La benzina aumenta? Meglio andare in bici!

Commenti

Transcript

La benzina aumenta? Meglio andare in bici!
SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1983
Poste Italiane spa - Spedizione in a.p. - D.L. 353/2003
(conv.in l.27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 - DCB Pc
GIOVEDÌ 6 SETTEMBRE 2012 - ANNO 30 N. 29 - EURO 0,20
Palazzo Uffici resta in agenda,
ma il sogno è ridimensionato
Pubblicità inferiore al 45% - Contiene IP
www.corrierepadano.it
WEEKEND
Il ritiro della giunta Dosi: priorità al lavoro e alla lotta all’evasione
POLLASTRI A PAGINA 4
Mobilità - La congiuntura economica favorisce il ritorno di antiche (e sane) abitudini
La benzina aumenta?
Meglio andare in bici!
Mercato Europeo,
Facsal poliglotta
A PAGINA 10
I rincari ai carburanti spingono sempre più piacentini a riscoprire la praticità della
due ruote. Decolla la ricerca dell’usato. Anche bus e car pooling per risparmiare
La benzina supera quota due euro al litro e il
gasolio varca l’euro e ottanta, e allora i piacentini corrono al riparo e riscoprono antiche
(e più sane) abitudini, come la vecchia cara
bicicletta per la quale decolla anche la richiesta dell’usato. Per risparmiare si ricorre
anche ad autobus e car pooling
Aumentano i ‘profili’ anonimi o falsi di under 20
Spazio 4: Tendenze
è maggiorenne
GAZZOLA A PAGINA 3
A PAGINA 8
Sviluppo
Val Trebbia e turismo,
a volte la soluzione
è copiare i più bravi
LOMBARDI A PAGINA 3
Fiorenzuola
Festa Multietnica,
solidarietà
per i bisognosi
IANNOTTA A PAGINA 6
Piacenza pettegola su internet,
‘sindrome’ da Gossip Girl
DOSSENA A PAGINA 5
Il calcio piacentino
prova a ricominciare
DA PAGINA 15
Corriere Padano
2
6 settembre 2012
VILLAGGIO GLOBALE
Italia/Francia - Tav, il presidente: “Un’opera fondamentale”
Monti: “Riforme
da fare anni fa”
Il premier: “Se fossero state poste in atto in precedenza,
oggi darebbero più respiro alle nuove generazioni"
“Non ho fatto promesse
sull’occupazione durante la
campagna elettorale”. Lo ha
detto, con ironia, il premier
Mario Monti al termine del bilaterale con il presidente della
Repubblica francese François
Hollande. “L’Italia ha posto in
atto una serie di riforme mirate
a rendere più facile la crescita:
semplificazioni, liberalizzazioni, riforma del mercato del lavoro”. Se queste riforme fossero state poste “in atto con la
stessa decisione tanti anni fa,
oggi darebbero più respiro alle
nuove generazioni”. “Avverto
il problema dell'occupazione
come centralissimo per l’economia e per la società italiana”. Il ciclo di consultazioni con
le parti sociali mira ad “attirare la loro attenzione sulla produttività e competitività. Mentre il governo si sforza, con
l’aiuto del parlamento, di adottare misure, occorre che anche
chi rappresenta le imprese e i
lavoratori acuisca gli sforzi da
parte sua per migliorare la produttività”.
L’intesa Italia-Francia - Sulla
Bce “ho ascoltato con particolare attenzione Hollande per
vedere se ci fosse una parola
con cui non fossi d'accordo, non
l'ho trovata”. Hollande aveva
detto subito prima di non voler
fare commenti. “La mia posizione è quella del Consiglio Ue
del 28 e 29 giugno: ovvero, che
ci sia la possibilità, attraverso il
meccanismo di stabilità, di intervenire insieme e rapidamente”. “Abbiamo potuto con-
Ferriere, delitto e polemica:
la replica di Daniele Novara
Pubblichiamo la replica di Daniele Novara (fondatore del Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti, nella foto al centro) alla lettera
della residente di Ferriere Fosca Lavezzi cui abbiamo dato spazio nel numero 27 di Corriere Padano.
statare e spingere ancora più avanti la nostra identità di vedute sulle relazioni bilaterali, sul
clima da ristabilire per rilanciare la stabilità dell’eurozona” e su questioni di politica estera.
La Tav va avanti - “E’ stato
convocato il prossimo vertice
bilaterale
intergovernativo
che si terra in Francia, ma sarà
il presidente Hollande a dirvi
qualcosa di più. Io sono lieto di
apprendere che avrà luogo a
Lione dando così un segno concreto della volontà dei nostri
due paesi per la completa realizzazione di quell’opera di fondamentale interesse quale è il
treno Torino-Lione”.
Hollande: “Salvare Spagna e
Grecia” - “Abbiamo identificato tre tappe per la zona euro: la
prima è far applicare le conclu-
sione del Consiglio europeo del
28-29 giugno”: così il presidente francese Francois Hollande.
Secondo, “riuscire a risolvere
la questione della Grecia che si
pone da mesi e che dopo il rapporto della troika permetterà
al Consiglio europeo del 18-19
ottobre di portare avanti il piano per tenere la Grecia nella zona euro, poi la questione Spagna da risolvere. Per cui in Consiglio Ue dobbiamo trovare soluzioni per Spagna e Grecia”.
Terza tappa sarà a fine anno
per unione bancaria e approfondimento unione monetaria.
“E' compito di tutti coloro che
possono intervenire nella zona
euro dare il loro contributo,
compresa la Bce che prenderà
decisioni in conformità al suo
presidente”.
(Agenzia Dire, www.dire.it)
Intendo rassicurare la lettrice del Corriere Padano, signora Fosca Lavezzi, che non era assolutamente mia intenzione offendere in alcun modo la sensibilità e la dignità degli abitanti di Ferriere che hanno vissuto il dramma dell’omicidio
di Annalisa Lombardi compiuto con una particolare efferatezza il 24 luglio scorso. Ai cittadini di
Ferriere esprimo tutta la mia solidarietà.
Alcune delle mie frasi e parole, prese fuori dal contesto del ragionamento complessivo, acquistano un senso
che non vogliono e non possono avere.
Sono molto dispiaciuto che questo abbia creato ulteriore dolore. Ho inavvertitamente toccato delle corde delicatissime.
Cerco allora di chiarirmi. Il mio intento era di provocare una riflessione
sui temi della violenza e sui tanti luoghi comuni corrispondenti (ad esempio: “Ma dove è il movente?”).
Il caso dell’omicidio di Ferriere si presta a fare
chiarezza sulla matrice di follia di ogni violenza.
Anche quando gli psichiatri, come ad Oslo, arrivano a dichiarare Breivik capace di intendere e
di volere. Qualsiasi persona di buon senso si
chiede legittimamente come può un essere umano normale decidere di andare a fare il tiro a segno per abbattere e uccidere 77 ragazzi in vacanza in un campeggio su un’isola.
Da trent’anni faccio ricerca su questi temi prevalentemente a partire da un versante pedagogico. Due cose continuano a colpirmi e inquietarmi. L’attrazione per la violenza, per le armi,
per la guerra che ancora serpeggia nei discorsi,
negli spettacoli, nei commenti, quasi che non bastassero tutti gli orrori e le crudeltà che hanno
accompagnato la storia umana anche negli ultimi secoli.
E poi la mistificante abitudine di confondere la
violenza col normale litigio, usando ad esempio
il termine conflitto come sinonimo di guerra, come se una discussione fra genitori e figli adolescenti fosse la stessa cosa del bombardamento
su Tripoli.
In entrambi i casi la violenza viene banalizzata,
resa leggera e inconsistente. Quasi come in un videogioco dove l’avversario lo puoi abbattere
senza tanti patemi e senza tante complicazioni. A un certo punto, al di là
del dolore, ho avuto paura che anche
a Ferriere potesse partire questo
film, più tragico che la violenza stessa. Così non è stato e oggi a distanza di
un mese e mezzo si può dire che la condanna della violenza è stata unanime
senza alcun tentativo di giustificazione.
Al di là dei fraintendimenti o delle
mie parole fuori misura, penso che valga la pena
continuare a riflettere e a domandarsi. Ma specialmente a lavorare perché la storia non ripeta
le sue crudeltà.
Per questo credo nel lavoro educativo che oggi
risulta purtroppo sempre più marginale, confinato in un mondo puramente femminile piuttosto che essere condiviso da tutta la società.
Questo è anche l’impegno dell’istituto che dirigo (Centro Psicopedagogico per la pace e la gestione dei conflitti) nato proprio a Piacenza nel
lontano 1989 per costruire una cultura che sappia mettere le nuove generazioni in una convivenza fatta di vera sicurezza e fiducia reciproca.
Daniele Novara
Roma è la capitale
anche del fotovoltaico
In un ipotetico podio del
fotovoltaico italiano, a
Roma spetterebbe la
medaglia d’oro “con 4.397
installazioni, seguita da
Perugia con 1.573 e Padova
con 1.339”.
Questi i risultati di
un’elaborazione
dell’ufficio studi Ubisol su
dati Gse.
E proprio alla Fiera di
Roma è la settimana (fino a
venerdì) di ‘ZeroEmission
Rome 2012’, la
manifestazione dedicata a
energie rinnovabili,
sostenibilità ambientale,
lotta ai cambiamenti
climatici ed emission
trading. Quest’anno la
manifestazione - estesa su
quattro padiglioni e oltre
40 mila quadri espositivi,
con la partecipazione di
350 espositori, di cui 80
provenienti dall'estero in
rappresentanza di 19 Paesi
- ha deciso di ospitare, nel
suo ambito, anche lo
svolgimento del salone 'Pv
Rome Mediterranean',
dedicato alle tecnologie
fotovoltaiche per il
Mediterraneo.
'ZeroEmission Rome
2012' si conferma quindi
come “l’appuntamento
completo - ha dichiarato
Marco Pinetti, presidente
di Artenergy publishing, la
società organizzatrice - per
la community della green
economy, un’opportunità
di business, ma anche di
salvaguardia del pianeta,
di attenzione alle
generazioni future. Un
'laboratorio' di sviluppo
sostenibile da condividere
insieme”.
(Agenzia Dire,
www.dire.it)
6 settembre 2012
Corriere Padano
3
IN PRIMO PIANO
Risparmiare - Sembra destinato ad aumentare anche nella nostra città il ricorso ai mezzi pubblici o al car pooling
Benzina troppo cara? Viva la bici!
I continui rincari ai carburanti portano i piacentini a riscoprire le due ruote
dell’offerta e delle tariffe del
servizio: molti potrebbero scoprirne (consultando i siti
www.setaweb.it www.tempiagenzia.com o al numero 840 000
216) vantaggi e convenienza'.
La corsa semplice in città è pari
FRANCESCA GAZZOLA
Se la benzina raggiunge quota
2 euro al litro e il gasolio arriva
a superare l'euro e ottanta, i
piacentini corrono al riparo e
riscoprono le antiche sane abitudini come la vecchia cara bicicletta. I negozi delle due ruote ricevono ogni giorno decine
di richieste di bici usate ma il
caro benzina – secondo le prime stime –produrrà anche la riscoperta dei mezzi pubblici ed
un maggiore interesse per i metodi di trasporto alternativi come il 'car pooling', la condivisione dell'auto tra persone che
svolgono ogni giorno lo stesso
tragitto. A Piacenza l’Indice
dei prezzi al consumo nel mese
di agosto ha registrato un incremento del +3,2% rispetto
allo stesso mese del 2011: a crescere in maniera esponenziale
sono soprattutto le spese per i
trasporti (+6,2% rispetto ad agosto 2011 e +2,8% rispetto a
luglio 2012). Secondo l’Osservatorio nazionale di Federconsumatori, ogni automobilista
spende quest'anno 588 euro in
più nella gestione della propria auto (tra benzina, assicurazione e manutenzione). E così se mantenere l'auto diventa
un lusso, i piacentini cominciano a cambiare le loro abitudini
di vita, dando un impulso alla
mobilità lenta: bicicletta e autobus possono rappresentare
la soluzione ideale al caro-ben-
Decolla la ricerca di biciclette usate.
Bus, incuriosisce la card magnetica.
Auto condivisa, risparmi fino al 75%
zina e ai nuovi blocchi al traffico che partiranno i primi di ottobre.
Tutti in sella
Nei negozi di biciclette è caccia alle bici usate: 'Quasi ogni
giorno – spiega Paolo Fellini
della Casa del Ciclo di via Poggi
- ricevo decine di richieste di biciclette usate, una domanda
che è notevolmente aumentata
negli ultimi mesi'. Complice il
continuo aumento del costo
della vita e l'arrivo delle stangate d'autunno: 'Una bicicletta
usata costa mediamente 50-60
euro contro i 200 euro di media
di una nuova. Il vero problema
– aggiunge Fellini – sono i continui furti di bici che quest'estate hanno avuto un'impennata notevole: l'invito è quello di
denunciare il furto subito e di
non incrementare questo mercato illegale'. ‘Tutti cercano le
biciclette usate perché i furti
sono all'ordine del giorno – incalza Paolo Tizzoni titolare di
Tuttociclismo di via Cella – che
sta innovazione tecnologica –
spiega Ripamonti – facilita e
velocizza le modalità di sottoscrizione e ricarica degli abbonamenti e consentirà di rendere più efficace il controllo
dell’evasione e migliorerà il
aggiunge:”La crisi incide anche sul mercato della biciclette: sono in pochi ad investire su
una bici nuova (che costa in media dai 200 ai 240 euro), in molti
si rivolgono all'usato che comincia a scarseggiare'. Usato o
no i piacentini sulle due ruote
sono aumentati negli ultimi anni: 'Tanta gente – (prevalentemente donne e professionisti
che lavorano in centro) –si reca
a lavoro in bicicletta anche nei
mesi più freddi', aggiunge Fellini. I vantaggi sono sotto gli occhi di tutti: zero spese, parcheggio immediato e il gusto di assaporare la città in maniera di-
versa, mantenendosi in forma.
Mezzi pubblici,
questi sconosciuti
Per abbattere il caro-benzina
un'altra soluzione c'è: la ricoperta dei mezzi pubblici, spesso sconosciuti agli automobilisti: 'I principali sondaggi effettuati da Tempi Agenzia dimostrano come la maggior parte
dei cittadini che utilizza esclusivamente l’auto– spiega il direttore tecnico di Tempi Agenzia, Paolo Ripamonti – non abbia la minima conoscenza
a 1,20 euro, la multicorsa (9 corse) costa 10 euro mentre il ticket giornaliero è pari a 3,50 euro per 24 ore. L'abbonamento
mensile studenti è pari a 27 euro, l'annuale (10mesi) 200 euro. 'In questo momento particolarmente difficile per i bilanci
delle nostre famiglie, il trasporto pubblico, - aggiunge
l'ingegnere Ripamonti - rappresenta ancor più una valida e
conveniente alternativa all’utilizzo dell’auto. Tale dinamica
verrà accentuata nei prossimi
mesi nei quali troveranno applicazione le misure contenute
nel piano Regionale della Qualità dell’Aria'. Da quest'estate
– inoltre- è stato introdotto il sistema tariffario unico integrato regionale 'MI MUOVO'. Entro il 15 ottobre i biglietti e gli
abbonamenti cartacei verranno sostituti da biglietti magnetici e da abbonamenti elettronici su carta contact-less. 'Que-
monitoraggio e la pianificazione del servizio'.
Piace il car pooling
Cresce l'interesse per il carpooling, la condivisione dell'auto tra persone che svolgono
ogni giorno lo stesso tragitto. “I
vantaggi sono numerosi: risparmio fino al 75% sul costo
della benzina, snellimento del
traffico e riduzione delle emissioni di CO² nell’aria. La promozione del carpooling tramite Tempi Agenzia – aggiunge
Ripamonti - rende Piacenza una città all’avanguardia che incrementa le proprie strategie
per uno sviluppo della mobilità
sostenibile. Visitando il sito
www.tempiagenzia.com (banner “Carpooling”) è possibile
visualizzare tutte le offerte/richieste di passaggio e conoscere regole e garanzie del servizio.
Val Trebbia e sviluppo,
copiamo i francesi
La stagione estiva che le piogge di questi
giorni sembrano congedare bruscamente è
stata calda dal punto di vista del termometro,
disastrosa per la siccità che ha inaridito i campi, faconda di polemiche sull'utilizzo dell'acqua dell'unico fiume della provincia, il Trebbia, e degli altri torrenti che solcano da sud a
nord il nostro territorio. Mentre torna d'attualità il dibattito sulla necessità di costruire un
invaso, con prevedibile e auguriamoci forte
opposizione di uomini e donne di buona volontà, proviamo in questa sede a fare un bilancio
dell'estate dal punto di vista turistico, quindi
economico, della principale valle del Piacentino. Assodato che il Trebbia costituisce il
principale richiamo per i visitatori, prendiamo atto che l'estate 2012, almeno a occhio, è
stata una stagione record per quanto riguarda
il numero di coloro che hanno cercato sollievo
alla calura nelle acque verdi del Trebbia, da
Rivergaro (a valle di acqua non ce n'era più) fino a Ottone. Ma non c'è di che gioire. Intanto il
numero forse più elevato di bagnanti occasionali, anche in agosto, soprattutto in agosto, denuncia la crisi che morde il Paese, e il Trebbia
costituisce la cartina di tornasole di una rinuncia alle vacanze o quantomeno di un loro drastico ridimensionamento. Inoltre, se ci concentriamo sul ritorno economico, ci accorgiamo che l'economia della valle non solo non ne
ha tratto beneficio, ma il fiume stesso, di quei
reiterati, disordinati, assalti da week end di
certo non si è giovato. Il discorso potrebbe essere lungo e riguarda l'incapacità politica di
valorizzare una risorsa naturalistica quasi
sempre sbandierata a sproposito.
Eppure, come sostiene Martino Frova - kayaker professionista e gran conoscitore di fiumi
di mezzo mondo - milanese stabilitosi a Marsaglia, dove i meandri del fiume finiscono sulle
cartoline, forse non sarebbe nemmeno così
complicato: basta copiare. Perché valli meno
attraenti della nostra, per esempio in Francia,
sono regolarmente valorizzate e diventano
(sono diventate già da tempo) meta di turismo, anche familiare, entusiasta e rispettoso
dell'ambiente? Perché i fiumi che solcano
quelle valli sono esaltati nella loro vocazione,
sono preservati nel loro ecosistema, sono resi
fruibili per sport fluviali più ricchi di estima-
Centrale 118, ancora nubi
Appello di Cavanna e Fornari
tori di quanto si pensi. Da noi, naturalmente,
non si va oltre la retorica campanilistica (la
valle più bella del mondo e simili autoconsolazioni) ma la presa di coscienza che un altro modello di sviluppo è possibile non è all'orizzonte. Eppure basterebbe andare a vedere appena al di là delle Alpi, parlare con gli amministratori locali, copiare appunto. Rendersi conto che i sabati e le domeniche estive lungo il
Trebbia oggi non sono caratterizzate da nessun tipo di turismo, nemmeno mordi e fuggi
(non c'è pernottamento, salvo in tenda sul greto).
Viceversa si tratta dell'assalto scomposto di
orde accaldate, appesantite da zaini e borse
sporporzionati, con viveri sufficienti per una
settimana consumati in un pomeriggio, palloni, sound system e spesso neanche un quotidiano da leggere. Salamelle, pane, sigarette,
pinne, fucili ed occhiali, tra l'altro, risultano
acquistati tutti in città, mentre i rifiuti, qualche volta, restano in loco.
Francesca Lombardi
(dosse) Ancora nubi sul destino del 118 piacentino, che scomparirebbe con l’unificazione della centrale operativa tra Piacenza, Parma e Reggio Emilia e la sede del 118 a Parma.
Per il presidente della Provincia Massimo
Trespidi “sarebbe una brutta anteprima della cosiddetta ‘Provincia della Grande Emilia’,
che da Piacenza arriva fino a Modena”. Per il
sindaco di Piacenza Paolo Dosi ci sono troppi
allarmismi, perchè “è tutto rimandato alla
riunione della conferenza socio sanitaria in
cui verrà illustrato il progetto, e al confronto
che ne seguirà”.
Le stesse rassicurazioni del presidente della
Regione Vasco Errani non hanno convinto
due medici molto noti dell’ospedale di Piacenza come Fabio Fornari (direttore del Dipartimento di Medicina nterna e Gastroenterologia) e Luigi Cavanna (direttore del Dipartimento di Onco-Ematologia), secondo i quali
il pronunciamento di Errani “appare molto
generico e non fuga alcuna delle nostre preoccupazioni”. Dati statistici alla mano (un piacentino su dieci si rivolge ogni anno al 118,
spesso per un pericolo immediato di vita; i
tempi di risposta alle chiamate sono “miracolosi, considerando la geografia della Provincia di Piacenza”; un cambiamento non garantirebbe un risparmio anche perchè si rischia
di disperdere un patrimonio in larga parte di
volontari come già accaduto altrove), Cavanna e Fornari strigliano parlamentari, assessori e consiglieri regionali piacentini (“Si limiteranno, ancora una volta, ad una sterile polemica verbale o passeranno ai fatti?”) e lanciano una sfida, invitando l’assessore regionale
alla Sanità Lusenti ed il presidente Errani ad
un pubblico dibattito a Piacenza sul futuro
della Centrale 118.
“Un dibattito pubblico vero, non politico precisano - ma tecnico, con contradditorio ‘alla pari’. Del resto lo stesso presidente Errani
ha affermato che la scelta del 118 sarà una
scelta condivisa. Ma chiediamo: condivisa
con chi? Al chiuso, nelle stanze del potere, fra
politici o all’aperto, ascoltando l'opinione dei
cittadini e i suggerimenti degli operatori sanitari?”.
Corriere Padano
4
6 settembre 2012
ATTUALITÀ POLITICA
Il ritiro di Giunta - Le priorità individuate dall’amministrazione Dosi
Palazzo Uffici in agenda,
però ridimensionato
Due mesi di verifica sul progetto di unificazione degli sportelli. Lotta più decisa
a evasione ed elusione fiscale. Forum per la semplificazione burocratica
MARCELLO POLLASTRI
Palazzo Uffici, l’eredità lasciata dall’ex sindaco Roberto
Reggi, resta in agenda, anche
se sarà sottoposto a un percorso di verifica di due mesi che
con ogni probabilità provocherà una revisione del progetto iniziale adeguato alle attuali condizioni di mercato; una nuova Irpef più “sociale” e
rispettosa dei bassi redditi; l’area della Pertite tutta verde
all’interno di un Psc che si vuole approvare entro gennaio
prossimo; e ancora un Forum
per la semplificazione burocratica. E poi cura dimagrante
per società partecipate e compensi degli amministratori,
ambiente da preservare, lavoro da incentivare e una Piacenza sempre più smart city. Come promesso in campagna elettorale è la continuità il tratto distintivo di un’amministrazione che nel chiuso dei chiostri di Santa Maria di Campagna, ha delineato le linee programmatiche del governo della città nei prossimi anni. Pochi voli pindarici, per la verità
quasi nessuno, e una promessa
che, se mantenuta, significherebbe molto per le lacunose
casse comunali: lotta all’evasione e all’elusione fiscale. Al
convento dei frati, dove si è tenuto il primo ritiro, sono sembrate sopite le tensioni che
hanno caratterizzato la gestazione della prima giunta Dosi.
Almeno per il momento.
Palazzo Uffici, avanti tutta.
Via ad un percorso di verifica
Confermata
la
volontà
dell’amministrazione di proseguire con il percorso avviato
otto anni fa, dettato dall’idea
di unificare le sedi comunali.
L’assessore ai Lavori Pubblici
Silvio Bisotti ha spiegato che
l’amministrazione si darà
“due mesi di tempo di verifica
per vedere le condizioni del
mercato e capire se procedere
in quella direzione. Ma l’obiettivo resta. Tutt’al più con qualche correttivo”.
PSC, approdo in Consiglio
e Pertite a verde
Avvio del percorso per approvare il Psc entro gennaio 2013.
Andrà in Consiglio entro dicembre con tutti gli allegati
(Rue, Regolamento verde, Regolamento zonizzazione acustica), “un tema centrale per lo
sviluppo della città” ha commentato Bisotti. Confermata
la volontà di tenere la Pertite a
verde.
Società partecipate più
magre e nuova farmacia
Prosegue il percorso di spending review sulle società partecipate. L’orientamento è
quello di intervenire dove possibile sul ridimensionamento
del peso degli organi di governo delle partecipate, “dove già
siamo intervenuti riducendo il
compenso degli amministratori” ha detto l’assessore Francesco Timpano. “Allo stesso
tempo il Comune ritiene che le
partecipate siano strategiche
per i cittadini. Si risparmierà
dal 20 al 40%, la scelta del Comune del revisore unico va
nella direzione del risparmio
di un 50%”. Da annotare che la
sede delle Farmacie Comunali
si sposterà da piazzale Velleia
a Corso Europa (all’altezza
dell’Esselunga). In progetto
l’ipotesi di apertura di una
nuova farmacia in zona stazione.
Forum semplificazione
burocratica
Verrà avviato un forum per la
semplificazione burocratica,
“è un impegno preso con le categorie economiche” ha aggiunto Timpano. “Ma la situazione è già attualmente positiva”.
E ancora: in cantiere una iniziativa di sostegno ai consorzi
fidi per sostenere il credito alle imprese e lavorare sul tema
delle imprese giovanili con ulteriori manovre. Infine mantenere il sostegno all’università
e alla ricerca. “Oggi abbiamo
un comparto con mille addetti.
Dobbiamo mantenere e, se
possibile, far crescere questo
numero”.
Commercio, innovazione
e servizi al cittadino
L’assessore al Commercio
Katia Tarasconi ha illustrato
le idee scaturite dal ritiro: un
progetto per il caro estinto, un
prezzo base per i funerali, ampliamento servizi Quic (utilizzando Poste o Tabaccherie per
alcuni prodotti comunali),
nuovi punti wi-fi in città, Internet veloce a Ivaccari entro la fine dell’anno), una cabina di re-
ne percorsi di legalità”. Si inizierà anche l’opera di messa in
di scurezza delle piste ciclabili.
"Ne stiamo valutando l’opportunità, ma in questo momento spendere soldi dei cittadini mi pare alquanto fuori
luogo". Se non è proprio una
Tra le urgenze alle quali far fronte,
con la crisi, anche quella di incidere
di più nelle politiche per il lavoro
gìa per le frazioni. Partecipazione, il Comune valuta la possibilità di un dialogo utente-Comune per svariati problemi, un’area di sgamba mento cani condivisa e il nuovo regolamento per le colonie feline.
Il sindaco Paolo Dosi ha poi
annunciato che occorrerà “investire nel concetto di smart
city (città intelligente) utilizzando canali di finanziamenti
europei che, ci auguriamo, saranno compensativi delle minori risorse. In concreto: risparmi energetici, ottimizzazione risorse, diffusione strumenti informatici, e altri ambiti”.
Infine investire ancora nella
sicurezza, “sarà più presente il
presidio di prossimità coniugato con formazione e diffusio-
bocciatura dell’ipotesi di ricorso, poco ne manca. Il presidente della Provincia di Piacenza Massimo Trespidi per il
momento tira il freno sulla
possibilità che l’ente di via Garibaldi intraprenda la strada
del ricorso al Tar del Lazio contro il decreto del governo sul
taglio delle Province.
Nel frattempo si sta allargando il fronte "giudiziario" delle
Province contrarie all’eliminazione decisa dal Governo
all’interno della Spending review. Secondo il "Corriere della Sera" a Matera, che ha già
proceduto al ricorso, e ai cinque enti che hanno già approvato atti formali (Lodi, Treviso, Rovigo, Sondrio e Lecco),
se ne potrebbero aggiungere
altre fino ad arrivare alla considerevole quota di quaranta,
ta al contenimento dei costi e
alle soppressione degli sprechi".
Intanto, nei giorni scorsi, il
presidente Trespidi ha approfittato dell’inerzia per stron-
pari quasi al numero di Province che saranno salvate, 43,
comprese le dieci città metropolitane.
"Ho già consultato un legale
ed effettivamente potrebbero
essere sollevati profili di incostituzionalità al decreto governativo, tuttavia affronteremo
la questione in giunta nei prossimi giorni - precisa Trespidi - e
la valuteremo con attenzione,
se saremo sollecitati anche dal
consiglio provinciale. Ma prima di impegnare risorse dei
piacentini ci penseremo bene,
anche perchè la mia amministrazione è sempre stata molto
attenta al contenimento dei
costi e alle soppressione degli
sprechi".
Se la via del ricorso al Tar, già
perseguita da altre realtà provinciali, appare remota, Trespidi afferma che nei prossimi
giorni proseguirà il confronto
con tutti i livelli della società
piacentina e incontrerà il presidente della Regione Vasco
Errani.
Quest’ultimo a Piacenza, ospite della festa Pd, aveva sostenuto che nel riordino delle
province "Piacenza avrà il ruolo che le spetta". "La riforma
del governo è un pasticcio - sottolinea Trespidi - ma la vera
partita è quella delle competenze, delle funzioni e della
collocazione del personale negli enti riformati e i prossimi
giorni saranno cruciali"
Trespidi boccia la Grande Emilia
ma frena sul ricorso al Tar
Prima la ventilata ipotesi di
un ricorso al Tar, poi il dietrofront: "Ne stiamo valutando
l’opportunità, ma in questo
momento spendere soldi dei
cittadini mi pare alquanto fuori luogo".
Mentre molte Province d’Italia hanno già pigiato il piede
sull’acceleratore, il presidente della Provincia di Piacenza
Massimo Trespidi pare ancora
temporeggiare, in attesa che
forse il Consiglio provinciale
dia segnali in un qualche senso.
Dopo una micro-pausa agostana la questione riordino
delle Province, uscita dal decreto di spending review, torna prepotentemente alla ribalta. "Ho già consultato un
legale ed effettivamente potrebbero essere sollevati pro-
fili di incostituzionalità al decreto governativo, tuttavia affronteremo la questione in
giunta nei prossimi giorni precisa Trespidi - e la valuteremo con attenzione, se saremo sollecitati anche dal consiglio provinciale. Ma prima di
impegnare risorse dei piacentini ci penseremo bene, anche
perchè la mia amministrazione è sempre stata molto atten-
care l’ipotesi di provincia
Grande Emilia, l’area che vedrebbe accorpate le province
di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena: “Chi oggi insiste per la grande Provincia
dell’Emilia con un territorio
di due milioni di abitanti, non
fa che spingere Piacenza verso
la Lombardia. E’ un’ipotesi
che continua a non convincermi. Poiché secondo il Governo
le nuove province dovrebbero
diventare enti di secondo livello eletti da assemblee di
sindaci e amministratori locali, pensiamo cosa significhi
riunire rappresentanti di due
milioni di abitanti. La nostra identità verrebbe affogata”.
Infine Trespidi non ha mancato di polemizzare con il collega parmigiano Bernazzoli
che, invece, aveva sponsorizzato la provincia Grande Emilia: “Nell’ipotesi Grande Emilia, Parma sarebbe il capoluogo perché ha il maggior numero di abitanti. Ci credo che
Bernazzoli preme. Tuttavia le
realtà maggiormente penalizzate sarebbero Modena e Piacenza”.
Marcello Pollastri
6 settembre 2012
Corriere Padano
5
ATTUALITÀ
Tendenze locali - I curiosi effetti cittadini della passione per la celebre serie tv
Piacenza pettegola
in stile ‘Gossip Girl’
Tra gli under 20 dilaga la moda di crearsi su internet falsi profili tramite i quali
poter diffondere post pubblici o mail private su amori o tradimenti dei coetanei
però: solo le iniziali, o il nome
intero più l’iniziale del cognome): scatta così la rincorsa a
capire chi siano i malcapitati
oggetti del post, senza troppe
domande sull’attendibilità di
quanto riportato, ma soprattutto a cercare di indovinare
chi - mostrando anche di disporre di un’invidiabile quan-
ANDREA DOSSENA
La “sindrome da Gossip Girl”
torna a spopolare tra gli under
20 piacentini, dilagando via
Facebook e accendendo la discussione nelle chat e nei forum.
A giudicare da quanto sta
succedendo su internet, insomma, l’avvicinarsi dell’inizio del nuovo anno scolastico
sembra aver riacceso la moda
(solo in nuce lo scorso anno) di
crearsi in rete un falso profilo
virtuale - il cosiddetto “fake” celando la propria vera identità con il preciso obiettivo di imitare l’inafferrabile “Gossip
Girl”, nickname del celebre
personaggio che nella omonima serie tv statunitense svela
notizie imbarazzanti, segreti e
tradimenti di alcuni giovani
rampolli dell’elite newyorkese.
Gossip Girl a Piacenza
Se la quasi totalità dei fans
della pluripremiata serie a
stelle e strisce si limita a divertirsi e a scambiarsi pareri sugli
intrighi e i colpi di scena delle
rittura arrivati alle minacce di
denuncia o di segnalazione a
Facebook, con il popolare social network che in alcuni casi
ha in effetti chiuso i profili.
Profili che poco dopo, però, sono riapparsi con un nome differente... anche se sostituirsi
sui social network ad una persona reale, creando un falso
Chi segue i ‘fake’ cerca di capire
chi siano le vittime del pettegolezzo
e gli anonimi autori dello “scoop”
diverse puntate, nella nostra
città sono spuntati parecchi
fake - ispirati ai nomi dei personaggi (da Serena Piacenza a
Blair Piacenza, alcuni dei quali poi cancellati) - dai quali
vengono spediti messaggi, in
posta privata, che contengono
un presunto scoop, uno scomodo pettegolezzo o un’antipatica rivelazione. Sulla bacheca
del fake stesso vengono inoltre scritti i nomi degli interessati (mai riportati per intero,
tità di tempo libero a disposizione - si nasconda dietro il
profilo fasullo. E’ ovvio che,
trattandosi per lo più di pettegolezzi “rosa”, tra i giovanissimi il tutto cresce spesso a dismisura, scatenando litigi e a
volte perfino provocando rotture tra coppie in erba.
Senza addentrarsi in pseudo-considerazioni psico-sociologiche sulle cause del fenomeno, si può osservare che a
volte si è anche degenerato,
con pagine internet infarcite
di insulti. In certi casi si è addi-
profilo, è punibile civilmente
e penalmente.
Inutile aggiungere che le richieste di amicizia ai fake piacentini risultano numerosissime: alligna anche dalle nostre
parti, insomma, il vizio di farsi
i fatti degli altri.
Com’è lontana
New York
Per capire le radici del fenomeno bisogna sapere che la serie tv “Gossip Girl” (trasmes-
sa per la prima volta negli Usa
nel 2007 e in Italia dal 2008) è
un autentico “cult” per milioni di giovani di almeno una
cinquantina di Paesi di tutto il
mondo.
Basti aggiungere che a inizio
anno, in occasione del 100esimo episodio della serie, il sindaco di New York Bloomberg dopo aver visitato di persona il
set - ha proclamato il 26 gennaio “Gossip Girl Day” in onore dell’influenza culturale ed
economica della serie per la
Grande Mela, sostenendo che
“L’impatto economico di questa e altre serie e film ambientati qui si avverte in tutta la
città”.
Non solo premi tv, quindi, ma
anche un modo di atteggiarsi e
di agire che sembra aver attecchito anche qui, con il descritto boom dei falsi profili che
diffondono pettegolezzi.
Un fenomeno anche locale,
quindi, sul quale c’è chi ironizza sarcasticamente: dice tutto
già nel nome, per esempio, il
gruppo Facebook “Diamo una
vita alla gente disagiata di
Gossip Girl Piacenza”.
Con la collaborazione
di Giulia Gaudenzi
IN BREVE
Caccia, è scontro sul rinvio dell’apertura
riparte la corsa:
Stop alle doppiette nelle frazioni cittadine? Inflazione,
+0,5 in agosto rispetto a luglio
Tra ambientalisti e cacciatori è scontro
sull’ipotesi di spostare più avanti l’apertura della stagione venatoria, prevista per il
16 settembre dopo la preapertura del 2. A
chiedere un rinvio, con Lipu e Wwf, è stata
Legambiente: “La gravissima siccità che
ha flagellato l’Emilia Romagna nei mesi estivi ed i numerosi incendi boschivi hanno
fortemente provato la fauna selvatica: aprire la stagione venatoria –si legge nel comunicato reso noti nei gorni scorsi - significherebbe mettere gravemente a rischio
la biodiversità presente in regione”. L’associazione ha inviato una lettera agli assessori alle attività venatorie di tutte le
Provincie, oltre che all’assessore regionale Rabboni ed al presidente Vasco Errani,
per chiedere la sospensione immediata di
ogni attività di anticipazione venatoria ed
il posticipo dell’apertura della caccia fino
a che non saranno verificate le condizioni
ed il numero degli animali presenti nei vari territori provinciali e, comunque, non
prima del I ottobre 2012.
Contro l’ipotesi di rinvio sono però i cacciatori: secondo Roberto Bertè di Arci
Caccia Piacenza “A parte l’arrivo della
pioggia di questi giorni, la siccità dei mesi
precedenti - sicuramente grave per l’agricoltura - è un falso problema in relazione
alla caccia, perchè animali come lepri o
starne soffrono molto di più se c’è una primavera troppo piovosa, che può essere pericolosa soprattutto per le nidiate. E’ difficile credere ad una moria anomala di animali, visto che squadre di cacciatori sono
all’opera praticamente ogni giorno per i
problemi creati agli agricoltori ad esempio dall’elevato numero di cinghiali! E che
dire degli incidenti d’auto causati dagli attraversamenti di animali di grossa taglia,
come daini e caprioli? Molti, ormai, nemmeno li denunciano perchè sanno che essere risarciti è un’impresa quasi impossibile, e sicuramente molto lunga”.
Per Bertè l’ipotesi viene “da chi vorrebbe
‘impallinare’la caccia in toto, quando sono
spesso i cacciatori i primi a soccorrere gli animali, ad esempio portando cibo ai selvatici quando nevica”.
Polemica sull’ipotesi di cambiare le date di inizio
attività. Piano faunistico provinciale, alla scadenza
l’assessore comunale Rabuffi proporrà nuovi divieti
Ridotti a poco più di 2mila unità, i cacciatori piacentini (che erano circa 10mila tra
anni ‘70 e ‘80) lamentano il continuo crescere dei costi per assicurazione, tasse e
tesserino, l’ormai esiguo numero di giovani che partecipano ai corsi (una ventina, in
passato si arrivava al migliaio), l’eccesso
di burocrazia e l’incertezza su chi - se verrà
a mancare l’ente Provincia - gestirà la caccia. “Una realtà - sottolinea Bertè - che dà
lavoro a tante aziende italiane e che, soprattutto, consente di sopravvivere a molti ristoranti e trattorie piacentini, soprattutto di montagna”.
Destinata a far discutere anche la richiesta che l’assessore comunale all’Ambiente, Luigi Rabuffi, potrebbe presentare tra
non molto alla Provincia in vista della scadenza (31 dicembre) del Piano faunistico
provinciale: completare la cintura di protezione faunistica che già circonda il perimetro di Piacenza. Ciò significherebbe lo
stop della caccia a La Verza, San Bonico,
Mucinasso, Vallera e Pittolo, frazioni nelle quali si sono anche registrate, in passato, lamentele da parte dei residenti per l’esercizio dell’attività a ridosso delle case.
Andrea Dossena
(a.doss)Torna a correre l’inflazione a Piacenza. Nella nostra
città l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (con
tabacchi) nel mese di agosto ha fatto registrare una variazione
congiunturale (rispetto, cioè, al mese precedente) di +0.5% ed
ha fatto registrare una variazione tendenziale (rispetto, cioè,
allo stesso mese
dell’anno precedente)
di
+3.2%. Gli aumenti più elevati si sono registrati per trasporti (+2,8%),
ricreazione,
spettacoli e cultura (+0,5%),
servizi ricettivi
di ristorazione
(+0.4%), comunicazioni
(+0,4%) e abitazione, acqua, energia e combustibili (+0,4%). In diminuzione
solo il capitolo abbigliamento e calzature (-1.1%).
Passando alle variazioni rispetto allo stesso mese dell’anno
precedente, gli aumenti più elevati si sono verificati per abitazione, acqua energia e combustibili” (+7.1%), trasporti
(+6.2%), bevande alcoliche e tabacchi (+6,0%) e generi alimentari e bevande analcoliche (+4,8%). In diminuzione, al
contrario, comunicazioni (-1.5%), abbigliamento e calzature
(-1.3%) e servizi sanitari e spese per la salute (-0,1%).
Summer School, al Politecnico
90 studenti da tutto il mondo
(doss.an) Novanta studenti da tutto il mondo, scelti tra oltre
duecento, partecipano in questi giorni alla terza edizione di
‘OC Open City’, l’International Summer School del Politecnico di Milano organizzata presso il Campus Arata del Polo Territoriale di Piacenza. Tra le principali offerte nell’ambito della formazione post-lauream e dell’internazionalizzazione, la
scuola estiva internazionale OC-Open City è orientata alla
progettazione dello ‘spazio aperto’a più scale di intervento, da
quella della trasformazione del paesaggio a quella della progettazione dello spazio pubblico e dei componenti architettonici specifici. Con i novanta studenti, a Piacenza, al lavoro anche circa cento tra professori, architetti e tutor, con quindici
conferenze multidisciplinari - aperte a tutta la città - sui temi
dell’architettura a cui parteciperanno anche antropologi, sociologi, artisti.
Corriere Padano
6
DALLA PROVINCIA
CITTÀ UTILE
6 settembre 2012
Fiorenzuola - Tredicesima edizione per l’ormai tradizionale appuntamento
Festa Multietnica
in aiuto alle famiglie
Malika El Idrissi (forum ‘Il mondo dietro l’angolo’): “In questi tempi duri,
segnati dalla crisi, organizzare l’evento è diventato ancora più doveroso”
MANUELA IANNOTTA
Farmacie
FARMACIE DI SERVIZIO A PIACENZA
DAL 7.9.2012 AL 14.9.2012
TURNO DIURNO: dalle 8,30 alle 22
CARDONA E CORVI – Via Colombo, 124
DR. LANERI – C.so V. Emanuele, 64/66
TURNO NOTTURNO: dalle 22 alle 8,30
07.09 DR. FIORANI – P.zza Borgo, 40
08.09 PIACENZA – Via P. Cella, 56
09.09 DR. CABERTI – Via Martiri della Resistenza
(Ang. Via Trivioli, 4)
10.09 COMUNALE DI VIA MANFREDI – Via
Manfredi, 72/B
11.09 CAMILLO CORVI – Via XX Settembre, 106
12.09 DR. RAIMONDI – Via E. Pavese, 86
13.09 SAN FRANCESCO – Via Sopramuro, 7
14.09 DR. CROCI – P.zza Cavalli, 29
E' possibile accedere alle farmacie, in servizio di
turno, ricomprese nella ZTL, comunicando al
farmacista il numero di targa del proprio mezzo.
Mercati settimanali
Lunedì: Bettola, Borgonovo Val Tidone, Caorso, San Nicolò,
Castell’Arquato, Castelvetro
Martedì: Ferriere, Nibbiano, Piacenza Farnesiana,
Pontedellolio, Pontenure, Travo, Vernasca
Mercoledì: Carpaneto, Marsaglia, Piacenza, Pianello, Vigolzone
Giovedì: Agazzano, Castelsangiovanni, Fiorenzuola,
Gossolengo, Gropparello, Perino, Piacenza Farnesiana,
Podenzano, Villanova
Venerdì: Cortemaggiore, Lugagnano, Monticelli, San Giorgio,
Rivergaro, Roveleto
Sabato: Bobbio, Fiorenzuola, Piacenza, PC Besurica
Domenica: Agazzano, Alseno, Borgonovo, Caminata,
Carpaneto, Castelsangiovanni, Cortemaggiore, Gragnano,
Gropparello, Monticelli, Morfasso, Nibbiano, Pianello,
Pontedellolio
Avis, i prelievi
08/09/2012 CARPANETO P.NO (sabato)
09/09/2012 PERINO - RIVERGARO
UNITA’ DI RACCOLTA VAL D’ARDA
07/09/2012 MONTICELLI D’ONGINA (venerdì)
08/09/2012 CADEO (sabato)
09/09/2012 PONTENURE
Lo spirito della Festa non è
cambiato: creare occasioni di incontro, confronto, di condivisione e integrazione. In una parola,
multiculturalità. Anche gli organizzatori sono sempre gli stessi: il Forum “Il mondo dietro
l’angolo”, in collaborazione con
l’Amministrazione comunale. Il
quadro, però, è mutato: i tempi
sono più duri per tutti, e allora
“è diventato ancor più doveroso
organizzare questa tredicesima
edizione della Festa multietnica”, come sostiene la mediatrice culturale del Comune di Fiorenzuola, Malika El Idrissi El Arari, dato che il ricavato della
Festa aiuterà chi si trova in condizioni di difficoltà. Sarà, infatti, nuovamente devoluto al Fondo straordinario di sostegno familiare della parrocchia San
Fiorenzo, che cerca di fornire un
supporto, oggi essenziale, ai nuclei familiari colpiti dalla crisi economica.
L’edizione numero 13 della Festa multietnica di Fiorenzuola è
pronta ad entrare nel vivo. Dopo
un primo appuntamento all’insegna del cinema (lunedì sera,
con la proiezione del film
La’-Bas educazione criminale),
il calendario della manifestazione prevede in piazza Molinari (e non solo) una lunga serie di
eventi musicali, teatrali, letterari, gastronomici, sportivi a
partire da domani, quando si allestirà un laboratorio bilingue
(italiano e francese) per bambini, con Catia Valenti e la compa-
pace, che si terrà lunedì 10 settembre, alle 21, in piazzetta San
Francesco.
“Sono momenti che vogliamo
condividere con i fiorenzuolani
e non vogliamo smettere di farlo. Lo spirito della festa in questi
ultimi anni non è cambiato, si alimenta di speranze, anche se
non si vede la fuoriuscita da questa crisi che ha colpito tutti, stranieri e italiani - commenta la mediatrice culturale, che fa parte
del forum ‘Il mondo dietro l’angolo’ - I soldi mancano e bisogna
fare di tutto per raccoglierli, per
questo dobbiamo assolutamente continuare a fare la festa multietnica”. Malika ha puntualizzato che il Fondo parrocchiale
“aiuta tutti, italiani e stranieri”,
e “certo non può risolvere la
Il ricavato al Fondo straordinario di
sostegno famigliare di San Fiorenzo
gnia teatrale ‘Parole al Vento’,e
a seguire, dj set con Flavio Perera. Sabato sarà la volta di un altro laboratorio, questa volta per
imparare una tradizionale tecnica africana di tintura dei vestiti, il bogolan, e, dopo la presentazione del libro “Polvere”
di Giovanni Zilioli e l’appuntamento con le specialità culinarie di varie parti del mondo, si
terrà il concerto di Bassita Dao e
Foronto, insieme alla sfilata
“Nuit du Bazin”. La domenica
sarà dedicata ai giovani: si parte
al mattino (nel campo di via
Manfredi) con il torneo quadrangolare di calcio, fino ad arrivare alla sera con il concerto
Fisafrorap. A chiudere la manifestazione sarà la tradizionale
preghiera interreligiosa per la
questione, ma dà una mano davvero utile alle famiglie (con
bambini) a pagare le bollette di
luce e gas”.
Costantemente a contatto, da
anni, con le comunità straniere
del capoluogo valdardese, Malika El Idrissi ha ricordato che se
la crisi tocca tutti senza distinzione, gli stranieri affrontano
senza l’appoggio di una rete familiare di protezione tale momento di precarietà economica;
a fronte del quale non basta, per
risolvere la situazione, “il lavoro del Comune, che ha meno risorse a disposizione”. Questa situazione non sembra, però, aver
favorito ritorni nei Paesi d’origine o trasferimenti altrove. “Ciò
non avviene non perché si siano
abituati alla crisi - spiega - ma
perché quando i figli frequentano le scuole e si stanno integrando, diventa più problematico
trasferirsi”.
Iniziativa conclusiva delle varie attività annuali del forum “Il
mondo dietro l’angolo”, alla Festa multietnica seguiranno altri
incontri.
Ripartirà infatti, il prossimo
anno, il corso di cucina multiet-
nica (le cui lezioni si terranno in
italiano) promosso per la prima
volta la scorsa primavera dal Forum insieme alla Pro Loco di Baselica, che ha collaborato anche
alla Festa multietnica; inoltre si
prevedere di organizzare dibattiti, incontri (non inseriti nel calendario di questa tredicesima
edizione) di concerto con l’associazione Libera.
6 settembre 2012
Corriere Padano
CAORSO - FESTA DELL’ANATRA
7
Caorso, tra storia e natura
la Bassa che sa incantare
’Comune turistico’ dal 2007, il centro affascina con la Rocca Mandelli, l’Oasi
naturalistica dell’Isola De Pinedo, i percorsi fluviali e la Strada dei sapori
COSTANZA ALBERICI
Cinque anni fa, nel 2007,
Caorso è stato nominato ‘Comune turistico’ dalla Regione Emilia Romagna, che lo
ha inserito nei percorsi regionali di attrazione ambientale, storica e culturale.
Questo grazie ad alcune sue
particolarità artistiche e naturali: la Rocca Mandelli del
XIII secolo (sede del Municipio); l'Oasi naturalistica De
Pinedo, un’incontaminata isola in mezzo al grande fiume; il percorso fluviale dal
torrente Chiavenna al fiume
Po con la motonave ''Calpurnia'; non ultima, l'antica e radicata tradizione enogastronomica valorizzata dal percorso della ''Strada dei sapori del Po e della Bassa piacentina''.
Le premesse – storiche e naturali – per fare di Caorso un
punto turistico di grande interesse ci sono tutte; e dopo
un’estate ricca di eventi, la
cittadina si prepara ora alla
‘Sagra dal Nadar’: la consueta Sagra dell’Anatra e Fiera
di Settembre che, organizzata dal Comune con la Pro Loco di Caorso, viene riproposta come ogni anno il secondo fine settimana di settem-
bre.
Appuntamento quindi da
venerdì 7 a lunedì 10 settembre – e poi ancora il 15 – con
una serie di iniziative: “Con
il Comune abbiamo lavorato
anche quest’anno all’evento
– racconta Marzia Maserati,
della Pro Loco di Caorso – In
particolare la Pro Loco si è
occupata della parte organizzativa relativa agli stand
gastronomici e alle serate di
ballo.
I prossimi appuntamenti
che ci vedono coinvolti arrivano fino a dicembre, con le
iniziative del Natale, sempre
in collaborazione con il Comune”.
Rocca, alla Cappellina Penitenziale
visite guidate per incontrare l’arte
Un appuntamento con l’arte e la storia, quello di domenica 9 settembre a Caorso, alla scoperta di alcuni affreschi del XIII secolo rinvenuti
al secondo piano della Rocca
Municipale: in occasione
della Sagra dell’Anatra e
Fiera di Settembre saranno
organizzate alcune visite
guidate alla Cappellina Penitenziale della Rocca di
Caorso. L’orario delle visite
è il seguente: 10.30, 11.30,
15.30, 16.30 e 17.30. L’ingresso è gratuito e, per ragioni di sicurezza, prima di accedere alla cappelletta a gruppi di cinque o sei persone, ci sarà una
spiegazione generale tenuta dalla guida nella sala
consiliare. La visita si svolge nella saletta che nel
XVII secolo era adibita a cappella penitenziale,
dove sono stati rinvenuti affreschi attribuibili ad
un artista piacentino tardo-manierista. Le raffigurazioni, vista la funzione originaria
della stanza, sono
di carattere religioso e si sviluppano lungo tutte le
pareti: in totale ci
sono dieci inquadrature, suddivise
da paraste in finto
marmo. Tra gli affreschi si possono ammirare l’annunciazione e la
stigmatizzazione di San Francesco d’Assisi, la tentazione di Gesù nel deserto, la nascita della Vergine, la fuga in Egitto, la Sacra Famiglia e un Ecce
Homo. Le visite guidate alla Cappellina Penitenziale saranno riproposte con gli stessi orari anche
il 23 settembre ed il 28 ottobre.
Dalla gara ciclistica amatoriale al ‘Mercato del Forte’,
dalla mostra dei trattori d’epoca alla musica dal vivo, la
‘Sagra dal Nadar’ offre, per
cinque giorni, un programma eterogeneo adatto a giovani, meno giovani e famiglie. Tra le varie iniziative ci
sono le escursioni con la motonave Calpurnia, previste
domenica 9 settembre alle ore 10.30, 15.30 e 17.30; il tragitto della motonave toccherà alcuni luoghi di grande interesse del territorio come
l’Oasi de Pinedo e la Conca di
Isola Serafini. Un viaggio
che permette di riscoprire le
tradizioni, la flora e la fauna
del grande fiume.
Le iniziative nel comune di
Caorso continuano anche
dopo la Sagra dell’Anatra e
Fiera di Settembre: appuntamento il 15, 16 e 17 a Roncarolo con la Festa della Cipolla; il 23 settembre torna
invece a Caorso l’appuntamento con la Mostra mercato ‘Ricordi del passato’, riproposta ogni quarta domenica del mese: in via Roma e
nelle vie adiacenti, mostra-mercato di antiquariato, per guardare e magari ritrovare – e acquistare – oggetti vintage e rarità tra i
tanti articoli esposti.
Festa della Cipolla,
Roncarolo stuzzicante
Il 15, 16 e 17 settembre torna a Roncarolo la Festa Provinciale della Cipolla, una delle più importanti kermesse del
territorio perché celebra un prodotto locale e perché in un
certo senso ‘chiude’ la stagione delle feste; si tratta di una
sagra - quest’anno alla sesta edizione - organizzata dal Circolo Anspi San Lorenzo che ogni anno attira buongustai
dal cremonese e dal piacentino con le sue interessanti proposte enogastronomiche e le occasioni di navigazione sul
Po a bordo della Calpurnia. Presso gli stand gastronomici
sarà possibile trovare piatti tipici e a base di cipolla come
pasta con crema di cipolla, farfalle alla roncarolese, costine di maiale, merluzzo, fegato, torta salata, salumi e – solo
domenica dalle ore 18 –la torta fritta; sempre il 18 a pranzo
ci sarà anche la porchetta arrosto. Acquistabili nel corso
della festa prodotti a ‘km zero’, direttamente dal produttore al consumatore, e le cipolle, il cui ricavato andrà a scopo benefico.
Le serate saranno accompagnate dalle orchestre: sabato
è la volta di ‘Renzo e i Menestrelli’, mentre domenica e lunedì saliranno sul palco Maurizio e Sabrina Russo. Domenica verrà anche allestita una mostra di fotografie su posti
e personaggi del Grande Fiume, dal titolo ‘Roncarolo e
dintorni’, a cura di Vincenzo Rigolli del Gruppo fotografico 98 di Caorso; dalle 14.30 al via le escursioni con la motonave Calpurnia e alle 15 apertura delle iscrizioni ai giochi popolari: corsa nei sacchi e taglio delle cipolle. Quella
di lunedì invece sarà una serata a scopo benefico a favore
di Associazioni operanti nell’assistenza ai malati:
A.M.O.P.(oncologia), A.I.S.M. (sclerosi multipla) e Il Cuore di Piacenza (rete di defibrillatori). Sul palco, assieme a
Maurizio e Sabrina Russo, si esibiranno noti artisti di orchestre locali.
Corriere Padano
8
6 settembre 2012
VIVIPIACENZA
Amabili resti, cover d’annata al Masero
Monticelli, Margherita Santi al piano
Notte rock al Masero di Calendasco. Venerdì 7 dalle ore
21 saranno di scena gli Amabili Resti, cover band (almeno
per ora) piacentina che propone una lunga serie di
successi rock, datati dal 1970 adoggi, spaziandoda Janis
Joplin agli Evanescence passando per Skunk Anansie e
Bon Jovi, senza tralasciare artisti italiani come Gianna
Nannini. Alla voce Cinzia Orsi, alla batteria Simone
Grassi, al basso Matteo Uggeri e alla chitarra Matteo
Lovotti. Possibilità di cenare in loco con un menu
semplice e ricco.
Torna a Monticelli la rassegna strumentale “Amilcare
Zanella” che da 8 anni porta in passerella giovani talenti
musicali. La manifestazione, dedicata all'indimenticato
compositore, pianista e direttore d'orchestra monticellese,
si snoda in 3 concerti nella chiesa di San Giorgio di
Monticelli (ore 21, ingresso libero). Il via, venerdì 7, con il
quintetto con pianoforte “A. Boito” e un programma
dedicato a Liszt, Fauré, Mahler e Zanella. Martedì 11
spazio invece al concerto della pianista Margherita Santi
con musiche di Mendelssohn, Chopin, Debussy e Liszt.
WEEKEND
Tendenze è maggiorenne
48 band dal vivo a Spazio4
PIETRO CORVI
Tendenze: il programma
Ecco di seguito il programma completo dei concerti, dei dj-set e dei
live-set di "Tendenze 2012" distribuiti su 4 differenti "stage". Tra
parentesi, oltre al genere musicale, è riportata la provenienza laddove si tratti di band e artisti "forestieri".
VENERDI 7 SETTEMBRE
PORTICHETTO - Ore 19: Kadaverica (death-metal); 19:40: Schloost (stoner); 20:20: Gruff Side-Whiskers (hardcore melodico); 21: Nothing Important Happened Today (post-rock); 22: Le sacerdotesse
dell'isola del piacere (post-grunge); 23: Gazebo Penguins (Reggio Emilia; hardcore-emo); 24:30: Simon Persson (Svezia; cantautore).
TENDA 1 - Ore 20.20: Lawyer Beaters (punk-rock); 21: Dear Dust
(Roma; punk-rock); 22: Deecracks (Austria; punk-rock); 23: The Leeches (Como; punk-rock).
TENDA 2 - Ore 21.30: Operazione intergalattica spaziale (strumentale); 22.30: Tryptamin (prog & psych-rock); 23.50: Raein (Forlì;
screamo/post-core).
BOSCHETTO
Ore 21.30: Stefano B (Brescia; drum'n'bass); 22.30: Dj Trippi (electro); 23.50: Biokid (drum'n'bass, dubstep); 24.30: Lab Frequency
(Parma; dub/drum'n'bass liveset).
SABATO 8 SETTEMBRE
PORTICHETTO - Ore 19: The anonymous hacks (brit-pop acustico); 19.40: Dead before breakfast (hard-rock); 20.20: Roverheart
(prog-hard-rock); 21: The Loud Vice (elettro-rock); 22: Philip and the
marmalade (psych-garage); 23: Hot Gossip (Milano; indie-rock);
24.30: Warm Morning (pop acustico).
TENDA 1 - Ore 21: Noon (stoner'n'roll); 22: Morg'n Thorg (stoner);
23: The Cyborgs (Roma; blues sperimentale).
TENDA 2 - Ore 21.30: Bravi Tutti (punk-rock); 22.30 Ants Army Project (indie-rock); 23.50: Heike has the giggles (Milano; indie-rock).
BOSCHETTO - Ore 20.20: fOfy (Genova; dark-ambient); 21.30: Japanese gum (Genova; psichedelic-experimental); 22.30: Boxeur the
coeur (Bologna; elettronica minimale); 23.50: Go dugong (Chill Wave/Shoegaze); 24.30: Sun Glitters (Lussemburgo; Dubstep/dreampop).
DOMENICA 9 SETTEMBRE
PORTICHETTO - Ore 19: Insula (stoner); 19.30: I due bugiardi
(pop-ulismo); 20.20: The hopeless guy (rock alternativo); 21: Jack
Folla (crossover); 22: Flowers (brit-rock); 23.10: Infernal Quinlan
(indie-rock-folk); 24: Marco Sutti (one-man-band).
TENDA 1 - Ore 21: Fragile Machine (elettro-pop-rock); 22: Zebra
Fink (alt-rock); 23.10: Straight on target (death metal / grind-core).
TENDA 2 - Ore 21.30: Unfaithfull (death-industrial); 22.30: Electric
Swan (hard-rock).
Anche se non ha nessuna intenzione di "mettere la testa a posto",
il festival musicale "Tendenze" ora è grande a tutti gli effetti. Con
la sua nuova edizione, la diciottesima, di scena venerdì 7, sabato 8
e domenica 9 allo Spazio 4 di via Manzoni, tutti i giorni dalle 19 alle
2, diventa maggiorenne. "Tendenze" era grande nei numeri (che
crescono ancora), per storia, identità, importanza e per la sua eco
anche fuori dai confini provinciali, e oggi lo è anche sulla carta.
Per festeggiare degnamente, l'organizzazione - associazione
29Cento Factory, per conto del Comune di Piacenza - insieme ai
nuovi partner - il Collettivo 51 e il giovanissimo collettivo Moustaches - ha svecchiato completamente la formula: niente più concorso, niente giurati né vinti né vincitori. Quattro palchi piccoli,
"dritti in faccia" e ben distribuiti nell'area verde di via Manzoni,
che in tre giorni ospiterà ben 48 tra band, dj-set e live-set (per 29
di questi sarà la "prima volta" a Tendenze; 32 le formazioni piacentine; 13 dall'Italia; 3 dall'Europa) ma anche la Ciclofficina, lo
stand Lila-MAP, la cucina, il bar, la birra artigianale e l'ormai consueto serpentone di banchi della sezione "Expo", dedicata alle associazioni del territorio e a molteplici forme di artigianato.
Non è tutto. Ci saranno anche i momenti interattivi ideati da Moustaches (magliette personalizzate a
bombola spray e realizzazione di foto composte da
scie luminose all'apposito
punto "Bulb"), il cabinotto
"Photoautomat" dove immortalarsi in autoscatti in 4
pose, la mostra di foto
"Back to black... and white", che ripercorrerà i migliori concerti di Spazio4
dal 2008 ad oggi, ma anche
l'esposizione fotografica mutevole di Vlad Nibirum 51, una nuova
installazione di Giulia "Giui" Russo ("Il cavallo salvasogni" di
pezza) e l'approdo finale (domenica sera) della corsa su due ruote
"Alleycat", organizzata dai collettivi 2:1 Fixed Bunch e Guerrilla
Bike.
Insomma, un "Tendenze" tutto da vivere e tutto da scoprire (anche sul sito www.tendenze.net). Concettualmente inclusivo, sprovincializzato e sprovincializzante. Quanto ai contenuti musicali
(programma in dettaglio nell'articolo a parte), largo ad una pluralità di proposte (dal rock all'elettronica, dal metal al cantautorato al pop, dagli one-man-band alle formazioni più articolate)
che stuzzicherà anche i più riluttanti. Alla ricerca di un'atmosfera
stimolante che faccia di Piacenza un pezzo di mondo, e di "Tendenze" la sua porta d'accesso e d'uscita.
Il salotto della città pulsa
di eventi musical-gastronomici
Non si arresta il cammino degli eventi musical-gastronomici
che ritmeranno i fine settimana in centro città fino alla fine
del mese. Giovedì 6 e
13, immancabili, dalle
21 ecco i dj Matteo
Maddé e Tony T in Piazzetta delle Grida. Venerdì 7, dal balcone di
via Calzolai per la rassegna "Gusto & musica" promossa dalla paninoteca d'autore, sarà
il tempo del concerto
verticale di Rocco Rosignoli, omaggio a Leonard Cohen. Si tornerà in Piazzetta delle Grida sabato 8 settembre alle 21 per il concerto jazz-bossanova dei Controtempo Acoustic e domenica 2 per la festa a tema giapponese.
Molo 11, ondate jazz in riva al Po
Giovedì 6 Sugarpie & The Candymen, il 13 i Django’s clan con Tartamella
Dopo essersi distinto come il locale novità
dell'estate piacentina, il Molo 11 - il "chiringuito" in riva al Po, sotto al ponte nell'area
ex-Map - per quest'ultimo scorcio di stagione
si rilancia anche come spazio "live" e, grazie
alla collaborazione con il Piacenza Jazz Club,
al giovedì sera mette in scena ottima musica
jazz di facile ascolto anche per i meno avvezzi
al genere.
Il 6, dunque, approdano al Molo gli Sugarpie
& The Candymen (nella foto), con la loro ben
nota ventata di gipsy-swing'n'roll, tra brani
originali e brillanti riletture degli evergreen
del pop-rock mondiale. Sono Georgia Ciavatta (voce), Jacopo Delfini (chitarra e voce),
Renato Podestà (chitarra e voce), Alex Carreri (contrabbasso) e Roberto Lupo (batteria).
Il successivo giovedì 13, largo poi ad una
scorpacciata di frizzante gipsy-jazz e di "jazz
manouche" di scuola Django Reinhardt con
la illustre chitarra di Carmelo Tartamella e i
suoi Django's Clan, ovvero Enrico Comaschi
(chitarra ritmica) ed Enzo Frassi (contrabbasso). Ingresso libero; inizio concerti alle 22;
bar e cucina aperti dalle 19.
6 settembre 2012
VIVIPIACENZA
Da Bass Crew, La Buttiga è elettronica
Grazzano Visconti, concerto e visita guidata
Un aperitivo per stuzzicare l'appetito in vista del weekend
di "Tendenze"? Fatevi sedurre dalla birra artigianale de
La Buttiga (in Strada Motta Vecchia, località Montale) e
da musica elettronica di qualità, in assoluto tra il meglio
di quanto circola nel piacentino: giovedì 6 dalle 18.30
sotto al grande portico immerso nel verde ci saranno gli
apprezzatissimi Da Bass Crew (Max Araldi ed Emilio
Solenghi) ai giradischi e Pietro "Xebb" Beltrami alle
tastiere (live-set), tra electro, hip-hop, dub, dubstep,
ambient e altro ancora.
(c.alb) Concerto di musica classica, domenica 9 settembre a
Grazzano Visconti, nel cortile del castello. In programma ‘Le
quattro stagioni’ di A. Vivaldi. Inizio concerti ore 19.00;
ingresso libero. Nella stessa giornata ci sarà una visita guidata
al parco storico del castello: della durata di un’ora prevede
una passeggiata nel giardino all'italiana e all'inglese, tra
statue, fontane, e piante centenarie, ammirando l'esterno e il
cortile del castello, con una sosta presso il piccolo labirinto e
la casa dei giochi delle bambine. Ingresso e visita guidata a
pagamento alle ore 11,00 - 15,15 e 16,30.
A CURA DI PIETRO CORVI
Corriere Padano
9
WEEKEND
Farnese, show benefico
per aiutare ‘La Cuccia’
Lultimaprovincia: gioco,
clown e star dall’aldilà
Ultimi fuochi, tra Piacenza e Podenzano, per la 21ma edizione
del festival teatrale itinerante Lultimaprovincia, targato Manicomics. Si parte venerdì 7 ai Giardini Haway di Podenzano
(ore 21) con il nuovo circo di Milo Scotton e Olivia Ferraris (nella foto in alto): tra scatole, scale e valigie, nel ritmo quotidiano
spunta l'insolito gioco di "Klinke", uno spettacolo che fonde
teatro, danza e tecniche circensi, fatto di equilibrismo e acrobatica, di scale in piedi nel vuoto e scalate su tessuti verticali;
un gioco che affascina e sorprende spettatori di tutte le età.
Il gran finale è sabato 8 a Piacenza, già dal tardo pomeriggio,
con il nutrito programma di "Un giorno da clown". Alle 18, in
via Scalabrini 19, I Circondati (Diego Carletti e Luciano Menotta) presenteranno "Tri Quater": due
Clown "à l’ancienne", un
clarinetto e un organetto,
danno vita a un concerto.
Due personaggi grotteschi in assenza di parole,
tra
acrobalance,
beat-box, giocoleria, pantomima, un vecchio baule
e un secolare grammofono, i giocattoli con cui si dilettano senza sosta, senza
regole e con tanta poesia.
Alle 20 seguirà una festa a
buffet per i 25 anni dei Manicomics: prenotazione
obbligatoria
al
333-1741885.
La chiusura del festival sarà alle 21 a Palazzo Farnese con lo
spettacolo "Rockquiem... eterne risate" di Ambaradan: Lorenzo Barochelli e Pierangelo Frugnoli sono due musicisti, due
famose rockstar, due amici inseparabili, due perfetti animali
da palcoscenico. Ma basterà un piccolo incidente e i due si ritroveranno catapultati in un’avventura esilarante aldilà di ogni immaginazione. Appunto, nell’aldilà.
Un evento benefico, nel segno dell’intrattenimento per tutti e
della solidarietà, in una delle più suggestive location di Piacenza: è il profilo dello spettacolo dal titolo “Dal nostro Dna al tuo
cuore”, che si terrà dalle 20.45 di lunedì 10 settembre nel cortile
di Palazzo Farnese a Piacenza. Moda, musica, sport e ballo - con
alcune sorprese tutte da scoprire - gli “ingredienti” per aiutare
“La Cuccia” di Mucinasso,
struttura ricreativa e lavorativa per persone con disabilità psico-fisiche nata con la volontà
di mettere a disposizione spazi
attrezzati per giardinaggio, cura degli animali, passeggiate
in campagna e momenti di svago a persone affette da disagi
psico-fisici, aiutate in modo originale ad acquisire e migliorare il grado di autonomia, a
realizzare attività socio-ricreative e soprattutto a costruire legami di amicizia con
gli altri e con gli animali. A promuovere la serata - presentata da Marzia Foletti e Andrea Dossena - è la Categoria Benessere, presieduta da Umberto Ilari, con
l’associazione culturale Inrete. A sostenere ‘La Cuccia’ sarà devoluto il ricavato della lotteria benefica, i cui biglietti vincenti
saranno estratti a fine serata. (red.spe)
Anpi, a Peli
per ricordare
Anpi Piacenza e il comitato
giovani "Comandante Muro",
in collaborazione con il Comune di Coli, propongono domenica 9 una giornata di festa in uno dei luoghi
più significativi della Resistenza piacentina: la
chiesa di Peli
di Coli. Alle
10, orazione
ufficiale del presidente provinciale Anpi Mario Cravedi e
intervento di Piergiorgio Bellocchio; alle 12.30, pranzo partigiano; a seguire, interviste ai
partigiani e drammatizzazione
di racconti dei partigiani di Peli e Coli; alle 15.30, canti di lotta e della resistenza con il Coro
di Micene.
Val Tidone Festival alla volata finale
Ultimi tre concerti: il primo venerdì 7 a Sarmato con la Tango Spleen Orquestra
Come tradizione, riparte a settembre il Val Tidone Festival 2012, targato Associazione Teatracordo e Fondazione Val Tidone Musica. La volata finale (gli ultimi 3 concerti) parte venerdì 7 dalla
Rocchetta del Castello Zanardi Landi di Sarmato:
alle 21.15, appuntamento accattivante con il tango tradizionale, quello di Astor Piazzolla e il "nuevo tango" interpretati dalla Tango Spleen Orquesta (Argentina-Italia); alla voce, come ospite speciale, la celebre soprano Ivanna Speranza (nella foto) e a piano, voce e direzione, il fondatore del
gruppo Mariano Speranza.
La Tango Spleen Orquesta nasce dall'idea del
musicista argentino Mariano Speranza. Rivelazione al Festival Nazionale di Tango de La Falda
2011 (Cordoba, Argentina), l’ensemble, che vede
anche Silvio Jara alla chitarra, Giampaolo Costantini e Francesco Bruno al bandoneon, Andrea Marras al violino, Elena Luppi alla viola e Gian Luca
Ravaglia al contrabbasso, ha riscosso grande successo in tutta Italia ed Europa. Nel 2010, con il brano originale “Milonga Schupi”ha vinto il concorso
nazionale "Suoni Senza Confini", promosso dalla
Fondazione Pubblicità Progresso. Ha all’attivo
due incisioni discografiche ed è stata ospite di diverse trasmissioni televisive, radiofoniche e di riviste specializzate in Italia e all'estero.
Antichi Organi, a Trevozzo
suonano Bianchi e Haas
L'organista Alessandro Bianchi (nella foto) e il quotato musicista e docente svizzero Philippe Emmanuel Haas al flauto
di Pan sono i protagonisti del nuovo evento in programma
per la rassegna Antichi Organi, domenica 9 alle 21 nella
chiesa di Santa Maria Assunta di Trevozzo. Bianchi, comasco, è uno dei più attivi organisti italiani sulla scena internazionale. Fondatore e direttore dell’Associazione Musicale
“Amici dell’organo di Cantù”, dove è organista della Basilica di S. Paolo, ha partecipato a innumerevoli festival internazionali, esibendosi nelle più grandi cattedrali e sale da
concerto del mondo, eseguendo spesso in prima assoluta diverse opere a lui dedicate da compositori italiani e stranieri.
È anche studioso organologico e conferenziere, organista
della chiesa Anglicana di Lugano e ha registrato per radio, tv
ed etichette discografiche un po' in tutto il Globo.
Corriere Padano
6 settembre 2012
10
TEMPO LIBERO
AGENDA WEEKEND
CUCINA DI CASA
Mercato Europeo, multa a chi sporca
(c.a.) Profumi e sapori da tutta Europa
tornano a Piacenza: l’ottava edizione del
Mercato Europeo arriva sul Pubblico
Passeggio a partire dalle ore 8.00 di venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 settembre.
Dagli articoli di artigianato locale ai prodotti alimentari tipici, il Mercato offre una grande varietà di merci acquistabili
sugli oltre 140 banchi provenienti da tutto il continente; ciambelline polacche,
paella valenciana, salsicce della Turingia, dolci siciliani, mini-crepes olandesi
sono solo alcune delle prelibatezze che si
possono trovare al Mercato Europeo.
La manifestazione è organizzata da Fiva, Unione Commercianti e Comune di
Piacenza; in vista della grande partecipazione che solitamente raccoglie l’evento
(l’edizione 2010 ha contato quasi 200 mila presenze), l’Amministrazione comunale ha deciso di stringere i controlli su
incuria e inciviltà per evitare di incorre-
Sagre e feste
CARPANETO - FESTA DELLA COPPA
re nei problemi denunciati in passato dagli ‘Amici del Facsal’: sanzione ‘speciale’
da 250 euro per chi sporcherà o danneggerà piante e aiuole.
molto altro. Per il programma completo e info sulle iniziative: www.valtidonewinefest.it e [email protected]
CADEO - E...STATE A CADEO!
(fg) La Festa della Coppa Piacentina DOP
prosegue nelle giornate di sabato e domenica 8 e 9 settembre per recuperare diverse attività che si sono perse a causa del maltempo. Sabato 8 settembre a partire dalle 20.30
'Shopping Sotto le stelle' con mercatino degli hobby e piano bar nelle vie del paese. Il 9
settembre grande mercato storico e mostra
di pittura nei giardini di viale Vittoria. Alle
15,30 rievocazione storica con musici, figuranti e sbandieratori. In serata premiazione
del Concorso vetrine della Coppa e Grande
Tombola della Coppa Piacentina (ore 21 in
piazza Scotti da Vigoleno). Sfilata di moda
nei giardini di viale Vittoria e musica in
piazza XX settembre con Tony Gallo. Alle
23,30 Fuochi d’artificio. Durante i due giorni funzioneranno i chioschi gastronomici, le
degustazioni di Coppa e Vini Colli Piacentini e il Gioco della Coppa.
SAN NAZZARO - UN PO DI COLORI:
SERATA ROSA
ZIANO - 61° FESTA DELL'UVA
Dall’8 al 30 settembre a Vigoleno sarà visitabile la mostra ‘L’arte della pietra’.
A Ziano P.no, 61° edizione della tradizionale sagra dedicata al vino; ogni sera dalle
19.00 presso i Giardini Comunali musica dal
vivo e stand gastronomico. La domenica sfilata di carri allegorici, mostre, mercatino e
banco di beneficenza.
NIBBIANO - SAGRA DEL BATARO'
A Sala Mandelli di Nibbiano, tradizionale
Sagra dedicata allo speciale pane locale Batarò: dal 7 al 9 settembre apertura dello
stand alle ore 19.00 a seguire musica dal vivo e serate danzanti. Domenica 9, nel pomeriggio giochi e animazione per tutti. Per info: www.turismonibbiano.it
CASTELL’ARQUATO - RIVIVI IL MEDIOEVO
Dal 7 al 9 settembre a Castell’Arquato ci sarà la kermesse 'Rivivi il medioevo', con torneo di spada medievale e corteo storico. Appuntamento sul Lungoarda e piazza Municipio. Per info: 0523.803283
ZIANO - VALTIDONE WINE FEST
A Ziano Piacentino appuntamento con ‘Sette colli in malvasia’, sabato 8 e domenica 9
settembre: degustazioni, rassegne di vini,
mostra-mercato dei prodotti tipici, musica e
Ultimo appuntamento di Un Po di Colori,
sabato 8 settembre a San Nazzaro (PC), ore
19.45: il Po si tingerà nuovamente di rosa,
per salutare l'estate con un'altra serata dedicata al Jazz, alla cucina genuina, al realx.
Per info: 333.9043539 e 333.9043511.
ALSENO - LA VENDEMMIA DEI BAMBINI
Appuntamento ad Alseno, il 9 settembre,
con 'La vendemmia dei bambini': un modo
nuovo di raccontare la nostra terra nell'ambito del calendario di iniziative "Terra di
pianura: le radici e le ali" proposte dall'Associazione Terre Traverse.
Cultura e spettacoli
VIGOLENO - L’ARTE DELLA PIETRA
PECORARA - CONCORSO DI POESIA
VALTIDONCELLO
A Pecorara 24° Concorso di Poesia Valtidoncello, in lingua italiana per poeti dilettanti, domenica 9 settembre. Alle ore 15.30:
premiazione al Campo Giochi, in caso di
maltempo presso il salone Parrocchiale di
Pecorara. Per info: tel. 0523-999600
PIACENZA - IL METODO, I PERCORSI,
GLI STRUMENTI
Lunedì 10 e martedì 11 settembre, presso la
Scuola primaria "Pezzani" in via Emmnaueli 30, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle
14.30 alle 17.30, ci sarà un ciclo di incontri
pubblici rivolti in particolare a coloro che si
occupano di intercultura e di insegnamento
della lingua italiana ad alunni non italofoni.
PIACENZA - LUDOBUS
Presso i Giardini di Via Ottolenghi, giovedì
6 settembre dalle 16.30 alle 18.30, arriva
'Ludobus', un pulmino itinerante carico di
giochi fa tappa in diversi parchi giochi cittadini.
Il Comune di Cadeo organizza in collaborazione con Pro Loco Cadeo e Coop. Galassia
Gutenberg: "E...state a Cadeo!", ciclo di
proiezioni di film all'aperto in viale Aldo
Moro. Prossimo film in programmazione è
'Ligabue - Campovolo' (Italia, 2011): appuntamento il 6 settembre alle ore 21.15 (ingresso gratuito).
PIACENZA - PIACENZA AUTO & MOTO
Presso Piacenza Expo ci sarà, sabato 8 e domenica 9 settembre, 'Piacenza auto & moto', mostra mercato di auto e moto d'epoca.
Gli orari di apertura sono: sabato dalle 9 alle
18; domenica dalle 9 alle 17.
CASTEL SAN GIOVANNI PHOTO 90 VAL TIDONE
Domenica 9 settembre a Castel San Giovanni - nell'area Indoor dello Sporting Club,
dalle ore 9.00 alle 16.00 - si tiene la 45° Mostra Mercato di materiale fotografico analogico, digitale e cinematografico, usato e d'epoca. Ingresso: 4,00 Euro. Per info:
www.photo90.it
PIACENZA - HEI TU, HAI MIDOLLO?
Domenica 9 settembre in Piazza Cavalli dalle 9 alle 12 prende vita l'iniziativa 'Hei tu,
hai midollo?', promossa dalla Associazione
Admo in collaborazione con Aido, Avis, Vip
per promuovere la cultura e la prassi della
donazione di una parte di sé (midollo osseo,
sangue cordonale, organi, tessuti, sangue).
A tavola
CARPANETO - GRAN GRIGLIATA
ALLA BRACE AL RISTORANTE ‘IL LUPO’
Al Ristorante ‘il Lupo’a Ciriano di Carpaneto, sabato 8 settembre, ci sarà la ‘Gran grigliata alla brace’ con fiorentine, spiedini,
salamelle, filetti di maiale e molto altro; tutto accompagnato da birra artigianale. A settembre e ottobre tutti i venerdì sera torna
poi ‘Lupo di mare’: menu a base di pesce in
offerta promozionale a 30 euro che comprende insalata di mare e cornetti mare e
monti, farfalle alla pescatrice, branzino e
salmone al forno, sorbetto, caffè e bevande.
Tutte le sere, torta fritta e salumi. È gradita
la prenotazione al numero 0523.852705
Crostini con i fichi all’acciuga
Ingredienti per 4 persone: 10 fichi molto maturi; 4 grosse acciughe salate; 3 o 4 cipollotti freschi; 2 cucchiai d’olio extravergine
d’oliva; 12 fettine di pane caserecci o piccole e sottili.
Preparazione: Raschiate leggermente le acciughe, sciacquatele, asciugatele e, dopo averle diliscate, sminuzzatele finemente. Mondate i cipollotti, affettate sottilmente la sola
parte bianca e
teneteli a bagno
per una mezz’ora in abbondante acqua fresca
quindi scolateli
e allargateli su
un doppio foglio di carta da
cucina. Pelate i
fichi, metteteli
in un piatto fondo, unitevi le acciughe e riduceteli in purea,
schiacciandoli con la forchetta. Tostate leggermente le fettine di pane, spruzzatele d’olio e distribuitevi i cipollotti tritati
prima di spalmare il composto di fichi. La dolcezza dei fichi e
il salato delle acciughe formano un contrasto molto gustoso
in questa preparazione della cucina tradizionale còrsa.
Petto d’anatra con le pere
Ingredienti per 4 persone: 2 grossi petti d’anatra del peso complessivo di circa 700 g; 4 pere William mature ma sode, ½ di vino bianco; 30 g di burro; 2 o 3 chiodi di garofano; 1 pezzetto di
cannella; sale e pepe.
Preparazione: Sbucciate le pere, dividetela a metà e, con uno scavino, togliete la parte che racchiude i semi. Mettete in
una casseruola, copritele con il vino e unite i chiodi di garofano e la cannella. In coperchiate, fate alzare il bollore quindi
abbassate la fiamma al minimo e lasciatele cuocere dolcemente per circa un quarto d’ora in modo che rimangano consistenti. Lasciatele intiepidire quindi appoggiatele sul tagliere con la parte bombata in alto e, partendo dalla base rotonda, tagliatele a fettine parallele senza arrivare fino in fondo. Adagiate i petti d’anatra sul tagliere con la pelle in su e,
con un coltello ben affilato, praticate su tutta la pelle delle incisioni, a una distanza di circa mezzo cm, incrociando i taglia
in modo da formare dei piccoli rombi. Scaldate una padella
senza alcun condimento, adagiatevi i petti d’anatra con la
pelle in sotto e lasciateli rosolare per otto minuti con la fiamma a metà altezza. Girate i petti e proseguite con la cottura
per altri quattro minuti punzecchiando la pelle per far uscire
più
grasso
possibile. A
questo punto,
toglieteli dalla padella, insaporiteli con
sale e pepe
dalle due parti, metteteli in
un piatto con
la pelle in su,
coprite con un
foglio di alluminio e lasciateli per dieci
minuti
nel
forno ben caldo ma spento. Scolate tutto il grasso dalla padella, rimettetela sul fuoco, senza lavarla, e versatevi un mestolo del liquido
di cottura delle pere. Lasciate ridurre di circa la metà, unitevi
il liquido che la carne avrà rilasciato sul piatto durante il riposo in forno e fate ridurre ancora un po’. Regolate il sale e,
fuori dal fuoco, unite alla salsa il burro freddo a fiocchetti ed
emulsionate con una frustina. Tagliate a fettine sottilissime
i petti d’anatra e accomodateli al centro di un ampio piatto da
portata caldo. Sistemate tutto intorno al piatto anche la pere,
con la parte bombata in alto e apritele a ventaglio, premendo
leggermente sulla sommità. Distribuite la salsa sulla carne e
sulla frutta e servite subito.
6 settembre 2012
Corriere Padano
GRAGNANO - FESTA TORTA SPISIGONA
Festa della Torta Spisigona,
Gragnano per i terremotati
La ventesima edizione, con tre eventi, raccoglierà fondi per le popolazioni
emiliane colpite dal grave sisma. Appuntamento dal 6 al 10 settembre
FRANCESCA GAZZOLA
Le popolazioni terremotate
dell’Emilia Romagna saranno
al centro delle iniziative organizzate in occasione della 'Festa della Torta Spisigona' di
Gragnano, in programma da
giovedì 6 a lunedì 10 settembre. Giunta alla ventesima edizione, la manifestazione gragnanese proporrà quest’anno
tre eventi a scopo benefico il
cui ricavato sarà indirizzato alla ricostruzione della chiesa e
della scuola materna di S.Carlo Ferrarese distrutte dal terremoto dello scorso maggio. Il
Comitato Festa della Torta
Spisigona affianca ogni anno
la promozione del dolce tipico
piacentino – quello che ‘si pizzica’ – ad iniziative solidali in
aiuto di chi è in difficoltà. La
Torta Spisigona era - nella cucina povera dei secoli scorsi – il
dolce delle grandi occasioni,
fatto di pochi e semplici ingredienti che in passato le signore
di casa amalgamavano a mano
nel migliore dei modi senza
riuscire però ad impedire al
dolce di frantumarsi in qualche piccolo pezzo. Una caratteristica a cui ancora oggi non si
rinuncia e che si tramanda di
generazione in generazione e
che la comunità di Gragnano
da anni valorizza con una festa
ricca di novità, che quest'anno
si arricchisce di una serata,
quella del giovedì. Il Movimento cristiano lavoratori (Mcl) di
Gragnano e l'Associazione
commercianti e artigiani locali
organizzano - infatti - in apertura della kermesse – giovedì 6
settembre - il concorso canoro
'Anch'io canto' rivolto a bambini e ragazzi di Gragnano e
dintorni che si sfideranno in una gara di musica con proclamazione dei primi tre vincitori
da parte di una giuria di esperti. “La serata - con ingresso ad
offerta – sarà a favore del 'Progetto di ricostruzione della
scuola materna di S.Carlo Fer-
rarese’, spiega Umberto Morelli, responsabile dell’Mcl di
Gragnano e del Comitato festa
Torta Spisigona , che aggiunge: sarà possibile sostenere il
progetto anche attraverso EmilBanca Filiale 32 – specificando la causale "per terremotati"
-Iban
it
06K0707202409032000138251.
Durante la serata alcuni commercianti ed artigiani locali
proporranno sfilate di moda di
abbigliamento e di acconciature insieme a tante sorprese.'Accanto a questa iniziativa
benefica – ricorda Morelli proporremo anche il 'Calesse
della Solidarietà' –un giro turistico per il paese trainati da un
cavallino - con raccolta di offerte sempre a favore della ricostruzione della scuola materna
in provincia di Ferrara’. L'iniziativa si svolgerà domenica 9
settembre, giornata clou della
Festa della Torta Spisigona caratterizzata da bancarelle in
via Roma e nelle vie limitrofe e
dalla consueta fiera franca dei
ragazzi. 'Nel pomeriggio – aggiunge Morelli – offriremo la
nostra collaborazione a Coldiretti nella vendita benefica di
Parmigiano-Reggiano a sostegno delle attività economiche
colpite dal terremoto. Organizzata dal Comitato Festa Torta
Spisigona con il patrocinio di
Comune di Gragnano, Provincia di Piacenza, Regione Emilia Romagna e Banca di Piacenza, la Festa conferma la formula consolidata con la proposta
della ‘serata giovani’ del venerdì con concerto di Daniele
Ronda e il Folkclub e a seguire
tre serate di ballo liscio con le
migliori orchestre. Durante le
serate di festa saranno attivi
fornitissimi stand gastronomici con le specialità della cucina
tipica piacentina accompagnate dall'immancabile torta
spisigona: i più golosi potranno
portarne un assaggio a casa acquistandola (nel formato piccolo o grande) agli stand di
Piazza della Pace.
Musica e danza insieme per beneficenza
La novità della festa è il concorso canoro “Anch’io canto”, con ospiti di prestigio anche in giuria
(fg) Novità della Festa della
Torta Spisigona di Gragnano
sarà il concorso canoro "Anch'io canto" di giovedì 6 settembre. Durante la serata si esibirà come ospite la giovane
Rebecca Brusamonti di Gragnano allieva del soprano Rossella Radoglia che eseguirà alcuni brani classici e sarà accompagnata al piano dall' insegnante Alessandra Tirelli.
'Durante l'esibizione di Rebecca – spiega Umberto Morelli del Comitato Festa della
Torta Spisigona - i maestri di
danza Manuela e Luigi di ML
danza di S. Nicolò eseguiranno
coreografie; a seguire si esibiranno gli "ANthill PRoject"
con il loro esilarante spettacolo di acrobazie su due ruote'.
Saranno ospiti della serata e
membri di giuria anche il maestro Franco Bagutti, Massimo
Cebrero (dell'orchestra Macho), Walter Losi, Paolo Milanese, Roberto Campora (dell'orchestra Gigi Chiappin). L'
incasso sarà devoluto alla ricostruzione della scuola materna parrocchiale di S.Carlo
Ferrarese e verrà consegnato
ad una delegazione del posto
guidata dal parroco Don Giancarlo Mignardi che sarà a Gragnano il 7 settembre per portare la sua testimonianza.
Principato Vincenzo
Rimozione e smaltimento
amianto
Rifacimento coperture
Lavori di lattoneria
Preventivi gratuiti
Loc. Costa 4 - Gragnano Trebb. (PC)
Tel. 335.7878909 - 338.8835299
Tel. e Fax 0523.788817
[email protected]
11
Corriere Padano
12
6 settembre 2012
PONTENURE - FESTA DELL’ASINO
La Festa dell’Asino
accende Pontenure
Dal 7 al 10 il tradizionale appuntamento nel paese
che sa puntare i riflettori sui giovani di talento
FRANCESCA GAZZOLA
Da un’esperienza di successo
come ‘Concorto Film Festival’– che di anno in anno cresce
di prestigio - ad una manifestazione di più recente costituzione come ‘Ponterock’, dedicata
ai gruppi musicali emergenti
che l’amministrazione comunale intende valorizzare. Pontenure si caratterizza sempre
più nella promozione di nuovi
talenti del cinema (cortometraggio) e della musica per favorire lo scambio di esperienze
tra giovani artisti offrendo loro
visibilità. Filo conduttore degli appuntamenti è la valorizzazione di nuove forme espressive ed artistiche senza dimenticare però la storia e le tradizioni che hanno fatto la storia
del paese del collocato sulla riva destra del Nure, a una manciata di minuti da Piacenza.
Dopo un’estate ricca di cultura
ed animazione – dalle proiezioni cinematografiche a Parco
Villa Raggio alla Fiera di
S.Giacomo per non dimenticare le passeggiate sotto le stelle
e le cene benefiche – la stagione si chiude infatti con la rinomata ed immancabile ‘Festa
dell’Asino’, da venerdì 7 a lunedì 10 settembre. Conosciuta
in tutta la provincia per la pro-
posta di un ricco menu a tema
fatto di numerose portate a base di carne di asino (tra le quali
la buonissima specialità dello
stracotto di asinina), la Festa
abbina sapientemente la buo-
famosi in tutta la provincia (il
tentativo di far volare gli asini)
e hanno scelto il simpatico quadrupede come emblema di
molte manifestazioni culturali
e sportive: dalla Marcia dell’A-
na cucina ad iniziative di intrattenimento dedicate specialmente ai bambini, come la
consueta cavalcata degli asinelli della Pro Loco – che organizza la kermesse – che ne possiede ben quattro. L’Asino è diventato la mascotte di Pontenure: da tempo infatti i pontenuresi hanno imparato a sorridere dell’episodio che li rese
sino – che inaugura la Festa
dell’Asino, venerdì 7 settembre – al premio Asino d’Oro al
miglior cortometraggio del
‘Concorto Film Festival’, fino
alla Festa dell’Asino della Pro
Loco. Il Gruppo di volontari organizza da anni eventi di grande richiamo – dalla Festa
dell’Asino alla Festa dell’Asparago Piacentino – che pro-
muovono i prodotti del territorio e le attività locali oltre i confini provinciali, attirando un
folto pubblico in paese. La
giornata clou della Festa dell'Asino sarà domenica 9 settembre: Pontenure abbina alla
Festa dell’Asino il tradizionale
‘Mercatino dell’antiquariato e
delle mille bontà’ che si svolge
ogni seconda domenica del mese in piazza Re Amato. I visitatori –prima di assaggiare gli ottimi piatti della Festa dell'Asino - che si svolge al Campo sportivo comunale – potranno intrattenersi al mercatino dove
potranno incontrare un’ottantina di artigiani e hobbisti che
metteranno in mostra oggettistica di antiquariato realizzata
a mano e saranno affiancati dai
banchi dei prodotti biologici
delle aziende agricole piacentine. Un’ottima occasione per
portare sulle nostre tavole i
prodotti del Piacentino, acquistati direttamente dai produttori senza intermediazioni di
filiera. Durante le quattro serate di festa le migliori orchestre di liscio intratterranno il
pubblico danzante che nella
giornata di domenica potrà inoltre ammirare la mostra di
pittura del maestro Teobaldo
Cattini in Villa Raggio.
6 settembre 2012
Corriere Padano
13
PONTENURE - FESTA DELL’ASINO
Concorto continua a crescere
L’Asino d’oro vola in Norvegia
(f.g.) Una crescita esponenziale ed inarrestabile quella di 'Concorto Film Festival', la fortunata rassegna dedicata ai migliori cortometraggi capace di richiamare ogni anno grande
afflusso di pubblico e ottima vetrina per giovani autori. Anche quest'anno l'evento ha confermato il trend di successo che lo contraddistingue da dieci anni, con un'edizione cresciuta culturalmente, nell'affluenza di visitatori e nelle
pellicole presentate: “Siamo partiti undici anni
fa con 65 cortometraggi per arrivare alle 3.565
pellicole che sono giunte quest'anno – afferma
l'assessore alla Cultura di Pontenure Roberto
Modenesi. Concorto di strada ne ha fatta tanta:
'Oggi –ha aggiunto l'assessore –stiamo lavorando per accrescere ulteriormente il prestigio di
questa importante manifestazione ed abbiamo
avviato contatti in Regione per avviare collaborazioni con gli altri importanti festival di cortometraggi dell'Emilia Romagna e promuovere
Concorto anche oltre i confini regionali”. L'assessore ricorda anche l'elevato numero di persone – specialmente i tanti giovani – che si mobilitano per l'evento e che collaborano all'organizzazione del Festival: “Anche quest'anno abbiamo riproposto il workshop sulle tecniche cinematografiche al quale hanno partecipato
molti ragazzi: al pubblico è stato offerto un assaggio dei lavori in occasione dell'ultima serata
di Concorto, quella che ha visto la proclamazione dei vincitori. L'Asino d'Oro 2012 – il premio
che spetta ogni anno al miglior cortometraggio
in gara –è stato vinto dal film 'Tuba Atlantic' del
norvegese Hallvar Witzø, già vincitore del Premio Internazionale all'Overlook Film Festival
e della sezione Generator +18 del Giffoni Film
Festival e miglior cortometraggio del Festival
Internazionale Arcipelago 2.0.
I vincitori dell’undicesima edizione, divisi per
categoria: per la sezione 'WorldStories' (Fiction Internazionale) a vincere è stato il corto-
di Dal Capo Rosalba
metraggio di Rolando Colla 'Einspruch VI'. La
categoria 'Storie' (Fiction italiana) è stata vinta
da Mario Piredda con ‘Los aviones que se caen’.
Ad aggiudicarsi il premio 'DocZone' (Documentario) è stato ‘In transit’ di Heidi Cathrine
Morstang; la sezione 'Cortografia' (Animazione) è stata vinta da ‘Belly’ di Julia Pott mentre
quella 'Esplora' (Film sperimentali) a trionfare
è stato ‘At the formal’ di Andrew Kavanagh. Il
premio 'Concortissimo' (Film di non oltre 5 minuti) è andato al corto ‘Hurdy Gurdy’ di Daniel
Seideneder; la 'Miglior Opera Prima' è andata a
Isabelle Schapira con ‘Christine’.
“Ponterock”, un successo nel segno del futuro
Quarta edizione del contest per band piacentine emergenti: la giuria premia i promettenti Red Evil Sky
Grande successo per la quarta edizione
di 'Ponterock', concorso per rockband
piacentine emergenti ospitato dal Centro Sportivo di Pontenure nell'ambito
della locale festa del Pd. 'Un evento – ha
affermato l'assessore alla cultura Roberto Modenesi – che abbiamo proposto
per il quarto anno e che è dedicato ai giovani che si impegnano nella musica e
che con questa iniziativa intendiamo valorizzare'.
Quattro i gruppi partecipanti in gara
quest'anno (Steamboat Willie, Ray of
Genius, Bastard College e Red Evil Sky),
mentre i Final Phobia hanno dato forfait
all'ultimo minuto perchè il cantante lieto evento - stava diventando papà.
"Tutti meritevoli" secondo la giuria composta dall'assessore alla Cultura di
Pontenure, Roberto Modenesi, e dal
giornalista di Corriere Padano Andrea
Dossena - i contendenti, ma la vittoria è
andata ai Red Evil Sky, gruppo di quin-
dicenni che ha colpito tutti per la notevole perizia tecnica nonostante la verde età, per il buon brano proprio presentato
e per la capacità di sciorinare in scioltezza cover dai Beatles ai Muse, passando
per Nek e Green Day. A pari merito gli altri: i freschi e simpatici Steambot Willie
(duo ben assortito per tecnica e impasto
vocale, e capace di convincenti riletture
elettroacustiche di gemme rock di attualità), le Ray of Genius (terzetto tutto
femminile - nella foto, la cantante Roberta
- dalle interessanti prospettive di crescita e capace di spaziare tra i generi, che ha
proposto anche due canzoni proprie assolutamente ragguardevoli, a partire
dall'ottima 'Solo pensieri') e i Bastard
College (tecnicamente ottimi, molto divertenti sul palco e dalla 'punk attitude'
assolutamente genuina).
Pontenure · Via Marconi, 33 · Tel. 0523.511656
Corriere Padano
14
6 settembre 2012
BETTOLA - ANTICA FIERA DI SETTEMBRE
Fiera di Bettola, un mix
di vita, memoria e futuro
Le prime testimonianze dell’evento risalgono al 1533. Edizione 2012 da
sabato 8 a lunedì 10 settembre, con nuovi espositori e spazio alle tipicità
COSTANZA ALBERICI
“La Fiera di Bettola è veramente antica: ha una storia secolare, di cui ci sono testimonianze già nel 1533”. Con queste parole il Sindaco di Bettola,
Sandro Busca, inizia a descrivere la prossima edizione
dell’Antica Fiera che si svolgerà in paese da sabato 8 a lunedì
10 settembre. “La Fiera è un
vero e proprio ‘patrimonio culturale’: rappresenta le radici
da cui veniamo. È un mix di tradizioni che sono memoria, storia e cultura che dobbiamo riscoprire e valorizzare”.
L’antichità della fiera è sottolineata dall’immagine scelta
per la locandina di quest’anno:
una rara foto d’epoca (ottocentesca, per la precisione) che
raffigura Piazza Colombo allestita e affollata proprio in occasione dell’Antica Fiera.
“Abbiamo cercato di arricchire il programma dell’edizione
di quest’anno sotto ogni aspetto; nuovi espositori, canti e musica della tradizione popolare,
cultura e civiltà contadina e dei
mestieri”, afferma il primo cittadino. E il programma della
tre giorni non deluderà le aspettative: sabato 8, in serata,
ballo liscio con Mazzoni Band
in Piazza Sant’Ambrogio; a seguire, ‘Lanterne nel vento’,
cioè una serie di lanterne di
carta che saranno liberate nel
cielo per creare un suggestivo
spettacolo notturno. Domenica 9, esibizione del Coro A.N.A.
Valnure nella stessa Piazza; lunedì 10 ci sarà la storica mostra
bovina ed equina presso il Foro
Boario dalle 9,30. Per tutte le
tre giornate Bettola sarà animata da bancarelle, mostra
contadina, prodotti tipici locali, trenino panoramico, degustazioni all’aperto a cura di
commercianti e ristoratori; il
10 il tradizionale mercato del
lunedì si unirà alle altre iniziative della fiera rendendo il primo giorno della settimana - tradizionalmente ‘vivace’ per Bettola grazie al grande mercato ancor più coinvolgente.
“Siamo insediati da poco,
quindi abbiamo allestito quest’edizione 2012 dell’Antica
Fiera in poco tempo - continua
il Sindaco Busca - l’anno prossimo studieremo per tempo importanti novità. Ci sono comun-
que diverse attività interessanti in programma: saranno esposti prodotti locali, del territorio, attrezzi agricoli moderni e
d'epoca; ci sarà un’esposizione
fotografica della civiltà contadina di un tempo; sulla gradinata del Municipio verrà allestita
una mostra di spaventapasseri,
concessi
per
l’occasione
dall’Anspi di Calenzano”.
L’Antica Fiera offre all’Amministrazione comunale anche
l’occasione per riflettere sul
territorio da più punti di vista:
economico, sociale, turistico.
“Non è solo una sana e giusta
tradizione popolare che va conservata ed aggiornata in un
continuo crescendo – sostiene
il Sindaco Busca – La Fiera deve anche saper interpretare e
cogliere le esigenze della modernità: se da una parte ci fa rivivere le consuetudini e ci dà
memoria delle civiltà passate,
dall'altra ci impone uno sguardo sul futuro. Ci obbliga ad una
riflessione seria ed approfondita sulle prospettive di crescita del tessuto economico-produttivo e sociale dei nostri territori nell'era della competizione globale, su come impostare
piani e progetti di sistema condivisi per arrivare ad una reale
cooperazione fra tutti gli attori
coinvolti per il bene delle nostre comunità, abbandonando
sterili campanilismi ed egoismi paesani. È necessario un lavoro d'insieme, un efficace gioco di squadra capace di rilanciare l'economia rurale, il turismo in ogni suo segmento, in una valle ricca di storia, di valori,
di bellezze ambientali e paesaggistiche, di eccellenze nelle
tipicità enogastronomiche”.
Questi sono i presupposti da
cui partire, secondo il primo
cittadino: “Sono convinto che
la priorità per ricostruire i fondamentali di una crescita ordinata ed equilibrata di un'intera area territoriale sia quella di
procedere, senza indugi, a realizzare le Unioni dei Comuni di
Vallata. Sì, perché infrastrutture, scuola, trasporto pubblico, sviluppo turistico, pianificazione del territorio, servizi
socio-sanitari, devono essere
gestiti su area vasta per razionalizzare i costi e migliorare
l'efficienza dei servizi e delle
prestazioni erogate. Ecco allora che la Fiera assume un significato ancor più pregnante, per
svolgere una reale azione di
marketing e di promozione di
un territorio che ha le potenzialità per divenire sempre più attrattivo di investimenti e di
persone”.
E le proposte non mancano:
volano positivo per l'economia
della valle; un’idea, quest'ultima, che vorremmo tradurre in
un progetto mirato al recupero
del patrimonio abitativo sfitto,
in degrado, inutilizzato, rurale,
abbandonato e che realizze-
Il sindaco Busca propone: “Apriamo
un confronto per costituire un
Distretto Turistico dell’Alta Valnure”
“Il Comune di Bettola propone
agli altri comuni di avviare rapidamente un confronto per la
costituzione di un Distretto Turistico dell'Alta Val Nure. A
questo riguardo ha dato vita ad
un gruppo di progetto ad hoc
che sta impostando un lavoro
su più assi: turismo sociale e religioso, scolastico, escursioni,
ecc. La ricettività turistica può
certamente rappresentare un
rebbe tre obiettivi: rivalutazione degli immobili privati da destinare ad albergo diffuso; rilanciare il settore delle costruzioni creando valore ed occupazione; rispondere ad una domanda di edilizia sociale (utenze deboli) attraverso un'offerta flessibile di abitazioni. Unire le forze per valorizzare le nostre eccellenze diventa così un
imperativo per tutti”.
Via alla Motocavalcata
sulle colline bettolesi
Settembre è uno dei mesi
ideali per concedersi delle
suggestive cavalcate in
moto in collina: passato il
caldo afoso dell’estate,
paesaggi incantevoli e
clima mite restano gli
ingredienti perfetti per le
escursioni su due ruote.
E dedicata ai centauri è la
Motocavalcata delle
Colline Bettolesi prevista
il 15 e 16 settembre
prossimi: una
manifestazione turistica
non competitiva quest’anno alla quarta
edizione - riservata a
moto da enduro (esclusi
quad) di tutte le
cilindrate, adatte al
fuoristrada ed in regola
col codice stradale.
Iscrizioni, partenza e
arrivo saranno presso il
campo sportivo di
Bettola;
per informazioni e
prenotazioni sono attivi i
seguenti numeri di
telefono: 339 5764219 e
335 1099219. La
manifestazione potrà
subire rinvii o modifiche
causa maltempo:
l’organizzazione
suggerisce di prendere
contatto con gli
organizzatori prima di
partire.
c.a.
6 settembre 2012
SPORT
Serie D - Nello stesso girone, due società reclamano nome e titoli del Riccione
L'Atletico parte bene
e vince a tavolino
Il Siboni come la Corrida di Corrado: il Castenaso non schiera il numero
sufficiente di giovani e regala i tre punti. Buon per la squadra di Franzini
GIOVANNI DOPERNI
Non c'erano i compianti Corrado Mantoni e il maestro Roberto Pregadio. La Corrida
dei dilettanti allo sbaraglio
che ha attraversato due generazioni tenendo padri e figli
incollati al televisore è andata
però in scena domenica nel girone D della quarta serie. Se
ne sono viste davvero di tutti i
colori. A cominciare dal Siboni e buon per l'Atletico Pro
Piacenza che si è visto servire
a tavolino la vittoria dal Castenaso al termine di una gara
che sul campo è finita con un
pirotecnico 3-3. Un errore tecnico ha fruttato più di un gol di
Matteassi. L’allenatore dei
bolognesi contravvenendo alla regola degli under, che prevede sempre in campo un
1992, due 1993 e un 1994, nel
corso della partita ha tolto dal
campo un 1992 inserendo un
1984, passando così da quattro a tre. Errore imperdonabile: nessuno, evidentemente,
conosceva le regole. Il Castenaso, va ricordato, è stato promosso in D pochi mesi fa, ma
l’attenuante è solo parziale.
Da fischi e lazzi che avrebbero
mandato davvero in visibilio
gli affezionati della Corrida
quanto avvenuto a San Miniato, stesso girone dell'Atletico,
dove il Riccione avrebbe dovuto affrontare il Tuttocuoio.
Nel paesello toscano si sono
presentati due pullman con
due diverse squadre del Riccione. Alla base di tutto c'è una disputa societaria tra due
proprietà che rivendicano il
nome e il titolo sportivo della
squadra romagnola. “Giochiamo noi. No, giochiamo
noi” ed è scoppiata persino una rissa fra giocatori e dirigenti dei due Riccione. Tanto che
la partita è stata annullata:
l’arbitro non sapeva chi fare
giocare. Lo spettacolo in ogni
caso non manca in questo
campionato e tutto é bene
quel che finisce bene per l'Atletico di Franzini (nella foto)
premiato con i tre punti nonostante il mezzo passo falso materializzatosi al termine di novanta minuti. Franzini può
gioire per la conferma del talento di Piccolo, autore di una
doppietta e già frontman di una squadra destinata a crescere nel gioco e nei risultati. Peccato sia arrivata l'espulsione
di Matteassi, ma l'Atletico ha
iniziato la nuova avventura
con la personalità adatta a chi
ambisce di togliersi qualche
soddisfazione in un campionato dove le sorprese davvero
non mancano. Alla prima vittoria per la Lucchese in trasferta, mentre la Pistoiese ha
avuto ragione della Massese
nel derby toscano. Solo un pari in trasferta per l'altra nobile decaduta, la Spal, bloccata
sullo 0-0 in trasferta dal Mezzolara.
Corriere Padano
15
PALLONE A SPIGOLI
Atletico: fragile,
maneggiare con cura
Alla fine dell’incontro Atletico Bp Pro Piacenza – Castenaso
terminato 3-3 tutti si affrettavano a commentare: sarà vittoria “a tavolino” per l’Atletico. L’argomento non mi appassiona, a tavolino gioco a scopa, briscola, tresette e ci consumo le
merende. Torniamo al calcio giocato sul campo così non perdiamo di vista di cosa stiamo parlando.
Dicevamo, tre a tre alla fine di un incontro che l’Atletico ha
sprecato, narcisismi e fragilità sono costati troppo. Davanti
sempre un tocco in più e dietro troppa generosità. L’equilibrio precario lo ha rotto l’arbitro ricordando agli azzurri, che
se ne erano dimenticati: “L’arbitraggio fa parte del gioco!”
Anche il giudice sportivo dirà la sua e il conto sarà salato, la
squalifica per le intemperanze di Matteassi arriverà puntuale. Se vogliamo continuare a chiacchierare di calcio sarà bene
considerare che tre reti subite sono troppe e forse non è tutta
farina del sacco del pacchetto difensivo. E’ vero che dietro
qualcuno è apparso “spaesato”, ma a centrocampo si è visto
pochissimo “filtro”. La seconda giornata propone una difficile trasferta a Bagnolo in Piano, i reggiani sono reduci da un
brillante pareggio, in trasferta contro il Camaiore, conquistato in rimonta, 1-1. Sarà un immediato banco di prova per
verificare se l’inevitabile messa a punto infrasettimanale del
tecnico Franzini produrrà qualche miglioramento. Attenti,
non capita sempre di finire gli incontri a tavolino!
GDP
Corriere Padano
16
6 settembre 2012
SPORT
Eccellenza - Crepe aperte da conflitti interni allo spogliatoio e da ingerenze di esponenti di spicco della tifoseria
Lupa al via, è subito colpo di scena
Salta la panchina di Sozzi: il debutto in campionato, a Salsomaggiore, con Viali
GIOVANNI DOPERNI
A sei giorni dall'inizio del
campionato salta la panchina della Lupa Piacenza (foto
Lunardini). Il poker subito a
Fiorenzuola e la conseguente
eliminazione dalla Coppa Italia hanno rappresentato il
capolinea per Carlo Sozzi, il
lui a guidare la squadra domenica al debutto in campionato a Salsomaggiore. Una
squadra che in poche settimane è stata dilaniata da una
serie di conflitti interni allo
spogliatoio e dalle evidenti
ingerenze di alcuni esponenti di spicco della tifoseria. Le
crepe si erano già aperte. A
Fiorenzuola il terremoto. Chi
Il nuovo allenatore chiede tempo:
“Conta essere primi il 12 maggio”
tecnico cui era stato affidato
l'ambizioso progetto del club
biancorosso. Ambizioso, appunto, e con il peso di un blasone che impone la massima
fretta di risalire la china.
Fretta talvolta malconsigliera, ma che in questo caso ha
suggerito alla società di cambiare subito rotta. E nel breve spazio di qualche ora è stata trovata la nuova guida tecnica. Quella in cima alla lista,
ovvero William Viali, ex giocatore di Lecce e Fiorentina,
ma soprattutto ex tecnico del
Fiorenzuola due anni fa che
da qualche mese aveva assunto l'incarico di allenatore
degli Allievi B del Parma. Interpellato dalla società biancorossa non ha impiegato
molto tempo a trovare l'intesa e ad accettare la nuova avventura con la Lupa. Ci sarà
era presente ha assistito alla
poco edificante irruzione di
alcuni esponenti del tifo negli spogliatoi. Li' si è consumato il destino di Carlo Sozzi,
tecnico confermato per riconoscenza ma poi o protetto da
un club tanto ambizioso
quanto acerbo. Gli eventi sono precipitati ed eccoci a William Viali che ha immediatamente intuito il problema.
Quello di un club che si è caricato sulle spalle l'onere di riportare Piacenza tra i professionisti nel minor tempo possibile. Ci sono le aspettative
della piazza e di chi sta strutturando la società con criteri
professionistico, ma ci sono
giocatori che, pur bravi, non
sono abituati a reggere certe
pressioni. Viali, che conosce
certi meccanismi, ha subito
parlato chiaro: "Per il mo-
Un colpo di scena che in realtà era
già nell'aria da qualche giorno. Carlo Sozzi paga per tutti e non per colpe
solo sue. Soprattutto paga per un nome che non dava garanzie a una tifoseria ancora forse troppo immersa
nei fasti del passato. La palese contraddizione di un club e di una piazza
abituata al calcio dei grandi calata
nella realtà di un campionato dilettantistico. È stata crisi di rigetto, non
ha funzionato il trapianto che ha trasformato la Libertas Spes nella Lupa
Piacenza. Eccessivo il peso della maglia, ingombrante il confronto con
un passato ancora troppo vivo nella
tifoseria. Riaccendere la passione,
come sottolinea lo slogan scelto per
il progetto Lupa, ha significato anche il coinvolgimento delle parti più
attive dei sostenitori con il conse-
mento di Piacenza Calcio c'è
la maglia, lo stadio, i tifosi e i
giornalisti. I ragazzi si dovranno conquistare con il sudore e lo spirito di sacrificio il
diritto di entrare in questa
storia, tuttavia chiedo a tutto
l'ambiente di non aumentare
il carico della pressione. Sappiamo tutti quanti - prosegue
il nuovo tecnico della Lupa
Piacenza - che siamo condannati a vincere, non c'è bisogno di ripeterlo ogni secondo
e, soprattutto, potrebbe non
accadere nel primo periodo.
Sono consapevole che i tifosi
del Piacenza arrivano da due
anni difficili ma non possono
pretendere da questi ragazzi
il riscatto nel giro di un solo
mese. Ci vorrà tempo e la data è il prossimo 12 maggio,
quando terminerà il campionato, l'importante è essere
primi per quel giorno". Il resto lo ha detto alla squadra e
soprattutto a chi non ha compreso che le scelte tecniche
sono dell'allenatore. Viali oltre che lavorare sulla mentalità ha intenzione di interve-
nire anche sul modulo. La Lupa giocherà con il 3-4-3, ma
non è una questione di numeri, quanto piuttosto di serenità. Marco e Stefano Gatti
hanno fatto l'ennesimo sforzo. Uno tifoso di curva, l'altro
di tribuna: cosi', amano definirsi. Uniti entrambi dalla
passione per il calcio e, in
particolare, per il Piacenza
Calcio. L'ambizione è quella
di farlo tornare nel breve arco di due anni tra i professionisti. La tempra è quella dell'acciaio che commercializ-
Il terremoto era nell’aria da giorni:
Carlo Sozzi paga per colpe non sue
guente rischio di vedere condizionate alcune scelte. Anche tecniche. Le
indiscrezioni parlavano già di un
rapporto non sereno all'interno dello spogliatoio e anche di tentativi di
ingerenza su alcune scelte dell'allenatore. Non si può certo dire che a
Sozzi sia stata sottratta la fiducia dopo, a figuraccia di Fiorenzuola.
Quella semmai ha rappresentato
per certi tifosi il pretesto per chiederne la testa. E il blitz negli spogliatoi nel dopogara è un ulteriore indizio di quanta corda fosse stata concessa alla componente tifo. Non si
può nemmeno dire che a Sozzi sia
mancata l'esperienza quando in
realtà ha avuto ben poco tempo per
dimostrare le sue capacità. Con Wil-
zano in tutto il mondo. Un
mestiere che Stefano Gatti
conosce bene. Lui l'acciaio
ha iniziato a venderlo quarantadue anni fa. Prima come agente dell'Interacciai di
Modena, poi attraverso la
sua Siderurgica Commerciale venduta nel 1990 alla Tal
dei fratelli Pighi. Il maggiore
dei fratelli Gatti ha poi vissuto cinque anni in Sudamerica, soprattutto in Venezuela,
quindi al rientro in Italia ha
fondato la Ttp, trattamenti
termici, e la Steel Acciai a
Sarmato. Al suo fianco da diciotto anni c'è il fratello Marco. Insieme hanno costruito
un gruppo che fattura decine
di migliaia di euro. A breve
dovrebbe partire un nuovo
stabilimento in Quatar per la
produzione di micropali. A
questa attività si affiancano
quella immobiliare e, soprattutto, quella sportiva. Stefano Gatti, che vanta tra gli amici e partner di affari il magnate ucraino Akhmetov, re
delle acciaierie e patron dello Shacktar Donetsk, ha vinto già uno scudetto nel volley
come vice presidente del Copra e sempre insieme a Guido
Molinaroli aveva avviato il
ciclo ora interrotto del basket con Il Ttp poi in seguito
diventato Morpho. Adesso il
calcio per far risorgere il Piacenza Calcio: non una scommessa, ma un patto d'acciaio.
liam Viali la musica cambia. Il personaggio ha la personalità che gli deriva dal suo passato di giocatore. Era
leader in campo, ha dimostrato di esserlo in panchina nella parentesi a
Fiorenzuola. Ha capito la situazione,
ha le risorse per voltare subito pagina. Certi capricci non saranno più
tollerati, ha detto chiaro al primo
faccia a faccia con la squadra. La società gli ha dato carta bianca, compresa la possibilità di intervenire
ancora sul mercato. Di certo adesso i
giocatori non hanno più alibi ma un
unico obbligo: quello di vincere. A
partire da domenica a Salso.
Giovanni Doperni
In alto, un undici della Lupa
Piacenza. A lato, Sozzi
6 settembre 2012
Corriere Padano
17
SPORT
Fiorenzuola,
inizio da sogno
Quattro sberle alla Lupa Piacenza dopo la rimonta con
il Royale Fiore: il viatico migliore per il campionato
FILIPPO BALLERINI
Meglio di così proprio non avrebbe potuto iniziare la stagione del Fiorenzuola. Dopo aver
superato in rimonta in Royale
Fiore al debutto ufficiale della
stagione, nella seconda giornata di Coppa Italia i rossoneri (foto Lunardini) hanno rifilato
quattro sonore sberle alla Lupa
Piacenza, estromettendo i biancorossi e qualificandosi in pompa magna al turno successivo
della manifestazione. E così la
truppa guidata dal neotecnico
Alberto Mantelli arriva con
l’entusiasmo alle stelle al debutto in campionato con la Correggese, in programma domenica 9
settembre al Comunale.
E’ stato senza ombra di dubbio
Luca Franchi il mattatore del
precampionato rossonero: ag-
gregatosi (in permesso) ai compagni solo dopo quindici giorni
dall’avvio della preparazione, il
bomber cresciuto nel settore
giovanile del Piacenza ha bruciato le tappe, mettendo, con tre
reti in due partite, il sigillo al
doppio successo del Fiorenzuola.
Quello visto con il Royale Fiore
e la Lupa Piacenza è un giocatore completamente recuperato
dall’infortunio (rottura dei legamenti) patito nell’estate
dell’anno scorso. Un attaccante
devastante, probabilmente unico, almeno in Eccellenza, per
fiuto del gol e per capacità di
dialogare con i compagni. Insomma l’autentico trascinatore
che è mancato ai rossoneri
nell’ultima stagione.
Ma il Fiorenzuola non è solo
Luca Franchi: in terza linea la
coppia Piva-Delledonne si è
confermata un argine ben difficile da superare, in mezzo al
campo Sessi e Cerati hanno mostrato un’intesa davvero invidiabile, mentre i vari Andrea
Lucci, Cozzi e Pizzelli sono subito entrati in sintonia con il “figliol prodigo” Franchi. Senza
scordare la sicurezza e la personalità mostrate dagli under del
gruppo.
Al termine del roboante 4-0 al-
troppi anni nel mondo del calcio
– ha chiosato il tecnico del Fiorenzuola – e so bene che questi
risultati, a pochi giorni dall’av-
Entusiasmo alle stelle per la truppa
del neotecnico Alberto Mantelli.
Domenica 9 sfida alla Correggese
la Lupa Piacenza, mister Alberto Mantelli ha pensato soprattutto a gettare acqua sul fuoco
dei facili entusiasmi: “Sono da
vio del campionato, possono nascondere parecchi insidie. La
partita con la Correggese sarà
completamente diversa da
quelle che abbiamo giocato in
Coppa Italia. Questo dobbiamo
mettercelo bene in testa, altrimenti rischieremmo davvero
grosso. Sono contento della crescita dei ragazzi, dell’entusiasmo mostrato fin dal primo giorno di raduno, ma sono altrettanto convinto che dobbiamo ancora lavorare tanto per crescere
ancora”.
Va bene la prudenza, ma se
queste sono le premesse, è lecito
attendersi una stagione di soddisfazioni per un Fiorenzuola alla caccia di rivincite dopo la retrocessione patita l’anno scor-
so.
E’ difficile capire, in questo
momento, se i rossoneri debbano essere considerati tra i pretendenti alla promozione diretta, ma la loro candidatura al ruolo di outsider del girone appare
fuori discussione.
Le difficoltà non mancheranno, la rosa a disposizione di Alberto Mantelli, almeno sotto il
profilo numerico, appare limitata per le insidie della stagione. D’altro canto la società guidata dal presidente Pinalli non
ha neppure escluso innesti e aggiustamenti a stagione iniziata.
sere alla portata del nostro
gruppo, nonostante le insidie
del campionato d’Eccellenza”.
La Lupa Piacenza ha cambiato
allenatore a pochi giorni dal debutto in campionato.
“Non voglio commentare fatti
e situazioni che non conosco a
fondo. Se i fratelli Gatti hanno
preso questa decisione, avranno avuto le loro ragioni, che però
non mi va di sindacare”.
Dopo il 0-4 di Fiorenzuola la Lupa Piacenza resta la favorita per
il salto di categoria?
“Non ho alcun dubbio, il calcio
estivo lascia quasi sempre il
tempo che trova. Quando si inizierà a fare sul serio, allora i veri
valori emergeranno”.
Quali sono, a suo avviso, le altre pretendenti per la promozione?
“Restando nel Piacentino dico
che il Fiorenzuola ha le carte in regola per fare un campionato di vertice, mentre uscendo dalla provincia parlano un gran bene del Lentigione e della Correggese”.
Domenica al debutto affronterete il Real Panaro.
“Vogliamo iniziare con il piede
giusto, le proveremo tutte per
vincere la partita”.
Royale Fiore,
avventura al via
Pierluigi Ghilardelli torna nella mischia come allenatore:
“Con il Real Panaro vogliamo partire con il piede giusto”
FILIPPO BALLERINI
Dopo quattro anni da dirigente, Pierluigi Ghilardelli è tornato nella mischia. L’ex osservatore dell’Atletico Bp non ha resistito al richiamo del campo e ha
accettato la proposta del presidente Totò Rizzo. E così domenica inizia l’avventura anche per il
Royale Fiore, una delle novità
più stuzzicanti del panorama
calcistico piacentino. L’avvio in
Coppa Italia, almeno sotto il
profilo del risultati, è stato in tono minore, ma nei due confronti
con Lupa Piacenza e Fiorenzuola l’undici guidato da mister
Ghilardelli avrebbe probabilmente meritato qualcosa in più,
considerando le occasioni create. “Sono arrivate due sconfitte,
ma soprattutto con la Lupa Piacenza –osserva Pierluigi Ghilardelli – abbiamo a mio avviso disputato un’ottima partita: mi sono piaciute l’applicazione, la determinazione e la mentalità
messe in campo di ragazzi. Con il
Fiorenzuola (nella foto) abbiamo fatto bene per un’ora, poi,
dopo che non ci è stato concesso
un evidente rigore, abbiamo
perso la testa. Ecco, in campionato vorrei evitare di rivedere
le continue proteste al direttore
di gara, dobbiamo pensare solo
a giocare”.
Come è stato l’impatto con il
campo dopo quattro anni di lontananza?
“Molto buono, ma in questo
senso sono stato favorito dall’atteggiamento del gruppo, che ha
mostrato fin dal primo giorno di
lavoro una disponibilità al sacrificio davvero esemplare”.
Patron Rizzo è considerato uno
dei presidenti vulcanici del panorama dilettantistico piacentino, un vero e proprio mangia allenatori.
“So come va il calcio. E’ una favola quella degli ambienti sereni, lo ho constatato anche nella
ad allenare, ho accettato i rischi
del mestiere: se faremo bene,
non ci saranno problemi, altrimenti sarò messo in discussione
Il mister: “L’obiettivo è restare
sopra la linea della salvezza”
mia esperienza da dirigente: un
ambiente è sereno se ci sono i risultati, mentre la tensione sale
se i risultati non arrivano. Succede dappertutto e in tutte le categorie. Accettando di tornare
come è logico che sia”.
Quali sono gli obiettivi del Royale Fiore?
“Provare a mantenerci sopra
la linea della salvezza, un obiettivo che sono convinto possa es-
Corriere Padano
18
6 settembre 2012
SPORT
Gaep, ottant’anni ad alta quota
Anniversario celebrato con un tour alpino tra i monti Rosa, Bianco e Cervino
ANDREA DOSSENA
Mesi ricchi di iniziative per
il Gaep-Gruppo Alpinisti Escursionisti Piacentini, che
nel 2012 festeggia 80 anni di
attività. Legittima soddisfazione, nel gruppo, per il traguardo tagliato dal presidente Roberto Rebessi e dal consigliere Paolo Burzoni i quali
hanno raggiunto (lo scorso agosto) l'ambizioso obiettivo
che si erano posti: realizzare
in tre anni consecutivi i tour
dei tre Giganti delle Alpi Monte Rosa, Monte Bianco e
Cervino - per festeggiare alla
grande l’80esimo compleanno del Gaep.
Ognuno dei tre percorsi richiede dagli otto ai dodici
giorni di cammino, per cui essendo le ferie sempre troppo limitate per completarli
nello stesso anno - Rebessi e
Burzoni hanno deciso di suddividere l'impresa tra il 2010
e quest’anno.
Nel 2012, per il Gaep, importanti novità anche per quanto
riguarda il Rifugio “Vincenzo Stoto”: in questo settembre il via ai lavori di ristrutturazione dei servizi al piano
terreno della struttura che si
trova nei pressi del Passo Crociglia, a 1362 metri sul mare,
vicino a Selva nel Comune di
Ferriere. In passato dogana
del Ducato di Parma e Piacenza, è dal 1954 di proprietà del
Gaep che lo ha reso sempre
più accogliente con il preciso
scopo di servire come base di
appoggio per le escursioni da
compiersi nella corona dei
magnifici monti che formano
la testata della Val Nure e come ricovero dalle intempe-
rie.
Ricco si presenta anche il
programma per le prossime
settimane. Trentino Alto Adige (con la Traversata del
Sella), Valle d’Aosta e Piemonte (Traversata Gressoney-Val Sesia) e Liguria (Val
Vobbia e Castello della Pietra) sono le mete di settembre, mentre in ottobre il Gaep
proporrà Appennino Piacentino (Capanne di Cosola-Monte Alfeo–Ottone) e
Appennino Parmense (Monte Orsaro e Monte Marma-
Trofeo BFT Burzoni e Gazzosini Day,
sport in festa alla Vittorino da Feltre
IL MIO SPORT
Il Parma si è aggiudicato il Trofeo
BFT Burzoni (nella foto), quadrangolare di calcio giovanile riservato alla categoria Allievi che si è
svolto sabato 1° settembre alla
Vittorino da Feltre. Il Torneo, alla
quarta edizione, ha visto fronteggiarsi Atalanta, Albinoleffe, Parma e Cremonese; alla finale si sono qualificate l’Atalanta (che ha
battuto la Cremonese 3-1 nel primo match) ed il Parma, che ha avuto accesso alla fase conclusiva dopo gli straordinari con l’Albinoleffe (che ha vinto ai calci di rigore
dopo il pareggio 1-1). La finale di
consolazione per il terzo e quarto
posto ha visto la vittoria dell’Albinoleffe sulla
Cremonese (risultato 3-1), mentre il Parma si è aggiudicato il torneo battendo l’Atalanta. Nella stessa giornata si è svolto anche il Memorial Gazzosini
Giovedì 6 settembre a Caorso si svolge la
gara ciclistica per amatori “Memorial Attilio Pavesi” (nella foto, Pavesi ai tempi dell’oro olimpico), settimo Gran Premio Pro Loco;
si tratta del primo evento all’interno del ricco programma della ‘Sagra dal Nadar’. Ritrovo ed iscrizioni alle ore 13.00 in via Roma; le partenze sono alle ore 14.00 per la
prima gara (cadetti, junior, senior, veterani); la seconda gara parte subito dopo alle
14.05 (supergentleman A, supergentelman
B e gentleman).
gna). Non solo: sempre in ottobre, sono previste due serate Gaep: sabato 6 0ttobre ”Ottanta anni del Gaep-Racconti, esperienze, immagini”,
mentre sabato 20 Ottobre
Mario Padovani spiegherà le
nozioni importanti per la sicurezza in montagna. In novembre sono infine previste
le tradizionali escursioni in
Liguria e il Raduno degli Escursionisti (11 novembre),
che completerà le celebrazioni dell’ottantesimo anniversario.
In alto da sinistra: parete sud
del Rosa, Rebessi e Burzoni
in alta quota e Cervino. A
lato, il Bianco dalla Val Veny
CAORSO - GARA CICLISTICA
’MEMORIAL ATTILIO PAVESI’
PONTENURE - 14MA MARCIA
DELL’ASINELLO
Day: un evento organizzato dalla Vittorino in collaborazione con i Vigili del Fuoco, per ricordare i
canottieri biancorossi protagonisti dello sport remiero tricolore tra gli anni Venti e Trenta.
Si svolge venerdì 7 settembre la 14ma Marcia dell’Asinello a Pontenure, una cosa podistica di km 11 e 6. Partenza alle ore 19.00;
info al numero 0523.519162
FOSSADELLO - 26MA MARCIA
DEI TRE ARGINI
È domenica 9 settembre la 26ma edizione
della Marcia dei Tre Argini, che si svolgerà
a Fossadello (Caorso) con partenza alle ore
8,30. Si tratta di una corsa podistica di km
PIACENZA - STAFFETTA DEL SORRISO
E MARCIA DEL SORRISO
Sabato 15 settembre al Campo Daturi di
Piacenza ci saranno la Staffetta del sorriso
e la Marcia del sorriso: si tratta della quinta
edizione non competitiva di questa iniziativa a scopo benefico. La partenza è unica alle ore 16; la staffetta prevede 4 frazioni da
5,250 km e la marcia un percorso unico da
5,250 km. Il ricavato degli eventi sarà destinato ad un bambino di 4 anni, Sebastiano,
affetto da Pnet, tumore cerebrale. L’iscrizione alla marcia per i soci FIASP è di 2 euro
senza maglia, 5 euro con maglia; per i non
soci 2,50 euro senza maglia e 5 euro con maglia. Le iscrizioni alla staffetta hanno un costo di 40 euro per squadra (4 staffettisti).
Per regolamento e iscrizioni: [email protected]
PIACENZA - QUARTA CAMMINATA
DELLA FAMIGLIA
Domenica 16 settembre si svolge a Piacenza la quarta Camminata della Famiglia: ritrovo alle ore 9.00 in Piazza Cavalli. Per info
è attivo il numero 338.8300653
21, 14 e 5. Per info: tel. 0523.828837 o
348.7512407.
MORTIZZA - 13MA MARCIA FARNESIANA
Venerdì 14 settembre a Mortizza prende vita la 13ma Marcia Farnesiana, corsa podistica di km 11 e 6. Partenza alle ore 19.00;
per info tel. 340.9097643
SOARZA DI VILLANOVA - 40MA MARCIA
DEI PIOPPI
Si svolge a Soarza di Villanova la 40ma Marcia dei Pioppi: appuntamento domenica 16
settembre a Soarza con partenza dalle ore
7.30 alle 8.30. I percorsi sono di 6, 12 e 18
km. Per info tel. 0523 837348 o
339.1805154
6 settembre 2012
Corriere Padano
19
CHI CERCA TROVA
ANNUNCI
VARIE
Vendo un tino in resina 10 ql
torchio da 45 ql mastello cm
75, pigiatrice elettrica pigiatrice manuale, 6 damigiane da
lt. 54 prezzi modici tel.
0523.836186
Vendo per amatori enciclopediauniversale a colori, 20 volumi, anno 1985, della Larousse
euro 200. Tel. 347.5968609
Banco bar da euro 6500 usati e
nuovi mai usati varie metrature, vendo causa utilizzo fiera
campionaria con possibilità di
modifiche su richiesta 12500
euro. Tel. 338.7590448
Vendo Divina Commedia n4
volumi fratelli Fabbri Editoria. Euro 15. Tel. 0523.510108
Vendo bicicletta da donna anno 2008 come nuova euro 150.
Tel. 347.5968609
Vendo libreria in noce con 4
vetrinette, 4 cassetti, 4 ante,
con ripiani. Tenuta bene, larg.
45, lung. 211, alt. 217 a euro
400. Tel. 0523.510108
N. 4 tendoni, tessuto made in Italy, misto cotone-lino, mis.
280x200, vendesi a 180 euro.
Tel. 0523.509810
Vendo angoliera in legno intarsiata con vetrinetta, due ripiani. Alt. 2,12 larg. 71 a euro
90. Tel. 0523.510108
Cameretta come nuova da mobilificio: armadio, letto, comodino, scrivania, libreria, mensole, vendesi a 990 euro. Tel.
0523.509810
Vendo petinouse da camera
con specchio. Alt 140 cm, larg.
108 a euro 100. Tel.
0523.510108
Divano ad angolo da mobilificio, 4 cuscini, sfoderabile, seminuovo e molto bello, mis.
270x200, vendesi a 450 euro.
Tel. 0523.509810
Tapis roulant come nuovo, usato poco, velocità, tempo e calorie, vendo a 300 euro. Tel.
0523.716932
Scambio punti Ferrero regalissimi 2012 e punti Vinci Campione 2012 per punti Parmalat
dal 2012 in poi, tel.
340.9327134
Scambio figurine Puffi Conad
e Vstarzone Esselunga per
punti Parmalat dal 2011 in poi,
tel. 340.9327134
Single 40enne cerca ragazza o
donna anche straniera per amicizia e se vuoi futura relazione. Tel. 333.2635832
Vendo in blocco riviste ‘Oggi’
(dal 1950 al 1962) ed ‘Epoca’
(dal 1962 al 1975). Euro 500.
Veramente interessanti per
conoscere la società italiana
dell’epoca. Tel. 339.5422329.
Calciobalilla bigliardino da
bar nuovo ancora imballato offro a 325 Euro. Tel.
340.3627516
Vecchi oggetti e cianfrusaglie
varie compero per mercatino.
Libero cantine e soffitte in Piacenza e provincia. Tel.
347.0306722
Centrifuga Moulinex JU2000
Capacità 1L, perfetta, usata
qualche volta, completa di scatola e accessori a 29 euro. Tel.
339.6278355, email: [email protected]
Per inutilizzo vendo divano
nuovo, 3 posti in stoffa, 50% di
sconto. Tel. 333.3216101 (dopo le 20)
Italiano cerca donna anche
straniera: dolce, serie, onesta,
max. 48anni libera. Per conoscenza e futura convivenza.
Tel. 327.6643950
Mercatino vintage, vendo di
tutto: letti, armadi, divani, televisori, quadri, orologi, abbigliamento uomo/donna/bambino e tanto altro. Tel.
334.1161664
Vendo cellulare samsung
s5230 wifi, tenuto molto bene
vera occasione. Prezzo euro 60
trattabili telefonare se interessati al 340.9327134
52enne italianocerca donna libera per conoscenza ed eventuale convivenza massimo
45enne. Si offre e richiede la
massima serietà. Telefonare
ore serale. Cell. 338.8924873
Vendesi attrezzo ginnico nuovo mai usato (tre minute legs)
per cambio abitazione per migliorare i propri addominali-glutei-cosce. Bastano pochissimi minuti al giorno per
ottenere ottimi risultati. Prezzo vantaggioso (60euro, senza
alcuna spese di spedizione e
trasporto). Massima serietà
cell. 320/0535067
Collezionista cerca fumetti
degli anni ’60 ad oggi tipo Tex,
Zagor, Kriminal, Stanik e molti altri. Contattare Marco al
335.7292086
Vaporetto professionale marca Gioel modello 400, acquistato a luglio 2011 presso la casa produttrice che lo dimostrava in fiera a Rimini per un valore di 2.800 euro comprensivo
di tutti gli accessori. Io lo rivendo a 1.600 euro a causa di
cambio residenza. Utilizzato
n. 4 volte è in garanzia per 2 anni. È dotato di tutti gli accessori e lava e sterilizza qualunque
superficie. Contattatemi se interessati e vedere foto e filmati che ho realizzato mentre utilizzo il vaporetto. Claudia (Piacenza) 338.2504620
Vendo: a 60euro affettatrice
industriale in acciaio. Tel.
0523.613990
Vendo bici donna, gomme da
sistemare.
50euro.
Cell.
366.7331365
Allungamenti di capelli ricci
scuri con meches di color rosso
Tiziano, svendo libera offerta.
Tel. 340.8707686
Abito da sposa lungo, bianco,
interamente eseguito a mano
molto fine ed elegante, tg. 44.
Completo di scarpe vitello n°
39 e di vari accessori (velo, calze, guanti, ecc.) vendo euro800. Tel. 340.8707686
Vendo fotocameradigitale Sony funzionante a 60euro. Tel.
0523.510108
Vendo 4 pensili da cucina di
colore marrone chiaro lunghezza 161, altezza 54, larghezza 34 a 15euro. Tel.
0523.510108
Vendo il grande libro delle
piante medicinali a 10euro.
Tel. 0523.510108
Vendo attaccapanni a colonna
di colore bianco con sei appendini
a
25euro.
Tel.
0523.510108
43enne cerca donna motivata,
consapevole, simpatica scopo
amicizia te. 340.9365638 –
347.5785619
Vendo servizio da caffè da 9 in
porcellana bianca con ciliegie
e zuccheriera a euro 10. Tel.
0523.510108
Vendo enciclopedia La Sacra
Bibbia, 7 volumi Fratelli Fabbri Editori a euro 15. Tel
0523.510108
Vendo il Grande Libro della
Fotografia a euro 15. Tel.
0523.510108
Vendo specchiodi forma ovale
con bordo grigio, largh. 48, alt.
70 a euro 15. Tel. 0523.510108
Vendo tv color Mivar 14 pollici, occorre decoder buono stato con telecomando e presa a
scart
euro
30.
Tel.
347.5968609
Vendo bottiglie di vino Barolo
del 1964, 1976 e 1982. Tel.
0523.844557
Calcio e ciclismo d’epoca: cerco materiale tipo riviste, almanacchi, biglietti, maglie, album figurine, cartoline, ecc.
Cerco anche fumetti. Tel.
333.2493694
Fumetti e album figurine: offro migliaia di euro per collezioni (anche incomplete), pubblicate dal 1930 al 1980. Tel.
320.1124106
Almanacchi
del
calcio
1962-2009, Guerin sportivo
1975-2009, Hurrà Juventus
1963-2009,
Forza
Milan
1969-2010, Riviste Calcio illustrato e Sport illustrato
1945-1967
vendo.
Tel.
347.2303761
Autosprint 1968-2010, Motosprint 1976-2009, Motociclismo 1962-2010, Auto italiana
1959-1969,
Quattroruote
1956-2009,
vendo.
Tel.
347.2303761
Ricerco ogni tipo di materiale
riguardante auto e moto d’epoca: libri, giornali, oggettistica, pubblicità, fotografie, annuari Ferrari, modellini, tute,
caschi, ecc. ante e dopoguerra
(anche interi archivi, anche
straniere). Tel. 340.7378452
Cercasi casetta legno o baracca 5x10 circa, donazione per ricovero attrezzi, orti, parco besurica, e contenitori acqua.
Tel. 333.3390874
Vendo stufetta elettrica ottimo stato regolabile a 750,
1250, 2000 di potenza dim
30x50
euro
30.
Tel.
347.5968609
Vendo lettore dvd più telecomando e presa scart a euro 20.
Tel. 347.5968609
Italiano cerca donna anche
straniera max 48 anni, dolce,
seria, onesta, per conoscenza e
futura
convivenza.
Tel.
327.6643950
67enne cerca compagna per
relazione e prossima convivenza max stessa età anche
straniera. Tel. 347.5945585
Vendo Enciclopedia storia
della musica, 5 volumi e 8 dispense con dischi, euro 15. Tel.
0523.510108
Vendo servizio da caffè in porcellana di colore blu con fantasie con 12 piattini e 12 tazzine a
euro 10. Tel. 0523.510108
Vendesi Pinguino De Longhi
nuovo
euro
200.
Tel.
348.2285997
Vendesi letto matrimoniale
anno 1971 ad euro 70. Tel.
0523.615326
Bicicletta da uomo 28’’, ideale
per la città e i piccoli spostamenti. Cambio a 6 velocità e
portapacchi posteriore. Gomme, freni, telaio e cerchioni in
ordine. Da sistemare il cambio, solo 25 euro, occasione, da
provare e vedere senza impegno. Tel. 339.6278355 email:
[email protected]
Vendo opere complete della
Fabbri Editori: “Pesca in mare
e acqua dolce”, raccolta composta da 100 fascicoli, 7 capitoli e 31 cassette vhs, “Egitto”,
raccolta di 40 fascicoli e 30 cassette vhs, “India”, raccolta di
60 fascicoli e 24 cassette vhs.
Luigi tel 330.515889
Vendo complemento per ufficio, mobiletto cassettiera in
metallo con ruote, piano di appoggio, usato abbinato al tecnigrafo, euro 50. Tel ore serali
331.2172565
Vendo scala da appoggio in
metallo, base antiscivolo, alta
3 metri, euro 35. Tel ore serali
331.2172565
AFFITTO E VENDITA
Vic.ze Castell’Arquato (Vigolo Marchese), affittasi bilocale
ristrutturato al nuovo, arredato, cucina, 1camera, bagno) abitabile subito, primo piano,
ingr. indip., cortile con posto
auto, antenna parabolica, termoaut., 250 euro/mese. Tel.
335.301573
Vendesi nelle vicinanze di Castell’Arquato villa indipendente con ampio giardino, formata da due unità abitative/taverna, lavanderia, ambio balcone, garage. Invia e-mail [email protected]
o
tel.
348.6944807
Affittasi o vendesi ufficio a
Piacenza, in zona Le Mose, di
200 mq. Tel. 338.9005270
Zona vigili del fuoco vendesi
Trilocale ristrutturato di
80mq, al piano rialzato in palazzina di 8 appartamenti composto da 2 ampie camere matrimoniali, sala, cucina semi abitabile, bagno con vasca, ampia cantina (possibilità di garage).
Doppi serramenti con zanzariere, porta blindata, condizionatore, pavimenti recenti, termoautonomo e già abitabile,
110.000
euro.
Tel.
339.6278355
Privato affitta zona centrale
Pc vic. Duomo, appartamento
2° e ultimo piano in palazzo antico composto da: ingr., soggiorno, cucina abit., ampia camera letto matr., bagno con
doccia e vasca, balcone coperto, cantina, cl. Energ. F., risc.
Autonomo, interamente arredato e ristrutturato. Solo referenziati euro500/mens + spese
cond. Tel. 340.8707686
Vendo app.to a Gragnano. Bilocale con 2 terrazze-box-cantina-prezzo
tratt.
Cell.
335.7770480 Tel. 0523.760458
Affittasi capannone di 450 mq
zona industriale Alseno (PC).
Tel. 0523.945255
Ferriere affittasi appartamento a persone referenziate.
Vista panoramica e prezzo modico. Tel 346.0298822
Affittasi tetto per fotovoltaico. Tel. 0523.922219
Coppia referenziata cerca in
affitto in campagna abitazione con orto max 25 km da Piacenza tel. 0385.277545 –
347.2195660
Vendo bilocale rotonda viale
Dante, piano rialzato, ottime
condizioni. Tel. 347.4080812
Affitto ufficionella torre di via
Farnesiana n. 9, mq 75, molto
luminoso, cell. 347.4080812
Affitto app.to a Travo primo
piano a referenziati: cucinino,
soggiorno, sala, 3 camere, 2 bagni, ripost., garage. 5.500 euro
annui tratt. Tel. 340.9327134
Vendo monolocale sito in albergo con vista mare, ottimo
investimento. Euro 115000.
Tel. 333.9479556
Affittasi garage a Cortemaggiore, disponibile singolo o
doppio, zona ex Agip. Tel.
0523.837342
A Bobbio offro appartamento
in piccolo condominio, piano
rialzato con ascensore. 900mq
– 3 letto – doppi servizi con finestra, cantina, garage. Svendo a 195000 Euro trattabili per
trasferimento lavoro. Tel.
348.8928306
Vendo attico di pregio, baia
del Re, 150mq, terrazzo, balconi con affaccio sul giardino
condominiale, ingresso, tre
stanze, cucina, soggiorno, soppalco, doppi servizi, cantina e
box. Ottime finiture. No perditempo/intermediari. Prezzo
interessante.
Tel.
333.5729331
Vendo appartamento a Roveleto di Cadeo in elegante palazzina, piano rialzato, composto da ingresso, ripostiglio, cucina ab., ampio soggiorno, 2
letto, bagno, balconi, spaziosa
terrazza che si affaccia su giardino condominiale, lavanderia, box doppio e cantina direttamente collegati, porzione
d’orto, ottime finiture, vera occasione. Tel. 339.6229060
Affittasi Bobbio appartamentoammobiliato: 3 / 4 posti letto,
ingresso, cucina ab, sala, camera matr., bagno, balcone,
cantina, parcheggio. Anche
brevi
periodi.
Tel.
339.5342564
Vendo appartamento da 95
mq comprensivo di cantina,
garage, 2 camere da letto, soggiorno, cucina a 98.000 euro.
Tel 320.1921602
LAVORO
A 6 km da Piacenza cercasi ragazzo/a automunito/a e di buona volontà per assunzione a
contratto a chiamata. Attività:
servizio serale in pizzeria. Età:
max 25 anni. Tel. 340.1897067
Operatrice socio sanitaria cerca lavoro come assistenza anziani ospedaliera e domiciliare.
Zona
Parma
tel.
346.5236485
Servizio a domicilio rivolto a
persone impossibilitate a recarsi in salone di piega/taglio/tinte/ permanenti per appuntamento 0523.326212 dalle 9.30 alle 18.30.
Ragazzo africano di 29 anni
con ottima conoscenza delle
lingue italiana e francese (parlata e scritta) si propone dietro
piccoli compensi: manodopera per manutenzioni, giardinaggio, pulizia, stirare i vestiti, traslochi, commissioni.. è
garantita efficienza e serietà.
Chiamami 345.6089343
Lezioni private economiche
per studenti univ. Superiori
medie, Matematica, topografica, disegno, chimica. Cell.
329.2143148
Signora italiana in pensione
offresi per lavori domestici e
fare commissioni a persone
anziane in difficoltà a spostarsi. Tel. 0523.760458
Ragazza seria, responsabile,
cerco lavoro come babysitter,
domestica, assistenza anziani,
pulizie, altro lavoro purché serio. Tel. 389.0684635
Vuoi diventare socio al 48% di
un’azienda sul mercato dal
1978, in forte espansione e
molto seria? Nessun investimento, nessun rischio, legge
173/2005,
chiamami:
339.1293504
Categoria protetta. Lista mobilità pluriennale esperienza
archivio, magazzino, ufficio
posta esamina. Cerco lavoro
proposte al tel. 345.0080673
Italianopatente c offresi come
autista, venditore anche partita iva ottime capacitò organizzative tel. 346.5830245
Uomo di buona volontà e maturata esperienza cerca qualsiasi lavoro a Piacenza, Fiorenzuola, Fidenza, Parma. Tel.
348.997536
Cerco lavoro come magazziniere, autista di furgoni, operaio, fattorino, carrellista. Tel.
320.1921602
Cerco qualsiasi lavoro purché
serio. Tel. 340.8710760.
Romena, 31 anni, offresi come
baby sitter. Parlo inglese, tel.
320.8761886
Signora 55enne offresi come
badante. Tel. 329.1871066
Il tutto fare: si esegue ogni tipo
di lavoro idraulico, elettrico,
riparazioni serramenti, zanzariere, porte, mobili, ecc. verniciature e pittura interna ed esterna; risolviamo qualunque
tipo di problema. Tel. Andrea
392.3517556
No esperienza, cerco qualsiasi
lavoro, sono in procinto di trasferirmi
in
zona.
Tel.
349.3348520
Signora italiana pratica offresi per pulizia scale, uffici, appartamenti, stiro, o come operaia. Tel. 338.5434515
Signorastraniera 20 anni seria
cerca lavoro come pulizie case,
uffici, scale, appartamenti, o
operaia in Monticelli d’Ongina, Castelvetro, Caorso e vicinanze. Tel. 320.1147479
Corriere Padano
20
CHI CERCA TROVA
ANNUNCI
(continua da pagina 19)
Coppia coniugi italiani esperti in pulizie accurate, cerca lavoro per abitazioni, uffici e condomini, zona Pc e prov.
Contatto ore serali, tel. 339.8518533
Lezionidi diritto, inglese, francese, tedesco: laureata con titoli ed esperienza impartisce a studenti. Tel.
348.2901795 Alessia
Tesi - Curriculum Vitae: Professionista docente abilitata, offresi come tutor per consulenza, assistenza e stesura tesi e/o relazioni-ricerche bibliografiche - indici- curriculum vitae. Massima serietà e rapidità nelle consegne.
Prezzi modici. Per maggiori informazioni rivolgersi al n° 320-0535067.
Matematica(Medie & Superiori) - economia aziendale - informatica (WordExcel- Power Point- Internet - Posta Elettronica) Professionista docente abilitata, con pluriennale esperienza,
offresi come tutor per aiuto studio/compiti o recupero debiti in gruppo (max 3 persone) o individuale. Massima serietà. Prezzi modici. Per maggiori informazioni rivolgersi al n°
320-0535067.
Signora italiana cerca lavoro purchè
serio. Tel. 389.8369739
Cerco lavoro come muratore a Piacenza e provincia, preparazione sassi, con
esperienza. Tel 328.7824036
Con poche ore alla settimana puoi
crearti un guadagno extra con il marketing multilivello. Telefona per appuntamento 335.327314 no vendita
Ucraina anni 50, con documenti regolari, cerca lavoro serio, no perditempo. Tel. 329.3120435
Maestra elementare in pensione offresi per seguire ragazzi nei compiti e
dare lezioni. Prezzi modici disposta a
trattenerli ore pomeridiane. Tel.
0523.760458 ore serali.
Assistenza anziani, pulizie, bar, aiuto
cuoca. Cell. 348.9263022
Signora italiana pratica offresi per pulizia scale, uffici, appartamenti, stiro o
come operaia. Cell. 338.5434515
AUTO E MOTO
Vendo Mercedes classe A 181 CDI
5porte Avantgrade col. Nero metallizzato, ottobre 2.010 km. 50.000, ancora
in garanzia, perfetta, superaccessoriata, park assistance, cambio automatico, doppio treno di gomme (estive, invernali) appena tagliandata.
Vendo causa passaggio auto aziendale. Euro 15.000 trattabili. Cell.
338.4454376
Acquisto moto usata o moto incidentata. Pagamento e ritiro a domicilio. Per
info tel. 334.6748719
Vendo Ford Focus TDCI 1600 -90 cv
station wagon, unico proprietario, appena revisionata con motore nuovo
(fattura dimostrabile), km 54.000. Batteria, frizione, alternatore e iniettori
pompa diesel nuovi, colore bianco a
euro 7.000 trattabili. Tel. 0523.992162
o cell. 347.5717962
Vendo SuzukiGrand Vitara 1.9 DDIS 3
porte nero metallizzato Euro4 anno
2007 Km. 13.700 a 14.000. Cell.
338.9831386
Vendo MotardDerby Socc, anno 2007,
km 8000, tenuta bene, causa inutilizzo,
euro 1100 trattabili, tel. 329.0715541
Vendo BMW 320 D Touring M-sport
09.2006, full optional, tagliandata,
buone condizioni, euro 8.500. Tel.
347.4080812
Vendo scooter Honda Panteon 15 cc
anno 2005, revisionato km 5000, con
bauletto Giwi grande, euro 1.200. Tel.
333.6509046
Vendesi Renegade cabriolet 4200
benzina con impianto Gpl, anno 1984.
Veicolo iscritto ASI. Prezzo da concordare. Tel 335.7723048
Avviso ai lettori
Ricordiamo che per il servizio di pubblicazione degli
annunci la redazione non riceve alcun compenso
sulle transazioni commerciali, non effettua vendite
dirette, non è responsabile per la qualità, la
provenienza o la veridicità delle inserzioni né
dell'esito della transazione oggetto dell'inserzione
stessa. Le richieste di inserzioni sono espressamente
subordinate al consenso dell'Editore alla
pubblicazione ed alla disponibilità di spazi La
Direzione pertanto si riserva il diritto di modificare
rispettando il messaggio, rifiutare o sospendere una
inserzione a proprio insindacabile giudizio, nonché
di effettuare dei controlli sull'inserzionista. L'editore
non risponde per eventuali ritardi rispetto alla data
indicata dall'inserzionista, o perdite causate dalla
non pubblicazione dell'inserzione per qualunque
motivo e non è responsabile per eventuali errori di
stampa. Gli inserzionisti sono responsabili di quanto
indicato nella richiesta di inserzione e sono obbligati
a risarcire all'editore ogni pregiudizio, di qualsiasi
tipo, eventualmente da esso sopportata in relazione
all’inserzione commissionata ed al suo contenuto.
COME TRASMETTERE
L’ANNUNCIO
GRATUITO
Compila in
stampatello la cedola
pubblicata a fianco
e spediscila a:
CORRIERE PADANO
VIA XXIV MAGGIO, 4
29122 PIACENZA
Oppure trasmettila
via fax al numero:
0523 754369
Inoltre è possibile
inviare una e-mail
all’indirizzo:
[email protected]
6 settembre 2012

Documenti analoghi