Il seminario conoscitivo sul Feng Shui del 29/09/2016 1. Che cosa è

Transcript

Il seminario conoscitivo sul Feng Shui del 29/09/2016 1. Che cosa è
Il seminario conoscitivo sul Feng Shui del 29/09/2016
1.
2.
3.
4.
5.
Che cosa è il Feng Shui - breve storia circa 60'
Basi filosofiche (Taoismo) circa 30'
Le tre scuole del Feng Shui circa 15'
Brevi cenni sulla teoria degli elementi e sua applicazione circa 60'
Come e dove costruire, e possibili correzioni, circa 60'
Sono passati trentatré anni da quando ho iniziato lo studio del Feng Shui e ventiquattro da
quando nel 1992 l'ho portato in Italia con la traduzione e la cura del libro " Feng Shui,
l'arte di disporre lo spazio" di Sarah Rossbach, esperta a livello mondiale.
Nel 1999 richiestomi espressamente dalla casa editrice U.Hoepli di Milano, ho scritto il
mio libro:"Feng Shui, armonia dei luoghi per l'architettura del benessere".
In tutti questi anni ho tenuto personalmente corsi e seminari e i "curiosi" di
Feng Shui sono aumentati, anche grazie al diffondersi successivo di scuole e seminari un
po' ovunque in Italia, talvolta a discapito di approfondimenti e sviluppo di quelle qualità
interiori necessarie per un approccio più vero.
Se questo atteggiamento, da un lato ha rivelato una certa superficialità tutta italiana,
dall'altro ha avuto il merito di diffondere il Feng Shui, divulgando in questo modo una
conoscenza così importante.
Anche solo avvicinarsi al Feng Shui può infatti arricchire il nostro tradizionale approccio
alla realtà aprendoci ad una visione più ampia e fuori dagli schemi cui siamo legati per
cultura e tradizione.
Il Feng Shui oltre ad essere una scienza e un'arte è anche una sorta di religione, un modo
cioè di intendere la relazione di sacralità con i luoghi e il legame esistente tra l'essere
umano e il proprio territorio di vita oltre che con il pianeta stesso.
" Entrare in contatto con il Feng Shui può essere il primo passo per entrare in profondità
dentro noi stessi, per sviluppare qualità interiori che affinino la nostra percezione, che
sviluppino le potenzialità dei nostri sensi aumentandone la qualità".
Una delle condizioni base nel Feng Shui è infatti il riconoscimento delle energie che i
luoghi stessi emanano; ogni luogo, ogni spazio esattamente come ogni essere, emette
vibrazioni che, riconosciute, possono essere canalizzate in modo appropriato affinché
portino beneficio a chi vi risiede.
L'analisi del territorio che il Feng Shui ci offre è infatti differente dal tradizionale modo di
leggere ed analizzare il territorio, è un approccio più naturalistico, più connaturato alla
natura stessa, alle sue caratteristiche e alle sue stesse esigenze.
Affinando queste qualità interiori, alla bellezza dei luoghi potrebbe corrispondere una
sempre crescente saggezza e aumentare il nostro senso di appartenenza.
L'auspicio è che l'approfondimento dei temi legati a terra e cielo, intesi come
spazio/tempo, e alle energie fra essi interagenti possa incidere per il ricrearsi di una
armonizzazione necessaria per migliorare le esigenze e la salute di entrambi.
La pratica del Feng Shui risveglia memorie antiche in ogni essere, proprio perché riporta in
vita gli stretti legami con la natura essenziale delle cose che i nostri antenati conoscevano
bene e applicavano.
Il termine occidentale che più si avvicina al Feng Shui potrebbe essere geomanzia, ma di
fatto lo studio delle energie della Terra, come pure l'influenza di tutte le correnti invisibili
sotterranee, dai corsi d'acqua alle energie che percorrono il pianeta (cioè dalla
rabdomanzia alla geobiologia), sono solo una parte del Feng Shui.
Durante la conferenza saranno fatti brevi accenni a quanto esposto ma si cercherà di
evidenziare soprattutto l'applicabilità di ciò che il Feng Shui insegna, riguardo alla casa e
ai luoghi di lavoro.
Come cioè, mettere in relazione tutti gli aspetti fondamentali, evidenti o meno, come
forme, colori, orientamento ecc. e come interagire con essi in modo da migliorarne
sostanzialmente le qualità.
Come valutare orientamento e forma, come interagire con essi, come migliorare la
vivibilità di un luogo per renderlo più sano e gradevole, portatore di benessere e gioia per
coloro che lo vivono.
Interior design dunque con una marcia in più, la raffinatezza esteriore combinata con
le qualità sottili dei flussi di energia.
Isabella Puliafito

Documenti analoghi