PolleinNotizie - InfoVallee.it

Commenti

Transcript

PolleinNotizie - InfoVallee.it
Pollein
Notizie
Informazioni dal Comune di Pollein
16
Attività anno 2007
Infovallée
Poste Italiane S.p.A. – Spedizione AP dl.353/2003 (conv. in l.27/02/2004 n.46) art.1 DCB (AOSTA) Infovallee n° 6-2008
Pollein
Notizie
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
l
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
3 4 11
17
18
31
32
36
38
42
46
48
53
54
59
60 62
63
64
65
66
67
Sommario
Il saluto del Sindaco
Attività Amministrativa
Informazioni e curiosità
Informazioni dagli Uffici
Biblioteca Comunale
Coumpagni théatrale le Beurts et bouns
BREL
Scuola dell’Infanzia
ScuolaPrimaria
Le Bourg en fête
Pro Loco
Agricoltura e Allevamento
Vigili del Fuoco Volontari
Polisportiva
Sezione cacciatori
Gruppo Penne Nere
Gruppo C.V.S.
Musica locale
Notizie anagrafiche
Incarichi Amministrativi
Orari e recapiti
Tariffe comunali 2007
Infovallée nr 06-2008 Reg. Trib. di Aosta n. 5227/11/88 Poste
Italiane S.p.A. Spedizione in A.P. DL. 353/2003 (Conv. in L.
27/02/2004 N°46) art.1 comma 1 DCB (Aosta)
COMUNE DI POLLEIN - Desideriamo InformaLa che i Suoi dati
personali raccolti direttamente presso di Lei o forniteci saranno
utilizzati da parte de “Pollein” nel pieno rispetto dei principi
fondamentali dettati: dalla direttiva 95/46/CE e dalla legge 675/96
per la protezione dei dati personali; e dalla direttiva 97/66/CE e dal
D.Lgs. 171/98 per la tutela della Privacy nelle telecomunicazioni;
dalla direttiva 97/7/CE e dal D.Lgs. 185/99.
Pollein
Notizie
Comitato di redazione del Comune
Josette DALBARD
Fiore DI FRANCESCO
Leandro DUCLY
Paolo GIPPAZ
Enzo VIERIN
Marco VIERIN
Hanno collaborato
Dipendenti uffici comunali
Commissione Biblioteca Comunale
Insegnanti Scuola Primaria
Insegnanti Scuola dell’Infanzia
Comitato Amis Batailles des Reines
Polisportiva Pollein
Pro Loco Pollein
Gruppo C.V.S. Pollein - Saint-Christophe
Beurts et bouns
Gruppo Penne Nere
A.C. Musicanostra
Sezione cacciatori
A tutti i collaboratori, sperando di averli citati tutti.
Un sentito ringraziamento da parte dell’Amministrazione Comunale.
Rivista dell’Amministrazione Comunale di Pollein -Edizione: Infovallè - Direttore Responsabile: Dario Bordet
Gestione Editoriale: Le Roy srl - Tel. 0125 92.92.21 - Fax: 0125 92.37.38
Tipografia Alma Tipografica -Villanova Mondovì- (CN) Grafica: John Romano
Email: [email protected]
Online: www.24orenews.it
Q
uesta pubblicazione, a cura dell’Amministrazione comunale, è a cadenza annuale ed ha lo scopo primario d’informare i cittadini sulle principali scelte amministrative e attività sportivo-culturali avvenute nel nostro Comune. Questo
numero è stato stampato in 800 esemplari e viene distribuito gratuitamente a tutte le famiglie residenti a Pollein e a
tutti coloro che ne facciano richiesta, presso il Municipio fino ad esaurimento.
I testi sono altresì presenti sul sito internet del Comune all’indirizzo www.comune.pollein.ao.it
2
Il saluto del Sindaco
A
Pollein
Notizie
nche il 2007 è stato un anno positivo per la nostra amministrazione ed esprimo la mia soddisfazione per l’impegno profuso da tutti coloro che mi hanno
aiutato a realizzare qualcosa di buono per il nostro Paese.
Tutto il nostro operato è perfettibile e ancora molto rimane da fare, ma credo che molti di voi condivideranno l’opinione che da noi, malgrado gli innumerevoli e preoccupanti problemi che tormentano le nostre famiglie, si sta ancora relativamente bene.
Ecco qualche breve anticipazione di cosa troverete nella sezione dedicata all’attività
amministrativa.
Nel 2007 sono state inaugurate due importanti opere, entrambe collegate all’alluvione del 15 ottobre 2000: i lavori eseguiti sul torrente Comboé e la sede dei Vigili del
Fuoco Volontari. Con l’inaugurazione dei lavori di riqualificazione del suggestivo villaggio Crêtes, il 5 ottobre
2007 abbiamo organizzato con la Pro Loco la prima edizione di “Le Bourg en Fête”, una festa che ha lo scopo
di valorizzare l’artigianato di tradizione locale, l’enogastronomia valdostana e non ultimo il villaggio stesso che
altrimenti per molti sarebbe rimasto sconosciuto. Questa prima manifestazione ha avuto un grandissimo successo,
sia in termini numerici, sia per la soddisfazione espressa dai visitatori e dagli espositori.
E’ stato approvato e finanziato dalla Regione con fondi Fo.S.P.I. il progetto di adeguamento del complesso scolastico. Questo importante intervento potrà quindi concretizzarsi a partire dall’estate 2008. A ottobre 2007 abbiamo
presentato in Regione sempre per l’approvazione e il finanziamento Fo.S.P.I. il progetto di riqualificazione del
centro Paese con collegamento pedonale-ciclabile alla Grand-Place.
E’ stato, inoltre, finanziato un progetto presentato al finanziamento Fo.S.P.I. dalla nostra Comunità Montana per
la realizzazione, anche sul nostro territorio, di un’isola ecologica adeguatamente attrezzata che andrà a sostituire
l’isola ecologica “mobile” oggi presente alla Grand-Place, con un notevole miglioramento della qualità del servizio offerto. Anche nel 2007, quindi, siamo riusciti a lavorare serenamente e abbiamo ottenuto buoni risultati.
Non posso, però, ignorare i problemi che quotidianamente incontrano le nostre famiglie. Come amministratore
e come cittadino sono convinto che le istituzioni devono occuparsi dei problemi della famiglia più di quanto si
stia facendo e soprattutto più di quanto si è fatto in passato. Su questo argomento si sono spese e si stanno spendendo molte parole, seguite però da pochi fatti. Non si possono risolvere i problemi della famiglia senza investire
fondi adeguati. Ritengo sia meglio sacrificare qualche opera pubblica per destinare fondi al sociale. Sono sempre
di più le famiglie che non “arrivano a fine mese” e i dati Istat ci dicono che la Valle d’Aosta e il Friuli Venezia
Giulia sono le uniche regioni del centro-nord con livelli di povertà significativamente più elevati della macroarea
di appartenenza. Credo sia sbagliato rassegnarsi, pensando che la causa sia da imputare unicamente all’avvento
dell’Euro e al raddoppio dei prezzi. Ci sono altre cause altrettanto importanti. La causa principale credo sia una
“malattia” che si chiama “consumismo”. E’ su questo e altri temi che dobbiamo riflettere e confrontarci.
Lasciandovi alla lettura del bollettino, voglio ringraziare, come di consueto, tutto il personale comunale e i colleghi amministratori per l’indispensabile sostegno al mio operato e tutti coloro che hanno collaborato alla stesura
di questo bollettino.
Buona lettura.
IL SINDACO
Paolo GIPPAZ
3
Pollein
Notizie
Attività Amministrativa - 2007
Lavori sul torrente Comboè
I
l 12 maggio 2007 i comuni di Pollein e
Charvensod hanno inaugurato il ponte della strada regionale, sul torrente
Comboé e tutti gli interventi eseguiti sul
torrente stesso, dalle briglie selettive in
località Chenaux al ponte stesso, compresa la passerella pedonale all’altezza di
Chenaux. Viene riportato, qui di seguito,
il discorso pronunciato dal Sindaco per
l’occasione:
I
l Ponte e la passerella sono indubbiamente molto importanti e utilissimi e per quanto può valere il mio giudizio, sono anche stati molto ben progettati e molto ben realizzati.
Ma l’importanza del ponte e della passerella non sfiora nemmeno quella delle briglie selettive e del cosiddetto
cunettone, le arginature del torrente. Sono chiaramente queste ultime le opere che interessano maggiormente la
nostra popolazione.
Questa inaugurazione rappresenta la conclusione di un complesso intervento iniziato subito dopo l’alluvione
del 15 ottobre del 2000. L’alluvione ha portato tanto dolore, tanto sconforto, tanta paura. La paura con il passare
degli anni si è ridimensionata, com’è naturale. Buona parte della paura è stata vinta proprio grazie ai lavori che
oggi inauguriamo. In questi luoghi, dall’alluvione ad oggi, sono tantissime le persone che hanno lavorato e che ci
hanno permesso di arrivare a questi risultati. Voglio ricordare i volontari, sia privati che organizzati, sia del posto
che provenienti da lontano, i tanti lavoratori di tante imprese che hanno lavorato da subito dopo l’alluvione fino
ad oggi. Vi ricorderete che alcune imprese hanno lavorato in emergenza, spesso in situazioni a rischio, penso alla
costruzione dei valli a Ponteille, penso alla realizzazione del primo muraglione provvisorio a Chenaux. A questo
proposito un ringraziamento è doveroso all’ing. Pallù che dal giorno successivo all’alluvione si è messo all’opera,
gratuitamente e con grande responsabilità per la sua progettazione e direzione lavori. Oggi, noi di Pollein dobbiamo fare attenzione a non commettere un grandissimo errore: quello di dimenticare.
Non dobbiamo mai dimenticarci di tutti coloro che ci hanno teso la mano e ci hanno aiutato ad alzarci da terra
e non dobbiamo dimenticarci di cosa è accaduto, non dobbiamo concentrare tutta l’attenzione su un punto, un
luogo, il passato ce lo insegna. Il 17 luglio del 1997 c’è stata un’alluvione.
In quella occasione il Comboè non ha creato problemi, mentre i danni li ha causati l’Arpisson.
Il 15 ottobre 2000 è successo l’inverso. Nel 2000 l’attenzione di tutti era rivolta sulla frana della Becca di Nona,
ma quella, malgrado la moltitudine di frane che sono scese in ogni luogo, in quei giorni in Valle d’Aosta, non ha
creato grandi problemi. I lavori che oggi inauguriamo sono stati tarati per contenere un evento simile a quello del
2000, direi quindi che possiamo dormire tranquilli. Tranquilli, ma sempre vigili.
Un concetto che non è ancora entrato a pieno nelle nostre teste è che la protezione civile siamo noi, noi tutti, nessuno escluso. Soltanto se collaboriamo tutti insieme possiamo pensare di fare veramente qualcosa di valido per
la sicurezza delle nostre famiglie. Credo che i nostri obiettivi in tema di sicurezza, oltre alla prevenzione siano
questi: nel caso di future calamità naturali poter avere i minori danni possibili (e questo si ottiene con lavori come
questi – questo intervento ci insegna anche che la dimensione degli alvei non deve essere commisurato alla portata ordinaria, ma a quella straordinaria) e l’essere il più possibile preparati ad affrontarle (e qua ci vuole appunto
l’impegno di tutti).
* * *
4
Seguono i ringraziamenti per quanti ci hanno aiutati nel dopo-alluvione, per le imprese, i progettisti e la direzione
lavori che hanno affrontato gli interventi e per tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita dell’inaugurazione.
Pollein
Notizie
Inaugurazione sede dei Vigili del Fuoco Volontari
I
C
l 16 giugno 2007 è stata inaugurata la nuova sede
per i Vigili del Fuoco Volontari di Pollein. Segue
il discorso del Sindaco.
* * *
irca un mese fa abbiamo inaugurato le opere realizzate sul torrente Comboè in seguito
all’alluvione.
Oggi ci ritroviamo per inaugurare un’opera che,
anch’essa, è nata in seguito all’alluvione del 15 ottobre del 2000. L’opera che oggi inauguriamo fa parte di un complesso di immobili chiamato Villaggio
Lions. Perchè? Perché dalla buona volontà dei Lions
è nata l’idea che negli anni ha preso corpo di realizzare un villaggio dove si sarebbero insediate le famiglie che avevano perso la propria abitazione a causa
dell’evento alluvionale. Strada facendo solo una famiglia si è dimostrata interessata alla proposta formulata dai Lions insieme al Comune, le altre hanno
preferito altre soluzioni. Il reperimento di un terreno adeguato dove far sorgere il villaggio ha richiesto parecchio tempo e diversi incontri con le famiglie
interessate. Sono stati contattati tutti i proprietari di
terreni all’interno del Comune. Dopo una lunga ricerca è stato individuato e una volta condiviso dalla
sola famiglia interessata, è stato acquistato dai Lions
e donato in parte alla famiglia e per il restante al Comune per realizzare la sede dei Vigili del Fuoco Volontari e 3 unità abitative sovrastanti che devono avere la funzione di rimanere a disposizione, speriamo
non avvenga mai, di famiglie che perdano, anche solo
temporaneamente, l’utilizzo della loro abitazione per
fatti di calamità naturale. I Lions hanno offerto, oltre all’aquisto del terreno, gli scavi di sbancamento e
le varie fasi progettuali. Scusate se sono stato un pò
lungo, ma credo che questa premessa era doverosa
per capire il complesso dell’iniziativa. Venendo alla
sede dei Vigili, è senza dubbio una sede prestigiosa e
inimmaginabile fino a pochi anni fa. Ma il tempo passa e molte cose cambiano. C’è sempre stato un forte
legame tra i Vigili del Fuoco Volontari e i Comuni, in
particolar modo i sindaci. Questo legame si è ulteriormente rafforzato, prima con l’alluvione del 2000 che,
anche a causa dell’interruzione di molte vie di comunicazione, ha dimostrato ancora un volta come è determinante disporre sul proprio territorio di un gruppo
di volontari che lo conoscono bene e su cui si può fare
affidamento per la disponibilità e per la competenza.
In seguito, la LR 20 del 2002, modificata con la LR
20 del 2004, ha sancito come i Distaccamenti comunali rappresentino la forza vitale del sistema globale
di protezione civile sul territorio, sistema globale di
cui, non mi stancherò di ricordarlo, ne facciamo parte
tutti, nessuno escluso. Il Vigile del Fuoco Volontario
visto una volta come colui che spegne gli incendi ha
oggi, come primo compito quello di protezione civile,
concorrendo alla predisposizione e all’attuazione di
importanti interventi svolti sotto la direzione del sindaco che è l’autorità comunale di protezione civile. I
Vigili condividono, quindi, con il sindaco importanti
responsabilità. Tutto questo ha comportato per i Vigili
la necessità di dedicare tempo alla formazione ed ha
comportato la dotazione di diverse attrezzature, anche di notevole valore, per cui si rendeva necessario
disporre anche di spazi adeguati, come quelli ricavati
in questa sede. Non entro nella presentazione tecnica
della struttura. Mi accingo a concludere, finalmente,
con i ringraziamenti:
- ai Lions che hanno reso possibile la realizzazione di
tutto questo, senza il loro aiuto non saremmo riusciti a farlo. Ringrazio paricolarmente i governatori che
oggi hanno voluto essere presenti all’inaugurazione,
tutti coloro che hanno lavorato gratuitamente: per gli
scavi di sbancamento la ditta Lombard, per la progettazione l’ing. Serafino PALLU
- all’impresa Ecogas Energia srl di Quart,
- e in ultimo, per l’organizzazione di questa inaugurazione ringrazio i cuochi della refezione scolastica, il
personale comunale e gli amministratori tutti.
* * *
Al termine della cerimonia di inaugurazione sono stati consegnati dei riconoscimenti ai Vigili del Fuoco
Volontari più anziani, attualmente in congedo, all’attuale Governatore Prosino dei Lions, ai Governatori
che si sono succeduti dai tempi dell’alluvione: i Lions
Dafara e Favero, all’ing. Pallù, all’impresa Lombard,
all’ing. Maione per il collaudo statico e al dott. Gregori per la perizia geologica.
5
Pollein
Notizie
Unità abitative “Villaggio Lions”
L
e unità abitative cosiddette “Villaggio Lions” situate al di sopra del centro operativo dei Vigili del fuoco volontari di Pollein, sono nate con lo scopo di
dare una risposta a coloro i quali dovessero trovarsi in stato di emergenza abitativa dovuta a stati di calamità naturali
o ad eventi dannosi che rendono l’immobile inagibile per
i suoi occupanti; a tale scopo, il Consiglio comunale di
Pollein ha disciplinato le modalità di utilizzo di tali unità
abitative con apposito regolamento adottato con deliberazione 6/2002.
Come detto in altra parte di questo notiziario, nell’estate
2007 è stata inaugurata la nuova sede dei Vigili del fuoco
volontari e, essendo terminati anche i lavori negli chalets,
l’Amministrazione ha disposto l’utilizzo di uno di essi da
parte del Gruppo Penne Nere di Pollein, riservando dunque due unità abitative per gli scopi di natura sociale sopra
evidenziati. Relativamente a questo punto, l’Amministrazione comunale ha poi deciso di mettere a disposizione
della Regione, dietro richiesta dell’Assessorato alla Sanità,
Salute e Politiche sociali, tali unità abitative ai fini di accoglienza di nuclei familiari sfrattati o privi di abitazione
per un primo intervento temporaneo in situazioni di emergenza. La Regione e il Comune di Pollein hanno dunque
deliberato di destinare due unità abitative per le finalità
di primo intervento in situazioni di emergenza abitativa
in via sperimentale per la durata di un anno e, per quanto
riguarda le spese, al Comune verrà versato un importo annuo forfettario pari a 20.000 euro.
Ex deposito Vigili del Fuoco Volontari
I
n data 12 novembre 2007 la Giunta comunale ha deciso di concedere in comodato d’uso gratuito il fabbricato in località
Tharençan che ospitava la sede dei Vigili del Fuoco Volontari, in parte al Consorzio di Miglioramento Fondiario “Terreblanche” ed in parte alla Pro Loco di Pollein.
Intervento di recupero della zona industriale “Les Iles”
I
l 7 giugno 2007 è stata approvata una perizia suppletiva relativa ai lavori di adeguamento e potenziamento delle reti
tecnologiche e recupero funzionale ed ambientale della zona industriale “Les Iles”. La perizia era finalizzata al miglioramento della funzionalità dell’intervento e a collegare completamente gli insediamenti produttivi esistenti nella zona.
Tale perizia ha comportato per il Comune un esborso di circa 105.500 Euro.
Nella seduta del 31 luglio 2007 il Consiglio ha approvato la variante non sostanziale al Piano Regolatore per permettere la
realizzazione delle opere. I lavori sono stati ultimati il 14 dicembre 2007.
Lavori presso il complesso scolastico
C
ome illustrato nell’ultimo Pollein Notizie, il Comune ha presentato all’Amministrazione regionale
domanda per ottenere il finanziamento FOSPI utile a finanziare le opere relative all’ampliamento della Biblioteca e al riutilizzo di spazi per l’attività scolastica. Nel
mese di maggio 2007 la Regione ci ha comunicato che il
progetto è stato ammesso al finanziamento e pertanto possiamo procedere con le ulteriori fasi progettuali per dare
inizio ai lavori, previsto per il mese di giugno 2008.
Il 13 settembre 2007 la Giunta comunale ha affidato l’incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva all’Associazione Temporanea composta dalla Società AOSTA
Engineering s.r.l. e lo Studio PASTORET & ASSOCIATI.
Al fine della stesura definitiva del progetto, l’Amministrazione comunale ha convocato una riunione con i progettisti, gli insegnanti della scuola elementare e materna,
6
il Dirigente dell’Istituzione scolastica di riferimento e i
rappresentanti dei genitori degli alunni della scuola primaria e dell’infanzia. Lo scopo della riunione era quello
di illustrare lo stato del progetto alla luce degli ultimi dettagli e soprattutto di illustrare, con l’aiuto dei progettisti,
il cronoprogramma dei lavori e l’organizzazione logistica
del cantiere. A tal proposito, è stato deciso che l’attività
scolastica seguirà il suo corso all’interno dell’edificio scolastico durante il primo anno di svolgimento dei lavori, in
quanto l’area interessata dal cantiere non interferisce con
lo svolgimento di detta attività. Successivamente, l’Amministrazione valuterà l’eventuale ipotesi di delocalizzare
in apposita struttura prefabbricata l’attività scolastica, sulla base dell’andamento dei lavori e nel caso in cui questi
dovessero comportare gravi interferenze incompatibili con
il regolare svolgimento del programma didattico.
Pollein
Notizie
Riqualificazione urbanistica del centro paese
L
o studio di fattibilità della riorganizzazione della
viabilità carrabile, pedonale e ciclabile della strada regionale 19 e della strada regionale 35, dalla
Grand-Place al Capoluogo con la previsione di adeguati
spazi a parcheggio e riqualificazione urbanistica dell’area
è stato presentato nel mese di luglio 2007.
Nel mese di agosto è stato affidato l’incarico di progettazione preliminare per l’ottenimento del finanziamento
Fo.SP.I. al Raggruppamento Temporaneo tra lo Studio
Associato di Architettura FREPPA & MARQUIS, la Soc.
AI ENGINEERIN s.r.l., il Dott. Geol. Diego CULATTI e
lo Studio LAURENCET commercialisti associati. Il progetto preliminare dell’opera, redatto dal Raggruppamento
Temporaneo di prestatori di servizi tra lo Studio Associato
di Architettura di cui sopra, la Soc. AI ENGINEERING
s.r.l., il Dott. Diego CULATTI e lo Studio LAURENCET
commercialisti associati, è stato approvato dal Consiglio
comunale in data 30 ottobre 2007 e presentato al finanziamento Fondo per Speciali Programmi di Investimento
(Fo.S.P.I.).
Centralina idroelettrica
C
on deliberazione della Giunta comunale n. 54 del
9 maggio 2007, l’Amministrazione ha conferito l’incarico professionale per la redazione della
progettazione preliminare riguardante la realizzazione di
una microcentrale idroelettrica nel serbatoio di Mazin e di
un impianto centralizzato per il telecontrollo dei serbatoi
dell’acqua potabile.
Il progetto per la realizzazione della microcentrale idroelettrica nasce dalla possibilità di utilizzare il dislivello del
tratto dalla vasca di rottura di Rongachet al vecchio serbatoio di Mazin della condotta principale dell’acquedotto comunale, ed in particolare di sfruttare la portata scaturente
della sorgente di Arpisson.
Per un migliore controllo dell’approvvigionamento idrico
di tutto il territorio comunale in concomitanza della realizzazione della centralina si provvederà anche ad installare
un sistema di telecontrollo per la gestione computerizzata
e centralizzata del precitato acquedotto comunale.
Il progetto prevede, quindi, di turbinare l’acqua proveniente dalla condotta di adduzione principale e di rimettere
nell’acquedotto, una volta turbinata, la stessa portata d’acqua. Giova precisare che nella progettazione si è tenuto
conto del fatto che le caratteristiche dell’acqua reimmessa
nella vasca dell’acquedotto resteranno inalterate rispetto
quella della sorgente e le parti che verranno a contatto con
l’acqua saranno realizzate in acciaio inox.
La centralina sarà priva di personale turnista in quanto la
stessa sarà completamente automatizzata; potrà fermarsi e successivamente riprendere il servizio grazie ad un
computer a logiche programmabili ed una rete GSM che
permetterà di trasmettere e ricevere segnalazioni, comandi
e misure da inviare ad un centro di controllo remoto che
sovrintenderà alla gestione dell’impianto.
In ultimo, si è prevista la posa di un cavidotto interrato,
in gran parte già realizzato, per il trasporto e la consegna
dell’energia elettrica prodotta alla esistente cabina di trasformazione della DEVAL sita in prossimità del confine
tra i comuni di Pollein e di Charvensod.
Il rendimento globale dell’impianto, tenuto conto di un
periodo annuo di manutenzione di circa 30 giorni, nella
peggiore delle ipotesi (con portata stimata in 12 litri al secondo) risulta essere di circa 233.160 Kwh.
L’Amministrazione comunale ha stabilito di finanziare
l’intera opera, ammontante a 513.000,00 Euro circa, con
un mutuo in quanto si riuscirebbe ad ammortizzare la spesa
grazie agli utili della centralina in pochi anni; al momento,
il Comune è in attesa di ottenere le diverse e numerose
autorizzazioni necessarie da parte degli organi competenti
per poi provvedere al più presto ad avviare i lavori.
7
Pollein
Notizie
Viabilità e parcheggi
P
er addivenire alla realizzazione della rotonda della
Grand-Place, all’incrocio tra la strada regionale e
le strade comunali della Grand-Place e della zona
industriale “Les Iles”, il Consiglio comunale in data 5 ottobre 2007 ha approvato la proposta d’intesa e la bozza
dell’atto di intesa con la Regione che ha inserito l’opera nel
programma dei lavori pubblici per il triennio 2007/2009,
dove sono stati stanziati 300.000 Euro Il 15 febbraio 2007
la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivoesecutivo dei lavori di realizzazione del nuovo parcheggio a monte della Frazione Grand Pollein, redatto dal
Responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale, arch. Stefania Rollandoz. Il progetto è stato trasmesso all’Assessorato del Territorio, Ambiente e Opere Pubbliche che ha
eseguito i lavori stessi in amministrazione diretta per un
importo sostenuto dalla Regione di 87.713,37 Euro lorde.
Come avevamo già specificato nella scorsa edizione di
Pollein notizie, considerato che da più di 30 anni che se ne
discute, possiamo affermare che i lavori di sistemazione
della pista tagliafuoco “Chatelaine” (Chenière – Moulin) sono a buon punto. I lavori sono stati appaltati dalla
ditta SO.CE.A. di Pont-Saint-Martin per un importo a base
d’asta pari ad € 878.972,84 (IVA esclusa). Nello specifico,
si è provveduto a realizzare tutti gli accessi ai privati e
a posizionare dove possibile alcuni idranti, definendo un
accordo con il nostro Consorzio di Miglioramento Fondiario per l’irrigazione delle terre armate in maniera da mantenerle verdi anche nei periodi estivi. L’Amministrazione
Comunale sta prendendo contatti con gli Assessorati regionali competenti per riqualificare il tratto di sentiero che
conduce dalla frazione Moulin all’intersezione con la pista
“La Chatelaine” in modo da poter transitare in questo
tratto con piccoli mezzi e dar sbocco alla pista tagliafuoco.
Si evidenzia che la proprietà della pista sarà dell’Amministrazione regionale, la quale dovrà anche provvedere ad
effettuare tutte le manutenzioni necessarie per garantire
l’agibilità della stessa.
Il 5 maggio 2007 è stata inaugurata la rotonda del Pont
Suaz: un’opera realizzata sul Comune di Charvensod, ma
alle cui scelte ha partecipato anche il nostro Comune. L’intervento ha permesso di ridurre notevolmente la pericolosità sia per chi transita in macchina, sia per i pedoni e in
particolar modo per gli studenti della scuola media.
La Comba - 4° stralcio
I
l 18 gennaio 2007 è stato approvato il progetto esecutivo dei lavori di rettifica della pista di accesso dalla
frazione Chenaux alla vasca dell’acquedotto comunale
ed ai manufatti di regimazione idraulica (La Comba – 4°
stralcio). I lavori sono pressoché ultimati; tra le ultime lavorazioni, si è provveduto a riqualificare l’area a monte
della Chiesa di Santa Barbara risolvendo il problema delle
acque superficiali di scorrimento a monte della frazione
Chenaux. Si prevede, inoltre, di appaltare a partire dalla
prossima primavera, i lavori di sistemazione dei due tornanti del primo lotto riguardante la pista che conduce alla
località Terre Blanche per facilitare le manovre ed il transito; completerà l’intervento l’asfaltatura della nuova pista
del 4° lotto in modo da ultimare così tutti i lavori inerenti
la sistemazione della zona del vallone “La Comba”.
È volontà dell’Amministrazione procedere al più presto
agli indennizzi dei proprietari interessati dall’esecuzione
delle opere, nonché valorizzare l’area a valle della Cappella di Santa Barbara ricostruendo i muri di sostegno siti
nell’area limitrofa e creando un nuovo accesso agricolo
per i terreni a monte dell’abitato di Chenaux.
Messa in sicurezza blocchi e versanti in località Rongachet e Gorrettaz
R
elativamente ai lavori relativi alla messa in sicurezza di blocchi e versanti in località Rongachet e Gorrettaz, rientranti nella legge regionale 18.01.2001 n. 5, l’Amministrazione comunale ha approvato nel
mese di dicembre 2007 il progetto esecutivo. In merito, in data 14 febbraio 2008 è stata effettuata la gara
d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori i quali sono stati affidati alla ditta 1 Prima Soc. a r.l. con sede ad Albenga
(SV) per un ammontare contrattuale di € 210.013,52 (IVA esclusa). Si presuppone, pertanto, di poter avviare i
lavori nel mese di maggio 2008, nonché di ultimarli per il mese di ottobre del corrente anno.
8
Pollein
Notizie
“Becca di nona” - anno 2007
I
l 25 ottobre 2007 si è tenuta l’annuale esercitazione di
evacuazione prevista dal Piano di Emergenza “Becca di
Nona”. Ringraziamo tutti coloro che vi hanno partecipato
e tutti coloro che con il loro impegno l’hanno resa possibile.
Invitiamo tutti i cittadini interessati a partecipare a queste prove, se non altro perché al termine della prova si offre ai partecipanti un aggiornamento della situazione della potenziale
frana e la possibilità di porre delle domande o delle proposte.
Come di consueto è arrivata la relazione di commento ai dati di
monitoraggio del fenomeno franoso, relativo all’anno 2007.
Il pluviometro ha registrato complessivamente 498,6 mm di
pioggia per l’intero anno. La maggiore concentrazione di pioggia c’è stata tra la seconda metà del mese di maggio e i primi
quindici giorni di luglio. L’intensità degli eventi pluviometrici
è sempre risultata inferiore alle soglie adottate per la gestione del rischio, per cui non sono stati mai emessi messaggi di
allarme. Le precipitazioni non hanno destabilizzato l’ammasso detritico che costituisce il corpo franoso che è riuscito a
drenare tutta l’acqua che vi è penetrata evitando quindi il formarsi di zone di saturazione particolarmente instabili. Per
quanto riguarda gli estensimetri, questi hanno registrato un modesto valore di spostamento contenuto nell’ordine di alcuni
millimetri: da 2,5 mm del numero 2 a 20,5 mm del numero 4. I dati della rete GPS automatica registrano spostamenti complessivi da 3 mm a 4,6 cm. I risultati della campagna di rilievo della rete di caposaldi GPS a lettura manuale eseguita il 2
ottobre 2007 ha difatto confermato i dati rilevati sia dagli estensimetri che dalle stazioni GPS automatiche, evidenziando,
nel complesso, che la frana ha subito spostamenti molto contenuti, nell’ordine di 1 cm circa. Il caposaldo BN8, posto in
corrispondenza dello sperone roccioso al piede della frana e che funge, in parte, da sostegno della stessa, non ha subito
spostamenti, dato a conforto della staticità dell’affioramento roccioso. Durante tutto l’anno il sistema di monitoraggio non
ha registrato eventi che abbiano comportato il superamento dei valori soglia strumentali utilizzati ai fini dell’applicazione
delle procedure di Protezione Civile.
Territorio
I
l Consiglio comunale nella seduta del 29 giugno 2007 ha approvato una variante alle carte degli ambiti inedificabili
ai sensi degli articoli 35 e 36 della L.R. 11/1998 per la riclassificazione delle “zone di cautela” all’interno del nostro
territorio comunale.
Eliporto militare
C
on deliberazione della G.R. n. 1360 del 21 maggio
2007 è stato approvato lo schema di intesa, ai sensi
dell’art. 2 del D.lgs. 282/2000 tra il Ministro della
Difesa e il Presidente della Regione per l’utilizzo ai fini di
edilizia universitaria dei beni immobili delle forze armate
che coinvolge anche l’Eliporto militare di Pollein. Il Comitato istituito per il monitoraggio sull’attuazione dell’intesa, di cui fa parte anche il Sindaco si è fatto portavoce di
alcune problematiche sentite e da tenere conto in fase attuativa del progetto: la viabilità, il rumore, lo spostamento
della base logistica al fine di creare un polmone verde tra
eliporto e parco della Grand-Place, oltre alla risoluzione di
un annoso problema relativo all’acquisizione da parte del
Comune di un terreno ancora di proprietà militare a valle
dell’autostrada in località Bim. Il Consiglio comunale in
data 31 luglio 2007 ha formulato ufficialmente tali osservazioni e più in particolare sono state espresse le seguenti
forti preoccupazioni:
- aumento della rumorosità a seguito del potenziale incremento dell’attività dell’eliporto, problematica da considerare nell’ambito della predisposizione dei piani di volo;
- contiguità dell’eliporto al parco comunale Grand-Place,
fronteggiabile mediante la previsione di una fascia di rispetto non edificabile a separazione delle due zone;
- modifica della viabilità che si renderà necessaria poiché
l’area, in quanto agricola, è attualmente servita solo da
strade non adeguatamente dimensionate per i nuovi utilizzi. Nella stessa delibera si richiede, altresì, al Comitato di monitoraggio che si pervenga alla definizione della
convenzione approvata dal Consiglio comunale in data 6
settembre 1990 con la S.A.V. – Società Autostrade Valdostane – relativamente all’art. 4 della convenzione medesima che prevede la cessione gratuita al Comune di tutta
l’area ad uso militare che si trova a nord dell’autostrada,
costituente un reliquato di circa 13.800 mq.
9
Pollein
Notizie
Convenzione per attività “Anziani per l’Autogestione”
E
’ stata rinnovata anche per il 2007 la convenzione tra il Comune di Aosta e i comuni facenti parte del Conseil de la
Plaine per la fruizione delle attività svolte dalla Cooperativa Sociale degli “Anziani per l’Autogestione”. Le attività
proposte dalla Cooperativa sono molteplici e vanno dai centri di incontro per le attività culturali e del tempo libero,
ai soggiorni vacanze, alle attività in piscina, agli orti... La quota forfetaria a carico del Comune ammonta a 1.500 Euro per
l’intero anno.
Raccolta rifiuti
I
l 9 maggio 2007 si è tenuta alla Grand-Place una conferenza, organizzata a livello di Comunità Montana
Mont Emilius dalla società DE VIZIA Transfer che è
l’appaltatore del servizio di raccolta dei rifiuti per l’intera
Comunità. Il fine della serata era quello di sensibilizzare
la popolazione sulla raccolta differenziata facendo capire
quanta importanza essa abbia anche a livello economico.
Come abbiamo ribadito più volte più ci impegniamo a differenziare i rifiuti e più leggere saranno le bollette della
tassa rifiuti.
All’interno di un progetto per lavori di realizzazione ed
adeguamento dei centri comunali di conferimento dei rifiuti a servizio dei Comuni della Comunità Montana Mont
Emilius è prevista la realizzazione di uno dei centri sul territorio di Pollein, in località Saint Benin, lungo il torrente
Comboé, a valle della strada regionale. Il progetto, presentato dalla Comunità Montana, è stato finanziato al Fo.S.P.I.
per il triennio 2008/2010 per un costo complessivo di
3.974.816 Euro. L’importo non finanziato e quindi a carico
delle Amministrazioni comunali ammonta a 763.874 Euro
oltre agli oneri per l’acquisizione dei terreni che rimangono a carico dei singoli Comuni. La nostra quota parte
ammonta a 62.447 Euro. Nel nostro caso, sia l’acquisto dei
terreni, sia gli oneri di realizzazione sono suddivisi al 50%
con il Comune di Charvensod, trattandosi di centro intercomunale. Il Centro di conferimento verrà realizzato con
tutti i criteri di impatto ambientale in modo da integrarlo
al meglio nel contesto in cui si trova e offrirà un servizio
notevolmente migliore rispetto a quello offerto oggi con il
centro conferimento “mobile” della Grand-Place.
Il Comune di Saint-Marcel sta sperimentando per tutti i
comuni della nostra Comunità Montana, la dotazione a
tutte le famiglie interessate di compostiere per gli scarti
vegetali e domestici. Al termine della sperimentazione verificheremo se è il caso di allargare anche al nostro Comune tale sistema di smaltimento.
BILANCIO COMUNALE 2008
ENTRATE
Titolo I
Titolo II
Titolo III
Titolo IV
Titolo V
Titolo VI
Entrate Tributarie
469.970,50
Entrate derivanti da contributi e trasferimenti Correnti dello Stato, della Regione e di altri enti del settore pubblico
1.238.218,90
Entrate extratributarie
255.381,04
Entrate derivanti da alienazioni, da trasferimenti di capitale
e da riscossione di crediti
1.355.024,25
Entrate derivanti da accensione di prestiti
512.686,00
Entrate da servizi per conto terzi
443.632,91
Avanzo di amministrazione presunto anno 2007
104.055,75
TOTALE
4.378.969,35
Spese correnti
Spese in conto capitale
Spese per rimborso di prestiti
Spese per servizi per conto di terzi
1.936.184,70
1.971.766,00
27.385,74
443.632,91
TOTALE
4.378.969,35
USCITE
Titolo I
Titolo II
Titolo III
Titolo IV
10
Informazioni e curiosità
Pollein
Notizie
SERVIZI PRIMA INFANZIA
ASSEGNO POST-NATALE
N
on si tratta propriamente di un servizio all’infanzia ma di un intervento a sostegno della
cura dei bambini. L’assegno post-natale è stato introdotto dalla legge regionale 27 maggio 1998, n.
44 (Iniziative a favore della famiglia) a sostegno delle
maggiori spese determinate dalla nascita di un figlio.
Esso è erogato, per i primi tre anni di vita, ai minori
residenti secondo parametri rapportati al reddito (dichiarazione IRSEE in corso di validità) e al numero
dei componenti il nucleo familiare. Le famiglie interessate, naturalmente rientranti nei parametri previsti, possono inoltrare la domanda per la concessione
dell’assegno in Comune.
GARDERIE “LES GAMINS”
O
ltre al servizio di Garderie, sono presenti lo
Spazio gioco e il Centro per le famiglie, progettati e condotti dalla società ANSED.
Si trova nel Comune di Charvensod, in località Plan
Félinaz, telefono 0165 230722. Il servizio di GARDERIE, lo ricordiamo, è rivolto ai bambini da 9 mesi
a 3 anni di età, lo SPAZIO GIOCO per bambini e genitori ha sede negli stessi locali della Garderie,è rivolto
ai bambini da 0 a 6 anni accompagnati da un adulto,
dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e
infine il CENTRO PER LE FAMIGLIE è organizzato
gratuitamente in Garderie. E’ rivolto ai genitori dei
bambini da 0 a 6 anni per informarli ed accompagnarli nel compito di genitori. Questo servizio è aperto il
giovedì e il venerdì dalle ore 17.00 alle ore 18.30.
ASILO NIDO “LA NINFA”
L
’asilo nido aziendale “La Ninfa” si trova nel
Comune di Saint Christophe, in località Grande Charrière, ed è gestito dalla Cooperativa
sociale “La Libellula”, per bambini da sei mesi a tre
anni. Le domande devono essere presentate presso gli
uffici del nostro Comune.
ASILO NIDO DI NUS
L
’asilo nido di Nus, inizialmente sorto per rispondere alle esigenze dei Comuni di Nus,
Fénis e Saint Marcel (Consorzio Mi-Vallée), è
gestito ora dalla Comunità Montana Mont Emilius ed
avendo il nostro Comune approvato la convenzione
per l’esercizio associato di funzioni comunali, anche
le famiglie residenti a Pollein hanno la possibilità di
usufruire del servizio. Le domande devono essere
presentate presso gli uffici del nostro Comune.
TATA FAMILIARE
I
l servizio della tata familiare è nato quale ulteriore supporto alle famiglie. Le tate familiari, dopo
aver frequentato un corso regionale formativo per
l’esercizio di questa professione, esercitano la loro attività in modo autonomo e indipendente. Le domande
per accedere a questo servizio devono essere presentate presso gli uffici regionali competenti in materia
di prima infanzia, che curano anche la predisposizione della lista d’attesa.
CENTRI ESTIVI PER BAMBINI E RAGAZZI
L
a Comunità montana Mont Emilius, come ormai da tanti anni, ha organizzato anche per l’estate 2007 i
CENTRI ESTIVI per i piccoli, i bambini e i ragazzi.
Nell’estate 2007 hanno partecipato ai Centri estivi 6 bambini/ragazzi residenti nel nostro Comune.
Le iscrizioni si effettuano presso la sede della Comunità montana, a Quart.
11
Pollein
Notizie
COLONIA MARINA ESTIVA
L
a Comunità montana Mont Emilius, in convenzione con i relativi Comuni che ne fanno parte, ha organizzato la colonia marina estiva, per i bambini dai 6 ai 14 anni, a Lignano Sabbiadoro (Udine). Nell’estate
2007, 6 bambini di Pollein hanno partecipato alla colonia marina. Le iscrizioni si effettuano presso la sede
della Comunità montana, a Quart.
SERVIZI RIVOLTI ALLA TERZA ETA’
COOPERATIVA SOCIALE ANZIANI
PER L’AUTOGESTIONE
D
a diversi anni il nostro Comune, come altri
Comuni facenti parte del Conseil de la Plaine,
aderisce mediante la stipulazione di una convenzione, alle attività organizzate dalla Cooperativa
sociale degli anziani per l’autogestione. Le modalità
affinché gli ultra sessantenni residenti nel nostro Comune possano partecipare alle varie iniziative della
Cooperativa dovrebbero essere note, tuttavia, ricordiamo che è sufficiente richiedere in Comune (ufficio anagrafe) un tesserino, rilasciato gratuitamente, e
presentarlo alla sede della Cooperativa stessa: a titolo
informativo, vi comunichiamo che attualmente sono
42 le persone residenti a Pollein che hanno richiesto il
tesserino! Per quanto riguarda l’aspetto economico,
la partecipazione ad alcune iniziative è gratuita mentre, per altre, i partecipanti devono pagare una quota;
il Comune, per parte sua, trasferisce annualmente al
Comune di Aosta una cifra forfettaria quale contributo per i propri residenti che aderiscono alle attività.
La Cooperativa, come di consueto, ha inviato al Co-
mune il rendiconto delle attività svolte nel 2007; riassuntivamente si possono elencare le seguenti: gite e
pranzi, soggiorni marini e al lago, corsi di ginnastica
e di tricotage, attività ludiche quali gare di carte, tombola, festa di carnevale, gare di bocce, conferenze sul
tema della salute, ballo con musica dal vivo, assegnazione di orti… e altro ancora.
SOGGIORNI MARINI INVERNALI
L
a Comunità montana Mont Emilius, in collaborazione con le relative Amministrazioni
comunali, ha organizzato i soggiorni climatici
marini nella stagione invernale. Tali soggiorni marini
hanno la durata di tre settimane e si sono svolti in
Liguria, a Varazze (Savona), nei mesi di gennaio e
febbraio. Possono partecipare ai soggiorni le persone
che hanno compiuto 65 anni e che, in base a documentazione medica, hanno bisogno di cure marine in
relazione alle affezioni di cui soffrono. I partecipanti
devono contribuire alle spese in base alla loro condizione economica e secondo quanto stabilito da apposite tabelle in visione nel proprio Comune di residenza. Nell’anno 2007, tre cittadini di Pollein hanno
partecipato a questi soggiorni.
VARIAZIONI NUMERI TELEFONICI DEGLI UFFICI COMUNALI
D
al 21 maggio 2007 sono variati i numeri telefonici degli uffici comunali in seguito alla sostituzione della
centralina telefonica preesistente.
I nuovi numeri telefonici li potete trovare in fondo a questo bollettino, oppure sul sito internet istituzionale (www.comune.pollein.ao.it).
12
Pollein
Notizie
RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI
DOVE E COSA SMALTIRE
CARTONE
Cosa si : imballaggi in cartone ondulato (da piegare)
Cosa no: carta, imballaggi in plastica
CARTA
Cosa si : tetrapak, fogli di carta, giornali, riviste anche patinate, quaderni, libri, piccoli imballaggi in cartoncino
Cosa no: carta oleata, carta bagnata o unta, carta assorbente
VETRO E ALLUMINIO
Cosa si : bottiglie di vetro, bicchieri di vetro, vasetti
e contenitori di vetro, fogli di alluminio, vaschette in
alluminio, lattine di alluminio
Cosa no: lastre di vetro anche se in piccoli pezzi, finestre, vetri delle automobili, specchi, latte in acciaio
(riconoscibili dalla banda stagnata bianca interna),
porcellana
PLASTICA
Cosa si :bottiglie di plastica, imballaggi di polistirolo,
imballaggi di cellophane cassette ortofrutticole, retine ortofrutticole, vasetti dello yogurt
Cosa no: bicchieri di plastica, piatti di plastica, posate
di plastica, tavolini e sedie di plastica, tubi in Geberit, tubi per giardinaggio, giocattoli in plastica, reti in
plastica;
Regoletta utile: Si può differenziare tutto ciò che è un
imballaggio in plastica cioè che al momento dell’acquisto contiene qualcosa. Non si possono differenziare gli oggetti in plastica che al momento dell’acquisto
non servono a contenere nulla.
LEGNO
Cosa si: pallets, bancali, cassette di legno
Consigli utili :
- Le lattine in alluminio e le bottiglie in plastica si
possono schiacciare prima di gettarle, così si risparmierà volume, e risparmiare volume significa meno
camion che si muovono per il ritiro e quindi anche
meno costi di trasporto da pagare.
- Le cassette ortofrutticole in plastica ed i grossi imballaggi in plastica si possono mettere ordinatamente
accanto al cassonetto evitando così di riempirlo senza
che altre persone ne possano usufruire.
- Il cartone va piegato e messo ordinatamente presso
i cassonetti oppure, dovè presente, si dovrà utilizzare l’apposito cassonetto sempre avendo la premura di
piegare precedentemente il cartone.
- I materiali ingombranti debbono essere portati presso i centri di conferimento Comunali e non abbandonati accanto ai cassonetti o per strada. Ogni abitante
di ciascun Comune della Comunità Montana Monte
Emilius può usufruire di tutti i centri di conferimento
Comunali presenti sul territorio della Comunità Montana stessa.
- Per ulteriori chiarimenti o problemi potete rivolgervi direttamente agli uffici Comunali.
Vi riportiamo, qui di seguito, il programma di raccolta dei rifiuti.
Gli RSU (raccolta indifferenziata) vengono raccolti il
lunedì e il venerdì (in Località Autoporto il lunedì, il
mercoledì e il venerdì);
La plastica viene raccolta il martedì;
il cartone viene raccolto il martedì e il sabato (in Loc.
Autoporto anche il giovedì);
la carta viene raccolta il mercoledì ogni 15 giorni;
il vetro viene raccolto il giovedì;
il verde viene raccolto da marzo a novembre il martedì;
le pile e i farmaci vengono raccolti una volta al mese.
I rifiuti ingombranti verranno raccolti il primo e il terzo venerdì del mese dalle ore 8.30 alle ore 11.00 ed i
relativi giovedì precedenti dalle ore 8:00 alle 12:00 e
dalle ore 15.00 alle ore 19.00 mediante alcuni container posizionati presso il parcheggio del campo sportivo comunale, alla Grand Place, oppure, a richiesta,
previa richiesta presso il Comune, direttamente a
domicilio a seguito del versamento di un simbolico
contributo.
13
Pollein
Notizie
LABORATORI ANIMATIVI
SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI EXTRASCOLASTICI
I
l nostro Comune, in collaborazione con il Consorzio CTI (Consorzio per le tecnologie e l’Innovazione) di Aosta, ha presentato un progetto FSE
(Fondo Sociale Europeo) per l’organizzazione di laboratori animativi rivolti ai bambini e ai ragazzi di
età compresa tra i 6 e i 14 anni; tale progetto, che
consisteva nella creazione e nella sperimentazione di
spazi extrascolastici all’interno del comune di Pollein
con l’obiettivo di favorire la conciliazione dei tempi
di lavoro e della famiglia, creare spazi extrascolastici
di accoglienza e animazione con lo svolgimento di
attività culturali, manuali e di animazione, è stato favorevolmente accolto e finanziato. Durante l’estate
2007, dunque, nei mesi di luglio e agosto, presso il
centro polifunzionale della Grand Place, nei giorni feriali dalle ore 14.00 alle ore 18.00, trentacinque bambini di Pollein hanno partecipato con entusiasmo alle
attività proposte dai laboratori. Le attività proposte
hanno toccato gli ambiti più diversi, dalle escursioni
sui sentieri del territorio comunale alle visite ad attività produttive presenti sul territorio, dalla partecipazione a dimostrazioni pratiche da parte di artigiani
e artisti locali all’apprendimento di tecniche quali il
decoupage e la fotografia, oltre alle attività sportive,
teatrali……..
I laboratori, poi, hanno proseguito le loro attività anche
durante il periodo scolastico, ovviamente con tempi e
orari diversi: per i bambini della scuola elementare, il
giovedì dalle ore 16.30 alle ore 19.00, mentre i ragazzi della scuola media, il venerdì dalle ore 14.00 alle
ore 18.00, oltre al periodo delle vacanze natalizie nel
quale si sono ritrovati tutti sia al mattino che al pomeriggio dei giorni feriali.
Il progetto FSE che ha durata e finanziamento per un
anno, si concluderà nel giugno 2008.
14
A questi laboratori, i bambini hanno dato il nome di
“Officina dei sogni”; ecco alcuni simpatici commenti
dei partecipanti:
“… si fanno molti giochi e mi hanno insegnato a saper
perdere e a mantenere la calma. Ringrazio i signori
che hanno inventato l’officina dei sogni… Arianna.
… questa è la mia prima esperienza e mi ha insegnato
che i sogni possono diventare realtà… Dimitri.”
“… abbiamo fatto molti spettacoli. I nostri animatori sono Franca, Serena, Nadia, Valentina e Marco.
Non ho mancato neanche un giorno e mi hanno dato
il premio fedeltà, un bel pallone, mi sono divertito da
esplodere dalla felicità... Axel.”
“… in questo posto tutti possono veramente sognare.
Il divertimento non manca mai con Marco. Franca
organizza giochi divertentissimi con Serena molto allegra. Non si può dire cosa sia più bello… Chantal.”
“A me piace quando facciamo capanne e giochi, e
quando si esce fuori a giocare, ho conosciuto amici
nuovi… Luca.
… a me piace giocare con mio fratello… Camilla.”
“… si può giocare a calcio quando usciamo fuori e a
tanti altri sport, a volte facciamo dei giochi tranquilli
e spettacoli… Jacopo.”
“Gli animatori sono tutti bravi… ci si diverte sempre,
questo è assicurato, si gioca e si esce fuori quando è
possibile… Sara.”
“… è bello uscire fuori a giocare con i miei amichetti… grazie tante… Philippe.”
“… è un posto magico dove si può sorridere anche
quando uno è triste, giocare è bello ma l’officina è
speciale… Giulia ed Elenoire.”
“… mi ha fatto venire nuove idee sul teatro e l’arte,
gli animatori sono bravi ad inventare rime e canzoni… Alice.”
“… è molto divertente stare qua… abbiamo anche festeggiato con dolci, patatine e pop corn … Nicole.
… abbiamo fatto spettacoli mi sono divertita e spero
che rimanga a lungo… Ilaria.”
“… la cosa che mi è piaciuta di più e fare spettacoli…
w l’inter!!!… Hervè.
… a me piace stare con Marco perché mi fa sempre
ridere… Vincenzo.”
“… voglio tornarci anche l’anno prossimo perché ci
si diverte… e non parliamo di Franca e Marco… sono
bravissimi… Simone.”
“… è stato bello… giocare sempre e fare spettacoli e
mi divertivo con gli animatori… Felice.
… gioco con i miei compagni a calcio e a tanti altri
giochi belli… Andrea.”
“… mi piace giocare con i miei amici… Erik.
… uscire, giocare a calcio e fare spettacoli… bello…
Luca L.
… giocare con gli amici e l’animatore Marco…
Lory.”
Pollein
Notizie
BABBO NATALE A SCUOLA
I
bambini della scuola Primaria e dell’Infanzia di Pollein anche quest’anno hanno aspettato Babbo Natale
preparando delle belle canzoni da cantare in occasione della sua visita. Babbo Natale si è complimentato con
loro e con gli insegnanti e, come di consueto, ha donato loro un pensiero per il Natale: una scatola di colori
dell’UNICEF in modo da aiutare anche questa associazione che tanto lavora per salvare i bambini nel mondo!
MARIA ADELE PERRIER COMPIE 100 ANNI !!
I
l 12 agosto la Sig.ra
Adelina ha compiuto
100 anni ed ha festeggiato questo traguardo con
i famigliari e gli amici.
Il Sindaco, a nome dell’Amministrazione comunale e
di tutta la comunità ha partecipato alla gioia per questo importante compleanno
ed ha augurato ad Adelina
di continuare a godere, in
salute e serenità, dell’affetto dei suoi cari e di tutti
noi.
15
Pollein
Notizie
I
PRANZO DI NATALE
l 16 dicembre gli ultrasessantacinquenni residenti nel nostro Comune si sono ritrovati con gli amministratori
comunali per il consueto pranzo di Natale, occasione per stare insieme e augurarsi buone feste.
LA CUOCA VA IN PENSIONE
I
l 30 giugno la Sig.ra Lidia TORMENA, cuoca della refezione scolastica, è andata in pensione dopo tanti anni
di servizio. Durante il consueto pranzo di fine anno scolastico, è stata festeggiata dagli amministratori e dalle
colleghe e dai bambini.
La ringraziamo per il lavoro svolto e Le auguriamo di
godere al meglio del tempo
libero che avrà ora a disposizione.
16
Informazioni dagli uffici
Pollein
Notizie
SUEL (Sportello Unico Enti Locali)
L
o Sportello Unico degli Enti Locali della
Valle d'Aosta è lo strumento operativo per
semplificare le procedure per il rilascio delle
autorizzazioni necessarie per l’attivazione e la trasformazione delle attività produttive nel territorio
della Valle d’Aosta. Esso diventa l’interlocutore unico per tutto il complesso di atti amministrativi a carico dell’impresa: grazie all’attività dello Sportello,
tutti i passaggi di pratiche da un ufficio all’altro della
pubblica amministrazione confluiscono in un unico
provvedimento, a tutto beneficio degli utenti che risparmiano in tal modo tempo e denaro.
Cosa fa lo Sportello Unico:
L’imprenditore che intende avviare una pratica si rivolge allo Sportello Unico degli Enti Locali della Valle d’Aosta che mette a disposizione l’apposita modulistica ed assiste il richiedente nella sua compilazione.
Lo Sportello si occuperà quindi di inviare a tutti gli
Enti ed uffici coinvolti nel procedimento (Comune,
VV. FF., USL, ARPA, Soprintendenza, ecc.) la documentazione necessaria affinché gli stessi provvedano
a rilasciare il proprio parere e/o nulla osta di competenza. Sarà compito dello Sportello tenere i rapporti
con gli uffici e gli enti coinvolti nel procedimento,
ottenere tutti i pareri e nulla osta necessari e trasmettere, infine, all’imprenditore l’esito dell’istruttoria rilasciando il provvedimento conclusivo.
Obiettivi dello Sportello Unico:
Lo Sportello Unico degli Enti Locali della Valle d’Aosta rappresenta il nuovo strumento che consente agli
imprenditori di avere un unico punto di riferimento
che coordina e gestisce tutti i rapporti con gli uffici
interni e gli Enti coinvolti nelle varie fasi che concorrono al rilascio dell’autorizzazione. Lo Sportello
Unico si pone l’obiettivo:
• di migliorare la qualità dei servizi amministrativi che facilitano la creazione di nuove imprese ed il
mantenimento di quelle esistenti.
• di garantire un rapporto rapido ed efficace tra imprese e pubblica amministrazione in un ottica di semplificazione burocratica.
Autorizzazioni gestite dallo Sportello:
L'attività dello Sportello Unico degli Enti Locali della
Valle d’Aosta riguarda i seguenti prodotti:
• Pratiche concernenti la localizzazione, la rilocalizzazione e l'avvio degli impianti produttivi di
beni e di servizi, nonché la realizzazione, la ristrutturazione, l'ampliamento, la cessazione, la riattivazione e la riconversione dei medesimi impianti,
compresa l'esecuzione di interventi di natura edilizia relativi ai fabbricati adibiti ad uso di impresa
(legge regionale n. 11/2003)
• Pratiche relative agli impianti di radiotelecomunicazione (legge regionale n. 25/2005)
L’attività dello Sportello Unico è attualmente limitata ad alcune tipologie di attività (es. commercio e
artigianato) e si amplierà progressivamente sino ad
accogliere in una gestione unificata tutte le procedure
per le concessioni e autorizzazioni sulle attività produttive così come stabilito dalla legge regionale n. 11
del 9 aprile 2003. L’ampliamento delle attività dello
Sportello Unico si sviluppa in parallelo con l’attività
di informatizzazione dei dati e con la realizzazione
di un nuovo assetto organizzativo delle funzioni comunali. Le funzioni sono svolte in forma associata in
modo da instaurare una maggior cooperazione fra i
diversi enti coinvolti nel processo autorizzativo ed al
fine di facilitare il rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini.
L’ufficio di front office del Comune di Pollein è situato presso il palazzo municipale al piano 2° -Ufficio
Segreteria
La Referente comunale dei Servizi di Sportello Unico
la Sig.ra YOCCOZ Eliana mentre l’addetta alla struttura di front office comunale è la Sig.ra BARMAVERAIN Lia e, in caso di congedo dello stesso gli Addetti del Front Office degli altri Comuni.
L’Ufficio osserverà il seguente orario di apertura al
pubblico:
MARTEDI’ 08,30/12,30 – 13,30/15,00
VENERDI’ 08,30/12,00
Per avere maggiori informazioni sullo Sportello Unico degli Enti Locali della Valle d’Aosta, sulla sua organizzazione, sulla localizzazione degli uffici e sugli
orari di apertura al pubblico consultate il sito www.
sportellounico.vda.it
17
Pollein
Notizie
Biblioteca Comunale
A
nche quest’anno abbiamo riproposto gli appuntamenti ormai consolidati nel nostro calendario
quali ad esempio il Carnevale, il gioco della carte, l’accompagnamento dei bambini a teatro, ecc.; è
proseguito il Concorso letterario, esteso quest’anno anche alla poesia, ed è proseguita la collaborazione con le insegnanti della scuola elementare e dell’infanzia; un altro elemento distintivo e caratterizzante dell’attività della Biblioteca che ci tengo a sottolineare è l’attività del doposcuola che costituisce uno
dei servizi maggiormente apprezzato dalle famiglie.
La Biblioteca ha potuto avvalersi come sempre dell’impegno e della collaborazione di volontari e delle altre Associazioni presenti sul territorio; a tutti loro vanno i nostri più sinceri ringraziamenti.
Le notizie sottoriportate riassumono in ordine cronologico le attività realizzate nel corso dell’anno 2007
dalla Biblioteca Comunale e sono frutto degli sforzi collettivi di tutta la Commissione di gestione della
Biblioteca, i cui componenti voglio ringraziare: Annalisa Celesia, Marco Celesia, Eliana Berthod, Rosy
Bozzuto , Josette Dalbard, Wilma Fragno, Mirella Foggia, Vilma Margaria, Sabrina Merivot, Consuelo Stoto,
Sonia Trevisan. Un particolare ringraziamento alla nostra Bibliotecaria, Patrizia Viérin che ci supporta nelle
nostre attività, predispone le locandine, raccoglie le adesioni alle iniziative, alle gite……ed è la persona che
vi informa in merito a tutte le nostre attività. Un grazie di cuore, infine, a tutti voi che ci seguite e che in
diverse occasioni avete dimostrato di apprezzare il nostro impegno.
Silvana SCALISE
Presidente della Commissione di gestione della Biblioteca
Tombola - 6 gennaio 2007
E
d ecco il consueto appuntamento con il gioco natalizio per eccellenza. Anche quest’anno il pubblico ha
onorato l’appuntamento dell’Epifania al Centro polifunzionale della Grand Place, organizzato dal Gruppo
ANA di Pollein con la collaborazione della Biblioteca Comunale. Si è giocato dalle ore 14,30 sino alle
18,00 e sono state fatte tre tombole. La prima tombola aveva come premio un piumino riscaldante ed è stata
vinta da Giorgina THIEBAT, la seconda è stata vinta da Aldo ROUGIER ed aveva come premio una fotocamera
digitale mentre la terza vinta da Marino BENZO aveva come premio un forno microonde.
Arriva la Befana!
M'avevan detto, la Befana
non é più tanto lontana
sulla scopa è già per via
giungerà all'Epifania.
Porterà ai bimbi buoni
chicche dolci ed altri doni.
La Befana qui passò
tutto questo mi portò!
Se sia brutta vecchia e storta
non lo so e non me ne importa,
so soltanto che il suo arrivo
rende il cuore più giulivo !
18
Pollein
Notizie
Carnevale dei bambini - 10 febbraio 2007
Q
uest’anno sempre in collaborazione con la Fondazione Mago Sales abbiamo avuto il piacere di ospitare
il fantasista DEMETRIO il cui spettacolo di magia e marionette ha incantato le nostre “mascherine” e
poi…tutti a far merenda, offerta come sempre dalla ProLoco, con cioccolata (complimenti alle cuoche!)
e bugie per tutti; i bambini si sono scatenati con i coriandoli e con le stelle filanti per festeggiare degnamente il
Carnevale!
C
arnevale è da sempre la festa dei bambini, ma
coinvolge anche gli adulti. Anzi, si potrebbe dire
che è un modo per i grandi di ritornare bambini, allegri e spensierati, approfittando di questi giorni per
giustificare l'allegria e le stramberie che raggiungono i livelli massimi nella settimana di chiusura del Carnevale.
Le origini della festa sono religiose, infatti il Carnevale
è collegato direttamente alla Pasqua, che cade sempre la
domenica dopo il primo plenilunio (luna piena) di primavera. Dalla Pasqua si sottraggono 6 settimane (di cui
5 sono di Quaresima) e la settimana precedente ad esse è
quella in cui si festeggia il Carnevale.
Questa parola deriva forse dal latino medievale carnem
levare, cioè "togliere la carne" dalla dieta, in osservanza
al divieto cattolico di mangiare carne durante la Quaresima. Protagoniste del Carnevale da sempre sono le Maschere classiche più conosciute. Pare che la più antica fra
queste sia Arlecchino, originario di Bergamo. Nel secolo XVI da Venezia venne la maschera di Pantalone e da
Napoli Pulcinella, seguiti dal Dottor Balanzone di Bologna. Gli altri famosi personaggi del Carnevale italiano
vengono da Torino (Gianduia), da Firenze (Stenterello), da Bergamo ancora (Brighella) e da Venezia l'unico personaggio femminile più famoso che è Colombina
Corso per la creazione di FIORIcon il PIRKKA
27 marzo e 3 -10 -17 aprile 2007
C
orso sulla tecnica pirkka per creare
bellissimi fiori e originali bomboniere
con il twistart, filo di carta finlandese
multicolore. IL Pirkka è un tipo di carta speciale proveniente appunto dalla Finlandia che
resiste alla luce e all’acqua e si presta particolarmente alla creazione di diverse qualità di
fiori.
Le tredici partecipanti hanno talmente apprezzato questa attività che ci hanno chiesto di
prolungare il corso di due lezioni!
Il talento e la creatività non mancano!
19
Pollein
Notizie
Festa Patronale - 25 aprile 2007
C
onsueto appuntamento davanti alla Chiesa,
all’uscita della Santa Messa, il giorno della
Festa patronale. Gli abitanti di Pollein hanno
dimostrato come sempre quanto la nostra Parrocchia
stia nel loro cuore offrendo gli oggetti per allestire il
Banco di Beneficenza. Per questa edizione abbiamo
potuto disporre di 303 premi con un incasso di Euro
531,00 che è stato consegnato a Don Luigino per la
nostra Parrocchia. Nel porgere un grazie a tutti coloro che hanno offerto la materia prima rinnoviamo
l’appuntamento per la prossima edizione.
L’integrazione a livello territoriale dell’associazionismo si è concretizzato anche quest’anno nel coinvolgimento della locale PROLOCO che ha offerto a
tutti i presenti un rinfresco. BRAVI! Sempre per
festeggiare il nostro Santo Patrono, la Biblioteca e la
Cantoria di Pollein alle ore 17,00 presso la Chiesa
Parrocchiale hanno organizzato il “Concerto di San
Giorgio”.
Si sono esibiti, con grande successo di pubblico:
LA CANTORIA PARROCCHIALE DI POLLEIN
IL CORO POLIFONICO DI AOSTA IL CORO DI AGLIENTU (Sassari)
Per la festa della Mamma
A scuola ho imparato tantissime cose,
alcune simpatiche, altre curiose;
ma l'amore e la vita a chi è alto una spanna
lo puoi insegnare solo tu mamma!!!
20
Pollein
Notizie
L
Serate di degustazioni di prodotti tipici
in abbinamento ai vini Valdostani
a Biblioteca di Pollein ha organizzato nel mese di maggio 3 serate di degustazione di prodotti tipici in
abbinamento ai vini valdostani proponendo i seguenti temi:
1° serata - “Alla scoperta dei formaggi valdostani”: un avvicinamento alla tecnica di degustazione dei vini valdostani ed il loro abbinamento ai prodotti derivati dalla lavorazione del latte vaccino e caprino.
2° serata - “La nostra charcuterie”: abbinamento dei vini con differenti prodotti legati alla tradizione valdostana
degli insaccati, ma senza far mancare qualche novità!
3° serata -“ Le dolci tentazioni”: per la conclusione di questo breve tour non poteva mancare il dolce (prodotti di
pasticceria, elaborati direttamente dai partecipanti), abbinato a vini passiti.
Tutte le serate sono state presentate dall’enologo NICOLETTA Mattia al quale va un vivo ringraziamento per
averci fatto passare delle serate a prova di “palloncino”.
Il commento dell’esperto…………
S
pesso si conoscono l’arte culinaria, le produzioni tipiche e le tradizioni delle altre Regioni,
però non facciamo caso o diamo per scontate
tante ricchezze che ci da il nostro territorio. Proprio
per questo nasce la volontà di promuovere o anche
solo di parlare delle nostre radici eno-gastronomiche,
cosa talvolta non semplice perché la frammentazione del territorio ci porta a scoprire piccole realtà famigliari o minute produzioni, per cui non è possibile
“allargare” la distribuzione di queste prelibatezze ad
un pubblico numeroso di assaggiatori così come si
vorrebbe.Se vogliamo mantenere viva la tradizione
culinaria ed enologica che i nostri nonni ci hanno lasciato in eredità, è sufficiente tenere a mente che non
dobbiamo inventarci nulla di nuovo perché abbiamo
già tante ricchezze disponibili, basta saperle scoprire
e continuare a proporre il nostro territorio, in maniera
semplice, corretta e naturale.
Enologo Mattia Nicoletta
21
Pollein
Notizie
“Il villaggio delle scatole”
una animazione rivolta a grandi e piccoli (dai 5 ai 10-13 anni).
Mercoledì 16 maggio 2007
A partire dalla lettura di fiabe e leggende delle Alpi si è arrivati a realizzare un autentico villaggio rurale realizzando case, stalle , fienili, mulini ecc. con scatole di varie dimensioni.
All’appuntamento presso la sala polivalente del municipio dalle ore 14.30 alle 16.30 hanno risposto un gruppo
di ragazzi che con grande entusiasmo e partecipazione hanno realizzato un villaggio virtuale.
L
La Biblioteca comunale ed il mondo della scuola
a collaborazione con gli insegnanti della Scuola elementare e della Scuola dell’infanzia ha visto il nostro
coinvolgimento in queste due iniziative:
SCUOLE ELEMENTARI: “Dalla cellulosa al foglio” e “Inventare un libro” sono le proposte che Federica Mossetti ha realizzato con i nostri bambini. Bravi!!
SCUOLA DELL’INFANZIA DI POLLEIN:
English is Fun! Attività realizzata dall’ English-Center e concepita per aiutare lo sviluppo sociale, emotivo ,
fisico ed intellettuale del bambino presentando la nuova lingua in maniera divertente attraverso giochi, canzoni,
balli, mimica ed attività manuali. E poi……. il doposcuola …… come sempre, nel mese di ottobre, è ripresa
l’attività del doposcuola che terminerà nel mese di maggio; i bambini hanno avuto la possibilità di studiare in
Biblioteca con la collaborazione di Claudia e Maura.
22
Pollein
Notizie
La voce dei protagonisti……
Mi piace tanto il doposcuola perchè vedo i miei amici
(Luca Longo)
Il doposcuola mi piace perchè vedo i miei amici
(Andry)
Mi piace il dopo scuola perchè ritrovo i miei amici
(Hervé)
Io al doposcuola mi diverto a fare i compiti
(Luca Licordari)
Io vengo al doposcuola perchè voglio imparare a fare i compiti da solo e poi ci divertiamo. Claudia e Maura sono
motlo brave perchè ci spiegano sempre tutto. Io spero che al doposcuola riusciamo a fare sempre tutti i compiti
che ci danno perchè siamo i più grandi della scuola, ma il brutto è che il prossimo anno ritorniamo ad essere i più
(Noemi Bosio)
piccoli.Il doposcuola per noi è pur divertimento!!!
Per noi di 5° il doposcuola è anche un momento per restare insieme, studiare: si può fare amicizia. Le nostre
“controllori” Maura e Claudia riuscirano a sopportarci tutto l’anno. Quindi le ringrazio per farci studiare senza
farci poi prendere dai votacci.
Viva il dopo scuola!!!!!
(Dimitri Dufour)
Io vengo sempre al doposcuola per imparare, per
fare altre attività, per conoscere altri bambini, per
divertirmi, per cambiare aria e per interagire con gli
altri. Grazie Pollein
(Giovanni Zanella)
Giovanni Zanella, oltre alle sue impressioni,
ci ha regalato questo disegno:
23
Pollein
Notizie
S
POLLEIN MUSICA 2007 - 3 agosto 2007
empre molto apprezzata da tutti, questa iniziativa è giunta alla settima edizione ed ha visto avvicendarsi
sul palcoscenico sette gruppi. In rappresentanza dei gruppi giovanili abbiamo potuto apprezzare “The
Identykids” , “The Crack” e “Wandering” che ci hanno proposto musica rock; sempre graditi dal pubblico
“I Frustapot” e “Romano Vaudan e i suoi amici” con le loro proposte di liscio e di musica folcloristica.
Non sono poi mancati gli apprezzamenti per i gruppi di musica d’autore: il “Gruppo TSIN-AILL” e “MUSICA
NOSTRA”; a quest’ultimo gruppo il compito di chiudere in bellezza la serata .
Bravi! Vi aspettiamo ancor più numerosi per la prossima edizione!
T
Corso “Sospeso trasparente” - novembre 2007
enuto conto che le persone creative amano le novità, nel campo dell'hobbistica abbiamo voluto dare spazio ad un corso di tecniche di découpage tridimensionale, per imparare a realizzare, anche in previsione
del Natale, oggetti decorati con questa tecnica innovativa. La tecnica di per sé consente molti sviluppi, e
i risultati che si ottengono già nella versione più semplice sono entusiasmanti. BRAVE!!
24
Pollein
Notizie
ENPHANTHEATRE 2007/2008
Anche quest’anno la biblioteca ha proposto ai ragazzi delle scuole elementari la
possibilità di assistere a 4 spettacoli della rassegna teatrale dedicata ai ragazzi “Enfanthéâtre”. Come gli anni precedenti sono stati accompagnati dai genitori e dal
rappresentante della biblioteca, con pullman riservato. Vi hanno aderito 15 bambini, di cui dieci della classe quinta, tre della classe quarta, una della classe terza e
uno della classe prima. Si spera di poter riproporre tale iniziativa coinvolgendo un
numero sempre maggiore di bambini anche nel prossimo anno o, eventualmente
affiancandone di nuove … benvenute saranno tutte le proposte. Tutti i bambini
hanno conservato un buon ricordo dei pomeriggi trascorsi insieme, delle passeggiate in Aosta per raggiungere il teatro, delle merende al bar, dei viaggi in bus e,
ovviamente, degli spettacoli, particolarmente graditi quello in francese e quello in
inglese.
Si ringraziano di cuore tutti i ragazzi/e e gli accompagnatori.
PROVERBES ET DICTONS DE CHEZ NOUS
“Mèizon l’a non torna” (maison s’appelle retourne).
“Degaé lo vése di nou a coutcheun” (tirer le ver du nez à quelqu’un) = lui faire avouer ce qu’il voudrait tenir
caché.
25
Pollein
Notizie
Torneo di carte - 18 novembre 2007
D
omenica pomeriggio nel mese di novembre: cosa c’è di meglio che trascorrerlo giocando a carte?
Ed, infatti, il consueto appuntamento autunnale, il cui primo scopo è divertirsi assieme, è stato come sempre apprezzato dai partecipanti; Cestini enogastronomici ai vincitori e … per gli altri alcuni premi di consolazione a
sorteggio! Al termine delle partite sono risultati vincitori: Nella belote: 1° classificato Lucianaz Franco - 2° classificata
Letey Gildo - 3° classificata Volpe Marisa. Nella pinacola: 1° classificata Lucianaz Pinuccia - 2° classificata Acerbi Laura
- 3° classificata Linty Albina. Nella scopa: 1° classificato Serrone Antonio - 2° classificato Ducly Perfetto - 3° classificato
Perron Enrico. L’incasso della manifestazione, di Euro 128,20, è stato devoluto al Centro Volontari Sofferenza di Pollein St. Christophe.
Proverbes par thème
Beauté féminine
" Une femme belle est le paradis des yeux, l'enfer de l'âme, et le purgatoire de la bourse"
Proverbe Estonien
Ecouter et parler
" La nature nous a donné deux oreilles et seulement une langue afin de pouvoir écouter d'avantage et parler
moins" - Zénon d'Elée
Enfant
" Qui a beaucoup d'argent et pas d'enfants, il n'est pas riche ; qui a beaucoup d'enfants et pas d'argent, il n'est pas
pauvre” - Proverbe Chinois
Femme et l'homme (la)
" Les faiblesses des hommes font la force des femmes” - Voltaire
26
Pollein
Notizie
Premiazione Concorso Letterario
dedicato al racconto e alla poesia – 2^ edizione Sabato 24 novembre 2007
P
omeriggio dedicato alla poesia in collaborazione con il Circolo del Cardo ;
E stata data lettura di poesie di alcuni poeti valdostani :GISELE BOVARD, UMBERTO DRUSCHOVIC, LOREDANA FALETTI e MARCO GAL con gli interventi musicali di GIOVANNI MISZCZYSZYN AL FLAUTO E DI DAVIDE SCHIAVON ALL’OBOE
A
lcuni componenti del Circolo del Cardo hanno poi dato lettura di alcuni testi tratti dalla raccolta
del nostro Concorso letterario.
Successivamente si è provveduto alla premiazione dei vincitori della seconda edizione del concorso letterario dedicato al racconto e per la prima volta alla poesia. Il concorso a tema libero prevedeva due sezioni: una dedicata
al racconto ed una alla poesia, originali e inediti, in lingua italiana, o francese, o patois; ciascun autore poteva
partecipare con un solo racconto/poesia;la partecipazione era aperta a persone di tutte le età suddivise nelle seguenti due categorie:
-BAMBINI E RAGAZZI FINO A 16 ANNI
-ADULTI
Entro la data prevista sono pervenuti 20 elaborati, esaminati da una commissione giudicatrice composta come
segue: -Lina Cavagnet, professoressa di francese (con funzioni di Presidente)
-Sabrina Brunodet, Bibliotecaria e direttore editoriale della Casa Editrice STYLOS
-Viviana Rosi, animatrice culturale, Responsabile Casa Editrice END.
Ecco i premiati:
SEZIONE ADULTI - RACCONTO:
Primo posto : Sera di Natale di Lorenzo Domenis
Motivazione espressa dalla Giuria:
I
n Sera di Natale l’autore, ricorrendo all’espediente letterario del
flashback, lascia che passato e presente, realtà e fantasia, si
intreccino in un’alternanza di atmosfere malinconiche, sprazzi di
passione amorosa ed avvenimenti dai connotati fortemente drammatici.
Un racconto dallo stile fresco e scorrevole, che sapientemente
trasporta il lettore attraverso ambientazioni insolite e lontane,
ricche di fascino esotico, per poi riportarlo, mestamente, nella realtà
quotidiana, popolata di solitudine e ricordi.
27
Pollein
Notizie
Secondo posto : I primi e gli ultimi di Umberto Mattone
Motivazione espressa dalla Giuria:
U
n racconto dal sapore antico che, con una sottile vena di nostalgia,
fa rivivere scene ed episodi di una realtà in cui le persone e gli
animali che con loro vivevano, lavoravano e soffrivano erano più
importanti delle macchine. Un mondo che progresso e tecnologia
relegano, giorno dopo giorno, in un passato sempre più remoto. Per
questo I primi e gli ultimi non è soltanto un omaggio al glorioso corpo degli
Alpini ed ai loro primi, umili mezzi di trasporto… i muli, quasi umanizzati
per meglio sottolineare la simbiosi con i loro conducenti, ma, anche e soprattutto, un invito a credere negli uomini e nella loro capacità di amare ed
aiutarsi gli uni gli altri, spontaneamente, «(…) non importa come o perché!»
come gli Alpini a Vestignano e nel mondo.
Terzo posto : Il pesa persone di Stefano Ferrucci
Motivazione espressa dalla Giuria:
I
l racconto di Stefano Ferrucci ha i toni caldi e malinconici di una
vecchia fotografia.
Fa pensare alle brevi storielle di un tempo che con intenti morali e
un pizzico di fantasia aiutavano i ragazzi a diventare adulti.
SEZIONE ADULTI - POESIA:
Primo posto : Cento CV di Corrado Ferrarese
Motivazione espressa dalla Giuria:
L
a poesia 100cv di Corrado Ferrarese, con stile sobrio e ritmo
cadenzato, lancia un messaggio inquietante che colpisce per la sua
crudezza: nessun alibi è concesso al lettore-ascoltatore, che l’autore
invoca affinché si attivi immediatamente per salvare «questo mondo malato»
dall’incombente disastro che minaccia di spazzar via «il nostro dopodomani».
Secondo posto : La Tramontana di Rosalia De Matteis
Motivazione espressa dalla Giuria:
L
a poesia Tramontana ha un forte e seducente carattere evocativo.
Immagini naturali si coniugano con le intermittenze della psiche e i
versi conclusivi tratteggiano il convincente ritratto di una donna
consapevole dei propri sogni e del proprio coraggio.
28
Pollein
Notizie
Terzo posto : Dalla finestra della soffitta si vede tutto di Gloria Venturini
Motivazione espressa dalla Giuria:
D
avanti ad essa scorre inesorabile la vita, dall’infanzia, alla
giovinezza, alla maturità, con gioie, dolori, sogni e speranze divorati dal sole che rende ancora più cocenti la solitudine e la fatica di
vivere in un mondo impregnato di indifferenza.
In Dalla finestra della soffitta (si vede tutto…) l’autrice, con uno
stile sobrio e scorrevole, dipinge un quadro dalle sfumature
malinconiche, ma, allo stesso tempo, serene e molto precise della
realtà in cui viviamo.
Premiate anche Martine Jacquemin e Franziska Vierin, uniche partecipanti per
la sezione ragazzi, rispettivamente per la poesia: “L’incanto innocente
del buio “ e per il racconto : “Una storia del Titanic”.
Tutti i testi in concorso rimangono di proprietà della Biblioteca che li ha
raccolti in una brochure disponibile al pubblico interessato.
Recueil de conseils précieux
JANS – Dr. en Théologie – Curé de Pollein
(page 286 du livre) “……..Prunier
Les prunes vertes ou sèches sont un aliment léger, laxatif, rafraîchissant. Leur décoction convient en boisson à
qui a de constipation, ou d’irritation instestinale……….”
(page 288 du livre ) “………Pin
40 gr. par litre d’écorce de pin arrête la diarrhée, provoque l’urine; son parfum avance l’accouchement et
les secondines, apaise la matrice. Contre les douleurs du foie on peut prendre une décoction de feuilles de pin
miellée (MATTHIOLI). ……”
29
Pollein
Notizie
Gita a GRUYÈRES ai mercatini di Natale - 15 dicembre 2007
Q
uest’anno come meta per gli amanti dei mercatini dell’Avvento, abbiamo scelto Gruyères e possiamo
senza dubbio affermare che è stata una scelta azzeccata in quanto oltre ai mercatini natalizi abbiamo potuto apprezzare anche ………… Siamo partiti alle 7,00 dal piazzale del Municipio di Pollein alla volta
della Svizzera e la mattinata è stata dedicata alla visita del castello e del caseificio “Maison du Gruyère”
Castello di Gruyères: costruito sul punto più alto di una collina, con il villaggio di Gruyères alle spalle. Il castello fu costruito una prima volta nel XII secolo e quasi interamente ricostruito nel XV secolo. Fino al 1554 fu la
sede dei conti di Gruyères; l'ultimo conte, oberato dai debiti, fu costretto a vendere tutti i suoi possedimenti che
vennero divisi tra Berna e Friburgo. Il castello appartiene oggi al Canton Friburgo ed è diventato un museo.
Maison du Gruyère dove, attraverso un itinerario multisensoriale (muniti di cuffie abbiamo seguito un percorso
tra rumori di campanacci di mucche, fiori alpini, fieno, pelle di mucca, forme di formaggi …) ci sono stati svelati i segreti di questo celeberrimo formaggio. Il caseificio è dotato di 4 vasche da 4800 litri e di una cantina per
la stagionatura di 7000 forme di formaggio. Ovviamente abbiamo approfittato della possibilità d’acquisto e di
degustazione!! Nel pomeriggio abbiamo avuto il tempo a disposizione per la visita ai mercatini di Natale a Bulle
che offrivano la possibilità di acquistare addobbi natalizi, oggettistica di vario tipo e prodotti della gastronomia
locale. Vi aspettiamo per la prossima edizione, sempre più numerosi!
Anno vecchio
Anno nuovo
30
L'anno vecchio se ne và, e mai più ritornerà,
io gli ho dato una valigia di capricci e impertinenze,
di lezioni fatte male, di bugie e disubbidienze,
e gli ho detto: "Porta via! questa è tutta roba mia".
Anno nuovo, avanti avanti,
ti fan festa tutti quanti,
tu la gioia e la salute porta ai cari genitori,
ai parenti ed agli amici rendi lieti tutti i cuori,
d'esser buono ti prometto, anno nuovo benedetto.
Coumpagni théatrale le Beurts etPollein
bouns
Notizie
L
o 2007 lé itou pe la noutra coumpagni eun an de tzanzemen, caque acteurs l’en queutou pérqué l’aian pami
lo ten de se eungagi dedeun lo théatre, mi pe bouneur, pe lo mouman, n’en todzor de dzouvio que l’en
voia de prouvi ceutta nouva éspériance, et pai soun entrou a fie par de la noutra coumpagni eunco Thierry
Marguerettaz et Fabien Vaudan.
Comme tcieutte le ans nen partécipou i Printemps Théatral i théatre Giacosa de veulla avoui eunna pise icrita pe
Michel Celesia, et comme todzor pouchan pas manqui lo rendez-vous devan lo noutro poubleuque eun occagioun
di patroun.
Dounque lo 24 avri dedeun la sala “polifunzionale” de la Grand-place n’en présentou dove pise, “L’eisamen de
francé” de Eugenio Di Francesco et “Martin, la fenna et… l’amis” de Michel Celesia.
Dedeun l’an 2007 s’en itou eunvitou de la “biblioteca” de Bréisogne a fie eun spétaclie eun ci leur, pai a l’entran
de mi dedeun la “palestra” de l’icoula de Bréisogne n’en repétou lo noutro spétacle, malgré lo grou travaglie que
baglieu aprésti eun spétacle foua de Pollein, a la feun lé itaie eunco ceutta eunna dzenta espériance.
Eun remércien tcieutte cice que nos baglioun eun cou de man, mi seurtou lo noutro poubleque que lé todzor si
noumbre, vos baglien a tcieutte lo rendez-vous a l’an que veun.
Le Beurts et bouns
31
Pollein
Notizie
BREL
(Ufficio Regionale per l’Etnologia e la Linguistica)
L
a Loi 482/99 sauvegarde et soutient la diffusion des langues minoritaires et historiques en
Italie. En ce qui concerne la Vallée d’Aoste, le
Walser et le Francoprovençal bénéficient de cette loi.
L’aide financière obtenue par le BREL (Bureau Régional pour l’Ethnologie et la Linguistique) a permis
d’instituer les guichets linguistiques.
Le personnel qui y travaille est chargé de la mise en
œuvre d’actions de promotion de ces langues et il est
à la disposition de la population pour la traduction
de documents. Les « guetset » disposent de collaborateurs dans chaque Commune de la Région afin de
garantir la sauvegarde de chaque variété linguistique.
La Legge 482/99 tutela e sostiene la diffusione delle lingue minoritarie e storiche in Italia. Per quanto
concerne la Valle d’Aosta godono di tale tutela sia il
walser che il francoprovenzale.
Grazie ai finanziamenti che il BREL (Ufficio Regionale per l’Etnologia e la Linguistica) ha ottenuto
tramite questa legge, sono stati istituiti gli sportelli
linguistici. Il personale che vi opera svolge azioni di
promozione di tali lingue ed è a disposizione della
popolazione per la traduzione di documenti.
I « guetset » si avvalgono di collaboratori nell’ambito
di ogni Comune della Regione al fine di garantire la
salvaguardia delle varianti linguistiche.
Lo noun de mèizoùn
L
o noun de mèizoùn regarde tsaqueun de no;
tcheut, vito ou tar, no no sèn dimandoù de iaou
areuve
si noun que no no portèn aprì, pe totta la via.
Se pe sertèn noun lo sans l’è bièn evidàn, pe d’atre
eun pou maque fére de suppozechoùn; deun seutta
padze di bulleteun no alèn fran queriaouzì câqueun di
noun di viille fameuille valdotène.
Pe èntré dedeun si moundo complecoù, n’èn désidoù
de prèndre comme izeumplo le noun de la Vatornèntse eun eumpléyèn la publicachón de Anselme Pession
"Les archives de Valtournenche, documents choisis"
-Musumeci Editeur spa -2004.
L’è dedeun lo Moyèn-Adzo, a partì di XIII é surtoù
deun lo XIV é XV siécllo, que no trouvèn lo noun
d’eunna personna icrì eun lènva vulguéra avouì apeillà lo non di pappa ou lo noun di veladzo; d’atre cou
l’è lo mîtchì que l’a caraterizoù lo noun, d’atre cou
euncó eun sourmignoùn. Dèi adoùn l’an prèi la coutima de vardì lo califiàn que caratérizave lo pappa pe
se mèinoù étó.
Prègnèn pe izeumplo le PASSERIN D’ENTRÈVES
; desì câque livro d’istouère l’iye itoù icrì que l’iye
euna fameuille de noble arevaye de la Toscana mi la
retsertse jénéalojeuca de Alexandre Passerin d’Entrèves, avouì l’èidzo d’Aimé-Pierre Frutaz é publiaye
l’an 1933, l’a portoù a remontì a l’orijine documèntaye de la fameuille di Passerin, tanque a eun sertèn
Stepheninus de Crista.
32
É l’è fran lo noun de si Sthephanino de Cresta, eunsèmblo i noun de d’atre Vatornèn (Bravino de la Serva, Martino de Chaillon, Perronino de Losanchy, Petro de Dorchia), que Anselme Pession no site dedeun
son livro eun repourtèn eun documàn icrì a Antey l’an
1304 .
Stevenini de Crista, l’iye lo pappa de Andreveti Stephenini de Crista é de Grimodus Stevenini de Crista
é, seloùn Alexandre Passerin d’Entrèves, lo devantì
di PASSERIN.
A si poueun l’et eumportàn de remarquì que lo noun
de si “Tcheunne de la Crîta” lo trouèn rejistroù dedeun eun mouì de magniye difiènte (Stepheninus de
Crista, Sthepheninus de Crista, Stevenini de Crista,
Stephenini de Crista, baga bièn normala deun si tèn.
La secounda remarca a fiye l’è que si Stepheninus de
Crista l’ayè comme califiàn lo noun de son veladzo,
mi se dou mèinoù l’ayàn dza lo noun di pappa eun pi
(Andreveti Stephenini é Grimodus Stevenini de Crista).
Di-z-archive de Vatornèntse rezulte que caze tcheut le
noun de mèizoùn l’an ayaou de tsandzemèn dèi leur
premie verchoùn icrita: BARMASSE l’iye BARMACY l’an 1420, BALMACIA dedeun lo 1445, BALMACY dedeun lo 1522 tanque i 1616, BARMACE
l’an 1590. Mima counta pe PELLUSSIER icrì tanque
l’an 1616, mi euncó PELLICIER l’an 1591 é PELLISSIER l’an 1688. MACQUYNYAZ l’an 1536 que
l’è itoù icrì dou-z-àn pi tar MAQUYNIA ; BIC l’iye
Pollein
Notizie
todzor icrì sènsa H, comme choèn étó HOSQUET ;
OTTIN que no trouvèn dézó la fourma OCTYNI ;
MACHET marcoù étó MACHEPT ; HÉRIN que l’et
itoù icrì DE HERINO, D’HÉRIN ; PESSYON l’an
1536; MÉNABRÉAZ que l’a cougnì la verchoùn
MEYNABREAZ.
Le noun PERRON, CARREL, MEYNET, GORRET,
PERRUQUET, VALLET l’an caze jamì tsandjà dèi
leur premie rejistrachoùn eun lateun: CARRELI,
MEINETI, GORRETI, etc.
L’è bièn de rapélì que, tanque i siécllo passoù, dedeun
la comunitoù de la parotse n’ayè pa la coutima de
eumpléyì le noun de fameuille: lo noun di pappa ou
de la mamma é de leur legnà l’iye suffizàn pe idèntifii
câqueun, to de chouite; lo noun di veladzo l’iye dza
eun califiàn eun pi (Jean de Piére de Marteun d’Anne
de la Crîta, pronounchà caze comme an litanie).
Mi le noun de mèizón soun vin-ì todzor pi eumpourtàn
é dèi lo XVI siécllo l’an pamì ayaou de grou tsandzemèn tanque i dzor de voueu, belle se le-z-èiséchón,
choèn a coza de fote de transcrichoùn, mancoun pa:
CHEINEY1 deun lo XVIII siécllo ara l’è CHENEY ;
BÉTAN a Fin-is é BÉTEND1 a Sèn-Cretoublo euncó
a la feun di 1700, l’an baillà BÉTEMPS ; COENDOZ
ou COHENDOZ1 ara l’è QUENDOZ ; ALBANEY
l’è chourtì de eunna fota de ARBANEY, etc. etc.
Le patronimo (non di pappa) son a l’orijine de eun
mouì de vioù noun de mèizoùn: ABRAM, ANGELIN, DESANDRÉ, ANSELMET, ANSERMÉ,
ANSERMIN, BERTHOD, BERTIN, BONIFACE,
BONIN, BOSON, BOSONIN, BOZON, BRUNET,
BRUNOD, BRUNODET, CARLIN, CHARLES, DAVID, GAL , GALLET, GASPARD, GERARD, GRI-
MOD, HENRIOD, HENRY, JACCOD, JACQUEMIN, JACQUEMOD, JANIN, JEANTET, JORDAN,
JORDANEY, JORIOZ, LAURENT, DÉLEONARD,
MARIETTY, MARTIN, MARTINET, MARTINOD,
PASCAL, PERRET, PERROD, PERRON, PHILIPPOT, ROLLAND, ROLLANDIN, ROLLANDOZ,
ROULET, STEVENIN, THÉODULE, VAUTHIER,
VUILLERMIN, NAUDIN (diminutif de Arnaudin)
etc. etc.
Le matronimo (non de la mamma) soun évidàn dedeun le noun: DAGNES, DANNA, ISABEL, JANA,
JACQUEMINAZ, MARIETTAZ, PERNETTAZ,
VUILLERMINAZ.
Dedeun lo Canavèis no trouèn choèn euncó la verchoùn eun italièn de noutre vioù noun: BAUDINBAUDINO, GARIN-GARINO, HENRIET-ENRIETTI, HUGONIN-UGONINO, JACQUIN-GIACHINO,
MARTINET-MARTINETTI , etc.
Eunna remarca jéografeuca l’è bièn évidanta pe izeumplo dedeun sertèn noun de mèizoùn : COGNEIN,
FORETIER, LOMBARD, MAQUIGNAZ (de MACUGNAGA), SAVOIE, VAUDAN, VAUDOIS. A
propoù de LOMBARD, l’è boun de rapellì que deun
lo Moyèn-Adzo vouillè étó diye banquì, prita-soù,
martchàn. L’eunflianse de la lènva allemanda l’è itaye eumpourtanta eun Val d’Outa belle dedeun le noun
de mèizoùn; n’èn pe izeumplo le noun de: ALBERT,
ARMAND, BAL, BÉRARD, BERTHOD, BERTIN,
BESENVAL, BLANC, BLANCHOD, BRUN, FARCOZ, GUICHARDAZ, LAMBERT, ROLLET, VUILLERMIN tò comme le fameuille walser: BIELLER,
CURTAZ, LINTY, PECCOZ, SQUINDO, SQUINOBAL, WELF, etc.
33
Pollein
Notizie
Tan d’atre fameuille valdotène son orijinére di coumbe a coutì de no: pe ezeumplo no sèn qué di BOCH,
que arreuvon de Tignes, di JOUX é di-z-EMPEREUR
de Saint- Foy de Tarentaise. Le BOLLON é le CARRUPT son d’orijine valezan-a; VIETTI, BONADÉ,
ARVAT son canavezàn; FRAGNO, VERNETTI de
de la Val de l’Orc; VIGLINO, RASTELLO, PERRUCCA, PICCHIOTTINO arrevoun de la Val Soana
(la coumba di magneun); dimèn que BOCHET, DUPONT, GEX, SALLUARD sèmblérian orijinéo de
Franse.
Lo noun de la dzi l’è choèn llattoù i noun di veladzo d’orijine: DALBARD, DALLE, DARENSOD,
ARLIAN, ARTAZ, DAVISOD, BETHAZ, BIONAZ,
CHAMIN, CHAMOIS, CHAUSSOD, CHEILLON,
CHEVRÈRE, DUCLY, DUCOURTIL, CUAZ, CUNEAZ, DIÉMOZ, DUFOUR, FRACHEY, FRASSY,
GERBELLE, GRANGE, HERIN, LEXERT, LUBOZ, MESSELOD, MONTROSSET, NAVILLOD,
NOUSSAN, PORLIOD, RIGOLET, SAVIN, TERCINOD, TRENTAZ, THOUX, DEVEYNES, DEVOIX,
VERTHUY, etc. etc.
Eun mouì de fameuille valdotène l’an lo noun de méizoùn que veun di noun d’eun poste (toponimo) que
remounte finque i tèn pré-romèn; pe izeumplo: BERRIAT, BERRIAZ soun de noun que vignoun de berrio (a propoù de berrio, l’è bièn de savèi que dedeun
lo Messager Valdôtain l’abbé Henry icriave: "Le mot
pérra indique une pierre quelconque plus ou moins
34
grosse; le mot berrio indique une pierre plutôt grosse,
par exemple une pierre qui a la hauteur d’un homme; le mot sex indique une pierre par exemple qui
a la hauteur de 3, 4 hommes et la largeur en proportion". Le noun BARMAZ, BARMASSE, BARMAVERAIN vignoun de barma, balma (grotte, petit abri
formé parun rocher surplombant); BETTEZ, BETTEX vignoun de béteun, beuttì (lieu marécageux);
BORNAZ, BORNEY de borna (trou ou limites de
propriété); CHABLOZ de tsablo (couloir où l’on fait
déscendre les troncs); CHANTEL de tsanté (promontoire, monticule de terre); CHARRÈRE de tsarrére
(chemin pour le passage des chariots); CHATEL,
CHATELARD, CHATELLAIR de tsaté (château);
CHUC, CUC, SUQUET de tseuc, cuc (sommet émotté); CLAPEY, CLAPASSON de “cllapey” (extension
de pierres); CORNAZ de corna (terrain allongé terminant en forme de coin); GLAREY, JUGLAIR de glair,
ller (endroit pierreux); GLAVINAZ, GLAVINA de
llaveun, glavin-a (éboulement de pierres); TEPPEX
de teppa, teppì (gazon). D’atre toponimo, que vignoun
di lateun, l’an baillà: CLOS, DUCLOS, RECLOU di
lateun clausum (terrain fermé, protégé); CLUSAZ,
CLUSELLAZ di lateun clusa (fermé, passage resserré); CUIGNON, DUCUIGNON de coin, cugnon
(petit coin, endroit retiré); CRÉTAZ, CRÉTON,
DUCRET, CRÉTALLAZ de crista (crête, monticule, pente escarpée, arête de montagne); CROUX de
crou (trou); FOSSON, FOSSERET de fossa (fosse);
Pollein
Notizie
LILLAZ de l’ila, insula (île, terrain entouré d’eau);
GLASSIER de llaché (glacier); NEX de nèis, lo nés,
“nézey” (fossé où l’on met à rouir le chanvre); PERRIER, PERAILLON de péra, perrére (lieu où abondent les pierres); RIVAZ de riva (le grand ruisseau);
RONC, RONCHAIL, RONCO de ronc (terrain rendu à la culture); ROVEYAZ de ruina, rovén-a (lieu
d’éboulement, ravine); VILLETTAZ, MAVILLA de
villa (agglomération, village); VAL, VALLOMY, DEVAL, VALLAINC, VASSONEY (=VALSOANEY)
de val (vallon, vallée).
Prègnèn ara eun considérachoùn la fitotoponimia (lo
noun di plante ou de la vejétachón que l’a caraterizoù lo toponimo é de consécanse lo noun de mèizoùn): n’èn ARBANEY de arbéra, “arberèy” (forêt de
trembles, de peupliers); BIOLEY de bioula, “bioley”
(endroit où poussent les bouleux); BARDONEY de
bardon-e, lavasse (oseille des Alpes); BOSC, BOIS
de “bousc” (bois); CERISE, CERISEY de seryize
(cerise); CHENEY, CHÉNOZ de tsino (endroit de
chênes); CHENEVIER de tseun-èivro (chanvre);
DARBELLEY de darbì (lieu de petits sapins, petits
mélèzes); DIALLEY de daille, déze, “dialley” (bois
de pin silvestre); ÉPINEY de ipin-a (épine); GORRAZ, GORRÉ, GORRET, GORREX, GORETTAZ
de gora, goré, “gorey” (endroit de saules); DUNOYER de noyer ; PES, PESSE de pesse, “pessey” (bois
de sapins); RAVET de rave (champ planté de raves);
TILLIER, DE TILLIER de teuill, “teilley” (lieu de
tillieul ); VERNEY de verna, “verney” (lieu d’aulnes).
Le noun di mîtchì no le retrouèn dedeun: BARAILLER, BARBIER, BERGER, BOVARD, CHARBONNIER, CHASSEUR, CHEVRIER, LAGNIER,
FAVRE , FOURNIER, LEVIRAT, MAGNIN, OUVRIER, PASTORET, PELLISSIER, SARAILLON,
VAGNEUR. Le sourmignoùn, que pouchoun remarquì sertèin-e carateristique de la dzi, l’an baillà
orijine i noun: BLANC, DUBLANC, BLANCHET,
BLANCHOD, BONJEAN, BRUN, BRUNET,
CHAPELLU, GAILLARD, GROSJACQUES, PETITJACQUES, GROSJEAN, PERSONNETTAZ,
PETIT-PIERRE, ROSSET, ROUX, DUROUX, etc.
etc. D’atre sourmignoùn, que rappellon de titre eumpourtàn, magaa finque moqueur, se retrouon dedeun
le noun: BECQUET, CONTOZ, DUC, IMPERIAL,
LEVÊQUE , MARQUIS, REY, VICQUÉRY.
Sènsa oubliì étot le nombreu non d’ipetaille, sise que
soun itoù baillà i mèinoù de fourteun-a prézèn su
noutro territoére, no alèn fenì noutra petchouda promenada dedeun le noun de mèizoùn valdotèn, avouì
le dérì noun noblo que l’an survéquì tanque i dzor de
voueu: D’AVISO DE CHARVENSOD, DENABIAN,
PALLAIS, PASSERIN D’ENTRÈVES, SARRIOD
D’INTROD, VALLEISE, dérì témouèn d’eun glorieu
passoù.
¹ Cadastre Sarde 1767-1773 , Anthroponymie Vald.
Robert Berton, Impr. Valdôtaine –Aoste 1987
Te cougnì la legnà de ta fameuille?
L’abro seu dézó l’a perdì eun pèe de foille !
T’i-teu bon de le tchertchì, ta paéntoù trouì é tsaque noun plachì ?
Collaborateur de Pollein pour les traductions: Michel Celesia
La transcription a été soignée par le Guichet Linguistique. Qui peux-tu y trouver ?
Nous sommes des jeunes valdôtains et le patois nous espérons sauvegarder.
Affaire pas du tout facile à gérer ! Mais, en espérant que tu puisses nous aider…
Des suggestions, des conseils, des remarques et des critiques sont aussi bien acceptés.
N’hésite donc pas à nous contacter !
Sportelli linguistici. Chi puoi trovare?
Siamo un gruppo di giovani valdostani e il patois ci piacerebbe salvaguardare. Un affare non semplice da trattare! Sperando che un aiuto tu ci possa dare… Suggestioni, consigli, commenti e anche critiche siamo disposti ad
accettare. Ti chiediamo quindi di contattarci senza esitare!
BREL 59, rue Grand Eyvia - 11100 Aoste - Tél. 0165 32413 - Fax 0165.44491 [email protected]
35
Pollein
Notizie
Scuola Infanzia
Le attività più importanti svolte nell’anno scolastico 2006/2007
Le due sezioni al completo con le maestre Roberta, Paola, Delia, Jenny e Lucia
A
bbiamo programmato e realizzato tante attività didattiche, uscite, esplorazioni, feste, mercatini, non possiamo farvele vedere tutte quante ma sicuramente le più caratteristiche, partiamo dal VIAGGIO INTORNO AL MONDO.
Un viaggio di conoscenza ed esplorazione che attraverso la fantasia, il gioco, il disegno, le attività di laboratorio, ha permesso ai bambini della scuola materna dai più piccoli ai più grandi (3/5 anni) di rendersi conto che il
MONDO in cui vivono è grande, i popoli che lo abitano sono differenti per razza, per cultura e lingua. Hanno
imparato, attraverso la costruzione e l’analisi del Mappamondo, la forma del nostro pianeta, gli orientamenti, i
diversi climi e poi… abbiamo costruito e disegnato gli itinerari ed anche i diversi mezzi di trasporto (il treno,
l’auto,l’aereo) e con un gioco di simulazione, aiutati dalla fantasia, siamo partiti .
Abbiamo visitato la GROENLANDIA, disegnata la mappa ed il percorso per esplorarla, abbiamo conosciuto da
vicino tutti gli animali ed i popoli che ci vivono. Siamo andati in un prato di Pollein e abbiamo costruito un Igloo
per renderci conto da vicino come si fa.
Con l’aereo siamo andati in CINA, guardateci vestiti da cinesini (tutto costruito da noi) mentre partiamo! Arrivati,
abbiamo assaporato un buon thé? Anche il pranzo, riso e bacchette, difficile.. ma senza immedesimazione non si
può conoscere veramente.
36
Pollein
Notizie
E il MAROCCO? ci siamo sbizzarriti. Le nostre maestre, aiutate dalla mamma di Sumaya, la Sig.ra Atika,
ci hanno permesso di conoscere ed indossare i vestiti
tipici del paese ed abbiamo imparato e disegnato gli
ideogrammi ed anche ballato!
Arriva il Natale! ed anche Babbo Natale, oltre che a
portarci i doni, viene a “curiosare“ nel mostro mercatino.
Il Mercatino di Natale, ogni cosa esposta l’abbiamo
fabbricata noi: sali da bagno alle spezie di tutti i gusti
ed aromi ed anche saponi alla rosa, all’arancia, alla
cannella... il nostro ricavato? Tutto in beneficenza.
Concludiamo con la visita al Presepe
“L’Echo de Saint Gorge “.
E’ stato bellissimo …tutto bellissimo!
I bambini, le maestre e tutto il personale
della Scuola Materna di Pollein
37
Scuola Primaria
Pollein
Notizie
Quest'anno abbiamo pensato di documentare le nostre attività con alcune foto.....
:
RA
D
.
IS
O
RS
O
ro
t
on
nc
i
e”
l
o
a
str con loc
o
n
to
l
a
i
n
“
a
igi
t
r
l'a
E
FI
MUSEO EGIZIO:
“incontriamo la cultura”
38
Pollein
Notizie
MAISON BRUIL ...e...TSAN:
“peu pa oublii le tradichoun la via d’eun cou é le sport de noutra téra ”
SPETTACOLO CON
RANZIE MENSAH:
saliamo sul palco e ci improvvisiamo attori!
GIOCHI DELLE CLASSI QUINTE:
“il primo incontro con i futuri compagni della
scuola secondaria di 1° grado”
39
Pollein
Notizie
GITA D’ISTRUZIONE A PONT D’AEL:
“ci muoviamo alla ricerca delle tracce dei Romani”
VISITA A PINOCCHIO
MECCANIZZATO
A CAMPO LIGURE
PROGETTO di ed. ambientale: visita di
studio al Parco del G. Paradiso a Cogne
e a Machaby
40
Pollein
Notizie
PROGETTO finanziato dalla Biblioteca di Pollein: gli alunni di prima e seconda
hanno realizzato dei lavoretti con la carta riciclata mentre quelli di terza, quarta
e quinta hanno inventato dei libri utilizzando la tecnica Pop-Up
CONCOURS CERLOGNE: il tema del concorso è “il paesaggio che cambia”
FINALMENTE È FINITA!: ultimo giorno di scuola all'aperto.
41
Pollein
Notizie
H
Le Bourg en fête
a avuto un notevole successo la prima edizione del Bourg en Fête. Alla nutrita schiera di espositori si è
aggiunta una grande partecipazione di visitatori che dalle quattro del pomeriggio del 5 ottobre fino a notte
inoltrata si sono intrattenuti nel suggestivo borgo del Crêtes, recentemente ristrutturato ed abbellito. E’
infatti dalla pregevole ristrutturazione del borgo, e dal fatto che Pollein non avesse nel suo calendario una manifestazione di questo tipo, che è nata l’idea di abbinare all’inaugurazione dei lavori una festa vera e propria.
Non indifferente è stato il lavoro preparatorio e tutti quanti, dagli organizzatori, ai residenti della zona, si sono
dati da fare per far si che tutto fosse pronto per le ore 16.00, allorché, il sindaco ed altre autorità locali hanno
provveduto al simbolico taglio del nastro.
Erano presenti anche i bambini delle scuole elementari che hanno poi preso parte al giro inaugurale, accompagnati dalla musica delle fisarmoniche e dai costumi tipici dei rappresentanti dell’Associazione Nos Racines che
riunisce gran parte dei gruppi folkloristici regionali.
Come detto prima, numerosi sono state le adesioni da parte degli espositori. Per la scelta di chi potesse partecipare, si è voluto privilegiare gli artigiani ed i produttori di Pollein ed infatti, circa l’80 % dei banchi era “autoctona”.
Vi erano poi altri produttori “ospiti” che offrivano ai visitatori dei prodotti che a Pollein non abbiamo, quali il
vino, il lardo ed il prosciutto.
Nella bella e spaziosa taverna di Attilio, la locale sezione cacciatori si è prodigata per allestire una mostra di
trofei. La mostra ha raccolto consensi positivi dalle centinaia di persone che l’hanno visitata; come pure dagli
interessatissimi alunni delle scuole a cui si è cercato di spiegare le dinamiche che stanno alla base di una corretta
gestione delle popolazioni di animali selvatici, ed anche per questo l’hanno apprezzata in maniera particolare.
Anche il clima è stato clemente ed ha permesso che tutto si svolgesse nei migliori dei modi. Speriamo che anche
per la prossima edizione si possa contare sul tempo favorevole e su una partecipazione sempre più numerosa;
anche perché si svolgerà di sabato sera.
L’appuntamento è dunque per il 4 OTTOBRE 2008 !!!
42
Pollein
Notizie
43
Pollein
Notizie
44
Pollein
Notizie
45
Pollein
Notizie
Proloco
C
ome di consuetudine, la Pro-Loco ha iniziato il programma delle manifestazioni con la festa di Carnevale.
In collaborazione con la biblioteca siamo riusciti a coinvolgere un folto numero di partecipanti di ogni
età agghindati con costumi variopinti che hanno sfilato per il paese sui carri regalandoci una giornata
all’insegna dell’allegria. In serata, presso la sala polivalente della Gran Place, i partecipanti sono stati rifocillati
con il tradizione minestrone e allietati dalla musica e dai balli.
A
ll’insorgere della primavera fervevano i preparativi per la festa della Renoille che si è svolta il 22-23-24
giugno. La manifestazione ha attirato, come sempre, tantissimi appassionati della buona cucina che hanno degustato i piatti tipici preparati con cura dai numerosi volontari della pro-loco. Le tre serate danzanti
hanno accontentato varie generazioni.
La Renoille... quelli che LA CUCINA
46
La Renoille... quelli che IL BAR
La Renoille... quelli che I GIOCHI
Pollein
Notizie
N
ovità assoluta del 2007 è stata la prima edizione del “Le Bourg en fête” in collaborazione con il Comune. Una manifestazione
di successo che ha visto coinvolti gli artigiani, i produttori locali e le varie associazioni del paese che
hanno dato nuova vita al borgo del Crètes completamente ristrutturato.
Vietato fumare!
L
’ultima attività annuale è stata la Castagnata, che si è svolta il 14 ottobre in collaborazione con gli instancabili alpini addetti alle
caldarroste e al taglio della legna. La bella giornata
di sole è trascorsa piacevolmente con l’accompagnamento musicale degli artisti locali.
Lo stand al Bourg en Fête
La castagnata
N
Gli Alpini alla cottura
el mese di dicembre, oltre al consueto appuntamento della notte di Natale con la distribuzione della cioccolata calda e vin brulé all’uscita della messa, il giorno 13 si è riunita l’assemblea che ha eletto il nuovo
esecutivo: Marco CELESIA (presidente), Giorgio MAIO (vice presidente), Rosina BOZZUTO (segretaria), Lisetta BERTIN (cassiera), Fiore DI FRANCESCO, Fedele DONATO, Gianna BERTI, Stefano BERTI,
Monique VAUDAN, Patrick CELESIA, Elisa VIERIN e Valérie MARGUERETTAZ.
47
Pollein
Notizie
I
Agricoltura e allevamento
(a cura di Enzo Viérin)
Batailles de reines: finale regionale
l 2007 è stato un altro anno da incorniciare per gli allevatori di Pollein. Mourina “diventa grande” ripetendosi
e divenendo reina anche in prima categoria, mentre Poudre la sostituisce degnamente in seconda categoria
vincendo, a sua volta, l’ambito titolo.
Da segnalare anche l’ottima prestazione di Tonnerre dei F.lli Viérin che, pur essendo la più leggera fra le partecipanti alla prima categoria, ha saputo rendere la vita piuttosto dura a molte rivali di peso notevolmente superiore.
Per questo exploit Tonnerre è stata unanimemente premiata come bovina più battagliera. Nella lista dei comuni
presenti alla finale regionale Pollein conquista, come già nell’anno precedente, il primo posto con 21 bovine
partecipanti. Non se ne abbia a male Gressan se per superarlo abbiamo considerato comunitario anche Squinabol
Davide.
Le bovine finaliste sono state le seguenti:
t in prima categoria
Merveille di Michel Squinabol, reina a Valgrisenche;
Princesse di Giulio Borbey, seconda a Vertosan;
Lingera di Squinabol Davide, seconda al Col de Joux
Marengo di Nestore Bianquin, terza a Pollein;
Zara di Maurizio Dalbard, terza a Pollein;
Bonsai di Martino Brun, terza ad Aosta;
t in seconda categoria
Mourina dei F.lli Viérin, reina regionale 2007;
Moustique di Lauro Pont, reina a Pont-Saint-Martin;
Tonnerre dei F.lli Viérin, reina a Pollein;
Promesse di Patrick Brocard, reina a Aosta;
Bambino di Edy Bignon, reina a Valgrisenche;
48
Lionne di Maurizio Celesia, reina a Nus;
Promise dei F.lli Yeuilla, seconda a Pollein;
Poudre di Edy Bignon, seconda a Valgrisenche;
Mignonne di Fulvio Borbey, terza a Quart;
t in terza categoria
Mélodie di Brocard Patrick, reina a Pollein;
Caprice di Giulio Borbey, seconda a Vertosan;
Negra dei F.lli Viérin, seconda a Aosta;
Contessa di Giulio Borbey, terza a
Pont-Saint-Martin;
Rondella di Nestore Bianquin, terza a Pollein;
Moureun di Michel Fragno, terza a Saint-Christophe.
Mourina: reina regionale in prima categoria.
Nel clan dei F.lli Viérin la mattina della finale regionale regnava un po’ di delusione in quanto molte speranze di successo erano riposte su Tonnerre, bovina che avrebbe dovuto
combattere in seconda categoria. Il peso aveva però sentenziato che anche Tonnerre, così come Mourina, avrebbero nel
pomeriggio dovuto combattere in prima categoria contro
bovine notevolmente più pesanti. Con il calare della sera
però la delusione si trasformava, pian piano, in vera gioia
quando, combattimento dopo combattimento, le due terribili bovine proseguivano il loro percorso. Tonnerre, esausta,
abbandonava il campo a un passo dalla semifinale, ma Mourina l’avrebbe ben presto vendicata aggiudicandosi un titolo,
Mourina alla rassegna di Gressan porta
alla vigilia, assolutamente insperato. Ecco come descrivono
ancora i segni della finale Regionale
quei momenti Alice e Manuela. “ Fenomeno, Fenomeno…”
è il commento che nostro papà Luciano ha rilasciato alle telecamere, subito dopo la finale di prima categoria.
E come dargli torto? Mourina, che già l’anno scorso aveva dato tante soddisfazioni conquistando il titolo di
Reina nel secondo peso, quest’anno ha sbaragliato tutte le avversarie diventando Reina de Reines, sconfiggendo
bovine molto più pesanti di lei. Chi l’avrebbe mai detto? Sicuramente noi no! Indescrivibile la sorpresa provata
nell’istante in cui Mourina ha sferrato l’ultimo attacco. Ma dopo lo stupore, la felicità sfogata con “un bocon de
fontina, un vèiro de vin et euna dzenta tsanson.”
Pollein
Notizie
Batailles de reines: nona eliminatoria di Pollein
Batailles de reines: nona eliminatoria di Pollein
In questa edizione gli allevatori di Pollein non sono riusciti, come nella precedente edizione, a vincere tutti e tre
i bousquets messi in palio, ma il risultato è stato comunque ottimo visto che alla Grand Place si sono qualificate
ben sette bovine per la finale regionale. Sono state 117 le bovine partecipanti, di cui 23 in prima categoria, 41 in
seconda e 53 in terza. Da ricordare le belle vittorie di Tonnerre dei F.lli Viérin, in seconda categoria, e Mélodie di
Brocard Patrick, in terza categoria.
Tonnerre all’eliminatoria di Pollein
Mélodie all’eliminatoria di Pollein
49
Pollein
Notizie
Batailles de Modzons di Pollein
I
n questa edizione alla Grand Place non regnava il clima festoso e un po’ goliardico che accompagna sempre
questo tipo di manifestazione. La notizia della morte di Bianquin Ivo e di Blanc Ilva, persone molto vicine al
mondo agricolo del nostro paese, ha portato molta tristezza nel cuore di tutti i presenti.
La bataille si è svolta in data 7 aprile 2007 con i seguenti risultati:
 prima categoria (36 manze partecipanti - peso superiore a 430 kg)
reina
nome
Sauvage
proprietario
Celesia Maurizio
seconda
semifin.
semifin.
Allegra
Nesqui
Ardita
Squinabol Michel
Imperial Mirko
F.lli Yeuilla

50
 seconda categoria (42 manze partecipanti peso inferiore a 430 kg)
reina
nome
Marquisa
proprietario
Dalbard Remo
seconda
semifin.
semifin.
Killy
Ballarina
Sirena
Brocard Patrick
F.lli Vierin
Pont Lauro
manze di 4 anni (9 bovine partecipanti)
reina
nome
Volene
proprietario
Celesia Maurizio
seconda
semifin.
semifin.
Boleun
Peisun
Fovette
F.lli Yeuilla
Dalbard Remo
Bignon Eddy
Sauvage, Marquisa e Voleine, regine alla Batailles de Modzon
Pollein
Notizie
Rassegna del bestiame
L
a rassegna zootecnica comunitaria di quest’anno si è svolta a Gressan, in data 28 ottobre 2007, con la
partecipazione di tutti gli allevatori dei Comuni di Jovençan, Gressan, Charvensod e Pollein. Per quanto
riguarda la Razza Valdostana Castana tutti i 3 titoli a disposizione sono andati ai nostri allevatori locali
con Mourina, Tonnerre e la giovane Difesa. Miss Mourina, appena una settimana dopo essersi laureata reina des
reines alla finale regionale, conquista anche lo scettro di bovina “più bella”. Di seguito si riporta l’elenco delle
bovine premiate.
categoria
RVPN e Ca (1° cat)
RVPN e Ca (2° cat)
RVPN e Ca (manze)
RVPN e Ca (1° cat)
RVPN e Ca (1° cat)
RVPR (2° cat.) RVPR (1° cat.) RVPN e Ca (1° cat)
RVPN e Ca (manze)
classifica
1 Mourina
1 Tonnerre
1 Difesa
2 Lingera
2 Lingera
3 Mimosa
4 Marika
4 Marengo
4 Monella
Viérin Alberto Cirillo
Az. agricola Viérin
Lucianaz Angiolina
Squinabol Davide
Squinabol Davide
Dalbard Maurizio
Dalbard Maurizio
Bianquin Edy
Az. agricola Viérin
RVPN e Ca = Razza Valdostana Pezzata Nera e Castana
RVPR = Razza Valdostana pezzata Rossa
Difesa alla reassegna di Gressan (foto L. Munier)
Poudre: reina regionale in seconda categoria.
Rondella, anche se indirettamente, non finisce di dare
soddisfazioni a Eddy Bignon. Dopo gli importanti successi ottenuti nei primi anni novanta, Rondella, come i
cavalli di razza, lascia in eredità al suo proprietario bovine come Poudre e Bambino. Per queste due bovine
le luci della ribalta si accendono a Valgrisenche dove
le 2 gemelle si classificano, in seconda categoria, rispettivamente in seconda e prima posizione. Eddy, ben
consapevole della forza delle sue bovine, nutriva grosse speranze anche per la finale regionale. L’aspettativa
maggiore era ovviamente riposta in Bambino visto che,
Poudre durante la finale Regionale
nella sua stalla, è questa a prevalere. Il cammino di Bambino si interrompeva però già nei primi incontri, lasciando tutta la scena alla gemella Poudre che, con grande
autorità, giungeva alla finale e vinceva, senza apparente difficoltà, contro una veterana come Reinetta di
Claudio Berthod. In quegli attimi tutta la famiglia Bignon deve aver rivissuto le fantastiche sensazioni già
provate grazie a Rondella e le affettuose pacche sulla schiena date a Poudre erano inevitabilmente carezze
date anche alla sua mitica antenata.
51
Pollein
Notizie
Q
Fëta di campagnards
uest’anno la comunità montana Monte Emilius ha deciso di rendere itinerante l’annuale
Fëta di campagnards. Ogni anno la festa si
svolgerà in un comune diverso.
Ad inaugurare questo nuovo ciclo è stato il comune di
Gressan che ha deciso di assegnare questo importante
riconoscimento durante lo svolgimento della tradizio-
nale “Fëta di pommes”. In questa occasione è stato Alessandro Ducly a rappresentare degnamente
l’agricoltura di Pollein. A Sandro e alla sua famiglia
va il ringraziamento da parte dell’intera comunità
per il prezioso contributo dato alla salvaguardia del
territorio e delle sue produzioni.
Infrastrutture agricole e interventi di miglioramento fondiario
I
n estrema sintesi si descrive la situazione e l’evoluzione dei principali interventi aventi finalità agricola promossi dal Consorzio di Miglioramento Fondiario “Terreblanche” e dall’Amministrazione comunale:
 pista forestale “La Châtelaine”: i lavori procedono senza particolari intoppi e dovrebbero terminare nel 2008.
Questa pista ha notevole importanza in quanto, oltre a consentire un adeguato accesso ai fondi posti a monte del
centro abitato, svolge un’azione di salvaguardia del bosco sovrastante impedendo, o comunque limitando, la possibiità di propagazione di eventuali incendi.
 2° lotto impianto di irrigazione a pioggia: sembra finalmente arrivato il momento dell’avvio di questi lavori.
Il raggruppamento di imprese Saudin P. & C. s.n.c. / Baravex Lino A. & C. s.a.s ha provveduto alla firma del
contratto ponendo finalmente fine, si spera, a una lungaggine burocratica che ha bloccato la realizzazione dell’intervento per quasi un decennio.
 3° lotto impianto di irrigazione a pioggia: la Giunta regionale ha approvato il finanziamento di una prima
tranche dei lavori per un importo a base d’asta di circa un milione di euro. Il CMF “Terreblanche” sta procedendo all’appalto dei lavori. L’Assessore Isabellon ha inoltre promesso che nel 2008 proporrà alla Giunta regionale
anche il finanziamento della seconda tranche, di pari importo.
 disabbiatore a servizio della vasca irrigua di Chenaux. Nel 2007 il CMF “Terreblanche” ha proceduto all’appalto e alla realizzazione dei lavori per il rifacimento del disabbiatore e di alcuni manufatti consorziali. L’importo
dei lavori è ammontato a circa 67 mila euro.
52
Vigili del Fuoco Volontari Pollein
Notizie
S
abato 16 giugno 2007 è stata inaugurata la nuova sede dei Vigili del Fuoco Volontari.
Numerose persone hanno partecipato al taglio
del nastro, fatto dal Sindaco Paolo Gippaz e alla benedizione di Don Luigino.
Alla festa oltre l’amministrazione Comunale e alle autorità Regionali, hanno preso parte i partner finanziari
che hanno contribuito alla realizzazione della nostra
sede operativa e delle tre unità abitative.
L’incontro è stato anche l’occasione per dare un riconoscimento a coloro che ora sono in congedo.
Un grazie a tutti coloro che hanno dato il loro contributo per la buona riuscita della festa.
Quest’anno all’assemblea generale dei Vigili del Fuoco Volontari è stato premiato il Capo Squadra Merivot
Renato, per aver raggiunto l’età pensionistica.
Un grazie a Renato per quello che ha fatto e per avere
ancora dato la sua disponibilità all’interno del Distaccamento.
Anche quest’anno, alcuni bambini delle elementari
hanno preso parte alle Olimpiadi dei piccoli Vigili del
Fuoco, organizzato, nel mese di giugno dal Distaccamento di Vérres.
Come sempre, i nostri piccoli Vigili hanno dimostrato
tutta la loro bravura in tutte le discipline.
BRAVISSIMI !!
Il Capo Distaccamento
53
Pollein
Notizie
P
Polisportiva
Sport tradizionali
er quanto riguarda lo tsan l’anno 2007 è stato l'anno della svolta.
La Squadra Juniores ha portato nuovo entusiasmo per il gioco dello tsan a Pollein con il raggiungimento di addirittura due Finali; quella primaverile e quella autunnale. In primavera la finale è stata giocata a
Brissogne sui campi Regionali dopo che si è dovuto rimandare la prima finale giocata a S.Vincent, sospesa per
pioggia. L'avversario era il Brusson che si è dimostrata squadra più omogenea in tutti i suoi elementi rispetto alla
nostra la doveva ruotare di più sulle individualità. Nonostante il buon comportamento l'incontro è terminato con
la vittoria del Brusson per 576 metri.
Nonostante il buon comportamento l'incontro è terminato con la vittoria del Brusson per 576 metri.
DA SINISTRA IN PIEDI - Damiano Lugon (Capitano), Hans Gerbelle, Davide Lugon, Alain Yeuilla, Nicolas
Ottin, Fabien Vaudan, Alex Salvi.
DA SINISTRA ACCOSCIATI - Kewin Bal, Didier Chentre, Maurizio Borbey, Salvatore Galvano, André Joux,
Michael Chentre, Stephan Celesia, Valerio Aiello.
I
n autunno la squadra si è ripetuta conquistando la
finale vincendo tutti gli incontri di qualificazione
anche se per due volte all'ultima paletou; contro
il Brisma e contro il Valtournenche. Il fatto di dover
faticare fino all'ultimo in queste partite si è dimostrato
vincente anche per la finale che si è giocata a Brissogne alle iles presso le Carceri contro il Brisma.
La partita non si era messa bene perché il Brisma
aveva dimostrato di essere più bravo in pertica e il
Pollein aveva fatto troppi errori “in place”.
La prima “tsasha” terminava con il Brisma che posava 26 buone per totale di 713 metri e una media di 27
metri. Il Pollein rispondeva con 14 buone e 569 m.
con una media di 40,6 e un passivo di 164 m.
I giovani di Pollein non si davano per vinti e con-
54
tenti di una buona media alla paletou riprendevano
morale e nonostante Brisma continuasse a nella sua
buona “tsasha” il Pollein lasciava posare 18 buone,
8 in meno della prima che non era poco. Brisma trasformava le buone in 473 m. e una media di 26 m.
Pollein andava in pertica con 617 metri da fare. Posava 16 buone e la situazione non era rosea perché, per
una squadra Juniores dover fare quasi 39 di media,
non è facile. La febbre si alzava, sia per la posta in
palio che per il folto pubblico e tifosi presenti alla
finale.
Alla fine il Pollein la spunta per 61 m. all'ultima paletou, con grande soddisfazione di tutti per essere riusciti a vincere una finale alla terza finale consecutiva.
Pollein
Notizie
DA SINISTRA IN PIEDI - Damiano Lugon (Capitano), Davide Lugon, Kewin Bal, Alain Yeuilla, Fabien Vaudan,
Nicolas Ottin, Alex Salvi.
DA SINISTRA ACCOSCIATI - Didier Vierin, Didier Chentre, Axel Subet, Joel Vierin, André Joux, Michael
Chentre, Maurizio Borbey, Valerio Aiello.
L
a prima squadra, retrocessa in serie B, ha subìto una notevole trasformazione: dentro i giovani con alcuni
“vecchi” a fare da chioccia. Dopo il rodaggio primaverile dove la squadra si è piazzata a metà classifica,
nel torneo autunnale si è espressa al massimo conquistando il trofeo di categoria, vincendo la finale sul
campo di Quart contro Chatillon II per 1206 a 744.
DA SINISTRA IN PIEDI - Damiano Lugon, Davide Lugon, Thierry Marguerettaz, Manuel Dalbard, Fabien
Vaudan, Olinto Bionaz, Roberto Merivot
DA SINISTRA ACCOSCIATI - Mathieu Pont, Davide Ducly (Capitano), André Fragno, Michel Squinabol,
Luca Perrier, Massimo Melidona, Giovanni Maio, Roberto Marlier.
55
Pollein
Notizie
N
ella manifestazione della “paletou”, organizzata il 25 aprile nell'area della gran place
una delle nostre squadre ha conquistato il
quarto posto. Da segnalare anche il primo posto nella
categoria C di Marino Lucianaz nella “paletou” individuale e, nella paletou Juniores, svoltasi a Brissogne,
la prestazione di due dei nostri migliori juniores. Davide Lugon 1° e Fabien Vaudan 2°.
DA SINISTRA IN PIEDI - Manuel Dalbard, Luca
Perrier. DA SINISTRA ACCOSCIATI - Marino
Lucianaz, Fabien Vaudan, André Fragno
Tra questi momenti di felicità ci sono stati anche momenti meno felici.... sono mancate due persone che hanno
dato molto, anche se in tempi diversi, allo tsan di Pollein. Comé Riccardo, Capitano degli anni '50 della squadra
del Grand Pollein, ha continuato a seguire l'evoluzione delle nostre squadre, nella buona e soprattutto nella cattiva sorte. Aveva sempre una parola di incoraggiamento per tutti. Come non ricordare il suo stare in disparte a
seguire le partite! ”gli altri mi distraggono e non riesco a seguire attentamente l'evoluzione della partita”, diceva.
Pasquettaz Gastone, di Verrayes il quale ha militato nella squadra che nel 1982 ha vinto lo storico, e per ora, unico
“scudetto” nella storia dello tsan di Pollein. Gaston con la sua esperienza, la sua calma e carisma era riuscito a
trasmettere quella mentalità vincente che ha permesso ad una squadra già competitiva di diventare “Vincente”.
Squadra Campione 1982
DA SINISTRA IN PIEDI - Enzo Blanc, Sergio Fragno, Ugo Chuc, Damiano Lugon, Franco Vierin, Paolo Dalbard, Mario Vaudan, Marino Lucianaz, Aldo Comé,
DA SINISTRA ACCOSCIATI - Anselmino Bianquin (Capitano), Mario Velthin, Gaston Pasquettaz, Rodolfo
Pession (conciau) Ezio Squinabol
56
Pollein
Notizie
Fondo
B
uona la stagione 2007-2008
per gli atleti della Polisportiva
Pollein che hanno partecipato
a numerose gare regionali e nazionali.
Gli atleti sono suddivisi nelle seguenti
categorie:
BABY: Letizia Squinabol,
Ilaria Colella, Luca Longo, Axel Subet
CUCCIOLI : Federica Borbey
RAGAZZI : Maurizio Borbey
ALLIEVI: Kevin Bal, Alex Bonin
JUNIORES : Alex Yeuilla
SENIORES: Patrick Contoz, André
Fragno, Roberto Manella
M
aurizio Borbey ha ottenuto ottimi risultati durante la stagione che gli hanno permesso di partecipare, nel mese di febbraio, ai “Campionati
Italiani Sprint” in Val Vigezzo classificandosi al 57° posto
e nel mese di marzo, ai “Campionati Italiani ragazzi” a
Falcade conquistando un 48° posto. La sua stagione si
è conclusa con una medaglia di bronzo ai “Campionati
Regionali in T.C.” a Arpy.
Alex Yeuilla, dopo essersi ben comportato nelle gare zonali in particolare a Torgnon nei “Campionati Regionali
T.C.” conquistando l’argento e a Valsavaranche in occasione dei “Campionati Regionali di T.L.” con una medaglia d’oro, è stato convocato dall’ASIVA per partecipare
a numerose gare nazionali. In occasione dei “Campionati
Italiani” a Entracque chiude la gara al 17° posto; da sottolineare anche il 20° posto alla “Marcia Gran Paradiso”.
L’acuto della Polisportiva Pollein avviene a Valsavaranche in occasione dei “Campionati Regionali di Staffetta” dove Alex Yeuilla, Patrick Contoz e Andrè Fragno si
portano a casa l’oro.
I
nizia male la stagione di Daniel Yeuilla ai “Campionati Italiani” a Cogne, ma subito dopo l’alpino si riprende
vincendo con facilità alle gare zonali per poi partecipare a gare di coppa Italia classificandosi per due volte al
4°, una al 7° e una al 12° posto. Buona anche la partecipazione alla coppa Europa posizionandosi al 12° 17°
e 16° posto. Nei “Campionati Italiani TC” a San Cassiano conclude al 18° posto. E’ stato convocato per i Mondiali Under 23, come migliore atleta per difendere il tricolore, ma per un incidente ad un piede deve rinunciare e
rimandare tutto al prossimo anno.
Ottimo l’impegno delle piccole leve che saranno sicuramente l’ossigeno della Polisportiva per i prossimi anni.
Cogliamo l’occasione per invitare altri bambini di Pollein a unirsi a loro perché fare fondo non è solo fatica ma
è anche gioco e divertimento. La prossima stagione inizierà a settembre, sempre il mercoledì e il sabato pomeriggio, con l’allenamento a secco alla Gran Place e appena arriva la neve si raggiunge la pista di Flassin con il
pulmino della Polisportiva, vi aspettiamo numerosi.
57
Pollein
Notizie
Slittino
L
’attività di slittino è stata svolta dagli atleti dell’Asiva e dai rispettivi Sci Club quali, la Polisportiva Pollein,
il Sci Club di Brusson e il Sci club del Tersiva. Come tutti gli anni è stata svolta la preparazione atletica, dal
mese di settembre al mese di Dicembre.
Gli allenamenti sul ghiaccio si sono svolti sulla pista di Flassin, la quale ha ospitato i Campionati Italiani il 5 e 6
Gennaio e i campionati regionale il 23 Febbraio. Gli atleti sono stati anche in alto Adige per allenamenti e gare;
hanno partecipato all’Intercontinental Cup a Latsfond, nella Valchiusa, ottendo buoni risultati.
Oltre a queste gare si sono svolte “gare promozionali” a Flassin, a Pila e a Brusson. Tutto questo per far meglio
conoscere il nostro sport e nella speranza di riuscire ad aumentare il numero degli atleti.
Inoltre con alcune scuole a partire da Gennaio, si sono realizzate delle lezioni con all’incirca 500 bambini e successivamente si è svolta la rispettiva gara di fine corso.
Trial
L
a Polisportiva Pollein, dopo il Campionato Europeo del 2004, si è rimessa
in gioco con l’organizzazione sia della quarta prova del Campionato Italiano Trial Trofeo SPEA che della prima prova del Campionato Italiano Trial
Juniores trofeo CE.CAM. Inoltre , per la prima volta si è affiancato il Campionato
Italiano di Bike Trial che, sabato 19 maggio 2007, ha dato grande spettacolo, attirando molti curiosi che hanno potuto vedere i funamboli a due ruote senza motore
sulle 4 prove indoor, preparate per i motociclisti, esibirsi in balzi e sur-place decisamente di buon livello. Anche in questo nuovo appuntamento il moto club a dato
il meglio di se stesso, mettendo a disposizione un “Paddock”, in località Grand
Place, in grado di ospitare tutti i 180 piloti iscritti ai due campionati, completo di
tutto quanto necessario per trascorrere un week-end all’insegna dello sport e due
tracciati gara di vero trial.
Per il Campionato Italiano Trial Trofeo SPEA è stato preparato, nei boschi soprastanti il paese, un percorso di 15 zone da
ripetere due volte, novità assoluta per il Campionato Italiano fortemente voluta dai tracciatori delle zone Eric Uva e Patrick Marguerettaz. Sulle 15 zone, tracciate da veri esperti, non sono mancate
le emozioni, con passaggi al limite e grandi abilità nel superare
gli ostacoli naturali presenti. Si sono rilevate decisamente tecniche
con difficoltà ben calibrate sulle capacità dei piloti, che hanno apprezzato il percorso.
Per il Campionato Italiano Trial Juniores Trofeo CE.CAM i tracciatori hanno sviluppato un percorso lungo la
Dora Baltea di pochi chilometri e con 6 zone da ripetere 3 volte. È stato un compito difficile in quanto era la prima
volta che il moto club organizzava una gara per i più piccoli, ma che ha dato grande soddisfazione nel vedere questi bambini esibirsi come i grandi e nello stesso tempo divertirsi! Alla manifestazione è intervenuta tanta gente,
che si è trovata a disposizione quattro mezzi per seguire da vicino le evoluzioni dei piloti, una bella giornata di
sole, e concorrenti e dirigenti federali soddisfatti. Rappresentanti del moto club nella categoria Junior: Colliard
Marco (22° classificato) , Creux Mario (20° classificato) e Agostino Andrea che si è infortunato durante la gara
per fortuna non gravemente. Ringraziamo a nome del moto club:
Tutto il Comune di Pollein, che ci appoggia ad ogni manifestazione con grande entusiasmo,;
Tutti i proprietari dei terreni, che immancabilmente ogni volta ci permettono di passare sulle loro proprietà;
Tutti i volontari dei vigili del fuoco che ci aiutano a fare sicurezza in collaborazione con la Polizia locale di
Pollein; Tutti coloro che ci hanno aiutato durante lo svolgimento della gara;La popolazione di Pollein; Tutti gli
sponsor. Un ringraziamento particolare a tutti i ragazzi del moto club che ci hanno aiutato ad organizzare questa
manifestazione!
58
Sezione Cacciatori
C
ogliamo al volo di nuovo l’opportunità di farci sentire e per questo ringraziamo la redazione di Pollein Notizie.
Purtroppo mentre il numero precedente era in stampa
il mondo venatorio di Pollein è stato colpito da un
grave lutto. Dopo una grave malattia è mancato a soli
72 anni Gyppaz Ernesto, parente di molti componenti
della nostra sezione. Un semplice e buon compagno
di caccia e di vita. Anche lui come tutti i veci della
sezione ha saputo trasmettere soprattutto a noi giovani, che tutto avevamo da imparare, le sue esperienze
che sono diventate negli anni preziosi e insostituibili
insegnamenti.
Grazie Nesto
In questo numero avevamo pensato di parlare un po’
delle attività svolte dalla sezione parallelamente alla
caccia. Dopo parecchi tentativi, siamo riusciti, grazie alla disponibilità dei proprietari dell’alpeggio di
Marchaussy e dell’Amministrazione Comunale, di
allestire un campo prova per la taratura dei fucili.
Fatto per noi molto importante, in quanto ci consente
di diminuire al minimo la possibilità di ferire gli animali, dunque ci favorisce un buon esito dell’attività
M
Pollein
Notizie
venatoria. Di prima mattina del 25 agosto armati fino
al collo, non solo di fucili ma anche di fiaschi e tanto
companatico ci siamo recati sul posto dove abbiamo
passato una bella giornata in compagnia, scambiandoci esperienze e storielle di caccia (forse qualcuna
ingigantita rispetto alla realtà).
Il 05 ottobre in concomitanza al “Bourg en Fête” abbiamo organizzato una mostra di trofei, allestita a
tempi da record, e ci ha dato tanta soddisfazione la
presenza degli alunni delle scuole di Pollein entusiasti delle spiegazioni del nostro cicerone.
Ci ha piacevolmente sorpreso la presenza di tanti visitatori, tutti dispensanti parecchi elogi per l’iniziativa. Il merito della buona avvenuta, va non solo a noi
cacciatori, attivi e non, come si suol dire in pensione dalla caccia, ma anche alla bella taverna messa a
disposizione da Attilio Celesia. Dopo diverse battute
scherzose tra cacciatori e vigili volontari di Pollein,
il nostro associato Gyppaz Lino decide di mettere
a disposizione la cerva da lui cacciata e cosi, il 17
di novembre, nella nuova sede dei vigili del fuoco,
eravamo circa una sessantina di persone a degustare
dell’ottima carne allo spiedo cucinata da cuochi ormai affermati.
entre stiamo andando in stampa il comitato caccia, con la regione sta organizzando una festa regionale
della caccia nel nostro comune e noi cacciatori siamo chiamati a dare una mano. Di questo si spera di
poterne parlare nel prossimo numero.
Il Presidente
Gyppaz Valter
59
Pollein
Notizie
Gruppo Penne Nere
C
ari Soci e concittadini, inizio lo spazio a
Noi dedicato sul Pollein Notizie collegandomi a quello dell’anno passato. Terminando l’articolo relativo all’attività 2006 scrissi che
auspicavamo nella concessione, da parte dell’amministrazione comunale, di un locale da adibire a
SEDE. Ebbene, è con grande gioia che vi informo
(per chi ancora ne fosse all’oscuro) che ciò è avvenuto nell’autunno 2007. La Nostra Sede si trova
presso il Villaggio Lions sulla strada per la frazione Moulin. A questo proposito mi sento in diritto e
dovere di ringraziare anche a nome di tutti Voi , sia
l’Amministrazione Comunale che i rappresentanti
dei Lions in Valle d’Aosta.
L’attuale Sede rispecchia un po’ la precedente nel senso che abbiamo riposizionato tutto ciò che era possibile a
livello di arredi, trofei, gagliardetti, ecc…… cercando di ricreare un ambiente “caldo” ed accogliente e continua
ad essere aperta “tutti” i venerdì
P
er quanto riguarda l’attività 2007 non vi sono grandi novità; oltre alla gara di pesca di aprile svoltasi a Villa
dei Fiori e vinta da Guido Vaudan seguito da Berto Comé e Gianfranco Minuzzo, spicca sempre l’appuntamento con Marchaussy presso il monumento ai Soci “andati avanti” che, anche nel 2007 si è svolto come
da tradizione con la santa messa delle 11.30, il rancio a base di polenta, spezzatino e peperonata cucinati da Patrick e Guido (bravi). Pomeriggio sempre dedicato alle “gare” di palet
(annullata per maltempo) e pinacola tanto per giungere alla classica merenda con salsicce,
patate e formaggio.
U
n ringraziamento a don Luigino per la sua costante presenza nonché a tutti coloro
che ci danno una grossa mano per l’allestimento e lo smontaggio delle varie strutture
indispensabili in caso di tempo avverso come spesso succede a Marchaussy.
Dopo l’appuntamento di luglio ci siamo concessi come sempre un periodo di “ferie” prima
della festa Sociale di novembre svoltasi anche quest’anno secondo tradizione con l’unica differenza che per la cena, come l’anno scorso, siamo andati fuori comune ed esattamente presso il ristorante Mont
Emilius di Charvensod.
Il pomeriggio, dopo il pranzo presso il ristorpub La Renoille, era in programma la quinta edizione del trofeo memorial Gyppaz Elio , gara di scopa che si è svolta poi in Sede per causa di forze maggiori ed ha visto imporsi :
1° Berto
COME’
2° Renato
MERIVOT
3° Renzo
COQUILLARD
4° Patrick
BARAILLER
5° Gianfranco MINUZZO
60
Pollein
Notizie
Per terminare, illustriamo il programma per il 2008 che può essere utile alla popolazione che non ha un membro
della famiglia iscritto al Gruppo :
-
Giovedì
Sabato
Domenica
Domenica
Sabato
14 marzo
(termine ultimo per il tesseramento 2007 : rivolgersi a Mario FALLETTI)
19 aprile
(gara di pesca)
11 maggio
(adunata nazionale a BASSANO DEL GRAPPA)
13 luglio
(festa a Marchaussy con gara di palet e pinacola)
08 novembre (festa sociale)
In concomitanza con la Festa Sociale di novembre, quest’anno, ci sarà il rinnovo del direttivo quindi inviterei chi fosse interessato a farne parte (chiaramente in regola con il tesseramento) a comunicarlo anche verbalmente ad uno dei membri attualmente in carica. Rinnovo
l’invito a chiunque abbia fatto il servizio militare nel corpo degli Alpini ad iscriversi al
Gruppo ……. anche perché ciò non comporta nessun impegno particolare ma stimola chi fa
e/o farà parte del direttivo a NON MOLLARE !!
Buon 2008 a tutti.
Marco CELESIA
61
Pollein
Notizie
Gruppo C.V.S.
Qui si lavora: ecco alcuni momenti
di catechesi.
Un grazie di cuore ad Luciano e Anne e che ci hanno dedicato gran
parte del loro tempo.
Abbiamo un cuoco eccezionale: ci sembra di essere in
un ristorante !
GRAZIE GIANNI !!
Una giornata sulla neve a Cogne.
Per la prima volta in sedici anni abbiamo organizzato una gita coi fiocchi! Villa Taranto è un
paradiso di fiori e noi ci siamo divertiti un mondo. Da ripetere ! (speriamo).
62
Musica locale
Pollein
Notizie
THE IDENTIKIDS
←
C
ome ogni anno è bello ritrovarsi a discorrere un po’ di musica. Questa volta ho scelto di parlare un po’
meno di MUSICANOSTRA e di TSIN-AILL ( i due gruppi di cui faccio parte) e di dedicare più spazio ai
nuovi gruppi che sono nati qui a Pollein. L’edizione 2007 di Pollein in musica è stata per me una piacevole
sorpresa: finalmente ho potuto ascoltare le “nuove leve” e sono rimasto colpito dall’entusiasmo e dalla voglia di
fare musica di questi ragazzi che si sono cimentati in brani impegnativi ottenendo buoni risultati.
Senza nulla togliere agli altri due gruppi già più “navigati”. Mi sono veramente piaciuti gli IDENTIKIDS, per
la scelta dei brani, la buona tecnica di esecuzione , la freschezza dei suoni e la buona presenza scenica. Mi fa
veramente piacere che qualcosa si muova nel nostro paese e soprattutto che ci siano dei giovani che hanno scelto
di impegnarsi nel campo musicale. Ritrovarsi per le prove, scegliere i brani, provare e riprovare un passaggio che
non riesce bene, aggiustare i suoni, insomma tutto il lavoro che c’è dietro l’esecuzione finale non è sempre così
semplice, sia dal punto di vista tecnico che da quello umano. La volontà di formare un gruppo significa imparare
a convivere con persone dai caratteri diversi dal nostro, limare i nostri spigoli, accettare le idee degli altri, unire
le forze per ottenere il miglior risultato: questa è una lezione di vita, di crescita e di maturità.
BRAVI , RAGAZZI!! CONTINUATE COSI’.
Nell’ambito delle “new entry” vorrei anche fare i complimenti al gruppo di giovani che prepara
i “piccoli cantori” della parrocchia di Pollein e che sono gli stessi ragazzi che si ritrovano per imparare canti
per le cerimonie nuziali. Avrei voluto scrivere i loro nomi ma preferiscono defininirsi una “squadra” nella quale
ognuno dà il suo contributo.
Il 2007, per MUSICANOSTRA è stato decisamente buono. Abbiamo tenuto numerosi concerti e stiamo preparando il nostro primo CD che dovrebbe uscire la prossima estate.
A proposito: stiamo cercando qualche voce maschile per completare l’organico..
…..FATEVI AVANTI!!
Anche “TSIN-AILL” ha visto la pubblicazione del CD di Giorgio Pilon, 12 canzoni composte da lui e arrangiate
con il “grande” Giorgio Negro. DA ASCOLTARE…
Con l’orgoglio di un papà voglio anche complimentarmi con mia figlia Elisabetta che ha superato la selezione
per partecipare a un corso per interpreti tenuto al CET, ovvero l’università della musica del mitico MOGOL ottenendo ottimi riconoscimenti.
Marco Padrin
63
Notizie Anagrafiche
Pollein
Notizie
NATI NELL’ANNO 2006
(trascritti in anagrafe del 2007)
19) LIBOIS Nicolo Vincent Rubens
nato ad Lione il 05/05/06
NATI NELL’ANNO 2007
1) GALLO Giulio
nato ad Aosta
il
07/02/07
2) CANONICA Alice
nata ad Aosta
il
17/02/07
3) BIONAZ Mattia
nato ad Aosta
il
25/02/07
4) SABA Simone
nato ad Aosta
il
18/03/07
5) LO TUFO Yan
nato ad Aosta
il
07/04/07
6) DUPONT Erik Maurizio nato a Tampere il
17/04/07
7) VILLANOVA Letizia nata ad Aosta
il
10/05/07
8) PELLICONE Andrea nato ad Aosta
il
06/06/07
9) SCIULLI Mattia
nato ad Aosta
il
09/06/07
10) DE ANTONI Xavier nato ad Aosta
il
02/08/07
11) BALEANI Lorenzo nato ad Aosta
il
15/08/07
12) CUAZ Chantal
nata ad Aosta
il
07/09/07
13) ROMEO Federico
nato ad Aosta
il
31/10/07
14) BROCARD Hervé nato ad Aosta
il
30/11/07
15) BARDI Mattia
il
02/12/07
nato ad Aosta
POPOLAZIONE RESIDENTE POLLEIN A FINE ANNO
1600
1400
POPOLAZIONE
1200
1991 1992
1993
1996
1994 1995
1997
2003 2004 2005 2006 2007
1998 1999 2000 2001 2002
1000
800
600
400
200
0
ANNO
64
DECEDUTI NELL’ANNO 2007
1) LEOFRIGIO Bruna
*Roma
+Aosta
2) MACI Maria
*Lentini +Pollein 3) GYPPAZ Ernesto Firmino*Aosta +Aosta 4) BLANC Ilva Anna *Pollein +Torino 5) BIONAZ Esterina *Pollein +Pollein 6) NICHELE Angelina
*Aosta +Aosta 7) NICOTERA Ercole *Serrastretta
+Pollein 8) COME' Riccardo Emilio *Pollein +Aosta 9) MARCHESANO Loris *Aosta +Aosta 10) CELESIA Marcello
Camillo *Pollein +Aosta 01/03/1940
17/01/2007
11/01/1927
16/02/2007
25/01/1935
10/03/2007
27/01/1924
07/04/2007
13/01/1927
19/04/2007
16/02/1931
26/06/2007
27/09/1927
01/07/2007
01/10/1928
04/08/2007
11/03/1979
17/10/2007
05/09/1927
08/11/2007
MATRIMONI NELL’ANNO 2007
1)MANGLAVITI Christian e RANDAZZO Francesca
Aymavilles il 26/05/2007
2)RAFFA Natale e RIGOLLET Corinne
Quart il 09/06/2007
3)FAZARI Danilo e PIZZINI Elettra
Aosta il 23/06/2007
4)D'AGOSTINO Marino e COSENTINO Desiree
Aosta il 04/08/2007
5)COPPO Domenico e ASCANI Michela
Gressan il 25/08/2007
6)GERVASONI Angelo e SPEDICATO Patrizia
Pollein il 25/08/2007
7)LODATO Luca e TASSONE Antonella Ida
Pollein il 01/09/2007
8)LUVARA' FABIO e BERNARDINI Ketty
Aosta il 08/09/2007
9)GUZZI Rosario e BAROS Andreea Nicolina
Pollein il 15/09/2007
10)BONA Sascia Maicol Michel e PRODOTI Sara
Rhêmes-Notre-Dame il 21/09/2007
11)FERRE' Davide Adolfo e RUFFINI Genni
Charvensod il 22/09/2007
12)BOIS Paolo e MOGLIA Cristina
Pollein il 13/10/2007
13)TORLAI Igor Massimiliano e CELESIA Ursula
Pollein il 09/12/2007
Incarichi Amministrativi
CONSIGLIO COMUNALE
GIPPAZ Paolo
BIANCHI Luca
MAGARINI Enzo Pacifico
DUCLY Leandro
COME’ Franca Vincenzina
DALBARD Josette
VIERIN Enzo
CELESIA Attilio
FRAGNO Vilma
PEPELLIN Mauro
SCALISE Silvana
YEUILLA Daniel
NEGRO Ketty
DI FRANCESCO Fiore
MAIO Giorgio
GIUNTA MUNICIPALE
COMUNITA’ MONTANA
GIPPAZ Paolo – Sindaco
CONSORZIO B.I.M. DELLA DORA BALTEA
SCALISE Silvana
POLISPORTIVA POLLEIN
YEUILLA Daniel
CONSORZIO DI MIGLIORAMENTO
FONDIARIO “TERREBLANCHE”.
MAGARINI Enzo Pacifico
COMMISSIONE EDILIZIA
DALBARD Josette
FRAGNO Vilma
VIERIN Enzo
COMMISSIONE BIBLIOTECA
SCALISE Silvana – Presidente – rappresentante del
Consiglio Comunale
FRAGNO Vilma – Vicepresidente – rappresentante del
Consiglio Comunale
DALBARD Josette – delegata dal Sindaco
CELESIA Marco – rappresentante Gruppo Penne Nere
CELESIA Annalisa – rappresentante Gruppo C.V.S.
MERIVOT Sabrina – rappresentante Pro Loco
VIERIN Patrizia – Bibliotecaria
Rappresentanti degli utenti:
Notizie
BERTHOD Eliana
BOZZUTO Rosina
FOGGIA Mirella
MARGARIA Vilma
STOTO Consuelo
TREVISAN Sonia Valentina
GIPPAZ Paolo – Sindaco
BIANCHI Luca – Vicesindaco, Protezione Civile
COME’ Franca Vincenzina – Assessore Lavori
Pubblici e Viabilità
DALBARD Josette – Assessore Servizi Sociali, Istruzione Pubblica e Cultura
DUCLY Leandro – Assessore Turismo, Sport e
Associazionismo
Membri di diritto:
Rappresentante del servizio igienico-sanitario U.S.L.
Rappresentante del servizio di prevenzione incendi
Membri effettivi:
Ing. PALLU’ Serafino – Presidente
Arch. PERIN RIZ Giorgio – Vicepresidente
Arch. BORGIS Claudio – esperto in materia di tutela del
paesaggio
Arch. GARZINO Margherita
Geom. IMPERIAL Mirko
Sig. VELTHIN Mario Ruggero
Supplente esperto in materia di tutela del paesaggio
Arch. MARCHISIO Andrea
Pollein
CONSORZIO DEPURAZIONE FOGNATURA
BIANCHI Luca – delegato dal Sindaco
CELESIA Attilio
VIERIN Enzo
CONSIGLIO SCOLASTICO
COMMISSIONE PARITETICA DELL’UFFICIO
DISTRETTUALE II. DD.
NEGRO Ketty
PEPELLIN Mauro
COMMISSIONE FORMAZIONE ELENCHI
CITTADINI AVENTI REQUISITI PER L’ESERCIZIO FUNZIONI DI GIUDICE POPOLARE
COME’ Franca
CELESIA Attilio
PRO LOCO
MAIO Giorgio
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SOCIETA’
AUTOPORTO S.P.A.
DI FRANCESCO Fiore
A.I.A.T
DUCLY Leandro
65
Orari e recapiti
Pollein
Notizie
BIBLIOTECA COMUNALE
PARROCCHIA DI SAN GIORGIO
Parroco don Luigino Ottobon
Tel. 0165/53310
Ufficio Comunali [email protected]
Aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore
12,00 e dalle ore 14,00 alle ore 15,00
Centralino Tel. 0165.254911
Fax
Tel. 0165.53476 Ufficio Anagrafe
Tel. 0165.254912
Segretera del Sindaco
Tel. 0165.254915
Ufficio Ragioneria Tel. 0165.254916
Ufficio Polizia Municipale
Tel. 0165.254920
Ufficio Commercio Tel. 0165.254921
Ufficio Tecnico [email protected]
Aperto il martedì con orario 8,30-12,30 e 13,20-15,00;
il venerdì ore 8,30-12,00
Tel. 0165/254917
Ufficio Tributi [email protected]
Aperto il martedì e giovedì con orario 8,30-12,30 e
14,00-15,30
Tel. 0165/254922
AMMINISTRATORI [email protected] comune.pollein.ao.it
- GIPPAZ Paolo (Sindaco) ([email protected])
lunedi dalle ore 15,00 alle 17,00
giovedì dalle 10,00 alle 12,00
§ previo appuntamento
- BIANCHI Luca - Vice sindaco
Protezione civile
riceve il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10,00 alle 12,00;
- COME’ Franca - lavori pubblici e viabilità
riceve il lunedì dalle 14,00 alle 17,00;
- DALBARD Josette - scuola e servizi sociali
riceve il mercoledì dalle 10,00 alle 12,00;
- DUCLY Leandro - sport, turismo e associazionismo
riceve il mercoledì dalle 14,30 alle 17,00;
CONSULTORIO DEL PONTE SUAZ
Tel. 0165.239829 - 236748 Fax. 0165.239786
- SERVIZIO INFERMIERISTICO: dal lunedi al venerdì dalle ore 11,00 alle ore 12,00 per preno tazioni prelievi, ritiro analisi e appuntamenti per medica zione.
- Ostetrica: GIULIA MUCCI
Servizio su prenotazioni:
lunedì dalle ore 08,00 alle ore 15,30
mercoledì dalle ore 08,00 alle ore 12,00 - Screening
giovedì dalle ore 08,00 alle ore 15,30;
visite ginecologiche con specialista su appuntamento.
- Assistente Sanitaria: su appuntamento
- Logopedista: su appuntamento
- Psicologa: su appuntamento
- Medico di Sanita Pubblica:
lunedì dalle ore 09,00 alle ore 11,00
mercoledì dalle ore 09,00 alle ore 10,30
- Assistente sociale:
lunedì e mercoledì dalle ore 09,00 alle ore 11,00
SCUOLE
Direzione Didattica
Scuole elementari di Pollein
Sciola dell’infanzia di Pollein
Scuola media del Pont Suaz
Tel. 0165/239040
Tel. 0165/53402
Tel. 0165/53478
Tel. 0165/239040
ANA - SEZIONE DI POLLEIN
Tel. 0165/53135
Capogruppo: DALBARD Maurizio
UFFICIO POSTALE
VV.FF. VOLONTARI - PROTEZIONE CIVILE
Centrale - Sito al piano terreno dell’edificio comunale
Capo distaccamento: MARGARINI Enzo Aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle 13,30
sabato dalle 8,0 alle 12,30
l’ultimo giorno del mese: dalle 8,00 alle 12,30
Tel. 0165/53148
Autoporto - Presso il nuovo edificio Direzionale
dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 10,15
TESORERIA
Banca San Paolo IMI S.p.A
Agenzia di Pollein
Tel. 0165/53271
FARMACIA DEL PONTE SUAZ
66
Orario invernale (ottobre-maggio) Tel. 0165/254919
Lunedì
dalle 14,30 alle 18,30
Martedì
dalle 09,00 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30
Mercoledì
dalle 14,30 alle 18,30
Giovedì
dalle 09,00 alle 12,30
Venerdì
dalle 14,30 alle 18,30
Orario estivo (giugno-settembre) Tel. 0165/254919
Martedì
dalle 09,00 alle 12,00 e dalle 14,30 alle 18,00
Mercoledì
dalle 14,30 alle 18,00
Giovedì
dalle 09,00 alle 12,30
Venerdì
dalle 14,30 alle 18,00
Sabato
dalle 09,00 alle 12,00
Tel. 0165/32707
Tel. 0165/53278
POLISPORTIVA POLLEIN
Tel. 0165/53309
Presidente: LUGON Damiano CONSORZIO MIGLIORAMENTO FONDIARIO
Tel. 0165/53286
Presidente: CELESIA Maurizio VARIE
Amministrazione Regionale
Carabinieri
Polizia di Stato
Vigili del Fuoco
Soccorso A.C.I.
Guardia di Finanza
Soccorso Medico
FF.SS
Tel. 0165/273111
Tel. 112
Tel. 113
Tel. 115
Tel. 116
Tel. 117
Tel. 118
Tel. 0165/42193
Tariffe Comunali 2007
Pollein
Notizie
ACQUEDOTTO
Il nuovo regolamento è stato approvato il 28 settembre 2004 con deliberazione consigliare n. 31 e modificato con deliberazione consigliare n. 09 del 30 gennaio 2006. Le tariffe per l’anno 2007 sono:
Consumo acqua potabile
tariffa ordinaria proposta
da mc. 001 a mc. 300 annui
€ 0,30/mc
oltre mc. 301
€ 0,39/mc
tariffa agevolata proposta (50% della tariffa ordinaria)
da mc. 001 a mc. 300 annui
€ 0,15/mc
oltre mc. 301
€ 0,20/mc
QUOTA FISSA:
Quota fissa per utenza domestica: € 5,00
Quota fissa per utenza non domestica
€ 10,00
associata ai seguenti importi differenziati in rapporto ai diametri
dei contatori installati e precisamente:
- contatore da 1/2 pollice:
€ 5,00
- contatore da 3/4 di pollice:
€ 5,50
- contatore da 1 pollice:
€ 10,00
- contatore da 1 e ¼ pollice:
€ 25,90
- contatore da 1 e ½ pollice:
€ 36,20
- contatore da 2 pollici:
€ 103,30
- contatore superiore a 2 pollici:
€ 155,00
Rimborso forfetario proposto per spese di allacciamento, direzione e sorveglianza dei lavori
- contatore da 1/2 pollice:
€ 50,00
- contatore da 3/4 di pollice:
€ 70,00
- contatore da 1 pollice:
€ 100,00
- contatore da 1 e ¼ pollice:
€ 250,00
- contatore da 1 e ½ pollice:
€ 350,00
- contatore da 2 pollici:
€ 600,00
- contatore superiore a 2 pollici da valutare di volte in volta
CANONE DEPURAZIONE
Anno 2007 tariffa (introitati dal Comune e versati al Consorzio
di Depurazione)
€ 0,26
CANONE FOGNATURA
Anno 2007 tariffa
costo fisso per utenze non domestiche/produttive
€ 0,05
€ 10,33
RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI
I Regolamenti sono stati approvati in data 29 settembre 1995 con deliberazioni consiliari nn. 50 e 51 e parzialmente modificati con le
deliberazioni consiliari n. 2 del 28.02.2002 e n. 34 del 30.10.2002. Le tariffe per l’anno 2007 sono:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
Abitazioni private
Scuole, istituti in genere, musei, pinacoteche, campeggi, teatri, cinema, centri sportivi, ricreativi, associazioni in genere
Uffici e studi professionali, uffici a servizi bancari, assicurativi e finanziari
Pubblici esercizi di intrattenimento e svago, esercizi di somministrazione bevande e dolciumi, esercizi di ristorazione
Esercizi ricettivi alberghi, collettività e convivenze
Com al det. di alim deperibili, sup. minimercati alimentari, fruttivendoli e ortomercati, banchi di vendita all’aperto alim., negozi
Grandi magazzini, ipermercati, centri commerciali
Commercio all’ingrosso
Magazzini e depositi decentrati, servizi di autorimesse, parcheggi coperti, autonoleggi, attività artigianali e industriali in genere,
attività artigianali per l’igiene della persona
L
Pertinenze dell’abitazione: garage, cantine, solai, depositi ecc.
Euro
0,76
0,98
1,16
1,64
0,92
1,64
10,63
7,79
0,69
Rid. 40%
cat. a) O,46
OCCUPAZIONE SPAZI E AREE PUBBLICHE
Il regolamento è stato approvato in data 1° marzo 1995 con deliberazione consigliare n. 6. Le tariffe per l’anno 2007 sono state confermate con deliberazione consigliare n. 7 del 31 gennaio 2007.
PUBBLICITA’ E PUBBLICHE AFFISSIONI
Il regolamento è stato approvato in data 30 giugno 1994. L’imposta comunale sulla pubblicità e i diritti sulle pubbliche affissioni sono
deliberati dal Consiglio comunale in data 31 gennaio 2007 con atto n. 8.
IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.)
Per l’anno 2007:
- Aliquota: 4 per mille
- Detrazione per abitazione principale: € 103,29
DIRITTI DI SEGRETERIA
Documenti in carta semplice € 0,26
Documenti in carta legale € 0,52
TARIFFE CIMITERIALI
Loculi – concessione trentennale € 258,23 + n°2 marche da bollo
Accessori loculi € 89,25
Ossari – concessione trentennale € 51,65 + n°2 marche da bollo
67
Pollein
Notizie
68

Documenti analoghi