Comunicato stampa – n°2 del 20.04.2010 Dolceacqua (IM) – a

Commenti

Transcript

Comunicato stampa – n°2 del 20.04.2010 Dolceacqua (IM) – a
 Comunicato stampa – n°2 del 20.04.2010 Dolceacqua (IM) – a quaranta giorni dal via gli organizzatori svelano il tracciato della manifestazione: un anello di 27 chilometri, da ripetere quattro volte, con partenza e arrivo a Dolceacqua in piazza Garibaldi. Il tratto cronometrato sarà di 10 chilometri e 300 metri da bivio Magauda in località Ciaixe al bivio per Rocchetta Nervina in località Ponte Raggio. Come da regolamento di questa specialità, solo i tre migliori passaggi in prova speciale saranno validi al fine della classifica finale. In passato il tratto Ciaixe‐bivio Gouta è stato teatro di importanti storiche imprese motoristiche, facendo parte di una più lunga prova speciale di oltre quarantaquattro chilometri: 1970: gli organizzatori della Londra‐Messico decisero di inserire questo tratto nel percorso di ben 25.000 km di questo rally marathon che vide la vittoria dell'equipaggio Mikkola‐Palm su Ford Escort. Tra gli iscritti anche i coniugi Martin alla guida di una Rolls‐Royce Silver Cloud che ebbe non poche difficoltà a transitare su questa strada. 1972: furono gli ultimi km prima del vittorioso arrivo a Sanremo per Amilcare Balestrieri che si laureò così campione italiano in coppia con Arnaldo Bernacchini, alla guida della Lancia Fulvia HF. 1974: le insidie di questa strada, allora ancora sterrata, furono decisive per il ritiro di Marku Alen, e Giulio Bisulli entrambi con le Fiat 124 Abarth. Il finlandese, dopo aver strappato ruota e sospensione anteriore in una toccata, in modo molto spettacolare, terminò la PS su tre ruote... ma poi fu costretto al ritiro. La vittoria andò alla Stratos di Sandro Munari. E’ pubblicato sul sito www.acisanremo.it il regolamento particolare di gara, la cartina del percorso e la tabella distanza e tempi.