PROCEDURA APERTA PER L`AFFIDAMENTO DEI

Commenti

Transcript

PROCEDURA APERTA PER L`AFFIDAMENTO DEI
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI
RACCOLTA DIFFERENZIATA NELL’AMBITO DEL COMUNE DI PAVIA
CIG 64320485EB
CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
1
Art. 1 –OGGETTO DELL'APPALTO
L’appalto prevede l’affidamento dei servizi di raccolta differenziata del RUR (rifiuto urbano residuo,
detto indifferenziato, codice CER 200301), della carta (codice CER 200101), degli imballaggi in
plastica (codice CER 200139), della FORSU (frazione organica costituita da rifiuti biodegradabili di
cucina e mense o da flussi analoghi quali scarti da fiorai, detta anche "umido", codice CER
200108) su una porzione del territorio del Comune di Pavia descritta nei documenti “Elenco
numeri civici e strade Comune di Pavia” e “Cartografia sintetica RD Pavia” presenti nell’Allegato
Tecnico e nel presente Capitolato speciale, in particolare:
1. raccolta di sacchi e sacchetti (inclusa la presenza di eventuale cartone in forma sfusa) e
svuotatura di bidoncini (detti anche cestelli o mastelli, senza ruote), bidoni carrellati di volume
tra 120 e 360 litri e cassonetti da 660 a 1100 litri forniti e posizionati da ASM Pavia; tale raccolta
è da effettuarsi con diverse tipologie di automezzi, a scelta dell'appaltatore, ma conformi ai
requisiti di cui come meglio dettagliato nell’art.4.1 del presente Capitolato.
2. trasporto del materiale raccolto, presso l’impianto di Montebellino o in altro impianto che sarà
indicato da ASM Pavia e presso gli autocompattatori e/o scarrabili di cui al successivo art. 4.5.
Le attrezzature (intese come mastelli, bidoni, cassonetti) sono forniti e posizionati a cura di ASM.
L’Appalto è suddiviso come meglio descritto successivamente in 4 servizi distinti e sarà attivato in
più fasi temporali :
Servizio 1 – Raccolta RUR, conferito in sacchi, bidoni carrellati o cassonetti ≤ 1.100 l, con
frequenza 1/7, un giorno a settimana
Servizio 2 - Raccolta Forsu, conferito in mastelli, bidoni carrellati o cassonetti ≤ 1.100 l con
frequenza 2/7, due giorni a settimana
Servizio 3 - Raccolta Carta, conferito in sacchetti (eventualmente sfuso cartone), bidoni carrellati o
cassonetti ≤ 1.100 l con frequenza 1/7, un giorno a settimana
Servizio 4 - Raccolta Plastica imballaggi, conferito in sacchi, bidoni carrellati o cassonetti ≤ 1.100 l
con frequenza 1/7, un giorno a settimana
Non sono inclusi nel servizio le raccolte dedicate presso speciali utenze non domestiche né
frequenze aggiuntive di raccolta presso particolari tipologie di utenze non domestiche, quali, ad
esempio, ristoranti, ospedali, ecc.
L'appalto prevede il servizio della totalità delle utenze incluse nella 1° fase denominata
“Circonvallazione”, nella 2° fase denominata “Pavia Est + Nord Est” e nella 3° fase di attuazione,
denominata “Pavia Nord + Ovest”, ad esclusione delle utenze con servizi dedicati che sono
oggetto di servizio diretto da parte di ASM.
L'area oggetto dell'appalto è, a livello esemplificativo, riportata anche in cartografia, con
georeferenziazione delle singole utenze, accessibile all’indirizzo: http://85.88.193.60/igiene
In caso di difformità nei valori numerici presenti tra i vari documenti, fanno testo i valori di numeri
civici e utenze riportati nelle tabelle del presente Capitolato speciale.
Nell'area oggetto dell'appalto sono presenti le seguente utenze, sulla base degli archivi aggiornati
TARI trasmessi dal comune di Pavia :
Tab 1.
Utenze e numeri civici oggetto dell'appalto
Utenze
domestiche
(incl. "esenti",
numeri civici escl.
(*)
"pertinenze")
Circonvallazione (1° fase) 950
4.708
Pavia Est + Nord Est (2°
fase)
3.413
12.993
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
2
Totale utenze
Utenze non potenzialmente
domestiche da servire
907
5.615
1.317
14.310
Pavia Nord + Ovest
(3°fase)
2.915
10.991
TOTALE ATTIVAZIONE
7.278
28.962
*i numeri civici sono riportati senza distinzioni di lettere
869
3.093
11.860
31.785
Il totale delle utenze qui riportato include la totalità delle utenze classificate "non domestiche" e la
totalità delle utenze domestiche, escluse, in tal caso, le utenze domestiche specificamente
classificate come "pertinenze".
La distribuzione di numeri civici per numero di utenze registrate (totale delle utenze escluse le sole
pertinenze domestiche) è mostrato nella successiva tabella.
Tab 2.
Distribuzione dei numeri civici per numero utenze
numero edifici (come numeri civici) per numero di utenze presenti
<=4 UT
5 - 6 UT
7-9 UT
tra 10 e >=15
Totale
14
Numeri civici in 642
57
64
82
105
950
Circonvallazione
2535
227
246
217
188
3413
Numeri civici in
Pavia Est + Nord
Est
Numeri civici in
2162
234
200
171
148
2915
Pavia
Nord
+
Ovest
La distribuzione delle utenze per tipologia di edificio-numero civico, (ove si registra un livello
elevato di utenze condominiali soprattutto nella 1° fase di attuazione) , è mostrata nella seguente
tabella.
Tab 3.
distribuzione delle utenze per quantità di utenze nei numeri civici
numero di utenze presenti complessivamente, per distribuzione di
utenza per numero civico
<=4 UT
5 - 6 UT
7-9 UT
10 - 14 >=15
Totale
UT
309
507
968
2.847
5.615
Utenze
in 984
Circonvallazione
Utenze in
3.804
1.249
1928
2.580
4.749
14.310
Pavia Est + Nord
Est
Utenze in
3.192
1.292
1575
1.968
3.833
11.860
Pavia
Nord
+
Ovest
Totale Utenze
7.980
2.850
4.010
5.516
11.429
31.785
Il servizio prevede l'impiego di contenitori per il conferimento, differenziati in funzione del tipo di
rifiuto e del numero di utenze presenti negli edifici. Acquisto, distribuzione e posizionamento dei
contenitori è competenza di ASM Pavia.
Sulla base della prima rilevazione, che potrà essere oggetto di modifiche in funzione del
rilevamento puntuale delle utenze e dell'evoluzione temporale (nuovi insediamenti, nuovi tipi di
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
3
utenze etc), l'appalto prevede la seguente tipologia di contenitori per il conferimento e la seguente
quantità di servizio:
Tab 4.
frequenza di raccolta numero utenze servite per tipo contenitori e numero
contenitori nelle tre aree previste dall'appalto
CIRCONVALLAZIONE: frequenza, numero contenitori e numero utenze
carta
Forsu
Plastica
RUR
frequenza
annua
52
104
52
52
servizio con bidoni (da 120
servizio sacchi e a 360 l) e cassonetti (da
mastelli, per edifici 660 a 1.100 l) per edifici
fino a 6 utenze
>=7 utenze
numero
numero utenze a bidoni
e numero
sacchi
cassonetti
utenze
1.293
251
4.322
1.293
356
4.322
1.293
251
4.322
1.293
251
4.322
PAVIA EST + NORD EST: frequenza, numero contenitori e numero utenze
carta
Forsu
Plastica
RUR
frequenza
annua
52
104
52
52
servizio con bidoni (da 120
servizio sacchi e a 360 l) e cassonetti (da
mastelli, per edifici 660 a 1.100 l) per edifici
fino a 6 utenze
>=7 utenze
numero
numero utenze a bidoni
e numero
sacchi
cassonetti
utenze
5.053
651
6.480
5.053
839
6.480
5.053
651
6.480
5.053
651
6.480
PAVIA NORD + OVEST: frequenza, numero contenitori e numero utenze
carta
Forsu
Plastica
RUR
frequenza
annua
52
104
52
52
servizio con bidoni (da 120
servizio sacchi e a 360 l) e cassonetti (da
mastelli, per edifici 660 a 1.100 l) per edifici
fino a 6 utenze
>=7 utenze
numero
numero utenze a bidoni
e numero
sacchi
cassonetti
utenze
4.484
519
5.163
4.484
667
5.163
4.484
519
5.163
4.484
519
5.163
La quantità di servizio attesa [QS] è la quantità massima teorica di prelievi o svuotamenti da
effettuare assumendo un tasso di esposizione del 100%. Pertanto la quantità di servizio attesa è
calcolata:
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
4
QSs, per utenze servite a sacchi o mastelli: numero_utenze*frequenza annua
QSb, per utenze servite da bidoni o cassonetti: numero_bidoni_cassonetti * frequenza annua
La quantità di servizio attesa è riepilogata nella successiva tabella
Tab 5.
quantità di servizio annua attesa nelle aree oggetto di appalto
CIRCONVALLAZIONE
QSs
QSb
utenze a prelievi
teorici numero di
prelievi teorici
sacchi - annui
sacchi- bidoni
e annui a bidonimastelli mast
cassonetti
cass
1.293
67.236
251
13.052
carta
52
1.293
134.472
356
37.024
Forsu
104
Plastica
52
1.293
67.236
251
13.052
1.293
67.236
251
13.052
RUR
52
336.180
76.180
Totale
PAVIA EST + NORD EST
QSs
QSb
utenze a prelievi teorici numero di
prelievi teorici
sacchiannui
sacchi- bidoni
e annui a bidonimastelli mast
cassonetti
cass
carta
52
5.053
262.756
651
33.852
Forsu
104
5.053
525.512
839
87.256
Plastica
52
5.053
262.756
651
33.852
RUR
52
5.053
262.756
651
33.852
Totale
1.313.780
188.812
PAVIA NORD + OVEST
QSs
QSb
utenze a prelievi teorici numero di
prelievi teorici
sacchiannui
sacchi- bidoni
e annui a bidonimastelli mast
cassonetti
cass
carta
52
4.484
233.168
519
26.988
Forsu
104
4.484
466.336
667
69.368
Plastica
52
4.484
233.168
519
26.988
RUR
52
4.484
233.168
519
26.988
Totale
1.165.840
150.332
Totale
le fasi
tutte
2.815.800
415.324
Art 1.1 Inquadramento del servizio oggetto dell'appalto nel complesso del servizio di
raccolta differenziata
A puro titolo informativo si ricorda la struttura generale del servizio di raccolta differenziata in parte
già implementata e in parte in corso di implementazione nel comune di Pavia.
Il servizio di raccolta domiciliare è riservato alle seguenti frazioni:
• rifiuto misto indifferenziato
• frazione umida di cucina
• carta e imballaggi in cartone
• imballaggi in plastica
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
5
• imballaggi in vetro e metallici (solo centro storico e grandi utenze)
• rifiuti Raee (elettrici ed elettronici) su chiamata, con max numero pezzi a ritiro gratuito
• rifiuti ingombranti su chiamata, con max numero pezzi a ritiro gratuito
• rifiuti verdi (scarti vegetali) a utenze registrate con max numeri ritiri gratuiti
• rifiuti di pannolini e pannoloni, a utenze registrate, con un servizio aggiuntivo settimanale
Rimane come servizio stradale, nella tradizionale raccolta a campana, la raccolta di imballaggi in
vetro e lattine al di fuori del centro storico. Il mantenimento del servizio in forma stradale è però
subordinato alla verifica del mantenimento di buone condizioni di decoro urbano attorno alle
campane e al mantenimento di una buona qualità dei conferimenti.
Tab 6.
Frequenze settimanali di raccolta
Domestico e non domestico Non domestico con servizio
standard
dedicati
Indifferenziato
1/7
Umido
4/7
2/7
Carta
1/7
1/7
Plastica
Vetro-Lattine
campane
1/15 - 1/7 (con bidoni servizio
PaP)
Abiti usati
cassoni / punti dedicati di ritiro
Verde
per utenze registrate (con max ritiri gratuiti)
Ingombranti e Raee
a chiamate (con max ritiri gratuiti)
Pannolini e Incontinenza
2 (una integrata con indifferenziata fino ad attivazione di servizi
per il riciclo)
Le modalità del servizio di raccolta domiciliare prevedono di norma:
- consegna all'utente del kit relativo alla gestione del rifiuto umido
- consegna all'utente di bidoncini (mastelli) di dimensione variabili 20 - 40 litri per l'esposizione
delle frazioni non soggette ad esposizione a sacco in edifici con fino a 4 - 6 utenze o di bidoni
carrellati da 120 - 360 litri o cassonetti da 660 - 1.100 litri per le utenze condominiali o per utenze
non domestiche ad elevata produzione specifica; di norma, salvo verifica di congruità con le
disponibilità di spazi interni all'edificio interessato, la distribuzione dei contenitori di conferimento
che devono essere esposti a cura dell'utente è quella rappresentata nella successiva tabella
- esposizione a bordo strada a cura dell'utente o del condominio, negli orari prefissati in funzione
del turno di effettuazione dei ritiri (mattinale, pomeridiano, serale negli orari tra 06.00 e 24.00)
- il gestore del servizio di raccolta (ASM o, se delegato, l'aggiudicatario) potrà, anche a titolo
oneroso, effettuare la presa e restituzione dei contenitori anche da locali interni
all'utenza/condominio.
- laddove vi sia l'impossibilità di disporre di bidoni o cassonetti collocati negli spazi interni
dell'edificio si potrà in via eccezionale ricorrere a posizionamenti permanenti su aree esterne con
contenitori a chiave.
Tab 7.
Contenitori forniti agli edifici per la raccolta differenziata in funzione del
numero di utenze e litri/utenza resi disponibili (schema tipo non vincolante)
UT per CARTA
FORSU
PLASTIC
RU
edificio
A
tipo
litri/UT tipo
litri/UT tipo
litri/UT tipo
litri/UT
1
cartonpla 50
mastello 30
sacco
110
sacco
70
st
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
6
(*)
cartonpla 50
mastello 30
sacco
110
sacco
70
st
3
cartonpla 50
mastello 30
sacco
110
sacco
70
st
4
cartonpla 50
mastello 30
sacco
110
sacco
70
st
5
cartonpla 50
mastello 30
sacco
110
sacco
70
st
6
cartonpla 50
mastello 30
sacco
110
sacco
70
st
7
bid360
51
bid 120 17
bid 360 51
bid 360 51
8
bid360
45
bid 120 15
bid 360 45
bid 360 45
9
bid360
40
bid 120 13
bid 360 40
cs660
40
10
cs
660 66
bid 240 24
cs660
66
cs660
66
(1)
11
cs 660
60
bid 240 22
cs660
60
cs660
60
12
cs 660
55
bid 240 20
cs660
55
cs660
55
13
cs 660
51
bid 240 18
cs 660
51
cs 660
51
14
cs 660
47
bid 240 17
cs 660
47
cs 660
47
15
cs 660
44
2*bid240 32
cs 1100 73
cs 1100 73
16
cs 660
41
2*bid240 30
cs 1100 69
cs 1100 69
17
cs 660
39
2*bid240 28
cs1100 65
cs1100 65
18
cs 660
37
2*bid240 27
cs 1100 61
cs 1100 61
19
cs 660
35
2*bid240 25
cs 1100 58
cs 1100 58
20
cs 1100 55
2*bid240 24
bid 360 110
cs 1100 55
Nota UT indica il totale di utenze domestiche e non domestiche ad esclusione delle "pertinenze".
Carta: il servizio può essere svolto con cartonplast, cestello o sacco. Il cassonetto 660 può essere
sostituto da 2 o più bidoni carrellati
Le volumetrie di servizio previsto garantiscono una disponibilità minima (nel caso peggiore) ad
utenza pari a 40 kg di plastica, oltre 312 kg di carta, 473 di Forsu e 187 kg annui di RU
indifferenziato.
2
Art. 2 - DURATA E VALORE DELL’APPALTO
La durata dell’appalto è stabilita in mesi 36 (trentasei) a decorrere, presumibilmente, da marzo
2016.
Il contratto potrà essere rinnovato ad insindacabile giudizio di ASM Pavia, alle medesime
condizioni tecniche ed economiche, per un massimo di 12 (dodici) mesi, mediante comunicazione
scritta all’appaltatore, entro la scadenza del termine, nelle more dell’espletamento di una nuova
gara d’appalto.
Il valore dell'appalto è determinato in funzione della quantità di servizio affidata, come prodotto tra
il valore unitario del singolo servizio e la quantità di servizio affidata secondo la formula seguente:
CT (costo totale annuo) = QSs*CUs + QSb*CUb
dove
QSs= quantità annua di servizio con prelievo a sacchi (o mastelli, cestelli o cartone sfuso di
singola utenza) determinata come numero di utenze "a sacchi" per frequenza annua di prelievo
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
7
QSb= quantità annua di servizio con prelievo a bidoni carrellati e cassonetti, determinata come
numero di bidoni e cassonetti (sommati) per frequenza annua di svuotamento
CUs= costo unitario a prelievo teorico del servizio a sacchi
CUb= costo unitario a svuotamento teorico di bidoni o cassonetti
I valori unitari del servizio, oggetto di ribasso, sono pari a:
CUs = 231,8 € ogni 1.000 (mille) prelievi teorici di servizio a sacchi e mastello per RUR, FORSU,
Carta e Imballaggi in Plastica (equivalenti a 0,2318 € per singolo prelievo teorico);
CUb = 244,9 € ogni 100 (cento) svuotamenti teorici di bidoni e cassonetti per RUR, FORSU, Carta
e Imballaggi in Plastica (equivalente a 2,4492 € per ogni svuotamento teorico)
Poichè il servizio si svolge per successive fasi di attuazioni si precisa che:
- la 1° fase di attuazione (circonvallazione) decorre, presumibilmente, dal 15/03/2016 per una
durata di 36 mesi e un importo complessivo di € 793.520,00, al netto di oneri per la sicurezza pari
ad € 11.903,00, con opzione di rinnovo (ulteriori 12 mesi) del valore di € 264.507,00, al netto di
oneri per la sicurezza pari ad € 3.968,00.
- la 2° fase di attuazione decorre, presumibilmente, dal 15/04/2016 per una durata di 35 mesi e un
importo complessivo di € 2.237.003,00, al netto di oneri per la sicurezza, pari ad € 33.555,00 con
opzione di rinnovo (ulteriori 12 mesi) del valore di € 766.973,00, al netto di oneri per la sicurezza
pari ad € 11.505,00.
- la 3° fase di attuazione decorre, presumibilmente, dal 15/06/2016 per una durata di 33 mesi e un
importo complessivo di € 1.755.696,00, al netto di oneri per la sicurezza, pari ad € 26.335,00, con
opzione di rinnovo (ulteriori 12 mesi) del valore di € 638.435,00, al netto di oneri per la sicurezza,
pari ad € 9.577,00.
Per l'intero periodo di affidamento l'importo dell'appalto è pari a € 4.786.219,00, al netto di €
71.793,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, con ulteriore opzione di rinnovo (12
mesi) del valore di € 1.669.914, al netto di € 25.049,00, per oneri della sicurezza, equivalente ad
un valore totale di € 6.456.133,00, al netto di € 96.842,00, per oneri per la sicurezza.
Gli importi sopra indicati sono da intendersi al netto dell’IVA ed onnicomprensivi di tutti i costi
accessori necessari per rendere il servizio a regola d’arte.
2.1. Motivazione dei costi unitari.
Ai fini della stima dei costi a base di appalto si sono fatte le seguenti assunzioni
Produttività del personale: la produttività del personale è calcolata sulla base delle "esposizioni
potenziali" (100%), mentre l'esposizione reale, sia per sacchi che per bidoni e mini-cassonetti, è
significativamente inferiore al 100%, benchè variabile a seconda dei materiali
Tab 8.
Produttività teorica dei turni di servizio in funzione dei contenitori (esposizioni
teoriche)
Turno
Produttività
1 turno-addetto (6 h)
1.120 utenze a sacchi
1 turno addetto (6h)
135 bidoni carrellati da 120 - 360 l
1 turno-addetto (6h)
75 cassonetti piccoli da 660 l - 1.100 l
La stima non include la raccolta da utenze particolari quali "grandi utenze" e utenze con frequenze
dedicate per le quali sono attivati giri aggiuntivi.
La stima considera il percorso cantiere - scarico a Montebellino o Donegani o trasbordo in veicolo
madre - cantiere; non include viaggi per il conferimento al punto di smaltimento finale.
Tipologia squadra: la squadra teorica è composta da 1 addetto e da un mezzo di raccolta
rappresentato per il 75% da vasca o costipatore 5mc e per il 25% compattatore posteriore medio
(14-18 mc). Ciò significa assumere l'impiego di una certa pluralità di mezzi (discrezionali) variabili
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
8
tra la vasca 5 mc e il compattatore 15-16 mc, oltre (ma non qui considerati) veicoli madre di portata
superiore.
Costo del personale: il personale è stato calcolato (cautelativamente) come equivalente al 3° livello
con contratto Federambiente (43.021 €/annuo, pari a 27,2 €/h).
Costo di ammortamento mezzo: il costo medio di investimento (sulla base della composizione dei
veicoli) è stato assunto pari a 62.500 €, con ammortamento in 6 anni
Costi di gestione del mezzo: il costo di gestione (inclusivo di carburanti, manutenzioni,
assicurazioni etc) è stato assunto pari a 45,3 € per turno (6h), assumendo una percorrenza media
annua di 32.340 km.
Rendimento del capitale: il rendimento del capitale investito è calcolato, secondo il metodo
normalizzato, come Rendistato (media 2014) + 2%
Costi generali e personale di coordinamento: personale di coordinamento calcolato pari all'8% dei
costi personale operativo e costi generali calcolati pari al 5% della somma di tutti gli altri costi.
Sulla base di queste assunzioni si determina il seguente costo squadra (1 addetto + 1 veicolo per
turno di 6 h):
Tab 9.
Costo squadra tipo (1 addetto + 1 veicolo per 6 h)
componenti
€
costo personale
163,06
costo gestione mezzi
45,32
costo ammortamento
22,56
rendimento capitale
3,22
costi generali
25,41
COSTO SQUADRA
259,58
Sulla base del costo squadra così determinato, il costo unitario del servizio è determinato in
funzione della produttività teorica del servizio stesso:
Tab 10.
determinazione dei costi unitari
CUs e CUb
costo squadra produttività
(svuotamenti costo
unitario
(€ per 6 h)
teorici ponderati per 6 h)
(€/svuotamento)
servizio sacchi
- mastello
259,58
servizio bidonicassonetti
259,58
1120
0,2318
106
2,4492
2.2.
Quantificazione del valore del servizio atteso
Per la 1° fase di attuazione (circonvallazione) il servizio avrà durata di 36 mesi rinnovabili di
ulteriori 12 mesi; per la 2° fase di attuazione il servizio avrà durata di 35 mesi rinnovabili di ulteriori
12 mesi; per la 3° fase di attuazione il servizio avrà durata di 33 mesi rinnovabili di ulteriori 12
mesi.
Sulla base della quantificazione di utenze e contenitori e delle modalità organizzative del servizio,
che potranno essere oggetto di revisione e modifiche secondo quanto previsto all'art 5, il valore
complessivo ed onnicomprensivo posto a base di gara è analiticamente descritto nella tabella
seguente
Tab 11. Quantificazione del valore annuo del servizio e del valore per la durata
dell'affidamento e dell'opzione
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
9
CIRCONVALLAZIONE
carta
Forsu
Plastica
RUR
Totale annuo
1°fase
Totale
affidamento
(36
mesi
esercizio)
Totale
con
rinnovo
(48
mesi
esercizio)
QSs
quantità di
servizio a
sacchi
calcolata
come
prelievi
teorici
annui
67.236
134.472
67.236
67.236
CUs
costo
unitario
servizio a
sacchi (1
prelievo)
0,2318
0,2318
0,2318
0,2318
CAs
costo
annuo
[CUs
QSs]
15.585
31.171
15.585
15.585
QSb
quantità di
servizio a
bidonicassonetti
calcolata
come
prelievi
x teorici
annui
13.052
37.024
13.052
13.052
CUb
costo
unitario
servizio
bidonicassonetti
(1
svuotam)
2,4492
2,4492
2,4492
2,4492
77.927
CAb
costo
annuo
[CUb
QSb]
31.967
90.679
31.967
31.967
CT
costo
totale
x annuo
(CAs+CAb)
47.552
121.850
47.552
47.552
186.580
264.507
793.520
1.058.026
PAVIA EST + NORD EST
carta
Forsu
Plastica
RUR
Totale annuo
Totale
affidamento
(35
mesi
esercizio)
Totale
con
QSs
quantità di
servizio a
sacchi
calcolata
come
prelievi
teorici
annui
262.756
525.512
262.756
262.756
1.313.780
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
QSb
quantità di
servizio a
bidoniCUs
cassonetti
CAs
costo
calcolata
costo
unitario
come
servizio a annuo
prelievi
x teorici
sacchi (1 [CUs
prelievo)
QSs]
annui
0,2318
60.907
33.852
0,2318
121.814
87.256
0,2318
60.907
33.852
0,2318
60.907
33.852
304.534
188.812
CUb
costo
unitario
servizio
bidonicassonetti
(1
svuotam)
2,4492
2,4492
2,4492
2,4492
CAb
CT
costo
costo
annuo
totale
[CUb
x annuo
QSb]
(CAs+CAb)
82.910
143.817
213.707
335.521
82.910
143.817
82.910
143.817
462.438
766.973
2.237.003
3.303.976
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
10
rinnovo
(47
mesi
esercizio)
PAVIA NORD + OVEST
QSs
quantità
di
servizio a
sacchi
calcolata
come
prelievi
teorici
annui
carta
233.168
Forsu
466.336
Plastica
233.168
RUR
233.168
Totale annuo
1.165.840
Totale affidamento
(33
mesi
esercizio)
Totale con rinnovo
(45
mesi
esercizio)
QSb
quantità
di servizio
a bidoniCUs
cassonetti
costo
CAs
calcolata
unitario
costo
come
servizio a annuo
prelievi
sacchi (1 [CUs
x teorici
prelievo) QSs]
annui
0,2318
54.048
26.988
0,2318
108.097
69.368
0,2318
54.048
26.988
0,2318
54.048
26.988
0,2318
270.242
150.332
CUb
costo
unitario
servizio
bidonicassonetti
(1
svuotam)
2,4492
2,4492
2,4492
2,4492
2,4492
CAb
CT
costo
costo
annuo
totale
[CUb
x annuo
QSb]
(CAs+CAb)
66.099
120.147
169.896
277.993
66.099
120.147
66.099
120.147
368.193
638.435
1.755.696
2.394.131
costo
totale
onnicomprensivo
affidamento
costo
totale
onnicomprensivo
affidamento
+
rinnovo 12 mesi
4.786.219
6.456.133
Art. 3 – DISPOSIZIONI GENERALI
Il servizio oggetto del presente appalto costituisce ed è da considerarsi a tutti gli effetti servizio
pubblico essenziale (art. 1, legge 12.06.1990, n. 146) e costituisce attività di pubblico interesse e
pertanto, come tale, per nessuna ragione potrà essere sospeso, interrotto o abbandonato, salvo i
casi di forza maggiore previsti dalla legge.
L’appaltatore è obbligato a garantire il servizio a sua cura e spese senza alcun aggravio per ASM
Pavia. In caso di arbitrario abbandono e/o sospensione, ASM Pavia potrà sostituirsi all’appaltatore
per l’esecuzione d’ufficio così come previsto dall’art. 17 del presente capitolato.
L’appaltatore è responsabile, sia di fronte all’ASM Pavia che di fronte a terzi dell’esecuzione di tutti
i servizi assunti, i quali per nessun motivo, salvo comprovati casi di forza maggiore, da valutarsi
soltanto in via del tutto eccezionale e, comunque, con il più estremo rigore, non potranno subire
interruzioni o sospensioni.
In caso di mancata effettuazione del servizio, l’appaltatore dovrà comunque provvedere entro 24
ore naturali successive e continue (sabati e festivi compresi) al servizio delle utenze e allo
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
11
svuotamento di tutti i contenitori oggetto dell’appalto a seguito di segnalazione via fax o e-mail
inviata da ASM Pavia al responsabile dell’appaltatore.
Le operazioni di prelievo sacchi e mastelli e svuotamento dei bidoni e cassonetti devono avvenire
in modo da non intralciare minimamente la normale attività lavorativa di ASM Pavia; pertanto i turni
di svuotamento devono essere preventivamente concordati con ASM Pavia.
Resta comunque inteso che lo svuotamento e prelievo dovrà avvenire secondo il calendario
concordato con ASM Pavia, garantendo le frequenze settimanali richieste e potrà avvenire nei turni
mattinale (06/12) pomeridiano (12/18) e serale (18/24) nei giorni da Lunedì al Sabato (o in altri
orari concordati, all’interno della fascia oraria 06/24), mentre nei giorni festivi il servizio non sarà
effettuato, ad eccezione della raccolta RUR e Forsu per il quale sarà comunque svolto in caso di
festività infrasettimanale (ad eccezione del 25 dicembre e 1 maggio) o recuperato il primo giorno
successivo utile secondo calendario.
Per le giornate festive ASM Pavia si riserva all’occorrenza di richiedere all’appaltatore interventi
straordinari che, dovranno essere eseguiti, previo preventivo scritto che l’appaltatore presenterà al
Responsabile dell’Esecuzione del Contratto ogni qualvolta gli venga chiesto. Resta inteso che è
facoltà del Responsabile dell’Esecuzione del Contratto accettare o meno tale preventivo.
É fatto esplicito divieto all’appaltatore di apporre, sulle attrezzature per la raccolta differenziata,
manifesti o altri strumenti pubblicitari, salvo quelli ispirati alle iniziative relative alla raccolta stessa
e specificamente approvati dall’ASM Pavia. L’utilizzo di eventuali spazi pubblicitari dovrà essere
concordato con ASM Pavia la quale si riserva il diritto di decidere a suo insindacabile giudizio
l’utilizzo stesso ed il gradimento dell’eventuale pubblicità.
L’appaltatore ha l’obbligo di comunicare tempestivamente ad ASM Pavia, in base ai risultati di
prelievo e di cernita in suo possesso, le zone in cui il conferimento a cura del cittadino avviene in
modo non corretto, con elevate frazioni di materiale estraneo e con costi supplementari per
l’appaltatore. In questi casi ASM Pavia si attiverà nelle forme che saranno ritenute più opportune
per sensibilizzare gli utenti invitandoli ad una maggiore attenzione nelle modalità di conferimento.
L’appaltatore dovrà inoltre eseguire tutte le pratiche amministrative necessarie al momento della
consegna del materiale e dovrà fornire adeguata documentazione di quanto sopra ad ASM Pavia.
Qualora per l’espletamento del servizio occorressero delle deroghe alla circolazione stradale sarà
cura dell’appaltatore attivarsi presso le Autorità competenti al fine di ottenere dette deroghe.
ASM Pavia durante lo svolgimento del servizio, si riserva la più ampia facoltà di procedere a
controlli e collaudi sulla qualità del servizio.
ASM Pavia si riserva inoltre la più ampia facoltà di controllare il corretto adempimento di tutte le
clausole contrattuali e di legge
Art . 4 - SPECIFICHE TECNICHE DELLA PRESTAZIONE
4.1 Caratteristiche tecniche dei veicoli:
L'appaltatore, a partire dalla data di inizio di svolgimento del Servizio, dovrà disporre di automezzi
idonei, in numero e tipologia, per l’espletamento dei Servizi oggetto del presente Capitolato.
Il servizio dovrà essere effettuato con i mezzi indicati nella propria iscrizione all’Albo Nazionale
Gestori Ambientali ex D.Lgs. 152/06, dotati di appositi sistemi di confinamento atti ad evitare
eventuali spargimenti del materiale raccolto durante il trasporto all'impianto di destino.
L'appaltatore, per l’esecuzione del servizio, dovrà utilizzare automezzi:
- conformi con i vigenti standard europei sulle emissioni inquinanti (atmosferiche e acustiche)
e in particolare in regola con la normativa regionale in materia di scarichi ed emissioni
gassose e rumorose in atmosfera;
- rispondenti alla vigente normativa in materia di circolazione stradale;
- dotati di sistemi voltabidoni con attacchi a pettine o DIN, idonei alla gestione di bidoni e
cassonetti di norma variabili da 120 litri a 1.100 litri, di cui almeno un mezzo con voltabidoni
idoneo fino a 1.700 litri;
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
12
dotati di tutti i sistemi di sicurezza previsti per lo svolgimento delle operazioni di carico e
scarico dei mezzi;
- muniti di sistema di comunicazione radio e/o cellulare al fine di rendere immediate le
comunicazioni per l'espletamento del servizio;
- muniti di sistema GPS di tracciamento dei percorsi
- rispondenti alle vigenti norme igieniche e antinfortunistiche di sicurezza dei lavoratori e
preferenzialmente dotati di bocca di carico manuale non superiore a 175 cm , di pradella con
sensori e moschettoni d'aggancio, di guida a dx
- sempre in ottime condizioni di efficienza, sicurezza e igiene provvedendo ad eseguire
periodici interventi di pulizia e disinfezione e di manutenzione ordinaria e straordinaria;
- rispondenti alle caratteristiche del servizio reso e conformi alle tipologie definite nel presente
capitolato per i singoli servizi
- dotate in maniera chiaramente visibile delle seguenti indicazioni, più dettagliatamente da
concordare con ASM:
a) dicitura "Servizi di Igiene Urbana";
b) nominativo del Gestore;
c) numero progressivo attribuito al veicolo;
d) numero Verde per le segnalazioni dei cittadini al Gestore ASM.
L'appaltatore si dovrà dotare di un adeguato numero di automezzi di scorta in modo da garantire la
continuità del Servizio.
L'appaltatore dovrà rendersi disponibile al fine di consentire - a spese di ASM Pavia l’installazione sugli automezzi di eventuali ulteriori sistemi tecnologici di controllo e/o
efficientamento del servizio che si dovessero rendere necessari nel corso dell’affidamento, anche
ai fini del monitoraggio e/o dell’applicazione di sistemi di contabilizzazione dei conferimenti ai fini di
tariffazioni puntuali.
-
4.2. Specifiche per la gestione dei contenitori
Per quanto attiene alle attrezzature di conferimento (quali a titolo esemplificativo e non esaustivo,
sacchi e sacchetti, mastelli, cestelli, bidoni carrellati, cassonetti):
- acquisto, posizionamento e manutenzione delle attrezzature è a cura di ASM Pavia
- l'appaltatore dovrà segnalare tempestivamente ad ASM Pavia mancanze o furti di contenitori o la
presenza di contenitori deteriorati;
- l'appaltatore dovrà eseguire le operazioni di svuotamento con la diligenza necessari al
mantenimento in pieno esercizio dei contenitori
4.3. Specifiche relative al personale
Per quanto attiene al personale, l'appaltatore è tenuto:
a) ad applicare al personale impiegato nell’espletamento dei servizi oggetto di gara il Contratto
Collettivo Nazionale di Lavoro di settore, stipulato dalle organizzazioni sindacali
comparativamente più rappresentative;
b) ad osservare le norme in materia di contribuzione previdenziale ed assistenziale del personale,
nonché di quella eventualmente dovuta ad organismi paritetici previsti dalla contrattazione
collettiva;
c) a depositare, prima dell'inizio dell'appalto, il piano delle misure adottate per la sicurezza fisica
dei lavoratori, completo del Documento di Valutazione dei Rischi, di cui al D.Lgs. 81/08 e
successive modifiche ed integrazioni;
d) a trasmettere, su richiesta di ASM, copia dei versamenti contributivi eseguiti;
e) ad assicurarsi che il personale dipendente sia sottoposto a tutte le profilassi e cure previste
dalla Legge, dal C.C.N.L. e dalle autorità sanitarie competenti per territorio;
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
13
f) ad assicurarsi che il personale in servizio sia fornito di divisa completa di targhetta di
identificazione personale corredata di foto, da indossarsi sempre in stato di conveniente decoro
durante l'orario di lavoro e che la divisa sia rispondente alle caratteristiche di fluorescenza e
rifrangenza, stabilite dalla normativa vigente;
L'appaltatore, prima dell'inizio dell'appalto, trasmetterà ad ASM l'elenco nominativo del
personale in servizio, specificando la relativa qualifica, mansione svolta, servizio. L’appaltatore
dovrà altresì comunicare entro 24 ore dal manifestarsi della causa, tutte le eventuali successive
variazioni.
Tutti gli operatori, senza eccezione alcuna, a qualsiasi lavoro adibiti, dipendono unicamente
dall'appaltatore.
L’appaltatore, con l’accettazione del Capitolato Speciale, dichiara implicitamente di essere a
conoscenza che al termine dell’appalto i dipendenti da esso impiegati per lo svolgimento del
servizio non saranno assunti in ASM Pavia; dichiara altresì di impegnarsi a comunicare ai
dipendenti medesimi che nulla potranno pretendere da ASM Pavia o da altra Azienda dalla stessa
controllata per quanto riguarda il loro rapporto di lavoro dipendente, sia nel corso dell’appalto sia a
conclusione dello stesso.
4.4. specifiche relative all'esecuzione del servizio
In merito all'esecuzione del servizio:
a) L'appaltatore dovrà effettuare i prelievi e gli svuotamenti entro il turno prefissato, con massimo
due ore di ritardo
b) L'appaltatore dovrà prelevare e svuotare i contenitori posti in esposizione a bordo strada o
fuori dal numero civico
c) L'appaltatore dovrà svuotare i contenitori (bidoni carrellati o cassonetti) che per ragioni
logistiche siano eccezionalmente posti permanentemente su sede stradale o al di fuori degli
edifici;
d) L'appaltatore potrà altresì concordare con gli utenti o le amministrazioni condominiali, anche a
titolo oneroso, l'effettuazione del ritiro e riconsegna di sacchi o bidoni o cassonetti all'interno
della proprietà; tali rapporti contrattuali non impegnano ASM;
e) L'appaltatore, nell’espletamento del servizio, dovrà altresì ripulire l’area da qualsiasi materiale
che si può trovare a terra nei pressi dei contenitori;
f) L’appaltatore dovrà garantire a seguito di comunicazione via fax o e-mail inviata da ASM
Pavia spa il tempo di intervento minino determinato in 3 ore che non potrà essere superiore
alle 24 ore;
g) In presenza di materiali o contenitori non conformi od esposti in giorni diversi da quelli adibiti
alla raccolta della specifica frazione, l'appaltatore dovrà apporre una specifica segnalazione
(sticker rosso fornito da ASM). La presenza di materiali o contenitori non conformi dovrà
essere tempestivamente comunicata ad ASM che provvederà agli interventi di rimozione e
all'attivazione della specifica procedura di segnalazione e sanzionamento ove necessario.
h) Al riguardo dei materiali non conformi si precisa che:
• la raccolta del rifiuto indifferenziato dovrà essere eseguita - nei giorni previsti dal calendario
di raccolta - quando è conferito in sacchi o sacchetti di qualsiasi tipo (fatto salvo il caso che sia
successivamente introdotto l'obbligo di utilizzo di specifici sacchi o contenitori di raccolta per la
misurazione puntuale dei conferimenti), in bidoncini, bidoni carrellati o cassonetti;
• la raccolta della FORSU dovrà essere eseguita - nei giorni previsti dal calendario di raccolta
- quando è conferita in mastelli o bidonicini con sacchetto o anche nel solo sacco in materiale
biodegradabile, in bidoni carrellati o cassonetti; l'impiego di sacchetti in materiale non
biodegradabile dovrà essere segnalato come non conformità;
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
14
• la raccolta della Carta e cartone dovrà essere eseguita - nei giorni previsti dal calendario di
raccolta - quando è conferita in cestelli "cartonplast", in sacchetti di carta o contenitori
assimilabili (buste, scatole in cartone) , limitatamente al cartone anche in forma sfusa, in
bidoni carrellati o cassonetti;
• la raccolta degli imballaggi plastici dovrà essere eseguita - nei giorni previsti dal calendario
di raccolta - quando è conferita in sacchi o sacchetti (trasparenti), in bidoni carrellati o
cassonetti; il conferimento di materiale plastico diverso dagli imballaggi (lastre, giocattoli, teli
agricoli o simili) costituisce non conformità da segnalare.
Qualora la presenza di materiale ostacoli la circolazione stradale o pedonale l'appaltatore dovrà
comunque rimuoverla e conferirla in contenitori stradali o posizionarla in luogo idoneo.
4.5. specifiche relative al conferimento finale
Per quanto attiene al conferimento finale della raccolta:
Il materiale raccolto sarà di proprietà ASM Pavia, pertanto l’appaltatore ha l’obbligo del trasporto
del materiale raccolto all’impianto di ASM Pavia sito in Montebellino o in altro impianto che sarà
indicato da ASM Pavia nel comune di Pavia o presso gli autocompattatori e/o scarrabili comunque
situati nel comune di Pavia.
Per efficientare l'esecuzione del servizio, ASM Pavia potrà rendere disponibile per ciascun giorno
di servizio un idoneo numero di mezzi compattatori [pari ad 1 mezzo per la fase di attuazione 1 e a
3 mezzi per le fasi di attuazione 2°e 3°] per le operazioni di trasbordo e conferimento agli impianti
di destino. Indipendentemente da questo supporto l’appaltatore dovrà essere in grado di effettuare
il servizio con il conferimento presso il sito di Montebellino o altri impianti posti nel Comune di
Pavia.
Art. 5 - CRITERI DI ADEGUAMENTO DEL VALORE DELL'APPALTO IN FUNZIONE DEL
NUMERO EFFETTIVO DI UTENZE E CONTENITORI
ASM Pavia si riserva di modificare il numero delle utenze e il numero e la distribuzione dei
contenitori sulla base di:
- verifiche puntuali delle utenze in funzione della consegna dei kit di raccolta e dei rilievi e
sopralluoghi, anche su proposta dell'aggiudicatario;
- per modifiche del numero effettivo di utenze in funzione dell'evoluzione degli insediamenti e delle
attività economiche;
- per esigenze organizzative di servizio
- per cause di forza maggiore e di modifiche legislative o normative o regolamentari
Per modifiche, in più o in meno, entro il 10% del numero di utenze servite a sacchi (o mastelli,
cestelli e altri contenitori individuali) o il numero di bidoni e cassonetti (calcolati cumulativamente)
non si apporteranno adeguamenti contrattuali.
L'importo contrattuale è invece modificato qualora:
(a) il numero totale delle utenze superi o diminuisca del 10% oppure
(b) qualora aumenti o diminuisca per oltre il 10% il numero delle utenze servite a sacchi (o mastelli,
cestelli e altri contenitori individuali) o il numero di bidoni e cassonetti (calcolati cumulativamente).
In tal caso l'importo contrattuale è calcolato con lo stesso metodo di cui all’articolo 2 e quindi
secondo la formula ivi riportata
CT (costo totale annuo) = QSs*CUs + QSb*CUb
Art. 6 – FATTURAZIONE E PAGAMENTI
I pagamenti avvengono per stati di avanzamento mensili computati sulla base dei rapporti
settimanali trasmessi dall’appaltatore e verificati in contraddittorio con la stazione appaltante.
I pagamenti saranno effettuati, in deroga a quanto stabilito dal d.lgs. 192/2012, a 60 giorni fine
mese data fattura, a mezzo bonifico bancario.
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
15
In caso di costituzione di ATI, ciascuna impresa costituente dovrà fatturare pro quota, in
proporzione cioè alle prestazioni effettuate, direttamente ad ASM Pavia la quale, di conseguenza,
sulla base delle fatture ricevute, pagherà ciascuna società.
La capogruppo dovrà farsi carico di far pervenire ad ASM Pavia tutte le fatture emesse
(mandante/i e mandataria), che dovranno corrispondere all’importo dello stato di avanzamento.
Art. 7 - AUTORIZZAZIONI
L'appaltatore dovrà essere iscritto all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali alla categoria 1 classe
c (per abitanti inferiori a 100.000 e superiori o uguali a 50.000) o superiori.
Art. 8 - COPERTURE ASSICURATIVE
L’appaltatore dovrà produrre, prima della stipula del contratto, apposita assicurazione con
beneficiario ASM Pavia, che tenga indenne la stazione appaltante da tutti i danni causati ad essa
ed a terzi nell’espletamento del servizio aggiudicato, per un massimale di € 1.000.000,00
L’appaltatore assume ogni responsabilità per casi di infortuni e di danni arrecati eventualmente ad
ASM Pavia e/o a terzi in dipendenza di dolo e/o colpa nella esecuzione degli adempimenti assunti
con il contratto.
A fronte di quanto sopra l’appaltatore manleva espressamente ASM Pavia da ogni pretesa e/o
azione dovesse essere intrapresa da terzi per fatti propri e/o di propri collaboratori e/o dipendenti
ex art. 1381 C.C., assumendosi l’onere di rimborso di qualsiasi spesa conseguente anche per
eventuali perizie tecniche od assistenze legali.
Art. 9 - RAPPRESENTANZA DELL’APPALTATORE
L’appaltatore ha l’obbligo di farsi rappresentare da persona idonea, con adeguati poteri per quanto
concerne la ricezione o l’esecuzione di qualsiasi disposizione.
Tale persona agisce in nome e per conto dell’appaltatore, sulla quale ricade ogni responsabilità
per le eventuali inadempienze che si dovessero registrare.
E’ fatto obbligo all’appaltatore di comunicare per iscritto ad ASM Pavia, prima dell’inizio del
servizio, il nominativo, il recapito telefonico, il numero di fax e l’indirizzo email del responsabile e
far sì che esso sia direttamente reperibile durante il normale orario di lavoro per ogni e qualsiasi
comunicazione che si rendesse necessaria da parte dei funzionari di ASM Pavia.
Tale procedura, dovrà essere rispettata anche in caso di cambiamento del responsabile.
Art. 10 – RENDICONTI
ASM fornirà alla ditta l’elenco delle utenze (anonimo) e indirizzi (via e numero civico) da servire
con relativi contenitori, almeno 30 giorni prima dell'attivazione del servizio per ciascuna fase di
attuazione.
L'elenco delle utenze e indirizzi sarà oggetto di periodico aggiornamento.
L’appaltatore in sede di offerta tecnica, potrà effettuare un proprio rilievo col quale segnalare
integrazioni o difformità e potrà proporre - senza oneri aggiuntivi per ASM Pavia- un maggiore
impiego di bidoni carrellati o cassonetti previo accordo con i proprietari o l'amministrazione
condominiale.
Settimanalmente dovranno essere forniti report relativi all’esecuzione del servizio, indicando gli
orari effettivi dei turni di svuotamento, eventuali rotture di bidoncini e/o cassonetti, la presenza di
non conformità segnalate.
Tali report dovranno avere un tracciato e un formato stabilito ed essere inviati tramite e-mail
(all’indirizzo fornito da ASM Pavia), corredati dei tracciati GPS di ogni percorso con relativa pesata.
Tutti i mezzi impiegati nelle attività di raccolta dovranno essere dotati di un sistema di rilevazione
GPS, il cui tracciato dovrà essere visibile, tramite Web, da parte di ASM Pavia, nei modi e tempi
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
16
previsti per Legge. Tutti i suddetti dati dovranno pervenire ad ASM Pavia spa anche su supporto
informatico.
Art. 11 – PENALITÀ
In caso di inadempienze nell’esecuzione del servizio verranno applicate le seguenti penalità:
1. In caso di non effettuazione di un turno di servizio verrà applicata una penale pari ad € 2.500,00
per ogni giorno naturale successivo e continuo di ritardo stesso;
2. In caso di mancato ritiro di contenitori verrà applicata una penale pari ad € 100,00 per ogni
giorno naturale successivo e continuo di ritardo stesso per ogni utenza o bidone o cassonetto non
svuotato nei termini;
3. In caso di irreperibilità del rappresentante della ditta, secondo quanto indicato al precedente
articolo 9, verrà applicata una penale di € 500,00 per ogni giorno naturale successivo e continuo di
irreperibilità;
4. In caso di mancato rispetto nella comunicazione dei dati e informazioni secondo quanto previsto
al precedente articolo 10, verrà applicata una penale di € 100,00 per ogni giorno di ritardo rispetto
ai tempi previsti.
La penale sarà applicata previa contestazione scritta, anche via mail o fax, dell’addebito
all’appaltatore e in difetto di motivata giustificazione addotta dal medesimo.
Si precisa che le penali di cui sopra attengono esclusivamente a mancate prestazioni e pertanto
non incidono sulla misura massima del 10% per penali di tipo amministrativo.
Le penalità stabilite non prescindono dall’azione per la risoluzione del contratto, qualora le
inadempienze fossero di pregiudizio per la regolarità della prestazione e dall’azione per il
risarcimento del danno per l’affidamento ad altri della prestazione stessa.
Art. 12 - DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E SUBAPPALTO
Il contratto non può essere ceduto a pena di nullità.
Il subappalto è consentito con le modalità e nei limiti di cui all’art.118 del D.lgs. 163/06.
Il concorrente dovrà indicare nell’offerta le eventuali prestazioni dell’appalto che intende
subappaltare. I subappaltatori dovranno possedere le relative iscrizioni e/o autorizzazioni previste
dalla normativa vigente.
Si precisa che la mancata indicazione, in sede d’offerta, della volontà di avvalersi del subappalto,
non consentirà alla stazione appaltante di concedere, successivamente, autorizzazioni a
subcontratti.
ASM Pavia non provvederà al pagamento diretto dei subappaltatori, pertanto, è fatto obbligo
all’appaltatore di trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei
confronti del subappaltatore, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti corrisposti al
subappaltatore o cottimista, con l’indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. Qualora
l’appaltatore non trasmetta le fatture quietanzate del subappaltatore o cottimista entro il predetto
termine, ASM Pavia sospenderà il successivo pagamento a favore dell’appaltatore.
Art. 13 - RISOLUZIONE DEL CONTRATTO
E’ facoltà di ASM Pavia risolvere il contratto, mediante semplice raccomandata A.R., previo
incameramento del deposito cauzionale e risarcimento di ogni danno e spesa, nei seguenti casi:
1. in caso di frode, di grave negligenza, di contravvenzione nell’esecuzione degli obblighi e delle
condizioni contrattuali;
2. in caso di cessione d’azienda, di cessazione dell’attività o in caso di concordato preventivo o
fallimento;
3. in caso di cessione del contratto;
4. in caso di subappalto non autorizzato;
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
17
5. in caso di n.3 inosservanze annue degli obblighi contrattuali;
6. in caso di ritardo eccedente i dieci giorni nello svuotamento rispetto al programma concordato;
7. nel caso previsto dall’art.15 del presente capitolato;
8. nel caso previsto dall’art.20 del presente capitolato;
9. in caso di grave violazione della politica QAS di ASM Pavia SpA;
10. in tutti gli altri casi previsti dal Codice Civile;
11. in caso di penalità superiori al 10%.
Art. 14 – RECESSO
E’ facoltà di ASM Pavia recedere unilateralmente dal contratto in qualunque momento della sua
esecuzione, avvalendosi della facoltà prevista dall’art. 1671 del Codice Civile, lasciando indenne
l’Appaltatore delle spese sostenute, delle forniture e servizi eseguiti e del mancato guadagno.
Art. 15 - SICUREZZA DEI LAVORATORI
Ai sensi dell’art. 26, del d.lgs. 81/08, l’Appaltatore garantisce la propria partecipazione alle attività
relative all’attuazione delle misure di prevenzione e protezione dei rischi sul lavoro inerenti
all’attività lavorativa oggetto dell’appalto. In particolare garantisce:
• il coordinamento, congiuntamente alla Stazione appaltante, degli interventi di prevenzione e
protezione dei rischi cui sono esposti i lavoratori relativamente alle mansioni svolte nelle aree
interessate;
• l’informazione reciproca, sulla stessa materia, al fine di eliminare i rischi dovuti alle interferenze
tra i lavori delle ditte coinvolte nell’esecuzione del servizio in oggetto.
La Stazione appaltante provvederà ad informare l’Appaltatore dei rischi sul lavoro inerenti
all’attività lavorativa svolta nei propri impianti a norma dell’art. 26, comma b del D.L. 81/08.
Art. 16 - OSSERVANZA DELLE NORME ANTINFORTUNISTICHE E PREVIDENZIALI
L’Appaltatore, nell’esecuzione del servizio e di ogni altra attività connessa e/o riconducibile
all’oggetto contrattuale, è tenuto all’osservanza di tutte le norme e prescrizioni in vigore, con
particolare riguardo alle normative antinfortunistiche e in materia previdenziale.
Resteranno ad esclusivo carico dell’Appaltatore le conseguenze dell’eventuale inosservanza delle
richiamate norme e prescrizioni.
Gli eventuali maggiori oneri derivanti dall’inosservanza delle norme e/o prescrizioni di cui al
precedente comma resteranno ad esclusivo carico dell’Appaltatore che non potrà, pertanto,
avanzare pretese di alcun genere nei riguardi della Stazione appaltante.
Con la sottoscrizione del contratto, l’Appaltatore assumerà ogni responsabilità per infortuni o danni
subiti da persone, beni mobili ed immobili, tanto della Stazione appaltante che di terzi, in
dipendenza della esecuzione delle prestazioni oggetto del rapporto contrattuale.
L’Appaltatore deve osservare tutti gli obblighi di natura previdenziale, assicurativa e contrattuale
nei confronti del proprio personale dipendente.
Con riferimento a tali incombenze, l’Appaltatore ha l’obbligo di esibire, in qualsiasi momento ed a
semplice richiesta della Stazione appaltante, la documentazione attestante il pagamento delle
retribuzioni, dei contributi previdenziali ed assicurativi relativi al personale adibito al servizio, nel
periodo di valenza dell’appalto. Qualora, a seguito di tali controlli, l’Appaltatore risultasse
inadempiente, è facoltà della Stazione appaltante sospendere il pagamento del corrispettivo a
favore dell’Appaltatore, assegnando un termine al medesimo per la regolarizzazione della propria
posizione. Qualora l’Appaltatore non provvedesse a tale regolarizzazione, la Stazione appaltante
potrà procedere alla risoluzione del contratto ai sensi dell’articolo 13. E’ facoltà della Stazione
appaltante procedere alla risoluzione del contratto ai sensi dell’articolo 13, nel caso in cui
l’Appaltatore non produca, entro il termine indicato, la documentazione attestante la regolarità
contributiva e retributiva dei dipendenti.
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
18
Art. 17 - ESECUZIONE D’UFFICIO
ASM Pavia si riserva la facoltà di provvedere al presente servizio per mezzo di altra ditta qualora le
inadempienze contrattuali dell’Appaltatore costituiscano impedimento al regolare svolgimento
dell’attività della Stazione appaltante medesima, con conseguente addebito all’Appaltatore degli
eventuali maggiori oneri. E’ fatta salva la facoltà della Stazione appaltante di richiedere la
risoluzione del contratto.
Art. 18 – REVISIONE PREZZI
A decorrere dal secondo anno di affidamento dell’appalto si provvederà, ai sensi e per gli effetti di
quanto previsto dall’art. 115 del D.Lgs 163/06 ad operare, annualmente, la revisione del
corrispettivo annuale di appalto sulla base dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera
collettività (c.d. NIC) pubblicato dall’ISTAT.
Art. 19 - CLAUSOLA IN MATERIA DI TRACCIABILITA’ FINANZIARIA, EX ART. 3, L. 13.8.2010,
n. 136, E S.M.
Ai sensi dell'art. 3 della L. n. 136 del 13 agosto 2010 e s.m., le parti si impegnano a garantire la
tracciabilità dei flussi finanziari derivanti dalla sottoscrizione del contratto e riconoscono che le
transazioni finanziarie eseguite in violazione degli obblighi posti dalla precitata normativa
comportano la nullità del contratto
Art. 20 - REGOLAMENTO ETICO, MODELLO ORGANIZZATIVO DI GESTIONE E CONTROLLO
E POLITICA QUALITA’ AMBIENTE E SICUREZZA DI ASM PAVIA SPA.
L’Appaltatore accetta e s’impegna ad osservare il Regolamento etico il Modello organizzativo di
gestione e controllo e la Politica QAS di ASM, visionabili ed acquisibili dal sito internet:
www.asm.pv.it
Norme ISO 9001:2008 e 14001:2004 e OHSAS 18001:2007: L’Appaltatore s’impegna, nello
svolgimento del servizio oggetto del presente appalto, a conformare la propria attività ai principi
contenuti nella norma ISO 9001:2008 in particolare con riferimento alla predisposizione di specifici
piani di erogazione e monitoraggio ed a conformare la propria attività ai principi contenuti nelle
norme ISO 14001:2004.
L’Appaltatore inoltre attesta che gli addetti che opereranno sulla commessa saranno informati e
formati sugli aspetti ambientali significativi di ASM e sulle relative procedure gestionali. A
campione ASM potrà effettuare verifiche sulla conoscenza di tali procedure.
Per l’attività svolta, gli aspetti ambientali significativi e relativi impatti inquinanti sono:
a) rumore provocato dagli automezzi;
b) potenziale inquinamento del suolo e della falda legato a sversamenti accidentali degli
automezzi.
L’Appaltatore s’impegna a mantenere sotto controllo le emissioni (rumore ed emissioni in
atmosfera) tramite adeguate manutenzioni e verifiche.
Per la gestione degli sversamenti accidentali l’Appaltatore s’impegna a dotare ogni mezzo di
adeguato kit antisversamento e ad effettuare adeguata formazione ai dipendenti sul loro utilizzo.
Per gli aspetti riguardanti la sicurezza sul lavoro l’appaltatore s’impegna con ASM Pavia SpA al
rispetto di quanto previsto dall’art. 26 del D.lgs. 81 del 2008, in modo particolare nell’ambito della
cooperazione, del coordinamento tra i datori di lavoro e nel rispetto di quanto previsto dal DUVRI
elaborato dal datore di lavoro committente.
In merito alla norma OHSAS 18001:2007, l’organizzazione di ASM Pavia SpA prevede controlli
operativi/documentali all’impresa appaltatrice nell’ambito dell’affidamento di attività attraverso
contratti d’appalto, d’opera o di somministrazione.
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
19
Art. 21 - CLAUSOLA DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231
L’appaltatore dichiara di conoscere le disposizioni di cui al d.lgs. 231/2001, in materia di
responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche
prive di personalità giuridica, e dichiara altresì di non essere mai stata coinvolta in procedimenti
giudiziari relativi ai reati nello stesso contemplati, nonché di svolgere la propria attività secondo
modalità idonee ad evitare il verificarsi di comportamenti rilevanti ai sensi del citato decreto.
L’appaltatore si obbliga ad astenersi da qualsiasi comportamento che sia astrattamente idoneo a
realizzare le ipotesi di reato previste dal d.lgs. 231/2001 e s.m.i., a prescindere dal loro effettivo
verificarsi nel caso concreto.
La realizzazione da parte dell’impresa di comportamenti che determinino l’avvio di un
procedimento giudiziario diretto all’accertamento della loro rilevanza ai sensi del d.lgs. 231/2001,
del quale in qualunque modo ASM Pavia sia venuta a conoscenza, è considerata inadempimento
grave agli obblighi derivanti dal contratto e costituisce motivo di risoluzione anticipata “ipso iure”
del contratto stesso ai sensi dell’art. 1456 cod.civ., senza preavviso, né pagamento di somma
alcuna dal parte di ASM Pavia.
La risoluzione si verificherà mediante semplice comunicazione scritta a mezzo di raccomandata
a.r. ed avrà effetto decorsi 15 giorni dall’invio della predetta comunicazione all’indirizzo della sede
dell’appaltatore, che sarà indicato nel contratto.
In ogni caso, resta salvo il diritto al risarcimento dei danni eventualmente subiti da ASM Pavia per
effetto del comportamento dell’impresa, qualora da tali condotte derivino danni concreti ad ASM
Pavia, come nel caso di applicazione alla stessa da parte dell’Autorità Giudiziaria delle sanzioni
previste dal d.lgs. 231/2001.
Art. 22 – INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL DLGS 196/2003 – CODICE IN MATERIA
DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
Ai sensi dell’art.13 d.lgs. 196/2003, si informa che i dati forniti sono trattati da ASM Pavia S.p.A.,
Autonoma Titolare dello specifico Trattamento di dati personali, per le finalità connesse alla
gestione della gara e per l’eventuale successiva stipula e gestione del contratto.
I dati forniti verranno raccolti e trattati sia mediante strumenti manuali (modalità cartacee) sia
mediante strumenti informatici e telematici (modalità elettroniche) con logiche strettamente
correlate alle finalità sopra indicate.
Il conferimento di tali dati è facoltativo, ma il diniego allo specifico trattamento pregiudica la
possibilità di accedere alla gara e successivamente di stipulare il contratto d’appalto con la nostra
azienda.
Nessun ambito di comunicazione o diffusione è previsto, fatto salvo per le ottemperanze relative
alla normativa “Anticorruzione” e “Trasparenza” (L. n. 190 del 06/11/2012 e D.lgs n. 33 del
14/03/2013) e fatto salvo l’ambito di comunicazione fra aziende in relazione societaria con ASM
Pavia S.p.A. (controllati, controllate, partecipate ecc.).
L’art.7 Codice Privacy, conferisce all’interessato l’esercizio di specifici diritti, tra cui quelli di
ottenere dal Titolare la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali e la loro messa a
disposizione in forma intelligibile; di avere conoscenza dell’origine dei dati, nonché della logica e
delle finalità su cui si basa il trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i
dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza; di ottenere la
cancellazione; la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
nonché l’aggiornamento, la rettificazione o, se vi è interesse, l’integrazione dei dati; di opporsi, per
motivi legittimi al trattamento. ASM Pavia S.p.A. garantisce i diritti di cui all’art.7 a tutti gli
interessati.
Per informazioni più dettagliate, in ordine alle modalità di esercizio dei diritti di cui all’art.7 è
possibile rivolgersi al Responsabile del Trattamento dei Dati Personali di ASM PAVIA S.p.A.
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
20
scrivendo a: ASM PAVIA S.p.A., con sede in Pavia, Via Donegani, 7. A, cortese attenzione del
Responsabile del Trattamento dei Dati Personali.
I dati identificati possono essere acquisiti presso la sede legale della Società.
Art. 23 – DEFINIZIONE DELLE CONTROVERSIE
Per ogni controversia derivante dal contratto che sarà stipulato con l’appaltatore è competente in
via esclusiva l’Autorità Giudiziaria del Foro di Pavia.
ASM Pavia S.p.A.
Sede Legale e Amministrativa
Via Donegani 7-21
27100 Pavia
Casella Postale 224
t +390382434611
f +390382434893
[email protected]
[email protected]
www.asm.pv.it
C.F./p.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Pavia: 01747910188; n. R.E.A.: PV - 218117
Capitale sociale deliberato Euro 45.362.826, di cui versati Euro 44.862.826
Società soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pavia
21

Documenti analoghi