna di sensibilizzazione per 21 progetti Focsiv di sovranità
alimentare volti a garantire diritto al cibo alle popolazioni più svantaggiate del Sud del mondo.
Pag.: 62
Promotori: Focsiv
Riferimenti: www.focsiv.it
2. Titolo: Affari sporchi della Beretta
Argomento: Pistole Beretta in Iraq, un esempio di triangolazione che coinvolge una delle ditte
produttrici di pistole più conosciute al mondo, sulla quale il governo sembra intenzionato a mettere
tutto a tacere. Si chiede che la Procura di Brescia possa concludere senza impedimenti l’inchiesta
riguardante le armi della ditta bresciana sequestrate alla guerriglia in Iraq.
Pag.: 62
Promotore: Rete Italiana per il disarmo
Riferimenti: www. disarmo.org
3. Titolo : Stop-it: fermare la pedo-pornografia
Argomento: Stop- it è un sito web dove è possibile segnare la presenza di materiale
pedopornografico individuato in rete e informare il pubblico del fenomeno. La linea a cui si
comunicano le denunce è direttamente collegata alla polizia.
Pag.: 62
Promotori: Save the children Italia, Ecpat, Movimento consumatori e altre associazioni
Riferimenti: www.stop-it.org/home/
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 15
Rivista: Volontari per lo Sviluppo – Aprile 2006
4. Titolo: Tre anni bastano
Argomento: appello alla resistenza civile non violenta contro l’occupazione statunitense dell’Iraq e
la costante violazione del Trattato di non proliferazione da parte dello stesso governo U.S.A.
Pag.: 62
Promotori: premi nobel per la pace, attivisti per la pace, religiosi
Riferimenti: [email protected]
Rassegna stampa - Aprile 2006
pag. 16