Mariagrazia Mamoli - isis mariagrazia mamoli bergamo

Transcript

Mariagrazia Mamoli - isis mariagrazia mamoli bergamo
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Esame di Stato a.s. 2012 - 2013
Documento del Consiglio di Classe
Classe 5^ sez. C LICEO DELLE SCIENZE SOCIALI
INDIRIZZO ASCLEPIO
Numero dei candidati interni: 19
Numero dei candidati esterni: 0
Composizione del Consiglio di classe
Discipline
LETTERATURA ITALIANA
STORIA
1^ LINGUA INGLESE
2^ LINGUA SPAGNOLA
MATEMATICA
SCIENZE
FILOSOFIA
SCIENZE SOCIALI
DIRITTO ED ECONOMIA
EDUCAZIONE FISICA
RELIGIONE CATTOLICA
SOSTEGNO
Docente in 5^
a.s. 2012/13
Docente in 4^
a.s. 2011/12
Docente in 3^
a.s. 2010/11
Negrola Mario
Negrola Mario
Valsecchi M. Cristina
D’adamo Sandrine
Di Paola Fabrizio
Razza M. Cristina
Gona Rosetta
Diana Maria Teresa
Gabanelli Clementina
Lessi Rossella
Sirtoli Luisa
Negrola Mario
Bianchi Ernesto
Valsecchi M.Cristina
D’Adamo Sandrine
Leo S. ; Anesa M.
Arena Caterina
Gona Rosetta
Diana Maria Teresa
Sergi Flavia
Buccioli Gabriella
Sirtoli Luisa
Foresta Gaetano
Negrola Mario
Carminati M. Teresa
Valsecchi M.Cristina
Bernandez Valeria Ines
AbbandonatoVincenza
Arena Caterina
Gona Rosetta
Grassi Milena
Gabanelli Clementina
Fraternale M. Cristina
Sirtoli Luisa
Foresta Gaetano
________________________________________________________________________ 1
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
1. Notizie sulla classe
1.1
Situazione della classe all’inizio dell’a.s. 2012-13:
N° alunni interni
19
1.2
Maschi
2
Femmine
17
Diversamente abili
/
Provenienza e flussi:
Dalla
stessa
sezione
/
Promossi a
settembre
Da altra
1
1
Trasferiti presso
altri istituti o
ritirati
/
Aggiunti durante l’anno
scolastico
Ripetenti
1
/
CLASSE QUINTA ( Anno scolastico 2012-2013)
1.3 Prospetto riepilogativo assenze nell’anno in corso
N° ore sett.
5^ Liceo
Settimane
30
Tot.ore
3/4
Ore presenza
(arrotondato)
Ore assenze
Tetto max.
990
742,5
743
248
33
La frequenza minima prevista, rispetto all’orario annuale, è stata assolta da tutti gli alunni.
In particolare Cornetti Giulia, il giorno 23-04-2013, ha presentato in Segreteria la documentazione per la deroga.
CLASSE QUINTA ( Anno scolastico 2012-2013 )
1.4 Interventi di recupero di carenze nell’anno in corso ( 2012-2013)
Italia
no
Storia
1^L
Inglese
2^LSpa
gnolo
Mate
Recupero
pomeridiano
1
6
Ore di recupero
8
8
Recupero in itinere
3
4
Scien
ze
Filo
Scienze
sociali
Diritt
o
1
1
1
2
Ed.
Fisica
________________________________________________________________________ 2
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
CLASSE QUARTA ( Anno scolastico 2011-2012 )
1.5 Interventi di recupero di carenze nell’anno scolastico 2011/2012
Italia
no
Storia
1^Lingu
a
Inglese
Recupero
pomeridiano
1
2
Ore di recupero
10
10
Recupero in itinere
1.6
2^
Lingua
Spagnol
o
Mate
2
4
4
Filo
2
1
Scienze
sociali
Diritt
o
Ed.
Fisica
1
Quadro riepilogativo per materie delle sospensive di giudizio al termine del 4 anno (numero di sospensive
su tutta la classe)
Italia
no
Storia
1^L
Inglese
2^L
Spagno
lo
Sospensive al
termine della 4^
Sospensive sciolte
con esito positivo
(promossi a
settembre)
Sospensive con esito
negativo (non
promossi a
settembre)
1.7
Scien
ze
Mat
e
Scien
ze
Filo
Scienze
sociali
Diritt
o
Diritt
o
/
Ed.
Fisica
1
1
/
Interventi di recupero ESTATE 2012 ( tra 4^ e la 5^ )
Recupero
Italia
no
Storia
/
/
1^Lingu
a
Inglese
/
2^
Lingua
Spagnol
o
/
Mate
Scien
ze
Filo
Scienze
sociali
/
/
/
/
Ed.
Fisica
/
________________________________________________________________________ 3
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Ore di recupero
CLASSE TERZA ( Anno scolastico 2010-2011 )
1.8
Interventi di recupero di carenze nell’anno scolastico 2010/2011
Italia
no
Storia
1^L
Inglese
Recupero
pomeridiano
Ore di recupero
Recupero in itinere
1.9
2^LSpa
gnolo
2
4
10
10
3
Scien
ze
Mate
5
5
Filo
4
Scienze
sociali
Diritt
o
2
1
Quadro riepilogativo per materie delle sospensive di giudizio al termine del 3 anno (numero di sospensive
su tutta la classe)
Materie
Sospensive al
termine della 3^
Sospensive sciolte
con esito positivo
(promossi a
settembre)
Sospensive con esito
negativo (non
promossi a
settembre)
Italia
no
Storia
1^Lingu
a
Inglese
2^L.
Fr.
Mate
Scien
ze
/
/
/
/
/
/
Filo
/
Scienze
sociali
1
Diritt
o
/
1
/
________________________________________________________________________ 4
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
1.10
Interventi di recupero estate 2010 (tra la 3^ e la 4^)
Recupero
Italia
no
/
Storia
1^Lingu
a
Inglese
2^
Lingua
Spagnol
o
Mate
Scien
ze
Filo
Scienze
sociali
Diritt
o
/
/
/
/
/
/
/
/
Ore di recupero
2
Attività di preparazione all’esame finale
2.1 Simulazione della prima prova
2.1.1
Prima simulazione 23-04-2013
Numero di ore dedicate: 5
Tipologia di prova: è stata proposta la prova d’esame ministeriale dell’anno scolastico 2011/12
Criteri adottati per la valutazione: vedi griglia di valutazione Prima Prova tipo A, B, C/D
Risultati conseguiti
Punteggio in quindicesimi
Numero di studenti 19
P = 15
12<= P<15
6
10<= P<12
11
SIMULAZIONE DI PRIMA PROVA allegato 2
8<=P<10
2
P<8
Materia: ITALIANO
TIPOLOGIA A - ANALISI DEL TESTO
Giuseppe Ungaretti, Lucca (da L’Allegria)
Edizione: G. Ungaretti, Vita d’un uomo. Tutte le poesie, a cura di C. Ossola, Mondadori, Milano 2009, p. 133
A casa mia, in Egitto, dopo cena, recitato il rosario, mia madre ci parlava di questi posti.
La mia infanzia ne fu tutta meravigliata.
La città ha un traffico timorato e fanatico.
In queste mura non ci si sta che di passaggio.
Qui la meta è partire.
Mi sono seduto al fresco sulla porta dell’osteria con della gente che mi parla di California
________________________________________________________________________ 5
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
come d’un suo podere.
Mi scopro con terrore nei connotati di queste persone.
Ora lo sento scorrere caldo nelle mie vene, il sangue dei miei morti.
Ho preso anch’io una zappa.
Nelle cosce fumanti della terra mi scopro a ridere.
Addio desideri, nostalgie.
So di passato e d’avvenire quanto un uomo può saperne.
Conosco ormai il mio destino, e la mia origine.
Non mi rimane più nulla da profanare, nulla da sognare.
Ho goduto di tutto, e sofferto.
Non mi rimane che rassegnarmi a morire.
Alleverò dunque tranquillamente una prole.
Quando un appetito maligno mi spingeva negli amori mortali, lodavo la vita.
Ora che considero, anch’io, l’amore come una garanzia della specie, ho in vista la morte.
Giuseppe Ungaretti nacque ad Alessandria d’Egitto nel 1888, da genitori emigrati da Lucca ed è morto a Milano nel
1970. Nel 1912 lasciò per sempre l’Egitto. A Parigi approfondì la sua preparazione letteraria e conobbe personalmente
importanti artisti e scrittori. Partecipò alla guerra mondiale come soldato semplice. Risalgono a quell’epoca le poesie
raccolte ne Il Porto Sepolto, 1916 e poi confluite, insieme ad altre, in Allegria di Naufragi, 1919. La poesia che si
propone raggiunse la redazione definitiva nel 1936, attraverso diverse stesure a partire dal 1919.
1.
Comprensione complessiva
Dopo una prima lettura, riassumi il contenuto informativo del testo. 2. Analisi del testo
2.1
Soffermati sugli aspetti linguistico-lessicali della poesia e, in particolare, sugli aggettivi.
2.2
Spiega l’espressione “La mia infanzia ne fu tutta meravigliata” (2).
2.3
Individua gli elementi che caratterizzano la città (3-5).
2.4
Il poeta evoca una scoperta che lo terrorizza (7). Quali le ragioni del “terrore”?
2.5
Il poeta contrappone agli “amori mortali” (18) “l’amore come una garanzia della specie” (19).
Spiega la contrapposizione.
2.6
Esponi le tue osservazioni in un commento personale di sufficiente ampiezza.
3.
Interpretazione complessiva e approfondimenti
Sulla base dell’analisi condotta, proponi una tua interpretazione complessiva della poesia e approfondiscila con
opportuni collegamenti ad altri testi di Ungaretti o a testi di altri autori. Alternativamente, puoi fare riferimento alla
situazione storico-culturale dell’epoca o a situazioni del nostro tempo, sviluppando i confronti che ti interessano.
TIPOLOGIA B - REDAZIONE DI UN “SAGGIO BREVE” O DI UN “ARTICOLO DI GIORNALE”
CONSEGNE Sviluppa l’argomento scelto o in forma di «saggio breve» o di «articolo di giornale», utilizzando, in tutto
o in parte, e nei modi che ritieni opportuni, i documenti e i dati forniti. Se scegli la forma del «saggio breve» argomenta
la tua trattazione, anche con opportuni riferimenti alle tue conoscenze ed esperienze di studio. Premetti al saggio un
titolo coerente e, se vuoi, suddividilo in paragrafi.
Se scegli la forma dell’«articolo di giornale», indica il titolo dell’articolo e il tipo di giornale sul quale pensi che
l’articolo debba essere pubblicato.Per entrambe le forme di scrittura non superare cinque colonne di metà di foglio
protocollo.
________________________________________________________________________ 6
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
1.
AMBITO ARTISTICO – LETTERARIO
ARGOMENTO: Amore, odio, passione. G. KLIMT, Il bacio, 1907-08 G. DE CHIRICO, Ettore e Andromaca, 1917 P.
PICASSO, Gli amanti, 1923
«Tra l’altre distinzioni e privilegi che le erano stati concessi, per compensarla di non poter esser badessa, c’era anche
quello di stare in un quartiere a parte. Quel lato del monastero era contiguo a una casa abitata da un giovine, scellerato
di professione, uno de’ tanti, che, in que’ tempi, e co’ loro sgherri, e con l’alleanze d’altri scellerati, potevano, fino a un
certo segno, ridersi della forza pubblica e delle leggi. Il nostro manoscritto lo nomina Egidio, senza parlar del casato.
Costui, da una sua finestrina che dominava un cortiletto di quel quartiere, avendo veduta Gertrude qualche volta passare
o girandolar lì, per ozio, allettato anzi che atterrito dai pericoli e dall’empietà dell’impresa, un giorno osò rivolgerle il
discorso. La sventurata rispose.»
Alessandro MANZONI, I promessi sposi, 1840-42
«Ed avrebbe voluto strapparsi gli occhi per non vedere quelli della Lupa, che quando gli si ficcavano ne’ suoi gli
facevano perdere l’anima ed il corpo. Non sapeva più che fare per svincolarsi dall’incantesimo. Pagò delle messe alle
anime del Purgatorio e andò a chiedere aiuto al parroco e al brigadiere. A Pasqua andò a confessarsi, e fece
pubblicamente sei palmi di lingua a strasciconi sui ciottoli del sacrato innanzi alla chiesa, in penitenza, e poi, come la
Lupa tornava a tentarlo:
- Sentite! le disse, non ci venite più nell’aia, perché se tornate a cercarmi, com’è vero Iddio, vi ammazzo!
- Ammazzami, rispose la Lupa, ché non me ne importa; ma senza di te non voglio starci.
Ei come la scorse da lontano, in mezzo a’ seminati verdi, lasciò di zappare la vigna, e andò a staccare la scure
dall’olmo. La Lupa lo vide venire, pallido e stralunato, colla scure che luccicava al sole, e non si arretrò di un sol passo,
non chinò gli occhi, seguitò ad andargli incontro, con le mani piene di manipoli di papaveri rossi, e mangiandoselo con
gli occhi neri. - Ah! malanno all’anima vostra! balbettò Nanni.» Giovanni VERGA, La Lupa, in Vita dei campi, 1880
«Ella pareva colpita dal suono insolito della voce di Giorgio; e un vago sbigottimento cominciava a invaderla.
– Ma vieni!
Ed egli le si appressò con le mani tese. Rapidamente l’afferrò per i polsi, la trascinò per un piccolo tratto; poi la
strinse tra le braccia, con un balzo, tentando di piegarla verso l’abisso.
– No, no, no...
Con uno sforzo rabbioso ella resistette, si divincolò, riuscì a liberarsi, saltò indietro anelando e tremando.
– Sei pazzo? – gridò con l’ira nella gola. – Sei pazzo?
Ma, come se lo vide venire di nuovo addosso senza parlare, come si sentì afferrata con una violenza più acre e
trascinata ancóra verso il pericolo, ella comprese tutto in un gran lampo sinistro che le folgorò l’anima di terrore.
– No, no, Giorgio! Lasciami! Lasciami! Ancóra un minuto! Ascolta! Ascolta! Un minuto! Voglio dirti...
Ella supplicava, folle di terrore, divincolandosi. Sperava di trattenerlo, d’impietosirlo.
– Un minuto! Ascolta! Ti amo! Perdonami! Perdonami!
Ella balbettava parole incoerenti, disperata, sentendosi vincere, perdendo terreno, vedendo la morte.
– Assassino! – urlò allora furibonda.
E si difese con le unghie, con i morsi, come una fiera.
– Assassino! – urlò sentendosi afferrare per i capelli, stramazzando al suolo su l’orlo dell’abisso, perduta.
Il cane latrava contro il viluppo.
Fu una lotta breve e feroce come tra nemici implacabili che avessero covato fino a quell’ora nel profondo
dell’anima un odio supremo.
E precipitarono nella morte avvinti.» Gabriele D’ANNUNZIO, Il trionfo della morte, 1894
«Emilio poté esperimentare quanto importante sia il possesso di una donna lungamente desiderata. In quella memorabile
sera egli poteva credere d’essersi mutato ben due volte nell’intima sua natura. Era sparita la sconsolata inerzia che l’aveva
spinto a ricercare Angiolina, ma erasi anche annullato l’entusiasmo che lo aveva fatto singhiozzare di felicità e di tristezza.
Il maschio era oramai soddisfatto ma, all’infuori di quella soddisfazione, egli veramente non ne aveva sentita altra. Aveva
posseduto la donna che odiava, non quella ch’egli amava. Oh, ingannatrice! Non era né la prima, né – come voleva dargli
________________________________________________________________________ 7
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
ad intendere – la seconda volta ch’ella passava per un letto d’amore. Non valeva la pena di adirarsene perché l’aveva
saputo da lungo tempo. Ma il possesso gli aveva data una grande libertà di giudizio sulla donna che gli si era sottomessa. –
Non sognerò mai più – pensò uscendo da quella casa. E poco dopo, guardandola, illuminata da pallidi riflessi lunari: –
Forse non ci ritornerò mai più. – Non era una decisione. Perché l’avrebbe dovuta prendere? Il tutto mancava
d’importanza.»
Italo SVEVO, Senilità, 19272 (1a ed. 1898)
2. AMBITO SOCIO – ECONOMICO ARGOMENTO: Siamo quel che mangiamo? DOCUMENTI
«“Le evidenze scientifiche pubblicate nell’ultimo anno non lasciano dubbi - dice Massimo Volpe, presidente della
Siprec (Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare) - la vita sedentaria è un rischio per il cuore. Se a questo si
aggiunge che spesso si mangia male, il quadro generale peggiora. Commettiamo troppi peccati di gola, trascuriamo la
dieta mediterranea e gli alimenti cardine di una sana alimentazione. Pochissimi sanno davvero giudicare la salubrità di
un alimento, molti si nutrono in modo disorganizzato”. Il 95 per cento, continua l’esperto, dichiara che il pranzo è il
pasto più importante, ma poi l’80 per cento sceglie una pasta molto condita accompagnata dal pane. Un italiano su due
mangia carne magra, ma c’è un buon 20 per cento che sceglie carni grasse più volte alla settimana; il 45 per cento
consuma formaggi come minimo tre volte alla settimana. Uno su tre, poi, mangia pesce appena una volta alla settimana,
mentre andrebbe consumato almeno due, tre volte. “Dobbiamo modificare le nostre abitudini - dice il cardiologo - e
renderci conto che la salute del cuore si costruisce mattone dopo mattone, proprio come una casa. Sia il medico che il
paziente possono imparare a fare prevenzione”.»
Adele SARNO, Otto ore seduti? Il cuore rischia doppio. Arriva l’auto-test per la prevenzione, “la Repubblica” – 1
aprile 2011
«Mercoledì 17 novembre 2010. La quinta sessione del Comitato Intergovernativo dell’UNESCO [...] ha iscritto la Dieta
Mediterranea nella prestigiosa lista (sc. del patrimonio culturale immateriale dell’umanità). [...] La Dieta Mediterranea
rappresenta un insieme di competenze, conoscenze, pratiche e tradizioni che vanno dal paesaggio alla tavola,
includendo le colture, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione e, in particolare, il
consumo di cibo. La Dieta Mediterranea è caratterizzata da un modello nutrizionale rimasto costante nel tempo e nello
spazio, costituito principalmente da olio di oliva, cereali, frutta fresca o secca, e verdure, una moderata quantità di
pesce, latticini e carne, e molti condimenti e spezie, il tutto accompagnato da vino o infusi, sempre in rispetto delle
tradizioni di ogni comunità. Tuttavia, la Dieta Mediterranea (dal greco diaita, o stile di vita) è molto più che un semplice
alimento. Essa promuove l’interazione sociale, poiché il pasto in comune è alla base dei costumi sociali e delle festività
condivise da una data comunità, e ha dato luogo a un notevole corpus di conoscenze, canzoni, massime, racconti e
leggende. La Dieta si fonda nel rispetto per il territorio e la biodiversità, e garantisce la conservazione e lo sviluppo
delle attività tradizionali e dei mestieri collegati alla pesca e all’agricoltura nelle comunità del Mediterraneo.» CNIUNESCO, La Dieta Mediterranea è patrimonio immateriale dell’Umanità,
«La politica alimentare [...] si deve basare sul concetto che l’energia primaria della vita è il cibo. Se il cibo è energia
allora dobbiamo prendere atto che l’attuale sistema di produzione alimentare è fallimentare. [...] Il vero problema è che
da un lato c’è una visione centralizzata dell’agricoltura, fatta di monoculture e allevamenti intensivi altamente
insostenibili, e dall’altro è stata completamente rifiutata la logica olistica, che dovrebbe essere innata in agricoltura, per
sposare logiche meccaniciste e riduzioniste. Una visione meccanicista finisce con il ridurre il valore del cibo a una mera
commodity, una semplice merce. È per questo che per quanto riguarda il cibo abbiamo ormai perso la percezione della
differenza tra valore e prezzo: facciamo tutti molta attenzione a quanto costa, ma non più al suo profondo significato.
[...] Scambiare il prezzo del cibo con il suo valore ci ha distrutto l’anima. Se il cibo è una merce non importa se lo
sprechiamo. In una società consumistica tutto si butta e tutto si può sostituire, anzi, si deve sostituire. Ma il cibo non
funziona così.»
Carlo PETRINI in Petrini-Rifkin. Il nuovo patto per la natura, “la Repubblica” - 9 giugno 2010
«Mangiare mentre si legge la posta, si gioca o si lavora al pc può avere serie conseguenze sulla nostra forma fisica. [...]
Secondo quanto riportato dalla rivista American Journal of Clinical Nutrition, chi mangia svolgendo altre attività, sia
________________________________________________________________________ 8
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]one.it
questa navigare in internet o sui profili degli amici su Facebook, è più propenso ad esagerare con le quantità in quanto
non ha il senso delle calorie che sta realmente introducendo e inoltre ha più voglia di dolci. [...] Quindi nonostante sia
costume sempre più diffuso quello di mangiare rimanendo “connessi” col mondo intorno a noi, per chi ci tiene a non
mettere su chili di troppo, meglio evitare le distrazioni durante i pasti e focalizzare l’attenzione su quello che si sta
consumando.» Silvia MAGLIONI, Mangiare davanti al computer fa male alla linea
3. AMBITO STORICO – POLITICO ARGOMENTO: Destra e sinistra. DOCUMENTI
«Se mi si concede che il criterio rilevante per distinguere la destra e la sinistra è il diverso atteggiamento rispetto all’ideale
dell’eguaglianza, e il criterio rilevante per distinguere l’ala moderata e quella estremista, tanto nella destra quanto nella
sinistra, è il diverso atteggiamento rispetto alla libertà, si può ripartire schematicamente lo spettro in cui si collocano
dottrine e movimenti politici, in queste quattro parti: a) all’estrema sinistra stanno i movimenti insieme egualitari e
autoritari, di cui l’esempio storico più importante, tanto da essere diventato un’astratta categoria applicabile, ed
effettivamente applicata, a periodi e situazioni storiche diverse è il giacobinismo; b) al centro-sinistra, dottrine e movimenti
insieme egualitari e libertari, per i quali potremmo oggi usare l’espressione «socialismo liberale», per comprendervi tutti i
partiti socialdemocratici, pur nelle loro diverse prassi politiche; c) al centro-destra, dottrine e movimenti insieme libertari e
inegualitari, entro cui rientrano i partiti conservatori, che si distinguono dalle destre reazionarie per la loro fedeltà al
metodo democratico, ma, rispetto all’ideale dell’eguaglianza, si attestano e si arrestano sull’eguaglianza di fronte alla
legge, che implica unicamente il dovere da parte del giudice di applicare imparzialmente la legge; d) all’estrema destra,
dottrine e movimenti antiliberali e antiegualitari, di cui credo sia superfluo indicare esempi storici ben noti come il
fascismo e il nazismo.»
Norberto BOBBIO, Destra e sinistra. Ragioni e significati di una distinzione politica, Donzelli editore, Roma 1994
«Se destra e sinistra non esistono bisogna inventarle. Sembra questo il precetto cruciale della politica nei nostri giorni. Sia
che si pensi in termini liberali che in termini illiberali. Nel primo senso infatti, il modello di riferimento è sempre di tipo
bipolare. Laburisti e conservatori, democratici o repubblicani, gollisti o socialisti, liberaldemocratici o socialdemocratici:
la struttura binaria della politica nelle liberaldemocrazie d’occidente sembra un dato acquisito. E dunque la scelta tra
destrorsi o sinistrorsi, tra centro-destra e centro-sinistra è invocata come l’inevitabile evoluzione di ogni sistema. Ma
anche il pensiero critico verso il modello liberale si è sempre svolto all’insegna dell’invocazione di un dualismo che
ricalca i termini di destra e di sinistra. Il marxismo si fonda sulla lotta di classe e sulla contrapposizione tra proletariato e
borghesia, capitalismo-socialismo o democrazia progressiva e regime reazionario. E rischia di rigenerarsi nel bipolarismo
tra nord e sud del mondo, tra occidente e paesi poveri e proletari. Ma anche le dottrine del nazionalismo, della destra
classica e non solo, si riconoscono lungo l’asse segnato da Schmitt nell’opposizione tra amico e nemico. La politica nasce
a partire da quel conflitto. Da noi la matrice cattolica ha temperato entrambe le posizioni, marxista e nazionalista, ma ha
anche temperato il bipolarismo liberale. Il «centro» come luogo di mediazione e di purificazione del conflitto, nasce da
noi nell’ambito di una visione cattolica, ecumenica, fondata sull’et et e non sull’aut aut. Ma la secolarizzazione, la
scristianizzazione della società italiana, conduce a due effetti opposti: la ripresa forte del bipolarismo tra destra e sinistra
o la neutralizzazione della politica e dunque del conflitto, attraverso un nuovo luogo di mediazione e di depotenziamento
delle categorie di destra e di sinistra. Questo nuovo luogo di spoliticizzazione è rappresentato dal centrismo pragmatico e
tecnocratico. Attualmente la nostra democrazia è aperta ad entrambe le ipotesi.»
Marcello VENEZIANI, Sinistra e destra. Risposta a Norberto Bobbio, Vallecchi Editore, Firenze 1995
«Eppure, persino nel caso italiano, così frastagliato e frammentato, sarebbe possibile riconoscere, per chi fosse disposto
a osservare le cose con un minimo di obiettività, le stesse divisioni valoriali che sono presenti in tante altre democrazie.
Se destra e sinistra significano qualcosa, infatti, esse indicano posizioni diverse su due problemi: le libertà economiche
e i diritti civili. Quanto al tema economico, la destra predilige normalmente la libertà rispetto alla eguaglianza e la
sinistra l’eguaglianza rispetto alla libertà: la destra è, in materia economica, più «liberale» e la sinistra più «socialista».
In tema di diritti civili, invece, le parti si invertono: la sinistra è più «libertaria» (si tratti di matrimoni fra omosessuali o
di concessioni di diritti agli immigrati) e la destra è più «tradizionalista». Questa divisione fra una destra liberale e
tradizionalista e una sinistra socialista e libertaria la si ritrova ovunque nel mondo occidentale. Variamente declinata a
seconda delle specificità storiche di ciascun Paese.»
________________________________________________________________________ 9
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Angelo PANEBIANCO, Le ragioni degli altri, “Corriere della Sera” - 17 aprile 2011
«La netta distinzione e contrapposizione tra destra e sinistra è stata una caratteristica dell’Italia repubblicana fino al 1992
(con la non secondaria eccezione del consociativismo), una caratteristica ereditata dal conflitto fra fascismo e antifascismo;
mentre nell’Italia liberale si è manifestata in maniera radicale in pochi casi critici: nel conflitto fra Cavour e Garibaldi e
negli anni immediatamente successivi, nella crisi di fine secolo, nel primo dopoguerra. A questi casi si devono aggiungere
le quattro volte (1878, 1892, 1901, 1911) nelle quali furono formati ministeri di sinistra contrapposti alla destra. Ma di
norma la contrapposizione mancò perché questa esaltava la lotta politica che invece i detentori liberali del potere vollero
quasi sempre contenere o annullare. È vero che col socialismo si affermò una sinistra di classe che, in quanto tale, era
intrinsecamente contrapposta alla destra. Ma la natura di classe e, nelle intenzioni, rivoluzionaria del socialismo e poi del
comunismo non costituì mai una reale alternativa di potere. Quasi sempre destra e sinistra sono state entrambe deboli e si
sono confuse fra loro nella maggioranza parlamentare, secondo la fisiologia del sistema politico nel quale si governava
stando al centro, e spesso secondo le sue degenerazioni trasformistiche. Talvolta destra e sinistra si sono confuse nella
stessa persona: tipico, ma non unico, è il caso di Giolitti che, soprattutto fra il 1903 e il 1909, fece la sua consueta politica
di sinistra, di allargamento delle basi sociali dello Stato, usando strumenti di destra, cioè gli umori conservatori, di norma
prevalenti nella sua maggioranza di governo, e la burocrazia, conservatrice quasi per definizione. In alcuni casi la
confusione fra destra e sinistra ha acquistato un carattere diverso, si è realizzata con l’uso che la prima ha fatto della
seconda, per allargare l’egemonia e consolidare il potere. I due casi più importanti sono stati quello di Crispi che ha usato,
insieme al trasformismo ereditato da Depretis, la tradizione garibaldina, e quello di Mussolini che ha usato la sua
formazione e il suo temperamento di rivoluzionario. Quando ciò avveniva, la sinistra conferiva alla destra un carattere
particolarmente aggressivo (evidente nel fascismo) perché, privata degli ideali umanistici che ne costituivano e ne
costituiscono l’essenza, sopravviveva solo nei suoi comportamenti variamente sovversivi.»
Giampiero CAROCCI, Destra e sinistra nella storia d’Italia, Laterza, Roma-Bari 2002
4. AMBITO TECNICO – SCIENTIFICO ARGOMENTO: Enrico Fermi, fisico.
«Due dati ci permettono di valutare l’importanza del campo di ricerca aperto da Enrico Fermi con il suo lavoro. Il primo
riguarda i premi Nobel, una misura rozza ma efficace dell’importanza di un determinato settore della ricerca scientifica e dei
progressi in esso conseguiti: più di dieci Nobel per la fisica sono stati attribuiti a scoperte relative alle interazioni deboli. Se
Fermi non avesse ottenuto il Nobel per le sue ricerche sui neutroni ne avrebbe ben meritato uno per la scoperta delle
interazioni deboli. Una seconda valutazione dell’importanza della scoperta di Enrico Fermi si può dedurre dal fatto che oltre la
metà degli esperimenti attualmente in corso o in preparazione con acceleratori di particelle — al CERN di Ginevra, al
Fermilab di Chicago, a Stanford come a Frascati come a Tsukuba in Giappone o a Novosibirsk in Russia — sono dedicati a
studiare vari aspetti delle interazioni deboli. La stessa prevalenza degli studi sulle interazioni deboli si riscontra nei programmi
sperimentali dei grandi laboratori sotterranei, come quello italiano del Gran Sasso, quello giapponese di Kamioka, ed altri
ancora nel Canada e negli Stati Uniti. La teoria di Fermi delle interazioni deboli è ormai confluita nella più generale teoria
delle particelle elementari che va sotto il nome di “Modello Standard”. [...] È però importante ricordare che la teoria di Fermi
mantiene ancora oggi il suo valore, sia per la validità delle soluzioni proposte sia come stimolo per una serie di ricerche che
hanno impegnato i fisici per quasi settant’anni, e che ancora li impegneranno nei decenni a venire. In questa teoria si riflette la
grandezza di Fermi, la firma di un grande maestro.»
Nicola CABIBBO, Le interazioni deboli, in Carlo BERNARDINI - Luisa BONOLIS (a cura di), Conoscere Fermi nel
centenario della nascita 29 settembre 1901 - 2001, Editrice Compositori, Bologna 2001
«Enrico Fermi nasce a Roma nel 1901. La sua produzione scientifica inizia nel 1921 e termina con la sua morte nel
1954. All’inizio della sua attività, la fisica conosce due sole forze fondamentali della natura, la gravitazione e
l’elettromagnetismo, e due sole particelle elementari costituenti la materia, i nuclei di idrogeno (protoni) e gli elettroni.
A metà degli anni Cinquanta le forze fondamentali sono diventate quattro, con l’aggiunta delle interazioni nucleari forte
e debole, e le particelle elementari note sono ormai una trentina. In poco meno di trent’anni la concezione della materia
subisce un mutamento così radicale e inusitato da rendere tale periodo, per la rapidità e la quantità delle conoscenze
acquisite, forse unico nella storia del pensiero scientifico occidentale. Le ricerche di Fermi segnarono profondamente
questo trentennio, non solo per la quantità e l’importanza dei risultati ottenuti ma soprattutto per il loro ruolo storico.
Esistono infatti traguardi scientifici di enorme valore che giungono al termine di lunghe e pazienti ricerche e che
________________________________________________________________________ 10
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
coronano un ben definito progetto iniziale, ma ci sono anche scoperte apparentemente meno straordinarie che obbligano
a inattese risistemazioni del sapere acquisito, scardinano principî metodologici e conoscenze unanimemente accettate e
imprimono alla ricerca direzioni nuove e del tutto impreviste. Nel suo itinerario di scienziato [...] Fermi raggiunse
entrambi gli obiettivi.»
Giuseppe BRUZZANITI, Enrico Fermi. Il genio obbediente, Einaudi, Torino 2007
«Dalla lettura dei giornali di qualche settimana fa avrai probabilmente capito a quale genere di lavoro ci siamo dedicati in
questi ultimi anni. È stato un lavoro di notevole interesse scientifico e l’aver contribuito a troncare una guerra che
minacciava di tirar avanti per mesi o per anni è stato indubbiamente motivo di una certa soddisfazione. Noi tutti speriamo
che l’uso futuro di queste nuove invenzioni sia su base ragionevole e serva a qualche cosa di meglio che a rendere le
relazioni internazionali ancora più difficili di quello che sono state fino ad ora. I giornali hanno pubblicato un certo numero
di dettagli sul lavoro di questi ultimi anni e tali dettagli, naturalmente, non sono più segreti. Ti interesserà sapere, se non lo
sai già dai giornali italiani, che verso la fine del 1942 abbiamo costruito a Chicago la prima macchina per produrre una
reazione a catena con uranio e grafite. È diventato d’uso comune chiamare queste macchine «pile». Dopo la prima pila
sperimentale molte altre ne sono state costruite di grande potenza. Dal punto di vista della fisica, come ti puoi immaginare,
queste pile rappresentano una ideale sorgente di neutroni che abbiamo usato tra l’altro per molte esperienze di fisica
nucleare e che probabilmente verranno usate ancora di più per questo scopo ora che la guerra è finita.»
Lettera di Enrico Fermi a Edoardo Amaldi del 28 agosto 1945 (in Edoardo AMALDI, Da via Panisperna
all’America,Editori Riuniti, 1997)
«Vorrei discutere con voi la crisi che la scienza attraversa da due anni a questa parte. In larga misura questa crisi è
dovuta all’improvvisa consapevolezza, di parte dell’opinione pubblica e del Governo, del tremendo ruolo che la Scienza
può avere nelle cose umane. L’importanza di questo ruolo era già nota. Ma il drammatico impatto portato dalla
costruzione della bomba atomica lo ha portato nella pubblica consapevolezza in maniera così vivida che gli scienziati si
sono trovati, inaspettatamente e talora contro la propria volontà, ad essere sotto i riflettori [...] C’è una grande penuria di
uomini di scienza ben preparati [...] Ora le iscrizioni di studenti nei dipartimenti scientifici sono tornate a essere
abbondanti. Spero che ben pochi di questi studenti siano attratti dal nuovo fascino che la scienza ha acquistato. La
professione del ricercatore deve tornare alla sua tradizione di ricerca per l’amore di scoprire nuove verità. Poiché in
tutte le direzioni siamo circondati dall’ignoto e la vocazione dell’uomo di scienza è di spostare in avanti le frontiere
della nostra conoscenza in tutte le direzioni, non solo in quelle che promettono più immediati compensi o applausi.»
Discorso tenuto da Enrico Fermi nel 1947 (in Giulio MALTESE, Ritorno a Chicago: Enrico Fermi e la nascita della
fisica delle alte energie nel secondo dopoguerra (1946-1954), in Atti del XXI Congresso Nazionale di Storia della Fisica
e dell’Astronomia, Dipartimento di Fisica, Università della Calabria, Arcavacata di Rende (CS), 6, 7 e 8 giugno 2001)
TIPOLOGIA C - TEMA DI ARGOMENTO STORICO
Lo storico Eric J. Hobsbawm definisce Secolo breve gli anni che vanno dall’esplosione della prima guerra mondiale fino al
collasso dell’URSS. A suo giudizio, “la struttura del Secolo breve appare come quella di un trittico o di un sandwich
storico. A un’Età della catastrofe, che va dal 1914 sino ai postumi della seconda guerra mondiale, hanno fatto seguito una
trentina d’anni di straordinaria crescita economica e di trasformazione sociale, che probabilmente hanno modificato la
società umana più profondamente di qualunque altro periodo di analoga brevità. Guardando indietro, quegli anni possono
essere considerati come una specie di Età dell’oro, e così furono visti non appena giunsero al termine all’inizio degli anni
’70. L’ultima parte del secolo è stata una nuova epoca di decomposizione, di incertezza e di crisi – e addirittura, per larghe
parti del mondo come l’Africa, l’ex URSS e le ex nazioni socialiste dell’Europa orientale, un’Età di catastrofe”.
Il candidato valuti criticamente la periodizzazione proposta da Hobsbawm e si soffermi sugli eventi che a suo parere
caratterizzano gli anni ’70 del Novecento.
TIPOLOGIA D - TEMA DI ORDINE GENERALE
«Nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per quindici minuti».
Il candidato, prendendo spunto da questa “previsione” di Andy Warhol, analizzi il valore assegnato alla “fama”
(effimera o meno) nella società odierna e rifletta sul concetto di “fama” proposto dall’industria televisiva (Reality e
Talent show) o diffuso dai social media (Twitter, Facebook, YouTube, Weblog, ecc.).
________________________________________________________________________ 11
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Durata massima della prova: 5 ore. È consentito soltanto l’uso del dizionario italiano. Non è consentito lasciare
l’Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.
SCHEDA di VALUTAZIONE della PRIMA PROVA di ITALIANO
TIPOLOGIA
A
CANDIDATO _______________________________________
INDICATORI
CORRETTEZZA
ORTOGRAFICA
MORFOSINTATTICA E
PROPRIETA’ LESSICALE
FASCE DI
PUNTEGGI
O
1-4
COMPRENSIONE DEL
TESTO
1-3
ANALISI DEL TESTO
1-4
INTERPRETAZIONE
COMPLESSIVA ED
APPROFONDIMENTI
1-4
CORRISPONDENZA
Numerosi errori ortografici o grammaticali e/o sintassi contorta e/o
lessico improprio
Errori ortografici o grammaticali e/o sintassi faticosa e/o
lessico generico con alcune improprietà
Lievi errori ortografici o grammaticali e/o sintassi generalmente
corretta e/o lessico accettabile
Nessun errore rilevante e/o sintassi scorrevole e/o
lessico adeguato
1
2
2,5
3,5/4
Incerta o parziale
Globale (coglie gli elementi espliciti)
Dettagliata (coglie anche gli elementi impliciti)
0,5/1
2,5
3
Scarso rispetto delle richieste
Parziale soddisfazione delle richieste
Richieste sufficientemente rispettate e soddisfatte
piena soddisfazione delle richieste
1
2
2,5
3,5/4
Interpretazione e approfondimento superficiali o poco pertinenti
Interpretazione e approfondimento essenziali
Interpretazione esauriente e approfondimento articolato
Interpretazione documentata e approfondimento personale
1
2,5
3
3,5/4
PUNTEGGIO PROPOSTO DAI COMMISSARI DELL’AREA DISCIPLINARE
PUNTEGGIO ATTRIBUITO DALLA COMMISSIONE
BERGAMO, lì
________________________________________________________________________ 12
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
COMMISSARI
IL PRESIDENTE
SCHEDA di VALUTAZIONE della PRIMA PROVA di ITALIANO
TIPOLOGIA
B
CANDIDATO ______________________________________
INDICATORI
CORRETTEZZA ORTOGRAFICA
E MORFOSINTATTICA
PROPRIETA’ LESSICALE
(in considerazione della scelta:
SAGGIO BREVE/ ARTICOLO DI
GIORNALE)
COMPRENSIONE,
VALUTAZIONE E UTILIZZO DEI
DOCUMENTI FUNZIONALI AL
TITOLO E ALLA
DESTINAZIONE
(in considerazione della scelta:
SAGGIO BREVE/ ARTICOLO DI
GIORNALE)
FASCE DI
PUNTEGG
IO
1-4
1–3
1-4
PU
NT
I
MA
X
CORRISPONDENZA
Numerosi errori e/o sintassi contorta
Errori di grammatica consistenti e/o sintassi faticosa
Lievi errori di grammatica e/o sintassi generalmente corretta
Nessun errore rilevante e/o sintassi scorrevole
1
2
2,5
3,5/4
Generica
Semplice, ma appropriata
0,5/1
2,5
Adeguata
3
scarsa
1
Insufficiente
2
Sufficiente
Buona
2,5
3,5/4
________________________________________________________________________ 13
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
RGANIZZAZIONE DEL
CONTENUTO E CHIAREZZA
DELL’IMPOSTAZIONE
(in considerazione della scelta:
SAGGIO BREVE/ ARTICOLO DI
GIORNALE)
Sviluppo disorganico e superficiale
1-4
1
Sviluppo lineare
2,5
Sviluppo organico e approfondito
3
Sviluppo organico ed approfondito con apporti culturali
3,5/4
PUNTEGGIO PROPOSTO DAI COMMISSARI DELL’AREA DISCIPLINARE
PUNTEGGIO ATTRIBUITO DALLA COMMISSIONE
BERGAMO, lì
COMMISSARI
IL PRESIDENTE
SCHEDA di VALUTAZIONE della PRIMA PROVA di ITALIANO
TIPOLOGIA
C-D
CANDIDATO ________________________________
INDICATORI
FASCE DI
PUNTEGGIO
CORRISPONDENZA
Numerosi errori e/o sintassi contorta
1
Errori di grammatica consistenti e/o sintassi faticosa
2
1–4
Lievi errori di grammatica e/o sintassi generalmente
2,5
corretta
________________________________________________________________________ 14
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
CORRETTEZZA ORTOGRAFICA
E MORFOSINTATTICA
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
PU
NT
I
MA
X
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PROPRIETA’ LESSICALE
RICECCHEZZA DEL
CONTENUTO
CHIAREZZA
DELL’IMPOSTAZIONE E
COERENZA
DELL’ARGOMENTAZIONE
Nessun errore rilevante e/o sintassi scorrevole
3,5/4
1–3
Generica
Semplice, ma appropriata
Adeguata
0,5/1
2,5
3
1- 4
Superficiale
Essenziale
Sufficiente
Approfondito
1
1,5
2,5
3,5/4
Sviluppo disorganico e superficiale
0,5/1
1-4
Sviluppo lineare
Sviluppo coerente e scorrevole
Sviluppo organico e approfondito
2,5
3
4
PUNTEGGIO PROPOSTO DAI COMMISSARI DELL’AREA DISCIPLINARE
PUNTEGGIO ATTRIBUITO DALLA COMMISSIONE
BERGAMO, lì
COMMISSARI
IL PRESIDENTE
________________________________________________________________________ 15
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
2.2 Simulazione della seconda prova allegato 3
2.2.1
Simulazione del 20-03-2013
Numero di ore dedicate: 3
Tipologia di prova: tema con quattro tracce
Criteri adottati per la valutazione: vedi griglia di valutazione Seconda Prova
Risultati conseguiti:
Punteggio in
quindicesimi
Numero di studenti 18
P = 15
12<=P<15
10<=P < 12
7
8<=P <10
8
P<8
3
L’alunna Cornetti Giulia è risultata assente alla prova per malattia.
SCIENZE SOCIALI
SIMULAZIONE DI SECONDA PROVA allegato 3
Il candidato è tenuto a svolgere, a sua scelta, due temi tra quelli proposti:I
«Su alcuni giornali, duecento morti o dispersi in mare come quelli dell'altro ieri, in una fuga della disperazione, non
finiscono neppure più in prima pagina, scivolano in quelle seguenti fra le notizie certo rilevanti ma non eclatanti. [...] Le
tragedie odierne dei profughi in cerca di salvezza o di una sopravvivenza meno miserabile che periscono, spesso
anonimi e ignori, in mare non sono meno dolorose, ma non sono più un'eccezione sia pur frequente, bensì una regola.
Diventano quindi una cronaca consueta, cui si è fatto il callo, che quasi ci si attende già prima di aprire il giornale e che
dunque non scandalizza e non turba più, non desta più emozioni collettive. Questa assuefazione che conduce
all'indifferenza è certo inquietante e accresce l'incolmabile distanza tra chi soffre o muore, in quell'attimo sempre solo,
come quei fuggiaschi inghiottiti dal gorghi, e gli altri, tutti o quasi tutti gli altri, che per continuare a vivere non possono
essere troppo assorbiti da quei gorghi che trascinano a fondo.»
Claudio MAGRlS, Assuefazione alla tragedia, "Corriere della Sera" – 4 giugno 2011
Il candidato esprima le sue ragioni di consenso o di dissenso sui temi sopra accennati e si soffermi sulle seguenti
questioni:
•
•
•
•
assuefazione e indifferenza: quali sono le cause, le differenze e gli effetti?
quali sono i modelli e gli stili di vita che portano ad una società assuefatta?
attraverso quali strumenti la scuola può colmare la distanza tra chi soffre e muore e gli altri,
alla quale fa riferimento il testo sopra riportato?
II
«Un muro Fatto di codici incomprensibili, di nascondigli virtuali. di incontri pericolosi. di linguaggi ermetici. Una
zona franca dove può accadere di tutto e dove gli adulti, anche volendo, non sanno come e dove entrare, pur
possedendo magari password e chiavi di ingresso. Genitori che guardano sgomenti il computer dei figli, figli che
________________________________________________________________________ 16
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
aggirano con destrezza ogni forma di parental control. Internet afferma un nutrito gruppo di esperti inglesi, è diventata
la nuova barriera tra generazioni, la tecnologia sembra aver triplicato le distanze anagrafiche e la divisione tra chi sa
e chi non è diventata, d’un tratto, abissale.»
M. N. De Luca. Internet, sms e troppa TV. Un muro del silenzio divide i padri dai figli, in «la Repubblica», 21 gennaio
2009
Il candidato, prendendo spunto dal testo proposto, analizzi il tema generale del rapporto genitori-figli nella società
contemporanea, illustri l’importanza del computer nella formazione delle nuove generazioni ed esprima il proprio
parere circa il valore educativo delle tecnologie multimediali
III
“Il sentimento di precarietà prevale nei giovani – generazione di “frontiera”, soggetta ad una fase di ingente
cambiamento – che paiono sempre più vivere in una prospettiva di breve termine, che nei casi estremi si concretizza nel
muoversi giorno per giorno, limitando la naturale tendenza a progettare…Alla cultura della provvisorietà fa da
corollario la tendenza alla variabilità continua, alla reversibilità delle scelte, che diventa, in un certo senso, mito della
società contemporanea”.
G.Lazzarini, Le generazioni tra competizione e complementarietà in Risorse e generazioni a cura di G.Lazzarini e
A.Cugno, Milano, Angeli 1973
Illustra il passo proposto alla luce delle tue conoscenze ed esperienze soffermandoti su:
1.
2.
i fattori di natura sociale che concorrono a determinare il “sentimento di precarietà”;
le motivazioni di natura psicologica che possono limitare la “naturale tendenza a progettare”
3.
4.
i motivi per cui la reversibilità delle scelte può diventare “un mito” per i giovani d’oggi;
le conseguenze sociali che sentimento della precarietà e aspirazione alla reversibilità delle scelte possono
determinare, ad esempio, nella famiglia e nel lavoro.
IV
“Milioni di persone accalcate negli slum. Lo slum è il luogo comune della miseria, dove si concentra ogni pericolo ed
esclusione. Visto che sorge nei posti fetidi delle città, è esposto al peggior inquinamento e alle frane, agli allagamenti.
La densità è altissima, come la violenza e la criminalità. Poi ci sono gli incendi spesso dolosi. Come si fa a capire la
povertà del mondo di oggi? Basta pensare al sifone del gabinetto ( quello all’occidentale, non il semplice buco nel
terreno che va per la maggiore nel resto del pianeta) : chi sta in alto respira aria pulita e guarda verso il cielo. Chi sta
nella strettoia centrale si industria a galleggiare sulla schiuma. Ma chi sta sotto la curva del sifone, per quanti sforzi si
faccia, non ha modo di risalire. In altre parole :i poveri sono sempre più poveri. E ciò che accade tanto nei Paesi del
cosiddetto Terzo Mondo, quanto nelle nostre città. Dalla giungla al giardino di casa nostra , il mondo è disseminato di
trappole che si chiamano assenza: di cibo, acqua, casa, patria, diritti, istruzione, salute…Ci prepariamo ad assistere alla
nascita di una nuova specie? Homo nihil, il povero più povero, sarà il prossimo anello dell’evoluzione umana ? “.
________________________________________________________________________ 17
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
A. SALZA, Niente. Come si vive quando manca tutto. Antropologia della povertà. Milano 2009
Il candidato commenti il passo sopra riportato, tratto da un libro scritto da un antropologo che ha analizzato la miseria
estrema delle megalopoli di Africa e Asia. Risponda, inoltre , alle domande:
-
Si registrano analoghe situazioni di precarietà e di miseria nelle nostre città occidentali ?
-
Fino a che punto è condivisibile la prospettiva che l’ homo nihil diventi l’ultimo anello della catena sociale ?
-
Sarà possibile “ Un mondo senza povertà “ come sostiene Muhammad Yunus, premio Nobel per la pace 2006
Griglia di valutazione Prova scritta di SCIENZE SOCIALI
INDICATORI
Aderenza,
consequenzialità
e completezza
nello sviluppo
della traccia
Competenze
lessicali,
morfosintattiche
e ortografiche
Conoscenza e
approfondimento
dei contenuti
PUNTEGGI E DESCRITTORI
10
11-12
Accettabili
Consequenziali
Apprezzabili
1-5
Nulle
Evasive
Incongruenti
6-9
Incomplete
Incoerenti
Approssimative
Carenti,
scorrette,
inadeguate e
disorganiche
Poco fluide,
con diversi
errori e scarsa
efficacia
comunicativa
Con qualche
errore
ma accettabili
Adeguate e
scorrevoli
Pressoché
nulle e
scorrette
Scarse,
lacunose,
limitate
Sufficienti
anche se non
approfondite.
Generiche,
poco
elaborate
Corrette,
esaurienti
13-14
Sviluppo ben
rispondente
alla traccia e
articolato
15
Rigorose
Specifiche,
appropriate
al contesto,
ben
strutturate e
fluide
Approfondite
e ben
argomentate
Ricche,
raffinate
Ampie,
complete
con puntuali
riferimenti
ad autori,
teorie e
critiche
Punteggi assegnati
Numero traccia
svolta
Sviluppo traccia
Competenze lessicali,
morfosintattiche e
ortografiche
Conoscenza ed
approfondimento
contenuti
Voto traccia
1
2
Voto complessivo attribuito alla prova:
/15
________________________________________________________________________ 18
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Nb. Approssimazione: in presenza di numeri decimali, il voto complessivo viene approssimato in eccesso all’unità
superiore.
La sufficienza corrisponde al voto 10/15
2.3 Simulazione della terza prova allegato 3
2.3.1
Prima simulazione 08/03/13
Numero di ore dedicate: 3
Tipologia di prova: B
Materie coinvolte: quesiti di Diritto, Spagnolo, Scienze,Matematica
Criteri di valutazione: vedi griglia di valutazione Terza Prova
Risultati conseguiti
Punteggio in
quindicesimi
Numero di studenti 19
P = 15
12<=P<15
10<=P<12
2
8
PRIMA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
8<=P<10
7
P<8
2
DIRITTO
1) “Ogni membro del parlamento esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato” Art. 67 Cost. Commenta
adeguatamente questo articolo e spiega i suoi effetti
2) Spiega in che modo i partiti politici concorrono, secondo la Costituzione, a realizzare il principio democratico
3) Spiega adeguatamente il principio lavorista contenuto nella Costituzione
________________________________________________________________________ 19
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PRIMA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
SPAGNOLO
PRUEBA DE ESPAÑOL
Conteste a las siguientes preguntas en no menos de 15 líneas
1) Describa las diferentes lenguas de España.
.............................................................................................................................................................................
.............................................................................................................................................................................
.............................................................................................................................................................................
2) Presente “La vida es sueño” de Calderón de la Barca.
.............................................................................................................................................................................
.............................................................................................................................................................................
.............................................................................................................................................................
PRIMA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
SCIENZE NATURALI
1) I fotocettori, coni e bastoncelli, contengono fotopigmenti. Si parli dei diversi fotopigmenti che caratterizzano i
fotocettori (max 10 righe)
2) Le ghiandole annesse alla cute sono di tre tipi: sebacee, sudoripare e ceruminose. Si evidenzino le differenze per
quanto riguarda la loro localizzazione e il secreto prodotto. (max 10 righe)
________________________________________________________________________ 20
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PRIMA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
MATEMATICA
1. Dopo aver dato la definizione di funzione reale di variabile reale, stabilire se le due funzioni:
x3
x3
y=
y
=
hanno lo stesso dominio, motivando la risposta.
x2 − 4
x2 − 4
x 2 + 3x + 2
2. Individuare e classificare i punti di discontinuità della funzione f ( x) =
x2 − 4
3. Rispondere alle richieste indicate per la funzione di seguito rappresentata:
y
a) Dominio
_____________________________________________________
b) Segno
y >0⇒
__________________________________________________
y =0⇒
0
x
__________________________________________________
y <0⇒
_____________________________________________________
c) Punti di intersezione con gli assi cartesiani
_____________________________________________________
d) Limiti agli estremi del dominio e asintoti
________________________________________________________________________ 21
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
GRIGLIA DI VALUTAZIONE TERZA PROVA
ALUNNA/O__________________________________________________CLASSE 5 ……
INDICATORI
C
O
N
O
S
C
E
N
Z
E
CONOSCENZE
CONTENUTI
ESPOSITIVE
esposizione contenuti
organizzazione del
discorso
A
B
I
L
I
T
A’
OPERATIVE
utilizzo di procedure
E ARGOMENTATIVE
DESCRITTORI
1
2
3
Complete
7
7
7
Adeguate
6
6
6
Essenziali
5
5
5
Lacunose
3-4
3-4
3-4
Molto lacunose
1-2
1-2
1-2
Sicura, logica, articolata,
completa
5
5
5
Appropriata e corretta, lineare,
adeguata
4
4
4
Complessivamente
corretta/parzialmente strutturata
3
3
3
Alcuni errori lessicali e-o
morfosintattici/ confusa,
incompleta. Errori di procedura
2
2
2
Vari errori lessicali e-o
morfosintattici / inadeguata,
procedure non valide
1
1
1
C
O
________________________________________________________________________ 22
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
M
P
E
T
E
N
Z
E
SINTESI
RIELABORAZIONE
COLLEGAMENTI
Soddisfacente
3
3
3
Essenziale
2
2
2
Parziale
1
1
1
TOTALE
Criteri di valutazione terza prova :
- obiettivi verificati: conoscenze (contenuti disciplinari); abilità (espositive, operative, argomentative); competenze
(sintesi, rielaborazione, collegamenti);
- quattro sono le discipline coinvolte sia nella prima sia nella seconda prova (tipologia B);
- il punteggio conseguito in ciascuna prova dall’alunno viene sommato e successivamente diviso per il numero delle
prove, tale risultato costituisce la valutazione complessiva della terza prova.
2.3.2
Seconda simulazione terza prova 03/05/13
Numero di ore dedicate: 3
Tipologia di prova: B
Materie coinvolte: quesiti di Filosofia, Inglese, Scienze,Matematica
Criteri di valutazione: vedi griglia di valutazione Terza Prova
Risultati conseguiti
Punteggio in
quindicesimi
Numero di studenti 18
P = 15
12<=P<15
10<=P<12
8<=P<10
2
8
7
P<8
1
________________________________________________________________________ 23
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
SECONDA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
FILOSOFIA
Rispondi utilizzando 10 righe
1) Quale rapporto sussiste per Hegel tra famiglia, società civile e Stato.
2) L’esistenza del singolo, per Kierkegaard, non è caratterizzata dall’et-et bensì dall’aut-aut. Spiega il significato di tale
affermazione, facendo anche riferimento ai tre ideali di vita che il filosofo danese teorizza.
3) Nietzsche afferma che la storia appartiene ad ogni essere vivente per tre aspetti. Per ciascuna tipologia di storia
indica le caratteristiche e i limiti.
SECONDA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
LINGUA INGLESE
ANSWER THE FOLLOWING QUESTIONS:
1.Why was the Victorian morality full of contradictions ? ( 10 lines)
2. Explain this statement by Oscar Wilde “It is not art that imitates life but life that must imitate art”. (10 lines)
SECONDA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
SCIENZE NATURALI
1) Il sangue è un tessuto connettivo fluido che svolge funzioni di protezione, di regolazione e di trasporto. Si specifichi
da quali sostanze o elementi figurati sono svolte le suddette funzioni. (max 10 righe)
________________________________________________________________________ 24
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
2) Si mettano in evidenza le differenze tra adenoipofisi e neuroipofisi. (max 10 righe)
SECONDA SIMULAZIONE DI TERZA PROVA
MATEMATICA
3x 2 + 3 x
1. Rispondere alle richieste indicate per la funzione y =
x+2
a) Dominio (indicare gli intervalli con le parentesi):
___________________________________________________________
b) Eventuali simmetrie:
__________________________________________________________________________________
c) Intersezioni con gli assi:
_______________________________________________________________________________
d) Segno: y > 0 ⇒ ______________________________________
y < 0 ⇒ ______________________________________
e) Asintoti:
___________________________________________________________________________________________
f) Grafico probabile:
2. Dopo aver enunciato il teorema degli zeri ed il teorema di Weierstrass, stabilisci se la funzione
2 x3 − 4 x 2 + 1
y=
soddisfa le ipotesi di tali teoremi negli intervalli [− 2,2] e [2,5] motivando in modo
x2 − 9
adeguato.
________________________________________________________________________ 25
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
3. Cos’e’ la derivata prima di una funzione in un punto ?
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA TERZA PROVA
INDICATORI
C
O
N
O
S
C
E
N
Z
E
CONOSCENZE
CONTENUTI
DESCRITTORI
1
2
Complete
7
7
Adeguate
6
6
Essenziali
5
5
Lacunose
3-4
3-4
1-2
1-2
Molto lac
unose
________________________________________________________________________ 26
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
ESPOSITIVE
esposizione contenuti
organizzazione del
discorso
A
B
I
L
I
T
A’
C
O
M
P
E
T
E
N
Z
E
OPERATIVE
utilizzo di procedure
E ARGOMENTATIVE
SINTESI
RIELABORAZIONE
COLLEGAMENTI
Sicura, logica, articolata,
completa
5
5
Appropriata e corretta, lineare,
adeguata
4
4
Complessivamente
corretta/parzialmente strutturata
3
3
Alcuni errori lessicali e-o
morfosintattici/ confusa,
incompleta. Errori di procedura
2
2
Vari errori lessicali e-o
morfosintattici / inadeguata,
procedure non valide
1
1
Soddisfacente
3
3
Essenziale
2
2
Parziale
1
1
TOTALE
Criteri di valutazione terza prova :
- obiettivi verificati: conoscenze (contenuti disciplinari); abilità (espositive, operative, argomentative); competenze
(sintesi, rielaborazione, collegamenti);
- quattro sono le discipline coinvolte sia nella prima sia nella seconda prova (tipologia B);
- il punteggio conseguito in ciascuna prova dall’alunno viene sommato e successivamente diviso per il numero delle
prove, tale risultato costituisce la valutazione complessiva della terza prova.
________________________________________________________________________ 27
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
2.4 TABELLA RIASSUNTIVA TERZA PROVA : prima e seconda simulazione
DATA DI
ESECUZIONE
TIPOLOGIA
08 marzo 2013
B
03 maggio 2013
B
2.5
DISCIPLINE
COINVOLTE
Diritto
Spagnolo
Scienze naturali
Matematica
Filosofia
Inglese
Scienze naturali
Matematica
TEMPO ASSEGNATO
3 ore
3 ore
Simulazione del colloquio
Non sono state effettuate prove di colloquio per difficoltà organizzative (presenza di tutta la commissione), ma gli
allievi sono stati indirizzati da tutti i docenti a rintracciare validi collegamenti interdisciplinari.
2.6 Attività di preparazione per lo svolgimento del colloquio
I docenti hanno dato indicazioni agli alunni riguardo la stesura di mappe concettuali e tesine, mettendosi a disposizione
per eventuali chiarimenti.
3. Profilo Liceo delle Scienze sociali
Il Liceo delle Scienze sociali si colloca in un’area di cultura scientifica, anche se nel campo delle Scienze Umane di
più recente definizione (Sociologia, Antropologia culturale, Psicologia sociale) con una formazione in uscita attenta ai
problemi della comunicazione, dei linguaggi e della contemporaneità.
Il Liceo delle Scienze sociali può quindi offrire gli strumenti indispensabili per comprendere:
• le molteplici dimensioni attraverso le quali l’uomo si costituisce in quanto persona e come soggetto di
reciprocità e di relazioni
________________________________________________________________________ 28
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
•
•
•
le regole che governano i rapporti tra gli individui e le collettività e in particolare le loro finalità dal punto di
vista socio-culturale
le relazioni complesse che intercorrono tra le condizioni fisiche e ambientali, le caratteristiche socio
economiche, demografiche degli insediamenti in relazione alle diverse espressioni culturali dei popoli
il legame esistente tra i fenomeni culturali, economici e sociali e le istituzioni politiche, sia in relazione alla
dimensione nazionale ed europea sia in rapporto a quella mondiale.
L’ indirizzo ASCLEPIO o socio-sanitario riguarda la formazione di operatori destinati alla formazione professionale
di secondo livello o ad una formazione universitaria in corsi di laurea ad indirizzo socio sanitario.
4 .PRESENTAZIONE DELLA CLASSE
Nell’anno scolastico 2010-2011 la classe terza era composta da 20 alunni (17 ragazze e 3 ragazzi), di cui 17 provenienti
dalla classe 2BL, 2 dal Liceo Linguistico “Giovanni Falcone” di Bergamo e 1 dall’Istituto Tecnico Commerciale
“Bortolo Belotti” di Bergamo. In classe era presente un alunno diversamente abile con problemi di autismo, che seguiva
un percorso non curriculare totalmente differenziato (percorso B), conclusosi alla fine dell’anno scolastico 2011-12 con
un orientamento. Per facilitare quest’ultimo progetto il suddetto alunno è stato inserito, all’inizio dell’anno successivo,
nella classe 5EL, presso la sede del Liceo.
E’ presente tuttora anche un ragazzo con problemi di discalculia e con documentazione-certificazione senza sostegno,
che usufruisce di misure compensative e dispensative concordate.
La maggior parte delle alunne infine proviene da Bergamo, le rimanenti invece dalle zone limitrofe.
Nell’anno scolastico 2010/2011, tutte le alunne sono state ammesse alla classe successiva: una, in particolare, dopo il
giudizio di sospensiva, è riuscita a recuperare le lacune pregresse in una materia.
Nell’anno scolastico 2011/2012, un’alunna, nel secondo quadrimestre, si è ritirata; tutte le alunne sono state ammesse
alla classe successiva: una, in particolare, dopo il giudizio di sospensiva, è riuscita a recuperare le lacune pregresse in
una materia
L’attuale classe 5CL è formata, nell’anno scolastico 2012-2013, da 19 alunni ( 17 ragazze e 2 ragazzi): un’alunna
ripetente proviene da una classe quinta del medesimo Liceo.
Nel passaggio dalla classe terza alla classe quarta la continuità didattica è stata garantita in tutte le materie, ad eccezione
di Storia, Spagnolo,Matematica, Scienze Sociali, Diritto,Educazione Fisica.
Nel passaggio dalla classe quarta alla classe quinta sono cambiati gli insegnanti di Storia, Matematica, Scienze, Diritto,
Educazione Fisica .
Nel corso del triennio sono cambiati invece tutti gli insegnanti di Educazione Fisica e di Matematica. Per quest’ultima
materia va poi rilevato che nel corso del quarto anno si sono avvicendati due insegnanti, mentre nel quinto il nuovo
docente ha dovuto assentarsi, durante il primo quadrimestre, per un lungo periodo di convalescenza: tutto ciò ha inciso
negativamente sul normale svolgimento del percorso formativo.
________________________________________________________________________ 29
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
5 . PERCORSO FORMATIVO
5.1 Profilo della classe
Interesse nei
confronti della
attività didattica
Impegno nei doveri
scolastici
•
La classe mostra nel complesso un interesse ricettivo per le attività proposte;anche se non
sempre l’attenzione risulta soddisfacente, come pure i tempi di ascolto e di concentrazione.
•
•
Rispetto delle
regole
•
•
Capacità espressive
e comunicative
•
•
Acquisizione dei
linguaggi specifici
•
Un buon numero di alunni si impegna in classe e lavora individualmente a casa per
approfondire e rielaborare le proprie conoscenze, alcuni invece devono ancora essere
sollecitati, tanto che il loro lavoro domestico è spesso parziale e in genere finalizzato alle
verifiche scritte o orali.
La classe, disponibile alle attività extrascolastiche e di volontariato, appare divisa in gruppi
con dinamiche interpersonali mutevoli. In generale però si rileva un rispetto condiviso delle
regole sia a livello personale sia istituzionale.
La maggior parte degli alunni è in grado di relazionare con proprietà di linguaggio e una
certa scioltezza espositiva secondo un metodo di lavoro e di studio personale oppure una
scaletta predisposta, mentre un ristretto numero incontra ancora difficoltà a scrivere e ad
esporre efficacemente e con fluidità i contenuti studiati.
L’acquisizione di linguaggi specifici è sostanzialmente positiva per la maggior parte delle
materie.
•
•
I livelli complessivi di apprendimento possono essere così sintetizzati:
LIVELLI
Quasi sufficiente
Sufficiente
Più che sufficiente
Discreto
Buono
Ottimo
PERCENTUALE ALUNNI
15,8%
10.5%
26,3%
26,3%
21,1%
0%
________________________________________________________________________ 30
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
5.2 Interventi di recupero e approfondimento effettuati: nel triennio sono stati effettuati interventi di recupero e
approfondimenti, dei quali ha usufruito la seguente percentuale di alunni:
5.2.1. Corsi di recupero anno scolastico 20010 /2011 primo periodo intermedio , mese di Febbraio.
Materie
Percentuale alunni
avviati al corso di
recupero
Italia
no
Storia
/
/
Ingles
e
Spagn
olo
Matema
t.
/
10,5
%
Scien
ze
Filosofia
Scienze
Soc.
Diritt
o
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
21%
% esiti positivi
/
/
/
100%
100%
% esiti negativi
/
/
/
/
/
5.2.2. Corsi di recupero anno scolastico 2011 /2012 primo periodo intermedio , mese di Febbraio.
Materie
Percentuale alunni
avviati al corso di
recupero
% esiti positivi
Italia
no
Storia
5,2%
/
100
%
/
/
/
Ingles
e
Spagn
olo
Matema
t.
Scien
ze
Filosofia
Scienze
Soc.
Diritt
o
10,5
%
/
/
/
/
/
/
100
%
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
% esiti negativi
________________________________________________________________________ 31
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
5.2.3. Corsi di recupero anno scolastico 2012/2013 primo periodo intermedio , mese di Febbraio.
Materie
Italia
no
Storia
Ingles
e
Spagn
olo
Matema
t.
Scien
ze
Filosofia
Scienze
Soc.
Diritt
o
/
/
5,2%
/
31,5
/
/
/
/
/
/
100%
/
100%
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
/
Percentuale alunni
avviati al corso di
recupero
% esiti positivi
% esiti negativi
/
5.3 Gestione della classe
5.3.1 I metodi e i mezzi adottati dal Consiglio di classe nel triennio risultano essere i seguenti:
METODI (gestione gruppo classe – metodologie )
Progettazi
one
Ricerca
guidata
Apprendi=
mento per Compresenza e
mappe
codocenza
concettuali
Lezione
frontale
Lezione
dialogata
Lavoro di
gruppo
Italiano
X
X
X
X
Storia
X
X
X
X
Matematica
X
X
Inglese
X
X
X
X
Francese
X
X
Educazione
Fisica
X
X
Religione
X
X
AREA COMUNE
solo per le
classi 3^ e 4^
X
X
X
X
X
X
________________________________________________________________________ 32
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
AREA DI INDIRIZZO
Diritto
X
X
Filosofia
X
X
X
Scienze Sociali
X
X
X
X
Scienze
X
X
X
X
Libri di
testo
AREA COMUNE
Italiano
Storia
Matematica
Inglese
X
Spagnolo
X
Educazione
X
Fisica
Religione
X
AREA D’INDIRIZZO
Diritto
X
Filosofia
X
Scienze Sociali
X
Scienze
X
X
X
MEZZI E SPAZI (materiali di supporto - strumenti )
Strumentazio
Registratore Televisore
Laboratori
ne
multimediale
X
X
X
solo per le
classi 3^ e 4^
X
X
X
L.I.M.
Strutture
esterne
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
________________________________________________________________________ 33
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Interrogazioni
orali
X
X
Trattazione
sintetica
Esposizione,
comprensione
testi in lingua
X
Sviluppo di
progetti
Quesiti a
risposta singola
X
esercitazioni di
calcolo
Relazione
X
Quesiti a
risposta
multipla
Prova
semistrutturata
Materia
Analisi e
commento di un
testo letterario
5.3.2 le tipologie di verifica adottate dal Consiglio di classe risultano essere le seguenti
AREA COMUNE
Italiano
X
Storia
X
x
Matematica
X
X
X
X
Inglese
Francese
X
X
Educazione Fisica
Religione
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
AREA DI INDIRIZZO
Diritto
X
Filosofia
X
Scienze Sociali
X
Scienze
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
Per quanto riguarda infine i criteri di valutazione e di congruità delle prove, il Consiglio di Classe si è attenuto al
documento deliberato dal Collegio dei Docenti .
________________________________________________________________________ 34
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
5.4 Attività curricolari ed integrative
•
Progetti
In terza : partecipazione a Bergamo Scienza
spettacolo teatrale”La locandiera” al Teatro Donizetti
spettacolo teatrale”Se questo è un uomo” al Teatro S.Giorgio
lezioni di madrelingua inglese (12 ore)
interventi di Educazione alla Salute
partecipazione incontro “I giovani e il volontariato” al Seminario Arcivescovile
visione film”Welcome” al cinema Conca Verde
.
In quarta : potenziamento di lingua spagnola (28 ore extracurricolari): progetto Laiv
partecipazione a Bergamo Scienza
interventi di Primo Soccorso
visione spettacolo “w l’Italia.it…Noi non sapevamo”al Polaresco
visione spettacolo teatrale su Garcia Lorca di C. Mega
rappresentazione teatrale in spagnolo “El alma de Lorca”
visita alla Torre del Sole a Brembate Sopra
In quinta : incontro con M.G.Panigada in preparazione al successivo spettacolo teatrale
spettacolo teatrale “Karamazov”al teatro Serassi di Villa d’Almè
incontro con il regista Brie e gli attori del precedente spettacolo teatrale
incontro con Violette Khoury sulla questione palestinese
incontro con Emergency
visione in DVD di “Sei personaggi in cerca d’autore” di G.Pirandello
partecipazione alla conferenza filosofica “Le vie della felicità” con il prof.Vigna
partecipazione conferenza sui Diritti dei Bambini con M. Frassi dell’Assoc. Prometeo
partecipazione laboratorio “Testuali parole…” a cura di Simone Longaretti
viaggio d’istruzione a Parigi
________________________________________________________________________ 35
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
•
Attività di alternanza scuola lavoro in classe terza e quarta liceo ( strutture e ore )
La seguente tabella riporta le esperienze alternanza scuola lavoro in TERZA C LICEO:
Alunni di TERZA CL
Alborghetti Sara
Aurnia Valeria
Barbarini Elisa
Cornetti Giulia
Defendi Angelica
Donghi Giorgia
Marroni Vittoria
Parodi Federica
Perani Francesca
Riccardi Simona
Rota Stabelli F.
Savini Silvia
Toader Alexandra S.
Tomasoni Stefano
Triulzi Enrico
Zahirovic Erna
Zanini Francesca
Zanoli Francesca
Zini Chiara
Strutture
Ambulatorio odontoiatrico dott. Biffi-Carvico
OO.RR.-Bergamo
Clinica veterinaria Baioni dott.Gamba- Bergamo
OO.RR.-Bergamo
OO.RR.-Bergamo
Casa di Cura Clinica Castelli-Bergamo
Casa di Cura S.Francesco-Bergamo
OO.RR.-Bergamo (Casa degli Angeli-Mozzo)
Fondazione Casa Serena-Leffe
OO.RR.-Bergamo
OO.RR.-Bergamo
I.C. Padre C.Albisetti-Terno d’Isola
Casa di Cura S.Francesco-Bergamo
Fondazione Casa di Ricovero S.Maria Ausil.-Bergamo
Casa di Cura Clinica Castelli-Bergamo
Casa di Cura S.Francesco-Bergamo
Casa di Cura S.Francesco-Bergamo
OO.RR.-Bergamo
OO.RR.-Bergamo
ore
55
55
50
50
55
55
50
51
50
55
50
50
55
55
50
55
55
55
60
La seguente tabella riporta le esperienze di alternanza scuola lavoro in QUARTA C LICEO:
Alunni di QUARTA CL
Strutture
ore
Scuola Infanzia Maria Bambina- Carvico
65
Alborghetti Sara
Asilo Nido “Arcobaleno”-Bergamo
51
Aurnia Valeria
Istituto Ricerche Farmacologiche”Mario Negri”--Milano
74
Barbarini Elisa
Farmacia dott.Bani- Bergamo
70
Cornetti Giulia
I.C.Mosè del Brolo- Mozzo
58
Defendi Angelica
I.C. di Villa d’Almè
63
Donghi Giorgia
Clinica Castelli-Bergamo
Marroni Vittoria
________________________________________________________________________ 36
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Parodi Federica
Perani Francesca
Riccardi Simona
Rota Stabelli F.
Savini Silvia
Toader Alexandra S.
Tomasoni Stefano
Triulzi Enrico
Zahirovic Erna
Zanini Francesca
Zanoli Francesca
Zini Chiara
OO.RR.-Bergamo
Asilo Nido” Pinocchio”- Leffe
Farmacia dott.Ranzanici-Alzano Lombardo
OO.RR.Logopedia Borgo Palazzo-Bergamo
Farmacia Corbellini-Terno d’Isola
Asilo Nido “Bimbi felici”-Zanica
Centro don Orione-Bergamo
Veterinario dott.G.Dolci-Curno
OO.RR.Endocrinologia-Bergamo
Centro don Orione- Bergamo
Asilo nido ”Arcobaleno”-Bergamo
Cooperativa “L’impronta Ca’Librata”-Seriate
60
65
88
67
48
60
65
88
60
55
55
66
5.5 Argomenti dei percorsi dei candidati
Cognome e nome del candidato
Tematica tesina
ALBORGHETTI SARA
La scelta
AURNIA VALERIA
La pet-theraphy (rapporto uomo-animale)
BARBARINI ELISA
La sessualità
CORNETTI GIULIA
Il viaggio
DONGHI GIORGIA
Le emozioni
DEFENDI ANGELICA
La follia
MARRONI VITTORIA
La violenza
PARODI FEDERICA
Il limite
PERANI FRANCESCA
La schizofrenia
RICCARDI SIMONA
Il sogno
ROTA STABELLI FEDERICA
La bugia
SAVINI SILVIA
La tecnologia
TOADER ALEXANDRA
Il crimine
________________________________________________________________________ 37
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
TOMASONI STEFANO
L’occulto
TRIULZI ENRICO
Lo sviluppo della società
ZAHIROVIC ERNA
La musicoterapia
ZANINI FRANCESCA
La meditazione
ZANOLI FRANCESCA
La bellezza ossessiva
ZINI CHIARA
Perché si scrive
6. Itinerario d’apprendimento nell’ambito della disciplina
Piani di lavoro e programmi effettivamente svolti
I piano di lavoro vengono ordinati secondo la seguente scansione:
1.1 Italiano
Pag. 39
1.2 Storia
Pag. 45
1.3 Filosofia
Pag. 48
1.4 Scienze Sociali
Pag. 51
1.5 Matematica
Pag. 55
1.6 Inglese
Pag. 58
1.7 Francese
Pag. 61
1.8 Diritto
Pag. 65
1.9 Scienze Naturali
Pag. 68
1.10 Ed.Fisica
Pag. 71
1.11 Religione Cattolica
Pag. 73
________________________________________________________________________ 38
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE
ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012/ 2013
ALLEGATO N.° 1.1
MATERIA : LETTERATURA ITALIANA
DOCENTE: Prof. MARIO NEGROLA
LIBRO DI TESTO: LE BASI DELLA LETTERATURA ( Volumi 3a e 3b ) ; di Paolo Di Sacco
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE n. ore 116 su n. ore 132 annuali previste dal piano di studi
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, ABILITA’ E COMPETENZE
•
CONOSCENZE
- conosce i caratteri letterari, storici e culturali dei movimenti; ne conosce le motivazioni e le conseguenze;
ne conosce i protagonisti principali
- conosce la biografia ragionata, la produzione letteraria, il pensiero, le caratteristiche espressive, la poetica
e gli esiti storico-letterari dell’autore
- legge, comprende , interpreta, espone, inquadra storicamente e letterariamente, commenta in modo personale il
contenuto integrale del testo
- conosce in modo ampio, completo e personalmente approfondito il pensiero e l’opera degli autori, il modello
testuale e il contesto storico-culturale
- conosce le tematiche degli autori, ne analizza i diversi ambiti testuali nelle loro caratteristiche stilisticoespressive, ne individua i caratteri specifici, ne contestualizza le problematiche
- conosce in modo ampio, completo e personalmente approfondito il pensiero e l’opera dantesca, il contesto
storico-culturale, il contenuto di alcuni canti
- conosce le tipologie dell’esame scritto, ne analizza i diversi ambiti testuali nelle loro caratteristiche stilisticoespressive, ne individua i caratteri specifici, ne sperimenta la produzione
•
ABILITA’
-individua i problemi
-costruisce ipotesi
________________________________________________________________________ 39
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
- verifica ipotesi
- esprime valutazioni personali in relazione ai problemi affrontati
-costruisce testi argomentativi a sostegno delle proprie tesi
•
COMPETENZE
- sa individuare le linee del contesto storico-letterario in tutte le loro complessità
- sa distinguere le caratteristiche dei diversi movimenti
- sa illustrare il pensiero e le caratteristiche dei diversi autori
- sa individuare e analizzare in modo ampio, completo e personalmente approfondito il modello testuale, il
genere,il pensiero, l’opera dell’autore trattato e il contesto storico-culturale
- sa illustrare il contesto storico-culturale e gli esiti della sua poetica sulla letteratura successiva
- sa realizzare tutte le operazioni indicate ( leggere,comprendere interamente, interpretare, esporre, inquadrare
storicamente e letterariamente, commentare in modo personale)
- sa definire le tematiche degli autori; ne analizzai diversi ambiti testuali; ne individua i caratteri specifiche; ne
contestualizza le problematiche
- sa individuare le linee del contesto storico-letterario in questione in tutte le loro complessità
- sa distinguere le caratteristiche dei diversi movimenti
- sa illustrare il pensiero e le caratteristiche dei diversi autori
- sa definire le tematiche delle tipologie dell’esame scritto; ne analizza i diversi ambiti testuali; ne individua i
caratteri specifici; ne contestualizza le problematiche
•
STANDARD MINIMII
- sa individuare le linee essenziali del contesto storico-letterario in questione
- sa distinguere alcune caratteristiche dei diversi movimenti
- sa illustrare il pensiero e le caratteristiche dei diversi autori nelle linee generali
-sa individuare il pensiero e l’opera dell’autore trattato
-sa illustrare in maniera generale il contesto storico-culturale e gli esiti della sua poetica sulla letteratura successiva
________________________________________________________________________ 40
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
-sa leggere speditamente, comprende, interpreta,espone,inquadra,commenta il contenuto del testo
-sa analizzare il modello testuale, comunicando le conoscenze con correttezza linguistica
-sa analizzare in maniera essenziale il pensiero e l’opera degli autori
- sa illustrare nei termini generali il contesto storico-culturale
-sa definire le tematiche degli autori in rapporto al contesto storico
- ne osserva i diversi ambiti testuali
- ne individua i caratteri specifici
- sa affrontare le loro problematiche in relazione al contesto storico
CONTENUTI
1) Modulo: La letteratura d’inizio Novecento ( volume 3a )
- Naturalismo e Verismo: le poetiche, gli autori (pagg.40-46)
- Il Decadentismo: le due fasi ( 47-53)
- Il Futurismo: (55-57;62;417-421); I poeti crepuscolari ( 60;435-438)
2) Modulo: incontro con l’autore
- Giovanni Verga ( vita, opere, poetica; pagg. 104-113 ):
- Nedda (119-123)
- Vita dei campi(125): Lettera-prefazione a L’amante di Gramigna (126-128); Fantasticheria (142-143)
- I Malavoglia(144-147): Prefazione (148-151), La famiglia Toscano (152-159; 163);
L’addio alla casa del nespolo (164-168)
- Novelle rusticane(169): Libertà (170-177)
- Mastro-don Gesualdo(178-179): Gesualdo e Diodata (180-186); La morte di Gesualdo(187-193)
3) Modulo: la poesia tra ‘800 e ‘900
- G. D’Annunzio ( vita,opere,poetica pagg. 282-293)
- Il piacere(299): L'attesa di Elena (300-303);Ritratto d’esteta (305-308; 309);
- Le vergini delle rocce (310): Il programma del superuomo (311-313)
- da Alcyone (214): La pioggia nel pineto (319-324;326-327)
- Notturno(330):Imparo un'arte nuova (331-332)
- Giovanni Pascoli ( vita,opere, poetica; pagg. 342-352):
- Il fanciullino (353;354-357;358-359;360)
- da Myricae (361): Arano(362-363); Novembre(364-3659; Lavandare(366-368); Il lampo(369-370);
Il tuono (371); X agosto (372-380)
- da Canti di Castelvecchio(387): La mia sera (388-393); La cavalla storna (399-401)
________________________________________________________________________ 41
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
- La Scapigliatura: gli autori, la poetica (221-223)
- I Simbolisti francesi: gli autori, la poetica (240-242)
4) Modulo: incontro con l’opera
- La coscienza di Zeno ( trama e struttura dell’opera,pagg. 515-519):
- Il fumo (520-527);
- Il funerale mancato (528-533);
- La psico-analisi (534-539);
- di Italo Svevo (vita,opere, poetica; pagg. 476-488);Una vita (499-500); Senilità (504-505)
5) Modulo: incontro con l’opera
- Sei personaggi in cerca d’autore ( trama e struttura dell’opera, pagg. 607-609;579):
- L’ingresso dei sei personaggi (610-615);
- La scena interrotta (616-623);
- di Luigi Pirandello (vita, opere, poetica, pagg.550-557)
- L’umorismo(559-565)
- Il fu Mattia Pascal (586-588): Adriano Meis(589-594); Io sono il fu Mattia Pascal ( 595-597)
- Uno,nessuno e centomila(598-599): Il naso di Mostarda (599-604); La vita non conclude (605-606)
- Novelle per un anno: L’uomo dal fiore in bocca e La patente (vedi fotocopie)
6) Modulo:il nuovo romanzo europeo
- L’evoluzione del romanzo tra Ottocento e Novecento (640-647):
- Fedor Dostoevskij (649): da Delitto e castigo:Delitto e fuga (650-655);
- Lev Tolstoj (656): da Anna Karenina:La fine di Anna (657-662);
- Thomas Mann(663): da I Buddenbrook:Hanno Buddenbrook (664-667);
- Marcel Proust (668-669): da Dalla parte di Swann: Un caso di “memoria involontaria” (670-674);
- Franz Kafka (675): da Il processo: L’arresto di K. (676-682);
- Robert Musil (690-691): da L’uomo senza qualità: Ulrich, un uomo “senza qualità” (691-695).
7) Modulo: la nuova poesia del Novecento ( volume 3b )
- La nuova tradizione poetica del Novecento: scuole e protagonisti (pagg.95-100)
- Saba (vita, opere, poetica,pagg.130-131):
- La capra (132-133); A mia moglie (134-138); Amai (148-149)
- Ungaretti (vita,opere,poetica, pagg.101-102):
- da L’allegria-Il porto sepolto:Il porto sepolto(102-103);In memoria(104-106); I fiumi(107-110);
San Martino del Carso(111-112);Veglia(113); Fratelli-Sono una creatura-Soldati (114-117);
Commiato(118-120);
-da L’allegria-Naufragi: Allegria di naufragi(121); Mattina (124);
-da Sentimento del tempo: La madre (127-129)
- Montale (vita,opere,poetica,pagg.193-199):
- da Ossi di seppia (201-202): I limoni(203-207); Non chiederci la parola(208-209);
Meriggiare pallido e assorto (211-214); Spesso il male di vivere ho incontrato(215-217;222);
- da Le occasioni: La casa dei doganieri(224-229);
- da La bufera e altro: Il sogno del prigioniero (241-244)
- da Satura (245):Ho sceso, dandoti il braccio,almeno un milione di scale(248-251)
8) Modulo: la letteratura neorealistica
________________________________________________________________________ 42
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
- il Neorealismo (267-272;274-275;287):
- Elio Vittorini (279):da Conversazione in Sicilia: Gli “astratti furori” di Silvestro (280-282);
- Carlo Levi (288): da Cristo si è fermato a Eboli: I contadini e lo Stato (289-293);
- Primo Levi (295): da Se questo è un uomo: Sul fondo (296-302);
- Cesare Pavese(303): da La luna e i falò: La luna e i falò (309-314);
- Vasco Pratolini (315): da Metello: Amore e politica (316-321);
- Pier Paolo Pasolini (322): da Ragazzi di vita:Il furto fallito e l’arresto di Riccetto (323328);
- Beppe Fenoglio (330): da Una questione privata:La fuga di Milton (331-335)
- I diversi volti del romanzo italiano contemporaneo (450)
9) Modulo: incontro con l’autore
- Italo Calvino (vita,opere,poetica,pagg.343-350):
- Il sentiero dei nidi di ragno (351-352):La pistola (352-355);
- La giornata di uno scrutatore (357):Le domande di Amerigo (358-363);
- Le cosmicomiche (365): Tutto in un punto (366-370);
- Le città invisibili (371): L’imperatore e il suo messaggero (372-373);
- Se una notte d’inverno un viaggiatore(376-377): I segreti della lettura (378-382);
- Lezioni americane(383-384):Le virtù della leggerezza (385-388)
10) Modulo: La Divina Commedia (Il Paradiso)
- Un poema unitario e molteplice (pagg.6-9); La struttura e le fonti del poema (10-14);
- I significati del “poema sacro” e il messaggio del poeta-profeta(15-19);
- Introduzione al Paradiso: La sfida suprema della poesia(232-233);
- canti scelti: canto I (pagg.234-238;240); canto III (242-248;249); canto VI (252-257;259);
canto XV-XVII-XVII (277;278;279-285); canto XXXI-XXXII-XXXIII (306;307;308-312)
- Il viaggio interiore di Dante e l’uomo moderno (vedi fotocopie)
11) Modulo: Analisi ed esercitazioni pratico-teoriche dell’esame scritto e orale
(vedi libro di approfondimento “Help” e fotocopie distribuite per la tesina)
Firma degli alunni rappresentanti degli studenti
…………………………………………
…………………………………………
________________________________________________________________________ 43
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli argomenti sono stati sviluppati in modo sufficientemente approfondito. Ad eccezione di un ristretto
numero di alunni la conoscenza degli argomenti affrontati appare nel complesso acquisita, anche se non
sempre l’attenzione e la concentrazione sono risultate adeguate, così come l’impegno nell’approfondire i
contenuti con un proficuo metodo di studio sia a casa sia a scuola. Riguardo poi le competenze nella
produzione scritta e nell’esposizione orale il tentativo di motivare gli studenti a prendere atto dei ripetuti
errori per comprenderli e modificarli non sempre ha avuto esiti positivi. La spiegazione degli argomenti è
avvenuta prima attraverso la proposta di argomentazioni problematiche e domande propedeutiche, poi
per mezzo di letture testuali e commenti, infine di schemi, mappe mentali e concettuali riassuntive, a cui gli
alunni nel complesso hanno risposto, soprattutto per i lavori di sintesi e ripasso, con un interesse positivo.
Firma Docente
………………………………………
Bergamo, 15-05-2013
________________________________________________________________________ 44
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE
ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5 C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012/ 2013
ALLEGATO N.° 1.2
MATERIA : STORIA
DOCENTE : Prof. MARIO NEGROLA
LIBRO DI TESTO: IL NUOVO DIALOGO CON LA STORIA, VOL. 3
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE n. 70 su n. 99 ore annuali previste dal piano di studi
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, ABILITA’ E COMPETENZE
- Conoscenze
-conoscere i principali fatti storici nelle loro linee essenziali;
-conoscere gli aspetti economici, tecnologici, sociali e culturali dei periodi storici affrontati;
-conoscere la terminologia specifica della disciplina
-Abilita’
-individua i problemi
-costruisce ipotesi sulla base dellerelazioni trovate
- verifica ipotesi
- esprime valutazioni personali in relazione ai problemi affrontati
- costruisce testi argomentativi a sostegno di spiegaziooni relative a fatti storici
________________________________________________________________________ 45
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]it
-Competenze
- sa classificare termini, dati, successioni;
- sa utilizzare gli strumenti di lavoro;
- sa applicare le conoscenze a materiale nuovo;
- sa ricercare gli elementi e le loro relazioni;
- sa scrivere un testo storico secondo le indicazioni richieste
Standard minimi :
- conosce le principali tipologie di fonti documentarie
- conosce dati e avvenimenti fondamentali di un’epoca
- sa collocare un fatto storico nel tempo e nello spazio
- sa individuare i principali fattori di un sistema socio-economico-politico
- sa comunicare le conoscenze utilizzando il lessico specifico
- sa presentare in forma grafica e/o multimediale schematizzazioni di percorsi
CONTENUTI
- Luci e ombre della “Belle Epoque” (pagg.16; 22-24; 32-35); - L’Italia giolittiana ( 60-76);
- La prima guerra mondiale( 80-102); - La rivoluzione russa (45-51;106-115); - La conferenza di pace
e la Società delle Nazioni (118-123); - l’Unione Sovietica e lo stalinismo (164-178);
- Il dopoguerra in Italia e la nascita del fascismo (182-202); - Gli Stati Uniti e la crisi del ’29 (208-221);
- Dalla Repubblica di Weimar all’avvento del nazismo (224-240); - Il regime fascista in Italia (244-263);
________________________________________________________________________ 46
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
- L’Europa verso una nuova guerra (268-283); - La seconda guerra mondiale (288-316);
- Il bipolarismo Usa-Urss, la guerra fredda e i tentativi di disgelo (364-391); - La decolonizzazione,
il neocolonialismo e la questione mediorientale (127-129; 396-397;402-409;414-420);
- Crisi dell’assetto bipolare (424-437); - Dalla seconda guerra fredda alla caduta del muro di Berlino
(469-479); - L’Italia della prima Repubblica (484-516); Le sfide mondiali del XXI secolo(621-625).
- Argomenti trattati in compresenza con Diritto: l’Italia della prima Repubblica; La nuova Italia postbellica;
Gli anni del centrismo e della guerra fredda; L’epoca del centro-sinistra e il miracolo economico;
Gli anni della contestazione:nuovi soggetti politici e sociali; Gli anni del terrorismo; La crisi della
prima Repubblica.
Firma degli alunni rappresentanti degli studenti
……………………………………..
………………………………………
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli argomenti sono stati sviluppati in modo sufficientemente approfondito. La classe nel complesso ha
risposto alle sollecitazioni didattico-educative partecipando in modo interessato, soprattutto nei riguardi
della trattazione di problematiche storiche più recenti. Non sempre però l’attenzione e la concentrazione
sono state positive, così come per alcuni alunni l’impegno a volte è risultato poco adeguato.
Firma Docente
……………………………
Bergamo,15-05- 2013
________________________________________________________________________ 47
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013
ALLEGATO N.°1.3
MATERIA : Filosofia
DOCENTE : Gona Rosetta
LIBRI DI TESTO
Nicola Abbagnano – Giovanni Fornero, Il nuovo protagonisti e testi della filosofia 2B – 3A -3B, Paravia, 2007
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 85 su n. ore 99
annuali previste dal piano di studi.
Nel piano di lavoro sono stati fissati i seguenti obiettivi in termini di competenze, nonché gli obiettivi minimi di
conoscenza disciplinare e di prestazione:
COMPETENZE
•
•
•
•
•
•
•
•
Riconoscere ed utilizzare la terminologia della tradizione filosofica.
Comprendere e utilizzare i linguaggi specifici della disciplina ed acquisire una metodologia di approccio al
testo filosofico.
Sviluppare competenze logiche (capacità di rappresentarsi eventi puramente possibili; pensiero ipoteticodeduttivo; analisi e sintesi; pensiero divergente).
Valutare la qualità di un'argomentazione sulla base della sua coerenza interna.
Problematizzare conoscenze, idee e credenze mediante il riconoscimento della loro unicità e storicità
all’interno di una prospettiva diacronica e sincronica.
Contribuire a mantenere aperta la domanda sul senso dell'esistente.
Sviluppare l'attitudine alla riflessione e la capacità critica, ovvero educazione al confronto, utilizzando un
criterio di valutazione elaborato personalmente
Esercitare la pratica del dialogo come fondamentale modalità di formazione sociale.
OBIETTIVI SPECIFICI
o
o
o
Consolidare le capacità di autocontrollo e le capacità di ascolto e concentrazione.
Sviluppare e consolidare competenze lessicali e capacità logiche.
Potenziare e perfezionare le capacità di analisi, sintesi e di riflessione personale al fine di acquisire un
atteggiamento critico verso la disciplina.
________________________________________________________________________ 48
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
o
o
o
o
o
o
Consolidare e/o potenziare il metodo di studio.
Acquisire e utilizzare correttamente le terminologie specifiche.
Assimilare ed esporre correttamente i contenuti, sviluppando capacità di approfondimento autonomo, ricerca e
rielaborazione personale.
Compiere, nello studio di un autore, le seguenti operazioni: definire e comprendere termini e concetti,
riassumere le tesi fondamentali, confrontare le risposte dei filosofi allo stesso problema, indicando analogie e
differenze.
Saper valutare le qualità di un'argomentazione sulla base della sua coerenza interna.
Problematizzare conoscenze, idee e credenze mediante il riconoscimento della loro storicità.
o Operare collegamenti intradisciplinari e pluridisciplinari.
OBIETTIVI MINIMI
•
•
•
•
•
•
•
Acquisizione corretta dei contenuti
Chiarezza ed organicità espositiva ed uso pertinente della terminologia specifica
Partecipazione corretta e interessata in classe ed impegno costante nel lavoro individuale e/o di gruppo
Definizione e comprensione di termini e concetti
Enucleare e riassumere le tesi fondamentali degli autori trattati
Individuare analogie e differenze tra gli autori
Operare collegamenti intradisciplinari
CONTENUTI
Romanticismo e idealismo: caratteri generali
Hegel: vita e opere, il giovane Hegel, le tesi di fondo del sistema (finito e infinito – ragione e realtà – la funzione della
filosofia), idea- natura e spirito, la dialettica, la Fenomenologia dello Spirito, l’Enciclopedia delle scienze filosofiche
(filosofia della natura – filosofia dello spirito soggettivo – oggettivo – assoluto).
Schopenhauer: vita e opere, il “velo di Maya”, la scoperta della via d’accesso alla cosa in sé, la volontà di vivere, il
pessimismo (dolore, piacere e noia), l’illusione dell’amore, le vie della liberazione dal dolore (arte, etica della pietà,
ascesi).
Kierkegaard: vita e opere, l’esistenza come possibilità e fede, aut-aut, la verità del “singolo”, gli stadi dell’esistenza
(la vita estetica, la vita etica, la vita religiosa), l’angoscia, disperazione e fede.
La sinistra hegeliana
Feuerbach: vita e opere, la critica alla religione (alienazione e ateismo), umanismo e filantropismo.
Marx: vita e opere, critica del misticismo logico di Hegel, critica della civiltà moderna, emancipazione politica e
umana, critica dell’economia borghese e alienazione, la concezione materialistica della storia - struttura e
sovrastruttura, Il Capitale (merce, lavoro e plusvalore), la rivoluzione e la dittatura del proletariato.
Positivismo sociale: caratteri generali
Comte: la legge dei tre stadi
________________________________________________________________________ 49
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Positivismo utilitaristico inglese: Malthus
Nietzsche: vita e opere, nazificazione e denazificazione, le caratteristiche del pensiero e della scrittura di Nietzsche, le
fasi del filosofare nietzscheano, gli scritti giovanili (La nascita della tragedia – Considerazioni inattuali), gli scritti
intermedi (Umano, troppo umano – La Gaia scienza), la “morte di Dio” e la fine delle illusioni metafisiche, il grande
annuncio, gli scritti del meriggio (Così parlò Zarathustra), il superuomo, l’eterno ritorno dell’uguale, la volontà di
potenza, gli scritti degli ultimi anni , la trasvalutazione dei valori, il problema del nichilismo e del suo superamento.
Freud: la realtà dell’inconscio e i metodi per accedervi – La scomposizione analitica della personalità, le due
“topiche”, i sogni, la teoria della sessualità.
Hannah Arendt: vita e opere: una filosofia a difesa della libertà – Le origini del totalitarismo – La banalità del male
COMPRESENZA Filosofia /Scienze Sociali
Nelle ore di compresenza (lunedì - 4^ora), attraverso la lettura di articoli tratti da quotidiani e riviste, sono state
affrontate le seguenti tematiche:
• Violenza sulle donne
• Conflitti sessuali
• Omosessualità
• Devianza sessuale e parafilie
Gli alunni, a gruppi, hanno relazionato gli argomenti alla classe.
Firma dei alunni rappresentanti degli studenti
…………………………………………
………………………………………..
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli argomenti sono stati sviluppati in modo completo e approfondito. Per lo studio del pensiero di Hannah Arendt,
oltre al libro di testo, sono state utilizzate schede di approfondimento tratte dal fascicolo curato dalla SFI di Bergamo,
relatrice prof.ssa Olivia Guaraldo, dal titolo Hannah Arendt: la banalità del male.
Nel corso dell’anno sono stati visti i DVD del Caffè filosofico- La filosofia raccontata dai filosofi:
Remo Bodei, Hegel e la dialettica
Maurizio Ferraris Nietzsche e la volontà di potenza
L’impegno e l’interesse degli alunni sono stati costanti e la conoscenza dei contenuti affrontati appare discreta.
Bergamo, lì 15 maggio 2013
Firma Docente
________________________________________________________________________ 50
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
…………………………….
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C
ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013
ALLEGATO N.°1.4
MATERIA : Scienze sociali
DOCENTI : Diana Maria Teresa
LIBRI DI TESTO
Roberto Zonta PSICOLOGIA generale, dello sviluppo e applicata
Ian Robertson ELEMENTI DI SOCIOLOGIA
ZANICHELLI
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 140 su n. ore 165 annuali previste dal piano di studi.
Nel piano di lavoro sono stati fissati i seguenti obiettivi in termini di competenze, nonché gli obiettivi minimi di
conoscenza disciplinare e di prestazione:
CONOSCENZE
Acquisizione delle terminologie specifiche e del loro uso corretto e chiarezza espositiva.
Acquisizione corretta dei contenuti proposti
Acquisizione dei principi, dei metodi e delle tecniche di ricerca in campo economico-sociale
ABILITA’
Sviluppo delle capacità di autocontrollo e delle capacità di ascolto e concentrazione.
Sviluppo delle competenze lessicali e delle capacità logiche.
Sviluppo delle capacità di analisi sistematica e di riflessione personale come stimolo e preparazione all’acquisizione
della metodologia scientifica delle discipline studiate.
Consapevolezza della complessità della persona umana dal punto di vista relazionale attraverso l’apprendimento di
alcune nozioni base.
Consapevolezza della complessità dei processi attraverso cui entriamo in relazione con gli altri e dell’interdipendenza
tra identità personale e processi sociali e di gruppo.
Sensibilizzazione ai problemi connessi al rapporto tra società e cultura.
COMPETENZE
Comprendere ed utilizzare i linguaggi specifici della disciplina ed acquisire una buona metodologia di approccio ai
testi.
Acquisire le strutture della disciplina, con attenzione sia alla logica interna di ciascuna sia alle connessioni reciproche.
Leggere criticamente messaggi relativi alle problematiche sociali
Comprendere le dinamiche proprie della realtà sociale, con particolare attenzione al mondo del lavoro, ai servizi alla
________________________________________________________________________ 51
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
persona, ai fenomeni interculturali e ai contesti della convivenza e della costruzione della cittadinanza
Padroneggiare i principi, i metodi e le tecniche di ricerca in campo economico-sociale
Formare una competenza specifica in ordine ai problemi delle relazioni umane e della comunicazione ed alla
complessità della persona umana nei suoi aspetti biologici e culturali
Maturare coscienza civica e senso di responsabilità personale nel processo di sviluppo della società
•
1.
2.
3.
4.
Indicatori di risultato minimo
Acquisizione corretta dei contenuti
Chiarezza espositiva ed uso adeguato della terminologia specifica
Partecipazione corretta in classe ed impegno costante nel lavoro individuale e/o di gruppo
Focalizzazione della specificità di ogni singola disciplina
CONTENUTI
I GRUPPI SOCIALI (Capitolo 7 del libro+schede)
• Gruppi primari e secondari
• I piccoli gruppi :la leadership, il processo decisionale,il conformismo(Asch)
• L’appartenenza al gruppo (Sherif)
• I gruppi di riferimento
• La Burocrazia:Organizzazioni formali (Weber) ,la struttura informale,le disfunzioni della burocrazia.
• L’omogeneità del gruppo
• Campi di applicazione del T-Group
• Il lavoro di gruppo nella scuola (Lewin)
• Brainstorming
• Lavoro di gruppo e metodologia della ricerca
• Leader e gregari
• Come gestire la leadership
• La cooperative learning
•
LO SVILUPPO PSICOSOCIALE(Schede)
• Lo sviluppo come processo di maturazione psicosociale (Erikson)
• Le caratteristiche degli stadi di Erikson
• Definizione degli stadi e centralità del sentire(Erikson e Freud)
• Lo stadio sociale nelle ricerche (Berkowitz)
• Frustrazione
• Aggressività e relazioni aggressive
•
LE ISTITUZIONI SOCIALI(Capitoli 13 e 17 del libro)
• FAMIGLIA:matrimonio,parentela,prospettiva funzionalista e del conflitto, i modelli familiari nel
mondo(Marx)
• ORDINAMENTO ECONOMICO:La divisione del lavoro e l’incremento della specializzazione ,il
lavoro le professioni,l’alienazione,disoccupazione e corporation.
•
LE SOCIETA’ MULTICULTURALI(Capitolo 11 del libro + schede)
• I concetti di razza
________________________________________________________________________ 52
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
•
•
•
•
•
•
•
I modelli di rapporti razziali ed etnici
Il razzismo (Simpson e Milton )
Pregiudizio e discriminazioni (Gordon)
Identificazione e formazione dell’identità sociale etnica e culturale
Integrazione e conflitto tra culture
ORDINAMENTO ECONOMICO:La divisione del lavoro e l’incremento della specializzazione ,il lavoro le
professioni,l’alienazione:Marx,disoccupazione e corporation
LE TRASFORMAZIONI DEL MONDO DEL LAVORO(Schede)
•
La legge della domanda e dell’offerta
•
L’atipicità del mercato del lavoro
•
Come si misura il mercato del lavoro
•
La disoccupazione( Ricardo,Keynes)
•
Verso un lavoro più flessibile?(Biagi)
•
GLOBALIZZAZIONE (Schede)
• Dal postmoderno alla liquidità (Bauman)
• La liquidità come chiave di lettura del mondo sociale
• La globalizzazione e la crisi politica
• Le vite di scarto
• Beck: la società del rischio
• Gorz: oltre il capitalismo
•
STRATIFICAZIONE SOCIALE(Capitolo 10 del libro)
• I sistemi di stratificazione
• India e Gran Bretagna: due esempi di società stratificate
• Il ruolo dell’ideologia
• Teorie della stratificazione: Marx, Weber, Bordieu.
• Le strutture delle classi delle società occidentali
• Le classi sociali in Italia
•
LA POVERTA’ (Ultimo paragrafo capitolo 10 del libro + schede)
• La povertà (Merton)
• Che cosa è la povertà?
• Come si misura
• Come si può ‘’leggere’’
• Due percorsi di indagine
• Metodo quantitativo e qualitativo a confronto (Barnao)
LA DEVIANZA (Capitolo 8 del libro)
• Devianza e Controllo sociale
• Le teorie sulla devianza :
Le teorie biologiche
La teoria dell’anomia
La teoria della trasmissione culturale
La teoria dell’etichettamento (labeling theory)
• La criminalità
________________________________________________________________________ 53
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
•
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
•
•
•
•
•
•
•
Tipi di azioni delittuose
Il processo di selezione del criminale
Le prigioni
Gli effetti sociali della devianza
Gli effetti disfunzionali e funzionali della devianza
METAFORE SOCIOLOGICHE SULLA RELIGIONE (Schede)
• Sacra volta (Kurtz)
• Il mercato religioso
• Le affinità elettive
• La secolarizzazione
EPISTEMOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI
•
Unicità del metodo (Durkheim e Popper)
•
Durkheim:il fatto sociale, l’osservazione dei fatti e il metodo
•
Popper:Il falsificazionismo, il metodo critico, controllo delle teorie e il progresso scientifico
Nota:Il contenuto dell’epistemologia sarà completato entro il 30 maggio. Qualora qualche argomento
non riesca ad essere trattato sarà l’insegnante a darne comunicazione.
Firma dei alunni rappresentanti degli studenti …………………………………………
…………………………………………
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli argomenti sono stati sviluppati con lezioni frontali e lezioni discussione che hanno fatto riflettere su contesti
conosciuti e vicini al vivere sociale degli allievi. Tuttavia, non tutti gli alunni, hanno raggiunto risultati omogenei nell’
acquisizione delle conoscenze dei contenuti affrontati anche a causa dell’impegno discontinuo e del diverso interesse
dimostrato. Anche rispetto alle competenze nella produzione scritta, in generale, il tentativo di motivare gli studenti a
prendere atto dei propri errori per modificarli, è stato in alcuni casi disatteso.
Bergamo, lì 15-05-2013
Firma Docente ……………………………………
________________________________________________________________________ 54
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE della classe 5C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013
ALLEGATO N.° 1.5
CLASSE : 5 C Liceo
MATERIA : Matematica
DOCENTE : Fabrizio Di Paola
LIBRI DI TESTO
L. Sasso - Elementi di matematica a colori - Analisi - Petrini
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione (al 15/05/2013) 69 su n. ore 99 annuali previste dal piano di studi.
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, ABILITA’ E COMPETENZE
Competenze di base
Competenze di base raggiunte al termine del corso di studi, definite in sede di programmazione di Dipartimento ed al
cui raggiungimento hanno concorso gli obiettivi dettagliati riferiti ai vari moduli e riportati di seguito:
C1) Comprendere il messaggio scritto e/o verbale (testo, fenomeno, problema) all’interno del processo
comunicativo individuando i punti fondamentali dell’informazione.
C2) Potenziare le modalità logiche di apprendimento: analizzare, selezionare dati, confrontare (fatti, dati,
termini…), costruire relazioni, giustificare e trarre conclusioni.
C3) Individuare forme e strumenti di espressione (modelli interpretativi) per trasmettere un messaggio (grafico,
simbolico, naturale…) acquisendo capacità di mobilità dall’una all’altra
C4) Individuare problemi e proporre soluzioni. Riflettere sui procedimenti applicandoli in diversi contesti operativi
e valutarne i risultati.
Modulo n° 1 – Richiami sulle equazioni e disequazioni.
Conoscenze
• Illustrare i metodi per risolvere varie tipologie di equazioni e disequazioni.
Abilità
• Risolvere varie tipologie di equazioni e disequazioni.
Modulo n° 2 – Funzione reale di variabile reale
Conoscenze
• Definire e classificare una funzione.
• Illustrare gli elementi salienti di una funzione.
Abilità
• Determinare il dominio, le eventuali intersezioni con gli assi cartesiani, le eventuali simmetrie e il segno di una
funzione.
• Individuare, dal grafico assegnato, gli elementi salienti di una funzione (dominio, codominio, simmetrie,
intersezione con gli assi; segno, crescenza e decrescenza, massimo, minimo).
________________________________________________________________________ 55
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Modulo n° 3 – Limiti e continuità
Conoscenze
• Definire l’operazione di limite nei vari casi
• Definire il concetto di funzione continua
• Conoscere le principali proprietà delle funzioni continue in un intervallo chiuso e limitato
Abilità
• Calcolare i limiti di funzioni razionali intere e fratte.
• Riconoscere e risolvere i limiti delle forme d’indeterminazione
• Comprendere l’uso del limite nello stabilire la continuità in un punto
• Riconoscere le differenti discontinuità e saper operare nella discontinuità eliminabile
• Usare i limiti per la ricerca degli asintoti
• Rappresentare un grafico probabile
Modulo n° 4 – La derivata e lo studio di funzione
Conoscenze
• Definire algebricamente e geometricamente la derivata in un punto
• Conoscere il legame tra la continuità e la derivabilità.
• Illustrare le principali regole di calcolo delle derivate
• Conoscere il legame tra la derivata prima e la crescenza/decrescenza di una funzione.(*)
• Conoscere il legame tra la derivata seconda e la concavità di una funzione. (*)
Abilità
• Determinare la retta tangente alla curva in un punto.
• Applicare le tecniche di derivazione.
• Calcolare i massimi e i minimi di una funzione.(*)
• Calcolare gli intervalli di crescenza e decrescenza (*)
• Ricercare flessi e concavità. (*)
• Studiare e rappresentare graficamente una funzione razionale intera e fratta(*)
(*) argomento non ancora trattato alla data del 15 Maggio
CONTENUTI
Modulo n° 1 – Richiami sulle equazioni e disequazioni.
Richiami sulle equazioni anche di grado superiore al secondo.
Disequazioni intere di secondo grado e di grado superiore al secondo.
Disequazioni frazionarie.
Sistemi di disequazioni.
Modulo n° 2 – Funzione reale di variabile reale
Definizione e classificazione di una funzione
Dominio e studio del segno di una funzione reale di variabile reale
Funzioni pari e dispari - Funzioni crescenti e decrescenti - Funzioni inverse – Funzioni composte
Modulo n° 3 – Limiti e continuità
Introduzione al concetto di limite
Definizioni di limiti: limite finito di una funzione per x che tende ad un valore finito/infinito; limite infinito di una
________________________________________________________________________ 56
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
funzione per x che tende ad un valore finito/infinito
Operazioni sui limiti
Forme di indecisione di funzioni algebriche [0/0], [+∞-∞] [∞/∞]
Funzioni continue
Punti di discontinuità e loro classificazione
Proprietà delle funzioni continue in un intervallo chiuso e limitato: teorema degli zeri, teorema di Weierstrass e
teorema dei valori intermedi (enunciati e semplici applicazioni senza dimostrazione)
Asintoti
Grafico probabile di una funzione
Modulo n° 4 – La derivata e lo studio di funzione
Il concetto di derivata
Continuità e derivabilità
Derivate delle funzioni elementari
Derivata della funzione composta
Derivata prima - Punti stazionari. Massimi e minimi relativi. Crescenza e decrescenza di una funzione(*)
Derivata seconda - Ricerca di flessi. Concavità. (*)
Studio completo di una funzione algebrica razionale intera e fratta(*)
(*)argomento non ancora trattato alla data del 15 Maggio
Firma degli alunni rappresentanti degli studenti
…………………………………………
………………………………………...
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Alcuni argomenti sono stati sviluppati in modo sufficientemente approfondito, privilegiandone gli aspetti applicativi
rispetto alla trattazione teorica, altri meno, per una prolungata assenza del docente per malattia e per carenze pregresse
nella materia della maggior parte degli allievi. I teoremi incontrati sono stati ridotti all’enunciato.
La maggior parte degli alunni ha conseguito risultati sufficienti anche se non sempre gli stessi hanno denotato capacità
di rielaborazione personale, limitandosi in diversi casi a memorizzare informazioni.
In alcuni casi la preparazione risulta frammentaria a causa di uno studio limitato ai periodi immediatamente precedenti
le verifiche. Si evidenziano difficoltà nell’utilizzo di un linguaggio appropriato.
Alcuni alunni si sono impegnati maggiormente raggiungendo un buon profitto.
Bergamo, lì 15-05-2013
Firma Docente……………………………………
________________________________________________________________________ 57
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013
ALLEGATO N.° 1.6
MATERIA : INGLESE
DOCENTE : MARIA CRISTINA VALSECCHI
LIBRI DI TESTO
Testi in adozione: “GRAMMAR FILES”, Edward Jordan e Patrizia Fiocchi, ed. Trinity Whitebridge
“PAPERS FROM LIFE” Gabriella Bernardini, ed.Hoepli. – photocopies-lettura integr dei romanzi in italiano.
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 58 su n. ore 66 annuali ( 2012/13 ) previste dal piano di studi.
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, ABILITA’ E COMPETENZE
(INDICARE ANCHE GLI STANDARD MINIMI RIFERITI AL LIVELLO DI SUFFICIENZA)
Nel piano di lavoro ( 2012/2013 ) sono state fissati i seguenti obiettivi in termini di competenze, nonché gli obiettivi
minimi di conoscenza disciplinare e di prestazione:
Obiettivi:
CONOSCENZE
Conoscere i contenuti dei moduli affrontati nel corso dell’anno relativamente a :
• lessico e fraseologia della letteratura
• elementi di letteratura
• strutture morfo-sintattiche.
COMPETENZE
•
•
•
•
Comprendere testi scritti anche di tipo letterario
Esporre oralmente le conoscenze acquisite
Sostenere una conversazione/scambio dialogico su argomenti noti, letterari e non.
Produrre brevi testi scritti ( risposte a questionari, riassunti, brevi testi espositivi)
CAPACITA’
________________________________________________________________________ 58
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
•
•
•
Comprendere, analizzare, sintetizzare contenuti ed informazioni
Operare inferenze
Produrre testi coerenti e coesi.
Obiettivi minimi
CONOSCENZE
-
Conoscere la grammatica di base della lingua inglese
Conoscere il lessico essenziale per comunicare su argomenti personali
Conoscere il lessico essenziale per comunicare su argomenti del settore
Conoscere alcuni argomenti letterari fra quelli approfonditi
COMPETENZE
-
comprendere e rispondere a domande relative agli argomenti proposti in classe
comprendere testi su diversi argomenti
saper eseguire esercizi di vario tipo, quali fill-in, true/ false , rispondere a domande di comprensione su un testo
essere in grado di produrre testi semplici relativi agli argomenti svolti in classe
saper conversare su semplici argomenti relativi al proprio vissuto
saper utilizzare la terminologia essenziale
saper esporre oralmente gli argomenti proposti (messaggio comprensibile anche se non esente da errori)
CONTENUTI
Grammar revision:
Ipotetiche- future in the past
Forma passiva
Discorso indiretto
Verbi che reggono inf. o forma in ing.
Linkers
Contenuti letterari:
Pre-romanticism and Romanticism
William Blake: Songs of innocence
“ The lamb” - “Infant joy” -text analysis
Songs of experience
“The tiger” – “Infant sorrow” -text analysis
John Keats: “Ode on a Grecian Urn” – text analysis
Jane Austen:
Pride and prejudice (lettura integrale ) and excerpts from Papers from life
-The Victorian Age:
Il romanzo vittoriano- Il compromesso vittoriano
________________________________________________________________________ 59
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Charles Dickens:
Oliver Twist (lettura integralei)
Oscar Wilde:
The Aesthetic movementThe picture of Dorian Gray(lettura integrale) and excerpts from Papers from life
The importance of being Errnest – (lettura integrale il lingua) e excerpts from Papers from life
-The Modern Age- The Age of Anxiety
James Joyce:
Dubliners:
“Araby”- excerpts from Papers from life- (lettura integrale di “Gente di Dublino”)
Ulysses:
“Molly’s monologue” – excerpt from Papers from life
Virginia Woolf:
“To the lighthouse” excerpts from Papers from life
Firma degli alunni rappresentanti degli studenti
…………………………………………
…………………………………………
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli argomenti trattati sono stati sviluppati in modo sufficientemente approfondito, tenendo conto delle sole due ore a
disposizione. E’ stato necessario rivisitare argomenti grammaticali nel primo quadrimestre a causa del livello di
partenza molto debole di alcuni studenti. Ritengo tuttavia che la classe nel suo insieme abbia compiuto dei progressi,
sia per quanto riguarda le conoscenze che la rielaborazione e comprensione orale. Alcuni alunni hanno assimilato e
rielaborato i contenuti con
discreta correttezza formale e linguistica ma un buon gruppo ha rivelato ancora molte difficoltà soprattutto nella
produzione scritta ed ha evidenziato una conoscenza non sempre approfondita dei contenuti. Il tentativo costante di
migliorare le loro conoscenze è stato a volte difficile a causa di un impegno per alcuni non sempre costante e di lacune
pregresse. La classe ha partecipato inoltre a numerose attività integrative che se pur utili hanno ridotto l’attività della
disciplina già esigua.
Bergamo, lì 15 maggio 2013
Firma Docente……………………………………
________________________________________________________________________ 60
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C Liceo
ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013
ALLEGATO N.° 1.7
MATERIA : SPAGNOLO
DOCENTE : D’Adamo Sandrine
LIBRI DI TESTO
“Viaje al texto literario” (M.L. Jetti, M.T. Manganaro, ed. Clitt)
“Elementos de gramática española” (Jiménez, Fernández, ed. Petrini)
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 81 su n. ore annuali (99) previste dal piano di studi.
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, ABILITA’ E COMPETENZE
(INDICARE ANCHE GLI STANDARD MINIMI RIFERITI AL LIVELLO DI SUFFICIENZA)
A. OBIETTIVI GENERALI
- comprende una varietà di messaggi orali di carattere specifico che riguardano argomenti abbastanza complessi
cogliendo non solo l’argomento e gli elementi principali del discorso, ma anche informazioni più dettagliate,
comprendendo anche la provenienza e la tipologia del documento;
- si esprime su argomenti di carattere più specifico in modo sufficientemente comprensibile ed adeguato al
contesto e alla situazione, padroneggiando un vocabolario più ricco e strutture più complesse; espone in modo
abbastanza strutturato e generalmente corretto argomenti di civiltà, letteratura e di economia conosciuti in
modo essenziale, opportunamente collegati.
- comprende il senso e lo scopo di messaggi/testi scritti di varia tipologia sapendo riconoscere i diversi registri
linguistici, identificando le informazioni, i personaggi e le azioni e inferendo dal contesto il significato di
elementi non noti.
- Redige brevi testi su argomenti di attualità o di civiltà in modo strutturato e coerente, sia pur con errori di tipo
formale e lessicale, esprimendo anche il proprio parere personale.
- individua e sistematizza strutture e meccanismi linguistici inerenti ai diversi livelli (testuale, semanticolessicale, morfosintattico e fonologico) ed operare un’analisi contrastiva L1/L2
B. LIVELLI SPECIFICI
CONOSCENZA
- Conosce le strategie per la comprensione globale e selettiva di testi e messaggi scritti/orali anche complessi
su argomenti di letteratura e civiltà.
- Conosce il lessico specifico
- Conosce le diverse tipologie di testo
- Conosce gli aspetti socio-culturali del paese di cui si studia la lingua
________________________________________________________________________ 61
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
ABILITÀ
Esprime ed argomenta con relativa spontaneità le proprie opinioni su argomenti generali di studio o di
lavoro con un parlante anche nativo
Utilizza strategie nell’interazione e nell’esposizione orale in relazione ai diversi contesti
Comprende testi orali in L2 di diverso genere
Comprende testi scritti in L2 di diverso genere
Comprende messaggi audio-visivi in L2 riguardante attualità ed argomenti di studio
Utilizza le tipologie testuali ed il lessico specifico
Produce in forma scritta ed orale testi generali e specifici coerenti e coesi
Utilizza i dizionari monolingue e bilingue ai fini di una scelta lessicale appropriata ai diversi contesti
-
COMPETENZA
Attribuisce correttamente ad un dato il significato proposto.
Sa applicare regole, termini, contenuti appresi in contesti nuovi e diversi
Comprende una varietà di messaggi di carattere specifico di tipo giornalistico e letterario finalizzati a scopi
diversi.
- Rielabora e sintetizza testi di carattere generale e specifico
- Sa fare collegamenti anche interdisciplinari
-
C. LIVELLI MINIMI
CONOSCENZE
- conosce le strutture di base della lingua
- conosce le funzioni linguistiche fondamentali della lingua
- possiede un lessico di base
- conosce alcuni aspetti culturali e sociali del paese del quale si studia la lingua
- conosce le principali regole di pronuncia, ritmo ed intonazione
COMPETENZE
sa applicare le strutture di base della lingua
sa utilizzare le funzioni linguistiche fondamentali
sa utilizzare il lessico appreso
sa esprimersi con pronuncia,ritmo ed intonazione accettabili
CONTENUTI
LITERATURA
Módulo 1: La Edad Media, los juglares, los castillos, los monasterios.
La España Medieval: Contexto histórico y social; La literatura popular (p. 10,11,12)
Los albores de la literatura española (p.13)
Jarchas, Cantigas y Villancicos ( p. 13,14,15): Lettura, analisi, riassunto scritto ed orale
El poema de mio CID (p. 18-22)
El cantar del destierro: Lettura, traduzione, analisi, riassunto scritto ed orale del testo 1,2,3 ( p. 19-23)
Consultorio literario (p. 44-52):
La España Medieval: Al-Andalus; La Reconquista, Sociedad y cultura.
El Camino de Santiago: La historia; El símbolo; La peregrinación; El Camino Francés; El atuendo de los Peregrinos
Del latín al Castellano
La lírica tradicional
________________________________________________________________________ 62
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
La poesía narrativa heróica; El mester de Juglaría
La poesía narrativa didáctica; El Mester de Clerecía
El poema de mio CID
Módulo 2: Del castillo a la corte
La España del siglo XV: Contexto histórico y social; Rasgos culturales y literarios ( p. 54-55)
La Celestina(p.75)
El amor de Calisto: Lettura, traduzione, analisi, riassunto scritto ed orale testo p. 75/77
Consultorio literario:
Humanismo y Renacimiento(p 85-86)
La lírica en el siglo XV: La lírica popular y el romance; La lírica culta o cortesana (p 86-87)
El teatro en el siglo XV: La Celestina(p. 87-88)
Módulo 3: Los Siglos de Oro: el Renacimiento
Lazarillo de Tormes(p.93)
La infancia de Lázaro: Lettura, traduzione, analisi, riassunto scritto ed orale testo p. 93-94
Miguel de Cervantes : El ingenioso hidalgo Don Quijote de la Mancha
Aventura de los molinos de viento: Lettura, traduzione, analisi, riassunto testo scritto ed orale (p. 118-121)
La ruta de Don Quijote – Don Quijote y el turismo(libro estivo di lettura, appunti)
Don Quijote y el arte (libro estivo di lettura, appunti)
Consultorio literario:
Los conversos p.125
La novela picaresca p. 127
El Lazarillo de Tormes p 127
El Quijote p.128
Módulo 4: Los Siglos de Oro: el Barroco
Luis de Gongora(lettura vita e opere, p. 132-133)
Mientras por compartir con tu cabello ( Lettura, traduzione, analisi, commento scritto p.134)
Francisco de Quevedo(lettura vita e opere, p. 140-141)
Definiendo el amor (Lettura, traduzione, analisi, commento scritto testo p. 141-142)
Lope Félix de Vega y Carpio: Fuenteovejuna (p. 149, appunti)
Alocución de Laurencia ( Lettura, traduzione, analisi, riassunto scritto ed orale testo p. 149-150)
Calderón de la Barca: La Vida es sueño (p.157)
Soliloquio de Segismundo ( Lettura, traduzione, analisi, riassunto scritto ed orale p. 158)
Consultorio literario:
El Barroco en España p. 165
Tendencias estilísticas del Barroco español: Conceptismo y Culteranismo p.166
Módulo 9: Vanguardistas y poetas del ‘27
La España del siglo XX; La Guerra Civil: Contexto histórico y social (p.372)
Consultorio literario:
Marco histórico del siglo XX (p.408)
La Guerra Civil p. 408/409
Módulo 10: Los neorealistas
La España del siglo XX, De la postguerra a la Transición: Contexto histórico y social (p.412)
Consultorio literario:
La Postguerra y el Franquismo(p.433-434)
Literatura en el exilio(p.435-436)
________________________________________________________________________ 63
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
ESPAÑA: ASPECTOS POLÍTICOS, GEOGRÁFICOS Y CULTURALES
El mundo político actual en España: El Estado español; El Gobierno y los partidos políticos; La figura del
Rey(fotocopia)
La Real Academia Española(fotocopia)
El Instituto Cervantes (libro estivo di lettura+sito web)
El desarrollo económico; La crisis del siglo XXI (Fotocopia)
Madrid (fotocopia)
Los museos madrileños(fotocopia)
La cocina española (fotocopia)
Las tapas (fotocopia)
El terrorismo en España: ETA (fotocopia)
Las lenguas de España(Fotocopia)
Visión película “The Way, El Camino de Santiago”
Visión vídeos en L2 sobre: Renacimiento, Humanismo, El Barroco, Don Quijote y los molinos de viento, Alocución de
Laurencia, Soliloquio de Segismundo, ETA, Madrid, Los museos de Madrid, El Franquismo, La Guerra Civil, El
Camino di Santiago, La gastronomía española
Lectura periódicos y revistas en L2
Canciones españolas
Firma dei alunni rappresentanti degli studenti …………………………………………
…………………………………………
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli argomenti sono stati sviluppati in modo approfondito. La classe ha risposto positivamente alle tematiche ed alle
attività proposte, dimostrando interesse e partecipazione. L’esposizione orale non ha presentato particolari problemi,
mentre rispetto alle competenze nella produzione scritta alcuni studenti hanno incontrato delle oggettive difficoltà
dovute a lacune pregresse, che tuttavia non sono state pienamente colmate nel corso dell’anno scolastico.
Bergamo, lì 15/05/2013
Firma Docente
……………………………………
________________________________________________________________________ 64
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013
ALLEGATON.°1.8
MATERIA : DIRITTO
DOCENTE : Clementina Gabanelli
LIBRI DI TESTO
TESTO: TITTARELLI E CARDILLO Scienze sociali : il diritto e l’economia TRAMONTANA
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 50 su n. ore 66 annuali
( due ore a settimana ) previste dal piano di studi.
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, ABILITA’ E COMPETENZE
CONOSCENZE
Conoscere il sistema politico-istituzionale italiano.
Conoscere gli organi costituzionali.
Conoscere attribuzioni e responsabilità degli organi costituzionali.
ABILITA’
Essere in grado di analizzare e spiegare le linee portanti dell’ordinamento della Repubblica italiana (gli istituti di
democrazia diretta e indiretta, il bicameralismo, le garanzie costituzionali).
COMPETENZA IN USCITA
Esporre i concetti appresi utilizzando una corretta terminologia giuridica ed economica.
Definire le funzioni dei organi costituzionali italiani, spiegare i rapporti che intercorrono tra i vari poteri, descrivere il
funzionamento della nostra forma di governo e dei principi costituzionali che ne stanno alla base.
DIRITTO L’ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA
Forme di stato e forme di governo
1. Definizione di forma di stato e di forma di governo.
2. Lo Stato assoluto.
3. Lo Stato di diritto o moderno.
4. Lo Stato liberale.
5. Lo Stato socialista.
6. Lo Stato autoritario.
7. Lo Stato democratico e pluralista.
8. Lo Stato sociale.
9. Le forme di governo: monarchia e repubblica.
10. La forma di governo parlamentare, la forma di governo presidenziale, la forma di governo semipresidenziale.
________________________________________________________________________ 65
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Il corpo elettorale
1. Il diritto di voto
2. L’elettorato attivo e passivo
3. L’evoluzione del diritto di voto in Italia
4. I partiti politici nella Costituzione repubblicana
5. I sistemi partitici nella esperienza storica
6. Il finanziamento pubblico dei partiti
7. Il vigente sistema elettorale
8. Il sistema della rappresentanza politica
9. Il divieto del mandato imperativo
10. Le garanzie costituzionali previste per i parlamentari
11. L’insindacabilità
12. L’immunità penale
13. L’esercizio diretto della democrazia
14. Il referendum abrogativo
15. La disciplina referendaria
16. La petizione.
Il Parlamento
1. Le funzioni del parlamento
2. Le due camere: Camera dei Deputati e Senato della Repubblica
3. Il bicameralismo nel nostro ordinamento
4. Le prerogative delle Camere
5. I regolamenti di Camera e Senato
6. L’immunità penale
7. L’autonomia patrimoniale e contabile
8. L’autoverifica dei poteri
9. L’organizzazione delle Camere
10. Il Presidente e l’Ufficio di presidenza
11. I gruppi parlamentari
12. Le commissioni parlamentari
13. Il funzionamento delle camere
14. La funzione legislativa del Parlamento
15. La funzione di controllo del Parlamento
16. La funzione d’indirizzo del Parlamento.
Il Governo
1. Il Governo nel nostro ordinamento
2. La formazione del Governo
3. La crisi di Governo
4. Le funzioni del Governo
5. La responsabilità dei membri del Governo
6. L’attività normativa del Governo
Il Presidente della Repubblica
1. Il Presidente della Repubblica nel nostro ordinamento
2. L’elezione del Presidente della Repubblica
3. La durata in carica
4. Le attribuzioni del Presidente della Repubblica
5. La cessazione dalla carica del Presidente della Repubblica e la sua supplenza
________________________________________________________________________ 66
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
6. La responsabilità del Presidente della Repubblica
Argomenti trattati in compresenza
Dallo Statuto albertino alla Costituzione repubblicana.
I caratteri dello Statuto albertino e le differenze rispetto alla Costituzione repubblicana, in modo particolare
per quanto riguarda flessibilità e rigidità delle costituzioni.
Il Patto di Salerno, il Referendum istituzionale, l’Assemblea Costituente .
I ritardi nell’attuazione della costituzione: gli anni ’50 e i governi centristi
La stagione delle riforme: i governi di centro-sinistra; l’attuazione della Costituzione.
Gli anni di piombo.
Firma dei alunni rappresentanti degli studenti …………………………………………
…………………………………………
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Le lezioni sono state svolte in modo approfondito, avendo cura di collegare gli Istituti studiati alla loro evoluzione
nell’attualità politica. La decurtazione delle ore effettuate, rispetto alle previsioni, dovuta a motivi diversi, non ha
consentito di affrontare il modulo relativo alla Giurisdizione e all’Unione Europea, così come programmato a inizio
anno scolastico La classe ha seguito le lezioni con interesse e impegno costanti, la partecipazione, tuttavia, è stata per
lo più recettiva e il metodo di studio applicato prevalentemente ripetitivo – mnemonico. Le competenze espositive e
l’uso del linguaggio specifico sono accettabili per la maggior parte degli alunni; solo alcuni di loro hanno acquisito
buone capacità critiche - rielaborative e sicurezza nell’esposizione dei contenuti.
A conclusione dell’anno scolastico, quindi, il giudizio complessivo riguardo al profitto risulta più che sufficiente.
Bergamo, lì 15 /5/13
Firma Docente……………………………………
________________________________________________________________________ 67
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012/2013
ALLEGATO N.° 1.9
MATERIA: SCIENZE NATURALI
DOCENTE: RAZZA MARIA CRISTINA
LIBRI DI TESTO
CONOCIAMO IL CORPO UMANO di Gerard J. Tortora e Bryan Derrickson Ed: Zanichelli
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 122 su n. ore 132 annuali previste dal piano di studi.
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, CAPACITÀ E COMPETENZE
Conoscenze minime:
Gli organi e i sistemi che formano il corpo umano. L’omeostasi.
L’organizzazione strutturale dei tessuti ed elencare i tipi e le rispettive funzioni dei tessuti
La funzione del tessuto muscolare, il tessuto muscolare liscio e striato, descrivere e distinguere i tre tipi di tessuto
muscolare.
I tessuti connettivi in base alla loro funzione e alla composizione della matrice.
Gli epiteli. La struttura e le funzioni svolte dalla cute..
Il tessuto osseo e l’organizzazione dello scheletro umano
Descrivere le diverse parti delle articolazioni
Ed elencare i vari tipi di articolazioni presenti nello scheletro umano
Le caratteristiche dei muscoli scheletrici, la contrazione muscolare e le caratteristiche dei muscoli lisci.
Il tessuto nervoso.
Il sistema nervoso degli animali vertebrati e le unità funzionali del sistema nervoso.
Il potenziale di riposo, il potenziale d’azione, la propagazione del potenziale d’azione, i fattori che condizionano la
velocità della propagazione dell’impulso nervoso.
La giunzione neuromuscolare , la trasmissione sinaptica, le sinapsi tra neuroni, i neurotrasmettitori.
L’organizzazione funzionale del sistema nervoso centrale.
Il sistema nervoso autonomo.
Le tre parti che formano l’occhio: la retina, i pigmenti fotosensibili, le cavità dell’occhio.
Gli ormoni come messaggeri chimici. La natura chimica dei diversi ormoni: ormoni idrosolubili e liposolubili.
Gli ormoni dell’ipofisi.
La riproduzione umana e l’anatomia degli apparati riproduttori maschile e femminile. La spermatogenesi, l’oogenesi e
il controllo ormonale dell’attività sessuale. Fecondazione e le fasi dello sviluppo embrionale.
Gli ormoni della gravidanza, il ruolo della placenta e il parto.
L’anatomia e la fisiologia dell’apparato cardiovascolare. Arterie, capillari e vene. Gli elementi figurati e il plasma
I vasi linfatici e i linfonodi e le difese cellulari e chimiche.
Standard minimi
Comprendere e acquisire i contenuti fondamentali dei singoli moduli
Saper relazionare in modo coerente sui contenuti minimi
Sapersi organizzare autonomamente
________________________________________________________________________ 68
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Abilità
Elencare i diversi tipi di sistemi che compongono l’organismo umano indicandone le funzioni.
Comprendere che l’omeostasi serve per mantenere costanti le condizioni del corpo.
Descrivere l’organizzazione dello scheletro umano.
Distinguere l’osso compatto dall’osso spugnoso
Descrivere le diverse parti delle articolazioni
Individuare le caratteristiche dei muscoli scheletrici e lisci
Spiegare il meccanismo molecolare della contrazione specificando la funzione di ATP e ioni calcio.
Distinguere le funzioni del sistema nervoso centrale da quelle del sistema nervoso periferico nei vertebrati
Descrivere il neurone evidenziando le funzioni delle diverse parti, definire le sinapsi e spiegare le funzioni delle cellule
gliali e della guaina mielinica
Spiegare ed analizzare gli eventi che determinano il potenziale d’azione, della propagazione del l’impulso nervoso
Spiegare come funziona una sinapsi chimica utilizzando come esempio la giunzione neuromuscolare
Elencare i principali neurotrasmettitori
Distinguere l’encefalo dal midollo spinale e la sostanza grigia dalla sostanza bianca
Spiegare l’organizzazione del’encefalo e del midollo spinale
Distinguere il sistema autonomo in ortosimpatico, parasimpatico.
Descrivere le caratteristiche di un ormone, distinguere tra ormoni peptidici, ormoni steroidei e ormoni derivati da
amminoacidi e la loro azione sulle cellule bersaglio.
Descrivere le azioni dell’ADH e dell’ossitocina, degli ormoni dell’adenoipofisi e degli ormoni prodotti dalle gonadi
maschili e femminili
Descrivere gli organi degli apparati riproduttori maschile e femminile
Descrivere le tappe che portano alla formazione degli spermatozoi partendo dagli spermatogoni
Descrivere le tappe che portano alla formazione delle cellule uovo partendo dagli oogoni
Confrontare la spermatogenesi con l’oogenesi evidenziando analogie e differenze tra i due processi Descrivere le tappe
dello sviluppo embrionale e spiegare la struttura e la funzione della placenta
Distinguere la fase di travaglio dalla fase espulsiva
Descrivere l’anatomia e la fisiologia dell’apparato circolatorio
Descrivere le funzioni dei vari componenti del sangue
Descrivere le modalità di difesa cellulare e chimica
Competenze
Comprendere che il corpo umano è un’unità integrata formata da sistemi autonomi ma strettamente correlati
Saper indicare le parti del corpo umano utilizzando i termini dell’anatomia
Saper mettere in relazione il buon funzionamento del proprio corpo con il mantenimento di condizioni fisiologiche
costanti.
CONTENUTI
1-ORGANIZZAZIONE DEL CORPO UMANO
Cosa sono l’anatomia e la fisiologia. I livelli organizzativi e gli apparati del corpo
I processi della vita e l’omeostasi. Le cellule e i tessuti
2-L’APPARATO TEGUMENTARIO
La pelle. Gli annessi cutanei. Le funzioni della pelle
3-IL SISTEMA SCHELETRICO E LE ARTICOLAZIONI
Le funzioni delle ossa. I quattro tipi di ossa. La struttura dell’osso e la sua formazione
I distretti del sistema scheletrico. Descrizione delle parti principali cranio e della colonna vertebrale.
I vari tipi di articolazioni e le loro funzioni
4-IL SISTEMA MUSCOLARE
Il tessuto muscolare scheletrico. La contrazione e i rilasciamento. Il metabolismo del tessuto muscolare
Tessuto muscolare liscio,striato e cardiaco
5-IL TESSUTO NERVOSO
________________________________________________________________________ 69
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
L’istologia del tessuto nervoso. I potenziali di azione . La trasmissione sinaptica
6-IL SISTEMA NERVOSO
La struttura del midollo spinale. Le funzioni de midollo spinale. I nervi spinali e i nervi cranici
L’encefalo. Le funzioni del sistema nervoso autonomo e somatico
7-GLI ORGANI DI SENSO
Sensi e organi di senso. Il senso della vista. Struttura e funzione dell’occhio
8-L’APPARATO ENDOCRINO
Panoramica dell’apparato endocrino. Il lavoro degli ormoni. L’ipotalamo e l’ipofisi
Gli ormoni sessuali
9-L’APPARATO CARDIOVASCOLARE
Le funzioni del sangue. Le componenti del sangue. I gruppi sanguigni. La struttura e l’organizzazione del cuore.
Aspetti fondamentali del ciclo cardiaco. La struttura e la funzione dei vasi sanguigni. Il circolo sistemico e polmonare
10-IL SISTEMA LINFATICO E IMMUNITARIO
I due tipi di immunità. Il sistema linfatico. I due tipi di immunità: differenze sostanziali tra immunità innata e
immunità adattativa
12-L’APPARATO GENITALE
L’apparato genitale maschile. L’apparato genitale femminile. Il ciclo riproduttivo femminile
La fecondazione. La gravidanza. Le fasi dello sviluppo embrionale. Il travaglio. Il parto
Firma dei alunni rappresentanti degli studenti …………………………………………
…………………………………………
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli studenti hanno seguito le lezioni con attenzione e hanno partecipato in modo interessato all'attività didattica,
mantenendo sempre un atteggiamento corretto e aperto al dialogo.
La spiegazione degli argomenti è avvenuta attraverso lezioni frontali e lezioni dialogate.
Il libro di testo è stato l’ausilio didattico principale.
Il livello di attenzione e il ritmo di lavoro degli studenti sono stati adeguati rispetto alle attività programmate.
La classe si è mantenuta su livelli di rendimento complessivamente positivi.
Bergamo, lì 15 maggio 2013
Firma Docente ……………………………………
________________________________________________________________________ 70
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013
ALLEGATO N.° 1.10
MATERIA : Educazione fisica
DOCENTI : Prof.ssa Rossella Lessi
LIBRI DI TESTO
“Voglia di movimento” di A. Rampa, M. C. Salvetti. Juvenilia scuola editore.
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 66 su n. ore annuali ( 66) previste dal piano di studi.
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, ABILITA’ E COMPETENZE
(INDICARE ANCHE GLI STANDARD MINIMI RIFERITI AL LIVELLO DI SUFFICIENZA)
-
PADRONANA DEL PROPPRIO CORPO E PERCEZIONI SENSORIALI: saper definire il concetto di
forza. Essere in grado di contrastare e vincere minime resistenze esterne. Saper differenziare e controllare la forza
in base alle richieste.
-
COORDINAZIONE, SCHEMI MOTORI, EQUILIBRIO, ORIENTAMENTO: conoscere il concetto di
gesto efficace e finalizzato. Essere in grado di compiere movimenti adeguati rispetto al fine da raggiungere.
-
GIOCO, GIOCOSPORT E SPORT: conoscere i fondamentali individuali ed il regolamento dei giochi sportivi
affrontati. Saper applicare i fondamentali ed il regolamento in allenamento e in partita.
-
ESPRESSIVITA’ CORPOREA: riconoscere il ritmo. Ideare e realizzare sequenze di movimento utilizzando i
passi base della ginnastica aerobica.
-
SICUREZZA, PREVENZIONE E SALUTE: conoscere e praticare stili di vita sani.
-
STANDARD MINIMI:
Acquisire le tecniche di base dei singoli sport affrontati
Saper utilizzare autonomamente ed in sicurezza il materiale e le attrezzature sportive.
Saper pianificare ed organizzare il proprio lavoro.
Comprendere e conoscere in modo essenziale i contenuti fondamentali dei singoli argomenti svolti.
CONTENUTI
- EDUCAZIONE ALIMENTARE: il metabolismo, i principi nutritivi, la piramide alimentare, il fabbisogno
________________________________________________________________________ 71
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
calorico e l’indice di massa corporea.
-
FORZA MUSCOLARE: le proprietà dei muscoli, i vari tipi di contrazione muscolare, il tono muscolare, il
concetto di capacità di forza. Il circuit training come metodo di allenamento della forza muscolare. Tests di
forza.
-
BASEBALL: i fondamentali di attacco e di difesa. Il regolamento. Esperienze di gioco.
-
GINNASTICA AEOBICA: i passi base e gli elementi di variazione. Lavoro di gruppo: ideazione da parte
degli alunni di una coreografia.
-
TECNICHE DI RILASSAMENTO: il concetto di stress positivo (eustress) e negativo (distress); gli stressor
chimici, fisici e psicologici. Le reazioni fisiologiche dell’organismo. La ginnastica respiratoria. Il “Training
autogeno” di Schultz.
Firma dei alunni rappresentanti degli studenti …………………………………………
…………………………………………
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Gli alunni hanno raggiunto gli obiettivi prefissati in modo soddisfacente grazie ad un impegno costante e ad una
partecipazione costruttiva al dialogo educativo. Da sottolineare anche il comportamento corretto che ha favorito
cordiali relazioni interpersonali.
Bergamo, lì 15-05-2013
Firma Docente ……………………………………
________________________________________________________________________ 72
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA
PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DELLA CLASSE 5 C LICEO
ANNO SCOLASTICO 2012/2013
ALLEGATO N.° 1.11
RELIGIONE CATTOLICA
DOCENTE: SIRTOLI LUISA
LIBRI DI TESTO
Religione e religioni , S. Bocchini, Edizioni Dehoniane Bologna
ORE DI LEZIONE EFFETTUATE
n. ore di lezione 29 su n. 33 ore annuali previste dal piano di studi.
OBIETTIVI REALIZZATI IN TERMINI DI CONOSCENZE, COMPETENZE, CAPACITA’
Nel piano di lavoro sono state fissati i seguenti obiettivi in termini di conoscenze, competenze, capacità nonché gli
obiettivi minimi di conoscenza disciplinare e di prestazione:
A. CONOSCENZE:
• Conosce il ruolo della religione nella società e ne comprende la natura in prospettiva di un dialogo costruttivo
fondato sul principio della libertà religiosa.
• Conosce la dottrina cattolica sulla sessualità, il matrimonio e il significato della sessualità nel contesto
culturale attuale.
• Conosce il pensiero della chiesa sui temi sociali al centro del dibattito culturale.
B. COMPETENZE :
•
Individua gli interrogativi morali all’ interno delle problematiche sociali
• Dà motivazioni personali delle scelte morali che rispondono alla propria visione matura della vita
• Si inserisce in modo consapevole e attivo nella società con le sue problematiche
• Costruisce un proprio progetto di vita, attraverso il confronto e la relazione
•
Utilizza il linguaggio specifico della disciplina
C. CAPACITA’ :
•
Affronta i problemi etici in modo serio e corretto sviluppando senso critico e cogliendo i
riferimenti
interdisciplinari
•
Pensa con indipendenza, discute e si pone domande ed è disponibile all’ ascolto
CONTENUTI
Le motivazioni del volontariato:
- psicologiche
- etico - relazionali
- religiose
________________________________________________________________________ 73
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
L’idea di Dio nel pensiero contemporaneo.
La figura di Gesù a confronto con l’inquisitore nel romanzo “i fratelli karamazov”
Le tentazioni della fede per l’uomo moderno
La fede di Gesù.
Il ruolo della Chiesa
La cura dell’altro e il proprio progetto di vita:
Analisi dei films:
“Sette anime”: il senso di colpa e il dono di sé
“La ricerca della felicità”: la realizzazione di sé e la cura dei figli.
L’etica del lavoro
la realizzazione personale, la creatività.
il giusto salario, il valore del denaro
il bene comune
i diritti dei lavoratori.
Analisi del film “lezioni di cioccolato”
La relazione di coppia
Il dialogo
Il rispetto
La sessualità
La costruzione di un progetto di vita insieme
La crisi nella coppia.
Firma degli alunni rappresentanti degli studenti ……………………………………………….
……………………………………………….
NOTIZIE SUL GRADO DI APPROFONDIMENTO
Le alunne hanno partecipato al dialogo educativo con interesse e in modo propositivo.
Gli argomenti sono stati trattati nelle loro linee di fondo cercando i collegamenti con l’attualità e le conoscenze
acquisite nel campo del sociale.
Nel complesso i risultati si ritengono molto soddisfacenti.
Bergamo, lì 15 maggio 2013
Firma Docente…………………………………..
________________________________________________________________________ 74
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
ALLEGATO 5
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COLLOQUIO ORALE
Colloquio: sono 30 i punti da assegnare. Il colloquio è giudicato sufficiente se consegue almeno 20 punti.
Bonus: è di 5 punti e può essere assegnato dalla Commissione in aggiunta al voto finale a condizione che il
candidato abbia un credito scolastico di almeno 15 punti e un risultato complessivo nelle prove d'esame di
almeno 70 punti.
CANDIDATO _________________________________________
INDICATORI
FASCIA
CORRISPONDENZA
PUNTI
1^ e 2^ FASE
Chiarezza ed
1-6
Chiara ed accurata
6
accuratezza della
Discreta
5
presentazione
Sufficiente
4
dell'argomento scelto e
Non del tutto chiara
3
e della relativa
Non chiara
2
documentazione
Confusa
1
Equilibrio e
1-6
Equilibrata e completa
6
completezza
Discreto equilibrio con qualche sbavatura
5
dell'esposizione
Sufficiente equilibrio e completezza
4
dell'argomento scelto
Esposizione non sempre equilibrata
3
Insufficiente equilibrio dell’esposizione
2
Esposizione incompleta e disorganica
1
Capacità di discussione
1-6
Interloquisce e sa approfondire
6
e di approfondimento
Interloquisce in maniera adeguata
5
degli argomenti
Interloquisce con qualche difficoltà
4
proposti
Interloquisce con diverse difficoltà
3
Interloquisce con molte difficoltà
2
Non interloquisce
Padronanza delle
procedure e del lessico
specifici delle diverse
discipline
Correttezza e fluidità
dell'esposizione
3^ FASE
Discussione elaborati
scritti
Totale ……./30
1--6
Ottima padronanza della procedura e possesso di un
lessico ampio
Buona padronanza
Sufficiente padronanza
Qualche padronanza
_•
Parecchie
difficoltà
Nessuna padronanza
1-5
Corretta e adeguata
Sufficientemente corretta
Non sempre corretta
Non sufficientemente corretta
Non scorrevole e/o non chiaro
Eventuale punteggio attribuito per la discussione elaborati scritti
1
Sa comprendere gli errori fatti correggendosi in
forma autonoma
1
6
5
4
3
2
1
5
4
3
2
1
1
VOTO ……………….
________________________________________________________________________ 75
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
ALLEGATO 6
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COLLEGIO DOCENTI
VOTO
30
29
28
27
26
25
24
23
22
21
20
19
18
17
16
15
14
13
12
11
10
9
8
CONOSCENZE
Possiede una conoscenza completa,
coordinata, approfondita e ampliata
15 10 degli argomenti, delle informazioni e
dei termini specifici.
Espone gli argomenti in modo preciso,
chiaro e completo.
Possiede una conoscenza completa,
coordinata, approfondita degli
14 9 argomenti, delle informazioni e dei
termini specifici.
Espone i contenuti con fluidità e
ricchezza verbale.
Possiede una conoscenza completa,
coordinata, approfondita degli
13 8 argomenti, delle informazioni e dei
termini specifici.
Espone i contenuti in modo preciso e
in forma articolata
Possiede una conoscenza organica,
12 7 degli argomenti, delle informazioni e
11
dei termini specifici.
Espone i contenuti con chiarezza
Dimostra di possedere conoscenze
10 6 essenziali degli argomenti, delle
informazioni e dei termini specifici.
Espone i contenuti con chiarezza e
correttezza accettabili. Se guidato,
fornisce chiarimenti e precisazioni,
completamenti
Dimostra di aver studiato, ma di non
8
5 aver conseguito una sufficiente
9
assimilazione.
Espone i contenuti con qualche
imprecisione e travisamento, in forma
non sempre logica e comprensibile
Dimostra di non conoscere gli
6
4 argomenti. Espone gli argomenti con
7
lacune ed errori.
L’argomentazione è confusa ed incerta
Dimostra studio molto scarso. Espone
4
3 i contenuti con gravi lacune ed errori,
5
in forma disordinata e poco chiara
ABILITA’
Lavora in autonomia, organizza il
proprio lavoro, utilizza le tecniche
appropriate, opera con grande
precisione e originalità.
COMPETENZE
Risolve
correttamente
i
problemi con procedure logiche
e chiare, senza alcun errore
Lavora in autonomia, organizza il
proprio lavoro, utilizza le tecniche
appropriate, opera con grande
precisione e originalità.
Risolve correttamente i
problemi con procedure logiche
e chiare, errori e imprecisioni
riguardano solo aspetti
marginali.
Lavora in autonomia, organizza il
proprio lavoro, utilizza le tecniche
appropriate, opera con precisione.
Risolve correttamente i
problemi con procedure valide,
pur se con qualche svista o
incompletezza
Utilizza le tecniche appropriate e Risolve correttamente i
opera con precisione anche se non problemi con procedure valide,
sempre in completa autonomia.
pur se con qualche svista,
travisamento o incompletezza
Esegue con correttezza le
Incontra difficoltà
procedure apprese e opera con
nell’applicazione delle
accettabile precisione.
conoscenze. Risolve i problemi
con procedure valide, pur se
con qualche incertezza o
travisamento; i passaggi più
difficili non vengono superati
Ha bisogno di essere guidato o di
Nei problemi commette errori
imitare; solo così riesce ad ottenere di procedura o non ne trova una
risultati accettabili
valida; ciò, a volta anche su
argomenti essenziali
Denota disimpegno e ignoranza
delle metodiche.
Opera in modo impreciso.
Denota disimpegno e ignoranza
delle metodiche.
Opera in modo gravemente
impreciso e a volte costituisce
Nei problemi commette
numerosi errori anche gravi,
dimostrando, spesso, di non
possedere procedure risolutive
Nei problemi commette
numerosi errori anche gravi,
dimostrando di non possedere
procedure risolutive
________________________________________________________________________ 76
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
7
6
5
4
3
2
1
2
3
2
1
1
disturbo per gli altri
Dimostra studio pressoché nullo.
Denota disimpegno e ignoranza
Espone soltanto frammenti di
delle metodiche.
contenuto per sentito dire o per intuito. Opera in modo gravemente
impreci so e costituisce disturbo
per gli altri
Lo studente non svolge le prove scritte Non lavora e disturba gli altri
e si rifiuta di sostenere le prove orali
Non sa risolvere i problemi
Lo studente non svolge le prove
Il Consiglio della Classe 5 C LICEO allegato 7
docente
disciplina
Negrola Mario
Italiano e Storia
Di Paola Fabrizio
Matematica
Valsecchi M. Cristina
Inglese
D’adamo Sandrine
Spagnolo
Gabanelli Clementina
Diritto
Razza M.Cristina
Scienze
Diana M.Teresa
Scienze Sociali
Gona Rosetta
Filosofia
Lessi Rossella
Educazione Fisica
Sirtoli Luisa
Religione Cattolica
firma
Bergamo, 15 maggio 2013
________________________________________________________________________ 77
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164
M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I st r uz i o n e
ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE
“Mariagrazia Mamoli”
Istituto Professionale per i Servizi Socio-Sanitari - Liceo delle Scienze Umane
- Sede : Via Brembilla 3 – 24129 BERGAMO –
℡ 035 260525 - 035 2650858 - ℡ (Succursale c/o Belotti) 035 316351
sito: www.isismamolibergamo.it email: [email protected]
Indice
Composizione del Consiglio di Classe……………………………………………………………………pag.1
Notizie sulla classe………………………………………………………………………………………..pag.2
Attività di preparazione all’esame finale………………………………………………………………… pag.5
Profilo Liceo delle Scienze Sociali………………………………………………………………………..pag.28
Presentazione della classe…………………………………………………………………………………pag.29
Percorso formativo………………………………………………………………………………………...pag.30
Attività curricolari e integrative…………………………………………………………………………...pag.35
.
Argomenti dei percorsi dei candidati………………………………………………………………………pag.37
ALLEGATO N.1 : PIANI DI LAVORO E PROGRAMMI EFFETTIVAMENTE SVOLTI…………….pag.39
ALLEGATO N.2 : SIMULAZIONE DELLA PRIMA PROVA – ITALIANO …………………………..pag.5
ALLEGATO N.3 : SIMULAZIONE DELLA SECONDA PROVA SCRITTA - SCIENZE SOCIALI ….pag.16
.
ALLEGATO N.4 : SIMULAZIONE DELLA TERZA PROVA ………………………………………….pag.19
ALLEGATO N.5 : GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COLLOQUIO ORALE ……………………….pag.75
ALLEGATO N.6 : GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COLLEGIO DOCENTI ………………………pag.76
ALLEGATO N.7 : FOGLIO FIRME DOCENTI DEL CONSIGLIO DI CLASSE ……………………….pag.77
INDICE ……………………………………………………………………………………………………..pag.78
________________________________________________________________________ 78
Succursali : Via Polaresco, 19 – 24129 BERGAMO
Via Per Azzano, 05 – 24126 BERGAMO
Cod.Min. BGIS026005 – Codice Fiscale 95165290164

Documenti analoghi