Corso di studi: Ingegneria Meccanica (Laurea)

Commenti

Transcript

Corso di studi: Ingegneria Meccanica (Laurea)
Regolamento Ingegneria Meccanica
Corso di studi: Ingegneria Meccanica (Laurea)
Denominazione: Ingegneria Meccanica
Facoltà: INGEGNERIA
Classe di appartenenza: L-9 INGEGNERIA INDUSTRIALE
Interateneo: No
Interfacoltà: No
Obiettivi formativi: Il corso di laurea ha l’obiettivo di formare una figura professionale con una solida preparazione culturale tecnico-scientifica
per ricoprire ruoli di responsabilità dirigenziali nel settore industriale, in cui il maggior numero di ingegneri meccanici trova sbocchi lavorativi, e
nel terziario avanzato.
In tutti i paesi tecnologicamente avanzati, la meccanica è uno dei settori trainanti dell’economia e fornisce gli strumenti operativi (macchinari e
processi) necessari anche per altri importanti settori produttivi come le telecomunicazioni, la moda e i trasporti.
Il corso di laurea si propone di sviluppare e potenziare conoscenze e capacità critiche che costituiscono il substrato sul quale sviluppare, nella
laurea magistrale o nella professione, le competenze specifiche di vari settori industriali e produttivi. Per alcuni di questi, legati a importanti
realtà economiche del territorio, come l'industria del marmo o della carta, è prevista l'attivazione di specifici corsi in stretta collaborazione con il
mondo del lavoro.
La caratteristica principale del laureato in ingegneria meccanica è la capacità di comprendere, analizzare e verificare macchine e sistemi
meccanici e strutturali, progettare apparati meccanici basati su tecnologie consolidate, collaudare dispositivi meccanici e curare e dirigere
l’installazione e la manutenzione di sistemi e impianti industriali. Egli è inoltre in grado di organizzare e gestire la produzione di manufatti
industriali, anche di una certa complessità, di beni di largo consumo e di servizi e di organizzarne la vendita, la distribuzione e l'assistenza.
I laureati possiedono le seguenti competenze generali:
· adeguata conoscenza degli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle scienze di base (fisica e chimica) da utilizzare per
interpretare i problemi tipici dell'ingegneria meccanica;
· buona conoscenza delle scienze dell'ingegneria che consente di identificare, formulare e risolvere i relativi problemi. Tali conoscenze
riguardano i principali aspetti della cultura tecnica e le tematiche specifiche dell'ingegneria meccanica;
· capacità di utilizzare i moderni metodi e strumenti operativi, anche informatici, per la progettazione di componenti e per l’analisi, il controllo e
la gestione di processi tipici dell'ingegneria meccanica;
· capacità di pianificare, progettare e condurre esperimenti su componenti meccanici e di analizzarne e interpretarne i risultati.
Numero programmato: Non programmato
Numero stimato immatricolati: 150
Requisiti di ammissione: Per l’accesso al Corso di Laurea è richiesto che l’allievo possieda almeno le seguenti conoscenze di
matematica:
1. Aritmetica e algebra. Proprietà e operazioni sui numeri (interi, razionali, reali). Valore assoluto.
Potenze e radici. Logaritmi ed esponenziali. Calcolo letterale. Polinomi (operazioni, decomposizione
in fattori). Equazioni e disequazioni algebriche di primo e secondo grado. Sistemi di equazioni di
primo grado.
2. Geometria. Segmenti ed angoli; loro misura e proprietà. Rette e piani. Luoghi geometrici notevoli.
Proprietà delle principali figure geometriche piane (triangoli, circonferenze, cerchi, poligoni regolari,
ecc.) e relative lunghezze ed aree. Proprietà delle principali figure geometriche solide (sfere, coni,
cilindri, prismi, parallelepipedi, piramidi, ecc.) e relativi volumi ed aree della superficie.
3. Geometria analitica e funzioni. Coordinate cartesiane. Concetto di funzione. Equazioni di rette e di
semplici luoghi geometrici (circonferenze, ellissi, parabole, ecc.).
4. Trigonometria. Grafici e proprietà delle funzioni seno, coseno e tangente. Le principali formule
trigonometriche (addizione, sottrazione, duplicazione, bisezione).
Per la verifica di tali prerequisiti, la Facoltà aderisce ai test autovalutativi approntati a livello
nazionale in coordinamento con le altre Facoltà di Ingegneria ed Architettura dal Centro
Interuniversitario per l’accesso alle Scuole di Ingegneria e Architettura (C.I.S.I.A.).
In base al risultato individuale nella sezione Matematica I del test vengono eventualmente assegnati
Obblighi Formativi Aggiuntivi, fissando comunque a 10 il numero massimo di CFU da recuperare.
Le attività formative di recupero dei debiti sono costituite:
a. da precorsi da attivarsi nel mese di settembre, al termine dei quali saranno svolte prove per
verificare l’estinzione o la permanenza di debiti formativi;
b. da corsi di Fondamenti di Matematica, obbligatori per gli iscritti gravati da debiti formativi,
da attivarsi durante il primo semestre ed al termine dei quali saranno svolte in dicembre,
gennaio e in giugno ulteriori prove per verificare l’estinzione dei debiti formativi.
L’esito di tali prove sarà comunicato al Preside, ai Presidenti dei Corsi di Laurea e ai Professori
degli insegnamenti delle matematiche e delle fisiche.
Gli studenti iscritti con debiti formativi non potranno sostenere esami delle discipline MAT/05,
MAT/03, FIS/01 finché non avranno estinto i loro debiti formativi mediante gli appositi test organizzati dalla Facoltà al termine di ciascuna
attività di recupero.
Specifica CFU: L’organizzazione delle lezioni, delle esercitazioni e dei laboratori dei singoli insegnamenti risponde
ai seguenti criteri:
1. per le attività formative aventi la tipologia di lezione: il lavoro complessivo dello studente
deve essere svolto mediamente per 1/3 seguendo le attività in aula e per 2/3 dedicandosi allo
studio individuale degli argomenti trattati.
2. per le attività formative aventi la tipologia di esercitazione o di laboratorio progettuale:
il lavoro complessivo dello studente deve essere svolto mediamente per 1/2 seguendo le
attività in aula e per 1/2 dedicandosi allo studio individuale degli argomenti trattati.
3. per le attività formative aventi la tipologia di laboratorio sperimentale: il lavoro complessivo dello studente deve essere svolto interamente in
laboratorio.
Per ciascun insegnamento attivato, la suddivisione in ore di lezione ed esercitazione, nonché le attività di laboratorio e le loro tipologie, sono
stabilite con apposita deliberazione del Consiglio di Corso di Studio. Le ore di esercitazione non potranno superare il 50% delle ore complessive
di insegnamento (lezioni più esercitazioni). La suddivisione in ore di lezione ed esercitazione potrà essere riportata ad orario previa richiesta del
docente o del Corso di Studio.
Modalità determinazione voto di Laurea: Il voto di laurea è da considerarsi formalmente una prerogativa della Commissione di Laurea (vedi
Prova Finale).
Tuttavia, per dare continuità nel tempo alle valutazioni, i CS della Facoltà di Ingegneria di Pisa da
sempre adottano informalmente regole di calcolo che mettono in relazione media degli esami e voto
di laurea.
Regolamento Ingegneria Meccanica
Per la determinazione del voto di laurea sono accolti da tutti i Corsi di Studio della Facoltà i
seguenti criteri comuni:
• la media è calcolata pesando le votazioni riportate nei singoli corsi sulla base dei relativi
crediti formativi universitari (media pesata sui CFU);
• le votazioni con lode ottenute nei corsi sono contate come 33/30;
• l’attribuzione della votazione 110/110 richiede una media non inferiore a 27/30;
• l’attribuzione della votazione 110/110 e lode richiede una media non inferiore a 28/30.
Attività di ricerca rilevante: I docenti del corso di laurea svolgono attività di ricerca in molti dei settori di base e specifici dell’ingegneria
meccanica. Molte delle ricerche sono condotte in collaborazione con aziende ed enti nazionali e internazionali su tematiche di rilevante
interesse industriale. In questo modo è garantito il mantenimento di uno stretto e continuo collegamento tra il corso di laurea e il mondo
produttivo, che permette anche un costante aggiornamento dei contenuti dell’offerta formativa proposta agli studenti.
Alcuni tra i principali settori di ricerca in cui i docenti sono impegnati risultano i seguenti:
1. Metodi di ottimizzazione
2. Analisi del comportamento di macchine e sistemi meccanici
3. Analisi di processi produttivi
4. Analisi del comportamento dei materiali
5. Studi sui metodi di gestione dei processi produttivi
6. Analisi di fenomeni termici e dei relativi impianti
7. Analisi di sistemi automatici e robotica
8. Progettazione di macchine e impianti
9. Analisi di sistemi di produzione e conversione dell’energia
10. Studi sulle tecniche di rilevazione e rappresentazione grafica di forme e elementi meccanici.
Docenti referenti: BEGHINI MARCO PO ING-IND/14
BARONE SANDRO PO ING-IND/15
BUTTAZZO GIUSEPPE PO MAT/05
CONTI PASQUALINA RC MAT/03
TRIGGIANI GIUSEPPE PA FIS/01
BARSANTI MICHELE RC MAT/05
SANTUS CIRO RC ING-IND/14
PICCINI LEO PA ING-IND/15
GABBRIELLI ROBERTO RC ING-IND/17
MARTORANO LUIGI PO ING-IND/08
MARCO SANTOCHI PO ING-IND/16
Percorso di eccellenza: Il Corso di Studio, conformemente ai Regolamenti di Ateneo e di Facoltà, riconosce agli allievi più
meritevoli la possibilità di frequentare un “Percorso di Eccellenza” (PE) che prevede attività
didattiche, aggiuntive rispetto a quelle curriculari, tese all’ampliamento della cultura generale,
all’approfondimento delle conoscenze tecnico-scientifiche e all'accrescimento delle abilità
professionali.
Il PE prevede attività formative per 6 CFU ogni anno, per complessivi 18 CFU, che vengono
riconosciuti previo superamento di una prova o un colloquio al termine di ciascuna attività.
Gli allievi vengono ammessi al P.E. su domanda ovvero sulla base dell’esito della prova di ingresso.
Per la permanenza nel PE negli anni successivi al primo gli allievi devono possedere requisiti di
carriera sia quantitativi (crediti acquisiti) che qualitativi (voti conseguiti).
Rapporto con il mondo del lavoro: In coerenza con la tradizione dei precedenti corsi di studio di uguale denominazione, i laureati del corso di
laurea in Ingegneria meccanica sono molto apprezzati e ricercati dal mondo produttivo per quanto abbiano effettuato un percorso formativo più
breve rispetto al tradizionale ingegnere quinquennale.
Da quanto riscontrato negli ultimi anni, raggiunta la laurea, la quasi totalità degli allievi prosegue gli studi, completando la preparazione nelle
lauree magistrali.
Per questo motivo, e in considerazione del fatto che la maggioranza degli allievi ha una formazione di tipo liceale, la preparazione fornita nella
laurea triennale in ingegneria meccanica è stata focalizzata sugli aspetti culturali fondamentali delle discipline tecnico-scientifiche, con
l’attivazione del solo indirizzo metodologico.
Dopo il conseguimento della laurea triennale in ingegneria meccanica gli studenti possono accedere direttamente alle lauree magistrali in
Ingegneria Meccanica, Ingegneria dei Veicoli Terresti, Ingegneria dell’Automazione.
Nonostante l’attenzione per gli aspetti metodologici, il corso di laurea in ingegneria meccanica prepara una figura professionale che possiede le
basi e le capacità operative necessarie per inserirsi efficacemente nelle attività produttive. Le richieste di laureati, anche triennali, in ingegneria
meccanica sono ampiamente superiori al numero di studenti che decidono di fermarsi al primo livello. Pertanto, di fatto tutti gli studenti che
decidono di terminare gli studi al primo livello trovano immediatamente impiego e svolgono mansioni consone e coerenti con gli studi condotti.
Da vari riscontri con laureati triennali, attualmente impiegati in aziende di varie dimensioni e di diversi settori, è emerso il loro apprezzamento a
posteriori sull’adeguatezza qualitativa e quantitativa della formazione universitaria ricevuta. Anche gli ex-allievi che trovano impiego dopo la
laurea specialistica hanno sempre riferito giudizi positivi sulla preparazione di base ricevuta nel corso della laurea di primo livello.
Informazioni aggiuntive: Approvato con delibera del Senato Accademico n. 143 del 13 maggio 2008
Regolamento Ingegneria Meccanica
Curriculum: PIANO DI STUDIO 1
Primo anno (60 CFU)
Analisi matematica I (12 CFU)
Analisi matematica I
CFU
SSD
Tipologia
12
MAT/05
Base
CFU
SSD
Tipologia
6
CHIM/07
Base
CFU
SSD
Tipologia
12
FIS/01
Base
Chimica (6 CFU)
Chimica
Fisica generale I (12 CFU)
Fisica generale I
Geometria e Algebra Lineare (12 CFU)
CFU
SSD
Tipologia
Geometria
6
MAT/03
Base
Algebra Lineare
6
MAT/03
Base
CFU
SSD
Tipologia
6
ING-IND/21
Caratterizzanti
Materiali strutturali (6 CFU)
Materiali strutturali
Disegno Tecnico Industriale (12 CFU)
CFU
SSD
Tipologia
Disegno di macchine
6
ING-IND/15
Caratterizzanti
Disegno assistito da calcolatore (CAD)
3
ING-IND/15
CAD
3
Caratterizzanti
Altre attività - Abilità informatiche e
telematiche
Regolamento Ingegneria Meccanica
Curriculum: PIANO DI STUDIO 1
Secondo anno (60 CFU)
Analisi matematica II (6 CFU)
Analisi matematica II
CFU
SSD
Tipologia
6
MAT/05
Base
CFU
SSD
Tipologia
6
FIS/01
Base
CFU
SSD
Tipologia
6
MAT/07
Base
Fisica generale II (6 CFU)
Fisica generale II
Meccanica razionale (6 CFU)
Meccanica razionale
Meccanica applicata alle macchine (12 CFU)
Meccanica applicata alle macchine
CFU
SSD
Tipologia
12
ING-IND/13
Caratterizzanti
Tecnica delle costruzioni meccaniche (12 CFU)
Tecnica delle costruzioni meccaniche
CFU
SSD
Tipologia
12
ING-IND/14
Caratterizzanti
Tecnologia meccanica (12 CFU)
Tecnologia meccanica
CFU
SSD
Tipologia
12
ING-IND/16
Caratterizzanti
Gruppo: GR 2 ( 6 CFU)
Descrizione
Atività a scelta dello studente
Tipologia
Ambito
Regolamento Ingegneria Meccanica
Curriculum: PIANO DI STUDIO 1
Terzo anno (60 CFU)
Elementi costruttivi delle macchine (9 CFU)
Elementi costruttivi delle macchine
CFU
SSD
Tipologia
9
ING-IND/14
Caratterizzanti
Fondamenti di automatica (6 CFU)
Fondamenti di automatica
CFU
SSD
Tipologia
6
ING-INF/04
Caratterizzanti
Impianti meccanici (6 CFU)
Impianti meccanici
CFU
SSD
Tipologia
6
ING-IND/17
Caratterizzanti
Elettrotecnica ed azionamenti elettrici (9 CFU)
CFU
SSD
Tipologia
Elettrotecnica ed azionamenti elettrici
6
ING-IND/31
Caratterizzanti
Elettrotecnica ed azionamenti elettrici
3
ING-IND/31
Affini o integrative
CFU
SSD
Tipologia
9
ING-IND/10
Affini o integrative
Fisica tecnica (9 CFU)
Fisica tecnica
Macchine (9 CFU)
Macchine
CFU
SSD
Tipologia
9
ING-IND/08
Affini o integrative
Gruppo: GR3 ( 6 CFU)
Descrizione
Tipologia
Ambito
Attività a scelta dello studente
Prova di lingua inglese (3 CFU)
CFU
Prova di Lingua inglese
SSD
3
Tipologia
Altre attività
Prova finale (3 CFU)
CFU
Prova finale
3
SSD
Tipologia
Altre attività
Regolamento Ingegneria Meccanica
Gruppi per attività a scelta nel CDS Ingegneria Meccanica
Gruppo GR 2 (6 CFU)
Descrizione: Atività a scelta dello studente
Attività contenute nel gruppo
Economia ed organizzazione aziendale (6 CFU)
Modulo
Economia ed organizzazione
aziendale
CFU
6
SSD
Tipologia
No settore
Caratteristica
altro
Gruppo GR3 (6 CFU)
Descrizione: Attività a scelta dello studente
Attività contenute nel gruppo
Azionamenti e controlli per macchinari per l'industria della carta (6 CFU)
Modulo
Azionamenti e controlli per
macchinari per l'industria della
carta
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Altre attività - scelta libera
dello studente
Caratteristica
altro
Fondamenti di energetica (6 CFU)
Modulo
Fondamenti di energetica
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Altre attività - scelta libera
dello studente
Caratteristica
altro
Gestione industriale della qualità (6 CFU)
Modulo
Gestione industriale della
qualità
CFU
SSD
6
Tipologia
Altre attività - scelta libera
dello studente
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Macchinari per l'industria della carta e cartotecnica (6 CFU)
Modulo
Macchinari per l'industria della
carta e cartotecnica
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Altre attività - scelta libera
dello studente
Caratteristica
altro
Modellazione di prodotti industriali (6 CFU)
Modulo
Modellazione di prodotti
industriali
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Altre attività - scelta libera
dello studente
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Regolamento Ingegneria Meccanica
Attività formative definite nel CDS Ingegneria Meccanica
Analisi matematica I (12 CFU)
Denominazione in Inglese: Calcolus I
Obiettivi formativi: Fornire conoscenze di base sulla teoria delle funzioni di una variabile reale: struttura dei
numeri reali, continuità, limiti, calcolo differenziale ed integrale, sull'algebra dei numeri
complessi, sulla teoria elementare delle equazioni differenziali e delle serie numeriche
e di potenze.
Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione
dei problemi dell’Ingegneria.
CFU: 12
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Analisi matematica I
CFU
12
SSD
MAT/05 ANALISI
MATEMATICA
Tipologia
Base
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Analisi matematica II (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Calcolus II
Obiettivi formativi: Fornire conoscenze sugli spazi euclidei, sul calcolo differenziale ed integrale di funzioni
in più variabili, sul calcolo di integrali curvilinei e superficiali, sulle forme differenziali
e sulle formule di Gauss-Green.
Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione
dei problemi dell’Ingegneria.
CFU: 6
Propedeuticità: Analisi Matematica I
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Analisi matematica II
CFU
6
SSD
MAT/05 ANALISI
MATEMATICA
Tipologia
Base
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Azionamenti e controlli per macchinari per l'industria della carta (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Drives and controls for paper manufacturing machines
CFU: 6
Modalità di verifica finale: Prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Azionamenti e controlli per
macchinari per l'industria della
carta
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Caratteristica
Altre attività - scelta libera dello altro
studente
Chimica (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Chemistry
Obiettivi formativi: Il corso ha lo scopo di fornire nozioni utili per comprendere la struttura della materia,
impostare i bilanci di massa ed energia in processi chimici elementari, comprendere i parametri e le leggi fondamentali che regolano i
cambiamenti di stato della materia, comprendere le leggi che regolano la conversione dell’energia chimica in energia
termica ed energia elettrica.
CFU: 6
Modalità di verifica finale: Prova scitta e orale con votazione in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
CFU
SSD
Tipologia
Caratteristica
Regolamento Ingegneria Meccanica
Denominazione
Chimica
CFU
6
SSD
CHIM/07 FONDAMENTI
CHIMICI DELLE
TECNOLOGIE
Tipologia
Base
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Disegno Tecnico Industriale (12 CFU)
Denominazione in Inglese: Machine Drawing
Obiettivi formativi: Il corso ha lo scopo di dare all’allievo gli strumenti teorici, normativi e tecnici per
leggere ed eseguire un disegno meccanico. Saranno fornite le conoscenze per
individuare e caratterizzare i più comuni elementi di macchine con riferimento alle
normative ISO e UNI. Saranno, inoltre, forniti gli elementi di base della progettazione
meccanica e dei moderni sistemi CAD per la modellazione geometrica 2D e 3D.
Alla fine del corso l’allievo dovrà essere in grado di riconoscere in un complessivo
meccanico la forma e la funzione dei vari particolari e saperne realizzare il disegno
costruttivo dimostrando di saper organizzare il disegno stesso con un’ appropriata scelta delle viste e/o sezioni ed eseguendo una corretta
quotatura geometrico-funzionale del particolare.
CFU: 12
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
CFU
SSD
Tipologia
Caratteristica
Disegno di macchine
6
ING-IND/15 DISEGNO E
METODI DELL'INGEGNERIA
INDUSTRIALE
Caratterizzanti
laboratorio e/o esercitazioni
Disegno assistito da
calcolatore (CAD)
3
ING-IND/15 DISEGNO E
METODI DELL'INGEGNERIA
INDUSTRIALE
Caratterizzanti
lezioni frontali + esercitazioni
CAD
3
No settore
Altre attività - Abilità
informatiche e telematiche
laboratorio e/o esercitazioni
Economia ed organizzazione aziendale (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Principles of economics and business administration
Obiettivi formativi: Mettere in grado lo studente di: affrontare con l’approccio “problem solving” tipico dell’ingegnere, problemi di carattere
economico-gestionale, avere un quadro chiaro delle tecniche utilizzabili, comprendere le relazioni in atto nelle realtà organizzative in cui
andrà ad operare.
CFU: 6
Modalità di verifica finale: Prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Economia ed organizzazione
aziendale
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Caratteristica
altro
Elementi costruttivi delle macchine (9 CFU)
Denominazione in Inglese: Fundamentals of Machine Component Design
Obiettivi formativi: ·Fornire le basi del processo di progettazione concettuale, concreta e di dettaglio.
·Illustrare la componentistica meccanica e gli approcci di scelta e dimensionamento.
·Ampliare le conoscenze sul comportamento meccanico dei materiali.
·Fare acquisire la capacità di:
-risolvere casi concreti e sapere elaborare schemi e modelli meccanici;
-usare, a livello elementare, metodi sia analitici, sia assistiti dall’elaboratore;
-risolvere semplici problemi di progetto meccanico;
-applicare correttamente la principale normativa tecnica.
Obiettivi formativi in Inglese: · To have a basic knowledge about the design process.
·To apply the fundamental design analysis methods.
· To be knowledgeable about the materials behaviour (fatigue, basic fracture mechanics, etc.).
·To be able:
- at developing simple models, starting from reality;
- to use both simple analytical and computer aided methods;
- to do a simple practical design job.
CFU: 9
Propedeuticità: Tecnica delle costruzioni meccaniche, Meccanica applicata alle macchine, Tecnologia meccanica
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Regolamento Ingegneria Meccanica
Moduli
Denominazione
Elementi costruttivi delle
macchine
CFU
9
SSD
ING-IND/14
PROGETTAZIONE
MECCANICA E
COSTRUZIONE DI
MACCHINE
Tipologia
Caratterizzanti
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni
Elettrotecnica ed azionamenti elettrici (9 CFU)
Denominazione in Inglese: Electrotechnics and Electrical Drives
Obiettivi formativi: Il corso ha l’obiettivo di fornire le conoscenze di base relative all'Ingegneria Elettrica (teoria dei circuiti, macchine ed
azionamenti elettrici, sicurezza elettrica).
Alla fine del corso gli allievi avranno le competenze necessarie per:
- risolvere circuiti elettrici a regime sia in DC che in AC;
- scegliere un azionamento in grado di movimentare un carico meccanico a velocità fissa o variabile;
- valutare il grado di sicurezza in un impianto elettrico semplice.
Obiettivi formativi in Inglese: The objective of the program is to provide the mechanical engineering students with the basic knowledge of
the Electrical Engineering (Electrical Circuits Theory, Electrical Machines, Electrical Drives and Electrical Safety).
After completing the program, the students should be able to:
- solve both DC and AC steady-state electrical circuits;
- choose an electrical machine with its drive capable to operate a mechanical load (with fixed or variable speed);
- assess the electrical safety degree of a simple electrical plant.
CFU: 9
Propedeuticità: Fisica generale II
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
CFU
SSD
Tipologia
Caratteristica
Elettrotecnica ed azionamenti
elettrici
6
ING-IND/31
ELETTROTECNICA
Caratterizzanti
lezioni frontali + esercitazioni
Elettrotecnica ed azionamenti
elettrici
3
ING-IND/31
ELETTROTECNICA
Affini o integrative
lezioni frontali + esercitazioni
Fisica generale I (12 CFU)
Denominazione in Inglese: Phisics I
Obiettivi formativi: L’insegnamento ha lo scopo di descrivere le leggi ed i principali teoremi della
meccanica classica del punto e dei sistemi, della fluidodinamica, dei principi della
termodinamica e dei fenomeni ondulatori. Nel corso vengono analizzati esempi ed applicazioni, con particolare cura alle schematizzazioni
dei problemi di fisica sperimentale.
CFU: 12
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Fisica generale I
CFU
12
SSD
FIS/01 FISICA
SPERIMENTALE
Tipologia
Base
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Regolamento Ingegneria Meccanica
Fisica generale II (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Phisics II
Obiettivi formativi: L’insegnamento ha lo scopo di descrivere le leggi dell’elettromagnetismo classico nel
vuoto e nei materiali: elettrostatica, correnti elettriche, magnetostatica, induzione elettromagnetica, con l’obiettivo di una piena
comprensione delle equazioni di Maxwell in forma integrale.
CFU: 6
Propedeuticità: Fisica generale I
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Fisica generale II
CFU
6
SSD
FIS/01 FISICA
SPERIMENTALE
Tipologia
Base
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Fisica tecnica (9 CFU)
Denominazione in Inglese: Thermodynamics
Obiettivi formativi: Lo scopo del corso è di fornire agli studenti una formazione per acquistare sicurezza nell'impiego di metodi consolidati in
qualsiasi sistema termodinamico. In particolare sono descritti il comportamento dei fluidi impiegati nelle macchine termiche, i cicli
fondamentali diretti e inversi, i problemi della fluidodinamica unidimensionale nei sistemi aperti. L'ultima parte del corso è dedicata alla
descrizione dei principali aspetti della trasmissione del calore con particolare attenzione agli schemi semplificati usati nella tecnica per
dimensionare le apparecchiature di scambio termico ed effettuare i necessari controlli per intensificare o ridurre lo scambio.
Obiettivi formativi in Inglese: The purpose of the present course is to provide a guide for acquiring facility in termodynamics and her
methods in every thermodynamic system. In particular behaviour of fluids working in thermal machines, main direct and inverse cycles,
elementary unidimensional fluodynamics in open systems. are studied. The last part of the course is devoted to the main problems of the
heat transfer with particular attention to the simplified design methods used in thermal exchange apparatus in view of their control and
optimization.
CFU: 9
Propedeuticità: Analisi matematica II, Fisica generale I
Modalità di verifica finale: Prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Fisica tecnica
CFU
9
SSD
ING-IND/10 FISICA TECNICA
INDUSTRIALE
Tipologia
Affini o integrative
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni
Fondamenti di automatica (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Fundamentals of Automatic Control
Obiettivi formativi: Fornire le nozioni fondamentali e gli strumenti necessari per l'analisi di sistemi meccanici dinamici e per il progetto dei
dispositivi utilizzabili per modificare tale dinamica in modo da rispondere alle specifiche di funzionamento. Evidenziare le applicazioni in cui il
controllo dei sistemi meccanici mediante dispositivi elettronici e/o digitali costituisce un aspetto tecnologico fondamentale (automazione
industriale, robotica e componentistica intelligente per macchine e veicoli).
Obiettivi formativi in Inglese: To provide fundamental notions and tools for the analysis of dynamical mechanical systems, and for the
design of devices which can be utilized to control such dynamics so as to fulfil given requirements. To present applications where the
active control of mechanical systems through electronic and/or digital embedded systems represents an enabling technology (industrial
automation, robotics and mechatronics for machines and vehicular systems).
CFU: 6
Propedeuticità: Meccanica applicata alle macchine, Elettrotecnica ed azionamenti elettrici
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Fondamenti di automatica
CFU
6
SSD
ING-INF/04 AUTOMATICA
Tipologia
Caratterizzanti
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni
Fondamenti di energetica (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Fundamentals of energetics
Obiettivi formativi: Formare negli studenti una sensibilità all'utilizzo delle fonti energetiche. Ciò al fine di consentire uno sviluppo sostenibile
per la nostra società usando ove possibile fonti energetiche rinnovabili e aumentando l'efficienza dei processi energetici tradizionali. A tal
fine gli allievi saranno in grado di condurre analisi exergetiche si semplici sistemi energetici.
CFU: 6
Modalità di verifica finale: Prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Regolamento Ingegneria Meccanica
Moduli
Denominazione
Fondamenti di energetica
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Caratteristica
Altre attività - scelta libera dello altro
studente
Geometria e Algebra Lineare (12 CFU)
Denominazione in Inglese: Geometry and linear algebra
Obiettivi formativi: Modulo "Algebra lineare"
Fornire conoscenze relative agli spazi vettoriali, alle applicazioni lineari, alle matrici, al
calcolo del determinante e degli autovalori di una matrice. Studiare i sistemi lineari e le
proprietà delle loro soluzioni.
Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione
dei problemi dell’Ingegneria.
Modulo "Geometria"
Studiare i sistemi lineari, le curve, le superfici, gli spazi euclidei con cenni sulle coniche
e sulle quadrighe.
Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione
dei problemi dell’Ingegneria.
CFU: 12
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
CFU
SSD
Tipologia
Caratteristica
Geometria
6
MAT/03 GEOMETRIA
Base
lezioni frontali + esercitazioni
Algebra Lineare
6
MAT/03 GEOMETRIA
Base
lezioni frontali + esercitazioni
Gestione industriale della qualità (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Quality management
Obiettivi formativi: Il corso si propone di fornire ai partecipanti Una base culturale sui principi, i metodi, le tecniche e gli strumenti per la
gestione del fattore qualità all'interno di una moderna organizzazione. Lo strumento di base è rappresentato dalla normativa della serie UNI
EN ISO 9000, che verrà analizzata e commentata in dettaglio.
Al termine del corso gli allievi saranno in grado di comprendere la natura dei vari tipi di gestione della qualità presente all’interno dei diversi
tipi di organizzazione, e possiederanno le conoscenze, i metodi, le tecniche e gli strumenti di base per impostare e realizzare, tipicamente in
affiancamento al personale aziendale, un corretto sistema di gestione della qualità, nonché le attività standard per il miglioramento di
un'organizzazione.
CFU: 6
Modalità di verifica finale: prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Gestione industriale della
qualità
CFU
SSD
6
Tipologia
Caratteristica
Altre attività - scelta libera dello lezioni frontali + esercitazioni
studente
Impianti meccanici (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Mechanical Plants
Obiettivi formativi: L’insegnamento si propone di fornire fondamenti metodologici per lo studio degli impianti industriali, intesi come sistemi
integrati di produzione di beni o di servizi. Gli allievi sono chiamati ad acquisire una mentalità impiantistica, sensibilizzandosi alle complesse
problematiche degli impianti industriali e in modo particolare ai problemi del loro dimensionamento e ottimizzazione.
Obiettivi formativi in Inglese: The main objective of the course is to provide the students with methodological foundations for the study of
industrial plants, as integrated systems for the production of goods and services. The students shall acquire plant engineering mentality,
becoming aware of the complex problems concerning both industrial plants and, in particular, their design and optimizations.
CFU: 6
Propedeuticità: Tecnologia meccanica
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
CFU
SSD
Tipologia
Caratteristica
Regolamento Ingegneria Meccanica
Denominazione
Impianti meccanici
CFU
6
SSD
ING-IND/17 IMPIANTI
INDUSTRIALI MECCANICI
Tipologia
Caratterizzanti
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni
Macchinari per l'industria della carta e cartotecnica (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Machines for paper industry
CFU: 6
Modalità di verifica finale: Prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Macchinari per l'industria della
carta e cartotecnica
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Caratteristica
Altre attività - scelta libera dello altro
studente
Macchine (9 CFU)
Denominazione in Inglese: Machines
Obiettivi formativi: Mettere lo studente in grado di:
- valutare le prestazioni energetiche delle macchine a fluido, termiche e idrauliche, motrici ed operatrici, convenzionali e non convenzionali;
- di effettuare la scelta del sistema per la conversione dell’energia in relazione alle specifiche esigenze;
- di individuare gli interventi capaci di migliorare le prestazioni di un sistema energetico.
Obiettivi formativi in Inglese: At the end of the course students will be able:
-to evaluate the energetic performances of conventional and non conventional thermal and hydraulic fluid machines
- to choose the system for converting energy according to specific needs;
- to improve the performances of an energetic system.
CFU: 9
Propedeuticità: Fisica tecnica
Modalità di verifica finale: Prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Macchine
CFU
9
SSD
ING-IND/08 MACCHINE A
FLUIDO
Tipologia
Affini o integrative
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni
Materiali strutturali (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Structural Materials Science
Obiettivi formativi: Il corso si prefigge i seguenti obiettivi formativi:
·Classificazione dei materiali per caratteristiche chimiche e fisico/meccaniche;
· Studio delle prove meccaniche più importanti (quali durezza, trazione, resilienza, ecc.);
· Analisi delle correlazioni tra proprietà e struttura dei materiali;
· Impostazione delle scelte di massima dei materiali in fase di progettazione, in base alle esigenze tecnico-economiche.
Obiettivi formativi in Inglese: The objectives of the programme are:
· Materials classification according to their chemical or physical/mechanical properties;
· Definition of main mechanical tests (such as hardness, tensile, toughness, etc.);
· Structure - Property relationship;
· Materials rough selection for design according to technical and economical demands.
CFU: 6
Modalità di verifica finale: Prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Materiali strutturali
CFU
6
SSD
ING-IND/21 METALLURGIA
Tipologia
Caratterizzanti
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Meccanica applicata alle macchine (12 CFU)
Denominazione in Inglese: Applied Mechanics in Machine Design
Obiettivi formativi: Il corso, che è uno degli esami dell'ingegneria meccanica in cui si opera il
collegamento fra le conoscenze di base e quelle applicate, si propone di fornire agli allievi le conoscenze fondamentali per comprendere il
funzionamento di meccanismi e macchine. Gli allievi dovranno familiarizzare con i
meccanismi di impiego più comune, con i principali tipi di trasmissione mediante ruote dentate e
cinghie e con la meccanica delle vibrazioni, oltre a conoscere come progettare un accoppiamento
Regolamento Ingegneria Meccanica
lubrificato.
Obiettivi formativi in Inglese: The course of Applied Mechanics in Machine Design aims at showing how to build mathematical models of
some relevant engineering problems. Mechanisms, gear transmissions, belt transmissions, vibrations of mechanical systems, friction and
lubrication are among the topics addressed in detail.
CFU: 12
Propedeuticità: Analisi matematica II, Meccanica razionale
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Meccanica applicata alle
macchine
CFU
12
SSD
Tipologia
ING-IND/13 MECCANICA
Caratterizzanti
APPLICATA ALLE MACCHINE
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni
Meccanica razionale (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Analitical Mechanics
Obiettivi formativi: Compito della Meccanica Razionale è quello di rendere intelligibile la realtà fisica, con particolare attenzione alla
meccanica, mediante la costruzione di schemi logici basati sulla matematica. Pertanto, il corso si propone di fornire agli allievi metodi
logico-deduttivi che permettano loro di impostare e risolvere i problemi relativi alla quiete e al moto dei sistemi rigidi e dei sistemi con un
numero finito di gradi di libertà. Alla fine del corso, lo studente deve dimostrare di conoscere i principi che regolano la quiete e il moto dei
sistemi e con metodi logico-deduttivi svilupparne ogni conseguenza.
Obiettivi formativi in Inglese: The Objective of the Course on Rationale Mechanics is to make physical reality understandable by paying
particular attention to mechanics through the use of logical schemes based on mathematics. The Course thus aims at providing the
students with logical-deductive methods in order to enable to formulate and solve problems related to stillness and motion in rigid systems
with a finite degree of freedom. At the end of the Course the students must demonstrate that they understand the principles which govern
stillness and motion in systems and also that they are able to apply logical-deductive methods in order to solve problems.
CFU: 6
Propedeuticità: Analisi matematica 1, Algebra lineare e geometria, Fisica generale 1
Modalità di verifica finale: Prova scritta e orale con votazione in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Meccanica razionale
CFU
6
SSD
MAT/07 FISICA
MATEMATICA
Tipologia
Base
Caratteristica
lezioni frontali + esercitazioni
Modellazione di prodotti industriali (6 CFU)
Denominazione in Inglese: Computer Aided Modeling and Design
Obiettivi formativi: Il corso ha lo scopo di fornire agli allievi i fondamenti delle metodologie informatiche per la creazione di modelli
computazionali in grado di rappresentare la geometria di prodotti industriali. Saranno inoltre forniti gli elementi, teorici e pratici, per la
modellazione di curve e superfici di forma libera mediante l’uso di strumenti CAD di tipo avanzato.
CFU: 6
Modalità di verifica finale: progetto e prova CAD
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Modellazione di prodotti
industriali
CFU
6
SSD
No settore
Tipologia
Caratteristica
Altre attività - scelta libera dello lezioni frontali + esercitazioni
studente
Prova di lingua inglese (3 CFU)
Denominazione in Inglese: English knowledge test
Obiettivi formativi: Alla prova di lingua inglese sono assegnati 3 CFU. Il Centro Linguistico Interdipartimentale
(C.L.I.) di Ateneo è la struttura deputata a fornire la certificazione del superamento della prova.
Il superamento della prova equivale ad una certificazione di conoscenza della lingua inglese scritta
assimilabile al livello PET (Preliminary English Test) di Cambridge e il livello di competenza
necessario è identificato col B1 (livello ALTE - Association of Language Testers in Europe),
corrispondente al pre-intermedio convenzionale del C.L.I.
Al fine del superamento della prova saranno valide anche certificazioni PET o superiori rilasciate da
enti certificati ALTE diversi dal CLI.
La prova, comune a tutti i corsi di Laurea della Facoltà, consiste in un test informatizzato, gestito
dal C.L.I., della durata di circa 90 minuti. Essa è suddivisa in sezioni mirate ad accertare: a)la
capacità di comprensione del testo; b) le conoscenze grammaticali e lessicali; c) la capacità di
produzione e rielaborazione del testo. Non è ammessa la consultazione di appunti o dizionari
durante il test.
La prova si conclude con la sola indicazione di esito positivo o negativo.
Regolamento Ingegneria Meccanica
CFU: 3
Modalità di verifica finale: Test idoneativo
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Prova di Lingua inglese
CFU
SSD
3
Tipologia
Altre attività
Caratteristica
altro
Prova finale (3 CFU)
Denominazione in Inglese: Final examination
Obiettivi formativi: I nuovi ordinamenti DM270 prevedono, per alcuni Corsi di Studio, due tipi di curricula triennali, il
metodologico e il professionalizzante, cui corrispondono due tipologie diverse di prova finale,
aventi tuttavia caratteristiche e modalità di gestione uniformi sul piano della Facoltà.
I caratteri della prova finale, indipendentemente dal tipo di curriculum, sono i seguenti.
1. Il giudizio sulla prova finale è affidato ad una Commissione di Laurea designata dal Preside
(a norma dell’Art.8 del Regolamento Didattico di Ateneo), su proposta del Corso di Studio,
tra i professori ufficiali del Corso medesimo. Tale commissione, valutata la prova finale,
provvede anche a determinare il voto di laurea.
2. In un anno accademico sono previste 6 sessioni di laurea (Art. 8 Regolamento Didattico di
Ateneo) da tenersi prima delle relative proclamazioni ufficiali.
Prova Finale del Curriculum metodologico
Per il Curriculum Metodologico la prova finale ha di norma le caratteristiche seguenti.
1. Alla prova e quindi all’attività corrispondente sono attribuiti 3 CFU (75 ore complessive).
2. La prova mira a valutare la capacità del candidato di svolgere in completa autonomia:
- l’approfondimento di uno degli insegnamenti del Corso di Laurea, oppure
l’integrazione di attività di un laboratorio assegnato dal Corso;
- la stesura di una sintetica relazione sull’attività svolta.
3. La prova tipicamente consiste nell’esposizione davanti alla Commissione dell’attività svolta
dal candidato mediante l’illustrazione e la discussione della relativa relazione.
4. La commissione, accertato nella discussione il livello di autonomia e di padronanza di
specifiche metodologie raggiunto dal candidato, esprime un giudizio di idoneità
provvedendo a determinare il voto di laurea, espresso in 110esimi, sulla base della media
pesata delle votazioni conseguite negli esami curriculari.
Resta inteso che il Corsi di Studio potrà approvare modalità di svolgimento della prova anche
diverse da quelle previste ai punti 2. e 3., ferma restante la verificabilità dello svolgimento, da parte
degli allievi, di un lavoro complessivo corrispondente a 3 CFU (75 ore).
CFU: 3
Modalità di verifica finale: Prova orale
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Prova finale
CFU
SSD
3
Tipologia
Altre attività
Caratteristica
prova finale
Tecnica delle costruzioni meccaniche (12 CFU)
Denominazione in Inglese: Strenght of materials
Obiettivi formativi: L'insegnamento fornisce un corpo di conoscenze e di strumenti operativi con cui analizzare il comportamento strutturale
di elementi tipici dell'ingegneria meccanica (travi, lastre, piastre e gusci) il cui materiale è in campo elastico. Al termine l'allievo deve sapere
eseguire le principali verifiche di resistenza allo snervamento, di rigidezza e di stabilità per semplici strutture meccaniche sollecitate da
carichi statici o a questi riconducibili.
Obiettivi formativi in Inglese: The course aims at developing general knowledge and operative skills necessary for analysing and modelling
the structural behaviour of typical mechanical components (beams, membranes, plates and shells) operating in the elastic regime. At the
end, the student has to demonstrate the ability to evaluate the strength, the stiffness and the stability of simple mechanical structures
under static (or equivalent) loads.
CFU: 12
Propedeuticità: Analisi matematica II, Meccanica razionale
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Tecnica delle costruzioni
meccaniche
CFU
12
SSD
ING-IND/14
PROGETTAZIONE
MECCANICA E
COSTRUZIONE DI
MACCHINE
Tipologia
Caratterizzanti
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni
Regolamento Ingegneria Meccanica
Tecnologia meccanica (12 CFU)
Denominazione in Inglese: Manufacturing Processes
Obiettivi formativi: Portare lo studente a: conoscere gli aspetti fondamentali, sia teorici che descrittivi, dei processi tecnologici tradizionali
impiegati nell'industria meccanica; scegliere il processo più idoneo per la realizzazione di un pezzo meccanico; saper effettuare lo studio di
fabbricazione di componenti meccanici sia per l'ottenimento del greggio sia per la sua lavorazione alle macchine utensili; acquisire, anche
con il contributo di altre discipline, una visione integrata, delle fasi di disegno, progettazione strutturale e produzione (concurrent
engineering).
Obiettivi formativi in Inglese: The course aims at showing the students the manufacturing processes commonly used in the mechanical
industry, from a theoretical and descriptive point of view. It will be shown how to choice the best methodology to carry out mechanical parts
and how to develop the planning for the fabrication of machine components. At this purpose, it will be described how to obtain a rough
workpiece and then modify its shape by chip removal on convenctional machine tools. The course, in addition to other main technical
subjects, has the final objective of giving the students a complete overview on different aspects of the engineering environment such as
design, drawing and production.
CFU: 12
Propedeuticità: Disegno tecnico industriale, CAD, Chimica, Materiali strutturali
Modalità di verifica finale: Prova scritta e prova orale con voto in trentesimi
Lingua ufficiale: Italiano
Moduli
Denominazione
Tecnologia meccanica
CFU
12
SSD
ING-IND/16 TECNOLOGIE E
SISTEMI DI LAVORAZIONE
Tipologia
Caratterizzanti
Caratteristica
laboratorio e/o esercitazioni

Documenti analoghi