Guarda l`allegato

Transcript

Guarda l`allegato
TELEVISORI LCD E AL PLASMA
Il confronto
tanto atteso
Arrivano le tv a cristalli liquidi dal
formato maxi: un’occasione imperdibile
per confrontare in un test i plasma
con gli Lcd. A parità di dimensioni.
P
er la prima volta siamo in
grado di confrontare direttamente i televisori a cristalli liquidi (Lcd) con quelli al plasma:
uno scontro piuttosto atteso e
rimandato fino a oggi, perché la
tecnologia al plasma sposava solo
formati più grandi. Per non sbagliare, scoprite i pro e i contro di
plasma e Lcd prima di affrontare
l’acquisto. Con il nostro test scioglierete più di un dubbio, anche se
è bene ricordare che i risultati sono
limitati ai campioni confrontati.
I televisori di nuova generazione
sembrano un po’ tutti uguali: dal
design accattivante, abbondano
nelle funzioni e nelle dotazioni.
Ci vuole il nostro test per scoprire le differenze: abbiamo preso in esame gli schermi piatti di
V
blocco parentale
V
fermo immagine
V
2 (2)
Pip (picture in
picture)
2 (2)
17
Usb
18
79,3 x 58,9 x 22
Funzioni
slot per scheda di
memoria
79,4 x 61,7 x 30
V
Vga
Hdmi
V
1.366 x 768
Dvi
numero di prese
Scart (di cui Rgb)
1.366 x 768
Dimensioni con il
piedistallo fornito
l x h x p (cm)
staffe per il fissaggio
al muro fornite
Risoluzione
Peso (kg)
Tipologia
Dotazioni e prese
Dichiarazione che il
televisore è “HD ready”
MARCA e modello
Doppio sintonizzatore,
sia per segnale analogico
sia per digitale terrestre
TELEVISORI A SCHERMO PIATTO: DESCRIZIONE
V
V
V
V
Televisori con diagonale da 32“
PANASONIC TX-32LX60 F
LCD 32“
SONY KDL-32V2000
LCD 32“
PHILIPS 32PF9531/10
LCD 32“
1.366 x 768
V
93,6 x 56,7 x 24
23
2 (2)
V
V
SHARP LC32GA9E
LCD 32“
1.366 x 768
V
81,3 x 64,5 x 30,5
19
2 (2)
V
V
TOSHIBA 32WL66
LCD 32“
SAMSUNG LE32R73
LCD 32“
JVC LT-32X70SU/BU
LCD 32“
V
V
1.366 x 768
V
80,8 x 60,4 x 30
19
2 (1)
V
V
1.366 x 768
V
80,8 x 60,4 x 25,2
16
2 (1)
V
V
1.366 x 768
V
80,5 x 58,5 x 24,5
17
2 (2)
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
SAMSUNG LE32R72B
LCD 32“
1.366 x 768
V
80,4 x 60,2 x 25,3
15
2 (1)
V
V
V
LGE 32LC2R
LCD 32“
1.366 x 768
V
81,5 x 62,7 x 23,5
21
2 (1)
V
V
V(c)
V
LGE 32LB1R
LCD 32“
1.366 x 768
V
91,2 x 60,1 x 26
23
2 (1)
V
V
V
V
GRUNDIG VISION 2 32LXW 82-9620 DOLBY
LCD 32“
1.366 x 768
V
83 x 61,6 x 25,1
24
V
V
2 (2)
V
V
V
V
V
V
V(d)
V
V
Televisori con diagonale da 40“ o 42“
PANASONIC TH-42PV600
Plasma 42“
1.024 x 768
V
108 x 75,1 x 32
35
3 (2)
V
V
V(a)
HITACHI 42PD9700
Plasma 42“
V
1.024 x 1.080
V
113,5 x 72,5 x 35,2
44
3 (2)
V
V
V(b)
PHILIPS 42PF9631D/10
Plasma 42“
V
1.024 x 1.080
V
114 x 84,7 x 29,8
51
2 (2)
V
LGE 42PC1R
Plasma 42“
1.024 x 768
V
113,4 x 75 x 38,1
29
2 (1)
V
V
SONY KDL-40V2000
LCD 40“
TOSHIBA 42 WL66Z
LCD 42“
JVC LT-40S70 BU/ZU
LCD 40“
PHILIPS 42PF7621D/10
LCD 42“
LGE 42LC2R
LCD 42“
(a) SD - MMC
(c) solo in Component, Rgb e Hdmi
V
V
V
V
1.366 x 768
V
99 x 71 x 33,5
27
2 (2)
V
V
1.366 x 768
V
104,3 x 77,1 x 35,6
32
2 (1)
V
V
1.366 x 768
V
100 x 71,8 x 30,2
28
2 (2)
V
V
1.024 x 768
V
123,5 x 73 x 28
33
2 (2)
V
1.366 x 768
V
105,5 x 80,4 x 30,4 39
2 (1)
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
V
(b) SD - MMC - Mini SD
(d) solo ricevendo via Component un segnale in formato 1080i
Altroconsumo 198
ı
Novembre 2006
35
HD, alta definizione: immagini superiori
A partire dai primi mesi dell’estate anche in
Italia sono arrivate le prime trasmissioni di
canali ad alta definizione (HD, High Definition)
trasmessi via satellite a pagamento da Sky.
Si tratta di un’importantissima novità: la visione è decisamente superiore rispetto sia al
sistema trazionale sia via antenna o con Dvd.
Si accede all’alta definizione solo da televisori
in grado di supportarla: se avete un vecchio
tv color, non pretendete di vedere un film in
alta definizione. Lo strumento necessario è
un televisore che riesca a leggere e ricreare
(grazie a un maggior numero di punti dello
schermo) le immagini in modo molto più nitido,
accentuando la visione e la dimensione tridimensionale. L’effetto è decisamente netto: i
soggetti in primo piano risultano maggiormente vicini rispetto ai soggetti in secondo piano.
Per questa particolare visione, il televisore
deve possedere una risoluzione di almeno
720 linee: tutti i modelli che abbiamo preso
in considerazione per il test hanno questa
risoluzione, ma non tutti gli Lcd e i plasma
presenti in commercio sono dotati allo stesso
modo. Per vedere in HD è essenziale che
il televisore sia provvisto di almeno uno di
ALTROCONSUMO.IT
Sul nostro sito, nella
sezione Tecnologia,
potete trovare la
tabella dinamica con
tutte le informazioni
sui modelli dei
televisori testati e
le schede tecniche
di Lcd e plasma.
36
Altroconsumo 198
ı
questi ingressi: il component (chiamato anche
YPbPr), l’Hdmi o il Dvi. Il primo è un ingresso
analogico; i restanti sono ingressi digitali. Dal
punto di vista della qualità delle immagini, non
ci sono grosse differenze tra un ingresso e
l’altro. La connessione Hdmi è preferibile,
solo perché è quella maggiormente presente
nei set-top-box (i dispositivi che si collegano
alla tv, tipo decoder o lettore Dvd). In futuro,
probabilmente aumenterà sempre di più la sua
presenza nei set-top-box, perché è l’unica con
un sistema di protezione contro la copia ad
alta definizione (sistema HDCP, High-bandwidth Definition Content Protection).
All’inizio dello scorso anno è stato introdotto
sul mercato un marchio “HD Ready” che
certifica che il televisore possiede alcuni requisiti, tra cui una risoluzione sufficiente e il
supporto del protocollo HDCP. Se trovate il
marchio sul televisore, allora l’apparecchio è
pronto per la ricezione ad alta definizione.
Tra qualche mese dovrebbero arrivare in Italia
i primi modelli di lettori Blu-Ray e HD-Dvd: si
tratta di lettori di dischi ad alta definizione.
A quel punto, il satellite non sarà più l’unica
sorgente per godersi l’alta definizione.
grandi dimensioni. Due i gruppi
di televisori a confronto: il primo
composto da 11 televisori Lcd da
32”; il secondo da cinque televisori a cristalli liquidi e quattro al
plasma con le stesse dimensioni
(diagonali da 40 e 42”). Per la
prima volta sulla rivista (sul nostro sito ne abbiamo già parlato),
tra i campioni sono stati inseriti
sei televisori dotati di un sintonizzatore per la ricezione dei canali
digitali terrestri: questa funzione
è stata considerata nel test solo accessoria perché la diffusione delle
trasmissioni digitali terresti in Italia è ancora in fase sperimentale e
la soppressione delle trasmissioni
analogiche è stata ulteriormente
posticipata (vedi Digitale terrestre:
la grande attesa a pag.38).
Tutti i dettagli tecnici e le caratteristiche dei 20 modelli testati sono
elencati in una tabella interattiva
sul nostro sito (www.altroconsumo.
it). Tante le dotazioni presenti sui
televisori di nuova generazione.
Novembre 2006
scheda di memoria per poter fruire il suo contenuto sulla tv (per
esempio foto o file musicali); nella
seconda si collega direttamente la
chiave Usb, ma anche la macchina fotografica o un lettore Mp3.
■ Le funzioni. L’opzione Pip
(picture in picture) permette di
vedere due immagini contemporaneamente (una a schermo pieno
e una piccola al suo interno).
Il fermo immagine è una funzione spesso presente, ma non deve
essere data per scontata perché alcuni modelli non ne sono dotati.
Tutti i modelli hanno il cosiddetto “blocco parentale”, ovvero una
funzione che permette ai genitori
di impedire ai bambini la visione
di canali considerati non adatti ai
più piccoli o di bloccare il pannello comandi del televisore (atTELEVISORI
A
SCHERMO
PIATTO:
MARCA e modello
■
HD Ready. È il marchio che
certifica che la tv ha una risoluzione sufficiente per la visione ad
alta definizione. Se non c’è, però,
non date per scontato che la tv
non sia pronta per l’HD.
■ Prese Scart. Al televisore si possono collegare molti dispositivi
elettronici: lettore Dvd, videoregistratore, decoder. Il numero delle
prese è importante per permettere
con facilità più collegamenti. Tutti
i nostri modelli ne hanno almeno
due, alcuni tre. La resa migliore si
ha con le prese che trasportano il segnale Rgb (indicate tra parentesi).
■ Ingressi Hdmi e Dvi. I due ingressi consentono di ricevere il
segnale video ad alta definizione.
Tutti i modelli testati hanno almeno una delle due porte.
■ Vga. Se avete bisogno di collegare il televisore al pc assicuratevi che ci sia l’ingresso Vga: quasi
tutti i modelli ne sono dotati.
■ Porta per la scheda di memoria
e Usb. Nella prima si inserisce la
Televisori con diagonale da 32”
PANASONIC TX-32LX60 F
SONY KDL-32V2000
PHILIPS 32PF9531/10
SHARP LC32GA9E
TOSHIBA 32WL66
SAMSUNG LE32R73
JVC LT-32X70SU/BU
SAMSUNG LE32R72B
LGE 32LC2R
LGE 32LB1R
GRUNDIG VISION 2 - 32LXW 82-9620 DOLBY
Televisori con diagonale da 40” o 42”
PANASONIC TH-42PV600
HITACHI 42PD9700
PHILIPS 42PF9631D/10
LGE 42PC1R
SONY KDL-40V2000
TOSHIBA 42 WL66Z
JVC LT-40S70 BU/ZU
PHILIPS 42PF7621D/10
LGE 42LC2R
tenzione, però, perché anche con dei plasma messi alla prova: anquesta funzione il telecomando che l’apparecchio più caro del test
continua a funzionare).
(Philips 42PF9631D/10) scivola
molto sotto la sufficienza. Gli Lcd
Suono e immagini
solitamente non soffrono questo
La prima cosa che si chiede a un problema, eppure non mancano
televisore è una buona qualità di un paio di eccezioni: Grundig
immagine e suono: il nostro test Vision 2 e Toshiba 42WL66Z
le ha verificate con alcune prove: meritano voti negativi. A peggio■ Luminosità. Se guardate la te- rare in alcuni casi il problema del
levisione di giorno, preferite un riflesso arriva il design di ultima
Lcd. I televisori al plasma sono generazione: i produttori proponpoco luminosi: in un ambiente gono schermi che sembrano, a tv
con molta luce rischiereste di non spenta, veri specchi, a discapito
vedere nulla e sareste costretti a della visione.
■ Angolo di visione. Tallone
oscurare la stanza.
■ Riflessi sullo schermo. Un altro d’achille per le tv Lcd è sicuraproblema dei plasma sono i riflessi mente l’angolo di visione ristretdello schermo. Se avete intenzione to. Per vedere bene le immagini
di posizionare la tv davanti a una bisogna sedersi di fronte all’appafonte di luce, meglio scegliere un recchio: spostandosi ai lati la quacristalli liquidi. Pessimi i risultati lità dell’immagine va scemando.
Bocciati tutti gli Lcd. I plasma
invece hanno angoli di visione
assolutamente più ampi.
■ Test di visione. Realizzato con
una giuria di utilizzatori, la prova
di visione ha valutato le immagini, giudicando la fedeltà dei colori,
la nitidezza, il contrasto e simili.
La prova è stata fatta, in condizioni
ottimali, su immagini provenienti
da diverse fonti:
– trasmissione analogica tradizionale via antenna; l’avvento del
digitale terrestre metterà fine al
segnale analogico: ad oggi però
l’analogico resta il più utilizzato.
5 Lcd sono sotto la sufficienza;
– visione con lettore Dvd o decoder (Rgb); in generale, l’immagine risulta migliore rispetto a
quella proveniente dall’antenna;
– alta definizione; la qualità di
Ti interessa acquistare
uno dei prodotti
valutati positivamente
da questo test?
Verifica subito se è
disponibile su
www.centracquisti.it
a un prezzo speciale
riservato ai soci. Puoi
anche telefonare
allo 02 36505167.
CLASSIFICA PER QUALITÀ
LCD 32”
A
B
E
D
LCD 32”
A
B
E
D
C
B
B
C
B
BFC
999 - 1.199
100
010
C
Prezzi
(agosto 2006)
min - max
GIUDIZIO GLOBALE
0
C
in stand-by
computer
alta definizione
Rgb (lettore Dvd
o decoder)
antenna
B
durante il
funzionamento
BFC BFC
D
B
Televideo
D
E
C
Versatilità
E
C
A
senza telecomando
B
A
uso avanzato
A
B
uso quotidiano
AFB AFB BFC n.d.
installazione
D
zapping
E
test d’ascolto
C
misurazioni tecniche
LCD 32”
A
Totale
LCD 32”
misurazioni tecniche
LCD 32”
luminosità
riflessione sullo
schermo
angolo di visione
Tipologia
test di visione
Consumi
Facilità d’uso
0
Qualità del
suono
Qualità dell’immagine
A
D
C
A
B
D
B
C
C
C
B
A
C
A
BFC
1.535 - 1.800
A
C
BFC
A
D
B
B
C
B
C
BFC
A
C
B
BFC
1.824 - 1.999
BFC
C
C
C
A
B
E
C
C
C
C
BFC
B
C
B
BFC
1.290 - 1.499
BFC BFC
A
C
C
A
BFC
D
C
C
C
E
BFC
B
C
B
BFC
999 - 1.199
B
AFB
C
LCD 32”
A
B
E
D
C
LCD 32”
A
C
E
D
D
AFB
A
BFC
A
C
E
B
C
D
C
BFC
B
D
B
BFC
1.499 - 1.599
BFC CFD
LCD 32”
A
C
D
LCD 32”
A
B
E
B
C
C
A
B
C
D
D
D
C
BFC
A
C
B
BFC
1.490 - 1.599
C
BFC BFC AFB
A
C
A
CFD
D
B
C
D
D
BFC
B
D
B
C
1.245 - 1.499
D
CFD
BFC
B
C
A
C
D
C
C
D
C
BFC
B
D
B
C
920 - 1.099
C
LCD 32”
A
B
E
D
C
C
BFC
A
C
C
C
E
B
D
D
D
BFC
A
C
D
C
1.260 - 1.399
LCD 32”
A
E
E
D
CFD
C
CFD
B
CFD
A
C
D
D
C
D
E
C
B
D
C
C
1.099 - 1.299
Plasma 42” E
E
B
C
B
AFB
A
D
B
A
B
D
B
C
C
C
AFB
A
E
A
B
2.349 - 2.599
Plasma 42” E
E
B
C
BFC
B
BFC
D
BFC
A
AFB
D
C
C
C
D
AFB
A
E
B
B
2.600 - 2.790
Plasma 42” E
E
B
C
C
B
AFB
C
BFC
A
BFC
D
B
C
B
E
BFC
A
E
C
BFC
2.699 - 2.799
Plasma 42” E
E
B
C
C
C
BFC
D
C
A
AFB
C
C
C
D
D
BFC
A
E
B
BFC
1.740 - 1.999
LCD 40”
A
B
D
C
CFD
C
AFB
C
C
A
BFC
D
B
C
C
C
B
A
D
A
BFC
2.220 - 2.599
LCD 42”
A
D
D
C
C
C
AFB
B
C
A
BFC
D
C
C
C
E
BFC
B
D
B
BFC
1.990 - 2.299
LCD 40”
A
C
E
D
C
C
AFB
C
CFD
A
B
C
D
D
D
C
BFC
A
E
A
C
2.199 - 2.299
LCD 42”
B
C
E
D
C
C
AFB
C
CFD
A
C
D
B
C
B
D
BFC
A
D
C
C
2.389 - 2.399
LCD 42”
A
C
E
D
CFD CFD BFC
A
CFD
A
B
C
C
C
D
C
BFC
A
C
B
C
1.800 - 2.099
Migliore del Test;
Miglior Acquisto;
Scelta Conveniente
A ottimo; B buono; C medio; D mediocre; E pessimo; n.d. non disponibile
Altroconsumo 198
ı
Novembre 2006
37
Digitale terrestre: la grande attesa
Il digitale terrestre è una tecnologia che unisce
i vantaggi del sistema analogico terrestre (la tv
tradizionale che riceviamo tutti) e quello digitale
(attualmente il sistema satellitare): per ricevere il digitale terrestre non dovrebbero essere
necessarie antenne speciali o grandi cambiamenti in casa. Certamente si guadagnerà una
qualità migliore sia a livello di video sia a livello
di audio (sul sito www.altroconsumo.it i pro e i
contro del digitale terrestre). In Italia la via verso
il digitale terrestre è ancora lunga. Lo dimostra
l’ennesimo rinvio per la tv digitale terrestre: il
passaggio obbligatorio (fissato inizialmente al
31 dicembre 2006 e poi slittato al 31 dicembre
2008) sembra essere destinato a data da stabilire (si parla del 2012). Anche la Sardegna e
la Valle D’Aosta, le due regioni pilota scelte per
anticipare lo switch off (ovvero la soppressione
delle trasmissioni analogiche a favore delle sole
digitali) hanno dovuto posticipare di due anni la
data (fine 2008). Il nostro augurio è che il 2012
(data ultima imposta dalla Comunità Europea)
corrisponda effettivamente alle reali possibilità
del mercato italiano. Il problema da risolvere
non è solo la copertura del segnale sul territorio,
ma anche la diffusione dei decoder nelle case
degli italiani. Incentivare l’acquisto dei decoder
con sovvenzioni statali in passato non è servito.
Se confermata, la Finanziaria prevederà altri
fondi (si parla di 120 milioni di euro): questa
volta per incentivare la produzione di contenuti
di particolare rilievo, che possano valorizzare
la televisione non a pagamento. Giudicare la
situazione attuale è prematuro: un motivo ulteriore per non focalizzare il test solo sui televisori
dotati del sintonizzatore per il digitale terrestre.
Nel test il sintonizzatore è stato valutato solo
come una funzione supplementare.
questa visione è di altissimo livello. La valutazione di questa prova
non può essere paragonata alle
due precedenti perché la visione
in questa modalità, su tutti i televisori, è decisamente superiore:
alcuni modelli offrono davvero
ottimi risultati;
– computer; solo Panasonic TX
Miglior Acquisto
32˝
Panasonic TX-32LX60 F
999 - 1.199 euro
42˝
Panasonic TH-42PV600
2.349 - 2.599 euro
38
32LX60F non può essere collegato al pc. Gli effetti migliori si
ottengono collegando la tv al computer con una connessione analogica (Vga). Tre Lcd (LGE32LB1R,
Grundig Vision 2 e LGE42LC2R)
danno risultati migliori con la
connessione digitale (Hdmi per i
due LG e Dvi per Grundig).
■ Qualità del suono. Le prove
tecniche di qualità del suono
rivelano buoni risultati. Eppure
i test d’ascolto mostrano alcune
debolezze: la media è sufficiente.
Bocciato: Philips 32PF9531/10.
■ Facilità d’uso. Nessun problema per l’installazione e l’uso degli apparecchi. Qualcuno lascia
a desiderare sulla velocità con
cui è possibile cambiare canale:
lo zapping è troppo lento per la
maggioranza dei modelli (14 su
20). Tre meritano voti pessimi.
Un’altra prova ha verificato l’uso
avanzato, ovvero la capacità di
sfruttare proprio tutte le funzioni
del televisore. Metà dei modelli
testati risulta difficile da usare
senza il telecomando.
■ Il consumo elettrico. I plasma
consumano di più (alcuni fino a
300W) durante il funzionamento. In stand-by va meglio (quasi
tutti non arrivano a 1W).
Altroconsumo 198
ı
Novembre 2006
Una premessa è d’obbligo: nel test
non abbiamo privilegiato la visione
ad alta definizione. Ci vorrà ancora
qualche anno infatti prima che l’HD
conquisti una grande fetta di mercato
e oggi un test sarebbe stato assolutamente prematuro.
Dopo numerosi test su televisori di
tipologia e dimensione diversa, siamo riusciti a confrontare direttamente
alcuni modelli a cristalli liquidi da 42”
con televisori al plasma della stessa
grandezza.
Tra i modelli 32” segnaliamo come
Migliore del Test il Panasonic TX32LX60 F (999-1.199 euro) che, per
il buon rapporto qualità prezzo, si
aggiudica anche il titolo di Miglior
Acquisto. Questo modello offre nel
complesso una buona qualità dell’immagine: la visione è di alto livello sia
con l’antenna sia collegando il televisore a un set-top-box, attraverso la
presa scart con Rgb.
Se siete orientati verso l’alta definizione (anche a discapito però della
visione via antenna o in Rgb), allora
il nostro consiglio per l’acquisto si
sposta su un altro modello: Toshiba
32WL66 (999- 1.199 euro).
Tra gli apparecchi da 40” e 42”, il Migliore del test è risultato un plasma:
Panasonic TH-42PV600 (2.3492.599 euro); grazie all’ottima qualità
di visione, ha primeggiato in tutte le
prove di visione (via antenna, via Rgb
e alta definizione) meritando anche il
titolo di Miglior Acquisto.

Documenti analoghi

Schermo piatto, qualità ballerina

Schermo piatto, qualità ballerina e su quanto il televisore può lavorare insieme ad altri apparecchi e sulle funzioni presenti. I modelli Philips 32PF9830/10 e Thomson 32LB130S5 hanno anche una porta Usb alla quale si può collegare...

Dettagli

Inchiesta consumi tv.indd

Inchiesta consumi tv.indd media. Ovviamente, nel misurare un campione decisamente ampio di apparecchi, non avremmo potuto

Dettagli