edizione straordinar - Consiglio regionale della Calabria

Commenti

Transcript

edizione straordinar - Consiglio regionale della Calabria
Poste Italiane - Spedizione in a.p.
Tab. “D” Aut. DCO/DC - CZ/038/2003
valida dal 4 febbraio 2003
Supplemento straordinario n. 2 al n. 10 dell’1 giugno 2007
Parti I e II - Anno XXXVIII
REPUBBLICA ITALIANA
BOLLETTINO UFFICIALE
DELLA REGIONE CALABRIA
Catanzaro, mercoledì 13 giugno 2007
DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE ● CATANZARO, VIA ORSI ● (0961) 856051-31
Le edizioni ordinarie del Bollettino Ufficiale della Regione Calabria
sono suddivise in tre parti che vengono cosı̀ pubblicate:
Il 1o e il 16 di ogni mese:
PARTE PRIMA
●
ATTI DELLA REGIONE
SEZIONE I
◆
◆
◆
Leggi
Regolamenti
Statuti
SEZIONE II
◆
◆
◆
◆
◆
Decreti, ordinanze ed atti del Presidente della Giunta regionale
Deliberazioni del Consiglio regionale
Deliberazioni della Giunta regionale
Deliberazioni o comunicati emanati dal Presidente o dall’Ufficio
di Presidenza del Consiglio regionale
Comunicati di altre autorità o uffici regionali
PARTE SECONDA ● ATTI DELLO STATO
E DEGLI ORGANI GIURISDIZIONALI
SEZIONE I
◆
Provvedimenti legislativi statali e degli organi giurisdizionali
che interessano la Regione
◆
Atti di organi statali che interessano la Regione
Circolari la cui divulgazione è ritenuta opportuna e gli avvisi prescritti dalle
leggi e dai regolamenti della Regione
SEZIONE II
◆
Ordinariamente il venerdì di ogni settimana
PARTE TERZA ● ATTI DI TERZI
◆
◆
Annunzi legali
Avvisi di concorso
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13125
SOMMARIO
Regione Calabria
BOLLETTINO UFFICIALE
Via P. Orsi − CATANZARO
PARTE PRIMA
SEZIONE II
Il pubblico si riceve:
Martedì e Giovedì,
dalle ore 10 alle ore 12
DECRETI DEI DIRIGENTI
DELLA REGIONE CALABRIA
Informazioni telefoniche:
Martedì e Giovedì,
dalle ore 10 alle ore 12
Dipartimento n. 2
PRESIDENZA
E ORGANIZZAZIONE
DEL PERSONALE.
Telefono 0961/856031
DECRETO n. 1894 dell’8 marzo 2007
Impegno di spesa sul capitolo 12010130 del corrente esercizio finanziario per la gestione delle procedure concorsuali
pag. 13160
DECRETO n. 4249 del 16 aprile 2007
Ex dipendente – Sig. Olivito Guglielmo matricola 190620 –
Beneficio Economico art. 50 CCNL 14/9/2002 art. 42 CCNL
22/1/2004 integrazione − Estratto ai sensi dell’art. 51 – L.R.
19/2001
pag. 13160
DECRETO n. 4702 del 24 aprile 2007
Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell’Informazione nella Regione Calabria –
Progetto CST (Centri Servizi Territoriali) – Liquidazione anticipo
pag. 13161
DECRETO n. 4764 del 26 aprile 2007
Sig. Latassa Franco – reintegro nella Dotazione Organica
della Giunta Regionale
pag. 13161
DECRETO n. 4775 del 26 aprile 2007
Liquidazione quota adesione Regione Calabria Fondazione Horcynus Orca per progetto ONU-UNIDO
pag. 13162
REGIONE
CALABRIA − PRESIDENZA
BOLLETTINO UFFICIALE
A V V I S O
Si evidenzia agli Enti e ai soggetti, pubblici e privati, che inviano avvisi da pubblicare sul Bollettino Ufficiale la necessità
che gli avvisi stessi siano redatti in conformità ai disposti del D.Lgs. 196/2003, con particolare riferimento alla disciplina
dei dati sensibili.
13126
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4783 del 26 aprile 2007
DECRETO n. 5273 del 3 maggio 2007
POR Calabria 2000-2006 – Misura 6.3 «Società dell’Informazione». Progetto per la realizzazione degli strati informativi essenziali al Sistema Informativo Territoriale per la Bonifica e l’Irrigazione (SIBICAL) – Liquidazione VI S.A.L.
pag. 13163
Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell’Informazione nella Regione Calabria –
Gara PR5SIT – Servizi informativi integrati per la gestione
del territorio – Realizzazione del sistema infrastrutturale per
l’erogazione di servizi di informazione, geografica, territoriale e catastale. Approvazione schema di contratto
pag. 13180
DECRETO n. 4857 del 27 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di costruzione di un
ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada Trafinello
e sistemazione idraulica a monte. Intervento n. 15/12.Approvazione atti di contabilità finale e di collaudo. Liquidazione
competenze per complessivi c 97.461,93
pag. 13163
DECRETO n. 5354 del 4 maggio 2007
POR Calabria 2000-2006. Misura 6.3 «Società dell’Informazione» - Progetto «SCOPRO» Sistema della Conoscenza
per la Programmazione ed il Controllo delle Politiche Regionali – Implementazione di nuovi servizi analoghi a quelli già
affidati al soggetto aggiudicatario – Liquidazione stato di
avanzamento 8o mese
pag. 13185
DECRETO n. 4859 del 27 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Intervento n. 9/17. Lavori di
costruzione ponte sul torrente Passovecchio, lungo la strada
consortile per Gabella. Liquidazione competenze per un importo complessivo di c 2.304,00, a favore della ditta
PREMAC S.r.l. di Feroleto Antico
pag. 13166
DECRETO n. 5364 del 4 maggio 2007
Rettifica decreto n. 4782 del 26 aprile 2007 – Società «Telecom Italia SpA»
pag. 13185
DECRETO n. 5494 del 7 maggio 2007
Interventi di solidarietà sociale. Liquidazione contributo
ordinario e straordinario
pag. 13187
DECRETO n. 4862 del 27 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di costruzione di un
ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada Trafinello
e sistemazione idraulica a monte. Intervento n. 15/12. Liquidazione incentivo (art. 18 legge n. 109/94 e s.m.i.) a favore del
RUP per un importo lordo di c 619,54
pag. 13169
DECRETO n. 4864 del 27 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di costruzione di un
ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada Trafinello
e sistemazione idraulica a monte. Intervento n. 15/12. Liquidazione competenze per complessivi c 18.969,60
pag. 13172
DECRETO n. 5496 del 7 maggio 2007
Legge Regionale n. 24/90, art. 14. Liquidazione contributo
per il Comune di Caccuri 2002
pag. 13187
DECRETO n. 5679 del 9 maggio 2007
Arch. Francesco Cersosimo – Proroga comando per esigenze Struttura Speciale dell’Assessorato ai «Lavori Pubblici, Acque, Politica della Casa»
pag. 13187
DECRETO n. 5689 del 9 maggio 2007
Struttura Ausiliaria Dipartimento n. 13 – Dipendente Sig.
Antonio Maisetta
pag. 13188
DECRETO n. 5717 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5057 del 30 aprile 2007
Approvazione procedura per l’affidamento, mediante cottimo fiduciario, del servizio demoscopico di analisi e di monitoraggio per una coerente valutazione dello stato di attuazione del programma della Giunta regionale
pag. 13174
DECRETO n. 5106 del 30 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di sistemazione idraulica
del fiume Esaro dal ponte stazione al ponte San Francesco
con spostamento del collettore fognario. Intervento n. 9/9.
Liquidazione competenze per complessivi c 9.484,80 per consulenze
pag. 13179
Liquidazione fattura n. 681 del 12 aprile 2007 per iscrizione all’Associazione Italiana Formatori (A I F)
pag. 13189
DECRETO n. 5888 dell’11 maggio 2007
Avv. Sergio Lupinacci, nato il 29/1/1966 – Consulente c/o la
Vice-presidenza della Giunta Regionale di cui alla D.G.R. n.
570 del 13/6/2005 – Liquidazione periodo: 13/6/2005-12/6/
2006, acconto
pag. 13189
DECRETO n. 5932 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Vero Luigi – Contratto repertorio n. 10737 – Periodo ottobre-dicembre 2006
pag. 13190
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13127
DECRETO n. 5934 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5966 del 14 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Focarelli Barone Stefano - Contratto repertorio n. 10736 –
Periodo ottobre-dicembre 2006
pag. 13191
POR Calabria 2000-2006 – retribuzione di risultato – Dipendente Sig. Alizzi Antonino – matricola 17550
pag. 13198
DECRETO n. 5937 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5968 del 14 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Nesci Cosimo - Contratto repertorio n. 10734 – Periodo ottobre-dicembre 2006
pag. 13192
DECRETO n. 5940 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Francesco Mazzei - Contratto repertorio n. 10735 – Periodo
ottobre-dicembre 2006
pag. 13193
DECRETO n. 5946 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Gianfranco Occhiuto - Contratto repertorio n. 10733 – Periodo ottobre-dicembre 2006
pag. 13194
DECRETO n. 5947 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Nitti Francesco Saverio Contratto repertorio n. 10732 – Periodo ottobre-dicembre 2006
pag. 13195
Liquidazione competenze ai sensi della L.R. n. 19/1986 a
personale cessato dal servizio per qualsiasi causa o eredi di
personale deceduto
pag. 13198
DECRETO n. 5988 del 14 maggio 2007
Avv. Luigi Rubino – Proroga Comando per esigenza Struttura Speciale Agricoltura
pag. 13198
Dipartimento n. 5
ATTIVITÀ PRODUTTIVE
DECRETO n. 4350 del 17 aprile 2007
POR Calabria 2000/2006 – Mis. 4.2 Az. a) – «Potenziamento e valorizzazione delle infrastrutture per la localizzazione delle attività produttive – Completamento Centro Servizi per l’artigianato Artistico e Tradizionale» – Cofinanziato
dall’Unione Europea (FESR) – Comune di Squillace (CZ) –
II anticipazione
pag. 13200
DECRETO n. 4351 del 17 aprile 2007
DECRETO n. 5959 del 14 maggio 2007
Dipartimento Attività Produttive – Assegnazione componente Segreteria Tecnica
pag. 13196
Art. 20 della L.R. 25 marzo 2002 n. 15 – Convenzione Regione Calabria – Co.Se.R. dell’1 agosto 2002 – Liquidazione
fattura
pag. 13201
DECRETO n. 4352 del 17 aprile 2007
DECRETO n. 5962 del 14 maggio 2007
Dipendente Schirripa Pasquale nato il 3/9/48 matricola
755250 – Aspettativa non retribuita per motivi personali
pag. 13196
L.R. 25 marzo 2002 n. 15 – Convenzione Regione Calabria
– Co.Se.R. del 27 febbraio 2007 – Anticipazione del 50% dei
fondi assegnati al Soggetto Attuatore
pag. 13202
DECRETO n. 4629 del 23 aprile 2007
DECRETO n. 5963 del 14 maggio 2007
Dott.ssa Filomena Pandolfi nata il 17/1/74 matricola 641 –
Liquidazione ferie non godute – art. 17 CCNL Area della Dirigenza
pag. 13197
Autorizzazione al sig. Libero Pasquale per la realizzazione
e l’esercizio di un deposito di oli minerali (carburante per uso
agricolo) sito in Pietrapaola (CS) – Loc. Camigliano
pag. 13203
DECRETO n. 4707 del 24 aprile 2007
DECRETO n. 5964 del 14 maggio 2007
Retribuzione di risultato incarico responsabile di misura
POR Calabria 2000-2006 – Misura «4.9 – Silvicoltura». Dipendente Sig. Adduci Vincenzo – matricola 5350 – Estratto ai
sensi dell’art. 51 – L.R. 19/2001
pag. 13197
A.P.Q. «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale» –
Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Crotone – Integrazione alla convenzione regolante il finanziamento per la realizzazione degli interventi previsti dall’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione per lo
Sviluppo Locale» stipulato il 3/7/2002
pag. 13204
DECRETO n. 5965 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 4708 del 24 aprile 2007
Rinnovo incarico responsabile di misura POR Calabria
2000-2006 − Misura «4.9 − Silvicoltura» − Dipendente Sig.
Adduci Vincenzo − matricola 5350
pag. 13198
A.P.Q. «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale» – Erogazione seconda rata relativa agli interventi KR-01 E KR-02,
a favore del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Crotone
pag. 13206
13128
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4720 del 24 aprile 2007
DECRETO n. 4771 del 26 aprile 2007
Programma il Sole in Cento Scuole – Liquidazione del
50% al Comune di Locri (RC) Scuola Media Ferraris
pag. 13208
Legge 215/92 – Decreto n. 105 del 12 gennaio 2007 – Voltura decreto n. 741 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda
quota di finanziamento alla Ditta: Marando Anna Maria, subentro Ditta Logozzo Giuseppina – Macrosettore: C.T.S. –
Posizione in graduatoria n. 136 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13217
DECRETO n. 4721 del 24 aprile 2007
Liquidazione del 50% al Comune di Lattarico (CS) – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare Contessa
pag. 13208
DECRETO n. 4772 del 26 aprile 2007
DECRETO n. 4722 del 24 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 681 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Tavernese Maria Catia, Via Bugella, 17/C – 89042 Gioiosa Ionica –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 185 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13219
Liquidazione del 50% al Comune di Crotone – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare S.
Francesco
pag. 13209
DECRETO n. 4774 del 26 aprile 2007
DECRETO n. 4724 del 24 aprile 2007
Liquidazione del 50% al Comune di Crotone – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare Santa
Croce Rosmini
pag. 13210
Legge 215/92 – Decreto n. 660 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Ventrice
Antonella, Via E Lear – 89040 Caulonia Marina – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 165 – D.D.G./7 n. 62
del 9/1/2002
pag. 13221
DECRETO n. 4725 del 24 aprile 2007
DECRETO n. 4791 del 26 aprile 2007
Liquidazione del 50% al Comune di Crotone – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare Bernabò
pag. 13210
Legge 215/92 – Decreto n. 659 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Agriborelli S.a.s. di Borelli Stefania e C., Via Progresso n. 61 – 88054
Sersale (CZ) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 164 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13222
DECRETO n. 4726 del 24 aprile 2007
Programma il Sole in Cento Scuole – Liquidazione del
50% al Comune di Locri (RC) – Scuola Elementare De
Amicis
pag. 13211
DECRETO n. 4727 del 24 aprile 2007
Programma il Sole in Cento Scuole – Liquidazione del
50% al Comune di Locri (RC) – Scuola Media Maresca
pag. 13211
DECRETO n. 4760 del 26 aprile 2007
Impresa Esperia S.p.A. – Misura 4.2 az. c) del POR Calabria 2000/2006 – Liquidazione saldo di cui al D.D.G. 3258 del
26/3/2003
pag. 13212
DECRETO n. 4792 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 598 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Perrotta
Marina, Via S. Agata n. 79 – 87027 Paola (CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 104 – D.D.G./7 n. 62
del 9/1/2002
pag. 13224
DECRETO n. 4794 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 479 del 21 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Tutti belli
club snc di Esposito Francesca, Via Stromboli n. 14 – 88063
Catanzaro Lido – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13226
DECRETO n. 4813 del 26 aprile 2007
DECRETO n. 4762 del 26 aprile 2007
Autorizzazione alla Società «Reggio Gas S.r.l.» per l’ampliamento di un deposito di imbottigliamento G.P.L. – Via
Passeggiatore, 1, Loc. Cataforio – Comune di Reggio Calabria
pag. 13214
Legge 215/92 – Decreto n. 585 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Pettinato
Filomena, Via delle Querce – 87012 Castrovillari – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 127 – D.D.G./7 n. 62
del 9/1/2002
pag. 13228
DECRETO n. 4768 del 26 aprile 2007
DECRETO n. 4814 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 525 del 24 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Aloe
Maria, Via Vittorio Emanuele, 4 – 87032 Amantea (CS) –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 56 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13215
Legge 215/92 – Decreto n. 569 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Presta
Maria Diletta, Località Pietrabianca, 11 – 87020 Sangineto
(CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 121
– D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13229
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13129
DECRETO n. 4815 del 26 aprile 2007
DECRETO n. 4825 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 599 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: U’ Piparieddru di Tiziana Turano, Via Bella Arintha, 11 – 87036
Rende (CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 105 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13231
Legge 215/92 – Decreto n. 732 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Atelier
Lucie di Florenzini Lucia, Via Giacomo Matteotti, 372 –
89044 Locri – Macrosettore: Manifatturiero e assimilati –
Posizione in graduatoria n. 61 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13245
DECRETO n. 4817 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 477 del 21 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: De Maio
Sara Anna, Via Calabria n. 12 – 87020 Guardia Piemontese
(CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 30
– D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13233
DECRETO n. 5108 del 2 maggio 2007
Voltura autorizzazione per l’esercizio di un deposito di carburante agricoli sito in Amendolara (CS) dalla Società
«S.A.I.I.M. (Società Agricola Immobiliare Interconsorziale
del Mezzogiorno) S.p.A.» al sig. Vitale Pasquale Diego
pag. 13247
DECRETO n. 4818 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 480 del 21 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Schirripa
Emilia, Vico II Girolace n. 28 – 89047 Roccella Ionica (RC) –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 33 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13235
DECRETO n. 5135 del 2 maggio 2007
Legge 215/92 – Agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V e VI bando anno 2005 – Liquidazione competenze
lavoro straordinario
pag. 13248
DECRETO n. 4819 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – V bando – Decreto n. 656 del 26 gennaio
2005 – Erogazione prima quota di finanziamento a titolo di
1o S.A.L. alla Ditta: Satriano Valeria, Via Lazio n. 26 – 89042
Gioiosa Jonica – Macrosettore: 161 – Posizione in graduatoria n. 161 – D.D.S/A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004
pag. 13237
DECRETO n. 5588 dell’8 maggio 2007
Aiuti agli investimenti nei settori del tessile e delle industrie per la fabbricazione dei prodotti in cuoio, pelle e similari a valere sulla Mis. 4.2 – az. c), del POR Calabria 2000/
2006 – Revoca D.D.G. n. 3243 del 26/3/2003 – Impresa La
Rosa Pier Paolo con sede legale in Lamezia Terme (CZ)
pag. 13249
DECRETO n. 4820 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 545 del 24 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Centro
estetico dott.ssa Meringolo Rosetta, Località Visciglietti via
Sierra Morena snc – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 73 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13238
DECRETO n. 4822 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 541 del 24 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Boutique
della Bellezza di Palermo Gilda, Via Molinella, 1/B – 87100
Cosenza – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n.
69 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13239
DECRETO n. 4823 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 724 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Celdam
di Marisa Martella, Via Fines n. 96 – 89046 Marina di
Gioiosa Ionica (RC) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in
graduatoria n. 210 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13241
DECRETO n. 4824 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 579 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Grosso
Rosanna, Via Vincenzo Padula n. 4 – 87023 Diamante (CS) –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 125 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002
pag. 13243
DECRETO n. 5589 dell’8 maggio 2007
Aiuti agli investimenti nei settori del tessile e delle industrie per la fabbricazione dei prodotti in cuoio, pelle e similari a valere sulla Mis. 4.2 – az. c), del POR Calabria 2000/
2006 – Revoca D.D.G. n. 3241 del 26/3/2003 – Impresa
Stampo S.r.l. con sede legale in Paola
pag. 13250
DECRETO n. 5664 del 9 maggio 2007
Impegno di spesa per partecipazione al Salone dell’Alimentazione Italia di Qualità – CIBUS Roma 2007 – 13/16 –
Consorzio Calabria in fiera – Richiesta Contributo 11/91
art. 11
pag. 13252
DECRETO n. 5737 del 10 maggio 2007
Programma «il Sole in cento scuole» – Anticipazione del
50% al Comune di Spezzano della Sila – CS
pag. 13252
DECRETO n. 5740 del 10 maggio 2007
Autorizzazione Unica ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs 387/
2003, delibera G.R. n. 832/2004 costruzione ed esercizio dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello» sito
nel Comune di S. Floro (CZ) – Società IVPC Power 5 S.r.l.
pag. 13253
13130
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5741 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 4923 del 27 aprile 2007
Autorizzazione Unica ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs 387/
2003, delibera G.R. n. 832/2004 costruzione ed esercizio dell’impianto eolico denominato «Il Fortino» sito nel Comune di
Scandale (KR) – Società Clean Energy S.r.l.
pag. 13255
Interventi finalizzati alla diffusione della lingua italiana ai
cittadini extracomunitari regolarmente presenti in Calabria:
liquidazione prima tranche all’Ufficio Scolastico Regionale
pag. 13267
DECRETO n. 6011 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 4928 del 27 aprile 2007
Approvazione del programma generale di intervento 2007/
2008, denominato «Consumatori Utenti Informati – Fase 2»,
di iniziative in favore dei consumatori – Legge 23 dicembre
2000 n. 388, art. 148, comma 1 – Proposta al Ministero dello
Sviluppo Economico
pag. 13257
Liquidazione indennità e rimborso spese viaggio periodo
settembre-dicembre 2006 agli allievi del corso svolto dal
C.R.F.P. di Roccella Jonica progetto cod. 16519 - Formazione
Professionale Obbligo Formativo annualità 2003. IIa annualità
pag. 13267
DECRETO n. 4931 del 27 aprile 2007
Dipartimento n. 8
URBANISTICA E GOVERNO
DEL TERRITORIO.
DECRETO n. 4640 del 23 aprile 2007
Comune di Guardavalle. Approvazione Variante parziale
al Piano Regolatore Generale, adottata dal Consiglio comunale con deliberazione n. 9 del 19/8/2006
pag. 13262
DECRETO n. 4956 del 27 aprile 2007
Comune di Santa Cristina d’Aspromonte. Approvazione
Variante parziale alle Norme Tecniche di Attuazione del Programma di Fabbricazione, adottata dal Consiglio comunale
con deliberazione n. 24 del 5/9/2006
pag. 13262
Liquidazione indennità e rimborso spese viaggio periodo
settembre-ottobre 2006 agli allievi del corso svolto dal
C.R.F.P. ex INIASA di Reggio Calabria progetto cod.
16835/Q2 - Formazione Professionale Obbligo Formativo annualità 2003
pag. 13270
DECRETO n. 4932 del 27 aprile 2007
Liquidazione indennità agli allievi del corso svolto al
C.R.F.P. della Provincia di Vibo Valentia per il progetto codice 16485/Q2 - Formazione Professionale Obbligo Formativo annualità 2003
pag. 13272
DECRETO n. 4933 del 27 aprile 2007
Liquidazione fatture per conto del C.R.F.P. della Provincia
di Vibo Valentia progetto cod. 16485/Q2 - Formazione Professionale Obbligo Formativo annualità 2003
pag. 13274
Dipartimento n. 9
LAVORI PUBBLICI,
EDILIZIA RESIDENZIALE,
POLITICA DELLA CASA,
AUTORITÀ DI BACINO.
DECRETO n. 4972 del 30 aprile 2007
Spese per favorire l’eliminazione ed il superamento delle
barriere architettoniche negli edifici privati − Legge n. 13/
1989 e Legge n. 350/2003. Revoca Decreto «Dipartimento
Obiettivi strategici» n. 23451 del 31/12/2004
pag. 13264
Dipartimento n. 10
LAVORO,
POLITICHE DELLA FAMIGLIA,
FORMAZIONE PROFESSIONALE,
COOPERAZIONE
E VOLONTARIATO.
DECRETO n. 4935 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Coppola Silvia – Catanzaro. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13276
DECRETO n. 4937 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Mancini Tiziana – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13277
DECRETO n. 4940 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Federico Rita – Figline Vegliaturo (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13278
DECRETO n. 4916 del 27 aprile 2007
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.2 – Azione
b – Work Experience – Delibera G.R. n. 181 del 22/10/2005 –
Impegno 602/2005 – Liquidazione rimborsi spesa per n. 11
tirocinanti come da allegato elenco. Conv. n. 901-902-906908-912-914
pag. 13265
DECRETO n. 4941 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Logiudice Angela – Reggio Calabria. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13279
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4944 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Rondinelli Graziella – Filadelfia (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13280
13131
DECRETO n. 5018 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: ECIPA Calabria
pag. 13288
DECRETO n. 5019 del 30 aprile 2007
DECRETO n. 4946 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Scarmozzino Antonella – Dasà (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13281
Accreditamento definitivo – Ente: ECIPA Calabria
pag. 13289
DECRETO n. 5021 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: L’Isola dei Gabbiani
pag. 13289
DECRETO n. 4950 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Lipari Paola – San Calogero (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13282
DECRETO n. 4951 del 27 aprile 2007
DECRETO n. 5023 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Cooperativa Autonomie Locali
pag. 13290
DECRETO n. 5025 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: La Latya
pag. 13291
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Celico Elvira – Corigliano Calabro (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13283
DECRETO n. 5027 del 30 aprile 2007
DECRETO n. 4952 del 27 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Neverland Soc.
Cooperativa
pag. 13291
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Pignataro Giuseppina – Acri (CS). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13284
DECRETO n. 5029 del 30 aprile 2007
DECRETO n. 4953 del 27 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Consorzio FIS’D
pag. 13292
DECRETO n. 5128 del 2 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Fiorito Monica – Belvedere Marittimo (CS). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13285
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Spezzano Angelo - Misura 3.11
pag. 13293
DECRETO n. 4954 del 27 aprile 2007
DECRETO n. 5129 del 2 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Cristofaro Loredana – Borgia (CZ). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13286
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Arena Antonio - Misura 3.11
pag. 13294
DECRETO n. 5012 del 30 aprile 2007
DECRETO n. 5130 del 2 maggio 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Integrazione decreto n. 14676 del 10/11/06 dell’Ente C.E.F.R.I.S.
pag. 13287
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Battaglia Antonio Giovanni - Misura 3.11
pag. 13294
DECRETO n. 5017 del 30 aprile 2007
DECRETO n. 5131 del 2 maggio 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Integrazione decreto n. 667 del 15/02/07 dell’Istituto Tecnico Statale per Geometri
pag. 13287
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione IIa anticipazione contributo in c/capitale a favore Villella Emanuela – Misura 3.13
pag. 13295
13132
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5133 del 2 maggio 2007
DECRETO n. 5146 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione IIa anticipazione contributo in c/capitale a favore Boccuzzi Mariagiorgia – Misura 3.13
pag. 13296
Liquidazione quota rette per la gestione dei servizi residenziali e semiresidenziali per l’ospitalità di minori in Regione – Saldo competenze Case Famiglia 1o semestre 2006
pag. 13304
DECRETO n. 5148 del 2 maggio 2007
DECRETO n. 5134 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Giuliana Maria - Misura 3.13
pag. 13297
DECRETO n. 5136 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Greco Grazia - Misura 3.13
pag. 13297
Casa di Riposo Comunale con sede in Oriolo – Aumento
capacità ricettiva
pag. 13305
DECRETO n. 5149 del 2 maggio 2007
Integrazione elenco lavoratori aventi diritto al contributo
una tantum per fuoriuscita volontaria dal bacino LSU/LPU.
Regolamento regionale 24/10/2005 n. 6 – Decreto Dirigenziale n. 1861 del 7/3/2006. Liquidazione contributo unatantum a fondo perduto previsti dall’art. 6, comma 1, lettera
a) della L.R. n. 20 del 19 novembre 2003
pag. 13306
DECRETO n. 5150 del 2 maggio 2007
DECRETO n. 5137 del 2 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Di Paola Francesca – Castrovillari (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13298
DECRETO n. 5139 del 2 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Alessandria Laura – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13299
DECRETO n. 5140 del 2 maggio 2007
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore Ranieri Antonella – Isola di Capo Rizzuto (KR). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Misura 3.13d. «Progetto
Imprendigiovani 2»
pag. 13300
DECRETO n. 5141 del 2 maggio 2007
Casa Famiglia per disabili mentali «Chandra» - Erogazione saldo 2006
pag. 13301
Commissione tecnica-amministrativa per collaudo Centri
di accoglienza per immigrati DDG 1375 del 17/2/2004. Sostituzione componenti
pag. 13307
DECRETO n. 5152 del 2 maggio 2007
Liquidazione contributi una-tantum a fondo perduto previsti dal comma 1 dell’art. 3 del Regolamento n. 6, attuativo
dell’art. 6, comma 1, lettera a) e dal Regolamento n. 7, attuativo dell’art. 6 comma 1 lettera b), della L.R. n. 20 del 19
novembre 2003
pag. 13308
DECRETO n. 5154 del 2 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore Soc. Coop. a r.l. Agropolis –
Scilla
pag. 13309
DECRETO n. 5156 del 2 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o anno a favore S.n.c. Centro Produzioni Video Clips – Catanzaro
pag. 13310
DECRETO n. 5157 del 2 maggio 2007
DECRETO n. 5142 del 2 maggio 2007
Decreto n. 3028 del 23/3/2007. Rettifica
pag. 13302
DECRETO n. 5144 del 2 maggio 2007
Liquidazione quota rette per la gestione dei servizi residenziali e semiresidenziali per l’ospitalità di minori in Regione – Saldo competenze 1o e 2o semestre 2005
pag. 13303
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore Società Cooperativa a r.l. Atlantide – Catanzaro
pag. 13311
DECRETO n. 5158 del 2 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 2o anno e 3o anno a favore S.n.c. Salumificio
Patea – Bianco
pag. 13312
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13133
DECRETO n. 5159 del 2 maggio 2007
DECRETO n. 5377 del 4 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
pag. 13313
3o anno a favore S.a.s. Tecnoplus – Rende
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Benvenuto Nadia – Buonvicino (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13325
DECRETO n. 5203 del 2 maggio 2007
Attività di recupero minori con disturbi psichiatrici e con
problemi di giustizia. Liquidazione competenze bimestre
gennaio-febbraio 2007 Comune di Settingiano per progetto
sperimentale di cui alla L.R. 23/2003 e s.m.i. gestito dalla
Cooperativa Chirone
pag. 13314
DECRETO n. 5378 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Ciccarelli Maria Margherita – Parghelia (VV). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13326
DECRETO n. 5274 del 3 maggio 2007
DECRETO n. 5379 del 4 maggio 2007
Progetto FIELD/PEC – DGR n. 1084/2002 e D.D.G. n.
15880/2002. Liquidazione saldo contributo convenzione con
Comune di Nocera Terinese (CZ) del 2/5/2005 per attività
progetto d’area nell’ambito dell’Intervento 5
pag. 13315
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Loccisano Laura – Locri. POR Calabria 2000-2006 Asse
III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13327
DECRETO n. 5380 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5275 del 3 maggio 2007
Legge 236/93 Erogazione del 50% a favore della Società
Cooperativa Form Service a r.l. di Lamezia Terme (CZ) –
Cod. 3090
pag. 13318
Erogazione saldo IIo semestre 2006 – Comunità Alloggio
per Disabili Mentali «S. Antonio» - Campana (CS)
pag. 13328
DECRETO n. 5381 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5280 del 3 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 Misura 5.2.C – Fondazione Roberta Lanzino di Rende (CS) – Liquidazione a saldo competenze beneficiari di cui alla Misura 5.2.C del P.O.R. Calabria
2000/2006 – Annualità 2000/2002, determinazioni conseguenti di cui al D.D.G. n. 1919 del 4/3/2003
pag. 13319
DECRETO n. 5373 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Iannone Concetta – Botricello (CZ). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13320
DECRETO n. 5374 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Biasi Eleonora Rosa – Reggio Calabria (RC). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13322
Casa Famiglia per disabili mentali «S. Maria» in Bocchigliero - Erogazione saldo IIo semestre 2006
pag. 13328
DECRETO n. 5382 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Colao Costantina – Catanzaro. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13329
DECRETO n. 5383 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Esposito Maria – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13330
DECRETO n. 5384 del 4 maggio 2007
Erogazione saldo IIo semestre 2006 – Centri Diurni per
disabili mentali
pag. 13331
DECRETO n. 5375 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Angelini Iolanda – Vallelonga. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13323
DECRETO n. 5385 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Colloca Manuela – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13332
DECRETO n. 5376 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Tinello Giuliana – Squillace (CZ). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13324
DECRETO n. 5386 del 4 maggio 2007
Casa Protetta «Casa della Carità» con sede in Scilla – Liquidazione saldo rette quota sociale 1o bimestre anno 2007
pag. 13333
13134
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5387 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5399 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Serra Maria Rosaria – Vibo Valentia. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13334
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Lo Gatto Consolata – Jonadi (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13344
DECRETO n. 5388 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5400 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Oliverio Nadia – Casole Bruzio (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13335
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Mancari Marianna – Lamezia Terme (CZ). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13345
DECRETO n. 5389 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5401 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Ranieri Antonella – Reggio Calabria. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13336
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Chiaramonte Grazia – Vibo Valentia. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13346
DECRETO n. 5390 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5403 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Caristi Antonia – Reggio Calabria. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13338
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Barbieri Rosaria – Vallelonga (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13347
DECRETO n. 5392 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5404 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Roseto Maria – Amendolara (CS). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13339
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Canu Maria Giuseppa – Tropea (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13348
DECRETO n. 5393 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5405 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Squillace Luigina – Verzino (KR). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13340
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Madeo Deborah – S. Giorgio Albanese (CS). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13349
DECRETO n. 5395 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5406 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Epifanio Agnese – Tropea (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13341
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Vinacci Ivana Caterina – Reggio Calabria. POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13350
DECRETO n. 5396 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5409 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Profiti Annamaria – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13342
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Miceli Orazio Maria Vittorio – Lamezia Terme (CZ).
POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13351
DECRETO n. 5398 del 4 maggio 2007
DECRETO n. 5410 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Costantino Elisabetta – Strongoli (KR). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13343
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Buccinnà Vincenzo – Filadelfia (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13352
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13135
DECRETO n. 5411 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5422 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Riolo Michele – Reggio Calabria. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13353
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Surace Antonello – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13362
DECRETO n. 5412 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5423 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Cutrupi Domenico - Reggio Calabria. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13354
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Tavella Orlando – Jonadi (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13363
DECRETO n. 5413 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5425 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Calabrese Andrea Orlando – Arena (VV). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13355
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Bevilacqua Francesco – Lamezia Terme. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13364
DECRETO n. 5414 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5426 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Trapasso Salvatore - Catanzaro. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13356
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Florio Antonio – Bovalino. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13365
DECRETO n. 5416 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5428 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Ruscio Gaetano – Filadelfia (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13357
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Curto Luca – Acri (CS). POR Calabria 2000-2006 Asse
III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13366
DECRETO n. 5417 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5429 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Maiolo Giuseppe – Acquaro (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13358
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Savica Filippo – Bovalino (RC). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13367
DECRETO n. 5419 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5430 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Rotundo Saverio – Catanzaro. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13359
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Portaro Guido – Dasà (VV). POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13368
DECRETO n. 5420 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5432 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore De Paola Giuseppe – Cortale (CZ). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13360
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Fusaro Domenico – Acri (CS). POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13369
DECRETO n. 5421 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5433 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Dastoli Giovandomenico – Filadelfia (VV). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13361
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Accorinti Cristian – Tropea (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13370
13136
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5434 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5447 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Mastrandrea Domenico – Filadelfia (VV). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13371
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Michienzi Franco - Filadelfia (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13380
DECRETO n. 5436 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5448 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Girasole Domenico – Isola di Capo Rizzuto (KR). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13372
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Lombardo Francesco – Crotone. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13381
DECRETO n. 5438 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5449 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Malferà Antonio – Pizzo (VV). POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13373
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Miceli Michelangelo – Spilinga (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13382
DECRETO n. 5440 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5450 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Pettinato Vito – Filadelfia (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13374
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Gentile Luigi – Isola Capo Rizzuto. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13383
DECRETO n. 5441 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Mazzotta Pietro - Filadelfia (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13375
DECRETO n. 5451 del 7 maggio 2007
«Fondo Regionale per le politiche sociali di cui alla L.R.
5/1/2003, n. 23 – Liquidazione rette Strutture Residenziali
Fuori Regione per Adulti e Donne in Difficoltà – Saldo competenze al 31/12/2006»
pag. 13384
DECRETO n. 5486 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5443 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Manica Fabio – Crotone. POR Calabria 2000-2006 Asse
III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13376
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.13 – Azione
b – Work Experience D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 – ex impegno 2524/04 c 11.719,77 – Liquidazione saldo ai tirocinanti
delle Aziende individuate dall’Università Magna-Graecia di
Catanzaro, come da allegati elenchi
pag. 13385
DECRETO n. 5444 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5487 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Mignolo Daniele – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13377
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.13 – Azione
b – Work Experience D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 – ex impegno 2524/04 c 9.443,82 – Liquidazione saldo ai tirocinanti
delle Aziende individuate dall’Università Magna-Graecia di
Catanzaro, come da allegati elenchi
pag. 13387
DECRETO n. 5445 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5488 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Cappa Annamaria – Strongoli (KR). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13378
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.13 – Azione
b – Work Experience D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 – ex impegno 2524/04 c 6.160,87 – Saldo ai tirocinanti come da allegati elenchi
pag. 13388
DECRETO n. 5446 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5489 del 7 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Sambiase Francesco – Parghelia (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13379
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.13 – Azione
b – Work Experience D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 – ex impegno 2524/04 c 4.263,22 – Saldo ai tirocinanti come da allegati elenchi
pag. 13389
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13137
DECRETO n. 5490 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5677 del 9 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.13 – Azione
b – Work Experience D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 – ex impegno 2524/04 c 5.536,20 – Saldo ai tirocinanti come da allegati elenchi
pag. 13391
Legge 236/93 Erogazione del 50% a favore dell’Agenzia
Formativa «Europa & Lavoro Onlus». Codice 4269
pag. 13401
DECRETO n. 5492 del 7 maggio 2007
P.O.R. Calabria 2000-2006. Asse III Risorse Umane. Erogazione 50% a favore delle Amministrazioni Provinciali per
le azioni di orientamento del Complemento di Programmazione, annualità 2004-2005 Misure 3.2.a, 3.4.a e 3.13.a – Revoca del DD n. 2166 del 12/3/2007
pag. 13392
DECRETO n. 5497 del 7 maggio 2007
Rette ospitalità minori all’Istituto di Studio e Lavoro con
sede in Chiavari (GE). Liquidazione saldo Atto di Precetto in
forza di Sentenza n. 312 dell’1/6/06 e di D.I. n. 392/04 Tribunale Civile di Chiavari (GE) per complessivi c 21.458,69
pag. 13394
DECRETO n. 5498 del 7 maggio 2007
Liquidazione quota rette per la gestione dei servizi residenziali e semiresidenziali per l’ospitalità di minori in Regione – Saldo competenze Istituti 2o semestre 2006
pag. 13395
DECRETO n. 5512 dell’8 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.2 – Azione
b – Work Experience – D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 – Impegno 2529/04 – Pagamento rimborsi spesa maturati per n. 1
tirocinante come da allegato elenco, (conv. 824 – Università
della Calabria di Cosenza)
pag. 13396
DECRETO n. 5669 del 9 maggio 2007
Liquidazione fatture n. 1538/2006 e n. 6 del 16/5/2006 per
forniture del C.R.F.P. di Roccella Jonica progetto Cod.
16519/Q2 Formazione Professionale Obbligo Formativo annualità 2003
pag. 13397
DECRETO n. 5673 del 9 maggio 2007
Programma per l’Obbligo formativo annualità 2003. Art.
68 Legge 17/5/1999 n. 144. Revoca delle Azioni Formative
assegnate alla Agenzia formativa CISO Calabria
pag. 13398
DECRETO n. 5674 del 9 maggio 2007
Erogazione del saldo a favore dell’Agenzia Formativa
CIOFS di Rosarno (RC) per il progetto di Formazione Professionale nell’Obbligo formativo di IIo anno. Art. 68 legge
17/5/1999 n. 144, codice n. 16397
pag. 13399
DECRETO n. 5676 del 9 maggio 2007
Legge 236/93 Erogazione del 50% a favore dell’E.S.E.F.S.
di Reggio Calabria (RC), Codice 4370
pag. 13400
DECRETO n. 5678 del 9 maggio 2007
Legge 236/93 Erogazione del 50% a favore dell’Agenzia
Formativa «Gandalf Srl» di Crotone (KR). Codice 4321
pag. 13402
DECRETO n. 5682 del 9 maggio 2007
Legge 236/93 Erogazione del 50% a favore dell’Associazione CE.BE.C. di Reggio Calabria. Codice 4267
pag. 13403
DECRETO n. 5683 del 9 maggio 2007
Erogazione 80% a favore delle Amministrazioni Provinciali calabresi quale copertura dei corsi assegnati per l’Obbligo formativo annualità 2004. Art. 68 Legge 17/5/1999
n. 144
pag. 13404
DECRETO n. 5768 del 10 maggio 2007
L.R. 4/2001, art. 9 – Stabilizzazione occupazionale dei lavoratori del bacino regionale LSU/LPU – Liquidazione incentivo a favore della A.M.A.CO. S.p.A. – Azienda per la Mobilità nell’Area Cosentina – Cosenza
pag. 13407
DECRETO n. 5769 del 10 maggio 2007
Erogazione del saldo a favore dell’Agenzia Formativa
DO.MI. di Villa San Giovanni (RC) per il progetto di Formazione Professionale nell’Obbligo formativo. Art. 68 legge 17/
5/1999 n. 144, codice n. 16409 IIa annualità
pag. 13407
DECRETO n. 5775 del 10 maggio 2007
Erogazione del saldo a favore dell’Agenzia Formativa
DO.MI. di Villa San Giovanni (RC) per il progetto di Formazione Professionale nell’Obbligo formativo. Art. 68 legge 17/
5/1999 n. 144, codice n. 16411 IIa annualità
pag. 13408
DECRETO n. 5778 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Grande Pantaleone – Montepaone (CZ). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13409
DECRETO n. 5780 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Del Vecchio Giancarlo – Torano Castello (CS). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13411
13138
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5784 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5802 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Palmieri Elisa – Casabona (KR). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13412
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Pace Pasquale – Castrovillari. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13421
DECRETO n. 5785 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5804 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Demarte Giovanni – Delianuova (RC). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13413
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Carbone Luca – Zumpano (CS). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13422
DECRETO n. 5787 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5808 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore De Rose Danilo – Mendicino (CS). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13414
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Cosco Emilio – Catanzaro. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13423
DECRETO n. 5788 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5810 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Cavallaro Giuseppe – Dinami (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13415
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Verduci Vincenzo – Melito Porto Salvo (RC). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13424
DECRETO n. 5789 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5811 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Pannia Domenico – Tropea (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13416
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Delussu Gian Piero – Lamezia Terme (CZ). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13425
DECRETO n. 5792 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5812 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Cassano Carlo – Isola Capo Rizzuto (KR). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13417
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Gerace Francesco – Montauro (CZ). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13426
DECRETO n. 5795 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5813 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Nisticò Cristiano Giuseppe – Cardinale (CZ). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13418
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Barone Pasquale – San Calogero (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13427
DECRETO n. 5798 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5814 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Gramendola Pietropaolo – Vibo Valentia (VV). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13419
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Corapi Franco – Soverato (CZ). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13428
DECRETO n. 5799 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5815 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Giordano Francesco – Isola Capo Rizzuto (KR). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13420
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Bifulco Vincenzo – Catanzaro Lido. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13429
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13139
DECRETO n. 5816 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5602 dell’8 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Schiariti Francesco – Tropea (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13430
A.P.Q. Beni e attività culturali – Intervento SAB8 – Rete
biblioteche locali – Liquidazione anticipo contributo assegnato al Comune di Bisignano
pag. 13438
DECRETO n. 5817 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Fiarè Francesco – San Gregorio D’Ippona (VV). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13431
DECRETO n. 5818 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Squillacioti Alessandro - Catanzaro. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13432
DECRETO n. 5819 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Perri Michele – Strongoli (KR). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani
2»
pag. 13433
DECRETO n. 5820 del 10 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Ionà Francesco – Soveria Simeri (CZ). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.11b. «Progetto Imprendigiovani 2»
pag. 13434
DECRETO n. 5991 del 7 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.13 – Azione
b – Work Experience D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 – ex impegno 2524/04 – Revoca DDG 12174/06
pag. 13435
Dipartimento n. 11
CULTURA, ISTRUZIONE,
UNIVERSITÀ, RICERCA,
INNOVAZIONE TECNOLOGICA,
ALTA FORMAZIONE
DECRETO n. 5594 dell’8 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.6 – Liquidazione
saldo in favore delle Istituzioni Scolastiche beneficiarie dei
contributi FSE di cui alla misura 3.6 – Azione 3.6 c – Annualità 2004 – Attuazione decreto n. 16249 dell’8/10/2004
pag. 13436
DECRETO n. 5601 dell’8 maggio 2007
P.O.R. Calabria 2000/2006 – Asse II Risorse Culturali –
Misura 2.2 Servizi pubblici per la valorizzazione del patrimonio culturale – P.IT. n. 12 – Comune di Cotronei – Intervento: Laboratorio sistema multimediale della memoria del
patrimonio culturale della Sila Crotonese – Liquidazione anticipazione
pag. 13437
DECRETO n. 5607 dell’8 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Nomina esperto indipendente
per collaudo tecnico di progetti della Misura 3.16 – Azione
D3 – «Sostegno all’avvio ed allo sviluppo di imprese generate
da spin-off aziendali o accademici»
pag. 13441
DECRETO n. 5610 dell’8 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione D2 – Sostegno alle PMI per la partecipazione di progetti di ricerca
internazionale ed europei – Liquidazione saldo finale alla Società «Muto Giuliana Luigina» – Prog. «Inpecro» n. 21553
pag. 13445
DECRETO n. 5613 dell’8 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione B3 spin-off
aziendali o accademici – Liquidazione II anticipazione alla
Società Principe Francesco Michele – Prog. E.L.F.I. n. 21577
pag. 13445
DECRETO n. 5614 dell’8 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione B3 spin-off
aziendali o accademici – Liquidazione II anticipazione alla
Società Ieraci Francesco – Prog. F.I.R.E. n. 21757
pag. 13446
DECRETO n. 5623 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
10.500,00 in favore dell’Associazione Anabasis di Cosenza
pag. 13447
DECRETO n. 5624 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 5.000,00 in
favore dell’Istituto Comprensivo «Don Lorenzo Milani» di
Martirano
pag. 13448
DECRETO n. 5625 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 10.000,00
in favore dell’Associazione «Formiamo» di Vibo Valentia
pag. 13449
DECRETO n. 5627 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 5.000,00 in
favore dell’Istituto Comprensivo «San Roberto/Fiumara» di
San Roberto
pag. 13449
DECRETO n. 5628 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 5.000,00 in
favore dell’Istituto Comprensivo di S. Onofrio pag. 13450
13140
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5630 del 9 maggio 2007
DECRETO n. 5653 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 12.000,00
in favore della UNICAL – Dipartimento di Ecologia – Arcavacata di Rende
pag. 13451
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
8.400,00 in favore del Circolo ARCI «Insieme si può» di
Borgia
pag. 13459
DECRETO n. 5634 del 9 maggio 2007
DECRETO n. 5654 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 10.000,00
in favore dell’Associazione «Karol Wojtyla» di Fossato Serralta
pag. 13452
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
10.500,00 in favore del Centro Teatro Calabria di Cosenza
pag. 13459
DECRETO n. 5636 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 15.000,00
in favore del Liceo Scientifico «Pitagora» di Rende
pag. 13452
DECRETO n. 5655 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
5.600,00 in favore dell’Associazione Cult. «Noi per Voi» di
Catanzaro Lido
pag. 13460
DECRETO n. 5646 del 9 maggio 2007
DECRETO n. 5656 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 16 – Interventi per l’attuazione del Diritto
allo studio – Contributi ai comuni per acquisto mezzi di trasporto
pag. 13453
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
10.500,00 in favore del Comitato Territoriale ARCI di Reggio
Calabria
pag. 13461
DECRETO n. 5647 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Parziale rettifica decreto dirigenziale n.
3950 del 10/4/2007 in favore del Centro Studi G. Potestio di
Castrovillari
pag. 13454
DECRETO n. 5657 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
10.500,00 in favore dell’Associazione A.N.S.F.A.P. di Cariati
M.
pag. 13461
DECRETO n. 5648 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 9.000,00 in
favore della Direzione Didattica 3o Circolo di Catanzaro
pag. 13455
DECRETO n. 5728 del 10 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione B3 spin-off
aziendali o accademici – Liquidazione II anticipazione alla
Società Artèmat – Prog. Prossima n. 21760
pag. 13462
DECRETO n. 5649 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 7.000,00 in
favore dell’Istituto Comprensivo «R. Piria» di Scilla
pag. 13456
DECRETO n. 5650 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 8.000,00 in
favore del Liceo Classico «G. Da Fiore» di Rende
pag. 13456
DECRETO n. 5651 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione saldo contributo di c
1.230,00 in favore della Cooperativa Sociale Travel Tropos di
Tropea
pag. 13457
DECRETO n. 5729 del 10 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione B3 spin-off
aziendali o accademici – Liquidazione saldo contributo alla
Società «Dott. Giuseppe Tallini» – Prog. «L’impresa e l’ambiente economico» n. 21773
pag. 13463
DECRETO n. 5730 del 10 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione 3.16.B3 –
Progetto n. 21841 – «Sidoric» Unioncamere Calabria «Servizi di Interfaccia tra domanda e offerta di Innovazione» –
Proroga scadenza convenzione n. 5342 del 25/5/2005
pag. 13464
DECRETO n. 5731 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5652 del 9 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione saldo contributo di c
3.600,00 in favore dell’Associazione «Insieme si può» di Roccella Jonica
pag. 13458
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione 3.16.D3 –
Progetto n. 21754 – «Skills» LP1 S.r.l. «Sostegno all’avvio ed
allo sviluppo di imprese innovative generate da spin-off
aziendale o accademici» – Proroga scadenza convenzione n.
5418 del 19/5/2005
pag. 13465
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13141
DECRETO n. 5847 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5864 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Turrà Laura C.F. TRRLRA78C63C352Q dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13465
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
7.000,00 in favore della Scuola Superiore di Psicologia applicata «G. Sergi» di Palmi
pag. 13471
DECRETO n. 5848 del 10 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Urso Domencio C.F. RSUDNC71M10C002J dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13466
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5849 del 10 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ventura Angela C.F. VNTNGL74D45C352K dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13467
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5850 del 10 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Vita Francesco C.F. VTIFNC78D03H224H dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13468
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5852 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Vulcano Francesco C.F. VLCFNC79C24H579N
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13468
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5860 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Vaticano Stella Maria Codice Fiscale
VTCSLL72M41L673S dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13469
DECRETO n. 5863 dell’11 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 25.000,00
in favore dell’Istituto Magistrale «C. Alvaro» di Palmi
pag. 13470
DECRETO n. 5865 dell’11 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
10.500,00 in favore dell’Associazione Culturale «Rinascimento» di Cosenza
pag. 13471
DECRETO n. 5866 dell’11 maggio 2007
L.R. 27/85 liquidazione in favore del Comune di Seminara
per corso di Orientamento Musicale
pag. 13472
DECRETO n. 5867 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Accorinti Filippo C.F. CCRFPP71R02F537D dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13473
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5868 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Allevato Sandra C.F. LLVSDR59D41C352P dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13474
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5869 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Anania Luigi C.F. NNALGU72P17C726A dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13474
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5870 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Andreotta Vincenzina Codice Fiscale
NDRVCN72C61D086X dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13475
DECRETO n. 5871 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Aroi Pamela Tiziana Codice Fiscale
RAOPLT75M45H224H dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13476
13142
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5872 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5878 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Bagnato Silvio C.F. BGNSLV75H02H224G dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13477
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Bellantone Gerardo C.F. BLLGRD70H30D122C
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13481
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5879 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5873 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Baldino Emanuela C.F. BLDMNL77T42D086F
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13477
DECRETO n. 5874 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Barberio Rossella C.F. BRBRSL71L57D086Y
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13478
DECRETO n. 5875 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Barillari Domenico C.F. BRLDNC78P18F537C
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13479
DECRETO n. 5876 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Barresi Amalia Maria Codice Fiscale
BRRMMR75M66L063O dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13480
DECRETO n. 5877 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Battaglia Natale C.F. BTTNTL74E22Z133N dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13481
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Bellini Attilio C.F. BLLTTL77C15I725M dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
pag. 13482
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5880 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Benedetto Porzia C.F. BNDPRZ71T42F112Q
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13483
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5881 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Borrelli Alfonso C.F. BRRLNS77D18C352O dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13484
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5882 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Calarco Francesco C.F. CLRFNC77L01H224Y
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13485
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5883 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Canino Giada C.F. CNNGDI75L58M208P dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13485
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5884 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Cantafio Rosa C.F. CNTRSO75M68M208U dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13486
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13143
DECRETO n. 5885 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5895 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Caporale Anna Elisa C.F. CPRNLS69D41C002C
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13487
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ceglia Dorotea C.F. CGLDRT78R44C352G dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13493
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5886 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5897 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Capri Giorgia C.F. CPRGRG80M51C352F dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13488
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Cicciù Maurizio C.F. CCCMRZ80B14H224F
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13493
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5887 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5899 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Carbone Danila C.F. CRBDNL74L44C352J dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13489
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ciliberto Rosa C.F. CLBRSO72L57D122K dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13494
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5889 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5900 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Carducci Katia C.F. CRDKTA70L49L182T dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13489
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Conforti Giovanna C.F. CNFGNN79D46D0086T
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13495
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5890 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5901 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Carpentieri Alessia C.F. CRPLSS74L43L063X
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13490
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Chirico Antonio C.F. CHRNTN69E18H224G
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13496
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5891 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5905 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Cassone Marco C.F. CSSMRC75H11L063S dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13491
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Cordova Antonio C.F. CRDNTN76M20G288V
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13497
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5892 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5906 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Catalano Giovanni C.F. CTLGNN79H08D086A
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13492
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Corigliano Nicolina C.F. CRGNLN70R54H941L
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13497
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
13144
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5907 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5924 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Cosco Consuelo C.F. CSCCSL77T68C352F dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13498
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. De Filippo Domenica C.F. DFLDNC76S55C352S
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13504
DECRETO n. 5908 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Cotrupi Giovanni C.F. CTRGNN77H11H224G
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13499
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5909 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Crea Antonella C.F. CRENNL77D42H224I dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13500
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5918 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Frezza Maria C.F. FRZMRA62E62F839C dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13501
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5920 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. D’Amico Domenico C.F. DMCDNC77D27H224S
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13501
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5921 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Davolos Nazzareno C.F. DVLNZR67B22F537W
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13502
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5922 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. De Carlo Donatella C.F. DCRDTL76L70D122M
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13503
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5925 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. De Luca Morena C.F. DLCMRN75R61D086P
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13505
DECRETO n. 5926 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. De Prezii Emanuele Codice Fiscale
DPRMNL76T25D086W dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13505
DECRETO n. 5927 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. De Vito Giuseppina C.F. DVTGPP69M47D049C
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13506
DECRETO n. 5928 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Del Giudice Destito Paolo Codice Fiscale
DLGPLA76B08F537C dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13507
DECRETO n. 5930 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Delle Donne Monica Codice Fiscale
DLLMNC74L46H224T dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13508
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13145
DECRETO n. 5931 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5941 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Diego Felice Agostino Codice Fiscale
DGIFCG64M28G110K dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13509
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Falanga Francesca C.F. FLNFNC79M57D086I
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13514
DECRETO n. 5942 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5933 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Dieni Anna C.F. DNINNA76E53H224J dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13510
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Fasanella Francesco Codice Fiscale
FSNFNC67A02A887U dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13514
DECRETO n. 5935 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5943 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ditto Fabio Antonio C.F. DTTFNT71413FS37J
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13510
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Favano Michele C.F. FVNMHL73C13H224U
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13515
DECRETO n. 5936 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5944 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Dodaro Alessandra C.F. DDRLSN78S43D086Z
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13511
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Fedele Francesca C.F. FDLFNC52H48B379I dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13516
DECRETO n. 5938 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5945 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Dolce Germana C.F. DLCGMN73S56C352B dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13512
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ferrato Annarita C.F. FRRNRT69E50H224K
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13517
DECRETO n. 5939 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5948 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Esposito Giuseppe C.F. SPSGPP74P03F537C
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13513
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Flotta Gianfranco C.F. FLTGFR79B24B774P
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13518
13146
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5949 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5972 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Forte Rosamaria C.F. FRTRMR80D54M208Q
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13518
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Gatto Denis C.F. GTTDNS75E07M208R dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13523
DECRETO n. 5950 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5973 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Foti Filippo Giovanni Codice Fiscale
FTOFPP76L02H224R dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13519
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Giordano Umberto C.F. GRDMRT80A27H224K
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13524
DECRETO n. 5974 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 5951 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Foti Simone C.F. FTOSMN65S19H224N dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13520
DECRETO n. 5958 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Gargano Angela Maria Codice Fiscale
GRGNLM64A62H224A dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13521
DECRETO n. 5970 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Giuffrè Maria Rosaria Codice Fiscale
GFFMRS67S67D548L dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13525
DECRETO n. 5975 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Godino Maria Elena Codice Fiscale
GDNLMN76D65Z401U dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13526
DECRETO n. 5976 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Giansanti Eleonora C.F. GNSLNR74L69D773S
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13522
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Granata Mariangela Codice Fiscalr
GRNMNG79C67H224L dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13526
DECRETO n. 5971 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 5979 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Gioco Andrea C.F. GCINDR71M17L219J dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13522
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Greco Fabio Maria C.F. GRCFMR69E15H224R
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13527
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13147
DECRETO n. 5982 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 5993 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Grillo Clara C.F. GRLCLR72R54F537I dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
pag. 13528
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Latella Saverio C.F. LTLSVR75L04H224A dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13534
DECRETO n. 5983 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Guerci Deborah C.F. GRCDRH70D60L063H
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13529
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5985 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Iamundo Leonardo C.F. MNDLRD63S11C747B
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13530
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5987 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. La Scala Luigi C.F. LSCLGU75E08F537F dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13530
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5989 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Labonia Luigi C.F. LBNLGU76D07H579K dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13531
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5991 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Laganà Veronica C.F. LGNVNC77M41L219B
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13532
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 5994 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ligato Elisa C.F. LGTLSE77H48F158O dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13534
DECRETO n. 5995 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Lonetto Laura C.F. LNTLRA77A65H224N dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13535
DECRETO n. 5996 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Macrì Stefania C.F. MCRSFN74D57H224P dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13536
DECRETO n. 5997 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Madera Teresa Adelaide Codice Fiscale
MDRTSD73M63H224H dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13537
DECRETO n. 5999 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 5992 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Lando Romina C.F. LNDRNC74E55G082B dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13533
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Maio Alessandra C.F. MAILSN77S45H224T dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13538
13148
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 6000 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6007 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Maio Francesca C.F. MAIFNC76H47C352O dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13539
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Manuli Rita C.F. MNLRTI79B46D086Q dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13543
DECRETO n. 6001 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6008 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Maiorano Italo C.F. MRNTLI72D17D086B dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13539
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Marchiolo Michela Emilia C.F.
MRCMHL77E64H224V dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13544
DECRETO n. 6002 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6014 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Malara Caterina C.F. MLRCRN79S64H224G
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13540
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Romeo Stefania C.F. RMOSFN75L68H224T dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13545
DECRETO n. 6003 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Malara Irene Maria Codice Fiscale
MLRRMR77E43H224A dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13541
DECRETO n. 6017 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Rubino Marcello C.F. RBNMCL74P28M208I
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13546
DECRETO n. 6004 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6018 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Mamone Orlando Raffaele Codice Fiscale
MMNRND76S19F537D dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13542
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ruscica Anna C.F. RSCNNA79D63C352Z dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13547
DECRETO n. 6006 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Manfrida Flora C.F. MNFFLR76A52I726Q dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13543
DECRETO n. 6019 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Russo Antonio C.F. RSSNTN78C30F112T dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13547
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13149
DECRETO n. 6020 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6059 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ruvolo Annalisa C.F. RVLNLS74E57H224N dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13548
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Scordo Alessandra C.F. SCRLSN74L57D976V
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13554
DECRETO n. 6049 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ruvolo Antonio C.F. RVLNTN72A04H224V dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13549
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6050 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Sabini Maria C.F. SBNMRA66M60C352O dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13550
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6051 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Sacco Alessia C.F. SCCLSS76T52I754Q dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
pag. 13551
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6053 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Salerno Giulio C.F. SLRGLI71B07H224D dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13551
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6057 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Sauro Brigida C.F. SRABGD65R62C352D dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13552
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6060 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Scordo Sabina C.F. SCRSBN77D66H224Y dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13555
DECRETO n. 6062 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Serra Cassano Francesca Codice Fiscale
SRRFNC79A41C002Z dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13555
DECRETO n. 6064 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Sgrò Rocco C.F. SGRRCC75B07C352E dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13556
DECRETO n. 6066 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Sinicropi Maria Teresa Codice Fiscale
SNCMTR78E50E041S dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13557
DECRETO n. 6069 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6058 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Scalzo Aldo C.F. SCLLDA75B24C352K dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
pag. 13553
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Spinella Pierina C.F. SPNPRN73C59I725S dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13558
13150
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 6071 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6082 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Spinella Carmelo C.F. SPNCML66C27H224Q
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13559
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tortorella Beatrice C.F. TRTBRC74D47H224Y
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13564
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6072 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6083 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Stillitani Monia C.F. STLMNO76L58M208M
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13559
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6074 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Suraci Diego C.F. SRCDGI77A08H224X dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
pag. 13560
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tripodi Carla Alida C.F. TRPCLL74B67F112C
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13565
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6086 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Trombetta Paola C.F. TRMPNC67P61C352G
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13566
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6075 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tallarico Adalisa C.F. TLLDLS75L68D086C dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13561
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6088 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tucci Giovanni C.F. TCCGNN74M12D086C dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13567
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6077 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tomaselli Alice C.F. TMSLCA79M63H224E dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13562
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6078 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tomasello Nicola C.F. TMSNCL70R04H224U
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13563
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6079 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tornese Donatella C.F. TRNDTL77M56F112W
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13563
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6090 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Tucci Michele C.F. TCCMHL78T10H501S dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13567
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6092 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Turco Luigi C.F. TRCLGU78T22G273X dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
pag. 13568
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6097 del 14 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Contributo di c 10.000,00 in favore del
Comitato Nazionale V Centenario della morte di S. Francesco per replica musical «E sulle onde viaggiò»
pag. 13569
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13151
DECRETO n. 6098 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6119 del 15 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
3.500,00 in favore dell’Associazione Amici della Musica di
Mendicino
pag. 13570
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Meduri Giuseppe Maria Codice Fiscale
MDRGPP72R11H224A dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13577
DECRETO n. 6099 del 14 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione anticipazione contributo c
9.100,00 in favore della Società Coop. «Il Melograno» di
Rende
pag. 13571
DECRETO n. 6122 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6100 del 14 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 12.000,00
in favore della Compagnia Teatro del Carro di Montepaone
Lido
pag. 13571
DECRETO n. 6101 del 14 maggio 2007
L.R. 27/85 art. 9 – Liquidazione contributo di c 7.000,00 in
favore dell’Associazione Cult. «Nuovi Percorsi» di Belvedere
Spinello
pag. 13572
DECRETO n. 6102 del 14 maggio 2007
L.R. 27/85 liquidazione in favore del Comune di Bagnara
C. per corso di Orientamento Musicale
pag. 13573
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Mesiano Grazia Tiziana Codice Fiscale
MSNGZT74M45F112P dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13577
DECRETO n. 6123 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Mesiano Maria Rosaria Codice Fiscale
MSNMRS77E56H224O dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13578
DECRETO n. 6103 del 14 maggio 2007
L.R. 27/85 liquidazione contributo in favore del Comune
di Spezzano della Sila per corso di Orientamento Musicale
pag. 13574
DECRETO n. 6138 del 15 maggio 2007
Liquidazione contributo al Comune di San Gregorio D’Ippona per acquisto scuolabus – L.R. 27/85
pag. 13574
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Messina Gabrielli Gabriella C.F.
MSSGRL73E51L452H dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13579
DECRETO n. 6116 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6142 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Marino Cristina C.F. MRNCST77H53C352E
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13575
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Messina Maria C.F. MSSMRA74M62F537A dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13580
DECRETO n. 6104 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 6118 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Marrone Gennaro C.F. MRRGNR77B20H703O
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13576
DECRETO n. 6146 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Messina Rosa Maria Codice Fiscale
MSSRMR77C60H224D dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13581
13152
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 6148 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6157 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Minnici Sonia C.F. MNNSNO79M50H224U dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13582
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Parisi Andrea C.F. PRSNDR75R26M208W dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13586
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6158 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6149 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Minniti Giuseppe C.F. MNNGPP66S14H224L
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13582
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Paviglianiti Roberta C.F. PVGRRT75C63F112E
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13587
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6160 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6153 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Nuri Giuseppina C.F. NRUGPP75D68H224Y
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13583
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Pellegrino Giacomino Codice Fiscale
PLLGMN63C25A762R dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13588
DECRETO n. 6161 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6154 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Otranto Carmine C.F. TRNCMN78R01B791O
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13584
DECRETO n. 6155 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Paone Falvo Carmen Codice Fiscale
PNFCMN75T46C352G dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13585
DECRETO n. 6156 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Paone Mara C.F. PNAMRA76T68D086W dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13586
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Perciaccante Nadia C.F. PRCNRS71T57C002W
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13589
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6162 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.16 Azione B3 spin-off
aziendali o accademici – Liquidazione saldo Studio di Consulenza Aziendale Micciulli dott. Filippo – Progetto n. 21764
«Laboratorio Mobile»
pag. 13590
DECRETO n. 6165 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Perrotta Francesca C.F. PRRFNC80E46C352R
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13590
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6166 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Pizzi Rosa C.F. PZZRVV76R55F112D dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire
presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui al
Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6
pag. 13591
del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13153
DECRETO n. 6168 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6200 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Proto Andrea C.F. PRTNRR79L09H224Q dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13592
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Rojo Paz Marcela Irene Codice Fiscale
RJPMCL56L61Z611O dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13597
DECRETO n. 6172 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6201 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Pucci Gianluca C.F. PCCGLC73S23D086M dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13593
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Romanò Loredana C.F. RMNLDN76D46F537C
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13598
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6173 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6202 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Puntorieri Venerando Codice Fiscale
PNTVRN79L11H224W dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13594
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Romeo Antonio C.F. RMONTN75H08H224W
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13598
DECRETO n. 6204 del 15 maggio 2007
DECRETO n. 6195 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Ravenda Teresa C.F. RVNTRS78P48H224M dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13594
DECRETO n. 6197 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Renda Letizia Maria Codice Fiscale
RNDLZM63R67F537F dell’incentivo per la partecipazione a
corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13595
DECRETO n. 6199 del 15 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Renda Maria Daniela Codice Fiscale
RNDMDN63R67F537R dell’incentivo per la partecipazione
a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da fruire presso università pubbliche in
Italia o all’estero di cui al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
pag. 13596
POR Calabria 2000/2006 – Misura 3.7 Az. B – Liquidazione al sig. Menonna Michele C.F. MNNMHL76S02H224Y
dell’incentivo per la partecipazione a corsi di studio per specializzazione, qualificazione e perfezionamento o Master da
fruire presso università pubbliche in Italia o all’estero di cui
al Bando pubblicato sul BURC Supplemento straordinario
pag. 13599
n. 6 del 12 gennaio 2005 (1a scadenza)
DECRETO n. 6205 del 15 maggio 2007
L.R. 03/’04 – Liquidazione spese Comitato di Esperti –
DPCR n. 27/05
pag. 13600
DECRETO n. 6206 del 15 maggio 2007
L.R. 03/’04 – Liquidazione somme all’Associazione
«Teatro della Ginestra» di Cosenza annualità 2004
pag. 13602
DECRETO n. 6207 del 15 maggio 2007
P.O.R. Calabria 2000/2006 – Mis. 2.2 – Interventi di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale – Comune di: Fiumefreddo Bruzio (CS) – Intervento: Centro Museale ex Castello – Liquidazione II SAL
pag. 13602
DECRETO n. 6208 del 15 maggio 2007
P.O.R. Calabria 2000/2006 – Mis. 2.2 – Servizi pubblici per
la valorizzazione del patrimonio culturale – Intervento «Realizzazione mostra «Intersezioni» Parco archeologico Scolacium» – Liquidazione saldo c 114.465,60
pag. 13603
13154
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5303 del 3 maggio 2007
Dipartimento n. 13
TUTELA DELLA SALUTE,
POLITICHE SANITARIE.
Legge 5 giugno 1990, n. 135. Erogazione alla Azienda
Ospedaliera «Annunziata» di Cosenza per il Programma di
interventi urgenti per la prevenzione e la lotta contro l’AIDS
pag. 13613
DECRETO n. 3752 del 4 aprile 2007
«Autorizzazione sanitaria regionale per l’ambulanza di
tipo B, Fiat Ducato targata AK 918 XK, da utilizzare a trasporto infermi e del veicolo attrezzato Fiat Punto targato AV
072 LH, da utilizzare a trasporto di pazienti dializzati, al Sig.
Pedace Luigi, Presidente dell’Associazione di Volontariato
Pubblica assistenza «Acri Soccorso Pronto Aiuto», con sede
in Acri (CS), via Della Repubblica s.n.c.
pag. 13605
DECRETO n. 5308 del 3 maggio 2007
Legge 11 marzo 1988 n. 67 art. 20 e Legge n. 488/99 art. 28,
comma 12. Impegno di spesa e richiesta di erogazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze, per l’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro per il potenziamento
delle strutture di radioterapia
pag. 13614
DECRETO n. 3754 del 4 aprile 2007
DECRETO n. 5956 del 14 maggio 2007
Autorizzazione sanitaria regionale per l’ambulanza di tipo
B, Fiat Ducato targata GO197893, da utilizzare a trasporto
sanitario di infermi, alla sig.ra Raso Maria, Presidente dell’Associazione di Volontariato «La Misericordia», con sede
in Taurianova (RC), Piazza Macrì n. 9
pag. 13605
DECRETO n. 4016 dell’11 aprile 2007
Casa di Cura «Prof. G. Santoro» con sede in Cosenza alla
Via Isonzo n. 38: Revoca sospensione autorizzazione all’esercizio dell’attività sanitaria. Rinnovo Accreditamento
pag. 13606
DECRETO n. 4451 del 18 aprile 2007
«Iscrizione nel Registro Regionale dei Laboratori di Analisi non annessi alle industrie alimentari ai fini dell’Autocontrollo, di cui alla Deliberazione di Giunta regionale n. 1117
del 15/12/2005, pubblicata sul BURC n. 2 dell’1/2/2006: laboratorio CE.DI.BI. s.a.s. di Barreca Angela & C. sito in Reggio
Calabria di cui è Legale Rappresentante la Dott. Barreca Angela»
pag. 13608
DECRETO n. 5046 del 30 aprile 2007
Legge 11 marzo 1988 n. 67 art. 20. Impegno di spesa a
favore delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere della Calabria
per il Programma Straordinario di investimenti in materia
di edilizia sanitaria
pag. 13609
DECRETO n. 5100 del 30 aprile 2007
Conferimento incarico Dirigenti
pag. 13611
Almaviva Sud S.p.A. gestione servizio informatico della
medicina di base fattura n. 29/2007 − Liquidazione
pag. 13616
Dipartimento n. 14
POLITICHE DELL’AMBIENTE
DECRETO n. 5714 del 10 maggio 2007
D.G.R. n. 759 del 30/9/03 – D.D.G. n. 335/2006 – D.D.G. n.
2819/2006 – D.D.G. n. 6068/2006 D.D.G. 7750/06 – Progetto
Integrato Strategico Rete Ecologica Regionale – Professionisti Osservatorio RER – Adempimenti
pag. 13617
DECRETO n. 5825 del 10 maggio 2007
Comune di Crotone (KR). Ditta Rotem Costruzioni S.r.l.
di Lucente Giovanni – Applicazione sanzione art. 167 del
D.Lgs. 22/1/2004, n. 42 e art. 1, comma 37, Legge del 15/12/04,
n. 308. Pronuncia Accertamento di Compatibilità Paesaggistica
pag. 13618
DECRETO n. 5829 del 10 maggio 2007
Comune Guardia Piemontese (CS). Ditta DE.SA. S.r.l. di
De Santo Claudio – Applicazione sanzione art. 167 e art. 181
comma 1 quater del D.Lgs. 22/1/2004, n. 42, Legge del 15/
12/04, n. 308. Pronuncia Accertamento di Compatibilità Paesaggistica
pag. 13619
DECRETO n. 5301 del 3 maggio 2007
Legge 11 marzo 1988 n. 67 art. 20. Erogazione alle Aziende
Sanitarie ed Ospedaliere della Calabria per il Programma
Straordinario di investimenti in materia di edilizia sanitaria
pag. 13612
DECRETO n. 5831 del 10 maggio 2007
Comune Paola (CS). Ditta Valitutti Francesco – Applicazione sanzione art. 167 e art. 181 comma 1 quater del D.Lgs.
22/1/2004, n. 42, Legge del 15/12/04, n. 308. Pronuncia Accertamento di Compatibilità Paesaggistica
pag. 13620
DECRETO n. 5302 del 3 maggio 2007
Legge 11 marzo 1988 n. 67 art. 20. Erogazione a favore
della Azienda Sanitaria di Vibo Valentia per il Programma
Straordinario di investimenti in materia di edilizia sanitaria
− Settore Materno Infantile
pag. 13612
DECRETO n. 5844 del 10 maggio 2007
Cabina di Regia di Agenda 21 Locale – Provvedimenti
pag. 13621
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13155
DECRETO n. 5851 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5861 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Asse I Risorse Naturali – Misura 1.8 – Azione 1.8 b – Bonifica e risanamento dei siti inquinati – Deliberazione G.R. n. 454 del 17 giugno 2003. Convenzione Rep. n. 3076/04 – Beneficiario: Comune di Torre
Ruggiero. Saldo e chiusura convenzione
pag. 13622
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 260 dell’8/3/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di Isola Capo Rizzuto. Risanamento ambientale aree degradate
pag. 13631
DECRETO n. 5862 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5853 dell’11 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 – Asse I Risorse Naturali – Misura 1.8 – Azione 1.8 b – Bonifica e risanamento dei siti inquinati – Deliberazione G.R. n. 454 del 17 giugno 2003. Convenzione Rep. n. 3133/04 – Beneficiario: Comune di Mongiana. Saldo e chiusura convenzione
pag. 13623
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 67 del 20/1/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di San Benedetto Ullano, per interventi di
risanamento aree degradate in Frazione Marri, zona Colacicco e zona campo Sportivo
pag. 13632
DECRETO n. 5893 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5854 dell’11 maggio 2007
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 308 del 15/3/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di Maierà. Interventi urgenti di recupero
ambientale in loc. Scaraporci
pag. 13625
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 460 del 30/3/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di Dasà. Interventi di risanamento ambientale
pag. 13633
DECRETO n. 5894 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5855 dell’11 maggio 2007
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 67 del 20/1/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di San Vito sullo Ionio. Interventi di recupero ambientale ed igienico sanitario di aree degradate nel
centro urbano in loc. Picciotto, Piccina, Cona e Pendina
pag. 13626
DECRETO n. 5856 dell’11 maggio 2007
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 827 del 28/10/2003 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di Zungri, per lavori di recupero ambientale ed igienico sanitario di aree degradate
pag. 13627
DECRETO n. 5857 dell’11 maggio 2007
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 981 del 14/12/2004 – Liquidazione finale al
Comune di Sant’Onofrio. Lavori di risanamento ambientale
fontanelle del Chao ed aree circostanti
pag. 13628
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 377 del 22/3/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di Terranova da Sibari. Interventi di risanamento ambientale in zone degradate
pag. 13634
DECRETO n. 5896 dell’11 maggio 2007
Legge Regionale 2 maggio 2001 n. 7 Recupero e tutela aree
di pregio. Attuazione della delibera di G.R. n. 461 del 30/3/
2005 – Accreditamento del saldo finale al Comune di Zungri,
per i lavori di riqualificazione Villa Comunale
pag. 13635
DECRETO n. 5898 dell’11 maggio 2007
Legge Regionale n. 7 del 2/5/2001, art. 3 - Recupero e tutela ambientale aree di pregio. Attuazione della delibera di
G.R. n. 93 del 2/2/2005. Accreditamento del saldo finale al
Comune di Zungri per il recupero e la tutela ambientale di
aree di pregio, intervento di riqualificazione in piazza Madonna della Neve
pag. 13636
DECRETO n. 5902 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5858 dell’11 maggio 2007
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 377 del 22/3/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di Sant’Onofrio. Interventi di risanamento
ambientale zone degradate loc. Crociella
pag. 13629
DECRETO n. 5859 dell’11 maggio 2007
Legge n. 549 del 28/12/1995, art. 3 – Attuazione della Delibera di G.R. n. 205 dell’1/3/2005 – Accreditamento del saldo
finale al Comune di Melicuccà. Recupero ambientale aree
degradate loc. Acqua luntana-Basilicò
pag. 13630
Legge Regionale 2 maggio 2001 n. 7 Recupero e tutela aree
di pregio. Attuazione della delibera di G.R. n. 461 del 30/3/
2005 – Accreditamento del saldo finale al Comune di Vibo
Valentia per i lavori di recupero di parte della copertura del
Duomo di San Leoluca
pag. 13638
DECRETO n. 5903 dell’11 maggio 2007
Legge Regionale 2 maggio 2001 n. 7 Recupero e tutela aree
di pregio. Attuazione della delibera di G.R. n. 983 del 14/12/
2004 – Accreditamento del saldo finale al Comune di Filogaso, per i lavori di recupero area di pregio centro urbano
Piazza del Popolo
pag. 13639
13156
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5904 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5917 dell’11 maggio 2007
Legge Regionale 2 maggio 2001 n. 7 Recupero e tutela aree
di pregio. Attuazione della delibera di G.R. n. 983 del 14/12/
2004 – Accreditamento del saldo finale al Comune di Zungri,
per i lavori di riqualificazione in via G. Almirante
pag. 13640
D.P.R. 12/4/1996 art. 10 – Procedura di Verifica (Screening) – Progetto per la realizzazione di un impianto idroelettrico denominato «Impianto idroelettrico di Rose P211» localizzato sul Fiume Arente nei Comuni di Rose e San Pietro
Guarano – Ditta: Arente Energie S.r.l.
pag. 13666
DECRETO n. 5910 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5919 dell’11 maggio 2007
D.P.R. 12/4/1996 artt. 5 e seguenti – Procedura di V.I.A.–
Progetto per la coltivazione cava di inerti in località «Centoducati o Gianvincenzo» nel Comune di Squillace (CZ). Ditta:
Cerminara Pasquale
pag. 13641
D.P.R. 12/4/1996 artt. 5 e seguenti – Procedura di VIA –
Progetto per un centro di raccolta e trattamento dei veicoli
fuori uso in località «Cappellieri-S. Vincenzo» nel Comune di
Cirò (KR) – Ditta: Afflitto Santo
pag. 13669
DECRETO n. 5911 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5923 dell’11 maggio 2007
D.P.R. 12/4/1996 art. 10 – Procedura di Verifica (Screening) – Progetto per la realizzazione di un impianto idroelettrico localizzato sul Torrente Soleo nel Comune di Belvedere
Marittimo (CS) – Ditta: H.I.C. Holding Idroelettrica Calabra
S.r.l.
pag. 13645
D.P.R. 12/4/1996 artt. 5 e seguenti – Procedura di VIA –
Progetto per insediamento turistico Seleno in località «Seleno» - II variante alla lottizzazione Riva dei Turchi del Comune di Isola Capo Rizzuto (KR) – Ditta: G.B. Immobiliare
S.r.l.
pag. 13672
DECRETO n. 5912 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5929 dell’11 maggio 2007
D.P.R. 12/4/1996 artt. 5 e seguenti – Procedura di VIA –
Progetto per la coltivazione e sistemazione di una cava di
sabbia, ghiaia ed argilla in contrada «Marcalia» nel Comune
di Corigliano Calabro (CS) – Ditta: Cofone Giovanni amministratore unico della Ionica Lavori S.n.c.
pag. 13649
D.P.R. 12/4/1996 artt. 5 e seguenti – Procedura di V.I.A. –
Progetto di derivazione ad uso idroelettrico dal Torrente
Soleo nei Comuni di Belvedere Marittimo e Sangineto (CS) –
Ditta: Società Sangineto Energie S.r.l.
pag. 13675
DECRETO n. 6244 del 16 maggio 2007
DECRETO n. 5913 dell’11 maggio 2007
D.P.R. 12/4/1996 artt. 10 – Procedura di Verifica (Screening). Progetto per la realizzazione di un parco eolico in località «Sansinato» nel comune di Catanzaro. Ditta: Rotundo
Francesco rappresentante legale del Consorzio Calabria
Energie a r.l.
pag. 13653
Cabina di Regia di Agenda 21 Locale – Provvedimenti
pag. 13679
AVVOCATURA REGIONALE
DECRETO n. 5914 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5595 dell’8 maggio 2007
D.P.R. 12/4/1996 art. 10 – Procedura di Verifica (Screening) – Progetto per la prosecuzione di una cava per l’estrazione di materiale inerte e pietrisco in località «Chiusi» nel
Comune di Petrizzi (CZ) – Ditta: Mirante Michele
pag. 13656
Deliberazione della Giunta Regionale n. 11 del 19 gennaio
2007 – Adozione dell’atto di indirizzo relativo all’attività consultiva dell’Avvocatura regionale in favore degli Enti strumentali e ausiliari della Regione Calabria nonché delle
Aziende ed Agenzie regionali – Approvazione dello schema di
convenzione
pag. 13680
DECRETO n. 5915 dell’11 maggio 2007
D.P.R. 12/4/1996 artt. 5 e seguenti – Procedura di VIA –
Progetto di adeguamento di un centro di raccolta e commercio all’ingrosso e al dettaglio di materiale ferroso, rifiuti
speciali non tossici e nocivi – messa in sicurezza, demolizione,
rottamazione, recupero di parti e materiali da veicoli a motore, rimorchi e simili in località «S. Nicola» nel Comune di
Maida (CZ) – Ditta: Fedele Filadelfio
pag. 13658
DECRETO n. 5596 dell’8 maggio 2007
DECRETO n. 5916 dell’11 maggio 2007
DECRETO n. 5598 dell’8 maggio 2007
D.P.R. 12/4/1996 artt. 10 – Procedura di Verifica (Screening). Progetto per la realizzazione di un parco eolico denominato «Parco Eolico di Rocca Imperiale», località «Monte
Soprano» nel Comune di Rocca Imperiale (CS) – Ditta: En.
Eolica – Energia Eolica Italia s.r.l.
pag. 13663
CT n. 164/07 – Ricorso dinanzi al Giudice di Pace di S.
Sosti – Todaro Innocenzo c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 13682
CT n. 169/07 – Ricorso dinanzi al Giudice di Pace di S.
Sosti – Todaro Donato c/Regione Calabria – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 13681
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13157
DECRETO n. 5600 dell’8 maggio 2007
DECRETO n. 5618 dell’8 maggio 2007
CT n. 167/07 – Ricorso dinanzi al Giudice di Pace di S.
Sosti – Todaro Vincenzo c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 13682
CT nn. 770, 867 e 876 del 2007 – TAR della Calabria, Catanzaro – Ricorsi dei sigg.ri Domenico Rijllo, Fiorella Palermo, Stefania Albanese – Determinazione di costituzione in
giudizio e conferimento dell’incarico professionale all’avv.
Alfredo Gualtieri del libero Foro
pag. 13686
DECRETO n. 5603 dell’8 maggio 2007
CT n. 868/07 – Tribunale di Catanzaro – Decreto ingiuntivo n. 361/07 – Restuccia Vincenzo c/Regione Calabria – Determinazione di proposizione atto di opposizione e nomina di
un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina
Talarico dell’Avvocatura regionale
pag. 13683
DECRETO n. 5619 dell’8 maggio 2007
CT n. 892 del 2007 – TAR della Calabria, Catanzaro – Giuseppe Romeo Filocamo c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e conferimento dell’incarico
professionale all’avv. Alfredo Gualtieri del libero Foro
pag. 13686
DECRETO n. 5605 dell’8 maggio 2007
CT n. 817/2007 – Tribunale di Lamezia Terme – Regione
Calabria c/Francesca Maria Lucia, Giovanbattista Sacchi e
Paolo Sacchi – Determinazione di opposizione e nomina di
difensore – Conferimento incarico all’avv.to Francesca Palumbo (Dipartimento Presidenza, Organizzazione e Personale)
pag. 13683
DECRETO n. 5611 dell’8 maggio 2007
CT n. 675/2007 – Tribunale di Lamezia Terme – Sezione
lavoro – Regione Calabria c/Torcasio Liberato Giuseppe –
Determinazione di opposizione e nomina di difensore – Conferimento incarico all’avv.to Francesca Palumbo (Dipartimento Personale)
pag. 13683
DECRETO n. 5612 dell’8 maggio 2007
CT n. 194 del 2007 – Procedimento penale n. 689/07
R.G.N.R. e n. 684/07 R.G.G.I.P. pendente a carico di Patrizia
Paquin + 7 dinanzi al Tribunale di Salerno – Determinazione
di costituzione di parte civile della Regione Calabria – Conferimento incarico all’avv. Titta Madia del libero Foro
pag. 13684
DECRETO n. 5615 dell’8 maggio 2007
CT n. 754 del 2007 – Tribunale di Catanzaro – D.I. n. 319
del 2007 emesso in favore della sig.ra Carmela Clemente
c/Regione Calabria – Determinazione di proporre opposizione e conferimento dell’incarico professionale all’avv.
Paola Arbitrio del libero Foro
pag. 13684
DECRETO n. 5616 dell’8 maggio 2007
CT n. 258 del 2007 – Procedimento penale n. 3785/02
R.G.N.R. e 5945/03 R.G.G.I.P. pendente dinanzi al Tribunale
di Cosenza a carico di Lupo Giovanni ed altri – Determinazione di costituzione di parte civile della Regione Calabria –
Conferimento incarico all’avv. Luigi Gullo
pag. 13685
DECRETO n. 5617 dell’8 maggio 2007
CS n. 313/07 (P.P.) – Tribunale di Palmi – Sez. distaccata di
Cinquefrondi – Procedimento penale n. 4144/03 RGNR – n.
1339/04 RGGIP a carico di Brillante Riccardo – Determinazione di costituzione di parte civile e nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura
regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13685
DECRETO n. 5724 del 10 maggio 2007
CT n. 3972/06 – Tribunale di Lamezia Terme, Sezione lavoro – Mussari Costantina c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore (Dipartimento Personale) – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e
domiciliazione esterna
pag. 13687
DECRETO n. 5725 del 10 maggio 2007
CT n. 4106/06 – Tribunale di Lamezia Terme, Sezione lavoro – Scarpino Rosa Lina c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore (Dipartimento Personale) – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e
domiciliazione esterna
pag. 13687
DECRETO n. 5726 del 10 maggio 2007
CT n. 3975/06 – Tribunale di Lamezia Terme, Sezione lavoro – Carlei Vincenza c/Regione Calabria – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore (Dipartimento Personale) – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e domiciliazione esterna
pag. 13688
DECRETO n. 5727 del 10 maggio 2007
CT n. 2624/03 – Ricorso in appello alla Corte d’Appello di
Reggio Calabria, Sez. lavoro – Canale Clelia Carmela + 4
c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore (Dipartimento Personale) –
Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale
pag. 13688
DECRETO n. 5732 del 10 maggio 2007
CT n. 3974/06 – Tribunale di Lamezia Terme, Sezione lavoro – La Scala Elvira Silvana c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore (Dipartimento Personale) – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con
delega e domiciliazione esterna
pag. 13689
13158
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5733 del 10 maggio 2007
DECRETO n. 5743 del 10 maggio 2007
CT n. 3976/06 – Tribunale di Lamezia Terme, Sezione lavoro – Fazzari Anna c/Regione Calabria – Determinazione di
costituzione in giudizio e nomina di un difensore (Dipartimento Personale) – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e domiciliazione esterna
pag. 13689
CT n. 733/07 – Commissione Tributaria Provinciale di
Crotone – Ricorso proposto da Clarà Antonio c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina
di un difensore (Dipartimento Economia) – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale
pag. 13692
DECRETO n. 5734 del 10 maggio 2007
CT n. 3973/06 – Tribunale di Lamezia Terme, Sezione lavoro – Colacino Vincenzina c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore
(Dipartimento Personale) – Conferimento incarico all’avv.
Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e
domiciliazione esterna
pag. 13690
DECRETO n. 5735 del 10 maggio 2007
CT n. 759/07 – Tribunale di Cosenza – Sez. lavoro – Decreto ingiuntivo emesso in favore di Mazza Vittorio c/Regione Calabria (Dipartimento Personale) – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e domiciliazione esterna
pag. 13690
DECRETO n. 5736 del 10 maggio 2007
CT n. 861/07 – Tribunale di Cosenza – Sez. lavoro – Decreto ingiuntivo emesso in favore di Lisco Michele c/Regione
Calabria (Dipartimento Personale) – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e domiciliazione esterna
pag. 13690
DECRETO n. 5738 del 10 maggio 2007
CT n. 760/07 – Tribunale di Cosenza – Sez. lavoro – Decreto ingiuntivo emesso in favore di Bruno Gaetano c/Regione Calabria (Dipartimento Personale) – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale con delega e domiciliazione esterna
pag. 13691
DECRETO n. 5739 del 10 maggio 2007
CT n. 426/07 – Giudice di Pace di Strongoli – Ricorso in
opposizione avverso cartella esattoriale proposto da Cinnante Antonio Salvatore c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore (Dipartimento Bilancio) – Conferimento incarico all’avv. Massimiliano Manna, con delega e domiciliazione esterna
pag. 13691
DECRETO n. 5742 del 10 maggio 2007
CT n. 338/07 – Tribunale di Crotone – Sezione civile –
Chiamata in causa della Regione Calabria, proposta dal Comune di San Mauro Marchesato nel giudizio contro questo
proposto dalla ECO EDIL di Trivieri Antonio (Dipartimento
Agricoltura) – Determinazione di costituzione in giudizio e
nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv.
Massimiliano Manna dell’Avvocatura regionale, con delega e
domiciliazione esterna
pag. 13692
DECRETO n. 5745 del 10 maggio 2007
CT n. 4547/06 – Tribunale Civile di Reggio Calabria – Sezione lavoro – Ricorso – Ferrara Domenico c/Ministero della
Salute e Regione Calabria – Determinazione di costituzione
in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Antonio Ferraro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13693
DECRETO n. 5749 del 10 maggio 2007
CT n. 781/07 – Tribunale Amministrativo Regionale per la
Calabria – Sezione di Reggio Calabria – Ricorso previa sospensiva – Foti Vincenzo c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore –
Conferimento incarico all’avv. Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13693
DECRETO n. 5750 del 10 maggio 2007
CT n. 854/07 – Tribunale Amministrativo Regionale per la
Calabria – Sezione di Reggio Calabria – Ricorso – Scuola
Materna Pianeta Bimbi c/Regione Calabria nonché Comune
di Caulonia, Asilo Nido Comunale di Siderno, Asilo Nido Comunale di Siderno «Via Ghandi» e Asilo Comunale di
Gioiosa Jonica – Determinazione di costituzione in giudizio
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 13693
DECRETO n. 5751 del 10 maggio 2007
CT n. 1168/05 – Commissione Tributaria Regionale – Sez.
di Reggio Calabria – Appello a sent. n. 226/07/05 – Creaco
Antonino – Commissione Tributaria Provinciale di Reggio
Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Maria
Elena Mancuso dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 13694
DECRETO n. 5752 del 10 maggio 2007
CT n. 837/07 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Radio Tele
Diogene S.r.l. c/Comitato Reg.le per le Comunicazioni della
Calabria, Ministero delle Comunicazioni, Consiglio Reg.le
della Calabria, Regione Calabria, Edizioni Gec S.p.A., Media
Soc. coop. Editrice di Telemia – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria
pag. 13694
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5754 del 10 maggio 2007
CT n. 782/07 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Tele A 57 S.r.l.
c/Comitato Reg.le per le Comunicazioni della Calabria, Ministero delle Comunicazioni, Consiglio Reg.le della Calabria,
Regione Calabria, Edizioni Gec S.p.A., Media Soc. coop. Editrice di Telemia – Determinazione di costituzione in giudizio
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio
Calabria
pag. 13695
DECRETO n. 5759 del 10 maggio 2007
CT n. 783/07 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Radio Video
Calabria 99 S.r.l. c/Comitato Reg.le per le Comunicazioni
della Calabria, Ministero delle Comunicazioni, Consiglio
Reg.le della Calabria, Regione Calabria, Edizioni Gec S.p.A.,
Media Soc. coop. Editrice di Telemia – Determinazione di
costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13695
DECRETO n. 5761 del 10 maggio 2007
CT n. 616/07 – Giudice di Pace di Bianco – Atto di citazione – Napoli Sebastiano c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore –
Conferimento incarico all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13696
DECRETO n. 5764 del 10 maggio 2007
CT n. 761/07 – Tribunale Civile di Reggio Calabria – Sezione lavoro – Ricorso – Laureanda Antonino Luigi c/Regione Calabria nonché ASL 11 di Reggio Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore
– Conferimento incarico all’avv. Lucio Romualdo dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13696
13159
DECRETO n. 5765 del 10 maggio 2007
CT n. 618/07 – Giudice di Pace di Bianco – Atto di citazione – D’Aguì Antonio c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore –
Conferimento incarico all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13697
DECRETO n. 5766 del 10 maggio 2007
CT n. 617/07 – Giudice di Pace di Bianco – Atto di citazione – D’Aguì Antonio c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore –
Conferimento incarico all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 13697
DECRETO n. 5767 del 10 maggio 2007
CT n. 542/07 – Ricorso al TAR Catanzaro – Fiumara Rizzieri Antonio e Araldo Giacomo c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Assegnazione incarico di difensore all’avv. Mariano
Calogero dell’Avvocatura regionale
pag. 13698
13160
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
PARTE PRIMA
SEZIONE II
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996 e successive modificazioni;
VISTO il Decreto Legislativo n. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni;
DECRETI DEI DIRIGENTI
DELLA REGIONE CALABRIA
Dipartimento n. 2
PRESIDENZA
E ORGANIZZAZIONE
DEL PERSONALE.
DECRETO n. 1894 dell’8 marzo 2007
Impegno di spesa sul capitolo 12010130 del corrente esercizio finanziario per la gestione delle procedure concorsuali.
VISTA la D.G.R. n. 771 dell’11 novembre 2006;
VISTA la L.R. n. 31/02 e successive modifiche ed integrazioni;
DECRETA
Per i motivi espressi in narrativa, che qui si intendono integralmente ripetuti e confermati:
— di impegnare la somma di c 125.000,00 al Capitolo
12010130 del corrente esercizio provvisorio anno 2007, corrispondente ai tre dodicesimi dello stanziamento e finalizzato a
coprire le spese per la gestione delle procedure concorsuali in
corso;
IL DIRIGENTE GENERALE
— di notificare il presente decreto a tutte le Strutture competenti;
PREMESSO che relativamente al Concorso pubblico per titoli
ed esami per il conferimento di n. 45 posti di Dirigente della
Regione Calabria:
— di disporre la pubblicazione integrale del presente provvedimento sul BUR Calabria.
— con D.D.G. n. 10199 del 7 agosto 2006, è stata istituita la
Commissione per l’Area Socio-Culturale;
Catanzaro, lì 8 marzo 2007
Fragomeni
— con D.D.G. n. 10200 del 7 agosto 2006, è stata istituita la
Commissione per l’Area Economica Finanziaria;
— con D.D.G. n. 10201 del 7 agosto 2006, è stata istituita la
Commissione per l’Area Amministrativa;
— con D.D.G. n. 10229 dell’8 agosto 2006, è stata istituita la
Commissione per l’Area Tecnica;
— che ai Presidenti delle Commissioni nelle loro qualità di
Dirigenti a tempo determinato o indeterminato con la Regione
Calabria non sarà riconosciuto alcun compenso in quanto l’incarico rientra nelle funzioni e nei compiti della stessa Dirigenza;
— che ai membri esterni all’amministrazione ed ai segretari
delle stesse Commissioni sarà riconosciuto, oltre ai rimborsi di
spesa e al trattamento di trasferta per gli eventuali spostamenti
necessari, il compenso stabilito con atto di Giunta Regionale n.
626/2003, consistente in lorde c 200,00 per ogni effettiva seduta
delle Commissioni;
— che la spesa derivante dai predetti incarichi, che si quantizzerà con successivo provvedimento dovrà essere imputata al
Capitolo 12010130, avente ad oggetto: «Spese relative alle procedure concorsuali avviate per la copertura di posti vacanti in
organico (D.G.R. n. 55 del 26 gennaio 2005)», del corrente esercizio finanziario;
VISTA la Legge regionale n. 17/2006 relativa all’approvazione dell’esercizio provvisorio anno 2007;
VISTA la Legge regionale n. 8/2002;
CONSIDERATO che sussistono le condizioni per l’impegno
della spesa ai sensi degli artt. 43 e 44 della Legge regionale n.
8/2002, nei limiti dei tre dodicesimi dello stanziamento per come
disposto dal comma 1, art. 1 – della citata Legge regionale n.
17/2006;
DECRETO n. 4249 del 16 aprile 2007
Ex dipendente – Sig. Olivito Guglielmo matricola 190620 –
Beneficio Economico art. 50 CCNL 14/9/2002 art. 42 CCNL
22/1/2004 integrazione – Estratto ai sensi dell’art. 51 – L.R.
19/2001.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che con decreto n. 11332 del 13/9/2004, adottato
da questo Dipartimento, è stata riconosciuta, all’ex dipendente
Sig. Olivito Guglielmo, collocato in pensione a far data dall’1/1/
2004, l’infermità dipendente da causa di servizio con ascrivibilità all’ottava categoria cui al D.P.R. 834/81 – giusto verbale
C.M.O. n. 286/04 – data successiva al collocamento, ma la cui
richiesta di riconoscimento è avvenuta in costanza di servizio;
CONSIDERATO che il dipendente ha richiesto il beneficio
economico previsto dalle discipline speciali R.D.L. 1290/22 art.
43 e 44, Legge 539/50 – previsti dall’art. 50 CCNL 22/1/2004
art. 42 CCNL 22/1/2004 – integrazione – consistente nella maggiorazione stipendiale dell’1,25% (calcolato sullo stipendio gabellare, comprensivo della RIA, alla data del 31/12/03;
RITENUTO doversi definire favorevolmente il procedimento
di che trattasi si redige, a conclusione dello stesso, il presente
provvedimento finale con le finalità sopra riportate.
Pubblicazione resa necessaria per il rispetto del trattamento
dei dati, ai sensi della Legge 675/9 e successive modifiche ed
integrazioni.
Catanzaro, lì 16 aprile 2007
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999, avente ad oggetto: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di
controllo da quella della gestione» e successive modificazioni;
Giuseppe Fragomeni
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4702 del 24 aprile 2007
Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell’Informazione nella Regione Calabria –
Progetto CST (Centri Servizi Territoriali) – Liquidazione anticipo.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTE le delibere di Giunta Regionale del 24 novembre 2004,
n. 879 e del 26 gennaio 2005 n. 38, che approvano lo schema
dell’Accordo di Programma Quadro;
VISTA la delibera della Giunta regionale del 30 marzo 2005,
n. 480 concernente l’approvazione del Piano Strategico e
d’Azione per lo Sviluppo della Società dell’Informazione in Calabria e del Piano di Attuazione 2005;
VISTO l’Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell’Informazione nella Regione Calabria
stipulato in data 21 aprile 2005 con il Governo;
VISTO il Io Atto Integrativo dell’Accordo di Programma
Quadro in materia di e-government e Società dell’Informazione
nella Regione Calabria sottoscritto in data 30 dicembre 2005,
con il quale si è provveduto a riprogrammare ed integrare il progetto CST – Centro Servizi Territoriale;
VISTO il decreto dirigenziale n. 17028 del 15 novembre 2005
con il quale è stato approvato il Bando per la selezione di progetti
finalizzati alla costituzione e gestione di Centri Servizi Territoriali per l’erogazione di servizi in forma associata a favore dei
piccoli e medi comuni della Calabria;
13161
CONSIDERATO che Asmenet Calabria ha presentato il progetto esecutivo nei tempi previsti dalla convenzione è quindi necessario concedere l’anticipazione come previsto dalla convenzione;
CONSIDERATO che è in itinere la verifica di effettiva appartenenza di alcuni comuni al progetto proposto dal soggetto affidatario ASMENET per cui è opportuno liquidare la somma dovuta come prima anticipazione nella misura del 50% per un importo complessivo di c 246.833,37;
VISTA la L.R. 34/2002 e ritenuta la propria competenza;
VISTO gli artt. 43 e 45 della L.R. 4 febbraio 2002 n. 8;
DECRETA
Per le motivazioni di cui in premessa, che qui si intendono
integralmente riportate:
— di liquidare la somma di c 246.833,37 ad Asmenet Calabria scrl P.I. 02729450797;
— che l’onere per il corrente esercizio grava sul capitolo
24010501 Unità Previsionale di Base impegno di spesa 3278 del
18/10/2006 del bilancio regionale, destinato a sostenere la spesa
di realizzazione degli interventi previsti dall’Accordo di Programma Quadro entro il quale si colloca il progetto «CST –
Centro Servizi Territoriale»;
— l’importo di c 246.833,37 è imputato sul capitolo
24010501 Unità Previsionale di Base impegno di spesa 3278 del
18/10/2006;
VISTO il protocollo d’intesa, siglato in data 20 settembre
2006, tra la Regione Calabria, l’Amministrazione Provinciale di
Cosenza, quale capofila dell’aggregazione tra le cinque province
ed Asmenet Calabria s.c.r.l.;
— la Ragioneria Generale è autorizzata ad emettere i relativi
mandati di pagamento ad Asmenet Calabria scrl Via Giorgio
Pinna n. 29 – 88046 Lamezia Terme (CZ) presso Banca Intesa
spa Centro Direzionale Via G. Porzio – 80143 Napoli c.c. n.
615250153112 – ABI 03069 – CAB 03418.
VISTO il decreto dirigenziale n. 13765 del 25 ottobre 2006
con il quale è stato approvato lo schema di convenzione da sottoscrivere con la Provincia di Cosenza, capofila dell’aggregazione tra le cinque province e con Asmenet Calabria s.c.r.l.;
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
VISTO il decreto dirigenziale n. 15312 del 21 novembre 2006
con il quale sono state apportate modifiche ed integrazioni allo
schema di convenzione;
Giuseppe Fragomeni
CONSIDERATO che sono state sottoscritte entrambe le convenzioni con Asmenet Calabria e l’Amministrazione Provinciale
di Cosenza;
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
DECRETO n. 4764 del 26 aprile 2007
CONSIDERATO che l’art. 5 della convenzione prevede che il
finanziamento di c 6,3 per abitante sarà corrisposto ai soggetti
affidatari nella misura del 20% a titolo di prima anticipazione
entro dieci giorni dalla data di stipula della stessa;
Sig. Latassa Franco – reintegro nella Dotazione Organica
della Giunta Regionale.
CHE Asmenet Calabria ha presentato idonea polizza fidejussoria di importo pari all’erogazione da ricevere;
VISTO il Decreto Dirigenziale n. 3802 del 5/4/2006, con il
quale al dipendente regionale Sig. Franco Latassa, nato a Fabrizia l’8/12/1952, e residente a Mongiana in Via F.G. Conty n.
2, matricola n. 422150, Cat. D3, è stato concesso il nulla-osta al
trasferimento presso l’Agenzia delle Dogane (Area Centrale Personale e Organizzazione – Ufficio per la Gestione delle Risorse
Umane) con sede a Roma;
CHE l’erogazione avverrà sulla scorta dell’ultimo censimento
ISTAT sulla popolazione e sulle delibere consiliari già allegate
nei progetti, e di cui al decreto n. 13765 del 25/10/2006, con un
importo così calcolato:
ASMENET Calabria scrl c 493.666,74 (c 1,26 = 20% di c 6,3
x abitanti 391.799);
POLISNET c 351.169,56 (c 1,26 = 20% di cui 6,3 x abitanti
278.706);
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Determina prot. n. 3500 del 15/5/2006 dell’Agenzia
delle Dogane, pervenuta al protocollo del Settore giuridico il 24/
5/2006 ed acquisita al n. 14045, con la quale il Sig. Latassa
Franco è stato trasferito nei ruoli dell’Agenzia sopradetta e destinato alla Direzione Regionale delle Dogane per la Lombardia;
13162
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la nota prot. 4886/4892 dell’1/6/2006 dell’Agenzia
delle Dogane, pervenuta al protocollo del Settore giuridico il 14/
6/2006 ed acquisita al n. 17209, con la quale si autorizza l’immissione in servizio del Sig. Latassa Franco a far data dal 19/6/
2006;
DECRETO n. 4775 del 26 aprile 2007
VISTA l’istanza del 30/10/2006, pervenuta via fax, ed acquisita al protocollo del Settore Giuridico in data 6/11/2006 al n.
26216, con la quale il Sig. Latassa Franco, per motivi strettamente personale, chiede la riammissione in servizio nei ruoli
della Giunta regionale;
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 2661 del 21
giugno 1999, «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal D.Lgs. n. 165/2001», come modificato con
Legge 15 luglio 2002, n. 145;
ATTESO che il vigente Regolamento del Personale della Regione Calabria non esclude il reintegro del personale trasferito;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999, relativo alla
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella gestionale» per come modificato con D.P.G.R.
n. 206/2000;
CONSIDERATO il breve lasso di tempo intercorso dal trasferimento di che trattasi ad oggi;
CONSIDERATO altresì che il posto occupato dal sig. Latassa
presso questa Regione in atto e tutt’ora vacante;
RITENUTO di dover accogliere tale richiesta;
Liquidazione quota adesione Regione Calabria Fondazione Horcynus Orca per progetto ONU-UNIDO.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la D.G.R. n. 770/2006, relativa al riordino della Struttura della Giunta regionale;
VISTA la D.G.R. n. 771/2006;
VISTO il D.P.G.R. n. 297/2006;
VISTO il D.P.R. 10/1/1957 n. 3 «Testo Unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili dello Stato»;
VISTO il D.legs. 165 del 30/3/2001 e successive modificazioni ed integrazioni;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 545 del 6/6/2005;
VISTO il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici
e dei Servizi;
SU conforme proposta dell’Ufficio competente, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate;
DECRETA
Per quanto espresso in premessa, che qui si intende integralmente ripetuto e confermato:
— prendere atto dell’istanza del Sig. Latassa Franco in data
30/10/2006;
— disporre, con decorrenza immediata, il reintegro in servizio nella dotazione organica della Giunta regionale, del già dipendente regionale sig. Franco Latassa, nato a Fabrizia l’8/12/
1952, e residente a Mongiana in Via F.G. Conty n. 2, matricola n.
422150, Cat. D3;
— il Dipartimento «Presidenza e Organizzazione del Personale» provvederà ad assegnare, successivamente alla presa di
servizio, il sig. Latassa Franco in uno degli Uffici della Struttura
Regionale;
— notificare il presente decreto al Sig. Latassa Franco, all’Agenzia delle Dogane (Area Centrale Personale e Organizzazione – Ufficio per la Gestione delle Risorse Umane) Via Mario
Carucci, 71, 00143 Roma, ed a tutte le Strutture interessate;
— il Settore Giuridico e il Settore Economico del Personale
sono incaricati di adottare i successivi provvedimenti;
— provvedere alla pubblicazione integrale del presente provvedimento sul B.U.R. Calabria.
CONSIDERATO che nella L.R. di bilancio anno 2006 (n.
2/06), è stata stanziata la somma di c 260.000,00 sul capitolo
1011104 «spese per l’adesione e partecipazione ad organismi associativi regionali, nazionali ed internazionali» ed è stata vincolata la somma di c 25.000,00 quale quota per l’adesione della
Regione al «progetto ONLUS-UNIDO (Fondazione HorcynusOrca)»;
VISTA l’istanza con la quale il Direttore amministrativo della
Fondazione Horcynus Orca ha chiesto l’erogazione del finanziamento, nella misura di c 25.000,00, nonché, la nota del 3/3/2007,
con la quale lo stesso Direttore della Fondazione ha trasmesso
una relazione dettagliata relativa allo stato di attuazione del progetto per la creazione presso le strutture del Parco Horcynus Orca
del Centro Internazionale sulle Scienze e Tecnologie Marine
sotto l’egida dell’UNIDO/ONU;
VISTO l’impegno di spesa n. 2881 del 15/9/2006 assunto con
decreto D.G. n. 11428/2006 sul capitolo 1011104 del bilancio
regionale;
RITENUTO di dover provvedere in merito;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. n. 8/2002;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa e che qui si intendono
integralmente riportate ed approvate, di:
a) liquidare la somma di c 25.000,00 alla Fondazione Horcynus Orca con sede in Località Torre Faro, Capo Peloro, Messina, P.IVA: 02638810836;
b) gravare la relativa spesa di c 25.000,00 sul capitolo
1011104/R, giusta impegno n. 2881 del 15/9/2006, assunto con
decreto D.G. n. 11428/2006;
c) autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo
mandato di pagamento in favore del suddetto beneficiario, secondo termini e modalità richieste;
d) pubblicare il presente decreto sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Fragomeni
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Fragomeni
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4783 del 26 aprile 2007
POR Calabria 2000-2006 – Misura 6.3 «Società dell’Informazione». Progetto per la realizzazione degli strati informativi essenziali al Sistema Informativo Territoriale per la Bonifica e l’Irrigazione (SIBICAL) – Liquidazione VI S.A.L..
13163
VISTA la richiesta di erogazione del VI S.A.L. trasmessa dall’URBI con nota, acquisita con prot. 280 del 16/3/2007;
CONSIDERATO che il Responsabile della Misura 6.3 ha verificato la regolarità amministrativa della documentazione trasmessa dall’URBI;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’art. 45 della legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8;
VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 modificato ed integrato dalla Legge 15 luglio 2002, n. 145;
DECRETA
VISTA la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
VISTA la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 recante «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della
spesa per il personale»;
VISTO il D.P.G.R. 24 giugno 1999, n. 354 recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione» e successive modificazioni ed integrazioni;
Per i motivi di cui in premessa che si intendono integralmente
riportati:
— di liquidare a favore dell’Unione Regionale delle Bonifiche Italiane (URBI), sito in Catanzaro, l’importo di c
301.890,00 relativo al VI S.A.L. del progetto SIBICAL, giusta
impegno di spesa n. 1939 del 7/6/2004 tratto sul capitolo
2532201 del bilancio regionale 2007, in conto residui;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
VISTO il D.P.G.R. 3 giugno 2005, n. 71 recante «Riordino
della struttura della Giunta Regionale»;
VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 559 del 6
giugno 2005, con la quale è stato conferito l’incarico di dirigente
generale del Dipartimento n. 4 «Economia» al dott. Mauro Pantaleo;
Il Dirigente Generale
Giuseppe Fragomeni
DECRETO n. 4857 del 27 aprile 2007
VISTO il Complemento di Programmazione del POR Calabria 2000-2006 per la Misura 6.3 «Società dell’informazione» e
preso atto che in esso è previsto, per la specifica Azione c), la
necessità di realizzare interventi finalizzati alla integrazione di
sistemi telematici per la Tutela e il Monitoraggio Ambientale,
che, utilizzando il Data Base Topografico Regionale e le reti di
monitoraggio esistenti, siano in grado di supportare adeguatamente le strutture competenti nella gestione e tutela delle risorse
naturali;
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di costruzione di un
ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada Trafinello
e sistemazione idraulica a monte. Intervento n. 15/12. Approvazione atti di contabilità finale e di collaudo. Liquidazione
competenze per complessivi c 97.461,93.
VISTO l’art. 27 della Legge regionale 26 luglio 2003 n. 11,
che istituisce il SIBICAL (Sistema Informativo della Bonifica e
dell’Irrigazione in Calabria), assegnandone la responsabilità
della realizzazione e gestione all’Unione regionale per la Bonifica e l’Irrigazione;
VISTA la L.R. n. 31/75 e successive modificazioni ed integrazioni;
PRESO ATTO CHE per la realizzazione del progetto il centro
cartografico regionale ha stimato congrua la somma di c
2.900.000,00;
ATTESO che con decreti dirigenziali n. 8395/2004 e n. 11878/
2004 è stata approvata la convenzione successivamente stipulata
tra la Regione Calabria e l’URBI (Repertorio n. 3436 dell’1 settembre 2004);
VISTO il verbale della riunione del comitato di progetto tenutasi in data 5 dicembre 2005, nel corso della quale è stata approvata la seconda rimodulazione progettuale che consente il riallineamento dei task progettuali al cronoprogramma delle attività
senza comportare ulteriori costi;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la Legge regionale 13 marzo 1996 n. 7 recante norme
sull’ordinamento delle strutture organizzative della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale;
VISTI gli artt. 16 e 17 del D.L.vo 29/93 e successive integrazioni e modificazioni;
VISTA la delibera della G.R. 21 giugno 1999 n. 2661 recante
«Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla legge regionale
7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 21 giugno 1999 del Presidente
della Regione, che riguarda la separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTO il verbale della riunione del comitato di progetto tenutasi in data 6 marzo 2007, nel corso della quale è stata verificata
la rispondenza delle attività rendicontate dal Direttore di progetto rispetto alla corretta allocazione rispetto agli obiettivi previsti e della aderenza al Progetto approvato per come rimodulato;
VISTA la L.R. n. 8/2002 n. 8 artt. 43 e 45;
VISTO il decreto n. 71 del 2/5/2005 con il quale è stato approvato il riordino delle strutture burocratiche della Giunta regionale con l’individuazione delle relative competenze;
13164
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la D.G.R. n. 831 del 3/10/2005;
VISTA l’Ordinanza n. 458 del 29/12/2004 del Presidente della
Giunta regionale nella sua qualità di Commissario Delegato per
l’attuazione delle OO.MM. nn. 2469 e 2478 del 1996, con la
quale è stato disposto, a far data dall’1/1/2005, il passaggio alla
gestione ordinaria degli interventi infrastrutturali in corso di esecuzione o di completamento di cui alle predette OO.MM., trasferendone le competenze al Dipartimento Lavori Pubblici ed
Acque, nonché il trasferimento dei fondi residui accreditati sul
conto unico di contabilità speciale n. 1759 presso la Banca
d’Italia, sul capitolo n. 2141231 del Bilancio della Regione Calabria;
VISTO il Decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del D.G. del Dipartimento Lavori Pubblici, Edilizia residenziale, Politica della
casa, con il quale il settore 32 del medesimo Dipartimento è stato
incaricato con decorrenza 1/1/2005, della gestione ordinaria
degli interventi di cui alle OO.MM. nn. 2469/96 e 2478/96, in
corso di esecuzione e fino al loro completamento;
VISTA la nota del Dirigente Generale alla Presidenza n. 1192
del 17/2/2006 con la quale è stato disposto che le competenze del
Capitolo 2141231 del Bilancio regionale siano attribuite al Dipartimento alla Presidenza, settore Protezione Civile;
VISTO il D.P.G.R. n. 258 del 20/9/2006 relativo alla composizione della Giunta regionale ed alle funzioni assegnate ai vari
assessori;
VISTO il D.P.G.R. 297 del 13/11/2006 con il quale è stato
nominato il Dirigente Generale della Presidenza della Giunta regionale;
VISTA la nota di precisazione n. 404/GAB del 23/1/2007 del
Presidente della Giunta regionale;
VISTO il piano 4a rimodulazione degli interventi infrastrutturali e di emergenza per Crotone adottato con Ordinanza commissariale n. 136/K del 26/7/1999 ed in relazione al quale il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ha comunicato la propria presa d’atto in data 20/9/1999;
VISTO che in tale programma è compreso l’intervento n.
15/12 denominato «Costruzione di un ponte sul torrente TufoloEsposito lungo la strada Trafinello e sistemazione idraulica a
monte» dell’importo complessivo di c 1.750.000,00 con Ente
attuatore la Regione Calabria e finanziamento gravante sulle risorse messe a disposizione dalla legge 30/3/1998 n. 61;
VISTO il relativo progetto preliminare redatto dall’ing. Salvatore Ammirati, approvato con Ordinanza commissariale n. 356/K
del 10/12/2003, nell’importo complessivo di c 1.750.000,00, di
cui c 1.164.322,54, comprensivi di c 29.218,84 di oneri per la
sicurezza, per lavori ed c 585.677,46 di somme a disposizione
dell’Amministrazione;
VISTI gli atti di gara del 21/4/2004, come da verbale in pari
data per notaio Rocco Guglielmo di Catanzaro, per l’appalto
della redazione del progetto esecutivo e l’esecuzione dei lavori,
con i quali l’appalto veniva aggiudicato all’impresa «Mazzei Salvatore S.r.l.», di Crotone per l’importo complessivo di c
962.841,63 al netto del ribasso offerto del 17,75%;
VISTO il contratto d’appalto stipulato in data 22/6/2004 n.
114.555 di rep. registrato a Catanzaro il 9/7/2004 al n. 2222;
VISTO il 1o verbale di consegna parziale in data 20/7/2004,
col quale è stato dato all’impresa appaltatrice formale incarico
della redazione del progetto esecutivo;
VISTO il progetto esecutivo, redatto per conto dell’Impresa
appaltatrice, dall’Ing. Salvatore Misiano, acquisito al protocollo
dell’Ufficio del Commissario delegato in data 19/8/2004 ed approvato con ordinanza commissariale n. 427/K del 4/10/2004 col
seguente quadro economico:
A) Lavori a corpo
per la costruzione del ponte:
c
546.697,94
per sistemazione idraulica a monte:
c
588.405,76
Totale lavori al lordo
c 1.135.103,70
a detrarre il ribasso d’asta del 17,75%:
c
201.480,91
restano lavori netti
c
933.622,79
per oneri della sicurezza:
c
29.218,84
Importo del contratto
c
962.841,63
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione
c
787.158,37
Totale progetto
c 1.750.000,00
VISTO il 2o verbale di consegna parziale e definitiva in data
5/10/2004, che fissava l’ultimazione dei lavori alla data del 3/9/
2005;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 372/K dell’11/3/2004,
con la quale il dipendente regionale Geom. Antonio Marino è
stato nominato responsabile del procedimento degli stessi lavori;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 379/K del 26/3/2004 e la
convenzione nella stessa data, con le quali l’ing. Carlo Serrao è
stato incaricato della direzione dei lavori e della sicurezza in fase
esecutiva dei lavori medesimi;
VISTE l’Ordinanza commissariale n. 429/K del 22/10/2004 e
la convenzione in data 26/10/2004, con le quali l’ing. Massimo
Pisanelli è stato incaricato del collaudo tecnico-amministrativo e
statico degli stessi lavori;
VISTO il verbale di accertamento di danni di forza maggiore
in data 5/1/2005;
VISTO il verbale di sospensione parziale in data 21/1/2005
per la redazione di una perizia di variante e suppletiva relativa ai
lavori di sistemazione idraulica;
VISTO il verbale di concordamento nuovi prezzi in data 7/2/
2005;
VISTA la perizia di variante tecnica e suppletiva, approvata
con determina del 14/4/2005 col seguente quadro economico:
A) Lavori al netto del ribasso del 17,75%:
per la costruzione del ponte:
c
445.824,06
oneri sicurezza per la costruzione del ponte: c
13.951,90
sommano
c
459.775,96
per sistemazione idraulica a monte:
c
769.289,76
oneri sicurezza per sistemazione idraulica
c
21.956,55
Sommano
c
791.243,31
Totale lavori
c 1.251.019,27
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione
IVA sui lavori e sicurezza
c
204.226,26
Premio di accelerazione ed IVA
c
79.911,38
13165
Ing. Massimo Pisanelli ha dichiarato i lavori in questione collaudabili ed ha collaudato, confermando le risultanze dello stato finale e della relativa relazione del Direttore dei Lavori e quantificato in complessivi c 75.013,85 il credito residuo dell’impresa
appaltatrice, così ripartiti:
— c 2.239,80 per i lavori di costruzione del ponte, soggetti
all’IVA del 10%;
Competenze tecniche (progettazione, D.L.,
sicurezza, collaudi, incentivo Legge 109/94)
compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
190.000,00
— c 3.952,91 per i lavori di sistemazione idraulica, soggetti
all’IVA del 20%;
Spese generali (gara d’appalto, consulenze
ecc.) compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
21.634,26
— c 26.739,83 per premio di accelerazione, relativo ai lavori
di costruzione del ponte e soggetto all’IVA del 10%;
Imprevisti
c
3.208,83
Sommano
c
498.980,73
Totale generale
c 1.750.000,00
VISTO l’atto di sottomissione del 15/3/2006, n. 8991 di rep.
registrato a Catanzaro il 27/3/2006 al n. 1474, serie 3;
— c 42.081,31 per premio di accelerazione, relativo ai lavori
di sistemazione idraulica e soggetti all’IVA del 20%;
VISTA la parcella delle competenze per il collaudatore statico
e tecnico-amministrativo, presentato dal collaudatore Ing. Massimo Pisanelli;
VISTE le fatture:
VISTO il verbale di ripresa dei lavori di sistemazione idraulica in data 18/4/2005, col quale l’ultimazione degli stessi lavori
è stata fissata per il 10/10/2005;
VISTO il certificato di ultimazione dei lavori di costruzione
del ponte in data 4/7/2005, col quale è stata attestata l’ultimazione in data 1/7/2005 e, pertanto, con un anticipo di giorni 64
(sessantaquattro) sul tempo utile contrattuale;
— n. 7/E/07 del 21/2/2007, dell’importo complessivo di c
2.463,78, di cui c 2.239,80, a saldo dei lavori di costruzione del
ponte ed c 223,98 per IVA, emessa dall’impresa esecutrice;
— n. 5/E/07 del 21/2/2007 dell’importo complessivo di c
4.743,49, di cui c 3.952,91, a saldo dei lavori di sistemazione
idraulica, ed c 790,58 per IVA, emessa dall’impresa appaltatrice;
VISTO il certificato di ultimazione dei lavori di sistemazione
idraulica in data 10/8/2005 e, pertanto col quale è stata attestata
l’ultimazione in data 4/8/2005 e, pertanto, con un anticipo di
giorni 67 (sessantasette) sul tempo utile contrattuale;
— n. 6/E/07 del 21/2/2007 dell’importo complessivo di c
29.413,81, di cui c 26.739,83 di premio di accelerazione per i
lavori di costruzione del ponte ed c 2.673,98 per IVA, emessa
dall’impresa appaltatrice;
VISTO lo stato d’avanzamento n. 1 dei lavori a tutto il 19/11/
2004 ed il relativo certificato di pagamento in data 22/11/2004,
dell’importo complessivo di c 522.166,69, di cui c 451.879,63
per lavori ed c 70.287,06 per IVA, corrisposto con Ordinativo di
pagamento n. 180 del 6/12/2004 del Commissario delegato per
l’emergenza Crotone;
— n. 4/E/07 del 21/2/2007 dell’importo complessivo di c
50.497,57, di cui c 42.081,31 di premio di accelerazione per i
lavori di sistemazione idraulica ed c 8.416,26 per IVA, emessa
dall’impresa appaltatrice;
VISTO lo stato d’avanzamento n. 2 dei lavori a tutto il 26/4/
2005 ed il relativo certificato di pagamento in pari data, dell’importo complessivo di c 483.330,16, di cui c 421.703,24 per lavori ed c 61.626,92 per IVA, corrisposta dal Dirigente del Settore
Affari Tecnici decentrati del Dipartimento LL.PP. ed Acque della
Regione Calabria;
VISTO lo stato d’avanzamento n. 3 ed ultimo dei lavori a tutto
il 4/8/2005, ed il relativo certificato di pagamento in data 29/3/
2006, dell’importo complessivo di c 428.750,31, di cui c
358.766,56 per lavori ed c 69.983,75 per IVA;
VISTO il conto finale dei lavori, redatto in data 27/4/2006,
sottoscritto senza riserve dall’impresa appaltatrice, e la relativa
relazione redatta dal Direttore dei lavori;
VISTO l’atto di collaudo statico in data 24/2/2006, comprendente la «relazione», il «verbale di visita» ed il «certificato di
collaudo» col quale il collaudatore Ing. Massimo Pisanelli ha
certificato staticamente collaudabili ed ha in effetti collaudato le
strutture del ponte in questione;
VISTO l’atto di collaudo tecnico-amministrativo dei lavori in
questione in data 19/12/2006 comprendente la «relazione», il
«verbale di visita» ed il «certificato di collaudo», debitamente
sottoscritto dall’impresa appaltatrice, col quale il collaudatore
— n. 4/2006 del 19/12/2006, emessa dall’ing. Massimo Pisanelli per il collaudo tecnico-amministrativo, nell’importo complessivo di c 7.478,09 di cui c 6.109,55 per competenze, c 122,19
per contributo INARCASSA ed c 1.246,35 per IVA;
— n. 5/2006 del 19/12/2006, emessa dall’ing. Massimo Pisanelli per il collaudo statico, nell’importo complessivo di c
2.865,19 di cui c 2.340,84 per competenze, c 46,82 per contributo INARCASSA ed c 477,53 per IVA;
VERIFICATA:
— la regolarità della tenuta degli atti contabili ed effettuata la
revisione contabile dei pagamenti fatti;
— la regolarità degli adempimenti amministrativi effettuati
relativamente alla sicurezza dei lavori (notifica preliminare, ai
sensi dell’art. 11 del D.Lgs. 494/96 e s.m.i., all’ASL ed alla Direzione Provinciale del Lavoro), agli obblighi previdenziali ed
assicurativi, alle eventuali cessioni di credito ed agli avvisi ad
opponendum;
— la regolarità e la completezza dei predetti certificati di collaudo «statico» e «tecnico-amministrativo» in corso d’opera;
— la regolarità e l’esattezza delle determinazioni assunte dal
collaudatore;
13166
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— la regolarità delle predette fatture emesse dall’impresa esecutrice a saldo delle competenze spettantegli per i lavori in questione;
— la regolarità delle suindicate parcelle e fatture emesse dall’ing. Massimo Pisanelli a saldo delle competenze spettantegli
per il collaudo statico e tecnico-amministrativo dei lavori in questione;
CONSIDERATO:
— che del finanziamento complessivo di c 1.750.000,00, fino
alla data del 31/12/2004 ed in regime di contabilità speciale, sono
stati erogati c 617.435,86 e quindi rimanevano disponibili c
1.132.564,14 per la gestione in contabilità ordinaria dell’intervento;
— che con decreto n. 13584 del 15/9/2005 del Dirigente del
Settore 32, Programmazione e Coordinamento Opere Pubbliche,
è stato assunto l’impegno n. 3732 del 13/9/2005 della complessiva spesa di c 21.717.287,74, a valere sul capitolo n. 2141231
del Bilancio della Regione Calabria per la gestione in contabilità
ordinaria degli interventi infrastrutturali di cui all’Ordinanza in
oggetto e dell’Ordinanza n. 2478/96 di cui c 1.132.564,14 per i
lavori in questione;
— che della predetta disponibilità di c 1.132.564,14, successivamente al 31/12/2004 ed in gestione di contabilità ordinaria
sono stati erogati complessivi c 1.007.464,81 per cui attualmente
rimangono disponibili complessivi c 125.099,33, così ripartiti:
per lavori ed oneri sicurezza
c
6.192,71
per IVA su lavori e sicurezza
c
1.014,56
per premio accelerazione ed IVA
c
79.911,38
per competenze tecniche (Progettazione,
D.L., sicurezza, collaudi incentivo Legge
109/94) compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
10.962,83
spese generali (consulenza compresa IVA,
INPS, INARCASSA, ecc.)
c
27.017,85
Totale
c
125.099,33
— che ai sensi dell’art. 37 bis, comma 8, punto 2, della L.R.
n. 10 del 22/9/98, della L.R. n. 13/05 e dall’esame della documentazione summenzionata è possibile procedere all’accreditamento dell’importo complessivo di c 97.461,93 per quanto sopra
specificato;
Art. 2
Sono autorizzati, per la realizzazione del predetto intervento, i
seguenti accreditamenti:
a) c 87.118,65 complessivi, di cui:
— c 2.463,78, per saldo lavori ed oneri sicurezza comprensivi di c 223,98 per IVA, per la costruzione del ponte;
— c 4.743,49 per saldo lavori ed oneri sicurezza, comprensivi di c 790,58 per IVA, per la sistemazione idraulica;
— c 29.413,81, comprensivi di c 2.673,98 per IVA, per il
premio di accelerazione lavori costruzione ponte lungo la strada
Trafinello;
— c 50.497,57, comprensivi di c 8.416,26 per IVA, premio di
accelerazione lavori sistemazione idraulica;
a favore dell’Impresa «Mazzei Salvatore S.r.l.» di Crotone P.IVA: 01616810790, in persona del suo Amministratore unico e
legale rappresentante Geom. Giovanni Mazzei, nato a Castelsilano (KR) il 18/3/1958 e residente in Crotone, SS 106 Km 250,
località Passovecchio, C.F.: MZZGNN58C18B968Q;
b) c 10.343,28, complessivi di cui:
— c 2.865,19, comprensivi di IVA e INARCASSA ed al lordo
della ritenuta d’acconto per competenze collaudo statico;
— c 7.478,09, comprensivi di IVA ed INARCASSA ed al
lordo della ritenuta d’acconto per competenze di collaudo tecnico-amministrativo in corso d’opera;
a favore dell’Ing. Massimo Pisanelli, nato a Catanzaro il 27/
10/1959 ed ivi residente in via A. Barbaro, 17 e studio tecnico in
via M. Greco, 40 – 88100 Catanzaro, Codice Fiscale:
PSNMSM59R27C352P - P.IVA 01644000794.
Art. 3
Alla complessiva spesa di c 97.461,93 si farà fronte con parte
dell’impegno n. 3732 del 13/9/05 assunto con Decreto n. 13584
del 15/9/2005 sul Capitolo 2141231 del Bilancio della Regione
Calabria per il corrente esercizio finanziario, che ha sufficiente
capienza.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
Ing. Raffaele Niccoli
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto dei creditori e che quindi si sono realizzate le condizioni per la liquidazione della spesa (art. 45 della
L.R. 4/4/2002, n. 8);
A termini delle vigenti disposizioni legislative,
DECRETA
Art. 1
Sono approvati gli atti di contabilità finale e di collaudo (statico e tecnico-amministrativo in corso d’opera) dei lavori di «Costruzione di un ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada
Trafinello e sistemazione idraulica a monte» nel Comune di Crotone – Intervento n. 15/12 del Piano (4a rimodulazione) degli
interventi infrastrutturali di emergenza di cui all’Ordinanza n.
2469/96 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile.
DECRETO n. 4859 del 27 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Intervento n. 9/17. Lavori di
costruzione ponte sul torrente Passovecchio, lungo la strada
consortile per Gabella. Liquidazione competenze per un importo complessivo di c 2.304,00, a favore della ditta
PREMAC S.r.l. di Feroleto Antico.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la L.R. n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTO il Regolamento di cui al D.P.R. n. 554/99;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la Legge regionale 13 marzo 1996 n. 7 recante norme
sull’ordinamento delle strutture organizzative della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale;
VISTI gli artt. 16 e 17 del D.L.vo 29/93 e successive integrazioni e modificazioni;
VISTA la delibera della G.R. 21 giugno 1999 n. 2661 recante
«Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla legge regionale
7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 21 giugno 1999 del Presidente
della Regione, che riguarda la separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTA la L.R. n. 8/2002 n. 8 artt. 43 e 45;
VISTO il decreto n. 71 del 2/5/2005 con il quale è stato approvato il riordino delle strutture burocratiche della Giunta regionale con l’individuazione delle relative competenze;
VISTA la D.G.R. n. 831 del 3/10/2005;
VISTO il D.P.G.R. n. 280 del 16/11/2005 con il quale è stato
nominato il Dirigente Generale della Presidenza della Giunta regionale;
VISTO il decreto del D.G. n. 10262 del 28/6/2005 di conferimento dell’incarico di Dirigente del Settore Protezione Civile;
VISTA l’Ordinanza n. 458 del 29/12/2004 del Presidente della
Giunta regionale nella sua qualità di Commissario Delegato per
l’attuazione delle OO.MM. nn. 2469 e 2478 del 1996, con la
quale è stato disposto, a far data dall’1/1/2005, il passaggio alla
gestione ordinaria degli interventi infrastrutturali in corso di esecuzione o di completamento di cui alle predette OO.MM., trasferendone le competenze al Dipartimento Lavori Pubblici ed
Acque, nonché il trasferimento dei fondi residui accreditati sul
conto unico di contabilità speciale n. 1759 presso la Banca
d’Italia, sul capitolo n. 2141231 del bilancio della Regione Calabria;
VISTO il Decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del D.G. del Dipartimento Lavori Pubblici, Edilizia residenziale, Politica della
casa, con il quale il settore 32 del medesimo Dipartimento è stato
incaricato con decorrenza 1/1/2005, della gestione ordinaria
degli interventi di cui alle OO.MM. nn. 2469/96 e 2478/96, in
corso di esecuzione e fino al loro completamento;
VISTA la disposizione del Dirigente Generale alla Presidenza
n. 1192 del 17/2/2006 con la quale è stato disposto che le competenze del Capitolo 2141231 del Bilancio regionale siano attribuite al Dipartimento della Presidenza, Settore Protezione Civile;
VISTO il D.P.G.R. n. 258 del 20/9/2006 relativo alla composizione della Giunta regionale ed alle funzioni assegnate ai vari
assessori;
VISTO il D.P.G.R. 297 del 13/11/2006 con il quale è stato
nominato il Dirigente Generale della Presidenza della Giunta regionale;
VISTA la nota di precisazione n. 404/GAB del 23/1/2007 della
Presidenza della Giunta regionale;
13167
VISTO il Piano (4a rimodulazione) degli interventi infrastrutturali e di emergenza per Crotone adottato con Ordinanza commissariale n. 136/K del 26/7/1999 ed in relazione al quale il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ha comunicato la
propria presa d’atto in data 20/9/1999;
VISTO che in tale programma è compreso l’intervento n. 9/17
denominato «Costruzione di un ponte sul torrente Passovecchio
lungo la strada consortile per Gabella» nel comune di Crotone,
con Ente attuatore la Regione Calabria e finanziamento a valere
sulle annualità 2001-2002 del Fondo regionale di protezione civile, spettanti alla Regione Calabria, così come disposto dall’art.
1 dell’Ordinanza n. 3344 del 19/3/2004 della Presidenza del
Consiglio dei Ministri;
VISTO il relativo progetto esecutivo redatto dall’ing. Salvatore Ammirati, approvato con ordinanza commissariale n. 353/K
del 10/12/2003 dell’importo complessivo di c 2.709.394,00, di
cui c 2.052.571,00 per lavori, compresi c 41.300,00 di oneri per
la sicurezza, ed c 656.823,00 di somme a disposizione dell’Amministrazione;
VISTI gli atti della gara d’appalto del 16/4/2004 ed il relativo
verbale a rogito del Dott. Rocco Guglielmo, Notaio in Catanzaro, registrato a Catanzaro il 30/4/2004 al n. 1424, col quale i
relativi lavori venivano aggiudicati provvisoriamente alla ditta
«Eurostrade S.r.l.» per l’importo complessivo di c 1.703.998,03
al netto del ribasso offerto del 17,331%;
VISTO il provvedimento n. 153/UCD in data 19/5/2004, col
quale l’impresa «Eurostrade S.r.l.» veniva dichiarata definitivamente aggiudicataria dei sopra specificati lavori;
VISTO il contratto d’appalto stipulato in data 22/6/2004, n.
111.854 di rep. del Notaio Dott. Rocco Guglielmo di Catanzaro,
registrato a Catanzaro il 9/7/2004 al n. 2221, col quale gli stessi
lavori sono stati affidati alla predetta impresa «Eurostrade S.r.l.»
per l’importo complessivo netto di c 1.703.998,03;
VISTO l’atto di rettifica in data 26/10/2006 n. 133.213 di rep.
del Notaio dott. Rocco Guglielmo di Catanzaro, registrato a Catanzaro il 3/11/2006 al n. 3173, Serie I;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 371/K in data 10/3/
2004, con la quale l’ing. Gianfranco De Martino veniva nominato Responsabile Unico del Procedimento;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 374/K in data 11/3/2004,
con la quale l’ing. Salvatore Ammirati veniva nominato Direttore dei Lavori, incarico formalizzato con convenzione in data
15/3/2004;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 385/K in data 29/3/
2004, con la quale l’ing. Giuseppe Schipani veniva nominato
Coordinatore della sicurezza nella fase esecutiva, incarico formalizzato con convenzione in data 2/4/2004;
VISTO il decreto n. 1611 in data 3/3/2006 del Dirigente del
Settore Protezione Civile, col quale il Geom. Eugenio Ripepe,
funzionario della Regione Calabria in servizio presso il Dipartimento Presidenza, è stato nominato Responsabile del Procedimento dei lavori in questione, in sostituzione dell’ing. Gianfranco De Martino;
VISTO il verbale di consegna parziale in data 7/11/2005, col
quale si disponeva, tra l’altro, così come prescritto dal Capitolato
Speciale d’Appalto:
13168
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— la predisposizione delle indagini e del prelievo dei campioni per l’accertamento della natura geotecnica e della capacità
portante dei terreni di fondazione nelle sezioni d’imposta delle
opere d’arte;
— di procedere allo studio ed alla verifica delle palificate di
fondazione sulla base delle indagini di cui al punto precedente e
della costruzione di appositi pali da sottoporre a prove di carico;
VISTA la relazione in data 4/3/2006, resa dal Direttore dei
lavori ai sensi dell’art. 134 del Regolamento n. 554/1999, con la
quale, sulla base delle risultanze delle indagini e delle verifiche
ordinate col verbale di consegna parziale ed eseguite dall’impresa appaltatrice, ha ritenuto necessaria una perizia di variante e
suppletiva per adeguare il progetto appaltato alle condizioni scaturite dalle medesime indagini e verifiche;
VISTA la nota in data 6/3/2006, con la quale il Responsabile
del Procedimento ha disposto che il Direttore dei lavori procedesse alla redazione della perizia di variante e suppletiva, prescrivendo che l’importo in aumento non superasse il 5% dell’importo originario del contratto e trovasse copertura nella somma
stanziata per l’esecuzione dell’opera;
VISTA la perizia di variante tecnica e suppletiva, redatta in
data 20/4/2006 dal Direttore dei lavori ing. Salvatore Ammirati,
acquisita al protocollo del Settore Protezione Civile in data 3/5/
2006, dell’importo complessivo di c 2.709.394,00 così suddiviso:
A) Importo lavori di perizia al lordo
c
2.114.202,52
a detrarre il ribasso del 17,331%
c
366.412,44
Resta l’importo netto dei lavori
c 1.747.790,08
Oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso c
Totale importo netto contrattuale
41.300,00
c 1.789.090,08
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione:
— IVA 10% su c 1.406.613,80 (lavori e
oneri di sicurezza)
c
140.661,38
— IVA 20% su c 382.476,28 (lavori e oneri
di sicurezza)
c
76.495,26
— Premio di accelerazione ed IVA
c
120.000,00
— Competenze tecniche (Progettazione,
D.L., Sicurezza, Collaudi, Incentivo L.
109/94, ecc.) compresa IVA ed altri oneri
c
410.000,00
Spese generali (Gara d’appalto, consulenze, ecc.) compresa IVA ed altri oneri
c
44.000,00
Prove per pali di fondazione (prove di carico, ammettenza mecc., crosh shol, ecc.,
completamento e spostamento barriere stradali, tubazioni in pvc per prove di continuità
pali di fondazione, lavori di rifinitura e completamento ponte, piano stradale e rampe)
compresa IVA ed altri oneri
c
VISTA la determina n. 2251 in data 5/5/2006 con la quale il
Responsabile del Procedimento ha:
— approvato la predetta perizia di variante tecnica e suppletiva dei lavori;
— approvato lo schema dell’Atto di sottomissione allegato
alla stessa perizia;
— autorizzata la prosecuzione dei lavori, con la formalizzazione della definitiva consegna dei lavori ed il rispetto degli originali termini contrattuali;
VISTO l’Atto di sottomissione n. 1 in data 18/5/2006, n. 9542
di rep., registrato a Catanzaro il 24/5/2006 al n. 2366, Serie 3;
VISTO il verbale di consegna definitiva in data 23/5/2006, col
quale l’ultimazione dei lavori è stata fissata alla data del 23/5/
2008;
VISTA la relazione in data 12/6/2006 del Direttore dei lavori,
con la quale ha segnalato la necessità di effettuare ulteriori accertamenti in corso d’opera sulla palificata di fondazione del costruendo ponte, individuando, previa indagine di mercato, nel
laboratorio PREMAC S.r.l. di Feroleto Antico (CZ), che peraltro
ha già precedentemente operato per conto della Regione Calabria e del Commissario Delegato, la ditta idonea all’esecuzione
degli accertamenti e che, con specifico preventivo/offerta, quantificato la spesa necessaria in complessivi c 3.840,00 oltre IVA;
VISTO il parere favorevole in data 22/6/2006 del Responsabile del Procedimento all’esecuzione degli accertamenti segnalati dal Direttore dei lavori e ritenuta congrua la relativa spesa;
VISTA la disposizione n. 3044 del 23/6/2006, con la quale lo
scrivente Dirigente Settore Protezione Civile, ritenuta idonea all’esecuzione degli accertamenti la predetta ditta PREMAC S.r.l.
e congrua la relativa spesa, ha incaricato il Coordinatore degli
interventi di cui all’O.M. n. 2469/96 di predisporre lo schema di
convenzione per il relativo affidamento;
VISTO il Decreto n. 11272 del 13/9/2006 dello scrivente Dirigente del Settore Protezione Civile col quale sono stati autorizzati l’esecuzione di accertamenti in corso d’opera e prove sui
pali di fondazione ed approvato lo schema di convenzione per il
relativo affidamento;
VISTA la convenzione stipulata con la ditta PREMAC S.r.l. di
Feroleto Antico (CZ) in data 26/10/2006, n. 10696 di rep., registrata a Catanzaro il 6/11/2006 al n. 4669, Serie 3o;
VISTA la nota del 13/2/2007 con la quale il direttore dei lavori, conformemente a quanto prescritto dall’art. 3 della predetta
convenzione, ha certificato la regolarità degli atti (grafici e relativi rapporti) riguardanti n. 6 prove di ammettenza meccanica sui
pali effettuata dalla ditta PREMAC S.r.l.;
VISTA e verificata la regolarità ed esattezza della fattura n.
263 dell’importo complessivo di c 2.304,00, di cui 384,00 di
IVA, emessa il 28/2/2007 dalla ditta PREMAC S.r.l.;
CONSIDERATO:
95.000,00
Imprevisti
c
34.147,28
In uno le somme a disposizione
c
920.303,92
Totale complessivo
c 2.709.394,00
CHE con decreto n. 13584 del 15/9/2005 del Dirigente del
Settore 32, Programmazione e Coordinamento Opere Pubbliche,
è stato assunto l’impegno n. 3732 del 13/9/05 della complessiva
spesa di c 21.717.287,74, a valere sul capitolo n. 2141231 del
Bilancio della Regione Calabria per la gestione in contabilità
ordinaria degli interventi infrastrutturali di cui all’Ordinanza in
oggetto e dell’Ordinanza n. 2478/96, di cui c 2.536.506,53 per i
lavori in questione;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13169
CHE del finanziamento complessivo di c 2.709.394,00, fino
alla data del 31/12/2004 ed in regime di contabilità speciale, sono
stati erogati c 172.887,47, di cui c 168.188,00 (comprensivi di
oneri fiscali ed al lordo della ritenuta d’acconto) di competenze
per la progettazione esecutiva e gli oneri per la sicurezza in fase
di progettazione, ed c 4.699,47, al lordo della ritenuta d’acconto,
ai componenti della Commissione della gara d’appalto;
CHE il suddetto quadro economico dei lavori presenta la necessaria disponibilità per far fronte alla spesa per i predetti accertamenti e prove sui pali di fondazione;
CHE con decreti del Dirigente del Settore Protezione Civile
del Dipartimento Presidenza sono stati liquidati in regime di contabilità ordinaria:
CHE ai sensi dell’art. 37 bis, comma 8, punto 2, della L.R. n.
10 del 22/9/98, della L.R. n. 13/05 e dall’esame della documentazione summenzionata è possibile procedere all’accreditamento
dell’importo complessivo di c 517.862,93 per quanto sopra specificato;
— complessivi c 1.203.289,63, di cui c 1.074.963,63 per lavori ed oneri sicurezza ed c 128.326,00 per IVA, relativi al 1o
SAL a favore dell’Impresa «EUROSTRADE S.r.l.» di Maida;
— complessivi c 4.295,35 per competenze, ai sensi dell’art.
18 della legge 109/94 e s.m.i., a favore del Responsabile del procedimento e del suo personale di collaborazione e di supporto;
— complessivi c 394.216,82, di cui c 342.718,24 per lavori
ed oneri sicurezza ed c 51.498,58 per IVA, relativamente al 2o
SAL, a favore dell’Impresa «EUROSTRADE S.r.l.» di Maida;
— complessivi c 75.100,64, al lordo della ritenuta d’acconto,
a favore dell’Ing. Salvatore Ammirati di Crotone, per competenze direzione lavori a tutto il 2o SAL;
— complessivi c 48.545,47, al lordo della ritenuta d’acconto,
a favore dell’ing. Giuseppe Schipani di Crotone, per competenza
responsabile e coordinamento sicurezza a tutto il 2o SAL;
— complessivi c 1.365,72 per competenze, ai sensi dell’art.
18 della legge 109/94 e s.m.i. a favore del Responsabile del procedimento e del suo personale di supporto;
CHE, pertanto, della predetta disponibilità di c 2.536.506,53,
successivamente al 31/12/2004 ed in gestione di contabilità ordinaria, detratte le suindicate somme liquidate, sono rimasti c
809.693,53, che, sulla base del quadro economico della perizia
di variante e suppletiva, sono così ripartiti:
Per lavori al netto ed oneri sicurezza
c
371.408,21
Per IVA 10% su c 539.946,51 (lavori e oneri
di sicurezza)
c
36.949,58
Per IVA 20% su c 174.179,94 (lavori e oneri
di sicurezza)
c
382,48
CHE le prestazioni fornite dalla ditta PREMAC S.r.l. corrispondono a quelle richieste con la predetta convenzione del 26/
10/2006 n. 10696 di repertorio;
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto dei creditori e che quindi si sono realizzate le condizioni per la liquidazione della spesa (art. 45 della
L.R. 4/4/2002 n. 8);
A termine delle vigenti disposizioni legislative,
DECRETA
Art. 1
È autorizzato, per gli accertamenti e prove sui pali di fondazioni nei lavori di «Costruzione del ponte sul torrente Passovecchio, lungo la strada consortile per Gabella» nel Comune di Crotone, il pagamento di complessivi c 2.304,00 di cui c 384,00 per
IVA, a favore della ditta PREMAC S.r.l. con sede nella Zona
Industriale Fondaco Frustato 88043 Feroleto Antico (CZ), Registro Impresa CCIAA Catanzaro numero REA 122122 P.IVA
01612710796, in persona del suo Amministratore Unico e legale
rappresentante dott. Ing. Giuseppe Mascaro, nato a Feroleto Antico (CZ) il 22/10/1954 e residente in via Cosentini, 83 C.F.:
MNCGPP54R22D544W da accreditare sul c/c 99717 del Monte
dei Paschi di Siena via Leonardo da Vinci Lamezia Terme (CZ)
ABI 01030 – CAB 42843 – CIN G.
Art. 2
Alla complessiva spesa di c 2.304,00 si farà fronte con parte
dell’impegno n. 3732 del 13/9/2005 assunto con Decreto n.
13584 del 15/9/2005 sul capitolo n. 2141231 del Bilancio della
Regione Calabria per il corrente esercizio finanziario, che ha sufficiente capienza.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Per premio di accelerazione ed IVA
c
120.000,00
Per competenze tecniche (Progettazione,
D.L., Sicurezza, Collaudi, Incentivo L.
109/94, ecc.) compresa IVA ed altri oneri
c
112.504,82
Per spese generali (Gara d’appalto, consulenze, ecc.) compresa IVA ed altri oneri
c
39.300,53
Per Prove per pali di fondazione (prove di
carico, ammettenza mecc., crosh shol, ecc.,
completamento e spostamento barriere stradali, tubazioni in pvc per prove di continuità
pali di fondazione, lavori di rifinitura e completamento ponte, piano stradale e rampe)
compresa IVA ed altri oneri
c
95.000,00
Per imprevisti
c
34.147,28
Sommano
c
809.692,90
Il Dirigente del Settore
Ing. Raffaele Niccoli
DECRETO n. 4862 del 27 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di costruzione di un
ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada Trafinello
e sistemazione idraulica a monte. Intervento n. 15/12. Liquidazione incentivo (art. 18 legge n. 109/94 e s.m.i.) a favore del
RUP per un importo lordo di c 619,54.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la L.R. n. 31/75 e successive modificazioni ed integrazioni;
13170
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la Legge regionale 13 marzo 1996 n. 7 recante norme
sull’ordinamento delle strutture organizzative della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale;
VISTI gli artt. 16 e 17 del D.L.vo 29/93 e successive integrazioni e modificazioni;
VISTA la delibera della G.R. 21 giugno 1999 n. 2661 recante
«Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla legge regionale
7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 21 giugno 1999 del Presidente
della Regione, che riguarda la separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTA la L.R. n. 8/2002 n. 8 artt. 43 e 45;
VISTO il decreto n. 71 del 2/5/2005 con il quale è stato approvato il riordino delle strutture burocratiche della Giunta regionale con l’individuazione delle relative competenze;
VISTA la D.G.R. n. 831 del 3/10/2005;
VISTA l’Ordinanza n. 458 del 29/12/2004 del Presidente della
Giunta regionale nella sua qualità di Commissario Delegato per
l’attuazione delle OO.MM. nn. 2469 e 2478 del 1996, con la
quale è stato disposto, a far data dall’1/1/2005, il passaggio alla
gestione ordinaria degli interventi infrastrutturali in corso di esecuzione o di completamento di cui alle predette OO.MM., trasferendone le competenze al Dipartimento Lavori Pubblici ed
Acque, nonché il trasferimento dei fondi residui accreditati sul
conto unico di contabilità speciale n. 1759 presso la Banca
d’Italia, sul capitolo n. 2141231 del Bilancio della Regione Calabria;
VISTO il Decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del D.G. del Dipartimento Lavori Pubblici, Edilizia residenziale, Politica della
casa, con il quale il settore 32 del medesimo Dipartimento è stato
incaricato con decorrenza 1/1/2005, della gestione ordinaria
degli interventi di cui alle OO.MM. nn. 2469/96 e 2478/96, in
corso di esecuzione e fino al loro completamento;
VISTA la nota del Dirigente Generale alla Presidenza n. 1192
del 17/2/2006 con la quale è stato disposto che le competenze del
Capitolo 2141231 del Bilancio regionale siano attribuite al Dipartimento alla Presidenza, settore Protezione Civile;
VISTO il D.P.G.R. n. 258 del 20/9/2006 relativo alla composizione della Giunta regionale ed alle funzioni assegnate ai vari
assessori;
VISTO il D.P.G.R. 297 del 13/11/2006 con il quale è stato
nominato il Dirigente Generale della Presidenza della Giunta regionale;
VISTA la nota di precisazione n. 404/GAB del 23/1/2007 del
Presidente della Giunta regionale;
VISTO il piano 4a rimodulazione degli interventi infrastrutturali e di emergenza per Crotone adottato con Ordinanza commissariale n. 136/K del 26/7/1999 ed in relazione al quale il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ha comunicato la propria presa d’atto in data 20/9/1999;
VISTO che in tale programma è compreso l’intervento n.
15/12 denominato «Costruzione di un ponte sul torrente Tufolo-
Esposito lungo la strada Trafinello e sistemazione idraulica a
monte» dell’importo complessivo di c 1.750.000,00 con Ente
attuatore la Regione Calabria e finanziamento gravante sulle risorse messe a disposizione dalla legge 30/3/1998 n. 61;
VISTO il relativo progetto preliminare redatto dall’ing. Salvatore Ammirati, approvato con Ordinanza commissariale n. 356/K
del 10/12/2003, nell’importo complessivo di c 1.750.000,00, di
cui c 1.164.322,54, comprensivi di c 29.218,84 di oneri per la
sicurezza, per lavori ed c 585.677,46 di somme a disposizione
dell’Amministrazione;
VISTI gli atti di gara del 21/4/2004, come da verbale in pari
data per notaio Rocco Guglielmo di Catanzaro, per l’appalto
della redazione del progetto esecutivo e l’esecuzione dei lavori,
con i quali l’appalto veniva aggiudicato all’impresa «Mazzei Salvatore S.r.l.», di Crotone per l’importo complessivo di c
962.841,63 al netto del ribasso offerto del 17,75%;
VISTO il contratto d’appalto stipulato in data 22/6/2004 n.
114.555 di rep. registrato a Catanzaro il 9/7/2004 al n. 2222;
VISTO il 1o verbale di consegna parziale in data 20/7/2004,
col quale è stato dato all’impresa appaltatrice formale incarico
della redazione del progetto esecutivo;
VISTO il progetto esecutivo, redatto per conto dell’Impresa
appaltatrice, dall’Ing. Salvatore Misiano, acquisito al protocollo
dell’Ufficio del Commissario delegato in data 19/8/2004 ed approvato con ordinanza commissariale n. 427/K del 4/10/2004 col
seguente quadro economico:
A) Lavori a corpo
per la costruzione del ponte:
c
546.697,94
per sistemazione idraulica a monte:
c
588.405,76
Totale lavori al lordo
c 1.135.103,70
a detrarre il ribasso d’asta del 17,75%:
c
201.480,91
restano lavori netti
c
933.622,79
per oneri della sicurezza:
c
29.218,84
Importo del contratto
c
962.841,63
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione
c
787.158,37
Totale progetto
c 1.750.000,00
VISTO il 2o verbale di consegna parziale e definitiva in data
5/10/2004, che fissava l’ultimazione dei lavori alla data del 3/9/
2005;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 372/K dell’11/3/2004,
con la quale il dipendente regionale Geom. Antonio Marino è
stato nominato responsabile del procedimento degli stessi lavori;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 379/K del 26/3/2004 e la
convenzione nella stessa data, con le quali l’ing. Carlo Serrao è
stato incaricato della direzione dei lavori e della sicurezza in fase
esecutiva dei lavori medesimi;
VISTE l’Ordinanza commissariale n. 429/K del 22/10/2004 e
la convenzione in data 26/10/2004, con le quali l’ing. Massimo
Pisanelli è stato incaricato del collaudo tecnico-amministrativo e
statico degli stessi lavori;
VISTA la perizia di variante tecnica e suppletiva, approvata
con determina del 14/4/2005 col seguente quadro economico:
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
A) Lavori al netto del ribasso del 17,75%:
per la costruzione del ponte:
c
445.824,06
oneri sicurezza per la costruzione del ponte: c
13.951,90
sommano
c
459.775,96
per sistemazione idraulica a monte:
c
769.289,76
oneri sicurezza per sistemazione idraulica
c
21.956,55
Sommano
c
791.243,31
Totale lavori
c 1.251.019,27
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione
13171
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 267/K del 31/7/2002,
con la quale è stato disposto che l’incentivo di cui all’art. 18 della
legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni per gli interventi di cui all’O.M. n. 2469/96, pari all’1,50% dell’importo
dei lavori, dovesse essere corrisposto nella misura del 18% al
Responsabile del Procedimento;
VISTO il decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del Dirigente Generale del Dipartimento Lavori Pubblici, ed Acque che per la gestione ordinaria degli interventi di cui all’O.M. n. 2469/96 ha
confermato (art. 4) quanto disposto con la predetta Ordinanza
commissariale n. 267/K del 31/7/2002;
VISTO il decreto n. 4273 del 12/4/2006 del Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 Presidenza, che ha confermato il contenuto dell’art. 4 del predetto decreto n. 5593/2005 del Dir. Generale del Dipartimento LL.PP. ed Acque;
CONSIDERATO:
IVA sui lavori e sicurezza
c
204.226,26
Premio di accelerazione ed IVA
c
79.911,38
— che l’importo dei lavori da prendere a base per il calcolo
dell’incentivo complessivo (1,50%) è pari ad c 1.513.246,83;
Competenze tecniche (progettazione, D.L.,
sicurezza, collaudi, incentivo Legge 109/94)
compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
190.000,00
Spese generali (gara d’appalto, consulenze
ecc.) compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
— che, conseguentemente, ai sensi di quanto disposto con la
predetta Ordinanza commissariale n. 267/K del 31/7/2002, al
RUP competevano complessivamente c 1.513.246,83 x 1,50% x
18,00% = 4.085,77;
21.634,26
Imprevisti
c
3.208,83
Sommano
c
498.980,73
Totale generale
c 1.750.000,00
VISTO l’atto di sottomissione del 15/3/2006, n. 8991 di rep.
registrato a Catanzaro il 27/3/2006 al n. 1474, serie 3;
VISTO il verbale di ripresa dei lavori di sistemazione idraulica in data 18/4/2005, col quale l’ultimazione degli stessi lavori
è stata fissata per il 10/10/2005;
VISTO il certificato di ultimazione dei lavori di costruzione
del ponte in data 4/7/2005, col quale è stata attestata l’ultimazione in data 1/7/2005 e, pertanto, con un anticipo di giorni 64
(sessantaquattro) sul tempo utile contrattuale;
VISTO il certificato di ultimazione dei lavori di sistemazione
idraulica in data 10/8/2005 e, pertanto col quale è stata attestata
l’ultimazione in data 4/8/2005 e, pertanto, con un anticipo di
giorni 67 (sessantasette) sul tempo utile contrattuale;
VISTO il conto finale dei lavori, redatto in data 27/4/2006,
sottoscritto senza riserve dall’impresa appaltatrice, e la relativa
relazione redatta dal Direttore dei lavori;
VISTO l’atto di collaudo statico in data 24/2/2006, comprendente la «relazione», il «verbale di visita» ed il «certificato di
collaudo» col quale il collaudatore Ing. Massimo Pisanelli ha
certificato staticamente collaudabili ed ha in effetti collaudato le
strutture del ponte in questione;
VISTO l’atto di collaudo tecnico-amministrativo in data 19/
12/2006 comprendente la «relazione», il «verbale di visita» ed il
«certificato di collaudo», debitamente sottoscritto dall’impresa
appaltatrice, col quale il collaudatore Ing. Massimo Pisanelli ha
dichiarato i lavori in questione collaudabili ed ha collaudato,
confermando le risultanze dello «stato finale» e della «relazione»
del Direttore dei Lavori;
— che essendo stati precedentemente corrisposti al R.U.P. c
3.466,23 competono allo stesso a saldo c 619,54;
— che del finanziamento complessivo di c 1.750.000,00, fino
alla data del 31/12/2004 ed in regime di contabilità speciale, sono
stati erogati c 617.435,86 e quindi rimanevano disponibili c
1.132.564,14 per la gestione in contabilità ordinaria dell’intervento;
— che con decreto n. 13584 del 15/9/2005 del Dirigente del
Settore 32, Programmazione e Coordinamento Opere Pubbliche,
è stato assunto l’impegno n. 3732 del 13/9/2005 della complessiva spesa di c 21.717.287,74, a valere sulle competenze del capitolo n. 2141231 del Bilancio della Regione Calabria per la gestione in contabilità ordinaria degli interventi infrastrutturali di
cui all’Ordinanza in oggetto e dell’Ordinanza n. 2478/96 di cui c
1.132.564,14 per i lavori in questione;
— che della predetta disponibilità di c 1.132.564,14, successivamente al 31/12/2004 ed in gestione di contabilità ordinaria
sono stati erogati complessivi c 1.007.464,81 per cui attualmente
rimangono disponibili complessivi c 125.099,33, così ripartiti:
per lavori ed oneri sicurezza
c
6.192,71
per IVA su lavori e sicurezza
c
1.014,56
per premio accelerazione ed IVA
c
79.911,38
per competenze tecniche (Progettazione,
D.L., sicurezza, collaudi incentivo Legge
109/94) compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
10.962,83
spese generali (consulenza compresa IVA,
INPS, INARCASSA, ecc.)
c
27.017,85
Totale
c
125.099,33
— che ai sensi dell’art. 37 bis, comma 8, punto 2, della L.R.
n. 10 del 22/9/98, della L.R. n. 13/05 e dall’esame della docu-
13172
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
mentazione summenzionata è possibile procedere all’accreditamento dell’importo complessivo di c 619,54 per quanto sopra
specificato;
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto dei creditori e che quindi si sono realizzate le condizioni per la liquidazione della spesa (art. 45 della
L.R. 4/4/2002, n. 8);
VISTI gli artt. 16 e 17 del D.L.vo 29/93 e successive integrazioni e modificazioni;
VISTA la delibera della G.R. 21 giugno 1999 n. 2661 recante
«Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla legge regionale
7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 21 giugno 1999 del Presidente
della Regione, che riguarda la separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
A termini delle vigenti disposizioni legislative,
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
DECRETA
VISTA la L.R. n. 8/2002 n. 8 artt. 43 e 45;
Art. 1
È autorizzato il pagamento di c 619,54 a saldo dell’incentivo
di cui all’art. 18 della legge 109/94 e successive modifiche ed
integrazioni, spettante al R.U.P. per i lavori di «Costruzione di un
ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada Trafinello e
sistemazione idraulica a monte» nel Comune di Crotone, a favore dell’ex dipendente regionale geom. Antonio Marino, nato a
Reggio Calabria il 17/1/1943 e residente a Catanzaro, Via F.
Crispi n. 125 C.F.: MRNNNN17A43H224Z, da accreditare c/o
Ufficio Postale – Catanzaro 2, di via Milano sul c.c.p. 36222537
ABI 07601 – CAB 04400.
Art. 2
Alla complessiva spesa di c 619,54 si farà fronte con parte
dell’impegno n. 3732 del 13/9/2005 assunto con Decreto n.
13584 del 15/9/05 sul Capitolo n. 2141231 del Bilancio della
Regione Calabria per il corrente esercizio finanziario, che ha sufficiente capienza.
Art. 3
Di autorizzare il Dipartimento Organizzazione e Personale
Settore Economico, a liquidare la prestazione professionale al
predetto ex dipendente regionale così come determinata nell’allegato prospetto contabile.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
Ing. Raffaele Niccoli
DECRETO n. 4864 del 27 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di costruzione di un
ponte sul torrente Tufolo-Esposito lungo la strada Trafinello
e sistemazione idraulica a monte. Intervento n. 15/12. Liquidazione competenze per complessivi c 18.969,60.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la L.R. n. 31/75 e successive modificazioni ed integrazioni;
VISTA la Legge regionale 13 marzo 1996 n. 7 recante norme
sull’ordinamento delle strutture organizzative della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale;
VISTO il decreto n. 71 del 2/5/2005 con il quale è stato approvato il riordino delle strutture burocratiche della Giunta regionale con l’individuazione delle relative competenze;
VISTA la D.G.R. n. 831 del 3/10/2005;
VISTA l’Ordinanza n. 458 del 29/12/2004 del Presidente della
Giunta regionale nella sua qualità di Commissario Delegato per
l’attuazione delle OO.MM. nn. 2469 e 2478 del 1996, con la
quale è stato disposto, a far data dall’1/1/2005, il passaggio alla
gestione ordinaria degli interventi infrastrutturali in corso di esecuzione o di completamento di cui alle predette OO.MM., trasferendone le competenze al Dipartimento Lavori Pubblici ed
Acque, nonché il trasferimento dei fondi residui accreditati sul
conto unico di contabilità speciale n. 1759 presso la Banca
d’Italia, sul capitolo n. 2141231 del Bilancio della Regione Calabria;
VISTO il Decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del D.G. del Dipartimento Lavori Pubblici, Edilizia residenziale, Politica della
casa, con il quale il settore 32 del medesimo Dipartimento è stato
incaricato con decorrenza 1/1/2005, della gestione ordinaria
degli interventi di cui alle OO.MM. nn. 2469/96 e 2478/96, in
corso di esecuzione e fino al loro completamento;
VISTA la nota del Dirigente Generale alla Presidenza n. 1192
del 17/2/2006 con la quale è stato disposto che le competenze del
Capitolo 2141231 del Bilancio regionale siano attribuite al Dipartimento alla Presidenza, settore Protezione Civile;
VISTO il D.P.G.R. n. 258 del 20/9/2006 relativo alle composizione della Giunta regionale ed alle funzioni assegnate ai vari
assessori;
VISTO il D.P.G.R. 297 del 13/11/2006 con il quale è stato
nominato il Dirigente Generale della Presidenza della Giunta regionale;
VISTA la nota di precisazione n. 404/GAB del 23/1/2007 del
Presidente della Giunta regionale;
VISTO il piano 4a rimodulazione degli interventi infrastrutturali e di emergenza per Crotone adottato con Ordinanza commissariale n. 136/K del 26/7/1999 ed in relazione al quale il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ha comunicato la propria presa d’atto in data 20/9/1999;
VISTO che in tale programma è compreso l’intervento n.
15/12 denominato «Costruzione di un ponte sul torrente TufoloEsposito lungo la strada Trafinello e sistemazione idraulica a
monte» dell’importo complessivo di c 1.750.000,00 con Ente
attuatore la Regione Calabria e finanziamento gravante sulle risorse messe a disposizione dalla legge 30/3/1998 n. 61;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il relativo progetto preliminare redatto dall’ing. Salvatore Ammirati, approvato con Ordinanza commissariale n. 356/K
del 10/12/2003, nell’importo complessivo di c 1.750.000,00, di
cui c 1.164.322,54, comprensivi di c 29.218,84 di oneri per la
sicurezza, per lavori ed c 585.677,46 di somme a disposizione
dell’Amministrazione;
VISTI gli atti di gara del 21/4/2004, come da verbale in pari
data per notaio Rocco Guglielmo di Catanzaro, per l’appalto
della redazione del progetto esecutivo e l’esecuzione dei lavori,
con i quali l’appalto veniva aggiudicato all’impresa «Mazzei Salvatore S.r.l.», di Crotone per l’importo complessivo di c
962.841,63 al netto del ribasso offerto del 17,75%;
VISTO il contratto d’appalto stipulato in data 22/6/2004 n.
114.555 di rep. registrato a Catanzaro il 9/7/2004 al n. 2222;
VISTO il 1o verbale di consegna parziale in data 20/7/2004,
col quale è stato dato all’impresa appaltatrice formale incarico
della redazione del progetto esecutivo;
VISTO il progetto esecutivo, redatto per conto dall’Impresa
appaltatrice, dall’Ing. Salvatore Misiano, acquisito al protocollo
dell’Ufficio del Commissario delegato in data 19/8/2004 ed approvato con ordinanza commissariale n. 427/K del 4/10/2004 col
seguente quadro economico:
A) Lavori a corpo
per la costruzione del ponte:
c
546.697,94
per sistemazione idraulica a monte:
c
588.405,76
Totale lavori al lordo
c 1.135.103,70
a detrarre il ribasso d’asta del 17,75%:
c
201.480,91
restano lavori netti
c
933.622,79
per oneri della sicurezza:
c
29.218,84
Importo del contratto
c
962.841,63
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione
c
Totale progetto
787.158,37
c 1.750.000,00
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 372/K dell’11/3/2004,
con la quale il dipendente regionale Geom. Antonio Marino è
stato nominato responsabile del procedimento degli stessi lavori;
VISTE l’Ordinanza commissariale n. 429/K del 22/10/2004 e
la convenzione in data 26/10/2004, con le quali l’ing. Massimo
Pisanelli è stato incaricato del collaudo tecnico-amministrativo e
statico degli stessi lavori;
VISTA la perizia di variante tecnica e suppletiva, approvata
con determina del 14/4/2005 col seguente quadro economico:
c
769.289,76
oneri sicurezza per sistemazione idraulica
c
21.956,55
Sommano
c
791.243,31
Totale lavori
c 1.251.019,27
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione
IVA sui lavori e sicurezza
c
204.226,26
Premio di accelerazione ed IVA
c
79.911,38
Competenze tecniche (progettazione, D.L.,
sicurezza, collaudi, incentivo Legge 109/94)
compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
190.000,00
Spese generali (gara d’appalto, consulenze
ecc.) compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
21.634,26
Imprevisti
c
3.208,83
Sommano
c
498.980,73
Totale generale
c 1.750.000,00
VISTO il certificato di ultimazione dei lavori di costruzione
del ponte in data 4/7/2005, col quale è stata attestata l’ultimazione in data 1/7/2005 e, pertanto, con un anticipo di giorni 64
(sessantaquattro) sul tempo utile contrattuale;
VISTO il certificato di ultimazione dei lavori di sistemazione
idraulica in data 10/8/2005, col quale è stata attestata l’ultimazione in data 4/8/2005 e, pertanto, con un anticipo di giorni 67
(sessantasette) sul tempo utile contrattuale;
VISTO il conto finale dei lavori, redatto in data 27/4/2006;
VISTO l’atto di collaudo tecnico-amministrativo del 19/12/
2006;
VISTO il Decreto in corso di registrazione, di approvazione
degli atti di contabilità finale e di collaudo;
VISTE le Ordinanze Commissariali n. 321/K del 28/7/2003 e
n. 367/K del 18/2/2004, con le quali il dott. Pietro Scalingi e
l’ing. Carlo Serrao, sono stati incaricati della consulenza per le
attività di attuazione degli interventi infrastrutturali di emergenza in Crotone di cui all’O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento
della Protezione Civile;
VISTO il decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del Dirigente Generale del Dipartimento Lavori Pubblici, Edilizia Residenziale, Politica della Casa, col quale i predetti incarichi di consulenza sono
stati confermati con decorrenza dell’1/1/2005;
VISTO il decreto n. 4273 del 12/4/2006 del Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 Presidenza, col quale, tra l’altro, sono
stati confermati gli incarichi di consulenza predetti;
A) Lavori al netto del ribasso del 17,75%:
c
445.824,06
oneri sicurezza per la costruzione del ponte: c
13.951,90
sommano
per sistemazione idraulica a monte:
VISTO l’atto di collaudo statico in data 24/2/2006;
VISTO il 2o verbale di consegna parziale e definitiva in data
5/10/2004, che fissava l’ultimazione dei lavori alla data del 3/9/
2005;
per la costruzione del ponte:
13173
c
459.775,96
CONSIDERATO:
— che del finanziamento complessivo di c 1.750.000,00, fino
alla data del 31/12/2004 ed in regime di contabilità speciale, sono
13174
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
stati erogati c 617.435,86 e quindi rimanevano disponibili c
1.132.564,14 per la gestione in contabilità ordinaria dell’intervento;
DECRETA
— che con decreto n. 13584 del 15/9/2005 del Dirigente del
Settore 32, Programmazione e Coordinamento Opere Pubbliche,
è stato assunto l’impegno n. 3732 del 13/9/2005 della complessiva spesa di c 21.717.287,74 (di cui c 1.132.564,14 per i lavori
in questione) per la gestione in contabilità ordinaria degli interventi infrastrutturali di cui all’Ordinanza in oggetto a valere sulle
competenze del Capitolo 2141231 del Bilancio della Regione
Calabria;
È autorizzato, per la realizzazione del summenzionato intervento, l’accreditamento della somma di c 18.969,60, di cui:
— che così come previsto nella specifica convenzione sottoscritta dai consulenti, le somme dovranno gravare sulle spese
generali degli interventi;
— che i lavori di cui all’intervento n. 15/12 presentano, all’interno delle spese generali del quadro economico, la disponibilità economica per il pagamento delle competenze per l’attività
di consulenza, in quanto lo stesso intervento sulla complessiva
spesa residua di c 1.132.564,14 in contabilità ordinaria, detratto
quanto già corrisposto, presenta nel suo quadro economico, la
seguente disponibilità:
per lavori ed oneri sicurezza
c
6.192,71
per IVA su lavori e sicurezza
c
1.014,56
per premio accelerazione ed IVA
c
79.911,38
Art. 1
— c 12.729,60, al lordo della ritenuta d’acconto, a favore dell’ing. Carlo Serrao per la sua attività di consulenza nei mesi di
gennaio e febbraio 2007;
— c 6.240,00, al lordo della ritenuta d’acconto, a favore del
dott. Pietro Scalingi per la sua attività di consulenza nei mesi di
gennaio e febbraio 2007.
Art. 2
Alla complessiva spesa di c 18.969,60 si farà fronte con parte
dell’impegno n. 3732 del 13/9/05 assunto con Decreto n. 13584
del 15/9/2005 sul Capitolo 2141231 del Bilancio della Regione
Calabria per il corrente esercizio finanziario, che ha sufficiente
capienza.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
Ing. Raffaele Niccoli
DECRETO n. 5057 del 30 aprile 2007
per competenze tecniche (Progettazione,
D.L., sicurezza, collaudi incentivo Legge
109/94) compresi INPS, Inarcassa ed IVA
c
10.962,83
spese generali (consulenza compresa IVA,
INPS, INARCASSA, ecc.)
c
27.017,85
Totale
c
125.099,33
VERIFICATA la corrispondenza a quanto stabilito nelle rispettive convenzioni delle prestazioni di consulenza fornite dall’ing. Carlo Serrao e dal Dott. Pietro Scalingi nei mesi di gennaio
e febbraio 2007;
VERIFICATA la regolarità ai sensi degli artt. 4 e 5 delle rispettive convenzioni, delle fatture n. 6 dell’importo di c 12.729,60
emessa in data 1/3/2007 dall’ing. Carlo Serrao e n. 6 dell’importo di c 6.240,00 emessa in data 1/3/2007 dal dott. Pietro Scalingi;
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 37 bis, comma 8, punto
2, della L.R. n. 10 del 22/9/98, della L.R. n. 13/05 e dall’esame
della documentazione summenzionata è possibile procedere all’accreditamento dell’importo complessivo di c 18.969,60 per
quanto sopra specificato;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto dei creditori e che quindi si sono realizzate le condizioni per la liquidazione della spesa (art. 45 della
L.R. 4/4/2002, n. 8);
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
A termini delle vigenti disposizioni legislative,
Approvazione procedura per l’affidamento, mediante cottimo fiduciario, del servizio demoscopico di analisi e di monitoraggio per una coerente valutazione dello stato di attuazione del programma della Giunta regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO
CHE in data 6 marzo 2007 è pervenuta a questo Dipartimento,
la nota del 2 marzo 2007 recante n. prot. 1271 a firma del Capo di
Gabinetto della Presidenza della Giunta della Regione Calabria
dal seguente tenore letterale: «Ai fini di effettuare una coerente
valutazione dello stato di attuazione del programma della Giunta
regionale, si ritiene necessario una attività di analisi e di monitoraggio che consenta ai cittadini-utenti di manifestare la valutazione sulla qualità dei servizi erogati rispetto a quelli attesi. La
retroazione di feed-back ha la valenza di consentire al Governo
Regionale di modificare ed integrare i programmi ed i progetti in
correlazione al servizio atteso e percepito. Per tali motivi invito
Codesto Dipartimento a valutare l’opportunità di individuare un
soggetto specializzato in indagini di mercato al fine di sondare,
mediante interviste ovvero contatti diretti con campioni di cittadini-utenti, lo stato di valutazione dei programmi avviati»;
CHE alla luce della suddetta nota ed al fine di raggiungere gli
obiettivi in essa prefissi appare più che opportuno avviare una
analisi di mercato, fra i cittadini-utenti (cittadini calabresi, operatori economici, soggetti istituzionali, opinion leaders) dell’azione del Governo Regionale, che consenta di:
1. misurare il livello di conoscenza delle azioni politico-amministrative del Presidente della Giunta regionale, nonché dei
suoi componenti;
2. rilevare l’indice di gradimento di dette azioni;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
3. rilevare ed analizzare la qualità, nonché la quantità della
presenza mediatica del Presidente della Giunta regionale;
4. rilevare l’atteggiamento, le reazioni ed il giudizio articolato dei cittadini-utenti riguardo tutte le principali azioni di intervento fin qui svolte dalla Giunta regionale;
5. individuare i punti di forza e di debolezza dell’attività governativa;
6. effettuare un pre-test sulle future azioni della Giunta regionale, verificando eventuali correttivi degli intervistati (cittadini-utenti);
7. individuare le tematiche di interesse generale ritenute necessarie dai cittadini-utenti, al fine di migliorare la comunicazione esterna su tali argomenti;
CHE detta analisi dovrà essere svolta attraverso le seguenti
generali modalità:
1. intervista con somministrazione di un questionario su un
campione di 5000 cittadini calabresi;
2. intervista con somministrazione di un questionario su un
campione di 2000 operatori economici, operanti nel territorio calabrese;
3. intervista mediante questionario su un campione di 100
soggetti istituzionali (Amministratori Pubblici sub-regionali,
rappresentanti C.C.I.A.A., rappresentanti enti sanitari, ecc.);
4. intervista con somministrazione di un questionario su un
campione di 200 opinion leaders (giornalisti, docenti universitari, ecc.).
CONSIDERATO
CHE allo scopo di procedere alle suddette incombenze è necessario affidare l’espletamento del servizio in questione ad una
società esterna esperta di analisi demoscopiche;
CHE il costo unitario del servizio viene determinato presuntivamente nella complessiva somma di c 100.000,00 (centomila/00) da impegnare ed imputare sul capitolo di bilancio n.
12040211 del Bilancio provvisorio 2007;
CHE il servizio in discorso sarà aggiudicato secondo il criterio
dell’offerta con il prezzo più basso ai sensi dell’art. 82, comma
b2 lett. B D.Lgs. 163/2006, in base ai criteri ed ai principi del
cottimo fiduciario ai sensi dell’art. 125 del D.Lgs. 163/2006;
CHE a tal uopo, a seguito di una dettagliata analisi di mercato,
sono state individuate cinque società leaders nel settore demoscopico, le quali saranno invitate a presentare offerta per l’aggiudicazione del predetto servizio, mediante apposita lettera d’invito che si allega ed approva con il presente Decreto, comprensiva di modalità, termini, prescrizioni e criteri per la
presentazione e la valutazione dell’offerta stessa;
13175
VISTO il D.P.R. n. 384/2001;
VISTA la L.R. 17/2006 autorizzatoria dell’esercizio provvisorio di Bilancio anno 2007;
VISTA la D.G.R. n. 771 dell’11/11/2006 di nomina di questo
Dirigente quale Direttore Generale del Dipartimento n. 2 «Presidenza e Organizzazione del Personale»;
VISTO il D.P.G.R. n. 297 del 13/11/2006 di conferimento del
suddetto incarico a questo Dirigente;
VISTA la L.R. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DECRETA
— di approvare la procedura per l’affidamento mediante cottimo fiduciario del servizio demoscopico di analisi e di monitoraggio per una coerente valutazione dello stato di attuazione del
programma della Giunta regionale, secondo le modalità descritte
nella premessa del presente provvedimento;
— di approvare l’allegata lettera d’invito, comprensiva di
modalità, termini, prescrizioni e criteri per la presentazione e
valutazione dell’offerta, da inviare alle società demoscopiche indicate in parte motiva;
— di impegnare, per quanto considerato in parte motiva del
presente provvedimento, la somma di c 27.600,00 sul capitolo di
bilancio n. 12040211 «Spese per il servizio di comunicazione ed
informazione della Giunta regionale», pari al residuo dei 4/12
dello stanziamento;
— di provvedere all’impegno della residua somma necessaria
per la complessiva copertura finanziaria presunta della procedura approvata, pari ad c 72.400,00, in quanto disponibile sul
medesimo capitolo di bilancio, successivamente all’approvazione definitiva dell’esercizio finanziario per l’anno 2007;
— di nominare quale responsabile del presente procedimento
il funzionario Dott.ssa Raffaella Montimurro, in possesso di tutti
i requisiti prescritti dalla Legge;
— di nominare quali membri della commissione aggiudicatrice i seguenti dipendenti:
1. Presidente: Dott. Giuseppe Longo – Dirigente del Settore
Economico Previdenziale – Dipartimento n. 2 «Presidenza e Organizzazione del Personale»;
2. Componente: Dott. Antonino Musolino – Dirigente del
Settore «Affari Generali della Presidenza»;
3. Componente: Avv. Nicola Greco – Funzionario presso il
Dipartimento n. 2 «Presidenza e Organizzazione del Personale».
Il presente decreto sarà pubblicato sul BUR della Calabria.
CHE si sono realizzate le condizioni stabilite per l’impegno di
spesa, secondo quanto stabilito negli artt. 43 e 44 L.R. 8/2002;
VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e ss.mm. ed ii.;
VISTO il D.Lgs. 163/2006;
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Fragomeni
(segue allegato)
13176
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13177
13178
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5106 del 30 aprile 2007
Legge regionale n. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni. O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione
Civile Comune di Crotone – Lavori di sistemazione idraulica
del fiume Esaro dal ponte stazione al ponte San Francesco
con spostamento del collettore fognario. Intervento n. 9/9.
Liquidazione competenze per complessivi c 9.484,80 per consulenze.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la L.R. n. 31/75 e successive modificazioni ed integrazioni;
VISTA la Legge regionale 13 marzo 1996 n. 7 recante norme
sull’ordinamento delle strutture organizzative della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale;
VISTI gli artt. 16 e 17 del D.L.vo 29/93 e successive integrazioni e modificazioni;
VISTA la delibera della G.R. 21 giugno 1999 n. 2661 recante
«Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla legge regionale
7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 21 giugno 1999 del Presidente
della Regione, che riguarda la separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTA la L.R. n. 8/2002 n. 8 artt. 43 e 45;
VISTO il decreto n. 71 del 2/5/2005 con il quale è stato approvato il riordino delle strutture burocratiche della Giunta regionale con l’individuazione delle relative competenze;
VISTA la D.G.R. n. 831 del 3/10/2005;
VISTO il D.P.G.R. n. 297 del 13/11/2006 con il quale è stato
nominato il Dirigente Generale della Presidenza della Giunta regionale;
VISTO il decreto del D.G. n. 10262 del 28/6/2005 di conferimento dell’incarico di Dirigente del Settore Protezione Civile;
VISTA l’Ordinanza n. 458 del 29/12/2004 del Presidente della
Giunta regionale nella sua qualità di Commissario Delegato per
l’attuazione delle OO.MM. nn. 2469 e 2478 del 1996, con la
quale è stato disposto, a far data dall’1/1/2005, il passaggio alla
gestione ordinaria degli interventi infrastrutturali in corso di esecuzione o di completamento di cui alle predette OO.MM., trasferendone le competenze al Dipartimento Lavori Pubblici ed
Acque, nonché il trasferimento dei fondi residui accreditati sul
conto unico di contabilità speciale n. 1759 presso la Banca
d’Italia, sul capitolo n. 2141231 del Bilancio della Regione Calabria;
VISTO il Decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del D.G. del Dipartimento Lavori Pubblici, Edilizia residenziale, Politica della
casa, con il quale il settore 32 del medesimo Dipartimento è stato
incaricato con decorrenza 1/1/2005, della gestione ordinaria
degli interventi di cui alle OO.MM. nn. 2469/96 e 2478/96, in
corso di esecuzione e fino al loro completamento;
VISTA la disposizione del Dirigente Generale alla Presidenza
n. 1192 del 17/2/2006 con la quale è stato disposto che le com-
13179
petenze del Capitolo 2141231 del Bilancio regionale siano attribuite al Dipartimento alla Presidenza, settore Protezione Civile;
VISTO il piano 4a rimodulazione degli interventi infrastrutturali e di emergenza per Crotone adottato con Ordinanza commissariale n. 136/K del 26/7/1999 ed in relazione al quale il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ha comunicato la propria presa d’atto in data 20/9/1999;
VISTO che in tale programma è compreso l’intervento n. 9/9
denominato «Sistemazione idraulica dal ponte stazione al ponte
San Francesco con spostamento del collettore fognario» per l’importo complessivo di c 1.321.096,75, con Ente attuatore la Regione Calabria e finanziamento gravante sulle risorse finanziarie
messe a disposizione dalla legge 30/3/1998 n. 61;
VISTO il relativo progetto esecutivo redatto dagli ingg. Antonio Bevilacqua, Dionigi Gugliotta, Giuseppe Perri, Francesco
Tricoli, coordinati dal Prof. Ing. Francesco Calomino, approvato,
in linea tecnica, con decreto n. 9115 in data 24/9/2001 dal Dirigente del settore 20 del Dipartimento LL.PP. ed Acque, e definitivamente dal sub-commissario delegato con Ordinanza n. 205/K
del 22/10/2001 nell’importo complessivo di c 1.321.096,75, di
cui c 803.359,84 per lavori, compresi c 25.822,84 di oneri per la
sicurezza, ed c 517.736,90 di somme a disposizione dell’Amministrazione;
VISTI gli atti della gara d’appalto del 23/5/2002 con i quali i
lavori venivano definitivamente aggiudicati, con provvedimento
n. 371/UCD del 30/7/2002, all’A.T.I. «RO.GU. di Guzzo Roberto» di Catanzaro (mandataria) e I.C.M.B. s.a.s. di Sammarco
Francesco & C. di Cirò Marina (KR) (mandante) con il ribasso
del 10% e quindi per un importo netto di c 725.606,15, comprensivi degli oneri per la sicurezza;
VISTO il contratto d’appalto stipulato in data 20/9/2002 n.
20943 di rep. registrato a Catanzaro il 29/11/2002 al n. 4873,
serie 3;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 243/K in data 3/6/2002
con la quale l’ing. Francesco La Rocca veniva nominato Responsabile Unico del Procedimento;
VISTA l’Ordinanza commissariale n. 234/K in data 29/4/
2002, con la quale l’ing. Paolo Smurra veniva nominato Direttore dei Lavori e Responsabile della sicurezza nella fase esecutiva, incarichi formalizzati con convenzione in data 9/9/2002 n.
20909 di rep.;
CONSIDERATO che del finanziamento complessivo di c
1.321.096,75, fino alla data del 31/12/2004 ed in regime di contabilità speciale, sono stati erogati c 960.067,14 e quindi rimanevano da erogare ed erano disponibili per la gestione dell’intervento in contabilità ordinaria complessivi c 361.029,61;
VISTO il decreto n. 13584 del 15/9/05 del Dirigente del Settore 32, Programmazione e coordinamento OO.PP. col quale è
stato assunto l’impegno n. 3732 del 13/9/05 della complessiva
spesa di c 21.717.287,74 (di cui c 390.838,57 per i lavori in
questione), per la gestione in contabilità ordinaria degli interventi infrastrutturali di cui all’Ordinanza in oggetto, a valere
sulle competenze del capitolo 2141231 del Bilancio della Regione Calabria;
VISTE le Ordinanze commissariali n. 321/K del 28/72003 e n.
367/K del 18/2/2004 e le relative Convenzioni stipulate l’1/8/
2003, n. 21082 di rep., e il 18/2/2004, con le quali il dott. Pietro
Scalingi e l’ing. Carlo Serrao, sono stati incaricati della consulenza per le attività di attuazione degli interventi infrastrutturali
di emergenza in Crotone di cui all’O.P.C.M. n. 2469/96 – Dipartimento della Protezione Civile;
13180
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13195VISTO
il Decreto n. 5593 dell’11/4/2005 del D.G. del Dipartimento Lavori Pubblici, Edilizia residenziale, Politica della
casa, col quale i predetti incarichi di consulenza sono stati confermati con decorrenza dell’1/1/2005;
VISTO il decreto n. 35 del 12/4/2006 del Dirigente Generale
del Dipartimento n. 2 Presidenza, col quale, tra l’altro, sono stati
confermati gli incarichi di consulenza predetti;
CONSIDERATO che, così come previsto nella specifica convenzione sottoscritta dai consulenti, le somme spettanti dovranno gravare sulle spese generali degli interventi;
CONSIDERATO che i lavori di cui all’intervento n. 9/9 presentano, all’interno delle spese generali del quadro economico,
la disponibilità economica per il pagamento delle competenze
per l’attività di consulenza, in quanto lo stesso intervento sulla
complessiva spesa residuo di c 361.029,61 in contabilità ordinaria, detratto quanto già erogato e liquidato presenta la seguente
disponibilità:
per espropri
c
77.397,87
per spese generali (consulenze) compresa
IVA
c
102.835,20
per imprevisti (oneri per aumento costo acciaio), IVA ecc.
c
112.810,90
Totale
c
293.043,97
VERIFICATA la corrispondenza a quanto stabilito nelle rispettive convenzioni delle prestazioni di consulenza fornite dall’ing. Carlo Serrao e dal Dott. Pietro Scalingi nel mese di marzo
2007;
VERIFICATA la regolarità ai sensi degli artt. 4 e 5 delle rispettive convenzioni, delle fatture n. 8 dell’importo di c 6.364,80,
emessa in data 2/4/2007 dall’ing. Carlo Serrao e n. 8 dell’importo di c 3.120,00 emessa in data 2/4/2007 dal dott. Pietro Scalingi;
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 37 bis, comma 8, punto
2, della L.R. n. 10 del 22/9/98, della L.R. n. 13/05 e dall’esame
della documentazione summenzionata è possibile procedere all’accreditamento dell’importo complessivo di c 9.484,80 per
quanto sopra specificato;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto dei creditori e che quindi si sono realizzate le condizioni per la liquidazione della spesa (art. 45 della
L.R. 4/4/2002, n. 8);
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
A termini delle vigenti disposizioni legislative,
DECRETA
Art. 1
Di liquidare, per la realizzazione del summenzionato intervento, la complessiva somma di c 9.484,80, di cui:
— c 6.364,80, al lordo della ritenuta d’acconto, a favore dell’ing. Carlo Serrao per la sua attività di consulenza nel mese di
marzo 2007;
— c 3.120,00, al lordo della ritenuta d’acconto, a favore del
dott. Pietro Scalingi per la sua attività di consulenza nel mese di
marzo 2007.
Art. 2
A tale complessiva spesa di c 9.484,80 si farà fronte con parte
dell’impegno n. 3732 del 13/9/05 assunto con Decreto n. 13584
del 15/9/2005 sul competente Capitolo 2141231 del Bilancio
della Regione Calabria per il corrente esercizio finanziario, che
ha sufficiente capienza.
Art. 3
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
Ing. Raffaele Niccoli
DECRETO n. 5273 del 3 maggio 2007
Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell’Informazione nella Regione Calabria –
Gara PR5SIT – Servizi informativi integrati per la gestione
del territorio – Realizzazione del sistema infrastrutturale per
l’erogazione di servizi di informazione, geografica, territoriale e catastale. Approvazione schema di contratto.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 modificato ed integrato dalla Legge 15 luglio 2002, n. 145;
VISTA la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
VISTA la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 recante «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della
spesa per il personale»;
VISTO il D.P.G.R. 24 giugno 1999, n. 354 recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione» e successive modifiche ed integrazioni;
VISTO l’Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell’Informazione nella Regione Calabria
stipulato in data 21 aprile 2005 ed il Io Atto Integrativo al suddetto Accordo, stipulato in data 30 dicembre 2005 che prevede il
finanziamento del progetto de quo per c 2.875.000,00 a valere
sul Capitolo del Bilancio regionale n. 24010501, UPB 2.4.01.05,
istituito allo scopo;
CONSIDERATO CHE:
— con decreto dirigenziale n. 17019 del 15/11/2005 è stato
approvato il bando di gara relativo al progetto PR5SIT – Servizi
informativi integrati per la gestione del territorio – Realizzazione
del sistema infrastrutturale per l’erogazione di servizi di informazione, geografica, territoriale e catastale;
— hanno partecipato 3 R.T.I.:
1) Caliò informatica srl – Enterprise Digital Architects Multimedia Press;
2) Engeenering sanità enti locali spa – Consorzio gruppo esc
– IFM srl;
3) Intersiel spa – Core srl – Finsiel spa – Loading s.c.ar.l. –
Sirfin spa – Whynot Outosourcing;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13181
— con decreto dirigenziale n. 990 del 16/2/2006 è stata nominata apposita commissione per la valutazione delle proposte pervenute;
— CONSIDERATO che occorre approvare lo schema di contratto da stipulare con il RTI aggiudicatario Caliò Informatica srl
– Enterprise Digital Architects Multimedia Press, allegato al presente provvedimento per farne parte integrante e sostanziale;
— con decreto dirigenziale n. 18956 del 29/12/2006 è stato
escluso dalla gara il costituendo RTI fra la Società Almaviva Sud
(già Intersiel) mandataria, Core s.r.l., Finsiel s.p.a., Loading
s.c.a.r.l., Sirfin s.p.a. e Whynot Outsourcing s.r.l. ed è stata aggiudicata la gara al RTI Caliò Informatica srl – Enterprise Digital
Architects Multimedia Press per l’importo di c 2.099.000,00 IVA
inclusa;
— VISTA la L.R. n. 34/2002 e ritenuta la propria competenza;
— con nota n. 642 del 16/1/2007 è stato chiesto al RTI aggiudicatario di presentare tutta la documentazione di cui al punto 6
del capitolato tecnico, nonché il DURC relativo a tutte le singole
imprese raggruppate;
RITENUTO CHE:
— da una verifica effettuata sulla base dei valori economici
delle offerte è risultato che il raggruppamento aggiudicatario ha
presentato un’offerta economica con una percentuale di ribasso
del 26,99% superiore alla soglia di anomalia calcolata al 16,37%;
— con nota n. 711 del 12/2/2007 è stato chiesto al RTI aggiudicatario di produrre tutte le precisazioni in merito agli elementi
costitutivi dell’offerta come richiesto dal Decreto Legislativo n.
157/95 art. 25 comma 1;
— il RTI aggiudicatario con nota n. 230 del 23/2/2007 ha presentato i chiarimenti richiesti, ritenuti idonei a giustificare l’offerta economica presentata;
— CONSIDERATO che il RTI escluso dalla gara ha proposto
ricorso n. 196/07 al TAR Calabria avverso il decreto dirigenziale
n. 18956 del 29/12/2006 di aggiudicazione della gara, previa sospensione dell’esecuzione e che il TAR con ordinanza n. 164/07
ha respinto l’istanza cautelare;
— VISTO l’articolo 43 e 45 della Legge regionale 4 febbraio
2002 n. 8;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa che si intendono integralmente
riportati:
— di approvare i chiarimenti forniti ai sensi del Decreto legislativo n. 157/95 art. 25 dal RTI aggiudicatario Caliò Informatica
srl – Enterprise Digital Architects – Multimedia della gara
PR5SIT – Servizi informativi integrati per la gestione del territorio – Realizzazione del sistema infrastrutturale per l’erogazione di servizi di informazione, geografica, territoriale e catastale;
— di approvare lo schema di contratto da stipulare con il RTI
Caliò Informatica srl – Enterprise Digital Architects – Multimedia Press allegato al presente provvedimento per farne parte
integrante e sostanziale;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 3 maggio 2007
Giuseppe Fragomeni
(segue allegato)
13182
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13183
13184
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5354 del 4 maggio 2007
POR Calabria 2000-2006. Misura 6.3 «Società dell’Informazione» - Progetto «SCOPRO» Sistema della Conoscenza
per la Programmazione ed il Controllo delle Politiche Regionali – Implementazione di nuovi servizi analoghi a quelli già
affidati al soggetto aggiudicatario – Liquidazione stato di
avanzamento 8o mese.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 modificato ed integrato dalla Legge 15 luglio 2002, n. 145;
VISTA la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
VISTA la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 recante «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della
spesa per il personale»;
VISTO il D.P.G.R. 24 giugno 1999, n. 354 recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione» e successive modificazioni ed integrazioni;
VISTO il D.P.G.R. 3 giugno 2005, n. 71 recante «Riordino
della struttura della Giunta Regionale»;
13185
VISTO il contratto stipulato con il menzionato RTI – repertorio n. 9241 del 10 aprile 2006 – registrato il 13 aprile 2006 – n.
1757 – serie 3a che prevede all’art. 7 le modalità di pagamento;
PRESO ATTO della comunicazione della Intersiel S.p.A. datata 4 ottobre 2006 di variazione della denominazione della medesima in Almaviva Sud S.p.A.;
VISTA la nota del 15 maggio 2006 acquisita agli atti in data 16
maggio 2006, prot. n.115/S.I. del RTI FINSIEL S.p.A. – INTERSIEL S.p.A. – EOS S.p.A., con la quale comunica che gli importi
erogati saranno fatturati all’Amministrazione regionale dall’INTERSIEL SpA (ora Almaviva Sud) per nome e conto della RTI
nel suo complesso;
ATTESO che la Commissione di collaudo nella seduta del 19
marzo 2007 ha positivamente valutato gli atti prodotti dal RTI
aggiudicatario e relativi al III rilascio e considerati pienamente
corrispondenti a quanto previsto come oggetto di rilascio 8o
mese, punti b) e d) indicati nel paragrafo «3.1 Azioni Progettuali» dell’offerta tecnica;
VISTA la fattura n. A28020071000000069 del 20 marzo 2007
di c 510.000,00 IVA compresa, emessa da Almaviva Sud SpA da
Rende relativa all’erogazione del 50% dell’importo contrattuale;
CONSIDERATO che il Responsabile della Misura 6.3 ha verificato la regolarità amministrativa della documentazione trasmessa dalla commissione di collaudo;
VISTO l’art. 45 della legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8;
DATO ATTO CHE:
— con decreto dirigenziale del Dipartimento n. 3 «Bilancio,
Programmazione, Affari comunitari e Finanze» n. 114 del 30/5/
2000 è stato affidato e realizzato lo studio di fattibilità inerente le
necessità e la fruibilità delle sorgenti informative occorrenti ad
un sistema di supporto alle decisioni della Regione, a cura del
Consorzio di Ricerca per l’Energia e le Applicazioni Tecnologiche dell’Elettromagnetismo costituito dalle Università Federico II di Napoli, la II Università di Napoli, l’Università di Cassino e l’Ansaldo Ricerche, a seguito del quale sono stati definiti i
requisiti di un sistema di supporto alle decisioni (SCOPRO);
— l’obiettivo del progetto denominato «SCOPRO» (Sistema
della Conoscenza per la Programmazione ed il Controllo delle
Politiche Regionali) è quello di realizzare un sistema atto a supportare gli amministratori locali nei processi decisionali in tema
di pianificazione e programmazione degli interventi e delle politiche di sviluppo dei vari comparti del tessuto socio-economico
calabrese, integrando informazioni provenienti da varie sorgenti
informative interne ed esterne alla Regione ed offrendo alle diverse classi di utenti (i decisori dei vari dipartimenti regionali e
delle altre amministrazioni locali) ambienti avanzati di analisi
dei dati, specializzati per dominio applicativo, che consentano di
monitorare l’andamento degli interventi in tempo reale e di mettere in relazione obiettivi, risorse investite e risultati ottenuti; con
decreto dirigenziale 13688 del 26 settembre 2003 è stata aggiudicata la realizzazione del progetto SCOPRO al RTI FINSIEL
S.p.A. – INTERSIEL S.p.A. – EOS S.p.a., successivamente all’espletamento delle procedure di gara, indetta con decreto dirigenziale n. 9616 del 30 luglio 2002;
VISTO il decreto dirigenziale n. 3640 del 31 marzo 2006 con
il quale è stata affidata, ai sensi dell’art. 7, comma secondo, lettera f) del D.Lgs. 157/95, al RTI FINSIEL S.p.A. – INTERSIEL
S.p.A. – EOS S.p.A., l’implementazione di nuovi servizi analoghi a quelli già affidati con l’appalto principale;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa che si intendono integralmente
riportati:
— di liquidare alla società Almaviva Sud S.p.a. – con sede
legale in Rende (CS), Via J.F. Kennedy, 53 – l’importo di c
510.000,00 IVA compresa, a saldo della fattura n.
A28020071000000069 del 20 marzo 2007 relativa all’erogazione del 50% dell’importo contrattuale;
— di imputare la relativa spesa sul capitolo 2532201 del bilancio regionale relativo all’esercizio finanziario 2007, in conto
residui, giusta impegno n. 2690/2002;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Il Dirigente Generale
Giuseppe Fragomeni
DECRETO n. 5364 del 4 maggio 2007
Rettifica decreto n. 4782 del 26 aprile 2007 – Società «Telecom Italia SpA».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 e successive modifiche ed integrazioni;
13186
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
2. di confermare, così come si conferma, l’intero contenuto
del proprio decreto n. 4782/2007, nelle parti non modificate dal
presente atto;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24 giugno 1999, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per
come modificato ed integrato con decreto del Presidente della
Giunta regionale n. 206 del 15 dicembre 2000;
3. di disporre, ai sensi della legge regionale 4 settembre
2001, n. 19, la pubblicazione del presente provvedimento sul
Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Pietro Cefalì
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 71
del 2 maggio 2005, recante «Riordino della struttura della Giunta
regionale»;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 771 dell’11/
11/2006, con la quale il Dott. Giuseppe Fragomeni è stato nominato Dirigente Generale ai sensi dell’art. 10, comma 4, della
legge regionale 7 agosto 2001, n. 31, così come modificato dall’art. 4 della legge regionale 10 ottobre 2002, n. 39;
VISTO il decreto n. 297 del 13 novembre del Presidente della
Giunta della Regione Calabria con il quale è stato conferito al dr.
Giuseppe Fragomeni l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 «Presidenza»;
REGIONE CALABRIA
Dipartimento Presidenza
Sistema Informativo Regionale
Elenco bollette pervenute per i bimestri 3/06, 4/06, 5/06 e 6/06
e trasmesse per la relativa liquidazione:
N.
Numero fattura
Telefono
bimestre
1
4222206800086574
96813021028
3/06
1.877,50
2
4220906800020232
96813021028
4/06
32.028,00
3
4222206800135946
88842126865
4/06
433,50
4
5150004020
925007/10
4/06
3.563,50
5
5150004257
925184/08
4/06
1.240,50
6
5150005808
925007/10
5/06
3.921,50
7
5150006049
925184/08
5/06
1.248,50
8
4220906800024965
88842154415
5/06
5.437,50
9
4222206800025027
88842126865
5/06
31.759,50
10
4220906800024856
88842120880
5/06
6.991,00
11
4220906800025043
88811707259
5/06
45.408,50
12
5150007602
925007/10
6/06
3.922,00
DATO ATTO CHE per mero errore materiale sono stati riportate, nell’allegato elenco di cui al decreto n. 4782/2007, la fattura
n. 5150000468 non relativa ai bimestri di cui trattasi e invertito
l’importo delle fatture n. 4220906800020232 e n.
4222206800135946;
13
5150007842
925184/08
6/06
1.249,50
14
4220906800030701
88842154415
6/06
5.469,00
15
4222206800030637
88842126865
6/06
32.234,50
RITENUTO, quindi, di dover apportare la necessaria rettifica;
16
4220906800030606
88842120880
6/06
7.502,50
17
4220906800030646
88811707259
6/06
70.438,00
18
4220906800030790
88842832336
6/06
12.286,00
19
5150002542
925007/13
3/06
494,00
Totale
267.505,00
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 582 del 20
giugno 2005, con la quale il Dirigente Pietro Cefalì è stato assegnato al Dipartimento n. 2 «Presidenza»;
VISTO il decreto del Dirigente Generale n. 10262 del 28
giugno 2005, con il quale il Dirigente Pietro Cefalì è stato incaricato della direzione del Settore n. 5 «Sistema Informativo Regionale»;
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34, e successive
modificazioni ed integrazioni, e ritenuta la propria competenza;
CONSIDERATO CHE con decreto dirigenziale n. 4782 del 26
aprile 2007 si disponeva la liquidazione delle fatture (bollette)
della società «TELECOM Italia SpA» relative al 3o, 4o, 5o e 6o
bimestre 2006, concernenti la trasmissione dati degli uffici centrali e periferici dell’Amministrazione regionale, per un importo
complessivo di c 253.789,49, al netto delle note di credito ammontanti ad c 13.729,51;
VISTO l’art. 30 della legge regionale 13 maggio 1996, n. 7;
Importo c
VISTI gli artt. 43 e 45 della legge regionale 4 febbraio 2002, n.
8;
DECRETA
Per le motivazioni espresse in premessa,
1. di modificare parzialmente il decreto n. 4782/2007, sostituendo l’elenco a suo tempo predisposto con il nuovo elenco
allegato al presente provvedimento, il cui importo, a seguito
delle modifiche sopra richiamate, da corrispondere alla società
«TELECOM ITALIA SpA» è pari ad c 253.775,49;
Al totale sono da detrarre note di credito per un totale di c
13.729,51.
Importo da liquidare c 253.775,49.
Innocenza Ruberto
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13187
DECRETO n. 5494 del 7 maggio 2007
DECRETO n. 5496 del 7 maggio 2007
Interventi di solidarietà sociale. Liquidazione contributo
ordinario e straordinario.
Legge Regionale n. 24/90, art. 14. Liquidazione contributo
per il Comune di Caccuri 2002.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO l’art. 30 lettera b) Legge 7/96 che dà potere di spesa e
di amministrazione delle risorse al Dirigente di Settore;
VISTA la L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002 recante «Ordinamento
del bilancio e della contabilità della Regione Calabria»;
VISTE le leggi regionali n. 23 del 31/7/87 e n. 15 del 7/7/88;
CONSIDERATO:
CHE con deliberazione della Giunta regionale n. 1913 del
3/6/99 sono stati approvati i criteri per la gestione e modalità di
utilizzo dei fondi stanziati per interventi assistenziali e provvidenze varie in favore dei dipendenti regionali;
CHE con decreto n. 11186 dell’11/9/2006 del Dirigente preposto, è stata impegnata sul capitolo n. 1003106 al n. 2774 del
7/9/06, la somma di c 1.008.000,00;
CHE è necessario procedere alla liquidazione del contributo
straordinario «Solidarietà» e contributo ordinario «Spese mediche» relativamente alle istanze già esaminate e ritenute complete di documentazione;
CHE l’importo da liquidare ai beneficiari di cui agli allegati
elenchi, che sono parte integrante del presente provvedimento,
ammonta ad c 1.947,00 per il contributo straordinario ed c
5.810,71 per il contributo ordinario;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il decreto dirigenziale n. 10934 del 12 luglio 2004, con
il quale è stato concesso, per l’anno 2002, il contributo previsto
dalla legge regionale n. 24/90, assegnando al Comune di Caccuri
la somma di c 5.164,00;
VISTA la nota con la quale il citato Comune ha chiesto la
liquidazione del finanziamento ottenuto, allegando la documentazione prevista dal disciplinare regolamentante le modalità di
erogazione del contributo;
VISTA la legge regionale n. 17 del 28/12/2006, di autorizzazione per l’esercizio provvisorio del bilancio di previsione della
Regione per l’anno finanziario 2007;
DATO ATTO che per la liquidazione si sono verificate le condizioni di cui all’art. 45 della legge regionale n. 8/2002;
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34 e ss.mm.ii. e
ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n.
354/99 e successive modifiche ed integrazioni;
DECRETA
CHE l’importo complessivo di c 7.757,71 va imputato al capitolo 1003106 impegno n. 2774 del 7/9/06, per le istanze ammesse a contributo straordinario e ordinario;
DI liquidare a favore del Comune di Caccuri la somma di c
5.164,00;
CHE esiste la disponibilità finanziaria sul capitolo 1003106
anno 2006 giusto impegno n. 2774 del 7/9/06;
DI imputare la spesa di c 5.164,00, sul capitolo 2312101 del
bilancio di previsione 2007, fondi perenti 2002, impegno n. 6573
del 18/12/2002;
CHE si sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45 della
L.R. 8/2002;
DECRETA
Per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato:
DI liquidare la somma complessiva di c 7.757,71 ai beneficiari di cui agli allegati elenchi che fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
DI autorizzare la ragioneria generale ad emettere il relativo
mandato di pagamento;
DI disporre, per intero, la pubblicazione del presente provvedimento nel B.U.R..
Catanzaro, lì 7 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Arch. Francesco Aiello
DI imputare l’importo di c 7.757,71 al capitolo 1003106 anno
2006 giusto impegno n. 2774 del 7/9/06;
DI autorizzare il Dirigente del Settore Ragioneria Generale ad
emettere i relativi mandati di pagamento per l’importo indicato e
secondo le modalità specificate per ciascuno dei beneficiari di
cui all’allegato elenco;
DI PRENDERE ATTO:
CHE si sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45 della
L.R. n. 8/2002;
DI pubblicare il presente decreto in forma integrale, omessi gli
allegati, sul bollettino ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 7 maggio 2007
Dott.ssa Rosalia Marasco
DECRETO n. 5679 del 9 maggio 2007
Arch. Francesco Cersosimo – Proroga comando per esigenze Struttura Speciale dell’Assessorato ai «Lavori Pubblici, Acque, Politica della Casa».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO CHE:
Con Decreto Dirigenziale n. 5770 del 17/5/2006, è stata disposta la proroga di Comando presso la Struttura Speciale dell’Assessore ai «Lavori Pubblici, Acque, Politica della Casa»,
On.le Luigi Incarnato, dell’Arch. Francesco Cersosimo, nato a
Mormanno (CS) il 26/11/1969 ed ivi residente in Via S. Paternostro 14, dipendente del Consiglio Regionale della Calabria,
13188
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Categ. D, in qualità di componente, per la durata di dodici mesi,
a decorrere dal 3/5/2006 e fino al 2/5/2007, salvo proroga e/o
anticipata risoluzione;
— stabilire che il comando di che trattasi avrà efficacia giuridica subordinatamente alla adozione, da parte del Presidente
della Giunta regionale di apposito decreto di assegnazione dello
stesso presso la predetta Struttura, ai sensi della L.R. n. 7/96;
Con successivo D.P.G.R. n. 286 del 27/10/2006, il Presidente
della Giunta regionale ha disposto l’assegnazione dello stesso
presso l’Assessorato succitato, fino al 2/5/2007 e, comunque,
fino alla cessazione della carica di Assessore dell’On. Luigi Incarnato;
— stabilire, inoltre, che l’Arch. Cersosimo Francesco, al termine del comando di che trattasi dovrà rientrare presso l’Ente di
appartenenza senza la necessità di ulteriore provvedimento al
riguardo ma con riferimento al presente;
Con nota n. 41 del 16/4/2007, pervenuta al protocollo del Settore Giuridico in data 18/4/2007 ed acquisita al n. 6825, l’Assessore Regionale ai «Lavori Pubblici, Acque, Politica della Casa»,
On.le Luigi Incarnato, comunica che intende continuare ad avvalersi per le esigenze della propria Struttura, in qualità di componente ed in posizione di Comando, della collaborazione dell’Arch. Francesco Cersosimo, dipendente del Consiglio Regionale della Calabria, Categ. D, per ulteriori mesi dodici, salvo
proroga e/o anticipata risoluzione;
— dare atto che la spesa relativa al trattamento economico
spettante all’interessato, per l’intero periodo di comando, ivi
compresi gli oneri previdenziali ed assistenziali, sono a carico
della Giunta regionale, che successivamente provvederà a rimborsare quanto anticipato dal Consiglio Regionale della Calabria, mentre quant’altro spettante allo stesso per indennità di
Struttura, straordinario ecc., provvederà direttamente la Giunta
regionale, di cui alle deliberazioni della Giunta regionale n. 47
del 15/1/2002 e n. 837 del 24/9/2002;
ATTESO che con nota prot. 6862 del 19/4/2007, ed in considerazione di quanto sopra, è stato richiesto al Consiglio Regionale della Calabria, Dipartimento di Gestione Settore Risorse
Umane, il relativo nulla-osta;
— imputare la spesa relativa all’utilizzo, in posizione di comando, dell’Arch. Cersosimo Francesco, al Capitolo 1002109
«Spese per stipendi, altri assegni fissi e contributi diversi a carico
dell’Ente, inerenti al personale addetto alle Segreterie Particolari
del Presidente e degli Assessori della Giunta regionale, nonché
per l’indennità forfettizzata del Personale che presta servizio
nelle Strutture Ausiliarie dei Dipartimenti (artt. 5 e 8 della Legge
regionale 13/5/1996 n. 7, articolo 3 della Legge regionale 26/5/
1997 n. 8, art. 1, comma 5, della Legge regionale 28/8/2000, n.
14; Legge Regionale 29/10/2001 n. 24) (spese obbligatorie)»,
giusto impegno n. 24 del 19/1/2007;
VISTA la nota n. 2792/8a Leg./RC del 26/4/2007, pervenuta al
protocollo del Settore Giuridico del Personale in data 2/5/2007
ed acquisita al n. 7384, con la quale il Dirigente del Settore, del
Dipartimento Gestione Risorse Umane del Consiglio Regionale
della Calabria – concede il nulla-osta al comando in argomento,
presso la Struttura Speciale succitata, all’Arch. Cersosimo Francesco, per mesi dodici, a decorrere dal 3/5/2007, salvo proroga
e/o anticipata risoluzione;
RITENUTO dover provvedere al riguardo;
VISTA la L.R. del 22/11/2005, n. 16;
VISTA la Legge regionale n. 7/96;
VISTO il Decreto Legislativo n. 165 del 30/3/2001, per come
modificato ed integrato dalla legge 15 luglio 2002, n. 145;
VISTA la Deliberazione G.R. 548 del 6/6/2005;
VISTO il Decreto dirigenziale n. 9695 del 15/6/2005;
— autorizzare gli uffici competenti del Settore Giuridico ed
Economico del Personale, per gli adempimenti conseguenti al
presente provvedimento;
— notificare il presente decreto all’Arch. Cersosimo Francesco, al Consiglio Regionale della Calabria, e a tutte le Strutture
interessate;
— provvedere alla pubblicazione integrale del presente provvedimento sul B.U.R. Calabria.
Catanzaro, lì 9 maggio 2007
Dott.ssa Rosalia Marasco
VISTO il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici
e dei Servizi;
SU proposta dell’Ufficio interessato, formulata alla stregua
dell’istruttoria compiuta dalle Strutture competenti;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente ripetuti e confermati:
— prendere atto della nota n. 41 del 16/4/2007, dell’Assessore Regionale ai «Lavori Pubblici, Acque, Politica della Casa»,
On.le Luigi Incarnato;
— disporre, la proroga del comando, presso la Struttura Speciale dell’Assessore ai «Lavori Pubblici, Acque, Politica della
Casa», On.le Luigi Incarnato, dell’Arch. Francesco Cersosimo,
nato a Mormanno (CS) il 26/11/1969 ed ivi residente in Via S.
Paternostro 14, dipendente del Consiglio Regionale della Calabria, Categ. D, in qualità di componente, per la durata di dodici
mesi, a decorrere dal 3/5/2007 e fino al 2/5/08 salvo proroga e/o
anticipata risoluzione;
DECRETO n. 5689 del 9 maggio 2007
Struttura Ausiliaria Dipartimento n. 13 – Dipendente Sig.
Antonio Maisetta.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Dirigenziale n. 15666 del 24/11/2006, con il
quale il dipendente regionale Sig. Antonio Maisetta, nato a Gimigliano il 22/8/1957 ed ivi residente in Via B. Telesio, matricola 469600, categoria B3, è stato assegnato all’Ufficio di supporto del Dirigente Generale Vicario del Dipartimento n. 13 «Tutela della Salute e Politiche Sanitarie»;
VISTA la nota n. 75/DG del 2/5/2007, pervenuta al protocollo
del Settore Giuridico il 3/5/2007 ed acquisita al n. 7365, con la
quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 13 Dr. Domenico
Crupi, comunica che dal 3/5/2007 intende avvalersi della collaborazione del dipendente Sig. Antonio Maisetta, in qualità di
componente nella propria struttura;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
RITENUTO dover prendere atto di quanto sopra;
VISTA la L.R. n. 7/96;
13189
VISTA la L.R. n. 7/96 art. 30 lettera B che dà potere di spesa e
di amministrazione delle risorse al Dirigente di Settore;
VISTO il D.legs. 165 del 30/3/2001 e successive modificazioni ed integrazioni;
VISTA la L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002 «Ordinamento del
bilancio e della contabilità della Regione Calabria»;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 47 del 15/1/
2002 e successiva n. 837 del 24/9/2002;
VISTA la L.R. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTA la Deliberazione G.R. 548 del 6/6/2005;
VISTO il Decreto dirigenziale n. 9695 del 15/6/2005;
VISTO il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici
e dei Servizi;
SU conforme proposta dell’Ufficio interessato, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle Strutture competenti;
DECRETA
Per quanto espresso in premessa che qui si intende integralmente confermato:
— prendere atto della nota dirigenziale di cui in premessa;
— assegnare, presso la Struttura Ausiliaria del Dipartimento
n. 13 «Tutela della Salute e Politiche Sanitarie», il dipendente
regionale Sig. Antonio Maisetta, nato a Gimigliano il 22/8/1957
ed ivi residente in Via B. Telesio, matricola 469600, categoria
B3, già supporto Vicario ed in qualità di componente, con decorrenza 3/5/2007;
— imputare la spesa relativa all’utilizzo, del sig. Antonio
Maisetta al Capitolo 1002109 «Spese per stipendi, altri assegni
fissi e contributi diversi a carico dell’Ente, inerenti al personale
addetto alle Segreterie Particolari del Presidente e degli Assessori della Giunta regionale, nonché per l’indennità forfettizzata
del Personale che presta servizio nelle Strutture Ausiliarie dei
Dipartimenti (artt. 5 e 8 della Legge regionale 13/5/1996 n. 7,
articolo 3 della Legge regionale 26/5/1997 n. 8, art. 1, comma 5,
della Legge regionale 28/8/2000, n. 14; Legge Regionale 29/10/
2001 n. 24) (spese obbligatorie)», giusto impegno n. 24 del 19/
1/2007;
— autorizzare gli uffici competenti del Settore Giuridico ed
Economico del Personale, per gli adempimenti conseguenti al
presente provvedimento;
— notificare il presente decreto al dipendente regionale Sig.
Antonio Maisetta, nonché a tutte le Strutture interessate;
— provvedere alla pubblicazione integrale del presente provvedimento sul B.U.R. Calabria.
Catanzaro, lì 9 maggio 2007
Dott.ssa Rosalia Marasco
DECRETO n. 5717 del 10 maggio 2007
Liquidazione fattura n. 681 del 12 aprile 2007 per iscrizione all’Associazione Italiana Formatori (A I F).
VISTO il decreto n. 3543 del 30 marzo 2007 recante «Iscrizione all’AIF (Associazione Italiana Formatori)»;
VISTA la fattura n. 861 del 12 aprile 2007 per l’importo di c
510,00, emessa dall’AIF e relativa all’iscrizione all’Associazione;
CONSIDERATO che esiste la disponibilità finanziaria sul capitolo 1003108 dell’esercizio provvisorio del bilancio di previsione per l’anno 2007 giusto impegno n. 644 del 27/3/2007;
CHE si sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45, comma
a), L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002;
RITENUTO di dover procedere al pagamento della fattura
emessa dall’Associazione Italiana Formatori (AIF) di Milano.
DECRETA
Per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato:
— di liquidare all’Associazione Italiana Formatori di Milano
la somma di c 510,00;
— di imputare detta somma sul capitolo 1003108 dell’esercizio provvisorio del bilancio di previsione per l’anno 2007,
giusto impegno n. 644 del 27/3/2007;
— di autorizzare il dirigente del Settore Ragioneria ad emettere il relativo mandato di pagamento di c 510,00 tramite bonifico bancario presso Credito Artigiano – Milano Stelline c/c n.
350 – ABI 3512 – CAB 1614;
— di prendere atto che si sono realizzate le condizioni di cui
all’art. 45 della L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002;
— di pubblicare il presente decreto nella sua forma integrale
sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 10 maggio 2007
Dott. Giuseppe Mazzeo
DECRETO n. 5888 dell’11 maggio 2007
Avv. Sergio Lupinacci, nato il 29/1/1966 – Consulente c/o la
Vice-presidenza della Giunta Regionale di cui alla D.G.R. n.
570 del 13/6/2005 – Liquidazione periodo: 13/6/2005-12/6/
2006, acconto.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 30/3/2001 – Testo Unico Pubblico
Impiego;
VISTO il decreto del Presidente della Regione n. 354 del 24/
6/1999;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.lgs. n. 165/2001 e successive modificazioni;
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13/5/1996 e successive modificazioni;
13190
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il decreto P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 per come modificato ed integrato con D.P.R. n. 206 del 15 dicembre 2002;
CONSIDERATO che il presente provvedimento rientra nelle
competenze del Dirigente responsabile del Settore Economico e
previdenziale del Dipartimento del Personale, così come previsto
dalla L.R. n. 7/96, giusta decreto dirigente generale n. 598 del
12/2/2007;
VISTA la L.R. n. 13/96;
VISTA la D.G.R. n. 570 del 13/6/2005, con cui è stato conferito all’Avv. Sergio Lupinacci, nato a Cosenza il 29/1/1966, l’incarico di consulente esterno del sig. Vice-Presidente della Giunta
regionale, Assessore Nicola Adamo;
VISTO il contratto rep. n. 6382 sottoscritto in data 24/8/2005
in cui è stato stabilito che l’incarico decorre dalla data della delibera di nomina ed avrà la durata di mesi dodici o, in ogni caso,
avrà termine con la cessazione dalla carica dell’Assessore Nicola
Adamo e che sarà corrisposto, all’Avv. Sergio Lupinacci per l’attività dallo stesso svolta, un compenso lordo annuo di c
37.800,00 oltre IVA e CPA, ad emissione di fatture ed al rimborso delle spese di viaggio sostenute in quanto residente fuori
regione;
VISTA la nota dell’Assessore Nicola Adamo, prot. n. 112 del
26/2/2007 acquisita agli atti in data 2/3/2007, con cui si trasmettono le relazioni relative all’attività svolta dallo stesso consulente nel periodo: 13/6/2005-12/6/2006 e le fatture prestazioni,
ai fini della liquidazione in favore dell’Avv. Sergio Lupinacci
della somma lorda complessiva di c 46.590,23, comprensiva di
IVA e CPA e di rimborso delle spese di viaggio sostenute, in
quanto residente fuori regione;
CONSIDERATO, però, che alla data odierna la disponibilità
finanziaria per coprire l’intera somma, non è sufficiente, per cui
si può liquidare, solamente, un acconto pari ad c 27.000,00 utilizzando l’impegno n. 2450 del 9/6/2005, assunto con la D.G.R.
n. 570 del 13/6/2005 in favore dello stesso Avv. Sergio Lupinacci
e per come sviluppato nella scheda contabile allegata;
VISTA la L.R. n. 17 del 28/12/2006 e precisamente l’art. 1 –
comma n. 1, relativa all’autorizzazione dell’esercizio provvisorio del bilancio 2007, nel quale è stato inserito, nella disponibilità operativa di questo Dipartimento, il capitolo 1002108;
RILEVATO che la citata spesa grava sull’apposito capitolo
1002108 del bilancio regionale – giusta impegno n. 2450 del
9/6/2005 – D.G.R. n. 570 del 13/6/2005 – in conto residuo anno
2005;
VISTA la L.R. n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni dettate dall’art. n. 43 e n. 45 della L.R. n. 8/2002 e che sono stati acquisiti i
documenti che comprovano il diritto ai creditori;
DECRETA
1. di liquidare all’Avv. Sergio Lupinacci, nato a Cosenza il
29/1/1966 (C.F.: LPNSRG66A29D086N), quale acconto sulle
prestazioni dallo stesso effettuate, la somma lorda di c 27.000,00
comprensiva di IVA e CPA e di rimborso delle spese di viaggio
sostenute, in quanto residente fuori regione, relativa al compenso
spettante allo stesso per il periodo: 13/6/2005-12/6/2006, quale
consulente esterno dell’assessore Nicola Adamo;
2. di gravare la spesa complessiva di c 27.000,00 sull’apposito capitolo 1002108 del bilancio regionale giusta impegno n.
2450 del 9/6/2005 – D.G.R. n. 570 del 13/6/2005 – in conto residuo anno 2005;
3. di provvedere, con separato atto, alla liquidazione del
saldo dovuto per le prestazioni effettuate, successivamente all’approvazione del bilancio definitivo del corrente anno 2007 e,
quindi, alla disponibilità finanziaria sul capitolo 1002108, competente;
4. di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi mandati di pagamento in favore dei beneficiari.
Il presente provvedimento sarà pubblicato interamente sul
BUR.
Catanzaro, lì 11 maggio 2007
Dott. Giuseppe Longo
DECRETO n. 5932 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Vero Luigi – Contratto repertorio n. 10737 – Periodo ottobre-dicembre 2006.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo n. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTA la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, per come modificato
con D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTA la decisione CE C(2002) 2345 con la quale è stato
approvato il Programma Operativo Regionale (POR) 2000/2006
della Calabria;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 735 del 2
agosto 2000, con la quale è stato adottato il relativo Complemento di programmazione;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 6 del
19 gennaio 2006 relativo al conferimento delle funzioni di Responsabile dell’Organismo di Controllo al Dirigente Dott. Giustino Ranieri;
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 155 del 20/3/2006
con la quale è stato istituito il capitolo 12020106 con la denominazione «Spese per la costituzione di una UOA denominata Servizio di Controllo di II livello sui Fondi Comunitari» afferente
all’UPB di pertinenza del Dipartimento Presidenza;
VISTO il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento
Presidenza n. 4061 dell’11/4/2007 con cui è stata conferita la
delega delle funzioni amministrative connesse all’attività di
competenza dell’Organismo di Controllo, al Dirigente di Settore
Responsabile dr. Giustino Ranieri;
VISTO il Decreto D.G. n. 13791 del 25/10/2006 con il quale:
— è stato conferito l’incarico di collaborazione professionale
a supporto dell’attività dell’Organismo di Controllo di II livello,
tra gli altri, al Dr. Luigi Vero;
— è stato approvato lo schema di contratto per la regolazione
del rapporto giuridico-economico con il suddetto Professionista;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— è stato assunto l’impegno di spesa n. 3350 del 25/10/2006,
per c 44.000,00 sul capitolo 12020106 del bilancio dell’esercizio
2006, per la liquidazione del compenso relativo alla prestazione
di collaborazione professionale;
VISTO il contratto repertoriato al n. 10737, con il quale sono
state convenute le modalità del rapporto, il quale prevede all’art.
6 il pagamento della collaborazione in tranches bimestrali;
Con protocollo n. 61/OC del 9/2/2007, il report relativo alla
prestazione resa nel periodo 27 ottobre-27 dicembre 2006;
DATO ATTO, ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. b), L.R. n. 8
del 4/2/2002, che si sono realizzate le condizioni stabilite all’art.
6 del contratto di collaborazione;
PRESO ATTO, della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «Compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale;
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione delle competenze maturate nel periodo ottobre/dicembre 2006;
VISTA la Legge regionale 4/2/2002 n. 8 art. 45;
ACQUISITO il parere ai sensi dell’art. 44 L.R. 4/2/2002 n. 8
in ordine alla regolarità contabile;
DECRETA
Per i motivi espressi in premessa che qui si intendono confermati, di:
1) Corrispondere le competenze contrattuali dovute al Dr.
Luigi Vero, per le attività espletate nel periodo 27 ottobre-27
dicembre 2006.
2) Prendere atto della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale, riportante il compenso
lordo da corrispondere al predetto Professionista per il periodo
considerato, quantizzato in c 5.616,00.
3) Liquidare, sull’impegno n. 3350 del 25/10/2006 capitolo
12020106/06, acceso con decreto n. 13791/06, la somma di c
5.616,00 al lordo delle ritenute di legge, come segue:
Dr. Luigi Vero
DECRETO n. 5934 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Focarelli Barone Stefano - Contratto repertorio n. 10736 –
Periodo ottobre-dicembre 2006.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo n. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;
ACQUISITI agli atti d’Ufficio:
Beneficiario
13191
Causale
Importo c
Compenso periodo
ottobre-dicembre 2006
4.500,00
Oneri rivalsa (CP + IVA)
1.116,00
Totale
VISTA la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, per come modificato
con D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTA la decisione CE C(2002) 2345 con la quale è stato
approvato il Programma Operativo Regionale (POR) 2000/2006
della Calabria;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 735 del 2
agosto 2000, con la quale è stato adottato il relativo Complemento di programmazione;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 6 del
19 gennaio 2007 relativo al conferimento delle funzioni di Responsabile dell’Organismo di Controllo al Dirigente Dott. Giustino Ranieri;
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 155 del 20/3/2006
con la quale è stato istituito il capitolo 12020106 con la denominazione «Spese per la costituzione di una UOA denominata Servizio di Controllo di II livello sui Fondi Comunitari» afferente
all’UPB di pertinenza del Dipartimento Presidenza;
VISTO il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento
Presidenza n. 4061 dell’11/4/2007 con cui è stata conferita la
delega delle funzioni amministrative connesse all’attività di
competenza dell’Organismo di Controllo, al Dirigente di Settore
Responsabile dr. Giustino Ranieri;
VISTO il Decreto D.G. n. 13791 del 25/10/2006 con il quale:
— è stato conferito l’incarico di collaborazione professionale
a supporto dell’attività dell’Organismo di Controllo di II livello,
tra gli altri, al Dr. Focarelli Barone Stefano;
— è stato approvato lo schema di contratto per la regolazione
del rapporto giuridico-economico con il suddetto Professionista;
— è stato assunto l’impegno di spesa n. 3350 del 25/10/2006,
per c 44.000,00 sul capitolo 12020106 del bilancio dell’esercizio
2006, per la liquidazione del compenso relativo alla prestazione
di collaborazione professionale;
5.616,00
4) Autorizzare la Ragioneria Generale alla emissione dei
mandati di pagamento, operate le ritenute di legge, come da
scheda contabile allegata.
5) Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
VISTO il contratto repertoriato al n. 10736/06, con il quale
sono state convenute le modalità del rapporto, il quale prevede
all’art. 6 il pagamento della collaborazione in tranches bimestrali;
ACQUISITI agli atti d’Ufficio:
Con protocollo n. 53/OC dell’8/2/2007, il report relativo alla
prestazione resa nel periodo 27 ottobre/dicembre 2006;
Catanzaro, lì 11 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dr. Giustino Ranieri
DATO ATTO, ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. b), L.R. n. 8
del 4/2/2002, che si sono realizzate le condizioni stabilite all’art.
6 del contratto di collaborazione;
13192
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
PRESO ATTO, della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «Compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale;
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione delle competenze maturate nel periodo ottobre/dicembre 2006;
VISTA la Legge regionale 4/2/2002 n. 8 art. 45;
ACQUISITO il parere ai sensi dell’art. 44 L.R. 4/2/2002 n. 8
in ordine alla regolarità contabile;
DECRETA
Per i motivi espressi in premessa che qui si intendono confermati, di:
1) Corrispondere le competenze contrattuali al Dr. Focarelli
Barone Stefano, per le attività espletate nel periodo 27 ottobre-27
dicembre 2006.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, per come modificato
con D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTA la decisione CE C(2002) 2345 con la quale è stato
approvato il Programma Operativo Regionale (POR) 2000/2006
della Calabria;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 735 del 2
agosto 2000, con la quale è stato adottato il relativo Complemento di programmazione;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 6 del
19 gennaio 2007 relativo al conferimento delle funzioni di Responsabile dell’Organismo di Controllo al Dirigente Dott. Giustino Ranieri;
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 155 del 20/3/2006
con la quale è stato istituito il capitolo 12020106 con la denominazione «Spese per la costituzione di una UOA denominata Servizio di Controllo di II livello sui Fondi Comunitari» afferente
all’UPB di pertinenza del Dipartimento Presidenza;
2) Prendere atto della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale, riportante il compenso
lordo da corrispondere al predetto Professionista per il periodo
considerato, quantizzato in c 5.616,00.
VISTO il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento
Presidenza n. 4061 dell’11/4/2007 con cui è stata conferita la
delega delle funzioni amministrative connesse all’attività di
competenza dell’Organismo di Controllo, al Dirigente di Settore
Responsabile dr. Giustino Ranieri;
3) Liquidare, sull’impegno n. 3350 del capitolo
12020106/06, acceso con decreto n. 13791/06, la somma di c
5.616,00 al lordo delle ritenute di legge, come segue:
VISTO il Decreto D.G. n. 13791 del 25/10/2006 con il quale:
Beneficiario
Focarelli
Barone Stefano
Causale
Importo c
Compenso periodo
ottobre-dicembre 2006
4.500,00
Oneri rivalsa (CP + IVA)
1.116,00
Totale
5.616,00
4) Autorizzare la Ragioneria Generale alla emissione dei
mandati di pagamento, operate le ritenute di legge, come da
scheda contabile allegata.
5) Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
— è stato conferito l’incarico di collaborazione professionale
a supporto dell’attività dell’Organismo di Controllo di II livello,
tra gli altri, al Dr. Cosimo Nesci;
— è stato approvato lo schema di contratto per la regolazione
del rapporto giuridico-economico con il suddetto Professionista;
— è stato assunto l’impegno di spesa n. 3350 del 25/10/2006,
per c 44.000,00 sul capitolo 12020106 del bilancio dell’esercizio
2006, per la liquidazione del compenso relativo alla prestazione
di collaborazione professionale;
VISTO il contratto repertoriato al n. 10734, con il quale sono
state convenute le modalità del rapporto, il quale prevede all’art.
6 il pagamento della collaborazione in tranches bimestrali;
ACQUISITI agli atti d’Ufficio:
Catanzaro, lì 11 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dr. Giustino Ranieri
Con protocollo n. 59/OC del 9/2/2007, il report relativo alla
prestazione resa nel periodo 27 ottobre-27 dicembre 2006;
DATO ATTO, ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. b), L.R. n. 8
del 4/2/2002, che si sono realizzate le condizioni stabilite all’art.
6 del contratto di collaborazione;
DECRETO n. 5937 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Nesci Cosimo - Contratto repertorio n. 10734 – Periodo ottobre-dicembre 2006.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo n. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTA la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7;
PRESO ATTO, della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «Compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale;
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione delle competenze maturate nel periodo ottobre/dicembre 2006;
VISTA la Legge regionale 4/2/2002 n. 8 art. 45;
ACQUISITO il parere ai sensi dell’art. 44 L.R. 4/2/2002 n. 8
in ordine alla regolarità contabile;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETA
Per i motivi espressi in premessa che qui si intendono confermati, di:
1) Corrispondere le competenze contrattuali dovute al Dr.
Cosimo Nesci, per le attività espletate nel periodo 27 ottobre-27
dicembre 2006.
2) Prendere atto della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale, riportante il compenso
lordo da corrispondere al predetto Professionista per il periodo
considerato, quantizzato in c 5.616,00.
3) Liquidare, sull’impegno n. 3350 del capitolo
12020106/06, acceso con decreto n. 13791/06, la somma di c
5.616,00 al lordo delle ritenute di legge, come segue:
Beneficiario
Nesci Cosimo
Causale
Importo c
Compenso periodo
ottobre-dicembre 2006
4.500,00
Oneri rivalsa (CP + IVA)
1.116,00
Totale
5.616,00
4) Autorizzare la Ragioneria Generale alla emissione dei
mandati di pagamento, operate le ritenute di legge, come da
scheda contabile allegata.
5) Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
13193
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 6 del
19 gennaio 2007 relativo al conferimento delle funzioni di Responsabile dell’Organismo di Controllo al Dirigente Dott. Giustino Ranieri;
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 155 del 20/3/2006
con la quale è stato istituito il capitolo 12020106 con la denominazione «Spese per la costituzione di una UOA denominata Servizio di Controllo sui Fondi Comunitari» afferente all’UPB di
pertinenza del Dipartimento Presidenza;
VISTO il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento
Presidenza n. 4061 dell’11/4/2007 con cui è stata conferita la
delega delle funzioni amministrative connesse all’attività di
competenza dell’Organismo di Controllo, al Dirigente di Settore
Responsabile dr. Giustino Ranieri;
VISTO il Decreto D.G. n. 13791 del 25/10/2006 con il quale:
— è stato conferito l’incarico di collaborazione professionale
a supporto dell’attività dell’Organismo di Controllo di II livello,
tra gli altri, al Dr. Francesco Mazzei;
— è stato approvato lo schema di contratto per la regolazione
del rapporto giuridico-economico con il suddetto Professionista;
— è stato assunto l’impegno di spesa n. 3350 del 25/10/2006,
per c 44.000,00 sul capitolo 12020106 del bilancio dell’esercizio
2006, per la liquidazione del compenso relativo alla prestazione
di collaborazione professionale;
VISTO il contratto repertoriato al n. 10735, con il quale sono
state convenute le modalità del rapporto, il quale prevede all’art.
6 il pagamento della collaborazione in tranches bimestrali;
ACQUISITI agli atti d’Ufficio:
Catanzaro, lì 11 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dr. Giustino Ranieri
DECRETO n. 5940 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Francesco Mazzei - Contratto repertorio n. 10735 – Periodo
ottobre-dicembre 2006.
Con protocollo n. 60/OC del 9/2/2007, il report relativo alla
prestazione resa nel periodo 27 ottobre-27 dicembre 2006;
DATO ATTO, ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. b), L.R. n. 8
del 4/2/2002, che si sono realizzate le condizioni stabilite all’art.
6 del contratto di collaborazione;
PRESO ATTO, della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «Compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale;
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione delle competenze maturate nel periodo ottobre/dicembre 2006;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la Legge regionale 4/2/2002 n. 8 art. 45;
VISTO il Decreto Legislativo n. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;
ACQUISITO il parere ai sensi dell’art. 44 L.R. 4/2/2002 n. 8
in ordine alla regolarità contabile;
VISTA la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7;
DECRETA
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, per come modificato
con D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
Per i motivi espressi in premessa che qui si intendono confermati, di:
VISTA la decisione CE C(2002) 2345 con la quale è stato
approvato il Programma Operativo Regionale (POR) 2000/2006
della Calabria;
1) Corrispondere le competenze contrattuali dovute al Dr.
Francesco Mazzei, per le attività espletate nel periodo 27 ottobre-27 dicembre 2006.
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 735 del 2
agosto 2000, con la quale è stato adottato il relativo Complemento di programmazione;
2) Prendere atto della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente de-
13194
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
creto quale parte integrante e sostanziale, riportante il compenso
lordo da corrispondere al predetto Professionista per il periodo
considerato, quantizzato in c 5.616,00.
delega delle funzioni amministrative connesse all’attività di
competenza dell’Organismo di Controllo, al Dirigente di Settore
Responsabile dr. Giustino Ranieri;
3) Liquidare, sull’impegno n. 3350 del capitolo
12020106/06, acceso con decreto n. 13791/06, la somma di c
5.616,00 al lordo delle ritenute di legge, come segue:
VISTO il Decreto D.G. n. 13791 del 25/10/2006 con il quale:
Beneficiario
Dr. Francesco
Mazzei
Causale
Importo c
Compenso periodo
ottobre-dicembre 2006
4.500,00
Oneri rivalsa (CP + IVA)
1.116,00
Totale
5.616,00
4) Autorizzare la Ragioneria Generale alla emissione dei
mandati di pagamento, operate le ritenute di legge, come da
scheda contabile allegata.
5) Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
— è stato conferito l’incarico di collaborazione professionale
a supporto dell’attività dell’Organismo di Controllo di II livello,
tra gli altri, al Dr. Gianfranco Occhiuto;
— è stato approvato lo schema di contratto per la regolazione
del rapporto giuridico-economico con il suddetto Professionista;
— è stato assunto l’impegno di spesa n. 3350 del 25/10/2006,
per c 44.000,00 sul capitolo 12020106 del bilancio dell’esercizio
2006, per la liquidazione del compenso relativo alla prestazione
di collaborazione professionale;
VISTO il contratto repertoriato al n. 10733, con il quale sono
state convenute le modalità del rapporto, il quale prevede all’art.
6 il pagamento della collaborazione in tranches bimestrali;
ACQUISITI agli atti d’Ufficio:
Con protocollo n. 83/OC del 13/2/2007, il report relativo alla
prestazione resa nel periodo 27 ottobre-27 dicembre 2006;
Catanzaro, lì 11 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dr. Giustino Ranieri
DECRETO n. 5946 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Gianfranco Occhiuto - Contratto repertorio n. 10733 – Periodo ottobre-dicembre 2006.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo n. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;
DATO ATTO, ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. b), L.R. n. 8
del 4/2/2002, che si sono realizzate le condizioni stabilite all’art.
6 del contratto di collaborazione;
PRESO ATTO, della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «Compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale;
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione delle competenze maturate nel periodo ottobre/dicembre 2006;
VISTA la Legge regionale 4/2/2002 n. 8 art. 45;
ACQUISITO il parere ai sensi dell’art. 44 L.R. 4/2/2002 n. 8
in ordine alla regolarità contabile;
VISTA la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7;
DECRETA
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, per come modificato
con D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
Per i motivi espressi in premessa che qui si intendono confermati, di:
VISTA la decisione CE C(2002) 2345 con la quale è stato
approvato il Programma Operativo Regionale (POR) 2000/2006
della Calabria;
1) Corrispondere le competenze contrattuali dovute al Dr.
Gianfranco Occhiuto, per le attività espletate nel periodo 27 ottobre-27 dicembre 2006.
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 735 del 2
agosto 2000, con la quale è stato adottato il relativo Complemento di programmazione;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 6 del
19 gennaio 2006 relativo al conferimento delle funzioni di Responsabile dell’Organismo di Controllo al Dirigente Dott. Giustino Ranieri;
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 155 del 20/3/2006
con la quale è stato istituito il capitolo 12020106 con la denominazione «Spese per la costituzione di una UOA denominata Servizio di Controllo di II livello sui Fondi Comunitari» afferente
all’UPB di pertinenza del Dipartimento Presidenza;
VISTO il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento
Presidenza n. 4061 dell’11/4/2007 con cui è stata conferita la
2) Prendere atto della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale, riportante il compenso
lordo da corrispondere al predetto Professionista per il periodo
considerato, quantizzato in c 5.616,00.
3) Liquidare, sull’impegno n. 3350 del 25/10/2006 capitolo
12020106/06, acceso con decreto n. 13791/06, la somma di c
5.616,00 al lordo delle ritenute di legge, come segue:
Beneficiario
Dr. Gianfranco
Occhiuto
Causale
Importo c
Compenso periodo
ottobre-dicembre 2006
4.500,00
Oneri rivalsa (CP + IVA)
1.116,00
Totale
5.616,00
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
4) Autorizzare la Ragioneria Generale alla emissione dei
mandati di pagamento, operate le ritenute di legge, come da
scheda contabile allegata.
5) Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
13195
VISTO il contratto repertoriato al n. 10732, con il quale sono
state convenute le modalità del rapporto, il quale prevede all’art.
6 il pagamento della collaborazione in tranches bimestrali;
ACQUISITI agli atti d’Ufficio:
Con protocollo n. 160/OC del 5/3/2007, il report relativo alla
prestazione resa nel periodo 27 ottobre-27 dicembre 2006;
Catanzaro, lì 11 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dr. Giustino Ranieri
DECRETO n. 5947 dell’11 maggio 2007
Liquidazione prestazione collaborazione professionale Dr.
Nitti Francesco Saverio Contratto repertorio n. 10732 – Periodo ottobre-dicembre 2006.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo n. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;
DATO ATTO, ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. b), L.R. n. 8
del 4/2/2002, che si sono realizzate le condizioni stabilite all’art.
6 del contratto di collaborazione;
PRESO ATTO, della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «Compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale;
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione delle competenze maturate nel periodo ottobre/dicembre 2006;
VISTA la Legge regionale 4/2/2002 n. 8 art. 45;
ACQUISITO il parere ai sensi dell’art. 44 L.R. 4/2/2002 n. 8
in ordine alla regolarità contabile;
VISTA la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, per come modificato
con D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
VISTA la decisione CE C(2002) 2345 con la quale è stato
approvato il Programma Operativo Regionale (POR) 2000/2006
della Calabria;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 735 del 2
agosto 2000, con la quale è stato adottato il relativo Complemento di programmazione;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 6 del
19 gennaio 2006 relativo al conferimento delle funzioni di Responsabile dell’Organismo di Controllo al Dirigente Dott. Giustino Ranieri;
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 155 del 20/3/2006
con la quale è stato istituito il capitolo 12020106 con la denominazione «Spese per la costituzione di una UOA denominata Servizio di Controllo di II livello sui Fondi Comunitari» afferente
all’UPB di pertinenza del Dipartimento Presidenza;
VISTO il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento
Presidenza n. 4061 dell’11/4/2007 con cui è stata conferita la
delega delle funzioni amministrative connesse all’attività di
competenza dell’Organismo di Controllo, al Dirigente di Settore
Responsabile dr. Giustino Ranieri;
VISTO il Decreto D.G. n. 13791 del 25/10/2006 con il quale:
— è stato conferito l’incarico di collaborazione professionale
a supporto dell’attività dell’Organismo di Controllo di II livello,
tra gli altri, al Dr. Nitti Francesco Saverio;
— è stato approvato lo schema di contratto per la regolazione
del rapporto giuridico-economico con il suddetto Professionista;
— è stato assunto l’impegno di spesa n. 3350 del 25/10/2006,
per c 44.000,00 sul capitolo 12020106 del bilancio dell’esercizio
2006, per la liquidazione del compenso relativo alla prestazione
di collaborazione professionale;
DECRETA
Per i motivi espressi in premessa che qui si intendono confermati, di:
1) Corrispondere le competenze contrattuali dovute al Dr.
Nitti Francesco Saverio, per le attività espletate nel periodo 27
ottobre-27 dicembre 2006.
2) Prendere atto della scheda contabile ed economica, risultante dalla tabella di calcolo della procedura informatica «compensi a terzi della Gestione Contratti», allegata al presente decreto quale parte integrante e sostanziale, riportante il compenso
lordo da corrispondere al predetto Professionista per il periodo
considerato, quantizzato in c 5.616,00.
3) Liquidare, sull’impegno n. 3350 del 25/10/2006 capitolo
12020106/06, acceso con decreto n. 13791/06, la somma di c
5.616,00 al lordo delle ritenute di legge, come segue:
Beneficiario
Dr. Nitti
Francesco
Saverio
Causale
Importo c
Compenso periodo
ottobre-dicembre 2006
4.500,00
Oneri rivalsa (CP + IVA)
1.116,00
Totale
5.616,00
4) Autorizzare la Ragioneria Generale alla emissione dei
mandati di pagamento, operate le ritenute di legge, come da
scheda contabile allegata.
5) Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 11 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dr. Giustino Ranieri
13196
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5959 del 14 maggio 2007
Dipartimento Attività Produttive – Assegnazione componente Segreteria Tecnica.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il proprio Decreto Dirigenziale n. 721 del 19/2/2007,
con il quale il dipendente del Consiglio Regionale Sig. Cammareri Giovanni, nato a Melicuccà l’8/12/1961 e residente a Gioia
Tauro in Via Filicuso, domiciliato a Reggio Calabria in Via Vecchia Pentimele, n. 9, Cat. C, è stato assegnato all’Ufficio di supporto del Dirigente Generale Vicario del Dipartimento n. 5 «Attività Produttive», in posizione di comando a far data dal 19/2/
2007 e per la durata di mesi dodici;
VISTA la nota n. 2340/dip. del 9/5/2007, pervenuta al protocollo del Settore Giuridico il 10/5/2007 ed acquisita al n. 7881,
con la quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 5 Dr. Francesco De Grano, comunica che intende avvalersi della collaborazione del dipendente Sig. Cammareri Giovanni, in qualità di
componente nella segreteria tecnica, istituita con D.G.R. n. 6 del
5/1/2007;
RITENUTO dover prendere atto di quanto sopra;
VISTA la L.R. n. 8 del 19/4/2007;
VISTO il D.legs. 165 del 30/3/2001 e successive modificazioni ed integrazioni;
VISTA la Deliberazione G.R. 548 del 6/6/2005;
VISTO il Decreto dirigenziale n. 9695 del 15/6/2005;
VISTO il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici
e dei Servizi;
SU conforme proposta dell’Ufficio interessato, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle Strutture competenti;
DECRETA
Per quanto espresso in premessa che qui si intende integralmente confermato:
— prendere atto della nota dirigenziale di cui in premessa;
— assegnare, con decorrenza immediata ed in posizione di
comando, alla Segreteria Tecnica, istituita con deliberazione
della Giunta regionale n. 6 del 5/1/2007 presso il Dipartimento
«Attività Produttive», il sig. Cammareri Giovanni nato a Melicuccà l’8/12/1961 e residente a Gioia Tauro in Via Filicuso, dipendente del Consiglio Regionale – Cat. C1, fino alla durata del
comando già in atto;
— imputare la spesa relativa all’utilizzo, del sig. Cammareri
Giovanni al Capitolo 1002109 «Spese per stipendi, altri assegni
fissi e contributi diversi a carico dell’Ente, inerenti al personale
addetto alle Segreterie Particolari del Presidente e degli Assessori della Giunta regionale, nonché per l’indennità forfettizzata
che presta servizio nelle Strutture Ausiliarie dei Dipartimenti
(artt. 5 e 8 della Legge regionale 13/5/1996 n. 7, articolo 3 della
Legge regionale 26/5/1997 n. 8, art. 1, comma 5, della Legge
regionale 28/8/2000, n. 14; Legge Regionale 29/10/2001 n. 24)
L.R. n. 8 del 19/4/07); (spese obbligatorie)», giusto impegno n.
24 del 19/1/2007;
— autorizzare gli uffici competenti del Settore Giuridico ed
Economico del Personale, per gli adempimenti conseguenti al
presente provvedimento;
— notificare il presente decreto al dipendente regionale Sig.
Cammareri Giovanni, nonché a tutte le Strutture interessate;
— provvedere alla pubblicazione integrale del presente provvedimento sul B.U.R. Calabria.
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
Dott.ssa Rosalia Marasco
DECRETO n. 5962 del 14 maggio 2007
Dipendente Schirripa Pasquale nato il 3/9/48 matricola
755250 – Aspettativa non retribuita per motivi personali.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che il dipendente Schirripa Pasquale, matricola
755250 in servizio presso l’Ufficio Emigrazione di Catanzaro,
con istanza del 10/5/07 acquisita in pari data al protocollo del
settore Giuridico con il n. 7854 ha chiesto la concessione di un
periodo di aspettativa non retribuita per motivi personali per la
durata di gg. 20 (venti) con decorrenza 14/5/2007;
CHE il succitato dipendente non ha mai goduto nel triennio di
riferimento di analogo congedo;
VISTO l’art. 27 della L.R. n. 9 del 28/3/1975;
VISTO l’art. 11 del CCNL del 14/9/2000;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99, avente per oggetto «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo,
da quella di gestione»;
VISTO l’art. 24 del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi, approvato dalla G.R. con provvedimento n.
1513 del 14/5/99;
RILEVATO CHE il periodo di aspettativa non retribuita comporta la riduzione proporzionale delle ferie maturate o maturande
e non è utile ai fini giuridici ed economici;
DATO ATTO CHE il dipendente collocato in aspettativa può,
in qualsiasi momento, riassumere servizio attivo, previo adeguato preavviso da rendersi alla Regione;
RITENUTO dover provvedere a riguardo;
VISTA la Delibera di G.R. n. 548 del 6/6/05;
SU conforme proposta dell’Ufficio competente, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate
DECRETA
Per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono
integralmente confermate:
— accogliere l’istanza del dipendente Schirripa Pasquale,
nato a Placanica il 3/9/48 matricola 755250, in servizio presso
l’Ufficio Emigrazione di Catanzaro e di collocarlo in aspettativa
non retribuita per gg. 20 (venti), con decorrenza 14/5/2007;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— dare mandato al Settore Gestione Economica del Personale di provvedere ad adottare i conseguenti provvedimenti di
competenza;
— dare atto che l’aspettativa di che trattasi, comporta la riduzione proporzionale delle ferie maturate o maturande, nonché la
non utilità ai fini giuridici ed economici;
— dare atto altresì che il dipendente collocato in aspettativa
può, in qualsiasi momento, riassumere servizio attivo, previo
adeguato preavviso da rendersi all’Ente;
— notificare il presente decreto, al Settore Gestione Economica del Personale, all’interessato sig. Schirripa Pasquale residente a Placanica in via San Rocco 4/A, e al Responsabile dell’Ufficio Emigrazione – Pal. Europa Santa Maria di Catanzaro,
ove il medesimo risulta funzionalmente assegnato;
— provvedere alla pubblicazione del presente provvedimento
sul BUR Calabria.
13197
— liquidare alla dott.ssa Filomena Pandolfi nata il 17/1/74,
già dirigente regionale matricola 641, cessata dal servizio il 29/
1/2007, una somma pari alla retribuzione complessiva per gg. 17
di congedo ordinario non goduto nell’anno 2006 per indifferibili
esigenze di servizio, così come previsto dall’art. 17 comma 13
del vigente CCNL Area della Dirigenza;
— dare mandato al Settore Economico di provvedere ad adottare i conseguenti provvedimenti di competenza;
— notificare il presente Decreto al Settore Gestione Economica del Personale, e all’interessata dott.ssa Filomena Pandolfi,
residente in Via Nazionale n. 37 – 87020 S. Nicola Arcella (CS);
— pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale della
Regione Calabria.
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
Dott.ssa Rosalia Marasco
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
Dott.ssa Rosalia Marasco
DECRETO n. 5964 del 14 maggio 2007
DECRETO n. 5963 del 14 maggio 2007
Dott.ssa Filomena Pandolfi nata il 17/1/74 matricola 641 –
Liquidazione ferie non godute – art. 17 CCNL Area della Dirigenza.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO CHE, la dott.ssa Filomena Pandolfi, nata il 17/
1/74, già dirigente regionale con contratto a tempo determinato,
cessava dal servizio in data 29/1/2007;
VISTA l’istanza con la quale la dott.ssa Filomena Pandolfi,
chiede la liquidazione delle ferie maturate e non godute nell’anno 2006 per indifferibili esigenze di servizio e del rateo maturato nell’anno 2007;
Retribuzione di risultato incarico responsabile di misura
POR Calabria 2000-2006 – Misura «4.9 – Silvicoltura». Dipendente Sig. Adduci Vincenzo – matricola 5350 – Estratto ai
sensi dell’art. 51 – L.R. 19/2001.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che con decreto n. 3845 del 5/4/2006, adottato
da questo Dipartimento, è stato conferito su proposta del Dirigente Generale del Dipartimento n. 6, al dipendente Sig. Adduci
Vincenzo l’incarico di responsabile della misura «4.9 – Silvicoltura» con inizio attività 27/4/06 e scadenza 26/4/2007 e conseguentemente è stato stipulato il relativo contratto n. 9337/06;
ACCERTATO CHE, la stessa dirigente al 29/1/2007, data di
cessazione dall’incarico, non ha goduto per indifferibili esigenze
di servizio, di 17 gg. di ferie relative all’anno 2006 così come si
evince dall’attestato dell’1/12/06, rilasciato dal dirigente del settore Giuridico;
CONSIDERATO che all’art. 3 del predetto contratto a decorrere dal 27/4/06 è prevista l’attribuzione al dipendente incaricato
di un trattamento economico accessorio così composto: retribuzione di posizione nella misura di c 10.329,14 annui lordi per 13
mensilità e retribuzione di risultato, su proposta del Dirigente
Generale del Dipartimento n. 3, in ragione del 25% della somma
di cui alla precedente annualità;
VISTO l’art. 17 comma 13 del CCNL Regioni Enti Locali –
Area della Dirigenza che prevede il pagamento sostitutivo delle
ferie, qualora le stesse, all’atto della cessazione del rapporto di
lavoro, non siano state fruite per esigenze di servizio;
CONSIDERATO che il Dirigente del Dipartimento n. 6 ha
comunicato la positiva valutazione per la corresponsione della
retribuzione di risultato espletata dal dipendente per il periodo
interessato;
VISTO l’art. 8 comma 2 del CCNL Area della Dirigenza –
Biennio economico 2000/2001 del 12/2/2002;
VISTA la delibera di G.R. n. 548 del 6/6/05;
RITENUTO dover provvedere a riguardo;
SU conforme proposta dell’Ufficio competente, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate:
RITENUTO doversi definire il procedimento di che trattasi si
redige, a conclusione dello stesso, il presente provvedimento finale con le finalità sopra riportate.
Pubblicazione resa necessaria per il rispetto del trattamento
dei dati, ai sensi della Legge 675/96 e successive modifiche ed
integrazioni.
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
DECRETA
Per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono
integralmente riportate
Giuseppe Fragomeni
13198
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5965 del 14 maggio 2007
Rinnovo incarico responsabile di misura POR Calabria
2000-2006 - Misura «4.9 – Silvicoltura». Dipendente Sig. Adduci Vincenzo – matricola 5350 – Estratto ai sensi dell’art. 51
– L.R. 19/2001.
ACCERTATO ancora che all’art. 3) del contratto di cui sopra a
decorrere dal 22/3/06 - è prevista l’attribuzione al dipendente
medesimo di un trattamento economico accessorio così composto:
— retribuzione di posizione nella misura di c 10.329,14 annui
lordi per 13 mensilità;
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che con decreto n. 3845 del 5/4/2006, adottato
da questo Dipartimento, è stato conferito su proposta del Dirigente Generale del Dipartimento n. 6, al dipendente Sig. Adduci
Vincenzo l’incarico di responsabile della misura «4.9 – Silvicoltura» con inizio attività 27/4/06 e scadenza 26/4/2007;
CONSIDERATO che alla scadenza tale incarico è stato rinnovato senza soluzione di continuità per uguale periodo a decorrere
dal 27/4/2007 e scadenza 26/4/2006;
RITENUTO doversi definire il procedimento di che trattasi si
redige, a conclusione dello stesso, il presente provvedimento finale con le finalità sopra riportate.
Pubblicazione resa necessaria per il rispetto del trattamento
dei dati, ai sensi della Legge 675/96 e successive modifiche ed
integrazioni.
— retribuzione di risultato in ragione del 25% della somma di
cui al punto 1) a seguito di valutazione annuale da parte del Dirigente Generale del Dipartimento a cui la misura fa riferimento;
CONSIDERATO che al Sig. Alizzi Antonino è stato conferito
incarico dirigenziale – giusto decreto n. 2187 del 2/3/07 – giusto
decreto del Dirigente Generale preposto n. 1339 del 2/3/2007;
CONSIDERATO che con nota trasmessa dal Dirigente Generale del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti e acquisita al protocollo n. 5466 del 28/3/2007 si comunica la positiva valutazione, per l’arco temporale di riferimento 22/3/2006-1/3/2007
dell’attività espletata dal dipendente Sig. Alizzi Antonino in ordine alla misura conferita;
RITENUTO quindi che al dipendente di che trattasi va corrisposta la residua somma di c 2.437,80 al lordo delle ritenute di
legge, quale retribuzione di risultato;
VISTO il decreto n. 9695 del 15/6/2005;
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
Giuseppe Fragomeni
VISTO la L.R. 7/1996;
DECRETA
DECRETO n. 5966 del 14 maggio 2007
POR Calabria 2000-2006 – retribuzione di risultato – Dipendente Sig. Alizzi Antonino – matricola 17550.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il decreto n. 13919 del 12/12/2001, adottato dal Dirigente Generale del Dipartimento «Bilancio e Finanze», di concerto con il Dirigente Generale del Dipartimento «Organizzazione e Personale»;
VISTA la delibera n. 532 del 21/7/03 esecutiva, avente ad oggetto «Programma Operativo Regionale (POR) – Calabria 20002006 – Completamento delle designazioni dei Responsabili di
misura» con cui è stata data possibilità d’incarico anche a personale non idoneo;
VISTA la nota del Dirigente Generale del Dipartimento «Trasporti» acquisita al protocollo n. 8796 del 21/3/2006 con la quale
viene proposta l’attribuzione della responsabilità della misura
«6.1 – Reti e Sistemi di collegamento esterno» al dipendente Sig.
Alizzi Antonino, incluso nell’elenco degli idonei approvato con
il citato decreto n. 13919 del 12/12/01;
ACCERTATO che alla nota di cui sopra hanno fatto seguito:
— il decreto n. 3313 del 28/3/06, adottato da questa Direzione Generale «Organizzazione e Personale» con il quale è stato
attribuito, allo stesso dipendente, l’incarico di responsabile della
misura «6.1 – Reti e Sistemi di collegamento esterno»;
— la stipula del conseguente contratto individuale rep. n.
9240/06 di formalizzazione dell’incarico sopraccitato;
— di determinare il trattamento economico, quale retribuzione di risultato, spettante al dipendente Sig. Alizzi Antonino –
matricola 17550 – nato a Reggio Calabria il 2/1/1952 e residente
a Satriano in v.le Europa, 6 – nell’importo di c 2.437,80, al lordo
di ogni ritenuta di legge, a completamento del contratto con lo
stesso stipulato relativamente al periodo 22/3/06-1/3/2007 e
dalla positiva valutazione dell’attività espletata comunicata dal
Dirigente Generale di cui in premessa;
— di stabilire che gli oneri conseguenti alla liquidazione di
tale trattamento economico graveranno sulle risorse della misura
7.1 del POR Calabria 2000-2006;
— di autorizzare il Dirigente del Settore Economico del Dipartimento n. 2 «Presidenza e Organizzazione del Personale»,
alla liquidazione della somma di cui al presente decreto;
— di pubblicare il presente decreto in forma integrale sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
D.ssa Rosalia Marasco
DECRETO n. 5968 del 14 maggio 2007
Liquidazione competenze ai sensi della L.R. n. 19/1986 a
personale cessato dal servizio per qualsiasi causa o eredi di
personale deceduto.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la L.R. 2/5/1986 n. 19 il cui all’art. 1 stabilisce che, ai
dipendenti regionali o loro aventi causa, compete il trattamento
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
di fine servizio in ragione di 1/12 dell’80% dell’ultima retribuzione annua lorda anziché di «1/15» come previsto a carico dell’INPDAP (ex INADEL), con aggravio del maggiore onere a
carico dell’Amministrazione regionale della Calabria;
CONSIDERATO, che per come risulta dagli atti, che gli ex
dipendenti aventi titolo hanno avanzato istanza, corredandola del
prospetto di liquidazione di indennità di fine rapporto da parte
dell’INPDAP (ed INADEL), per ottenere la liquidazione delle
competenze previste dalla citata L.R.;
RITENUTO dover procedere alla liquidazione in parola, consistente nella differenza emergente tra quella liquidata dall’ex
INADEL – ai sensi della Legge 152/1968 – ed il calcolo effettuato in dodicesimi ai sensi di quanto previsto dall’art. 1 e per i
servizi di cui all’art. 2 della L.R. 19/1986;
VISTI, inoltre:
— i decreti del Presidente della Giunta regionale: n. 354/99 e
n. 206/2000;
— gli artt. 56 e 57 della L.R. 22/5/1978, n. 5, e la L.R. n.
8/2002;
— l’impegno n. 7 del 19/1/2007 sul capitolo di bilancio n.
1003101, di cui al Decreto del Dirigente n. 247 del 22/1/2007;
— le LL.RR.: n. 7/1996 e n. 19/2001;
— la L.R. n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto del creditore e che, quindi, si sono
verificate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa
(artt. 44 e 45 – L.R. n. 8/2002);
13199
DECRETO n. 5988 del 14 maggio 2007
Avv. Luigi Rubino – Proroga Comando per esigenza Struttura Speciale Agricoltura.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la nota n. 153/07 Ass. del 27/4/2007, pervenuta al protocollo del Settore Giuridico in data 3/5/2007 ed acquisita al n.
7455, con la quale l’On.le Mario Pirillo, Assessore all’Agricoltura, Foreste, Forestazione, Caccia e Pesca, ha comunicato che
intende prorogare il comando dell’Avv. Luigi Rubino, nato a
Paola il 9/7/1975, e residente ad Amantea in Via Salvo D’Acquisto n. 31, dipendente del Consiglio Regionale, Cat. D già
componente presso la Struttura Speciale dello scrivente;
ATTESO che con nota prot. 7542 del 7/5/2007, ed in considerazione di quanto sopra, è stato richiesto al Consiglio Regionale
della Calabria, Dipartimento di Gestione Settore Risorse Umane,
il relativo nulla-osta;
VISTA la nota n. 2893/8a, pervenuta al protocollo del Settore
Giuridico del Personale in data 7/5/2007 ed acquisita al n. 7618,
con la quale il Funzionario del Dipartimento Gestione Risorse
Umane del Consiglio Regionale della Calabria, concede il nullaosta al comando in argomento, presso la Struttura Speciale succitata, al sig. Luigi Rubino, per mesi dodici, a decorrere dal 4/5/
2007, salvo proroga e/o anticipata risoluzione;
RITENUTO dover provvedere al riguardo;
VISTA la L.R. del 22/11/2005, n. 16;
VISTA la Legge regionale n. 7/96;
VISTO la L.R. n. 8 del 19/4/2007;
DECRETA
1. che l’importo – al lordo - determinato e spettante ai pensionati (dal Sig. Amoruso Nicola alla Sig.ra Sacchinello Caterina) ammonta complessivamente ad c 97.335,07;
VISTO il Decreto Legislativo n. 165 del 30/3/2001, per come
modificato ed integrato dalla legge 15 luglio 2002, n. 145;
VISTA la Deliberazione G.R. 548 del 6/6/2005;
2. trattenere: a) le ritenute erariali – come per legge; b) per
ritenute varie da destinare ai capitoli o soggetti di pertinenza, la
somma complessiva di c 15.850,00;
3. autorizzare l’ufficio di Ragioneria della Regione Calabria
ad emettere i relativi ordinativi di pagamento;
4. imputare la complessiva spesa di c 97.335,07 sul capitolo
1003101 del corrente esercizio finanziario;
5. dare atto che le rispettive somme saranno liquidate ai beneficiari mediante la procedura degli stipendi del personale regionale.
Il presente atto, verrà trasmesso alle strutture competenti con
le modalità di cui al D.P.G.R. n. 206/2000 ed alla circolare del
Dirigente Generale del 4o Dipartimento n. 200/00 e sarà pubblicato sul B.U.R.C., in forma integrale, ai sensi dell’art. 51 della
L.R. n. 19/2001.
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
VISTO il Decreto dirigenziale n. 9695 del 15/6/2005;
VISTO il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici
e dei Servizi;
SU proposta dell’Ufficio interessato, formulata alla stregua
dell’istruttoria compiuta dalle Strutture competenti;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente ripetuti e confermati:
— prendere atto della nota n. 153/07/Ass. del 27/4/2007, dell’Assessore della Giunta regionale On.le Mario Pirillo;
— stabilire, che il sig. Luigi Rubino, al termine del comando
di che trattasi dovrà rientrare presso l’Ente di appartenenza,
senza la necessità di ulteriore provvedimento al riguardo ma con
riferimento al presente;
Dott. Giuseppe Longo
— dare atto che la spesa relativa al trattamento economico
spettante all’interessato, per l’intero periodo di comando, ivi
13200
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
compresi gli oneri previdenziali ed assistenziali, sono a carico
della Giunta Regionale che successivamente provvederà a rimborsare quanto anticipato dal Consiglio Regionale, della Calabria, mentre quant’altro spettante allo stesso per indennità di
Struttura, provvederà direttamente la Giunta regionale di cui alle
deliberazioni della Giunta regionale n. 47 del 15/1/2002 e n. 837
del 24/9/2002;
— imputare la spesa relativa all’utilizzo, in posizione di comando, del sig. Luigi Rubino, al Capitolo 1002109 «Spese per
stipendi, altri assegni fissi e contributi diversi a carico dell’Ente,
inerenti al personale addetto alle Segreterie Particolari del Presidente e degli Assessori della Giunta regionale, nonché per l’indennità forfettizzata del Personale che presta servizio nelle Strutture Ausiliarie dei Dipartimenti (artt. 5 e 8 della Legge regionale
13/5/1996 n. 7, articolo 3 della Legge regionale 26/5/1997 n. 8,
art. 1, comma 5, della Legge regionale 28/8/2000, n. 14; Legge
Regionale 29/10/2001 n. 24) (spese obbligatorie)», giusto impegno n. 24 del 19/1/2007;
— autorizzare gli uffici competenti del Settore Giuridico ed
Economico del Personale, per gli adempimenti conseguenti al
presente provvedimento;
— notificare il presente decreto al sig. Luigi Rubino, al Consiglio Regionale della Calabria, e a tutte le Strutture interessate;
— provvedere alla pubblicazione integrale del presente provvedimento sul B.U.R. Calabria.
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
Dott.ssa Rosalia Marasco
Dipartimento n. 5
ATTIVITÀ PRODUTTIVE
DECRETO n. 4350 del 17 aprile 2007
POR Calabria 2000/2006 – Mis. 4.2 Az. a) – «Potenziamento e valorizzazione delle infrastrutture per la localizzazione delle attività produttive – Completamento Centro Servizi per l’artigianato Artistico e Tradizionale» – Cofinanziato
dall’Unione Europea (FESR) – Comune di Squillace (CZ) –
II anticipazione.
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
VISTI:
— la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28
che individua compiti e responsabilità del Dirigente generale;
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante
«Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche» come modificato con legge 15
luglio 2002, n. 145;
— la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della spesa per il
personale»;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta Regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di Gestione», per come
modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre
2000;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 770/2006, recante «Ordinamento generale della Struttura organizzativa della
Giunta Regionale» (art. 7, L.R. n. 31/2002);
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 2 del 23/1/2007
con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore n.
1 «Industria, Commercio e Artigianato» all’ing. Bruno Gualtieri
— il decreto del Dirigente Generale Vicario n. 1200 del 28/2/
2007, con il quale è stato conferito al dott. Eugenio Spagnuolo
l’incarico di dirigente del Servizio n. 3 «Reti di distribuzione,
Carburanti, Fiere e Mercati – Rapporti con Camere di Commercio, Consorzi ed aree industriale»;
— la nota del Dirigente del Settore «Industria, Commercio e
Artigianato» n. 282 del 23/3/2007 con la quale il dott. Eugenio
Spagnuolo viene nominato responsabile di tutte le attività afferenti allo sviluppo industriale;
— la legge regionale n. 17 del 28 dicembre 2006 di approvazione del bilancio annuale di previsione della Regione Calabria
per l’anno finanziario 2006 e bilancio pluriennale per il triennio
2006/2008;
— la deliberazione di Giunta Regionale n. 12 del 19 gennaio
2007 di approvazione in via provvisoria del bilancio dipartimentale per l’esercizio finanziario 2007, art. 10, comma 2, della
legge regionale 4 febbraio 2002 n. 8;
— la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i e ritenuta la propria
competenza
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTI:
— il decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Industria – Commercio – Artigianato n. 12956 del 4/12/2001, pubblicato nel BURC del 18/12/2001, con i1 quale si è provveduto
all’approvazione del bando per la concessione di contributi agli
Enti locali per investimenti a valere sulla Mis. 4.2 – az. a) «Potenziamento e valorizzazione delle infrastrutture per la localizzazione delle attività produttive» del POR Calabria 2000-2006;
— il decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Industria – Commercio – Artigianato n. 11277 del 16/9/2002 , con il
quale è stato approvato l’elenco degli Enti per i cui progetti è
stata accertata la sussistenza dei requisiti di ammissibilità, fra i
quali, il Comune di Squillace (CZ);
— il decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Industria – Commercio – Artigianato n. 12879 del 10/10/2002 – come
successivamente modificato con decreto del Dirigente Generale
del Dipartimento Attività Produttive n. 14951 del 18/11/2002 –
con il quale si è provveduto, fra l’altro, all’approvazione della
tabella relativa alla determinazione dell’investimento ammissibile e del contributo concedibile agli Enti locali ammessi alle
agevolazioni finanziarie previste dalla Mis. 4.2 az. a) del POR
Calabria 2000-2006, fra i quali figura il Comune di Squillace
(CZ), con un finanziamento di c pari al 50% dell’investimento
complessivo di c 671.393,97, per l’intervento di «Completamento Centro Servizi per l’artigianato Artistico e Tradizionale»
da realizzare nello stesso Comune;
— la deliberazione G.M. n. 24 del 28/2/2002 con la quale il
Comune di Squillace ha approvato il progetto esecutivo delle
anzidette opere per un importo complessivo di c 671.393,97;
— la deliberazione G.M. n. 52 del 15/5/2003 con la quale il
Comune di Squillace, per le motivazioni addotte nella stessa delibera, ha scisso l’intervento originario in due interventi ed ha
riapprovato il progetto di che trattasi nell’importo complessivo
di c 335.696,96;
— la deliberazione G.M. n. 152 del 18/12/2003 con la quale il
Comune di Squillace rimodulava il quadro economico dell’intervento in parola nell’importo complessivo di c 800.508,20;
DATO ATTO che il Comune di Squillace (CZ), con nota prot.
n. 5429 del 17/11/2005, ha trasmesso le determinazioni di approvazione del 1o e 2o SAL e gli annessi certificati di pagamento
dell’intervento di che trattasi;
VISTA la nota n. 4151 del 22/9/2006, con la quale il responsabile del procedimento del Comune di Squillace ha trasmesso
l’attestazione di spesa alla data del 22/9/2006 per un importo
complessivo di c 443.703,81 di cui 67.139,40 a carico contributo
POR ed ha, altresì, sollecitato l’ulteriore anticipazione del 40%;
VISTA l’attestazione del responsabile del procedimento dalla
quale risulta che l’opera è stata inserita nel programma delle
Opere Pubbliche per il triennio 2002/2004 approvato con deliberazione C.C. n. 14 del 17/6/2002;
VISTA la convenzione sottoscritta in data 7/10/2002 tra l’Amministrazione Regionale ed il predetto Comune, repertariata al n.
433/02 che, all’art. 3, disciplina le modalità di trasferimento della
quota delle risorse pubbliche;
RITENUTO potersi provvedere, sulla base della documentazione acquisita in atti, al trasferimento in favore del Comune di
Squillace dell’anticipazione del 40% per come richiesto con la
citata nota del Responsabile del Procedimento in aggiunta alla
prima anticipazione del 20% già erogata pari ad c 67.139,40 e
che è stata rendicontata;
ATTESO che si sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge regionale 4 febbraio 2002 n. 8;
13201
DECRETA
Per quanto specificato in narrativa, che è parte integrante del
presente decreto, di:
1. liquidare al Comune di Squillace (CZ), in attuazione dell’art. 3 della convenzione Rep. n. 433/02 sottoscritta fra l’Amministrazione regionale ed il predetto Comune in data 7/10/2002,
l’importo di c 134.278,80 a valere sul finanziamento concesso di
c 335.696,96 assentito per la realizzazione dei lavori di «Completamento Centro Servizi per l’artigianato Artistico e Tradizionale», quale seconda anticipazione per come stabilito dall’art. 3,
punto 2, della suddetta Convenzione;
2. gravare l’onere di c 134.278,80 conseguente al presente
atto a carico dell’impegno n. 1291 del 3/5/2006 assunto sul capitolo 6411202 del bilancio 2006 con decreto del Dirigente Generale del Dipartimento alle Attività Produttive n. 5120 dell’8/5/
2006 e contabilizzato nei residui passivi del medesimo capitolo
del bilancio 2007;
3. autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo
mandato di pagamento;
4. disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 17 aprile 2007
Dott. Eugenio Spagnuolo
DECRETO n. 4351 del 17 aprile 2007
Art. 20 della L.R. 25 marzo 2002 n. 15 – Convenzione Regione Calabria – Co.Se.R. dell’1 agosto 2002 – Liquidazione
fattura.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
COMMERCIO ED ARTIGIANATO
VISTO l’art. 20 della L.R. 25 marzo 2002, n. 15 ad oggetto
«Interventi per l’innovazione» che recita: «La Regione Calabria
si avvale, quale strumento funzionale per la tutela e lo sviluppo
dell’artigianato artistico e tradizionale, di una società consortile
costituita dalle associazioni artigiane maggiormente rappresentative a livello regionale, al fine di attuare interventi innovativi,
sperimentali, di sostegno e di coordinamento delle funzioni di
sviluppo dell’artigianato artistico e tradizionale previste dalla
presente legge»;
CHE il D.G. dell’ex 7o Dipartimento, per l’attuazione degli
interventi previsti dal citato articolo 20 della LR n. 15/02, ha
sottoscritto in data 1/8/2002 con il Co.Se.R – Società Consortile
a responsabilità limitata con sede in Catanzaro alla via T. Campanella, 37, apposita convenzione registrata all’ufficio contratti
della Regione Calabria con n. 320/02 ed all’Agenzia delle Entrate ufficio di Catanzaro il 6/8/2002 con n. 3271 – Serie 3;
CHE per l’attuazione degli interventi di che trattasi l’art. 3
della predetta convenzione fissa in c 154.949,00 oltre IVA il corrispettivo annuale da corrispondere al CO.Se.R. in rate semestrali dietro presentazione di una relazione relativa all’attività
svolta e della relativa fattura;
VISTA la nota prot. 28/2/2007 acquisita il 5/2/2007 con prot.
n. 392/87P con la quale il CO.Se.R. ha trasmesso la relazione
delle attività svolte del secondo semestre 2006 e la relativa fattura n. per come previsto dall’art. 3 della convenzione sottoscritta l’1/8/2002;
13202
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO l’art. 43 della L.R. n. 8/2002;
CONSIDERATO che il capitolo di bilancio n. 22020306 –
U.P.B. 2.2.02.03.45 – Bilancio 06 presenta la disponibilità per
far fronte solo parzialmente agli impegni sopra indicati, e che tali
somme erano state all’uopo impegnate con atto n. 4650 del 9/11/
2005 ed atto n. 323 del 16/10/2006;
RITENUTO che, così come previsto dall’art. 45 della L.R. n.
8/2002, con l’acquisizione agli atti della documentazione sopra
indicata, si sono verificate le condizioni per la liquidazione al
Co.Se.R. della fattura sopra indicata
VISTI:
— l’art. 28 della L.R. n. 7/96;
— la D.G.R. n. 2661/1999;
— il D.P.G.R. n. 354/1999 e n. 206/2000;
— il D.D.G. n. 1089 del 27 febbraio 2005;
DECRETA
Per quanto specificato in narrativa, che è parte integrante del
presente decreto di:
Liquidare a favore del Co.Se.R. la somma di c 59.487,20 per il
pagamento parziale della fattura n. 1 del 29/1/2007, emessa ad
acconto dell’importo dovuto di c 92.969,40 per le attività svolte
nel 2o semestre 2006.
Gravare il predetto onere sul residuo impegno n. 4650 dell’11/
11/2005 per c 2.456,60 e sul residuo impegno n. 3223 del 16/10/
2006 per c 57.030,60 sul capitolo di bilancio n. 22020306 –
U.P.B. 2.2.02.03.06 – Bilancio 06.
Autorizzare la ragioneria generale ad emettere i relativi mandati di pagamento;
Disporre la pubblicazione del presente atto nel BURC.
Catanzaro, lì 17 aprile 2007
Il Dirigente del Servizio Artigianato
Dott. Rocco Rullo
DECRETO n. 4352 del 17 aprile 2007
L.R. 25 marzo 2002 n. 15 – Convenzione Regione Calabria
– Co.Se.R. del 27 febbraio 2007 – Anticipazione del 50% dei
fondi assegnati al Soggetto Attuatore.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
COMMERCIO ED ARTIGIANATO
VISTO l’art. 20 della L.R. 25 marzo 2002, n. 15 ad oggetto
«Interventi per l’innovazione» che recita: «La Regione Calabria
si avvale, quale strumento funzionale per la tutela e lo sviluppo
dell’artigianato artistico e tradizionale, di una società consortile
costituita dalle associazioni artigiane maggiormente rappresentative a livello regionale, al fine di attuare interventi innovativi,
sperimentali, di sostegno e di coordinamento delle funzioni di
sviluppo dell’artigianato artistico e tradizionale previste dalla
presente legge»;
PREMESSO:
CHE il D.G. dell’ex 7o Dipartimento, per l’attuazione degli
interventi previsti dal citato articolo 20 della LR n. 15/02, ha
sottoscritto in data 1/8/2002 con il Co.Se.R – Società Consortile
a responsabilità limitata con sede in Catanzaro alla via T. Campanella, 37, apposita convenzione registrata all’ufficio contratti
della Regione Calabria con n. 320/02 ed all’Agenzia delle Entrate ufficio di Catanzaro il 6/8/2002 con n. 3271 – Serie 3;
CHE con decreto n. 21219 del 30/12/2005 pubblicato sul
BURC del 7/2/2006 supplemento straordinario n. 4 al n. 2 dell’1
febbraio 2006 in attuazione del piano di promozione e di interventi a favore delle imprese artigiane del settore artistico tradizionale dal Comitato Regionale per l’Artigianato Artistico Tradizionale, è stata approvata la realizzazione di quattro progetti
innovativi sperimentali e di sostegno all’artigianato artistico tradizionale, di seguito sinteticamente descritti:
1. progetto Pilota «Botteghe Scuola»
2. progetto per la realizzazione di un laboratorio sperimentale
di design
3. progetto esecutivo per la realizzazione di una campagna
informativa sulla Legge Regionale 15/02
4. promozione delle «Eccellenze Artigiane»
CHE il Dirigente Generale Vicario del Dipartimento attività
produttive , per l’attuazione del progetto Pilota «Botteghe
Scuola» e del progetto Promozione delle «Eccellenze Artigiane»,
ha sottoscritto in data 27 febbraio 2007 con il Co.Se.R – Calabria
– Società Consortile a responsabilità limitata con sede in Catanzaro alla via T. Campanella, 37, apposita convenzione registrata
all’ufficio contratti della Regione Calabria con n. 11524 ed all’Agenzia delle Entrate ufficio di Catanzaro il 2/3/2007 con n.
1095 – Serie 3;
VISTO l’articolo 11 della predetta convenzione che regola le
erogazioni finanziarie al soggetto attuatore, ed in base al quale la
Regione si impegna a trasferire al Co.Se.R. Calabria C.F.
00946350790, mediante accredito sul c/c n. 06/0017881 in essere presso la banca Artigiancassa Sede Regionale della Calabria
– Filiale 69 via F. Spasari, 3 con sede in Catanzaro, ABI 10681 –
CAB 04400 – CIN X, intestato a Co.Se.R. Calabria Scarl, «Botteghe scuola – Eccellenza Artigiana» quale quota delle risorse
pubbliche, i fondi a suo tempo concordati e quindi assegnati all’iniziativa e pari a (c 1.750.000,00), secondo le modalità di seguito riportate:
1. alla sottoscrizione della presente convenzione una anticipazione pari al 50% dei fondi assegnati al predetto Soggetto Attuatore;
2. alla presentazione del primo SAL una ulteriore anticipazione pari al 40% dei fondi assegnati al Soggetto Attuatore;
3. il restante 10% dopo avvenuto collaudo tecnico certificato
nei modi di legge, a cura del Soggetto Attuatore.
VISTA la polizza fidejussoria n. 14519/2007 del 5/4/2007
della società «Industria e Finanza» S.p.A. Roma, presentata dal
Coser-Calabria ai sensi dell’articolo 16 della predetta convenzione ed acquisita agli atti di questo Ufficio;
VISTO l’art. 43 della L.R. n. 8/2002;
CONSIDERATO CHE con decreto n. 21219 del 30/12/2005
pubblicato sul BURC del 7/2/2006 supplemento straordinario n.
4 al n. 2 dell’1 febbraio 2006 è stata impegnata la somma di c
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
1.400.000,00 per la realizzazione del progetto «Botteghe
Scuola» e la somma di c 350.000,00 per la realizzazione del progetto Promozione delle «Eccellenze Artigiane» che il capitolo di
bilancio n. 22020305 – U.P.B. 2.2.02.03.05 – presenta le necessarie disponibilità per far fronte agli impegni sopra indicati;
RITENUTO che, così come previsto dall’art. 45 della L.R. n.
8/2002, con l’acquisizione agli atti della documentazione sopra
indicata, si sono verificate le condizioni per la liquidazione al
Co.Se.R-Calabria di una anticipazione pari al 50% dei fondi assegnati e pari a (c 1.750.000,00), al predetto Soggetto Attuatore;
13203
— il D.P.R. 31 gennaio 2001, n. 22, concernente la disciplina
delle scorte di riserva di prodotti petroliferi;
— il D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203, recante norme in materia
di qualità dell’aria relativamente a specifici agenti inquinanti e di
inquinamento prodotto da impianti industriali;
— il D.P.R. 25 luglio 1991, concernente modifiche di indirizzo e coordinamento in materia di emissioni poco significative
e di attività a ridotto inquinamento atmosferico;
— la legge 9 gennaio 1991, n. 9;
VISTI:
— l’art. 28 della L.R. n. 7/96;
— il D.Lgs. 3 febbraio 1993, n. 29;
— la D.G.R. n. 2661/1999;
— il D.P.R. 18 aprile 1994, n. 420;
— il D.P.G.R. n. 354/1999 e n. 206/2000;
— il D.L. 8 agosto 1994, n. 490;
— il D.D.G. n. 1089 del 27 febbraio 2007;
DECRETA
Per quanto specificato in narrativa, che è parte integrante del
presente decreto di:
Liquidare a favore del Co.Se.R.-Calabria la somma di c
850.000,00 a titolo di anticipazione pari al 50% dei fondi assegnati e pari a (c 1.750.000,00), per la realizzazione delle attività
regolate dalla citata convenzione, registrata all’ufficio contratti
della Regione Calabria con n. 11524 ed all’Agenzia delle Entrate
ufficio di Catanzaro il 2/3/2007 con n. 1095 – Serie 3;
Gravare il predetto onere sugli impegni appresso indicati:
— impegno n. 6201/2002 assunto con decreto n. 17791 del
12/12/2002; per c 360.378,80
— impegno n. 4334/2003 assunto con decreto n. 16444 del
13/11/2003; per c 498.709,96
Autorizzare la ragioneria generale ad emettere i relativi mandati di pagamento;
Disporre la pubblicazione del presente atto nel BURC.
Catanzaro, lì 17 aprile 2007
Il Dirigente del Servizio
Dott. Rocco Rullo
DECRETO n. 4629 del 23 aprile 2007
Autorizzazione al sig. Libero Pasquale per la realizzazione
e l’esercizio di un deposito di oli minerali (carburante per uso
agricolo) sito in Pietrapaola (CS) – Loc. Camigliano.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— la legge 23 agosto 2004, n. 239, relativa al riordino del
settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle
disposizioni vigenti in materia di energia;
— l’articolo 1, comma 55, della predetta legge che prevede
che «le regioni esercitano le funzioni amministrative in materia
di lavorazione, stoccaggio e distribuzione di oli minerali non riservate allo Stato;
— la circolare del 7 ottobre 2004, n. 165, della Direzione Generale per l’Energia e le Risorse Minerarie, concernente le
«prime indicazioni per il settore petrolifero» in applicazione alla
citata legge 239/2004;
VISTA l’istanza del 7/11/2005, acquisita al protocollo dell’Ente con n. 3968 del 15/12/2006, con la quale il sig. Libero
Pasquale, ha avanzato richiesta di autorizzazione per l’installazione e la gestione del deposito di oli minerali di cui all’oggetto;
ATTESO che la legge 239/04 ha trasferito tale materia alle
regioni, per cui l’Ente Regione deve procedere a verifica dei requisiti d’esercizio ed emettere un provvedimento di autorizzazione in caso di possesso di tali requisiti;
VISTO il Nulla Osta rilasciato dall’Agenzia delle Dogane
U.T.F. Sezione operativa territoriale di Crotone n. prot. A/2611
del 15/2/07;
VISTA nota prot. n. 18392 del 19/4/2006, del Comando Provinciale dei VV.FF. di Cosenza, che comunica il parere favorevole di competenza con le seguenti prescrizioni aggiuntive:
1) «la consistenza dell’impianto dovrà risultare la seguente:
N. 1 erogatore collegato a serbatoio metallico interrato di capacità mc. 25 destinato a contenere gasolio agricolo per uso pubblico»;
VISTO il parere favorevole di competenza rilasciato dal Comune di Pietrapalola (CS) Prot. n. 1534 del 4/5/2006;
RITENUTA pertanto l’opportunità di accogliere l’istanza;
VISTO:
— il R.D.L. 2 novembre 1933, n. 1741, convertito nella legge
8/2/1934, n. 367, ed il relativo Regolamento di esecuzione, approvato con R.D. 20 luglio 1934, n. 1303;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007 relativo al
«Conferimento incarico di Dirigente del Settore 2 – Politiche
Energetiche – Attività Estrattiva e Risorse Geotermiche – del
Dipartimento 5 «Attività Produttive»
13204
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETA
Art. 8
Per i motivi espressi in premessa che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto:
Di dare atto che avverso il presente decreto è ammesso ricorso
in sede giurisdizionale innanzi al TAR Calabria entro 60 giorni
dalla legittima conoscenza e ricorso straordinario al Capo dello
Stato entro 120 dalla stessa data.
Art. 1
Il Libero Pasquale è autorizzato ad installare ed esercire un
deposito di Oli Minerali (carburante uso agricolo), ubicato nel
Comune di Pietrapaola (CS), Loc. Camigliano, così costituito:
— n. 1 serbatoio interrato da mc. 25 per gasolio uso agricolo;
Art. 9
Restano fermi tutti gli obblighi previsti dalle disposizioni citate nella premessa, nonché quelli derivanti dalla vigente normativa in materia.
Art. 10
— n. 1 erogatore singolo per gasolio uso agricolo;
Art. 2
Alla ditta è fatto obbligo di eseguire i lavori di cui al precedente art. 1 in conformità al progetto presentato a corredo dell’istanza del 15/12/2006 prot. n. 3960 e a quanto determinato e
prescritto dalle Amministrazioni interpellate nel corso della relativa istruttoria.
Art. 3
Il presente decreto sarà pubblicato nel BURC e notificato alla
Ditta interessata, sarà inoltre trasmesso: all’Agenzia delle Dogane U.T.F. di Catanzaro, sez. Staccata di Cosenza, al Comune di
Pietrapaola (CS), al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di
Cosenza nonché alla Segreteria Operativa per la Comunicazione
e per l’informazione, presso il Settore «Comunicazione Istituzionale», sito in Via Alberti, 2.
Catanzaro, lì 23 aprile 2007
Dott. Carmelo Misiti
La ditta, per quanto riguarda le scorte di riserva di prodotto
petroliferi, è tenuta ad osservare le disposizioni stabilite dal
D.P.R. n. 22 del 31/1/01 e successive modificazioni;
Art. 4
La ditta, sotto pena di decadenza, è tenuta ad ultimare i lavori,
oggetto della presente autorizzazione, nel minor tempo possibile, in ogni caso, non oltre i due anni a decorrere dalla data del
presente decreto, dandone comunicazione alla Regione Calabria,
Dipartimento Attività produttive, Settore Politiche Energetiche.
Eventuali proroghe potranno essere concesse con provvedimento della Regione Calabria, Dipartimento Attività produttive,
Settore Politiche Energetiche.
Art. 5
Alla ditta è fatto obbligo di tenere costantemente in efficienza
ed in perfetto stato di conservazione il deposito.
Art. 6
La ditta, ai sensi dell’art. 11 del D.P.R. 18 aprile 1994 n. 420,
non potrà iniziare l’esercizio delle nuove opere prima del collaudo o della verifica definitiva della stessa da parte di un’apposita Commissione composta: da un funzionario tecnico ed uno
amministrativo, di cui uno con funzioni di presidente, della Regione Calabria, da un funzionario tecnico o amministrativo Dipartimento Attività produttive, Settore Politiche Energetiche,
dell’Agenzia delle Dogane competente per territorio; da un rappresentante del Comando Provinciale dei VV.FF. competente per
territorio. Alle operazioni di verifica presenzieranno rappresentanti della ditta.
DECRETO n. 4707 del 24 aprile 2007
A.P.Q. «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale» –
Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Crotone – Integrazione alla convenzione regolante il finanziamento per la realizzazione degli interventi previsti dall’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione per lo
Sviluppo Locale» stipulato il 3/7/2002.
IL DIRIGENTE DI SERVIZIO
PREMESSO che:
— con decisioni della Commissione Europea C (2000) 2345
dell’8/8/2000 e C (2004) 5187 del 15/12/2004 sono stati approvati il Programma Operativo Regionale della Calabria 2000/
2006 e le modifiche a seguito di revisione di metà periodo;
— con deliberazione del 2/8/2001 n. 735 la Giunta Regionale
ha adottato il Complemento di Programmazione del POR Calabria 2000/2006, integrato dalle decisioni del Comitato di Sorveglianza;
l’Intesa Istituzionale di Programma tra il Governo e la Regione Calabria, sottoscritta in data 19 ottobre 1999, costituisce il
quadro di riferimento degli atti di programmazione negoziata che
hanno luogo nella Regione Calabria, nonché lo strumento con il
quale sono stabiliti, tra il Governo e la Giunta della Regione, gli
obiettivi da conseguire per i quali è indispensabile l’azione congiunta dei predetti Organi;
Art. 7
Qualora la Commissione di collaudo accertasse che l’opera
realizzata non è conforme al progetto di massima approvato,
l’esercizio definitivo dell’opera non potrà essere accordato e la
presente autorizzazione potrà essere revocata salvo idoneo adeguamento entro i termini indicati dalla Commissione.
con deliberazione della Giunta Regionale 21/5/2002, n. 447, è
stata approvata la proposta aggiornata dell’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale»
trasmessa al Ministro dell’Economia e Finanze – Dipartimento
per le politiche di Sviluppo e di Coesione – Servizio per le politiche di sviluppo territoriale e le Intese;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13205
— con deliberazione della G.R. 26/8/2003, n. 635, fra l’altro,
è stata assunta la presa d’atto dell’Accordo di Programma
Quadro «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale», sottoscritto in data 3/7/2002;
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante
«Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche» e successive modifiche e integrazioni;
VISTO l’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione
per lo Sviluppo Locale» stipulato in data 3/7/2002 presso il Ministero dell’Economia e Finanze – Dipartimento per le politiche
di sviluppo e di Coesione – Servizio per le politiche di Sviluppo
territoriale, fra lo stesso Ministero, la Regione Calabria, rappresentata dai Dirigenti generali del dipartimento Bilancio e finanze, politiche comunitarie e sviluppo economico e del Dipartimento Industria, commercio e artigianato, nonché dai rappresentanti dei Consorzi per lo Sviluppo industriale della provincia
di Cosenza e della provincia di Reggio Calabria, dei Consorzi
per il nucleo di industrializzazione di Crotone e di Vibo Valentia
e del Consorzio per le aree industriali del comprensorio di Lamezia Terme;
— la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della spesa per il
personale»;
VISTO l’allegato n. 2 dell’Accordo di Programma Quadro
«Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale» – Schede di Intervento – in particolare la Scheda Attività/Intervento relativa al
progetto KR-01, dalla quale risulta, in base alla delibera CIPE n.
138/2000, che la copertura finanziaria concessa dallo Stato per
l’esercizio 2003 è pari ad c 4.200.000,00 e per l’esercizio 2004
pari a c 1.593.800,00, per un totale di c 5.793.800,00;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 49 del 30/1/
2007 con la quale è stato conferito al Dirigente Generale del
Dipartimento n. 5 Attività Produttive l’incarico di responsabile
dell’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione per lo
Sviluppo locale»;
VISTA la deliberazione della G.R. 22/4/04, n. 191 con la quale
è stata approvata la proposta di Convenzione con i Soggetti attuatori – Consorzi per lo sviluppo industriale – dell’APQ «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale»;
VISTA la convenzione stipulata in data 23/7/04 rep. n. 3299
tra la Regione Calabria ed il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Crotone, per come previsto dalla citata
deliberazione n. 635/2003;
CONSIDERATO che il Consorzio per lo Sviluppo Industriale
della Provincia di Crotone con nota n. 3741 del 27/12/2005 ha
presentato la richiesta per rettificare la premessa e l’art. 6 della
convenzione succitata;
VISTI, la premessa e l’art. 6 della suddetta convezione in cui,
per il progetto KR- 01, risulta indicato, a carico dello Stato, un
importo pari a c 5.743.800,00 invece di c 5.793.800,00, come
stabilito dall’allegato n. 2 dell’Accordo di Programma Quadro
«Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale» – Schede di Intervento;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta Regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di Gestione», per come
modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre
2000;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 774 dell’11 novembre 2006 e il decreto del Presidente della Regione n. 300 del
13 novembre 2006 con i quali è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 5 Attività Produttive;
— il decreto n. 1200 del 28/2/2007 con il quale è stato conferito al dott. Eugenio Spagnuolo l’incarico di responsabile del servizio n. 3 del Dipartimento n. 5 Attività Produttive;
— l’ordine di servizio n. 0282 del 23/3/2007 con il quale si
conferisce al dirigente di servizio dr. Eugenio Spagnuolo la titolarità di tutte le attività afferenti lo sviluppo produttivo industriale del Dipartimento n. 5 Attività Produttive.
DECRETA
Per le motivazioni di cui in premessa che si intendono tutte
riportate nel presente dispositivo:
— di approvare l’allegato schema contenente atto aggiuntivo
alla convenzione stipulata in data 23/7/04 tra la Regione Calabria ed il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di
Crotone;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto nel
B.U.R.C.
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
Dott. Eugenio Spagnuolo
VISTO il decreto del Dirigente di Settore del Dipartimento
Attività Produttive n. 23700 del 30 dicembre 2004 con il quale è
stato assunto l’impegno di spesa n. 6844 del 29/12/2004, sul capitolo 2282201 del Bilancio regionale per l’esercizio finanziario
2004, contabilizzato nei residui del medesimo capitolo del Bilancio regionale per il corrente esercizio finanziario 2007;
RITENUTO che si possa procedere, pertanto, alla modifica
della convenzione relativa al progetto KR-01 «Ampliamento
della Z.I. – Infrastrutturazione primaria della località Zigari»,
per compensare la differenza di c 50.000,00;
VISTI:
— la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» e successive modifiche e
integrazioni;
REGIONE CALABRIA
Dipartimento Attività Produttive
CONVENZIONE
Regolante il finanziamento per la realizzazione degli interventi previsti dall’accordo di programma quadro «infrastrutturazione per lo sviluppo locale» stipulato a Roma in data 3/7/2002
PREMESSO
— che in data 3 luglio 2002, in Roma, è stato sottoscritto
l’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale» dal Ministero dell’Economia e delle Finanze,
dalla Regione Calabria, dal Consorzio per lo sviluppo industriale
13206
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
della provincia di Cosenza, dal Consorzio per il nucleo di industrializzazione di Crotone, dal Consorzio per le aree industriali
del comprensorio di Lamezia Terme, dal Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Reggio Calabria e dal Consorzio per il nucleo di sviluppo industriale di Vibo Valentia, che
ha per obiettivo quello di innalzare sensibilmente il grado di attrattività, soprattutto nei confronti delle iniziative imprenditoriali extraregionali, esercitato dal territorio della Regione;
— che, al fine di garantire maggiore incisività al programma
delineato nel suddetto Accordo, tramite la concentrazione degli
investimenti previsti, la Regione Calabria ha provveduto all’individuazione di alcune aree di rilevanza strategica per il sistema
produttivo regionale, sulle quali concentrare gli interventi, tra
quelle già attualmente meglio predisposte ad accogliere insediamenti produttivi (Agglomerati di Sviluppo Industriale);
— che l’agglomerato industriale di Crotone è risultato prescelto per il finanziamento di quattro interventi, fra cui 2 di tipo
infrastrutturale e due studi di fattibilità, di seguito elencati:
KR-01
Ampliamento della Z.I – Infrastrutturazione
primaria della località Zigari
KR-02
Ampliamento della Z.I. – Infrastrutturazione
primaria della località Passovecchio
SDF-KR-01 Studio di fattibilità «Centro smistamento
merci 1o lotto (raccordo ferroviario ed infrastrutture a servizio) – località Zigari»
SDF-KR-02 Studio di fattibilità per la realizzazione di edifici e magazzini a completamento del centro
smistamento merci
2) Progetto KR-02: 3.934.730,00 c totalmente a carico dello
Stato. L’importo non è suscettibile di aumento.
3) Progetto SDF-KR-01: 126.500,00 c totalmente a carico
dello Stato. L’importo non è suscettibile di aumento.
4) Progetto SDF-KR-02: 100.000,00 c totalmente a carico
dello Stato. L’importo non è suscettibile di aumento.
DECRETO n. 4708 del 24 aprile 2007
A.P.Q. «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale» – Erogazione seconda rata relativa agli interventi KR-01 E KR-02,
a favore del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Crotone.
IL DIRIGENTE DI SERVIZIO
PREMESSO che:
— con decisioni della Commissione Europea C (2000) 2345
dell’8/8/2000 e C (2004) 5187 del 15/12/2004 sono stati approvati il Programma Operativo Regionale della Calabria 2000/
2006 e le modifiche a seguito di revisione di metà periodo;
— con deliberazione del 2/8/2001 n. 735 la Giunta Regionale
ha adottato il Complemento di Programmazione del POR Calabria 2000/2006, integrato dalle decisioni del Comitato di Sorveglianza;
— che il costo di tali operazioni, indicate nelle schede intervento, allegato 2 al suddetto «Accordo» è stato determinato dalle
parti in complessivi 6.394.250,00 c per il progetto KR-01; in
3.934.730,00 c per il progetto KR-02; in complessivi 126.500,00
c per il progetto SDF-KR-01; in complessivi 100.000,00 c per il
progetto SDF-KR-02;
l’Intesa Istituzionale di Programma tra il Governo e la Regione Calabria, sottoscritta in data 19 ottobre 1999, costituisce il
quadro di riferimento degli atti di programmazione negoziata che
hanno luogo nella Regione Calabria, nonché lo strumento con il
quale sono stabiliti, tra il Governo e la Giunta della Regione, gli
obiettivi da conseguire per i quali è indispensabile l’azione congiunta dei predetti Organi;
— che per il finanziamento del progetto KR-01 è previsto
dall’Accordo un impegno di spesa di 5.793.800,00 Euro a carico
dello Stato e di 600.450,00 c a carico del Consorzio; per il progetto KR-02 è previsto un impegno di spesa di 3.934.730,00 c
totalmente a carico dello Stato; per il progetto SDF-KR-01 è previsto un impegno di spesa di 126.500,00 c totalmente a carico
dello Stato; per il progetto SDF-KR-02 è previsto un impegno di
spesa di 100.000,00 c totalmente a carico dello Stato;
con deliberazione della Giunta Regionale 21/5/2002, n. 447, è
stata approvata la proposta aggiornata dell’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale»
trasmessa al Ministro dell’Economia e Finanze – Dipartimento
per le politiche di Sviluppo e di Coesione – Servizio per le politiche di sviluppo territoriale e le Intese;
— che la durata del sopra citato Accordo è stata determinata
in quattro anni a decorrere dalla data della stipula dell’Accordo
di Programma Quadro, eventualmente prorogabili;
— con deliberazione della G.R. 26/8/2003, n. 635, fra l’altro,
è stata assunta la presa d’atto dell’Accordo di Programma
Quadro «Infrastrutturazione per lo Sviluppo Locale», sottoscritto in data 3/7/2002;
— che, in virtù di quanto disposto nel menzionato Accordo si
rende ora necessario procedere alla stipula di apposita Convenzione tra la Regione Calabria e i Consorzi esecutori, finalizzata a
regolamentare il finanziamento per la realizzazione degli interventi previsti, nonché i connessi e conseguenti tra le parti.
VISTA la circolare del MEF del 9 ottobre 2003 n. 0032538
riguardante le procedure di monitoraggio degli Accordi di Programma Quadro;
Art. Unico
(Finanziamento)
VISTA la convenzione stipulata in data 23/7/04 rep. n. 3299
tra la Regione Calabria ed il Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Crotone, per come previsto dalla citata
deliberazione n. 635/2003 che all’art. 13 prevede le modalità di
erogazione delle agevolazioni concesse;
Al fine di assicurare la realizzazione di tutte le opere oggetto
della presente Convenzione, il finanziamento previsto è pari a:
1) Progetto KR-01: importo di 6.394.250,00 c, di cui
5.793.800,00 c a carico dello Stato e di 600.450,00 c a carico del
Consorzio. L’importo non è suscettibile di aumento.
DATO ATTO che il Consorzio per lo Sviluppo Industriale
della provincia di Crotone ha adempiuto con nota prot. n. 2124
del 15/10/2004 a quanto richiesto dal Soggetto responsabile pro
tempore dell’Accordo con nota prot. n. 234 del 6/8/2004;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CONSIDERATO che il Consorzio per lo Sviluppo Industriale
della provincia di Crotone con nota n. 3855 del 14/12/2006 ha
presentato richiesta per ulteriori erogazioni sui finanziamenti
degli interventi KR-01 – Ampliamento della Z.I. – Infrastrutturazione primaria della località Zigari, e KR-02 – Ampliamento
della Z.I. – Infrastrutturazione primaria della località Passovecchio;
VISTA l’attestazione del responsabile unico del procedimento
del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della provincia di Crotone attestante l’avanzamento dei lavori nella citata nota n. 3855
del 14/12/2006;
CONSIDERATO che il Consorzio per lo Sviluppo Industriale
della provincia di Crotone ha provveduto alla nomina delle Commissioni di collaudo in corso d’opera di cui all’art. 10 della citata
convenzione fra la Regione Calabria ed il Consorzio;
CONSIDERATO che la struttura competente ha esaminato i
progetti ritenendoli ad un livello progettuale conforme a quanto
previsto dall’art. 13 della citata Convenzione fra Regione Calabria e Consorzio in merito alle anticipazioni delle somme finanziate;
RITENUTO:
CHE per il progetto KR-01 l’importo del finanziamento può
essere rideterminato in c 5.224.999,70 (cinquemilioniduecentoventiquattromilanovecentonovantanove/70), detratte dall’intero
finanziamento le economie per ribasso d’asta evidenziate nel
Quadro Economico approvato dal Consorzio e trasmesso con
nota n. 622 del 13/2/07;
CHE per il progetto KR-02 l’importo del finanziamento può
essere rideterminato in c 3.267.904,03 (tremilioniduecentosessantasettemilanovecentoquattro/03), detratte dall’intero finanziamento le economie per ribasso d’asta evidenziate nel Quadro
Economico approvato dal Consorzio e trasmesso con nota n. 621
del 13/2/07;
CHE l’importo su determinato possa essere oggetto di successive modifiche sulla verifica delle reali economie conseguite, rideterminando l’importo massimo del finanziamento, per le successive erogazioni, in conformità a quanto stabilito rispettivamente dall’art. 13 della citata Convenzione e dalla circolare del
MEF del 9 ottobre 2003 n. 0032538 riguardante le procedure di
monitoraggio degli Accordi di Programma Quadro;
CHE si possa procedere, pertanto, all’erogazione della seconda rata relativa al progetto KR-01 – Ampliamento della Z.I. –
Infrastrutturazione primaria della località Zigari, pari ad c
946.869,56 (novecentoquarantaseimilaottocentosessantanove/
56) e della seconda rata relativa al progetto KR-02 – Ampliamento della Z.I. – Infrastrutturazione primaria della località Passovecchio, pari ad c 653.580,64 (seicentocinquantatremilacinquecentottanta/64) per far fronte al pagamento dei crediti vantati
dagli aventi titolo;
CHE tali erogazioni si intendono a destinazione vincolata di
esclusiva pertinenza degli investimenti citati e non altrimenti utilizzabili, da accreditare sull’apposito conto comunicato dallo
stesso Consorzio e relativo all’intervento previsto;
VISTO il decreto del Dirigente di Settore del Dipartimento
Attività Produttive n. 23700 del 30 dicembre 2004 con il quale è
stato assunto l’impegno di spesa n. 6844 del 29/12/2004, sul capitolo 2282201 del Bilancio regionale per l’esercizio finanziario
2004, contabilizzato nei residui del medesimo capitolo del Bilancio regionale per il corrente esercizio finanziario 2007;
13207
VISTI:
— la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» e successive modifiche e
integrazioni;
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante
«Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche» e successive modifiche e integrazioni;
— la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della spesa per il
personale»;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta Regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di Gestione», per come
modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre
2000;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 774 dell’11 novembre 2006 e il decreto del Presidente della Regione n. 300 del
13 novembre 2006 con i quali è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 5 Attività Produttive;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 49 del 30/1/
2007 con la quale è stato conferito al Dirigente Generale del
Dipartimento Attività Produttive l’incarico di responsabile dell’Accordo di Programma Quadro «Infrastrutturazione per lo Sviluppo locale»;
— il decreto n. 1200 del 28/2/2007 con il quale è stato conferito al dott. Eugenio Spagnuolo l’incarico di responsabile del servizio n. 3 del Dipartimento n. 5 Attività Produttive;
l’ordine di servizio n. 0282 del 23/3/2007 con il quale è stato
conferito al dirigente di servizio dr. Eugenio Spagnuolo la titolarità di tutte le attività afferenti lo sviluppo produttivo industriale;
VISTA la legge regionale n. 17 del 28 dicembre 2006 di autorizzazione per l’esercizio provvisorio del bilancio di previsione
della Regione Calabria per l’anno finanziario 2007;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 12 del 19
gennaio 2007 di approvazione in via provvisoria del bilancio dipartimentale per l’esercizio finanziario 2007, art. 10, comma 2,
della legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8;
ATTESO che si sono verificate le condizioni di cui all’art. 45
della legge regionale n. 8/2002;
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
SU conforme proposta della struttura competente che ha esaminato la documentazione presentata ritenendola idonea al fine
di poter procedere alle erogazioni delle seconde rate
DECRETA
Per le motivazioni di cui in premessa che si intendono integralmente riportate:
— di trasferire al Consorzio per lo Sviluppo industriale della
provincia di Crotone la somma complessiva di c 1.600.450,20
(unmilioneseicentomilaquattrocentocinquanta/20), per fare
fronte ai crediti vantati da ciascun soggetto avente titolo per gli
interventi finanziati dall’APQ «Infrastrutturazione per lo Svi-
13208
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
luppo locale», con obbligo di comunicazione dell’avvenuto pagamento e dell’accertamento di regolarità delle singole procedure a carico del responsabile del procedimento;
VISTA la nota prot. 5520 del 29/3/2007 con la quale si comunicava l’avvenuto inizio dei lavori a firma del Direttore dei lavori ing. Francesco Di Santo;
— di gravare la suddetta somma di c 1.600.450,20 (unmilioneseicentomilaquattrocentocinquanta/20), conseguente al presente atto, sull’impegno di spesa n. 6844 del 29/12/2004, assunto
sul cap. 2282201 U.P.B. 2.4.01.01 del Bilancio regionale 2004 e
contabilizzati nei residui del medesimo capitolo del Bilancio di
previsione 2007;
RITENUTO di dover liquidare la somma di c 46.154,00 pari
al 50% del contributo concesso di c 92.308,13;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di pagamento a favore del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della provincia di Crotone mediante accredito
presso la Banca Popolare di Crotone, secondo le seguenti indicazioni: — KR-01 – Ampliamento della Z.I. –Infrastrutturazione
primaria della località Zigari, per un importo di c 946.869,56
(novecentoquarantaseimilaottocentosessantanove/56) da accreditare sul conto n. 862601, ABI 5256, CAB 22200, CIN V;
— KR-02 – Ampliamento della Z.I. – Infrastrutturazione
primaria della località Passovecchio, per un importo di c
653.580,64 (seicentocinquantatremilacinquecentottanta/64) da
accreditare sul conto n. 862602, ABI 5256, CAB 22200, CIN V;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto nel
B.U.R.C.
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
Dott. Eugenio Spagnuolo
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 16
del 26/1/2007 relativa alla nomina a Dirigente del Settore n. 2
Politiche Energetiche dott. Carmelo Misiti;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
— di liquidare al Comune di Locri (RC) la somma di c
46.154,13 pari al 50% del finanziamento concesso;
DECRETO n. 4720 del 24 aprile 2007
Programma il Sole in Cento Scuole – Liquidazione del
50% al Comune di Locri (RC) Scuola Media Ferraris.
— di gravare la somma di c 46.154,13 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
— di accreditare la somma di c 46.154,13 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Reggio Calabria;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11o) della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
Dott. Carmelo Misiti
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
DECRETO n. 4721 del 24 aprile 2007
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
VISTO il progetto presentato dal Comune di Locri (RC), per
la fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico, collettore sanitario ed interventi di risparmio energetico»,
da realizzare nell’edificio scuola Media «Ferraris», ubicato nel
Comune di Locri;
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e la
Provincia di Catanzaro repertorio n. 5019 del 15 marzo 2005,
che all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del
finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento
della dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione
dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
Liquidazione del 50% al Comune di Lattarico (CS) – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare Contessa.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11o) della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
VISTO il progetto presentato dal Comune di Lattarico (CS),
per la fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico, collettore sanitario ed interventi di risparmio energetico», da realizzare nell’edificio scuola elementare «Contessa»;
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e il
Comune di Lattarico (CS) repertorio n. 6909 del 20 ottobre 2005,
che all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del
finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento
della dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione
dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
13209
DECRETO n. 4722 del 24 aprile 2007
Liquidazione del 50% al Comune di Crotone – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare S.
Francesco.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11o) della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
VISTA la nota prot. 7806 del 28/12/2006 con la quale si comunicava l’avvenuto inizio dei lavori in data 17/7/2006 a firma
dei Direttori dei Lavori ing. Nicola Francese e ing. Francesco
Chiappetta;
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
RITENUTO di dover liquidare la somma di c 20.583,83 pari
al 50% del contributo concesso di c 47.167,96;
VISTO il progetto presentato dal Comune di Crotone, per la
fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico,
collettore sanitario ed interventi di risparmio energetico», da realizzare nell’edificio scuola elementare «S. Francesco»;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e il
Comune di Crotone repertorio n. 10549 del 17 ottobre 2006, che
all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento della
dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
VISTA la nota prot. 4032 del 20/12/2006 con la quale si comunicava l’avvenuto inizio dei lavori in data 14/12/2006 a firma
del Direttore dei Lavori arch. Alessandro Russo;
RITENUTO di dover liquidare la somma di c 43.687,50 pari
al 50% del contributo concesso di c 87.375,00;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
— di liquidare al Comune di Lattarico la somma di c
20.583,83 pari al 50% del finanziamento concesso;
— di gravare la somma di c 20.583,83 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
— di accreditare la somma di c 20.583,83 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Cosenza;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
Dott. Carmelo Misiti
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
— di liquidare al Comune di Crotone la somma di c
43.687,50 pari al 50% del finanziamento concesso;
— di gravare la somma di c 43.687,50 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
13210
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— di accreditare la somma di c 43.687,50 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Catanzaro;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
— di liquidare al Comune di Crotone la somma di c
44.990,34 pari al 50% del finanziamento concesso;
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
Dott. Carmelo Misiti
DECRETO n. 4724 del 24 aprile 2007
Liquidazione del 50% al Comune di Crotone – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare Santa
Croce Rosmini.
— di gravare la somma di c 44.990,34 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
— di accreditare la somma di c 44.990,34 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Catanzaro;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Dott. Carmelo Misiti
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11o) della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
VISTO il progetto presentato dal Comune di Crotone, per la
fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico,
collettore sanitario ed interventi di risparmio energetico», da realizzare nell’edificio scuola elementare «Santa Croce Rosmini»;
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e il
Comune di Crotone repertorio n. 10551 del 17 ottobre 2006, che
all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento della
dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
VISTA la nota prot. 4032 del 20/12/2006 con la quale si comunicava l’avvenuto inizio dei lavori in data 14/12/2006 a firma
del Direttore dei Lavori arch. Alessandro Russo;
RITENUTO di dover liquidare la somma di c 44.990,34 pari
al 50% del contributo concesso di c 89.980,68;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
DECRETO n. 4725 del 24 aprile 2007
Liquidazione del 50% al Comune di Crotone – Programma «il Sole in cento scuole» – Scuola Elementare Bernabò.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11o) della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
VISTO il progetto presentato dal Comune di Crotone, per la
fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico,
collettore sanitario ed interventi di risparmio energetico», da realizzare nell’edificio scuola elementare «Bernabò»;
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e il
Comune di Crotone repertorio n. 10550 del 17 ottobre 2006, che
all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento della
dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
VISTA la nota prot. 4031 del 20/12/2006 con la quale si comunicava l’avvenuto inizio dei lavori in data 14/12/2006 a firma
del Direttore dei Lavori arch. Alessandro Russo;
RITENUTO di dover liquidare la somma di c 43.687,50 pari
al 50% del contributo concesso di c 87.375,00;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
13211
che all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del
finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento
della dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione
dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
VISTA la nota prot. 861/Dip del 22/2/2007 con la quale si
comunicava l’avvenuto inizio dei lavori a firma del Direttore dei
lavori ing. Francesco Di Santo;
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
RITENUTO di dover liquidare la somma di c 43.355,00 pari
al 50% del contributo concesso di c 86.709,92;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
— di liquidare al Comune di Crotone la somma di c
43.687,50 pari al 50% del finanziamento concesso;
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
— di gravare la somma di c 43.687,50 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
— di accreditare la somma di c 43.687,50 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Catanzaro;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
VISTO il decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 16
del 26/1/2007 relativa alla nomina a Dirigente del Settore n. 2
Politiche Energetiche dott. Carmelo Misiti;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
DECRETA
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
Dott. Carmelo Misiti
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
— di liquidare al Comune di Locri (RC) la somma di c
43.355,00 pari al 50% del finanziamento concesso;
DECRETO n. 4726 del 24 aprile 2007
Programma il Sole in Cento Scuole – Liquidazione del
50% al Comune di Locri (RC) – Scuola Elementare De
Amicis.
— di gravare la somma di c 43.355,00 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
— di accreditare la somma di c 43.355,00 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Reggio Calabria;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11o) della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
Dott. Carmelo Misiti
DECRETO n. 4727 del 24 aprile 2007
Programma il Sole in Cento Scuole – Liquidazione del
50% al Comune di Locri (RC) – Scuola Media Maresca.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il progetto presentato dal Comune di Locri (RC), per
la fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico, collettore sanitario ed interventi di risparmio energetico»,
da realizzare nell’edificio scuola Elementare «De Amicis», ubicato nel Comune di Locri;
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11o) della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e la
Provincia di Catanzaro repertorio n. 5020 del 15 marzo 2005,
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
13212
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
VISTO il progetto presentato dal Comune di Locri (RC), per
la fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico, collettore sanitario ed interventi di risparmio energetico»,
da realizzare nell’edificio scuola Media «Maresca», ubicato nel
Comune di Locri;
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e la
Provincia di Catanzaro repertorio n. 5021 del 15 marzo 2005,
che all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del
finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento
della dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione
dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
VISTA la nota prot. 5523 del 29/3/2007 con la quale si comunicava l’avvenuto inizio dei lavori a firma del Direttore dei lavori ing. Francesco Di Santo;
RITENUTO di dover liquidare la somma di c 44.826,49 pari
al 50% del contributo concesso di c 89.652,98;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 16
del 26/1/2007 relativa alla nomina a Dirigente del Settore n. 2
Politiche Energetiche dott. Carmelo Misiti;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
— di liquidare al Comune di Locri (RC) la somma di c
44.836,49 pari al 50% del finanziamento concesso;
— di gravare la somma di c 44.826,49 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
— di accreditare la somma di c 44.826,49 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Reggio Calabria;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
Catanzaro, lì 24 aprile 2007
Dott. Carmelo Misiti
DECRETO n. 4760 del 26 aprile 2007
Impresa Esperia S.p.A. – Misura 4.2 az. c) del POR Calabria 2000/2006 – Liquidazione saldo di cui al D.D.G. 3258 del
26/3/2003.
IL DIRIGENTE DI SERVIZIO
VISTO il decreto n. 983 del 31/1/2002 del D.G. dell’ex dipartimento n. 7, pubblicato nel BURC dell’8/2/2002 con il quale è
stato indetto il bando per la concessione di aiuti agli investimenti,
tramite selezioni riservate, distintamente, alle medie imprese ed
alle piccole imprese, secondo la procedura di cui all’art. 6 del
D.Lgs. 123/98 (procedura negoziale), nei settori dell’informatica
e della telematica, a valere sulla misura 4.2 – az. c (ex d ed e) del
POR Calabria 2000-2006: «Attrazione di iniziative imprenditoriali strategiche per lo sviluppo della cooperazione produttiva
interregionale»;
VISTO il D.D.G. n. 2515 del 14/3/2003 con il quale è stata
approvata la graduatoria riservata alle Piccole Imprese – Tipologia Call Center;
VISTO il contratto rep. n. 3149 del 9/6/2004, stipulato tra la
Regione Calabria e 1’impresa Esperia S.p.A., ed in particolare
l’art. 2, lett. b) e c), del suddetto contratto;
VISTO il D.D.G. n. 3258 del 26/3/2003, con il quale è stato
concesso all’impresa Esperia S.p.A., con sede legale in Piazza
della Libertà n. 35, 87036 Rende (CS), a fronte di un programma
di investimenti riconosciuto agevolabile per un importo pari a c
2.128.000,00, un contributo provvisorio in conto capitale di c
1.840.000,00 determinato secondo le modalità previste dall’art.
2 del D.D.G. pro-tempore n. 983 del 31/1/2002, pubblicato nel
BURC – S.S. n. 4 al n. 2 dell’1/2/2002;
VISTO il decreto n. 18384 del 9/11/2004 con il quale è stata
erogata la somma di c 920.000,00, a titolo di primo stato avanzamento lavori pari al 50% del contributo concesso in via provvisoria, all’impresa Esperia S.p.A., con sede legale in Piazza
della Libertà n. 35, 87036 Rende (CS);
VISTO il decreto n. 10097 del 4/8/2006 con il quale è stata
erogata la somma di c 497.307,28, a titolo di secondo stato avanzamento lavori pari al contributo concesso in via provvisoria,
all’impresa Esperia S.p.A., con sede legale in Piazza della Libertà n. 35, 87036 Rende (CS);
VISTO il D.D.G. del Dipartimento Economia n. 5800 del 18/
5/2006, con il quale è stata nominata la commissione di collaudo
finale per la verifica tecnico-amministrativa all’impresa Esperia
S.p.A.;
VISTA la nota del 6/10/2006, acquisita al prot. n. 4353/ECON
del 6/10/2006, con la quale la commissione di collaudo ha trasmesso il verbale di verifica tecnico-amministrativa relativo all’impresa Esperia S.p.A.;
VISTA la nota prot. n. 4709 del 27/10/2006, con la quale il
Dirigente Generale del Dipartimento Economia ha trasmesso a
MCC S.p.A. il verbale della verifica tecnico-amministrativa relativo alla suddetta impresa, redatto dalla Commissione di collaudo, istituita con il citato D.D.G. n. 5800 del 18/5/2006;
VISTA la nota n. 068280 del 6/12/2006 acquisita al prot. n.
0040 del 16/1/2007, con la quale MCC S.p.A. ha comunicato che
l’impresa Esperia S.p.A. ha presentato la documentazione inerente la fine dei lavori e la richiesta di erogazione a titolo di stato
di avanzamento lavori rendicontando una spesa complessiva, al
netto dell’IVA, pari ad c 2.128.661,49, a fronte di un programma
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
di investimenti riconosciuto agevolabile di c 2.128.000,00, come
comprovato attraverso i relativi documenti di spesa fiscalmente
regolari, pagati e quietanzati, acquisiti da MCC S.p.A.;
VISTA la citata nota, con la quale MCC S.p.A., a seguito del
verbale di verifica tecnico-amministrativa redatto dalla Commissione di collaudo istituita con il citato D.D.G. n. 5800 del 18/5/
2006, ha comunicato che sono risultate ammissibili spese per c
2.043.568,49 e pertanto è stato ricalcolato il contributo in conto
capitale, alla luce delle spese effettivamente sostenute, ammontante ad c 1.715.000,00;
VISTE le positive risultanze istruttorie espresse al riguardo da
MCC S.p.A., giusta proposta di erogazione n. 21/4/O del 5/12/
2006, acquisita al prot. n. 0040 del 16/1/2007, con la quale si
propone l’accreditamento di c 297.692,72 sul c/c bancario n.
86951445, intestato a Esperia S.p.A., intrattenuto presso la
Banca Sella – Agenzia n. 79, Via Poli – Roma – ABI 3268 – CAB
03200;
VISTA la procura irrevocabile all’incasso, rep. n. 71704 del
24/1/2007, autenticata dal Notaio dr. Alberto Vladimiro Capasso,
con il quale l’impresa Esperia S.p.A. conferisce mandato con
obbligo di rendiconto a favore del Banco di Sicilia S.p.A. –
Agenzia di Roma – Via del Corso 271 – CIN L – ABI 1020 –
CAB 03200 – c/c n. 83097;
OSSERVATO che, in deroga all’art. 2, lett. c) del citato contratto rep. n. 3149 del 9/6/2004, stipulato tra la Regione Calabria
e l’impresa Esperia S.p.A., si può procedere all’accreditamento
della somma di c 297.692,72, sul c/c bancario n. 83097, intestato
all’impresa Esperia S.p.A., intrattenuto presso il Banco di Sicilia
– Agenzia di Roma – Via del Corso, 271 – CIN L – ABI 1020 –
CAB 03200;
VISTE le disposizioni contenute nel POR Calabria 2000/2006
e nel Complemento di Programmazione con riferimento alle iniziative relative all’attuazione della Mis. 4.2 az. c);
VISTA la nota prot. 7519 del 6/9/2006 del Presidente della
Giunta Regionale con la quale è stata comunicata la positiva conclusione della procedura di consultazione scritta del Comitato di
Sorveglianza del POR Calabria 2000/2006, in ordine all’approvazione di alcune modifiche del Complemento di Programmazione del medesimo POR;
CHE nell’ambito delle su citate modifiche è incluso l’adeguamento delle previsioni relative alla «Intensità» di aiuto della Misura 4.2 (paragrafo II.6.B) alle disposizioni del Regolamento CE
della Commissione del 12/1/2001 n. 70/2001, art. 4 «par. 3 lett.
B», le quali prevedono, per l’azione 4.2 c), che l’aiuto agli investimenti per le PMI non possa superare l’intensità di 50%
ESN+15% ESL, purché l’intensità totale netta dell’aiuto non superi il 75%;
VISTA la nota prot. n. 4412 del 10/10/2006 con la quale è stato
richiesto a MCC S.p.A. che le proposte di erogazione alle imprese beneficiarie delle agevolazioni di cui alla Misura 4.2 az. c)
del POR Calabria 2000-2006 tengano conto delle rettifiche sopra
esposte;
VISTO l’impegno di spesa n. 4686/2004, assunto sul capitolo
6411202 del bilancio regionale 2004, con D.D.G., n. 16803 del
14/10/2004;
VISTI:
– la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28
che individua compiti e responsabilità del Dirigente generale;
13213
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante
«Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche» come modificato con legge 15
luglio 2002, n. 145;
— la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della spesa per il
personale»;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta Regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di Gestione», per come
modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre
2000;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 770/2006, recante «Ordinamento generale della Struttura organizzativa della
Giunta Regionale» (art. 7, L.R. n. 31/2002);
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 2 del 23/1/2007
con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore n.
1 «Industria, Commercio e Artigianato» all’ing. Bruno Gualtieri;
— il D.P.G.R. n. 15 del 26/1/2007 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore n. 1 «Industria, Commercio e Artigianato» del Dipartimento n. 5 «Attività Produttive» all’ing. Bruno Gualtieri;
— il decreto del Dirigente Generale Vicario n. 1200 del 28/2/
2007, con il quale è stato conferito al dott. Eugenio Spagnuolo
l’incarico di dirigente del Servizio n. 3 «Reti di distribuzione,
Carburanti, Fiere e Mercati – Rapporti con Camere di Commercio, Consorzi ed aree industriale»;
— la nota n. 0282 del 23/3/2007 del Dirigente del Settore n. 1
«Industria, Commercio e Artigianato», con la quale il dott. Eugenio Spagnuolo è stato nominato responsabile di tutte le attività
afferenti allo sviluppo produttivo industriale;
— la legge regionale n. 17 del 28 dicembre 2006 di autorizzazione per l’esercizio provvisorio del bilancio di previsione
della Regione Calabria per l’anno finanziario 2007;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 12 del 19 gennaio 2007 di approvazione in via provvisoria del bilancio dipartimentale per l’esercizio finanziario 2007, art. 10, comma 2, della
legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8;
— la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DATO ATTO che si sono realizzate le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. n. 8/2002;
DECRETA
Per il completamento del programma di investimenti di cui al
D.D.G. n. 3258 del 26/3/2003 e per le motivazioni indicate in
premessa di:
Liquidare all’impresa Esperia S.p.A., con sede legale in Piazza
della Libertà n. 35, 87036 Rende (CS), la somma di c 297.692,72
a titolo di saldo, mediante accredito sul c/c bancario n. 83097,
intestato all’impresa Esperia S.p.A., intrattenuto presso il Banco
di Sicilia – Agenzia di Roma – Via del Corso, 271 – CIN L – ABI
1020 – CAB 03200;
Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo
mandato di pagamento, gravando l’onere conseguente al presente atto, a carico dell’impegno n. 4686/04, assunto nel Cap.
13214
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
6411202 del bilancio regionale 2004, con il sopra richiamato decreto n. 16803 del 14/10/2004 e contabilizzato nei residui passivi
del medesimo capitolo del bilancio 2007;
Disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dott. Eugenio Spagnuolo
— la richiesta del dott. Domenico Porcino, Amministratore
Unico della società Reggio Gas S.r.l., prot. 3582, del 20/11/06,
relativa alla autorizzazione per l’ampliamento di un deposito
stoccaggio di G.P.L. ubicato nel Comune di Reggio Calabria
(RC), Via Passeggiatore, 1, Loc. Cataforio;
ATTESO che la documentazione di rito, la cui completezza e
regolarità è stata verificata dai competenti uffici del Settore, risulta acquisita agli atti d’Ufficio;
VISTO:
DECRETO n. 4762 del 26 aprile 2007
— il parere favorevole espresso in merito dall’Agenzia delle
Dogane di Catanzaro, prot. A926 del 24/1/2007;
Autorizzazione alla Società «Reggio Gas S.r.l.» per l’ampliamento di un deposito di imbottigliamento G.P.L. – Via
Passeggiatore, 1, Loc. Cataforio – Comune di Reggio Calabria.
— il parere favorevole di conformità espresso dal Comando
Provinciale dei VV.FF. di Reggio Calabria con nota n. 17948
dell’8 settembre 2006;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
il parere favorevole espresso con nota n. 12825 del 19 marzo
2007 dal Dipartimento Politiche dell’Ambiente della Regione
Calabria;
VISTO:
— il R.D.L. 2 novembre 1933, n. 1741, convertito nella legge
8/2/1934, n. 367, ed il relativo Regolamento di esecuzione, approvato con R.D. 20 luglio 1934, n. 1303;
— il D.P.R. 31 gennaio 2001, n. 22, concernente la disciplina
delle scorte di riserva di prodotti petroliferi;
— il D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203, recante norme in materia
di qualità dell’aria relativamente a specifici agenti inquinanti e di
inquinamento prodotto da impianti industriali;
— il D.P.R. 25 luglio 1991, concernente modifiche di indirizzo e coordinamento in materia di emissioni poco significative
e di attività a ridotto inquinamento atmosferico;
— la legge 9 gennaio 1991, n. 9;
— il D.Lgs. 3 febbraio 1993, n. 29;
— il D.P.R. 18 aprile 1994, n. 420;
— il D.L. 8 agosto 1994, n. 490;
— la legge 23 agosto 2004, n. 239, relativa al riordino del
settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle
disposizioni vigenti in materia di energia;
— l’articolo 1, comma 55, della predetta legge che prevede
che «le regioni esercitano le funzioni amministrative in materia
di lavorazione, stoccaggio e distribuzione di oli minerali non riservate allo Stato;
— la circolare del 7 ottobre 2004, n. 165, della Direzione Generale per l’Energia e le Risorse Minerarie, concernente le
«prime indicazioni per il settore petrolifero» in applicazione alla
citata legge 239/2004;
— il D.Lgs 128/2006;
VISTO il D.M. n. 16574 del 17/3/1999 relativo all’autorizzazione alla società Reggio Gas S.r.l. per l’installazione di un deposito di stoccaggio di G.P.L. della capacità di Kg 12.000 in
bombole piene e Kg. 12.000 in bombole vuote, in Via Passeggiatore, 1 Loc. Cataforio nel Comune di Reggio Calabria;
— la DIA trasmessa dal Comune di Reggio Calabria con nota
n. 43248 del 14 marzo 2007;
VISTA la legge 34/2002 e ss.mm.ii. e ritenuta la propria competenza;
RITENUTA l’opportunità di accogliere l’istanza;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007 relativo al
«Conferimento incarico di Dirigente del Settore 2 – Politiche
Energetiche – Attività Estrattiva e Risorse Geotermiche – del
Dipartimento 5 «Attività Produttive»
DECRETA
Per i motivi espressi in premessa che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto:
Art. 1
La Società Reggio Gas S.r.l. è autorizzata ad ampliare ed esercire un deposito di stoccaggio e imbottigliamento di G.P.L. in
bombole, ubicato nel Comune di Reggio Calabria Via Passeggiatore, 1, Loc. Cataforio, che sarà così costituito:
— Kg. 48.000 di G.P.L. in bombole piene
— Kg. 48.000 in bombole vuote
Art. 2
Alla Società Reggio Gas S.r.l., è fatto obbligo di eseguire i
lavori di cui al precedente art. 1 in conformità al progetto e successive varianti presentato a corredo dell’istanza, prot. 3582 del
20/11/2006, ed a quanto determinato e prescritto dalle Amministrazioni interpellate nel corso della relativa istruttoria.
Art. 3
La Società, per quanto riguarda le scorte di riserva di prodotto
petroliferi, è tenuta ad osservare le disposizioni stabilite dal
D.P.R. n. 22 del 31/1/01 e successive modificazioni;
Art. 4
La Società, sotto pena di decadenza, è tenuta ad ultimare i
lavori, oggetto della presente autorizzazione, nel minor tempo
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
possibile, in ogni caso, non oltre i due anni a decorrere dalla data
del presente decreto, dandone comunicazione alla Regione Calabria, Dipartimento Attività Produttive, Settore Politiche Energetiche.
Eventuali proroghe potranno essere concesse con provvedimento della Regione Calabria, Dipartimento Attività Produttive,
Settore Politiche Energetiche.
13215
DECRETO n. 4768 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 525 del 24 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Aloe
Maria, Via Vittorio Emanuele, 4 – 87032 Amantea (CS) –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 56 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
Art. 5
Alla Società è fatto obbligo di tenere costantemente in efficienza ed in perfetto stato di conservazione il deposito.
Art. 6
La Società, ai sensi dell’art. 11 del D.P.R. 18 aprile 1994 n.
420, non potrà iniziare l’esercizio delle opere prima del collaudo
o della verifica definitiva delle stessa da parte di un’apposita
Commissione composta: da un funzionario della Regione Calabria, Dipartimento Attività Produttive, Settore Politiche Energetiche, con funzioni di presidente; da un funzionario tecnico o
amministrativo dell’Agenzia delle Dogane competente per territorio; da un rappresentante del Comando Provinciale dei VV.FF.
competente per territorio. Alle operazioni di verifica presenzieranno rappresentanti della Società Reggio Gas S.r.l.
Art. 7
Qualora la Commissione di collaudo accertasse che l’opera
realizzata non è conforme al progetto di massima approvato,
l’esercizio definitivo dell’opera non potrà essere accordato e la
presente autorizzazione potrà essere, revocata salvo idoneo adeguamento entro i termini stabiliti dalla Commissione medesima.
Art. 8
Restano fermi tutti gli obblighi previsti dalle disposizioni citate nella premessa, nonché quelli derivanti dalla vigente normativa in materia.
Art. 9
Il presente decreto sarà pubblicato nel BURC e sarà inoltre
trasmesso: alla Ditta interessata, all’Agenzia delle Dogane U.T.F.
di Reggio Calabria, al Comune di Reggio Calabria (RC), al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria
nonché alla Segreteria Operativa per la Comunicazione e per
l’Informazione, presso il Settore «Comunicazione Istituzionale»,
sito in Via Alberti, 2.
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 5/10/2005 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Aloe Maria – Progetto n. 2002o/CL1/
1917 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 56, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento con prot.
n. 2887 del 31/10/2005 intesa ad ottenere l’erogazione della II
quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
VISTO il decreto n{{{.. del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto
capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/CL1/1917 –
macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 56 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto l’erogazione
della prima quota di contributo a titolo di anticipazione – per un
importo pari ad c 6.426,0;
CONSIDERATO:
Art. 10
Di dare atto che avverso il presente decreto è ammesso ricorso
in sede giurisdizionale innanzi al TAR Calabria entro 60 giorni
dalla legittima conoscenza e ricorso straordinario al Capo dello
Stato entro 120 dalla stessa data.
CHE nella citata istanza prot. n. 2887 del 31/10/2005 conforme al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge 215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n.
5 fatture per un totale imponibile di c 29.385,02, corredate dalle
dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento;
Art. 11
La presente autorizzazione è soggetta a revoca o modifica ove
risulti pericolosità o dannosità dall’attività esercitata o nei casi di
accertata violazione di legge, delle norme tecniche o delle prescrizioni di cui al presente provvedimento.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dott. Carmelo Misiti
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 21/3/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
13216
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 12.852,0.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 2.142,0, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 157538 in data 3/7/2006, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 525 del 24 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Aloe Maria il contributo in c/capitale di c
12.852,0, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
13217
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 525 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
VISTA l’istanza prodotta in data 13/2/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Marando Anna Maria, subentro Ditta Logozzo Giuseppina – Progetto n. 2002o/CL1/308 – macrosettore:
C.T.S. posizione in graduatoria n. 136, acquisita agli atti della
struttura preposta del Dipartimento con prot. n. 37 del 14 febbraio 2007 intesa ad ottenere l’erogazione della II quota a saldo
pari al 60% del contributo concesso;
— erogare all’impresa beneficiaria Aloe Maria, P.I.:
02318110786 – Progetto n. 200A/CL1/1917 – macrosettore:
C.T.S., posizione in graduatoria n. 56 tipo di iniziativa: Avvio di
Attività, la II quota di finanziamento di c 12.852,0 – pari al 60%
del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito
sul c/c bancario n. 151472/28 intestato Aloe Maria, intrattenuto
presso la Carime Agenzia di Amantea – ABI 3067 – CAB 80600;
VISTO il decreto n. 105 del 12 gennaio 2007 – Voltura decreto
n. 741 del 26 gennaio 2005 del Dirigente avente ad oggetto
«Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile –
V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a
favore della ditta: – Progetto n. 2002A/CL1/308 – macrosettore:
C.T.S., posizione in graduatoria n. 136 tipo di iniziativa: Avvio di
Attività;
Art. 6
— gravare l’importo di c 12.852,0 come segue:
a) 12.466,44, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 385,56, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4771 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 105 del 12 gennaio 2007 – Voltura decreto n. 741 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda
quota di finanziamento alla Ditta: Marando Anna Maria, subentro Ditta Logozzo Giuseppina – Macrosettore: C.T.S. –
Posizione in graduatoria n. 136 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. 37 del 14 febbraio 2007 conforme al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge 215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n.
7 fatture per un totale imponibile di c 58.976,76, corredate dalle
dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 6 aprile 2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 45.585,00.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 5.065,00, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
13218
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di
Reggio Calabria n. 167766 in data 12/4/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 105 del 12 gennaio 2007 – Voltura decreto n. 741 del
26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per le motivazioni
specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa
Marando Anna Maria, subentro Ditta Logozzo Giuseppina il
contributo in c/capitale di c 45.585,00, pari al 60% del contributo
a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 105 del 12 gennaio 2007 – Voltura decreto n. 741 del
26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per le motivazioni
specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Marando Anna Maria, subentro Ditta Logozzo Giuseppina, P.I.: 02400170805 – Progetto
n. 200A/CL1/308 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 136 tipo di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota di
finanziamento di c 45.585,00 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario n.
170987 intestato Marando Anna Maria, subentro Ditta Logozzo
Giuseppina, intrattenuto presso la Monte dei Paschi di Siena –
Agenzia di Marina di Gioiosa Jonica – ABI 01030 – CAB 81430;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— gravare l’importo di c 45.585,00 come segue:
a) 44.217,45, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 1.367,55, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
13219
tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione –
per un importo pari ad c 26.041,20;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 52 conforme al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge 215/92, n.
1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 12 fatture per un totale imponibile di c 102.395,50, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4772 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 681 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Tavernese Maria Catia, Via Bugella, 17/C – 89042 Gioiosa Ionica –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 185 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
CHE successivamente in data 13 aprile 2007 è stato effettuato
il monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato
di cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 52.082,40.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 8.680,40, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
VISTA l’istanza prodotta in data 6/3/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Tavernese Maria Catia, Via Bugella, 17/C
– 89042 Gioiosa Ionica – Progetto n. 2002o/CL1/365 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 185, acquisita agli atti
della struttura preposta del Dipartimento con prot. 52 intesa ad
ottenere l’erogazione della II quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
VISTO il decreto n. 14584 del 5/10/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/365 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 185
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di
Reggio Calabria n. 160338 in data 12/4/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
13220
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 681 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Tavernese Maria Catia, Via Bugella, 17/C –
89042 Gioiosa Ionica il contributo in c/capitale di c 52.082,40,
pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 681 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Tavernese Maria Catia,
Via Bugella, 17/C – 89042 Gioiosa Ionica, P.I.: 02212640805 –
Progetto n. 200A/CL1/365 – macrosettore: C.T.S., posizione in
graduatoria n. 185 tipo di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota
di finanziamento di c 52.082,40 – pari al 60% del contributo
concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario
n. 10667Y intestato Tavernese Maria Catia, Via Bugella, 17/C –
89042 Gioiosa Ionica, intrattenuto presso la Antonveneta
Agenzia di Siderno – ABI 5040 – CAB 81590 – CIN H;
— gravare l’importo di c 52.082,40 come segue:
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
a) 50.519,93, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
b) 1.562,47, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
Dr. Francesco M. Simonetti
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4774 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 660 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Ventrice
Antonella, Via E Lear – 89040 Caulonia Marina – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 165 – D.D.G./7 n. 62
del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 29/1/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Ventrice Antonella, Via E Lear – 89040
Caulonia Marina – Progetto n. 2002o/CL1/1672 – macrosettore:
C.T.S. posizione in graduatoria n. 165, acquisita agli atti della
struttura preposta del Dipartimento con prot. n. 32 del 7/2/2007
intesa ad ottenere l’erogazione della II quota a saldo pari al 60%
del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 14581 del 5/10/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/1672 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n.
165 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto
l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione – per un importo pari ad c 12.967,50;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 32 del 7/2/2007 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 16 fatture
per un totale imponibile di c 51.300,0, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 4/4/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
13221
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 25.935,0.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 4.322,50, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di
Reggio Calabria n. 167734 in data 5/4/2007, attestante la vigenza
dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 660 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Ventrice Antonella, Via E Lear – 89040 Caulonia Marina il contributo in c/capitale di c 25.935,0, pari al 60%
del contributo a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili
ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
13222
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
gati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 660 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impie-
— erogare all’impresa beneficiaria Ventrice Antonella, Via E
Lear – 89040 Caulonia Marina, P.I.: 02219760804 – Progetto n.
200A/CL1/1672 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria
n. 165 tipo di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota di finanziamento di c 25.935,0 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario n. 114002A
intestato Ventrice Antonella, Via E Lear – 89040 Caulonia Marina, intrattenuto presso la Antonveneta Agenzia di Roccella Jonica – ABI 5040 – CAB 81520 – CIN W;
— gravare l’importo di c 25.935,0 come segue:
a) 25.156,95, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 778,05, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4791 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 659 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Agriborelli S.a.s. di Borelli Stefania e C., Via Progresso n. 61 – 88054
Sersale (CZ) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 164 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 30/1/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Agriborelli S.a.s. di Borelli Stefania e C.,
Via Progresso n. 61 – 88054 Sersale (CZ) – Progetto n. 2002o/
CL1/1117 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 164,
acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento con
prot. n. 24 del 31/1/2007 intesa ad ottenere l’erogazione della II
quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 12290 dell’11/8/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/1117 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 164
tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione –
per un importo pari ad c 27.256,80;
CONSIDERATO:
13223
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Catanzaro n. 160697 in data 31/1/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
CHE nella citata istanza prot. n. 24 del 31/1/2007 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 9 fatture
per un totale imponibile di c 114.962,92, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
Art. 1
CHE successivamente in data 20/4/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 54.513,60.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 9.085,60, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
DECRETA
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 659 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Agriborelli S.a.s. di Borelli Stefania e C., Via
Progresso n. 61 – 88054 Sersale (CZ) il contributo in c/capitale
di c 54.513,60, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle
positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
13224
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
— gravare l’importo di c 54.513,60 come segue:
a) 52.878,19, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 1.635,41, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 659 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Agriborelli S.a.s. di Borelli Stefania e C., Via Progresso n. 61 – 88054 Sersale (CZ), P.I.:
02306990793 – Progetto n. 200A/CL1/1117 – macrosettore:
C.T.S., posizione in graduatoria n. 164 tipo di iniziativa: Avvio di
Attività, la II quota di finanziamento di c 54.513,60 – pari al 60%
del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito
sul c/c bancario n. 3000002099 intestato Agriborelli S.a.s. di Borelli Stefania e C., Via Progresso n. 61 – 88054 Sersale (CZ),
intrattenuto presso la Credito Cooperativo Centro Calabria di
Sersale – ABI 8258 – CAB 42870 – CIN N;
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4792 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 598 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Perrotta
Marina, Via S. Agata n. 79 – 87027 Paola (CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 104 – D.D.G./7 n. 62
del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 23/5/2006 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Perrotta Marina, Via S. Agata n. 79 –
87027 Paola (CS) – Progetto n. 2002o/CL1/1081 – macrosettore:
C.T.S. posizione in graduatoria n. 104, acquisita agli atti della
struttura preposta del Dipartimento con prot. 290 dell’8/6/2006
intesa ad ottenere l’erogazione della II quota a saldo pari al 60%
del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 12290 dell’11/8/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/1081 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria
n. 104 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto
l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione – per un importo pari ad c 18.949,50;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. 290 dell’8/6/2006 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 4 fatture
per un totale imponibile di c 85.832,40, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 19/4/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 37.899,0.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 6.316,50, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 185563 in data 24/3/2006, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
13225
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 598 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Perrotta Marina, Via S. Agata n. 79 – 87027
Paola (CS) il contributo in c/capitale di c 37.899,0, pari al 60%
del contributo a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili
ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
13226
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 598 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Perrotta Marina, Via S.
Agata n. 79 – 87027 Paola (CS), P.I.: 02552370781 – Progetto n.
200A/CL1/1081 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria
n. 104 tipo di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota di finanziamento di c 37.899,0 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario n. 609081
intestato Perrotta Marina, Via S. Agata n. 79 – 87027 Paola (CS),
intrattenuto presso la Credito Cooperativo dei Due Mari di Calabria Agenzia di Fuscaldo – ABI 08892 – CAB 80740 – CIN W;
— gravare l’importo di c 37.899,0 come segue:
a) 36.762,03, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 1.136,97, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4794 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 479 del 21 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Tutti belli
club snc di Esposito Francesca, Via Stromboli n. 14 – 88063
Catanzaro Lido – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 8/2/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Tutti belli club snc di Esposito Francesca,
Via Stromboli n. 14 – 88063 Catanzaro Lido – Progetto n. 2002o/
CL1/1518 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 32,
acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento con
prot. n. 47 del 21/2/2007 intesa ad ottenere l’erogazione della II
quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 47 del 21/2/2007 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 6 fatture
per un totale imponibile di c 238.628,00, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente il 18/4/2007 è stato effettuato il monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti
effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di cui al
richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 176.644,80.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 19.627,20, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Catanzaro n. 177503 in data 23/1/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
13227
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 479 del 21 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Tutti belli club snc di Esposito Francesca, Via
Stromboli n. 14 – 88063 Catanzaro Lido il contributo in c/capitale di c 176.644,80, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito
delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai
funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 479 del 21 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Tutti belli club snc di
Esposito Francesca, Via Stromboli n. 14 – 88063 Catanzaro
Lido, P.I.: 02209120803 – Progetto n. 200A/CL1/1518 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 32 tipo di iniziativa:
Avvio di Attività, la II quota di finanziamento di c 176.644,80 –
pari al 60% del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario n. {{{. intestato Tutti belli club
snc di Esposito Francesca, Via Stromboli n. 14 – 88063 Catanzaro Lido, intrattenuto presso la..................................................;
13228
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— gravare l’importo di c 176.644,80 come segue:
a) 171.345,46, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio regionale 2005;
b) 5.299,34, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
per un totale imponibile di c 12.400,00, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente il 17/4/2007 è stato effettuato il monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti
effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di cui al
richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4813 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 585 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Pettinato
Filomena, Via delle Querce – 87012 Castrovillari – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 127 – D.D.G./7 n. 62
del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 23/1/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Pettinato Filomena, Via delle Querce –
87012 Castrovillari – Progetto n. 2002o/CL1/1684 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 127, acquisita agli atti
della struttura preposta del Dipartimento con prot. n. 15 del 23/
1/2007 intesa ad ottenere l’erogazione della II quota a saldo pari
al 60% del contributo concesso;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 15 del 23/1/2007 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 1 fatture
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 10.127,70.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 1.125,30, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 192163 in data 19/4/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13229
DECRETA
Art. 4
Art. 1
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 585 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Pettinato Filomena, Via delle Querce – 87012
Castrovillari il contributo in c/capitale di c 10.127,70, pari al
60% del contributo a saldo, a seguito delle positive verifiche
contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 585 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Pettinato Filomena, Via
delle Querce – 87012 Castrovillari, P.I.: 02306990793 – Progetto
n. 200A/CL1/1684 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 127 tipo di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota di
finanziamento di c 10.127,70 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario n.
56270 intestato Pettinato Filomena, Via delle Querce – 87012
Castrovillari, intrattenuto presso la Monte dei Paschi di Siena di
Castrovillari – ABI 01030 – CAB 80670;
— gravare l’importo di c 10.127,70 come segue:
a) 9.823,70, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 304,00, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
DECRETO n. 4814 del 26 aprile 2007
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Legge 215/92 – Decreto n. 569 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Presta
Maria Diletta, Località Pietrabianca, 11 – 87020 Sangineto
(CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 121
– D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
13230
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 5/12/2006 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Presta Maria Diletta – Progetto n. 2002o/
CL1/2446 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n.
121, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento
con prot. n. 404 del 5/12/2006 Presta Maria Diletta intesa ad
ottenere l’erogazione della II quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 941 del 15/2/2006 del Dirigente Generale
avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/2446 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n.
121 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto
l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di I S.A.L. –
per un importo pari ad c 9.142,50;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 404 del 5/12/2006 Via Pietrabianca n. 11 – 87020 Sangineto (CS) conforme al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge 215/92, n.
1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 8 fatture per un totale
imponibile di c 43.934,34, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante
l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 4 aprile 2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 18.285,00.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 3.047,50, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
VISTI:
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 178046 in data 2/4/2004, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 569 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Presta Maria Diletta il contributo in c/capitale
di c 18.285,00, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle
positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 569 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
13231
— erogare all’impresa beneficiaria Presta Maria Diletta, P.I.:
02406870788 – Progetto n. 200A/CL1/2446 – macrosettore:
C.T.S., posizione in graduatoria n. 121 tipo di iniziativa: Avvio di
Attività, la II quota di finanziamento di c 18.285,00 – pari al 60%
del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito
sul c/c bancario n. 10246697 intestato Presta Maria Diletta, intrattenuto presso la Unicredit Banca S.p.A. Agenzia di Belvedere
Marittimo – ABI 2008 – CAB 80620;
— gravare l’importo di c 18.285,00 come segue:
a) 17.736,45, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 548,55, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4815 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 599 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: U’ Piparieddru di Tiziana Turano, Via Bella Arintha, 11 – 87036
Rende (CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 105 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 10/1/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: U’ Piparieddru di Tiziana Turano, Via
Bella Arintha, 11 – 87036 Rende (CS) – Progetto n. 2002o/
CL1/826 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 105,
acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento con
prot. n. 09 del 15/1/2007 intesa ad ottenere l’erogazione della II
quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
13232
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il decreto n. 13852 del 22/10/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore
imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione
contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n.
2002A/CL1/826 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria
n. 105 tipo di iniziativa: Realizzazione di Progetti Aziendali Innovativi con il quale ha ottenuto l’erogazione della prima quota
di contributo a titolo di anticipazione – per un importo pari ad c
9.853,20;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. 09 del 15/1/2007 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 11 fatture
per un totale imponibile di c 39.965,27, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente il 12/4/2007 è stato effettuato il monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti
effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di cui al
richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 150205 in data 4/1/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 599 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa U’ Piparieddru di Tiziana Turano, Via Bella
Arintha, 11 – 87036 Rende (CS) il contributo in c/capitale di c
19.706,40, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle
positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 19.706,40.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 3.284,40, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 599 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria U’ Piparieddru di Tiziana
Turano, Via Bella Arintha, 11 – 87036 Rende (CS), P.I.:
02210150781 – Progetto n. 200A/CL1/826 – macrosettore:
C.T.S., posizione in graduatoria n. 105 tipo di iniziativa: Realizzazione di Progetti Aziendali Innovativi, la II quota di finanziamento di c 19.706,40 – pari al 60% del contributo concesso,
decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario n.
5066665 intestato U’ Piparieddru di Tiziana Turano, Via Bella
Arintha, 11 – 87036 Rende (CS), intrattenuto presso la Unicredit
Banca Ag. di Rende – ABI 2008 – CAB 80880;
— gravare l’importo di c 19.706,40 come segue:
a) 19.115,21, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 591,19, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
13233
DECRETO n. 4817 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 477 del 21 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: De Maio
Sara Anna, Via Calabria n. 12 – 87020 Guardia Piemontese
(CS) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 30
– D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 2/6/2006 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: De Maio Sara Anna, Via Calabria n. 12 –
87020 Guardia Piemontese (CS) – Progetto n. 2002o/CL1/8 –
macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 30, acquisita
agli atti della struttura preposta del Dipartimento con prot. n. 291
del 14/6/2006 intesa ad ottenere l’erogazione della II quota a
saldo pari al 60% del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 16830 dell’11/11/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore
imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione
contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n.
2002A/CL1/8 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n.
30 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto
l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione – per un importo pari ad c 5.003,70;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 291 del 14/6/2006 conforme
al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata
Legge 215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 3
fatture per un totale imponibile di c 19.101,35, corredate dalle
dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 27/3/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
13234
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 10.007,40.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 1.667,90, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 164267 in data 5/6/2001, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 477 del 21 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa De Maio Sara Anna, Via Calabria n. 12 – 87020
Guardia Piemontese (CS) il contributo in c/capitale di c
10.007,40, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle
positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impie-
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
gati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 477 del 21 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria De Maio Sara Anna, Via
Calabria n. 12 – 87020 Guardia Piemontese (CS), P.I.:
02419450784 – Progetto n. 200A/CL1/8 – macrosettore: C.T.S.,
posizione in graduatoria n. 30 tipo di iniziativa: Avvio di Attività,
la II quota di finanziamento di c 10.007,40 – pari al 60% del
contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul
c/c bancario n. 606785 intestato De Maio Sara Anna, Via Calabria n. 12 – 87020 Guardia Piemontese (CS), intrattenuto presso
la Banca Credito Cooperativo dei Due Mari filiale di Guardia
Piemontese – ABI 08892 – CAB 80740 – CIN B;
— gravare l’importo di c 10.007,40 come segue:
a) 9.706,79, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 300,21, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
13235
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 2/2/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Schirripa Emilia, Vico II Girolace n. 28 –
89047 Roccella Ionica (RC) – Progetto n. 2002o/CL1/1949 –
macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 33, acquisita
agli atti della struttura preposta del Dipartimento con prot. n. 30
del 7/2/2007 intesa ad ottenere l’erogazione della II quota a saldo
pari al 60% del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 14579 del 5/10/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/1949 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 33
tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione –
per un importo pari ad c 17.673,60;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 30 del 7/2/2007 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 12 fatture
per un totale imponibile di c 73.397,66, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 6/4/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
DECRETO n. 4818 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 480 del 21 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Schirripa
Emilia, Vico II Girolace n. 28 – 89047 Roccella Ionica (RC) –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 33 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 35.347,20.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 5.891,20, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
13236
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di
Reggio Calabria n. 152801 in data 12/4/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 480 del 21 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Schirripa Emilia, Vico II Girolace n. 28 – 89047
Roccella Ionica (RC) il contributo in c/capitale di c 35.347,20,
pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 480 del 21 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Schirripa Emilia, Vico II
Girolace n. 28 – 89047 Roccella Ionica (RC), P.I.: 02110520802
– Progetto n. 200A/CL1/1949 – macrosettore: C.T.S., posizione
in graduatoria n. 33 tipo di iniziativa: Avvio di Attività, la II
quota di finanziamento di c 35.347,20 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c
bancario n. 11285C intestato Schirripa Emilia, Vico II Girolace
n. 28 – 89047 Roccella Ionica (RC), intrattenuto presso la Antonveneta Agenzia di Roccella Jonica – ABI 5040 – CAB 81520 –
CIN W;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— gravare l’importo di c 35.347,20 come segue:
a) 34.287,10, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 1.060,10, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4819 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – V bando – Decreto n. 656 del 26 gennaio
2005 – Erogazione prima quota di finanziamento a titolo di
1o S.A.L. alla Ditta: Satriano Valeria, Via Lazio n. 26 – 89042
Gioiosa Jonica – Macrosettore: 161 – Posizione in graduatoria n. 161 – D.D.S/A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
13237
CONSIDERATO CHE nella citata istanza prot. n. 419 del 22/
12/2006 in conformità al modello in Circolare – Allegato n. 8,
vengono elencate n. 3 fatture con imponibile fiscale complessivo
pari ad c 21.526,90 e che la somma di tale imponibile risulta
essere superiore al 30% del contributo concesso;
DATO ATTO CHE le fatture indicate nella citata istanza sono
state acquisite in copia, unitamente alle prescritte quietanze liberatorie rilasciate dai rispettivi fornitori secondo il modello predisposto in Circolare – Allegato 11;
CONSIDERATO ANCORA CHE
— sulla base del sopralluogo effettuato, al fine del monitoraggio tecnico, in data 4/4/2007 dai funzionari incaricati della
struttura competente, può procedersi all’erogazione della prima
quota di finanziamento a titolo di 1o S.A.L. di c 18.617,70 pari al
30% del contributo concesso, per come stabilito dalla scheda di
calcolo elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
— il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
SU PROPOSTA del Responsabile della struttura competente,
formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di regolarità espressa dallo stesso
VISTA l’istanza prodotta in data 13/12/2006, dalla titolare dell’Impresa Beneficiaria Satriano Valeria nata a Locri il 18/8/1967,
Progetto n. 2002A/CLI/589 – macrosettore: Commercio Turismo Servizi, posizione in graduatoria n. 161, acquisita agli atti
della struttura preposta del Dipartimento con prot. 419 del 22/12/
2006, ammessa a finanziamento giusto decreto n. 656 del 26
gennaio 2005 del Dirigente del Settore Industria, avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto
capitale a favore della ditta Satriano Valeria, nata a Locri il 18/8/
1967, Progetto n. 2002A/CL1/589 – macrosettore: Commercio
Turismo Servizi, posizione in graduatoria n. 161, intesa ad ottenere l’erogazione della prima quota di finanziamento a titolo di
1o S.A.L. di c 18.617,70 – pari al 30% del contributo concesso;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
DECRETA
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 656 del 26 gennaio 2005 del Dirigente del Settore e
per le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Satriano Valeria P.I.
02102010804 – Progetto n. 2002A/CL1/589 – macrosettore:
Commercio Turismo Servizi, posizione in graduatoria n. 161 tipo
di iniziativa: Avvio di Attività, la prima quota di finanziamento a
titolo di 1o S.A.L. di c 18.617,70 pari al 30% del contributo concesso, mediante accredito sul c/c bancario n. 10910 Q intestato a
Satriano Valeria nata a Locri il 18/8/1967, intrattenuto presso la
Banca Antoniana Popolare Veneta Agenzia di Siderno, ABI
05040 – CAB 81590;
13238
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— gravare l’importo di c 18.617,70 come segue:
a) c 18.059,17 pari al 97% della quota a titolo di 1o S.A.L. a
carico dell’impegno n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap.
43030103 del bilancio regionale 2005;
b) c 558,53 pari al 3% della quota a titolo di 1o S.A.L. a carico
dell’impegno n. 5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201
del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione –
per un importo pari ad c 24.922,50;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 12 del 22/1/2007 Centro Estetico dott.ssa Meringolo Rosetta conforme al modello allegato 12
della circolare esplicativa della citata Legge 215/92, n. 1138443
del 2/2/2002 vengono elencate n. 19 fatture per un totale imponibile di c 114.607,89, corredate dalle dichiarazioni liberatorie
rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4820 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 545 del 24 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Centro
estetico dott.ssa Meringolo Rosetta, Località Visciglietti via
Sierra Morena snc – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 73 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
CHE successivamente in data 2/4/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 49.845,00.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 8.307,50, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
VISTA l’istanza prodotta in data 21/11/2006 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Centro estetico dott.ssa Meringolo Rosetta – Progetto n. 2002o/CL1/1233 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 73, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento con prot. n. 22 gennaio 2007 intesa ad
ottenere l’erogazione della II quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
VISTO il decreto n. 14597 del 5/10/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/1233 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 73
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 189692 in data 27/6/2006, attestante la vigenza dell’impresa;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
13239
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 545 del 24 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Centro estetico dott.ssa Meringolo Rosetta, il
contributo in c/capitale di c 49.845,00, pari al 60% del contributo
a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 545 del 24 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Centro estetico dott.ssa
Meringolo Rosetta, P.I.: 01805470786 – Progetto n. 200A/CL1/
1233 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 73 tipo
di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota di finanziamento di c
49.845,00 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del
10%, mediante accredito sul c/c bancario n. 6152305877/69 intestato Centro estetico dott.ssa Meringolo Rosetta, intrattenuto
presso la Banca Intesa filiale di Corigliano Calabro Scalo – ABI
03069 – CAB 80690;
— gravare l’importo di c 49.845,00 come segue:
a) 48.349,65, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 1.495,35, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4822 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 541 del 24 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Boutique
della Bellezza di Palermo Gilda, Via Molinella, 1/B – 87100
Cosenza – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n.
69 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
13240
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 22/1/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Boutique della Bellezza di Palermo Gilda
– Progetto n. 2002o/CL1/1757 – macrosettore: C.T.S. posizione
in graduatoria n. 69, acquisita agli atti della struttura preposta del
Dipartimento con prot. n. 13 del 22/1/2007 Boutique della Bellezza di Palermo Gilda intesa ad ottenere l’erogazione della II
quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 16833 dell’11/11/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore
imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione
contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n.
2002A/CL1/1757 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 69 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha
ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di
anticipazione – per un importo pari ad c 27.285,00 Boutique
della Bellezza di Palermo Gilda;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 13 conforme al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge 215/92, n.
1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 9 fatture per un totale
imponibile di c 113.582,91, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante
l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 12 aprile 2007 è stato effettuato
il monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato
di cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 54.570,00.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 9.095,00, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualiz-
zazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 190766 in data 27/9/2006, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 541 del 24 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Boutique della Bellezza di Palermo Gilda il
contributo in c/capitale di c 54.570,00, pari al 60% del contributo
a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 541 del 24 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
13241
— erogare all’impresa beneficiaria Boutique della Bellezza
di Palermo Gilda, P.I.: 02800370781 – Progetto n. 200A/CL1/
1757 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 69 tipo
di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota di finanziamento di c
54.570,00 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del
10%, mediante accredito sul c/c bancario n. 10809 intestato Boutique della Bellezza di Palermo Gilda, intrattenuto presso la
Banca Carime Agenzia di Cosenza – ABI 3067 – CAB 16203;
— gravare l’importo di c 54.570,00 come segue:
a) 52.932,93, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 1.637,1, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4823 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 724 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Celdam
di Marisa Martella, Via Fines n. 96 – 89046 Marina di
Gioiosa Ionica (RC) – Macrosettore: C.T.S. – Posizione in
graduatoria n. 210 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 15/11/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Celdam di Marisa Martella, Via Fines n.
96 – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC) – Progetto n. 2002o/
CL1/1928 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n.
210, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento
con prot. n. 379 del 15/11/2006 intesa ad ottenere l’erogazione
della II quota a saldo pari al 60% del contributo concesso;
13242
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il decreto n. 4643 del 21 aprile 2006 del Dirigente
Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore
imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione
contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n.
2002A/CL1/1928 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 210 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha
ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di
1o S.A.L. per un importo pari ad c 7.097,10;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di
Reggio Calabria n. 162309 in data 3/10/2006, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 379 del 15/11/2006 conforme
al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata
Legge 215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 31
fatture per un totale imponibile di c 30.603,68, corredate dalle
dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente il 17 aprile 2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 724 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Celdam di Marisa Martella, Via Fines n. 96 –
89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC) il contributo in c/capitale
di c 14.194,20, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle
positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 14.194,20.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 2.365,70, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 724 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Celdam di Marisa Martella, Via Fines n. 96 – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC),
P.I.: 02690630831 – Progetto n. 200A/CL1/1928 – macrosettore:
C.T.S., posizione in graduatoria n. 210 tipo di iniziativa: Avvio di
Attività, la II quota di finanziamento di c 14.194,20 – pari al 60%
del contributo concesso, decurtato del 10%, mediante accredito
sul c/c bancario n. 110097 intestato Celdam di Marisa Martella,
Via Fines n. 96 – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC), intrattenuto presso la Banca Credito Siciliano Agenzia n. 118 (Sinagra)
– ABI 03019 – CAB 82570 – CIN R;
— gravare l’importo di c 14.194,20 come segue:
a) 13.768,37, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 425,83, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
13243
DECRETO n. 4824 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 579 del 25 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Grosso
Rosanna, Via Vincenzo Padula n. 4 – 87023 Diamante (CS) –
Macrosettore: C.T.S. – Posizione in graduatoria n. 125 –
D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 1/8/2006 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Grosso Rosanna, Via Vincenzo Padula n.
4 – 87023 Diamante (CS) – Progetto n. 2002o/CL1/971 – macrosettore: C.T.S. posizione in graduatoria n. 125, acquisita agli atti
della struttura preposta del Dipartimento con prot. n. 315 del
10/10/2006 intesa ad ottenere l’erogazione della II quota a saldo
pari al 60% del contributo concesso;
VISTO il decreto n. 14615 del 5/10/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/971 – macrosettore: C.T.S., posizione in graduatoria n. 125
tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il quale ha ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a titolo di anticipazione –
per un importo pari ad c 14.108,10;
CONSIDERATO:
CHE nella citata istanza prot. n. 315 del 10/10/2006 conforme
al modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata
Legge 215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 18
fatture per un totale imponibile di c 63.130,22, corredate dalle
dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento;
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
CHE successivamente in data 27/3/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
13244
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 28.216,20.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 4.702,70, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di Cosenza n. 158580 in data 6/4/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
DECRETA
Art. 1
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 579 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Grosso Rosanna, Via Vincenzo Padula n. 4 –
87023 Diamante (CS) il contributo in c/capitale di c 28.216,20,
pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 4
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impie-
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
gati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 579 del 25 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Grosso Rosanna, Via Vincenzo Padula n. 4 – 87023 Diamante (CS), P.I.: 02318410780 –
Progetto n. 200A/CL1/971 – macrosettore: C.T.S., posizione in
graduatoria n. 125 tipo di iniziativa: Avvio di Attività, la II quota
di finanziamento di c 28.216,20 – pari al 60% del contributo
concesso, decurtato del 10%, mediante accredito sul c/c bancario
n. 151207 intestato Grosso Rosanna, Via Vincenzo Padula n. 4 –
87023 Diamante (CS), intrattenuto presso la Banca Carime
S.p.A. filiale di Diamante – ABI 03067 – CAB 80710 – CIN K;
— gravare l’importo di c 28.216,20 come segue:
a) 27.369,71, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
13245
femminile previste dalla Legge 215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati;
Commercio, Turismo e Servizi;
VISTA la circolare esplicativa del MAP del 22 novembre 2002
n. 1151489 e s.m.i., riguardante le modalità e procedure per la
concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTA l’istanza prodotta in data 2/2/2007 dalla Titolare dell’impresa beneficiaria: Atelier Lucie di Florenzini Lucia, Via
Giacomo Matteotti, 372 – 89044 Locri – Progetto n. 2002o/
CL1/473 – macrosettore: Manifatturiero e assimilati posizione in
graduatoria n. 61, acquisita agli atti della struttura preposta del
Dipartimento con prot. n. 31 del 7/2/2007 intesa ad ottenere
l’erogazione della II quota a saldo pari al 60% del contributo
concesso;
VISTO il decreto n. 12289 dell’11/8/2005 del Dirigente Generale avente ad oggetto «Legge 215/92 agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V Bando anno 2002 – Concessione contributo in conto capitale a favore della ditta: – Progetto n. 2002A/
CL1/473 – macrosettore: Manifatturiero e assimilati, posizione
in graduatoria n. 275 tipo di iniziativa: Avvio di Attività con il
quale ha ottenuto l’erogazione della prima quota di contributo a
titolo di anticipazione – per un importo pari ad c 31.833,30;
CONSIDERATO:
b) 846,49, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
CHE nella citata istanza prot. n. 31 del 7/2/2007 conforme al
modello allegato 12 della circolare esplicativa della citata Legge
215/92, n. 1138443 del 2/2/2002 vengono elencate n. 27 fatture
per un totale imponibile di c 122.653,25, corredate dalle dichiarazioni liberatorie rilasciate dai fornitori e dalla documentazione
attestante l’avvenuto pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
CHE a seguito della citata istanza si è proceduto alla verifica
di natura contabile amministrativa con esito positivo;
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 4825 del 26 aprile 2007
Legge 215/92 – Decreto n. 732 del 26 gennaio 2005 – Erogazione seconda quota di finanziamento alla Ditta: Atelier
Lucie di Florenzini Lucia, Via Giacomo Matteotti, 372 –
89044 Locri – Macrosettore: Manifatturiero e assimilati –
Posizione in graduatoria n. 61 – D.D.G./7 n. 62 del 9/1/2002.
IL DIRIGENTE
VISTO il D.D.S./A.P. n. 11916 del 23 luglio 2004, pubblicato
nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 6 agosto
2004, supplemento straordinario n. 4, con il quale sono state approvate le graduatorie delle domande ammesse alle agevolazioni
a favore dell’imprenditoria femminile previste dalla Legge
215/92 «V Bando 2000», articolate nei macro settori Agricoltura; Manifatturieri e assimilati; Commercio, Turismo e Servizi;
sulla base dell’assegnazione di c 18.648.506,45 da parte del
MAP;
VISTO il decreto del 9 settembre 2004 del Ministero delle
Attività Produttive, con il quale sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 23 settembre 2004 le graduatorie delle
domande ammesse alle agevolazioni a favore dell’imprenditoria
CHE successivamente in data 13/4/2007 è stato effettuato il
monitoraggio tecnico per la verifica della coerenza degli investimenti effettuati con quanto contenuto nel progetto approvato di
cui al richiamato decreto di concessione;
CHE i funzionari preposti hanno riscontrato la coerenza come
riportato nel verbale di monitoraggio e dagli atti integrativi richiesti sottoscritto dai funzionari incaricati e della imprenditrice;
TENUTO CONTO dell’ammontare definitivo dell’investimento al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli
apportati in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in copia, alla predetta istanza;
SI È PROVVEDUTO alla determinazione della II quota del
contributo provvisoriamente rideterminato pari ad c 63.666,60.
Viene trattenuto, in forza del punto 13.5 della Circolare ministeriale n. 1151489 del 22/11/2002, l’importo di 10.611,10, pari al
10% dell’ammontare dell’agevolazione concessa, che verrà erogato successivamente alla verifica del tasso effettivo di attualizzazione/rivalutazione ed alla realizzazione temporale degli investimenti ammissibili, per come stabilito dalla scheda di calcolo
elaborata dal software fornito dall’I.P.I. (Istituto Promozione Industriale) per conto del MAP (Ministero Attività Produttive);
VISTI:
1. il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa 4.3.03.01.03 impegno di spesa;
13246
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
2. il certificato rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di
Reggio Calabria n. 166881 in data 16/4/2007, attestante la vigenza dell’impresa;
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della legge 8/2002;
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
d) impegnarsi ad operare nella totale osservanza delle vigenti
norme sul rispetto dei vincoli edilizi, urbanistici e di destinazione d’uso degli immobili in cui è esercitata l’attività dell’impresa nonché di quelle sul lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
e) osservare le specifiche norme settoriali, anche comunitarie;
f) non modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto, con il
conseguimento di produzioni finali inquadrabili in una «Divisione» della Classificazione delle attività economiche ISTAT 91
diversa da quella relativa alle produzioni indicate nel programma
agevolato;
g) (per i programmi riguardanti attività agricola e/o trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) che l’impresa opera nel rispetto dei requisiti comunitari minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali;
h) (per i programmi riguardanti attività agricola primaria) che
l’impresa agricola è condotta secondo le conoscenze e competenze professionali adeguate e fissate nel piano di sviluppo rurale
della Regione Calabria;
Art. 3
DECRETA
Le agevolazioni sono in tutto o in parte revocate nel caso di
mancato adempimento da parte dell’impresa beneficiaria, agli
obblighi di cui alle lettere a), b), c), d) e), f), g) ed h) oltre ai casi
in cui siano accertate gravi inadempienze dell’impresa stessa agli
ulteriori obblighi imposti dal Regolamento e della citata Circolare esplicativa, fatti salvi gravi e giustificati motivi derivanti da
cause di forza maggiore;
Art. 1
Art. 4
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 732 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa è concesso in via provvisoria all’impresa Atelier Lucie di Florenzini Lucia, Via Giacomo
Matteotti, 372 – 89044 Locri il contributo in c/capitale di c
63.666,60, pari al 60% del contributo a saldo, a seguito delle
positive verifiche contabili ed amministrative effettuate dai funzionari incaricati;
Le agevolazioni sono inoltre revocate qualora nell’esercizio a
regime, si verifichino scostamenti negativi degli indicatori di cui
al comma del punto 14.1 – Revoche della predetta Circolare;
SU PROPOSTA del Responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione di
regolarità espressa dallo stesso
Art. 2
L’impresa beneficiaria è obbligata a:
a) impegnarsi a rispettare il divieto di cumulare le agevolazioni concesse di cui al presente decreto con altre agevolazioni
previste da leggi statali, regionali, comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche allo stesso fine, e pertanto, di
rinunciare alle altre agevolazioni eventualmente richieste o ottenute e di non richiederle per il futuro;
b) che i beni oggetto del programma:
non verranno ceduti, alienati o distratti dall’uso per un periodo
di cinque anni dalla data di concessione dell’agevolazione, senza
che ne venga data immediata comunicazione all’Amministrazione competente;
c) impegnarsi a mantenere i requisiti stabiliti in ordine alla
presenza femminile dall’articolo 2, comma 1, lettera a) della
legge 215/92 per un periodo di cinque anni dalla data della concessione e a comunicare tempestivamente ogni variazione che
comporti il venir meno dei predetti requisiti;
Art. 5
L’impresa si obbliga a restituire le somme ottenute a seguito
della concessione e non dovute, rivalutate sulla base dell’indice
ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e maggiorate degli interessi legali al periodo intercorrente
dalla data dell’erogazione all’impresa alla data di restituzione, a
seguito di provvedimenti di revoca delle agevolazioni, o dei soli
interessi legali in tutti gli altri casi di restituzione delle somme
trasferite.
Art. 6
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 732 del 26 gennaio 2005 del Dirigente Generale e per
le motivazioni specificate in narrativa, di:
— erogare all’impresa beneficiaria Atelier Lucie di Florenzini Lucia, Via Giacomo Matteotti, 372 – 89044 Locri, P.I.:
02099840809 – Progetto n. 200A/CL1/473 – macrosettore: Manifetturiero e assimilati, posizione in graduatoria n. 61 tipo di
iniziativa: Avvio di Attività, la II quota di finanziamento di c
63.666,60 – pari al 60% del contributo concesso, decurtato del
10%, mediante accredito sul c/c bancario n. 160651 intestato
Atelier Lucie di Florenzini Lucia, Via Giacomo Matteotti, 372 –
89044 Locri, intrattenuto presso la BCC Credito Cooperativo
Cittanova – ABI 08492 – CAB 81590 – CIN V;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— gravare l’importo di c 63.666,60 come segue:
a) 61.756,60, pari al 97% della II quota a carico dell’impegno
n. 1635 del 26/4/2005 assunto nel Cap. 43030103 del bilancio
regionale 2005;
b) 1.910,00, pari al 3% della II quota a carico dell’impegno n.
5097 del 3/12/2003 – assunto nel Cap. 6125201 del bilancio regionale 2003;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 26 aprile 2007
Dr. Francesco M. Simonetti
DECRETO n. 5108 del 2 maggio 2007
Voltura autorizzazione per l’esercizio di un deposito di carburante agricoli sito in Amendolara (CS) dalla Società
«S.A.I.I.M. (Società Agricola Immobiliare Interconsorziale
del Mezzogiorno) S.p.A.» al sig. Vitale Pasquale Diego.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO:
— il R.D.L. 2 novembre 1933, n. 1741, convertito nella legge
8/2/1934, n. 367, ed il relativo Regolamento di esecuzione, approvato con R.D. 20 luglio 1934, n. 1303;
— il D.P.R. 31 gennaio 2001, n. 22, concernente la disciplina
delle scorte di riserva di prodotti petroliferi;
— il D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203, recante norme in materia
di qualità dell’aria relativamente a specifici agenti inquinanti e di
inquinamento prodotto da impianti industriali;
— il D.P.R. 25 luglio 1991, concernente modifiche di indirizzo e coordinamento in materia di emissioni poco significative
e di attività a ridotto inquinamento atmosferico;
— la legge 9 gennaio 1991, n. 9;
— il D.Lgs. 3 febbraio 1993, n. 29;
13247
PREMESSO CHE la Società « S.A.I.I.M. (Società Agricola
Immobiliare Interconsorziale del Mezzogiorno) S.p.A., è stata
autorizzata ad installare ed esercire un deposito di carburante
agricolo nel comune di Amendolara, Loc. Scalo, in forza dei decreti prefettizi nn. 28559 del 29/10/1957, 43361 del 9/6/1965,
829 del 29/1/1973 e n. 7970/1/.7o.3 – Div. 3a;
CHE la stessa, alla scadenza della concessione, ha avanzato
alla Prefettura di Cosenza richiesta, prot. n. 4018 del 31 agosto
1998, di rinnovo del deposito di carburante agricolo di cui all’oggetto;
CONSIDERATO che, a seguito dell’entrata in vigore della
legge 239/04 la competenza di tale materia è passata alle regioni,
per cui la pratica in questione è stata trasmessa dalla Prefettura di
Cosenza alla Regione Calabria;
CONSIDERATO altresì, che, durante l’iter del procedimento
amministrativo per il rinnovo della concessione, è intervenuta la
cessione dell’immobile, per cui la soc. S.A.I.I.M. S.p.A., in data
27/6/06, con atto per Notaio Gennaro Mariconda da Roma Rep.
45786 e Racc. n. 12302, cedeva il complesso immobiliare sito in
Amendolara alla via Lagaria, 63 al sig. Vitale Pasquale Diego,
nato a Cassano allo Ionio il giorno 1/12/1976, C.F.: VTL PQL
76T01 C002G, residente in Amendolara (CS) ed ivi dom.to alla
via Lagaria, 63, esercente attività di vendita al dettaglio di prodotti per l’agricoltura con P.IVA: 02781220781;
CHE veniva ricompresso nel detto acquisto il deposito carburanti agricoli, per la cui installazione società venditrice era già
autorizzata in forza dei predetti decreti prefettizi e specificatamente del decreto n. 7970/1/.7o.3 – Div. 3a, di cui era in corso la
procedura di rinnovo presso la Prefettura di Cosenza;
CONSIDERATO che, in ordine alla precitata richiesta di rinnovo, il Settore competente ha proceduto alla verifica dei requisiti d’esercizio, già avviata dalla Prefettura, ed ha emesso, con il
D.D.S. n. 15563 del 24/11/2006, un provvedimento di natura dichiarativa circa la permanenza di tali requisiti per la prosecuzione dell’attività a carico della soc. S.A.I.I.M. S.p.A.;
VISTA la richiesta prot. n. 1571/dip. del 3/4/2007, con la quale
il sig. Vitale Pasquale Diego chiede, in forza del richiamato atto
di compravendita, che venga operata a proprio favore la titolarità
del deposito di cui trattasi;
RITENUTA pertanto l’opportunità di accogliere l’istanza al
fine della regolarizzazione della pratica;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007 relativo al
«Conferimento incarico di Dirigente del Settore 2 – Politiche
Energetiche – Attività Estrattiva e Risorse Geotermiche – del
Dipartimento 5 Attività Produttive»
— il D.P.R. 18 aprile 1994, n. 420;
— il D.L. 8 agosto 1994, n. 490;
— la legge 23 agosto 2004, n. 239, relativa al riordino del
settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle
disposizioni vigenti in materia di energia;
— l’articolo 1, comma 55, della predetta legge che prevede
che «le regioni esercitano le funzioni amministrative in materia
di lavorazione, stoccaggio e distribuzione di oli minerali non riservate allo Stato;
— la circolare del 7 ottobre 2004, n. 165, della Direzione Generale per l’Energia e le Risorse Minerarie, concernente le
«prime indicazioni per il settore petrolifero» in applicazione alla
citata legge 239/2004;
DECRETA
Per i motivi espressi in premessa che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto:
Art. 1
Il sig. Vitale Pasquale Diego, nato a Cassano allo Ionio il
giorno 1/12/1976, C.F.: VTL PQL 76T01 C002G, residente in
Amendolara (CS) ed ivi dom.to alla via Lagaria, 63, è in possesso dei requisiti di legge per esercire un deposito di Carburanti
agricoli, ubicato nel Comune di Amendolara, (CS) C.da Scalo
Via Lagaria a3, così costituito:
— n. 1 serbatoio metallico interrato di gasolio agricolo da mc
30;
13248
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— n. 1 serbatoio metallico interrato di petrolio agricolo da mc
15;
— olio lubrificante in confezioni sigillate {{{.(cinque) mc 5.
DECRETO n. 5135 del 2 maggio 2007
Legge 215/92 – Agevolazioni a favore imprenditoria femminile – V e VI bando anno 2005 – Liquidazione competenze
lavoro straordinario.
Art. 2
La ditta, per quanto riguarda le scorte di riserva di prodotto
petrolifero, è tenuta ad osservare le disposizioni stabilite dal
D.P.R. n. 22 del 31/1/01 e successive modificazioni;
Art. 3
Alla ditta è fatto obbligo di tenere costantemente in efficienza
ed in perfetto stato di conservazione il deposito.
IL DIRIGENTE
VISTA la legge 25 febbraio 1992, n. 215, recante «Azioni positive per l’imprenditoria femminile»;
VISTO il D.P.R. 28 Luglio 2000 n. 314 recante il nuovo regolamento di attuazione della legge 25 febbraio 1992, n. 215 per la
concessione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
Art. 4
La ditta, ai sensi dell’art. 11 del D.P.R. 18 aprile 1994 n. 420,
non potrà iniziare l’esercizio del deposito prima del collaudo o
della verifica definitiva delle stessa da parte di un’apposita Commissione composta: da un funzionario, con funzioni di presidente, della Regione Calabria, Dipartimento Attività Produttive,
Settore Politiche Energetiche; da un funzionario tecnico dell’Agenzia delle Dogane competente per territorio; da un rappresentante del Comando Provinciale dei VV.FF. competente per
territorio.
Alle operazioni di verifica presenzieranno rappresentanti della
ditta.
Art. 5
Qualora la Commissione di collaudo accertasse che l’opera
non è conforme alle norme vigenti in materia, l’esercizio definitivo dell’opera non potrà essere accordato e la presente autorizzazione potrà essere revocata salvo idoneo adeguamento entro i
termini indicati dalla Commissione.
Art. 6
Restano fermi tutti gli obblighi previsti dalle disposizioni citate nella premessa, nonché quelli derivanti dalla vigente normativa in materia.
Art. 7
Il presente decreto sarà pubblicato nel BURC e sarà inoltre
trasmesso: alla Ditta interessata, all’Agenzia delle Dogane U.T.F.
di Cosenza, al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Cosenza nonché alla Segreteria Operativa per la Comunicazione e
per l’informazione, presso il Settore «Comunicazione Istituzionale», sito in Via Alberti, 2.
Art. 8
Di dare atto che avverso il presente decreto è ammesso ricorso
in sede giurisdizionale innanzi al TAR Calabria entro 60 giorni
dalla legittima conoscenza e ricorso straordinario al Capo dello
Stato entro 120 dalla stessa data.
VISTA la circolare esplicativa 5 dicembre, n. 946342 sulle
modalità e procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell’imprenditoria femminile;
VISTO il proprio precedente decreto n. 18628 del 21 dicembre
2006, avente ad oggetto Legge 215/92 – Agevolazioni a favore
imprenditoria femminile – V e VI Bando. Autorizzazione ed impegno di spesa lavoro straordinario;
CONSIDERATO CHE
— a seguito dell’andata in pensione del Dirigente Responsabile Legge 215/92, l’ufficio è rimasto praticamente fermo in termini di gestione ed istruzione delle pratiche attinenti l’Imprenditoria Femminile – Legge 215/92 e della scadenza, mese di febbraio 2007, dei termini per la richiesta del saldo da parte delle
Ditte agevolate del V bando;
— in data 29 novembre 2006 il Ministero dello Sviluppo Economico – Ufficio Imprenditoria Femminile ha richiesto alla Regione Calabria, con riferimento alle pregresse comunicazioni, il
ricevimento della graduatoria approvata, al fine di poterne disporre la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ai sensi dell’art. 13,
10o comma del DPR 314/2000. Nella richiesta prima menzionata
si richiamava l’attenzione sulla tassatività dell’imminente scadenza, fissata al 31 dicembre 2006, dell’autorizzazione Europea
al regime di aiuto di cui alla legge 215/92;
— data l’imminenza e perentoria scadenza dei termini, per il
caricamento dei dati, relativi ai progetti presentati, sul programma Ministeriale e l’elaborazione della Graduatoria VI
Bando e l’espletamento di tutte le procedure atte a procedere alla
liquidazione delle Ditte del V Bando che ne abbiano fatto richiesta, è stato costituito un gruppo di lavoro composto dai seguenti Dipendenti Regionali:
Carbone Antonio
Calvieri Carlo
Di Tardo Giuseppe
Art. 9
La presente autorizzazione è soggetta a revoca o modifica ove
risulti pericolosità o dannosità dall’attività esercitata o nei casi di
accertata violazione di legge, delle norme tecniche o delle prescrizioni di cui al presente provvedimento.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Monteleone Maria Annunziata
Paturzo Raffaella
Suriano Carlo
Tranfo Giovanni
Carmelo Misiti
— gli stessi dipendenti, regolarmente autorizzati, hanno
svolto l’attività oltre il normale orario di lavoro;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— è stato elaborato un elenco con l’indicazione oraria delle
prestazioni effettuate oltre il normale orario da ciascun dipendente unito al presente atto quale parte integrante e sostanziale;
13249
— trasferire la somma di c 16.099,68 dall’impegno di spesa
1635/2005 cap. di spesa 43030103 U.P.B. sul capitolo di giro di
spesa regionale n. 90000035 per come da circolare numero n.
260 del 13/2/2006;
PRESO ATTO CHE
— che il suddetto personale dipendente è stato autorizzato
nelle forme di legge, e che pertanto dovrà essere liquidato per il
totale delle ore di lavoro effettuate provvedendone alla integrazione della liquidazione già effettuata come indicato;
RITENUTO di doversi provvedere alla liquidazione delle ore
di straordinario ed il relativo compenso attribuito ai relativi dipendenti, risultanti in complessivi c 16.099,68 a lordo delle ritenute, come da prospetto analitico dell’attività di lavoro straordinario svolto come da relativa tabella allegata che è parte integrante e sostanziale;
— autorizzare l’ufficio di Ragioneria Generale ad emettere i
relativi ordinativi di pagamento a favore degli aventi diritto per
come risulta dagli allegati prospetti previo ritenute di legge;
— disporre la pubblicazione del presente decreto sul BURC.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott. Francesco Simonetti
DECRETO n. 5588 dell’8 maggio 2007
VISTI:
— il D.D.G. n. 7320 del 4 maggio 2005 avente ad oggetto
«legge 215/92 Cap. 43030103 – U.P.B. di spesa Impegno di
spesa 1635/05;
— la L.R. 7 agosto 2002, n. 31 – Misure organizzative di
razionalizzazione e di contenimento della spesa per il personale;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del presidente della
Giunta regionale recante – Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, per come
modificato ed integrato D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
— le Deliberazioni della G.R. n. 869 del 7 ottobre 2005 e n.
770 del 22 novembre 2006 recanti – Riordino della Struttura
della G.R.;
— il D.D.G. del Dipartimento Attività Produttive n. 1200 del
28/2/2007 con il quale è stato conferito l’incarico del Servizio n.
1 al dott. Francesco M. Simonetti;
— la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
— la L.R. n. 17 del 2006 relativamente all’approvazione del
Bilancio provvisorio della Regione Calabria per il corrente esercizio finanziario anno 2007;
SU CONFORME proposta del responsabile della struttura interessata a seguito dell’istruttoria compiuta e della dichiarazione
di regolarità resa dallo stesso;
DECRETA
Per le motivazioni di cui in premessa che si intendono riportate nel dispositivo di:
— è approvato il prospetto sopra esposto ed ammontante ad c
15.066,03 da liquidare ai Dipendenti come da tabelle allegate ed
c 1.033,65 totale oneri carico Ente;
Aiuti agli investimenti nei settori del tessile e delle industrie per la fabbricazione dei prodotti in cuoio, pelle e similari a valere sulla Mis. 4.2 – az. c), del POR Calabria 2000/
2006 – Revoca D.D.G. n. 3243 del 26/3/2003 – Impresa La
Rosa Pier Paolo con sede legale in Lamezia Terme (CZ).
IL DIRIGENTE DI SERVIZIO
VISTO il decreto n. 984 del 31/1/2002 del D.G. dell’ex Dipartimento n. 7, pubblicato nel BURC dell’8/2/2002, con il quale è
stato indetto il bando per la concessione di aiuti agli investimenti,
tramite selezioni riservate, distintamente, alle medie ed alle piccole imprese, secondo la procedura di cui all’art. 6 del D.Lgs.
123/98 (procedura negoziale), nei settori del tessile e delle industrie per la fabbricazione dei prodotti in cuoio, pelle e similari, a
valere sulla Mis. 4.2 az. c (ex azioni d-e) del POR Calabria 2000/
2006;
VISTO il decreto n. 2512 del 14/3/2003 del D.G. del Dipartimento Attività Produttive con il quale sono stati approvati gli atti
di gara, nonché, in particolare, la graduatoria riservata alle piccole imprese;
VISTO il decreto n. 3243 del 26/3/2003 del D.G. del Dipartimento Attività Produttive con il quale è stato concesso, in via
provvisoria, all’impresa La Rosa Pier Paolo con sede legale in
Lamezia Terme (CZ) Via Richetti, un contributo in conto capitale di c 1.840.000,00, per la realizzazione di un programma di
investimenti relativo alla seguente iniziativa: produzione camicie nell’unità locale ubicata in Feroleto (CZ), Zona Industriale;
VISTO, in particolare, il punto 2 del citato D.D.G. n. 3243 del
26/3/2003, il quale prevedeva la stipula del contratto tra l’Amministrazione Regionale e l’impresa beneficiaria;
VISTO il decreto n. 3239 del 26/3/2003 del D.G. del Dipartimento Attività Produttive con il quale è stata impegnata la conseguente spesa sulla Mis. 4.2 az. c) del POR Calabria 2000/2006,
cap. 6411202 del bilancio regionale 2003;
— la somma complessiva occorrente pari ad c 16.099,68 è
impegnata sul capitolo 43030103, impegno 1635/2005;
VISTA la nota acquisita al prot. n. 2963 del 6/7/2004, con la
quale MCC S.p.A. ha comunicato di avere inviato la bozza di
contratto con nota dell’11/11/2003 prot. n. 72659 e successivamente, con nota n. 23552 del 2/4/2004, aveva sollecitato l’invio
della documentazione necessaria per la stipula dello stesso;
— è liquidata la somma di c 15.066,03 a favore dei dipendenti secondo gli importi a fianco ciascuno segnati sul prospetto
di cui sopra a lordo delle ritenute di legge;
VISTA la nota prot. n 3087 del 13/7/2004, con la quale il Dirigente del Settore Industria ha invitato la citata impresa a considerare una possibile rinuncia alle agevolazioni concesse a valere
13250
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
sul citato bando, non avendo la stessa provveduto a trasmettere la
documentazione richiesta da MCC S.p.A. e non avendo realizzato almeno il 20% del programma di investimenti riconosciuto
agevolabile entro il 31/3/2004, in quanto impossibilitata a far
fronte alle ulteriori scadenze menzionate nella bozza del contratto;
VISTA la nota prot. n. 101 del 15/7/2004, acquisita al prot. n.
3473 del 5/8/2004, con la quale l’impresa La Rosa Pier Paolo,
data l’impossibilità di rispettare i tempi di cui all’art. 2 della
bozza di contatto per cause di forza maggiore, ha richiesto una
proroga di sei mesi e che, in caso di non accettazione di tale
proroga, la medesima impresa avrebbe rinunciato alle agevolazioni a valere sul bando in oggetto;
VISTA la nota prot. n. 0013 del 20/3/2006, con la quale il
Dirigente del Servizio Industria, atteso che la citata richiesta di
proroga non è stata concessa, ha invitato MCC S.p.A. a voler
fornire informazioni utili al fine di avviare l’eventuale procedimento di revoca, in considerazione del fatto che erano decorsi tre
anni dalla concessione del contributo;
VISTA la nota n. 022969 del 10/4/2006, acquisita al prot. n.
0055 del 19/4/2006, con la quale MCC S.p.A. ha informato il
Servizio Industria che, dopo la richiesta di proroga, non ha ricevuto alcuna comunicazione da parte dell’impresa La Rosa Pier
Paolo;
VISTA la nota prot. n. 0206 dell’1/6/2006, con la quale il Dirigente del Servizio Industria ha comunicato l’avvio del procedimento diretto alla revoca del D.D.G. n. 3243 del 26/3/2003, di
concessione del contributo all’impresa La Rosa Pier Paolo;
CONSIDERATO che, alla citata nota prot. n. 0206 dell’1/6/
2006, non è stato dato alcun riscontro;
VISTE le disposizioni contenute nel POR Calabria 2000/2006
e nel Complemento di Programmazione con riferimento alle iniziative relative all’attuazione della Mis. 4.2 az. c);
VISTI:
— la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare l’art. 28 che
individua compiti e responsabilità del Dirigente generale;
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante
«Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche» come modificato con legge 15
luglio 2002, n. 145;
— la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della spesa per il
personale»;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta Regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di Gestione», per come
modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre
2000;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 770/2006, recante «Ordinamento generale della Struttura organizzativa della
Giunta Regionale» (art. 7, L.R. n. 31/2002);
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 2 del 23/1/2007
con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore n.
1 «Industria, Commercio e Artigianato» all’ing. Bruno Gualtieri;
— il D.P.G.R. n. 15 del 26/1/2007 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore n. 1 «Industria, Commercio e Artigianato» del Dipartimento n. 5 «Attività Produttive» all’ing. Bruno Gualtieri;
— il decreto del Dirigente Generale Vicario n. 1200 del 28/2/
2007, con il quale è stato conferito al dott. Eugenio Spagnuolo
l’incarico di dirigente del Servizio n. 3 «Reti di distribuzione,
Carburanti, Fiere e Mercati – Rapporti con Camere di Commercio, Consorzi ed aree industriale»;
— la nota n. 0282 del 23/3/2007 del Dirigente del Settore n. 1
«Industria, Commercio e Artigianato», con la quale il dott. Eugenio Spagnuolo è stato nominato responsabile di tutte le attività
afferenti allo sviluppo produttivo industriale;
— la legge regionale n. 17 del 28 dicembre 2006 di autorizzazione per l’esercizio provvisorio del bilancio di previsione
della Regione Calabria per l’anno finanziario 2007;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 12 del 19 gennaio 2007 di approvazione in via provvisoria del bilancio dipartimentale per l’esercizio finanziario 2007, art. 10, comma 2, della
legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8;
— la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
PRESO ATTO che non si sono realizzate le condizione di cui
al punto 2 del citato D.D.G. n. 3243 del 26/3/2003, il quale prevedeva la stipula del contratto tra l’Amministrazione Regionale
e l’impresa beneficiaria;
RITENUTO, pertanto, necessario revocare il decreto n. 3243
del 26/3/2003 del D.G. dell’ex Dipartimento Attività Produttive
con il quale è stato concesso, in via provvisoria, all’impresa La
Rosa Pier Paolo un contributo in conto capitale di c
1.840.000,00;
DECRETA
Per quanto esposto in premessa, che qui si intende integralmente riportato, di:
Revocare il decreto di concessione n. 3243 del 26/3/2003 del
D.G. del Dipartimento Attività Produttive di cui al bando per
l’attuazione della Mis. 4.2 – az. c), del POR Calabria 2000/2006,
con il quale è stato concesso, in via provvisoria, all’impresa La
Rosa Pier Paolo con sede legale in Lamezia Terme (CZ) Via Richetti, un contributo in conto capitale di c 1.840.000,00, per la
realizzazione di un programma di investimenti relativo alla seguente iniziativa: produzione camicie nell’unità locale ubicata in
Feroleto (CZ), Zona Industriale;
Disporre la pubblicazione del presente atto nel BURC.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott. Eugenio Spagnuolo
DECRETO n. 5589 dell’8 maggio 2007
Aiuti agli investimenti nei settori del tessile e delle industrie per la fabbricazione dei prodotti in cuoio, pelle e similari a valere sulla Mis. 4.2 – az. c), del POR Calabria 2000/
2006 – Revoca D.D.G. n. 3241 del 26/3/2003 – Impresa
Stampo S.r.l. con sede legale in Paola.
IL DIRIGENTE DI SERVIZIO
VISTO il decreto n. 984 del 31/1/2002 del D.G. dell’ex Dipartimento n. 7, pubblicato nel BURC dell’8/2/2002, con il quale è
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
stato indetto il bando per la concessione di aiuti agli investimenti,
tramite selezioni riservate, distintamente, alle medie ed alle piccole imprese, secondo la procedura di cui all’art. 6 del D.Lgs.
123/98 (procedura negoziale), nei settori del tessile e delle industrie per la fabbricazione dei prodotti in cuoio, pelle e similari, a
valere sulla Mis. 4.2 az. c (ex azioni d-e) del POR Calabria 2000/
2006;
VISTO il decreto n. 2512 del 14/3/2003 del D.G. del Dipartimento Attività Produttive con il quale sono stati approvati gli atti
di gara, nonché, in particolare, la graduatoria riservata alle piccole imprese;
VISTO il decreto n. 3241 del 26/3/2003 del D.G. del Dipartimento Attività Produttive con il quale è stato concesso, in via
provvisoria, all’impresa Stampo S.r.l. con sede legale in Corso
Roma n. 6, 87027 Paola (CS), un contributo in conto capitale di c
740.000,00, per la realizzazione di un programma di investimenti
relativo alla seguente iniziativa: confezione camicie uomo
donna, nell’unità locale ubicata in Scalea (CS), Località Menestrella – La Bruca;
VISTO, in particolare, il punto 2 del citato D.D.G. n. 3241 del
26/3/2003, il quale prevedeva la stipula del contratto tra l’Amministrazione Regionale e l’impresa beneficiaria;
VISTO il decreto n. 3239 del 26/3/2003 del D.G. del Dipartimento Attività Produttive con il quale è stata impegnata la conseguente spesa sulla Mis. 4.2 az. c) del POR Calabria 2000/2006,
cap. 6411202 del bilancio regionale 2003;
CHE con nota prot. n. 82360 del 22/12/2003, MCC S.p.A. ha
inviato la bozza di contratto all’impresa Stampo S.r.l.;
VISTA la nota n. 037370 del 26/5/2004, acquisita al prot. n.
2304 del 26/4/2004, con la quale MCC S.p.A. ha comunicato che
l’impresa Stampo S.r.l. è ancora in attesa dell’atto del Comune di
Scalea (CS) attestante la piena disponibilità dell’immobile;
VISTA la nota n. 2349 dell’8/6/2004, con la quale il Dirigente
del Settore Industria ha invitato la citata impresa a considerare
una possibile rinuncia alle agevolazioni concesse a valere sul
bando Mis. 4.2 az. c (ex azioni d-e) del POR Calabria 2000/2006,
non avendo la stessa realizzato almeno il 20% del programma di
investimenti riconosciuto agevolabile entro il 31/3/2004, in
quanto impossibilitata a far fronte alle scadenze menzionate nella
bozza di contratto, poiché ancora in attesa dell’atto del Comune
di Scalea (CS) attestante la piena disponibilità dell’immobile;
VISTA la nota prot. n. 0014 del 20/3/2006, con la quale il
Dirigente del Servizio Industria ha richiesto ad MCC S.p.A. di
fornire informazioni utili al fine di avviare l’eventuale procedimento di revoca, in considerazione del fatto che erano decorsi tre
anni dalla concessione del contributo e che non era pervenuto
alcun riscontro alla citata nota da parte dell’impresa beneficiaria;
VISTA la nota n. 022967 del 10/4/2006 acquisita al prot. n.
0054 del 19/4/2006, con la quale MCC S.p.A. ha informato il
Servizio Industria di non aver ricevuto alcuna comunicazione da
parte dell’impresa Stampo S.r.l., relativamente alla citata nota n.
2349 dell’8/6/2004;
VISTA la nota prot. n. 0171 del 29/5/2006, con la quale il
Dirigente del Servizio Industria ha comunicato l’avvio del procedimento diretto alla revoca del D.D.G. n. 3241 del 26/3/2003
di concessione del contributo all’impresa Stampo S.r.l.;
CONSIDERATO che la citata nota prot. n. 0171 del 29/5/
2006, trasmessa all’impresa Stampo S.r.l. presso la sede legale in
Corso Roma n. 6, 87027 Paola (CS), risulta restituita al mittente
per compiuta giacenza;
13251
CHE, alla citata nota prot. n. 0171 del 29/5/2006, trasmessa
nuovamente all’impresa Stampo S.r.l. in data 31/7/2006 e recapitata il 3/8/2006, non è stato dato alcun riscontro;
VISTE le disposizioni contenute nel POR Calabria 2000/2006
e nel Complemento di Programmazione con riferimento alle iniziative relative all’attuazione della Mis. 4.2 az. c);
VISTI:
— la legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare l’art. 28 che
individua compiti e responsabilità del Dirigente generale;
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante
«Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche» come modificato con legge 15
luglio 2002, n. 145;
— la legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 «Misure organizzative di razionalizzazione e di contenimento della spesa per il
personale»;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta Regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di Gestione», per come
modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre
2000;
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 770/2006, recante «Ordinamento generale della Struttura organizzativa della
Giunta Regionale» (art. 7, L.R. n. 31/2002);
— la deliberazione della Giunta Regionale n. 2 del 23/1/2007
con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore n.
1 «Industria, Commercio e Artigianato» all’ing. Bruno Gualtieri;
— il D.P.G.R. n. 15 del 26/1/2007 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore n. 1 «Industria, Commercio e Artigianato» del Dipartimento n. 5 «Attività Produttive» all’ing. Bruno Gualtieri;
— il decreto del Dirigente Generale Vicario n. 1200 del 28/2/
2007, con il quale è stato conferito al dott. Eugenio Spagnuolo
l’incarico di dirigente del Servizio n. 3 «Reti di distribuzione,
Carburanti, Fiere e Mercati – Rapporti con Camere di Commercio, Consorzi ed aree industriale»;
— la nota n. 0282 del 23/3/2007 del Dirigente del Settore n. 1
«Industria, Commercio e Artigianato», con la quale il dott. Eugenio Spagnuolo è stato nominato responsabile di tutte le attività
afferenti allo sviluppo produttivo industriale;
— la legge regionale n. 17 del 28 dicembre 2006 di autorizzazione per l’esercizio provvisorio del bilancio di previsione
della Regione Calabria per l’anno finanziario 2007;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 12 del 19 gennaio 2007 di approvazione in via provvisoria del bilancio dipartimentale per l’esercizio finanziario 2007, art. 10, comma 2, della
legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8;
— la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
PRESO ATTO che non si sono realizzate le condizione di cui
al punto 2 del citato D.D.G. n. 3241 del 26/3/2003, il quale prevedeva la stipula del contratto tra l’Amministrazione Regionale
e l’impresa beneficiaria;
13252
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
RITENUTO, pertanto, necessario revocare il decreto n. 3241
del 26/3/2003 del D.G. dell’ex Dipartimento Attività Produttive
con il quale è stato concesso, in via provvisoria, all’impresa
Stampo S.r.l. un contributo in conto capitale di c 740.000,00;
PRESO ATTO della dichiarazione a firma del Presidente del
predetto Consorzio Calabria in Fiera, in cui dichiara di non aver
ricevuto nessun altro finanziamento da fonte regionale finalizzato alla realizzazione della manifestazione in oggetto;
DECRETA
VISTA la disponibilità del bilancio esercizio 2007, capitolo
6132102 U.P.B. 2.2.03.02 quantificata in c 270.000,00;
Per quanto esposto in premessa, che qui si intende integralmente riportato, di:
VISTI:
— gli artt. 43 L.R. n. 8/2002;
Revocare il decreto di concessione n. 3241 del 26/3/2003 del
D.G. del Dipartimento Attività Produttive di cui al bando per
l’attuazione della Mis. 4.2 – az. c), del POR Calabria 2000/2006,
con il quale è stato concesso, in via provvisoria, all’impresa
Stampo S.r.l., con sede legale in Corso Roma n. 6, 87027 Paola
(CS), un contributo in conto capitale di c 740.000,00, per la realizzazione di un programma di investimenti relativo alla seguente
iniziativa: confezione camicie uomo donna, nell’unità locale ubicata in Scalea (CS) Località Menestrella – La Bruca;
Disporre la pubblicazione del presente atto nel BURC.
— art. 28 L.R. n. 7/96 e s.m.i.;
— delibera G.R. n. 2661/99;
— DD.P.G.R. n. 354/99 e n. 206/2000;
— L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
— D.P.G.R. n. 15 del 26 gennaio 2007 di nomina del Dirigente di Settore
DECRETA
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott. Eugenio Spagnuolo
DECRETO n. 5664 del 9 maggio 2007
Impegno di spesa per partecipazione al Salone dell’Alimentazione Italia di Qualità – CIBUS Roma 2007 – 13/16 –
Consorzio Calabria in fiera – Richiesta Contributo 11/91
art. 11.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE COMMERCIO
CONSIDERATO che l’art. 11 della L.R. 24 luglio 1991, n. 11,
prevede la concessione di contributi a imprenditori singoli e associati per iniziative di carattere promozionale;
VERIFICATO che è pervenuta una richiesta da parte del Consorzio Calabria in Fiera, con sede in Via De Nava, 98 Reggio
Calabria, tendente a ottenere un contributo per la partecipazione
al Salone dell’Alimentazione Italia di Qualità, che si svolgerà dal
13 al 16 aprile 2007, nell’ambito della manifestazione fieristica
di rilevanza nazionale denominata Cibus Roma 2007, in cui trovano momento di valorizzazione le reali potenzialità produttive e
d’offerta dei prodotti Calabresi, partendo dalle risorse enogastronomiche ed umane;
Per le motivazioni espresse in premessa, che qui si intendano
integralmente riportate di:
Impegnare la somma di c 67.500,00 sul capitolo 6132102
U.P.B. 2.2.03.02 pari ai 3/12 dello stanziamento previsto nel bilancio regionale esercizio 2007.
Assegnare la predetta somma di c 67.500,00 al Consorzio Calabria in Fiera per la partecipazione all’importante Manifestazione fieristica di cui in premessa.
Riservarsi di procedere al pagamento con successivo atto dirigenziale nella misura massima sopra riportata e documentata,
secondo quanto previsto dalla legge.
Disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 8 maggio 2007
Dott. Francesco Simonetti
DECRETO n. 5737 del 10 maggio 2007
Programma «il Sole in cento scuole» – Anticipazione del
50% al Comune di Spezzano della Sila – CS.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
ATTESO che il programma allegato alla richiesta di contributo, a firma del Presidente del Consorzio Calabria in Fiera,
tende a promuovere l’Industria Alimentare Calabrese e le sue
specificità, nel tentativo di catturare l’attenzione dei nuovi consumatori che, dedicano spazio ai prodotti tipici e di nicchia;
CONSIDERATO che la richiesta in oggetto è in linea con
quanto previsto nei principi generali dalla L.R. 24 luglio 91, n.
11, ed in particolare con l’art. 10, laddove vengono previste tra
l’altro iniziative per partecipazione a seminari, convegni e mostre settoriali così come da programma allegato;
ACCERTATO che le predette attività rientrano nell’ambito
delle previsioni di cui alla citata legge regionale n. 11/91, art. 11;
PREMESSO che: con delibera n. 762 del 6/8/2002, la Giunta
regionale ha approvato le direttive di attuazione dell’Azione
1.11a della Misura 1.11 POR Calabria 2000/2006;
VISTA delibera G.R. n. 460 del 30 giugno 2003 è stato approvato il programma ed il relativo bando di interventi denominato
«Il Sole in Cento Scuole», relativo alla Misura 1.11 – Energia
pulita e reti energetiche Azione 1.11 a) – Produzione di energia
da fonti rinnovabili e risparmio energetico;
VISTA la delibera n. 195 del 13/4/2004, che la Giunta regionale ha riapprovato, con modifiche ed integrazioni, il Programma
di interventi «Il Sole in cento Scuole», il relativo bando, con
riapertura dei termini di presentazione delle domande;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il progetto presentato dal Comune di Spezzano della
Sila (CS), per la fornitura e messa in opera di «Istallazione impianto fotovoltaico, collettore sanitario ed interventi di risparmio
energetico», da realizzare nell’edificio scuola media statale;
VISTA la convenzione stipulata tra la Regione Calabria e il
Comune di Spezzano della Sila repertorio n. 5331 del 18 aprile
2005, che all’art. 8, comma 1 va anticipato il 50% dell’ammontare del finanziamento pubblico concesso, a seguito del ricevimento della dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione dell’intervento, firmata dal Direttore dei lavori;
VISTA la nota prot. 1580 del 13 febbraio 2007 e pervenuta il 7
maggio 2007 con la quale si comunicava l’avvenuto inizio dei
lavori in data 8 febbraio 2007 a firma dei Direttori dei Lavori ing.
Pappaianni Angela e ing. Scavelli Francesco;
RITENUTO di dover liquidare al Comune di Spezzano della
Sila (CS) la somma di c 27.104,40 pari al 50% del contributo
concesso di c 54.205,80;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.D.S. n. 18881 del 31/12/2002, con la quale impegnava la spesa di c 1.652.662,08 sul capitolo di uscita n.
32010127 del bilancio 2002;
VISTO l’impegno n. 6762 del 31/12/2002;
VISTA la D.G.R. n. 774 dell’11/11/2006;
VISTO il decreto n. 300 del 13/11/2006;
VISTO il decreto del P.G.R. n. 16 del 26/1/2007;
VISTA la legge regionale n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati:
— di liquidare al Comune di Spezzano della Sila (CS) la
somma di c 27.104,40 pari al 50% del finanziamento concesso;
— di gravare la somma di c 27.104,40 sul capitolo 32010127
del bilancio 2002 che presenta la dovuta disponibilità;
— di accreditare la somma di c 27.104,40 sulla contabilità
speciale, presso la Banca d’Italia di Cosenza;
— di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento sul BURC.
Catanzaro, lì 10 maggio 2007
Dott. Carmelo Misiti
DECRETO n. 5740 del 10 maggio 2007
Autorizzazione Unica ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs 387/
2003, delibera G.R. n. 832/2004 costruzione ed esercizio dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello» sito
nel Comune di S. Floro (CZ) – Società IVPC Power 5 S.r.l.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il decreto legislativo n. 387 del 23/12/2003 di recepimento della Direttiva Comunitaria 2001/77/CE, relativa alla promozione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili nel mercato
interno dell’elettricità;
13253
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 832 del 14
novembre 2004, e specificatamente l’Allegato SUB A recante
«Procedure ed indirizzi per l’installazione e l’esercizio di nuovi
impianti eolici, interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, nonché opere connesse d
infrastrutture indispensabili alla loro costruzione ed esercizio»;
VISTA la Deliberazione del Consiglio Regionale n. 315 del 14
febbraio 2005 che approva il Piano Energetico Ambientale della
Regione Calabria;
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 55 del 30
gennaio 2006 recante Indirizzi per l’inserimento degli impianti
eolici nel territorio regionale;
VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno
2001 n. 327 «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità» e s.m.i.;
VISTO il decreto dirigenziale n. 13416 del 18 ottobre 2006,
con cui è stato espresso, ai sensi del D.P.R. 12/4/1996, giudizio
di compatibilità ambientale positivo del progetto per la realizzazione dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello»
sito nel Comune di S. Floro (CZ);
VISTO l’art. 12 del decreto legislativo 387/2003, nel frattempo entrato in vigore, per il rilascio dell’autorizzazione alla
costruzione ed all’esercizio dell’impianto eolico denominato
«Sermoni e il Marricello» ubicato nel Comune di S. Floro (CZ)
per effetto del quale la società IVPC Power 5 S.r.l. con sede
legale in Avellino alla via Circumvallazione n. 108 P. IVA n.
0245139064, iscritta al R.E.A. di Avellino al n. 157366 è stata
invitata a partecipare alla prevista Conferenza di Servizi dalla
Regione Calabria;
VISTO il Progetto definitivo opere civili ed il Progetto elettrico, trasmessi dalla ditta IVPC Power 5 S.r.l. a questa Regione
per il rilascio dell’autorizzazione alla costruzione ed all’esercizio
dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello» innanzi citata;
VISTO il parere favorevole di connessione alla rete di Trasmissione nazionale del Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale del 13/11/2002 prot. GRTN/P20020 10573;
VISTA l’attestazione dell’Ufficio tecnico del Comune di S.
Floro con cui si certifica che le aree site nel Comune di S. Floro
(CZ) interessate dalla realizzazione dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello»:
— non risulta essere compresa tra i siti d’importanza comunitaria (SIC) della rete Europea Natura 2000, delimitata ai sensi
della direttiva comunitaria n. 92/43/CEE «Habitat»;
— non risulta essere compresa tra quelle indicate dalla legge
365/2000;
— non risulta essere ricompressa tra le aree perimetrale dal
PAI della Regione Calabria, approvato con deliberazione del
Consiglio regionale n. 115 del 28/12/2001, «a rischio idrogeologico»;
VISTI i pareri favorevoli, con prescrizioni, del Comando in
Capo del Dipartimento Militare Marittimo dello Jonio e del Canale di Otranto Taranto – Ufficio Demanio;
VISTI i pareri favorevoli, senza prescrizioni, dell’Aeronautica
Militare – Ufficio Demanio;
VISTO i pareri, senza prescrizioni, del Comando R.F.C. Regionale «Calabria» Uffici Affari Generali;
13254
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO i pareri favorevoli, senza prescrizioni, dell’Ente Nazionale Assistenza al Volo (ENAV) ed Ente Nazionale Aviazione
Civile (ENAC);
VISTA la Legge Regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
VISTO il parere favorevole, con prescrizioni, del Corpo Forestale dello Stato – Comando Provinciale di Catanzaro;
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale dell’11/11/
2006, n. 774 recante «Riordino della Struttura della Giunta Regionale»;
VISTO il parere favorevole, del Ministero dei Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza dei Beni Archeologici della Calabria;
VISTO il nulla osta, del Ministero della Difesa – Direzione
Generale dei Lavori e del Demanio;
VISTO il parere favorevole senza prescrizioni del Ministero
dello Sviluppo Economico;
VISTO il parere favorevole senza prescrizioni dell’Autorità di
Bacino Regionale;
VISTO il parere favorevole senza prescrizioni dell’Azienda
Sanitaria n. 7 di Catanzaro;
VISTO il parere favorevole senza prescrizioni del Consorzio
di Bonifica di Catanzaro;
VISTO il parere favorevole con prescrizioni dell’Agenzia
delle Dogane;
VISTO il Verbale della Conferenza di Servizi del 6 marzo
2006 con cui è stato espresso giudizio favorevole, con le prescrizioni che pedissequamente si riportano nel dispositivo del presente atto, al progetto per la realizzazione dell’impianto denominato «Sermoni e il Marricello» all’unanimità delle amministrazioni ed enti intervenuti, e cioè:
— Comune di S. Floro (CZ) ha espresso parere favorevole;
— Amministrazione provinciale di Catanzaro – Settore Viabilità ha espresso parere favorevole con prescrizioni.
CONSIDERATO che la domanda di richiesta per l’autorizzazione per la costruzione e l’esercizio dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello» sito nel Comune di S. Floro
(CZ) è stata presentata a questo Dipartimento in data 27 aprile
2006 prot. n. 1434 ai sensi della deliberazione della giunta regionale n.832 del 15 novembre 2004 e della Deliberazione;
CONSIDERATO che la società ha proceduto con l’acquisizione dei terreni interessati alla realizzazione dell’impianto eolico e delle opere connesse per via bonaria;
CONSIDERATO l’Atto di impegno sottoscritto dalla società
IVPC Power 5 S.r.l. e prodotto per il rilascio dell’autorizzazione
alla costruzione ed all’esercizio dell’impianto eolico denominato
«Sermoni e il Marricello»;
PRESO atto che la società IVPC Power 5 S.r.l., secondo
quanto previsto dal punto 3 lett. j) dell’Allegato Sub A alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 832 del 14 novembre 2004,
ha prodotto sia garanzia fideiussoria dell’importo di c 90.000,00
(novantamila/00) in favore della Regione Calabria a garanzia
dell’obbligo di inizio ed ultimazione dei lavori di realizzazione
dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello», che
garanzie fideiussione dell’importo di c 90.000,00 (novantamila)
in favore del Comune di S. Floro (CZ) a garanzia dell’obbligo di
ripristino dello stato dei luoghi a seguito di dismissione dell’impianto eolico denominato «Sermoni e il Marricello»;
VISTO il decreto del Presidente della Regione n. 300 del 13/
11/2006, recante «Riordino della struttura della Giunta regionale»;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 16
del 26 gennaio 2007, conferimento incarico di Dirigente del Settore n. 2 Politiche Energetiche al dott. Carmelo Misiti
DECRETA
di autorizzare, ai sensi e per gli effetti dell’art. 5 della convenzione tra la Regione Calabria e la Società IVPC Power 5 S.r.l.
con sede legale in Avellino, alla via Circumvallazione, 108, P.
IVA iscritta al n. 427211 del R.E.A. di Avellino al n. 159122 fatti
salvi i diritti dei terzi, la costruzione e l’esercizio dell’impianto
eolico denominato «Sermoni e il Marricello» della potenza nominale di 14 Mega Watt ubicato nel Comune di S. Floro (CZ) con
le seguenti prescrizioni:
1. Marina Militare – Comando in Capo Canale d’Otranto
— esprime parere favorevole subordinatamente all’impegno,
da parte della Società proponente di istallare la segnaletica luminosa che sarà prescritta dall’Autorità competente, a tutela del
volo a bassa quota.
2. Corpo Forestale dello Stato – Comando Provinciale di Catanzaro
— esprime parere favorevole nei soli riguardi forestali con le
seguenti prescrizioni:
— i lavori dovranno essere realizzati in maniera da non turbare le condizioni di equilibrio idrogeologico della zona interessata;
— dovranno essere realizzate tutte le opere atte a garantire il
normale deflusso delle acque meteoriche;
— l’eventuale esubero di materiale derivante dallo sbancamento del sito dovrà essere opportunamente convogliato presso
discariche autorizzate.
3. Agenzia delle dogane:
— esprime parere favorevole con le seguenti prescrizioni:
— almeno 30 giorni prima della messa in esercizio dell’impianto dovrà essere presentata denuncia dell’officina di produzione di energia elettrica allo scrivente ufficio, che si riserva di
sottoporre a verifica l’impianto e di dettare ogni eventuale prescrizioni volta alla salvaguardia degli interessi erariali.
Si da atto, che il rilascio della presente autorizzazione e l’approvazione del progetto equivale dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza delle opere, ai sensi e per gli effetti
dell’art. 12 comma 1 e 3 del decreto legislativo n. 387 del 23/12/
2003 e che, ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell’art. 12 comma 3 ed articolo 11 del DPR 327/01 e s.m.i. la predetta dichiarazione di pubblica utilità diverrà efficace al momento dell’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio.
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Il presente decreto sarà pubblicato, unitamente ad un estratto
della pronuncia di compatibilità ambientale di cui ai decreti dirigenziali n. 3358 del 14 marzo 2005 e del 10 maggio 2005 e n.
7666, contestualmente sia sul Bollettino Ufficiale della Regione
Calabria, che, a cura e spese della società IVPC Power 5 S.r.l., su
un quotidiano a diffusione locale ed uno a diffusione nazionale.
Entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione, i
soggetti interessati potranno proporre ricorso giurisdizionale al
Tribunale amministrativo di Catanzaro oppure, entro il maggior
termine di 120 (centoventi) giorni, ricorso straordinario al Capo
dello Stato.
Catanzaro, lì 10 maggio 2007
Il Dirigente
Dott. Carmelo Misiti
13255
VISTO il Progetto definitivo opere civili ed il Progetto elettrico, trasmessi dalla ditta Clean Energy S.r.l. a questa Regione
per il rilascio dell’autorizzazione alla costruzione ed all’esercizio
dell’impianto eolico denominato «Il Fortino» innanzi citata;
VISTO il parere favorevole di connessione alla rete di Trasmissione nazionale del Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale del 13 luglio 2004 prot. DDCAL/P2004011377;
VISTA l’attestazione dell’Ufficio tecnico del Comune di
Scandale (KR) con cui si certifica che le aree site nel Comune di
Scandale (KR) interessate dalla realizzazione dell’impianto eolico denominato «Il Fortino» non risultano gravate da vincolo
paesaggistico e idrogeologico e non risultano comprese tra le
aree incluse nel P.A.I. (Piano di assetto Idrogeologico) approvato
con delibera del Consiglio Regionale n. 115 del 28/12/2001;
VISTI i pareri favorevoli, senza prescrizioni, del Comando in
Capo del Dipartimento Militare Marittimo dello Jonio e del Canale di Otranto Taranto – Ufficio Demanio;
DECRETO n. 5741 del 10 maggio 2007
VISTI i pareri favorevoli, senza prescrizioni, dell’Aeronautica
Militare – Ufficio Demanio;
Autorizzazione Unica ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs 387/
2003, delibera G.R. n. 832/2004 costruzione ed esercizio dell’impianto eolico denominato «Il Fortino» sito nel Comune di
Scandale (KR) – Società Clean Energy S.r.l.
VISTO i pareri, con prescrizioni, del Comando R.F.C. Regionale «Calabria» Uffici Affari Generali;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO i pareri favorevoli, senza prescrizioni, dell’Ente Nazionale Assistenza al Volo (ENAV) ed Ente Nazionale Aviazione
Civile (ENAC);
VISTO il decreto legislativo n. 387 del 23/12/2003 di recepimento della Direttiva Comunitaria 2001/77/CE, relativa alla promozione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili nel mercato
interno dell’elettricità;
VISTO il parere favorevole, con prescrizioni, del Corpo Forestale dello Stato – Comando Provinciale di Crotone;
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 832 del 14
novembre 2004, e specificatamente l’Allegato SUB A recante
«Procedure ed indirizzi per l’installazione e l’esercizio di nuovi
impianti eolici, interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, nonché opere connesse d
infrastrutture indispensabili alla loro costruzione ed esercizio»;
VISTA la Deliberazione del Consiglio Regionale n. 315 del 14
febbraio 2005 che approva il Piano Energetico Ambientale della
Regione Calabria;
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 55 del 30
gennaio 2006 recante Indirizzi per l’inserimento degli impianti
eolici nel territorio regionale;
VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno
2001 n. 327 «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità» e s.m.i.;
VISTO il decreto dirigenziale n. 16292 del 20 novembre 2006,
con cui è stato espresso, ai sensi del D.P.R. 12/4/1996, giudizio
di compatibilità ambientale positivo del progetto per la realizzazione dell’impianto eolico denominato «Il Fortino» sito nel Comune di Scandale (KR);
VISTO l’art. 12 del decreto legislativo 387/2003, nel frattempo entrato in vigore, per il rilascio dell’autorizzazione alla
costruzione ed all’esercizio dell’impianto eolico denominato «Il
Fortino» ubicato nel Comune di Scandale (KR) per effetto del
quale la società Clean Energy S.r.l. con sede legale in Scandale
(KR) alla via S. Antonio P. IVA n. 02727670792, iscritta al
R.E.A. di Crotone al n. 165667 è stata invitata a partecipare alla
prevista Conferenza di Servizi dalla Regione Calabria;
VISTO il parere favorevole, con prescrizioni, del Ministero
dei Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza dei Beni Archeologici della Calabria;
VISTO il nulla osta, senza prescrizioni, del Ministero della
Difesa – Direzione Generale dei Lavori e del Demanio – 2o reparto, 6a Divisione, 2a Sezione;
VISTO il nulla osta, senza prescrizioni, rilasciato dalla Comunità Montana «Alto Marchesato Crotonese» (KR);
VISTO il parere favorevole, con prescrizioni dell’ASL n. 5 di
Crotone (KR);
VISTO il parere senza prescrizioni, del Consorzio di Bonifica
«Bassa valle del Neto»;
VISTO il parere senza prescrizione dell’ARPACAL;
VISTO il parere senza prescrizioni del Ministero delle Comunicazioni;
VISTO il parere con prescrizioni dell’Agenzia delle Dogane;
VISTO il Verbale della Conferenza di Servizi del 29 marzo
2007 con cui è stato espresso giudizio favorevole, con le prescrizioni che pedissequamente si riportano nel dispositivo del presente atto, al progetto per la realizzazione dell’impianto denominato «Il Fortino» all’unanimità delle amministrazioni ed enti intervenuti, e cioè: Comune di Scandale (KR) ha espresso parere
favorevole;
CONSIDERATO che la domanda per l’autorizzazione e la costruzione dell’impianto eolico denominato «Il Fortino» è stata
presentata in data 28 settembre 2005 e prima della pubblicazione
13256
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
sul Bollettino regionale della Deliberazione della Giunta Regionale n. 55 del 30 gennaio 2005, e che quindi non trovano applicazione le disposizione contenute nell’Allegato A alla delibera
relative agli «Indirizzi per l’inserimento degli impianti eolici nel
territorio regionale»;
CONSIDERATO che la società ha proceduto con l’acquisizione dei terreni interessati alla realizzazione dell’impianto eolico e delle opere connesse per via bonaria;
CONSIDERATO l’Atto di impegno sottoscritto dalla società
Clean Energy S.r.l. e prodotto per il rilascio dell’autorizzazione
alla costruzione ed all’esercizio dell’impianto eolico denominato
«Il Fortino»;
PRESO atto che la società Clean Energy S.r.l., secondo quanto
previsto dal punto 3 lett. J) dell’Allegato Sub A alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 832 del 14 novembre 2004, ha
prodotto sia garanzia fideiussoria dell’importo di c 20.000,00
(ventimila/00) in favore della Regione Calabria a garanzia dell’obbligo di inizio ed ultimazione dei lavori di realizzazione dell’impianto eolico denominato «Il Fortino», che garanzie fideiussione dell’importo di c 20.000,00 (ventimila/00) in favore del
Comune di Scandale (KR) a garanzia dell’obbligo di ripristino
dello stato dei luoghi a seguito di dismissione dell’impianto eolico denominato «Il Fortino», sito nel Comune di Scandale (KR);
VISTA la Legge Regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale dell’11/11/
2006, n. 774 recante «Riordino della Struttura della Giunta Regionale»;
VISTO il decreto del Presidente della Regione n. 300 del 13/
11/2006, recante «Riordino della struttura della Giunta regionale»;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 16
del 26 gennaio 2007, conferimento incarico di Dirigente del Settore n. 2 Politiche Energetiche al dott. Carmelo Misiti
2. Corpo Forestale dello Stato – Coordinamento Provinciale
di Crotone;
— esprime parere favorevole, nei soli riguardi forestali, e fatti
salvi eventuali diritti di terzi, all’esecuzione del movimento di
terreno alle seguenti condizioni;
— i lavori dovranno essere realizzati in maniera da non turbare le condizioni di equilibrio idrogeologico della zona interessata;
— dovranno essere realizzate tutte le opere atte a garantire il
normale deflusso delle acque meteoriche, inoltre, la società proponente, prima di iniziare i lavori è tenuta ad assolvere a tutti gli
obblighi derivanti dalla vigente normativa.
3. Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Sovrintendenza Beni Archeologici
— esprime parere favorevole con le seguenti prescrizioni:
— obbligo di presenziamento da parte di personale archeologico specializzato nel corso di tutte le escavazioni previste. In
considerazione della delicatezza del lavoro e del fatto che tale
indagine non sono previste nel programma ordinario dello scrivente ufficio, sarà necessario avvalersi di un collaboratore archeologo esterno e di un disegnatore archeologico, la cui parcella mensile dovrà essere assorbita nel progetto (conformemente alle tariffe normalmente in uso presso la Sovrintendenza),
ferma restando la Direzione Scientifica di questa Sovrintendenza;
— in caso di rinvenimenti archeologici detto personale è abilitato a dare le disposizioni necessari alla conservazione dei reperti e delle stratigrafie anche mediante prescrizioni nella conduzione dei lavori o momentanea interruzione dei lavori nelle aree
interessate in attesa del provvedimento ufficiale di fermo dei lavori;
— al termine dei rilievi e della documentazione degli eventuali rinvenimenti, si valuterà la necessità di eventuali variazioni
di progetto finalizzate alla tutela di strutture di particolare importanza o monumentalità.
4. Azienda Sanitaria n. 5 Crotone
DECRETA
— esprime parere favorevole con le seguenti prescrizioni:
di autorizzare, ai sensi e per gli effetti dell’art. 5 della convenzione tra la Regione Calabria e la Società Clean Energy S.r.l. con
sede legale in Scadale (KR) alla via S. Antonio, P. IVA
02727670792 iscritta al n. 165667 del R.E.A. di Crotone, fatti
salvi i diritti dei terzi, la costruzione e l’esercizio dell’impianto
eolico denominato «Il Fortino» della potenza nominale di 4
Mega Watt ubicato nel Comune di Scandale (KR) con le seguenti
prescrizioni:
1. Comando RFC Calabria – Ufficio Affari Generali
— esprime parere favorevole, fermo restando il diritto dell’Amministrazione della Difesa a richiedere eventuale risarcimento danno o a rimuovere limitazioni provocate ad infrastrutture militari durante l’esercizio dei lavori;
— in considerazione che la zona interessata ai lavori non è
stata sottoposta a bonifica sistematica e che nel territorio del Comune di Scandale è stato rinvenuto n. 1 ordigno bellico, si ravvisa la necessità di subordinare il suddetto parere all’effettuazione, da parte della ditta appaltatrice dei lavori, dei necessari
interventi di bonifica dell’area in questione.
— documento di valutazione del rischio entro 90 gg. dell’inizio attività con particolare riferimento a rumore e IPA, fermo
restando il rispetto della normativa vigente in tema di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro in fase di attività,
nonché autorizzazione di legge da parte di altri organi.
5. Agenzia delle Dogane
— esprime parere favorevole ai solo fini fiscali con le seguenti prescrizioni:
— prima dell’esercizio dell’impianto dovrà essere presentata
denuncia dell’officina di produzione di energia elettrica allo scrivente ufficio, che si riserva di sottoporre a verifica l’impianto e
di dettare ogni eventuale prescrizione volta alla salvaguardia
degli interessi erariali.
I lavori di costruzione dell’impianto eolico denominato «Il
Fortino» dovranno essere iniziati entro novanta giorni dalla data
di rilascio della presente autorizzazione ed ultimati entro i successivi diciotto mesi. La società Clean Energy S.r.l. dovrà inviare
a questo Servizio comunicazione di inizio ed ultimazione lavori.
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
È fatto obbligo alla società Clean Energy S.r.l. il ripristino
dello stato dei luoghi a seguito di dismissione dell’impianto eolico di «Il Fortino».
Si da atto, che il rilascio della presente autorizzazione e l’approvazione del progetto equivale dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza delle opere, ai sensi e per gli effetti
dell’art. 12 comma 1 e 3 del decreto legislativo n. 387 del 23/12/
2003 e che, ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell’
art. 12 comma 3 ed articolo 11 del DPR 327/01 e s.m.i. la predetta dichiarazione di pubblica utilità diverrà efficace al momento dell’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio.
Il presente decreto sarà pubblicato, unitamente ad un estratto
della pronuncia di compatibilità ambientale di cui al decreto dirigenziale n. 16292 del 30 novembre 2006, contestualmente sia
sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria, che, a cura e
spese della società Clean Energy S.r.l., su un quotidiano a diffusione locale ed uno a diffusione nazionale.
Entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione, i
soggetti interessati potranno proporre ricorso giurisdizionale al
Tribunale amministrativo di Catanzaro oppure, entro il maggior
termine di 120 (centoventi) giorni, ricorso straordinario al Capo
dello Stato.
13257
— che con decreto del Direttore Generale per l’Armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori del 21 dicembre
2006 risultano essere state impegnate le somme da trasferire in
favore delle regioni e Province autonome, per gli importi finalizzati alla realizzazione di programmi e di interventi mirati in favore dei Consumatori;
— che con il citato decreto ministeriale del 18 dicembre 2006
si è disposto che, con successivo atto del Direttore Generale per
l’armonizzazione del mercato e la tutela dei consumatori, saranno individuate le modalità di effettuazione delle iniziative,
nonché le modalità di presentazione dei programmi generali di
intervento, le modalità di rendicontazione delle spese, ecc.;
— che il Direttore Generale per l’armonizzazione del mercato e la tutela dei consumatori, in ossequio a quanto sopra, ha
provveduto, con decreto del 2 marzo 2007 n. 006726, a definire
le modalità attuative per il finanziamento di iniziative a vantaggio dei consumatori realizzate da parte di Regioni e Province
autonome (D.M. 18 dicembre 2006);
— che, ai sensi dell’art. 3, comma 2, del D.M. 18 dicembre
2006, l’attuazione del programma generale di intervento, da realizzarsi da parte delle Regioni e delle Province autonome, può
avvenire in collaborazione con le associazioni dei consumatori
presenti sul territorio, riconosciute in base alla normativa delle
rispettive Regioni o Province autonome;
Catanzaro, lì 10 maggio 2007
CONSIDERATO, per quanto sopra:
Il Dirigente
Dott. Carmelo Misiti
DECRETO n. 6011 del 14 maggio 2007
Approvazione del programma generale di intervento 2007/
2008, denominato «Consumatori Utenti Informati – Fase 2»,
di iniziative in favore dei consumatori – Legge 23 dicembre
2000 n. 388, art. 148, comma 1 – Proposta al Ministero dello
Sviluppo Economico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO:
— che in sede di Conferenza Stato/Regioni si è provveduto
alla definizione delle linee di indirizzo e modalità attuative del
programma generale di intervento per le Regioni e le Province
autonome per l’utilizzo del «Fondo derivante dalle sanzioni amministrative irrogate dall’Autorità garante della concorrenza e
del mercato da destinare ad iniziative a vantaggio dei consumatori», di cui all’art. 148 della legge 23 dicembre 2000, n. 388;
— che con decreto del Vice Ministro dello sviluppo economico del 18 dicembre 2006 sono state decretate le iniziative da
attuarsi ai sensi di quanto disposto dall’articolo 148, comma 1,
della Legge 23 novembre 2000, n. 388;
— che, ai sensi dell’art. 3 del citato decreto del 18 dicembre
2006, risulta essere stata assegnata alle Regioni e Province autonome la somma complessiva di c 14.000.000,00 ripartita secondo la tabella ivi allegata «B» (Calabria c 524.893,00) per la
realizzazione di interventi mirati all’informazione ed all’assistenza in favore dei consumatori e degli utenti;
— che l’Amministrazione regionale, anche per effetto della
disponibilità dei fondi posti a disposizione dal Ministero dello
sviluppo economico, intende presentare un programma di intervento volto alla realizzazione di iniziative nei confronti dei consumatori/utenti e denominato «Consumatori Utenti Informati –
Fase 2»;
— che tale programma può essere attuato congiuntamente
con le associazioni dei consumatori presenti sul territorio regionale, iscritte nell’elenco regionale secondo le disposizioni contenute nel regolamento 10 maggio 2005 n. 4, art. 5;
— che, per quanto precede e, soprattutto, in virtù del criterio
della «concertazione» quale elemento pregnante per l’attività di
che trattasi, sono stati previsti ed effettuati degli incontri programmatici, rispettivamente, in data 12 aprile 2007 e 8 maggio
2007 con le Associazioni dei Consumatori accreditati per la definizione del programma da inoltrare al competente Ministero
dello Sviluppo Economico;
— che, peraltro, si è dato corso alla pubblicazione di un «avviso pubblico», su quotidiani regionali, al fine di invitare le associazioni interessate a voler produrre propri programmi e/o rappresentare la propria partecipazione alla realizzazione del programma generale di intervento che la Regione ha predisposto ed
inoltrerà al competente Ministero dello sviluppo economico;
CONSIDERATO, inoltre,
— che il programma, di cui si chiede l’approvazione ministeriale è basato, essenzialmente, sui seguenti punti:
a) completamento del programma già in corso denominato
«Consumatori Utenti Informati» di cui al bando M.A.P. 2004/05,
ma con la nuova specifica attività diretta alla creazione e/o completamento degli sportelli informativi aventi, però, carattere permanente sul territorio regionale;
13258
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
b) nuove attività mirate alla creazione di specifici link all’interno del sito internet della Regione e la creazione di sportelli
informatici, mediante il coinvolgimento delle Amministrazioni
Provinciali, che siano di facile utilizzo da parte del cittadino/
utente;
VISTO il D.P.G.R. n. 300 del 13 novembre 2006, con il quale
è stato conferito al dr. Francesco De Grano l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 5 «Attività Produttive»;
c) attività relative all’osservatorio del mercato dei prezzi, per
lo sviluppo di indagini conoscitive per la rilevazione e l’andamento, sul territorio regionale, dei dati economici per beni e servizi di largo consumo in un periodo definito (luglio/2007 – giugno/2008);
VISTA la Legge Regionale n. 34/2002 e successive modifiche
ed integrazioni e ritenuta la propria competenza,
VISTO il D.P.G.R. n. 354/1999, così come modificato dal
D.P.G.R. 206/2000;
DECRETA
Per quanto in premessa, che qui si intende riportato,
— che le Associazioni del Consumatori hanno manifestato,
nell’incontro dell’8 maggio 2007, la propria approvazione e adesione al programma proposto;
RITENUTO, conseguentemente, procedere all’approvazione
del programma generale di intervento 2007/2008 per la realizzazione di iniziative ad esclusivo vantaggio dei consumatori, da
finanziarsi con i fondi già stabiliti nel D.M. 18 dicembre 2006,
che, per la Regione Calabria, sono pari ad c 524.893,00 e che
saranno impegnati entro il 31/12/2007 a seguito di approvazione
del programma che si propone, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e trasferimento dei citati fondi;
VISTO il Regolamento regionale 10 maggio 2005, n. 4, ed in
particolare l’art. 6, comma 1, ove è espressamente previsto che
«La Regione, tramite il Dipartimento Attività Produttive e nei
limiti dello stanziamento di bilancio e/o finanziamenti derivanti
da normative nazionali o comunitarie, può erogare contributi alle
associazioni dei consumatori e degli utenti iscritte nell’elenco di
cui all’art. 4 per la realizzazione di specifici progetti rispondenti
agli obiettivi del presente regolamento{{{.»;
VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 770 adottata
1’11 novembre 2006, istitutiva dell’U.O.A. «Tutela dei Consumatori», posta alle dirette dipendenze del Dirigente Generale del
Dipartimento «Attività Produttive»;
1) di approvare il programma generale di intervento 2007/
2008, denominato «Consumatori Utenti Informati – Fase 2», allegato al presente provvedimento, relativo ad iniziative in favore
ed a tutela dei consumatori, che sarà realizzato, previa approvazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso le Associazioni dei Consumatori, aderenti all’iniziativa e
di seguito elencati:
ACU Associazione Consumatori Utenti Calabria; Adiconsum
Calabria; Casa del Consumatore; Cittadinanzattiva Calabria; Codacons Calabria; CO.DI.CI. Calabria; Comitato Difesa Consumatori Calabria; Federconsumatori Calabria; Lega Consumatori
Calabria; Unione Nazionale Consumatori Calabria;
2) di dare atto che il finanziamento attribuito dal Ministero
dello Sviluppo Economico a sostegno dell’iniziativa, quantificato in via provvisoria in c 524.893,00 giusta D.M. 18 dicembre
2006, sarà impegnato entro il 31/12/2007;
3) di disporre la pubblicazione del presente atto sul BUR Calabria.
Catanzaro, lì 14 maggio 2007
Dr. Francesco De Grano
(segue allegato)
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13259
13260
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13261
13262
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Dipartimento n. 8
URBANISTICA E GOVERNO
DEL TERRITORIO.
CHE il Servizio Regionale Strumenti Urbanistici ha reso la
propria istruttoria in data 14/12/2006.
CHE la Commissione Urbanistica Regionale, ai sensi della
Legge regionale 16/94 e succ. modif., ha espresso, nella seduta
del 20/12/2006, parere favorevole all’approvazione.
DECRETO n. 4640 del 23 aprile 2007
Comune di Guardavalle. Approvazione Variante parziale
al Piano Regolatore Generale, adottata dal Consiglio comunale con deliberazione n. 9 del 19/8/2006.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996, recante:
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28, che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la deliberazione di Giunta regionale n. 2661 del 21
giugno 1999, recante: «Adeguamento delle norme legislative e
regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate
dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive integrazioni e
modificazioni».
CHE detto parere, con nota racc. A.R. n. 2984 del 4/1/2007, è
stato notificato al Comune ai sensi della Legge regionale 16/94 e
succ. modif. ed integr.
CHE essendo decorsi i termini assegnati al Comune dalla soprarichiamata legge, la proposta regionale si intende tacitamente
accolta in ogni sua parte.
VISTO il D.P.R. n. 8 del 15/1/72.
VISTE le Leggi regionali n. 16/94 e succ. modif. ed integr. e
n. 19/02.
VISTA la Legge regionale n. 13/05, art. 25.
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione, recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/00.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 1 «Urbanistica ed
Edilizia Costiere, Demanio Marittimo L.R. 17/05, Pianificazione
Integrata Zone Costiere, Strumenti Pianificazione Negoziata»,
che attesta la legittimità del provvedimento ed ha previamente
verificato e controllato, ai sensi della lett. E) dell’art. 30, 1° c.
della L.R. n. 7/1996, gli adempimenti di competenza settoriale.
VISTO il D.P.G.R. n. 393 del 13 novembre 2006, con il quale
è stato rinnovato l’incarico di Dirigente Generale al Dott. Carmelo Barbaro.
DECRETA
VISTA la Legge regionale n. 13 del 17/8/2005, pubblicata sul
B.U.R. Calabria, Supplemento straordinario del 20/8/2005, il cui
art. 25 recita testualmente: Nelle more della completa attuazione
delle norme contenute nella Legge regionale 16 aprile 2002, n.
19, l’approvazione degli strumenti urbanistici e delle relative varianti, da parte della Regione, avviene con decreto assunto dal
Dirigente Generale del competente Dipartimento della Giunta
regionale, sulla scorta delle risultanze della precedente istruttoria.
È approvata la Variante parziale al Piano Regolatore Generale
del comune di Guardavalle, adottata dal Consiglio comunale con
deliberazione n. 9 del 19/8/2006.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 23 aprile 2007
Il Dirigente Generale
Dr. Carmelo Barbaro
PREMESSO che il comune di Guardavalle è disciplinato da
un Piano Regolatore Generale approvato con D.P.G.R. n. 1753
del 5/11/1990.
DECRETO n. 4956 del 27 aprile 2007
CHE con deliberazione n. 9 del 19/8/2006 il Consiglio comunale del predetto Comune ha adottato una Variante parziale al
Piano Regolatore Generale.
CHE gli atti ed elaborati della Variante in esame sono stati
regolarmente depositati e pubblicati e che nei termini di legge
non sono state presentate osservazioni, come certificato dal Segretario comunale del comune di Guardavalle con attestazione
datata 1/12/2006.
CHE il comune di Guardavalle ha trasmesso con nota n. 6928
dell’1/12/2006, acquisita al protocollo del Dipartimento in data
4/12/2006, n. 3137, la Variante parziale al Piano Regolatore Generale di cui trattasi all’Assessorato Regionale all’Urbanistica.
Comune di Santa Cristina d’Aspromonte. Approvazione
Variante parziale alle Norme Tecniche di Attuazione del Programma di Fabbricazione, adottata dal Consiglio comunale
con deliberazione n. 24 del 5/9/2006.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996, recante:
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28, che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la deliberazione di Giunta regionale n. 2661 del 21
giugno 1999, recante: «Adeguamento delle norme legislative e
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13263
regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate
dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive integrazioni e
modificazioni».
CHE la Commissione Urbanistica Regionale, ai sensi della
Legge regionale 16/94 e succ. modif., ha espresso, nella seduta
del 20/12/2006, parere favorevole all’approvazione.
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione, recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/00.
CHE detto parere, con nota racc. A.R. n. 2895 del 4/1/2007, è
stato notificato al Comune ai sensi della Legge regionale 16/94 e
succ. modif. ed integr.
VISTO il D.P.G.R. n. 393 del 13 novembre 2006, con il quale
è stato rinnovato l’incarico di Dirigente Generale al Dott. Carmelo Barbaro.
VISTA la Legge regionale n. 13 del 17/8/2005, pubblicata sul
B.U.R. Calabria, Supplemento straordinario del 20/8/2005, il cui
art. 25 recita testualmente: Nelle more della completa attuazione
delle norme contenute nella Legge regionale 16 aprile 2002, n.
19, l’approvazione degli strumenti urbanistici e delle relative varianti, da parte della Regione, avviene con decreto assunto dal
Dirigente Generale del competente Dipartimento della Giunta
regionale, sulla scorta delle risultanze della precedente istruttoria.
PREMESSO che il comune di Santa Cristina d’Aspromonte è
disciplinato da una Variante al Regolamento Edilizio con annesso Programma di Fabbricazione approvato con D.P.G.R. n.
1685 del 18/10/1990.
CHE con deliberazione n. 24 del 5/9/2006 il Consiglio comunale del predetto Comune ha adottato una Variante parziale alle
Norme Tecniche di Attuazione del Programma di Fabbricazione.
CHE gli atti ed elaborati della Variante in esame sono stati
regolarmente depositati e pubblicati e che nei termini di legge
non sono state presentate osservazioni, come certificato dal Segretario comunale del comune di Santa Cristina d’Aspromonte
con attestazione datata 31/10/2006.
CHE il comune di Santa Cristina d’Aspromonte ha trasmesso
con nota n. 2883 del 31/10/2006, acquisita al protocollo del Dipartimento in data 14/11/2006, n. 2895, la Variante parziale alle
Norme Tecniche di Attuazione del Programma di Fabbricazione
di cui trattasi all’Assessorato Regionale all’Urbanistica.
CHE il Servizio Regionale Strumenti Urbanistici ha reso la
propria istruttoria in data 11/12/2006.
CHE essendo decorsi i termini assegnati al Comune dalla soprarichiamata legge, la proposta regionale si intende tacitamente
accolta in ogni sua parte.
VISTO il D.P.R. n. 8 del 15/1/72.
VISTE le Leggi regionali n. 16/94 e succ. modif. ed integr. e
n. 19/02.
VISTA la Legge regionale n. 13/05, art. 25.
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 1 «Urbanistica ed
Edilizia Costiere, Demanio Marittimo L.R. 17/05, Pianificazione
Integrata Zone Costiere, Strumenti Pianificazione Negoziata»,
che attesta la legittimità del provvedimento ed ha previamente
verificato e controllato, ai sensi della lett. E) dell’art. 30, 1° c.
della L.R. n. 7/1996, gli adempimenti di competenza settoriale.
DECRETA
È approvata la Variante parziale alle Norme Tecniche di Attuazione del Programma di Fabbricazione del comune di Santa Cristina d’Aspromonte, adottata dal Consiglio comunale con deliberazione n. 24 del 5/9/2006.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Il Dirigente Generale
Dr. Carmelo Barbaro
13264
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Dipartimento n. 9
LAVORI PUBBLICI,
EDILIZIA RESIDENZIALE,
POLITICA DELLA CASA,
AUTORITÀ DI BACINO.
DECRETO n. 4972 del 30 aprile 2007
Spese per favorire l’eliminazione ed il superamento delle
barriere architettoniche negli edifici privati − Legge n. 13/
1989 e Legge n. 350/2003. Revoca Decreto «Dipartimento
Obiettivi Strategici» n. 23451 del 31/12/2004.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996 recante «Norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
plessiva spesa di Euro 822.463,00 sul capitolo 32020407 del bilancio regionale esercizio finanziario 2004, quale somma da destinare per l’abbattimento delle barriere architettoniche (art. 21
comma 6 D.L. 30/9/2003 n. 269, convertito con modificazioni
dalla Legge 24/11/2003, n. 236 come modificato dalla Legge
24/12/2003 n. 350 − art. 3, comma 116).
CHE con lo stesso decreto, veniva stabilito di procedere con
successivo atto alla approvazione del piano di riparto dei finanziamenti da destinare ai privati sulla base di apposite istanze presentate presso i Comuni di propria residenza (Legge 9 gennaio
1989 n. 13).
CONSIDERATO CHE con nota dirigenziale n. 3236 del 26/3/
2007 indirizzata all’Assessorato al Bilancio ed all’Assessorato ai
LL.PP. il Dirigente del «Settore Politiche Sociali» ha comunicato
che la somma, a suo tempo impegnata non è stata spesa, invitando lo stesso Assessorato al Bilancio a voler iscrivere la somma
menzionata nella competenza del Bilancio regionale 2007, mettendo a disposizione l’importo di Euro 822.463,00 dell’Assessorato ai LL.PP. che dovrà curarne l’erogazione agli aventi diritto
ai sensi delle disposizioni della Legge 13/1989 e all’art. 21 della
Legge n. 350/2003.
VISTI gli art. 16 e 17 del D.Lgs. 165/2001 e ss.mm.ii.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e
successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente della
Regione, recante «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»,
VISTA la D.G.R. n. 18 del 19/1/2007 con la quale l’Ing. Pietroantonio Isola è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento n. 9 «Lavori Pubblici, Edilizia Residenziale, Politica
della Casa, Autorità di Bacino».
VISTO il D.P.G.R. n. 14 del 23/1/2007 di conferimento dell’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 9 «Lavori
Pubblici, Edilizia Residenziale, Politica della Casa, Autorità di
Bacino» all’Ing. Pietroantonio Isola.
VISTA la D.G.R. n. 2 del 5/1/2007 di nomina dell’Ing. Domenico Genise a Dirigente di Settore del Dipartimento n. 9 «Lavori
Pubblici, Edilizia Residenziale, Politica della Casa, Autorità di
Bacino».
VISTO il D.P.G.R. n. 20 del 26/1/2007 di conferimento dell’incarico di Dirigente del Settore n. 1 «Co.Te.R., P.O.R., Sistema Informatico, Gestione delle Risorse Idriche, ATO» all’Ing.
Domenico Genise.
VISTO il Decreto n. 542 del 9/2/2007 recante «delega di funzione ai Dirigenti dei Settori del Dipartimento n. 9 Lavori Pubblici, Edilizia Residenziale, Politica della Casa, Autorità di Bacino».
PREMESSO:
CHE con decreto del Dipartimento «Obiettivi strategici»
n. 23751 del 31/12/12004 si è proceduto all’impegno della com-
ATTESA la necessità di procedere all’erogazione dei fondi di
cui trattasi ai Comuni che ne hanno fatto richiesta e che gli aventi
titolo hanno prodotto istanze a decorrere dall’anno 2003.
PER le motivazioni espresse in narrativa che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte sostanziale del presente atto.
DECRETA
Art. 1
Di procedere alla revoca del decreto dirigenziale n. 23751 del
31/12/2004.
Art. 2
Di trasmettere copia del presente decreto al Dipartimento Bilancio per gli adempimenti di propria competenza affinché la
somma di Euro 822.463,00 possa essere messa a disposizione sul
competente capitolo del Bilancio regionale 2007, per essere destinata ai Comuni per il soddisfacimento delle istanze per l’abbattimento per le barriere architettoniche di cui alla Legge 13/
1989, secondo quanto disposto dall’art. 3, comma 116, della
Legge 350/2003.
Art. 3
Di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale della
Regione Calabria.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
Dott. Ing. Domenico Genise
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Dipartimento n. 10
LAVORO,
POLITICHE DELLA FAMIGLIA,
FORMAZIONE PROFESSIONALE,
COOPERAZIONE
E VOLONTARIATO
13265
CONSIDERATO CHE:
— le Aziende ospitanti hanno regolarmente sottoscritto apposita Convenzione con la Regione Calabria, quale soggetto promotore, registrata agli atti dell’Ufficio;
— il competente Ufficio del Settore n. 36, sulla base delle
richieste di rimborso presentate dai soggetti tirocinanti, relative
all’effettiva partecipazione all’esperienza lavorativa presso le
suddette Aziende, ha predisposto l’elenco allegato;
DECRETO n. 4916 del 27 aprile 2007
POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Misura 3.2 – Azione
b – Work Experience – Delibera G.R. n. 181 del 22/10/2005 –
Impegno 602/2005 – Liquidazione rimborsi spesa per n. 11
tirocinanti come da allegato elenco. Conv. n. 901-902-906908-912-914.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 165/2001 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
ATTESO che tale documentazione è depositata presso gli Uffici competenti;
RITENUTO dover procedere alla liquidazione degli impegni
nascenti dall’attivazione del Progetto Work Experience – Azione
b, Misura 3.2, approvato con D.G.R. n. 237 del 13/4/2004, relativamente ai rimborsi spesa maturati dai tirocinanti impegnati
(rif. Convenzioni n. 901-902-906-908-912-914);
ACCERTATO che l’importo complessivo è di c 7.950,42 da
gravare a carico dell’impegno n. 602 dell’11/3/2005, assunto con
D.D.G. n. 181/05 sul capitolo 3421102 del Bilancio – Esercizio
provvisorio 2007, che presenta la necessaria disponibilità;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa d’indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
DATO ATTO che si sono realizzate le condizioni previste dalla
lettera b) dell’art. 45 della L.R. n. 8/2002 per come comunicato
dai titolari delle Aziende ospitanti;
VISTA la D.G.R. n. 237 del 13/4/2004 con la quale sono state
approvate le disposizioni relative alle procedure e ai criteri di
attuazione delle Work-Experience in esecuzione del C.d.P. nell’ambito del POR Calabria 2000/2006 – Asse III – Risorse
Umane – Annualità 2000/2004;
VISTO il documento istruttorio redatto dal Responsabile della
Misura 3.2, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
Legge Regionale n. 19/2001, che attesta la regolarità tecnica del
presente provvedimento;
VISTO il D.D.G. n. 10817 del 9/7/2004 con il quale, in esecuzione della D.G.R. n. 237/04 ed in attuazione delle Work Experience, Misura 3.2 – Azione b, è stata impegnata la somma di c
495.400,00 sul capitolo 3421102, impegno n. 2529 del 6/7/2004;
VISTA la D.G.R. n. 181 del 22/2/2005 ad integrazione della
D.G.R. n. 237/04, che autorizza l’incremento del numero dei tirocini promossi dalla Regione Calabria, in attuazione delle Work
Experience per la Misura 3.2 – azione b, ed impegna l’importo di
c 3.433.122,00 sul capitolo 3421102, Impegno n. 602 dell’11/3/
2005;
VISTO il D.D.G. n. 4089 del 22/3/2005 con il quale si è preso
atto della graduatoria elaborata dal nucleo di valutazione;
VISTA la Legge regionale n. 34/2002 e successive modificazioni e integrazioni, ritenute le proprie competenze;
DECRETA
Per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono
integralmente riportate:
La Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione dei relativi mandati di pagamento in favore dei n. 11 tirocinanti elencati
nel prospetto allegato, mediante emissione di Assegno Circolare
NT da inviare a domicilio, prelevando la somma di c 7.950,42
dal Capitolo 7003101 del Bilancio 2007 che presenta la necessaria disponibilità giusto ex impegno n. 602/05, ex capitolo
3421102, assunto con D.G.R. n. 181 del 22/2/2005.
VISTO il D.D.G. n. 9405 dell’8/6/2005 con il quale sono stati
approvati i prospetti definitivi di assegnazione numero tirocinanti alle Aziende individuate a seguito della graduatoria approvata con D.D.G. n. 4089 del 22/3/2005;
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Calabria.
VISTA la decisione della Comunità Europea del 15/12/2004,
n. C(2004) 5187, che prevede l’accorpamento delle Misure 3.2 e
3.3;
Dott.ssa Michelina Ricca
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
(segue allegato)
13266
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4923 del 27 aprile 2007
Interventi finalizzati alla diffusione della lingua italiana ai
cittadini extracomunitari regolarmente presenti in Calabria:
liquidazione prima tranche all’Ufficio Scolastico Regionale.
13267
— che l’importo della prima tranche è stabilita in c
28.800,00, che trovano la necessaria disponibilità sul capitolo
62010609, giusto impegno di spesa n. 4072, dell’1/12/2006;
VISTO l’art. 3, comma 2, del D.Lgs. n. 29/93 e successive
modificazioni ed integrazioni;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTI gli artt. 28, 30 e 31 della Legge n. 7/96;
VISTA la L.R. 13 maggio 1996, n. 7, recante «Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua i compiti e le responsabilità del Dirigente con funzioni di
Dirigente Generale;
VISTO il D.D.G. del 21 giugno 1999, n. 2661 recante «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.L.vo
n. 29/93» e successive integrazioni e modificazioni;
VISTA la L.R. n. 8/2002;
VISTA la L.R. del 26/6/2003, n. 9;
SU conforme proposta del Funzionario responsabile del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle
strutture interessate;
DECRETA
VISTO il D.P.G.R. del 24 giugno 1999, n. 354, relativo alla
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella di gestione»;
Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente:
VISTO il D.P.G.R. del 15 dicembre 2000, n. 206, recante
«Rettifica del punto 4 del D.P.G.R. del 24 giugno 1999, n. 354»;
— di liquidare all’Ufficio Scolastico Regionale – codice fiscale 97036700793 – con versamento sul c/c postale n. 237883
intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Catanzaro, con
quietanza di entrata a favore della Contabilità speciale (scolastica) dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio Scolastico Provinciale di Catanzaro, la somma di c 28.800,00, pari alla prima
tranche del finanziamento per la realizzazione di corsi di alfabetizzazione, giusta convenzione Rep. 11338 del 24/1/2007;
VISTO il D.P.G.R. del 2 maggio 2005, n. 71, recante «Riordino della struttura della Giunta Regionale»;
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 10 ha conferito al dott. Antonino Bonura l’incarico di Dirigente del Settore n. 2 «Politiche
sociali, Politiche della Famiglia, Servizio civile, Volontariato e
terzo settore»;
VISTA la L.R. n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
VISTA la D.G.R. n. 1141 del 27/12/2005, con la quale è stato
approvato lo schema di protocollo d’intesa tra la Regione Calabria ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, relativo
all’Accordo di programma per l’attivazione e la realizzazione di
interventi volti all’apprendimento della lingua italiana per i cittadini extracomunitari regolarmente presenti in Calabria;
VISTO il D.D.G. n. 17891 del 12/12/2006, con il quale è stata
impegnata la somma di c 63.360,00, pari alla prima tranche del
finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sul capitolo 62010609 (tipo spesa 2 – codice meccanografico 304990);
VISTO che con il provvedimento di cui sopra è stata assegnata
all’Ufficio Scolastico Regionale la realizzazione dei corsi di alfabetizzazione relativi all’Accordo di programma di cui in narrativa;
VISTA la convenzione Rep. 11338 del 24/1/2007, sottoscritta
tra la Regione Calabria e l’Ufficio Scolastico Regionale per la
disciplina del rapporto relativo allo svolgimento dei corsi;
— di imputare la spesa di c 28.800,00 sul capitolo 62010609,
giusto impegno di spesa n. 4072, dell’1/12/2006 – codice gestionale 1550 «trasferimenti correnti ad altri Enti delle Amministrazioni locali»;
— di provvedere all’invio del presente decreto in originale ed
in duplice copia al Dipartimento della Segreteria della Giunta
Regionale;
— di provvedere alla pubblicazione del presente decreto sul
B.U.R.C.;
— di autorizzare il Settore Politiche Sociali ad eseguire il
presente decreto.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Bonura
DECRETO n. 4928 del 27 aprile 2007
Liquidazione indennità e rimborso spese viaggio periodo
settembre-dicembre 2006 agli allievi del corso svolto dal
C.R.F.P. di Roccella Jonica progetto cod. 16519 - Formazione
Professionale Obbligo Formativo annualità 2003. IIa annualità.
CONSIDERATO:
— che l’art. 6 della convenzione stabilisce che le risorse siano
accreditate all’Ufficio Scolastico Regionale in tre tranche, la
prima delle quali all’atto della sottoscrizione della convenzione
stessa;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO CHE con Decreto Dirigenziale n. 11723 del 13
agosto 2003 è stato approvato il «Piano di Formazione Professionale nell’Obbligo Formativo» art. 68 della legge 144/99;
13268
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CHE con il medesimo provvedimento sono state approvate le
tabelle di riparto delle risorse finanziarie messe a disposizione
della Regione Calabria per l’anno 2003 con i Decreti Direttoriali
del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali:
D.M. 370/00
c 10.554.916,00
D.M. 121/01
c 8.877.348,00
D.M. 121/03
c 9.564.032,00
Totale risorse
c 28.986.297,00
CHE il Settore Programmazione, Ricerca e Sviluppo del Dipartimento Formazione Professionale ha dato esecuzione al D.D.
n. 11723/03, mediante la pubblicazione dei bandi di gara per
l’assegnazione finanziaria delle somme disponibili per l’annualità 2003 per l’obbligo formativo;
CHE con D.D. n. 20580 del 30/12/2003 è stata approvata la
graduatoria finale degli Enti a cui sono stati affidati, in regime
concessorio, corsi di formazione professionale;
CHE con D.D. n. 15186 del 28 settembre 2004, integrativo del
D.D. n. 20580 del 30/12/2003, sono stati indicati i corsi assegnati
alle Agenzie formative pubbliche e private;
CHE con tali Decreti è stato assegnato, al C.R.F.P. di Roccella
Jonica un’attività formativa così distinta:
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento delle
strutture organizzative della G.R. e sulla Dirigenza Regionale»;
VISTO il D.D.G. n. 2315 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente del Settore Formazione Professionale è stato delegato a
compiere tutti gli atti di natura endo-procedimentale;
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
VISTO il D.P.R. n. 354 del 24/6/1999 avente ad oggetto: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo
da quella della gestione»;
SU espressa dichiarazione di legittimità e regolarità del presente atto resa dal Responsabile del procedimento, alla stregua
dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate:
DECRETA
Per quanto espresso in premessa:
Art. 1
Di liquidare le indennità degli allievi che hanno partecipato al
corso Codice 16519/Q2 svolto dal C.R.F.P. di Roccella Jonica
per l’obbligo formativo indicate nella Tabella, allegato «A», che
fa parte integrante e sostanziale del presente provvedimento ed il
cui costo assomma ad c 6.612,05.
Codice
Qualifica
Importo
assegnato c
Data inizio
Art. 2
16519
Op. Ufficio Ambito
Inform.
128.600,00
15/11/2004
Di autorizzare il Dipartimento dell’Economia, Ragioneria Generale, ai sensi dell’art. 45 della Legge 8/2002 a liquidare agli
allievi indicati nella Tabella «A» l’importo complessivo di c
6.612,05 prelevandola dall’impegno di spesa n. 4884 del 29/12/
2006, capitolo 3221148, consolidato con D.D. n. 18959 del 29/
12/2006.
CHE il C.R.F.P. in parola, in quanto agenzia formativa pubblica è esonerato dalla stipula della convenzione nonché dalla
prescritta Polizza Fideiussoria;
Art. 3
CHE come si rileva dalle schede finanziarie, agli allievi del
corso sopra indicato spetta un’indennità oraria maggiorata delle
spese viaggio per gli allievi fuori sede che il centro ha esattamente indicato nella Tabella, allegato «A» che fa parte integrante
e sostanziale del presente provvedimento ed il cui costo complessivamente assomma per il periodo settembre-dicembre 2006
ad c 6.612,05;
CHE tale somma è stata rilevata dal registro di presenza degli
allievi e dai biglietti di viaggio i cui originali sono custoditi dal
Centro di Formazione medesimo;
Di erogare agli allievi indicati nella Tabella «A» l’importo
complessivo di c 6.612,05 con le modalità indicate a fianco di
ciascun allievo.
Art. 4
Di prendere atto che il C.R.F.P. ha realizzato l’attività finanziata ai sensi del 2o comma lettera b) dell’art. 45 della Legge
8/2002.
Art. 5
CHE occorre liquidare tali indennità per l’importo complessivo di c 6.612,05;
VISTA la Legge nazionale n. 845 del 21/12/78, art. 4 comma
Di notificare il presente provvedimento al C.R.F.P. interessato.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
g;
D.ssa Concettina Di Gesu
VISTA la legge regionale n. 18 del 19/4/85 concernente l’ordinamento della F.P. in Calabria;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13269
Tabella A
CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE
ROCCELLA JONICA
Via Io Maggio
Corso Cod. 16519 Obbligo Formativo – Voce B - Totale incentivo allievi e rimborso viaggi – IIo anno - Periodo: settembre-dicembre
2006
Cognome e nome
data di nascita
Luogo di
nascita
C.a.p./Città/Indirizzo
Causale
Viaggi
Incent. c
Totale c
Aquino Luigi 11/09/1989
Siderno
89046 Gioiosa M. – Via
Spilinga, 8
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
374,10
374,10
Armocida Mariana
16/02/1989
Locri
89042 Gioiosa J. – Via
Rosa, 6
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
47,00
303,15
350,15
Cavallo Erica 16/07/1988 Locri
89040 Caulonia – Via
Torre, 5
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
328,95
328,95
Cossari Giuseppe
30/01/1990
Catanzaro
89040 Camini – Via
Nuova, 61
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
91,00
354,75
445,75
Ferrigno Alessia
05/07/1988
Locri
89046 Gioiosa M. – Via
Fragastò, 42/A
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
47,00
335,40
382,40
Fonte Nicola 28/12/1990
Catanzaro
89040 Camini – P. del
Salvatore, 6
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
110,00
380,55
490,55
Gerace Giuseppe
19/08/1988
Melito P.S.
89047 Roccella J. – Via
Vittorio E., 152
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
245,10
245,10
Sotira Salvatore
22/06/1988
Locri
89047 Roccella J. – Via
C. Lardea
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
328,95
328,95
Trovato Federica
09/05/1988
Locri
89040 Stignano – C.da
Favaco
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
374,10
374,10
Vallelonga Giuseppe
08/02/1988
Siderno
89047 Roccella J. – Via
Calcinara
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
303,15
303,15
Vozzo Luana 18/07/1988
Siderno
89040 Caulonia – Via C.
Alvaro, 1
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
374,10
374,10
Cavallaro Daniele
02/01/1990
Locri
89047 Roccella J. – Vico
Barbera, 26
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
277,35
277,35
Lombardo Maria
25/01/1990
Milano
89047 Roccella J. – Via
Gerace, 21
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
309,60
309,60
Nesci Michela
10/03/1990
Locri
89047 Roccella J. – Via
Carrera, 28
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
367,65
367,65
Oppedisano Domenico
12/10/1990
Locri
89047 Roccella J. – Via
Cannolaro, 9/A
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
0,00
361,20
361,20
Paparo Cosimo
14/11/1988
Locri
89040 Monasterace – Via
S. Caterina
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
82,00
283,80
365,80
Pistininzi Giorgio
22/07/1990
Locri
89040 Stilo – Via D.
Alighieri
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
110,00
348,30
458,30
Salanova Giorgio
06/05/1990
Locri
89040 Stilo – Via D.
Alighieri
Incentivo e viaggi nov.
2004-marzo 2006
133,00
341,85
474,85
TOTALE
620,00
5.992,05
6.612,05
13270
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4931 del 27 aprile 2007
Liquidazione indennità e rimborso spese viaggio periodo
settembre-ottobre 2006 agli allievi del corso svolto dal
C.R.F.P. ex INIASA di Reggio Calabria progetto cod.
16835/Q2 - Formazione Professionale Obbligo Formativo annualità 2003.
CHE tale somma è stata rilevata dal registro di presenza degli
allievi e dai biglietti di viaggio i cui originali sono custoditi dal
Centro di Formazione medesimo;
CHE occorre liquidare tali indennità per l’importo complessivo di c 1.235,00;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.D.G. n. 2315 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente del Settore Formazione Professionale è stato delegato a
compiere tutti gli atti di natura endo-procedimentale;
PREMESSO CHE con Decreto Dirigenziale n. 11723 del 13
agosto 2003 è stato approvato il «Piano di Formazione Professionale nell’Obbligo Formativo» art. 68 della legge 144/99;
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
CHE con il medesimo provvedimento sono state approvate le
tabelle di riparto delle risorse finanziarie messe a disposizione
della Regione Calabria per l’anno 2003 con i Decreti Direttoriali
del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali:
D.M. 370/00
c 10.554.916,00
D.M. 121/01
c 8.877.348,00
D.M. 121/03
c 9.564.032,00
Totale risorse
c 28.986.297,00
CHE il Settore Programmazione, Ricerca e Sviluppo del Dipartimento Formazione Professionale ha dato esecuzione al D.D.
n. 11723/03, mediante la pubblicazione dei bandi di gara per
l’assegnazione finanziaria delle somme disponibili per l’annualità 2003 per l’obbligo formativo;
CHE con D.D. n. 20580 del 30/12/2003 è stata approvata la
graduatoria finale degli Enti a cui sono stati affidati, in regime
concessorio, corsi di formazione professionale;
CHE con D.D. n. 15186 del 28 settembre 2004, integrativo del
D.D. n. 20580 del 30/12/2003, sono stati indicati i corsi assegnati
alle Agenzie formative pubbliche e private;
CHE con tali Decreti è stato assegnato, al C.R.F.P. ex INIASA
di Reggio Calabria un’attività formativa così distinta:
Codice
Qualifica
Importo
assegnato c
Data inizio
2o anno
16835
Estetista triennale
223.916,66
05/09/2005
CHE il C.R.F.P. in parola, in quanto agenzia formativa pubblica è esonerato dalla stipula della convenzione nonché dalla
prescritta Polizza Fideiussoria;
CHE come si rileva dalle schede finanziarie agli allievi del
corso sopra indicato spetta un’indennità oraria maggiorata delle
spese viaggio per gli allievi fuori sede che il centro ha esattamente indicato nella Tabella «A» allegata che fa parte integrante
e sostanziale del presente provvedimento, ed il cui costo complessivamente assomma per il periodo settembre-ottobre 2006
ad c 1.235,00;
VISTA la Legge nazionale n. 845 del 21/12/78, art. 4 comma
g;
VISTA la legge regionale n. 18 del 19/4/85 concernente l’ordinamento della F.P. in Calabria;
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento delle
strutture organizzative della G.R. e sulla Dirigenza Regionale»;
VISTO il D.P.R. n. 354 del 24/6/1999 avente ad oggetto: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo
da quella della gestione»;
SU espressa dichiarazione di legittimità e regolarità del presente atto resa dal Funzionario Responsabile, alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate:
DECRETA
Per quanto espresso in premessa:
Art. 1
Di liquidare le indennità degli allievi che hanno partecipato al
corso Codice 16835, seconda annualità, svolto dal C.R.F.P. ex
INIASA di Reggio Calabria per l’obbligo formativo indicate
nella Tabella «A» allegata che fa parte integrante e sostanziale
del presente provvedimento ed il cui costo assomma ad c
1.235,00.
Art. 2
Di autorizzare il Dipartimento dell’Economia, Ragioneria Generale, ai sensi dell’art. 45 della Legge 8/2002 a liquidare agli
allievi indicati nella Tabella «A» allegata l’importo complessivo
di c 1.235,00 con le modalità indicate a fianco di ciascun allievo,
prelevandolo dall’impegno di spesa n. 4884 del 29/12/2006, capitolo 3221148, consolidato con D.D. n. 18959 del 29/12/2006.
Art. 3
Di notificare il presente provvedimento al C.R.F.P. interessato.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
D.ssa Concettina Di Gesu
(segue allegato)
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13271
13272
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4932 del 27 aprile 2007
Liquidazione indennità agli allievi del corso svolto al
C.R.F.P. della Provincia di Vibo Valentia per il progetto codice 16485/Q2 - Formazione Professionale Obbligo Formativo annualità 2003.
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
VISTA la Legge nazionale n. 845 del 21/12/78, art. 4 comma
g;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la legge regionale n. 18 del 19/4/85 concernente l’ordinamento della F.P. in Calabria;
PREMESSO CHE con Decreto Dirigenziale n. 11723 del 13
agosto 2003 è stato approvato il «Piano di Formazione Professionale nell’Obbligo Formativo» art. 68 della legge 144/99;
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento delle
strutture organizzative della G.R. e sulla Dirigenza Regionale»;
CHE con il medesimo provvedimento sono state approvate le
tabelle di riparto delle risorse finanziarie messe a disposizione
della Regione Calabria per l’anno 2003 con i Decreti Direttoriali
del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali:
D.M. 370/00
c 10.554.916,00
D.M. 121/01
c 8.877.348,00
D.M. 121/03
c 9.564.032,00
Totale risorse
c 28.986.297,00
VISTO il D.P.R. n. 354 del 24/6/1999 avente ad oggetto: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo
da quella della gestione»;
VISTO il D.D.G. n. 2315 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente del Settore Formazione Professionale è stato delegato a
compiere tutti gli atti di natura endo-procedimentale;
SU espressa dichiarazione di legittimità e regolarità del presente atto resa dal Responsabile del procedimento, alla stregua
dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate:
DECRETA
CHE il Settore Programmazione, Ricerca e Sviluppo del Dipartimento Formazione Professionale ha dato esecuzione al D.D.
n. 11723/03, mediante la pubblicazione dei bandi di gara per
l’assegnazione finanziaria delle somme disponibili per l’annualità 2003 per l’obbligo formativo;
CHE con D.D. n. 20580 del 30/12/2003 è stata approvata la
graduatoria finale degli Enti a cui sono stati affidati, in regime
concessorio, corsi di formazione professionale;
CHE con D.D. n. 15186 del 28 settembre 2004, integrativo del
D.D. n. 20580 del 30/12/2003, sono stati indicati i corsi assegnati
alle Agenzie formative pubbliche e private;
CHE con tali Decreti è stato assegnato, al C.R.F.P. della Provincia di Vibo Valentia un’attività formativa così distinta:
Codice
Qualifica
Importo
assegnato c
Data inizio
16485
Estetista
114.267,18
15/04/2005
CHE il C.R.F.P. in parola, in quanto agenzia formativa pubblica è esonerato dalla stipula della convenzione nonché dalla
prescritta Polizza Fideiussoria;
CHE come da scheda finanziaria agli allievi del corso sopra
indicato spetta un’indennità oraria che il centro ha esattamente
indicato nella Tabella «A» e che fa parte integrante e sostanziale
del presente provvedimento ed il cui costo complessivo, per la
seconda annualità, è di seguito riportato:
Codice
Qualifica
Importo
assegnato c
Costo
allievi c
16485
Estetista
114.267,18
20.337,77
CHE occorre liquidare tali indennità per l’importo complessivo di c 20.337,77;
Per quanto espresso in premessa:
Art. 1
Di liquidare le indennità degli allievi che hanno partecipato al
corso di seguito riportato svolto dal C.R.F.P. della Provincia di
Vibo Valentia per l’obbligo formativo il cui costo è indicato nella
Tabella «A» allegata che fa parte integrante e sostanziale del
presente provvedimento ed il cui costo assomma ad c 20.337,77
per la seconda annualità:
Codice
Qualifica
Importo
assegnato c
Costo
allievi c
16485
Estetista
114.267,18
20.337,77
Art. 2
Di autorizzare il Dipartimento dell’Economia, Ragioneria Generale, ai sensi dell’art. 45 della Legge 8/2002 a liquidare agli
allievi indicati nella Tabella «A» allegata l’importo complessivo
di c 20.337,77 secondo le modalità indicate a fianco di ciascun
allievo prelevandolo dall’impegno di spesa n. 4884 del 29/12/
2006, capitolo 3221148, consolidato con D.D. n. 18959 del 29/
12/2006.
Art. 3
Di prendere atto che il C.R.F.P. ha realizzato l’attività finanziata ai sensi del 2o comma lettera b) dell’art. 45 della legge
8/2002.
Art. 4
Di notificare il presente provvedimento al C.R.F.P. interessato.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
D.ssa Concettina Di Gesu
CHE tale somma è stata rilevata dai registri di presenza degli
allievi custoditi dal Centro di Formazione medesimo;
(segue allegato)
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13273
13274
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la Legge nazionale n. 845 del 21/12/78, art. 4 comma
DECRETO n. 4933 del 27 aprile 2007
Liquidazione fatture per conto del C.R.F.P. della Provincia
di Vibo Valentia progetto cod. 16485/Q2 - Formazione Professionale Obbligo Formativo annualità 2003.
g;
VISTA la legge regionale n. 18 del 19/4/85 concernente l’ordinamento della F.P. in Calabria;
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento delle
strutture organizzative della G.R. e sulla Dirigenza Regionale»;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO CHE con Decreto Dirigenziale n. 11723 del 13
agosto 2003 è stato approvato il «Piano di Formazione Professionale nell’Obbligo Formativo» art. 68 della legge 144/99;
CHE con il medesimo provvedimento sono state approvate le
tabelle di riparto delle risorse finanziarie messe a disposizione
della Regione Calabria per l’anno 2003 con i Decreti Direttoriali
del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali:
D.M. 370/00
c 10.554.916,00
D.M. 121/01
c 8.877.348,00
D.M. 121/03
c 9.564.032,00
Totale risorse
c 28.986.297,00
CHE il Settore Programmazione, Ricerca e Sviluppo del Dipartimento Formazione Professionale ha dato esecuzione al D.D.
n. 11723/03, mediante la pubblicazione dei bandi di gara per
l’assegnazione finanziaria delle somme disponibili per l’annualità 2003 per l’obbligo formativo;
CHE con D.D. n. 20580 del 30/12/2003 è stata approvata la
graduatoria finale degli Enti a cui sono stati affidati, in regime
concessorio, corsi di formazione professionale;
CHE con D.D. n. 15186 del 28 settembre 2004, integrativo del
D.D. n. 20580 del 30/12/2003, sono stati indicati i corsi assegnati
alle Agenzie formative pubbliche e private;
CHE con tali Decreti è stato assegnato, al C.R.F.P. di Vibo
Valentia un’attività formativa così distinta:
Codice
Qualifica
Importo
assegnato c
Data inizio
16485
Estetista
114.267,18
15/04/2005
CHE il C.R.F.P. in parola, in quanto agenzia formativa pubblica è esonerato dalla stipula della convenzione nonché dalla
prescritta Polizza Fideiussoria;
ACCERTATO che le forniture delle Ditte riportate nella Tabella «A» e nella Tabella «B» allegate che fanno parte integrante
e sostanziale del presente provvedimento ed il cui costo complessivo assomma ad c 58.223,35 sono state svolte a seguito di
gare di appalto coerenti e regolari ed hanno rispettato esattamente il piano finanziario di primo anno approvato con l’assegnazione del progetto;
VISTO il D.P.R. n. 354 del 24/6/1999 avente ad oggetto: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo
da quella della gestione»;
VISTO il D.D.G. n. 2315 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente del Settore Formazione Professionale è stato delegato a
compiere tutti gli atti di natura endo-procedimentale;
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
SU espressa dichiarazione di legittimità e regolarità del presente atto resa dal Funzionario Responsabile, alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate:
DECRETA
Per quanto espresso in premessa:
Art. 1
Di liquidare le fatture emesse dalle Ditte fornitrici del C.R.F.P.
di Vibo Valentia riportate nelle Tabelle «A» e «B» allegate che
fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento,
per l’attività in svolgimento per l’Obbligo Formativo ed il cui
costo assomma ad c 58.223,35.
Art. 2
Di autorizzare il Dipartimento dell’Economia, Ragioneria Generale, ai sensi dell’art. 45 della Legge 8/2002, ad erogare alle
Ditte fornitrici le somme a fianco indicate nelle Tabelle «A» e
«B», con le modalità nelle stesse riportate, per l’importo complessivo di c 58.223,35, prelevandolo dall’impegno di spesa n.
4884 del 29/12/2006, capitolo 3221148, consolidato con D.D. n.
18959 del 29/12/2006.
Art. 3
Di prendere atto che il C.R.F.P. sta realizzando l’attività finanziata ai sensi del 2o comma lettera b) dell’art. 45 della Legge
8/2002.
Art. 4
Di notificare il presente provvedimento al C.R.F.P. interessato.
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
D.ssa Concettina Di Gesu
VISTE le fatture con le quali le Ditte richiedono il pagamento
dei servizi forniti al C.R.F.P.;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13275
Tabella A
REGIONE CALABRIA
C.R.F.P. Vibo Valentia
Obbligo Formativo - Fornitori
Ragione Sociale
C.a.p./Città/Indirizzo
Fattura
Totale fatture c
Libreria Mobilio s.n.c.
89900 Vibo Valentia – Via Vittorio
E. III
n. 37 del 2/3/07
2.735,00
KERNEL s.r.l.
89900 Vibo Valentia – Zona
Industriale
n. 1940 del 13/10/06; 2329 del
6/12/06; 2343 del 7/12/06; 288 del
16/2/07; 345 del 23/2/07; 421 del
5/3/07
9.097,20
Profumeria Catania s.a.s.
89900 Vibo Valentia – C.so
Vittorio E. III, 129
n. 3 del 7/2/07; n. 4 del 19/2/07; n.
5 del 28/2/07
6.612,48
Ditta Costanzo Beatrice
89851 Vena di Jonadi – Via
Nazionale S.S. 18
n. 5 del 14/2/07
996,00
Metal snc di Lico & Denami
89851 Ionadi – Via Nazionale S.S.
18
n. 6 del 15/2/07
240,24
Mondo Estetico s.n.c.
87100 Cosenza – Via C. Gabriele,
11/21
n. 549 del 24/10/06; n. 59 del
7/2/07; n. 61 dell’8/2/07
9.338,68
Edil 2002
89851 Jonadi – Via F. Bandiera,
case sp.
n. 21 del 7/3/07
2.725,00
Sistemi MF di Tripodi Carmela
s.a.s.
89900 Vibo Valentia – Via
Terravecchia Sup. 25
n. 312 del 5/3/07; n. 316 del
6/3/07
4.609,20
3P di Currà Daniela
89900 Vibo Valentia – Via
Cancello Rosso, 16
n. 7 del 12/2/07
6.356,18
PA Incentivi srl
47900 Rimini – Via Sassonia, 30
n. 30 del 19/3/07
10.000,00
Lloyd Adriatico – Ag. Carmelo
Pascale
89900 Vibo Valentia – Viale
Kennedy, 89
Polizza Assicurativa n. 710876456
e n. 710876412
500,00
TOTALE
53.209,98
Tabella B
REGIONE CALABRIA
C.R.F.P. Vibo Valentia
Obbligo formativo – Fornitori
Ragione Sociale
Emme-Ci
C.a.p./Città/Indirizzo
89900 Vibo Valentia – Via
Affaccio, 157
Fattura
Totale fatture c
n. 48 del 14/2/07; n. 128 del
19/3/07
TOTALE
5.013,37
5.013,37
13276
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4935 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Coppola Silvia – Catanzaro. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di
c 16.941.300,00;
CHE la signora Coppola Silvia nata a Catanzaro il 12 marzo
1972 P.IVA 02784310795 residente in Catanzaro alla Via Carlo
Pisacane n. 1/3, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con
nota prot. n. 2628 del 21/3/2007, ha rendicontato la spesa relativa
alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del
contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Coppola Silvia;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Coppola Silvia nata a Catanzaro il 12 marzo 1972 P.IVA
02784310795 residente in Catanzaro alla Via Carlo Pisacane n.
3, la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale
del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca Popolare di Crotone
Agenzia di Catanzaro Lido c/c n. 880246 ABI 05256 CAB 04402
CIN «R», intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004
giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4937 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Mancini Tiziana – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
13277
CHE la signora Mancini Tiziana nata a Vibo Valentia il 15
settembre 1977 P.IVA 02669220796 residente in Vibo Valentia
alla Via C. Gagliardi n. 6, titolare di un progetto Imprendigiovani
2, con nota prot. n. 5260 del 7/3/2007, ha rendicontato la spesa
relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del
40% del contributo in c/capitale pari ad c 2.776,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Mancini Tiziana;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
CONSIDERATO:
TOTALE
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Mancini Tiziana nata a Vibo Valentia il 15 settembre 1977 P.IVA
02669220796 residente in Vibo Valentia alla Via C. Gagliardi n.
6, la II anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale
del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 2.776,00 (duemilasettecentosettantaseieuro) tramite accredito presso Monte dei Paschi di Siena Agenzia di Vibo Valentia c/c n. 115977 ABI 01030
CAB 42830, intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/
2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione
amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di
c 16.941.300,00;
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13278
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4940 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Federico Rita – Figline Vegliaturo (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE la signora Federico Rita nata a Figline Vegliaturo (CS) il
28 febbraio 1977 P.IVA 02778840781 residente in Figline Vegliaturo (CS) alla Via Vegliaturo n. 41, titolare di un progetto
Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 1733 del 22/2/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad
c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Federico Rita;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Federico Rita nata a Figline Vegliaturo (CS) il 28 febbraio 1977 P.IVA
02778840781 residente in Figline Vegliaturo (CS) alla Via Vegliaturo n. 41, la II anticipazione relativa al 40% del contributo in
c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00
(diecimilaeuro) tramite accredito presso Banco Posta c/c n.
71702146 ABI 07601 CAB 16200 CIN «W», intestato alla
stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n. 584
del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4941 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Logiudice Angela – Reggio Calabria. POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
13279
CHE la signora Logiudice Angela nata a Reggio Calabria l’11
settembre 1973 P.IVA 02380690806 residente in Reggio Calabria alla Via S. Francesco n. 22 Archi, titolare di un progetto
Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 2746 del 30/3/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad
c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Logiudice Angela;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Logiudice Angela nata a Reggio Calabria l’11 settembre 1973 P.IVA
02380690806 residente in Reggio Calabria alla Via S. Francesco
n. 22 Archi, la II anticipazione relativa al 40% del contributo in
c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00
(diecimilaeuro) tramite accredito presso Sanpaolo Banco di Napoli Filiale di Reggio Calabria c/c n. 100000007948 ABI 01010
CAB 16306 CIN «Z», intestato alla stessa, ex impegno n. 3794
dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di
c 16.941.300,00;
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13280
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4944 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Rondinelli Graziella – Filadelfia (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
CHE la signora Rondinelli Graziella nata a Lamezia Terme
(CZ) il 5 novembre 1978 P.IVA 02788060792 residente in Filadelfia (VV) alla Contrada Mulinello n. 9, titolare di un progetto
Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 2749 del 30/3/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad
c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Rondinella Graziella;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
DECRETA
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Rondinelli Graziella nata a Lamezia Terme (CZ) il 5 novembre 1978
P.IVA 02788060792 residente in Filadelfia (VV) alla Contrada
Mulinello n. 9, la II anticipazione relativa al 40% del contributo
in c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c
10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito sul c/c n.
010000000933 ABI 03032 CAB 42551 CIN «O», intestato alla
stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n. 584
del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di
c 16.941.300,00;
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4946 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Scarmozzino Antonella – Dasà (VV). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
13281
CHE la signora Scarmozzino Antonella nata a Vibo Valentia il
9 marzo 1975 P.IVA 02781480799 residente in Dasà (VV) alla
Via Martiri di Via Fani, titolare di un progetto Imprendigiovani
2, con nota prot. n. 2383 del 14/3/2007, ha rendicontato la spesa
relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del
40% del contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Scarmozzino Antonella;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
DECRETA
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario signora Scarmozzino Antonella nata a Vibo Valentia il 9 marzo 1975 P.IVA
02781480799 residente in Dasà (VV) alla Via Martiri di Via Fani,
la II anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del
progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca di Credito Cooperativo di
Maierato Filiale di Dasà c/c n. 400158 ABI 07010 CAB 42890
CIN «G», intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004
giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13282
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4950 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Lipari Paola – San Calogero (VV). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Lipari Paola;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
CHE la signora Lipari Paola nata a Vibo Valentia il 5 agosto
1982 P.IVA 02556880793 residente in San Calogero (VV) alla
Via F. Petrarca, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con
nota prot. n. 2689 del 29/3/2007, ha rendicontato la spesa relativa
alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del
contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario signora Lipari
Paola nata a Vibo Valentia il 5 agosto 1982 P.IVA 02556880793
residente in San Calogero (VV) alla Via F. Petrarca, la II anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del progetto
«imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca di Credito Cooperativo di San Calogero c/c n. 85373 ABI 08887 CAB 42710 CIN «N» intestato
alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n.
584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4951 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Celico Elvira – Corigliano Calabro (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
CHE la signora Celico Elvira nata a Corigliano Calabro il 30
agosto 1974 P.IVA 02779930789 residente in Corigliano Calabro
(CS) alla Via A. Moro n. 75, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 2425 del 15/3/2007, ha rendicontato la
spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Celico Elvira;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
13283
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario signora Celico
Elvira nata a Corigliano Calabro il 30 agosto 1974 P.IVA
02779930789 residente in Corigliano Calabro (CS) alla Via A.
Moro n. 75, la II anticipazione relativa al 40% del contributo in
c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00
(diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca Carime Filiale di
Corigliano Calabro c/c n. 10238 ABI 03067 CAB 80690, intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta D.G.R.
n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13284
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4952 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Pignataro Giuseppina – Acri (CS). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Pignataro Giuseppina;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
CHE la signora Pignataro Giuseppina nata ad Acri (CS) il 25
marzo 1966 P.IVA 02776630788 residente in Acri (CS) alla Via
Apriglianese n. 30, titolare di un progetto Imprendigiovani 2,
con nota prot. n. 5862 del 14/3/2007, ha rendicontato la spesa
relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del
40% del contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario signora Pignataro Giuseppina nata ad Acri (CS) il 25 marzo 1966 P.IVA
02776630788 residente in Acri (CS) alla Via Apriglianese n. 30,
la II anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del
progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca Carime Filiale di Acri c/c
n. 10472 ABI 03067 CAB 80580 CIN «M», intestato alla stessa,
ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/
2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4953 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Fiorito Monica – Belvedere Marittimo (CS). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
13285
CHE la signora Fiorito Monica nata a Belvedere Marittimo
(CS) l’1 gennaio 1974 P.IVA 02771940786 residente in Fuscaldo
(CS) alla Via Acqua degli Orsi n. 23, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 2082 del 2/3/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto
l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad c
9.900,00;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Fiorito Monica;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
DECRETA
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario signora Fiorito
Monica nata a Belvedere Marittimo (CS) il 4 gennaio 1974 P.IVA
02771940786 residente in Fuscaldo (CS) alla Via Acqua degli
Orsi n. 23, la II anticipazione relativa al 40% del contributo in
c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 9.900,00
(novemilanovecentoeuro) tramite accredito presso Banca Carime Filiale di Fuscaldo c/c n. 10362 ABI 03067 CAB 80740,
intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13286
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 4954 del 27 aprile 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Cristofaro Loredana – Borgia (CZ). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
CHE la signora Cristofaro Loredana nata a San Floro (CZ) il 5
marzo 1966 P.IVA 02664040793 residente in Borgia (CZ) alla
Via Don Milani n. 22, titolare di un progetto Imprendigiovani 2,
con nota prot. n. 2329 del 12/3/2007, ha rendicontato la spesa
relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del
40% del contributo in c/capitale pari ad c 9.800,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Cristofaro Loredana;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
DECRETA
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario signora Cristofaro Loredana nata a San Floro (CZ) il 5 marzo 1966 P.IVA
02664040793 residente in Borgia (CZ) alla Via Don Milani n.
22, la II anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale
del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 9.800,00 (novemilaottocentoeuro) tramite accredito presso Banca Nazionale del
Lavoro Filiale di Borgia c/c n. 258064 ABI 05256 CAB 42470,
intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 27 aprile 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5012 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Integrazione decreto n. 14676 del 10/11/06 dell’Ente C.E.F.R.I.S..
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
13287
DECRETA
— di integrare il decreto n. 14676 del 10/11/06 dell’Ente C.E.
F.R.I.S. con sede legale in Gioia Tauro Via S.S. 111, 358 userid
0027CFR1 per le seguenti sedi, macrotipologie ed utenze speciali:
1) Gioia Tauro – Via S.S. 111, 358 - «Formazione Continua».
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
DECRETO n. 5017 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Integrazione decreto n. 667 del 15/02/07 dell’Istituto Tecnico Statale per Geometri.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
VISTA la richiesta d’integrazione avanzata dall’ente ed accertato che solo per mero errore materiale non è stata concessa la
macrotipologia «Formazione Continua»;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
13288
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTA la richiesta d’integrazione avanzata dall’Ente;
CONSIDERATO che trattasi di Istituto Tecnico Statale che
utilizza personale interno;
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa:
— di integrare il decreto n. 667 del 15/2/2007 dell’Ente Istituto Tecnico Statale per Geometri con sede legale in Lamezia
Terme Via S. Miceli, userid 0002IST3 per le seguenti sedi, macrotipologie ed utenze speciali:
1) Lamezia Terme – Via S. Miceli - «Obbligo Formativo»;
— che l’accreditamento è concesso in via temporanea per 12
mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto
sul BUR della Calabria;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa:
DECRETO n. 5018 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: ECIPA Calabria.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— di accreditare temporaneamente l’Ente ECIPA Calabria
con sede legale in Catanzaro Via Trav. Cassiodoro, 15/C userid
0008ECP7 per le seguenti sedi, numero di ore, macrotipologie
ed utenze speciali:
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
1) Crotone – Via SS 106 G. Laterza Loc. Papaniciaro – per
6240 ore, «Formazione Continua», «Formazione Superiore» e
«Obbligo Formativo»;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
— che l’accreditamento è concesso in via temporanea per 12
mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto
sul BUR della Calabria;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5019 del 30 aprile 2007
Accreditamento definitivo – Ente: ECIPA Calabria.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
13289
CONSIDERATO il possesso da parte dell’Ente della Certificazione di Qualità, relativa anche alla Sede Formativa, per come
previsto dall’art. 7 Regolamento Regionale n. 2 del 9/12/2004.
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa:
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
— di accreditare definitivamente l’Ente ECIPA Calabria con
sede legale in Catanzaro Via Traversa Cassiodoro, 15/C userid
0008ECP7 per le seguenti sedi, numero di ore, macrotipologie
ed utenze speciali:
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
1) Falerna – Via Località Marevitano – per 6240 ore, «Formazione Continua», «Formazione Superiore» e «Obbligo Formativo»;
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
— che l’Ente è tenuto a comunicare annualmente al Settore
Formazione Professionale il mantenimento dei requisiti propri
dell’Accreditamento di cui all’art. 6 del Regolamento Regionale
n. 2 del 9/12/2004;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
— che l’Amministrazione regionale provvede alla verifica di
quanto autocertificati e comunicato dall’Ente;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
— che l’Ente sarà inserito nell’elenco di cui all’art. 12 del
Regolamento Regionale n. 2 del 9/12/04;
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC nonché la notifica all’Ente interessato.
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
DECRETO n. 5021 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: L’Isola dei Gabbiani.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
CONSIDERATO la conclusione della fase sperimentale di accreditamento prevista in 24 mesi;
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
13290
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DECRETO n. 5023 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Cooperativa Autonomie Locali.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa:
— di accreditare temporaneamente l’Ente L’Isola dei Gabbiani con sede legale in Reggio Calabria Via Madonna, 21 - Gallico userid 0003LSL6 per le seguenti sedi, numero di ore, macrotipologie ed utenze speciali:
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
1) Reggio Calabria – Via Madonna, 21 – Gallico – per 4160
ore, «Formazione Superiore»;
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
— che l’accreditamento è concesso in via temporanea per 12
mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto
sul BUR della Calabria;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa:
13291
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
— di accreditare temporaneamente l’Ente Cooperativa Autonomie Locali con sede legale in Catanzaro Via E. Molè, 84 userid
0013CPR5 per le seguenti sedi, numero di ore, macrotipologie
ed utenze speciali:
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
1) Crotone – Via SS 106, 246 – per 4160 ore, «Formazione
Continua» e «Formazione Superiore»;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
— che l’accreditamento è concesso in via temporanea per 12
mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto
sul BUR della Calabria;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DECRETA
DECRETO n. 5025 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: La Latya.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
Per i motivi di cui in premessa:
— di accreditare temporaneamente l’Ente La Latya Soc.
Coop. con sede legale in Cotronei via Villaggio Palumbo, userid
0098LLT6 per le seguenti sedi, numero di ore, macrotipologie ed
utenze speciali:
1) Petilia Policastro – Via Giureconsulti, 1 – per 4160 ore,
«Obbligo Formativo»;
— che l’accreditamento è concesso in via temporanea per 12
mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto
sul BUR della Calabria;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
DECRETO n. 5027 del 30 aprile 2007
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
Accreditamento sedi formative – Ente: Neverland Soc.
Cooperativa.
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
13292
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa:
— di accreditare temporaneamente l’Ente Neverland Soc.
Cooperativa con sede legale in Castrolibero Via Puccini, 70
userid 0017NVR0 per le seguenti sedi, numero di ore, macrotipologie ed utenze speciali:
1) Castrolibero – Via Puccini, 70 - per 4160 ore, «Formazione Continua» e «Formazione Superiore»;
— che l’accreditamento è concesso in via temporanea per 12
mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto
sul BUR della Calabria;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
DECRETO n. 5029 del 30 aprile 2007
Accreditamento sedi formative – Ente: Consorzio FIS’D.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 1260 del Consiglio del 21
giugno 1999 recante disposizioni generali sui fondi strutturali;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1784 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 12 luglio 1999 relativo al Fondo Sociale Europeo;
VISTO la decisione (CE) n. C (2000) 2345 dell’8 agosto 2000
relativa all’approvazione, da parte della Commissione Europea,
del Quadro Comunitario di Sostegno per le Regioni italiane dell’Obiettivo 1 – Periodo 2000-2006;
VISTA la delibera n. 745 del 2 agosto 2001 con la quale è stato
adottato il Complemento di Programmazione del Programma
Operativo Regionale (P.O.R.) della Calabria 2000-2006;
VISTO la Legge Quadro in materia di formazione professionale n. 845/78;
VISTO l’art. 17 della Legge n. 196/97 di riordino della Formazione Professionale;
VISTO la L.R. 19/4/1985 n. 18 in materia di formazione professionale in Calabria;
VISTO l’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 18/2/2000
relativo all’accreditamento delle strutture formative;
VISTO il D.M. n. 166/2001 del Ministero del Lavoro e P.S. di
approvazione delle norme sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 192 del 4/3/
2003 e n. 232 del 18 marzo 2003;
VISTO la deliberazione della G.R. n. 877 del 23/11/2004 con
la quale è stato approvato il Regolamento per l’accreditamento
delle sedi formative della Regione Calabria e il relativo avviso
pubblico, pubblicate sul BURC del 15/12/2004 – supplemento
straordinario n. 8 al n. 22 dell’1/12/2004 e sul BURC del 10/1/
2005 – Suppl. Straordinario n. 4 al n. 24 del 31/12/2004;
VISTO la deliberazione G.R. n. 829 del 23/9/2005 di nomina
Dirigente del Settore della Dott.ssa Concettina Di Gesu ed il Decreto di conferimento incarico del Dirigente Generale n. 1258
del 24/2/2006;
VISTO la comunicazione trasmessa dalla task force ISFOL, a
conclusione delle procedure di audit previste dall’art. 10 del Regolamento sull’accreditamento delle sedi formative;
VISTO la Legge regionale del 13 maggio 1996 n. 7, recante
norme sull’ordinamento delle strutture organizzative della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24/6/1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n.
206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa:
— di accreditare temporaneamente l’Ente Consorzio FIS’D
con sede legale in Catanzaro Via dei Conti Falluc, 70/A userid
0310CNS7 per le seguenti sedi, numero di ore, macrotipologie
ed utenze speciali:
1) Catanzaro – Via dei Conti Falluc, 70/A – per 4160 ore,
«Formazione Continua» e «Formazione Superiore»;
— che l’accreditamento è concesso in via temporanea per 12
mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto
sul BUR della Calabria;
— di disporre la pubblicazione del presente decreto sul
BURC, da valere come notifica all’Ente interessato.
Catanzaro, lì 30 aprile 2007
Il Dirigente del Settore
D.ssa Concettina Di Gesu
DECRETO n. 5128 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Spezzano Angelo - Misura 3.11.
13293
tivo al contributo in conto capitale, facenti parte dei benefici indicati nel progetto Imprendigiovani, mediante deposito su c/c
acceso da Fincalabra presso banche convenzionate;
VISTO il D.D.G. n. 20455 del 29/12/2003 con il quale si è
proceduto all’erogazione di c 16.834.771,44 a favore di Fincalabra S.p.A., relativi alla costituzione dei predetti fondi in c/capitale, in c/garanzia e in c/interessi per la gestione del progetto
«Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che l’Ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta, ha dichiarato la sussistenza dei requisiti,
per procedere all’erogazione del saldo finale, pari al 20% del
contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Sig. Spezzano
Angelo;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione finale del contributo in c/capitale, pari al 20%, e che, pertanto, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R.
n. 8 del 4/2/2002;
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta regionale n. 156 del 26 febbraio
2002 con la quale è stato approvato il regolamento di attuazione
del progetto «Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che con Decreti Dipartimentali n. 9289 del
23/7/2003 e n. 13123 del 17/9/2003 si è proceduto all’impegno
delle somme necessarie per la copertura del finanziamento del
progetto di che trattasi, per complessivi c 16.835.493,00 sui capitoli di spesa n. 3421111 e n. 3421113 del bilancio di previsione
2003;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 828 del 28 ottobre
2003, con la quale è stata affidata a Fincalabra S.p.A. la gestione
del fondo garanzia, del fondo in conto interessi e del fondo rela-
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI autorizzare Fincalabra S.p.A., ai sensi della D.G.R. 828 del
28 ottobre 2003, di erogare in favore del soggetto beneficiario
Sig. Spezzano Angelo nato a Waldshut il 4 gennaio 1973 residente in Acri alla Via Scannelle n. 190, C.F.:
SPZNGL73A04Z112U, la liquidazione finale relativa al 20% del
contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani», pari ad
c 5.000,00 (cinquemilaeuro) tramite accredito presso Banca Credito Cooperativo Mediocrati Agenzia di Acri c/c n. 2000024832
ABI 07062 CAB 80580 CIN «L», intestato allo stesso;
DI prescrivere, in esecuzione alla Convenzione di cui al
D.D.G. n. 16287 del 12/11/03, a Fincalabra S.p.A. di rimettere al
Dipartimento «Politiche del Lavoro» i rendiconti dei fondi costituiti presso le banche convenzionate a scadenza semestrale.
Il presente Decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13294
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5129 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Arena Antonio - Misura 3.11.
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta regionale n. 156 del 26 febbraio
2002 con la quale è stato approvato il regolamento di attuazione
del progetto «Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che con Decreti Dipartimentali n. 9289 del
23/7/2003 e n. 13123 del 17/9/2003 si è proceduto all’impegno
delle somme necessarie per la copertura del finanziamento del
progetto di che trattasi, per complessivi c 16.835.493,00 sui capitoli di spesa n. 3421111 e n. 3421113 del bilancio di previsione
2003;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 828 del 28 ottobre
2003, con la quale è stata affidata a Fincalabra S.p.A. la gestione
del fondo garanzia, del fondo in conto interessi e del fondo relativo al contributo in conto capitale, facenti parte dei benefici indicati nel progetto Imprendigiovani, mediante deposito su c/c
acceso da Fincalabra presso banche convenzionate;
VISTO il D.D.G. n. 20455 del 29/12/2003 con il quale si è
proceduto all’erogazione di c 16.834.771,44 a favore di Fincalabra S.p.A., relativi alla costituzione dei predetti fondi in c/capitale, in c/garanzia e in c/interessi per la gestione del progetto
«Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che l’Ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta, ha dichiarato la sussistenza dei requisiti,
per procedere all’erogazione del saldo finale, pari al 20% del
contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Sig. Arena Antonio;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione finale del contributo in c/capitale, pari al 20%, e che, pertanto, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n.
8 del 4/2/2002;
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI autorizzare Fincalabra S.p.A., ai sensi della D.G.R. 828 del
28 ottobre 2003, di erogare in favore del soggetto beneficiario
Sig. Arena Antonio nato a Vibo Valentia il 28 gennaio 1971 residente in Ionadi alla Via S.S. 18, C.F.: RNANTN71A28F537K, la
liquidazione finale relativa al 20% del contributo in c/capitale
del progetto «imprendigiovani», pari ad c 5.359,74 (cinquemilatrecentocinquantanoveeurosettantaquattrocentesimi) tramite accredito presso Monte dei Paschi di Siena Agenzia di Vibo Valentia c/c n. 63745 ABI 01030 CAB 42830 CIN «R», intestato
allo stesso;
DI prescrivere, in esecuzione alla Convenzione di cui al
D.D.G. n. 16287 del 12/11/03, a Fincalabra S.p.A. di rimettere al
Dipartimento «Politiche del Lavoro» i rendiconti dei fondi costituiti presso le banche convenzionate a scadenza semestrale.
Il presente Decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
DECRETO n. 5130 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Battaglia Antonio Giovanni - Misura 3.11.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta regionale n. 156 del 26 febbraio
2002 con la quale è stato approvato il regolamento di attuazione
del progetto «Imprendigiovani»;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CONSIDERATO che con Decreti Dipartimentali n. 9289 del
23/7/2003 e n. 13123 del 17/9/2003 si è proceduto all’impegno
delle somme necessarie per la copertura del finanziamento del
progetto di che trattasi, per complessivi c 16.835.493,00 sui capitoli di spesa n. 3421111 e n. 3421113 del bilancio di previsione
2003;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 828 del 28 ottobre
2003, con la quale è stata affidata a Fincalabra S.p.A. la gestione
del fondo garanzia, del fondo in conto interessi e del fondo relativo al contributo in conto capitale, facenti parte dei benefici indicati nel progetto Imprendigiovani, mediante deposito su c/c
acceso da Fincalabra presso banche convenzionate;
VISTO il D.D.G. n. 20455 del 29/12/2003 con il quale si è
proceduto all’erogazione di c 16.834.771,44 a favore di Fincalabra S.p.A., relativi alla costituzione dei predetti fondi in c/capitale, in c/garanzia e in c/interessi per la gestione del progetto
«Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che l’Ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta, ha dichiarato la sussistenza dei requisiti,
per procedere all’erogazione del saldo finale, pari al 20% del
contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Sig. Battaglia
Antonio Giovanni;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione finale del contributo in c/capitale, pari al 20%, e che, pertanto, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n.
8 del 4/2/2002;
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento;
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI autorizzare Fincalabra S.p.A., ai sensi della D.G.R. 828 del
28 ottobre 2003, di erogare in favore del soggetto beneficiario
Sig. Battaglia Antonio Giovanni nato a Vibo Valentia il 26 aprile
1981 residente in Ionadi alla Via E. Pugliese, C.F.:
BTTNNG81D26F537Y, la liquidazione finale relativa al 20%
del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani», pari
ad c 5.423,00 (cinquemilaquattrocentoventitreeuro) tramite accredito sul c/c n. 855538 ABI 05256 CAB 42830, intestato allo
stesso;
DI prescrivere, in esecuzione alla Convenzione di cui al
D.D.G. n. 16287 del 12/11/03, a Fincalabra S.p.A. di rimettere al
Dipartimento «Politiche del Lavoro» i rendiconti dei fondi costituiti presso le banche convenzionate a scadenza semestrale.
13295
DECRETO n. 5131 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione IIa anticipazione contributo in c/capitale a favore Villella Emanuela – Misura
3.13.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta regionale n. 156 del 26 febbraio
2002 con la quale è stato approvato il regolamento di attuazione
del progetto «Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che con Decreti Dipartimentali n. 9289 del
23/7/2003 e n. 13123 del 17/9/2003 si è proceduto all’impegno
delle somme necessarie per la copertura del finanziamento del
progetto di che trattasi, per complessivi c 16.835.493,00 sui capitoli di spesa n. 3421111 e n. 3421113 del bilancio di previsione
2003;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 828 del 28 ottobre
2003, con la quale è stata affidata a Fincalabra S.p.A. la gestione
del fondo garanzia, del fondo in conto interessi e del fondo relativo al contributo in conto capitale, facenti parte dei benefici indicati nel progetto Imprendigiovani, mediante deposito su c/c
acceso da Fincalabra presso banche convenzionate;
VISTO il D.D.G. n. 20455 del 29/12/2003 con il quale si è
proceduto all’erogazione di c 16.834.771,44 a favore di Fincalabra S.p.A., relativi alla costituzione dei predetti fondi in c/capitale, in c/garanzia e in c/interessi per la gestione del progetto
«Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che l’Ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta, ha dichiarato la sussistenza dei requisiti,
per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 30%
del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Sig.ra Villella Emanuela;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione del contributo in c/capitale, pari al 30%, e che, pertanto, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n. 8 del 4/2/2002;
Il presente Decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
TANTO PREMESSO:
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
13296
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento;
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI autorizzare Fincalabra S.p.A., ai sensi della D.G.R. 828 del
28 ottobre 2003, di erogare in favore del soggetto beneficiario
Sig.ra Villella Emanuela nata a Conflenti (CZ) il 2 febbraio 1978
residente in Conflenti alla Via V. Butera n. 53, C.F.:
VLLMNL78B42C960C, la 2a anticipazione relativa al 30% del
contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani», pari ad
c 7.202,25 (settemiladuecentodueuroventicinquecentesimi) tramite accredito presso Banca Popolare di Crotone Agenzia di Serrastretta c/c n. 862177 ABI 05256 CAB 42750, intestato alla
stessa;
DI prescrivere, in esecuzione alla Convenzione di cui al
D.D.G. n. 16287 del 12/11/03, a Fincalabra S.p.A. di rimettere al
Dipartimento «Politiche del Lavoro» i rendiconti dei fondi costituiti presso le banche convenzionate a scadenza semestrale.
Il presente Decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
CONSIDERATO che con Decreti Dipartimentali n. 9289 del
23/7/2003 e n. 13123 del 17/9/2003 si è proceduto all’impegno
delle somme necessarie per la copertura del finanziamento del
progetto di che trattasi, per complessivi c 16.835.493,00 sui capitoli di spesa n. 3421111 e n. 3421113 del bilancio di previsione
2003;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 828 del 28 ottobre
2003, con la quale è stata affidata a Fincalabra S.p.A. la gestione
del fondo garanzia, del fondo in conto interessi e del fondo relativo al contributo in conto capitale, facenti parte dei benefici indicati nel progetto Imprendigiovani, mediante deposito su c/c
acceso da Fincalabra presso banche convenzionate;
VISTO il D.D.G. n. 20455 del 29/12/2003 con il quale si è
proceduto all’erogazione di c 16.834.771,44 a favore di Fincalabra S.p.A., relativi alla costituzione dei predetti fondi in c/capitale, in c/garanzia e in c/interessi per la gestione del progetto
«Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che l’Ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta, ha dichiarato la sussistenza dei requisiti,
per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 30%
del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Sig.ra Boccuzzi Mariagiorgia;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione del contributo in c/capitale, pari al 30%, e che, pertanto, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n. 8 del 4/2/2002;
TANTO PREMESSO:
Dott.ssa Michelina Ricca
DECRETO n. 5133 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione IIa anticipazione contributo in c/capitale a favore Boccuzzi Mariagiorgia – Misura 3.13.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento;
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI autorizzare Fincalabra S.p.A., ai sensi della D.G.R. 828 del
28 ottobre 2003, di erogare in favore del soggetto beneficiario
Sig.ra Boccuzzi Mariagiorgia nata a Catanzaro il 17 dicembre
1979 residente in Simeri Crichi alla Via Villaggio Eucaliptus,
C.F.: BCCMGR79T57C352C, la 2a anticipazione relativa al 30%
del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani», pari
ad c 8.143,34 (ottomilacentoquarantatreurotrentaquattrocentesimi) tramite accredito presso Banca Nazionale del Lavoro
Agenzia di Catanzaro c/c n. 88416 ABI 01005 CAB 04400, intestato alla stessa;
DI prescrivere, in esecuzione alla Convenzione di cui al
D.D.G. n. 16287 del 12/11/03, a Fincalabra S.p.A. di rimettere al
Dipartimento «Politiche del Lavoro» i rendiconti dei fondi costituiti presso le banche convenzionate a scadenza semestrale.
Il presente Decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
VISTA la delibera Giunta regionale n. 156 del 26 febbraio
2002 con la quale è stato approvato il regolamento di attuazione
del progetto «Imprendigiovani»;
Dott.ssa Michelina Ricca
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5134 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Giuliana Maria - Misura 3.13.
13297
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta regionale n. 156 del 26 febbraio
2002 con la quale è stato approvato il regolamento di attuazione
del progetto «Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che con Decreti Dipartimentali n. 9289 del
23/7/2003 e n. 13123 del 17/9/2003 si è proceduto all’impegno
delle somme necessarie per la copertura del finanziamento del
progetto di che trattasi, per complessivi c 16.835.493,00 sui capitoli di spesa n. 3421111 e n. 3421113 del bilancio di previsione
2003;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 828 del 28 ottobre
2003, con la quale è stata affidata a Fincalabra S.p.A. la gestione
del fondo garanzia, del fondo in conto interessi e del fondo relativo al contributo in conto capitale, facenti parte dei benefici indicati nel progetto Imprendigiovani, mediante deposito su c/c
acceso da Fincalabra presso banche convenzionate;
VISTO il D.D.G. n. 20455 del 29/12/2003 con il quale si è
proceduto all’erogazione di c 16.834.771,44 a favore di Fincalabra S.p.A., relativi alla costituzione dei predetti fondi in c/capitale, in c/garanzia e in c/interessi per la gestione del progetto
«Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che l’Ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta, ha dichiarato la sussistenza dei requisiti,
per procedere all’erogazione del saldo finale, pari al 20% del
contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Sig.ra Giuliano
Maria;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione finale del contributo in c/capitale, pari al 20%, e che, pertanto, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n.
8 del 4/2/2002;
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI autorizzare Fincalabra S.p.A., ai sensi della D.G.R. 828 del
28 ottobre 2003, di erogare in favore del soggetto beneficiario
Sig.ra Giuliana Maria nata a Catanzaro il 24 luglio 1965 residente in Catanzaro alla Via M. Torcia n. 48, C.F.:
GLNMRA65L64A512U, la liquidazione finale relativa al 20%
del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani», pari
ad c 4.970,00 (quattromilanovecentosettantaeuro) tramite accredito presso Banca Popolare di Crotone c/c n. 854275 ABI 05256
CAB 04400, intestato alla stessa;
DI prescrivere, in esecuzione alla Convenzione di cui al
D.D.G. n. 16287 del 12/11/03, a Fincalabra S.p.A. di rimettere al
Dipartimento «Politiche del Lavoro» i rendiconti dei fondi costituiti presso le banche convenzionate a scadenza semestrale.
Il presente Decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
DECRETO n. 5136 del 2 maggio 2007
POR Calabria «Progetto Imprendigiovani». Autorizzazione a Fincalabra spa – Liquidazione finale contributo in
c/capitale a favore Greco Grazia - Misura 3.13.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta regionale n. 156 del 26 febbraio
2002 con la quale è stato approvato il regolamento di attuazione
del progetto «Imprendigiovani»;
13298
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CONSIDERATO che con Decreti Dipartimentali n. 9289 del
23/7/2003 e n. 13123 del 17/9/2003 si è proceduto all’impegno
delle somme necessarie per la copertura del finanziamento del
progetto di che trattasi, per complessivi c 16.835.493,00 sui capitoli di spesa n. 3421111 e n. 3421113 del bilancio di previsione
2003;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 828 del 28 ottobre
2003, con la quale è stata affidata a Fincalabra S.p.A. la gestione
del fondo garanzia, del fondo in conto interessi e del fondo relativo al contributo in conto capitale, facenti parte dei benefici indicati nel progetto Imprendigiovani, mediante deposito su c/c
acceso da Fincalabra presso banche convenzionate;
VISTO il D.D.G. n. 20455 del 29/12/2003 con il quale si è
proceduto all’erogazione di c 16.834.771,44 a favore di Fincalabra S.p.A., relativi alla costituzione dei predetti fondi in c/capitale, in c/garanzia e in c/interessi per la gestione del progetto
«Imprendigiovani»;
CONSIDERATO che l’Ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta, ha dichiarato la sussistenza dei requisiti,
per procedere all’erogazione del saldo finale, pari al 20% del
contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Sig.ra Greco
Grazia;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione finale del contributo in c/capitale, pari al 20%, e che, pertanto, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n.
8 del 4/2/2002;
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento;
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI autorizzare Fincalabra S.p.A., ai sensi della D.G.R. 828 del
28 ottobre 2003, di erogare in favore del soggetto beneficiario
Sig.ra Greco Grazia nata a Vibo Valentia il 12 ottobre 1969 residente in San Gregorio d’Ippona alla Via Fontana Vecchia, C.F.:
GRCGRZ69R52F537A, la liquidazione finale relativa al 20%
del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani», pari
ad c 5.000,00 (cinquemilaeuro) tramite accredito presso Banco
Posta c/c n. 20165882 ABI 07601 CAB 04400 CIN «O» intestato
alla stessa;
DI prescrivere, in esecuzione alla Convenzione di cui al
D.D.G. n. 16287 del 12/11/03, a Fincalabra S.p.A. di rimettere al
Dipartimento «Politiche del Lavoro» i rendiconti dei fondi costituiti presso le banche convenzionate a scadenza semestrale.
Il presente Decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
DECRETO n. 5137 del 2 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Di Paola Francesca – Castrovillari (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
CHE la signora Di Paola Francesca nata a Rotonda (PZ) il 30
novembre 1949 P.IVA 02772570780 residente in Castrovillari
(CS) alla C/da Pietà, titolare di un progetto Imprendigiovani 2,
con nota prot. n. 909 dell’1/2/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del
40% del contributo in c/capitale pari ad c 9.939,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Di Paola Francesca;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Di
Paola Francesca nata a Rotonda (PZ) il 30 novembre 1949 P.IVA
02772570780 residente in Castrovillari (CS) alla C/da Pietà, la
2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del
progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 9.939,00 (novemilanovecentotrentanoveeuro) tramite accredito presso Banca Carime
c/c n. 52001318 ABI 03067 CAB 80670, intestato alla stessa, ex
impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/
2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13299
DECRETO n. 5139 del 2 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Alessandria Laura – Vibo Valentia. POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Misura 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13300
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CHE la signora Alessandria Laura nata a Vibo Valentia il 23
ottobre 1978 P.IVA 02784040794 residente in Vibo Valentia alla
Via Fontana Vecchia, titolare di un progetto Imprendigiovani 2,
con nota prot. n. 935 del 2/2/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del
40% del contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Alessandria Laura;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
DECRETO n. 5140 del 2 maggio 2007
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore Ranieri Antonella – Isola di Capo Rizzuto (KR). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Misura 3.13d. «Progetto
Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Alessandria Laura nata a Vibo Valentia il 23 ottobre 1978 P.IVA
02784240794 residente in Vibo Valentia alla Via Fontana Vecchia, la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca Popolare di Crotone
Agenzia di Vibo Valentia c/c n. 873957 ABI 05256 CAB 42830
CIN «Q» intestato alla stessa, ex impegno n. 3793 dell’1/9/2004
giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CHE la signora Ranieri Antonella nata a Isola di Capo Rizzuto
il 17 novembre 1980 P.IVA 02776350791 residente in Isola di
Capo Rizzuto (KR) alla via Pizzicarola n. 15, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 11866 del 28/9/2006
integrata con nota n. 14874 del 13/12/2006, ha richiesto l’erogazione del 50% del contributo in c/capitale pari ad c 12.250,00
presentando polizza fideiussoria (Società Cattolica di Assicurazione n. 436065 allegata);
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della I anticipazione, pari al 50% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Ranieri Antonella;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della prima
anticipazione in c/capitale, pari al 50%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 651 del 25/9/2006 con
la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della prima
anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
13301
DECRETO n. 5141 del 2 maggio 2007
Casa Famiglia per disabili mentali «Chandra» - Erogazione saldo 2006.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.G.R. del 21 giugno 1999, n. 2661 «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. n. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93
e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da
quella della gestione»;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000 «Rettifica del punto
4 del D.P.G.R. del 24/6/1999, n. 354»;
VISTA la D.G.R. n. 770 dell’11 novembre 2006, avente ad
oggetto: Ordinamento Generale delle Strutture organizzative
della Giunta regionale (art. 7, L.R. n. 31/2002);
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente Generale Dr. Franco Petramala, conferisce al Dott. Bonura
Antonino, nato a Messina l’8/3/1944, l’incarico di Dirigente del
Settore n. 2 «Politiche Sociali, Politiche della Famiglia, Servizio
Civile, Volontariato e Terzo Settore»;
VISTA la L.R. n. 23 del 5 dicembre 2003, recante «Realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali nella
Regione Calabria (in attuazione della Legge n. 328/2000)»;
PREMESSO:
CHE, questo Settore sta predisponendo tutti gli atti necessari
per il trasferimento ai Comuni delle competenze amministrative
in materia di assistenza in attuazione della L.R. n. 23/2003;
CHE, la Casa Famiglia «Chandra», ha regolarmente presentato i prospetti contabili e fatture relative per l’erogazione del
saldo 2006;
CHE, l’Ufficio ha verificato analiticamente le contabilità relative al pagamento delle quote sociali per la struttura interessata;
CHE, con precedenti atti amministrativi è stato erogato alla
struttura di che trattasi il saldo relativo al primo semestre 2006 ed
acconti sul secondo semestre 2006, per un importo complessivo
di c 125.659,12;
DECRETA
CHE, pertanto, occorre erogare alla struttura suddetta, il saldo
2006;
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
CHE l’importo complessivo da liquidare alla Struttura, quale
saldo 2006 è di c 25.307,00;
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Ranieri
Antonella nata a Isola di Capo Rizzuto il 17 novembre 1980
P.IVA 02776350791 residente in Isola di Capo Rizzuto (KR) alla
via Pizzicarola n. 15, la 1a anticipazione relativa al 50% del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c
12.250,00 (dodicimiladuecentocinquantaeuro) tramite accredito
presso la Banca del Crotonese Filiale di Le Castelle c/c n. 33114
ABI 08595 CAB 42611, intestato alla stessa, ex impegno n. 3794
dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
CHE la somma necessaria per il saldo relativo all’anno 2006,
trova disponibilità sul capitolo 4331103 del Bilancio 2007,
giusto impegno di spesa n. 4210 del 4/12/2006, assunto con
D.D.G. n. 17888 del 12/12/2006 codice gestionale 1633;
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
PRESO ATTO che si sono realizzate le condizioni stabilite per
la liquidazione della spesa così come previsto dall’art. 45 L.R. n.
8/2002;
VISTA la Legge regionale n. 23/03;
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e, ritenuta la
propria competenza;
SU CONFORME proposta del Funzionario Responsabile del
Procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta
dalle strutture interessate;
13302
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETA
Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente:
DI LIQUIDARE alla Casa Famiglia «Chandra», Partita I.V.A.
02442220790, la somma di c 25.307,00, quale saldo 2006;
DI AUTORIZZARE la Ragioneria della Regione Calabria,
alla conseguente emissione dell’ordinativo di pagamento in favore della Casa Famiglia «Chandra» con sede in Cerchiara di
Calabria (CS) da accreditarsi presso la Banca Popolare di Crotone – Filiale di S. Maria in Catanzaro – ABI 05256 – CAB
04401 – c/c 841952;
DI IMPUTARE la spesa di c 25.307,00 sul capitolo 4331103
del Bilancio 2007, giusto impegno di spesa n. 4210 del 4/12/
2006, assunto con D.D.G. n. 17888 del 12/12/2006 codice gestionale 1633;
DI DARE ATTO che si sono create le condizioni stabilite per
la liquidazione della spesa così come previsto dall’art. 45 L.R. n.
8 del 4/2/2002;
DI AUTORIZZARE la Ragioneria Generale ad emettere il relativo ordinativo di pagamento;
VISTO la D.P.G.R. n. 71 del 2 maggio 2005, con la quale è
stata adeguata la Struttura Regionale, annettendo al Dipartimento n. 10 il Settore «Politiche Sociali»;
CONSIDERATO che il Settore competente ha riferito;
VISTO il D.D.S. n. 3028 del 23/3/2007, con il quale sono state
nominate le commissioni provinciali previste dalla D.G.R. n.
913/06, per l’accertamento e/o possesso dei requisiti strutturali
ed organizzativi delle strutture socio-sanitarie ed assistenziali;
CHE nella parte espositiva del decreto la commissione della
Provincia di Cosenza veniva così composta:
1. Anania Andrea;
2. Mazzone Rinaldo;
3. Sergi Saverio;
4. il sanitario di nomina di ciascuna A.S.;
CHE per mero errore materiale nel riproporre la commissione
per la Provincia di Cosenza si riportava il nome di Rotella Sergio
anziché Anania Andrea;
CHE per quanto sopra bisogna rettificare il suddetto decreto
riportando il nominativo di Andrea Anania quale componente
della commissione operante nella Provincia di Cosenza;
VISTA la D.G.R. n. 685/2002;
DI PROVVEDERE all’invio del presente decreto in originale
ed in duplice copia al Dipartimento della Segreteria Generale
della Giunta regionale;
VISTA la D.G.R. n. 78 del 17/2/2004;
VISTA la D.G.R. n. 394 del 6/6/2006;
DI PROVVEDERE alla pubblicazione del presente decreto
sul B.U.R.C.;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e, ritenuta la propria competenza;
DI AUTORIZZARE il Settore Politiche Sociali ad eseguire il
presente Decreto.
SU conforme proposta del Funzionario Responsabile del Procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle
strutture interessate;
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
DECRETA
Dott. Antonino Bonura
DECRETO n. 5142 del 2 maggio 2007
Decreto n. 3028 del 23/3/2007. Rettifica.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la legge regionale 13 maggio 1996 n. 7 «Norme sull’orientamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare dell’art. 28
che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni
di Dirigente Generale;
VISTO il D.G.R. del 21 giugno 1999, n. 2661, «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recanti dalla L.R. n. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93
e successive integrazioni e modificazioni»;
Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente:
DI rettificare il D.D.S. n. 3028 del 23/3/2007 nella sola parte
della composizione della commissione Provinciale operante
nella Provincia di Cosenza;
DI precisare che la commissione per la Provincia di Cosenza
viene così composta:
1. Anania Andrea;
2. Mazzone Rinaldo;
3. Sergi Saverio;
4. il sanitario di nomina di ciascuna A.S.;
DI provvedere all’invio in duplice copia di cui una in originale
del presente decreto al Dipartimento della Segreteria Generale
della Giunta Regionale;
DI provvedere alla pubblicazione del presente decreto sul
B.U.R.C.;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999, relativo alla
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella della gestione»;
DI autorizzare il Settore Politiche Sociali ad eseguire il presente decreto.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000, recante «Rettifica del punto 4 del D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999»;
Dr. Antonino Bonura
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13303
DECRETA
DECRETO n. 5144 del 2 maggio 2007
Liquidazione quota rette per la gestione dei servizi residenziali e semiresidenziali per l’ospitalità di minori in Regione – Saldo competenze 1o e 2o semestre 2005.
Per le motivazioni espresse in narrativa che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente:
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— di imputare la somma di c 59.418,00 (cinquantanovemilaquattrocentodiciotto/00) sul capitolo 4331103 del bilancio
anno 2007, giusto impegno di spesa n. 4210/2006;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante
«Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recante dalla L.R. 7/96 e dal
D.Lgs. n. 29/93» e successive integrazioni e modificazioni;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del presidente recante
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella di gestione»;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000 «Rettifica del punto
4 del D.P.G.R. del 24/6/1999, n. 354»;
VISTA la D.G.R. n. 770 dell’11/11/2006 avente ad oggetto:
«Ordinamento Generale delle strutture organizzative della
Giunta Regionale (art. 7 L.R. n. 31/2002)»;
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 10 ha conferito al Dirigente
del Settore n. 37, dott. Antonino Bonura, la delega per l’assunzione di atti endoprocedimentali, relativi alla materia di competenza del Settore n. 2 «Politiche Sociali, Politiche della Famiglia,
Servizio Civile, Volontariato e Terzo Settore»;
CONSIDERATO CHE l’ufficio competente per l’istruttoria
ha accertato:
CHE i Responsabili delle Strutture socio-assistenziali, di cui
all’allegato elenco che fa parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, hanno presentato richieste volte ad ottenere il pagamento delle rette per le prestazioni fornite ai minori
ospitati e che, conseguentemente, occorre liquidare la somma
indicata a fianco di ciascun beneficiario quale saldo rette 1o e 2o
semestre 2005;
CHE l’importo complessivo pari ad c 59.418,00 (cinquantanovemilaquattrocentodiciotto/00) graverà sul capitolo 4331103
del bilancio 2007, giusto impegno di spesa n. 4210/2006 – cod.
di gestione n. 1633;
CHE agli atti dell’Ufficio competente, risulta acquisita la documentazione amministrativo-contabile relativa all’inserimento
dei minori nelle strutture socio-assistenziali di cui all’allegato
elenco, che fa parte integrante e sostanziale del Decreto;
VISTO che si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa, così come previsto dall’art. 45 L.R. n. 8
del 4/2/2002;
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i., ritenuta la
propria competenza;
VISTO l’art. 36 della Legge regionale n. 23/2003;
VISTA la disponibilità riscontrata sul capitolo 4331103 autorizzata sul sistema informativo del dipartimento bilancio e programmazione;
SU conforme proposta del Funzionario responsabile del procedimento dell’istruttoria, compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto, resa
dal Dirigente preposto al Servizio;
— di liquidare alle strutture socio-assistenziali di cui all’allegato elenco, che fa parte integrante e sostanziale del presente
provvedimento, la somma indicata a fianco di ciascun beneficiario;
— di dare atto che si sono realizzate le condizioni stabilite
dall’art. 45 della L.R. n. 8 del 4/2/2002;
— di provvedere all’invio del presente decreto in originale ed
in duplice copia al Dipartimento della Segreteria Generale della
Giunta Regionale;
— di autorizzare la Ragioneria Generale all’emissione dei relativi ordinativi di pagamento, secondo le modalità indicate nell’elenco allegato;
— di provvedere alla pubblicazione del presente decreto sul
B.U.R.C.;
— di dare mandato al Settore Politiche Sociali per l’esecuzione del presente provvedimento.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott. Antonino Bonura
REGIONE CALABRIA
Dipartimento n. 10 – Settore Politiche Sociali
Contributo rette ai servizi residenziali e semiresidenziali in
Regione per l’ospitalità di minori: Saldo 1° e 2° semestre 2005
Comune
Importo da
liquidare c
Fondazione Unitas
Catholica per:
Casa Famiglia «Madonna
delle Grazie»
«Regina Unitatis»
Reggio Calabria
c 1.980,00
c 1.199,00
3.179,00
Casa Fam. «Santa Maria
delle Vergini»
Cosenza
9.796,00
Opera Naz. Mezzog.
d’Italia per:
Roma
Casa Famiglia «Maria
Immacolata»
Catanzaro Lido
Istituto «Divina
Provvidenza» per:
Case Famiglia «Suor T.
Vitari»
«B. Chiara Bosatta»
Cosenza
c 3.534,00
c 11.905,00
Beneficiario
2.666,00
15.439,00
13304
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
Beneficiario
Comune
Importo da
liquidare c
Ist. S. Rita da Cascia per:
Casa Famiglia «S. Rita da
Cascia»
Centro diurno «Madre
Elena Aiello»
Montalto
Uffugo
c 2.046,00
c 3.916,00
5.962,00
Casa Famiglia «Stella»
Corigliano
Calabro
11.222,00
Istituto «Sacro Cuore»
Marcellina
Santa Maria del
Cedro
Ist. «Sacro Cuore»
Corigliano
Calabro
Cooperativa Travel Tropos
ScaRL Centro Diurno
«Peter Pan»
CHE l’importo complessivo pari ad c 396.333,49 (trecentonovantaseimilatrecentotrentatre/49) graverà sul capitolo 4331103
del bilancio 2007, giusto impegno di spesa n. 4210 del 4/12/2006
– cod. di gestione n. 1633;
CHE agli atti dell’Ufficio competente, risulta acquisita la documentazione amministrativo-contabile relativa all’inserimento
dei minori nelle strutture socio-assistenziali di cui all’allegato
elenco, che fa parte integrante e sostanziale del Decreto;
759,00
VISTO che si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa, così come previsto dall’art. 45 L.R. n. 8
del 4/2/2002;
9.746,00
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i., ritenuta la
propria competenza;
VISTO l’art. 36 della Legge regionale n. 23/2003;
Tropea
TOTALE GENERALE
649,00
59.418,00
DECRETO n. 5146 del 2 maggio 2007
VISTA la disponibilità riscontrata sul capitolo 4331103 autorizzata sul sistema informativo del dipartimento bilancio e programmazione;
SU conforme proposta del Funzionario responsabile del procedimento dell’istruttoria, compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto, resa
dal Dirigente preposto al Servizio;
Liquidazione quota rette per la gestione dei servizi residenziali e semiresidenziali per l’ospitalità di minori in Regione – Saldo competenze Case Famiglia 1o semestre 2006.
DECRETA
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Per le motivazioni espresse in narrativa che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente:
VISTA la Deliberazione G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante
«Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recante dalla L.R. 7/96 e dal
D.Lgs. n. 29/93» e successive integrazioni e modificazioni;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del presidente recante
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella di gestione»;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000 «Rettifica del punto
4 del D.P.G.R. del 24/6/1999, n. 354»;
VISTA la D.G.R. n. 770 dell’11/11/2006 avente ad oggetto:
«Ordinamento Generale delle strutture organizzative della
Giunta Regionale (art. 7 L.R. n. 31/2002)»;
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 10 ha conferito al Dirigente
del Settore n. 37, dott. Antonino Bonura, la delega per l’assunzione di atti endoprocedimentali, relativi alla materia di competenza del Settore n. 2 «Politiche Sociali, Politiche della Famiglia,
Servizio Civile, Volontariato e Terzo Settore»;
CONSIDERATO CHE l’ufficio competente per l’istruttoria
ha accertato:
CHE i Responsabili delle Strutture socio-assistenziali, di cui
all’allegato elenco che fa parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, hanno presentato richieste volte ad ottenere il pagamento delle rette per le prestazioni fornite ai minori
ospitati e che, conseguentemente, occorre liquidare la somma
indicata a fianco di ciascun beneficiario quale saldo rette spettanti al 30/6/2006;
— di imputare la somma di c 396.333,49 (trecentonovantaseimilatrecentotrentatre/49) sul capitolo 4331103 del bilancio
anno 2007, giusto impegno di spesa n. 4210 del 4/12/2006, quale
saldo per le rette spettanti al 30/6/2006;
— di liquidare alle strutture socio-assistenziali di cui all’allegato elenco, che fa parte integrante e sostanziale del presente
provvedimento, la somma indicata a fianco di ciascun beneficiario;
— di dare atto che si sono realizzate le condizioni stabilite
dall’art. 45 della L.R. n. 8 del 4/2/2002;
— di provvedere all’invio del presente decreto in originale ed
in duplice copia al Dipartimento della Segreteria Generale della
Giunta Regionale;
— di autorizzare la Ragioneria Generale all’emissione dei relativi ordinativi di pagamento, secondo le modalità indicate nell’elenco allegato;
— di provvedere alla pubblicazione del presente decreto sul
B.U.R.C.;
— di dare mandato al Settore Politiche Sociali per l’esecuzione del presente provvedimento.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott. Antonino Bonura
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
REGIONE CALABRIA
Dipartimento n. 10 – Settore Politiche Sociali
Contributo rette ai servizi residenziali in Regione per l’ospitalità di minori: Case Famiglia Saldo 1° semestre 2006
Beneficiario
Ist. «B. Luigi Palazzolo»
per Casa Famiglia
(«Palazzolo»)
Casa della Carità «Maria
S.S. Addolorata» per:
Case Famiglia «Maria S.S.
Addolorata» e «San
Renato»
Comune
Catanzaro
Scandale
Importo da
liquidare c
12.123,15
Beneficiario
Comune
Importo da
liquidare c
Congr. Suore di S.
Giovanni Battista per:
Ist. S. Benedetto-Casa
Famiglia
«Beato Alfonso M. Fusco»
Roma
Cetraro Marina
13.182,45
Suore Minime della
Passione di N.S.G.C.:
Casa Famiglia «Cuore
Immacolato di Maria»
Cosenza
19.384,44
Casa Famiglia «Stella»
Corigliano
Calabro
28.086,00
Casa Generalizia «Suore
Piccole»
Roma
Operaie dei «Sacri Cuori»
per:
Casa Famiglia «Sacri
Cuori»
1o modulo
2o modulo
Cosenza
c 21.876,48
c17.918,60
Casa Fam. «S. Antonio»
Luzzi
3.925,35
Casa Fam. «Dr. F. Ferrari»
Trebisacce
20.199,42
Ist. Salesiano Sacro Cuore
ONLUS per:
Casa Fam. «Il Timone»
Corigliano
Calabro
14.229,00
Fondazione Unitas
Catholica per:
Casa Famiglia «Madonna
delle Grazie»
Reggio Calabria
3.696,00
Opera Naz. Mezzog.
d’Italia per:
Istituto Educativo
Assistenziale
Casa Famiglia «Maria
Immacolata»
Roma
Catanzaro Lido
4.433,00
Istituto «Divina
Provvidenza» per:
Case Famiglia «Suor T.
Vitari»
«Madre M. Bosatta»
«Beata Chiara Bosatta»
«M. Rosa Costantini»
Cosenza
c 7.205,64
c 14.215,36
c 24.909,12
c 8.012,88
54.343,00
Casa Famiglia «Padre Pio» Cirò Marina
Ist. Centro Assistenza
Preventiva Giovanile per:
Case Famiglia «Agape»
«Paideia» e «Kalerga»
Acquaformosa
Credito e debito
pari
Casa Fam. «Santa Maria
delle Vergini»
Cosenza
25.343,00
Casa Famiglia «L’Arca» Coop. La Terra
Cosenza
30.662,73
Casa Famiglia «Madonna
del Pozzolio»
Santa Severina
0,00
Comune di Castrovillari
per:
Casa Famiglia «Paper
Moon»
Castrovillari
TOTALE GENERALE
4.216,00
13305
63.919,85
14.886,00
4.696,00
14.741,00
396.333,49
DECRETO n. 5148 del 2 maggio 2007
Casa di Riposo Comunale con sede in Oriolo – Aumento
capacità ricettiva.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Casa Famiglia «Stella del
Mare»
Paola
Casa Fam. «S. Lucia»
San Fili-Bucita
17.311,56
Ist. S. Rita da Cascia per
Case Famiglia
«S. Rita da Cascia»
«Angeli Custodi»
Montalto
Uffugo
c 32.109,60
c 17.800,64
49.910,24
Ist. S. Teresa del Bambino
Cosenza
Gesù
Per Casa Famiglia «Goccia c 11.258,20
c 6.225,90
di Rugiada»
«Pioggia di Rose»
17.484,10
3.685,97
VISTA la legge regionale 13 maggio 1996 n. 7 «Norme sull’orientamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare dell’art. 28
che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni
di Dirigente Generale;
VISTO il D.G.R. del 21 giugno 1999, n. 2661, «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recanti dalla L.R. n. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93
e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999, relativo alla
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella della gestione»;
13306
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000, recante «Rettifica del punto 4 del D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999»;
VISTO la D.P.G.R. n. 71 del 2 maggio 2005, con la quale è
stata adeguata la Struttura Regionale, annettendo al Dipartimento n. 10 il Settore «Politiche Sociali»;
CONSIDERATO che il Settore competente ha riferito;
CHE con DGR n. 4755 del 2/10/98, alla Casa di Riposo Comunale con sede in Oriolo, Rione San Leo, di cui è legale rappresentante il Sindaco pro-tempore, è stata concessa l’autorizzazione al funzionamento e relativa iscrizione all’albo regionale
per l’ospitalità e l’assistenza di n. 12 anziani quale Casa di Riposo e 10 anziani quale Centro Diurno;
CHE con nota acquisita il 24/1/2002, prot. 5758, del 28/5/
2003, e successive integrazioni, il Sindaco, in qualità di legale
rappresentante ha chiesto a questo Ufficio l’autorizzazione al
funzionamento per l’ampliamento della capacità ricettiva della
struttura;
CHE con dichiarazione acquisita agli atti il legale rappresentante, in considerazione che il Centro Diurno non è stato mai
attivato, ha chiesto la revoca dell’autorizzazione del Centro
Diurno, concessa con la D.G.R. sopra citata;
DECRETA
Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente:
DI accogliere la richiesta del Sindaco pro-tempore in qualità
di legale rappresentante della Casa di Riposo Comunale intesa di
ottenere l’autorizzazione al funzionamento per l’aumento della
capacità ricettiva;
DI revocare l’atto amministrativo di autorizzazione al funzionamento n. 4755, del 2/10/98, nella sola parte della concessione
dell’autorizzazione al funzionamento del Centro Diurno per anziani peraltro mai attivata;
DI concedere l’autorizzazione al funzionamento e la relativa
iscrizione all’albo regionale della Casa di Riposo Comunale, di
cui è legale rappresentante il Sindaco pro-tempore ed ubicata ad
Oriolo, nel rione San Leo, per l’ospitalità e l’assistenza di n. 18
anziani;
DI precisare che per i posti in aumento (6) ai sensi della D.G.R.
n. 394/06 nessun finanziamento potrà essere erogato, a titolo di
contributo rette a carico del Fondo Sociale, in assenza di accreditamento e del contratto;
CHE conseguentemente sono stati effettuati lavori di adeguamento in considerazione degli spazi recuperati dalla mancata attivazione del Centro Diurno;
DI autorizzare l’ufficio preposto ad apportare nell’albo regionale le dovute variazioni;
CHE l’A.S. n. 3 di Rossano con delibera n. 396 del 25/2/2004,
ha espresso parere favorevole per l’ampliamento della capacità
ricettiva;
DI provvedere all’invio in duplice copia di cui una in originale
del presente decreto al Dipartimento della Segreteria Generale
della Giunta regionale;
CHE funzionari di questo Settore in data 8/11/2006, hanno
effettuato un sopralluogo presso la struttura e con verbale regolarmente in atti hanno espresso parere favorevole per l’ampliamento della capacità ricettiva della struttura e conseguente autorizzazione al funzionamento per l’ospitalità di n. 6 anziani in più
del numero precedentemente autorizzato;
DI provvedere alla pubblicazione del presente decreto sul
B.U.R.C.;
DI autorizzare il Settore Politiche Sociali ad eseguire il presente Decreto.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
CHE nella stessa seduta hanno invitato il legale rappresentante ad inviare alcuni documenti integrativi;
Dr. Antonino Bonura
CHE quanto richiesto è stato acquisito in date 26/2/2007, prot.
2165 e 14/3/2007, prot. 2864;
CHE ciò stante si può procedere ad autorizzare il funzionamento nonché l’iscrizione all’albo regionale per l’aumento della
capacità ricettiva da 12 a 18 posti;
DI specificare che per i posti in aumento (6) ai sensi della
D.G.R. n. 394/06, nessun finanziamento potrà essere erogato, a
titolo di contributo rette a carico del Fondo Sociale, in assenza di
accreditamento e del contratto;
VISTA la L.R. n. 23 del 5/12/2003, recante realizzazione del
sistema integrato di interventi e Servizi Sociali nella Regione
Calabria (in attuazione della Legge 328/2000);
DECRETO n. 5149 del 2 maggio 2007
Integrazione elenco lavoratori aventi diritto al contributo
una tantum per fuoriuscita volontaria dal bacino LSU/LPU.
Regolamento regionale 24/10/2005 n. 6 – Decreto Dirigenziale n. 1861 del 7/3/2006. Liquidazione contributo unatantum a fondo perduto previsti dall’art. 6, comma 1, lettera
a) della L.R. n. 20 del 19 novembre 2003.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la D.G.R. n. 78 del 17/2/2004;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTA la D.G.R. n. 394 del 6/6/2006;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e, ritenuta la propria competenza;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa d’indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
SU conforme proposta del Funzionario Responsabile del Procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle
strutture interessate;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTA la L.R. n. 20 del 19 novembre 2003 (norme volte alla
stabilizzazione occupazionale dei lavoratori impegnati in lavori
socialmente utili e di pubblica utilità) che fissa al 31 dicembre
2007 la data finale, entro la quale dovrà essere attuata la stabilizzazione occupazionale dei lavoratori dei bacini di cui all’art. 2
della medesima Legge regionale;
VISTO l’art. 1 della Legge regionale 11 gennaio 2006, n. 1
«Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentalefinanziario»;
VISTO il Decreto Dirigente del Settore n. 35 n. 12305 del 2
ottobre 2006, pubblicato sul BURC del 30/10/2006, supplemento
straordinario n. 2 al n. 19 del 16/10/2006, con cui è stato approvato l’elenco dei lavoratori LSU/LPU richiedenti il contributo
una-tantum a fondo perduto di c 20.000,00 (ventimila) pro-capite, previsto dal comma 1 dell’art. 3 del Regolamento n. 6, attuativo dell’art. 6, comma 1, lettera a) e dal Regolamento n. 7,
attuativo dell’art. 6, comma 1, lettera b), della L.R. n. 20 del 19
novembre 2003;
PREMESSO che, per mero errore materiale, nell’elenco approvato con il citato Decreto n. 12305 del 2/10/2006 non è stato
riportato il nominativo della sig.ra Pantano Mafalda, nata a Martirano Lombardo (CZ) il 6 gennaio 1958 ed ivi residente in C.da
Destre n. 6/A, c.f.: PNTMLD58A46E991U;
CHE, tuttavia, la sig.ra Pantano Mafalda, con nota raccomandata del 22/1/2004 acquisita in pari data agli atti del Comune di
Martirano Lombardo, ove la stessa prestava servizio, ha presentato formale richiesta di fuoriuscita dal bacino LSU/LPU del Comune, richiedendo contestualmente la concessione del contributo di c 20.000,00 ex art. 6 della L.R. n. 20 del 19/11/2003;
CHE la medesima richiesta veniva inoltrata, altresì, all’Assessorato Regionale al Lavoro – Dipartimento Politiche del Lavoro
ed acquisita agli atti del detto Dipartimento in data 29 gennaio
2004 con prot. n. 977;
RILEVATO che appare opportuno, anche al fine di evitare un
eventuale inutile quanto dannoso contenzioso, rettificare il detto
Decreto inserendo nell’elenco il nominativo della sig.ra Pantano
e, procedere, conseguentemente alla liquidazione del contributo
una tantum di c 20.000,00;
CONSIDERATO agli oneri nascenti dal presente decreto si fa
fronte con le risorse regionali di cui all’impegno n. 1769/2004
del Capitolo 43020213, come previsto nella delibera G.R. n. 886
del 23/11/2004 con cui è stato approvato il piano triennale e annuale di stabilizzazione occupazionale relativo all’anno 2003;
CONSIDERATO, inoltre, che, nell’ambito di ogni piano annuale, viene prevista per ogni azione una dotazione finanziaria
destinata a garantire le richieste pervenute, secondo il quadro
riepilogativo delle azioni di stabilizzazione occupazionale, il
quale per l’azione 2a prevede l’utilizzazione di risorse regionali
per c 1.400.000,00 (unmilionequattrocentomilaeuro) sufficienti
a garantire la fuoriuscita dai bacini a 70 (settanta) lavoratori;
TENUTO CONTO che, in caso di necessità, così come previsto nel piano di stabilizzazione 2003 approvato con Delibera
G.R. n. 886 del 23/11/2004 successivamente approvato dal Consiglio Regionale nella seduta del 22/11/2004, gli eventuali residui finanziari possono essere utilizzati per far fronte ad esuberi
di richieste di iniziative relative ad altre azioni;
13307
RILEVATO, infine, che in base al principio su esposto, si può
far fronte alle necessità finanziarie previste nell’azione 2.a, con
le risorse relative alle azioni 1a, 1b, 1c, 1d e parte della 2b, dove
risultano residui finanziari consistenti;
ATTESO che, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n. 8 del 4/2/02;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio, attesta la legittimità del presente provvedimento;
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
Di rettificare il Decreto del Dirigente del Settore ex 35 n.
12305 del 2 ottobre 2006 inserendo il nominativo della sig.ra
Pantano Mafalda, nata a Martirano Lombardo (CZ) il 6 gennaio
1958 ed ivi residente in C.da Destre n. 6/A, c.f.:
PNTMLD58A46E991U, nell’elenco approvato con il medesimo
decreto;
Di liquidare il contributo una-tantum a fondo perduto di c
20.000,00 (previsti dal comma 1 dell’art. 3 del Regolamento n. 6,
attuativo dell’art. 6, comma 1, lettera a) e dal Regolamento n. 7,
attuativo dell’art. 6 comma 1 lettera b), della L.R. n. 20 del 19
novembre 2003, in favore della sig.ra Pantano Mafalda;
Di autorizzare la Ragioneria ad emettere assegno circolare non
trasferibile, per l’importo di c 20.000,00, intestato a Pantano
Mafalda;
Di imputare la spesa di c 20.000,00 sul Capitolo n. 43020213
del bilancio 2004, giusto impegno n. 1769/2004;
Di provvedere alla pubblicazione del presente atto sul B.U.R.
Calabria.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
DECRETO n. 5150 del 2 maggio 2007
Commissione tecnica-amministrativa per collaudo Centri
di accoglienza per immigrati DDG 1375 del 17/2/2004. Sostituzione componenti.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la L.R. 13 maggio 1996, n. 7, recante «Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua i compiti e le responsabilità del Dirigente con funzioni di
Dirigente Generale;
VISTO il D.D.G. del 21 giugno 1999, n. 2661 recante «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.L.vo
n. 29/93» e successive integrazioni e modificazioni;
13308
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il D.P.G.R. del 24 giugno 1999, n. 354, relativo alla
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella di gestione»;
DI prendere atto delle dimissioni dalla Commissione di cui al
DDG 1375, del 17/2/2004, dei componenti Bianco Francesco ed
Eleonora Vavalà;
VISTO il D.P.G.R. del 15 dicembre 2000, n. 206, recante
«Rettifica del punto 4 del D.P.G.R. del 24 giugno 1999, n. 354»;
DI sostituire i componenti dimissionari con i funzionari interni al Settore Politiche Sociali Campana Francesco e Rotella
Sergio;
VISTO il D.P.G.R. del 2 maggio 2005, n. 71, recante «Riordino della struttura della Giunta Regionale»;
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 10 ha conferito al dott. Antonino Bonura l’incarico di Dirigente del Settore n. 2 «Politiche
sociali, Politiche della Famiglia, Servizio civile, Volontariato e
terzo settore»;
DI dare atto che la Commissione tecnico-amministrativa per il
collaudo dei centri di accoglienza per immigrati istituita con
DDG 1375 del 17/2/2004, si compone come di seguito indicato:
— Samà Vito: presidente;
— Campana Francesco: componente;
— Rotella Sergio: componente;
VISTA la L.R. 17/90;
VISTO il D.Lgs. del 25/7/1998 n. 286 «Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme
sulla condizione dello straniero»;
VISTO il D.P.R. 31/8/1999 n. 394 «Regolamento di attuazione»;
VISTA la L.R. n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza;
VISTO il DDG n. 1375 del 17/2/2004, con il quale è stata
costituita una Commissione tecnico-amministrativa per il collaudo dei centri di accoglienza per immigrati finanziati con
D.D.G. n. 518 dell’8/11/2000, D.D.G. 756 del 22/12/2000, e
D.D.G. n. 12746 del 3/12/2001, con il compito di acquisire la
documentazione che certifichi l’idoneità strutturale dell’opera e
di verificare che le spese siano attinenti al progetto ammesso a
finanziamento;
DI stabilire che la Commissione avrà il compito di acquisire la
documentazione che certifichi l’idoneità strutturale dell’opera e
di verificare che le spese siano attinenti al progetto ammesso a
finanziamento;
DI riconoscere ai componenti della Commissione, per lo svolgimento dei collaudi, le indennità previste in caso di missione;
DI provvedere all’invio del presente Decreto in originale ed in
duplice copia al Dipartimento della Segreteria della Giunta Regionale;
DI provvedere alla pubblicazione del presente decreto sul
B.U.R.C..
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Bonura
TENUTO CONTO che al momento due dei componenti della
Commissione di cui sopra, precisamente Francesco Bianco ed
Eleonora Vavalà, risultano trasferiti presso altro Settore;
VISTE le dimissioni dalla stessa Commissione presentate dai
due componenti, regolarmente in atti;
RITENUTO necessario integrare la Commissione;
CHE all’interno del Settore Politiche Sociali esistono le figure
professionali per l’integrazione della Commissione, che vengono individuate nei seguenti funzionari Campana Francesco e
Rotella Sergio;
STABILITO che i compiti della Commissione resteranno
quelli di acquisire la documentazione che certifichi l’idoneità
strutturale dell’opera e di verificare che le spese siano attinenti al
progetto ammesso a finanziamento;
DECRETO n. 5152 del 2 maggio 2007
Liquidazione contributi una-tantum a fondo perduto previsti dal comma 1 dell’art. 3 del Regolamento n. 6, attuativo
dell’art. 6, comma 1, lettera a) e dal Regolamento n. 7, attuativo dell’art. 6 comma 1 lettera b), della L.R. n. 20 del 19
novembre 2003.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
CHE ai componenti della Commissione saranno riconosciute
le indennità previste in caso di missione;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
SU CONFORME proposta del Funzionario responsabile del
procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta
dalle strutture interessate;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
DECRETA
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
Per le motivazioni espresse in narrativa che qui si intendono
ripetute e confermate per costituire parte integrante e sostanziale
del presente decreto;
VISTA la L.R. n. 20 del 19 novembre 2003 (norme volte alla
stabilizzazione occupazionale dei lavoratori impegnati in lavori
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
13309
socialmente utili e di pubblica utilità) che fissa al 31 dicembre
2007 la data finale, entro la quale dovrà essere attuata la stabilizzazione occupazionale dei lavoratori dei bacini di cui all’art. 2
della medesima Legge regionale;
riepilogativo delle azioni di stabilizzazione occupazionale, il
quale per l’azione 2a prevede l’utilizzazione di risorse regionali
per c 1.400.000,00 (unmilionequattrocentomilaeuro) sufficienti
a garantire la fuoriuscita dai bacini a 70 (settanta) lavoratori;
VISTO l’art. 1 della Legge regionale 11 gennaio 2006, n. 1
«Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentalefinanziario»;
RILEVATO che, in caso di necessità, così come previsto nel
piano di stabilizzazione 2003 approvato con Delibera G.R. n.
886 del 23/11/2004 successivamente approvato dal Consiglio
Regionale nella seduta del 22/11/2004, gli eventuali residui finanziari possono essere utilizzati per far fronte ad esuberi di richieste di iniziative relative ad altre azioni;
VISTA la Delibera di Giunta regionale n. 291 del 3/5/04 con
cui è stato approvato l’avviso pubblico relativo all’individuazione dei datori di lavoro pubblici e privati interessati alla stabilizzazione occupazionale dei lavoratori socialmente utili e di
pubblica utilità;
VISTO il piano di azione annuale e triennale per la stabilizzazione occupazionale dei lavoratori di cui all’art. 2 della L.R. n.
20/2003, approvato con delibera G.R. n. 886 del 23/11/2004 e
successivamente approvato nella seduta del Consiglio Regionale
del 22/12/2004;
RILEVATO, infine, che in base al principio su esposto, si può
far fronte alle necessità finanziarie previste nell’azione 2.a, con
le risorse relative alle azioni 1a, 1b, 1c, 1d e parte della 2b, dove
risultano residui finanziari consistenti;
TENUTO CONTO che, per i motivi su esposti, appare opportuno procedere alla liquidazione del contributo una tantum di c
20.000,00 in favore del sig. Baratta Salvatore;
VISTO il Regolamento n. 6, attuativo dell’art. 6, comma 1,
lettera a) L.R. n. 20/2003, per disciplinare l’accesso ai benefici
previsti a favore dei soggetti individuati dall’art. 2 della medesima L.R. n. 20/2003, emanato dal Presidente della Giunta regionale in data 24 ottobre 2005;
ATTESO che, si sono realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della L.R. n. 8 del 4/2/02;
VISTO il Regolamento n. 7, attuativo dell’art. 6, comma 1,
lettera b) L.R. n. 20/2003, per disciplinare l’accesso ai benefici
previsti a favore dei soggetti individuati dall’art. 2 della medesima L.R. n. 20/2003, emanato dal Presidente della Giunta regionale in data 24 ottobre 2005;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio, attesta la legittimità del presente provvedimento;
VISTO il Decreto Dirigenziale n. 1861 del 7 marzo 2006 «Approvazione Avviso Pubblico riguardante le procedure per la stabilizzazione occupazionale LSU/LPU Piano 2004 – Regolamento Regionale 24 ottobre 2005 n. 6 art. 6», rivolto ai lavoratori
individuati dall’art. 2 della Legge regionale n. 20/2003 che, alla
data dell’Ottobre 2005, hanno manifestato il loro interesse alla
rinuncia a proseguire nelle attività socialmente utili e di pubblica
utilità;
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
VISTO il Decreto Dirigente del Settore n. 35 (oggi sett. 1) n.
12305 del 2 ottobre 2006, pubblicato sul BURC del 30/10/2006,
supplemento straordinario n. 2 al n. 19 del 16/10/2006, con cui è
stato approvato l’elenco dei lavoratori LSU/LPU richiedenti il
contributo una-tantum a fondo perduto di c 20.000,00 (ventimila) pro-capite, previsto dal comma 1 dell’art. 3 del Regolamento n. 6, attuativo dell’art. 6, comma 1, lettera a) e dal Regolamento n. 7, attuativo dell’art. 6, comma 1, lettera b), della L.R.
n. 20 del 19 novembre 2003;
VISTO il Decreto del Dirigente del Settore n. 35 (oggi sett. 1)
n. 622 del 13 febbraio 2007, con cui è stata disposta l’integrazione dell’elenco approvato con il medesimo decreto, inserendo
il nominativo del sig. Baratta Salvatore, nato l’1/4/1971 a Spezzano della Sila (CS) ed ivi residente in Via Roma n. 200/B, c.f.:
BRTSVT71D01I896Y;
TENUTO CONTO che, pertanto, la domanda del sig. Baratta
Salvatore deve considerarsi ammissibile;
PREMESSO che agli oneri nascenti dal presente decreto si fa
fronte con le risorse regionali di cui all’impegno n. 1769/2004
del Capitolo 43020213, come previsto nella delibera G.R. n. 886
del 23/11/2004 con cui è stato approvato il piano triennale e annuale di stabilizzazione occupazionale relativo all’anno 2003;
CONSIDERATO, inoltre, che, nell’ambito di ogni piano annuale, viene prevista per ogni azione una dotazione finanziaria
destinata a garantire le richieste pervenute, secondo il quadro
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
DECRETA
Di liquidare il contributo una-tantum a fondo perduto di c
20.000,00 (previsti dal comma 1 dell’art. 3 del Regolamento n. 6,
attuativo dell’art. 6, comma 1, lettera a) e dal Regolamento n. 7,
attuativo dell’art. 6 comma 1 lettera b), della L.R. n. 20 del 19
novembre 2003, in favore del sig. Baratta Salvatore, nato l’1/4/
1971 a Spezzano della Sila (CS) ed ivi residente in Via Roma n.
200/B, c.f.: BRTSVT71D01I896Y;
Di autorizzare la Ragioneria ad emettere assegno circolare non
trasferibile di c 20.000,00 intestato a Baratta Salvatore;
Di imputare la spesa di c 20.000,00 sul Capitolo n. 43020213
del bilancio 2004, giusto impegno n. 1769/2004;
Di provvedere alla pubblicazione del presente atto sul B.U.R.
Calabria.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
DECRETO n. 5154 del 2 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore Soc. Coop. a r.l. Agropolis –
Scilla.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
13310
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10
della legge regionale n. 2 del 24/2/88 la Società Coop. a r.l. Agropolis con sede in Scilla alla Via Stretto n. 35, un progetto per la
realizzazione impianto di produzione insaccati, riconoscendo a
favore della predetta Società, i seguenti contributi:
CHE la Società Coop. a r.l. Agropolis con nota protocollo n.
799 del 26/1/2007, ha richiesto l’erogazione del 2o semestre del
3o anno del contributo in c/gestione e funzionamento di c
3.873,42 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, 1o comma, lett. a) della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2006 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul capitolo 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2006 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
c/capitale
c
245.844,32
c/gestione e funz.
c
33.569,69
c/avviamento
c
5.164,57
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002, art. 45 lett. b);
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento:
RILEVATO che l’Ufficio competente per l’istruttoria ha accertato:
DECRETA
CHE la società in persona del suo rappresentante legale Sig.
Campanella Domenico nato l’8/11/1964 ha sottoscritto in data
7/3/2001 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguenti erogazioni:
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 7216/2001
c
122.922,16
Decreto Direttore Generale n. 17345/2002 c
73.753,29
Decreto Direttore Generale n. 17278/2003 c
49.208,87
TOTALE
c
245.884,32
c
5.164,57
— impegna la somma di c 3.873,42 sul capitolo 7003101 bilancio 2007 recuperando le relative somme dal capitolo 2233104
ex impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di c 3.873,42 a favore della Soc. Coop. a
r.l. Agropolis P.IVA 00959010802, tramite accredito sul c/c n.
64975857 ABI 07601 CAB 16300 CIN «D»;
— autorizza il Dirigente del settore agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento.
Il presente decreto verrà pubblicato sul BUR.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 7215/2001
DECRETO n. 5156 del 2 maggio 2007
c/gestione e funzionamento
Decreto Direttore Generale n. 19588/2003 c
7.746,85
Decreto Direttore Generale n. 11789/2004 c
12.911,42
Decreto Direttore Generale n. 15593/2005 c
9.038,00
TOTALE
c
29.696,27
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o anno a favore S.n.c. Centro Produzioni Video Clips – Catanzaro.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
13311
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2006 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
TANTO PREMESSO:
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10
della legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.n.c. Centro Produzioni
Video Clips con sede in Catanzaro alla Via Petricciolo Alli n. 56,
un progetto per la realizzazione di video clips e server, riconoscendo a favore della predetta Società, i seguenti contributi:
c/capitale
c
178.450,84
c/gestione e funz.
c
6.197,48
c/avviamento
c
2.582,48
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002, art. 45 lett. b);
RILEVATO che l’Ufficio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguenti erogazioni:
c
89.225,16
Decreto Direttore Generale n. 17353/2002 c
53.535,25
Decreto Direttore Generale n. 11080/2006 c
35.690,43
TOTALE
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento:
DECRETA
— impegna la somma di c 2.582,28 sul capitolo 7003101 bilancio 2007 recuperando le relative somme dal capitolo 2233104
ex impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di c 2.582,28 a favore della S.n.c. Centro
Produzioni Video Clips con sede in Catanzaro alla Via Petricciolo Alli n. 56 P.IVA 00900270794, tramite accredito presso
Banca Monte dei Paschi di Siena sede di Catanzaro sul c/c n.
6479.44 ABI 01030 CAB 04400;
— autorizza il Dirigente del settore agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento.
Il presente decreto verrà pubblicato sul BUR.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 9140/2001
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
c
178.450,84
c
2.582,28
DECRETO n. 5157 del 2 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore Società Cooperativa a r.l. Atlantide – Catanzaro.
c/avviamento
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Decreto Direttore Generale n. 9139/2001
CHE la S.n.c. Centro Produzione Video Clips con nota protocollo n. 398 del 15/1/2007, ha richiesto l’erogazione del 1o anno
del contributo in c/gestione e funzionamento di c 2.582,28 come
da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, 1o comma, lett. a) della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2006 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul capitolo 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
13312
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10
della legge regionale n. 2 del 24/2/88 la Soc. Coop. a r.l. Atlantide con sede in Catanzaro alla Via D. Milelli n. 6, un progetto
per la realizzazione di servizi alle imprese, produzioni editoriali
ed organizzazione e gestione di eventi e spettacoli, riconoscendo
a favore della predetta Società, i seguenti contributi:
c/capitale
c
222.890,92
c/gestione e funz.
c
33.569,69
c/avviamento
c
2.582,48
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002, art. 45 lett. b);
RILEVATO che l’Ufficio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguenti erogazioni:
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 3730/2001
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento:
DECRETA
— impegna la somma di c 3.873,41 sul capitolo 7003101 bilancio 2007 recuperando le relative somme dal capitolo 2233104
ex impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di c 3.873,41 a favore della Soc. Coop. a
r.l. Atlantide con sede in Catanzaro alla Via D. Milelli n. 6 P.IVA
00934490798, tramite accredito presso Banca Carime Agenzia
n. 4 di Catanzaro sul c/c n. 151147/04 ABI 03067 CAB 04599
CIN «T»;
— autorizza il Dirigente del settore agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento.
c
111.445,46
Decreto Direttore Generale n. 13401/2002 c
66.867,28
Il presente decreto verrà pubblicato sul BUR.
Decreto Direttore Generale n. 3778/2005
c
44.578,18
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
TOTALE
c
222.890,92
c
2.582,28
Dott.ssa Michelina Ricca
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 3731/2001
c/gestione e funzionamento
Decreto Direttore Generale n. 14281/2005 c
20.658,28
Decreto Direttore Generale n. 6243/2006
c
9.038,00
TOTALE
c
29.696,28
CHE la Soc. Coop. a r.l. Atlantide con nota protocollo n. 1726
del 21/2/2007, ha richiesto l’erogazione del 2o semestre del 3o
anno del contributo in c/gestione e funzionamento di c 3.873,41
come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, 1o comma, lett. a) della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2006 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul capitolo 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2006 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
DECRETO n. 5158 del 2 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 2o anno e 3o anno a favore S.n.c. Salumificio
Patea – Bianco.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10
della legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.n.c. Salumificio Patea
con sede in Bianco alla Via Provinciale per Samo, un progetto
nel settore dell’artigianato, per la realizzazione di un salumificio
per la produzione di salumi tipici calabresi, riconoscendo a favore della predetta Società, i seguenti contributi:
c/capitale
c
258.228,44
c/gestione e funz.
c
6.197,48
c/avviamento
c
5.164,57
13313
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento:
DECRETA
— impegna la somma di c 2.582,28 sul capitolo 7003101 bilancio 2007 recuperando le relative somme dal capitolo 2233104
ex impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002, art. 45 lett. b);
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di c 2.582,28 a favore della S.n.c. Salumificio Patea P.IVA 01091470805, tramite accredito presso
Banca di Credito Cooperativo Filiale di Bovalino sul c/c n.
850639 ABI 08492 CAB 81300;
RILEVATO che l’Ufficio competente per l’istruttoria ha accertato:
— autorizza il Dirigente del settore agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento.
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguenti erogazioni:
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 4909/2001
Il presente decreto verrà pubblicato sul BUR.
c
129.114,22
Decreto Direttore Generale n. 17342/2002 c
77.468,53
Decreto Direttore Generale n. 8469/2005
c
51.645,69
TOTALE
c
258.228,44
Dott.ssa Michelina Ricca
DECRETO n. 5159 del 2 maggio 2007
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88. Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
3o anno a favore S.a.s. Tecnoplus - Rende.
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 4910/2001
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
c
5.164,57
c/gestione e funzionamento
Decreto Direttore Generale n. 14267/2005 c
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
3.615,20
CHE la S.n.c. Salumificio Patea con nota protocollo n. 1393
del 15/2/2007, ha richiesto l’erogazione del 2o semestre del 2o
anno e 3o anno tutto del contributo in c/gestione e funzionamento
di c 2.582,28 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, 1o comma, lett. a) della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2006 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul capitolo 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2006 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10
della legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.a.s. Tecnoplus con
sede in Rende alla Via Fratelli Bandiera Località Commende, un
progetto per la realizzazione di una struttura tecnica nell’ambito
dei servizi di informatica e di agrometereologia, riconoscendo a
favore della predetta Società, i seguenti contributi:
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
c/capitale
c
230.019,57
c/gestione e funz.
c
6.197,47
c/avviamento
c
2.582,48
13314
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002, art. 45 lett. b);
RILEVATO che l’Ufficio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguenti erogazioni:
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di c 1.549,36 a favore della S.a.s. Tecnoplus con sede in Rende alla Via Fratelli Bandiera Località Commende P.IVA 01771370796, tramite accredito presso Banca
Credem sul c/c n. 1000030837 ABI 03032 CAB 80880;
— autorizza il Dirigente del settore agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento.
Il presente decreto verrà pubblicato sul BUR.
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 7222/2001
c
115.009,79
Decreto Direttore Generale n. 17091/2002 c
69.005,87
Decreto Direttore Generale n. 11795/2004 c
27.612,15
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
TOTALE
c
211.627,81
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 7223/2001
c
2.582,28
Attività di recupero minori con disturbi psichiatrici e con
problemi di giustizia. Liquidazione competenze bimestre
gennaio-febbraio 2007 Comune di Settingiano per progetto
sperimentale di cui alla L.R. 23/2003 e s.m.i. gestito dalla
Cooperativa Chirone.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
c/gestione e funzionamento
Decreto Direttore Generale n. 15588/2005 c
DECRETO n. 5203 del 2 maggio 2007
4.648,11
CHE la S.a.s. Tecnoplus con nota protocollo n. 347 del 15/1/
2007, ha richiesto l’erogazione del 3o anno del contributo in
c/gestione e funzionamento di c 1.549,36 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, 1o comma, lett. a) della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2006 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul capitolo 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2006 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento:
VISTA la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7, recante
«Norme sull’Ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTO il D.G.R. del 21 giugno 1999, n. 2661 «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93 e
successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il D.P.G.R. del 24 giugno 1999, n. 354, relativo alla
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella della gestione»;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000 «Rettifica del punto
4 del D.P.G.R. del 24/6/99, n. 354»;
VISTO il D.P.G.R. n. 71 del 2/5/2005 «Riordino della struttura della Giunta regionale»;
VISTO la D.G.R. n. 720 del 23/10/2006 con la quale il Dott.
Francesco Petramala è stato nominato, Dirigente Generale del
Dipartimento n. 10;
VISTO il D.P.G.R. n. 284 del 24/10/2006 che conferisce al
predetto Dott. Franco Petramala l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10;
VISTO il D.D.G. n. 1257 del 24/2/2006 con il quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 10 ha conferito la delega al
Dirigente del Settore, Dott. Antonino Bonura, per l’assunzione
di atti endoprocedimentali relativi alla materia di competenza del
Settore n. 37;
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007 a firma del Dirigente
Generale del Dipartimento n. 10, che conferisce l’incarico del
Settore n. 2 «Politiche sociali, Politiche della Famiglia, Servizio
civile, Volontariato e Terzo Settore» al Dott. Antonino Bonura;
DECRETA
— impegna la somma di c 1.549,36 sul capitolo 7003101 bilancio 2007 recuperando le relative somme dal capitolo 2233104
ex impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
VISTA la legge regionale n. 23 del 5 dicembre 2003, che all’art. 8, comma 4, prevede che la Regione «promuove sperimentazioni finalizzate allo sviluppo di nuove risposte ai bisogni nelle
aree della domiciliarietà, degli interventi diurni e residenziali»;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTO il protocollo d’intesa sottoscritto in data 26/6/2003 tra
la Regione Calabria ed il Ministero della Giustizia per monitorare ed elaborare strategie comuni di intervento nei confronti
dell’utenza penale minorile;
VISTO il D.D.G. n. 14446 del 10/9/2004, «Attività di recupero minori con disturbi psichiatrici e con problemi di giustizia.
Approvazione progetti sperimentali», con il quale è stato approvato, tra gli altri il progetto sperimentale Comunità Povè per la
riabilitazione ed il recupero di minori con disturbi psichiatrici
e/o psicologici e con problemi di giustizia, presentato dalla Cooperativa Sociale Chirone, di concerto con il Ministero di Grazia e
Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile – Centro per la Giustizia Minorile per la Calabria e la Basilicata;
VISTO il protocollo operativo d’intesa tra la Regione Calabria
«Dipartimento 10», il Centro per la Giustizia Minorile di Catanzaro, il Comune di Settingiano, la Cooperativa Sociale Chirone,
con il quale sono stati regolamentati i rapporti funzionali tra Regione Calabria – Dipartimento 10 – Settore Politiche Sociali, Ministero della Giustizia – Dipartimento della Giustizia Minorile –
Centro per la Giustizia Minorile per la Calabria e la Basilicata, la
Cooperativa Chirone, per l’attuazione del progetto sperimentale
per minori con disturbi psichiatrici o con problemi da natura giudiziaria, con sede a Settingiano;
CONSIDERATO che nel protocollo d’intesa, sottoscritto in
data 2 gennaio 2007, sono stati altresì stabiliti i rapporti economici tra le parti prevedendo una spesa complessiva di c
150.000,00 per l’esecuzione del progetto, per il tramite del Comune di Settingiano, da corrispondere in tranche bimestrali;
CONSIDERATO che in data 28 febbraio 2007 si è conclusa la
prima bimestralità;
VISTA la rendicontazione delle spese sostenute nel primo bimestre presentata dalla Cooperativa Sociale Chirone, acquisito
agli atti d’Ufficio al n. 2943, del 19/3/2007;
CHE, a norma del protocollo operativo tra le parti può essere
erogata alla Cooperativa Sociale Chirone, per il tramite del Comune di Settingiano, la somma prevista per la prima bimestralità
dell’iniziativa progettuale, il cui importo ammonta ad c
50.000,000 (cinquantamila/00);
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002, e successive modifiche ed integrazioni, per la quale viene ritenuta la propria competenza;
SU CONFORME PROPOSTA del Funzionario responsabile
del procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate, nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità e legittimità dal Dirigente del Servizio competente
DECRETA
Per le motivazioni espresse in narrativa che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente,
— di liquidare al comune di Settingiano, la somma di c
50.000,00 (cinquantamila/00) quale quota bimestrale relativa
alle mensilità di gennaio e febbraio 2007 dell’importo complessivo per l’attuazione del progetto sperimentale «Cooperativa Sociale Chirone», per la riabilitazione ed il recupero di minori con
disturbi psichiatrici e/o psicologici e con problemi di giustizia,
gestito dalla Cooperativa Sociale Chirone, di concerto con il Ministero di Grazia e Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile –
Centro per la Giustizia Minorile per la Calabria e la Basilicata;
13315
— di imputare la spesa di c 50.000,00 (cinquantamila/00) sul
capitolo 4311103, giusta impegno di spesa n. 4210 del 4/12/
2006, assunto con D.D.G. n. 17888 del 12/12/2006;
— di prendere atto che è stato ottemperato a quanto previsto
dalla Legge regionale 4/2/2002, n. 8, recante «Ordinamento del
Bilancio e della contabilità della Regione Calabria»;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo ordinativo di pagamento intestato al Comune di Settingiano,
P.I. 00323390799, accreditando la somma di c 50.000,00 (cinquantamila/00) sulla Contabilità speciale – Tesoriere Comune;
— di provvedere all’invio di una copia originale del presente
decreto al Dipartimento della Segreteria Generale della Giunta
regionale per gli adempimenti di propria competenza;
— di autorizzare il competente Settore a dare attuazione al
presente decreto.
Catanzaro, lì 2 maggio 2007
Dr. Antonino Bonura
DECRETO n. 5274 del 3 maggio 2007
Progetto FIELD/PEC – DGR n. 1084/2002 e D.D.G. n.
15880/2002. Liquidazione saldo contributo convenzione con
Comune di Nocera Terinese (CZ) del 2/5/2005 per attività
progetto d’area nell’ambito dell’Intervento 5.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il D.P.G.R. 354 del 24 giugno 1999, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
VISTA la Deliberazione della Giunta regionale n. 795 del 3
settembre 2002;
VISTE le Delibere CIPE n. 138 del 21/2/2000 e n. 48 del 4/4/
2001 che hanno stanziato risorse per interventi di emersione del
lavoro sommerso nelle Regioni dell’Ob. 1;
VISTO il Decreto n. 2224 del 5/6/2001 della Direzione Generale per l’Impiego – Divisione VI del Ministero del Lavoro e P.S.
attuativo per l’anno 2001 delle citate Delibere CIPE;
VISTO il Decreto del Capo Dipartimento del Ministero del
Lavoro e P.S. del 10/9/2002, trasmesso con nota ministeriale
prot. n. 5351/Ag. 13 dell’1/10/2002, con il quale si è provveduto
ad effettuare in favore della Regione Calabria l’assegnazione e
l’impegno sulle citate Delibere CIPE delle risorse relative all’annualità 2002 di c 5.164.568,98;
VISTO il progetto elaborato dal predetto Comitato, con il contributo del Comitato Nazionale e della Commissione Regionale
per l’Emersione del Lavoro non Regolare, comprensivo di due
interventi complementari denominati: PEC – Progetto Emersione Calabria: iniziative a sostegno dell’emersione e FIELD –
Laboratorio di formazione e ricerca per l’emersione e lo sviluppo
13316
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
locale, per un finanziamento complessivo di c 5.164.568,00, presentato dal Dipartimento Formazione Professionale della Regione Calabria con nota prot. n. 310 del 26/9/2002;
VISTA la Delibera della Giunta regionale n. 1084 del 25/11/
2002, con la quale è stata delegata all’Assessore Regionale alla
F.P. la competenza in materia di FIELD e P.E.C., è stato rinnovato il Comitato di Progetto ed è stato assegnato al Dirigente
Generale del Dipartimento Formazione Professionale l’incarico
di procedere a tutti gli atti relativi alla predisposizione e realizzazione del Progetto FIELD/PEC da presentare al Ministero del
Lavoro, dando altresì delega al Dirigente Generale stesso di procedere a tutte le modifiche del Progetto che si rendessero utili e
necessarie per l’approvazione dello stesso da parte del Ministero
del Lavoro;
VISTO il Decreto Dirigenziale del Dirigente Generale del Dipartimento F.P. n. 15850 del 27/11/2002 con il quale è stato approvato e presentato al Ministero del Lavoro, come da D.M. del
10/9/2002, il Progetto FIELD/PEC, sulla base dell’elaborato progettuale predisposto dal Comitato di Progetto con il contributo
del Comitato Nazionale e della Commissione Regionale per
l’Emersione del Lavoro non Regolare, con un contributo previsto a carico del Ministero del Lavoro sull’annualità 2002 di c
5.164.568,98 così articolati: Progetto FIELD c 3.610.000,00 e
Progetto PEC c 1.554.568,98, prevedendo una disponibilità per
la successiva annualità 2003 di c 4.734.166,64;
VISTA la Deliberazione della Giunta regionale n. 17 del 14/1/
2003 con la quale è stata demandata all’Assessore Regionale alla
F.P. la competenza di attivazione di tutti gli interventi connessi al
P.E.C. (Progetto Emersione Calabria), di cui alla precedente
D.G.R. 642/2002, da realizzare in maniera integrata con il Progetto FIELD, ex D.G.R. 1084/2002;
VISTE le note del Ministero del Lavoro e P.S. – Direzione
Generale Impiego alla Direzione Generale Ammortizzatori Sociali n. 853 del 23/9/2003, notificata alla Regione Calabria, e n.
859 del 23/9/2003 che confermano l’approvazione del Progetto
FIELD/PEC del 28/11/2002 prot. n. 5511/Ag. 13 della Regione
Calabria, e si prevede lo stanziamento per le annualità 2002-2003
per la Regione Calabria stessa di complessivi c 9.898.735,64 (c
5.164.568,98 per l’annualità 2002 ed c 4.734.166,64 per l’annualità successiva 2003), nonché si dispone l’erogazione del
25% del totale della somma alla Regione pari ad c 2.474.683,91;
VISTO il Decreto Dirigenziale del Dirigente Generale del Dipartimento F.P. n. 18407 del 9/12/2003 con cui è stata presentata
ed approvata la nuova articolazione progettuale e scheda finanziaria a seguito di rimodulazione risorse del M.L.P.S. del Progetto FIELD/PEC;
CHE con deliberazione della Giunta regionale n. 756 del 19/
10/2004 si è proceduto alla nomina del Dirigente Regionale dott.
Emilio Surace a Funzionario Delegato per la gestione delle spese
della Commissione Emersione stessa per il Progetto PEC e la
dott.ssa Francesca Gerania a Responsabile contabile;
CHE, non essendo stato possibile attivare nei termini prescritti
la procedura di cui alla citata D.R.G. n. 756 del 19/10/2004, con
ulteriore Deliberazione della Giunta regionale n. 214 dell’1/3/
2005 è stata confermata per l’anno 2005 la nomina del Dirigente
Dott. Emilio Surace quale Funzionario Delegato per la gestione
delle spese della Commissione Regionale per l’Emersione del
Lavoro non Regolare per il Progetto PEC sul Capitolo di Bilancio n. 43020503 ed è stata confermata la dott.ssa Francesca
Gerania Responsabile contabile;
CHE con successivo decreto D.D. n. 6345 del 20/4/2005 si è
proceduto all’accreditamento dei fondi al Funzionario Delegato
Dott. Emilio Surace in esecuzione della D.G.R. 214 dell’1/3/
2005 per l’importo di c 1.554.568,98;
CHE in sede di Bilancio di Previsione Regionale 2006 si è
proceduto a consolidare la disponibilità residua dell’impegno
contabile di cui al D.D. n. 20960 del 31/12/03 – Impegno n. 6354
del 31/12/03 – Capitolo n. 43020503, iscrivendo la stessa tra i
fondi in perenzione confermati dell’impegno 6353/03 sul Capitolo n. 7003101;
VISTO il D.D.G. n. 14472 del 5/10/2005 con il quale il Dirigente del Settore Formazione Professionale è stato delegato a
compiere tutti gli atti di natura endo-procedimentale;
VISTO il D.D.G. n. 1258 del 24/2/2006 con il quale il Dirigente del Settore Formazione Professionale è stato delegato a
compiere tutti gli atti di natura endo-procedimentale;
VISTA la nota prot. n. 17270 del 14/11/05, con la quale il
Dipartimento n. 10 dà mandato al Dirigente del Settore, Dr.ssa
Concettina Di Gesu, di procedere alla redazione degli opportuni
atti amministrativi e di spesa del Progetto FIELD/PEC, compresi
tutti gli adempimenti endo-procedimentali, sulla fase dell’istruttoria degli atti predisposta dall’attuale Responsabile del Procedimento Dr. Antonio De Marco;
VISTO il verbale del 27 ottobre 2006 di verifica amministrativo-contabile del rendiconto presentato dal Comune di Nocera
predisposto dal Responsabile del procedimento dr. Antonio De
Marco che ha accertato che le pezze giustificative relative ai costi
delle attività progettuali sono ammissibili, pertinenti e imputabili, effettivi, riferibili al finanziamento, comprovabili e legittimi;
VISTO che il verbale di verifica del rendiconto del 27/10/2006
quantifica in c 7.990,00 il saldo da riconoscere al Comune di
Nocera Terinese;
CONSIDERATO CHE nell’ambito del Progetto FIELD/PEC,
di cui al citato D.D. 18407/2003 lo specifico Progetto PEC (Progetto Emersione Calabria) veniva affidato in gestione alla Commissione regionale per l’emersione del Lavoro non Regolare, di
cui alla legge n. 444/1998 e alla D.G.R. n. 1138 del 28/12/2000;
ACCERTATO che si sono verificate le condizioni di cui al 2o
comma lettera b) dell’art. 45 della L.R. 8/2002;
CHE la Commissione Regionale per l’Emersione del Lavoro
non Regolare in qualità di soggetto responsabile e coordinatore
del PEC ha assunto il ruolo di centro di coordinamento e cabina
di regia operativa attraverso la costituzione di un Comitato Tecnico di Coordinamento (CTC);
VISTO il DPR n. 354 del 24/6/99 avente per oggetto «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e controllo da
quella della gestione»;
CHE con D.D. n. 20960 del 31/12/2003 si è provveduto ad
impegnare la somma di c 1.554.568,98 sul Capitolo di Bilancio
Regionale 2003 n. 43020503 UPB 4.3.02.05 – impegno contabile n. 6354 del 31/12/2003, corrispondente al finanziamento del
Progetto PEC a favore della Commissione Regionale per l’Emersione del Lavoro non Regolare;
VISTA la L.R. n. 7/1996 recante norme sull’ordinamento delle
strutture organizzative della G.R. e sulla Dirigenza regionale;
VISTA la dichiarazione di regolarità contabile ed amministrativa, ai sensi dell’art. 45 della L.R. 4/2/2002 n. 8, del Responsabile del Procedimento, Dott. Antonio De Marco, allegata al presente atto che ne costituisce parte integrante e sostanziale;
VISTA la L.R. 34/2002 e n. 01/2006 e ritenuta la propria competenza;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETA
Per i motivi citati in premessa, che si intendono integralmente
richiamati:
13317
ciliato per la carica e ai fini del presente atto presso la sede
operativa della Commissione sita in Cosenza, alla Via Monte
San Michele, 3.
da una parte;
— di prendere atto del verbale di della rendicontazione predisposto dal Responsabile del procedimento e della dichiarazione
di regolarità contabile ed amministrativa, ai sensi dell’art. 45
della L.R. 4/2/2002 n. 8;
— di liquidare al Comune di Nocera Terinese l’importo di c
7.990,00 IVA compresa;
e
il/la Comune di Nocera Terinese, con sede in Nocera Terinese
Via F.A. Rizzuto, in breve di seguito denominato Soggetto Proponente, rappresentata dal rappresentante legale Ferlaino Luigi,
nato a Nocera Terinese il 7/10/1968
dall’altra;
— di dare atto che la copertura finanziaria della liquidazione
in oggetto è garantita dalla disponibilità residua dell’impegno di
spesa del capitolo di bilancio regionale n. 43020503 UPB
4.3.02.05.03 Area di Intervento 4, avvenuto con impegno n. 6354
del 31/12/03 con D.D. n. 20960 del 31/12/03 e confermato in
sede di perenzione contabile sul Bilancio di Previsione della Regione Calabria 2007 sul Capitolo n. 7003101;
Premesso
— che la Giunta regionale con propria deliberazione n. 1138
del 28/12/2000 ha istituito la Commissione Regionale della Calabria per l’emersione del lavoro non regolare di cui alla legge
448/98;
— di autorizzare il Dipartimento del Bilancio – Ragioneria
Generale, ai sensi dell’art. 43, 9o comma della Legge 8/2002 ad
impegnare sul capitolo n. 7003101 del Bilancio Regionale 2007
la somma complessiva di c 7.990,00 I.V.A. compresa prelevandola dall’impegno n. 6354 del 31/12/03, capitolo n. 43020503,
consolidato con D.D. n. 20960 del 31/12/03;
— che il Decreto dirigenziale n. 18407 del 9/12/2003 del Dirigente generale del dipartimento f.p. della Regione Calabria con
il quale è stato approvato il progetto FIELD/PEC già approvato
dal Ministero del Lavoro e p.s. nella disponibilità finanziaria di
cui al d.d. 15850 del 27/11/2002, a valere sulle delibere CIPE n.
138 del 21/2/2000 e n. 48 del 4/4/2001 che hanno stanziato risorse per interventi di emersione del lavoro sommerso nelle regioni dell’Ob. 1;
— di autorizzare la Ragioneria Generale del Dipartimento Bilancio ad emettere il mandato di pagamento di c 7.990,00 IVA a
favore del Comune di Nocera Terinese con accredito da effettuare presso: Banca di Credito Cooperativo Centro Calabria
Agenzia di Lamezia, via del Progresso, 39 – c/c n.
004000001937 - ABI 08258 – CAB 42840 intestato a: Comune
di Nocera Terinese;
— che con decreto n. 1743 del 27/2/2004 e 13136 del 9/8/
2004 e delibera di G.R. n. 214 dell’1/3/2005 il dott. Emilio Surace, dirigente regionale è stato confermato funzionario delegato
per la gestione delle spese per le attività della Commissione regionale per l’emersione del lavoro non regolare;
— di dare atto che il Comune di Nocera Terinese (CZ) ha
realizzato le condizioni di cui al 2o comma lettera a) dell’art. 45
della L.R. n. 8/2002;
— di autorizzare la pubblicazione dell’estratto del presente
atto sul BURC.
— che la Commissione regionale per l’emersione del lavoro
non regolare in qualità di soggetto responsabile e coordinatore
del PEC ha assunto il ruolo di centro di coordinamento e cabina
di regia operativa attraverso la costituzione di un Comitato Tecnico di Coordinamento (CTC) presieduto dal Presidente della
Commissione Regionale, dott. Domenico Barile;
— che il progetto PEC è finalizzato al mutamento delle condizioni di contesto che hanno favorito lo sviluppo del sommerso
in tutte le sue forme;
Catanzaro, lì 3 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dr.ssa Concettina Di Gesu
PROTOCOLLO D’INTESA
per la realizzazione delle attività previste dal progetto d’area
denominato «Imprenditori del rubinetto a Nocera Terinese», in
esecuzione di D.D.G. della formazione professionale n. 18407
del 9/12/03
Il giorno 2 del mese di maggio dell’anno 2005 presso la sede
operativa della «Commissione per l’Emersione del Lavoro non
regolare della Regione Calabria» in Cosenza, alla Via Monte San
Michele, 3
— che il PEC si propone di incoraggiare proposte di interventi per le politiche di emersione a favore dello sviluppo locale;
— che il PEC prevede l’intervento contrassegnato dal n. 5
«Progetti d’area: definizione di linee di intervento per le politiche di emersione a favore dello sviluppo locale»;
— che il Comitato Tecnico di Coordinamento, ai fini della
esecuzione del suddetto intervento n. 5, ha promosso un Avviso
Pubblico per la presentazione di proposte inerenti alla «definizione di linee di intervento per le politiche di emersione a favore
dello sviluppo locale», con scadenza al 30 settembre 2004;
Tra
— che il suddetto Comitato Tecnico di Coordinamento, supportato da un gruppo di esperti, ha selezionato tra le proposte
pervenute quelle meritevoli di un accompagnamento funzionale
alla definizione di una progettazione esecutiva;
La Commissione per l’Emersione del Lavoro non regolare
della Regione Calabria, in breve denominata Commissione, codice fiscale n. 02205340793, rappresentata dal Presidente Dott.
Domenico Barile, nato a Spezzano Sila (CS) il 30/7/1956, domi-
— che le attività del Progetto FIELD/PEC sono svolte in coerenza e con riferimento ai contenuti programmatici ed alle
schede finanziarie revisionali allegate ai D.D. 18407 del 9/12/
2003 e DD n. 23813 del 31/12/2004;
13318
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
— che le iniziative di cui all’intervento n. 5 del Progetto PEC
sono implementate sulla base degli orientamenti già approvati
dalla Regione Calabria e dalla Commissione Regionale per
l’Emersione;
— che la proposta di intervento già avanzata in risposta all’Avviso Pubblico, è stata presentata debitamente riformulata
nella sua definizione esecutiva e secondo lo schema assegnato,
in coerenza con gli obiettivi del PEC, aderendo la proposta medesima a canoni di congruità e ammissibilità delle spese previste
dall’intervento in questione;
Si conviene e si stipula quanto segue
Art. 3
Termini
Le attività previste dall’intervento, finanziate a valere sul
PEC, di cui alla presente, dovranno essere avviate con decorrenza dalla stipula dell’atto. Le stesse dovranno concludersi
entro e non oltre il 31/12/2005.
Art. 4
Rendicontazione delle spese
Le somme erogate dalla Commissione dovranno essere utilizzate esclusivamente per le spese indicate nella scheda tecnica
esecutiva; la rendicontazione avverrà in unica soluzione (finale),
secondo le modalità correnti. Sono riconosciute ammissibili ai
fini della rendicontazione solo le spese sostenute entro e non
oltre il 31/12/2005.
Art. 1
Oggetto
La Commissione, a seguito della decisione del Comitato Tecnico di Coordinamento del PEC, si impegna a versare, al Soggetto Proponente come contributo finalizzato alla realizzazione
di una iniziativa nell’ambito dell’Intervento 5 «Progetti d’area:
definizione di linee di intervento per le politiche di emersione a
favore dello sviluppo locale» dettagliata nella scheda tecnica esecutiva allegata e parte integrante della presente, la somma complessiva di c 40.000,00 (quarantamila/00) euro. Il versamento di
tali somme è vincolato alla reale disponibilità finanziaria del
PEC. Tale somma è da intendersi comprensiva di qualsiasi onere,
IVA, ecc..
Art. 2
Esecuzione dell’intervento
Il Soggetto Proponente nell’accettare il contributo di cui all’art. 1 si impegna a:
a) utilizzare tali somme esclusivamente per la realizzazione
degli interventi dettagliati nella proposta di cui alla scheda tecnica esecutiva allegata e parte integrante della presente. Nell’ambito di tale progetto il Soggetto proponente, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati in coerenza con le finalità del
PEC, garantirà il supporto logistico, organizzativo, tecnico e amministrativo necessario allo svolgimento dell’attività prevista;
b) predisporre i mezzi e le strutture necessarie per svolgere
efficacemente l’attività di cui all’art. 1;
c) orientare le attività previste in stretto coordinamento con la
Commissione Regionale per l’emersione del lavoro non regolare
e la Fondazione F.I.E.L.D.;
Art. 5
Liquidazione
La Commissione, sulla base delle reali disponibilità finanziarie, provvederà all’erogazione del contributo di cui al precedente art. 1, in duplice soluzione:
— anticipo dell’importo di c 32.000,00, pari all’80% del contributo pubblico previsto, previa presentazione di opportuna fideiussione bancaria o polizza assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta a favore Commissione secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia di
garanzie a favore di amministrazioni pubbliche (DM del 14 novembre 2003 n. 104700 pubblicato sulla GU n. 275 del 26 novembre 2003) (solo per i soggetti proponenti di natura privata);
— saldo, pari al residuo 20%, subordinato alla presentazione
e positiva valutazione del rendiconto delle spese sostenute pari al
50% dell’intero contributo concesso.
Art. 6
Foro competente
Per quanto non espressamente previsto, vale il rinvio alle
norme di legge. In caso di contrasto tra le parti contraenti è competente il Foro di Cosenza. Prima di adire il Foro giudiziario, le
parti dovranno esperire le foce di conciliazione nelle modalità di
legge.
Art. 7
Esenzione
La presente, stipulata in quattro copie, è esente da imposta ai
sensi della Legge 21/12/1978 n. 845.
Soggetto proponente
Il Responsabile Legale
d) rendere disponibili alla tempestiva consultazione da parte
della Commissione tutte le informazioni ed i dati che verranno
prodotti, secondo le disposizioni e le modalità indicate dalla
Commissione stessa;
Commissione Regionale
per l’emersione
del Lavoro non Regolare
Il Presidente
Dr. Domenico Barile
e) consegnare alla Commissione, al termine del progetto, un
rendiconto finanziario dettagliato che giustifichi l’intervento
complessivo e dimostri congruità e coerenza delle spese sostenute e attesti le procedure amministrative di evidenza pubblica
attivate, in ottemperanza alle procedure previste dalle circolari
del Ministero del Lavoro e P.S. in merito alle spese del FSE;
DECRETO n. 5275 del 3 maggio 2007
f) a garantire e dare evidenza della quota di cofinanziamento
di cui alla scheda tecnica esecutiva allegata.
PREMESSO CHE la Legge 19/7/1993 n. 236 all’art. 9 prevede azioni per la Formazione Continua dei Lavoratori occupati;
Legge 236/93 Erogazione del 50% a favore della Società
Cooperativa Form Service a r.l. di Lamezia Terme (CZ) –
Cod. 3090.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
CHE i decreti del MLPS nn. 296/V/2003 del 28/10/2003 e
243/V/2004 hanno finanziato interventi di Formazione Continua
ex art. 9 Legge 236/93 e stanziato per la Regione Calabria rispettivamente c 825.000,00 per il 2003 ed c 1.108.932,05 per il 2004,
per un importo complessivo di c 1.933.923,05;
CHE gli stessi prevedono il finanziamento di Piano formativi
Aziendali, Territoriali e Settoriali concordati tra le parti sociali
relativi alla Legge 236/93 per interventi di Formazione Continua
a favore di lavoratori delle Imprese assoggettate al contributo di
cui all’art. 12 della legge 3/6/1975 n. 160 e successive modificazioni e dell’art. 1 comma 2 lett. c) del D.lgs. 21/4/2000 n. 181
modificato dal D.lgs. 19/12/2002 n. 297;
CHE con D.D.G. n. 23796 del 31/12/2004, pubblicato in BUR
del 10/2/2005, è stato indetto l’Avviso pubblico per la presentazione dei progetti di Formazione Continua e nel contempo è stata
impegnata la somma di c 1.933.923,05, impegno n. 6910 del
31/12/2004;
CHE con D.D.G. n. 7942 del 26/6/2006, BURC del 4/8/2006,
Supplemento straordinario n. 1 al n. 14 dell’1/8/2006 – Parti I e
II – è stata approvata la graduatoria dei progetti presentati a seguito dell’Avviso pubblico indetto con D.D.G. n. 23796 del 31/
12/2004;
CHE con tale provvedimento è stata assegnata alla Società
Cooperativa Form Service a r.l. di Lamezia Terme (CZ)
un’azione formativa contraddistinta dal Codice 3090 del costo
pubblico di c 150.500,00;
CHE la Società in parola ha stipulato la convenzione regolante
i rapporti giuridico-amministrativi con la Regione Calabria in
data 31/1/2007, repertorio n. 11397/07;
CHE la Società Cooperativa Form Service a r.l. di Lamezia
Terme (CZ) con propria nota n. 17 del 5/4/2007 ha richiesto
l’erogazione del 50% dell’importo totale previsto dalla convenzione pari ad c 75.250,00;
CHE la Società in parola ha trasmesso la fattura n. 1 del 5/4/
2007 di c 75.250,00 pari al 50% dell’importo totale del finanziamento e la polizza fidejussoria n. 00A0086702 emessa dalla
Compagnia Assicurativa «Nuova Tirrena Spa», regolarmente
iscritta all’ISVAP, a garanzia dell’anticipazione finanziaria;
CHE, pertanto, alla Società Cooperativa Form Service a r.l. di
Lamezia Terme (CZ) occorre erogare il primo anticipo di c
75.250,00;
13319
VISTO il D.P.R. n. 354 del 24/6/1999 avente ad oggetto «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo
da quella della gestione»;
SU espressa dichiarazione di legittimità e regolarità del presente atto resa dal Responsabile del Procedimento, alla stregua
dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate;
DECRETA
Per quanto espresso in premessa, che qui si intende integralmente riportato:
Art. 1
Di liquidare alla Società Cooperativa Form Service a r.l. di
Lamezia Terme (CZ) la somma di c 75.250,00 pari al 50% del
costo del progetto codice 3090 a valere sulla Misura 1.C della
Legge 236/93.
Art. 2
Di autorizzare il Dipartimento dell’Economia – Ragioneria
Generale − ai sensi dell’art. 43, 9o comma della Legge 8/2002 ad
impegnare sul capitolo n. 7003101 del Bilancio regionale 2007
la somma di c 75.250,00 gravando l’importo sull’impegno n.
6910 del 31/12/2004, capitolo n. 3221130, consolidato con
D.D.G. n. 23796 del 31/12/2004.
Art. 3
Di autorizzare il Dipartimento dell’Economia – Ragioneria
Generale – ai sensi del 2o comma lett. b) dell’art. 45 della legge
8/2002, ad erogare alla Società Cooperativa Form Service a r.l. di
Lamezia Terme (CZ) la somma di c 75.250,00 con accredito sul
c/c bancario intestato alla medesima Società.
Art. 4
Di prendere atto che la Società sta realizzando le condizioni
stabilite dalla convenzione n. 11397/07 ai sensi del 2o comma
lett. b) dell’art. 45 della legge 8/2002.
Art. 5
Di notificare il presente provvedimento alla Società Cooperativa Form Service a r.l. di Lamezia Terme (CZ).
Catanzaro, lì 3 maggio 2007
D.ssa Concettina Di Gesu
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza;
VISTA la legge n. 8/2002;
VISTA la legge regionale 4/2/2002 n. 8;
ACCERTATO che si sono verificate le condizioni di cui al 2o
comma lettera b) dell’art. 45 della citata L.R. 8/2002;
DECRETO n. 5280 del 3 maggio 2007
POR Calabria 2000/2006 Misura 5.2.C – Fondazione Roberta Lanzino di Rende (CS) – Liquidazione a saldo competenze beneficiari di cui alla Misura 5.2.C del P.O.R. Calabria
2000/2006 – Annualità 2000/2002, determinazioni conseguenti di cui al D.D.G. n. 1919 del 4/3/2003.
VISTA la Legge nazionale n. 845 del 21/12/78, art. 4 comma
g;
VISTA la legge regionale n. 18 del 19/4/85 concernente l’ordinamento della F.P. in Calabria;
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento delle
strutture organizzative della G.R. e sulla Dirigenza Regionale»;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7, recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
13320
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la D.G.R. del 21 giugno 1999, n. 2661 «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93» e
successive integrazioni e modificazioni;
VISTO il D.P.G.R. del 24 giugno 1999, n. 354, relativo alla
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella della gestione»;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000 «Rettifica del punto
4 del D.P.G.R. del 24/6/1999, n. 354»;
VISTO il D.P.G.R. n. 71 del 2/5/2005 «Riordino della struttura della Giunta Regionale»;
VISTO la D.G.R. n. 720 del 23/10/2006 con la quale il Dott.
Franco Petramala è stato nominato, ad interim, Dirigente Generale del Dipartimento n. 10;
VISTO il D.P.G.R. n. 284 del 24/10/2006 che conferisce al
predetto Dott. Franco Petramala l’incarico di Dirigente Generale, ad interim, del Dipartimento n. 10;
CHE sono state avviate e concluse le procedure amministrative successive e conseguenti;
RILEVATO che, a seguito delle procedure sopra richiamate,
occorre liquidare alla Fondazione Roberta Lanzino di Rende
(CS) – C.F.: n. 024692550787, la somma di c 206.400,00 (duecentoseimilaquattrocento/00), pari al 20% dell’importo complessivo, accreditando la stessa sul c/c n. 151771/1/29 – ABI 3067 –
CAB 80882 – presso CARIME – agenzia n. 2 di Rende (CS);
ACCERTATO che la spesa trova la necessaria disponibilità sul
capitolo 2521202 (U.P.B. 3.1.02.01.02), impegno n. 2103
dell’11/7/2003, assunto con Decreto 10039 del 18/7/2003;
PRESO ATTO che si sono realizzate le condizioni di cui agli
artt. 43 e 45 della L.R. n. 8/02;
SU CONFORME proposta del funzionario responsabile del
procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta
dall’ufficio competente, nonché dell’espressa dichiarazione di
regolarità dell’atto resa dal Dirigente preposto al Settore;
DECRETA
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007, con il quale il Dirigente Generale del Dipartimento n. 10 ha conferito la delega al
Dirigente del Settore n. 2, Dott. Antonino Bonura, per l’assunzione di atti endoprocedimentali relativi alla materia di competenza del Settore n. 2;
VISTA la L.R. n. 8 del 4/2/2002;
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e successive modifiche ed integrazioni, per la quale viene ritenuta la propria competenza;
VISTA la D.G.R. n. 1 dell’8/1/2002, avente ad oggetto: «Approvazione Bando per l’individuazione di un soggetto specializzato per la progettazione partecipata del Centro Regionale per
l’Economia Sociale in attuazione dell’Azione 5.2.a del POR Calabria e Linee Guida Azioni 5.2.b – Ristrutturazione, adeguamento e creazione di infrastrutture e attrezzature a sostegno dei
Servizi alla Persona e alla Comunità e 5.2.c – Patti per il Sociale;
CONSIDERATO che a seguito delle procedure attivate sono
stati individuati i soggetti beneficiari di finanziamento di cui alla
Misura 5.2.C, per come assunto con D.D.G. n. 1919 del 4/3/
2003;
CHE il soggetto beneficiario ha sottoscritto in data 13/10/2003
Convenzione con l’Ente Regione per la realizzazione delle attività previste nel progetto approvato e che tale Convenzione è
stata prorogata per ulteriori 15 mesi complessivi, con note 4462
del 3/5/05 e 3460 del 2/5/2006;
CHE con Decreto del Dirigente di Settore n. 18509 del 10/12/
2003, è stata erogata la somma di c 516.000,00 (cinquecentosedicimila/00), pari al 50% dell’importo complessivamente assegnato di c 1.032.000,00 (unmilionetrentaduemila/00), somma
rendicontata come da verbale di collaudo tecnico-amministrativo di cui alla fase IV del C. di P. Misura 5.2 POR 2000/2006,
trasmesso con nota prot. n. 1135 del 10/2/2006;
CHE con Decreto del Dirigente di Settore n. 2065 del 10/3/
2006, è stata erogata la somma di c 309.600,00 (trecentonovemilaseicento/00), pari al 30% dell’importo complessivamente assegnato di c 1.032.000,00 (unmilionetrentaduemila/00);
Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituire parte integrante e sostanziale del presente provvedimento:
Di imputare la somma di c 206.400,00 (duecentoseimilaquattrocento/00) sul capitolo n. 2521202 (U.P.B. 3.1.02.01.02) impegno n. 2103 dell’11/7/2003, che presenta la necessaria disponibilità;
Di liquidare alla Fondazione Roberta Lanzino di Rende (CS) –
C.F.: n. 024692550787, la somma di c 206.400,00 (duecentoseimilaquattrocento/00), accreditando la stessa sul c/c n. 151771/
1/29 – ABI 3067 – CAB 80882 – presso CARIME – agenzia n. 2
di Rende (CS);
Di dare atto che si sono realizzate le condizioni stabilite dagli
artt. 43 e 45 della L.R. 8/2002;
Di provvedere all’invio in originale, del presente decreto al
Dipartimento della Segreteria Generale della Giunta regionale;
Di dare mandato al Settore Ragioneria per le successive e conseguenti determinazioni;
Di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento
sul BURC.
Catanzaro, lì 3 maggio 2007
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Bonura
DECRETO n. 5373 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Iannone Concetta – Botricello (CZ). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PRESO ATTO del relativo verbale di collaudo tecnico-amministrativo di cui alla fase IV del C. di P. Misura 5.2 POR 2000/
2006, trasmesso con nota prot. n. 6765 del 6/9/2006;
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
CHE la signora Iannone Concetta nata a Botricello (CZ) il 10
gennaio 1967 P.IVA 02598470793 residente in Botricello (CZ)
alla Via Milano n. 54, titolare di un progetto Imprendigiovani 2,
con nota prot. n. 2613 del 22/3/2007, ha rendicontato la spesa
relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del
40% del contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
13321
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Iannone Concetta;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Iannone Concetta nata a Botricello (CZ) il 10 gennaio 1967 P.IVA
02598470793 residente in Botricello (CZ) alla Via Milano n. 54,
la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del
progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso la Banca di Credito Cooperativo
Centro Calabria sede di Cropani Marina c/c n. 01000005022 ABI
08258 CAB 42960, intestato alla stessa, ex impegno n. 3794
dell’1/9/2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13322
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5374 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Biasi Eleonora Rosa – Reggio Calabria (RC). POR Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di
c 16.941.300,00;
CHE la signora Biasi Eleonora Rosa nata a Reggio Calabria il
3 marzo 1975 P.IVA 02385960808 residente in Reggio Calabria
alla Via Galileo Ferraris n. 5, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 3132 del 13/4/2007, ha rendicontato la
spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad c 9.660,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Biasi Eleonora Rosa;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Biasi
Eleonora Rosa nata a Reggio Calabria il 3 marzo 1975 P.IVA
02385960808 residente in Reggio Calabria alla Via Galileo Ferraris n. 5, la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in
c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 9.660,00
(novemilaseicentosessantaeuro) tramite accredito presso Banca
Carime Agenzia n. 3 c/c n. 10317 ABI 03067 CAB 16301 CIN
«N», intestato alla stessa, ex impegno n. 3793 dell’1/9/2004
giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5375 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Angelini Iolanda – Vallelonga. POR Calabria 2000-2006
Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13323
CHE la signora Angelini Iolanda nata a Vibo Valentia il 19
settembre 1977 P.IVA 02773720798 residente in Vallelonga
(VV) alla Contrada Cuturella, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 3049 del 10/4/2007, ha rendicontato
la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Angelini Iolanda;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Angelini Iolanda nata a Vibo Valentia il 19 settembre 1977 P.IVA
02773720798 residente in Vallelonga (VV) alla Contrada Cuturella, la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca Popolare di Crotone
Agenzia di Vibo Valentia c/c n. 873651 ABI 05256 CAB 42830,
intestato alla stessa, ex impegno n. 3793 dell’1/9/2004 giusta
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13324
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5376 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Tinello Giuliana – Squillace (CZ). POR Calabria 20002006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani
2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
CHE la signora Tinello Giuliana nata in Svizzera il 15 agosto
1972 P.IVA 02773530791 residente in Squillace al Viale Cassiodoro n. 5, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con nota
prot. n. 933 del 2/2/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla
prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del
contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Tinello Giuliana;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Tinello
Giuliana nata in Svizzera il 15 agosto 1972 P.IVA 02773530791
residente in Squillace (CZ) al Viale Cassiodoro n. 5, la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del progetto
«imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca di Credito Cooperativo di Montepaone Filiale di Squillace c/c n. 002010000400 ABI 08126 CAB
88780 CIN «O», intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/
9/2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione
amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5377 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Benvenuto Nadia – Buonvicino (CS). POR Calabria
2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
c 6.140.700,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di
c 16.941.300,00;
13325
CHE la signora Benvenuto Nadia nata a Belvedere Marittimo
(CS) il 5 febbraio 1980 P.IVA 02554590782 residente in Buonvicino (CS) alla Contrada Puma n. 45, titolare di un progetto
Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 2652 del 27/3/2007, ha rendicontato la spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad
c 5.157,80;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Benvenuto Nadia;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
DECRETA
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Benvenuto Nadia nata a Belvedere Marittimo (CS) il 5 febbraio 1980
P.IVA 02554590782 residente in Buonvicino (CS) alla Contrada
Puma n. 45, la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in
c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 5.157,80
(cinquemilacentocinquantasetteeuroottantacentesimi) tramite
accredito presso Banca Carime c/c n. 10340 ABI 03067 CAB
80710 CIN «K», intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/
9/2004 giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione
amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
13326
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5378 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Ciccarelli Maria Margherita – Parghelia (VV). POR
Calabria 2000-2006 Asse III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
CHE la signora Ciccarelli Maria Margherita nata a Tropea
(VV) il 6 agosto 1958 P.IVA 01546130798 residente in Parghelia
(VV) alla Via Rione Aria n. 2/A, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con nota prot. n. 945 del 2/2/2007, ha rendicontato la
spesa relativa alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Ciccarelli Maria Margherita;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
DECRETA
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Ciccarelli Maria Margherita nata a Tropea (VV) il 6 agosto 1958 P.IVA
01546130798 residente in Parghelia (VV) alla Via Rione Aria n.
2/A, la 2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca Popolare di Crotone
Filiale di Tropea c/c n. 3645 ABI 05256 CAB 42820 CIN «G»,
intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004 giusta
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di c
16.941.300,00;
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5379 del 4 maggio 2007
Liquidazione II anticipazione contributo in c/capitale a favore Loccisano Laura – Locri. POR Calabria 2000-2006 Asse
III F.S.E. Mis. 3.13d. «Progetto Imprendigiovani 2».
13327
CHE la signora Loccisano Laura nata a Martone (RC) il 5
febbraio 1968 P.IVA 02380560801 residente in Locri (RC) alla
Via Matteotti n. 3, titolare di un progetto Imprendigiovani 2, con
nota prot. n. 2549 del 21/3/2007, ha rendicontato la spesa relativa
alla prima anticipazione ed ha richiesto l’erogazione del 40% del
contributo in c/capitale pari ad c 10.000,00;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
CHE l’ufficio competente, sulla base dell’istruttoria compiuta,
ha dichiarato la sussistenza dei requisiti, per procedere all’erogazione della II anticipazione, pari al 40% del contributo in c/capitale, a favore del beneficiario Signora Loccisano Laura;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i Decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta regionale n. 720 del 3/10/2006 con
la quale il Dott. Francesco Petramala è stato designato Dirigente
Generale;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 284
del 24/10/2006 che conferisce l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento n. 10 al Dott. Francesco Petramala;
CHE esistono le condizioni per la liquidazione della seconda
anticipazione in c/capitale, pari al 40%, e che, pertanto, si sono
realizzate le condizioni previste alla lettera B dell’art. 45 della
L.R. n. 8 del 4/2/2002;
CHE in fase di revisione di metà periodo le azioni incentivi e
servizi della Misura 3.11 (azione b e azione d) e Misura 3.13
(azione d e azione f) sono state accorpate così come previsto dal
complemento di programmazione del POR Calabria approvato
nella seduta del Comitato di sorveglianza del 7 dicembre 2004
(punto 3 dell’ordine del giorno);
TANTO PREMESSO:
VISTO il Decreto D.G. n. 2310 del 14/3/2007 con il quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore alla Dott.ssa
Michelina Ricca;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 584 del 26 agosto 2004
con la quale è stata approvata l’attuazione degli incentivi economici alle persone per il lavoro autonomo e per l’avvio di nuove
imprese sotto forma di prestito d’onore progetto «Imprendigiovani 2»;
VISTA la L.R. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 4794 dell’1/4/2005
con il quale è stata approvata la graduatoria di merito;
CONSIDERATO:
CHE con Delibera Giunta Regionale n. 584 del 26/8/04 si è
proceduto all’impegno delle somme necessarie per la copertura
del finanziamento del progetto «Imprendigiovani 2», per complessivi c 10.941.300,00 di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3795 dell’1/9/04 di
c
974.700,00
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n.
3796 dell’1/9/04 di
c 5.166.000,00
TOTALE
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la legittimità e la regolarità
dell’atto medesimo;
VISTO il Decreto Dirigente Generale n. 20972 del 22/12/2005
con il quale viene approvata la graduatoria definitiva dei progetti
ammessi a finanziamento;
VISTA la delibera Giunta Regionale n. 16552 del 4/12/2006
con la quale si autorizza il Settore n. 35 per l’erogazione della
seconda anticipazione;
SU proposta del Dirigente di Settore che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e del documento istruttorio di cui sopra, attesta
la legittimità del presente provvedimento:
c 6.140.700,00
DECRETA
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3793 dell’1/9/04 di
c 1.096.200,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n.
3794 dell’1/9/04 di
c 3.704.400,00
TOTALE
c 4.860.600,00
CHE con delibera Giunta Regionale n. 369 del 22/3/2005 è
stato autorizzato l’incremento del finanziamento disposto con
D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 per c 6.000.000,00 successivamente
impegnati con Decreto Dirigente Generale n. 20741 del 19/12/
2005, di seguito riportati:
Misura 3.11 Capitolo 3421111 Impegno n. 5847 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Misura 3.13 Capitolo 3421113 Impegno n. 5846 del 19/12/05
di c 3.000.000,00
Per le motivazioni che qui si intendono integralmente riportate
ed approvate:
DI erogare in favore del soggetto beneficiario Signora Loccisano Laura nata a Mortone (RC) il 5 febbraio 1968 P.IVA
02380560801 residente in Locri (RC) alla Via Matteotti n. 3, la
2a anticipazione relativa al 40% del contributo in c/capitale del
progetto «imprendigiovani 2», pari ad c 10.000,00 (diecimilaeuro) tramite accredito presso Banca San Paolo Banco di Napoli filiale di Locri c/c n. 100000001412 ABI 01010 CAB 81410
CIN «A», intestato alla stessa, ex impegno n. 3794 dell’1/9/2004
giusta D.G.R. n. 584 del 26/8/2004 andata in perenzione amministrativa.
Il presente decreto verrà pubblicato sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 4 maggio 2007
Dott.ssa Michelina Ricca
CHE pertanto l’impegno complessivo risulta essere di
c 16.941.300,00;
13328
13-6-2007 Supplemento straordinario n. 2 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 10 dell’1 giugno 2007
DECRETO n. 5380 del 4 maggio 2007
Erogazione saldo IIo semestre 2006 – Comunità Alloggio
per Disabili Mentali «S. Antonio» - Campana (CS).
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.G.R. del 21 giugno 1999, n. 2661 «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. n. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93
e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da
quella della gestione»;
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000 «Rettifica del punto
4 del D.P.G.R. del 24/6/1999, n. 354»;
VISTA la D.G.R. n. 770 dell’11 novembre 2006, avente ad
oggetto: Ordinamento Generale delle Strutture organizzative
della Giunta regionale (art. 7, L.R. n. 31/2002);
VISTO il D.D.G. n. 2314 del 14/3/2007 con il quale il Dirigente Generale Dr. Franco Petramala, conferisce al Dott. Bonura
Antonino, nato a Messina l’8/3/1944, l’incarico di Dirigente del
Settore n. 2 «Politiche Sociali, Politiche della Famiglia, Servizio
Civile, Volontariato e Terzo Settore»;
VISTA la L.R. n. 23 del 5 dicembre 2003, recante «Realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali nella
Regione Calabria (in attuazione della Legge n. 328/2000)»;
PREMESSO:
CHE, questo Settore sta predisponendo tutti gli atti necessari
per il trasferimento ai Comuni delle competenze amministrative
in materia di assistenza in attuazione della L.R. n. 23/2003;
CHE, la Comunità Alloggio per Disabili Mentali «S. Antonio»
in Campana (CS), ha regolarmente presentato i prospetti contabili e fatture relative per l’erogazione del saldo 2006;
CHE, l’Ufficio ha verificato analiticamente le contabilità relative al pagamento delle quote sociali per la struttura interessata;
SU CONFORME proposta del Funzionario Responsabile del
Procedimento, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta
dalle strutture interessate;
DECRETA
Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate per costituirne parte integrante e sostanziale del presente:
DI LIQUIDARE alla Comunità Alloggio per Disabili Mentali
«S. Antonio» in Campana (CS), Partita I.V.A. 01606730784, la
somma di c 28.427,52, quale erogazione saldo 2006;
DI AUTORIZZARE la Ragioneria della Regione Calabria,
alla conseguente emissione dell’ordinativo di pagamento in favore della Cooperativa Sociale a r.l. per la Comunità Alloggio
per Disabili Mentali «S. Antonio» in Campana (CS) da accreditarsi presso la Banca Nuova, Filiale di Oriolo, codice ABI 5132 –
codice CAB 80840.2 – c/c n. 106251;
DI IMPUTARE la spesa di c 28.427,52 sul capitolo 4331103
del Bilancio 2007, giusto impegno di spesa n. 4210 del 4/12/
2006, assunto con D.D.G. n. 17888 del 12/12/2006 codice gestionale 1633;
DI DARE ATTO che si sono create le condizioni stabilite per
la liquidazione della spesa così come previsto dall’art. 45 L.R. n.
8 del 4/2/2002;
DI AUTORIZZARE la Ragioneria Gen