il Progetto

Commenti

Transcript

il Progetto
Città di San Donà di Piave
Alla c.a. di
Comune di San Donà di Piave
Dott. Francesco Rizzante
Scuola Secondaria di I grado R. Onor
Dirigente scolastico Prof. Vincenzo Sabellico
Vice preside prof.ssa M. Grazia Murer
Prof.ssa Franca Zucchetto
Prof.ssa Lia Davanzo
San Donà di Piave, 3/05/2016
PROGETTO CCRR – CONSIGLIO COMUNALE DELLE RAGAZZE E DEI
RAGAZZI
Premessa:
Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi nel Comune di San Donà di Piave si presenta
come un progetto di educazione alla vita pubblica e alla politica ed è finalizzato a promuovere la
partecipazione dei bambini e dei preadolescenti alla vita della comunità locale.
Il “Consiglio Comunale dei Ragazzi” nasce sulla base dell’esperienza di alcuni Paesi stranieri.
La Comunità Europea guarda con crescente interesse a queste esperienze che man mano si stanno
sempre più diffondendo e consolidando in Italia.
A livello nazionale la legge 285/97 sostiene le azioni positive per la promozione dei diritti
dell’infanzia e dell’adolescenza attraverso “misure volte a promuovere la partecipazione dei
bambini e degli adolescenti alla vita della comunità locale, anche amministrativa” (art. 7 punto C).
Il CCRR è un intervento che coinvolge le scuole degli Istituti Comprensivi “L. Schiavinato”, “R.
Onor”, “I. Nievo”, che ormai si configurano non più solo come luogo di istruzione ma anche di
promozione del benessere dell’infanzia, e il territorio, contesto culturale in cui il ragazzo si forma e
cresce. Riteniamo che proprio questa collaborazione tra scuola e territorio, presupposto del CCRR,
faccia del progetto uno strumento per la promozione dei diritti dei ragazzi che, con la
partecipazione diretta all’istituzione attraverso il canale scolastico, imparano a riconoscere la
legalità come necessità collettiva, utile anche ai singoli, e non come imposizione sociale connessa
a sanzioni.
Mandataria:
S.C.S. LA TRACCIA
Via Falcone n.8
30027 San Donà di Piave (VE)
C.F./P.IVA 03673030270
Tel. 0421 482027 Fax 0421 224120
Mandante:
S.C.S. INSIEME SI PUO'
Via Mons. A. Marchesan n. 4 / D
31100 Treviso
C.F./P.IVA 01633420268
Tel. 0422 325711 Fax 0422 406399
Mail [email protected]
Mail [email protected]
Città di San Donà di Piave
Il CCRR è un progetto che favorisce una più corretta integrazione dei bambini all’interno delle
città; pensato e organizzato secondo particolari modalità assume la veste di strumento di
cambiamento nel modo di interpretare e pensare le esigenze dei cittadini e, quindi, la città.
E’ un intervento che favorisce nei ragazzi processi di partecipazione attiva alla vita pubblica
attraverso il diritto alla parola e alle decisioni; percorsi di crescita democratica attraverso il
dialogo, il confronto, la scelta, la valutazione; rapporti sociali aperti e “collaborativi” attraverso il
lavoro di gruppo, la capacità di lavorare insieme, la comunicazione costante.
FINALITÀ

Promuovere una EDUCAZIONE\AZIONE alla cittadinanza attiva, nella convinzione che sia
fondamentale agire con i ragazzi, anche nella scuola, attraverso una cultura del FARE.

Favorire la promozione dei diritti e lo sviluppo delle potenzialità dei ragazzi attraverso la
loro partecipazione diretta alle istituzioni e l’assunzione, anche se limitata, di
responsabilità.
Avvicinare i giovani alle istituzioni, attraverso la sperimentazione concreta della “politica”
intesa nel suo significato più puro di partecipazione, per uno sviluppo ed una crescita come




cittadini responsabili.
Promuovere un rispetto della legalità, intesa come necessità collettiva, utile anche ai
singoli e non come imposizione sociale connessa a sanzioni.
Mettere in movimento la democrazia passando dalle aspirazioni spontanee (i desideri per
migliorare il territorio) all’impegno per realizzarle (il progetto e il CCRR).

Creare relazioni di collaborazione e confronto fra i ragazzi a partire dai problemi reali (di cui
non si conoscono a priori le risposte) perché nella ricerca delle possibili soluzioni
apprendano ad ascoltare punti di vista diversi e a trovare insieme soluzioni; far
familiarizzare i ragazzi con la vita pubblica e politica.
Creare relazioni di collaborazione e confronto fra i ragazzi a partire dai problemi reali (di cui

non si conoscono a priori le risposte) perché nella ricerca delle possibili soluzioni
apprendano ad ascoltare punti di vista diversi e a trovare insieme soluzioni; far
familiarizzare i ragazzi con la vita pubblica e politica.
Contenere il disagio e prevenire la devianza attraverso la partecipazione diretta dei giovani
alle istituzioni e l’assunzione, anche se limitata, di responsabilità
Mandataria:
S.C.S. LA TRACCIA
Via Falcone n.8
30027 San Donà di Piave (VE)
C.F./P.IVA 03673030270
Tel. 0421 482027 Fax 0421 224120
Mandante:
S.C.S. INSIEME SI PUO'
Via Mons. A. Marchesan n. 4 / D
31100 Treviso
C.F./P.IVA 01633420268
Tel. 0422 325711 Fax 0422 406399
Mail [email protected]
Mail [email protected]
Città di San Donà di Piave
OBIETTIVI EDUCATIVI
Obiettivo
Creare relazioni di collaborazione e confronto
fra i ragazzi a partire dai problemi reali (di cui
non si conoscono a priori le risposte) perché
nella ricerca delle possibili soluzioni
apprendano ad ascoltare punti di vista diversi
e a trovare insieme delle risposte.
Mettere in movimento la democrazia
passando dalle aspirazioni spontanee (i
desideri per migliorare il territorio)
all’impegno per realizzarle (il progetto e il
CCRR).
Attivare processi di educazione alla legalità
per far acquisire il concetto di salvaguardia del
patrimonio collettivo.
Indicatore di verifica
- i ragazzi, nel corso degli incontri, parlano e
discutono rispettandosi (alzano la mano per
prenotarsi, rispettano i turni, ascoltano i
colleghi, non si parlano “addosso”).
- tutti si esprimono ed espongono la loro idea o
soluzione.
- i ragazzi sono in grado di cambiare il loro
punto di vista dopo aver sentito il pensiero dei
loro compagni.
- i ragazzi accettano e rispettano una decisione
presa.
- i ragazzi saltano pochi incontri di lavoro
- i ragazzi si impegnano in modo attivo (parlano,
eseguono compiti, mantengono gli impegni)
- i ragazzi si interessano di più alla città (si
guardano intorno, individuano problemi,
rispettano la città)
- i ragazzi realizzano concretamente e
attivamente il progetto proposto.
- i ragazzi rispettano la città
- i ragazzi si rimproverano a vicenda (in senso
costruttivo) per atteggiamenti scorretti che
possono danneggiare le persone o il territorio
- i ragazzi denunciano situazioni scorrette e
segnalano al Comune zone pericolose ecc….
Sviluppare la capacità di esprimere idee e opinioni
i ragazzi esprimono le loro idee e riescono a
sostenerle
Acquisire la capacità di lavorare in gruppo
-
i ragazzi rispettano i tempi dei colleghi,
riescono a suddividersi i compiti
Realizzare esperienze di partecipazione attiva
-
i ragazzi propongono attività ed idee inserite
in attività di rete
Mandataria:
S.C.S. LA TRACCIA
Via Falcone n.8
30027 San Donà di Piave (VE)
C.F./P.IVA 03673030270
Tel. 0421 482027 Fax 0421 224120
Mandante:
S.C.S. INSIEME SI PUO'
Via Mons. A. Marchesan n. 4 / D
31100 Treviso
C.F./P.IVA 01633420268
Tel. 0422 325711 Fax 0422 406399
Mail [email protected]
Mail [email protected]
Città di San Donà di Piave
SOGGETTI COINVOLTI




Alunni scuola secondaria di primo grado L. Schiavinato, R. Onor, I. Nievo
Famiglie;
Comunità locale;
Personale scolastico.
L’ EQUIPE formata da rappresentante del Comune, insegnanti delle scuole, educatori della
Cooperativa, eventuali “ospiti” esterni in particolari occasioni.
 Gli educatori che faranno da tramite fra il CCRR ed il mondo adulto, avranno un compito di
coordinamento e crescita del progetto, nel rispetto della libertà dei ragazzi. Domande,





aspettative, richieste provenienti dai ragazzi non dovranno essere «per forza» soddisfatte.
Saranno piuttosto interpretate e valorizzate, al fine di ottenere realizzazioni positive per
tutti.
Gli educatori sono il portavoce dell’équipe di lavoro e del CCRR.
Partecipano all’équipe di progettazione e garantiscono la realizzazione concreta delle
decisioni prese per la buona riuscita del progetto.
Gli INSEGNANTI, collaboratori dei ragazzi nelle varie fasi del lavoro previsto dall’impianto
del progetto.
Gli OPERATORI COMUNALI (tecnici e amministratori) per creare un reale rapporto tra
ragazzi ed istituzione affinché i ragazzi parlino all’istituzione e l’istituzione impari ad
ascoltare i ragazzi. Il Comune offre un supporto di tipo tecnico al CCRR e all’équipe.
I GENITORI dei ragazzi coinvolti, ma anche l’intero territorio, attraverso momenti pubblici
di presentazione dell’attività del CCRR (iniziative, feste, mostre, dibattiti, fogli informativi).
Mandataria:
S.C.S. LA TRACCIA
Via Falcone n.8
30027 San Donà di Piave (VE)
C.F./P.IVA 03673030270
Tel. 0421 482027 Fax 0421 224120
Mandante:
S.C.S. INSIEME SI PUO'
Via Mons. A. Marchesan n. 4 / D
31100 Treviso
C.F./P.IVA 01633420268
Tel. 0422 325711 Fax 0422 406399
Mail [email protected]
Mail [email protected]
Città di San Donà di Piave
ATTIVITA’ SVOLTA
ATTIVITÀ
Condivisione dell’idea progettuale con i dirigenti e gli
insegnanti di riferimento all’interno delle scuole.
TEMPI
FEBBRAIO 2016
Approvazione del progetto all’interno del collegio
docenti
FEBBRAIO/MARZO 2016
Calendarizzazione degli interventi di presentazione
nelle classi
Realizzazione degli interventi da parte degli
educatori per promuovere l’iniziativa all’interno
delle classi
MARZO 2016
Preparazione degli alunni da parte degli educatori
alla costituzione del CCRR
Strutturazione della campagna elettorale avvio
ufficiale dell’attività di individuazione dei componenti
il CCRR
Elezioni del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei
Ragazzi
APRILE 2016
MAGGIO 2016
Mandataria:
S.C.S. LA TRACCIA
Via Falcone n.8
30027 San Donà di Piave (VE)
C.F./P.IVA 03673030270
Tel. 0421 482027 Fax 0421 224120
Mandante:
S.C.S. INSIEME SI PUO'
Via Mons. A. Marchesan n. 4 / D
31100 Treviso
C.F./P.IVA 01633420268
Tel. 0422 325711 Fax 0422 406399
Mail [email protected]
Mail [email protected]