Scozia 2015

Transcript

Scozia 2015
Highlands Scozzesi, gli ultimi paradisi d’Europa
Le Highlands scozzesi (in gaelico scozzese A' Ghàidhealtachd, "la terra dei Gaeli"; in lingua scots
the Hielands) sono la regione montuosa della Scozia posta a nord-ovest del Regno Unito, al di là
di una linea immaginaria che va da Dumbarton ( pochi km. a nord di Glasgow) a Stonehaven
(sul Mar del Nord). Impervia, remota, romantica e insolita, questa regione è a ragione
considerata come una delle ultime oasi selvagge dell'Europa. L'area scarsamente popolata (la
densità di popolazione è inferiore a quella di Svezia e Norvegia ma anche dell'Argentina), ricca di
acque e laghi (Loch in gaelico) è dominata da numerose catene montuose, infatti in questa
regione sono presenti le dieci vette più elevate della Gran Bretagna: tra le altre, oltre il Ben
Nevis(1.345 mt.), il Ben Macdhui (1.045 mt.), il Ben Wyvis (1.045 mt.) ed il Ben Lawers (1.214
mt.). Nelle Higlands si trovano i più spettacolari 'glen' (vallate lunghe e strette), nonché
affascinanti siti archeologici, misteriosi mostri dei laghi e popolose colonie di uccelli marini. È
anche il luogo in cui poter passeggiare ed ammirare scogliere mozzafiato. Il clima è talvolta
ostile e la vista delle nuvole che corrono nel cielo e delle acque che sgorgano dalle montagne
avvolte nella tempesta può essere davvero particolare. E quando il sole si apre un varco tra le
nuvole, il panorama dalle cime delle montagne, di sovente incappucciate di neve, alle colline
ammantate di erica negli ultimi giorni d'estate vi seduce come un boccale di birra scura o un
buon bicchiere di single malto.
Programma di massima soggetto a variazioni
1 giorno (5/06)
Partenza da Perugia per aeroporto Ciampino. Volo Ryan Air Ciampino-Edimburgo (10.55/13.15).
Dall'aeroporto di Edimburgo trasferimento a Glasgow con autobus, che utilizzeremo per tutto il
resto del viaggio. Arrivo a Glasgow nel primo pomeriggio e sistemazione in hotel (Premier In al
centro di Glasgow), visita libera della città. Glasgow (Glaschu in gaelico scozzese; Glesga in scots),
sul fiume Clyde, è la più grande città della Scozia e la quarta del Regno Unito. Da visitare la George
square, grande piazza rettangolare, la Cattedrale (ingresso gratuito), risalente al XII sec., una delle
poche chiese scozzesi sopravvissuta intatta alla Riforma, la medioevale Provand's Lordship,
un'occhiata all'edificio della Glasgow Scool of Art, progettato da Charles Mackintosh, uno dei
maggiori architetti scozzesi di inizio Novecento, e, se resta tempo, una veloce visita alla Burrel
Collection ospitata nella Pollok House (ingresso gratuito). Cena e pernottamento.
2 giorno (6/06)
Da Glasgow in pullman ci trasferiamo a Glencoe,
piccolissimo villaggio situato in una delle valli (glen)
più belle delle regione. Durante il viaggio
costeggeremo il Loch Lomond, lungo 39 km con una
superficie di circa 70 kmq. è il lago più grande di tutta
la Gran Bretagna. Altra caratteristica del lago è la
grande presenza di isole, il cui numero varia dalle 30
alle 60 a seconda dell'altezza delle acque. Si prosegue
attraversando una zona ricca di piccoli laghi entrando
nelle Higlands, quindi da Glencoe ci portiamo al
vicino Kings House Hotel, una delle più antiche
locande della Scozia.
Da qui parte il ns. primo trekking che ci porterà fino a Kinlochleven. Si tratta della settima e
penultima tappa della West Higland Way, un percorso di circa 135 km che dalla cittadina di
Mingavie (11 km. a nord di Glasgow) porta fino a Fort Wiliam. Da Kings House partono due
sentieri che si ricongiungono ad Altnafeadh. Qui inizia un tratto in salita che porta al Devil's
Staircase (550 mt.). La vista che si gode è davvero formidabile, sopratutto se la giornata è limpida.
Avendo sullo sfondo il Ben Nevis si scende verso Kinlochleven: in tutto 15 km. con un dislivello di
700 mt., da percorrere in 5 ore (livello E). A Kinlochleven ci aspetta il pullman che in circa
mezz'ora ci porterà a Fort William per la cena ed il pernottamento (Innseagan House Hotel,
Achintore Rd)
3 giorno (7/06)
Giornata interamente dedicata al trekking. Da Fort William in mezz'ora di pullman torneremo a
Kinlochleven per affrontare l'ultima (e più bella) tappa della West Higlands Way, da
Kinlochleven a Fort William. Da Kinlochleven si prosegue seguendo un'antica strada militare
fino alla località Blar a' Chaorainn, da lì si attraversa un terreno boscoso con vista sul Ben Nevis
fino a giungere al villaggio di Glen Nevis, punto di partenza per l'escursioni al Ben Nevis, dove ci
aspetta il pulman, per poi proseguire fino a Fort William: in tutto sono ben 22 km. con un dislivello
totale di 700 mt., da percorrere in 8,30 ore (livello EE, data la lunghezza). Cena e pernottamento a
Fort William (Cruachan Hotel, Achintore Road.)
4 giorno (08/06)
Dopo il lungo trekking del giorno precedente giornata di (relativo) riposo. Da Fort William si parte
per l'isola di Skye. Percorreremo la A830 fino a Mallaig, da lì con traghetto approderemo ad
Armadale (isola di Skye, durata della traversata 30 minuti). Da Armadale risaliremo tutta la punta
meridionale dell'isola (A851), arriveremo a Broadford, breve sosta, per raggiungere, sempre lungo
costa, Portree, la principale cittadina dell'Isola. Dopo una breve visita della caratteristica cittadina
ci attende un breve ma suggestivo trekking ad anello sulla Scorry Breack, promontorio a nord di
Portree (3 km., dislivello totale di 150 mt., livello T/E). Dopo la camminata il pullman ci porterà a
Kyle of Lochalsh, subito dopo il ponte che collega l'isola con la terraferma. Cena e Pernottamento
al Lochalsh Hotel.
5 giorno (09/06)
Giornata dedicata alla parte settentrionale dell'isola di Skye. Da Kyle of Lochalsh torniamo a
Portree e proseguiamo lungo la costa (A855) e dopo aver superato il piccolo Loch Leathan ci
fermeremo nel parcheggio dello Storr, per iniziare il trekking che ci porterà all'Old Man Storr,
uno splendido pinnacolo roccioso di 719 metri, dal quale si gode di una splendida vista delle red e
black Cullins, dell'isola di Raasay e di tutto il Trotternish. Una volta raggiunto il picco si ridiscende
sulla destra, tornando sulla strada asfaltata a valle del parcheggio da cui si è partiti e dove ci
aspetterà il pullman. Il trekking si sviluppa su di una distanza di 7 km per un dislivello totale di
700 metri e dovrebbe impegnarci per circa 4 h (livello E/EE). Terminato il trekking si prosegue
sulla A855, sempre seguendo la costa fino all'estremità Nord dell'isola. Arrivati ad un parcheggio
nelle vicinanze di Kilmaluag in località Shulista, si parte per il secondo trekking della giornata a
Rubba Hunish, la punta settentrionale dell'isola. Il trekking ci porta per scogliere fino alla
punta estrema dell'isola e i sviluppa con un percorso a otto della lunghezza di 9 km, con possibilità
di ridurlo a 6,5 km, se non si effettua il secondo occhiello, per un dislivello totale di 300 metri, il
tutto da percorrere in 3,30 ore. Il trekking finisce alle rovine del castello di Dutulum che, se
avremo tempo, visiteremo. Da Dutulum si torna a Kyle of Lochals, per la cena ed il pernottamento
6 giorno (10/06)
Ancora sull'isola di Skye, ma con giornata dedicata alla sua parte nord occidentale. Da Kyle of
Lochals raggiungeremo Waterstein, percorrendo dapprima l'A87 poi l'A863, quindi in località
Lonmore seguendo la B884, attraverseremo il paesino di Upper Milovaig per giungere a
Waterstein. Si prosegue, sempre in pullman seguendo l'indicazione Nest Point fino a quando la
strada non termina, da qui inizia un breve trekking A/R di circa 3 km, praticamente senza
dislivello, che, in 45 minuti, ci porterà al faro di Nest Point. Tornati indietro per la stessa via ci
trasferiamo in pullman al Dunvegan Castle, costruito su uno sperone roccioso, sulle rive del
Loch Dunvegae: Dunvegan è il più antico castello di Scozia ancora abitato ed è stata la casa dei capi
di clan Mac Leod per 800 anni. Dopo aver visitato il Castello (visita a pagamento 10 £)
proseguiremo per le splendide Coral Beach, dove verso il tramonto ci attende una rilassante
passeggiata sulle scogliere fino alla suggestiva Coral Beach. La passeggiata si sviluppa A/R per circa 4
km (livello T). A fine giornata rientreremo per la cena ed il pernottamento a Kyle of Lochalsh al
Lochalsh Hotel.
7 giorno (11/06)
Trasferimento da Kyle of Lochalsh a Drumnadrochit, alla scoperta del misterioso Loch Ness.
Da Kyle of Lochalsh scenderemo fino a
Invergarry, per poi risalire a Fort August, dove
sosteremo per una visita alla cittadina. Da lì
proseguiremo lungo le sponde del Loch Ness fino
a Crotaig. Qui lasceremo il pullman per un
trekking lungo il Loch Ness che in 7 km e in
3,30 ore (dislivello 150 metri, livello T/E) ci
porterà all'Urquhart Castle. Terminata la visita
del castello ci attenderà il pullman per portarci in
albergo per la cena ed il pernottamento
(Drumnadrochit Hotel).
8 giorno (12/06)
E' il giorno del Ben Nevis, che con i suoi 1.343 metri è la montagna più alta delle isole britanniche e
che affronteremo con un itinerario in traversata a ferro di cavallo. Da Drumnadrochit in pullman
raggiungeremo Fort William e il parcheggio del Glen Nevis Visitor Center. Da lì prenderemo il
sentiero che sale di traverso lungo il versante nord/est del massiccio del Ben Nevis e che dopo
circa 4 km di salita (dislivello 600 metri) arriva, poco sopra il Lochan Meall (un piccolo laghetto),
dove incrocia il sentiero che sale da nord da Torlundy. Si prosegue sulla destra sempre in salita e
dopo altri 4 km e 60o metri di dislivello si raggiunge la vetta del Ben Nevis. Dalla vetta si continua
a seguire il circolo glaciale; dapprima in leggera discesa poi risalendo al Carn Mor Dearg (1.220
metri), quindi proseguendo sempre in cresta per scendere dopo circa 6 km. nel punto più basso del
circolo, dove si imbocca a destra il sentiero che in discesa porta a Torlundy. Il trekking è di circa
16 km con un dislivello totale di 1.350 metri da percorrere in 7/8 ore (livello E/EE). Molto
dipenderà dalle condizioni atmosferiche, in caso di tempo non buono saranno previste alternative,
che comunque ci permetteranno di ammirare la cima del Ben Nevis. Da Torlundy il pullman ci
riporterà a Fort Williams al Cruachan Hotel per la cena ed il pernottamento.
9 giorno (13/06)
Trasferimento in pullman da Fort William a Edimburgo. Durante il viaggio passeremo per la Blair
Athol Distillery ed il Castello di Sterling Sistemazione in Hotel Visita di Edimburgo, passeggiata
sul Royal Mile dal castello fino alla cattedrale di St.Giles al palazzo reale, cena libera o serata
tradizionale. Pernottamento al Premier Inn Haymarket
10 giorno (14/06)
Trasferimento in aeroporto e volo Edimburgo-Roma (partenza 6,25, arrivo 10,30)
Quota individuale di partecipazione: 1.325 euro
( la quota è calcolata per un gruppo di 26 persone, in caso di numero inferiore il costo subirà delle
variazioni, e non comprende il volo ).
La quota comprende:
 9 notti in alberghi di 3*, in camere doppie con bagno e/o doccia privato (no singole);
 mezza pensione, dalla cena del primo giorno fino alla colazione del decimo giorno: p rima
colazione scozzese e cena in albergo a 3 portate (antipasto / piatto principale / dessert /the
o caffè); è esclusa la cena del decimo giorno ad Edimburgo;
 un pullman con autista durante il tour dal primo al nono giorno;
 un pullman per i trasferimenti da Edimburgo all'aeroporto l'ultimo giorno;
 ingresso al castello di Urquhart;
 traghetto da Mailag a Armadale;
 quota CAI diritti di segreteria di € 10,0.
La quota non comprende:
 mance e bevande: a titolo indicativo i prezzi durante le cene in albergo sono di £ 4.00 per
bicchiere di birra (22cl), soft drink o bottiglietta d’acqua minerale per pasto, di £ 5.00 per
pinta di birra o bicchiere di vino;
 gli ingressi a siti e musei che, nel caso di gruppi minimo di 15 persone sono i seguenti:
Dunvegan Castle £ 10.00
Castello di Edimburgo £ 18.00
Cattedrale di St. Giles £ 5.50
Royal Yacht Britannia £ 12.00
 la cena del nono giorno ad Edimburgo. Per chi fosse interessato è possibile prenotare una cena
tipica a tre portate con spettacolo folkloristico nei seguenti locali: Jamie’s at Thistle hotel o
Prestonfield House al prezzo di £ 47 (minimum 10 persone);
 il volo aereo Roma/Edimburgo A/R;
 il viaggio PG/Roma A/R.
Costo del volo
Per quanto riguarda il volo l'unica compagnia che vola diretta da Roma-Ciampino su Edimburgo è la
Ryan Air. Il costo del biglietto, che verrà pagato a parte, ad oggi si aggira sui 270/290 euro,
comprensivo di check in elettronico, bagaglio a mano di 10 kg e bagaglio in stiva di 20 kg. (NB. Il
supplemento per bagaglio in eccedenza è di € 10 per Kg.).
I posti a disposizione sono 26 (ventisei) le prenotazioni vanno inviate
esclusivamente a mezzo mail al seguente indirizzo:
[email protected]
entro e non oltre il 5 febbraio
fornendo nome, cognome, recapito telefonico
in caso di prenotazioni superiori ai posti disponibili la graduatoria verrà
redatta in base all'ordine di arrivo delle mail
Il viaggio è riservato ai soci CAI in regola per il 2015

Documenti analoghi