01.VERBALE 05.09.13 - Istituto Comprensivo Cabras

Commenti

Transcript

01.VERBALE 05.09.13 - Istituto Comprensivo Cabras
Istituto Comprensivo di CABRAS
Anno Scolastico 2013/2014
Cabras, 05 settembre 2013
1° incontro dell’A.S.
Dipartimento LINGUISTICO ED ESPRESSIVO
O.d.G.:
QUADRO DELLE AMBITI DI REALIZZAZIONE CONTINUITA'
Spostamento fisico alunni in altre scuole; Attività di tutoraggio tra alunni; Promozione attività di
lettura che coinvolgano bambini e adulti; Incremento delle attività laboratoriali di matematica e
scienze; Realizzazione di attività comuni di educazione fisica; Realizzazione di attività artistiche e
musicali; Realizzazione di contenuti digitali da mettere in rete; Realizzazione del progetto di
educazione allo sviluppo.
Presenti:
Vedi allegato
Lavori:
Dopo un breve excursus storico degli ex dipartimenti che ora convergono con più organicità in questo
dipartimento linguistico, e di come, ad oggi, vi sia una maggiore disponibilità dei docenti a
cooperare collegialmente e senza distinzione di appartenenza ai diversi ordini scolastici, si è passati
all’individuazione di uno “sfondo integratore” altamente motivante e valido a “contestualizzare”
l’esperienza di apprendimenti comuni a tutti gli alunni del nostri Istituto Comprensivo.
Con molta facilità riprendendo le positive esperienze condotte gli scorsi anni, accogliendo la proposta
di Prof. Calidoni, e sentendo anche gli altri Dipartimenti, abbiamo sposato l’idea di centrare le
attività sulla tematica dell’alimentazione e sviluppo.
A tal proposito, alcuni dei docenti, hanno illustrato le proprie esperienze sviluppate negli anni
precedenti tra alunni della scuola dell’infanzia e primaria, tra gli alunni della primaria con i compagni
della scuola secondaria di 1° grado. Ogni esperienza ha lasciato un segno positivo negli alunni ed è
stata altamente motivante e coinvolgente anche per la molteplicità delle discipline coinvolte passando
anche attraverso il CLIL nella scuola dell’Infanzia con l’assistente Comenius.
Si è poi sviluppato un dibattito sulle modalità di retribuzione del lavoro che non può essere solo
curricolare, ma necessita di attività extra che comunque sono funzionali e di vitale importanza per la
buona realizzazione delle attività con gli alunni. Inoltre, se vi sono fondi disponibili, si chiede che
vengano destinati per la costituzione di un team che si occupi della pubblicazione dei prodotti
multimediali.
La discussione ha preso un taglio decisamente pratico e si è calata sul concreto quando abbiamo
affrontato l’argomento dal punto di vista operativo. Vi sono state alcune proposte valide ed accolte
dai presenti:
La realizzazione di un orto sinergico dell’Istituto Comprensivo, anche in un terreno comunale
o privato, in cui tutti gli alunni dell’I.C. possano “sentirlo proprio” e coltivarlo assieme ai
bambini dell’infanzia, delle elementari e delle medie e/o ad adulti;
La visita guidata ad un Orto Biologico presente nel territorio del Sinis con tutte le premure
che contemplano le norme di sicurezza, in modo da avvicinare gli alunni alla coltura
biologica, ad una sana alimentazione e al rispetto dell’ambiente;
Una ricerca sulle abitudini alimentari delle diverse culture dei popoli che abitano nel nostro
territorio ed i cui bambini frequentano le nostre scuole, per una visione interculturale
dell’argomento che coinvolge anche l’utilizzo delle lingue comunitarie;
Per avvicinare gli alunni ad una buona e sana alimentazione e disincentivarli al consumo di
cibi grassi e squilibrati è stata proposta la visita guidata al ristorante Fast Food Mc Donald in
cui si può osservare il processo della preparazione e distribuzione dei cibi e delle bevande;
Svolgere una ricerca di testi in cui si parla di cucina e alimentazione slow food e predisporre
prove di assaggio guidate ed organizzare un percorso sensoriale per riconoscere i cibi;
Svolgere un “viaggio virtuale a Londra”, la città plurietnica e pluriculturale per eccellenza,
utilizzando collegamenti video (skype / messenger/…) con alcune scuole inglesi o ristoranti
locali. In questo modo si possono far dialogare i ragazzi inglesi con i nostri alunni e
confrontare le abitudini locali. Questo lavoro si può fare agevolmente grazie all’utilizzo della
LIM e delle nuove tecnologie di comunicazione;
Un altro suggerimento è quello di far preparare cibi semplici agli alunni leggendo ricette di
diverse culture, magari con l’aiuto di adulti che provengono da nazionalità diverse. In questo
percorso possiamo avvalerci della preziosa collaborazione dei mediatori culturali che operano
in Provincia e/o di tutti coloro che vivono a Cabras pur non essendo nati nel nostro Paese;
A ciò si aggiunge la proposta di realizzare un testo in sardo - italiano – inglese – francese,
utilizzando il dizionario a gruppi di 2 nel tutoraggio tra alunni di 5° elementare e 1° media,
nella traduzione dei termini e l’acquisizione di nuovi vocaboli. In questo modo gli alunni
conosceranno meglio la composizione di cibi locali, anglosassoni o d’oltre Manica.
Al termine di questo laboratorio si avranno buoni risultati non solo dal punto di vista
linguistico, ma anche nel lavoro cooperativo e di tutoraggio, nella condivisione dei lavori e su
una corretta educazione alimentare;
Realizzazione di percorsi motori a tema riprendendo l’esperienza ben riuscita lo scorso anno;
È importante trovare le giuste modalità di documentazione del percorso con la realizzazione
di libretti artigianali e/o prodotti multimediali così da renderlo condivisibile, non solo tra
colleghi, ma anche agli stessi alunni, ai genitori e agli utenti esterni;
Si è convenuto che, in maniera trasversale alle discipline, occorre favorire una corretta
alimentazione e far acquisire ai bambini e ai ragazzi un corretto approccio all’alimentazione
così da dare un giusto valore ai cibi e al gusto. Il gusto è qualcosa di più che mangiare: è
apprendere una cultura! Avvicinarsi in modo corretto ed adeguato al cibo, sia nostrano che di
altri popoli, ci introduce nella loro cultura. Occorre dunque privilegiare un contesto di
fascinazione per avviare gli alunni verso la conoscenza di altre culture.
A conclusione dei lavori il gruppo ha individuato un’intera settimana che va dal 12 al 17 Maggio per
l’attivazione dei laboratori in continuità tra le classi ponte dell’I.C. senza esclusione delle altre classi
e/o sezioni. Durante questo periodo si prevede lo spostamento fisico degli alunni in altre scuole e
l’attività di tutoraggio.
I docenti decidono di confrontarsi con quanto discusso negli altri dipartimenti per affinare le strategie
comuni e i periodi di intervento e rimandano alle F.S. che si occupano di Continuità il coordinamento
di quanto proposto.
ISTITUTO COMPRENSIVIO
DI SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA
CABRAS
a.s. 2013/2014
Organizzazione dipartimenti disciplinari
Dipartimento linguistico
Partecipanti:
1. Biancu Pina
2. Canu Barbara
[email protected]
3. Carta Giueppina
[email protected]
4. Chessa Francesco
[email protected]
5. Corronca Angela
[email protected]
6. Cuccuru Franca
[email protected]
7. Demurtas M. Paola
[email protected]
8. Lancellotti Alessandra
9. Loi Jessica
[email protected]
10. Madori Giovanna
11. Migheli Rita
[email protected]
12. Militello Roberta
[email protected]
13. Mocci Ersilia
[email protected]
14. Motzo M. Antonietta
[email protected]
15. Musiu Bonaria
[email protected]
16. Nurra Sabina
[email protected] / [email protected]
17. Peddoni Ivana
[email protected]
18. Pinna Graziella
[email protected]
19. Porceddu Marcello
[email protected]
20. Spiga M. Carmela
[email protected]
21. Unali Tiziana
[email protected]
22. Vargiu Flavia
[email protected]