DLGC/2015/130 O G G E T T O Approvazione rinnovo contratto di

Commenti

Transcript

DLGC/2015/130 O G G E T T O Approvazione rinnovo contratto di
COMUNE DI ROVIGO
VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO
CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE
DLGC/2015/130
OGGETTO
Approvazione rinnovo contratto di locazione immobile
sito a Rovigo in Via All’Ara n.6, sede degli Ufficiali
Giudiziari. Società “FABELL. s.a.s.”.
L’anno duemilaquindici addì 22 del mese di maggio ore 13:10 nel
Palazzo Comunale e nella Sala Giunta, è presente il Dott. Claudio
Ventrice, nominato Commissario Straordinario per la provvisoria
gestione dell’Ente con Decreto del Presidente della Repubblica del
11.08.2014 per trattare il presente oggetto con i poteri della Giunta
Comunale.
Assiste e verbalizza il Segretario Generale Dott.ssa Michela Targa.
Il Commissario Straordinario, adotta il provvedimento in oggetto indicato.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
(CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE ex art. 48 D.Lgs. 267/2000)
RICHIAMATO il Decreto del Presidente della Repubblica del 11 agosto 2014, con
il quale è stato sciolto il Consiglio Comunale di Rovigo e nominato il dott. Claudio
Ventrice Commissario Straordinario per la gestione provvisoria dell’Ente, con
attribuzione dei poteri spettanti al Consiglio, alla Giunta e al Sindaco;
PREMESSO che:
- con Deliberazione di Giunta Comunale n.52 del 24.04.2003 è stato assunto in
locazione dalla Società “FABELL s.a.s” l’immobile sito in Via All’Ara n.6 da
destinare a sede degli Ufficiali Giudiziari;
- in data 30/06/2003 è stato sottoscritto con la medesima società il Contratto
di locazione Rep.n.5168 della durata di anni sei;
- con successiva Determinazione dirigenziale n.1105 del 21/04/2009 è stato
prorogato il contratto di locazione Rep.n.5168 del 30/06/2003 per la durata di
sei anni a decorrere dal 01/05/2009, fino a tutto il 30/04/2015;
- con Determinazione dirigenziale n. 924 del 30/04/2015 è stata impegnata e
liquidata alla Società “FABELL s.a.s” la spesa per occupazione
extracontrattuale per il mese di maggio 2015 dell’immobile sito a Rovigo in Via
All’Ara n.6;
CONSIDERATO che:
- nell’ambito delle misure volte al contenimento della spesa di cui all’art.1,
comma 388 della Legge 147/2013 (Legge di Stabilità 2014), che disciplina i
rinnovi dei contratti stipulati dalle Pubbliche Amministrazioni, è previsto
che l’Agenzia del Demanio, nell’ambito della propria competenza di
monitoraggio, autorizzi, mediante il rilascio di un apposito nulla osta, il
rinnovo dei contratti di locazione;
- con nota prot.n. 16126 del 26/03/2015 trasmessa via Pec, questa
Amministrazione comunale ha inviato all’Agenzia del demanio la prevista
richiesta di nulla osta al fine di ottenere l’autorizzazione al rinnovo del
contratto di locazione per l’immobile ubicato in Via All’Ara n.6, attuale sede
degli Ufficiali Giudiziari;
VISTA la nota trasmessa dall’Agenzia del Demanio con Prot. n.2015/7914 del
05/05/2015, acquisita al prot.gen. dell’Ente il 13/05/2015 con il n.25964 con
la quale l’Agenzia ha verificato che il canone annuo di Euro 14.739,96 (IVA
22%compresa) attualmente corrisposto alla Società “FABELL. s.a.s.” risulta
coerente rispetto ai prezzi medi di mercato e pertanto ha rilasciato il previsto
nulla osta;
AVUTA presente la nota acquisita al Prot.gen. dell’Ente il 21/05/2015 con il
prot.n. 28185 con la quale la Società “FABELL. s.a.s.” ha comunicato la sua
disponibilità nello stipulare il rinnovo del contratto per l’unità immobiliare sita in
Via All’Ara n.6, esercitando la possibilità di conversione da regime di imposizione
IVA a regime di esenzione dall’imposta, così come previsto dal D.P.R. n. 633/1972
art. 10, comma 1, n.8), modificato dal D.L. n.83/2012 convertito in Legge
n.138/2012;
VERIFICATO che, a seguito delle modifiche apportate dall’art. 9 del D.L.
83/2012 è stata abrogata l’imposizione obbligatoria dell’IVA per le locazioni di
fabbricati “Strumentali” e nel caso di specie, essendo in presenza di un contratto
in corso di esecuzione alla data del 26.06.2012 è possibile modificare il regime
-1-
IVA obbligatoriamente assoggettato all’imposta, in quanto trattasi di soggetto che
agisce per fini istituzionali, ante decreto;
RITENUTO pertanto vantaggioso in termini economici applicare il
sopraspecificato regime di esenzione IVA concordato con la controparte e di
approvare il rinnovo del contratto di locazione a decorrere dal mese di giugno
della durata di anni sei rinnovabili, alle medesime condizioni giuridiche del
contratto in essere, ad un canone annuo di Euro 12.081,96 (IVA esente);
RITENUTO altresì:
- di prendere atto del suddetto nulla osta rilasciato dall’Agenzia del Demanio
e di rinnovare il contratto di locazione relativo all’ immobile sito in Via
All’Ara n.6, attuale sede degli Ufficiali Giudiziari per la durata di anni sei,
rinnovabili, a decorrere dal 01/06/2015;
- di approvare l’allegato schema di contratto di locazione, redatto d’intesa fra
le parti;
- di assumere la spesa di Euro 3.020,49 (IVA esente), riferita al canone di
locazione dell’ immobile sito in Via All’Ara n.6 a Rovigo, limitatamente ai
mesi da giugno ad agosto 2015, in quanto, ai sensi dell’art. 1, comma 2
della Legge 24/04/1941 n. 392, così come modificato dall’art. 1, comma
526 dalla Legge n.190 del 23/12/2014 (Legge di stabilità 2015), a decorrere
dal 1° Settembre 2015 le spese obbligatorie per gli uffici giudiziari passano
dai Comuni al Ministero della Giustizia il quale subentra nei rapporti in
corso, fatta salva la facoltà di recesso;
VISTE:
- la Legge 24/04/1941, n.392 recante: “Trasferimento ai Comuni del servizio dei
locali e dei mobili degli Uffici Giudiziari” pone a carico esclusivo dei Comuni
nei quali hanno sede gli Uffici Giudiziari le spese necessarie, fra le altre, per i
locali ad uso Uffici Giudiziari, senza alcun concorso nelle stesse da parte degli
altri Comuni componenti la circoscrizione giudiziaria;
- la Legge n.190 del 23/12/2014 recante: “Disposizioni per la formazione del
bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita' 2015)” ed in
particolare l’art. 1, comma 526;
PRESO ATTO che, ai sensi dell’art. 49 del medesimo D.Lgs.n.267/2000, sono
stati espressi i seguenti pareri:
- del Responsabile del servizio interessato in ordine alla regolarità tecnica, come
esplicitato in allegato:
- del Responsabile di Ragioneria in ordine alle regolarità contabile:
ATTESO che la delibera è stata proposta dalla Sezione/Ufficio Patrimonio;
RITENUTO di condividere la proposta di deliberazione per le motivazioni nella
stessa riportate e pertanto di poter deliberare sull’argomento;
DELIBERA
per le motivazioni espresse in premessa:
1)
Di prendere atto del nulla osta trasmesso dall’Agenzia del Demanio con
nota Prot. n.2015/7914 del 05/05/2015, acquisita al prot.gen. dell’Ente il
13/05/2015 con il n.25964, finalizzato al rinnovo del contratto di locazione
relativo all’ immobile sito in Via All’Ara n.6, attuale sede degli Ufficiali
Giudiziari;
-2-
2)
Di approvare il rinnovo del Contratto di locazione Rep.n.5168 del
30/06/2003 con la Società “FABELL S.a.s” di Bellinello Giuseppe & C.,
P.IVA: 01088690290, con sede a Rovigo in Piazzale d’Annunzio n.33/34,
relativamente all’immobile ubicato in Via All’Ara n.6 a Rovigo, censito al
Catasto Fabbricati del Comune di Rovigo al Fg. 18, Mapp.213, attuale sede
degli Ufficiali Giudiziari;
3)
Di prendere atto della nota acquisita al Prot.gen. dell’Ente il 21/05/2015
con n. 28185 con la quale la Società “FABELL S.a.s” ha comunicato la sua
disponibilità a stipulare il rinnovo del contratto per l’unità immobiliare sita
in Via All’Ara n.6, esercitando il regime di esenzione IVA;
4) Di avvalersi pertanto della possibilità di convertire il regime di imposizione
IVA a regime di esenzione dall’imposta, così come previsto dal D.P.R. n.
633/1972 art. 10, comma 1, n.8), modificato dal D.L. n.83/2012 convertito
in Legge n.138/2012;
5)
Di approvare il canone di locazione che ammonta ad Euro 12.081,96
annui (IVA esente) pari ad Euro 1.006,83 mensili (IVA esente);
6)
Di assumere la spesa complessiva di Euro 3.020,49 (IVA esente), riferita
ai canoni di locazione dell’ immobile sito in Via All’Ara n.6 a Rovigo, per i
mesi a decorrere dal 1° giugno fino a tutto il 31 agosto 2015, al Cap.
110140/1410 “Fitti diversi per uffici giudiziari”, Bilancio d’esercizio
2015 in corso di formazione, dando atto che trattasi di spesa obbligatoria
per legge;
7) Di approvare l’allegato schema di contratto di locazione, redatto d’intesa fra
le parti, relativo all’immobile di proprietà della Società “Società FABELL
S.a.s”, della durata di anni (6) sei + (6) sei, con decorrenza 01/06/2015;
8)
Di impegnare la spesa di Euro 241,63 salva più esatta quantificazione, a
titolo di imposta annuale di registro a carico del Comune di Rovigo
(conduttore) per il 50%, a favore della “Società FABELL S.a.s.”, mediante
imputazione al Cap. 040170/1751 denominato "Imposte, tasse e
contributi”, del Bilancio di Previsione anno 2015 in fase di predisposizione,
dando atto che trattasi di spesa obbligatoria per legge;
9) Di dare atto che il deposito cauzionale di Euro 3.090,00 di cui al precedente
contratto Rep.n. 5168 del 30/06/2003 viene esteso al presente contratto;
10) Di dare atto che parte della spesa sostenuta da questa Amministrazione per
la suddetta locazione verrà rimborsata dal Ministero di grazia e giustizia,
ai sensi dell’ art. 2 della già citata legge 392/1941 e del
combinato
disposto degli artt.1 e 3 del D.P.R. 4 maggio 1998 , n. 187 , Regolamento
recante la disciplina dei procedimenti relativi alla concessione ai Comuni di
contributi per le spese di gestione degli Uffici Giudiziari , in base al quale i
Comuni formulano annualmente richieste di contributo al Ministero di
grazia e giustizia, unitamente al rendiconto delle spese sostenute nell’anno,
previo parere della competente Commissione di manutenzione;
-3-
11)
12)
Di precisare che il Dirigente del Settore OO.PP. – Patrimonio provvederà a
tutti i ulteriori adempimenti, ai sensi dell’art. 107, comma 3, del D.Lgs.
18/08/2000 n.267;
Di dichiarare la presente deliberazione, immediatamente eseguibile, ai sensi
dell’art. 134, comma 4, del Decreto Lgs. n. 267/2000, stante l’urgenza di
sottoscrivere il rinnovo del contratto di locazione con la “Società FABELL
s.a.s” a decorrere dal 1° giugno p.v., al fine di garantire il proseguimento
della regolare attività istituzionale degli Ufficiali Giudiziari.
-4-
Rep.n.
CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE SITO IN ROVIGO, VIA ALL’ARA N. 6 DA
DESTINARE A SEDE DEGLI UFFICIALI GIUDIZIARI.
L’anno duemilaquindici, il giorno mese di Giugno in Rovigo e nella Residenza Municipale di
Piazza Vittorio Emanuele II, Civico n. 1,
PREMESSO
-
Che, con deliberazione di Giunta Comunale n. 52 del 24/4/2003, immediatamente eseguibile, il
Comune di Rovigo ha disposto di assumere in locazione dalla Società “FABELL s.a.s”, un
immobile sito in Rovigo, Via All’Ara n. 6 a decorrere dal 1°maggio 2003 e fino a tutto il
30/04/2009;
-
Che, in data 30/06/2003 è stato sottoscritto il Contratto Rep.n. 5168, registrato all’Agenzia delle
Entrate di Rovigo il 28/07/2003 al n. 2093 Serie 3 e recante: “Locazione immobile sito in
Rovigo, Via All’Ara n.6 da destinare a sede Ufficio degli Ufficiali Giudiziari;
-
Che, con Determinazione dirigenziale n.1105 del 21/04/2009 il Contratto sopra specificato è
stato prorogato di sei anni a decorrere dal 01/05/2009 fino a tutto il 30/04/2015;
-
Che, con Determinazione dirigenziale n. 924 del 30/04/2015 è stata impegnata e liquidata la
spesa alla Società “FABELL s.a.s” per occupazione extracontrattuale per il mese di maggio
2015 dell’immobile sito a Rovigo in Via All’ara n.6, sede degli Ufficiali Giudiziari;
-
Che, con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri della G. C. n. ----- del ----- ,
dichiarata immediatamente eseguibile, il Comune di Rovigo ha disposto di rinnovare il
Contratto Rep.n. 5168 del 30/06/2003 e di assumere in locazione dalla Società “FABELL s.a.s”
l’unità immobiliare sopra specificata;
Tutto ciò premesso, tra:
Il Comune di Rovigo con sede in Rovigo, Piazza V.Emnuele II, n.1 codice fiscale e Partita IVA
00192630291, in persona dell’Arch. Giampaolo Ferlin, nato a Rovigo il 04/07/1955 in qualità di
Dirigente Responsabile del Settore OO.PP.-Patrimonio ed Espropri, Manutenzione e Decoro della
città, ai sensi dell’art. 107 – 3° comma – del D.L.gs n.267 del 18/08/ 2000, domiciliato per la carica
presso la Sede Comunale, di seguito denominata “parte conduttrice”
e
La Società “FABELL s.a.s.”, con sede in Piazzale D’Annunzio n. 33/34 capitale sociale di Euro
10.329,14 Interamente versato, codice fiscale, partita IVA P.I. 01088690290, e iscrizione al
Registro delle Imprese di Rovigo n. RO 126189, iscrizione al R.E.A. n.RO-131697, in persona del
Sig. Bellinello Giuseppe, nato a Rovigo il 19/03/1938 – C.F. BLLGPP38C19H620C, legale
rappresentante della Società “FABELL s.a.s.”, di seguito denominata “parte locatrice”
SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE:
ART. 1 – DESCRIZIONE DELL’IMMOBILE
Il Comune di Rovigo assume in locazione dalla Società “FA.BELL s.a.s.” l’immobile sito in
Rovigo, Via All’Ara n. 6, terzo piano, censito al Catasto del Comune di Rovigo, Censuario di
Rovigo, Fg. 18, Mapp. 213 composto da n. 2 unità immobiliari distinte con il Sub. 10 di m1. 155,00
e il Sub. 10 di mq. 155,00 e il Sub. 8 di mq. 40,00 per una superficie complessiva di mq. 195.
L’immobile assunto in locazione è individuato in giallo (sub 10) e azzurro (sub 8) nella planimetria
allegata al presente contratto e descritto nel verbale di consegna e consistenza, agli atti dell’Ufficio
Patrimonio. Al termine della lcazione il conduttore restituirà al locatore l’immobile nel medesimo
stato risultante dal verbale di consegna, salvo il normale degrado d’uso.
ART. 2 - DURATA DELLA LOCAZIONE
La durata della locazione è stabilita in anni 6 (sei) con decorrenza dalla data di sottoscrizione del
contratto, eventualmente rinnovabile per espresso consenso delle parti. Ai sensi dell’art. 28 della
Legge 392/1978 alla scadenza contrattuale il contratto verrà automaticamente rinnovato per ulteriori
sei anni, salvo disdetta espressa da comunicarsi all’altra parte, a mezzo di lettera raccomandata,
almeno 12 mesi prima della scadenza. Alla prima scadenza contrattuale il locatore può esercitare la
facoltà di diniego della rinnovazione soltanto per i motivi di cui all’art.29 della Legge 392/1978 con
modalità e termini ivi previsti.
ART. 3 – CORRISPETTIVO
Il corrispettivo annuale della locazione è di comune accordo pattuito in Euro 12.081,96.=
(dodicimilaottantuno/novantasei), pari ad Euro 1.006,83 IVA esente, ai sensi dell’art.10, comma 1,
punto 8, del D.P.R. n. 633/1972 come modificato dall’art. 9 del D.L. n.83/2012 convertito nella
Legge n. 134/2012.
Il corrispettivo verrà corrisposto in rate mensili anticipate, da pagare entro il 5° giorno di ogni mese,
su presentazione di fatturazione elettronica da parte del locatore.
ART. 4 – AGGIORNAMENTO ISTAT
Il canone sarà aggiornato automaticamente a partire dall’inizio del primo anno di locazione, nella
misura del 75 % della variazione assoluta in aumento dell’ISTAT per le famiglie di operai e
impiegati verificatesi rispetto al mese precedente a quello di inizio del presente contratto.
ART. 5 - DEPOSITO CAUZIONALE
Il deposito cauzionale di Euro 3.090,00 (tremilanovanta//00 di cui al Contratto Rep.n. 5168
sottoscritto il 30/06/2003 viene esteso al presente contratto.
Il deposito cauzionale sarà restituito al conduttore al momento della riconsegna dell’immobile,
previa verifica dello stato dell’immobile e sempre che la parte conduttrice abbia adempiuto agli
obblighi derivanti dal contratto.
ART. 6 – DESTINAZIONE DELL’IMMOBILE
L’immobile concesso in locazione dovrà essere destinato ad esclusivo uso di ufficio degli Ufficiali
Giudiziari e non può essere variata la destinazione nè totalmente nè parzialmente.
ART. 7 - MANUTENZIONE ORDINARIA
Il conduttore dovrà provvedere a propria cura e spese alla manutenzione ordinaria dell’immobile,
nel rispetto della normativa vigente (artt. 1575-1609 C.C., usura), mentre la manutenzione
straordinaria sarà a carico del locatore (artt. 1575 – 1609 C.C. vetustà e caso fortuito).
Il conduttore si obbliga a non apportare modifiche, addizionali, migliorie, senza il consensi critto
del locatore.
ART. 8 – OBBLIGHI DEL CONDUTTORE
Il conduttore è tenuto, senza eccezione o riserva alcuna:
a)
conservare, per tutta la durata della locazione, l’immobile in perfetto stato di efficienza,
pulizia e decoro, provvedendo a propria cura e spese;
b)
a non ostacolare l’accesso della parte locatrice, o di suoi incaricati, previa comunicazione al
conduttore.
ART. 9 – ATTESTAZIONE PRESTAZIONE ENERGETICA
La parte conduttrice dà atto di aver ricevuto le informazioni sull’immobile comprensiva
dell’attestato relativo alla prestazione energetica dell’unità immobiliare, attestato n° 62484/2015 e
n° 62486/2015 rilasciato dall’ Ing. Filon Federico il quale attesta che l’immobile locato rientra nella
classe G con E.P.I.
ART. 10 - NORME EDILIZIE ED URBANISTICHE
Il locatore dichiara che l’immobile è in regola con le norme edilizie e urbanistiche.
ART. 11 – SPESE CONTRATTUALI:
Tutte le spese contrattuali conseguenti ed inerenti il presente contratto verranno ripartite in parti
uguali tra i contraenti, ad eccezione di quelle relative all’imposta di bollo a carico del locatore,
pattuendo che l’onere del pagamento dell’intero importo dell’imposta di registro, dovuta per il
presente contratto, sia posta a carico del locatore verso il rimborso del 50% di spettanza del
Comune fino alla scadenza del contratto. A tal fine il locatore dovrà produrre annualmente
all’Amministrazione comunale la ricevuta dell’avvenuto pagamento dell’imposta nei termini di
legge. Eventuali sanzioni per ritardati pagamenti saranno addebitate al locatore.
ART. 12 - ELEZIONE DI DOMICILIO PER COMUNICAZIONI:
Per le finalità di cui ai punti precedenti e per qualsiasi incombenza di legge le parti eleggono
domicilio rispettivamente:
Il Conduttore, c/o Comune di Rovigo, P.zza Vittorio Emanuele II n.1.
Il Locatore presso la sede legale in Rovigo, P.le D’Annunzio n.33.
ART. 13 - COMPOSIZIONE DELLE LITI E FORO COMPETENTE:
Le clausole del presente contratto di locazione permangono interamente valide e condizionate al
permanere della destinazione principale data all’immobile in oggetto.
Le eventuali vertenze di natura tecnica, amministrativa e giuridica che dovessero insorgere nel
corso o al termine del presente contratto di locazione, potranno essere definite in via bonaria, tra le
parti, fatta salva, comunque la possibilità di ricorrere, per l’insolvenza delle controversie,
all’autorità giurisdizionale competente.
Ai sensi dell’art. 47 bis codice di procedura civile in caso di controversia sorta tra le parti è
competente a conoscere la causa il Tribunale del foro di Rovigo.
ART. 14 - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI:
Il Locatore, preso atto delle informazioni che gli sono rese ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs n.
196/2003, nonché dei contenuti di cui agli artt. 23 e 24 dello stesso, acconsente al trattamento dei
dati personali, da parte del Conduttore o di terzi nominati responsabili del trattamento per finalità
derivanti dall’esecuzione del contratto di locazione.
ART. 15) - RAPPORTI E RINVIO ALLA NORMATIVA VIGENTE:
Per quanto non disciplinato espressamente dal presente atto, si rinvia alle disposizioni di legge e
regolamentari vigenti in materia.
Letto, approvato e sottoscritto.
IL LOCATORE
IL CONDUTTORE
COMUNE DI ROVIGO
SETTORE URBANISTICA, OO.PP., PATRIMONIO, ESPROPRI, MANUT. E DECORO
CITTA'
Allegato alla proposta di deliberazione del Commissario Straordinario con i
poteri della Giunta Comunale n. PDLGC/2015/145 del 21/05/2015
PARERE DI REGOLARITÀ TECNICA EX ART. 49 , COMMA 1, DEL D.LGS. N.
267/2000
Il Responsabile del servizio interessato esprime parere positivo in merito alla
regolarità tecnica.
Lì, 21/05/2015
IL DIRIGENTE
Ferlin Giampaolo
COMUNE DI ROVIGO
Settore Risorse Finanziarie, Sviluppo Economico
Allegato alla proposta di deliberazione del Commissario Straordinario con i
poteri della Giunta Comunale n. PDLGC/2015/145 del 21/05/2015
PARERE DI REGOLARITÀ CONTABILE ex Art. 49 , comma 1,
267/2000
D.LGS. N.
Il Responsabile del servizio finanziario esprime parere positivo in merito alla
regolarità contabile.
Capart 110140.1410 Impegno n.
Capart 040170.1751 Impegno n.
IL DIRIGENTE
Dott.ssa Nicoletta Cittadin
1138 Anno 2015 euro 3.020,49
1139 Anno 2015 euro 241,63
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
F.to Dr. Claudio Ventrice
IL SEGRETARIO GENERALE
F.to Dott.ssa Michela Targa

Documenti analoghi