U5.4

Commenti

Transcript

U5.4
Unità 5
Parma città ecologica: il servizio Io guido car sharing
Trascrizioni
Si pedala in bicicletta, si passeggia a piedi, si prende l’autobus e si usa il car sharing. Parma
città ecologica, che utilizza mezzi di trasporto alternativi, rispetto alla tradizionale auto privata.
Numerose rotonde agli incroci nevralgici, per smaltire le code, la viabilità in tilt e l’avvio di un
sistema che comporta vantaggi per l’utente e per l’intera comunità, in termini di salubrità
dell’aria. Non è una novità in Italia e all’estero. Gli associati al servizio entrano a far parte di
un vero club che condivide una
flotta
di veicoli,
descritto al
sito
web
http://www.parmacarsharing.pr.it.
Si può scegliere dalla piccola utilitaria alla più spaziosa monovolume. Si risparmia tempo e
denaro, perché le spese burocratiche e quelle della manutenzione del mezzo, sono a carico del
gestore del servizio. Con le quattro ruote “car sharing” si può accedere alle zone a traffico
limitato e si può parcheggiare nelle righe blu senza spendere un euro.
Parma da anni attenta ai temi ambientali, ha sposato in pieno l’iniziativa.
Tante le domeniche ecologiche decise dall’amministrazione comunale per contribuire ad
abbassare nell’aria il livello di Pm10 le famigerate polveri sottili. Strade del centro storico
chiuse ai veicoli, pedoni liberi di camminare evitando così, di respirare i gas di scarico. Nelle
vie vengono allestiti stand informativi o mercati di prodotti ecologici studiati su misura per
coinvolgere le persone in diversi modi e attirare l’attenzione su argomenti importanti come
l’inquinamento. Giornate di festa, di relax ma anche di riflessione verso una terra che va
aiutata e protetta.
U5.1 Comprensione globale (A2/B1)
Guarda il video e ricostruisci il testo.
N. …………….. Si può scegliere dalla piccola utilitaria alla più spaziosa monovolume. Si risparmia
tempo e denaro, perché le spese burocratiche e quelle della manutenzione del mezzo, sono a
carico del gestore del servizio.
N. …………….. Numerose rotonde agli incroci nevralgici, per smaltire le code, la viabilità in tilt e
l’avvio di un sistema che comporta vantaggi per l’utente e per l’intera comunità, in termini di
salubrità dell’aria.
N. ……………………..Non è una novità in Italia e all’estero. Gli associati al servizio entrano a far
parte di un vero club che condivide una flotta di veicoli, descritto al sito web
http://www.parmacarsharing.pr.it.
N. …………………….. Si pedala in bicicletta, si passeggia a piedi, si prende l’autobus e si usa il
car sharing. Parma città ecologica, che utilizza mezzi di trasporto alternativi, rispetto alla
tradizionale auto privata.
N. ……………………..Con le quattro ruote “car sharing” si può accedere alle zone a traffico
limitato e si può parcheggiare nelle righe blu senza spendere un euro. Parma da anni attenta ai
temi ambientali, ha sposato in pieno l’iniziativa.
N …………………….. Nelle vie vengono allestiti stand in formativi o mercati di prodotti ecologici
studiati su misura per coinvolgere le persone in diversi modi e attirare l’attenzione su
argomenti importanti come l’inquinamento. Giornate di festa, di relax ma anche di riflessione
verso una terra che va aiutata e protetta.
N. …………………….. Tante le domeniche ecologiche decise dall’amministrazione comunale per
contribuire ad abbassare nell’aria il livello di Pm10 le famigerate polveri sottili. Strade del
centro storico chiuse ai veicoli, pedoni liberi di camminare evitando così, di respirare i gas di
scarico.
U5.2 Il passivo con “venire” e “andare”
Oltre che con il verbo “essere”, il passivo può essere formato con il verbo “venire” e “andare”
ma solo nei tempi semplici, non nei tempi composti.
Nel testo hai trovato questa frase: “Nelle vie vengono allestiti stand informativi o mercati di
prodotti ecologici…”. In questo caso le due forme con “essere e venire” vengono normalmente
usate con lo stesso significato. Hai anche trovato “Giornate di festa […] verso una terra che va
aiutata e protetta”. Il passivo con “andare” assume nella maggior parte dei casi il significato di
“dovere”.
Sostituisci le espressioni fra virgolette (“…”) con il verbo “venire” o “andare”.
Per ridurre l’impatto ambientale la macchina privata "dovrebbe essere usata" …………………. il
meno possibile. Se proprio non se ne può fare a meno, meglio utilizzare il servizio di car
sharing.
Di
seguito
trovi
alcune
FAQ
che
potrebbero
interessarti.
1. Come si effettua la prenotazione?
La prenotazione "si deve effettuare"…………………. per telefono, chiamando il call center al
numero 848.810.0000 riservato agli iscritti.
2. Con quanto anticipo "dovrebbe essere effettuata" …………………. la prenotazione?
Prima si effettua la prenotazione e più alta è la possibilità di trovare disponibile il veicolo
desiderato nel parcheggio più comodo. E’ comunque possibile prenotare da 30 giorni prima a
15 minuti prima.
3. Entro quanto tempo posso annullare la prenotazione del servizio?
La prenotazione "deve essere annullata" ………………… entro le 24 ore dall’utilizzo.
4.
Posso
usufruire
del
car
sharing
anche
senza
abbonamento?
No, per usufruire del car sharing "si deve sottoscrivere" ………………….un abbonamento annuale.
L’auto prescelta può “essere utilizzata” ………………….per il tempo che realmente occorre, anche
solo per un’ora, cosi come per più giorni, in tutta Italia ed anche all’estero, pagando solo l’uso
effettivo (tempo impiegato e km percorsi).
5. Chi paga la benzina, l’assicurazione, la tassa di proprietà e la manutenzione ordinaria e
straordinaria?
Il costo della benzina, del carburante, dell’assicurazione, della tassa di proprietà e della
manutenzione ordinaria e straordinaria “è sostenuto” …………………. dal Comune.
“Sono
concesse”
………………….
agevolazioni
particolari
ai
veicoli
Car
Sharing?
Sì, il comune di Parma ha concesso ai veicoli di Car sharing una serie di agevolazioni, quali:
l’accesso alla zona a traffico limitato (ZTL), la sosta gratuita nelle righe blu (comprese le zone
Z.T.L.), l’utilizzo delle corsie preferenziali, la possibilità di circolare anche in caso di limitazioni,
es. targhe alterne, ecc...
6. Oltre all’abbonamento annuale, ci sono altre spese?
Sì, ci sono i costi di utilizzo orari e chilometrici variabili in funzione del tipo veicolo che "devono
essere pagati" …………………. o con bonifico bancario o postale o con carta di credito.
7. Come ci si iscrive al car sharing?
L’iscrizione al car sharing "deve essere fatta" …………………. presso gli uffici di Infomobility in
viale Mentana n. 29/a, (fermata autobus n. 23 ,11, 14) dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle
13.00 e dalle 14.30 alle 17,00. Il servizio “è descritto” …………………. nei dettagli al sito web:
http://www.parmacarsharing.pr.it/.
U5.3 Il significato delle parole (A2/B1)
Sostituisci le espressioni fra “…” con i sinonimi della lista.
chi usa il servizio
insieme
macchine
auto economica
minivan
chi gestisce il
Z.T.L
strisce che segnano i parcheggi a pagamento
veicolo
circolazione
eliminare
vengono pagate da
appositamente
Si pedala in bicicletta, si passeggia a piedi, si prende l’autobus e si usa il car sharing. Parma
città ecologica, che utilizza mezzi di trasporto alternativi, rispetto alla tradizionale auto privata.
Numerose rotonde agli incroci nevralgici, per “smaltire” ……………………. le code, la “viabilità”
……………………. in tilt e l’avvio di un sistema che comporta vantaggi per l’ “utente” e per
l’intera comunità, in termini di salubrità dell’aria. Non è una novità in Italia e all’estero. Gli
associati al servizio entrano a far parte di un vero club che condivide una “flotta”
…………………….
di
“veicoli”
…………………….,
descritto
al
sito
web
http://www.parmacarsharing.pr.it.
Si può scegliere dalla piccola “utilitaria” ……………………. alla più spaziosa “monovolume”
…………………….. Si risparmia tempo e denaro, perché le spese burocratiche e quelle della
manutenzione del “mezzo” ……………………., “sono a carico del” ……………………. “gestore”
…………………… del servizio. Con le quattro ruote “car sharing” si può accedere alle “zone a
traffico limitato” ……………………. e si può parcheggiare nelle “righe blu” …………………….
senza spendere un euro. Parma da anni attenta ai temi ambientali, ha sposato in pieno
l’iniziativa.
Tante le domeniche ecologiche decise dall’amministrazione comunale per contribuire ad
abbassare nell’aria il livello di Pm10 le famigerate polveri sottili. Strade del centro storico
chiuse ai veicoli, pedoni liberi di camminare evitando così, di respirare i gas di scarico. Nelle
vie vengono allestiti stand informativi o mercati di prodotti ecologici studiati “su misura”
……………………. per coinvolgere le persone in diversi modi e attirare l’attenzione su argomenti
importanti come l’inquinamento. Giornate di festa, di relax ma anche di riflessione verso una
terra che va aiutata e protetta.
Soluzioni
U6.1
1. Si pedala in bicicletta, si passeggia a piedi, si prende l’autobus e si usa il car sharing. Parma
città ecologica, che utilizza mezzi di trasporto alternativi, rispetto alla tradizionale auto privata.
2. Numerose rotonde agli incroci nevralgici, per smaltire le code, la viabilità in tilt e l’avvio di
un sistema che comporta vantaggi per l’utente e per l’intera comunità, in termini di salubrità
dell’aria.
3. Non è una novità in Italia e all’estero. Gli associati al servizio entrano a far parte di un vero
club che condivide una flotta di veicoli, descritto al sito web http://www.parmacarsharing.pr.it.
4. Si può scegliere dalla piccola utilitaria alla più spaziosa monovolume. Si risparmia tempo e
denaro, perché le spese burocratiche e quelle della manutenzione del mezzo, sono a carico del
gestore del servizio.
5. Con le quattro ruote “car sharing” si può accedere alle zone a traffico limitato e si può
parcheggiare nelle righe blu senza spendere un euro.
Parma da anni attenta ai temi ambientali, ha sposato in pieno l’iniziativa.
6.Tante le domeniche ecologiche decise dall’amministrazione comunale per contribuire ad
abbassare nell’aria il livello di Pm10 le famigerate polveri sottili. Strade del centro storico
chiuse ai veicoli, pedoni liberi di camminare evitando così, di respirare i gas di scarico.
7. Nelle vie vengono allestiti stand informativi o mercati di prodotti ecologici studiati su misura
per coinvolgere le persone in diversi modi e attirare l’attenzione su argomenti importanti come
l’inquinamento. Giornate di festa, di relax ma anche di riflessione verso una terra che va
aiutata e protetta.
U6.2
1. eliminare
2. circolazione
3. chi usa il servizio
4. insieme
5. macchine
6. auto economica
7. Minivan
8. veicolo
9. vengono pagate da
10. chi gestisce il
11. Z.T.L.
12. strisce che segnano i parcheggi a pagamento
13. appositamente
U6.3
1. andrebbe usata;
2. va effettuata
3. andrebbe effettuata
4. va annullata;
5. va sottoscritto;
6. venir utilizzata;
7. viene sostenuto;
8. vengono concesse;
9. vanno pagati;
10. va fatta;
11. viene descritto.

Documenti analoghi