La nostra storia. - Roberto Naldi Collection

Transcript

La nostra storia. - Roberto Naldi Collection
Le origini
Gli inizi dello storico albergo sono legati all’inaugurazione della linea ferroviaria del Gottardo, che dal
1882 collega il nord al sud dell’Europa, passando attraverso le Alpi. Riccardo Fedele (1847-1924),
visionario dell’epoca, intuì che la nuova ferrovia avrebbe aumentato il turismo verso la Svizzera
Italiana.
Da Villa Merlina a Hotel Splendide
Riccardo Fedele discendeva da una nobile famiglia di Bellinzona. Era già direttore dell’Hotel Bellevue di
Cadenabbia (sul lago di Como) quando comprese l’importanza che il nuovo collegamento ferroviario
avrebbe ricoperto, in particolare per la città di Lugano. Fu per questo motivo che decise di trasferirsi in
città ed aprire un nuovo albergo.
Di lì a poco, Riccardo Fedele acquistò la bellissima Villa Merlina, situata in un meraviglioso giardino
botanico sulle rive del Lago Ceresio. Dopo i lavori di espansione, che ebbero luogo tra il 1886 ed il
1887, trasformò la villa in un albergo di lusso che chiamò “Hotel Splendide”.
La facciata dello storico palazzo, che si ammira ancora oggi, venne realizzata in stile Neoclassico
Lombardo dall’architetto Augusto Guidini. Agli inizi del Novecento l’architetto Paolito Somazzi fu
commissionato un’ulteriore ampliamento e abbellimento dell’hotel, che realizzò in un grazioso stile
floreale, tipico del Liberty, in voga in quegli anni della “Belle époque.”
Un nome regale: Hotel Splendide Royal
La tradizione di ospitalità di Riccardo Fedele, affiancato dal fratello Vincenzo e dal figlio Riccardo
Junior (1884-1959), fece acquisire ben presto un’ottima fama internazionale all’Hotel Splendide, che
divenne luogo di soggiorno di regnanti e di illustri personaggi del mondo della politica, della cultura e
dell’arte.
Fu proprio per rendere omaggio agli ospiti di famiglie reali che Riccardo Fedele Junior e le sorelle,
succeduti alla direzione dello Splendide dopo la scomparsa del padre nel 1924, decisero di chiamare
l’albergo “Hotel Splendide Royal” nel 1956.
In seguito alla prematura scomparsa di Riccardo Fedele Junior nel 1959, la direzione dell’albergo fu
affidata al nipote, Fedele Genazzini, affiancato dal cugino Riccardo Moranzoni in qualità di vicedirettore.
Nel 1962 lo Splendide Royal divenne membro del prestigioso marchio alberghiero “The Leading Hotels
of the World”. Nello stesso periodo entrò a far parte della Swiss Deluxe Hotels, già ai tempi il gruppo
di alberghi più prestigiosi della Svizzera. Sin da quando ha aderito a questi importanti marchi
dell’hotellerie di lusso, lo Splendide Royal si è sempre collocato tra gli alberghi più rappresentativi,
divenendo oggi uno dei membri di più lunga data.
Tra il 1963 ed il 1964 l’albergo fu ulteriormente rinnovato per riflettere i più elevati standard
internazionali dell’epoca.
Nel 1973 l’architetto Giuseppe Brazzola fu incaricato di dirigere nuove opere di ammodernamento,
che inclusero l’ampliamento del ristorante con la realizzazione della terrazza panoramica.
Una nuova dinastia
Nel 1977 gli eredi della famiglia Fedele decisero di cedere la proprietà dell’Hotel Splendide Royal alla
famiglia dell’Ingegner Giovanni Naldi.
I nuovi proprietari commissionarono l’ampliamento dell’albergo, che ebbe luogo tra il 1981 ed il 1983.
L’aggiunta di un’ala, anch’essa accessibile attraverso la hall principale, fu completata in maniera da
non influire sul grandioso impatto visivo dello storico palazzo neoclassico. L’arredo delle nuove camere
fu ispirato dagli intramontabili interni del palazzo e realizzato in stile classico.
A metà degli anni novanta il dottor Roberto Naldi assunse la presidenza dello Splendide Royal e avviò
un progetto di ammodernamento delle camere e delle aree comuni, preservando attentamente le
inconfondibili linee originali dell’albergo.
Un grande direttore e maestro di vita: Aniello Lauro
La fama e la fortuna dello Splendide Royal continuarono a crescere, sulle orme della tradizione della
famiglia Fedele, con Aniello Lauro, che dal 1977 al 2008 ha diretto l’albergo.
Aniello Lauro, discendente di una famiglia di albergatori sorrentini, comprese ben presto che il segreto
del successo nella gestione dell’albergo si cela nel conquistare la fiducia degli ospiti mantenendo
aperto il dialogo e offrendo loro un servizio impeccabile. Mise sempre in pratica il suo credo, secondo
cui l’ospite va trattato come un re.
Nel corso della trentennale direzione di Aniello Lauro, scomparso improvvisamente nel 2008, l’Hotel
Splendide Royal ha rafforzato la propria reputazione internazionale, attraendo a Lugano innumerevoli
personaggi di spicco.
Per la sua passione e la sua capacità di ascoltare sia gli ospiti che i suoi collaboratori, lo spirito di
Aniello Lauro è ancora vivo tra coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e ascoltarlo come
maestro di vita.
Il presente
Nella primavera del 2008 la direzione dell’Hotel Splendide Royal è stata affidata a Giuseppe Rossi, il
quale, con la sua vasta esperienza internazionale nell’ospitalità, continua la missione secondo la
tradizione dei suoi predecessori.
Fu il precedente direttore, Aniello Lauro, a sceglierlo come suo naturale successore alla guida dello
storico albergo. La carriera nell’hotellerie di lusso di Giuseppe Rossi, infatti, iniziò proprio allo
Splendide Royal nel 1982. In quegli anni i due lavorarono fianco a fianco, instaurando un rapporto
basato sulla complicità e sulla reciproca stima, finché Giuseppe Rossi decise di lasciare
temporaneamente Lugano per proseguire la sua dinamica carriera attraverso l’Europa, ricoprendo con
passione le più autorevoli cariche presso le sedi di prestigiose compagnie alberghiere e dirigendo con
dedizione raffinati alberghi di lusso indipendenti.
Al suo rientro allo Splendide Royal, la sua competenza e lungimiranza hanno sviluppato la fama e
rafforzato la reputazione mondiale dell’albergo. Tra le importanti innovazioni che Giuseppe Rossi ha
introdotto allo Splendide Royal, in perfetta armonia con la tradizione e la cultura dell’ospitalità che
hanno reso celebre l’albergo, vi è l’adozione di evoluti standard di servizio. Essi includono un’attenta e
continua formazione dei collaboratori in maniera da anticipare i bisogni degli ospiti ancor prima che
siano espressi, allo scopo di infondere la percezione di cura e attenzione che rende indimenticabile
l’esperienza del soggiorno.
Per misurare in maniera costante e oggettiva il livello di gradimento degli ospiti, nello stesso anno è
stato introdotto l’utilizzo di strumenti di gestione della soddisfazione. Attraverso le opinioni espresse
dagli ospiti sui formulari, oggi digitali, è stato possibile incrementare il gradimento, elevando
ulteriormente la reputazione dell’albergo.
Nel 2008 il sistema di gestione della qualità introdotto in albergo ha conseguito la certificazione ISO
9001, in funzione della quale Svizzera Turismo ha rilasciato allo Splendide Royal l’attestato “QQQ”,
ovvero la più alta certificazione di qualità in Svizzera nell’ambito turistico.
Il 2009 ha visto la nascita delle Rassegne Gastronomiche dello Splendide Royal, divenute
appuntamenti di primo piano per il pubblico internazionale e locale, introdotte all’interno di un
importante processo di valorizzazione della ristorazione che ha incrementato ulteriormente la visibilità
e la percezione dell’albergo. Nello stesso periodo sono stati inaugurati gli Splendide Music Events,
recital di musica classica presentati dal Maestro Marcello Abbado. In occasione di questi eventi, giovani
musicisti di talento provenienti da tutto il mondo, si esibiscono in apprezzate performance seguite da
una raffinata cena di gala.
Nel 2015 l’Hotel Splendide Royal ottiene la classificazione di albergo “Cinque Stelle Superior”, il più
alto livello in Svizzera.
Lusso sostenibile
Nel 2015 l’Hotel Splendide Royal ha dato vita ad un programma per minimizzare l’impronta ecologica
e preservare le risorse naturali.
Sebbene il rispetto dell’ambiente sia un pilastro del programma, l’impegno verso la sostenibilità
include un’ulteriore priorità: la responsabilità sociale.
I fondi generate grazie alla partecipazione degli ospiti a questo progetto sono infatti utilizzati per
sostenere la fattoria che l’albergo ha realizzato a Langobaya, un piccolo villaggio del Kenya, per
migliorare il benessere della comunità locale ed estendere l’impatto positivo dello Splendide Royal sulle
vite di molte altre persone.
Cronologia
1882
Inaugurazione della ferrovia del S. Gottardo
1886-87
Lavori di espansione della storica Villa Merlina
1887
Riccardo Fedele inaugura l’Hotel Splendide
1924
Riccardo Fedele Junior assume la direzione dell’albergo
1956
Il nome dell’albergo cambia in Hotel Splendide Royal
1959
Fedele Genazzini, nipote di Riccardo Fedele Junior, diviene il terzo direttore
dell’albergo
1962
L’Hotel Splendide Royal entra a far parte della Leading Hotels of the World
Nello stesso periodo diventa membro della Swiss Deluxe Hotels
1963-64
Lavori di ammodernamento
1973
L’architetto Brazzola realizza la terrazza panoramica del ristorante
1977
La famiglia dell’Ingegnere Giovanni Naldi diventa proprietaria
1977
Aniello Lauro è nominato direttore
anni ‘90
Il Dr. Roberto Naldi diventa presidente dell’Hotel Splendide Royal
2008
Giuseppe Rossi assume la direzione dello Splendide Royal
2008
Lo Splendide Royal adotta un sistema di gestione della qualità, certificate ISO 9001 e
ottiene il marchio “QQQ” da Svizzera Turismo
2008
Introduzione dei sistemi per la gestione della soddisfazione
2009
Creazione delle Rassegne Gastronomiche dello Splendide Royal
2009
Organizzazione dei primi Splendide Music Events
2015
Creazione del programma di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale
“Splendide Shamba”
2015
L’albergo ottiene la classificazione “Cinque Stelle Superior”, il più alto livello in
Svizzera
Ospiti illustri
Fin dall’inaugurazione nel 1887, allo Splendide hanno soggiornato personaggi famosi che hanno
scelto lo storico albergo come luogo di soggiorno o di incontri rappresentativi.
personalità che hanno soggiornato allo Splendide include i seguenti nomi:
Attori
Cantanti
Alberto Sordi
Alexandra Stan
Anna Magnani
Alexia
Carlo Verdone
Amii Stewart
Christian De Sica
Beniamino Gigli
Donald Sutherland
Bob Sinclair
Gabriel Garco
Demi Roussos
Isabella Ferrari
DJ Antoine
Joan Collins
Ella Fitzgerald
Lauren Bacall
Fats Domino
Manuela Arcuri
Fiorello
Marcello Mastroianni
Francesco De Gregori
Michelle Hunziker
Gino Paoli
Roberto Benigni
Katia Ricciarelli
Senta Berger
Lucio Dalla
Sophia Loren
Modà
Vittorio Gassman
Myriam Makeba
Walter Chiari
Nervo
Ray Charles
Registi
Stevie Wonder
Pasquale Squitieri
Tina Turner
Woody Allen
Udo Lindenberg
La lista delle
Musicisti/Compositori
Politici
Arthur Rubinstein
Didier Burkhalter
Claudio Abbado
Francesco Cossiga
Gloria Campaner
François Mitterand
Igor Strawinsk
George Bush senior
José Carreras
Willy Brandt
Lorin Maazel
Luciano Pavarotti
Sportivi
Marcello Abbado
Alain Prost
Mstislav Rostropovich
Björn Borg
Pietro Mascagni
Bruno Conti
Renzo Arbore
Enzo Bearzot
Riccardo Muti
Fabio Quagliarella
Richard Claydermann
Francesco Totti
Gilles Villeneuve
Scrittori
Helenio Herrera
Emilio Fede
Nicola Berti
Indro Montanelli
Robert Kubica
Jorge Luis Borges
Vitas Gerulaitis
Salvatore Quasimodo
Premi Nobel
Scultori
Muhammad Yunus
Botero
Soyinka Wole
Tony Cragg
Militari
Reali
Generale Clark
Alberto ed Elisabetta del Belgio
Generale Guisan
Harald, Principe di Danimarca
Generale Montgomery
Karim Aga Khan IV
Principe Filippo, Duca di Edimburgo
Re Farouk d’Egitto
Vittorio Emanuele di Savoia

Documenti analoghi