IN ITALIA E ALL` ESTERO La convocazione del parlamento

Commenti

Transcript

IN ITALIA E ALL` ESTERO La convocazione del parlamento
4
(I- I C) V KI)I
Anno XXXIX, num. 48. (Conto corrente colla Posta).
PUBBLICAZIONE:
Nel giorno di GIOVEDI d' ogni settimane,.
Un numero, centesimi 5
DIREZIONE:
Nella Tipografia Vannucchi, via del Monte, 14, Pisa.
AVVERTENZE:
L' Amministrazione, F.11i Vannucchi, risponde dei
soli incassi di cui ha emesso ricevuta.
I manoscritti non si restituiscono.
Le lettere non affrancate si respingono.
26 novembre 1903.
(Conto corrente colla Posta)
LA 111,011111 III
GIORNALE POLITICO-AMMINISTRATIVO
13 i Ò W
ABBUONAAIENTI:
Un anno. lire 3: un !X emeatre, lire 1.50: per fuor
llostato
t
%,
14
-
si aggiungono le maggiori spese postali.
INSERZIONI:
,
'
In quarta pagina. centesimi 30 per linea
In terza pagina, lire 1,50 per linea.
Nel corno del
GIÀ UFFICIALE PER GLI ATTI DEL CONSIGLIJ PROVINGIA.LE E COMUNALE
giJrnale, lire 2 ner linea o spazio
di linea.
-■•••■■miga~~1
_____
M.MENIM
■••••••
e Parli in italiano ! » e quindi
IN ITALIA E ALL' ESTERO sono usciti.
Fuori, sulla strada, c'era grande
apparato di .forze. Anche erano
— La Tribuna porta i seguenti
presenti il rodestà di Welten e il
telegrammi da 1nnsbruck, 23; Gli
rettore dell' università, De Milius.
studenti italiani, i quali erano stati
I tedeschi accolsero gli italiani
avvertiti per telefono dell'Arrivo .
.al grido di « mangia polenta »
del prof. De Gubernatis, venuto
•li.italiani risposero col ' grido di
qui, malgrado il divieto governa«. Viva l' Italia! Viva 1' università
tivo, ad inaugurare la università
di Trieste! » E allora i tedeschi
libera, si erano radunati subito
cominciarono a tirare sassate, dalle
nella sala cieli' Osterreichischer Hof.
quali fortunatamente nessuno dei
Alle ore 17,30, il « Richiamatore », cioè il padrone di casa, che nostri 6 rimasto ferito. Due tedeinvano era stato ricercato dalla schi sono stati arrestati.
— L' assalto dei tedeschi agli
polizia tutto il giorno, è entrato
italiani, di cui vi ho telegrafato
nella sala in compagnia del prostanotte, non è stato che il prinfessor. De ubernatis, il quale è cipio di altre violenze.
stato accolto da un lungo applauso,
— L' on. Tedesco, ministro dei
che è durato dieci minuti.
Poco dopo erano entrati nella lavori pubblici, ha dato incarico
sala anche due commissarii di ad un funzionario dell' ispettorato
polizia, e mentre il professor De di recarsi sulle ferrovie dello stato
Gubernatis preparava tranquilla- e dell'Ovest francesi a studiarvi,
mente il manoscritto della sua con- nei particolari, il servizio econo-- fere,nza, un commissario ha dichia- mico delle merci che, a quanto conrato sciolta 1' adunanza, conse - sta ivi procede con ottimi risultati
e con piena soddisfazione del pub(mando al « Richiamatore »
blico.
relativa ordinanza.
Tale studio ha per iscopo di riIl « Richiamatore » ha subito
conoscere
quali sono i traffici che
protestato contro lo scioglimento,
appellandosi a tutto il mondo ci- si svolgono colà e quali le norme
vile, e questa protesta è stata sot- e modalità di esercizio e di farne
tolineata dagli applausi degli stu- il raffronto coi traffici e le modadenti : per tutta risposta, il COLD- lità di alcune linee della rete amissario ha ordinato che la sala driatica a regime economico, sulle
quali invece il servizio delle merci
venisse sgombrata.
Gli studenti volevano che il ha dato luogo a reclami.
Il ministro stesso ha inoltre diprofessor De Gubernatis parlasse
ad ogni modo; e il professore, dopo sposto che ai primi del prossimo
aver ringraziato, commosso, ha decembre si tenga in Roma una
detto : « Porterò il vostro grido e conferenza nella quale si vedrà se
il vostro saluto agli amici di Ro- e quali ritocchi siano da proporre
ma... » Ma il commissario di po- alla legge 9 giugno 1901 sul serlizia non lo ha lasciato continuare; vizio economico, con l' intento annon solo, nia ha fatto entrare che di renderne possibile in pratica
nella sala quattro gendarmi con l'estensione alle ferrovie secondarie.
— Con circolare del 21 corr.,
la baionetta in canna e guardie
di polizia per farla sgombrare.
il ministro di agricoltura, on. Rava,
si
è rivolte ai presidenti delle caL'ingresso della forza è stato,
si intende, salutato da urli e fischi. mere di commercio e dei comizi
Gli studenti tedeschi avevano ten- agrari dei capoluoghi di provincia,
tato di irrompere nella sala, ma per avere notizie sulla quantità di
grano che si presumono occorrenti
sono stati respinti dai gendarmi.
Gli studenti italiani hanno fatto per l'alimentazione nel regno fino
intanto osservare al cornmissario, al nuovo esercizio finanziario.
che al decreto di scioglimento man- I' inizio di un regolare servizio di
cava la motivazione; il « Richia- statistica agraria.
A questo scopo il ministro ha
matore, », dal canto suo, si è rifiutato di apporre la propria firma chiesto che sia indicato, con quella
al decreto, perchè era scritto in maggiore approssimazione che daltedesco. Avendo il commissario ri- l'indole della ricerca può essere
sposto, pure in tedesco, che gli consentita, se, tenuto conto pel raccolto e dei bisogni cieli' alimentastudenti potevano ricorrere, gli
studenti si sono messi a gridare: zione, le quantità di grano dispo.
.
.
.
nibili nelle rispettive circoscrizioni
siano esuberanti, bastevoli od insufficienti alle probabili richieste
d el consumo; se cioè., ed in quale
misura, vi sia margine per l'esportazione oppure convenga ricorrere,
all'i in portaz ione.
— Il Petit Bleu riceve da Alcuna la seguente informazione
« Nei circoli ufficiosi non si
smentisce la voce di una doppia
visita che l' imperatore d' Austria
farebbe a Roma al papa e al re
d'Italia. Si può dunque ritenere
vera questa importante notizia, che
segnerebbe una conciliazione inaspettata fra l'Austria e l' Italia ».
— La presidenza, del congresso
scientifico che si terrà a Saint-Louis
durante la prossima esposizione universale, ha invitato Giacomo Boni
a tenere una conferenza sulle oriuini della civiltà italica.
Giacomo Boni ha accettato, col1' autorizzazione del ministro della
Pubblica istruzione, .e ha accettato
insieme l'invito delle pia insigni
università Nord-americane e della
« Lowell Istitution » di tenere un
breve corso di lozioni sugli scavi
del Foro Romano.
Recandosi in America, Giacomo
Boni sosterà a Parigi per tenere
altra conferenza, e a Cambridge,
ove è atteso da quell'università pel
conferimento di una laurea « ad honorem ».
— La Koelnische Zeitung »,
una nota tendente a rettificare le
voci del viaggio dell'imperatore nel
mezzogiorno, Conferma che il viaggio non è deciso ma è possibile
che avvenga subito dopo natale.
Però aggiunge che il detto viaggio
non starebbe in rapporto con la
malattia dell'imperatore se non in
quanto esso sarebbe-fatto a scopo
di riposo, e conclude che l'imperatore non intraprenderebbe il viagcrio
k, finchè la sua ferita sia cicatrizzata, ciocchè si attende avvenga
sicuramente prima di Natale.
— Secondo il giornale giapponese Nagasaki-Simpo, la squadra
del Giappone, composta di dodici
navi, ha lasciato il porto di Jarnbo
per ignota destinazione.
-
;
La convocazione del parlamento
Il parlamento è convocato per
martedì, l° dicembre.
La camera è convocata alle 14
e il primo oggetto all' ordine del
giorno sono: « le comunicazioni del
governo ».
Dopo il sorteggio degli uffici,
discuteranno
i bilanci dell' esersi
cizio 190:3-1901, la discussione dei
quali rimase in sospeso nel ghignò
sorso.
Si comincerà col bilancio (1.11('
poste e telegrafi. Seguiranno i bilanci dell'interno, dei lavori pubblici, dell'istruzione, degli esteri.
dell'entrata e infine quello sul («do per l'emigrazione.
Per la legge di contabilin entro
il 30 novembre d' ogni anno debbono essere presentati alla camera
i nuovi bilanci, ond'è che il bilancio consuntivo 1902-1903, l'assestamento del bilancio 1903-1901 i bilanci di previsione 190-1-1905 saranno presentati il 30 novembre
alla presidenza della camera.
Il senato del regno è convocato
per le ore 15 col seguente ordine
del gierno:
Comunicazioni del governo.
Sorteggio degli uffici.
Discussione dei seguenti disegni
di legge :
Modificazioni ed aggiunte alle
disposizioni vigenti intorno all'assistenza sanitaria, alla vigilanza
igienica ed alla igiene degli abitanti
nei comuni del regno;
Stato di previsione della spesa
del ministero di agricoltura, industria e commercio per l'esercizio
finanziario 1903-190-1;
Disposizioni concernenti la espropriazione degli immobili
Modificazioni agli arlicoli 38,
40, 41 e 60 della legge 2 luglio
1896, n. 254, sull'avanzamento nel
regio esercito, modificata con leggi
6 marzo 1898, n. 50, 3 luglio 1902,
n. 247, e 21 luglio 1902, n. 303.
Modificazioni alla legge del G
marzo 1893, n. 59, relativa all' a.vanzamento nei corpi militari della
regia marina e alla legge del 29
gennaio 1895, n. 2897 (serie :La).
Scambio di alcuni servizi tra il
ministero della pubblica istruzione
e il ministero di agricoltura, industria e commercio.
Esposizione di Milano 1905
In una recente adunanza le presidenze della commissione edilizia
e di quelle per l'arte decorativa e
per i servizi tecnici hanno deliberato di ammettere e considerare
quali espositori, purchè ne facciano
•
ISM
t 1 ,
domanda, tutti i costruttori, i decoratori e gli arredatori degli edifici dell' esposizione. Essi figureranno fra gli espositori dell'arte
.decorativa e concorreranno a quelle
onorificenze e ricompense che il
programma generale dell'esposizione si è riservato di stabilire piui
ta rd i.
Di tale disposizione sarà fatta
speciale avvertenza nei contratti
che verranno stipulati.
Per certe importanti forniture
come, ad esempio, la pittura dei
locali, l'artista non dovrà concorrere con tutta l' opera sua, nella
quale sarà vincolato dai disttni e
progetti dell'architetto costruttore,
ma potrà limitarsi ad indicare
quella porzione di lavoro con la
quale intende concorrere. E così i
fornitori di piìi oggetti, potranno
. presentare vari tipi.
Oltre ai decoratori, pittori ed
:arredatori degli editizi dell'esposizione sono contemplati in questa
cdisposizione, i conduttori di restaurante, birrerie, caffè, buvettes, sia
coi singoli edilizi sia col loro arredamento, i fornitori di cancellate,
insegne, lampioni, chioschi per i
giornali ed altre rivendite, fontane;
edilizi di decenza, quadri di pubblicità, cassette postali, orologi, etc.
La previdenza.
Iii
PI
1411
La commissione a cui è affidato
l'incarico di predisporre la mostra
speciale della previdenza ha proceduto negli ultimi mesi ad un assiduo ed efficace lavoro di propaganda e di organizzazione., il quale
incomincia ad avere lusinghieri risultati. In Italia 1' importanza di
una mostra che sia rassegna di
tutti i pre.sidi coi •quali deve essere
circondata ed elevata l'esistenza fisica, decOnomica ed intellettuale di
chi lavora. campo vastissimo di
studi e di emulazioni nelle ricerche
di tutte le previdenze e di tutte
le garanzie che valgono a tutelare
insieme la personalità dei lavoratori e le energie produttive del
consorzio civile, è ormai ovunque
giustamente intesa. Una prova di
questo interessamento la commissione ordinatrice l'ebbe dalle classi
operaie.
Fu il segretariatoe centrale della
federazione italiana delle camere
del levnro che ebbe a rimarcare
come l'elemento operaio fosse escluso
dalla commissiOne suddetta e con
lettera sollecitò di esservi ammesso
a collaborare, specialmente in quella
parte della mostra che si propone
di fare conoscere le istituzioni
create dal movimento operaio.
La commissione stessa, che già
NTb conta tra i suoi membri persone che hanno seguito sino dall'inizio questo movimento nel suo
svolgersi rapido e complesso, ha
accolto col massimo favore tale
esibizione di lavoro, che potrà essere largamente proficuo ed ha proposto al comitato esecutivo che sia
inclusa nella commissione stessa
una pitt diretta rappresentanza dell' elemento operaio.
La commissione medesima ebbe
poi campo di constatare da lettere
e da comilnicazioni pervenutele
dall'estero come gli italiani residenti fuori d' Italia abbiano ardentissimo desiderio di concorrere a
questa grande manifestazione della
previdenza. Li commissione, compincendosi grandemente del fatto di
nostri connazionali che, lungi dalla patria, tanto si interessano delle
iniziative sue, decise ad unanimità
che le associazioni italiane all'e-,
stero siano invitate ufficialmente, a
- prendere parte ,alla mostra di pre-1
videnza.
Tale partecipazione da parte
loro sarà certo, importante, poichè
moltissime sono le. società italiane
all'estero, forti e ben organizzate.
In questo campo sono infatti degne
di menzione le cooperative di eredito nel Trentino, le società di mutuo soccorso nel Brasile e nella repubblica argentina, -e molte altre
ancora, le quali porteranno senza
dubbio largo contributo di notizie,
dati e cifre di speciale interesse
perchè raccolte in condizioni tutto
affatto speciali e diverso da una
colonia all'altra.
Ma la mostra stessa ha pure
una sezione internazionale dedicata
alle istituzioni di previdenza di assicurazione e di patrocinio adottate ,
dalle imprese dei trasporti per chi
vi ricorre e se ne serve e per .Chi
vi è addetto e ci consacra l'opera
sua. Inoltre è pure internazionale
la parte che riguarda il nuovo
problema che si impone alle sollecitudini degli economisti e dei leslatori e cioè l'assicurazione degli
operai contro la. disoccupazione. In
questa materia l' Italia attende dagli
studi dalle prove e dalla esperienza
dell'estero gli elementi per risolvere il grave problema e per queste sezioni la commissione crede
necessario interessare i governi
esteri, affinchè le associazioni di
ogni singolo paese siano ufficialmente invitate a mandarci i loro
studi e tutto ciò che potrà esserci
util
Con questi criteri e con questa
saggia preparazione niun dubbie
che la mostra della previdenza, assumerà l'importanza che essa deve
avere in una alta manifestazióbe 9
della moderna operosità.
Le con3eguenze di una nuova I •gge
La legge sui piccoli fallimenti
nella sua applicazione favorisce i
liirabutti e danneggia i piccoli commercianti : e per di pii genera
molta diffidenza nei grossisti per
modo che tanti onesti esercenti
debbono risentirne gravi conseelienre •
Oramai si vede che non pochi
larabutti per non dare di cozzo
nel reato di truffa aprono una piccola azienda od esercizio, e dopo
pochi mesi usufruiscono della legge
perchè fanno in modo che il passivo non oltrepassi le lire 5000,
quindi, pur essendo truffatori, se la
cavano o con un concordato al
dieci per cento. oppure chiudono
bottega lasciando con un palmo di
naso i disgraziati creditori, perchè
la legge protettrice ha escluso che
siano applicabili i cinque mesetti
di detenzione per bancarotta semplice.
(Dibattiment).
Contro il duello
La questione del duello è stata
discussa nel Sinodo generale della
chiesa protestante che si è riunita
a Berlino. La proposta presentata
al Sinodo dichiara che il duello è
un peccato e che deve essere abolito.
Il Sinodo dopo discussione, a
grande maggioranza, ha approvato
la proposta e dichiarato che per la
chiesa è dovere sacro far sparire
il duello.
(3 1-Z,01\TA_CA_
1
— Le LI,. :\111. il re e la regina partivano alle ore 9 di mercoledì dalla stazione di Porta nuova
alla volta di Roma.
Tutte le autorità erano alla stazione ad ossequiare la famiglia
reale.
Il re appena entrato sotto la
tettoia della stazione strinse la
mano a tinte le autorità, S. M. la
regina salutava affabilmente.
il re e la regina espressero al
sindaco Frascani la loro soddisfazione per il delizioso soggiorno di
S. Rossore e fecero comprendere
che ormai tutti gli anni sarà il
loro soggiorno prediletto.
Tanto all'arrivo delle principessine che delle LL. MM. la folla
numerosa che era accorsa a salutare i reali proruppe in applausi,
e applausi clamorosi ed entusiastici
si rinnovarono alla, partenza del treno reale.
Maestà il re metteva a sua disposizione lire 25,000 perchè le distribuisse ai poveri della città.
Il sindaco rispose . subito con
una lettera di ringraziamento,
e immediatamente pubblicava un
manifesto di saluto ai reali e
partecipava alla cittadinanza Velarfrizione sovrana.
— Martedì alle 15,30 moriva
il prof. Angelo Maffucci, direttore
del gabinetto d'anatomia patologica della R. università di Pisa.
L' università nostra e la facoltà
medica hanno perduto uno tr. t i
migliori insegnanti.
-K
—Domenica passata il cav. Pietro Feroci apriva al pubblico, gen tilmente 'invitato, le sale al primo
piano dello storico palazzo Agostini
che da lui sono state aggiunti ali' 1-16tel Nettuno.
Queste sale, restaurate e decorosamente ornate, formano ora l'appartamento dei ricevimenti nel sUd detto albergo. — La sala grande è
montata. in stile barocco con pitture del Torricini, arazzi della casa
Martin di Parigi, specehi,
darli a luce elettrica e suppellettili
in oro, e damasco rosso. I salotti
sono in stile liberty e molto eleganti. 'Vi è poi il giardino d' inverno circondato dalla galleria Ch3
dà adito alla sali e 'salotti sudIetti.
Il num Toso pubblico accorso a
visitare il bel!' appartamento non
ebbe che elogi e complimenti per
il cav. Feroci che squisitamente faceva gli onori di casa.
— Il conte Canevaro ha acquistato per conto del governo italiano
lo stallone Kadilzoi per fr. 30,000,
e lo stallone Caudeyran per fiutichi 12,000. Entrambi sono figli di
Dollar, ma di madri diverse, e
sono destinati al deposito di Pisa.
— La camera di commercio ed
arti di Pisa ci comunica
Si avvertono gli interessati che
il termine per la presentazione
delle domande di ammissione al— La deputazione, provinciale l'esposizione di St-Louis è proronella sua ultima adunanza, pro- gato sino al :30 del - corr. mese.
da augurarsi che la dilazioclamava consigliere provinciale per
il mandamento di Fauglia l'egre- ne concessa permetta un più largo
concorso degl' industriali, produtgio avvocato Alessandro Carpi.
tori e commercianti della nostra
provincia a questa mostra interna— La sera di martedì scorso si zionale, la quale tanta importanza
vista dei
adunava il consiglio comunale per presenta dal punto di
l'estero.
trattare gli all'ari già posti all'or- commerci dell'Italia con
Si rammenta per norma degli
dine.
stessi interessati, che le domande
di ammissione dovranno essere
— La mattina di martedì S. E. presentate al comitato esecutivo in
il ministro della real casa generale Roma per il tramite della nostra
Ponzio Vaglia diresse una lettera i camera di commercio e munite del
al sindaco per annunziarli che Sua suo parere.
dal
•
7...amiuma
ISSISallelEtiziA^11~.3Wegt:WellerIO1_ STATO CIVILE
dal di 18 al di 2 i novembre 1903 inclusive
nucci Lorenzo, da Bagni S. Giuliano —
Bernardini Alfredo, da Buti Berlincioni
Eunio, da Sesto Fiorentino — Lascar
Romolo, da Torino — Taverni Casimirro,
da Castagneto.
NASCITE DENUNZIATE
ATTI GIUDIZIARII
Maschi n. 16 — Femmine n. 10.
Nati morti n. 3.
MATRIMONI. • -
n
Barbuti Egidio, litograto, di S. Stefano
extra moenia, con Croci Argene, tessi
trice, di San Michele. degli Scalzi, celibi'
Sguanci Affricano, impiegato ferroviario, di San Marco alle Cappelle, con
Belli Armelia, attendente a casa, di San
Giusto in Cannicci, Rflncucci
Angiolo,. farmacista. di Titignantè, con
Giannini Gìnetta, maestra, di Riglione,
celibi — Betti Scipione, impiegato ferroviario, _con Bar tolíni prima, attendente,
a casa vedovi, di Pisa._— Taddei Gisbe,rto, calzolaro, di S. Marco alle Cappelle, con Dini Isabella, tessitrice, di San
Giusto in Cannicci, celibi — Casali Giovanni, bracciante, con Terrazzi, tessitrice, celibi, di San Giovanni al. Gatano
- Pampana Ernesto, carraio, di Riglione,
con Ripoli Prima, attendente a casa, di
Putignano, celibi — Poggi Armando, bracciante, di S. Giovanni al Gatano, con Nannipieri Emma, tessitrice, di Cascina, celibi — Senni Appendino, maniscalco, con
Masoni Antonia, sarta, celibi: di Barbaricina — Pieroni Raniéri, bracciante, con
Giorgi Giustina, tessitrice, celibi, di San
Giovanni al" Gatano — Bizzarri Oreste,
bracciante, di Riglione, con Tamberi Ines,
tessitrice, di Cascina, celibi — Benedettiai Pietro, con Nardi Regina, celibi, coloni, di S. Piero a Grado — Benedettini
Santi, bracciante, di Stagno, con Balducci
Carola, colona, di S. Piero a Grado, celibi — Lorenzini Angiolo, con Guidi Giovanna, celibi, coloni, di S. Piero a Grado
— Marchi Romeo, bracciante, con Gemignani Amalia, tessitrice, celibi, di Riglione — Orsolini Letino, impiegato ferroviario, di Rivarolo Ligure, con Bertelli
Argia, attendente a casa, di Pisa, celibi
— Bozzi Egisto, vedovo, colono, con Giaconi Maria, nubile, attendente a casa,
Daambedue di S. Giusto in Cannicci vini Alfonso, operaio, con Bellini Elena,
attendente a casa, celibi, di Pisa — Gadducci Virgilio, impiegato ferroviario, con
Tempesti Giuseppa Quintilia, attendente
a casa, celibi, di S. Marco alle Cappelle.
PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO.
LO
1
-
Saviozzi Spartaco, di S. Biagio a Cisancii°, con Terreni Giulia, di Ghezzane,
celibi, coloni.
MORI T.
e
)-
t
a
a!,a
ei
-
le
re
in
ra
el
Bastianini Egisto, coniugato, di anni
51, di S. Marco alle Cappelle — Raglianti
nei Bocciardi Rosa, 5.1, di Cresp' ina —
Ottolenghi vedova Coen Pirani Zeffira,
84,- di Pisa Borelli'Ferdinando, vedovo,
89, di Pisa — Carmignani Giuseppe, vedovo, 60, di Pisa — Ruglioni Alfredo,
coniugato, 31, di Pisa — Ponzetti Giovanni, coniugato, 57, di Pisa — Cattani
nei Franchi Maria, 67, di S. Ermete
Paganucci Flaminio, coniugato, 63, di
Cascina — Berretti . Massimino, coniugato,
45, di S. Marco alle Cappelle — Carugini
vedova Papini Teresa, 84, di Pisa —
Bertini Marcello, 15, di Pisa.
E più n. 4 al disotto di 5 anni.
RESIDENZA.
(Emigrati).
Fabbri vedova Martinelli Carlotta, a
Lucca — Speranzetti Giulio, a Ponsacco
— Cristiani Cherubino, a Santa Croce
sull'Arno.
(Immigrati).
Marchi Ugo, da Arezzo — Guercio
Pietro, e Marchionni Semira, da , S. Miniato Maggiorelli Emilio, da Ronciglione — Lavagnino Emilio, da Genova
— Guerrieri Opelia , da Volterra —
Grandi Olga, da S. Marcello Pistoiese
Mascagni Zelmira, da Collesalvetti —
Grillone ing. Carlo, da Velletri — BiaCAMBIAMENTI DI
Sunto degli atti legali inseriti nel
n.. 40 (17 novembre 1903) del supplemento
al foglio periodico della R. prefettura di
Pisa.
— Rendesi noto che il consiglio di amministrazione della banca commerciale società anonima avente Sede in Milano, trafeti il sig. Lodovico Toeplitz. già vicedirettore presso la sede di Firenze alla
sede di Torino, nella preaccennata di lui
qualità di vice-direttore, conferendogli
la ra ppresenta nzax_, della ,società limitatamen te alle operazioni della - sede di Torino stabilendosi che egli possa firmare
in via collettiva oltre che con uno dei
membri della direzione centrale, col direttore, coi vice-direttori e coi procuratori della sede stessa. In seguito a detto
trasferimento rimase revocata la facoltà
precedentemente conferita al sig. Toeplitz
stesso di firmare in rappresentanza della
sede di Firenze, della succursale di Livorno e dell'agenzia di Pisa.
— Il sindaco del comune di Cascina
avvisa che quella amministrazione ha
avanzato domanda all'autorità competente
per ottenere che l'ampliamento del cimitero della frazione di Marciana sia dichiarato di pubblica utilità ed autorizzata
l'espropri azione forzata del fondo all'uopo
necessario. Avverte che invece del semplice piano di massima è stato presentato
il piano particolareggiato per l'esecuzione dell'opera il quale fino al 4 dicembre p. v. può essere veduto da chiunque
nella segreteria comunale.
— L'esattore comunale di Pisa rende
noto che il 19 dicembre 1903 sarà proceduto avanti la pretura di Pisa
vendita ai pubblici incanti del qui sotto
descritto stabile:
'Lotto unico. — Casa e chiostra in
Pisa via Maggiolini n. 4, colla rendita di'
lire 607,50. L' incanto si apre sul prezzo
di lire 4550,25.
-- È stata presentata istanza al presidente del tribunale di Pisa per la nomina di un perito che proceda alla stima
degli immobili da subastarsi al sig. Giuseppe Casalini di Peccioli, i quali consistono in diversi appezzamenti di terra di
varia cultura CO!) annesso fabbricato il
tutto posto in comune di Peccioli.
Sunto degli alli legali inseriti nel
supplemento al n. 41 (20 novembre 1903).
— Il sindaco del comune di Peccioli
rende noto che a tutto il 20 dicembre
p, v, é aperto il concorso alla borsa di
studio della fondazione Birelli.
— Con sentenza del tribunale di Pisa
venne dichiarato il fallimento di Bonvino
Palmo commerciante in oggetti fotografici in Pisa via Vittorio Emanuele n. 50:
nominato a curatore provvisorio il ragioniere Pietro Mirandoli ; fissato per il
giorno 28 corrente l'adunanza dei creditori per procedere alla nomina dei membri della -delegazione di sorveglianza e
per consultarli sulla nomina del curatore
definitivo; stabilita la presentazione delle
domande dei creditori e determinato che
la chiusura del verbale di verifica dei
crediti abbia luogo li 30 dicembre p. v.
— Sunto di citazione fatta ai signori
Maddalena Marchetti ved. Fossi e Leopoldo Tozzi di domicilio e residenza sconosciuti a comparire la mattina del 19
dicembre 1903 avanti la pretura di Pisa
per sentirsi condannare al pagamento
ciascuno per la loro quota di lire 1100,
frutti e spese con sentenza provvisoriamente eseguibile in Pisa.
— Al seguito di verbale di rinvio, all'udienza del tribunale di Pisa 30 novembre 1903 si procederà all'incanto in tre
lotti, in danno di Gabbriello Martini di
-
:
Castelnuovo della Misericordia, Rosignano
'Marittimo, di: 1° casa in Castelnuovo suddetto con annessi ed orto, sul prezzo di
lire 1815,14 ; 2° terreno in luogo detto
Camporlando, con casetta sul prezzo di
lire 1500; 3° un podere con casa colonica,' luogo detto Sca.forno .sul prezzo di
lire 5902,01.
r — All'udienza 10 dicembre p. v. che
sarà- tenuta alle ore 11 avanti il giudice
delegato sig. Ciovanni Gallo nella residenza del tribunale di Lucca verrà proceduto ali' incanto dei qui descritti immobili appartenenti al fallimento di Gitiseppe Bartalini di Viareggio, e cioè
Lotto primo. —Un pezzo di terra olivato posto in comunità di Vecchiano,
luogo detto Farneta.
Lotto secondo. — Una casa murata
in calcina e coperta di embrici e tegoli,
'composta di tre stanze, posta in Itlettole
'luogo detto via dei Lodi.
Prezzo del primo lotto lire 231,69, del
secondo lotto lire 524,00 e cosi con ribasso del 20 per cento sul prezzo di
stima.
— La vedova, i figli ed eredi del cavaliere avv. Alessandro Fumaioli di Pomarance rendono noto che hanno presentato al tribunale di Pisa la domanda
per lo svincolo della cauzione notarile
del sunnominato loro respettivo Marito
e padre, consistente detta cauzione in
lire 1764, capitale in contanti depositato.
ilx/w\""rsyNx
ACQUA SALSO-JODICA
f,di SALES
-
(Proprietà della Soc. Au. Tenne di Salite)
ledag. d'oro all'Esp. Mine di Napoli 1900
SPLENDIDI CERTIFICATI MEDICI
t la più ricca di jodio delle conosciut. t;
L'Acqua di Sales è indimtissima per una cura de-
purativa primaverile.
Lire LINA la Bottiglia 51
i
Il tutte le Farmacie.
A. MANZONI e C.
:
Coacessiouari esclusiti blilano-Roma-Genova.
11•■•■
Comperate SETA NERA
Garantita solida.
Chiedete i campioni delle
nostre stoffe di seta da t 1,20 fino a L. 15,80
al metro anche bianche e colorate.
Speciali ta : P.4 ti) iro di 04 Ot a o
velluti di ultima. novità per abiti da spotga, att. società e da
passeggio nonchè per calmi-
Prezzi delle grasce vendute in Pisa
nel mercato del '25 novembre 1903
N. B. I prezzi segnati nella 1.a colonna sono
relativi a generi venduti in partita fuori dazio.
I prezzi segnati nella 2.a colonna riguardano
generi venduti in dettaglio dazio compreso.
I,. e C. L. e C.
Cereali
eletto ecc.
In Italia vendiamo ai privati
dirottamento e spediamo le stoffe di
SAI-1 scelte franco di porto e dazio
Schweizer e C. Lucerna (Svizzera)
D:sportazione di seterie.
Grano gentile 1.a ti. l' ett.. I 39
19, 70
Detto 2.a qualità . . .. 19,20
19, 20
Detto mazzocchio 1.a qualità»
Derattnet
u(ttoi Maremma .
G
. . 23,75 a 24, 25
Avena di Maremma morelln 18.00 a 16, 25
Granturco la (i. nuovo l' ett. 10,95 a IO, 85
Detto di 2.a nuovo . . . 10,35 a 10, 55
Legumi
Fave nostrali Fagioli bianchi di 1.a q. nuovi
Detti mezzani. . .. .
Detti esteri
»
LIQUORE
DEL Dre
2, 30
23, 25
58U
Farina
Farina marca 13 netta da tela 30,75 a 31,00
Farina marca C netta da tela 29.75 a 30,00
Farina marca D netta da tela »
»
Semola netta da tela
.. I 4,00 a
Semolino 1.a qualità
da paste
.
» a 32,75
da minestra con tela
Detto 1.a qualità da ingrasso
» a 14, 00
Farina marca A netta da tela
»
0 /io d'iljot
Olio d'oliva 1.a qualità, l'etc. 117,— 127,50
Detto (li 2.a108 — I I 8,50
Detto da lumi Olio lavato per saponi .
,
D'etto di 2.4
Foraggi
•
ali' ioduro di ferro inalterabile
Approvate dal," Accademia di Medicina di Parigi ecc.
PILLOLE BLANCARD
all'Ioduro di ferro Inalterabile
Approvate dall' Accademia di Medicina di Parigi, ecc.
Contro l'ANEMIA, POVERTÀ di SANGUE, RACHITISMO.
Esigere il vero prodotto coli' indirizzo di
BLANCARD, 40, Via Bonaparte, Parigi.
PILLOLE BLANCARD
Ioduro di ferro Inalterabile
Approvate dall' Accademia dl Medicina dl Parigi, ecc.
Contro
ali'
Contro
l'ANEMIA,
POVERTÀ di SANGUE, RACHITISMO.
Esigere il vero prodotto col!' indirizzo di
BLANCARD, 40, Via Bonaparte, Parigi.
.
Pane
0,38
O, 33
0,30
gerente resp.
GALACTINA
Farina Lattea Svizzera
per il suo gradito sapore e la sua
facile digeribilità è un ottimo alimento per bambini.
Prof. C.
,
Contro l'ANEMIA, POVERTÀ di SANGUE, RACHITISMO.
Esigere 3 vero prodotto coll' indirizio
BLANCAFiD, 40, Via Bonaparte, Parigi.
Fieno 1.8 q. nuovo il quintale 6, 50
4, 50
»
Detto di 2 a
Paglia . .
1,75 a 2,50
PASQUALE FINALI,
»
PILLOLE BLANCARD
21,—
13,—
27,—
l'ane qualità. sopraffine . InUie I .a q. il Chilog. . Detto 2.a qualità . . Detto 3.a qualità .
-
'
N
Vino
vino di 1.a qualità del piano
di Pisa, att. (nuovo) .
Detto di 2.a qualità. » •.
Detto di collina 11.a taatiita
LAVI LLE
U MAT I S MI
r, CONIAR 8: Cio, Paria. In tutte le Farmacie.
Combct Firenze.
Nelle farmoie e drogherie — Campioni grati:.
I
i
I
Tisi-Tubercolosi ,II
, in. qualunque stadio, oggi finalmente i
si guarisce col nuovo Ritrovato scien, tifico: CURA COLOMBO. Chiedere
',' I struzioni gratis al Premiato Labo' r atorio Chimico Cav. COLOMBO - Ra. palio Ligure.
Iffillia.1~~111111~111111~~111•111~11
Pisa, Tip. Vannucch i , 1903.
LE INSERZIONI
per l' estero si ricevono esclusivamente presso A.YIANZONL e C. — PARIGI Rue Perdonnet 14
__ MILANO. Via S. Paolo, 11 — ROMA. Via di Pietra. 91 — GENOVA. Piazza Fontane .Marose.
MEDAGLIA D'ORO, PARIGI 1900
ti-91
Le Polveri di Riso
C>
041
1.41
•■•■•
di CH.
Inventore della
seqeme
re aree au 13ism.
VELOUT1NE
CHARLES FAY
FAV
f
Dr, p.q..!2, ARiS
VELOUT1NE
ULTIMA CREAZIONE
ROYAL VEIL9kiTP,k1g::
L. LUSER'S TOURISTEII-PFLASTERI
(ra.fretà dei -rouriates.)
RIMEDIO CONTRO I
CALLI-INDURIMEN
Ti
.5
della pelle, della pianta dei piedi, delle calcagni e contro i porri — Eretto a
garaiattba•.•
Esigere su ogni rotolo • fru ogni istrazioae la marca qui ia Linea.
tiene: gomme ammonisco, galbano, benzoe, sa 20 — idmj C.neana 150
Acido epireico criet., idrato potassico 4. — Prezzo L. 140 al rotolo e 2
L 1.65 franco per posta.
E
Vendita da A. MANZONI • C., chimici farmacisti , Milano, sia L Pagì.0 , il —h
&orna, via di Pietra, gi..
11~IIMMI~
•
~,-5,WEII-2-111Ellalili~-11~-111R111k71111-51VILT 111
-
71 11 -1-111=7111 111-=1- 1ArAll -7-111A---=- EiVigigii5-
Nuova invenzione brevettata della Ditta Achille Banft, gilano. — 1 tutto ciò che si può desiderare in un
col
sapone da toclettn.
Rende la pelle veramente morbida, bianca, vellutata mercè la nuova coinbinazione dell'amido
Casa.
della
macchine
d'
invenzione
con
fabbricato
ed
è
speciali
sapone. — Dura più d' ogni altro sapone perché è composto con sostanze
no e 50 al pezzo profumato e noti
Superiore ai più rinomati saponi esteri. — Il prezzo poi è alla portata di tutti. — Si vende a cent. '20
—
-
profumato in apposita elegante scatola.
Lr-•.' DA NON
coiviroNiartsx COI Envnitssi
-
Verso cartolina vaglia di Lire •-=-' "la Ditta A. Banfi spedisce tre pezzi grandi franco in tutta Italia. — Vendesi presso tutti i principalihieri,
Drog farmacisti e profurnieri del Regno e dai grossisti di Milano Paganini, Villani e C. — Zini, Cortesi e Semi. — Perelli,
Paradisi e Cornp.
1
DONO a chi acririústa più di L.
La Legge all'intelligenza di TUTTI senza l' aiuto dell'Avvocato è
IL MIO CONSULENTE LEGALE.
A
irp!, RIA1.•9,,,,,....n
tkro
,Cru -rt-,‘ rji)Ls;-'•'
-
‘
E
. ‘P :
':55 5-SrAvr:
IStSEIV‘-.
-4
rrii...
80CIt Ta
<
SAPONI ALA.' AMIDO IN COMMERCIO.
)el$>,_
i i-1/4,
-r•
Dik <,.',..ss,r).)
Premiate Fabbriche
Nuovo M A IN't3A LE 'TUO IR ICO-PIZ 'TIC() contenente i CC dici compreso il nuovo Codice Penale, le nuove leggi
di pubblica sicurezza e sanitaria e tutte le altre principali leggi
speciali e relativi regolamenti, spiegati e commentati con
casi pratici alla portata 01 lutti. Guida completa per
La JP
V4) pl•itt
50.
rette
Monza.
I
'Difesa,
a voce ed in iscritto, avanti Conciliatoti, Pretori, Tribunali, Corti
e Arbitri, Consulti e norme legali per qualsiasi all'aro senza
aiuto d'A vvocato; module e formole, contratti, citazioni. istanze
co. ì rfl/
pt.ce--,v e ricorsi alle antorita giudiziarie, amministrative, politiche e
oNsIAIN,1‘
tari ecc., ecc.; Legge, regolamento e formulz.rio sul Notariato, com(5401.7c_''- ''
,,r3:1 C uR.q.>
pilato da pratici legali. Da tim è stctst4 i negozianti, gli uomini
nvir.1 81A , , /Ti o 'iu 4,
d' affari. le famiglie, i possidenti, gli industriali, esercenti, impiegati,
segretari, procuratori, amministratori, ecc., ecc., potranno difendersi
4,,4 2,120 ■JA ‘1,1\ • ‘0MR£DM 1
e provvedere ai propri interessi in tu* t i i casi ed in ogni sorta
1L
E Klit)Nt ZSir4115
C2pk%ChAriliii))
di 1.111 senza aiuto costoso (1'2,..vvocato e del Notaio.:
-"4C " i ''ACC. ECC.
E puresomma utilità pei giovani Avvocati e Notai, ecc. — Un elegante e grosso'
volume di 1000 pagine, arricchito di molte centinaia di immduii, con incl.
stoni.
4* Edizione in ottavo grande.
•
7; 7..7.•
-
, ,
•
-
—
N11. Più di 000 Liti (Cause) vinte dalle Parti senza intervento di Av.•
vomiti col solo aiuto dell'opera Il Mio Consulente Legale. Questo libro nel proprio studio
equivale ad un vero Avvocato e Notaio, essendo Cacile trovare i rimedi di legge.
TFOVA8i
PREMIATO LESSICO MANINI LIBRO per
Turni
Vo<bni ho 'farli) l l lustra to
UNIVERSALE COMPLETO
Nuovissimo
ocABoLoto
ITALIANO
ILLUSTRATO
woon INC ISIONI
339
8uu
•
vendibile presso l'A mmidístrazione del Giornale.
della lingua italiana, scritta e parlata, il P! U RICCO di VOCABOLI E
INCISIONI finora pubblicato, unico in Italia. Enciclopedia manuale
Illustrata, descrittiva e oggettiva; con 2000 figure istruttive;
400 pagine; per le lettere, scienze, arti o mestieri, ecc. Compilato da
distinti lèssicograti. ( Riassume una Bitlioteca). Rilegato elegantemente
e solidamente in tutta tela bigi.
Trovasi vendibile presso l'A tnministrn,ione d e l Gi orna l e .
Mari rà
!Odano
ritorna i Torino
Via Manzoni, 46. Vla Nazion.84 -86 Via XX Seti, 64
• Cataloghi e Campioni gratis e franco.

Documenti analoghi

t, 41 Inno XXXV, num. 28. 13 luglio 1899. PUBBLICAZIONE

t, 41 Inno XXXV, num. 28. 13 luglio 1899. PUBBLICAZIONE Dai prospetti pubblicati dalla ragioneria del ministero delle finanze, rilevansi le seguenti notizie sull'esercizio finanziario testè chiuso. In confronto con l' esercizio precedente le tasse sugli...

Dettagli

di - OPAC

di - OPAC umoristiche, formavano gii un programma attraentisper sempre alla luce terrena ... suino ; ma vi si aggiunsero tombole e lotterie con-premi Una fiera malattia di petto vinceva la robusta fibra graz...

Dettagli