lettera d`allerta

Commenti

Transcript

lettera d`allerta
L e Opp o rt un it à d i
F in a nz i am e n t o de ll ’U E
Qui ndi c i na l e
LETTERA
IN QUESTO NUMERO
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2013PROGETTI DI INTERESSE COMUNE NEL
CAMPO DEI NETWORK TRANSEUROPEI DELL’ENERINVITO RISTRETTO A
PRESENTARE PROPOSTE « EU PARTNERSHIP FOR PEACE
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER FINANZIAMENTI NELL’AMBITO DEL TRASPORTO MARITTIMO
PREVENZIONE E
LOTTA CONTRO LA
CRIMINALITA’
PROGRAMMA
CULTURA 2007-2013:
PROGETTI DI
COOPERAZIONE CON
PAESI TERZI
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE NELL’AMBITO DEL SETTIMO PROGRAMMA
QUADRO CAPACITA’
ERACHAIRS-PILOT
D ’ A L L E R TA
3 1 g e nna i o 2 0 1 3
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2013- PROGETTI DI
INTERESSE COMUNE NEL CAMPO DEI NETWORK TRANSEUROPEI DELL’ENERGIA (TEN-E)
Fonte
Decisione
della
Commissione C(2012) 7510
Descrizione:
La Commissione europea
(DG Energia) ha lanciato un
invito a presentare proposte
al fine di concedere sovvenzioni a progetti conformemente alle priorità e agli
obiettivi definiti nel programma di lavoro annuale
per sovvenzioni nel campo
della rete transeuropea di
energia per il 2013. L'obiettivo generale del presente invito a presentare proposte è
quello di favorire il buon
funzionamento e lo sviluppo
del mercato interno, rafforzare la sicurezza delle forniture, la diversificazione dei
percorsi e dei fornitori di
energia, facilitare lo sviluppo
e ridurre l'isolamento delle
regioni meno favorite, contribuire allo sviluppo sostenibile e alla protezione dell'ambiente, inter alia ricorrendo
alle fonti energetiche rinnovabili. Inoltre, esso intende
promuovere l’interconnessione, l'interoperabilità e lo sviluppo delle reti transeuropee
dell'energia (gas ed elettricità) nonché l'accesso a tali
reti.
Obiettivi:
Particolare attenzione sarà
data ai progetti di interesse
europeo che contribuiscano:
- Allo sviluppo della rete per
rafforzare la coesione economica e sociale riducendo
l'isolamento delle regioni
meno favorite e insulari dell'Unione;
- All'ottimizzazione della
capacità della rete e l'integrazione del mercato interno
dell'energia, in particolare
per quanto riguarda la sezione transfrontaliera;
- alla sicurezza dell'approvvigionamento energetico, la
diversificazione delle fonti
di approvvigionamento energetico e, in particolare, le
interconnessioni con i paesi
terzi;
- alla connessione delle risorse energetiche rinnovabili;
- alla sicurezza, l'affidabilità
e l'interoperabilità delle reti
interconnesse.
Beneficiari:
All’invito a presentare proposte possono partecipare
tutte le persone giuridiche
(pubbliche o private) aventi
sede legale in uno dei paesi
dell’ Unione Europea. Le
tipologie di persone giuridiche ammesse sono:
- Stati membri;
- imprese o enti pubblici o
privati previo accordo dello
Stato membro (o stati membri) direttamente interessatodal progetto in questione;
- una o più organizzazioni
internazionali con l'accordo
di tutti gli
Stati membri
direttamente
interessati dal
progetto
in
questione;
- un'impresa
comune con
l'accordo
di
tutti gli Stati
membri diret-
tamente interessati dal progetto in questione.
Budget:
22.200.000,00 €
Modalità di
partecipazione:
Le domande devono essere
presentate utilizzando il modulo annesso al testo del bando e
possono essere consegnate:
- Attraverso posta registrata:
European Commission- Directorate-General for Energy
(0/100 – Archives)
Rue De Mot, 28
B-1049 Brussels
Belgium
- Per corriere privato o di persona: European Commission Directorate-General for Energy – DM 28 – 0/110
Avenue du Bourget, 1
B-1140 Brussels (Evere)
Belgium
Scadenza:
08/03/2013
Maggiori informazioni:
Per maggiori informazioni
consultare il sito internet:
http://ec.europa.eu/energy/
infrastructure/
grants/20130308_ten_e_en.htm
Pagina 2
L e Opp o rt un it à d i F in a nz i a m e n t o de l l ’U E
INVITO RISTRETTO A PRESENTARE PROPOSTE « EU
PARTNERSHIP FOR PEACE PROGRAMME »
Fonte:
EuropeAid/133831/L/ACT/Multi
Descrizione:
L'obiettivo globale di questo invito a
presentare proposte è quello di contribuire a sostenere le condizioni per
una soluzione negoziata e fornire una
solida base a livello della società civile per una pace giusta e duratura in
Medio Oriente, attraverso il rafforzamento e l'aumento dei rapporti della
società civile basati sulla cooperazione in materia di parità e reciprocità tra
comunità colpite dal conflitto
(palestinesi e israeliani, compresa la
minoranza araba in Israele, e le minoranze arabe limitrofe).
Obiettivi:
Il presente invito a presentare proposte ha l’obiettivo specifico di rafforzare le azioni della società civile volte a
promuovere la pace e il rafforzamento
della fiducia, al fine di ampliare la
base di appoggio per una soluzione
negoziata del conflitto. Il programma
si propone di sostenere le azioni
concrete volte a rafforzare la fiducia
reciproca, la costruzione di capacità
di risoluzione dei conflitti, il lancio di
iniziative di sviluppo congiunte, che
abilitino gruppi marginalizzati e sostengano una soluzione equa e giusta
del conflitto. Le azioni previste sono:
« Pace », come sostenibilità della
soluzione « due stati »: azioni
comuni concrete per lo sviluppo
socio-economico delle comunità
direttamente colpite dal conflitto;
« Pace » come valore: istruzione
per la pace;
« Pace » come risoluzioni politiche negoziate.
Beneficiari:
I candidati devono essere persone
giuridiche senza scopo di lucro
(organizzazioni non-governative,
operatori del settore pubblico, autorità
locali, organizzazioni internazionali)
stabilite in uno degli stati membri
dell’UE, dell’AEE, in un Paese
beneficiario di assistenza pre-adesione
o un Paese ENPI Sud.
Modalità di partecipazione:
Le domande (Concept notes) devono
essere presentate in
formato A4
(originale e due copie), oltre che in
formato elettronico (CD Rom) contenente gli stessi documenti del cartaceo.
La busta esterna deve riportare il numero ed il titolo della call, insieme al
nome e all’indirizzo del candidato e
alla dicitura "Not to be opened before
the opening session" (da riportare anche in arabo o ebraico). Le candidature
devono essere consegnate in busta sigillata per mezzo di posta raccomandata, corriere privato o a mano agli indirizzi:
- Posta: Mr John Gatt-Rutter
The Representative
European Union Representative Office
for the West Bank, Gaza Strip and
UNRWA
P.O. Box 22207
Mount of Olives, 91221
Jerusalem
- Corriere o a mano: Mr John GattRutter
The Representative
European Union Representative Office
for the West Bank, Gaza Strip and
UNRWA
5, George Adam Smith Street
Jerusalem
- Posta e di persona (a Gaza):
Mr John Gatt-Rutter
The Representative
European Union Representative Office
for the West Bank, Gaza Strip and
UNRWA
Hotel ArcMed Al Mashtal Gaza,
# 1/1000 Salah Khalaf Street, Al Mashtal Area, Gaza City
- Posta (Israele): Mr Andrew Standley
Ambassador, Head of the Delegation
of the European Union to the State of
Israel
P.O. Box 3513
Ramat Gan 52136
Tel Aviv, Israel
- Corriere o a mano: Mr Andrew Standley
Ambassador, Head of the Delegation of
the European Union to the State of
Israel
Paz Tower
5-7 Shoham Street (formerly 31-35
Betzalel Street)
Ramat Gan
Tel Aviv, Israel
- Giordania: Ms Joanna Wronecka
Ambassador, Head of the Delegation of
the European Union to the Hashemite
Kingdom of Jordan
Al-Ameerah Basma Street - North Abdoun
P.O. Box 852099
11185 Amman, Jordan
Bilancio:
5 000 000 €
Scadenza:
18/02/2013 ore 16:00
Maggiori informazioni:
https://webgate.ec.europa.eu/
europeaid/online-services/index.cfm?
ADSSChck=1357739894107&do=publi.det
PUB&searchtype=AS&aoet=36538&cc
nt=7573876&debpub=&orderby=sta&o
rderbyad=Asc&nbPubliList=15&page=
2&aoref=133831
Pagina 3
L e Opp o rt un it à d i F in a nz i a m e n t o de l l ’U E
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER FINANZIAMENTI NELL’AMBITO DEL
TRASPORTO MARITTIMO
Fonte:
DG
MOVE-MARITIMETRANSPORT
Obiettivi:
L’obiettivo generale del Programma é
promuovere la mobilità per
l'apprendimento al fine di migliorare la
q ual it à d ell 'is tr uzio ne e d ella
formazione e il potenziamento delle
capacità di formazione delle istituzioni
e gli organi marittimi in Europa. Ciò
comprende obiettivi specifici quali:
• Investire in un insegnamento di
qualità, con docenti, insegnanti e
istruttori di buon livello, dando loro la
possibilità di potenziare le loro
competenze e qualifiche.
• Migliorare la collaborazione tra le
istituzioni che si occupano di istruzione
e formazione marittima (MET),
facilitare l'organizzazione di programmi
comuni e scambi di personale
accademico attraverso possibili accordi,
rendere possibile la convalida di
esperienze e di certificati di qualità.
• Affrontare la mancanza di uniformità
nella formazione e la scarsa attrattività
di alcune carriere marittime attraverso
la diffusione di buone pratiche a
beneficio di studenti, professionisti,
insegnanti, istruttori.
Azioni:
Le azioni proposte devono riguardare
una o più delle seguenti attività:
Rafforzamento della formazione
in attività marittime, compresa la
familiarizzazione con le nuove
tecnologie;
promozione di più stretti
collegamenti inter-universitari,
tra scuole, istituti ed altre
organizzazioni coinvolte in
attività marittime;
scambio di informazioni tra le
u n i ve rs i tà e i c e nt r i d i
fo r mazio ne, i n mo d o d a
sviluppare una formazione più
uniforme, possibilmente un
curriculum di base, al fine di
raggiungere una reciproca
accettazione dei titoli e delle
competenze ottenibili in ogni
istituzione; in tal modo la
mobilità dei studenti,
professionisti e cadetti sarà resa
molto più facile;
incoraggiare i partner industriali
nella partecipazione attiva
all'iniziativa attraverso il
sostegno alla ricerca, alla
formazione e ai programmi di
mobilità dei giovani lavoratori;
rafforzare i legami e le reti tra i
giovani provenienti da regioni
marittime europee per lo
sviluppo di una cultura marinara
tra i cittadini europei;
promuovere, nel lungo periodo,
la mobilità del lavoro in attività
marittime attraverso le possibili
azioni seguenti (elenco non
esaustivo):
- Scambi di studenti;
- scambi di apprendisti e tirocinanti;
- scambi di docenti, formatori, istruttori;
- programmi di formazione comuni.
Beneficiari:
Sono ammissibili al programma le domande presentate da persone giuridiche
stabilite negli Stati membri dell’ Unione Europea.
Modalità di partecipazione:
Per la candidatura
utilizzare il modulo
disponibile
all’indirizzo:
http://
ec.europa.eu/
transport/grants/
index_en.htm
Per ogni candidatura
deve essere fornito il
modulo compilato in
originale,
firmato
dalla
persona
autorizzata
ad
assumere
impegni
giuridicamente
é
necessario
vincolanti per conto del richiedente e
cinque copie. I candidati devono
inoltre compilare il modulo relativo
alle persone giuridiche, disponibile al
seguente indirizzo Internet:
http://ec.europa.eu/budget/execution/
legal_entities_en.htm
Le candidature possono essere
inviate per mezzo di:
- raccomandata all’indirizzo:
European Commission
Directorate-General for Mobility and
Transport
DM 28 - 0/110 – Mail/Archives
B-1049 Brussels
Belgium
- corriere privato o a mano (entro le
ore 16:00): European Commission
Directorate-General for Mobility and
Transport - DM 28 - 0/110
Avenue du Bourget 1
B-1140 Brussels (Evere)
Budget:
400 000 € (l’ammontare del cofinanziamento non puó superare l’80% dei
costi ammissibili)
Scadenza:
27/04/2013
Maggiori informazioni:
http://ec.europa.eu/transport/factsfundings/grants/2013_04_27_en.htm
Pagina 4
Oppo
dii aFmi na
a ml le’U
nto
L e Opp oLrteun
it à drituni
F intà
a nz
e n nz
t o ide
E
de l l ’ U E
PREVENZIONE E LOTTA CONTRO LA CRIMINALITA’
Fonte:
CIPS/ISEC
Descrizione:
Il Programma si propone di assicurare un
elevato livello di sicurezza per i cittadini
mediante la prevenzione e la lotta contro
la criminalità, organizzata o di altro tipo,
in particolare il terrorismo, la tratta degli
esseri umani e i reati contro i minori, il
traffico illecito di stupefacenti e di armi,
la corruzione e la frode.
Obiettivi:
nucleari, così come esplosivi, comprese le misure relative alla sensibilizzazione, lo sviluppo di standard, il
miglioramento dei meccanismi di
scambio di informazioni, esecuzione
di esercitazioni e di formazione, networking e altre attività;
progetti riguerdanti la radicalizzazione che conduce al terrorismo e la
protezione delle vittime del terrorismo;
progetti sulla tratta di esseri umani;
progetti sullo sfruttamento sessuale
dei bambini, uso illegale di Internet
e criminalità informatica;
progetti in materia di criminalità
economica e finanziaria;
progetti di miglioramento della comunicazione con Europol e per aumentare lo scambio di informazioni
attraverso l'Europol Secured Application Information Exchange Network (SIENA)
progetti di cooperazione operativa
nell’applicazione della legge;
progetti di cooperazione transfrontaliera nei controlli alle frontiere in
materia di riduzione dell'offerta di
stupefacenti.
Le proposte devono avere come obiettivo
almeno uno dei seguenti obiettivi specifici del programma:
stimolare, promuovere ed elaborare
metodi e strumenti orizzontali necessari per una strategia di prevenzione
e lotta contro la criminalità e per
garantire la sicurezza e l'ordine pubblico (come il lavoro svolto nella
rete europea di prevenzione della
criminalità, i partenariati pubblicoprivato, migliori pratiche per la prevenzione della criminalità, statistiche
comparabili , un approccio criminologico applicato, un migliore approccio al giovani delinquenti;
promuovere e organizzare azioni di
coordinamento, cooperazione e com- Ci si aspetta che i progetti e le altre azioni
prensione reciproca tra le forze del- contribuiscano:
l'ordine, le altre autorità nazionali e
alla diffusione , lo scambio, e l'uso di
gli organismi affini dell'Unione
informazioni, conoscenze, esperienpromuovere ed elaborare le migliori
ze e migliori pratiche tra gli Stati
prassi per la protezione e il sostegno
membri,
dei testimoni;
promuovere ed elaborare le migliori
Allo sviluppo della cooperazione tra
prassi per la protezione delle vittime
le parti interessate, fornire loro stradi reati.
tegie, tecniche e strumenti per migliorare le loro prestazioni nella preAzioni ammissibili:
venzione e nella lotta contro la criIl programma di lavoro annuale ammette
minalità
le seguenti azioni:
progetti su misure riguardanti la minaccia rappresentata dal possibile
utilizzo da parte di terroristi di materiali chimici, biologici, radiologici e
volazione del coordinamento delle
loro attività, rafforzando la loro capacità di combattere la criminalità e
le attività terroristiche, in particolare
nei casi con una dimensione transfrontaliera;
allo sviluppo di nuovi metodi e tecniche per sostenere le attività delle
autorità giudiziarie competenti per
combattere la criminalità, e delle
forze dell'ordine operative e migliorare la formazione e la capacità di
applicarle, tra cui l'esplorazione dell'uso di nuove tecnologie a fini di
contrasto;
alla promozione di partenariati pubblico-privati tra organi di polizia e
del settore privato in interventi di
prevenzione della criminalità e di
attacchi terroristici .
Beneficiari:
Il presente invito é destinato a persone
giuridiche aventi la loro sede in uno dei
Paesi membri dell’UE.
Budget:
4 000 000 €
Scadenza:
06/03/2013 entro le ore 14:00
Modalità di partecipazione:
Le candidature devono essere sottoposte
attraverso il sistema PRIAMOS.
Maggiori informazioni:
Maggiori informazioni sono disponibili sul
sito: http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/
financing/fundings/security-andsafeguarding-liberties/prevention-of-andfight-against-crime/calls/call-2012/generalallo sviluppo della coordinazione e al call/index_en.htm
rafforzamento della comprensione
reciproca tra le autorità incaricate
dell'applicazione della legge, l'age-
Pagina 5
L e Opp o rt un it à d i F in a nz i a m e n t o de l l ’U E
PROGRAMMA CULTURA 2007-2013: PROGETTI DI COOPERAZIONE CON PAESI TERZI
Fonte:
Montenegro, Serbia e Turchia) e in Aus- Education, Audiovisual & Culture Executive Agency
tralia o Canada.
EACEA
Culture Programme (2007–2013)
Budget:
Strand 1.3.5 – Third countries projects
Descrizione:
Il finanziamento per Progetto puó essere Avenue du Bourget 1
La linea di finanziamento 1.3.5 del Pro- compreso tra 50 000 e 200 000 EUR. Il BE – 1140 Brussels
gramma Cultura 2007-2013 sostiene sostegno comunitario ammonta al 50% Belgium
progetti di cooperazione culturale volti a dei costi totali ammissibili.
Maggiori informazioni:
favorire gli scambi culturali tra i paesi
partecipanti al programma e paesi terzi Scadenza:
Per maggiori informazioni consultare il
che hanno concluso accordi di associasito web: http://eacea.ec.europa.eu/
03/05/2013
ore
12:00
zione o cooperazione con l'UE, a condiculture/funding/2013/
zione che tali accordi contengano clausocall_strand_135_2013_en.php#eligible
le di carattere culturale. I Paesi terzi se- Modalità di partecipazione:
e la guida per i partecipanti: http://
lezionati per il 2013 sono Canada e Aus- I progetti di cooperazione devono coin- eacea.ec.europa.eu/culture/funding/2013/
tralia. L'azione deve generare una volgere almeno tre operatori culturali, documents/strand-1-3concreta dimensione di cooperazione provenienti da almeno tre paesi ammissi- 5/1_instructions_for_applicants_135_20
internazionale.
bili e la cooperazione culturale con al- 13.pdf
I progetti potranno avere una durata meno un'organizzazione del paese terzo O contattare: eacea-externalmassima di 24 mesi.
selezionato e / o comprendere attività [email protected]
culturali svolte nel paese terzo selezionaBeneficiari:
to.
I candidati ammessi a partecipare al Pro- Le proposte di progetto devono essere
gramma sono organizzazioni pubbliche o presentate usando il modulo elettronico
di domanda di sovvenzione (eForm) che
private dotate di personalità giuridica,
si può trovare sul sito web EACEA:
che svolgono la loro attività principale
nell’ambito della cultura. La sede legale ht tp : // eac ea.e c.e uro p a.e u/ c ul t ure/
funding/2013/index_en.php
di tali organizzazioni deve trovarsi in
Tuttavia, parte della documentazione
uno degli stati membri UE, dell’Area
Economica Europea, in Croazia, in uno (allegati) deve essere inviata, sotto forma
dei Paesi candidati, nei Paesi dei Balcani di CD-Rom o chiavetta USB. La domanda deve essere fatta pervenire a mezzo
occidentali (
Albania, Bosnia-Herzegovina, Croazia, posta o corriere o consegnata a mano
Ex Repubblica Yugoslava di Macedonia, all’indirizzo:
Pagina 6
L e Opp o rt un it à d i F in a nz i a m e n t o de l l ’U E
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE NELL’AMBITO DEL SETTIMO
PROGRAMMA QUADRO CAPACITA’ ERACHAIRS-PILOT
Fonte:
Budget:
12 000 000 EUR
Descrizione:
L'obiettivo della presente iniziativa è
quello di sostenere le università e altri
istituti di ricerca situati nelle regioni
obiettivo convergenza e ultraperiferiche
con un forte profilo di sviluppo delle capacità di ricerca, a migliorare significativamente le loro prestazioni nel finanziamento della ricerca competitiva. Le attività dovrebbero essere orientate al raggiungimento di obiettivi concreti, sostenibili e chiaramente individuati. L'interazione con gli stakeholder esterni (autorità
regionali / nazionali, le imprese innovative, le organizzazioni della società civile,
ecc) è una parte essenziale dell'azione. I
progetti devono avere un impatto quantificabile e contribuire alla realizzazione
dello Spazio europeo della ricerca.
Le organizzazioni di ricerca che desiderano stabilire una cattedra ERA devono
presentare una proposta volta a facilitare
il cambiamento strutturale nell’istituzione
di riferimento e garantire la presenza di
condizioni favorevoli alla promozione
dell’eccellenza nella ricerca. Ciò dovrebbe includere una descrizione degli investimenti necessari in strutture e infrastrutture e l'interazione con le autorità nazionali o regionali per mobilitare il sostegno
finanziario, anche dei fondi di coesione,
in modo che le sinergie tra coesione e
fondi per la ricerca siano rafforzate.
Obiettivi:
Il presente invito finanzierà azioni di sostegno nell'ambito dell’Azione 4.1 Liberare e sviluppare il potenziale di ricerca di
enti di ricerca nelle regioni convergenza
dell'UE e nelle regioni ultraperiferiche.
Beneficiari:
Per essere ammessi a partecipare i candidati
devono essere persone giuridiche legalmente stabilite nell’Unione europea, nell’Area
Economica Europea, nell’Area Europea di
Libero Scambio o in uno dei Paesi candidati.
Scadenza:
30/05/2013 ore 17:00
Modalità di partecipazione:
Le proposte devono essere presentate per
via elettronica, utilizzando i servizi per
l’invio elettronico delle candidature della
Commissione accessibile dal portale dei
partecipanti
http://ec.europa.eu/research/participants/
portal/page/call_FP7?callIdentifier=FP7E R A C h a i r s - P i l o t C a l l 2013&specificProgram=CAPACITIES#
wlp_call_FP7
Maggiori informazioni:
http://ec.europa.eu/research/participants/
portalplus/static/desktop/en/calls/fp7 erachairs-pilotcall-2013.html
http://ec.europa.eu/research/participants/
portalplus/static/docs/calls/fp7/
common/32683-sa_general_part_en.pdf
[email protected]
Redazione:
Leonardo Colucci
TECLA Europa
Rue des deux églises 39
1000 Bruxelles
Telefono : 0032 2 5035128
Fax : 00: 32
2 5143455
Telefono
0032
2 5035128
[email protected]
Fax : 00 32 2 5143455
[email protected]
Lettera d’Allerta
Le opportunità di
finanziamento dell’UE
Per ricevere periodicamente la
Lettera d’Allerta è necessario
iscriversi alla mailing-list inviando
apposita e-mail, con l’indicazione
“iscrizione a Lettera d’Allerta”,
al seguente indirizzo:
[email protected]

Documenti analoghi

GUIDA call 2016/2017 - Europe Direct Firenze

GUIDA call 2016/2017 - Europe Direct Firenze aziende private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, enti di beneficenza, fondazioni, comuni/consigli comunali che abbiano sede in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA ...

Dettagli