Tavola delle posizioni

Commenti

Transcript

Tavola delle posizioni
Tavola delle posizioni
di Luca Luciano
[email protected]
La tavola delle posizioni qui proposta è tratta dal "Metodo per
Clarinetto" di Magnani citato già nel capitolo "Libri e Trattati".
Essa apre subito due dispute.
La prima riguarda l'utilizzo di uno strumento (il clarinetto provvisto di
20 chiavi, 7 anelli per 26 fori lungo almeno quanto un clarinetto in
La) utilizzato ancora, molto probabilmente, solo nel sud dell'Italia
quando nel resto del modo i clarinetti francesi più utilizzati sono
quelli a 17 (o 18) chiavi e 6 anelli spesso senza l'articolazione sulla
chiave del Do diesis (sol diesis alla dodicesima). Questo strumento,
però, è utile per il nostro scopo didattico poichè mostra le chiavi e le
posizioni di uno dei modelli esistenti con più chiavi che io stesso
utilizzo e che, per quanto mi riguarda, è ingiustamente ritenuto
inferiore agli altri con meno chiavi.
L'altra disputa riguarda il fatto che molti strumentisti ed insegnanti
ritengono che le parti debbano essere lette in chiave di tenore (nel
caso di strumenti in Si bemolle) ovvero chiamando i suoni per la loro
altezza reale e non trasportata. Anche questa è un abitudine tipica
del sud Italia a cui si aggiunge spesso un altra tecnica grottesca:
quella di leggere le note per come sono scritte e le sigle degli accordi
segnate invece senza trasportarle come se fossero per uno
strumento in Do.
Io leggo indifferentemente in entrambe le maniere. Nel resto del
mondo si leggono le parti per come sono state scritte quindi quelle in
Si bemolle si leggono in Si bemolle , quelle in Mi bemolle in Mi
bemolle ecc. Infatti la collana "Play-A-Long Book & Recording
Set" citata nella parte "Libri e Trattati" ha nel fascicolo allegato al CD
le parti in Do, in Si bemolle, in Mi bemolle, ed in chiave di basso.
Inoltre è, per ovvie ragioni di chiarezza, meglio parlare con i suoni
trasportati tenendo conto della presenza di clarinetti di taglio diverso
in modo da non creare confusione tra chi ha, per esempio, uno
strumento in Si bemolle ed un altro che ne ha uno in Fa.