Scarica la brochure

Commenti

Transcript

Scarica la brochure
s o m m a
r
➋
io
L’editoriale
➍
I fondamentali
➏
Un edificio in legno naturale
➊➋
La scenografia
➊➒
La Halle
➋⓿
Quando l’arte si mobilita
➋➍
La gastronomia
➌➍
E domani, cosa troveremo
nei nostri piatti ?
➌➏
I partner
del padiglione della Francia
➌➒
Il Fuori Expo : CITÉXPO
➍➋
Il team del
Commissariato generale
➍➍
L’agenda
1
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Editoriale
🞇 F
rançois Hollande,
Presidente della Repubblica
« Nutrire il pianeta, energia per la vita ». Un tema
centrale, per un’Esposizione universale.
La Francia è un grande produttore agricolo e di prodotti
agroalimentari, non potevamo mancare a un
appuntamento così importante dal punto di vista
umanistico, incentrato su progresso e sviluppo.
A Milano porteremo il messaggio dei nostri produttori,
degli artigiani, dei cuochi, dell’economia francese e della
nostra cultura : occorre incrementare la produzione
alimentare al fine di nutrire una popolazione sempre più
numerosa ; produrre meglio per assicurare
un’alimentazione di qualità ; produrre bene perché
l’alimentazione è il “sale” di ogni civiltà.
A Milano, la Francia si mostrerà per quello che è,
per come ci si aspetta che sia, con la sua gastronomia,
le sue produzioni, i suoi territori, le sue diversità.
A Milano, la Francia si mostrerà per quello che vuole
essere : un Paese i cui i valori parlano al mondo intero,
un Paese che vuole essere di esempio in materia
di ambiente, un Paese che ha piena fiducia nella scienza.
2
Nel Padiglione della Francia, visitatori provenienti da ogni
angolo del mondo ritroveranno tutta l’abilità, tutti
i territori e tutti i gusti del nostro Paese. Vedranno come
il progresso e le tecniche più avanzate sono in grado
di trasformare il modo di produrre, senza però tradire
i sapori della nostra tradizione ; potranno sperimentare
l’arte del “pasto alla francese”, riconosciuto dall’UNESCO
come elemento del patrimonio spirituale dell’umanità,
perché stare insieme a tavola è sinonimo di condivisione ;
degusteranno tutte le specialità della Francia e potranno
scoprire come la nostra cucina non smette mai di aprirsi
ai prodotti e alle culture di tutto il mondo.
A Milano, il Padiglione della Francia sarà per i prossimi
sei mesi la vetrina della creatività e della vitalità francese
e di tutto ciò che il nostro Paese ha di meglio da offrire.
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
🞇 Alain Berger, Commissario
generale della
Francia per
l’Esposizione
universale
« Nutrire il pianeta, energia per la vita ».
Come immaginare un tema migliore per questa
Esposizione universale ospitata dall’Italia? Le nostre
culture, quella francese e quella italiana, condividono
la stessa attenzione per il gusto e la qualità.
Durante l’Expo 2015, la Francia sarà portatrice di un
messaggio forte, universale. La nostra agricoltura
e la nostra produzione agroalimentare rappresentano
un savoir faire riconosciuto in tutto il mondo ; per tutti
i francesi l’alimentazione è una vera e propria cultura.
È con grande orgoglio e soddisfazione che
accoglieremo all’interno del nostro padiglione, dotato
di un’architettura molto originale e di una scenografia
pensata per soddisfare tutti i gusti, i numerosi visitatori
attesi per l’Esposizione. Ad ogni tappa della loro visita
entreranno in contatto coi diversi pilastri che
costituiscono le fondamenta del messaggio della Francia
al mondo, potranno apprezzare le diversità del nostro
Paese e assaggiare i nostri prodotti di eccellenza.
Ogni giorno il nostro spazio sarà animato in modo
sempre diverso, così da far sperimentare ai visitatori
tutte le nostre iniziative : eventi culturali, ludici,
pedagogici, scientifici o commerciali concepiti per far
riflettere, promuovere la cultura dello scambio
e accendere il desiderio di conoscenza. Tutto questo avrà
un ruolo importantissimo nell’eredità che l’Esposizione
la scerà dietro di sé ; i temi affrontati dovranno entrare
nelle coscienze di tutti e restarci a lungo, ben al di là
della durata di questa grande manifestazione.
Vi invitiamo a partecipare numerosi e a ritornare a
visitare il Padiglione della Francia nei prossimi sei mesi.
🞇 Jean-Vincent Placé, Delegato Speciale
del Governo per
il Padiglione della
Francia
L’Esposizione universale rappresenta un’occasione
formidabile per dare visibilità e valore a uno dei fiori
all’occhiello della Francia : la qualità unica dei nostri
prodotti agroalimentari e della nostra gastronomia.
🞇 L’impegno del governo francese e di 7 ministeri ha portato allo stanziamento di 20 milioni di euro, erogati da :
→ Ministero dell’Agricoltura, dell’Agroalimentare e della Foresta
→ Ministero degli Affari Esteri e dello Sviluppo Internazionale
→
Ministero dell’Educazione Nazionale, dell’Insegnamento Superiore
e della Ricerca
→ Ministero degli Affari Sociali e della Salute
→ Ministero dell’Ecologia, dello Sviluppo Sostenibile e dell’Energia
→ Ministero delle Finanze e dei Conti Pubblici
→ Ministero dell’Economia, dell’Industria e del Digitale
3
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
I fondamentali
Quali sono le risposte della Francia alla
sfida alimentare globale?
In un contesto in cui il pianeta
conterà 10 miliardi di esseri
umani nel 2050, come garantire
alla popolazione mondiale
un’alimentazione sufficiente,
di qualità, sana e sostenibile ?
La Francia s’impegna sulla
questione della sfida alimentare
attraverso quattro pilastri che
definiscono i grandi orientamenti
e un programma per 184 giorni.
4
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
1
P i l a
s
t
3
P i l a
r o
s
O
t r
La Francia s’impegna a migliorare
la sicurezza alimentare dei Paesi in via
di sviluppo
Grazie alle potenzialità offerte dal proprio tessuto
produttivo, sia a livello agricolo che industriale,
dalla ricerca e dall’insegnamento, la Francia, al di
là dell’alimentazione legata alla propria popolazione,
è pronta a contribuire alla sicurezza alimentare
mondiale partecipando sia all’aumento della
produttività agricola grazie all’apporto delle
innovazioni, sia a livello tecnico, economico, politico
e organizzativo, con un rafforzamento delle
collaborazioni internazionali.
Se la Francia deve contribuire affinché l’insieme
degli abitanti del pianeta possa accedere
a un’alimentazione sufficiente, di qualità, sana
e sostenibile, deve fare in modo che i paesi in via
di sviluppo migliorino la propria sicurezza
alimentare. Ciò è possibile attraverso una politica
attiva di cooperazione internazionale,
di trasferimento d’innovazioni e di savoir faire che
favorisca un modello agricolo a carattere familiare,
produttore di ricchezza, d’impiego, che sostenga
la produzione alimentare e che sia rispettoso
dell’ecosistema e della biodiversità.
o
2
La Francia è in grado di contribuire a
promuovere un modello alimentare
sostenibile
l
i
P i l
P
a
r
s t
a
s t
r o
4
La Francia produce di più e produce
meglio
La Francia scommette sulla qualità e
sul piacere dell’alimentazione
La sfida “produrre di più” e “produrre meglio”
implica la necessità di rispondere ai bisogni
quantitativi crescenti preservando le potenzialità
naturali del pianeta e gli equilibri socio-economici.
L’agro-ecologia per l’agricoltura, lo sfruttamento
duraturo delle risorse legate alla pesca
e dell’acquacoltura, la sfida verde per le imprese
agroalimentari e l’insieme degli altri attori della
filiera (trasporto, stoccaggio, distribuzione, etc)
si iscrivono nel cuore della politica governativa
francese. Le parti economiche e sociali (strutture
di governo, impiego, reddito, potere di acquisto,
etc) sono tutte importanti per assicurare la
sostenibilità del sistema.
Infine, il nostro paese difende l’idea di un modello
alimentare che associ in maniera indissolubile
quantità e qualità, due elementi di grandissima
importanza. In particolare, occorre verificare
la sicurezza sanitaria dell’acqua e degli alimenti,
l’equilibrio nutrizionale (disequilibri e carenze
alimentari e/o lotta contro l’obesità) e la dimensione
“piacere” (savoir faire culinario, prodotti della terra,
gastronomia, cucina francese e convivialità, etc).
La Francia lancia un forte appello : A tavola
il pianeta! E’ questo l’invito della Francia attraverso
il suo programma, che chiama i protagonisti
di tutto il mondo a sedersi tutti insieme per trovare
delle risposte alla sfida alimentare.
Ma la Francia invita anche i visitatori a mettersi
a tavola per scoprire le sue tradizioni e ricchezze
culinarie : un richiamo alla convivialità, ma anche
di sensibilizzazione, allo scopo di trovare e attuare
soluzioni sostenibili.
Riferimenti
–Alain Berger, Commissario generale della Francia
– Eva Baldessin, Commissario generale aggiunto della Francia
– Ufficio stampa : Victoire Reneaume
[email protected]
5
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Un edificio in
legno naturale
Un gioiello architettonico, un esempio del
savoir-faire francese
Il Padiglione della Francia
è un edificio-territorio che
rappresenta un paesaggio
di 3600 m2, di cui 2000 edificati,
ispirato a un mercato realizzato
su due piani a immagine delle
halles, i tradizionali mercati
coperti presenti su tutto
il territorio francese, luoghi di
scambio ma anche di produzione.
A riconoscimento del proprio
impegno in favore di
un’architettura ecologica
innovativa e nutritiva, lo studio
di architettura XTU è stato
selezionato da FranceAgriMer
per la realizzazione del
Padiglione della Francia,
nel gennaio 2014.
Il Padiglione della Francia è stato realizzato
da : Gruppo CMC, CMB, SIMONIN SAS, X TU
sarl, STUDIO ADELINE RISPAL sarl, ALN Atelien Architectes sas, INNOVISION sas,
LICHT KUNST LICHT AG, GRONTMIJ,
OASIIS, VIA SONORA, BECP INGÉNIERIE,
LORD CULTURE, CHEVALVERT, LES FILMS
D’ICI, AGENCE LAVERNE PAYSAGISTES
6
L’archetipo di mercato
Dopo aver consultato diversi specialisti di
agricoltura e sociologi, i soci dello studio XTU
hanno compreso che l’identità alimentare della
Francia è una conseguenza della sua straordinaria
diversità geologica e genetica, da cui derivano
i rilievi, i climi, le abitudini, le culture, i prodotti...
e l’eccellenza della sua gastronomia.
Partendo dal concetto di mercato coperto come
incrocio di tutte le varietà alimentari, XTU decide
di realizzare ciò che considerano il loro archetipo :
un grande tetto che racchiude spazi liberi.
Un paesaggio costruito
“La Francia è il simbolo di un sogno culturale, del
savoir-faire, del saper vivere”, spiega l’architetto
Anouk Legendre. “È ciò che abbiamo voluto
mostrare al mondo immaginando un”paesaggio
costruito” che evoca al tempo stesso la diversità
geografica dei territori, le peculiarità agricole
e le culture culinarie francesi.”
Così, al tema “Nutrire il pianeta, energia per
la vita”, XTU risponde : “Il territorio come concime
fertile della nuova rivoluzione alimentare”,
con un edificio che rappresenta le potenzialità
dei territori.
Il Padiglione rimanda a una forma esagonale
“stravolta” da movimenti tettonici. Questo
“paesaggio costruito” va ad inserirsi all’interno
del “mercato”, sotto il soffitto, unica parte
visibile quando i visitatori affollano questo spazio
di 2.000 m2. Modellato da rilievi simbolici, questo
“soffitto paesaggio” assume una dimensione
spettacolare che evoca in modo astratto la varietà
delle terre francesi.
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
7
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
8
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Sottosopra
Gli architetti, desiderosi di attirare i visitatori,
hanno pensato ad una scenografia che desse
al pubblico la sensazione di immergersi nel
padiglione, che facesse da richiamo ai visitatori :
dall’esterno, l’ »edificio territorio » invita ad un
viaggio interiore. Una volta entrato nel padiglione,
il visitatore è immerso in un paesaggio di colline
rovesciato.
Le travi arborescenti che sostengono questo
« tetto abitato » compongono gli spazi, le funzioni
e i percorsi : gli spazi espositivi, il mercato
propriamente detto e gli spazi condivisi sono
installati al piano terra. A differenza di un mercato
coperto tradizionale, dove i prodotti sono esposti
sui banchi, la scenografia dispone i temi trattati
negli alveoli della struttura. All’interno di queste
« volte dell’abbondanza » troviamo : specialità
regionali, ricche degustazioni, ricerca scientifica
e biotecnologica, agro-ecologia, nuove tecnologie
agroalimentari, progresso genetico, chimica della
vita, flora positiva...
Il primo piano raggruppa gli uffici e le zone VIP.
Il ristorante Café des Chef, dotato di terrazzo,
occupa l’ultimo piano.
L’arredamento di tutti questi spazi é frutto
del generoso impegno di Roche Bobois nel progetto
del Padiglione della Francia. Primo marchio
mondiale nell’arredamento e nella decorazione
di alta gamma, Roche Bobois incarna tutto il savoir
faire e la diversità del design francese. La sua
collaborazione costante con i designer rinomati
e le grandi case di moda ne fanno un attore unico
nel suo mercato ; un gruppo che unisce estetica,
savoir faire artigianale e responsabilità
ambientale. I mobili in legno offerti da Roche
Bobois richiamano perfettamente il materiale della
struttura del Padiglione prendendo in
considerazione l’ergonomia e la sostenibilità, temi
di punta dell’Esposizione universale. Roche Bobois
presenta pertanto, in maniera stilistica, un’arte
del vivere “alla francese” che non fa che accentuare
il già rinomato savoir faire del nostro paese.
9
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Forme libere
Interamente realizzata in legno francese
dall’azienda Simonin, la struttura in legno lamellatoincollato, é di abete rosso all’interno e larice
all’esterno. Tutti gli elementi, ossatura primaria
e secondaria, soffitto, pavimento e facciate, sono
intrecciati gli uni con gli altri per formare una sola
e unica opera che traccia al contempo lo scheletro
esterno e la volumetria interna.
La “Canopée” è una struttura progettata in modo
da sposare perfettamente una superficie
tumultuosa, “tormentata” da vuoti e protuberanze,
composta da archi che partono da terra,
scavalcano le protuberanze e ritornano al suolo.
Gli archi, disposti a 45° in rapporto ai lati del
rettangolo con una distanza di 4,50 m, ricevono
una rete di tiranti che compongono un interasse
orizzontale di 1,50 m. La canopée è composta
da 750 elementi curvi per 310 m³, 1.139 elementi
dritti per 284 m³, 172 pezzi con superficie
in larice per 195 m³ : in totale, 2.061 elementi curvi
e dritti per 780 m³.
La struttura si avvale di geometrie complesse
fatte di curve e contro-curve, che mettono
in risalto la capacità del legno di modellare linee
organiche inusuali. Oltre alla notevole struttura,
la Canopée mette in risalto le innovazioni francesi
in materia di architettura del legno con dei sistemi
di fissaggio invisibile (brevetto Résix®). I piani
di lavoro sono stati realizzati con l’aiuto di un nuovo
software di progettazione ; in particolare, il
dispositivo per le operazioni di taglio su macchina
è dotato di un sistema digitale che permette
precisione e una riduzione dei tempi di esecuzione
10
ineguagliabili rispetto ai metodi tradizionali.
All’interno dell’edificio, due livelli di pavimentazione
consentono di ospitare : uffici, zone VIP, bagni,
cucine, ristoranti, una panetteria, etc. I piani sono
dotati di certificazione antincendio DALFEU®.
La copertura della struttura conclude l’opera,
con una parte di terrazza ricoperta di vegetazione.
Una struttura low-tech ed ecologica
Ispirato a un concept low-tech, il Padiglione della
Francia è interamente smontabile e rimontabile.
Grazie a un sistema di flussi d’aria e di tiraggio
termico attraverso il lucernario centrale, questo
“mercato paesaggio” è dotato di ventilazione
e raffrescamento naturali che ne fanno un edificio
a basso consumo energetico.
Contatti :
– Anouk Legendre e Nicolas Desmazières, architetti Studio XTU •
Ufficio stampa : Olivia du Mesnil du Buisson
[email protected]
–Dominique Simonin, Simonin Frères, struttura in legno, messa
in posa • info : [email protected]
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
11
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
La scenografia
Un percorso
che risveglia i sensi
Fin dall’ingresso della fila d’attesa,
i visitatori sono accolti da un giardino
agricolo, espressione della diversità
francese.
Il giardino agricolo della Francia proposto dal
paesaggista Thierry Laverne, mette in scena il
“monumento geografico e naturale”concepito dagli
architetti dello studio XTU e presenta il progetto
sviluppato dal Commissario generale e dallo studio
Adeline Rispal, mostrando la capacità e la
responsabilità della Francia nel saper rispondere
alle sfide alimentari del pianeta.
L’agricoltura francese è essenziale nello stile
di vita dei francesi e solidare verso l’alimentazione
del mondo. Infatti, essa dà vita al paesaggio,
all’ambiente e allo stile di vita delle campagne
e delle città. La qualità e la ricchezza dei paesaggi
testimoniano la diversità e il potenziale
dell’agricoltura francese ; una diversità adattata
alle condizioni e alle colture locali dei territori
e delle regioni ; un potenziale capace di affrontare
la sfida alimentare planetaria.
I diversi tipi di agricoltura
e le diverse produzioni francesi
Il giardino che accoglie il visitatore e lo accompagna
fino all’interno del padiglione della Francia, è uno
dei più grandi giardini di tutta l’Esposizione.
Il giardino agricolo rappresenta una successione
di 16 porzioni di campo divise per tematiche
diverse, per presentare al pubblico la diversità
e il potenziale dell’agricoltura francese attraverso
i principali sistemi di coltivazione che la
caratterizzano :
→→le grandi coltivazioni, rappresentate da 7 specie
di grano e cereali, di mais e barbabietole,
riproducono le ampie distese tipiche dei grandi
paesaggi delle pianure agricole francesi ;
→→la policoltura-allevamento presenta 12
produzioni in campo aperto, espressioni della
diversità dei differenti tipi di agricoltura e dei
12
paesaggi francesi, rappresentativi delle valli dei
territori regionali ;
→→le coltivazioni specifiche, di ortaggi, orticole
e aromatiche, rappresentate da oltre 10 varietà,
caratterizzano la diversità dei paesaggi e delle
terre, determinati dalle condizioni geografiche,
climatiche e culturali ;
→→i frutteti rappresentati da 8 varietà diverse
di meli e peri, di olivi e di fichi e da file riservate
alla produzione di piccoli frutti, testimoniano
l’importanza dell’arboricoltura fruttifera
francese e dello straordinario contributo alla
produzione dei paesaggi di campagna ;
→→le vigne sono espressione dell’eccellenza e della
vivacità della produzione vinicola francese,
nonché della qualità e della fama mondiale dei
suoi vini ;
→→le coltivazioni di oltre-mare, infine, sono
rievocate anche mediante l’esposizione di banani,
di canna da zucchero e di arachidi.
Differenti tipi di agricoltura,
giardino agricolo e paesaggi
Il giardino agricolo del padiglione della Francia
presenta e mette in scena la ricchezza dei paesaggi
francesi, coinvolgendo esplicitamente l’attività
agricola dei territori in grado di produrre vari
paesaggi. Questa chiara relazione informa
e sensibilizza il pubblico, ponendolo di fronte alle
sfide e ai potenziali agricoli del paese. In tal modo,
la scelta precisa di piante e coltivazioni, riproduce
all’interno del giardino, i paesaggi diversificati,
rappresentati nelle quattro sequenze proiettate.
Il giardino con le sua diversità di specie e varietà
possiede non solo un valore sensibile e di piacere,
ma vuole anche far immergere il visitatore in
un rapporto di prossimità con i vari prodotti
che lo invitano allo spirito di condivisione, alla
convivialità a tavola e alla gastronomia.
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
13
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
14
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
La dimensione della campagna
e le qualità del giardino
Finestre digitali sui paesaggi
agricoli francesi
Il giardino agricolo della Francia propone una
rappresentazione dei campi e dei territori agricoli
francesi. Sviluppato in continuità al progetto
architettonico del padiglione, il giardino ne mette in
risalto la struttura e forma un percorso composto
da porzioni di campo divise per tematiche diverse
che pongono il visitatore a contatto con le diverse
coltivazioni agricole e lo sensibilizzano alla fragilità
delle terre fertili.
Il giardino agricolo della Francia è un giardino
rigoglioso in movimento. La vita del giardino
è animata dalla successione dei differenti cicli
di piante coltivate che producono l’insieme stesso
del giardino.
Il visitatore, attraversandolo, si trova di fronte
alle tre stagioni che vanno da maggio ad ottobre,
ossia primavera, estate e autunno, le quali evocano
la vita delle campagne francesi.
Tre grandi schermi LED trasmettono in tempo
reale le immagini panoramiche di tre tipologie
di paesaggi francesi, immagini decodificate
attraverso animazioni poetiche.
Strumenti di intrattenimento pedagogico
e ludico permettono ai visitatori di immergersi
progressivamente in un percorso tematico
dedicato ai prodotti agricoli e agroalimentari.
Scaricando l’applicazione del Padiglione della
Francia é inoltre possibile organizzare al meglio
la visita al Padiglione. Ancor prima di entrare,
i visitatori hanno la possibilità di partire
alla scoperta della Francia e delle sue regioni
(app France Collection) o delle piante del campo
agricolo (app [email protected]). Questi strumenti
interattivi sono stati pensati per intrattenere
il pubblico in modo divertente e accompagnarlo
lungo tutto il percorso.
La varietà dei paesaggi francesi è all’origine
della diversità delle pratiche e delle produzioni
agricole. È da questa diversità che nasce
la peculiarità francese.
Un giardino che vive
Al di là dell’importanza della diversità, l’esposizione
del giardino mostra il valore e il lavoro della terra,
la gestione sostenibile delle risorse naturali,
la campagna rigogliosa e l’attività dei suoi coltivatori.
Questo concentrato di diversi tipi di agricoltura
e di paesaggi esposti nel cuore del giardino
è davvero fecondo. Attraverso la contemplazione dei
bei paesaggi di campagna, la passeggiata permette
di immergere progressivamente il visitatore in
una relazione fisica e attiva con la qualità dei vari
prodotti agricoli e con le diverse produzioni.
A partire dai periodi di semina fino alla raccolta,
in base alla stagione, il giardino mette in mostra
l’insieme delle tecniche di giardinaggio, necessarie
per i cicli di ogni pianta. La sequenza dei compiti
di preparazione del suolo, di coltura, di cura
e di raccolta, assicurati dai giardinieri, evoca cosi
l’eccellenza dell’insieme della catena agricola
francese, la qualità delle sue produzioni e dei suoi
prodotti, ma anche le pratiche e gli uomini
responsabili della grande sfida di nutrire il mondo
intero.
15
L’Esposizione : una scenografia olistica
Una volta attraversato il campo, superata la volta
d’ingresso al Padiglione, i visitatori accedono a una
moltitudine di esperienze, di materie, di odori,
di verde, di tecnologie. Passando dai prodotti
più locali ai più internazionali, dai più tradizionali
a più innovativi.
La posta in gioco è di interesse collettivo,
riguarda tutto il pianeta e la Francia gioca in
questo tema un ruolo di primo piano.
Un territorio da seminare
con nuove idee
In questo grande “mercato” di legno, la scenografia
rappresenta un territorio fisico, sociale e culturale
dove far fruttare nuove idee. 1.200 m² di
paesaggio composto di vegetazione e prodotti,
di uomini e progetti, poggiano al suolo su potenti
pilastri. Come un organismo vivente, la scenografia
circonda la struttura del Padiglione, immergendo
i visitatori nella qualità e nella diversità delle
specialità francesi.
Il contatto con prodotti e oggetti reali, esprime
il profondo nesso che lega la Francia al cibo e la
necessità di affidarsi nuovamente alla ricerca
scientifica per « produrre di più e produrre
meglio ».
Il Padiglione è al tempo stesso un mercato
coperto, un fienile e una cantina, una cattedrale
e un alveare con oltre 300 alveoli, un laboratorio di
innovazioni, un luogo destinato all’intrattenimento
a scopo educativo, dove ritrovare i propri piaceri
e i propri interessi.
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Il digitale al servizio
della Francia
I visitatori, protagonisti
della scenografia
Tre grandi schermi LED su pedane posizionate in
alto, a sovrastare la folla di visitatori, trasmettono
dei cortometraggi animati che sintetizzano in
modo poetico ma leggero, accessibile a tutti,
le grandi strategie di azione francesi. In futuro,
queste piattaforme potranno essere utilizzate per
ospitare dei relatori, secondo una programmazione
ancora da definire.
Anche all’interno del Padiglione, così come nel
giardino all’ingresso, sono presenti dei dispositivi
materiali e digitali che permettono al pubblico
di approfondire, sul posto o dopo la visita, la
conoscenza degli argomenti che più li ha interessati.
La folla di visitatori sarà parte della scenografia,
come fosse un “campione” intervenuto a
rappresentare l’umanità in questo territorio
metaforico, francese e al tempo stesso universale.
I visitatori sono invitati a interagire con l’ambiente.
Il percorso termina con dei messaggi che scorrono
sui LED per sottolineare che tutti noi possiamo
intervenire, singolarmente o collettivamente, per
cambiare le cose.
Un metodo basato
sulla collaborazione
L’intelligenza collettiva messa in campo per
affrontare la sfida alimentare si esprime
attraverso questo arco dell’abbondanza e si
traduce nel metodo collaborativo adottato per
il concept dell’esposizione :
→→il programma scientifico del Padiglione è stato
ideato dal Commissario generale della Francia,
Alain Berger, e dal suo consigliere scientifico,
Alain Blogowski, con la partecipazione di oltre
150 organi di ricerca e interprofessionali
francesi e di partner privati coinvolti nelle
ricerche ;
→→la scenografia è stata progettata dallo Studio
Adeline Rispal per esaltare la ricchezza
e la molteplicità delle ricerche in tutti gli ambiti
con la collaborazione di tutti i partner coinvolti.
E’ la forza del collettivo e della trasversalità
settoriale che viene espressa nel corso
dell’Esposizione universale.
16
Solamente attraverso la collaborazione tra tutti
i protagonisti in campo, istituzioni, privati, cittadini
francesi e internazionali, sarà possibile raccogliere
la sfida alimentare producendo di più e meglio.
Contatti :
–Adeline Rispal, scenografa · Ufficio stampa, Caroline Retout :
[email protected]
–Virginie Pivard, museografa-programmatrice assistente alla
messa in opera · [email protected]
–Thierry Laverne, paesaggista, [email protected]
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
17
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
18
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Sotto la halle
Luogo di incontro
per le innovazioni
Zoom sul premio audacia e inventiva
Sollecitato per la sua esperienza in materia
di innovazione, SIAL Parigi, in associazione con XTC,
propone la scoperta delle 10 tendenze
caratteristiche della creatività francese, illustrate
attraverso 10 prodotti francesi selezionati
in occasione dell’evento SIAL Innovazione.
I 10 prodotti sono parte integrante della
scenografia del Padiglione ; ma solo uno di questi
prodotti sarà selezionato all’interno del concorso
dal titolo « Il Premio all’audacia e all’inventiva »,
che é stato consegnato nel mese di maggio.
Di seguito, un piccolo assaggio delle tendenze
esposte all’interno del mercato coperto
del Padiglione.
🞊🞊 Un piccolo lusso quotidiano
In Francia, il prodotto alimentare è spesso una
piccola felicità a cui ci si abbandona durante
la giornata. In questo modo, anche e soprattutto
in un contesto economico difficile come quello
attuale, l’alimentazione riesce ad assumere
un ruolo importante. Si può dire che in Francia
la felicità si può ritrovare nel piatto.
🞊🞊 Lotta allo spreco
In un contesto di crisi e di gestione del potere
di acquisto, lo spreco alimentare diventa
inconcepibile. Il consumatore apprezza che
produttori e distributori lo aiutino a non sprecare
i prodotti attraverso accorgimenti come un
dosaggio equilibrato, una migliore conservazione
e una migliore gestione degli avanzi.
🞊🞊 Il piacere della semplicità
Il concetto di semplicità è molto apprezzato
nel settore alimentare. In Francia, certi tecnicismi
nelle denominazioni complicate e spesso poco
comprensibili per il consumatore hanno lasciato
il posto all’uso di pochi e semplici ingredienti.
Perché si ama ciò che si comprende.
🞊🞊 Salute, ricerca e sviluppo
L’immaginario alimentare francese è fatto di alta
gastronomia, di terra e delle molteplici capacità
con tradizione secolare delle regioni francesi,
ma è anche una rete di centri specializzati
a disposizione delle nostre piccole imprese, dove
la modernità si coniuga con l’alta tecnologia.
In Francia, anche il settore alimentare è high-tech.
🞊🞊 Pronto (e buono) da mangiare
Il Fast Food in Francia è ben conosciuto, anche
se preferiamo chiamarlo prêt-à-manger, pronto
da mangiare. Oggi, la qualità del prêt-à-manger
è migliorata sensibilmente ; si utilizzano ingredienti
bio, si punta molto sulla natura e sui prodotti
vegetariani...Non è proprio in Francia che il leader
mondiale dei Fast Food sta avendo un successo
straordinario con le sue...insalate
🞊🞊 Cucinare e produrre in casa
65 milioni di cuochi o aspiranti tali. Il consumatore
francese ama cucinare : è più economico
e rassicurante... ed è un gran piacere. Tre buone
ragioni che spingono i francesi a cucinare.
L’ultimissima tendenza ? Produrre gli ingredienti
che si utilizzano per cucinare in casa. Di questo
passo, ci ritroveremo con 65 milioni di produttori!
🞊🞊 Questo è stato prodotto vicino casa mia
Il consumatore francese ama provare e gustare
prodotti esotici che arrivano da lontano,
ma è altrettanto vero che sa apprezzare i prodotti
tipici nazionali. E’ una questione di legittimo
orgoglio, di gusto e di responsabilità civile.
🞊🞊 Audacia gastronomica
La tradizione è alla base della gastronomia
francese. In Francia, la tradizione sa coniugarsi
con l’audacia e l’innovazione.
🞊🞊 Elogio della lentezza
In Francia amiamo ritagliarci il tempo necessario ;
il tempo per produrre, per cuocere lentamente,
per affinare, per far invecchiare. Perché il tempo
è il migliore alleato del piacere alimentare.
Contatti :
– Claire Moreaux - [email protected]
19
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Quando l’arte
si mobilita
Sublimare il cibo
e la sostenibilità
Hanno deciso di mettere
a disposizione il loro talento per
superare la sfida alimentare
che ci troviamo ad affrontare :
fotografi, scultori, designers,
tutti impegnati per restituire al
cibo, alle nostre abitudini
alimentari, al nostro stile di vita
la dimensione ambientalista
e sociale che meritano.
Attraverso la contemplazione
delle loro opere, i cittadini sono
esortati a riconsiderare gli
elementi del quotidiano e a
restituire loro la giusta
importanza.
Gli alimenti diventano star
🞊🞊 Jean-Jacques Pallot mette
in scena i “Paesaggi lattei”
Con la serie “Paesaggi lattei”, il fotografo
Jean-Jacques Pallot esorta ad approcciare il latte
in modo del tutto nuovo. L’artista fissa la poesia
della realtà in un istante impercettibile a occhio
nudo, paradosso della fotografia che ‘paralizza’
il latte in movimento. Proiettata, lanciata,
schizzata, macchiata, la materia si trasforma
in sperimentazione totalizzante.
“Paesaggi lattei”, un universo bianco immacolato,
degli alberi innaffiati di neve cremosa. Jean-Jacques
Pallot sfida il silenzio della natura morta, coltiva
l’arte della percezione. Senza mai staccarsi dal
mondo materiale e degli oggetti, innalzato al rango
di icona, tanto ne dettaglia e ne drammatizza
gli effetti dati da luce e ombre, Jean-Jacques Pallot
spinge la sua opera all’estremo e tende all’astratto.
Nelle sue fotografie, la realtà temuta viene
lavorata : rompere gli schemi per generare uno
sguardo totalmente nuovo.
🞊🞊 Patrick Laroche innalza
“Le Sculture Vegetali”
Artista scultore dal 1988, Patrick Laroche
si è formato agli atelier Roger de Jonckheere (primo
premio a Roma), creati nel 1880 a Bruxelles.
Con i loro calchi, ingrandimenti e riduzioni di opere
per l’istituto Réunion des Musées Nationaux,
gli atelier si sono guadagnati il titolo di migliori
artigiani di Francia, nel 1997. Nell’opera
“Le Sculture Vegetali”, risaltano ortaggi
sovradimensionati, brillanti e colorati.
Per lo scultore, gli ortaggi si rivestono spesso
di un aspetto terreno, ma sono anche “magici”
e sensuali. E per sottolinearne al meglio la bellezza,
Patrick li colora di luce, innalzandoli e offrendo
al pubblico l’opportunità di rivolgere uno sguardo
diverso agli ortaggi sublimati.
20
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Jean-Jacques Pallot, « Paysages lactés » (2009)
Patrick Laroche, « Volupté »
21
Patrick Laroche, « Déshabillez-moi »
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Pauline Daniel, série « Épluchez-moi » (2014)
Denunciare gli sprechi
🞊🞊 Pauline Daniel suggerisce : “Pelatemi”
Pauline Daniel ha voluto che la serie fosse realizzata
con prodotti di scarto, considerati come non adatti
alla vendita. Utilizzando frutta e verdura scartate
dalla grande distribuzione e raccolte dai Banchi
Alimentari, è entrata in contatto con il mondo delle
associazioni regionali che recuperano
quotidianamente una quantità impressionante
di derrate alimentari destinate al macero. Grazie a
un paziente lavoro di selezione e di rivalorizzazione,
tutti questi alimenti trovano una seconda vita
e sono ridistribuiti a migliaia di persone bisognose.
La tirannia dell’apparenza sa essere così
ingannevole ; una volta pelate e lavorate, frutta
e verdura “malandate” si rivelano non solo adatte a
essere consumate, ma degne delle migliori pietanze.
22
Bruno Mouron et Pascal Rostain, série « Autopsie »
🞊🞊 Bruno Mouron e Pascal Rostain
realizzano“Autopsia”
Dal 1989, Bruno Mouron e Pascal Rostain
fotografano le più grandi celebrità nella loro
intimità. Da Gainsbourg a Brando, da Kate Moss
a Jeff Koons, da Reagan a Christo, le loro immagini
hanno riempito le pagine dei giornali di tutto
il mondo e sono state esposte nei luoghi di maggior
prestigio a livello internazionale. Dopo aver
rovistato tra i rifiuti di star e personalità influenti,
i due fotografi hanno continuato e continuano
tuttora a produrre immagini per la serie
“Autopsia”, fotografando le pattumiere di famiglie
anonime in tutto il mondo. Questo lavoro, iniziato
oltre 25 anni fa, offre moltissimi spunti di
riflessione sia dal punto di vista artistico che dal
punto di vista sociologico. Attraverso questi
“erbari” di cose che noi “gettiamo”, Bruno e Pascal
esplorano i nostri comportamenti sociali. Le nostre
pattumiere diventano lo “specchio” della nostra
società e di ciò che siamo.
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Il Festival internazionale
della fotografia culinaria
🞊🞊 Octavio Amado
Octavio Amado è un architetto della luce, capace
di creare dei moduli componibili dalla forte identità
visiva, in grado di portare benessere e sensazioni
positive all’interno di spazi di diverso tipo.
Architetto e designer, Amado inserisce le nuove
tecnologie nelle sue creazioni di luce e di spazi
luminosi, per dare una risposta ai numerosi vincoli
ambientali. Nelle sue creazioni, l’artista mette
insieme assemblaggio, struttura, leggerezza, falsa
geometria, traslucidità, poesia e dolcezza :
il risultato è straordinario sia nelle installazioni
monumentali, sia nelle sue opere più piccole.
Le componenti estetiche assumono maggiore forza
grazie all’inserimento di elementi tecnici che
donano grande luminosità, grazie ai LED,
e all’enfasi data dall’eco-concezione. Octavio
Amado è fondatore di OCTAVIO & Co, società
internazionale creata nel 2002 e composta da uno
studio che si occupa di sviluppare progetti dedicati
alla realizzazione di sistemi di illuminazione e di
undipartimento che fornisce consulenza in materia
di luce, al fine di creare una sinergia completa
di proposte prodotti/progetti.
La società lavora in campo internazionale.
Un arredamento sostenibile
nel tempo grazie a Roche Bobois
Grazie a una rete di circa quindici produttori
europei, impegnati a sostenere processi di ecoresponsabilità realizzati in stretta collaborazione
con i designer coinvolti, Roche Bobois promuove
la riduzione dell’impatto ambientale. Circa 500
mobili saranno presentati al Padiglione, tra cui
i canapè e le poltrone Lobby (Cédric Ragot), i tavoli
da pranzo Jane (Christophe Delcourt) e le sedie
Ava (Song Wen Zhong). La sala del ristorante potrà
accogliere un centinaio di tavoli da pranzo Jane
e 300 sedie Loop (Cédric Ragot). Inoltre, i visitatori
di tutto il mondo potranno scoprire la libreria
Legend, la prima collezione di Roche Bobois
interamente eco-concepita.
Questo “mobile icona” disegnato da Christophe
Delcourt nel 2006, trova il suo posto naturale
all’interno del Padiglione della Francia, accanto ai
temi legati alla lavorazione del legno e all’economia
sostenibile.
23
Sin dalla sua prima edizione del 2009, il FIPC
è diventato un appuntamento internazionale
imperdibile per tutti i produttori, distributori,
promotori e trasformatori di prodotti
agro‑alimentari desiderosi di promuoversi
attraverso l’uso d’immagini. Giunto alla sua sesta
edizione, il Festival rappresenta un punto
di riferimento per chi ama la bellezza e la bontà,
un’occasione unica per gli amatori e i collezionisti
di fotografie contemporanee di scoprire nuovi
talenti.
120 foto di 40 fotografi selezionate
per illustrare il tema dell’Esposizione universale
– Milano 2015, “Nutrire il pianeta, energia
per la vita”, saranno esposte a Parigi e a Milano.
Una giuria internazionale presieduta da Alain
Berger designerà il vincitore del “Gran Premio
Speciale Milano 2015” e consegnerà il trofeo
“Lente d’Oro MILANO – FIPC 2015” durante una
cerimonia che si tiene all’interno del Padiglione nel
mese di luglio. Il programma include numerosi
eventi.
La regola d’oro
Morale universale e ancestrale, “La regola d’Oro”
evidenzia ciò che di positivo e costruttivo esiste
nelle relazioni umane. Il Padiglione della Francia
invita tutti a scoprire il percorso di vita dei grandi
chefs e degli appassionati di gastronomia.
Ambasciatori del savoir-faire, esprimono con
sincerità ed entusiasmo ciò che li appassiona nel
profondo dell’anima, trasmettendo messaggi che
posso essere fonte d’ispirazione per chi li osserva
e, perché no, per chi decide a sua volta di mettersi
in gioco!
Contatti :
– Pauline Daniel · contatti : www.photographe-paulinedaniel.com
– Jean-Jacques Pallot · contatti : www.valeriehenry.com
–Bruno Mouron e Pascal Rostain · contatti :
www.mouronrostain.com
–Octavio Amado · contatti : www.octavioamado.com
– Patrick Laroche · contatti : www.sculptures-vegetables.com –Roche Bobois · ufficio stampa : [email protected]
–La regola d’Oro : [email protected]
– Jean-Pierre Stéphan : [email protected]
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
La gastronomia
Il meglio della cucina
francese, accessibile a tutti
La Francia presenta una serie
di proposte concrete per
far fronte alla sfida alimentare
mondiale, tra cui quella che
rimanda al modello alimentare
francese, che unisce in maniera
indissolubile quantità e qualità.
Salute e piacere
La qualità é rappresentata nei suoi diversi aspetti,
come ad esempio il rispetto dell’equilibrio
nutrizionale e la sicurezza sanitaria degli alimenti
e dell’acqua. Questi sono fondamentali che
rappresentano un aspetto imprescindibile
dell’identità francese : la gastronomia.
Il savoir faire culinario, le tradizioni tramandate
di generazione in generazione hanno fatto della
gastronomia francese un’esperienza ancora oggi
straordinaria, stupefacente, piena di vita e
riconosciuta a livello internazionale. Il Padiglione
della Francia invita i visitatori di tutto il mondo a
scoprire e ad approfondire i prodotti e la capacità
culinaria francese. La gastronomia é scenografica
e soddisfa i visitatori in diversi angoli del
Padiglione : al Café des Chefs, alla panetteria e sul
Food Truck Peugeot, tre luoghi diversi per
esprimere il savoir-faire francese!
La cultura e il patrimonio alimentare riguardano
anche i prodotti semplici e di qualità, le ricette di
tutti i giorni, e sono in grado, al pari delle pietanze
elaborate, di partecipare all’educazione al gusto e
alla conoscenza. Tutto questo é possibile grazie a
grandi chefs ma anche ai giovani allievi delle scuole
alberghiere che hanno l’opportunità di preparare
i menù del Padiglione : l’eccellenza culinaria
accessibile a tutti.
24
A tavola! La specialità francese
da far conoscere
Vero fiore all’occhiello, il pasto gastronomico alla
francese è patrimonio culturale immateriale
dell’UNESCO e costituisce un elemento essenziale
che il Padiglione della Francia presenta per
condividerlo con tutto il mondo.
Forse non tutti sanno che la Francia è il Paese
con il tasso di obesità più bassa. Questo perché i
francesi mangiano in maniera equilibrata seguendo
la tradizione del pasto condiviso intorno a un tavolo
ed a un’ora ben precisa.
Lo slogan è chiaro : a tavola il pianeta! Dalla
dimostrazione culinaria alla degustazione di un
pasto conviviale, il Padiglione della Francia é un
percorso a tutto gusto.
Il Café des Chefs : spazio ai grandi
nomi, ai giovani talenti e a una cucina
accessibile
Il Café des Chefs del Padiglione della Francia è
semplicemente la somma di tutte le sfaccettature
della cucina francese ; uno specchio della sua
diversità espressa attraverso la socialità estiva
delle grigliate, la semplicità familiare di un menu
brasserie e la raffinatezza creativa di chef
prestigiosi, premiati con il Bocuse d’Or! A turno, si
cimentano nella preparazione di piatti regionali
tipici di altissimo livello creativo, proposti a prezzi
accessibili.
Il menu brasserie propone i grandi classici della
cucina francese, con piatti che si rinnovano di mese
in mese in base al mercato, alle regioni alle quali
rendiamo omaggio, e all’ispirazione del momento.
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
menus
BRASSERIE
ANTIPASTI
🞇 Il famoso foie gras ai tre confit : mela verde con fichi, cipolle rosse e agrumi (13 €)
🞇 Insalata di lenticchie del Puy (DOC), uovo in camicia, brunoise di anatra (12 €)
🞇 Spremuta di carote al coriandolo e insalata di spalla di manzo (9 €)
ZUPPE • 8 €
🞇 Zuppa di pesce delle nostre coste con salsa rouille, emmenthal grattugiato e crostini di pane fritto
🞇 Zuppa rinfrescante di barbabietola rossa ai lamponi e mela verde
PIATTI DEL GIORNO
🞇 Filetto di merluzzo, crema di burro bianco al Bergeron de Savoie (17 €)
🞇 La scelta del macellaio con una salsa a vostro gusto : tartara, bernese o pepe verde (16 €)
🞇 Parmentier di anatra confit all’arancia con patata dolce (19 €)
CONTORNI • 4 €
🞇 Le nostre famose patate fritte
🞇 Duo di fagiolini e piselli gourmand
🞇 Le gratin dauphinois
🞇 Insalata verde Mesclun
DESSERT
🞇 Zuccotto di torta Tatin (9 €)
🞇 Risolatte alla vaniglia e coulis di frutti rossi (7 €)
🞇 Mousse al cioccolato Caraïbes de Valrhona (7 €)
🞇 Macedonia di frutta di stagione, arricchita da una riduzione di vino di Francia (8 €)
GELATI
🞇 Coppa 3 gusti a scelta (6 €)
🞇 Gelati accompagnati da (8 €) :
– a scelta : 3 gusti più chantilly
– a scelta : 2 assortimenti
🞇 Gelati accompagnati da liquore (12 €) :
– a scelta : 1 liquore
– a scelta : 2 gusti
FORMAGGI • 9 €
🞇 Tagliere con assortimento di 3 formaggi delle nostre regioni
SALATO
🞇 Il tradizionale croque-monsieur con patate fritte (12 €)
🞇 Macaron al foie gras con chutney di mele e fichi (18 €)
🞇 La famosa baguette di Parigi con prosciutto burro e cetriolini (7 €)
🞇 Insalata dello chef “à main levée” (9 €)
Prezzo di vendita T.T.C. in euro
DOLCI
🞇 Crêpe francese arricchita secondo il vostro gusto : crema al cioccolato Valrhona,
zucchero di canna Perruche, confettura ai frutti i bosco o miele (7 €)
🞇 Il dessert che più vi piace del menu brasserie
MENU BAMBINI • 12 € (+ 2 € con bibita)
🞇 Rotolino di prosciutto cotto con patate fritte o verdure Ratatouille® e una mousse al cioccolato Valrhona
o 2 palline di gelato
5
PR ODURRE
E NU
DI di
V ERgelato
S A MEN T E
🞇 Coscia di2pollo
arrosto con patate fritte e una mousse al cioccolato
Valrhona
o 2T RIRE
palline
26
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
27
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
menus
Café des Chefs
Menu Régis Marcon, Bocuse d’Or 1995
DAL 1 aL 31 maGGIO 2015
IIspirato ai prodotti e ai sapori della regione Rodano-Alpi
⟷
Pollo ruspante mandorlato ai funghi selvatici, insalata di farro e legumi croccanti
🞊
Salmerino alpino dell’Isère, asparagi e spugnole
🞊
Piatto di formaggi
🞊
Torta al cioccolato Andoa 70 % bio della casa Valrhona, sorbetto di pera e chantilly alla verbena
Menu Serge Vieira, Bocuse d’Or 2005
DAL 1 aL 26 guigno 2015
Ispirato ai sapori e ai prodotti dell’Avernia
⟷
Merluzzo cotto al vapore, leggermente affumicato,
rutabaga, scalogno all’aceto e fiori di pimpinella
🞊
Pezza di manzo di Salers grigliata, patate al vapore e carote al cardamomo
🞊
Piatto di formaggi
🞊
Dolce cotto al forno alle ciliegie con cereali croccanti
Menu François Adamski, Bocuse d’Or 2001
DAL 26 guigno aL 3 luglio 2015
Ispirato dal sole di Marsiglia
⟷
Insalata di seppie al pomodoro, ratatouille fine di verdure e limone di Menton
🞊
Tasca di filetto di spigola del Mediterraneo in affumicatura di anice, limone confit e pistou
🞊
Piatto di formaggi
🞊 Riso al latte cremoso, composta di frutti rossi e peperoni al basilico
Menu Michel Roth, Bocuse d’Or 2001
DAL 24 LUGLIO aL 6 Agosto 2015
Ispirato ai ricordi dell’Alsazia
⟷
Pomodoro cuore di bue, formaggio di capra e granciporro, vinaigrette al vino d’Alsazia
🞊
Girello di vitello, composta di cipolle alla Flammekueche
🞊
Piatto di formaggi
🞊
Torta Opéra con cioccolato Valrhona e fava di tonka, confit di Williamine
28
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
I menu sono soggetti a leggere modifiche in base alla fornitura dei prodotti
menus
Café des Chefs
Menu Fabrice Desvignes, Bocuse d’Or 2007
DAL 7 aL 20 agosto 2015
Menu ispirato alle regioni d’oltremare
⟷
Tartare di orata al limone verde, mango pepato, insalata di coriandolo e menta fresca
🞊
Costolette di maiale confit alle spezie creole,
riso selvatico e mango essicato
🞊
Piatto di formaggi
🞊
Crème caramel al cioccolato Valrhona e mousse al cocco
Menu Yannick Alléno, Bocuse d’argent 1999
DAL 4 aL 17 settembre 2015
Omaggio al territorio parigino
⟷
Zuppa di barbabietola di Monsieur Berurrier
🞊
Filetto di branzino, spinaci Viroflay in crema, funghi spinelli trifolati
🞊
Piatto di formaggi
🞊
Mela cotta al bicchiere, pasta frolla al fior di sale
Menu Thibaut Ruggeri, Bocuse d’Or 2013
DAL 18 settembre aL 1er ottobre 2015
Ispirato ai sapori dei Paesi della Loira
⟷
Rivoluzione di legumi d’autunno Rivoluzione di legumi d’autunno
🞊
Polletto di Racan, raviolo aperto con bietole
🞊
Piatto di formaggi
🞊
Succo di limone giallo e oliva nera ; crema e sorbetto
Menu Franck Putelat, Bocuse d’argent 2003
DAL 2 aL 20 oTtobre 2015
Ispirato dai sapori e prodotti della regione Franca Contea
⟷
Uovo in camicia servito tiepido con salsa del Giura al vino giallo
🞊
Noci di ostriche Saint Jacques, salsiccia di Morteau, salsa alle bacche di ginepro
🞊
Piatto di formaggi
🞊
Bigné alla nocciola alle praline Valrhona, Crema chiboust all’anice di Pontarlier e amarene di Fougerolles
29
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
I menu sono soggetti a leggere modifiche in base alla fornitura dei prodotti
Attivate le vostre papille e
partite!
Al Café des Chefs il Padiglione
sarà al passo coi tempi : i
visitatori hanno modo di
scegliere pasti e bevande
direttamente su un tablet.
L’applicazione del ristorante
consiste in un menu interattivo
con : il menù della casa, il menu
Bocuse d’Or, la carta dei vini
proposti da Philippe Faure-Brac,
la carta champagne e il menu
delle bevande.
Anche se impegnati nella
degustazione, i visitatori
possono trovare notizie e
curiosità sulle regioni partner
del Padiglione : ricette, prodotti,
luoghi di interesse turistico.
Tante cose da imparare e da
scoprire in modo divertente.
Rendere un pasto un’esperienza unica e
accessibile : è questa la missione proposta a GL
Events, che gestisce il Café des Chefs per tutta la
durata dell’esposizione. Una vera sfida, poiché al
ristorante, aperto dalle ore 10 alle ore 22, sono
attesi oltre 1.000 clienti al giorno, a cui vengono
offerti diversi servizi nelle ore dei pasti principali e
un servizio di piccola ristorazione per tutto il
giorno. GL Events ha scelto di orientare l’offerta
ristorazione del Padiglione della Francia verso
l’eccellenza culinaria a prezzi accessibili (menu tra i
25 e i 30 euro), per valorizzare la produzione delle
nostre terre e le differenti filiere agroalimentari e
soprattutto per permettere ai numerosi visitatori
di avere accesso al miglior livello dell’alta
gastronomia francese, con pasti-degustazioni che
diventano delle vere e proprie feste dei sapori.
Da abbinare all’offerta culinaria,
una selezione di vini
scelti da Philippe Faure-Brac
🞊🞊 Philippe Faure-Brac,
Miglior Sommelier del Mondo 1992
Philippe Faure-Brac è stato scelto per elaborare 4
carte dei vini per il Padiglione della Francia
all’Esposizione universale – Milano 2015.
Philippe Faure-Brac, è una figura di livello
internazionale nel settore. Da oltre 30 anni dedica
tutta la sua vita alla passione per il Vino.
Sommelier, ristoratore, autore, cronista
e formatore, ha appena ricevuto la prestigiosa
medaglia “M.O.F Honoris Causa” 2015.
🞊🞊 Le carte dei vini
Alain Berger, Commissario generale per il Padiglione
della Francia, ha affidato a Phillipe Faure-Brac
il compito di elaborare le carte dei vini.
Richiamando i 4 pilastri del Padiglione della Francia,
Phillipe Faure-Brac ha elaborato 4 carte :
La Carta Francia :
una selezione di una trentina di vini che
rappresentano tutte le regioni vinicole francesi.
Una “fotografia della viticoltura francese”,
come sottolineato dallo stesso Philippe.
La Carta Coup de Cœur :
una selezione di 6 vini, che sarà rinnovata
regolarmente, tra i preferiti dal celebre sommelier.
La Carta Prestige :
una decina di grandi vigne a prezzi accessibili...
alcuni dei migliori vini francesi, a partire da 95€.
La Carta Regionale :
i grandi chefs francesi (Bocuse d’Or) saranno
presenti a Milano e, in collaborazione con Philippe
Faure-Brac, che ha selezionato i migliori vini
in abbinamento ai piatti regionali, elaboreranno
dei menu speciali per deliziare i visitatori. Rodano
Alpi é la protagonista dei primi due mesi.
30
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Carta Francia proposta da Philippe Faure-Brac
Premio miglior sommelier del mondo 1992
M.O.F. Sommellerie H.C. 2015
ALSAZIA
🞇 Bianchi
→ Alsace
Sylvaner, Domaine Clos Saint Landelin,
Cuvée Oscar Bio, 2013
→ Alsace Riesling, Maison Trimbach, 2012
Beaujolais
🞇 Bianco
→ Beaujolais, Domaine des Terres Dorées, Cuvée Classic, 2014
🞇 Rossi
→ Fleurie, Domaine des 4 Vents, 2013
→ Moulin à Vent, Château des Jacques, 2010
Bordeaux
🞇 Bianco
→ Pessac-Léognan, Les Hauts de Smith, 2013
🞇 Rossi
→ Saint-Emilion Grand Cru Classé,
Château Grand Corbin Despagne, 2011
→ Francs – Côtes de Bordeaux, Cru Godard, 2010
→ Margaux, La Sirène de Giscours, 2010
→ Haut-Médoc, Château de Villegeorge, Cru Bourgeois, 1998
BORGOGNA
🞇 Bianchi
→L
adoix, Domaine Gagey, Clou d’Orge, 2013
→C
hablis 1er Cru Côte de Lechet, Cave la Chablisienne, 2011
→ Chassagne-Montrachet, Maison Joseph Drouhin, 2009
🞇 Rossi
→ Santenay, Domaine Gagey, Clos des Gatuslards, 2009
→ Volnay 1er Cru Santenots, Maison Olivier Leflaive, 2009
Corsica
🞇 Bianco
→ Vin de Corse Coteaux du Cap Corse,
Domaine Pierreti, Blanc Marine, 2014
🞇 Rossi
→ Patrimonio, Domaine E Croce, 2012
Languedoc – Roussillon
🞇 Rosé
→ Coteaux du Languedoc, Château la Sauvageonne,
Cuvée Wild Women Biodynamie, 2014
🞇 Rossi
→ IGP Pays de L’Hérault, Domaine du Mas des Armes,
Perspectives, 2012
→ Côtes du Roussillon Villages, Clos des Fées, Vieilles vignes, 2012
ProvenZA
🞇 Bianco
→ Cassis, Domaine du Paternel, Blanc de Blancs, 2014
🞇 Rossi
→ Côtes de Provence, La Chapelle Gordonne, 2014
SAVOIA
🞇 Bianco
→ Roussette de Savoie, Château de Monterminod, 2013
Val de Loire
🞇 Bianchi
→ Sancerre, Domaine des Emois, Maison Joseph Mellot, 2014
→ Saumur, Château de Parnay, Chemin des Murs Bio, 2012
🞇 Rossi
→ Chinon, Domaine Jourdan & Pichart,
Les 3 Quartiers Vieilles Vignes Bio, 2011
VALLE DEL RODANO
🞇 Bianco
→ Condrieu, Les vins de Vienne, La Chambée, 2013
🞇 Rossi
→ Saint-Joseph, Maison Chapoutier, Deschants, 2013
→ Crozes-Hermitage, La Cave de Tain, Les Hauts du Fief, 2011
→ Châteauneuf du Pape, Domaine de Beaurenard, 2007
Sud-Ovest
🞇 Bianco
→ Bergerac sec, Domaine de l’Ancienne Cure,
Jour de fruit Bio, 2014
Jura
🞇 Bianco
→ Côtes du Jura, Château d’Arlay, Cuvée Tradition, 2009
31
🞇 Rossi
→ Cahors, Château du Cédre, 2011
→ Madiran, Château Bouscassé, Vieilles Vignes, 1999
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Una panetteria : adoro
la baguette francese!
Parte integrante del patrimonio agricolo e culinario
francese, la filiera cerealicola testimonia la prosperità
e lo sviluppo rurale del Paese. Grazie alla varietà dei
suoi prodotti, si posiziona oltreconfine come uno dei
protagonisti principali della cultura alimentare
francese. L’associazione no-profit “Intercéréales”
invita le migliaia di visitatori a scoprire e ad assaporare
questo prodotto, simbolo della filiera grano tenero.
🞊🞊 Il fournil
Oltre ai prodotti che ciascuno può assaporare
all’uscita del Padiglione, il fournil, il locale dedicato alla
preparazione del pane, offre l’opportunità di scoprire
i segreti che si celano dietro alla sua lavorazione : come
si mescolano gli ingredienti per ottenere la pasta,
come la si lascia riposare e fermentare (due passaggi
molto importanti per la formazione degli aromi), come
si modella la pasta per ottenere la forma desiderata,
il momento in cui l’impasto si gonfia, l’infornata,
la cottura e il momento straordinario in cui si estrae
il pane dal forno...una sensazionale esplosione di colori
e di odori.
🞊🞊 La panetteria
La tradizionale baguette francese sarà l’emblema della
panetteria del Padiglione della Francia a Milano. 34 m²
dedicati alle prelibatezze francesi con :
→→del pane di tradizione francese, pasticceria,
torte ecc.
→→e 4000 baguette e 1500 viennoiseries prodotte
ogni giorno.
Lo sapete ? In Francia, si vendono più di 10 miliardi
di baguette ogni anno !
🞊🞊 Le Persone
Animati da un team di panettieri, il fournil e la
panetteria saranno guidati da persone piene di
passione che metteranno la loro maestria al servizio
del prodotto e daranno lustro al valore gastronomico
e all’arte di vivere della Francia.
Farà parte del team anche una panettiera, in un
momento storico che vede un numero sempre
maggiore di donne avvicinarsi a questa professione.
🞊🞊 La Baguette del Padiglione della Francia
In occasione dell’Esposizione universale di Milano, i
panettieri realizzano sul posto una baguette speciale,
pensata appositamente per l’Expo. Ribattezzata
Baguette del Padiglione della Francia, questo prodotto
conserva l’eccellenza degli ingredienti tradizionali, con
un tocco di originalità dato dalla sua “grigne” (piccoli
tagli superficiali che caratterizzano il pane francese),
che lo rende speciale.
Una versione unica, che rappresenta l’eleganza
francese, viene venduta unicamente all’interno del
padiglione durante l’Esposizione. Sulla falsariga delle
curve che caratterizzano l’architettura del Padiglione
francese, la baguette è il simbolo ufficiale dell’abilità
e della maestria dei panettieri francesi. La Baguette
del Padiglione della Francia è un’“edizione limitata”.
32
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Il Food Truck Peugeot,
all’avanguardia nel settore della
dimostrazione culinaria e non solo!
Il Food Truck Peugeot, all’avanguardia nel settore
della dimostrazione culinaria e non solo!
Una concezione originale e innovativa : il Food Truck
Peugeot é luogo di dimostrazioni e degustazioni di
ciò che rappresenta oggi la cucina “urbana”, che si
sviluppa nelle grandi città di tutto il mondo. Una
cucina veloce, sana e di alta qualità, con ingredienti
freschi che vanno di pari passo con lo stile di vita
moderno. Ma c’è di più : il Food Truck Peugeot si
trasforma in un vero ristorante mobile e diventa
“Le Bistrot du Lion”, offrendo anche della piacevole
musica ai visitatori impegnati nella degustazione
dei prodotti.
In breve, French Touch fa suo il concetto di Food
Truck e Peugeot e con “Le Bistrot du Lion” va oltre i
confini del piacere e della convivialità con un Food
Truck dal design moderno ed elegante.
Per assicurarsi che il Food Truck Peugeot sia
totalmente funzionale e rispettoso delle norme in
materia di sicurezza e igiene, Peugeot si è affidata
ad EUROMAG, specialista dei Food Truck. I
materiali utilizzati sono totalmente professionali e
volutamente polivalenti, per agevolare l’ispirazione
e il talento di tutti gli chefs coinvolti e in modo da
adattarsi ad ogni tipo di cucina : gastronomia,
fusion, cucina molecolare.
Il Food Truck è dotato di quattro piastre o griglie
a induzione e di una friggitrice. Un sistema di
estrazione assicura la qualità dell’aria, mentre un
basamento refrigerato con capacità di 400 litri
garantisce la freschezza degli alimenti. Una cabina
refrigerata con capacità di 350 litri assicura che le
bevande siano sempre ben fresche e, poiché siamo
in Italia, non poteva mancare una macchina del
caffè professionale per offrire ai visitatori un
ottimo espresso.
33
Cathal Loughnane, responsabile del Peugeot
Design Lab, ha firmato la realizzazione del Food
Truck Peugeot : “Le nostre creazioni nascono
pensando alla comodità dei nostri utenti. Per il
Food Truck Peugeot, abbiamo pensato sia a chi
dovrà cucinare sia ai clienti che saranno serviti. Nel
Food Truck non ci sono barriere che separano
l’interno dall’esterno, tutti possono vedere ciò che
lo chef sta cucinando, sin dalle prime fasi di
preparazione degli ingredienti. Un modo per
avvicinare lo chef ai suoi “commensali”. Le
animazioni sono realizzate dagli chef del Centro
Culinario Contemporaneo di Rennes, coordinati da
Sopexa.
Venite a conoscere i nostri partner a bordo del Food Truck
Peugeot!
→→CNIEL : dal 1 al 7 maggio ; dal 14 al 20 maggio ;
dal 18 giugno al 1 luglio
→→Inaporc / FICT : dal 21 al 27 maggio ; dal 17 al 23
settembre
→→Auvergne : dal 4 al 10 giugno
→→COOP de France : dall’11 al 17 giugno
→→Bretagna/Britexa : dal 20 agosto al 2 settembre
→→Île-de-France/Cervia : dal 3 al 16 settembre
→→CEDUS : dall’8 al 21 ottobre
Contatti :
–Café des Chefs · ufficio stampa :
[email protected]
–i vincitori del Bocuse d’Or · ufficio stampa :
[email protected]
–Panetteria · ufficio stampa : [email protected]
–Food Truck · ufficio stampa : [email protected]
–Philippe Faure-Brac · ufficio stampa :
[email protected]
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
E in futuro, cosa
troveremo nei
nostri piatti ?
Le risposte dei giovani
Sono giovani e dunque sono
i depositari delle soluzioni per
rispondere alla necessità di
nutrire il pianeta : incontriamo
i nostri giovani ambasciatori !
Un défi à relever
In virtù del tema centrale dell’Esposizione
universale, che tratta l’argomento della sfida
alimentare mondiale da qui al 2050, i giovani, la
loro formazione e i mestieri futuri diventano
fondamentali nella ricerca di soluzioni per vincere
la sfida alimentare mondiale.
Nel quadro dell’Esposizione universale, questa
priorità si fa ancora più impellente e riguarda tutti
i cittadini, a partire proprio dai più giovani.
Essi sono al tempo stesso protagonisti e
destinatari. Per il Padiglione della Francia abbiamo
mobilitato diversi giovani, stimolandoli a produrre
idee, modelli, innovazioni, prodotti, dibattiti, opere
artistiche legando il tutto alla sfida alimentare
mondiale.
Numerosi progetti educativi vengono condotti
trasversalmente con gli istituti francesi di
insegnamento generale, professionale e
tecnologico e con gli istituti francesi all’estero. In
particolare, con il liceo Stendhal di Milano
sviluppiamo e presentiamo progetti in occasione
dei grandi eventi in scena al Padiglione della
Francia.
Inoltre, in programma ci sono dei viaggi studio
destinati agli studenti italiani e francesi.
Save the date ! Il Padiglione della Francia dedica
un’intera settimana ai giovani e all’educazione, dal
28 settembre al 4 ottobre 2015.
34
I giovani, il motore del sistema
Dal mese di dicembre 2014, il Padiglione della
Francia è sostenuto da giovani ambasciatori legati
alle filiere agricole e agroalimentari di diversi
territori e dai nostri partner. Essi rappresentano il
futuro e l’opportunità di trovare soluzioni per
vincere la sfida alimentare mondiale.
🞊🞊 Jean-Christophe Gallard, 32 anni
Ingegnere agroalimentare (Malongo)
Il mio progetto professionale : mettere in
campo delle filiere di approvvigionamento
sostenibile e contribuire a migliorare
la qualità della vita dei produttori
🞊🞊 Raika Hazanavicius, 16 anni
Liceale, Ministro junior del Turismo,
Martinica
La Francia d’oltremare deve trovare
il suo spazio all’interno di un piano
globale di produzione. Il riequilibrio
alimentare passa per il radicamento di una cultura
contro lo spreco, fondata sul consumo consapevole.
🞊🞊 Cécilie Bessou, 37 anni
Ricercatrice in agronomia
e valutazione ambientale, CIRAD
“Nutrire il pianeta, Energia per la vita”
vuol dire incarnare i principi dell’agroecologia che punta a favorire le
sinergie positive tra conservazione dell’ambiente e
produzione agricola.
🞊🞊 Laora Perennec, 23 anni
Panettiera
I prodotti cerealicoli, come il
tradizionale pane francese, sono dei
piaceri che troviamo alla base del
patrimonio culinario francese.
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
“Facciamo in modo che il Padiglione della Francia sia
guidato dall’ambizione, dall’audacia, dall’ottimismo
e dal progresso. Attraverso queste sfide,
permettiamo ai giovani della Francia di rivolgersi
ai giovani di tutto il mondo ; sono loro i messaggeri
del futuro, i primi a doversi occupare delle questioni
legate alle sfide alimentari e ambientali”.
Stéphane Le Foll
🞊🞊 Elie Fischmann, 28 anni
Cuoco, Bistrot Le Terroir Parisien
Sono assolutamente convinto che
la gastronomia debba rappresentare
sia l’aspetto del piacere sia quello
della salute legati al tema generale
dell’Esposizione universale : “Nutrire il pianeta,
energia per la vita”
🞊🞊 Sabrina Gaba, 37 anni
Ricercatrice 1a Classe, Inra
La ricerca francese è storicamente
all’avanguardia, in particolare in
ambito agro-ecologico, nello studio dei
progetti scientifici e nelle pratiche
agricole che permettono di conciliare le
performance ambientali, economiche e sociali
dell’agricoltura.
🞊🞊 Julien Frémont, 37 anni
Agricoltore
Il nostro impegno : produrre di più e
produrre meglio, riducendo al minimo
gli elementi non rinnovabili,
assicurando una qualità che sia
impeccabile, in termini di salute e di nutrizione
🞊🞊 Benoit Plisson, 25 anni
Cofondatore e dirigente ICI&LA
“Il nostro obiettivo è sostenere il
consumo di vegetali, per i loro benefici
a livello nutrizionale, ma anche per
i vantaggi agronomici e ambientali
apportati dalle colture di ortaggi”
35
Agricoltura, pianificazione
paesaggistica, la produzione
agroalimentare : settori dinamici
che creano posti di lavoro
Il tasso di impiego è del 9O % entro tre anni dalla
fine degli studi per quanto riguarda gli istituti
tecnici agricoli ed entro 18 mesi per gli istituti
superiori agricoli (dopo il triennio di laurea).
In primo piano...
Zoom su ECOTROPHELIA, I trofei-studio per
l’innovazione alimentare. Quali saranno i prodotti
alimentari del futuro?
Gruppi di studenti della scuola superiore
in collaborazione con le imprese, istituti tecnici, un
polo per competitività, organizzazioni professionali
qualil’ANIA (Associazione Nazionale delle Industrie
Alimentari), CENS, (Centro europeo Nutrizione
Salute), SOPEXA e INTERFEL (Interprofessione di
Frutta e Verdura), preparano e progettano il futuro
dell’industria agroalimentare partecipando
ai trofei-studio per l’innovazione alimentare.
Contatti :
–Il gruppo degli ambasciatori
–Margot Arrault (programma giovani ed educazione)
– Ufficio stampa : [email protected]
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
I partner
del Padiglione
della Francia
“Tutti i partner del Padiglione
francese sono oggi impegnati al
fianco della Francia per nutrire il
pianeta. L’Esposizione universale
Milano 2015 offre l’opportunità
di presentare le loro competenze
e innovazioni che portano
orgoglio alla Francia. Grazie alla
loro presenza si avrà inoltre
la possibilità di consolidare
il settore delle esportazioni
di prodotti francesi all’estero”.
Catherine Dumas
36
Membro del Senato francese dal 2007 al 2011,
Catherine Dumas vanta un’esperienza consolidata
nella gastronomia, nei Mestieri d’arte e nei settori
delle eccellenze della tradizione francese.
Su richiesta del governo ha accettato di far parte
del Consiglio di Orientamento all’Esposizione
universale Milano 2015 ed è Presidente del Club
dei Partner francesi. Un ruolo che ricopre con
estrema dedizione.
Chi sono i partner del Padiglione della Francia ?
🞊🞊 Regioni
→→Bretagna
→→Île-de-France
→→Rhône-Alpes
→→Vitagora / Borgogna – Franche Comté
🞊🞊 Aziende
→→Air France
→→Armor Lux
→→Brasseurs de France
→→Cabinet Goutal et Alibert associés
→→Crédit agricole
→→Danone
→→Dassault Systèmes
→→Epitech
→→Foire de Paris
→→ISM / EPV (Istituto superiore dei mestieri/
Aziende del Patrimonio Vivente)
→→Le Salon International de l’Agriculture
→→Malongo
→→MobiMouv
→→N&P invest TOP CHAIR
→→Orange Horizons
→→Peugeot
→→RATP
→→Roche Bobois
→→SLP SAS/ALD – BRITEXA
→→SNCF
→→Spring Court
→→Suez Environnement
→→Terrena
→→Triballat – Noyal / Sojasun
→→XTC World Innovation
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
🞊🞊 Federazioni o interprofessioni
→→Agence Bio
→→AllEnvi
→→ANIA
→→CEDUS
→→CNIEL
→→Fédération des Spiruliniers de France
→→FICT
→→GNIS
→→INAO
→→Intercéréales
→→Promincor / Fédération de la maille et de la
lingerie française
🞊🞊 E tanti altri
→→Agreenium
→→AgroParisTech
→→ANSES
→→Atout France
→→Banques alimentaires
→→Business France
→→CFCII
→→CNES
→→CIRAD
→→CNRS
→→Comexposium
→→Ecotrophélia
→→FFEM
→→Festival international de la photographie
culinaire
→→FranceAgriMer
→→France Médias Monde
→→IFREMER
→→Institut français Italia
→→INRA / AllEnvi
→→IRD
→→IRSTEA
→→Le Petit journal
→→Milan accueil
→→[email protected]
→→Secours Populaire
→→Sopexa
→→SIAL Group
37
🞊🞊 “Onore al turismo” : La Francia è presente
all’Esposizione Universale anche per
scommettere sul turismo.
Oltre ad essere di supporto alla scenografia, ai
luoghi deputati ed alle degustazioni che invitano a
scoprire la diversità dei prodotti e la ricchezza dei
territori francesi, gli strumenti digitali e interattivi
(applicazioni, schermi digitali, tablet in dotazione al
ristorante...) hanno anche lo scopo di promuovere il
turismo in Francia.
Abbiamo avviato collaborazioni con partner imprescindibili :
→ Il Gruppo SNCF : dal 1 maggio al 31 ottobre 2015,
tutti i collegamenti TGV Francia-Italia fermeranno
alla stazione di Rho fiera, sito dell’Esposizione
universale, con collegamento diretto al centro
di Milano tramite la Metropolitana. Durante questo
periodo, è stato aggiunto un treno con servizio a/r
che effettuerà servizio nei weekend di maggiore
interesse. Inoltre, un treno TGV è stato allestito
appositamente con i colori dell’Esposizione :
affrettatevi a salire per primi!
→ Air France propone la visione del video sul
Padiglione della Francia a bordo dei voli a lunga
percorrenza e pubblicizza l’evento sulla sua rivista ;
→ Atout France, agenzia per lo sviluppo del turismo
in Francia, è partner del Padiglione della Francia
per tutta la parte legata al turismo disponibile
sull’applicazione ;
→ Il ministero incaricato del turismo, mediante la
direzione generale delle imprese, l’Agenzia
nazionale per la diffusione dei buoni turismo, la
Regione RHÔNE-ALPES propongono un’offerta
speciale rivolta ai giovani di età compresa tra i 18 e
i 25 anni, per un soggiorno a Milano a prezzi
accessibili : www.départ1825.com
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
38
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Il programma
Off del Padiglione :
CITÉXPO
Punto di incontro culturale, scientifico,
economico e istituzionale
CITÉXPO, un programma ricco di
manifestazioni nel cuore di Milano
Sotto la guida del Commissariato generale della
Francia per l’Esposizione universale Milano 2015,
la Camera di Commercio francese in Italia (CFCII),
l’Istituto francese Milano, BusinessFrance e Atout
France hanno creato CITÉXPO, ospitato all’interno
del Palazzo delle Stelline, un luogo emblematico
di Milano e in pieno centro.
CITÉXPO corrisponde al programma Off del
Padiglione della Francia e dei suoi partner
istituzionali francesi in Italia e che accoglierà,
nel centro di Milano, manifestazioni culturali,
scientifiche, istituzionali ed economiche oltre a
propoorsi come centro di networking. Per saperne
di più : france-milano-2015.fr/fr/citexpo
L’Istituto francese Milano, responsabile del
coordinamento e della gestione della
programmazione culturale Off nel contesto di Expo
2015, propone un ventaglio di attività culturali
per valorizzare il rapporto tra l’uomo, la natura
e il cibo. Ecco un’anteprima della programmazione :
→→Dopo il successo dell’esposizione Textifood,
organizzato in collaborazione con lille3000,
#EverydayClimateChange presenta le opere dei
fotografi visionari provenienti da 6 continenti e
permette di addentrarsi nei retroscena del
cambiamento climatico proponendo infine delle
soluzioni. Questa esposizione, nata su Instagram,
si tiene dal 28 Luglio al 28 Agosto.
→→Dal 16 al 30 Settembre La Cena di Leonardo da
Vinci sarà rivisitata attraverso un’esposizione
inedita, L’ultima cena « Oltre ». Vini, Vindi, Vinci.
Design e vino in Aquitania, un lavoro di
riflessione e di creazione intorno alla cultura del
vino, sarà invece presentato dal 6 al 29 Ottobre.
→→La Francia in Scena, la nuova stagione artistica
dell’Istituto francese Italia, realizzata con
l’iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia
e dell’Istituto francese Italia, continua
la promozione a Milano attorno la creazione
artistica francese contemporanea sia presso
l’Istituto francese Milano che nella città stessa.
In coproduzione con i principali operatori e le più
importanti istituzioni culturali della città, la
stagione propone più appuntamenti : Le Kung Fu
di Dieudonné Niangouna al Piccolo Teatro Grassi,
Au temps où les arabes dansaient di Radhouane
El Meddeb/Compagnie de Soi al Teatro Elfo
Puccini con il Festival MilanOltre, Democracy di
Maud Le Pladec al Teatro dell’Arte della Triennale
con Milano Musica, Fenêtres et Barons
di Mathurin Bolze al Teatro Franco Parenti,
Clédat&Petitpierre, la parata moderna per
il Festival Uovo kids e infine il progetto d’arte
visivq Double Cross – From both sides of
a mountain di Simon Fravega + Mathilde Chenin
nel contesto della piattaforma italo-francese
PIANO di Viafarini Docva.
→→In occasione della sesta edizione, il Festival de
la fiction française (FFF) inizia quest’anno con
BookCity Milano. La stagione letteraria
dell’Ambasciata di Francia in Italia e l’Istituto
francese Italia, già ben noti al pubblico italiano,
invita una quindicina d’autori francofoni, i cui
lavori sono stati pubblicati recentemente, ad
esibirsi/farsi conoscere da Nord a Sud dell’Italia.
Quest’anno, per la prima volta, FFF sperimenterà
un genere letterario di cui la produzione
francese è conosciuta per la sua creatività :
il romanzo grafico, una nuova forma di fiction
francese. Quattro autori sono invitati all’Istituto
francese Milano, una città conosciuta grazie
al marchio nazionale Città del libro,
il 23 e 24 Ottobre.
→→A seguire EUNIC Milano per BookCity il 23
Ottobre, in collaborazione con altri istituti
culturali europei presenti a Milano, il cui tema
sarà il cibo attraverso la letteratura.
39
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
I mercoledì scientifici
Un ciclo di convegni e dibattiti organizzati dal
Commissariato generale della Francia presso
l’Istituto francese Milano, in collaborazione con
Alliance Nationale de Recherche pour
l’Environnement (AllEnvi).
Per l’intera durata dell’Esposizione universale,
dal 1 Maggio al 31 Ottobre, il Commissariato
generale della Francia organizza, in collaborazione
con AllEnvi, una seriedi convegni-dibattiti sulle
tematiche principali che rispondano alla domanda
“Come assicurare alla popolazione del pianeta
un’alimentazione sufficiente, di qualità, sana
e durevole?”.
Questi convegni hanno l’ambizione di trovare la
chiave che permetterà al pubblico di comprendere
meglio la problematica e la posta in gioco,
superando cosí le classiche posizioni spesso
troppo semplicistiche o caricaturali. Le conferenze
si terranno all’Istituto francese Milano ogni
mercoledì e in cui verranno affrontate due
tematiche nell’arco della giornata, la prima dalle
ore 11 alle 12 :30 e il secondo dalle ore 14 :30 alle
16. Presentate da personalità di spicco della
comunità scientifica e interrogate da un giornalista
del settore, durante le conferenze un ampio spazio
sarà lasciato agl iintereventi del pubblico presente
in sala.
La partecipazione è gratuita, tuttavia i posti
sono limitati ed é consigliabile la prenotazione.
I convegni si terranno in lingua francese ed é
previsto un sergizio di traduzione simultanea in
inglese ed italiano ; inoltre, le presentazioni
saranno fimate per consentire la realizzazione di
video-sintesi da diffondere attraverso diversi
canali.
Giovedì al cinema
Ogni giovedì alle ore 20, nella sala cinema del
CinéMagenta63 dell’Istituto francese Milano,
saranno proiettati i film e documentari più
conosciuti legati al tema dell’alimentazione in modo
da presentare la questione alimentare anche da
un’altra prospettiva, in questo caso quella dei
cineasti. Da “De l’aile ou la cuisse” al film inedito di
Yann Arthus-Bertrand, la programmazione del
Padiglione offrirà delle vere perle per tutti i gusti e
le età.
40
Una piccola anticipazione su alcuni dei film
in programma :
🞊🞊 Un film inedito di Yann Arthus-Bertrand.
In vista del suo più ampio progetto/lungometraggio, « Human »,
Yann Arthus-Bertrand presenterà ad Ottobre un film inedito
sull’agricoltura e gli agricoltori nel mondo. Un film di grande
sensibilità per ascoltare le voci di coloro che ci nutrono.
« Human » di Yann Arthus-Bertrand uscirà nelle sale
il prossimo Settembre 2015 e sarà interamente
composto di interviste in primo piano e immagini
aeree inedite. Human é un viaggio introspettivo su
chi siamo oggi come comunità, come famiglia ma
anche e soprattutto come individui.
In maniera molto diretta, « Human » afffronta la
realtà della condizione umana e invita ciascuno di
noi a dare un senso alle proprie scelte e alle
proprie azioni. Questo film è il primo esempio di
pellicola interamente finanziata e gestita da
fondazioni no profit : la Fondazione Bettencourt
Scheller e la Fondazione GoodPlanet.
🞊🞊 « Regards sur nos assiettes » di Pierre Beccu
Sei studenti di geografia indagano
sull’alimentazione. Partendo dal loro piatto fino
ad arrivare alla terra, esplorano il territorio e le
origini di ció che consumiamo senza dare niente per
scontato, armati soltanto di curiosità. Scopriranno
in modo naturale le innovazioni e il buonsenso delle
esperienze positive che si celavano dietro l’angolo.
Studiando l’impatto delle nostre scelte da
consumatori, si interrogano anche sul senso e sul
ruolo dei giovani nel mondo a venire.
🞊🞊 « L’œil & la bouche »
FFilm documentario sulla fotografia culinaria 52’
scritto da Jean-Pierre PJ Stéphan, presidente
fondatore del Festival Internazionale della
Fotografia Culinaria, e realizzato da Amaury
Voslion. Il gusto dell’immagine, l’immagine del
gusto. « L’oeil et la bouche » é uno sguardo
sull’universo della fotografia culinaria. Un’arte
sconosciuta in passato, a volte anche disprezzata
in quanto riconsciuta solo con uno scopo utilitario,
ma che oggi sale in cattedra grazie al talento di
alcuni fotografi e al fascino esercitato dall’arte
della cucina e da alcuni chef, diventati delle vere
celebrità.
Un universo avvincente, capace di accendere
l’appetito di fronte all’allestimento di un piatto, ma
anche di reinventare forme e prodotti. É così che si
crea l’osmosi gusto-vista. Niente male per un’arte
un tempo disprezzata!
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
Lille3000 presenta il Padiglione della
Francia/ Lille Europe dal 2 Maggio al 14
Luglio 2015.
In occasione della stagione artistica dell’Istituto
francese Italia, lille3000 presenta nella galleria e
nel chiostro dell’Istituto francese Milano il
Padiglione della Francia/Lille Europe e l’esposizione
Textifood.
Arance, limoni, ananas, banane, noci di cocco,
ortiche, alghe, funghi, caffé, riso, soia, mais,
barbabietole, lino, loti, alghe, champignons, vini,
birre, molluschi e crostacei...ne mangeremo, ne
berremo e ne vedremo a volontà!
Textifood, sulla stessa linea delle esposizioni
Futurotextiles, presenta delle fibre prodotte
da specie vegetali e anche animali, di cui una parte
è commestibile e l’altra è utilizzata per creazioni
tessili. Si tratta quindi di mostrare il campo delle
possibili sinergie dei sistemi di produzione
alimentari e tessili. Le fibre utilizzate provengono
da tutti i continenti e sono studiate dai ricercatori
del mondo intero al fine di rispondere ai bisogni
di un pianeta sempre più responsabile. Textifood
è una risposta al tema dell’Esposizione universale
Milano 2015 : “Nutrite il pianeta, energia per la
vita.
Per illustrare i tessuti spesso non conosciuti,
lille3000 fa appello a dei designers e stilisti
consapevoli della crescita intelligente e duratura
delle risorse del pianeta e che propongono, per
quest’occasione, delle creazioni che includono fibre
con residui delle raccolte. Un progetto
spettacolare e accessibile a tutti che ha già
richiamato più di 25.000 visitatori.
Cooperazione educativa
Per quanto riguarda la sezione educativa,
l’Istituto francese Italia ha organizzato, con
il supporto del Comune di Milano, un ciclo
di conferenze in francese « Territoires,
citoyenneté, équilibre et développement
durable » alla Biblioteca Sormani che riprenderà
al rientro :
🞊🞊 3/09, dalle ore 10 alle 12
« Inventons nos territoires de demain » con
Sylvie Lardon, Direttrice per la Ricerca presso
l’INRA e Professoressa all’AgroParis Tech ;
🞊🞊 17/09, dalle ore 10 alle 12
« Manger autrement, pour une alimentation
responsable et citoyenne » con Claudine Caulet,
ingegnere agricolo, creatrice di un’associazione
AMAP ;
🞊🞊 18/09, dalle ore 10 alle 12
« Au commencement était la faim » con Pierre
Peuteuil, psichiatra specializzato in problemi
alimentari ;
🞊🞊 21/10, dalle ore 10 alle 12 e dalle 14 :30 alle 17
« L’avenir de la vie sur la terre » con Hubert
Reeves, astrofisico, ecologo in collaborazione
con la delegazione generale del Quebec.
Per l’occasione, la conferenziera Sylvie Lardon esporrà nella sala
di lettura della mediateca dell’Istituto francese Milano (dal 2 al 4
Settembre) il suo originale lavoro tra Art et sciences : acquerelli
della Mauritania, Pays Dogon, Quebec, Nuova Caledonia e opere
scientifiche da consultare. Inoltre animerà tre laboratori di
disegno « Dessin-moi ton territoire de demain ».
Contatti :
– Chiara Finadri • Chargée de Mission Expo Milano 2015- Istituto
francese Milano : [email protected]
– CITÉXPO • Astrid Pommereau : [email protected]
– Catherine Dumas • contact presse : [email protected]
Les conférences Tag
du Pavillon
Du 13 mai au 21 octobre, chaque mercredi
au cœur du Pavillon, des chercheurs
français viennent éclairer la problématique
« Nourrir la Planète, énergie pour la vie ».
Ces conférences courtes et dynamiques
permettent de comprendre les grands
enjeux de l’innovation et de la recherche
dans les domaines de l’agriculture et
de l’alimentation, dans une perspective
de développement durable. Elles couvrent
cinq thèmes : alimentation, agriculture,
changement climatique, environnement,
santé.
41
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Il Team
Il Commissariato
generale
della Francia
Alain Berger, Commissario generale
Nato nel 1952, Alain Berger é ingegnere agronomo,
laureato presso l’Ecole nationale supérieure
d’agronomie et des indutries alimentaires di Nancy
e diplomato presso l’Institut d’Administration
des Entreprises (IAE) di Nancy. É inoltre Dottore in
Scienze economiche (Paris I - Panthéon - Sorbonne).
Assistente di ricerca (1979-1980), ricercatore
(1981) e direttore per la ricerca (dal 1993) presso
l’Institut national de la recherche agronomique
(Inra) (1986-88), Alain Berger ha ricoperto il ruolo
di Esperto internazionale durante la Conferenza
delle Nazioni Unite per il Commercio e lo Sviluppo
(CNUCED) e in occasione del General Agreement on
Tariffs and Trade (GATT) di Ginevra (1981-82).
Responsabile del Dipartimento per la promozione
economica all’Institut national des appellations
d’origine (Inao) (1986-88), diventa consulente
tecnico del Ministro dell’Agricoltura Henri Nallet
(1988-1989).
Alain Berger viene successivamente nominato
Direttore dell’Institut national des appellations
d’origine (INAO) (1990-1996) e direttore dei Fonds
d’intervention et d’organisation des marchés des
produits de la pêche maritime et des cultures
marines (Fiom) (1996-98).
42
In seguito, dirige l’ufficio del Ministro
dell’Agricoltura e della Pesca Jean Glavany (19982001).
Ispettore Generale dell’Agricoltura (2002
e 2010-12), è inoltre Direttore generale de
l’Association Interprofessionnelle des Fruits et
Légumes Frais (INTERFEL) (2006-08) e poi
Direttore generale dei Services du Conseil général
d’Indre-et-Loire (2008-10).
Nell’ottobre 2011 viene nominato Consigliere
per il lavoro, l’occupazione, lo sviluppo sostenibile
e la vita rurale presso gli uffici del Presidente del
Senato Jean-Pierre Bel.
Assume le funzioni di delegato Interministeriale
per l’Agroalimentare e l’Agroindustria (DIIAA- luglio
2012- agosto 2013).
Nell’aprile 2013 viene nominato Commissario
generale della sezione francese di Milano Expo
2015.
Alain Berger è Commandeur du Mérite Agricole,
Chevalier du Mérite Maritime e Chevalier de la
Légion d’Honneur
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
🞊🞊 Eva Baldessin,
Commissario generale
aggiunto
Dopo gli studi in Scienze
Politiche, Relazioni
Internazionali e Diplomazia
all’Università Jean Moulin
Lyon 3 e all’UCA di Buenos
Aires, Argentina (2003 2008), Eva Baldessin
completa un tirocinio
all’ambasciata di Francia in Nicaragua (2008 2009). Responsabile dei rapporti con la stampa
e del protocollo durante la presidenza francese
dell’Unione Europea, fa il suo ritorno a Lione in
qualità di capo progetto degli eventi presso
l’agenzia DCO Event (2009 -2010). Negli stessi
anni insegna filosofia politica all’università
Jean Moulin Lyon 3. Dal 2010 e per i successivi
quattro anni, entra in Comexposium, leader
europeo nell’organizzazione di congressi
professionali rivolti al grande pubblico, in qualità
di responsabile delle relazioni istituzionali
del gruppo e dei suoi 124 appuntamenti francesi
e internazionali, tra cui il Salone Internazionale
dell’Agricoltura, SIAL group (Salone Internazionale
dell’Alimentazione), MILIPOL (Sicurezza interna
degli Stati), INTERMAT, Fiera di Parigi. Nel maggio
2014, Eva Baldessin entra a far parte del team
del Commissariato generale della Francia
per l’Esposizione universale di Milano 2015 come
responsabile delle relazioni internazionali e
del protocollo. Nel marzo del 2015 viene nominata
Commissario generale aggiunto dal Commissario
generale della Francia, Alain Berger. Come auditor,
ha partecipato alla 24a sessione dell’INHESJ
(Istituto nazionale degli Alti studi della Sicurezza
e della Giustizia) nel 2013 ed è stata membro
del Consiglio di amministrazione della Rete di
Risorse protocollari.
🞊🞊 Direzione
→→Florent Vaillot · Direttore
[email protected]
internazionali e protocollo
→→Margot Arrault · Responsabile della comunicazione
[email protected]
→→Loraine Ernst Bonerba · Direttore aggiunto
[email protected]
→→Marianne Le Ba
Responsabile aggiunto della comunicazione
[email protected]
→→Philippe Mille · Direttore
[email protected]
→→Miriam Espino Alvarez · Direttore aggiunto
[email protected]
→→Sophie Ligneron
Responsabile del protocollo
e delle relazioni internazionali
[email protected]
→→Alessio Ruberti
Responsabile della logistica
e dello sviluppo sostenibile
[email protected]
→→Michael Nogal
Responsabile aggiunto protocollo
e relazioni internazionali
[email protected]
→→Fanny Claude · Segretaria di Direzione
[email protected]
🞊🞊 Les partenariats et le mécénat
→→Philippe Mille
Responsabile progetto partnership e patrocinio
[email protected]
→→Costanza Giannelli · Assistente di Direzione
[email protected]
→→David Sposato · Assistente di Direzione
[email protected]
🞊🞊 Comunicazione, relazioni
→→Mélissa Périé-Melzer
Responsabile aggiunto progetto
partnership e patrocinio
[email protected]
🞊🞊 Iniziative scientifiche
→→Alain Blogowski · Consigliere scientifico
[email protected]
🞊🞊 Info generali
Commissariato generale della Francia
Esposizione Universale di Milano 2015
12 rue Henri-Rol Tanguy
93555 Montreuil / TSA 20002 Cedex
Tel. : +33 (0)1 73 30 37 90
www.france-milan-2015.fr
🞊🞊 Ufficio stampa
Francia
Victoire Reneaume
Tél. : +33 (0)1 48 74 18 62
Mob. : + 33 (0)6 68 33 39 55
[email protected]
43
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Italia
Paola Lazzarotto
Tél. :+ 39 3351937614
[email protected]
L’agenda : 184 giorni
di eventi
MESE
DATA
EVENTO
APRILE
16/04
CONFERENZA STAMPA DEL PADIGLIONE DELLA FRANCIA – 184 GIORNI DI EVENTI
24/04
CONSEGNA DELLE CHIAVI DEL PADIGLIONE A STÉPHANE LE FOLL
30/04
DIBATTITO DI AFJA (ASSOCIAZIONE FRANCESE DEI GIORNALISTI AGRICOLI)
01/05
INAUGURAZIONE DEL PADIGLIONE DELLA FRANCIA ALLA PRESENZA DI LAURENT FABIUS,
STÉPHANE LE FOLL ET SÉGOLÈNE ROYAL
01/05 → 14/07
TEXTIFOOD
01/05 → 20/05
CENTRE NATIONAL INTERPROFESSIONNEL DES L’ÉCONOMIE LAITIÈRE
02/05
INAUGURAZIONE LILLE 3000 ALLA PRESENZA DI MARTINE AUBRY
03/05
ASSOCIAZIONE FRANCESE DEI GIORNALISTI AGRICOLI
03/05 → 06/05
SALONE TUTTO FOOD STAND MULTIPRODOTTI FRESCHI ED ELABORATI ARTE DELLA TAVOLA :
PROMOZIONE DEL SAVOIR-FAIRE DELLE IMPRESE DEL PATRIMONIO VIVENTE
04/05
SERATA INTERBEV (19h30 - 23h)
06/05
SALON PLAST (CENA PER L’OCCASIONE, 10 PERSONE)
07/05
I PARCHI NATURALI DELLA REGIONE RHÔNE ALPES + “IL TURISMO NELLA REGIONE RHÔNE ALPES”
08/05
PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLO SPAZIO RHÔNE ALPES
08/05 → 24/06
RHÔNE ALPES
09/05
ANIMAZIONE : DEGUSTAZIONE, ENOLOGIA, CUORI DI CUCINA
09/05 → 10/05
11/05
“VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI TURISTICI DELLA REGIONE RHÔNE ALPES” ( RHÔNE ALPES)
11/05
CONFERENZA CAMBIAMENTI CLIMATICI : FONDAZIONE ENI ENRICO MATTEI (FEEM)
E INTERNATIONAL CENTER FOR CLIMATE GOVERNANCE (ICCG)
12/05
“DESIGN E ALIMENTAZIONE” ( RHÔNE ALPES)
13/05
INAUGURAZIONE DEI MERCOLEDÌ DEL PADIGLIONE FRANCIA
13/05
LA PRODUZIONE DI BIOCARBURANTI È COMPATIBILE CON LA FUNZIONE NUTRIZIONISTICA
DELL'AGRICOLTURA?
13/05
I PRODOTTI BIO POSSONO NUTRIRE IL PIANETA?
13/05
“IL MESTIERE DI AGRICOLTORE” (RHÔNE ALPES)
14/05 → 20/05
CENTRE NATIONAL INTERPROFESSIONNEL DES L’ÉCONOMIE LAITIÈRE (CNIEL)
14/05
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 “LE FESTIN DE BABETTE” DI GABRIEL AXEL
14/05
CONFERENZA “DIETA MEDITERRANEA”
15/05
“ÉTIENNE DE CRÉCY ET NÔZE”
17/05
PROGETTI RISO E CEREALI
18/05
INCONTRI FILIERE VINI E ALCOLICI
18/05
“LA FORMAZIONE DI FRONTE ALLA SFIDA ALIMENTARE MONDIALE”
18/05
EVENTO ISARA
19/05
PRANZO DI SEGUITO AGLI INCONTRI FILIERE VINI E ALCOLICI
20/05
NUTRIRE LE CITTÀ : COSA POSSIAMO ASPETTARCI DALL'AGRICOLTURA URBANA?
20/05
QUALE FUTURO ATTENDE LA NOSTRA ALIMENTAZIONE?
20/05
EVENTO ORGANIZZATO DA BUSINESS FRANCE CON CATHERINE COLONNA E MADAME
PENICAUD, PRESENTE DI BUSINESS FRANCE
20/05
“LE SFIDE DELLA NUTRIZIONE E DELLA SALUTE” (RHÔNE ALPES)
20/05
CONFERENZA VALÉRIE ZENATTI “UNA BOTTIGLIA NEL MARE DI GAZA”
20/05
ESPOSIZIONE “AUTOUR DU MONDE”
20/05
CONFERENZA “ NUTRIRSI DOMANI : CRITICA DI UNA UNIFORMAZIONE ANNUNCIATA”
MAGGIO
44
INRA
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
DOVE
Evento Padiglione
Roma
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
VIP
Area VIP
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Galleria dell’Institut français Milano
Fornitori
Food Truck
VIP
Area VIP
VIP
Area VIP
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Area VIP
Evento Padiglione
Café des Chefs
Partner
Area VIP
Partner
Area VIP
Partner
Area Partner
Evento culturale
CITÉXPO
Partner
Partner
Area VIP
Area VIP
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
VIP
Area VIP
Evento Padiglione
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Partner
Area VIP
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Evento culturale
CITÉXPO
Evento culturale
CITÉXPO
Concerto
Milano
Evento Padiglione
Area VIP
Incontri B2B
CITÉXPO
Partner
Area VIP
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Area VIP
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Conferenza
CITÉXPO
Evento culturale
Institut français Milano - CinéMagenta63
Conferenza
Institut français Milano
45
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
MESE
46
DATA
EVENTO
21/05
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 “REGARDS SUR NOS ASSIETTES” DI PIERRE BECCU
21/05
VISITA DEL PADIGLIONE DI CNIEL
21/05
“L'INNOVAZIONE DI FRONTE ALLA SFIDA ALIMENTARE MONDIALE” (RHÔNE ALPES)
21/05
VISITA DELL’ÉCOLE DES MINES
21/05
CNIEL PRENOTAZIONE DEL RISTORANTE (80 PERSONE)
21/05 → 27/05
PRESENZA D’INAPORC/FICT
21/05 → 03/06
INTERPROFESSION NATIONALE PORCINE
23/05
dalle 16 alle 22
CONCERTO EUNIC MILANO PER PIANO CITY
CARLOS CIPA – ISTITUTO GOETHE MILANO
PETR OžANA – CENTRO CECO
STEFANO LIGORATTI – ISTITUTO DANTE ALIGHIERI
RAMONA HORVATH – ISTITUTO ROMENO DI CULTURA E RICERCA UMANISTICA DI VENEZIA
MARÍA DOLORES GAITÁN – INSTITUTO CERVANTES DI MILANO
DIMITRI NAIDITCH – ISTITUTO FRANCESE MILANO
23/05
DICTEXPO
25/05 → 27/05
25/05 → 27/05
PRESENZA DI ADIB NEL PADIGLIONE DELLA FRANCIA IN PRESENZA DI MADAME DUFAY,
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE DI FRANCHE-COMTÉ
MISSIONE ECONOMICA NORMANDIA VIA CCI NORMANDIA, MISSIONE COMUNE DI 2
CONSIGLI REGIONALI DELL’ALTA E BASSA NORMANDIA
26/05
PUZZLE GIGANTE DELLA FRANCOFONIA
26/05
SERATA “PIERO FORNASETTI : LA FOLLIA PRATICA”
26/05
CONSEGNA DEL PREMIO SIAL INNOVAZIONE
27/05
LA BIODIVERSITÀ DEL SUOLO AL SERVIZIO DELL’UMANITÀ
27/05
OCCORRE RILOCALIZZARE LE PRODUZIONI AGRICOLE IN PROSSIMITÀ DELLE CITTÀ?
27/05
AGRICOLTURA E QUALITÀ DELL'ACQUA
28/05
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 “ GARÇON” DI CLAUDE SAUTET
28/05
28/05
28/05 → 03/06
PRANZO AEFE (60 PERSONE)
29/05
GIORNATA TEMATICA DEL LATTE - EXPO
30/05 → 05/06
SETTIMANA DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE (IN PRESENZA DI S. ROYAL IL 3 GIUGNO)
AEFE DALLE 9 ALLE 13
FESTIVAL DELL’ENERGIA
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
DOVE
Evento culturale
CITÉXPO
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Café des Chefs
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Fornitori
Food Truck
Concerto
Edison Open Garden Triennale
Speciale Giovani
Institut français Milano - CinéMagenta63
VIP
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Padiglione della Francia + CITÉXPO
Speciale Giovani
Evento culturale
CITÉXPO
Evento Padiglione
Area VIP
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento culturale
CITÉXPO
Evento Padiglione
Evento Padiglione
Expo
Café des Chefs
Area VIP
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
47
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
MESE
DATA
EVENTO
GIUGNO
01/06
ANIMAZIONE DEL “CORNER FONCIER”
01/06 → 26/06
MENU SERGE VIEIRA, BOCUSE D’OR 2005
01/06 → 14/06
LA PRIMAVERA DEL BIO
01/06 → 05/06
ANIMAZIONE DI DIVERSI STAND (RHÔNE-ALPES)
01/06 → 05/06
LABORATORI A STELLINE
01/06 → 02/06
LABORATORIO “AGROECOLOGIA RHÔNE-ALPES”
02/06
ANIMAZIONE “STAND AGROECOLOGIA”
02/06 → 03/06
VISITA DELLA DELEGAZIONE DEGLI ELETTI CON IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI
AGRICOLTURA DELL’ALTA GARONNE
03/06
CAPIRE I RISCHI ALIMENTARI
03/06
VISITA DELLA DELEGAZIONE INTERFEL
03/06
ANIMAZIONE “STAND SISTEMA ALIMENTARE E TERRITORI”
03/06
ANIMAZIONE CULINARIA DELLO CHEF GAËL ORIEUX IN COLLABORAZIONE CON
L'ASSOCIAZIONE GOODFISH
03/06
LABORATORIO “SISTEMA ALIMENTARE E TERRITORI RHÔNE-ALPES”
03/06
THE SUN TRIP
03/06
PERCHÉ ABBIAMO BISOGNO DELLE API?
03/06
AGRICOLTURA E CAMBIAMENTO CLIMATICO : UN DOMANI AVREMO LE VIGNE IN SVEZIA?
03/06
ALIMENTAZIONE E AMBIENTE SANO NEL QUADRO DI UN’ECONOMIA EQUILIBRATA : IL
RUOLO DELLA FRUTTA E DELLA VERDURA
04/06
LABORATORIO “AGRICOLTURA DI MONTAGNA”
04/06
ANIMAZIONE “STAND AGRICOLTURA DI MONTAGNA”
04/06
GIOVEDI CINEMA ORE 20 “LE CHARME DISCRET DE LA BOURGEOISIE” LUIS BUNUEL
04/06
CONFERENZA DE L’ADEME “GREEN AGRICULTURE,HEALTHY FOOD”
04/06 → 05/06
PRESENZA DI AUVERGNE
04/06 → 05/06
FORUM DEI MINISTRI DELL’AGRICOLTURA DEI PAESI PARTECIPANTI A EXPO. TITOLO “DA
EXPO MILANO 2015 IN POI : L’AGRICOLTURA PER NUTRIRE IL PIANETA”
04/06 → 05/06
INCONTRO FILIERE FRUTTA E VERDURA
04/06 → 05/06
FORUM RHÔNE-ALPES/AUVERGNE VIA CFCII RHÔNE-ALPES
04/06 → 10/06
REGIONE AUVERGNE
05/06
PRANZO PER 3 / 4 PERSONE IN VISTA DELL’INCONTRO FRUTTA E VERDURA
05/06
LABORATORIO “GESTIONE DELL'ACQUA”
05/06
PRANZO PER 40 PERSONE IN VISTA DEL FORUM RHÔNE-ALPES
05/06
ANIMAZIONE “STAND GESTIONE DELL'ACQUA”
06/06 → 07/06
PRESENZA DI AUVERGNE - PEUGEOT FINALE ROLAND
07/06 → 08/06
CONTESTO
08/06
SMC DALLE 8 LLE 13
08/06 → 10/06
PRESENZA DI AUVERGNE
09/06
SMC
10/06
AGRICOLTURA 2.0
10/06
“ASSISE DES SYSTÈMES ALIMENTAIRES TERRITORIALISÉS” (RHÔNE-ALPES)
10/06
L’INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELL’ALIMENTAZIONE E DELLA GASTRONOMIA : NUOVE
OPPORTUNITÀ DI CRESCITA PER LE IMPRESE FRANCESI E ITALIANE
10/06
RATP SVILUPPO
10/06
IL PESCE SELVATICO È MIGLIORE DI QUELLO DA ALLEVAMENTO?
10/06
PERCHÉ SI PARLA TANTO DI OLIO DI PALMA?
11/06
“LE VENTRE DE PARIS”
11/06
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 “LA CUISINE AU BEURRE” DI GILLES GRANGIER
11/06
“COME NUTRIRE IL PIANETA SENZA AUMENTARE LE INUGUAGLIANZE?” (RHÔNE-ALPES)
11/06 → 16/06
THE BOOK SOCIETY #2
11/06 → 17/06
PRESENZA DI COOP DE FRANCE
48
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
DOVE
Partner
Area VIP
Café des Chefs
Padiglione della Francia
Boulangerie
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Partner
CITÉXPO
Partner
CITÉXPO
Partner
Area VIP
VIP
Padiglione della Francia
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
VIP
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Evento Padiglione
Café des Chefs
Partner
CITÉXPO
Evento Padiglione
Area VIP
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Conferenza
Fiera Milano Congress
Partner
CITÉXPO
Partner
Area VIP
Evento Culturale
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
VIP
Milano
Evento Padiglione
Padiglione della Francia e CITÉXPO
Evento Padiglione
Padiglione della Francia e CITÉXPO
Fornitori
Food Truck
Evento Padiglione
Café des Chefs
Partner
CITÉXPO
Evento Padiglione
Café des Chefs
Partner
Area VIP
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Teatro Filodrammatici
Evento Padiglione
Area VIP
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Area VIP
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Convegno Scientifico
EXPO
Evento Padiglione
Padiglione della Francia + CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
Chiostro Nina Vinchi
Evento Culturale
CITÉXPO
Partner
Area VIP
Evento Culturale
Peep Hole
Evento Food Truck
Food Truck
49
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
MESE
DATA
EVENTO
12/06
“LE OPPORTUNITÀ DI SCAMBIO ECONOMICO CON IL NUOVO COLLEGAMENTO
FERROVIARIO LIONE TORINO” (RHÔNE-ALPES)
12/06 → 13/06
CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE DEL CRÉDIT MUTUEL AGRICOLE ET RURAL
13/06
PRANZO CON DEGUSTAZIONE DI FORMAGGI / BONGRAIN PER 40/50 PERSONE
17/06
PERDITE E SPRECO
17/06
A CHI APPARTENGONO GLI ORGANISMI VIVENTI?
17/06
ESISTONO DEI “BUONI” ALIMENTI E DEI “CATTIVI” ALIMENTI?
17/06 → 24/06
SETTIMANA INTERNAZIONALE NORD-PAS-DE-CALAIS
18/06 → 01/07
CNIEL
18/06
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “COMME UN CHEF” DI DANIEL COHEN
18/06
ALIMENTAZIONE E BENESSERE
18/06
20/06
COLLOQUIO “ALIMENTAZIONE BENESSERE” ORGANIZZATO DALL'ISTITUTO
POLITECNICO
RIUNIONE BRASSEURS EUROPÉENS – VISITA PADIGLIONE UE - ALIMENTAZIONE E
BENESSERE – LA SALLE BEAUVAIS
GIORNATA EUROMEDITERRANEA ALLA PRESENZA E PER INIZIATIVA DI JACK LANG E
STÉPHANE LE FOLL
VISITA DELL’EXPO CON LA DELEGAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE NORD PAS DE
CALAIS (PROGRAMMA LILLE 3000) – PRANZO PER 40 PERSONE
20/06
EVENTO CON LACTIMED E IAMM
20/06
TAVOLA ROTONDA EUROMED
21/06
FESTA DELLA MUSICA
21/06
FESTA DELLA MUSICA A MILANO NICOLAS GODIN DEL GRUPPO AIR E CABARET
CONTEMPORAIN
21/06
GIORNATA DELLA FRANCIA
21/06
CNIEL / SERATA PEUGEOT
21/06 → 24/06
LILLE EUROMETROPOLI
23/06 → 25/06
“TRACKS” BRAHIM BOUCHELAGHEM
24/06
GLI STRATAGEMMI DELLA NATURA
24/06
COLLOQUIO SU AGRICOLTURA E TERRITORI
24/06
VISITA DELL’EXPO CON LA DELEGAZIONE LILLE EUROMETROPOLE (PROGRAMMA LILLE
3000) – PRANZO PER 40 PERSONE
24/06
MANGIARE BIO : QUALI SONO I BENEFICI PER I CONSUMATORI?
24/06
QUAL È IL LEGAME TRA IL PREZZO E LA QUALITÀ DEI PRODOTTI ALIMENTARI?
25/06
PRANZO HEC (150 PERSONE)
25/06
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 “VATEL” DI ROLAND JOFFE
25/06
GIORNATA GASTRONOMICA DEL CAFÉ DES CHEFS
25/06 → 08/07
AIR FRANCE
26/06
CONFERENZA FAO SULL'ALLEVAMENTO
26/06 → 28/06
“MARIE-LOUISE”
26/06 → 03/07
MENU FRANÇOIS ADAMSKI, BOCUSE D’OR 2001
27/06
CONFERENZA HEC
29/06 → 12/07
MALONGO
29/06 → 12/07
AIR FRANCE
30/06
FINE GIUGNO
AIR FRANCE
19/06
20/06
50
INCONTRI ACQUIRENTI NUTRIZIONE E SALUTE
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
DOVE
Partner
Area VIP
Milan
Evento Padiglione
Café des Chefs
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Partner
CITÉXPO
Evento Food Truck
Food Truck
Evento Culturale
CITÉXPO
Convegno Scientifico
Palazzo delle Stelline – Sala Manzoni
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento gemellato
EXPO
VIP
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Café des Chefs
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Milano
Milano
Evento Padiglione
Area VIP
Concerto
Edison Open Garden
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Piccolo Teatro – Studio Melato
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Padiglione
Café des Chefs
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Padiglione
Café des Chefs
Evento Culturale
CITÉXPO
Evento Padiglione
Café des Chefs
Partner
Area Partner
Evento Padiglione
Area VIP
Evento Culturale
Piccolo Teatro - Strehler
Café des Chefs
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Area VIP
Partner
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Partner
Area VIP
Esposizione universale
51
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
MESE
DATA
EVENTO
LUGLIO
01/07
DEGLI ANIMALI E DEGLI UOMINI : COSA DICE LA GENETICA?
01/07
OGM : PERCHE' SE NE PARLA TANTO?
01/07
BUONO DA MANGIARE, BUONO DA PENSARE
02/07
VISITA DELEGAZIONE UFFICIALE SYRPA
02/07
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “LES SAVEURS DU PALAIS” DI CHRISTIAN VINCENT
02/07
CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE INTERCÉRÉALES (POMERIGGIO)
03/07
CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE INTERCÉRÉALES (MATTINA)
04/07
“I TALENTI DI DOMANI PER UN’ALIMENTAZIONE SOSTENIBILE”
04/07
EVENTO ECOTROPHÉLIA
08/07
RISCOPRIRE LA BIODIVERSITÁ VEGETALE COLTIVATA
08/07
CHE FUTURO ATTENDE GLI ANIMALI CLONATI? SARANNO TUTTI UGUALI?
08/07
QUAND'E' CHE SI MANGIA?
09/07
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “CUISINE ET DÉPENDANCES” DI PHILIPPE MUYL
09/07
DELEGAZIONE SYRPA
09/07
CAPEB 15 PERSONE
09/07 → 15/07
PRESENZA D’INTERFEL
10/07 → 11/07
DELEGAZIONE CRÉDIT AGRICOLE
13/07 → 26/07
RATP
13/07 → 26/07
ROCHE BOBOIS
14/07
INTERFEL / SERATA PEUGEOT
14/07
FESTA NAZIONALE ALLA PRESENZA DI HARLEM DÉSIR, SEGRETARIO DI STATO
14/07
FESTA NAZIONALE FRANCESE
IL 14 LUGLIO 2015 FESTEGGIATO AL PALAZZO DELLE STELLINE - CITÉXPO
15/07
DISSETIAMO IL PIANETA
15/07
ALIMENTAZIONE E SALUTE : IL “PARADOSSO FRANCESE”
15/07
LA CORSA AI TERRENI AGRICOLI
16/07
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “L'AILE OU LA CUISSE” DI CLAUDE ZIDI
22/07
PRODURRE DEL PESCE SENZA PESCE
22/07
COME EVITARE DI SPRECARE UN MILIARDO DI TONNELLATE DI CIBO OGNI ANNO?
22/07
MANTENERE LE TERRE FERTILI
23/07 → 05/08
FÉDÉRATION FRANÇAISE DE LA LINGERIE
27/07 → 09/08
SUEZ ENVIRONNEMENT
27/07 → 09/08
SPRING COURT
28/07 → 28/08
#EVERYDAYCLIMATECHANGE
29/07
SGUARDO DEI SATELLITI SULL’AGRICOLTURA MONDIALE
29/07
Data da
Confermare
29/07
CONCILIARE AGRICOLTURA E BIODIVERSITA'
52
GRAND PRIX MILANO FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA CULINARIA
APPLICARE IL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE ALL'ALIMENTAZIONE : E'NECESSARIO?
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
DOVE
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Culturale
CITÉXPO
Partner
Area VIP
Partner
Area VIP
Evento Culturale
Esposizione universale
Partner
Area VIP
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
CITÉXPO
VIP
Padiglione della Francia
VIP
Area VIP
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Partner
Padiglione della Francia
Partner
Padiglione della Francia
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
VIP
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
CITÉXPO
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
CITÉXPO
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Partner
Area Partner
Partner
Padiglione della Francia
Partner
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Galleria dell’Institut français Milano
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
53
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
MESE
DATA
EVENTO
AGOSTO
03/08 → 10/08
ACQUARELLI DI S. LARDON ALL'INTERNO DEL CICLO DI CONFERENZE “COOPERAZIONE,
SVILUPPO SOSTENIBILE E FRANCOFONIA”
05/08
UN DOMANI ARRIVERANNO LE ALGHE NEI NOSTRI PIATTI?
05/08
05/08
IL BENESSERE PER GLI ANIMALI
COS’É L’AGROECOLOGIA?
DOM
54
12/08
L’ACQUA DEI PAESAGGI COLTIVATI
12/08
FAR COESISTERE AGRICOLTURA FAMILIARE E AGRICOLTURA INDUSTRIALE
12/08
LE RISERVE D'ACQUA FINIRANNO?
13/08 → 19/08
PRESENZA D’INAPORC
19/08
L’AGRICOLTURA ECOLOGICAMENTE INTENSIVA, MIRAGGIO O SPERANZA?
19/08
POTREMO ANCORA MANGIARE DEL PESCE TRA VENTI ANNI?
19/08
QUALE FUTURO PER I PESTICIDI?
20/08 → 02/09
BRETAGNA
20/08 → 02/09
BRETAGNA
21/08
VISITA SIMONIN ( PREVISTI 114 POSTI)
21/08
PRANZO DI DOMINIQUE SIMONIN (PREVISTI 114 PARTECIPANTI)
26/08
COMPRENDERE LA DENUTRIZIONE DEGLI ULTRACINQUANTENNI
26/08
100.000 MILIARDI DI BATTERI NEL NOSTRO INTESTINO : UN MONDO DA SCOPRIRE!
CON MARISOL TOURRAINE
26/08
COME EVITARE NUOVE EMERGENZE SANITARIE? CON MARISOL TOURRAINE
27/08
CINA – ANSES CON MARC MORTUNEUX + DIDIER HOUSSIN ANCIEN DGS
27/08
ANSES
28/08
VISITA DI DOMINIQUE SIMONIN
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
DOVE
Evento Culturale
Galleria dell’Institut français Milano
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
Conferenza TAG
CITÉXPO
Padiglione della Francia
Partner
Area Partner
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Partner
Area Partner
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
VIP
Padiglione della Francia
VIP
Café des Chefs
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Padiglione
Area VIP
VIP
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
55
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
MESE
SETTEMBRE
56
DATA
A partire dal
01/09
02/09
EVENTO
MESE DEDICATO ALL'ARTE DI VIVERE 'ALLA FRANCESE'
IRRIGAZIONE E AGRICOLTURA : BENEFICI E RISCHI
02/09
UN DOMANI ARRIVERANNO GLI INSETTI SUI NOSTRI PIATTI?
02/09
BATTERI “POSITIVI” DEL SUOLO
03/09 → 16/09
ÎLE-DE-FRANCE
03/09 → 16/09
ÎLE-DE-FRANCE
08/09
PILLOLE FESTIVAL / SOMMINISTRAZIONI DI DANZA D’AUTORE
08/09
LATTE, SUOI DERIVATI E FORMAGGI : PERCHE' MANGIARNE?
08/09
FAR COESISTERE AGRICOLTURA FAMILIARE E AGRICOLTURA INDUSTRIALE
09/09
DELLE ALGHE NEL NOSTRO PIATTO
14/09 → 30/09
PERFORMANCE : L'ULTIMA CENA OLTRE LA S-CENA + INSTALLAZIONE
16/09
DELLE MICROALGHE PER PRODURRE DEL BIOCARBURANTE?
16/09
16/09
ALLERGIE E INTOLLERANZE ALIMENTARI : UN PROBLEMA URGENTE DI SALUTE
PUBBLICA ; PROSPETTIVE DI UN NUOVO MERCATO?
SENZA ADDITIVI, COLORANTI, CONSERVANTI.QUALI SONO I BENEFICI PER I
CONSUMATORI?
17/09
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “L’ŒIL ET LA BOUCHE” DI AMAURY VOSLION
17/09 → 23/09
PRESENZA DI BONNE MAMAN
17/09 → 30/09
TERRENA E PAESI DELLA LOIRA
19/09
SARTHE
20/09
TERRENA
23/09
CAMBIAMENTO CLIMATICO
23/09
CHE TIPI DI LATTE E SUOI DERIVATI CI ASPETTANO IN FUTURO?
23/09
EFFICACIA DELLE POLITICHE SULL'ALIMENTAZIONE
23/09 → 25/09
MISSIONE PAYS DE LOIRE
24/09
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “ENTRE LES BRAS : LA CUISINE EN HÉRITAGE” DI PAUL
LACOSTE
24/09 → 30/09
PRESENZA D’INTERFEL
25/09
VISITA DELL’EXPO CON CCI PAYS DE LOIRE – PRANZO CON 10 PERSONE
25/09
CONCERTO DI PARIS COMBO
25/09
“AU TEMPS OÙ LES ARABES DANSAIENT” RADHOUANE EL MEDDEB
25/09 → 27/09
FESTA DELLA GASTRONOMIA
28/09
CONCERTO DEI FATAL PICARD
28/09 → 04/10
SETTIMANA DELLA GIOVENTÚ E DELL’EDUCAZIONE
30/09
IL FUTURO DELLE BIOTECNOLOGIE
30/09
TASSARE I PRODOTTI “RICCHI DI GRASSI” O “DI ZUCCHERI” : E' NECESSARIO?
30/09
Data da
Confermare
COME EVITARE NUOVE RIVOLTE PER LA FAME?
EVENTO SETTIMANA DEL GUSTO
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
OÙ
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Partner
Area Partner
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Galleria dell’Institut français Milano
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Galleria dell’Institut français Milano
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
CITÉXPO
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Partner
Area Partner
VIP
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Padiglione della Francia + CITÉXPO
Evento Culturale
CITÉXPO
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Café des Chefs
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Teatro Elfo Puccini
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Esposizione universale
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
57
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
MESE
DATA
EVENTO
OTTOBRE
Inizio Ottobre
INCONTRI ACQUIRENTI TECNOLOGIE PER IL COMMERCIO AL DETTAGLIO
Ottobre
MESE DEDICATO AI CAMBIAMENTI CLIMATICI E AL COP21 : “AGRICOLTURA E CLIMA”
Ottobre
GIORNATA DELLA QUALITÀ DEGLI ALIMENTI E DEI PRODOTTI LOCALI
01/10 → 07/10
PRESENZA VOIE BLEUE
01/10
GRAND PRIX VIE
01/10
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 “SOLUTIONS LOCALES POUR DÉSORDRE GLOBAL” DI
COLINE SERREAU
01/10 → 14/10
VITAGORA E GNIS
02/10 → 03/10
“KUNG-FU” DIEUDONNÉ NIANGOUNA
05/10 → 18/10
“VINI, VINDI, VINCI. DESIGN E VINO IN AQUITANIA”.
06/10
“DEMOCRACY” MAUD LE PLADEC
07/10
QUALI PESCI MANGEREMO DOMANI?
07/10
E' ANCORA NECESSARIA UNA POLITICA AGRICOLA CONDIVISA?
07/10
COSA VOGLIONO REALMENTE I CONSUMATORI?
08/10
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “L'OURS” DI JEAN-JACQUES ANNAUD
08/10 → 21/10
CEDUS (FOOD TRUCK)
08/10 → 21/10
PRESENZA DI CEDUS
09/10
VITAGORA
14/10
FAR RINASCERE LA FORESTA ARIDA IN AFRICA
15/10
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “LE MONDE DU SILENCE” DI JACQUES-YVES COUSTEAU E
LOUIS MALLE
15/10 → 31/10
TRIBALLAT & RÉGION POITOU
18/10
“CLÉDAT&PETITPIERRE, LA PARADE MODERNE”
19/10
EVENTO GIAPPONE PER LA SETTIMANA DEL GUSTO
20/10 → 30/11
MOSTRA FOTOGRAFICA DI LOIC SERON “ALTIPIANO. RIFLESSIONI SULL'OPERA E SUI
PAESAGGI DI MARIO RIGONI STERN”
21/10
ISPIRARSI AGLI ECOSISTEMI PER RICONSIDERARE L’AGRICOLTURA
21/10
COME CONTRASTARE I BATTERI MULTIRESISTENTI?
21/10
IL RUOLO DELLA CARNE NELLE DIETE ALIMENTARI
21/10 → 22/10
“FENÊTRE” MATHURIN BOLZE
22/10
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : FILM DI ARTHUS BERTRAND
22/10 → 31/10
PRESENZA INTERFEL
23/10
23/10 → 27/10
“FESTIVAL DELLA LETTERATURA EUROPEA” – IN COLLABORAZIONE CON EUNIC
MILANO (EUROPEAN UNION NATIONAL INSTITUTES FOR CULTURE)
PADIGLIONE IMPRESE DEL PATRIMONIO VIVENTE PRESSO LA SALA HOST
(SALONE RICETTIVITA' PROFESSIONALE)
24/10
FFF FESTIVAL DELLA FICTION FRANÇAISE
28/10
CHIUSURA DEI MERCOLEDÌ DEL PADIGLIONE
28/10
CONFERENZA “AGRICOLTURA E CAMBIAMENTI CLIMATICI”
29/10
GIOVEDÌ AL CINEMA ORE 20 : “LE BONHEUR EST DANS LE PRÉ” DI ÉTIENNE CHATILIEZ
58
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A
TIPO
DOVE
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Padiglione
Padiglione della Francia
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
VIP
Padiglione della Francia
Evento culturale
CITÉXPO
Partner
Area Partner
Evento Culturale
Piccolo Teatro - Grassi
Evento Culturale
Galleria dell’Institut français Milano
Evento Culturale
Teatro dell’Arte
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
CITÉXPO
Partner
Food Truck
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Partner
Area VIP
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Evento Culturale
CITÉXPO
Partner
Area Partner
Parata – Danza Contemporanea
Milano
Evento gemellato
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Galleria dell'Institut français Milano
Conferenza TAG
Padiglione della Francia
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
Teatro Franco Parenti
Evento Culturale
CITÉXPO
Evento Food Truck
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Institut français Milano - CinéMagenta63
Padiglione della Francia
Evento Culturale
Institut français Milano - CinéMagenta63
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Convegno Scientifico
CITÉXPO
Evento Culturale
CITÉXPO
59
PR ODURRE E NU T RIRE DI V ER S A MEN T E
Directire Pubblicazione : Margot Arrault
Design : � Chevalvert
Stampante : Colorpress
Crediti Fotografici :
© CMC
© XTU
© XTU – Andrea Bosio
© STUDIO A. RISPAL
© SIMONIN Frères
© ALN
© AGENCE LAVERNE
© Commissariat Général de la France
© GL Events
© Présidence de la République / J. Bonet
© Stefano de Grandis – Objectif images Paris
60
IL PA DIGL IONE DEL L A FR A NC I A

Documenti analoghi