A Cadarache, nelle vicinanze di Marsiglia, è iniziata la costruzione

Commenti

Transcript

A Cadarache, nelle vicinanze di Marsiglia, è iniziata la costruzione
A Cadarache, nelle vicinanze di Marsiglia, è iniziata la costruzione di ITER (www.iter.org),
reattore sperimentale il cui scopo è dimostrare la fattibilità scientifica e tecnologica della
fusione nucleare come fonte di energia inesauribile, rispettosa dell’ambiente, sicura ed
economicamente competitiva. Se ITER avrà successo, sarà possibile alimentare la rete con
grandi quantità di energia a basso costo e, soprattutto, a basso tasso di inquinamento.
Alla realizzazione di ITER, che ha un valore complessivo di 10 miliardi di euro, partecipano
Unione Europea, Corea, Federazione Russa, Giappone, India, Repubblica Popolare Cinese e
Stati Uniti. Solo per la costruzione del reattore sono previsti 10 anni di lavori, e altri 20 per
il passaggio dalla fase sperimentale a quella operativa, con l’immissione di energia nella
rete.
ITER (“il percorso” ma anche acronimo per International Thermonuclear Experimental
Reactor) sarà dunque la maggiore impresa scientifica e tecnologica dei prossimi decenni,
che richiederà un grande impegno dei laboratori di ricerca coinvolti ma anche una notevole
partecipazione da parte dell’industria, sia nelle aree convenzionali – basti pensare che a
Cadarache occorre costruire tutto, dalle strade alla scuola internazionale - sia in quelle più
specialistiche, ad alto contenuto tecnologico.
L’Unione Europea ha costituito per ITER un’Agenzia, dal nome Fusion for Energy, che ha
sede a Barcellona. Ad essa si affianca un’Agenzia francese, che vede la partecipazione del
governo centrale e delle amministrazioni locali della regione P.A.C.A. (Provence, Alpes,
Côte d’Azur). L’Agenzia europea ha il compito di predisporre e aggiudicare le gare e
stipulare i contratti per le forniture relative al reattore (dentro i cancelli), mentre l’Agenzia
francese gestirà i contratti e le forniture relative a tutto ciò che verrà costruito fuori dai
cancelli. Le gare stanno per partire: una grande opportunità, dunque, per le nostre imprese.
Ecco perché il 26 ottobre, la Camera di Commercio di Genova, con Unioncamere nazionale,
Unioncamere ligure, ENEA, DINTEC e il supporto di WTC Genoa e IIC, Istituto
Internazionale delle Comunicazioni organizza una giornata di formazione/informazione per
le imprese dal titolo: ITER: dalla fusione l’energia per il nostro futuro.
La giornata prevede, dopo i saluti di apertura del Ministro per l’Università e la Ricerca
Fabio Mussi e delle autorità locali, l’illustrazione del progetto ITER e la presentazione del
sito di Cadarache. La mattinata si concluderà con una Tavola Rotonda cui parteciperanno
rappresentanti del mondo imprenditoriale italiano.
Nel pomeriggio i lavori riprenderanno con la presentazione delle opportunità e delle
modalità di fornitura e subfornitura per l’allestimento del sito e la costruzione del reattore.
Verranno illustrati infine i servizi informativi e di accompagnamento che la Camera di
Commercio di Genova metterà a disposizione delle Aziende interessate alla partecipazione
al progetto.
in collaborazione con
e con il supporto di

Documenti analoghi

Progetto Iter, energia più pulita e inesauribile - Ufficio Stampa

Progetto Iter, energia più pulita e inesauribile - Ufficio Stampa Progetto Iter, energia più pulita e inesauribile Tra due anni parte la costruzione del reattore sperimentale di fusione termonucleare. Sarà pronto nel 2018. La sede sarà il sito francese di Cadarac...

Dettagli

recensione per itis - ITIS Galileo Galilei

recensione per itis - ITIS Galileo Galilei gestione, al controllo, alla sicurezza ed ai costi di un’opera simile. Sarà presente la D.ssa P.Batistoni dell’ENEA di Frascati, per lo sviluppo divulgativo di ITER e l’Ing. A.Bragagni della Tratos...

Dettagli