- Caleffi

Commenti

Transcript

- Caleffi
Gruppo di regolazione termica modulante
CALEFFI
serie 171
01151/14
ACCREDITED
ISO 9001
FM 21654
ISO 9001 No. 0003
sostituisce dp 01151/09
Funzione
Il gruppo di regolazione termica è stato realizzato per l’utilizzo in
soluzioni impiantistiche a pannelli radianti, in abbinamento ai
collettori di distribuzione.
Il gruppo di regolazione termica modulante, completo di
regolatore digitale di temperatura, gestisce la temperatura del
fluido inviato ai pannelli in funzione dell’effettivo carico termico.
In questa particolare serie, la regolazione termica avviene mediante
un apposito gruppo idraulico dotato di specifica valvola a tre vie
motorizzata.
È fornito completo di kit di by-pass differenziale rimovibile per il
circuito primario.
Questo accessorio è infatti indispensabile nel caso in cui sia
presente la pompa di circolazione del circuito primario ed i circuiti
radiatori o ventilconvettori siano controllati mediante valvole
termostatiche od elettrotermiche.
Nel caso di collegamento ad un SEPCOLL o ad un separatore
idraulico senza pompa primaria, il kit può essere rimosso ed il
gruppo idraulico viene collegato direttamente.
PATENT.
Documentazione di riferimento
- Depliant 01144 Collettori premontati di distribuzione per impianti
a pannelli radianti serie 668...S1
Gamma prodotti
Cod. 1715.1A2L Gruppo di regolazione termica modulante, con pompa ALPHA2 L 25-60
Caratteristiche tecniche
Materiali
Gruppo di regolazione con valvola a tre vie motorizzata
Corpo:
ottone UNI EN 1982 CB753S
Vitone:
ottone UNI EN 12164 CW614N
Otturatore:
acciaio inox UNI EN 10088-3 (AISI 303)
Tenute idrauliche:
EPDM
Prestazioni
Fluidi di impiego:
Max percentuale di glicole:
acqua, soluzioni glicolate
30%
Campo di temperatura di regolazione:
Campo di temperatura ingresso primario:
Pressione max di esercizio:
Pressione min di esercizio:
20÷78°C
5÷100°C
1000 kPa (10 bar)
80 kPa (0,8 bar)
Taratura by-pass differenziale collettori pannelli: 25 kPa (2.500 mm c.a.)
6 kPa (600 mm c.a.)
0÷80°C
0÷10 bar
circuito primario:
3/4” M
al gruppo di regolazione: 1” F (ISO 228-1) con calotta
derivazioni circuito pannelli:
3/4 “ M - Ø 18 mm
interasse derivazioni:
50 mm
Grafico by-pass differenziale circuito pannelli
Δp (mm c.a.)
Δp (kPa)
5000
50
40
3500
35
3000
30
2500
25
20
Portata
(l/min) (m3/h)
1
20
10
5
2000
2
45
4000
0,5
4500
0,2
Valvole di intercettazione
Corpo:
ottone UNI EN 12165 CW617N
Sfera:
ottone UNI EN 12164 CW614N cromata
Attacchi: -
0,1
Kit di by-pass circuito primario
Corpo:
ottone UNI EN 1982 CB753S
Valvola by-pass:
POM
Molla:
acciaio inox UNI EN 10270-3 (AISI 302)
Taratura by-pass differenziale circuito primario:
Scala termometri:
Scala manometro:
2
Gruppo portastrumenti di mandata
Corpo:
ottone UNI EN 1982 CB753S
Prevalenza disponibile agli attacchi del gruppo di regolazione
Regolatore
Tipo a tre punti
Alimentazione:
Assorbimento:
Grado di protezione:
230 V - 50 Hz
3 VA
IP 40
Servomotore
Tipo a tre punti
Alimentazione elettrica:
Tempo di manovra:
Assorbimento:
Portata contatti micro ausiliario:
Grado di protezione:
Temperatura ambiente max:
Coperchio di protezione:
H (m c.a.)
(kPa)
6
60
5
230 V - 50 Hz
50 s (rotazione 120°)
8 VA
0,8 A
IP 44
55°C
autoestinguente VO
40
3
55°C ±3°C
IP 55
10 A / 240 V
Pompa
Pompa ad alta efficienza:
Corpo:
modello ALPHA2 L 25-60
ghisa GG 15/20
230 V - 50 Hz
95%
40°C
IP 42
130 mm
1 1/2” F (ISO 228-1) con calotta
30
2
20
2
10
1
0
0
-10÷125°C
2,5 s
10.000 Ω a 25°C
Termostato di sicurezza
Taratura di fabbrica:
Grado di protezione:
Portata contatti:
50
4
1
Sonde temperatura mandata/ritorno
Tipo NTC
Campo di lavoro:
Costante di tempo:
Risposta:
Cavo a due fili con connettore attacco 1/8” M
Alimentazione elettrica:
Umidità ambiente max:
Temperatura ambiente max:
Grado di protezione:
Interasse pompa:
Attacchi pompa:
3
0
0,2
0,4
0,6
0,8
1,6
1,4
1,2
1
1,8
2
2,2
G (m 3/h)
Nota:
La pompa può lavorare secondo un controllo di pressione costante
o proporzionale, che adatta le prestazioni alle esigenze del
sistema. Per ulteriori dettagli, si veda il foglio istruzioni di
installazione della pompa in confezione.
Coibentazione
Materiale:
PE-X espanso a cellule chiuse
Spessore:
15 mm
Densità: - parte interna:
30 kg/m3
- parte esterna:
50 kg/m3
Conducibilità termica (DIN 52612):
0°C: 0,038 W/(m·K)
40°C: 0,045 W/(m·K)
Coefficiente resistenza alla diffusione vapore (DIN 52615): >1300
Campo di temperatura di esercizio:
0÷100°C
Reazione al fuoco (DIN 4102):
classe B2
3
2
bar
1
2
4
1
2
3
5
1
6
L
ES
n orm e IS P
3
1
2
3
1
2
1
2
1
2
3
3
3
4
4
4
4
4
L/MIN
L/MIN
L/MIN
L/MIN
L/MIN
BAGNO
SOGGIORNO
WC
1
2
3
1
2
3
1
2
1000
13 deriv.
1
2
3
3
1
2
3
1
2
3
1
2
3
4
4
4
4
4
4
4
4
L/MIN
L/MIN
L/MIN
L/MIN
L/MIN
L/MIN
L/MIN
L/MIN
BAGNO
SOGGIORNO
WC
BAGNO
SOGGIORNO
WC
CL
0
con
9 deriv.
800
5 deriv.
1200
Dimensioni
2.5
fo r m
e
30
40
50
20
60
10
70
°C
CAMERA
HOBBY
HOBBY
CALEFFI
HOBBY
CALEFFI
CALEFFI
80
700
0
CALEFFI
CALEFF
30
40
SOGGIORNO
CALEFFI
CALEFFI
CALEFFI
50
60
20
70
10
0
°C
80
270÷410
115
3/4”
60
345
50
A
Codice
Derivaz. pannelli
A
A
A
110÷150
1715E1A2L 1715F1A2L 1715E1A2L 1715F1A2L 1715G1A2L 1715H1A2L 1715I1A2L 1715L1A2L 1715M1A2L 1715N1A2L 1715O1A2L
3
4
595
645
1
Collettore di mandata
dotato di flussometri e
valvole di regolazione.
10
3
2
8
bar
5
4
5
1
6
SL
m e n o rm e ISP E
1
2
2.5
n for
30
40
MANDATA
IMPIANTO
50
60
20
70
10
0
°C
80
4
CALEFFI
40
60
70
°C
3
4
L/MIN
CAMERA
SOGGIORNO
WC
Collettore di ritorno
dotato di valvole di
intercettazione.
RITORNO
IMPIANTO
50
20
10
0
1
2
4
L/MIN
CALEFFI
6
30
3
4
L/MIN
9
7
2
1
2
3
CL
0
co
CALEFFI
CALEFFI
CAMERA
SOGGIORNO
WC
80
3
9
11
Gruppi di testa con
valvole a sfera multiposizione,
valvola sfogo aria automatica,
kit by-pass per controllo
pressione differenziale e
portagomma carico/scarico.
12
ARRIVO RITORNO
CALDAIA CALDAIA
Componenti caratteristici
1
2
3
4
5
6
Regolatore digitale per riscaldamento
Valvola miscelatrice a tre vie
Servocomando a tre punti
Pompa ad alta efficienza ALPHA2 L
Sonda temperatura di mandata
Sonda temperatura di ritorno
7
8
9
10
11
12
Valvola di scarico orientabile
Termostato di sicurezza
Termometri a pozzetto di mandata e ritorno
Manometro
Valvole di intercettazione circuito primario
Kit di by-pass differenziale circuito primario
Schema idraulico
TA
1
10
9
8
Regolatore digitale
MI
7
5
Valvola di scarico orientabile
Termometro
TS
Sonda temperatura
4
3
2
9
6
TS
Termostato ambiente
Termostato sicurezza
Valvola di intercettazione a sfera
RI
Valvola a tre vie motorizzata
Manometro
12
11
11
AC
TA
RC
Pompa
By-pass differenziale
Principio di funzionamento
MANDATA
SECONDARIO
La regolazione della temperatura del
fluido avviene mediante l’azione di
una valvola miscelatrice a tre vie con
otturatore a settore completa di
servocomando gestito da un apposito
regolatore digitale.
Il regolatore riceve il segnale da due
sonde, sonda di mandata all’uscita
della valvola miscelatrice e sonda di
ritorno dal circuito pannello e comanda
il movimento della valvola.
La regolazione dei flussi nella valvola
avviene per mezzo di un otturatore
sagomato (1) che, ruotando, chiude od
apre le sedi di passaggio dell’acqua
calda (2) e quella dell’acqua di ritorno
dal circuito (3), per stabilire la
temperatura di mandata desiderata.
Anche a fronte di una modifica delle
condizioni di carico termico del
circuito secondario oppure della
temperatura di ingresso dalla caldaia,
la valvola miscelatrice regola
automaticamente le portate di acqua
fino ad ottenere la temperatura di
mandata ottimale.
RITORNO
SECONDARIO
3
1
2
ARRIVO
PRIMARIO
RITORNO
PRIMARIO
Particolarità costruttive
Corpo gruppo di regolazione
Il corpo valvola che contiene il dispositivo di regolazione termica è
realizzato in una fusione monoblocco in cui sono stati direttamente
ricavati gli attacchi al circuito primario ed al secondario. Un
apposito canale interno porta il fluido di ritorno dell’impianto alla
sede della valvola di regolazione, permettendo così di realizzare un
gruppo ad ingombro ridotto e facilmente collegabile.
Gruppo di mandata
Il gruppo di mandata è realizzato in un pezzo unico di fusione ed è
dotato degli attacchi necessari per il collegamento dei componenti
funzionali quali il termostato di sicurezza, il termometro, il
manometro, la valvola di scarico, la sonda di temperatura di
mandata.
Ridotte perdite di carico
La valvola a tre vie miscelatrice è dotata di uno speciale otturatore che
agisce su apposite sedi di passaggio dell’acqua. In questo modo, si
garantisce una portata elevata a fronte di un ingombro ridotto,
mantenendo nel contempo una accurata regolazione della temperatura,
senza pendolamenti dovuti a repentine variazioni del carico termico.
Collegamenti elettrici
Il collegamento elettrico del servocomando è realizzato con un
sistema presa-spina esterno con calotta di protezione in gomma.
Tale
sistema
non
richiede l’apertura del
coperchio
per
l’allacciamento dei cavi.
In
questo
modo,
l’eventuale sostituzione
del
servocomando
risulta particolarmente
semplice da effettuare.
Apertura manuale
Rimuovendo il servocomando, la manovra di apertura-chiusura
della valvola può essere effettuata manualmente agendo con un
cacciavite.
Via di regolazione - arrivo primario
Tutta chiusa
Tutta aperta
se
clo
en
clo
se
open
op
30
40
20
50
60
10
70
0
∞C
80
Kit di by-pass differenziale per circuito primario
Funzionamento
Il kit di by-pass differenziale per circuito primario permette di
controllare il fluido ai corpi scaldanti collegati prima della
derivazione al gruppo di regolazione per circuito pannelli.
Kit rimovibile
Nel caso in cui ci sia un circuito idraulico collegato ad un SEPCOLL o
ad un separatore idraulico senza pompa primaria, il kit può essere
rimosso ed il gruppo idraulico viene collegato direttamente. Le valvole
di intercettazione del circuito, dotate di attacchi con calotta, possono
essere rimosse facilmente ed utilizzate direttamente sul gruppo.
Collegamento senza separatore idraulico o SEPCOLL
Valvola differenziale
La valvola differenziale viene utilizzata per controllare la prevalenza
a cui è sottoposto il circuito di distribuzione primario. Essa
favorisce la circolazione ai corpi scaldanti e limita le
sovrappressioni nel caso di presenza di valvole termostatiche od
elettrotermiche.
La valvola differenziale è del tipo a taratura fissa, non modificabile.
Essa è pretarata a 6 kPa, valore medio di perdita di carico del
circuito primario.
Δp (mm c.a.)
Δp (kPa)
2000
20
1800
1600
18
16
1400
14
1200
12
1000
10
9
800
8
700
7
600
6
Kit di by-pass circuito primario
Il kit di by-pass permette la separazione idraulica tra il circuito
primario e secondario. Questa separazione idraulica ottimizza il
funzionamento del circuito secondario ai pannelli ed impedisce
che modifiche sulla portata del primario influenzino il circuito
secondario. In questo caso, la portata che passa attraverso i
rispettivi circuiti dipende esclusivamente dalle caratteristiche di
portata delle pompe, evitando la reciproca influenza dovuta al loro
accoppiamento in serie. Di seguito vengono riportate due possibili
condizioni di equilibrio idraulico.
Secondario
2
20
10
5
2
Collegamento diretto a separatore idraulico o SEPCOLL
5
Portata
(l/min) (m3/h)
1
0,5
0,1
500
0,2
900
Secondario
Gs
Gs
Tipicamente si dimensiona in modo da avere a regime:
G primario = G
secondario
(ingresso alla valvola miscelatrice) + G corpi scaldanti
G primario massima consigliata: 1,5 m3/h
Gp Primario
Gp Primario
Gprimario > Gsecondario
Gprimario < Gsecondario
Regolatore digitale
2
7
3
4
8
1
Funzionamento
Il regolatore riceve il consenso dal termostato ambiente all’attivazione
della pompa e alla gestione della valvola miscelatrice.
Il regolatore agisce sulla valvola miscelatrice seguendo due logiche di
funzionamento, a seconda dello stato di attivazione della sonda di ritorno.
Regolazione a punto fisso: sonda di ritorno esclusa. Selettore 6) OFF.
In questo caso la temperatura di mandata TM viene mantenuta
costante al valore impostato tramite selettore 5) sia in riscaldamento
che raffrescamento. Tale valore viene visualizzato sul display 1).
Regolazione modulante: sonda di ritorno attiva. Selettore 6) ON.
In questo caso la temperatura di mandata TM viene modificata in
funzione della temperatura rilevata dalla sonda di ritorno TR. In tale
modo, si tiene sotto controllo l’effettiva resa termica del massetto e,
di conseguenza, il carico termico ambiente. Si riducono così al
minimo i tempi di risposta termica dell’impianto.
TRset = TMset - 35% (TMset - 20°C)
TMcalcolata = TMset + (TRset - TR)
Esempio:
TMset = 40°C
TRset = 40 - 0,35 · (40 - 20) = 33°C
TMcalcolata = 40 + (33 - TR)
Il nuovo valore di TM calcolato viene visualizzato sul display 1),
evidenziato mediante una barra laterale.
10
11
12
9
6
5
Ad ogni aggiornamento della TM calcolata, verrà visualizzata la TM
misurata per 5 s, dopodiché viene rivisualizzata la nuova TM
calcolata.
La maschera frontale individua le seguenti funzioni:
➩
1) Display LCD a tre digit indicante: la temperatura misurata o
calcolata e le impostazioni dei ritardi programmati nell’impianto.
• Range di temperatura visualizzata: 0÷99°C con risoluzione 0,1°C.
2) Selettore funzione regolatore ON/OFF.
La modifica della TM si arresta quando TR raggiunge TRset.
3) Miscelatrice in apertura: Led acceso.
Grafico correzione curva con sonda di ritorno
4) Miscelatrice in chiusura: Led acceso.
5) Selettore d’impostazione della temperatura di mandata.
• Range di temperatura 7÷78°C
Configurazione di fabbrica: - riscaldamento: max 50°C
6) Selettore sonda ritorno.
• Sonda esclusa: OFF
• Sonda attiva: ON
Configurazione di fabbrica: ON
TM;TR
(∞C)
Temperatura limite
di mandata
50
45
9) Interruttore scambio funzione riscaldamento/raffrescamento
solo con componenti controllo UR%
10) Trimmer durata massima dell’impulso sulla valvola.
Regolabile 0,2÷6 s. Configurazione di fabbrica: 2,5 s.
Determinazione valore impulso:
Timp. (s) =
Tempo rotazione del servocomando (s)
40
Esempio:
Trotazione servocomando = 120 s
Timp. = 120/40 = 3 s
11) Trimmer tempo di ritardo lettura sonda ritorno.
Regolabile 1÷360 s. Configurazione di fabbrica: 20 s.
12) Trimmer recupero ritardi meccanici valvola-motore.
Regolabile 1÷30 s. Configurazione di fabbrica: 13 s.
C
TM
Temperatura
mandata
TM Set
ta
ola
7) Pompa funzionante (ON): Led acceso continuo.
8) Led T.S. temperatura sicurezza. Acceso continuo quando si
raggiunge il limite segnalato dal termostato di sicurezza.
Acceso continuo anche in caso di malfunzionamento sonde
mandata/ritorno (vedi paragrafo sonda mandata/ritorno).
TM
Temperatura mandata
di progetto
40
a
lat
o
alc
35
TM
lc
Ca
TR Set
Temperatura ritorno
di progetto
30
25
20
50%
100%
150%
Carico termico
di progetto %
Visualizzazione display
Il display LCD a tre digit permette la visualizzazione dei seguenti
parametri:
- temperatura di mandata che si sta impostando tramite selettore 5).
Dopo 5 s appare la temperatura di mandata misurata
- temperatura mandata misurata, con sonda di ritorno esclusa
- temperatura di mandata calcolata, con sonda di ritorno attiva
- durata massima impulso sulla valvola, selezionabile tramite il
trimmer 10). Visualizzazione per 5 s
- tempo di ritardo acquisizione temperatura di ritorno, selezionabile
tramite trimmer 11). Visualizzazione per 5 s
- recupero ritardi meccanici valvola-motore, selezionabile tramite
trimmer 12). Visualizzazione per 5 s
Retro quadro
CALEFFI
M 230 V~ 50∏60 Hz
~
5(2) A / 250 V~
μ
13 14 15 16 17 18
1
2
L
N
3
4
5
6
7
SA
SR TA
8
9 10 11 12
TS
230 V~ IN OUT
Apre Chiude
13 14 15
1 2 3
Termostato di sicurezza riscaldamento
In caso il termostato di sicurezza intervenga rilevando una
temperatura di mandata superiore al valore di taratura, viene reso
operativo il seguente stato: pompa OFF, miscelatrice chiusa. Il
contatto del termostato è NC; in caso di mancato collegamento, il
regolatore non è attivo.
16 17 18
4 5 6
7 8 9
10 11 12
Nel retro quadro sono posizionati i morsetti per le connessioni
elettriche dei vari componenti.
Alimentazione elettrica
1 Alimentazione 230 V~ “Fase”
2 Alimentazione 230 V~ “Neutro”
3 Massa/Terra
Comando pompa
4 Massa/Terra
5 Comando pompa 230 V~ “Fase”
6 Comando pompa 230 V~ “Neutro”
Comando miscelatrice
7 Comando valvola in apertura
8 Comune C
9 Comando valvola in chiusura
Tabella valori resistenze sonde
°C
-20
-15
-10
-5
0
5
Ω
97.060
72.940
55.319
42.324
32.654
25.396
°C
10
15
20
25
30
35
Ω
19.903
15.714
12.493
10.000
8.056
6.530
°C
40
45
50
55
60
65
Ω
5.327
4.370
3.603
2.986
2.488
2.083
°C
70
75
80
85
90
95
Ω
1.752
1.480
1.255
1.070
915
787
°C
100
105
110
115
120
125
Ω
680
592
517
450
390
340
Temperatura limite di mandata in riscaldamento
Il regolatore permette di selezionare la massima temperatura di
mandata in riscaldamento. A tale scopo, nella base del regolatore
sono posizionati degli appositi dip, la cui attivazione permette di
configurare differenti temperature limite.
Tabella posizione dip-temperature limite
Sonda mandata/ritorno
13 Sonda di temperatura in mandata
14 Comune C
15 Sonda di temperatura in ritorno
Termostato ambiente/termostato sicurezza
16 Contatto per termostato ambiente
17 Contatto per comune C termostato ambiente/Contatto per
comune C termostato sicurezza.
18 Contatto per termostato sicurezza.
Accessori
738
Cronotermostato ambiente digitale.
4 programmi di funzionamento
con anticipo accensione/spegnimento.
Programmazione settimanale.
Ingresso programmatore telefonico.
3 livelli di temperatura + antigelo.
Programmazione minima 30 minuti.
Funzionamento ON/OFF con differenziale
regolabile da 0,2 a 2°C o proporzionale.
Commutatore ESTATE - INVERNO.
Temperatura regolabile per set di 0,1°C.
Uscita 1 contatto in commutazione: 8 (2) A.
Grado di protezione: IP 30.
Codice
120 x 81 x 29 mm
120 x 81 x 29 mm
120 x 81 x 29 mm
Sonda mandata/ritorno
Le sonde di temperatura mandata/ritorno sono del tipo NTC. Qualora
le sonde rilevino un valore di resistenza ohmica corrispondente al
corto circuito, viene reso operativo il seguente stato di funzionamento:
pompa OFF, miscelatrice chiusa, led 8) acceso continuo.
Configurazione di fabbrica: - riscaldamento max 50°C
Microinterruttore ausiliario
10 Uscita ausiliare NA
11 Comune uscita ausiliare C
12 Uscita ausiliare NC
738207
738227
738217
Microinterruttore ausiliario
Il regolatore è dotato di un microinterruttore ausiliario, che può
essere utilizzato per la gestione di altre apparecchiature.
Esempio:
In Riscaldamento, per la attivazione/spegnimento della caldaia.
Contatto NA-Pompa ferma-termostato ambiente OFF o termostato
sicurezza attivo (caldaia spenta).
Contatto NC-Pompa accesa-termostato ambiente ON (caldaia
accesa).
Portata contatti: 5 A (230 V).
alimentazione a batteria
alimentazione 230 V
modulo GSM incorporato - alim. 230 V
Settaggio
Dip
0 0 0
0 0 1
0 1 0
0 1 1
1 0 0
1 0 1
1 1 0
1 1 1
Limite
massimo
50
54
58
62
66
70
74
78
ON
Posizione 1
Posizione 0
1 2 3
Schemi applicativi
Pompa
Pompa a velocità variabile
Valvola a tre vie
Valvola termostatica
TA
Detentore
Valvola d’intercettazione
co f
n or m e
S ESL
no rm e I P
Orologio
TA
Termostato ambiente
TA
co f
L
n or m e
S ES
no rm e I P
TESTO DI CAPITOLATO
Codice 1715.1A2L
Gruppo di regolazione termica modulante con regolatore digitale. Attacchi al circuito primario 3/4" M (ISO 228-1). Attacchi al gruppo di
regolazione 1" F (ISO 228-1) con calotta. Attacchi derivazioni circuito a pannelli 3/4" M - Ø 18 mm. Fluidi d'impiego acqua e soluzioni
glicolate; massima percentuale di glicole 30%. Campo di temperatura di regolazione 20÷78°C. Campo di temperatura ingresso primario
5÷100°C. Pressione massima di esercizio 1000 kPa (10 bar). Pressione minima d’esercizio 80 kPa (0,8 bar).Taratura by-pass differenziale
collettori pannelli 25 kPa. Taratura by-pass differenziale circuito primario 6 kPa. Scala termometri 0÷80°C. Scala manometro 0÷10 bar.
Completo di collettore di mandata per impianto a pannelli a 3 derivazioni (da 3 a 13) con corpo in ottone, valvola di regolazione portata
con flussometro scala 1÷5 l/min; collettore di ritorno per impianto a pannelli a 3 derivazioni (da 3 a 13) con corpo in ottone, valvola di
intercettazione. Gruppo di regolazione con valvola a tre vie motorizzata, servomotore a tre punti, alimentazione elettrica 230 V - 50 Hz,
grado di protezione IP 44. Regolatore digitale, alimentazione elettrica 230 V - 50 Hz, completo di sonde rilevazione temperatura mandata
e ritorno. Gruppo portastrumenti di mandata con corpo in ottone. Kit di by-pass con corpo in ottone, valvola di by-pass differenziale in
POM e molla in acciaio inox. Valvole di intercettazione con corpo in ottone e sfera in ottone cromata. Termostato di sicurezza: taratura di
fabbrica 55°C ±3°C, grado di protezione IP 55, portata contatti 10 A / 240 V. Pompa ALPHA2 L 25-60, grado di protezione IP 42.
Coibentazione per circuito primario in PE-X a guscio preformato. Fornito preassemblato in cassetta di lamiera verniciata con serratura,
profondità regolabile da 110 a 150 mm, completa di sostegni a pavimento regolabili in altezza da 270 a 410 mm.
Ci riserviamo il diritto di apportare miglioramenti e modifiche ai prodotti descritti ed ai relativi dati tecnici in qualsiasi momento e senza preavviso.
Caleffi S.p.A.
S.R. 229 n. 25 · 28010 Fontaneto d’Agogna (NO) · Italia
Tel. +39 0322 8491 · Fax +39 0322 863305
[email protected] · www.caleffi.it
© Copyright 2014 Caleffi

Documenti analoghi