- Fondazione del Monte

Commenti

Transcript

- Fondazione del Monte
Bologna, 1 Marzo 2013
La Stagione dell’Oratorio San Filippo Neri
marzo- maggio 2013
Dentro la cornice dell’Oratorio di San Filippo Neri continuano gli appuntamenti organizzati dalla
Fondazione del Monte per la stagione primaverile del 2013: incontri, concerti, rassegne e spettacoli che
coinvolgono l’affezionato e variegato pubblico della città di Bologna da marzo a maggio. Tanti e diversi
gli argomenti degli incontri e i fasci di attività previsti per il prossimo trimestre prima della pausa estiva.
Burattini in Oratorio è un ciclo di due spettacoli pensati per un pubblico di adulti e bambini, tra
commedie farsesche e favole suggestive interpretate dalla compagnia “Burattini di Riccardo”. Proprio il
10 marzo alle ore 16.30 il primo appuntamento del ciclo “Burattini in Oratorio” apre anche la stagione
dell’Oratorio con la commedia farsesca Casa Squizzagnocchi. L’altro spettacolo previsto per il 17 marzo
alle ore 16.30 è la favola suggestiva Sganapino e il Coniglietto Fatato.
“Tanto genio che grandina. Conversazioni musicali per il bicentenario verdiano” è un ciclo, a cura di Giovanni
Oliva, composto da quattro incontri. Il primo, previsto per il 15 marzo alle ore 21, è “L’amore
ond’ardo. Il trovatore: fiamme di passione, roghi di supplizio” con la partecipazione di Anna Malavasi
(mezzosoprano), Franca Moschini (pianoforte). Il secondo appuntamento, previsto per il 9 Aprile alle
ore 21, è “E tu m’amavi per le mie sventure. Otello: Dei crudeli e dèmoni umani”. Il terzo incontro dal
titolo “Orrenda, orrenda pace! La pace è dei sepolcri! Don Carlo: Noi facemmo ambedue un sogno
strano…” è previsto per il 23 aprile alle ore 21 con la partecipazione di Chiara Chialli (mezzosoprano) e
Amedeo Salvato (pianoforte). Chiude il ciclo di incontri “Tutto nel mondo è burla. Falstaff, una risata
vi seppellirà” previsto per il 16 maggio alle ore 21.
Il ciclo di spettacoli “Senza frac nero né cilindro”, è riproposto al pubblico dell’Oratorio per il secondo
anno e inizierà il 20 aprile con “Cipolla”; Tita Ruggeri eseguirà letture teatrali di poesie e brevi scritti
della poetessa Wislawa Szymborska alla quale, nel 1996, è stato conferito il premio Nobel. Il secondo
spettacolo dal titolo “Brigantesse” è previsto per il 4 maggio alle ore 21 e parla delle donne che furono
partecipi in prima linea di quella che fu la tentata Rivoluzione dell’Italia meridionale, trasformatasi in
una guerra civile tra il nuovo stato e il popolo. E’ una storia di donne, in un mondo di uomini, con
Raffaella Giancipoli e Antonella Iallorenzi. Produzione Compagnia Petra in collaborazione con Kuziba
Teatro. Il ciclo si conclude l’11 maggio alle ore 21 con “Nati in casa” con Giuliana Musso e Massimo
Somaglino; storia tutta al femminile che racconta la storia di una donna che fu levatrice in un paese di
provincia di un nord-est italiano ancora rurale. Ancora quindi le vite straordinarie di un gruppo di
donne protagoniste sul palcoscenico dell’Oratorio San Filippo Neri.
La programmazione da sempre si rivolge a vari tipi di pubblico. Per dare continuità alla fedeltà del
pubblico dei bambini, oltre agli spettacoli del ciclo “Burattini in Oratorio”, sono anche previsti due
appuntamenti col teatro: il primo, dal titolo “Storia di una gabbianella e di un gatto”, sarà il 14 aprile alle
ore 16.30 con Ullallà Teatro Animazione con Andrea Sara Toniolo per la regia di Stefano Questorio. Il
secondo appuntamento è previsto per il 21 Aprile alle ore 16.30 con “Da grande” con la Compagnia
Onda Teatro con Francesca Guglielmino e Fabiana Ricca per la regia di Bobo Nigrone.
Gli appuntamenti musicali si aprono il 16 aprile alle ore 16.30 con il concerto “I amîg ed Quinto” i
canten in bulgnais, con il Gruppo Corale Dialettale Bolognese in collaborazione con l’Associazione
Archiginèsi. Si prosegue il 28 Aprile alle ore 16.30 con il concerto in onore di S.Caterina da Siena in
collaborazione con l’Associazione Internazionale dei Caterinati. Il concerto, eseguito dalla Cappella
Musicale del Duomo di Milano diretta da Claudio Burgio, prevede anche musiche eseguite da Emanuele
Carlo Vianelli sull’organo dell’Oratorio ricostruito, a cura della Fondazione del Monte, sui disegni del
primo ‘600.
Si conclude la stagione concertistica il 6 maggio alle ore 21 con il concerto “Opus 16” W.A. Mozart
Quintetto K 452 in mi bemolle maggiore per pianoforte e fiati e L. van Beethoven Quintetto op. 16 in
mi bemolle maggiore per pianoforte e fiati con Rossana Calvi (oboe), Enrico Maria Baroni (clarinetto),
Guido Giannuzzi (fagotto), Andrea Leasi (corno), Gesualdo Coggi (pianoforte).
Lo spettacolo “La Maledizione. Il racconto del buffone e di sua figlia Gilda”, previsto per sabato 23
marzo alle ore 21 e replica domenica 24 marzo ore 16.30, riprende il centenario verdiano con temi
quali: la bellezza, la giustizia, la libertà, narrati per contrasto attraverso la deformità, l’ingiustizia,
l’oppressione. Una rilettura attuale e innamorata della tradizione. Preziose pagine del Rigoletto,
incastonate in un racconto musicale contemporaneo, per voci, pianoforte, percussioni e musica
elettronica. Musica di Giuseppe Verdi e Aurelio Scotto. Testo e regia Gabriele Duma.
Il 6 aprile alle ore 21 l’Oratorio ospiterà lo spettacolo “Vai pure” tratto dal testo Vai pure. Dialogo con
Pietro Consagra di Carla Lonzi, et al. / edizioni, 2011 1980. La filosofa femminista Carla Lonzi e il suo
compagno Pietro Consagra, scultore di successo, registrano una conversazione lunga quattro giorni che
segna la rottura. I due mettono a nudo i nodi più dolorosi dei rapporti d’amore e di potere, del ruolo
della donna nella società e nelle coppia, della posizione ambigua dell’artista e dell’intellettuale. Gli attori
danno voce e corpo a questo dialogo profondo e doloroso, ironico ma pieno di dolcezza, su una scena
essenziale che evoca il ruolo centrale dell’arte e della parola. Con Irene Guadagnini e Lorenzo Ansaloni,
drammaturgia e regia di Donatella Allegro.
Gli spettacoli si chiudono il 30 maggio alle ore 21 con “In bilico” in cui il trio di artiste Caterina Basso e
Claudia Catarzi (danzatrici) e Letizia Renzini (musicista) daranno vita ad una composizione
improvvisata che nasce appositamente per il luogo che le ospita. I corpi, nella tensione d’ascolto del
momento presente, creeranno in tempo reale geometrie e relazioni possibili, alla ricerca di un dialogo
tra danza, spazio e musica.
Il 26 marzo alle ore 16.30 sarà previsto l’incontro Shichiya: il prestito popolare su pegno nella storia
moderna giapponese. L’istituto finanziario più vicino al popolo giapponese moderno era denominato
Shichiya. Effettuava operazioni di prestito su pegno fino agli anni sessanta del Novecento. Con l’ausilio
di immagini la conferenza racconterà le vicende di questa peculiare istituzione fra XVI al XX secolo.
Intervengono Shunji Ooguro (Università di Osaka) e Maria Giuseppina Muzzarelli in collaborazione
con il Centro Studi sui Monti di Pietà e sul credito Solidaristico.
In data 28 maggio ore 16.30 sarà presentato l’altro incontro “Ebrei nell’Italia centro-settentrionale fra
tardo medioevo ed età moderna (secoli XV-XVIII)” presentazione del volume Numero 57-58 della
Rivista Cheiron (2012) curato da Marina Romani ed Elisabetta Traniello. La raccolta di saggi riuniti in
questo volume arricchisce le conoscenze sulla presenza e le attività delle comunità ebraiche in Italia.
Accanto ai temi più tradizionali della cittadinanza e delle professioni esercitate dagli ebrei, il volume si
segnala per l’ampio spazio dedicato ad aspetti meno noti come l’arte, il ruolo della donna, l’onomastica
e l’epigrafia. Intervengono Marina Romani e Maria Giuseppina Muzzarelli.
Via Manzoni si sta affermando come naturale spazio comune per iniziative di Palazzo Fava, del Museo
Civico Medievale e dell’Oratorio San Filippo Neri. E’ intenzione della Fondazione consolidare, per
quanto possibile, questo aspetto.
SCHEDA TECNICA:
Evento:
Conferenza Stampa presentazione programma Oratorio San Filippo Neri
marzo-maggio 2013;
Sede della conferenza:
Fondazione del Monte, via delle Donzelle, 2. Sala conferenze ore 12.00
Relatori:
Marco Cammelli, Maria Giuseppina Muzzarelli, Giovanni Oliva, Gabriele
Duma, Maurizio Sangirardi, Donatella Allegro.
Sede degli spettacoli:
Oratorio San Filippo Neri, via Manzoni 5, Bologna.
Sito web:
www.fondazionedelmonte.it;
http://www.fondazionedelmonte.it/Oratorio-di-S-Filippo-Neri.aspx
Gli spettacoli sono realizzati in collaborazione con: Teatro Comunale di Bologna ed il Conservatorio
G.B. Martini. Centro Studi sui Monti di Pietà e sul Credito Solidaristico. Associazione Archiginèsi.
Associazione Internazionale dei Caterinati
Gli spettacoli e le conferenze sono gratuiti ed aperti a tutti fino ad esaurimento dei posti. Gli spettacoli
sono prenotabili sul sito www.fondazionedelmonte.it alla pagina “Oratorio San Filippo Neri”. Non si
accettano prenotazioni telefoniche. Si raccomanda la massima puntualità, non sarà possibile entrare a
spettacolo iniziato.
Per informazioni 051225128
GALLERY:
1) Sganapino
2) Otello e Desdemona
3) Il coniglietto fatato
4) Duma-Franceschini
5) Tenda posta all’ingresso dell’Istituto recante l’ideogramma Shichi (pegno).
6) Irene Guardagnini e Lorenzo Ansaloni
7) Filippo II
8) Ullallà Teatro Animazione
9) Gruppo Corale Dialettale Bolognese
10) Tita Ruggeri
11) Francesca Guglielmino e Fabiana Ricca
12) Falstaff
13) La Cappella Musicale del Duomo di Milano
14) Raffaella Giancipoli e Antonella Iallorenzi
15) Ludwig van Beethoven
16) Giuliana Musso
17) Giuseppe Verdi
18) Copertina del volume “Ebrei nell’Italia centro-settentrionale fra tardo medioevo ed età moderna
(secoli XV-XVIII) presentazione del volume Numero 57-58 della Rivista Cheiron (2012).
19) Caterina Basso.
1)
2)
3)
4)
5)
6)
7)
8)
9)
10)
11)
12)
13)
14)
15)
16)
17)
18)
19)