noleggio senza conducente

Commenti

Transcript

noleggio senza conducente
CITTÀ DI AFRAGOLA
Provincia di Napoli
Sportello Unico attività produttive
Piazza municipio n.1
e-mail: [email protected]
SCIA
Attività di noleggio di veicoli senza conducente
Normativa nazionale D.Lgs. 285/92. Nuovo codice della strada (cfr. in particolare l’art. 84).
D.M. del 20/04/1993. Criteri per la determinazione di una tariffa minima e massima per il servizio di
noleggio con autovettura.
D.P.R. 481/01. Regolamento recante semplificazione del procedimento di autorizzazione per l’esercizio
dell’attività di noleggio di
veicoli senza conducente
Il sottoscritto: Cognome _____________________ Nome ____________________________________
Data di nascita ______________________ Cittadinanza _____________________________________
Luogo di nascita: Comune ________________________ (prov. _____ ) Stato ____________________
Residenza: Comune _____________________________________________ (prov. _______ ________)
Via/Piazza _______________________________________________ n. ____ CAP _______________
tel. ______________________ cellulare _________________ Fax _____________________________
e-mail _____________________________________
( ) TITOLARE DELLA OMONIMA IMPRESA INDIVIDUALE
( ) LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA SOCIETÀ
CF ________________________________________ P. IVA _________________________________
denominazione o ragione sociale _______________________________________________________
Sede: Comune ___________________________________________________________ (prov._____)
Via / Piazza _______________________________________ n°_____________ CAP ____________
Iscritta al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di _____________ al n°REA_____ _________________
e-mail ___________________________
Consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi comportano
l’applicazione delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR n.445/2000 e la decadenza dai
benefici conseguenti,
S E G N A LA
ai sensi e per gli effetti di cui all’art.19 della L.241/90 e ss.mm.ii, nei locali siti alla Via / Piazza
_______________________________ n°________ CAP ____________Comune
di cui sopra l’inizio dell’attività di noleggio veicoli* senza conducente di:
( ) Biciclette ( ) Ciclomotori ( ) Motoveicoli
( ) Autovetture ( ) Autocarri ( ) Autocaravan/roulottes
( ) Altro _____________________________________________________________(specificare)
*per la definizione di veicolo, al fine della corretta comprensione del campo di applicazione del DPR
481/2001, si rinvia alla lettura dell’art. 46 del
Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285 (Nuovo Codice della Strada).
delle seguenti autovetture (veicoli di cortesia):
1) (matricola)____________________ (targa)______________(modello)___________________
2) (matricola)____________________ (targa)______________(modello)___________________
3) (matricola)____________________ (targa)______________(modello)___________________
4) (matricola)____________________ (targa)______________(modello)___________________
5) (matricola)____________________ (targa)______________(modello)___________________
6) (matricola)____________________ (targa)______________(modello)___________________
Consapevole delle conseguenze penali derivanti dal rilascio di dichiarazioni mendaci ai sensi del DPR
445/2000
DICH IARA
- che i luoghi e/o locali eventualmente adibiti a rimessa sono in regola, sotto il profilo della prevenzione
incendi, con la normativa vigente, con particolare riferimento all'eventuale certificato di prevenzione
incendi dei Vigili del Fuoco;
- che i luoghi e/o i locali eventualmente adibiti a rimessa sono rispondenti alle norme urbanistiche,
tecniche, igienico sanitarie vigenti.
Il comune trasmette, entro cinque giorni, copia della SCIA al Prefetto.
Il Prefetto, entro sessanta giorni dal ricevimento della comunicazione, può sospendere o vietare
l’esercizio dell’attività nei casi previsti dall’art.11, comma 2, del Regio Decreto 18/6/1931 n.773, per
motivate esigenze di Pubblica Sicurezza ed in ogni caso, anche successivamente a tale termine, per
sopravvenute esigenze di Pubblica Sicurezza.
Afragola, lì, ____________________ IL DICHIARANTE ______________________________
ALLEGATI RICHIESTI :
• Planimetria dei locali scala 1:100 con indicazione delle aree adibite a rimessa;
• N. ________ dichiarazioni requisiti soci/titolare/legale rappresentante (vedi allegato 1)
• Dichiarazione di accettazione di nomina del rappresentante (se nominato all.n.3);
• Dichiarazione dei requisiti morali del rappresentante (se nominato all.n.2 );
• Copia del certificato prevenzione incendi (allegato obbligatorio se i veicoli sono più di NOVE );
• Relazione tecnica asseverata ai sensi degli artt. 359 e 481 C.P. a firma del tecnico abilitato,
avendo cura di allegare alla stessa un valido documento di riconoscimento (v. mod. RT1);
• Dichiarazione protocollo di legalità (all.n.4);
• Elenco degli autoveicoli e copia delle rispettive carte di circolazione;
• Altro (specificare______________________________________________
N.B. Se la richiesta è fatta da parte di un cittadino straniero, occorre presentare copia del
permesso di soggiorno.
ALL. N.1
AUTOCERTIFICAZIONE POSSESSO DEI REQUISITI MORALI – ANTIMAFIA
IL SOTTOSCRITTO
Cognome ____________________ Nome ____________________C.F. _____________________
Data di nascita ___/___ /__________ Cittadinanza _________________________ Sesso: M ( ) F ( )
Luogo di nascita: __________________ Comune __________________ Provincia ___ Stato ____
Residenza: Via/Piazza ____________ n°___ CAP______ Comune_________________ (___ )
consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni false ai sensi dell'art.76 del DPR
445/2000, della decadenza dei benefici sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art.75 del
DPR 445/2000, nonché di quanto previsto dall’art.71 del DPR 445/2000 sul consenso prestato dal
dichiarante con la presente, al controllo della corrispondenza al vero di quanto dichiarato,
DICHIARA
che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui
all’art.10 della legge 31/05/1965 n°575 (normativa antimafia).
( ) Che il sottoscritto è l’unico soggetto tenuto a rendere la presente dichiarazione, ai sensi dell’art.2
del D.P.R. n°252/1998;
( )- Che gli ulteriori soggetti tenuti a rendere la presente dichiarazione, ai sensi dell’art.2 del D.P.R. n°
252/1998, sono:
________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________
NB:
- per le ditte individuali, la dichiarazione deve essere sottoscritta dal solo richiedente;
- per le società in nome collettivo: tutti i soci;
- per le società in accomandita semplice e le società in accomandita per azioni: i soci accomandatari;
- per la società per azioni, la società a responsabilità limitata e le società cooperative: il legale rappresentante e
tutti i membri del consiglio di amministrazione;
- per le società estere con sedi secondarie in Italia: coloro che le rappresentano stabilmente in Italia;
- per le associazioni, ecc. : i legali rappresentanti e i membri del consiglio di amministrazione;
- per i consorzi con attività esterna, le società consortili o i consorzi cooperativi: il legale rappresentante, i membri
del consiglio di amministrazione e ciascuno dei consorziati che detenga una partecipazione superiore al 10 %.
Afragola, lì
IL DICHIARANTE
ALL.N.2
AUTOCERTIFICAZIONE POSSESSO DEI REQUISITI MORALI – T.U.L.P.S.
IL SOTTOSCRITTO
Cognome ____________________ Nome ____________________C.F. _____________________
Data di nascita ___/___ /__________ Cittadinanza _________________________ Sesso: M ( ) F ( )
Luogo di nascita: __________________ Comune __________________ Provincia ___ Stato ____
Residenza: Via/Piazza ____________ n°___ CAP______ Comune_________________ (___ )
consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni false ai sensi dell'art.76 del DPR
445/2000, della decadenza dei benefici sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art.75 del
DPR 445/2000, nonché di quanto previsto dall’art.71 del DPR 445/2000 sul consenso prestato dal
dichiarante con la presente, al controllo della corrispondenza al vero di quanto dichiarato,
- Di essere in possesso dei requisiti previsti dall’art.11 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica
Sicurezza, approvato con R.D. n°773 del 18/06/1931 e succ. mod. int. , ovvero:
di non aver riportato una condanna a pena restrittiva della libertà personale superiore a tre
anni per delitto non colposo, salvo aver successivamente ottenuto la riabilitazione;
di non essere stato sottoposto all’ammonizione o a misura di sicurezza personale o essere stato
dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza;
di non aver riportato condanne per delitti contro la personalità dello Stato o contro l’ordine
pubblico, ovvero per delitti contro le persone commessi con violenza, o per furto, rapina,
estorsione, sequestro di persona a scopo di rapina o di estorsione, o per violenza o resistenza
all’autorità, e di poter comunque provare la propria buona condotta.
- Di essere in possesso dei requisiti previsti dagli artt.12 e 131 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica
Sicurezza, approvato con R.D. n°773 del 18/06/1931 e succ. mod. int. , ovvero:
- di aver provveduto all’istruzione obbligatoria dei propri figli, ovvero di non avere figli;
- di non trovarsi in stato di incapacità a sottoscrivere obbligazioni.
Afragola, lì, __________________ IL DICHIARANTE_________________________
ALL.N.3
MODULO PER L’ACCETTAZIONE DI NOMINA DI RAPPRESENTANTE
__l__ sottoscritt__ (cognome e nome)
__________________________________________________________________________________
_________
Cod. Fisc. |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__| nat__ a
___________________________________
Prov.______________________ (Stato) _______________________ il |__|__|-|__|__|-|__|__|__|__|
residente a
________________________________________________________Prov._____________________
(indirizzo) __________________________________________________________ n.______c.a.p.|__|
__|__|__|__|
cittadinanza (in caso di cittadino straniero):
_________________________________________________________
DICH IARA
di accettare la nomina di rappresentante nell’attività
di:___________________________________________________
svolta in Afragola (NA),
in_______________________________________________________n°__________________
Inoltre, consapevole delle sanzioni penali previste per il caso di dichiarazione mendace, così come stabilito dall’art.76 del D.P.R. 445/2000, nonché di quanto previsto dall’art.75 del medesimo
D.P.R.445/2000
DICHIARA INOLTRE:
° di non aver riportato condanne penali, né di essere in qualsiasi altra situazione che impedisca ai sensi
della vigente normativa l’esercizio dell’attività (artt.11 e 12 R.D. 18/06/1931 n°773,T.U.L.P.S.);
° che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui
all’art.10 della legge 31.5.1965 n°575 e successive modifiche.
° Dichiara, altresì, di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 13 del D.Lgs. 196/2003
"Codice in materia di protezione dei dati personali", che i dati personali raccolti saranno trattati, anche
con strumenti informatici, esclusivamente nell'ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.
Data |__|__|-|__|__|-|__|__|__|__| (firma leggibile) ________________________________________
Allega copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.
D.P.R. numero 481 pubblicato in data 19/12/2001
REGOLAMENTO RECANTE SEMPLIFICAZIONE DEL PROCEDIMENTO DI
AUTORIZZAZIONE PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ DI NOLEGGIO DI VEICOLI
SENZA CONDUCENTE
Art. 1
1. L'esercizio dell'attività di noleggio di veicoli senza conducente è sottoposto a denuncia di inizio
attività (ora SCIA) da presentarsi ai sensi dell'articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241, al comune
nel cui territorio è la sede legale dell'impresa e al comune nel cui territorio è presente ogni singola
articolazione commerciale dell'impresa stessa per il cui esercizio si presenta la denuncia.
Art. 2
1. Il comune trasmette, copia della SCIA al prefetto. Il prefetto, entro sessanta giorni dal ricevimento
della segnalazione, può sospendere o vietare l'esercizio dell'attività nei casi previsti dall'articolo 11,
comma 2, del regio decreto 18 giugno 1931, n.733, per motivate esigenze di pubblica sicurezza e, in
ogni caso e anche successivamente a tale termine, per sopravvenute esigenze di pubblica sicurezza.
2. Il prefetto, nel caso in cui sospenda o vieti l'attività di noleggio, anche successivamente allo scadere
del termine di sessanta giorni di cui al medesimo articolo, è tenuto a dare comunicazione del
provvedimento al Dipartimento per i trasporti terrestri, Direzione della motorizzazione e sicurezza del
trasporto terrestre del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, al fine di consentire un controllo
sulle carte di circolazione dei veicoli di proprietà dei soggetti nei cui confronti è stato emanato il
provvedimento stesso, nel frattempo rilasciate.
Art. 3
1. È abrogato l'articolo 158 del regio decreto 6 maggio 1940, n. 635.
2. La disposizione di cui al comma 5, dell'articolo 84 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, si
intende riferita alla denuncia di inizio attività di cui al presente regolamento anzichè alla licenza.
NOTA:
L’attività di noleggio di veicoli senza conducente é disciplinata dalle disposizioni del DPR 481/2001,
che non prevede alcun tipo di requisito professionale per chi intende avviare tale attività, mentre
sono richiesti i requisiti di cui all'art.11 del TULPS ( e questo si ricava fa quanto indicato dall'art.2 del
DPR). Dalla norma vigente non si rileva nè l'obbligo di un locale di rimessa per i veicoli che
potranno sostare anche sulla pubblica via, non essendo richiesto un particolare luogo di ricovero
degli stessi, nè di un ufficio.
Per quanto attiene alla tipologia di zona che si vuole utilizzare, si dovrà verificare, mediante l’ufficio
edilizia del comune, la compatibilità dell’area.
ALL.N.4
Ufficio Territoriale del Governo
Prefettura di Napoli
DICHIARAZIONE AI SENSI DELL'ART. 2, DEL PROTOCOLLO DI LEGALITA'
SOTTOSCRITTO TRA IL PREFETTO DI NAPOLI E IL COMUNE DI AFRAGOLA
Il/La sottoscritto…………………………………….………………………………………., nato
a
…………………….………………………….residente in……………………………………
via …………………………………………… in qualità di…………………………………..
……….…………….…………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………..
Iscritto al nr………………………….……………del registro delle imprese tenuto presso la
Camera di Commercio di .................................... , richiedente l'autorizzazione amministrativa
per
l'esercizio dell'attività …………………………..di cui alla Legge
SI IMPEGNA
Secondo quanto previsto dall'art. 2 del Protocollo di Legalità sottoscritto tra il Sindaco del
Comune di Afragola presso l'ufficio Territoriale del Governo di Napoli il 27.09.2007, pena la
sanzione prevista dall'ultimo comma della clausola 3, del citato art.lo 2, a denunciare alla
Magistratura o agli Organi di Polizia ogni illecita richiesta di danaro, prestazione o altra utilità
e comunque ogni illegale interferenza ad essa formulata prima del rilascio dell'autorizzazione o
nel corso dell'esercizio delle attività oggetto dell'autorizzazione stessa, anche attraverso suoi
agenti, rappresentanti o dipendenti ( richiesta di tangenti, pressioni per indirizzare l'assunzione
di personale, danneggiamenti/furti di beni personali o in azienda etc,)
DICHIARA
Di essere stato informato che la mancata osservanza dell'obbligo di denunciare ogni
interferenza o illecita situazione comporterà, l'applicazione delle sanzioni di cui all'art. 2,
clausola 3 u.c. del “Protocollo di Legalità."
Li, ……………………
IN FEDE________________
NOTE INFORMATIVE
Premessa
L’esercizio dell’attività di noleggio di veicoli senza conducente è disciplinato dal D.P.R. 481/01. Per
poter svolgere l’attività è necessario il possesso dei requisiti soggettivi di cui al R.D. 773/31 (TULPS),
articoli 11 e 92, e la disponibilità di una rimessa idonea allo svolgimento dell’attività, pubblica o
privata (sono rimesse pubbliche le autorimesse commerciali con ingresso libero, private quelle ad
ingresso limitato). Ai sensi dell’art. 84 del D.Lgs. 285/92 è ammessa, nell’ambito delle disposizioni che
regolano i trasporti internazionali tra Stati membri delle Comunità europee, l’utilizzazione di autocarri,
trattori, rimorchi e semirimorchi, autotreni e autoarticolati locati senza conducente, dei quali risulti
locataria un’impresa stabilita in un altro Stato membro delle Comunità europee, a condizione che i
suddetti veicoli risultino immatricolati o messi in circolazione conformemente alla legislazione dello
Stato membro.
Possono, altresì, essere destinati alla locazione senza conducente:
a) i veicoli ad uso speciale ed i veicoli destinati al trasporto di cose, la cui massa complessiva a pieno
carico non sia superiore a 6 t;
b) i veicoli, aventi al massimo 9 posti compreso quello del conducente, destinati al trasporto di persone,
nonché i veicoli per il trasporto promiscuo e le autocaravan, le caravan ed i rimorchi destinati al
trasporto di attrezzature turistiche e sportive.
Adempimenti
La materia in oggetto è oggi assoggettata a segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) da
presentarsi ai sensi dell’art. 19 legge 241/90 al Comune nel cui territorio si trova la sede legale
dell’impresa e nei Comuni ove si trovano le diverse articolazioni commerciali dell’attività.
Con la segnalazione certificata di inizio attività l’interessato dichiara, attraverso dichiarazione
sostitutiva di certificazioni, il possesso dei requisiti soggettivi e oggettivi previsti dalla vigente
normativa in materia.
La segnalazione va corredata con:
La Scia deve essere corredata da una relazione asseverata ai sensi degli artt. 359 e 481 C.P., redatta,
secondo il modello di massima pubblicato sul sito (v. esempio mod. RT1), da tecnico abilitato,
attestante il rispetto delle vigenti norme, quali prescrizioni e autorizzazioni in materia edilizia,
urbanistica, sulla destinazione d'uso degli immobili, di conformità degli impianti e delle attrezzature e
alle disposizioni in materia di prevenzione incendi di sicurezza sui luoghi di lavoro, igienico-sanitarie,
di impatto acustico, ecc con indicazione delle altezze e delle superfici (per i vani interrati o seminterrati
occorre riportare anche le rispettive percentuali di interramento e sezioni), delle attrezzature e degli
impianti dell’attività. La relazione dovrà attestare la sussistenza di tutti i requisiti e presupposti igienico
sanitari previsti dalla legislazione nazionale e regionale vigente, nonché riportare una esaustiva
relazione sul processo produttivo.
Il Servizio trasmette copia della SCIA al Prefetto.
Entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione il Prefetto può sospendere o vietare l’esercizio
dell’attività nei casi previsti dall’art. 11 comma 2 del R.D. 773/31 (TULPS), per motivate esigenze di
pubblica sicurezza, e, in ogni caso, anche successivamente a tale termine per sopravvenute esigenze di
pubblica sicurezza.
La carta di circolazione dei veicoli da adibire a noleggio senza conducente è rilasciata sulla base della
suddetta denuncia.
La Scia è esente dall’imposta di bollo ai sensi della risoluzione n. 109 del 05/07/2001 dell’Agenzia delle
Entrate.
Non sono previsti scadenze o rinnovi.
L’attività segnalata potrà essere immediatamente iniziata a condizione che la modulistica sia
compilata e che sia completa di tutti gli allegati. In mancanza anche di un solo allegato la pratica
sarà rigettata.
Normativa di riferimento
Normativa nazionale
D.Lgs. 285/92. Nuovo codice della strada (cfr. in particolare l’art. 84).
D.M. del 20/04/1993. Criteri per la determinazione di una tariffa minima e massima per il servizio di
noleggio con autovettura.
D.P.R. 481/01. Regolamento recante semplificazione del procedimento di autorizzazione per l’esercizio
dell’attività di noleggio di veicoli senza conducente.