8 IL VELISTA GAETANO MURA PREPARA LA

Commenti

Transcript

8 IL VELISTA GAETANO MURA PREPARA LA
8
IL VELISTA GAETANO
MURA PREPARA LA SUA
BARCA PER
IL “GIRONELMONDO”
Tagliato il prestigioso traguardo della Transat 2009,
regata oceanica in solitario
dalla Francia al Brasile, il
velista/navigatore sardo
Gaetano Mura è di nuovo al
lavoro per lanciare il suo
nuovo progetto: “gironelmondo”. Prima di riassaporare insidie e gioie
dell’Oceano Mura sta concentrando le sue energie in
cantiere dove sta prendendo forma la sua nuova barca. Una class40 progettata
da Samuel Manuard, architetto navale francese, velista e grande innovatore
tecnologico, e su cui sta lavorando Bert Mauri, costruttore e artigiano di
qualità, nel suo cantiere riminese. Un salto di categoria e soprattutto di qualità
per il navigatore sardo, di
Cala Gonone la località marina tra le più belle della costa orientale sarda, che
dovrà competere in una
classe dove c’è il meglio
della navigazione mondiale.
Un nome per tutti: Giovanni
Soldini. Lo skipper sardo ha
fiducia: «Quest’anno la barca numero 2, gemella di
quella che sto preparando,
ha corso la mitica Route du
Rhum con a bordo lo stesso
Manuard che ha dimostrato le potenzialità della sua
macchina da corsa, navigando per diversi giorni in
testa alla flotta e classifican-
NEWS
dosi terzo tra 44 barche».
Solidi presupposti per le future regate. Ma Gaetano
Mura va oltre la partecipazione alle singole competizioni come emerge dalla
filosofia che anima il suo
progetto, in tre parole si traduce con campo di regata:il
mondo. Avventura pronta
da vivere. Per superare i traguardi della Transat2009
ben raccontata in un film,
della regista Giovanna Fancello, che ha ricevuto un
prestigioso riconoscimento
al festival internazionale
Sport Film Festival di Palermo. Un premio per la suggestione dell’esperienza in
mezzo all’Oceano: 31 giorni 3 ore e 23 minuti di navigazione in solitario. Lotta
quotidiana con il mare, la
natura e soprattutto i propri
limiti.
-
YACHTSMAN GAETANO
MURA PREPARES HIS
BOAT FOR “GIRONELMONDO”
After crossing the finishing
line of the prestigious
Transat 2009, a solo ocean
regatta from France to Brazil,
Sardinian yachtsman/navigator Gaetano Mura is once
again at work for the launch
his new project: “gironelmondo”. Before tasting the
perils and joys of the ocean
again, Mura is channelling
all his energy into the boat-
yard where his new yacht is
taking shape: a class 40 designed by French naval architect, yachtsman and
great technological innovator, Samuel Manuard, which
is being worked on at the
Rimini yard of builder and
quality craftsman Bert Mauri.
A jump in category and,
above all, in quality for the
Sardinian yachtsman from
Cala Gonone, one of the
most beautiful locations on
the east coast of Sardinia,
who will compete in a class
with the best yachtsmanship
in the world. One name says
it all: Giovanni Soldini. The
Sardinian skipper is confident: “This year, the number
2 yacht, a twin of the one I
am preparing, sailed the legendary Route du Rhum.
Manuard was onboard and
demonstrated the potential
of his racing yacht by sailing
for several days ahead of
the fleet and coming third
out of 44 yachts”. A sound
promise for future regattas.
But Gaetano Mura does
more than take part in individual races, as the philosophy behind the name of his
project shows: three words
describe the range of the regatta - around the world. An
adventure waiting to happen. Crossing the finishing
line of the Transat 2009 was
well documented in a film directed by Giovanna Fancello, who received a
prestigious award at the international Sport Film Festival
of Palermo. An award for
conveying the experience in
the middle of the ocean: 31
days, 3 hours and 23 minutes of solo sailing. A daily
battle with the sea, nature
and, above all, personal limitations.
INFINITAMENTE:
A VERONA
LA III EDIZIONE
DEL FESTIVAL
DI SCIENZA E ARTI
La terza edizione del Festival di scienza e arte, promosso dall’assessorato alla
Cultura del Comune di Verona, in collaborazione con
la locale Università, dedica
la terza edizione, in calendario dal 18 al 20 marzo
2011, a tre parole chiave del
sapere umano: perfezione,
errore e differenza, temi che
aprono scenari suggestivi e
suscitano domande di grande fascino. Il nome della
manifestazione allude alle
infinite possibilità della
mente umana e della ricerca, ma anche all'inesauribile sete di conoscenza che
accompagna l'uomo nella
sua evoluzione. La manifestazione coinvolge il vasto
pubblico nei temi più attuali della ricerca nel campo
dell'intelligenza artificiale e
delle neuroscienze, portando i protagonisti del mondo
scientifico a diretto contatto
con il pubblico, al di fuori
delle sedi istituzionali.
Scienziati di livello internazionale partecipano ad incontri con il pubblico
strutturati come talk-show,
interviste, tavole rotonde di
chiara impostazione divulgativa. In programma anche
laboratori ludici per bambini
ed adulti, concerti, rassegne cinematografiche.
Info:
www.infinitamente.univr.it
-
INFINITAMENTE:
3RD EDITION OF THE
VERONA SCIENCE
AND ART FESTIVAL
From 18 to 20 March 2011,
the third edition of the Science and Art Festival promoted by Verona’s Council for
Culture with the collaboration
of the local university, is devoted to three key words in
human knowledge: perfection, error and difference,
themes that open up evocative scenarios and generate
very fascinating questions.
The name of the exhibition is
a reference to the infinite
possibilities of the human
brain and research, but also
to the endless thirst for
knowledge that has accompanied man throughout his
development.
The event involves the public
at large in the most current
themes of research into artificial intelligence and neurosciences and brings the
protagonists of the scientific
P
11
10
P
world into direct contact with
the public outside their places of work.
Internationally-renowned scientists take part in talk-shows
with the public, interviews
and informative round tables.
The programme includes entertaining laboratories for children and adults, concerts
and films.
Info: www.infinitamente.univr.it
MASTER IN CULTURA
DEL CIBO E DEL VINO
DELL’UNIVERSITÀ
CA' FOSCARI
Forte del successo decretato da studenti, docenti ed
aziende, riparte a Valdobbiadene, nel cuore delle
colline trevisane del Prosecco, il Master universitario di primo livello in Cultura
del Cibo e del Vino. L’iniziativa, promossa dall’università Ca’ Foscari di Venezia,
prevede esperienze dirette
in significative realtà produttive e di promozione del
territorio. Patrocinato dal
Ministero delle Politiche
Agricole e dalla Regione
Veneto, nonchè sostenuto
da aziende del territorio, il
Master si propone di trasformare la passione per la
cultura del vino e del cibo
in una qualificata competenza professionale, capa-
ce di gestire e valorizzare il
patrimonio alimentare e vitivinicolo di un territorio, come quello Veneto, nel quale
il turismo rappresenta un
settore da 12 milioni di fatturato con oltre 60 milioni di
presenze, delle quali 36 milioni di ospiti stranieri.
Info: www.mastercibovino.it
-
MASTER OF FOOD AND
WINE CULTURE AT CA'
FOSCARI UNIVERSITY
The top level master’s degree in Food and Wine
Culture is starting again at
Valdobbiadene in the heart
of the Prosecco area of
the Treviso hills following
its success with students,
professors and enterprises. Promoted by the Ca’
Foscari University of Venice, it includes practical
experience in important
production companies and
the promotion of the territory. Supported by the
Ministry for Agricultural Policies, the Veneto Region
and the enterprises in the
territory, the aim of the
master’s degree is to
transform a passion for
wine and food into a professional qualification for
the management and enhancement of the food
and winegrowing heritage
of a territory like the Veneto, where the tourism sector has a turnover of 12
million Euros and over 60
million visitors, 36 million of
whom come from abroad.
Info: www.mastercibovino.it
NEWS
MEDITERRANEO:
DA COURBET A MONET
A MATISSE
“Mediterraneo. Da Courbet
a Monet a Matisse” è il titolo
della mostra allestita a Palazzo Ducale di Genova fino
al 1° maggio 2011. Al centro
di questa esposizione la
rappresentazione del Mare
Nostrum nelle opere degli
artisti francesi ispirati dalla
vastità del mare, dall'idea di
infinito che rappresenta, ma
anche dal senso di prossimità tipicamente mediterranea. La mostra offre una
panoramica di autori francesi dalla metà dell’Ottocento fino al Novecento del
calibro di Courbet, di Cezanne, Monet, Renoir, Van
Gogh, Signac, Braque, Matisse, Bonnard, solo per citarne alcuni.
Info:
www.palazzoducale.genova.it
-
MEDITERRANEAN:
FROM COURBET
TO MONET AND MATISSE
“Mediterraneo. Da Courbet a
Monet a Matisse” is the title
of the exhibition at the
Palazzo Ducale in Genoa
until 1 May 2011. The centre
of the exhibition is Mare
Nostrum depicted by the
French artists who were
inspired by the vastness of
the sea, the idea of infinity it
represents and also by a
feeling of closeness that is
typically Mediterranean.
The exhibition offers a
panorama of mid-19th to late
20th-century French artists of
the calibre of Courbet,
Cezanne, Monet, Renoir, Van
Gogh, Signac, Braque,
Matisse and Bonnard, just to
mention a few.
Info:
www.palazzoducale.genova.it
GIORNALISTI
AI FORNELLI
AD ARZACHENA
Trasferta in Costa Smeralda
di trenta giornalisti, che si
sono cimentati in un'avvincente sfida ai fornelli nelle
cucine dell'istituto alberghiero di Arzachena. Due le
squadre coinvolte: quella dei
giornalisti stranieri in rappresentanza di dieci paesi europei e quella dei giornalisti
italiani. La sfida non è stata
più sul desk come di consueto o fra penne rinomate,
ma si è svolta fra piani di cottura e penne condite. Risultato finale: pareggio. Ma i
trenta giornalisti, dinanzi
all'affascinante madrina della manifestazione Eleonora
Daniele, conduttrice della
trasmissione Unomattina di
Rai Uno, si sono dati rivincita nel mese d'aprile. La manifestazione, patrocinata dal
comune di Arzachena, si è
conclusa con un convegno
sulla qualità dei vini sardi
presso la location dell'azienda Vigne Surrau. Al convegno hanno partecipato la
giornalista Federica De Sanctis di Sky Tg 24 e Fabio
Tricoli del Tg5.
-
JOURNALISTS IN THE
KITCHEN AT ARZACHENA
Thirty journalists travelled to
the Costa Smeralda to take
part in an interesting challenge
in the kitchens of the
Arzachena hotel management
institute. One team was made
up of journalists representing
ten European countries and
the other of Italian journalists.
The challenge did not come
from behind the customary
desk or from renowned correspondents, but from kitchen.
The result: a tie. But in the
presence of Eleonora Daniele,
the charming host of the
event and presenter of the
Unomattina transmission on
Rai Uno, the thirty journalists
agreed to a return match in
April. Supported by Arzachena Town Council, the event
closed with a conference
about the quality of Sardinian
wines held at the Vigne Surrau winery. Taking part in the
conference were journalist Federica De Sanctis of Sky Tg
24 and Fabio Tricoli of Tg5.
12
NEWS
IL POMODORO FRA
“COLTURA & CULTURA”
È stato presentato a Modica,. nella terra del pomodoro
di Pachino, l’11° volume della collana “Coltura & Cultura” dedicato al pomodoro.
La monografia, che segue le
altre pubblicazioni tematiche
pubblicate dalle edizioni Art
di Bologna, dal grano, al pero, alla Vite, dall’olivo al mais,
fino ad arrivare al pesco, al
carciofo e all’uva da tavola,
abbraccia tutto l’universo
dedicato alla principale ortiva d’Italia, la regina delle tavole italiane e delle colture
mediterranee. La pubblicazione, curata da Renzo Angelini, ideatore della collana
e direttore Marketing e Technical Management della Bayer Crop Science, vuole
essere di supporto alla ricerca offrendo nuovi strumenti
conoscitivi, e allo stesso
tempo diventare un importante mezzo di informazione
e formazione, sia per l’agricoltore che per il consumatore. Il cast d’autori, che ha
partecipato alla realizzazione
del volume sotto il coordinamento scientifico del Prof.
Vitangelo Magnifico, vanta
ben 76 conoscitori della materia che hanno trattato in
maniera esaustiva i vari ambiti nei quali il pomodoro è
protagonista. Non si tratta
quindi di un semplice manuale tecnico scientifico, ma
di una libro strutturato per
soddisfare anche le esigenze conoscitive di studenti,
appassionati e curiosi. La
struttura del testo, di semplice consultazione, permette
di raccogliere i concetti fondamentali e riassumerli in
box laterali corredate da
1.264 immagini.
-
TOMATOES AT
“COLTURA & CULTURA”
Devoted to the tomato, the
11th book in the “Coltura &
Cultura” series was presented
at Modica in the land of the
Pachino tomato. The monograph is published by Art of
Bologna and follows other
book on the themes of pears,
vines, olives, maize, peaches,
artichokes and table grapes
and embraces the entire universe of Italy’s primary vegetable, the queen of Italian tables
and Mediterranean crops. Edited by Renzo Angelini, creator
of the series and Marketing
and Technical Management
Manager at Bayer Crop Science, the publication not only
aims to support research by
offering new fact-finding tools
but also to be an important
source of information and
training for farmers and consumers alike. The list of authors who compiled the book
with scientific coordination by
Prof. Vitangelo Magnifico
boasts 76 experts who have
provided comprehensive coverage of all the areas in which
the tomato plays a major role.
This is not just a technical-scientific manual, it is also a book
that sets out to meet the
needs of students, enthusiasts and the curious. With
1,264 visuals, the structure of
the texts makes them easy to
consult and grasp the basic
concepts, which can be summarised in boxes at the side.
A NAPOLI LE ORE
DELLA DONNA NELLE
CERAMICHE ATTICHE
E MAGNOGRECHE
La Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano di Napoli ospita
fino al 3 aprile la mostra “Le
ore della donna. Storie e immagini nella collezione di
ceramiche attiche e magnogreche”, patrimonio di Intesa Sanpaolo. La mostra,
che chiuderà i battenti il
prossimo 3 aprile, è la prima
del ciclo espositivo intitolato
“Il Tempo dell'Antico. Pagine di archeologia e cultura”
destinato a svelare, attraverso percorsi tematici di
cui questa mostra è il primo
esempio, questa magnifica
collezione. La collezione di
Intesa Sanpaolo è infatti tra
le più importanti al mondo,
ricca di ben 522 ceramiche
provenienti da Ruvo di Puglia, importante centro
dell’antica Apulia. Le ore
della donna propone una
selezione di immagini tutta
al femminile, un ritratto della
donna greca filtrato dallo
sguardo dell’uomo, committente e decoratore. Ma
non è tutto. A Palazzo Zavallos Stigliano è possibile
ammirare uno dei capolavori di Caravaggio: il Martirio di
sant'Orsola, ultima opera dipinta da Michelangelo Merisi nel 1610, poche settimane
prima della sua drammatica
e solitaria morte.
Info:
www.palazzozevallos.com
-
WOMEN IN ATTIC AND
MAGNA GRAECIA
POTTERY AT NAPLES
The Palazzo Zevallos
Stigliano Gallery in Naples will
host until 3 April the exhibition
“Le ore della donna. Storie e
immagini nella collezione di
ceramiche attiche e magnogreche”, a collection
owned by Intesa Sanpaolo.
The exhibition of this magnificent collection is the first in
the cycle entitled “Ancient
Times. Pages from Archaeology and Culture”.
The Intesa Sanpaolo collection is one of the most important in the world and includes
no fewer than 522 examples
of pottery from Ruvo di
Puglia, an important centre in
ancient Apulia. Le ore della
donna is a selection of female images, a portrait of
Greek women filtered
through the eyes of men, clients and decorators. But
that’s not all. Palazzo Zavallos
Stigliano is the home of one
of the masterpieces by Caravaggio: the “Martyrdom of
Saint Ursula” is the last work
to be painted by Michelangelo Merisi in 1610, just a few
weeks before his dramatic
and solitary death.
Info:
www.palazzozevallos.com
IMPRESSIONISTI CONTRO
REALISTI E IL 600 DI
CARAVAGGIO A RIMINI
Parte l’Altra Stagione in Il Castel Sismondo di Rimini ospita, fino al 27 marzo 2011,
due esposizioni da non perdere: una è intitolata “Parigi.
Gli anni meravigliosi. Impressionismo contro Salon”; l’altra è dedicata a "Caravaggio
e altri pittori del Seicento.
Capolavori dal Wadsworth
Atheneum di Hartford". La
prima racconta un capitolo
affascinante della storia
dell’arte, l’esordio del giovane impressionismo e del suo
scontro/incontro con il classicismo del Salon, attraverso
opere del calibro di Monet,
Manet, Renoir, Degas, solo
per citarne alcuni dei grandi
autori presenti a Rimini. La
seconda, invece, raccoglie
capolavori del Wadsworth
Atheneum di Hartford, nel
Connecticut. Da quello che è
il più antico museo americano, Marco Goldin, che di tutta l'operazione è l'ideatore, il
regista nonché il curatore, ha
voluto far arrivare in Italia una
selezione di quattordici dipinti, tutti di grande formato,
da affiancare a quel capolavoro assoluto che è "L'estasi
di San Francesco" del Caravaggio.
Info: www.lineadombra.it
P
15
14
IN RIMINI,
IMPRESSIONISTS
VERSUS REALISTS,
CARAVAGGIO
AND THE 1600S
Until 27 March 2011, the
Castel Sismondo in Rimini will
host two exhibitions that
should not be missed: one is
entitled “Paris. The marvellous
years. Impressionism versus
the Salon”; the other is devoted to “Caravaggio and other
painters of the 17th century.
Masterpieces from the
Wadsworth Atheneum of
Hartford”. The former recounts
a fascinating chapter in the
history of art, the birth of Impressionism and its meeting/
clash with the classicism of
the Salon, through works by
artists of the calibre of Monet,
Manet, Renoir and Degas,
just to mention a few. The latter is a collection of masterpieces from the Wadsworth
Atheneum Museum of Art in
Hartford, Connecticut. Marco
Goldin, who conceived and
curated the entire operation,
arranged for a selection of
fourteen large paintings to be
brought from America’s oldest
museum to Italy to be displayed alongside Caravaggio’s
absolute masterpiece, “St.
Francis of Assisi in Ecstasy”.
Info: www.lineadombra.it
A CAGLIARI FORUM
SULLE NUOVE
STRATEGIE PER
IL TURISMO
CONGRESSUALE
Si è svolto a Cagliari il convegno dal titolo “Meeting indu-
stry in Sardegna - conferenza
dinamica di progettazione e
Forum sulle strategie per lo
sviluppo”. Scopo dell’incontro quello di definire e creare
sinergie tra soggetti istituzionali e imprenditoriali per cogliere le opportunità di
valorizzazione del territorio e
di potenziamento della domanda italiana ed internazionale legata al settore del
turismo congressuale. Quello dei congressi, delle convention e dei convegni è
infatti, un settore che richiede continui aggiornamenti
per essere concorrenziali sul
mercato. L’organizzazione
della manifestazione è stata
affidata a ‘Sardegna Convention Bureau’, una rete
formata dai migliori operatori del settore dell’isola che
operano con l’obiettivo di
consolidare e qualificare la
capacità di accoglienza ed i
servizi, e per far diventare la
Sardegna sede di riferimento italiano ed internazionale
per il turismo congressuale.
Tutti i relatori partendo da
ottiche differenti sono stati
concordi nell‘affermare che
per attrarre gli eventi occorre
che tutti gli anelli della catena turistica adottino una unica cabina di regia nel
proporsi sul mercato.
(Lamberto Selleri). Info:
www.sardegnaconventionbureau.com
NEWS
AT CAGLIARI A FORUM
ON NEW STRATEGIES
FOR CONFERENCE
TOURISM
A conference entitled “Meeting Industry in Sardinia – a
dynamic conference on
projects and a forum on development strategies” was
held in Cagliari. The aim of
the meeting was to define
and create synergies between institutes and entrepreneurs in order to pinpoint
opportunities for enhancing
the territory and strengthening international and Italian
demand in the conference
tourism sector. Conferences
and conventions are in fact
part of a sector that requires
constant updating if it is to
be competitive. The organisation of the event was handled by the ‘Sardegna
Convention Bureau’, a network of the Island’s best operators in the sector which
aims to consolidate and
qualify accommodation and
services and make Sardinia
an international and Italian
point of reference for conference tourism.
Starting from different viewpoints, all the speakers
agreed that in order to attract
events, all the links in the
tourism chain should be presented to the market through
a single control room.
(Lamberto Selleri). Info:
www.sardegnaconventionbureau.com
MILANO INCONTRA
SHANGAI AL 42° FORUM
DELLA CULTURA
Nella Galleria Vittorio Emanuele di Milano (“Urban
Center” di Palazzo Marino) si
è tenuto il 42° Forum della
Cultura. L’iniziativa, che ogni
anno si svolge in un paese
diverso del mondo, è stata
curata dal Jiefang Daily
Group di Shanghai, primaria
istituzione cinese della comunicazione. Il convegno
dal tema: “L’era della Globalizzazione guidata dalla Creatività”, condotto dal
giornalista Giancarlo Roversi e organizzato dall’Associazione Italia-Cina di
Shanghai, è stato caratterizzato da vari interventi di personalità
del
mondo
mediatico, della cultura e
delle istituzioni pubbliche
della Cina, unitamente a rappresentanti delle istituzioni e
dell’imprenditoria del Comune di Milano e della Lombardia. Erano presenti, tra gli
altri, il Console Generale della Repubblica Cinese a Milano signora Liang Hui,
l’Assessore alla Cultura della
Regione Lombardia Massimo Buscemi e il Consigliere
del Comune di Milano Alessandro Fede Pellone. Fra i
tanti interventi, meritano di
essere segnalati quello del
Prof. Yin Minghua, presiden-
te del Gruppo Jiefang dal
titolo: “La Cultura creativa
dal punto di vista della comunicazione”, quello del senatore
Zhu
Yuhua,
presidente dell’Associazione Italia-Cina: “L’essenza e
l’originalità della vita tra Milano e Shanghai”, nonchè,
per brevità, quelli del dott.
Giovanni Terzi, assessore alle attività produttive del Comune di Milano, del prof.
Armando Branchini, del dott.
Roberto Manoelli, dell’architetto Michele Brunello. Il Forum è stato un significativo
momento di avvicinamento
e conoscenza fra due grandi
città: Shanghai, che ha realizzato nel 2010 un Expo di
grande successo e Milano
che si sta attrezzando per
ospitare a sua volta nel 2015
un impegnativo Expo dal tema: “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”.
(Cesare Spagna)
Info: www.italiacina.org
-
MILAN MEETS SHANGHAI
AT 42nd CULTURAL
FORUM
The Galleria Vittorio Emanuele
in Milan (the “Urban Center”
in Palazzo Marino) was the
location of the 42nd Cultural
Forum. Held every year in a
different country, the event
was curated by the Jiefang
Daily Group of Shanghai, a
major communication group
in China.
The meeting about “The Globalisation Era Guided by Creativity” was conducted by
16
journalist Giancarlo Roversi
and organised by the ItalyChina Association of Shanghai. There were talks by
various personalities from
China’s media, cultural and
public institutions as well as
by institutional and entrepreneurial representatives of the
municipalities of Milan and
Lombardy. Those present included the Chinese Consul
General in Milan, Mrs Liang
Hui, the Lombardy Region
Councillor for Culture, Massimo Buscemi, and Milan Town
Councillor, Alessandro Fede
Pellone. Of the many
speeches, deserving of particular mention are those by
Prof. Yin Minghua, president
of the Jiefang Group, entitled
“Creative Culture from a
Communication Viewpoint”,
by Senator Zhu Yuhua, chairman of the Italy-China Association, “The Essence and
Originality of Life between Milan and Shanghai”, and, in
brief, those by Giovanni Terzi,
Milan Councillor for Manufacturing, Prof. Armando Branchini, Roberto Manoelli, and
architect Michele Brunello.
The Forum was an important
moment that brought two
great cities together: Shanghai, where the highly successful Expo was held in
2010, and Milan, which is
undergoing preparations to
host Expo in 2015, when
the theme will be: “Nourishing the Planet. Energy for
Life”.
(Cesare Spagna)
Info: www.italiacina.org
NEWS
ROMA: PALAZZO
FARNESE RIPERCORRE
LA SUA STORIA
È in corso a Roma, a palazzo
Farnese, sede prestigiosa
dell’Ambasciata di Francia,
una mostra storica intitolata
“Palazzo Farnese- Dalle collezioni rinascimentali ad Ambasciata di Francia”. Vi sono
esposte opere provenienti
dai grandi musei di Napoli: il
Museo Archeologico Nazionale e il Museo Capodimonte, da altri enti italiani, ivi
compresa la Presidenza della Repubblica, da musei
francesi quali il Louvre,
Chambord e Ecouen, nonché da altri istituti europei e
americani. Oltre 150 opere
tra dipinti, statue, disegni,
sculture, monete, arazzi e
ceramiche, fanno rivivere
cinque secoli dell'affascinante storia del Palazzo: dai
fasti cinquecenteschi della
famiglia Farnese, al periodo
moderno, fino a questi ultimi
135 anni del Palazzo come
sede dell'Ambasciata di
Francia in Italia e dell'Ecole
française de Rome. La mostra, aperta fino al 27 aprile
2011, rappresenta un’occasione unica per consentire al
pubblico di rivivere i vividi
colori dei “fasti farnesiani”
che evocano gli splendori di
una corte ricca e colta. Info:
www.mostrapalazzofarnese.it
ROME: PALAZZO
FARNESE REVIEWS
ITS HISTORY
Currently taking place at Palazzo Farnese, the prestigious
location of the French Embassy, is an historical exhibition entitled “Palazzo Farnese
– From Renaissance Collections to French Embassy”.
The works come from the
major museums in Naples,
the Museo Archeologico Nazionale and the Museo Capodimonte, from Italian
bodies, including that of the
President of the Republic,
from the Louvre, Chambord
and Ecouen Museums in
France, and from other European and American institutes. Over 150 paintings,
statues, drawings, sculptures, coins, tapestries and
pottery represent the five
centuries of the Palazzo’s
history: from the sumptuous
16th-century and the Farnese family to the modern
period and the past 135
years of the Palazzo’s life as
the location of the French
Embassy in Italy and the
Ecole Française de Rome.
Open until 27 April 2011, the
exhibition is a unique occasion for the public to view
the vivid colours of the “Farnesi glories” which conjure
up the splendour of a rich
and cultivated court.
Info:
www.mostrapalazzofarnese.it
RODIN.
LE ORIGINI
DEL GENIO (1864-1884)
“Rodin. Le origini del genio
(1864-1884)” è il titolo della mostra allestita a Palazzo Leone da Perego di
Legnano, in provincia di
Milano. L’esposizione presenta 65 sculture, 26 disegni e 19 dipinti inediti,
fotografie originali dell'epoca - per un totale di 120
opere di cui oltre la metà
inedite per l'Italia - che ripercorrono il periodo di
formazione di Rodin, fondamentale per l’evoluzione
della sua attività dai primi
anni Sessanta dell’Ottocento, fino alla progettazione della grandiosa Porta
dell’Inferno realizzata nel
1884. Fino al 20 marzo
2011, nel centro di Legnano sono esposte alcune
opere scultoree in omaggio a Rodin, fra cui la Porta
d'Oriente di Mimmo Paladino e L'uomo eroico di
Ettore Greco, che si aggiungono alle recenti installazioni
di
opere
monumentali di Aligi Sassu
e Ugo Riva. Inoltre, nel salone delle mostre della
Banca di Legnano, si può
visitare il ciclo fotografico
che Bruno Cattani elaborò
per conto del Musée Rodin
nel triennio 1999-2001 ritraendo i capolavori di Auguste Rodin e della sua
allieva, amante Camille
Claudel.
Info:
www.mostrarodin.it
RODIN. THE ORIGINS
OF A GENIUS (1864-1884)
“Rodin. Le origini del genio
(1864-1884)” is the title of the
exhibition at the Palazzo Leone at Perego di Legnano in
the province of Milan.
The exhibition includes 65
sculptures, 26 drawings, 19
paintings and original photographs of the period - a total
of 120 works, more than half
of which are being shown for
the first time in Italy. They cover the period of Rodin’s training which was fundamental
for the development of his career from the early 1860s to
the design of the magnificent
Gates of Hell in 1884. On display until 20 March 2011 at
the centre in Legnano are
some sculptures that pay tribute to Rodin, including the
“Porta d'Oriente” by Mimmo
Paladino and “L'uomo Eroico”
by Ettore Greco, which join
the recent monumental works
by Aligi Sassu and Ugo Riva.
In addition, the exhibition hall
in the Banca di Legnano
hosts a cycle of photographs
which Bruno Cattani created
on behalf of the Musée Rodin
in the 1999-2001 three-year
period and which depict the
masterpieces by Auguste Rodin and by his pupil and lover
Camille Claudel.
Info: www.mostrarodin.it
MILANO INCONTRA
SHANI GIOCATTOLI DI
MONTAGNA IN MOSTRA
A FORTE DI BARD
Il Forte di Bard, fortezza posta all’ingresso della Val
d’Aosta, ospita, ospita fino
al 23 marzo 2011, nelle sale
delle Cannoniere, la mostra:
“Tesori in soffitta. L’incanto
dell’infanzia nei giocattoli di
montagna”. L’esposizione,
curata da Luigi Bossina,
Adolfo e Mario Cravetto, e
promossa dall’Associazione Forte di Bard, è un
omaggio al giocattolo di
montagna e al mondo alpino fatto non solo di vette, di
meditazioni nel silenzio, di
dura quotidianità, di sport,
ma anche di quel particolare rapporto con la montagna che l’adulto e il bambino
raccontano e interpretano
attraverso il giocattolo.
Info: www.fortedibard.it
-
MOUNTAIN TOYS ON
SHOW AT FORTE
DI BARD
The Cannonry at Forte di
Bard, the fortress that stands
at the entrance to the Val
d’Aosta, will host until 23
March 2011 the exhibition:
“Tesori in soffitta. L’incanto
dell’infanzia nei giocattoli di
montagna”. Curated by Luigi
Bossina, Adolfo and Mario
Cravetto and promoted by
the Associazione Forte di
Bard, the exhibition pays
homage to mountain toys
and an Alpine world that is
not just peaks, silent meditation, a hard lifestyle and
sport, but also a special relationship with the mountains
that adults and children relate
and interpret through toys.
Info: www.fortedibard.it
UN MILLENNIO D'ARTE
VETRARIA VENEZIANA
AL MUSEO CORRER
Dopo quasi trent'anni, il Museo Correr di Venezia dedica gli spazi espositivi ad un
prestigioso capitolo dedicato al vetro che riprende, con
diverso e specifico taglio,
l'omonima mostra "L'avventura del vetro" appena
conclusasi al Castello del
Buonconsiglio a Trento. Da
quell'esposizione la grande
edizione veneziana, aperta
fino al 25 aprile, mutua una
parte dei materiali, aggiungendone però molti altri,
davvero importanti, per celebrare adeguatamente il
millennio e più di storia del
vetro a Venezia e in Laguna.
Organizzata cronologicamente in quattro sezioni, e
con oltre trecento opere
esposte, la grande rassegna
al Correr ripercorre tutte le
tappe della straordinaria
"avventura del vetro" a Venezia, dall'arrivo in laguna,
in età classica, di vetri provenienti da aree anche lontane, fino al connubio
sempre più stretto tra vetro
e design che rappresenta il
NEWS
presente e il futuro della produzione vetraria muranese.
Inoltre, in occasione del
prossimo Carnevale di Venezia, verrà ad aggiungersi
un'ulteriore selezione di più
di un centinaio di opere provenienti dalla collezione Maschietto, per la prima volta
presentata in città.
Info:
www.museiciviciveneziani.it
-
A THOUSAND YEARS
OF VENETIAN GLASSMAKING AT THE CORRER
MUSEUM
After almost thirty years, the
Correr Museum in Venice has
devoted its exhibition spaces
to a prestigious chapter in the
history of glassmaking. It follows the recently ended
“L'avventura del Vetro” exhibition at the Castello del Buonconsiglio in Trento. Some of
the material comes from that
exhibition, but this large Venetian edition open until 25 April
includes many more very important items as a fitting celebration of over one thousand
years of glassmaking in Venice and the Lagoon. Organised chronologically in four
sections, more than three
hundred works at the Correr
exhibition cover all the stages
of Venice’s extraordinary “adventure in glass”, from the arrival in the Lagoon of glass
from near and far during the
classical era, to the increas-
ingly close relationship between glass and design that
represents the present and
future of Murano glassmaking. Additionally, during the
next Venice Carnival a selection of over 100 works from
the Maschietto collection will
be presented for the first time
in the city.
Info:
www.museiciviciveneziani.it
“SUGGESTIONI
DI SICILIA”
Il Touring Club Italiano ha
pubblicato “Suggestioni di
Sicilia” di Maria Laura Crescimanno, edito da Marcello
Clausi Editore, con le immagini del fotografo catanese
Alfio Garozzo. Il libro attraversa e racconta il territorio
siciliano suggerendo le soste d’eccellenza, seguendo
il filo di dieci ampi itinerari a
tema a partire da Palermo. Vi
si trovano strade da percorrere in auto, luoghi da non
perdere, panorami, passeggiate, città, borghi, musei,
parchi naturali, isole minori,
spiagge segrete, eventi, sapori indimenticabili e prodotti tipici ed inoltre una
selezione della nuova ricettività in resort, B&B ed agriturismi di charme, campi da
golf, perfino immersioni subacquee e centri benessere.
Quanti intendono personalizzare i loro itinerari, possono usufruire del sito www.
suggestionidisicilia.it, curato
dalla stessa autrice, che costituisce un contenitore virtuale di ulteriori informazioni
fornite da un team di esperti
dei nuovi turismi di nicchia. Il
libro è in distribuzione nelle
principali librerie d’ Italia e
nei luoghi di snodo del turismo, aeroporti, stazioni e
porti ed già disponibile anche nell’edizione in lingua
inglese, “Charming Sicily”.
-
“CHARMING SICILY”
The Touring Club Italiano has
published “Suggestioni di Sicilia” by Maria Laura Crescimanno, printed by Marcello
Clausi Editore with illustrations
by Catania photographer Alfio
Garozzo. The book describes
Sicily and suggests places to
visit on ten wide-ranging
theme itineraries that start
from Palermo. In includes
roads to be taken by car,
places not to be missed,
panoramas, walks, cities, villages, museums, nature
parks, minor islands, hidden
beaches, events, unforgettable flavours and typical products as well as a selection of
new resorts, B&Bs and
charming farms, golf courses
and even scuba diving and
wellbeing centres. Itineraries
can be personalised by visiting the author’s website,
www.suggestionidisicilia.it, a
virtual container of additional
information provided by a
team of experts in new
niche tourism. The book is
on sale in Italy’s main bookshops and in tourism hubs
such as airports, stations
and ports. The English version, “Charming Sicily”, is also available.
NEWS
RELAX E BENESSERE
ALLA SPA DEL THOTEL
A CAGLIARI
A Cagliari si respira il profumo del mare, si fa dell’ottimo shopping, si scopre
una città giovane, culturalmente effervescente e si
gode di un’eccellente T
SPA: Centro Benessere del
THotel, oasi di tranquillità
in cui il relax è reso possibile fin dai primi istanti grazie all’accoglienza di uno
staff attento e premuroso.
La nuova carta dei trattamenti Comfort Zone ideale
per preparare corpo e sensi alla primavera, offre
massaggi e trattamenti viso e corpo di altissima
qualità come l’ Absolute
Pearl: un sistema che ridona al viso la luminosità e la
perfezione delle perle più
preziose, completo di prodotti multifunzionali per
combattere in modo mirato opacità, macchie cutanee, iperpigmentazione
per ritrovare un colorito
uniforme, luminosità e
idratazione.
La T SPA non è una prerogativa esclusiva per gli
ospiti dell’albergo, il THotel
accoglie anche coloro che
vogliono regalarsi un’indimenticabile pausa rigenerante 365 giorni all’anno.
Tel +39 070 4740 5028 o
inviando una mail a:
[email protected]
RELAX E BENESSERE
ALLA SPA DEL THOTEL A
CAGLIARI
A Cagliari si respira il profumo del mare, si fa dell’ottimo
shopping, si scopre una città
giovane, culturalmente effervescente e si gode di
un’eccellente T SPA: Centro
Benessere del THotel, oasi
di tranquillità in cui il relax è
reso possibile fin dai primi
istanti grazie all’accoglienza
di uno staff attento e premuroso.
La nuova carta dei trattamenti Comfort Zone ideale
per preparare corpo e sensi
alla primavera, offre massaggi e trattamenti viso e corpo
di altissima qualità come l’
Absolute Pearl: un sistema
che ridona al viso la luminosità e la perfezione delle
perle più preziose, completo
di prodotti multifunzionali per
combattere in modo mirato
opacità, macchie cutanee,
iperpigmentazione per ritrovare un colorito uniforme, luminosità e idratazione.
La T SPA non è una prerogativa esclusiva per gli ospiti
dell’albergo, il THotel accoglie anche coloro che
vogliono regalarsi
un’indimenticabile pausa
rigenerante 365 giorni
all’anno. Tel +39 070 4740
5028 o inviando una mail a:
[email protected]