Mi-Tomorrow - 4 Maggio 2015 - 265x380.indd

Commenti

Transcript

Mi-Tomorrow - 4 Maggio 2015 - 265x380.indd
WWW.MITOMORROW.IT
#Milano #MiTomorrow
I L D O M A N I D A L E G G E R E DISTRIBUZIONE GRATUITA ~ N. 79 - ANNO 2, LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
Pag.
TORNA LA CHIESA DELLE ORE
MI-FUTURE
17
Da pag.
PAGG. 2 - 3
INIZIA IL DOMANI
UN NUOVO SITO.
IL TUO DOMANI.
TU COME
CI VUOI?
MOSSE
UNA SERATA IN
DUE PAGINE DI EVENTI
E ANTEPRIME DENTRO
E FUORI DAI PADIGLIONI
Pag.
4
SCUOLE, NUOVO SCIOPERO
SPECIALEXPO
IL PRIMO VIAGGIO DI MT
ALLA SCOPERTA DI EXPO
TRA (TANTE) SORPRESE
E (POCHE) DELUSIONI.
GLI ANEDDOTI DI RHO
E I NOSTRI TOP & FLOP
MILANO DOMANI
TUTTI I GIORNI
MILANO NIGHT & DAY
10
Da
pag.
6
[email protected]
SPECIALEXPO
Cento anni di “amate” bottigliette
AL PADIGLIONE COCA-COLA SPAZIO DA DOMANI ALLA MOSTRA “L’ARTE IN BOTTIGLIA”
NEL 1915 VENIVA PRESENTATA LA PRIMA CONFEZIONE DELLA CELEBRE BEVANDA
di cacao: un design inconfondibile che fu uno dei principali
fattori di successo della bevanda
e che ispirò grandi artisti come
Salvador Dalì e Keith Haring solo per citarne alcuni.
U
LA STORIA - Si tratta di un appuntamento ideato per celebrare, appunto, il primo prototipo
della bottiglia di Coca-Cola
nato nel 1915, alla ricerca di un
nuovo packaging “che si potesse
riconoscere a occhi chiusi o addirittura se frantumata a terra”.
Il risultato fu una bottiglia le
cui forme si ispiravano alle scanalature del bulbo di una fava
Tutti i Paesi sono in fermento
I PRINCIPALI EVENTI DELLE PROSSIME SETTIMANE
Capi di Stato, ministri, “grandi della
Terra”. Sono tutti
attesi in Expo, il
cui calendario è già
ricco di quasi duecento eventi “spalmati” nel corso dei
sei mesi. Qualche
esempio? Nel caso
della Russia il giorno clou
sarà il 10 giugno quando Vladimir Putin arriverà in visita
al sito milanese. Per quanto
riguarda Francois Hollande,
invece, dovrebbe arrivare nel giorno della Francia
che è il 21 giugno, mentre il
giorno della Germania sarà
il 18 giugno e quello degli
Stati Uniti il quattro luglio.
A farla da padrone in questo
calendario è soprattutto la
Cina che, oltre a una giornata sul turismo cinese il 22
maggio, e al giorno nazionale
l’8 giugno può contare anche
su una settimana dedicata a
Pechino e una a Shanghai
fra maggio e giugno.
IL 2 GIUGNO - L’Italia festeggerà la festa della Repubblica del 2 giugno, quando sarà
inaugurato l’allestimento realizzato per Expo dal premio
Oscar Dante Ferretti. Sabato
prossimo, invece, si partirà
con la giornata dell’Europa con eventi anche fuori
dal sito come il concerto
dell’Orchestra Verdi dedicato alla Nona di Beethoven
organizzato con il Parlamen-
2 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
to e la Commissione
Europea E ancora:
la giornata internazionale delle famiglie, il convegno
dell’organizzazione
mondiale degli agricoltori, il 3 giugno,
e gli appuntamenti
sulla lotta al lavoro
minorile, la giornata mondiale degli indigeni, il forum
dei ministri della Cultura,
con partecipanti da 140 Paesi, e il Nelson Mandela International Day. Al mondo
femminile sono dedicati incontri come il forum Aspen
su “Sicurezza alimentare,
nutrizione e salute globale”
e soprattutto la riunione
del 10 luglio organizzata a
vent’anni dalla conferenza
delle donne di Pechino, organizzata dall’Onu, nel 1995,
a cui potrebbe partecipare
Hillary Clinton.
#EXPO2015
n centenario speciale. Dal 1915 al 2015.
In Expo. Per festeggiare uno dei simboli più noti al mondo. Da domani
al 18 maggio, presso il Padiglione Coca-Cola in Expo 2015, il
pubblico potrà visitare la mostra
d’arte, dal titolo “L’arte in bottiglia. I primi 100 anni dall’iconica bottiglia Coca-Cola”.
CURIOSITÀ - La storia della
bottiglia di Coca-Cola è ricca
di aneddoti. Dall’idea dei “six
pack”, cioè i cestelli da sei bottiglie di Coca-Cola, che nel 1923
vengono adottati per incoraggiare i consumatori al consumo casalingo e riscuotono un enorme
successo. Fino al 1950 quando la
contour di Coca-Cola è il primo
prodotto commerciale a comparire sulla copertina di Time
Magazine, facendo del brand un
marchio davvero internazionale.
E ancora: nel 1978, Coca-Cola
presenta al mondo il formato da
due litri in PET, che si diffonde
in fretta per svariati motivi: è
infrangibile, richiudibile, leggero e riciclabile. Infine, nel 2000,
quando la compagnia americana
introduce la bottiglia contour
in ultra-glass, studiata per una
maggior resistenza agli urti e
con peso e costi ridotti. Oggi,
dopo quell’intervento di quindici anni fa, le bottiglie sono del
40 per cento più resistenti e del
20% più leggere di quelle originali, con un risparmio di circa
52mila tonnellate di vetro, in
base ai dati relativi al 2006.
IN ESPOSIZIONE - Nel padiglione Coca-Cola di Expo saranno
esposte opere uniche di artisti come Andy Warhol, Todd
Ford e Howard Finster, nonché
altri artisti contemporanei che
hanno scelto di reinventare la
celebre bottiglia. Tra questi,
anche nomi italiani come Luigi
Bona e Daniele Basso, al quale
The Coca-Cola Company ha
commissionato un’imponente
opera dal titolo “Coke It’s Me”,
realizzata in acciaio 100% riciclabile e lattine riciclate, per
festeggiare la Contour Bottle.
A cura di
Christian Pradelli
M @Chrisbad87
Una grande opportunità di
riflessione su cibo e modelli
di sviluppo. L’Italia sarà
all’altezza. Auguri #Expo2015!
(@lauraboldrini)
Sembrava persino godessero
delle difficoltà e dei ritardi.
Eravamo in pochi a crederci...
Ora tutti sul carro mi raccomando
#expo2015 (Giovanni Agresti)
The Angola pavilion by night
at #Milan #Expo2015
(jnewsham)
SPECIALEXPO
(Oltre) Expo: l’agenda di domani
FINO AL 31 OTTOBRE VI SEGNALEREMO GLI EVENTI PIÙ INTERESSANTI DEL GIORNO DOPO
QUATTRO APPUNTAMENTI SELEZIONATI DA MI-TOMORROW DENTRO E FUORI DAL SITO
LIVE MUSIC SHOW
MOSTRA IN BRERA
STUDENTI IN VISITA
CONCERTO SINFONICO
Breath of the Earth - Il respiro della terra
sarà un evento unico nel suo genere: i
brani originali, eseguiti dalla Divine Symphony Orchestra in collaborazione con
l’Orchestra Antonio Vivaldi e da musicisti
solisti delle tradizioni occidentali e orientali, la recitazione di testi tratti dalle letterature del mondo e le composizioni di
cantautori internazionali concorreranno
alla realizzazione di una serata dedicata
alla vita, all’energia della madre terra e al
suo riflesso dentro ognuno di noi.
Apre nella prestigiosa sede dell’Accademia di Brera la mostra Un’Accademia
di baci, che ospita venti opere pittoriche
realizzate da altrettanti studenti dell’Accademia stessa che hanno rivisitato
la famosa opera Il bacio di Francesco
Hayez, uno dei simboli pittorici di Expo
Milano 2015. L’evento, che rientra nel
programma “Expo in città” e nel progetto Milano città al bacio, intende valorizzare gli aspetti più significativi del Made
in Italy e i valori della “milanesità”.
I centocinquanta studenti di quinta
dell’Istituto Tecnico Commerciale “Bonelli” di Cuneo faranno visita a Expo
Milano 2015, accompagnati dagli insegnanti, in occasione dei 150 anni di storia dell’istituto. La visita all’Esposizione
Universale permetterà agli studenti di
confrontare il modello italiano con altre
esperienze di tutto il mondo e di riflettere
sul futuro globale, sugli obiettivi del Millennio, sul contrasto alla fame e sulla gestione sostenibile delle risorse naturali.
Nella rinnovata aula magna dell’Università
Statale, il direttore americano Eugène Tzigane, per la prima volta a Milano, dirigerà
il primo concerto dell’Orchestra UniMi per
“Expo in città”. In coerenza con il tema
BEginning, il programma comprende Giro,
prima composizione sinfonica del direttore-compositore finlandese Esa-Pekka Salonen, Verklaerte Nacht, che rappresenta
l’inizio della grande produzione musicale
di Arnold Schoenberg e la più importante
sinfonia giovanile di Schubert, la Terza.
DOVE E QUANDO
DOVE E QUANDO
DOVE E QUANDO
DOVE E QUANDO
Domani, alle 21.00
Teatro di Milano
Via Fezzan, 11
Domani, dalle 10.00 alle 16.00
Accademia di Brera
Via Marco Formentini, 10
Domani, dalle 10.00
Expo Milano 2015
Rho (Mi)
Domani, alle 21.00
Aula Magna dell’Università Statale
Via Festa del Perdono, 7
Lo shopping
che ami
è solo su QVC.
Ogni giorno 17 ore di diretta TV. Uno spettacolo live
coinvolgente per vivere una nuova esperienza di shopping.
Shopping Assistant a disposizione 24 ore su 24
per rendere più piacevoli i tuoi acquisti. Un sito dedicato
con offerte esclusive e una community pronta ad aiutarti.
QVC ti regala 15 euro.
Utilizzare il buono è facile e veloce.
• Sintonizzati su QVC (Digitale Terrestre e tivùsat canale 32,
Sky canale 475) o vai su www.qvc.it
• Scegli i prodotti che desideri tra gioielli, beauty,
moda & accessori, casa, cucina e high tech
• Chiama l’800.88.44.00 e comunica al tuo Shopping
Assistant il codice MI-TOMORROW
• Otterrai uno sconto immediato di 15 euro sul tuo
primo acquisto
Il buono é valido per il primo acquisto su QVC chiamando l’840.88.44.00. Per chiamate da rete fissa scatto alla risposta
di 0,12 euro, per chiamate da cellulare i costi sono legati all’operatore utilizzato. Promo valida fino al 31 maggio 2015.
MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015 | 3
MILANO DOMANI
Scuola in fermento, tutti a Milano
GLI INSEGNANTI DEL NORD ITALIA SI RITROVERANNO DOMATTINA IN STAZIONE CENTRALE
LO SCIOPERO È INDETTO CONTRO LA RIFORMA DEL GOVERNO. VI ADERISCE ANCHE LA CUB
decreto d’urgenza su tutte le
materie in esso contenute”.
on ci sono ripensamenti. Domani
la scuola sarà in
sciopero.
L’agitazione, indetta dai sindacati
confederali contro la riforma
del Governo Renzi, coinvolgerà sette città, Milano compresa.
Obiettivo: ribadire l’ennesimo
“No” ad una legge “che vuole tutto meno che una buona
scuola”, spiega una nota della
Flc-Cgil, ricordando come
“dopo sette anni i cinque sindacati più rappresentativi del
comparto scuola scioperano insieme, e nelle piazze italiane ci
N
saranno anche gli studenti che,
a gran voce, in una lettera aperta hanno chiesto ai loro docenti
di fare lo stesso”. E ancora: “Ci
sono tutti i buoni presupposti
perchè le manifestazioni siano
partecipate e l’adesione allo
sciopero alta”. “Scenderanno in
piazza per ribadire l’urgenza di
assumere il personale precario,
che da anni garantisce il regolare funzionamento della scuola,
su tutti i posti vacanti - si legge
in un comunicato della Cgil
Lombardia - Per richiamare
l’attenzione del Parlamento e
di tutto il paese al grave rischio
GLI AUTONOMI - Alla giornata
di agitazione aderiscono anche
gli autonomi della Confederazione Unitaria di Base: “Il ddl
Renzi – spiega una nota - rappresenta la summa di quanto
di peggio i diversi governi,
anche quelli sedicenti di sinistra, hanno cercato di imporre
alla scuola negli ultimi quindci
anni, con un’aggravante: l’intero progetto si basa su una proposta di scambio indecente tra
assunzione a tempo indeterminato di un certo numero di colleghi precari e il peggioramento
generalizzato della condizione
normativa e salariale di tutti i
lavoratori della scuola”.
che si correrebbe approvando
questo ddl così com’è o lasciando addirittura, ipotesi ancor più
nefasta, che si andasse verso il
Piazza Affari
Arriva il Forum dell’efficienza energetica. Per
tutti gli esperti del settore e le istituzioni l’appuntamento, a cadenza semestrale, è in programma domani, dalle 9.00, a Palazzo Mezzanotte (piazza Affari). Si tratta di un’occasione di
networking, di confronto e di aggiornamento su
normative, incentivi, obblighi, strumenti finanziari e strategie. Partecipano anche istituti di
credito, fondi di investimento, fornitori di servizi
e soluzioni. Per l’occasione è stato creato anche un hashtag per Twitter #efficientyforum.
4 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
A cura di
Piero Cressoni
La Pietà Rondanini al Castello
FINO A DOMENICA L’INGRESSO SARÀ GRATUITO
C’è una luce diversa al Castello Sforzesco grazie al
nuovo Museo della Pietà
Rondanini. L’estremo capolavoro e ultima creazione
incompiuta di Michelangelo
rivive nello spazio completamente restaurato e restituito
alla città, l’antico Ospedale
Spagnolo. L’opera è drammaticamente singolare, dotata
PRIMA
IL CORTEO - A Milano convergeranno insegnanti e personale
didattico da tutta la Lombardia,
ma anche da Emilia Romagna,
Friuli Venezia Giulia, Liguria,
Piemonte, Trentino e Veneto.
Il concentramento delle delegazioni è fissato per le 9.30 di
fronte alla Stazione Centrale.
Entro le 10.15 il corteo si muoverà seguendo questo percorso:
viale Monte Santo, Via Galilei, Porta Nuova, Piazza XXV
Aprile, viale Crispi, Porta Volta, Piazza Lega Lombarda, Viale Elvezia, Via Bertani, Corso
Sempione con arrivo del corteo
all’Arco della Pace e interventi
dal palco.
Al Politecnico
di un senso che trascende la
bellezza in quanto espressione dell’amore umano: racchiude infatti in un unico
blocco di marmo le figure del
Cristo e della Vergine, quasi fuse in un solo abbraccio.
Ritrovata
nell’abitazione
romana di Michelangelo,
se ne persero le tracce per
lunghi anni fino all’acqui-
POI
Quali sono le pratiche ritenute più efficaci per
lo sviluppo prodotto? In che contesti l’uso di
“buone pratiche” risulta vincente? Le risposte
a queste e altre analoghe domande sono state
studiate dai ricercatori del Politecnico e saranno presentate e discusse domani, dalle 9.15, durante il convegno di presentazione dei risultati
della Ricerca 2014-2015 dell’Osservatorio GeCo
in materia proprio di innovazione dei prodotti.
Il Convegno si terrà presso l’aula Fratelli Castiglioni del Politecnico di via Durando 10.
sto da parte del Comune di
Milano, nel 1952. Ora, fino
a domenica, sarà visibile gratuitamente dalle 9.00 alle
19.30, con prolungamento
alle 22.30 nella serata di
giovedì. Poi l’ingresso sarà
compreso nel biglietto unico per i Musei del Castello
Sforzesco al costo di 5 euro
(ridotto 3 euro).
Levante
DOPO
Dopo il successo di Manuale Distruzione, l’album
d’esordio, Claudia Lagona, meglio nota come Levante, torna con un nuovo disco di inediti Abbi
cura di te, che conferma il suo talento come musicista e autrice. Domani sera, alla Feltrinelli di piazza Piemonte, si terrà la presentazione dal vivo, a
partire dalle 18.30. Il primo singolo si intitola Ciao
per sempre, seguito il 7 aprile da Lasciami andare
in versione acustica. Tra le influenze della cantautrice siciliano ci sono Meg, Cristina Donà, Carmen
Consoli e Alanis Morissette.
E
VERSION
LE
ORIGINA
prevendite:
CONTROCOPERTINA
Appunti di un viaggio nel mondo
QUALCHE ORA IN EXPO 2015 TRA PICCOLE E GRANDI “CHICCHE”, NON SOLO ALIMENTARI
MI-TOMORROW VI SVELA UN PO’ DI DETTAGLI SULLA GRANDE ESPOSIZIONE UNIVERSALE
è la fatica. E la
meraviglia. C’è
l’incredulità.
E
la sorpresa. C’è
la diffidenza. E la critica. Un
turbinio di emozioni che si
mischiano in una sorta di caleidoscopio di colori, volti,
sapori, profumi. L’aveva detto proprio a Mi-Tomorrow il
Commissario Unico di Expo
2015, Giuseppe Sala: “Se fossi
un visitatore qualunque mi
aspetterei di trovare qualcosa
di mai visto prima”. Dopo un
primo tour non si può dire il
contrario. Pur rimanendo qualche italiana approssimazione.
C’
La biglietteria per
chi arriva dalla
metropolitana.
L’ingresso passa
per dei controlli
rigidi e serrati.
Le scale mobili,
l’inizio di un lungo
iter “pre” sito.
IN AUTO O IN METRÒ? - Il primo dilemma, per chi vuole recarsi a Expo, riguarda il “come
andarci”. Per chi non vuole
rinunciare alla macchina, bisogna fare ben attenzione alla segnaletica. Si possono scegliere i
parcheggi vicini all’A8 o all’A4,
ma, se si sbaglia qualche svolta,
è un attimo tornare indietro.
Così come prestare massima
attenzione alla corsia preferenziale in autostrada, sorvegliata
da telecamere, riservata a taxi
e mezzi autorizzati. Optando per
la metropolitana, invece, non
c’è il rischio di beccarsi qualche
multa. Si sbarca a Rho Fiera,
fermata ribattezzata Rho Fiera
Expo 2015, con la linea rossa.
Le indicazioni non ingannano e
in un attimo si sale alla biglietteria dell’Esposizioni. Quindi,
armatevi di pazienza: dieci minuti di passeggiata per arrivare
al sito espositivo. I controlli di
sicurezza sono rapidi, con gli
stessi criteri dell’aeroporto: via
anelli, orologi, catenine da infilare, insieme alle borse, sotto
il metal detector. Poi si timbra
il biglietto (se avete un “data
aperta” non serve alcuna procedura particolare online) e inizia
il “viaggio nel mondo”.
IL DECUMANO - Per rendere
IL BIGINO
Expo Milano 2015
Fino al 31 ottobre 2015
www.expo2015.org
La prima
panoramica per
chi visiterà Expo.
ORARI
•
Tutti i giorni
dalle 10.00
alle 23.00
(i padiglioni
chiudono
alle 21.00)
PER ARRIVARE
Il cuore pulsante
del Decumano
apre ai padiglioni.
•
•
•
Piazza Italia, la
nostra “casa” e
l’Albero della Vita.
6 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
Metrò: MM1 fermata Rho Fiera Milano
(collegata con l’accesso Ovest Fiorenza)
Treno: linee suburbane S5, S6, S11, S14
fermata Rho Fiera Expo Milano 2015
(www.trenord.it)
Auto: è possibile parcheggiare (su prenotazione)
a Merlata, Arese, Fiera Milano e Trenno
(www.parkexpo2015.arriva.it)
Le navette People Mover ogni 5-7 minuti
si muovono (gratis) lungo il perimetro
del sito espositivo con 10 fermate.
CONTROCOPERTINA
l’idea di cosa sia il Decumano,
basta immaginare un grande
vialone (coperto), largo quasi
quaranta metri, dove potreste
imbattervi in cinesi, russi, arabi,
thailandesi, americani, amici,
conoscenti, familiari, colleghi.
Insomma, tutti passano da qui.
All’inizio si rischia di rimanere
ingannati da una costruzione in
stile vagamente arabeggiante.
Non è altro che il centro riservato alla stampa, italiana e
internazionale. Sul cammino, a
destra e a sinistra, inizia la sfil-
Lungo il Decumano
i volontari
distribuiscono
le mappe orientative
e tutti dispensano
sorrisi e indicazioni,
segno di un
inconfondibile
stile italiano
za dei padiglioni. C’è il Nepal,
incompleto per ovvie ragioni
dopo la catastrofe del terremoto, ma molto battuto da chi
vuole portare un piccolo gesto
di solidarietà. Ci sono gli impo-
nenti bambù del Vietnam, dove
all’ingresso vengono venduti i
prodotti tipici dell’artigianato
locale. E cosa dire dei tappeti
elastici del Brasile, “testati” da
grandi e piccoli. L’Olanda, invece, è un piccolo circo all’aria
aperta: due tendoni per illustrare i prodotti della terra e piccoli
camper per lo street-food (provate il burger di formaggio fritto
per la gioia del colesterolo). E
ancora: lo specchio curvo all’ingresso del padiglione russo. O le
altalene di legno dell’Estonia.
Impossibile non notare gli Stati
Uniti, così come Israele che ha
scelto, per gli esterni, di unire la
tecnologia dei grandi schermi
ai giardini verticali. Lungo il
Decumano i volontari distribuiscono le mappe orientative e
tutti (proprio tutti) dispensano
sorrisi e indicazioni, segno di un
inconfondibile stile italiano.
IL CARDO - Proprio come nelle
antiche città romane, il Decumano incrocia il Cardo, che in
Expo raduna le eccellenze italiane. Vi sono riuniti i grandi
marchi della nostra industria
alimentare. E vi sono i territori: dalla Sicilia alla Calabria,
da Piacenza al Trentino. Fino
al Padiglione Italia, dove tutti
i visitatori possono sbizzarrirsi
alla scoperta delle “chicche”
tricolori e firmare la “Carta di
Milano”, che contiene gli impegni per “nutrire la Terra” e
che a ottobre sarà consegnata
nelle mani del Segretario Onu,
Ban Ki Moon. In fondo, ecco
il simbolo: l’Albero della Vita.
Finirà davvero in piazzale Loreto, come vorrebbe qualcuno?
Si vedrà. Nel frattempo, è il
punto preferito dai visitatori
per un selfie, magari accanto
alla mascotte Foody che bazzica sempre in zona. Sulle note
di Mambo Italiano e L’ombelico
del mondo, si balla ammirando
il sobrio spettacolo di fontane
che zampillano al ritmo della
musica, proprio come avviene
in larga scala al Bellagio di Las
Vegas o ai piedi del Burj Khalifa
di Dubai. In tutto questo non
manca qualche nota stonata.
Una su tutte? I rifiuti accatasta-
ti ai margini dei padiglioni più
nascosti, sorpresa flop ma sicuramente temporanea. Un po’
come la placca che si stacca dal
padiglione della Turchia. Nulla
di cui andare fieri, ma nemmeno roba per cui esultare. Della
serie: non facciamoci sempre
del male. In tutti i sensi.
A cura di
Christian Pradelli
Piermaurizio Di Rienzo
Woof!
Vacanze Canine!
Trova un dog sitter accogliente
nel tuo quartiere. Addio alle
gabbie!
10€ di sconto
codice: tomorrow
Copertura veterinaria gratuita
Dog Sitter Approvati.
$JJLRUQDPHQWLIRWRJUDȴFL
Visita: it.bibulu.com
MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015 | 7
CONTROCOPERTINA
Top
• Il nutrito esercito
dei volontari
• Totem informativi
presi d’assalto
• La sfilata dei
“fruttini” di Foody
Flop
8 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
• L’immondizia
di fianco ai
padiglioni
• La segnaletica
piuttosto carente
delle toilette
• Il lungo tragitto
metropolitana-sito
young EXPOsition
WWW.PELLUX.IT
PIAZZA SAN FEDELE, 2 MILANO (ITALIA) TEL. +39.02.86.41.04
MILANO NIGHT & DAY
È sempre ora di Rocky Horror Show
AL TEATRO DELLA LUNA, DA DOMANI, ARRIVA LA VERSIONE DELL’INGLESE BUNTROCK
COSTUMI E COREOGRAFIE ATTINGONO DALLA RECENTE TRADIZIONE DEL BURLESQUE
sempre il momento
giusto per tornare, o
per entrare per la prima volta nel mondo
di The Rocky Horror Show. Non
è un caso che il musical scritto
da Richard O’Brien, diventato
a soli tre anni dal suo debutto
teatrale anche un film di culto
con una giovanissima Susan
Sarandon (il cinema Mexico
lo replica dal 1981) continui a
mantenere intatta la sua capacità di attrazione a 40 anni dal
suo debutto londinese.
È
IL RITORNO A MILANO - Dopo
dieci anni di assenza il Fran-
kestein Place di Frank’n’Furter rivive al Teatro della Luna,
da domani al 20 maggio (da
martedì a venerdì alle 21.00;
sabato e domenica anche alle
15.30; prezzi da 36 a 69 euro)
nella nuova versione di The
Rocky Horror Show del regista
inglese Sam Buntrock, con i
costumi di David Farley e le
coreografie di Matthew Mohr
che dal 2008 sta girando i
teatri di tutta l’Europa. “La
mia versione calca la mano
sull’ispirazione che Richard
O’Brien, con il quale ho
chiacchierato a lungo prima
di allestire lo show, prese dai
B-movies del tempo” spiega
il regista. Particolari anche i
costumi e le coreografie che,
invece, attingono dalla più
recente tradizione del burlesque, genere dal quale proviene Matthew Mohr. “Sia
chiaro – ha aggiunto Buntrock
che la mia non è una versione
burlesque del The Rocky Horror Show, ho chiesto a Mohr
di fare delle coreografie molto
sexy per non tradire lo spirito dello spettacolo scritto in
piena rivoluzione sessuale, ma
che non fossero troppo crude”.
LA TRAMA - Canzoni come The
Time Warp e Sweet Transvestite
sono dei capisaldi della storia
che vede protagonisti i fidanzatini Brad e Janet. Bloccati dalla
tempesta, i due bussano alla porta del Frankestein Place dove
vive Frank’N’ Furter, scienziato
bisessuale e folle che sta per dare
vita alla sua creatura Rocky, ma
trova il tempo di iniziare Brad e
Janet alla vita sessuale.
I RITUALI DEI FAN - Se la trasgressività della trama non ha
più la stessa dirompenza degli
anni ‘70, l’amore del pubbli-
co che diventa - come sa bene
Buntrock – un elemento del racconto, è immutato. I “vergini”
(così vengono chiamati coloro
che assistono per la prima volta
allo spettacolo) si preparino essere catapultati in uno spettacolo nello spettacolo. Dal riso alla
carta igienica lanciati in scena
in momenti precisi alle controbattute: l’importante è aver
studiato bene perché lo spettacolo è in lingua originale senza
sottotitoli.
Mariella Caruso
M @mariellacaruso
Tornano i Manhattan Transfer
La “nuova” Alexia
AL BLUE NOTE, LE GRANDI NOTTI NEWYORCHESI
RIPARTE DA “TU PUOI SE VUOI”
Tornano domani al Blue
Note di Milano, con due
date e quattro concerti, The
Manhattan Transfer, i signori del Jazz a cappella, Alan
Paul, Cheryl Bentyne, Janis
Siegel e Trist Curless accompagnati sul palco da Yaron
Gershovsky al piano, Steve
Hass alla batteria e David
Finck basso. Autentici virtuosi della voce, i Manhattan Transfer cantano insieme dagli Anni Settanta. Resi
celebri dal riadattamento del
brano Birdland, nel corso
degli Anni Ottanta hanno
conquistato un premio dopo
l’altro, spaziando nel repertorio e nello stile, dal jazz al
pop. E dal 1998 fanno parte
della fondazione americana
Vocal Group Hall of Fame
ideata per onorare i maggiori gruppi vocali del mondo.
LA GENESI - Il loro nome
è già una dichiarazione di
intenti: deriva infatti dal romanzo di John Dos Passos
Manhattan Transfer del 1925
e dedicato alla New York degli anni venti, durante la cosiddetta era del jazz. E la loro
lunga discografia negli anni
non ha fatto che confermarli.
La scalata al successo iniziò
con l’album del 1975 The
Manhattan Transfer, che piacque soprattutto in Europa.
Seguirono poi Coming Out
nel 1976, Pastiche e The Man-
10 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
hattan Transfer Live nel 1978
e Extension nel 1979 con cui
il gruppo raggiunse il definitivo successo, confermato nel
1981 con Mecca for Moderns.
Nel 1985 il loro album Vocalese fu candidato ai Grammy
Awards in ben dodici categorie, un primato superato solo
da Thriller di Michael Jackson. Sono seguiti, poi, numerosi album live, raccolte ed
alcuni successi come Tonin’
del 1995, Swing del 1997 e
Vibrate del 2004. La loro biografia, insomma, ci racconta
di un gruppo unico, quasi inimitabile, e per gli amanti del
genere, imperdibile.
Martedì 5 e mercoledì 6
maggio, ore 21.00 e 23.00
Blue Note
Via Borsieri 37, Milano
Biglietti: 70 euro.
Benedetta Borsani
M @benborsani
(A.Gub.) Alexia is back. Domani esce Tu puoi se vuoi, con
cui la cantante spezzina riparte così, quasi da zero: nuovi i
dieci brani del disco, nuovo il look (con una copertina che si
fa notare a suon di tatuaggi) e nuovo lo staff che la segue. A
livello di sonorità, è un disco in cui si alternano brani dalle
sonorità elettroniche (Tu puoi se vuoi, Sento, Tu sei fuori) ad
altri più “classici” (Il mondo non accetta le parole, Bianca, Essere normale). Dal precedente Stars sono passati ormai cinque
anni. Un periodo non breve e che in questo caso sembra
ancora più lungo perché è coinciso con grandi cambiamenti
nella vita di Alexia. Diventata mamma per la seconda volta nel 2011, si è poi dedicata completamente alla musica,
prendendo in mano la propria carriera tra nuovi brani scritti, molti eventi live e, soprattutto, una piccola rivoluzione a
livello manageriale. “Il problema è che mi guidavano un po’
come una bambina. A un certo punto ho trovato il coraggio
di dire, soprattutto a me stessa, che era giunto il momento di
crescere”, ha dichiarato recentemente.
MILANO NIGHT & DAY
In sala con il besteller di Haddon
UNICA DATA PER VEDERE AL CINEMA “LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE”
SPETTACOLO INNOVATIVO, BEN INTERPRETATO DALLA RIVELAZIONE LUKE TREADAWAY
La Carmen in salsa partenopea
NELLE MANI DI MARTONE, AL CONTEMPORANEO
irettamente
dal
palcoscenico del
National Theatre
di Londra, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte approda sugli schermi cinematografici italiani in lingua
originale solo per domani (in
città presso Arcobaleno Filmcenter, The Space Odeon, Uci
Bicocca, Ducale e Rosetum).
Nell’adattamento speciale di
Simon Stephen, dietro la regia della britannica Marianne
Elliott, già vincitrice del Tony
Award per la migliore direzione
della produzione del War Horse
di Broadway, emerge la brillante
interpretazione dell’attore Luke
Treadaway, vincitore dell’Olivier Award come miglior attore
proprio per questo ruolo.
D
ROMANZO DEI RECORD - La
pièce teatrale è tratta dal libro
dello scrittore e poeta britannico Mark Haddon, un best seller
da milioni di copie in tutto il
mondo; per mesi nelle classifiche dei libri più venduti, il libro
di Haddon è stato tradotto in
oltre 20 lingue e lo stesso Brad
Pitt ha in programma di produrre un film, dopo il successo
del libro e dello spettacolo del
National Theatre. L’opera non
è solo un giallo in cui il detective quindicenne Christopher
Boone indaga sulla strana uccisione del cane della vicina. Le
indagini portano infatti il giovane Sherlock Holmes, affetto
dalla sindrome di Asperger, una
forma di autismo che gli causa
un inevitabile isolamento dai
rapporti umani e uno sfrenato
attaccamento per la matematica e la logica, che lo portano a rompere i suoi schemi e
affrontare alcune fobie nella
ricerca della verità. Comincia così il viaggio iniziatico di
Christopher, che attraversa
l’affollata Londra con i mezzi
pubblici, costretto a contatti
umani e situazioni da sempre
evitate, per svelare il caso del
cane ucciso e smascherare altri
misteri ben più oscuri, come la
morte della madre e il sospetto atteggiamento del padre.
GIALLO CONTEMPORANEO Lo strano caso del cane ucciso a
mezzanotte, che ha anche vinto
numerosi premi letterari, tra cui
in Inghilterra il premio Whitbread per il miglior libro del
2003 e il McKitterick Prize nel
2004, e negli USA il Premio
Alex 2004, rappresenta uno
spettacolo coraggioso, oltremodo ispirato e recitato magnificamente da Luke Treadaway, che
interpreta l’irresistibile protagonista. Un’opera pregna di un
humour che non è mai fuori
posto, e che anzi impreziosisce
e stempera i toni di un giallo
contemporaneo che riesce a
maneggiare con una grazia speciale temi delicati, inglobandoli
senza rimanerne schiacciato.
Gloria Paparella
M @Lady_G87
(Fe.Ghiz.) Arriva al Piccolo
Teatro Strehler, da domani
fino al 17 maggio, Carmen di
Enzo Moscato, adattamento
e regia di Mario Martone
con la direzione musicale
Mario Tronco. L’attrice partenopea Iaia Forte interpreta
il ruolo di Carmen e Roberto De Francesco in quello di
Cosè. L’Orchestra di Piazza
Vittorio che ha già affrontato una fortunata rielaborazione dell’opera di Bizet,
la apre al mondo attraverso
la contaminazione tra musiche e canti di paesi lontani.
LE DIFFERENZE - Una Carmen
profondamente mediterranea, “napoletana”, la definisce Martone che intende fare
un omaggio al grande autore
partenopeo che, negli anni,
ha riletto i grandi classici teatrali e culturali, conferendo
loro un’impronta personale
spiccatamente partenopea e
infondendo, allo stesso tempo, una traccia della cultura
tipicamente europea. Storia
malinconicamente contemporanea, Carmen è una tra-
gedia che quotidianamente
si ripete nel mondo, un fenomeno che oggi si definisce
con la parola femminicidio,
ma che in passato in Italia
veniva annoverato come “delitto passionale”. La contaminazione è totale: Napoli si
pone come centro di un mondo latino fatto di nomadismi,
dalla Spagna alla Francia e,
via via trasmigrando, fino a
Tunisi. La lingua e la musica
sono al centro di tutto: l’amore, la passione, il tradimento,
la libertà e la violenza, l’allegria e il dolore e il mistero.
Non c’è un’epoca definita
anche se sembra la Napoli
del dopoguerra quanto quella
della criminalità dei nostri
giorni, e gli anni ’80 hanno
lasciato il segno. Soprattutto,
nel testo di Enzo Moscato”,
conclude Martone, “la protagonista non muore: a raccontare al ‘forestiero’ cioè allo
spettatore, quanto è successo
non c’è più solo Don José,
anche Carmen prende finalmente parola”.
Da martedì 5 a domenica
17 maggio, ore 19.30
Piccolo Teatro Strehler
Largo Greppi 2, Milano
Biglietti: da 26 euro.
Uno spietato gioco di coppia
DEBUTTA “CHI HA PAURA DI VIRGINIA WOOLF?”
(Fe.Ghiz.) Un gioco al
massacro sulla verità e
sull’amore. E, soprattutto, sulla verità in amore.
Debutta in prima nazionale al Teatro Menotti
(via Ciro Menotti 11)
Chi ha paura di Virginia
Woolf? di Edward Albee, diretto da Arturo Cirillo. Dolente e spietata riflessione
sull’invecchiare, sul tempo,
sull’inutilità dei giorni, ma
anche sull’amore, al centro
della pièce ci sono Martha e
George, coppia di mezza età
che ha invitato a casa Honey
e Nick, due giovani sposi che
hanno appena conosciuto.
In un vorticoso crescendo di
dialoghi serrati, con la complicità della notte e dell’alcool, il quartetto si addentra in
una sorta di “gioco della verità”, che svela le reciproche
fragilità individuali e di cop-
pia. Il risultato della serata è un gioco al massacro,
una sfida collettiva alla
distruzione di sé e degli
altri, che rende ogni personaggio, allo stesso tempo, vittima e carnefice.
“Giocando e recitando ci
si trova, senza volerlo, davanti ai propri rimpianti, pentimenti - dice Cirillo - dove si
scopre che si è cattivi perché
non si sopporta di poter essere amati, di potersi amare”.
Lo spettacolo è sottotitolato
in lingua inglese. Info www.
teatromenotti.org.
MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015 | 11
MILANO NIGHT & DAY
A cura di
Carmelo Bruno
@MeloBruno89
HAPPY HOUR
A CENA
DOPO CENA
UNIVERSITY TUESDAY
PARTE L’ESTIVO TOP
UNA VERA TRATTORIA
TUTTI IN PORTA GENOVA
APPUNTAMENTO LOOP
HOUSE MUSIC PARTY
SQUARE LOUNGE BAR & RESTAURANT Square Lounge Bar & Restaurant di Bresso
riapre i battenti con l’unica ed originale serata
del martedì universitario: Square University
Tuesday. Dopo tre anni di interminabile successo, la location di via Vittorio Veneto torna
alla carica con la stagione estiva, riconfermandosi ancora una volta tra i martedì notte
universitari più frequentati. La stagione sarà
sponsorizzata da Discoradio.
La musica che accompagnerà la serata sarà di
tendenza, molto underground. Non mancheranno special cocktail preparati dai barman,
gadget a tema e tantissime altre sorprese. Il
party è l’ideale per compleanni, feste di laurea, addii al celibato e nubilato. A partire da
quest’anno, poi ecco una grande novità: sarà
possibile richiedere alle ragazze dello staff,
durante la serata, la speciale tessera Square
che vi permetterà di avere un chupito in
omaggio. Per riceverla, è indispensabile partecipare all’inaugurazione di domani, evento
realizzato in collaborazione con il sabato notte THELOUD.
EL BARBAPEDANA - Una vera e propria trattoria, nei pressi di Porta Genova. El Barbapedana di corso Colombo 7 offre una cucina
basata sulla ricerca di sapori lombardi, spaziando poi su quelli del resto d’Italia. Proprio
per questo, ma soprattutto per mantenere la
freschezza della proposta, il menù cambia
con cadenza mensile alternando anche la degustazione di salumi e formaggi.
L’ambiente accogliente, nonché l’impeccabile servizio, contribuirà a rendere ancora
più piacevoli le gustose pietanze, accompagnate da grandi etichette di vino. Oltre alle
proposte, produzione propria dagli antipasti
ai dolci, il menù propone piatti unici come
l’ossobuco di vitello in gremolada con risotto
alla milanese, il risotto al salto con filetto di
manzo ai funghi porcini e olio tartufato, gli
spiedini di gamberi in salsa aurora con tortino di riso nero. Il ristorante è a pochi passi
dalla fermata MM2 di Porta Genova ed è servito dalle linee di superficie 2, 9, 14, 20, 29,
30, 47, 59 e 74.
Inizio della serata alle 19.00. Prezzi: due cocktail a 7 euro, cocktail speciali e birre a 5,
analcolici a 4.
El Barbapedana è aperto dalle 12.30 alle
14.30 e dalle 19.30 alle 23.00. Chiuso la
domenica. Il costo medio di una cena varia
tra i 25 e i 30 euro. Gradita la prenotazione.
Via Vittorio Veneto, 18
20091 Bresso (MI)
Tel. 348.89.22.190
Corso Cristoforo Colombo, 7
20144 Milano
Tel. 02.36.58.68.97 - 393.66.97.583
Vai su www.mitomorrow.it:
fatti conoscere cliccando su...
12 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
11 CLUBROOM - Di giorno, ampie vetrate a
volta filtrano i raggi solari rendendo questo
spazio adatto ad ogni tipo di evento aziendale, dal meeting al press day. Di notte, invece,
l’11 Clubroom di via Alessio Di Tocqueville
11 si trasforma grazie ai giochi di luce della
bottigliera dietro al bancone bar e ai grandi
candelabri che creano un’atmosfera suggestiva e raffinata, ideale per un pubblico esigente
e selezionato. Arredata con poltrone e divani
in pelle, questa location sorge a pochi passi
dalla centralissima corso Como, in piena movida milanese.
Ogni martedì sera all’11 Clubroom va in scena la serata Loop, il nuovo ritrovo infrasettimanale di clubbers e addetti ai lavori delle
notti milanesi, tutto completamente incentrato sulla musica da club. L’obiettivo è portare musica, artisti e contaminazioni da tutto il
mondo in una delle location più esclusive della città. Tutte le settimane, guest saranno dj
producer da anni sulla scena in tutta Italia che
ospiteranno nella loro consolle ospiti di fama
mondiale, per garantire un martedì esclusivo
nel centro della moda milanese.
Inizio serata alle 18.30, con l’aperitivo dell’11
Clubroom. Loop a partire dalle 23.30.
Via Alessio Di Tocqueville, 11
20154 Milano
Tel. 347.85.80.277 - 339.13.87.983
DOVE MI PORTI?
La travagliata storia della Besana
DA CIMITERO A SPAZIO GIOCHI PER I BAMBINI, LA ROTONDA OSPITA IL MUSEO MUBA
DA DOMANI APRE CHILDRENSHARE PER IMPARARE E CONOSCERE I TEMI DI EXPO 2015
rotonda, lo dice il
suo nome, e transitando sulla seconda
circolare di Milano –
partendo a contarle dal centro
città – l’avrete notata senza
dubbio, tra Viale Bianca Maria e Viale Regina Margherita.
Fino a qualche anno fa, la Rotonda della Besana era visitabile solo in occasione di mostre
ed esposizioni, ma da qualche
tempo ha ripreso vita e il suo
giardino interno protetto dalle
mura circolari e, quindi, adatto
ai bambini per un giro in bicicletta o una partita al pallone
sotto lo sguardo attento dei
genitori, è aperto tutti i giorni.
È
re di Milano. Bisogna tornare
un po’ indietro nel tempo. Dal
1464 l’Ospedale Maggiore, la
Ca’ Granda voluta da Francesco
Sforza, aveva iniziato a seppellire i morti all’interno dei propri
spazi, nei cortili, nei chiostri
e nei sotterranei. Ma già dieci
anni dopo gli spazi non furono
più ritenuti adeguati e, anche se
si andò avanti ancora a lungo
con le sepolture, la situazione
igienico sanitaria era diventata
intollerabile. Si stabilì, dunque,
di individuare una zona in cui
far riposare i deceduti della sola
Ca’ Granda, ma lontano dal nosocomio. Fu costruito un ponte,
detto dell’Ospedale, che scavalcava il naviglio interno, cioè
l’attuale Via Francesco Sforza,
e una strada fino a quella che
oggi chiamiamo Via Besana. I
lavori iniziarono nel 1659 e il
camposanto fu pronto nei primi
mesi del 1700. Il suo nome era
Nuovi Sepolcri, ma i milanesi lo
chiamavano Foppone dell’ospedale. Pochi anni dopo fu progettata la chiesa centrale di San
Michelee nel 1725 fu eretto il
recinto porticato. La Rotonda
funzionò per circa ottantadue
anni accogliendo all’anno una
media di millecinquecento
nuovi corpi. Nel 1809 si penso
CONSIGLI... A DUE PIAZZE
DA SAPERE - La storia di questo edificio parte da lontano.
Quando fu costruito, tra il 1713
e il 1725, era un complesso nato
con funzioni cimiteriali, con, al
centro, la chiesa – ora sconsacrata – dedicata a San Michele.
Alla Rotonda di Via Besana
erano destinati i malati meno
fortunati dell’Ospedale Maggio-
di trasformare la Rotonda in
un Pantheon, ma in realtà l’ex
cimitero divenne un luogo in
cui ospitare gli ammalati contagiosi, una sorta di lazzaretto.
OGGI - A sentire le risate e le
grida di gioia dei bambini che
oggi giocano, dopo la scuola,
sul prato della Besana, sembra
impossibile che qui siano stati
inumati nei secoli scorsi quasi
centotrentamila morti. Insomma, la Rotonda ha una seconda
vita. Oggi è sede del Museo dei
Bambini di Milano, il MUBA.
Si tratta di un centro permanente di progetti culturali e artistici dedicati all’infanzia, un
luogo aperto all’innovazione
che riunisce le eccellenze nazionali e internazionali della cultura, della didattica, della scienza
e delle arti per promuovere lo
sviluppo della creatività e del
pensiero progettuale creativo.
A cura di
Elisa Pasino
M @ElisaBPasino
BUON COMPLEANNO
COME FUNZIONA
MUBA CON EXPO
Presso la Rotonda della Besana, grazie
allo spazio del MUBA, è possibile organizzare una festa di compleanno con i
propri amici. MUBA propone una serie
di attività creative pensate a seconda
dell’età del festeggiato. La caffetteria
interna al Museo pensa al servizio di
catering con un’ampia scelta di menù.
E’ possibile festeggiare qui dal martedì
al venerdì dalle 17.00 alle 19.00 o dalle
16.30 alle 18.30. Avrete a disposizione
due ore circa. Per ulteriori informazioni,
consultate il sito www.muba.it.
Il MUBA ha un’area visitabile gratuitamente e che ospita tre lavagne giocabili
e il baratto dei bambini. Qui sono ospitati
anche Rotonda Bistrot e la Rotonda Corraini in cui è possibile trovare libri per
bambini piccoli e grandi, per chi parla e
per chi ancora non è capace ma è necessario sviluppare l’interazione con l’esterno. Ci sono a disposizione anche libri per
grandi che vogliono rimanere bambini
lasciandosi affascinare. Il Bookshop è
aperto tutti i giorni, il lunedì solo al mattino. Per informazioni www.corraini.com.
Childrenshare è un progetto di inclusione di Expo Milano 2015 dedicato ai
bambini. Sei mesi di attività ludiche ed
educative che si svolgono alla Rotonda
della Besana. I temi sono quelli inerenti
l’Esposizione Universale: gli alimenti e
i loro colori, la biodiversità, gli sprechi
alimentari lungo la filiera, la sensazione
dell’appetivo, le energie rinnovabili. Le
attività sono disponibili ogni giorno da
domani, 5 maggio, al 31 ottobre secondo
gli orari di apertura del MUBA. Chiusura: 10 e 11 giugno, 1 e 2 luglio.
MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015 | 13
SPORT
Le ragazze di Bonitta al Pavesi
SI RADUNA DOMANI A MILANO LA NAZIONALE FEMMINILE DI PALLAVOLO: QUANTI IMPEGNI
DICIANNOVE LE ATLETE INSERITE NELLA PRIMA LISTA DEL CT, NON CI SONO DIOUF E BOSETTI
IN BREVE
QUI MILAN
(D.Mar.) È il momento. Se sia quello giusto, il
migliore, lo dirà solo il tempo, però Paolo Maldini è pronto a rivestirsi di rossonero. E dovrebbe farlo da dirigente, quasi cinque anni dopo
il ritiro dal calcio giocato, scelto da Mr. Bee,
a prescindere se acquisterà la maggioranza
o meno della società, come simbolo del nuovo corso del
Milan. Ma in che ruolo? L’opzione più verosimile è quella
del direttore tecnico, una figura istituzionale e soprattutto
pratica perché a stretto contatto con la squadra.
QUI INTER
artirà dal Volley
Masters di Montreaux, come da
tradizione consolidata, la stagione della nazionale
femminile di pallavolo di Marco Bonitta. L’appuntamento è
fissato per il 26 maggio, quando
le azzurre - inserite nel girone di
qualificazione con Giappone,
Germania e Turchia - faranno
il loro esordio in Svizzera. E,
come da accade da qualche
anno a questa parte, la nazionale femminile di volley farà base
al Centro Pavesi in via Francesco de Lemene 3, dove tutte le
diciannove atlete convocate da
Marco Bonitta si raduneranno
domani per cominciare la preparazione in vista degli impegni stagionali. Dopo il Volley
P
Masters, in programma c’è la
prima edizione degli European
Game, a Baku dal 12 al 28 giugno, quindi il Grand Prix con
il debutto azzurro il 3 luglio ad
Ankara contro gli Stati Uniti.
LE CONVOCATE - Sono diciannove le atlete inserite inizialmente nella lista di Bonitta:
Letizia Camera e Giulia Pisani
della Unendo Yamamay Busto
Arsizio; Ofelia Malinov, Ilaria
Spirito, Paola Egonu e Anastasia Guerra del Club Italia;
Valeria Caracuta e Indre Sorokaite della Nordmeccanica
Piacenza; Giulia Pascucci, Beatrice Parrocchiale e Raffaella
Calloni della Bisonte San Casciano; Laura Melandri, Sara
Loda, Benedetta Mambelli e
Miriam Sylla della Foppapedretti Bergamo; Elena Perinelli
della Savino del Bene Scandicci e Raphaela Folie della LiuJo
Modena. A loro si uniranno, il
prossimo 12 maggio, Valentina
Arrighetti in forza al Lokomotiv Baku e Caterina Bosetti
che ha giocato la sua stagione al Galatasaray Istanbul.
(D.Mar.) Alla Lazio Hernanes ha vissuto quattro stagioni da protagonista, mentre Kovacic
(nel 2-2 dell’andata) gli ha segnato uno dei
gol più belli della sua carriera. Compagni di
squadra, già proiettata al prossimo impegno di campionato proprio contro i biancocelesti, divisi dalle dinamiche di
mercato. Uno dei due sembra di troppo e con il passare dei
giorni è il talento croato a rischiare sempre di più. La certezza, comunque, è che in estate sarà necessario autofinanziarsi per sognare in grande.
LE ALTRE - Nella lista non
compaiono giocatrici “di peso”
come la milanese Valentina
Diouf, premiata come miglior
opposto nella recente Final
Four di Champions League, e
Lucia Bosetti. Il loro ingresso
in gruppo è programmato in un
secondo momento.
QUI OLIMPIA
Mariella Caruso
Juventus-Real, over 2.5 a 2.20
IN SLOVACCHIA IL TRENCIN NON PERDE MAI
NBA, PRIMO “QUARTO” A CLEVELAND: 1.18
Zilina (3.90, 3.50, 1.80); Trencin-Kosice (1.18,
5.75, 11.50); Dunajska Streda-Myjava (2.00,
3.20, 3.40); Zlate Moravce-Banska Bystrica
(1.75, 3.40, 4.30). In Primera Division argentina Crucero Del Norte-Colon (2.40, 2.85, 3.10)
e Club Atletico Temperley-San Martin (2.20,
3.00, 3.30). Fonte: Betclic.
(D.Mar.) Juventus, il Real Madrid non fa paura.
Almeno (o forse solo) alle quote di SNAI, valide per l’andata della semifinale di Champions
League in programma domani allo “Stadium”
(20.45): 1 a 2.85, X a 3.30 e 2 a 2.50; gol/no gol
a 1.80 e 1.95, under/over 2.5 a 1.63 e 2.20. 1X a
1.53, la combo X + gol a 4.20 e l’1-1 finale a 6.00.
ALTRO - Nella Superliga slovacca Podbrezova-
SERIE A - Sisal regala la possibilità di sbilanciarsi sul podio della classifica: Juventus-Lazio-Roma a 2.00, Juventus-Roma-Lazio a 2.50,
Juventus-Lazio-Napoli e Juventus-Roma-Napoli a 9.00.
BASKET - Unibet scommette sulla gara 1 dei
quarti di finale degli NBA Playoffs, Cleveland
Cavaliers-Chicago Bulls: 1.44, 2.90.
14 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
(M.Bar.) Dopo la trasferta di Brindisi,
Milano prepara l’ultima gara della stagione regolare, in programma domenica 10 maggio alle 17.30 al Mediolanum
Forum contro la Giorgio Tesi Group Pistoia. Gara che non
conta nulla per la formazione di Luca Banchi, ma che per i
toscani sarà fondamentale in chiave playoff. La GTG, infatti,
si gioca ancora l’ultimo posto disponibile nella griglia che
porta alla post season.
QUI SEAMEN MILANO
(L.Par.) Fuori, ma a testa alta. I Seamen Milano tornano da Thonon con una sconfitta
per 32-23 contro i padroni di casa dei Black
Panthers. Nella seconda gara di Champions League la differenza la fa la maggiore esperienza dei francesi in campo europeo. “Abbiamo
giocato una grandissima partita, molto tirata - sottolinea
il numero uno Marco Mutti -. Purtroppo ci hanno puniti su
tre nostri errori”.
QUI A.S. RUGBY MILANO
(B.Bor.) In un anno speciale per il club, i 70
anni del cavallino Alessio, l’ASR ha realizzato in edizione numerata una maglia speciale, in cui è riportata la scritta “100 per cento
ASR”. In edizione limitata (solo 100 esemplari) la maglia riproduce le jersey old stile con le maniche
lunghe e il colletto. Su fondo nero, spiccano i colori sociali
del Milano e, sul cuore, il cavallino. Il fine è anche quello
di finanziare la nuova sede. Per questo le maglie verranno
battute ad un prezzo iniziale di 100 euro.
MI-FUTURE
Diurno Venezia, un tesoro nascosto
INAUGURATO NEL 1925, È CHIUSO DAL 1985: IL COMUNE HA DECISO DI RISTRUTTURARLO
ERA UNO STORICO BAGNO PUBBLICO E UN APPOGGIO PER I TURISTI DI TUTTO IL MONDO
parrucchiere, “resistito” in attività addirittura fino al 2006.
on sempre la
bellezza è sotto
gli occhi di tutti:
a volte è necessario “scavare”, una pratica
che ci permette di conoscere
autentici gioielli nascosti. È il
caso, a Milano, dell’Albergo
Diurno Venezia, un tesoro che
si trova letteralmente sotto
piazza Oberdan e che, dopo
esser stato chiuso per parecchi anni, vivrà a breve una
seconda giovinezza grazie al re-
N
stauro del Comune di Milano.
UN PO’ DI STORIA - Questa
struttura sotterranea, situata
sul lato sinistro della scalinata per accedere alla metropolitana rossa di Porta Venezia,
aveva la funzione di punto
di appoggio per i viaggiatori
e per i cittadini in cerca di
bagni pubblici, di un barbiere, di parrucchiere, manicure, ma anche di un casellario
postale, di un telefono, di un
deposito bagagli, di un servizio di dattilografia e di molto
altro ancora. Si trattava quasi
di una città sotto la città, con
una superficie di 1.200 metri
quadri e un soffitto alto 330
centimetri. L’Albergo Diurno
Venezia, inaugurato nel 1925,
rimase aperto e funzionante
fino al 1985. Era frequentata
anche da quei milanesi che
non possedevano un bagno di
proprietà. In tanti, negli anni,
rimasero clienti abituali del
dentro
la c it t à
16 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
GEMMA SUBURBANA - Il restauro riguarda l’interezza della
struttura, a partire dai sei bagni
di lusso, passando ai trenta bagni misti con vasche da bagno
e docce, fino al salone dove
venivano offerti i già citati
servizi di manicure, pedicure
e parrucchiere. Brilleranno di
nuova luce anche gli ambienti
della stireria e del servizio di
lavaggio biancheria. Da piazza
Oberdan, si può oggi solo intuire la presenza di questo luogo,
sconosciuto a molti: esistono
soltanto due colonne e una
pensilina liberty in ferro che rimangono a testimonianza; una
delle due colonne, in particolare, contiene quella che era la
canna fumaria dei bagni.
Si trattava
di una città
sotto la città,
di 1.200 mq
e un soffitto di
330 centimetri
VERSO IL 2016 - L’ingresso,
oggi, è limitato alla discesa
della metropolitana, ma resterà sprangato fino a fine lavori.
Il Diurno fu riscoperto qualche
anno fa grazie al FAI, che iniziò a prendersene cura dopo
l’attribuzione di una parte della struttura all’architetto Pietro Portaluppi. Non resta che
aspettare il 2016, anno della sua
rinascita: una gemma suburbana da far brillare in superficie.
A cura di
Marta Cantoni
Silvia Bavera
MI-FUTURE
Riecco il campanile delle “Ore”
A POCHI PASSI DAL DUOMO, RINASCE LA STORICA CHIESA DI SAN GOTTARDO IN CORTE
DOPO APPENA NOVE MESI DI RESTAURI, DOMANI NE SARÀ CELEBRATA L’APERTURA
utti l’hanno sempre
visto e notato. Ma
pochi, forse, sanno
che quel campanile ottagonale nascosto dietro
il Duomo, in via Francesco
Pecorari, è uno dei “gioielli”
dell’arte ambrosiana. Parliamo
della Chiesa di San Gottardo
in Corte, dove venne installato il primo orologio pubblico
della città che originariamente
scandiva 24 ore a partire dalla
prima ora successiva al tramonto: un rintocco di campana scandiva la prima ora della
notte, al tramonto i rintocchi
erano ventiquattro. Al punto
T
che il tempo scandito e l’automatismo del meccanismo
destarono tale scalpore che la
zona circostante venne chiamata “Contrada delle Ore”.
Domani la chiesa, voluta dal
Duca Azzone Visconti e progettata dall’architetto Francesco
Pecorari da Cremona nel 1336,
tornerà a incantare i milanesi.
IL CANTIERE - Il merito è della
Veneranda Fabbrica del Duomo
ne ha finanziato e curato il restauro in tempi record. Vi era,
infatti, la forte preoccupazione
di completare l’intervento in
tempo per Expo 2015. L’accordo sottoscritto con il Comune
di Milano e l’Arcidiocesi risale
al 17 marzo dell’anno scorso
e comprendeva il restauro totale della Cappella Palatina e
delle sue pertinenze, partendo proprio dalle fondamenta
della chiesa. Alla fine, tutto è
durato soli nove mesi. “Ogni
giorno – spiegano dalla Veneranda Fabbrica – il cantiere ha donato la riscoperta di
emozioni celate dal tempo”.
I FESTEGGIAMENTI - Domani,
nel giorno della memoria liturgica di san Gottardo, la Cappella Palatina sarà svelata in tutta
la sua bellezza. L’inaugurazione
e presentazione del restauro si
terrà alle 18.00, con gli interventi dell’Arcivescovo di Mi-
lano Cardinale Angelo Scola,
del Presidente della Veneranda
Fabbrica del Duomo Monsignor Gianantonio Borgonovo,
del Presidente della Lombardia
Roberto Maroni e del Sindaco
Giuliano Pisapia. Sempre domani, alle 21.00, la Fabbrica
onorerà l’evento con la celebrazione della Santa Messa
con l’esecuzione della Messa di
Gloria di Pietro Mascagni con
il Coro Sinfonico di Milano
Giuseppe Verdi e l’Orchestra
Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi diretti da Ruben Jais.
E’ possibile prenotare uno dei
quaranta posti disponibili scrivendo a [email protected]
it o telefonando al numero
02.72.02.33.75. Da mercoledì,
infine, la chiesa sarà visitabile
tutti i giorni a ingresso libero
dalle 7.00 alle 19.00.
Piero Cressoni
ristorante
www.lalocandadelnotaio.com
via Piano delle Noci, 22 - 22020 Pellio Intelvi - Lago di Como
tel. +39 031 8427016
MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015 | 17
L’ALTRA EXPO
“15-30mila prostitute per Expo”
IN ARRIVO IN CITTÀ, SECONDO EUROPOL, UN MINI ESERCITO DI SEXY WORKERS
KLARA MURNAU A MT: “È UNA COSTANTE DEI GRANDI EVENTI INTERNAZIONALI”
su internet, da tempo, ci si stia
muovendo per organizzare al
meglio la prostituzione nei sei
mesi dell’Esposizione universale.
iciamolo: se la prostituzione è il lavoro
più antico del mondo, di certo ha saputo anche aggiornarsi bene. Una
delle costanti dei grandi eventi
mondiali, dalle Olimpiadi ai
Mondiali di calcio, a qualsiasi
latitudine essi si svolgano, pare
essere una crescita, più o meno
decisa, del tasso di prostituzione nelle città che li ospitano.
Eventi capaci di muovere fiumi di denari e catalizzare per
settimane o mesi l’attenzione
mediatica e del pubblico. Con
quel che ne consegue.
D
I PRECEDENTI - Pare, per l’appunto, perché è difficile fornire
numeri esatti: c’è chi parla, a
ogni grande evento di 40mila
prostitute in arrivo: ma la ripetitività di questo dato è perlomeno sospetta; tanto che, per
esempio, un’inchiesta del New
York Times dopo i Mondiali di
calcio del 2006 dimostrò che in
Germania non ci fu affatto un
aumento del turismo sessuale
né prima né durante la manifestazione. E’ vero, però, che otto
anni più tardi in Brasile, sede
degli ultimi Mondiali di calcio,
l’associazione delle prostitute di
Minas Gerais partì per tempo,
organizzando corsi gratuiti di
inglese per le prostitute di Belo
Horizonte in modo da poter
esaudire le richieste del maggior
numero di turisti in arrivo per
la Coppa del mondo. Insomma, che piaccia o no, questo è
uno degli aspetti che stanno nel
sottobosco dei grandi appuntamenti internazionali. Poteva il
principale evento mondiale del
2015, Expo, sottrarsi a tutto ciò?
No, stando a quel che emerge
dai dati dell’indagine di Europol
Istituto d’Investigazioni, agenzia
investigativa attiva dal 1962,
che ha messo in luce quanto
LE STIME - Secondo Europol
sarebbero tra le 15 e le 30mila
le prostitute in arrivo a Milano
per Expo: “Si tratta di una stima fatta approssimativamente
sulla base di dati precedenti
– spiega la detective privata
Klara Murnau, più di vent’anni
di esperienza tra Italia e Svizzera – forniti da Polizia e da altri
enti. Potendo accedere a determinate informazioni, siamo
riusciti a capire l’esponenzialità
di queste sexy workers a Milano
per Expo. È già successo in passato in tutti i principali grandi
eventi internazionali e diciamo che è abbastanza normale:
quando aumenta l’economica,
purtroppo aumentano anche
altri tipi di business, non solo la
prostituzione”. E su internet già
ci sarebbero decine di annunci:
“In realtà che con Expo sarebbero potute arrivare a Milano
più prostitute è una cosa che
si sapeva da parecchi mesi. Ma
se, fino alla fine del 2014, non
è stato rilevato nessun tipo di
aumento della prostituzione né
per strada né in appartamento,
da gennaio e marzo c’è stato
un picco soprattutto sul fronte
degli appartamenti per escort.
Sesso e soldi vanno di pari passo
– continua Murnau – e in città
sono attesi professionisti da tutte le parti del mondo: persone
lontane da casa che, come russi
o asiatici, hanno soldi e sono
anche più predisposti ad avere
incontri di questo tipo”.
A cura di
Alberto Rizzardi
M @albyritz
“Nessuna novità sostanziale”
SUOR CLAUDIA BIONDI (CARITAS AMBROSIANA)
“Ci potrebbe essere un aumento del tasso di prostituzione durante Expo, ma di
certo non in strada, piuttosto legata agli alberghi”: a
dirlo è Suor Claudia Biondi, coordinatrice dell’area
Tratta e Prostituzione della
Caritas Ambrosiana.
Insomma, numeri da
prendere con le molle?
“Dal nostro punto di vista
non dovrebbe esserci variazioni sostanziose dei numeri
della prostituzione a Milano
nei prossimi sei mesi. Di sicuro non di quella su strada
perché non posso pensare che
Comune e Area metropolitana permettano una grande
presenza di prostitute in strada durante Expo”.
Sicura?
“Forse potrà salire la prostituzione negli alberghi, ma
non credo in modo enorme
perché comunque Expo è un
evento che riguarda le famiglie più che uomini soli”.
Niente allarmismi, quindi?
“L’attenzione deve sempre
rimanere alta ma, ribadisco,
non credo che ci sarà una
grande variazione dei numeri
della prostituzione o una par-
ticolare differenziazione dei
gruppi che fanno sfruttamento. Certo, staremo a vedere:
con il nostro Osservatorio
monitoreremo la situazione e
proveremo a capire se questa
nostra ipotesi è vera oppure ci dovremo ricredere. Ma
questo lo sapremo solo tra
qualche mese”.
UN NUOVO SITO.
IL TUO DOMANI.
TU COME CI VUOI?
[email protected]
18 | MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015
MI-BOARD
OROSCOPO
#Milano #MiTomorrow
LE VOSTRE SENSAZIONI, I NOSTRI HASHTAG
Attenzione a tutti! Il servizio @AskExpo proprio come dicono i colleghi di
#MiTomorrow funziona molto bene! @Expo2015Milano (@ElisaBPasino)
Tanta roba questo #SpecialExpo su #MiTomorrow (Piermaurizio Di Rienzo)
Imperdibile edizione di #mitomorrow dedicata a @Expo2015Milano
fará storia grazie @Chrisbad87 @PierDiRienzo (@benborsani)
Oggi Milano si sveglia cosí...
Con la speranza che la
gente possa comprendere
quello che é accaduto ieri
con spirito critico...
#mitomorrow
(francesco_silver)
EXPO Milano
#expo #italia
#milano #oggi
#io #giappone
#original #2015
(ricochi77)
ARIETE
Sarete messi in condizione di sfruttare il talento, grazie a un capo
che ha deciso di far circolare le risorse di ognuno.
TORO
Vi verrà chiesto aiuto da un collega poco stimato e poco riconosciuto dall’equipe. Rendetevi disponibili senza riserve.
GEMELLI
Sbrigate gli affari di tutti i giorni. Con un’attenta organizzazione
occupatevi delle cose pratiche e appianerete tutto.
CANCRO
Sarete chiamati ad impegnarvi nel fare quadrare i vostri conti. Occhio ai contratti, ai pagamenti obbligatori, alle multe.
LEONE
State ricominciando, dopo un periodo buio, a ritrovare gioia di vivere, energia e fiducia nel futuro.
VERGINE
Vi conquisterete un posto al sole. Avete ampia libertà di muovervi
e di occuparvi di tutte le attività che amate di più.
BILANCIA
Programmate di più le vostre attività. Siate anche pronti ai contrattempi che Giove contro può causare.
SCORPIONE
Sarete in una situazione di forza che vi permetterà di fare e disfare
a vostro gradimento. Non preoccupatevi degli altri.
Lascia i tuoi messaggi social e inserisci gli hashtag
#Milano #MiTomorrow o invia una mail all’indirizzo
[email protected]: domani potresti esserci anche tu!
SAGITTARIO
Grazie alla Luna, vi alzerete col piede giusto per risolvere una situazione intricata con una decisione coraggiosa.
CAPRICORNO
Potreste scalpitare perché vi sembra di sentirvi poco compresi e
poco accettati, ma forse è solo una vostra impressione.
METEOPENDOLARI
ACQUARIO
Fino a quando pensate di riuscire a nascondere il sentimento che vi
lega a un collega? Provate ad essere riservati.
PESCI
Sarà importante non limitare desideri, fantasia, creatività, originalità. Datevi da fare per la vostra realizzazione.
DOMANI SARAI COME...
PIAZZA GAE AULENTI
DUOMO
SAN SIRO
TRAM STORICO
TRAFFICO IN TANGENZIALE
RICAPITOLANDO...
PREVISIONI PER MARTEDÌ 5 MAGGIO
Coca-Cola celebra le bottiglie (pag. 2)
Tempo previsto: poco nuvoloso nella notte e al primo mattino, nuvolosità in progressivo aumento
nel corso della giornata fino a cielo coperto in serata con deboli precipitazioni possibili su Alpi
e Prealpi nordoccidentali. Foschie in pianura nella notte. Temperature: stazionarie o in lieve aumento sia le minime che le massime. Venti: in pianura deboli o al più moderati da est-sudest in
montagna moderati da nord il mattino e la sera, durante il giorno moderati da sud.
Da domani, in Expo 2015, una grande mostra dedicata ai cent’anni della bottiglia della bevanda più famosa al mondo.
Una Carmen partenopea (pag. 11)
Arriva al Piccolo Teatro Strehler, la Carmen curata nella regia
da Mario Martone. La chiave dell’opera sarà contemporanea.
Le ragazze del volley in città (pag. 14)
DIRETTORE
RESPONSABILE
Christian Alessandro Pradelli
[email protected]
[email protected]
DIRETTORE
EDITORIALE
Piermaurizio Di Rienzo
[email protected]
COLLABORATORI
Marco Barzizza, Silvia Bavera, Benedetta Borsani, Carmelo Bruno, Marta Cantoni,
Mariella Caruso, Elena Castellani, Piero Cressoni, Massimo D’Ardia, Rossella Farinotti,
Elisabetta Garbarini, Niccolò Gervasoni, Federica Ghizzardi, Andrea Gubello, Niccolò Lupone,
Valentina Marazza, Michela Marra, Daniele Mariani, Leda Mariani, Gloria Paparella,
Lorenzo Pardini, Elisa Pasino, Alberto Rizzardi, Manuela Sicuro, Daniela Uva.
TIPOGRAFIA
Centro Stampa Quotidiani S.p.a. - Via dell’Industria, 52 - 25030 - Erbusco (BS)
Testata di proprietà di “PRADIVIO Editrice S.r.l.”
Via Eustachi, 12 - 20129 Milano
Presidente: Matteo Viola ([email protected])
Amministratore Delegato: Piermaurizio Di Rienzo
Partirà domani il ritiro della nazionale femminile di pallavolo che
farà base al Centro Pavesi in via Francesco de Lemene 3.
Autorizzazione del Tribunale di Milano
n. 257 del 22/07/2014.
Iscrizione al ROC Registro
degli Operatori della Comunicazione
n. 24876 del 16/09/2014
BONUS EVENT
Il mondo della gomma in Fiera
PER LA PUBBLICITÀ
PROGETTO
GRAFICO
Penna G&C S.a.s.
Via G. Mameli, 6
23807 Merate (LC)
Via Melzi d’Eril, 29 - 20154 Milano
Tel. 02 76318838 – Fax. 02 33601695
[email protected]
Responsabile di Testata: Alessio Viola
Gestione materiali: Selene Merati
@COPYRIGHT PRADIVIO EDITRICE S.R.L.
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo
quotidiano può essere riprodotta con mezzi grafici,
meccanici, elettronici o digitali.
Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge.
Da domani a sabato, a Fieramilano (Rho-Pero) si svolge Plast,
una delle più importanti manifestazioni mondiali per l’industria
delle materie plastiche e della gomma. Tra i padiglioni sarà rappresentata tutta la filiera di riferimento.
MI-TOMORROW | LUNEDÌ 4 MAGGIO 2015 | 19

Documenti analoghi

Mi-Tomorrow - 25 Febbraio 2015 - 265x380.indd

Mi-Tomorrow - 25 Febbraio 2015 - 265x380.indd alla schiena, sboccia in maglia Knicks. Passa a Denver nel 2011, squadra della quale è diventato perno e giocatore di riferimento da un paio di stagioni. Nell’aprile 2013 subisce un grave infortuni...

Dettagli

Mi-Tomorrow - 20 Febbraio 2015

Mi-Tomorrow - 20 Febbraio 2015 si discostano dalla cucina tradizionale austriaca rispecchiando un’identità culinaria nuova che va al di là dei soliti cliché. L’iniziativa sarà tenuta a battesimo da

Dettagli

Mi-Tomorrow 23 Settembre 2015 LORY.indd

Mi-Tomorrow 23 Settembre 2015 LORY.indd attraverso la stimolazione dei cinque sensi. Verranno proposte in particolare attività di ascolto, riproduzione e riconoscimento dei suoni dell’acqua in natura e si passerà poi alla costruzione di ...

Dettagli

FAN IN DELIRIO! c`è MARTY McFLY

FAN IN DELIRIO! c`è MARTY McFLY Pensando a mio padre, l’ultimo libro di Yan Lianke che uscirà a giorni in Italia, è un tributo alle radici, alla terra, alla lotta per la sopravvivenza e alla memoria. Lo scrittore, uno dei più viv...

Dettagli