Secondo workshop di CultLab – Spin off di impresa culturale sulla

Commenti

Transcript

Secondo workshop di CultLab – Spin off di impresa culturale sulla
comunicato stampa
Secondo workshop di CultLab – Spin off di impresa culturale
sulla creatività promosso in collaborazione con
la Fondazione Ermanno Casoli
con Francesca Grilli
Hand
a cura di Marcello Smarrelli
Giovedì 16 aprile 2015
Polo Museale di San Francesco, Montefiore dell’Aso (Ascoli Piceno)
CultLab – Spin off di impresa culturale, in collaborazione con la Fondazione
Ermanno Casoli, presenta giovedì 16 aprile 2015 a Montefiore dell’Aso (Ascoli
Piceno), un nuovo appuntamento del ciclo di workshop sulla creatività “ESTRAORDINARIO”, a cura di Marcello Smarrelli, che vedrà protagonista Francesca
Grilli, artista di primo piano nel panorama internazionale, che ha realizzato mostre e
progetti nelle principali manifestazioni artistiche, tra cui la Biennale di Venezia (2013),
in collaborazione con M&D Formazione Risorse Umane e Sviluppo.
L’iniziativa fa parte delle attività di CultLab – Spin off di Impresa Culturale gestito dalle
Università di Urbino e Macerata e da Meccano spa in associazione temporanea di
scopo, promosso e finanziato dai G.A.L. delle Marche (PSR 2007-2013 – Asse IV Approccio LEADER – Misura 421 – Cooperazione in territoriale e trasnazionale) in
coerenza con i principi ispiratori del “Distretto Culturale Evoluto” della Regione Marche.
Il workshop dal titolo Hand, che si terrà presso il Polo Museale di San Francesco di
Montefiore dell’Aso dalle ore 09.00 alle 18.00, si presenta come un laboratorio di
lettura del corpo: partendo da questa suggestione, il workshop vuole concentrarsi
sull’interpretazione delle linee della mano, la parte del corpo maggiormente usata per
comunicare, stringere rapporti, per lavorare. L’attività prevede una prima fase pittorica
dove i partecipanti, attraverso il colore, impareranno a prendere l’impronta della mano,
per avere una visione completa di tutte le linee. Nella stessa giornata si prevede uno
studio sulla mano stessa, forma, colore, morbidezza, sensazione al tatto, elasticità.
Verranno eseguiti esercizi pratici, in cui l’artista sarà coadiuvata da un esperto di
chiromanzia, volti a far comprendere ai partecipanti come il carattere della persona
possa essere rappresentato dal corpo, stimolandone una lettura più istintiva e libera.
Nella fase finale del laboratorio sarà dato spazio al racconto personale dei
partecipanti, accompagnato dalle impronte da loro create; tutte le diverse esperienze
vissute dai partecipanti saranno raccolte in una traccia sonora che rappresenterà
l’opera collettiva realizzata da artista e partecipanti, esito finale del workshop.
Per questa occasione, E-STRAORDINARIO vede la collaborazione di Piero Tucci,
Senior Partner M&D, trainer specializzato in formazione e sviluppo delle risorse
umane, che, utilizzando come metodologia didattica la metafora dell'arte, guiderà i
partecipanti in un’esperienza tesa a lavorare sul valore del cambiamento e della rottura
degli schemi, sulle motivazioni dell’importanza della comunicazione all’interno
dell’azienda, soprattutto come strumento necessario per la leadership. Il workshop è
ospitato nell’ambito di “CultLab – Spin off di impresa culturale”, gestito da Meccano
spa, Università di Urbino “Carlo Bo” e Università di Macerata, progetto che si propone
come occasione di network fra progetti culturali e mondo delle imprese, incoraggiando
le opportunità di sviluppo che possono scaturire da questo incontro.
Francesca Grilli (Bologna, 1978) vive e lavora tra Bologna e Amsterdam.
La sua poetica si articola tramite video e performance, concentrando rispettivamente
l'attenzione sulla complessità del racconto intimo e sulla ricerca di un'azione della
massima intensità, coadiuvata dall'elemento sonoro, ritenuto dall'artista lo strumento
più efficace per comunicare direttamente con l'inconscio personale e collettivo.
Negli ultimi anni ha lavorato a lungo sul linguaggio, sulle sue metafore e suggestioni.
Tra le personali di rilievo si segnalano quella al MACRO di Roma (2012) - risultato di
un periodo di residenza svolto presso il museo - e The Conversation al MAMbo di
Bologna (2010). Il suo lavoro è stato presentato in diverse sedi espositive in Italia e
all'estero, come al Padiglione Italia della 55esima edizione della Biennale Arte di
Venezia (2013), al MADRE di Napoli (2012), la Galleria d'Arte Contemporanea di
Monfalcone (2012), la Serpentine Gallery di Londra (2010), Manifesta7 a Bolzano
(2008). Numerose le partecipazioni ai festival come: Drodesera Festival alla Centrale
Fies di Trento, Mantica al Teatro Comandini di Cesena, DNA del Romaeuropa
Festival, UOVO Performing Art Festival a Milano e Santarcangelo dei Teatri di Rimini.
Fondazione Ermanno Casoli
La FEC nasce nel 2007 a Fabriano (AN), in memoria del fondatore dell’impresa Elica.
La Fondazione è da sempre impegnata nell’ideazione e promozione di progetti grazie
ai quali l’arte contemporanea incontra il mondo dell’impresa. In tutte le attività, la FEC
assume il ruolo di mediatore – in collaborazione con le società di formazione –
garantendo agli artisti piena autonomia e libertà di espressione e all’azienda coerenza
e compatibilità delle iniziative con le proprie esigenze e i propri obiettivi. Gli artisti
contemporanei entrano direttamente nel cuore delle aziende, dialogando coi
dipendenti nel contesto di workshop e laboratori che stimolano creatività, innovazione,
spostamento dei punti di vista, contribuendo a migliorare gli ambienti di lavoro. Con ESTRAORDINARIO la FEC ha messo a punto un progetto di formazione che porta l’arte
contemporanea nel mondo industriale: attraverso un ciclo di incontri teorici e di
workshop, in cui artisti di fama internazionale vengono messi al centro dell’attività
formativa e lavorano ad un progetto artistico con i dipendenti di un’azienda. L’iniziativa
viene realizzata in collaborazione con un trainer specializzato in formazione
manageriale. Tra le aziende e istituzioni per le quali la FEC ha realizzato Estraordinario si segnalano, oltre a Elica: ACRAF - Aziende Chimiche Riunite Angelini
Francesco, Confindustria Ancona, Gruppo Sole 24 ORE, Bricocenter, MSD, Biotronik,
Jungheinrich. Per E-STRAORDINARIO la FEC ha ottenuto il patrocinio del Ministero
dei beni e delle attività culturali e del turismo.
Info Fondazione Ermanno Casoli
Saverio Verini 345 6420254 | [email protected] - www.fondazionecasoli.org
Ufficio Stampa Davis & Franceschini
Lea Codognato – Caterina Briganti 055 2347273 | [email protected] - www.davisefranceschini.it

Documenti analoghi