Interesse ritrovato Generali diventa preda, forte interesse di Intesa. A

Commenti

Transcript

Interesse ritrovato Generali diventa preda, forte interesse di Intesa. A
La newsletter settimanale su certificati, fondi, ETF ed ETC
NUMERO 290 - 10 MARZO 2017
M&A Auto: Peugeot acquista Opel
e scatena il fermento nel settore.
Bce, tassi bassi per molto tempo
Stefania Tortorici, Head of certificates & warrants marketing Europe
> M&A AUTO - Peugeot acquista Opel
e diventa il secondo costruttore automobilistico d’Europa. L’operazione ha
un valore complessivo di 2,2 miliardi di
euro e potrebbe dare il via al fermento
nel settore europeo. Entro il 2026 le società prevedono 1,7 miliardi di sinergie.
> BCE - La Bce ha lasciato i tassi a zero
e Mario Draghi si è detto anche pronto ad estendere il quantitative easing
nel caso in cui l’outlook dovesse peggiorare. Draghi ha minimizzato il ritorno dell’inflazione sottolineando che la
componente core rimane debole.
> FCA - La produzione della Panda lascerà
Pomigliano dal 2019, dove sarà sostituita da un modello “premium”. Parola di
Sergio Marchionne che ha fatto sapere
che nel 2020 non sarà più lui a guidare
FCA, ribadendo che finché resterà non
verrà venduto nessun brand del gruppo.
> BREXIT - Nuovo schiaffo alla premier
britannica Theresa May dal Parlamento
del Regno Unito, che ha votato per attribuire maggiori poteri ai parlamentari
nel percorso che renderà esecutiva la
Brexit. Il cambio sterlina/dollaro è sceso
sotto 1,22, ai minimi da metà gennaio.
PRODOTTO DELLA SETTIMANA
Inizio promettente
Piazza Affari ha iniziato il mese di
marzo con il piede giusto, mettendo a segno un rialzo di circa 2,5
punti percentuali. L’Express Autocallable su FTSE Mib di Deutsche Bank
ha la scadenza fissata il 14 ottobre 2021,
ma la prima data di osservazione intermedia è il prossimo 16 ottobre. Il certificato scadrà in anticipo se a questa data il
FTSE Mib quoterà sopra lo strike (16.591
punti). L’indice viaggia in area 19.570
punti, circa il 17 per cento sopra lo strike. In caso contrario l’Express proseguirà
il suo corso. A scadenza, se il FTSE Mib
quoterà sopra lo strike l’investitore otterrà
100 euro più 6,30 euro. Il capitale investito verrà comunque restituito se l’indice
quoterà sopra la barriera (11.614 punti).
EXPRESS AUTOCALLABLE SU FTSE MIB
Codice negoziazione
Barriera
Strike
Sottostante
Prezzo lettera
Scadenza
Categoria
DX3C8W
11.614 punti
16.591 punti
19.571 punti
102 euro
14/10/2021
Express Certificate
Fonte: Deutsche Bank, 09.03.2017
L’ETF DELLA SETTIMANA
INDICE S&P/ASX 200
Australia stabile
6.000
punti
5.800
La prima parte del 2017 ha fornito indicazioni di stabilizzazione per l’indice S&P/ASX 200, all’interno della fascia
compresa tra i 5.600 e i 5.800 punti. Quest’ultimo livello
rappresenta i massimi dal giugno 2015 e ha rappresentato
un ostacolo tecnico ai rialzi dell’indice, con due attacchi falliti tra
gennaio e febbraio. In tal senso, l’attuale correzione in area 5.750
punti potrebbe rappresentare un nuovo spunto per posizionamenti
al rialzo. Infatti la creazione di un supporto dinamico, disegnato
con i minimi del 7 febbraio e 1 marzo, potrebbe creare le condizioni per un nuovo allungo in direzione della resistenza citata. L’insieme di questi elementi corrobora il segnale di acquisto generato
l’8 dicembre con la rottura della linea di tendenza di lungo periodo
ottenuta con i top decrescenti del 28 aprile 2015 e 1 agosto 2016.
5.600
5.400
5.200
5.000
4.800
MATERIE PRIME
Mar 15
Set
Mar 16
Set
Mar 17
DB X-TRACKERS S&P/ASX 200 UCITS ETF
Codice Isin
Ter
Dividendi
Prezzo lettera
LU0328474803
0,50%
Distribuiti
36,10 euro
Fonte: Deutsche Bank, 09.03.2017
SEGNALI OPERATIVI
Rosso pallido
FTSE MIB
Primo scorcio di marzo difficile per l’intero comparto dei
metalli. L’oro ha interrotto il trend rialzista ritracciando in
area 1.200 dollari l’oncia, mentre il rame segna un calo
di circa il 5 per cento rispetto ai livelli di metà febbraio. A
deprimere le quotazioni nelle ultime due settimane ha contribuito in primo luogo l’avvicinarsi di una nuova stretta monetaria
da parte della Federal Reserve. Le ultime dichiarazioni di Janet
Yellen hanno reso decisamente probabile un rialzo dei tassi nella
riunione di politica monetaria prevista per la settimana prossima.
Long da 19.365 punti con target a 19.800
punti e 20.000 punti. Chiusura a 19.180 punti.
Short da 19.575 punti con target a 19.000
punti e 18.770 punti. Chiusura a 19.600 punti.
DAX
Long da 11.680 punti con target a 11.890 punti
e 12.000 punti. Chiusura a 11.500 punti. Short
da 12.000 punti con target a 11.677 punti e
11.414 punti. Chiusura a 12.082 punti.
Gli appuntamenti della prossima settimana
Lunedì 13
Martedì 14
Mercoledì 15
Giovedì 16
Venerdì 17
Ore 00.50
Giappone, prezzi produzione al
mese di febbraio
Ore 08.00
Germania, inflazione al mese
di febbraio (lettura finale)
Ore 13.30
Usa, inflazione relativa al mese
di febbraio
Ore 11.00
Eurozona, inflazione al mese di
febbraio (lettura finale)
Ore 14.15
Usa, produzione industriale al
mese di febbraio
Ore 00.50
Giappone, ordini macchinari
al mese di gennaio
Ore 11.00
Germania, sondaggio Zew al
mese di marzo
Ore 13.30
Usa, vendite al dettaglio al
mese di febbraio
Ore 13.00
Gran Bretagna, Bank of
England decisione tassi
Ore 15.00
Usa, fiducia Univ. Michigan di
marzo (prima lettura)
Ore 10.00
Italia, produzione industriale al
mese di gennaio
Ore 13.30
Usa, prezzi produzione al mese
di febbraio
Ore 19.00
Usa, Federal Reserve decisione
tassi d’interesse
Ore 13.30
Usa, richieste settimanali
sussidi di disoccupazione
Ore 15.00
Usa, indice principale al mese
di febbraio
Fonte: Bloomberg, 10.03.2017
Eventi di particolare importanza
Editore: Brown Editore, (l’”Editore”).
Coordinatore: Stefania Tortorici.
Sponsor: Deutsche Bank AG/ X-markets, Grosse Gallusstrasse 10-14, 60311
Francoforte; www.xmarkets.it; Email: [email protected]; Numero Verde: 800 90 22 55.
Il Documento è stato preparato dall’Editore in completa autonomia e riflette
quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore.
Questo documento (il “Documento”) è rivolto a cittadini, e residenti nel territorio, della Repubblica Italiana. Il Documento ha carattere puramente informativo e non rappresenta né un’offerta né una sollecitazione ad effettuare
alcuna operazione di acquisto o vendita di strumenti finanziari né una consulenza in materia di investimenti. Si precisa inoltre che i rendimenti passati
eventualmente rappresentati sul sito non sono indicativi né garantiscono gli
stessi rendimenti per il futuro. Il Documento è sponsorizzato da Deutsche
Bank AG. Deutsche Bank AG, o una delle sue controllate o collegate, può
essere controparte di operazioni che possono coinvolgere uno dei titoli oggetto del presente documento. Il presente Documento è distribuito per posta
elettronica a chi ne abbia fatto richiesta e pubblicato sul sito www.xmarkets.
it al pubblico indistinto e non può essere riprodotto o pubblicato, nemmeno
in una sua parte, senza la preventiva autorizzazione scritta di Deutsche Bank
AG. Qualsiasi informazione, opinione, valutazione e/o previsione contenuta
nel presente Documento (le “Informazioni”) è stata ottenuta da fonti che l’Editore ritiene attendibili, ma della cui accuratezza e precisione né l’Editore né
Deutsche Bank AG possono essere ritenuti responsabili. L’Editore e Deutsche
Bank AG non si assumono, espressamente o implicitamente, responsabilità
alcuna sulle conseguenze legali, finanziarie, fiscali o di altra natura che potrebbero derivare dall’utilizzazione di tali Informazioni. Gli strumenti finanziari
illustrati nel Documento possono essere caratterizzati da una complessità e
livello di rischio molto elevati (in alcuni casi finanche alla perdita totale del
capitale investito), per cui si raccomanda all’investitore una particolare attenzione prima di valutare ogni ipotesi d’investimento onde evitare di con-
cludere operazioni non adatte alle proprie conoscenze, esperienze, attitudine
al rischio, situazione patrimoniale e obiettivi di investimento. In ogni caso,
prima di qualsiasi investimento, è necessario leggere attentamente la relativa
documentazione d’offerta e si consiglia di consultare un proprio esperto di
fiducia (in materia legale, finanziaria o fiscale) che possa fornire informazioni
indipendenti rispetto alle strategie che si intendono mettere in atto e alle conseguenze che esse potrebbero avere sul proprio patrimonio.