Domenica di Pasqua - Parrocchia San Gregorio Barbarigo

Commenti

Transcript

Domenica di Pasqua - Parrocchia San Gregorio Barbarigo
08/04/12
Parrocchia
S. Gregorio Barbarigo
Milano
Foglio n. 388 – DOMENICA DI PASQUA
Cristo è risorto!
UN RACCONTO CHIARO.
Vorrei fermare l’attenzione su un racconto evangelico particolarmente chiaro e suggestivo. È il
racconto dei discepoli di Emmaus, che la liturgia
ci presenta il lunedì dell’ottava di Pasqua.
Ci serve come modello per intendere il mistero
della presenza del Risorto nella vita del discepolo, e per intendere la struttura fondamentale della
fede del discepolo (data dal nesso tra la memoria
delle parole e dei gesti di Gesù, e il riconoscimento della sua presenza).
Quando lo riconoscono presente?
Allo spezzare del pane lo riconoscono presente… e lui sparisce dalla loro vista (diventa superfluo il segno della sua presenza).
Sparisce la sua presenza? No, anzi: capiscono
che era presente anche prima quando ancora
non lo avevano riconosciuto.
La presenza del Risorto, quindi, non deve essere
intesa in questi termini: Gesù appare, ed essi lo
vedono. Ma piuttosto in questi altri termini: Gesù
si dà a vedere, cioè si rende presente, dando a
loro la possibilità di riconoscere la sua presenza.
Ed essi, effettivamente, accolgono questa possibilità, si lasciano coinvolgere in questa sua iniziativa che converte il loro sguardo.
La sua presenza si realizza attraverso un vicenda, una azione, un dramma.
Cosa impediva loro di riconoscere la sua presenza?
Il non credere alla parola dei profeti. La loro conversione avviene mediante la spiegazione delle
Scritture. Essi cambiano il loro modo di guardare
alla croce. Così possono riconoscere la sua presenza.
Bisogna però fare attenzione a questo fatto: la
memoria delle parole di Mosè e dei profeti, come
dei gesti e delle parole di Gesù, non è il richiamo
di cose note, ma la conoscenza sorprendente di
quella verità di cui le cose note erano gravide.
Solo allora riconoscono la sua presenza.
UN RACCONTO SUGGESTIVO.
Affascina, emoziona, ci porta a pensare alla Eucaristia. L’allusione è evidente.
È come se ci dicesse: per riconoscere il mistero
della sua “presenza eucaristica” devi fare memoria delle sue parole e dei suoi gesti. E se ne riconosci la verità, il segno subito rimanda alla sua
reale presenza, cioè alla sua presenza che si
realizza nel dono del tuo corpo e del tuo sangue.
LA FEDE CRISTIANA.
La fede nel Risorto è precisamente il riconoscimento della verità del Crocifisso.
Riconoscimento nel senso di rinnovata conoscenza del Crocifisso; e di riconoscimentO del
Crocifisso in colui che ora è presente.
Per riconoscere il Risorto devo considerare il
Crocifisso. Il Risorto è straniero se non entro nella verità del Crocifisso.
L’immagine del crocifisso rimanda ad una verità
sfuggente. È necessaria una ri-trattazione, cioè
una rinnovata trattazione della passione. È necessario un mutamento di parere, una conversione. La verità del Crocifisso, infatti, era stata in
prima battuta colpevolmente negata.
Il riconoscimento del Risorto avviene riconoscendo la verità del Crocifisso: riconoscendo nel Crocifisso la verità di Dio e la verità dell’uomo.
Parrocchia S. GREGORIO BARBARIGO - 20142 MILANO - via Bordighera, 46
tel. segreteria 02/89511442 - www.parrocchiabarbarigo.it
tel. abitazione don Mario 02/8462024 (e fax); don Luigi 02/39545151; don Alfredo 02/89500924
Domenica 08/04/12
Pasqua di Risurrezione
• Sante Messe: 8-10-11,30-18
• Ore 10: presentazione battezzandi.
DOMENICA PROSSIMA (15/04/12)
II di Pasqua
• Sante Messe: 18 (sabato) - 8-10-11,30-18
• Ore 16: battesimi. - Ludomenica.
Settimana dell’Ottava di Pasqua
LUNEDÌ 09/04
• Accompagnamo con la preghiera i nostri ragazzi
delle medie, che sono a Roma in pellegrinaggio,
con don Luigi e gli altri ragazzi del Decanato.
MERCOLEDÌ 11/04
• Ore 21: incontro per il Battesimo, con genitori
e padrini.
GIOVEDÌ 12/04
• Ore 21: Film in amicizia.
Verranno presentati i coniugi Martin (papà e
mamma di S. Teresina), da padre Antonio Sangalli, postulatore della causa di beatificazione.
IL RAGAZZO CON LA BICICLETTA.
Cyril ha dodici anni, una bicicletta e un padre insensibile che non lo vuole più. ‘Parcheggiato' in un centro
di accoglienza per l'infanzia e affidato alle cure dei
suoi assistenti, il ragazzo non ci sta e ostinato ingaggia una battaglia personale contro il mondo e contro
quel genitore immaturo che ha provato ‘a darlo via'
insieme alla sua bicicletta. Durante l'ennesima fuga
incontra e ‘sceglie' per sé Samantha, una parrucchiera dolce e sensibile che accetta di occuparsi di lui nel
fine settimana.
L’intera comunità parrocchiale vuole ringraziare il Signore per il dono del matrimonio, insieme con gli sposi
che celebrano il loro anniversario.
Se gli sposi, quest’anno ricordano il 1° anniversario, o il 5°, o un anniversario multiplo di 5, sono i
festeggiati: “auguri da parte di tutta la comunità parrocchiale”.
PROGRAMMA
Venerdì 20 aprile
ore 21
un modello di “santità familiare”
i coniugi Martin (papà e mamma di S. Teresina), presentati da padre Antonio Sangalli, postulatore della
causa di beatificazione
Sabato 21 aprile
ore 16
preghiera e confessioni.
Domenica 22 aprile
ore 11,30 S. Messa solenne
ore 12,30 pranzo di nozze
ore 15,30 teatro “la vita di Pulcinella”
Nota Bene
La festa prevede vari momenti, anche se il momento
solenne e centrale è la S. Messa di domenica 22 aprile
alle ore 11,30.
Se desiderate partecipare alla festa, segnalate il vostro anniversario compilando e consegnando in
segreteria il modulo appositamente preparato.
Venerdì 20 aprile ore 21
Invito tutti i parrocchiani ad ascoltare una eccezionale testimonianza di santità familiare.
CALENDARIO APRILE - MAGGIO
APRILE
16 L Caritas/Saloncino
17 M
18 M
19 G
20 V Incontro FAMIGLIE
21 S
22 D Anniversari Matr.
Teatro
APRILE
23 L
24 M
25 M
26 G
27 V
28 S
29 D
Pellegrinaggio Parr.
Pellegrinaggio Parr.
Pellegrinaggio Parr.
Pellegrinaggio Parr.
IV di Pasqua
APRILE/MAGGIO
30 L
01 M
02 M
03 G
04 V
05 S
06 D
Rosario
Film in amicizia
Catechesi FAMIGLIE
Ritiro Comunione
PRIMA COMUNIONE
Mostra Vendita
MAGGIO
07 L
08 M
09 M
10 G
11 V
12 S
13 D
Rosario
Genitori Batteesimo
Catechesi FAMIGLIE
PRIMA COMUNIONE
Battesimi