Piano di formazione 2015_16

Commenti

Transcript

Piano di formazione 2015_16
PIANO DI FORMAZIONE
per dirigenti e docenti delle scuole di ogni ordine e grado
ANNO SCOLASTICO 2015/2016
AREA PEDAGOGICA
1
Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige
Dipartimento Istruzione e Formazione italiana
Area pedagogica
Via del Ronco, 2 – Bolzano
[email protected]
http://www.ipbz.it
Redazione a cura di :
dr. Sandra Rech
Area pedagogica
Settore formazione e aggiornamento
Tel. 0471 411355 fax 0471 411439
[email protected]
I corsi/laboratori sono visibili online e vengono puntualmente aggiornati sul sito:
http://www.provincia.bz.it/intendenza-scolastica/sistema-scuola/piano-formazioneanno-scolastico-2015-2016.asp
Il PDF della pubblicazione è consultabile sul sito: http://www.ipbz.it
2
INDICE GENERALE
•
Indicazioni di carattere generale
pag.
5
•
Legenda
pag.
6
•
Indice dei corsi per ambito
pag.
8
•
Illustrazione delle iniziative di formazione
pag. 17
•
Modulo di iscrizione
pag. 183
•
Modulo di disdetta
pag. 184
•
Questionario di gradimento
pag. 185
3
4
INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE
Iscrizioni:
Si ribadisce l’importanza di far presente a tutti i docenti che l’iscrizione a qualsiasi
iniziativa, sia essa un corso o un laboratorio, ha carattere vincolante ed impegna
alla partecipazione per tutta la durata prevista. Pertanto, nel caso di sopravvenuti
impegni per motivi di servizio o personali, è necessario l’inoltro della disdetta. Per
effettuare l’iscrizione, si utilizza il modulo di iscrizione inserito in calce alla
presente pubblicazione - scaricabile anche online dai siti dell’Area pedagogica e
dell’Intendenza scolastica - che, una volta compilato in modo leggibile, dovrà essere
firmato per l’autorizzazione dal proprio dirigente scolastico. Non si
accetteranno iscrizioni che non riportino la firma del dirigente scolastico.
Il modulo di iscrizione dovrà essere inviato via fax o tramite e-mail – in formato pdf
– all’indirizzo indicato nella scheda di ogni singolo corso/laboratorio, alla voce
“Iscrizioni e informazioni presso”.
Disdette:
È
necessario
comunicare
l’eventuale rinuncia
alla
frequenza del
corso/laboratorio utilizzando l’apposito modulo, anch’esso reperibile sia in calce alla
pubblicazione sia online nei siti dell’Area pedagogica e dell’Intendenza scolastica,
procedendo come nel caso dell’iscrizione. La disdetta dovrà essere inoltrata almeno
due settimane prima dell’avvio del corso, per consentire all’ente proponente di
sospendere l’attività nel caso in cui non si raggiungesse il numero minimo di 10
iscritti/partecipanti.
N.B.: Il corso/laboratorio non sarà attivato - o sarà sospeso se già attivato
- se non si raggiungerà il numero minimo di 10 partecipanti.
Numero minimo di partecipanti:
Per l’attivazione di un’iniziativa di aggiornamento sono necessari almeno 10 iscritti.
L’iniziativa sarà sospesa,anche se già avviata, nel caso in cui non si raggiungesse il
numero minimo di 10 partecipanti.
Attestati di frequenza:
Al termine di ogni iniziativa, verrà consegnato ai partecipanti un attestato di
frequenza, qualora la frequenza sia stata almeno pari al 70% della durata
effettiva del corso. In caso contrario potrà essere rilasciata, solo su richiesta, una
dichiarazione di partecipazione.
N.B.: Attestato o dichiarazione di frequenza saranno rilasciati solo in
presenza della firma dell’interessato sull’apposita “lista di presenza”
dell’iniziativa.
Periodo di svolgimento delle iniziative di aggiornamento:
Si rammenta che le iniziative dovranno svolgersi tra il 1° settembre e il 31 agosto
dell’anno scolastico di riferimento per essere riconosciute valide ai fini
dell’aggiornamento di quell’anno scolastico. Fanno eccezione le iniziative di fine
agosto che possono essere riconosciute valide ai fini dell’aggiornamento dell’anno
scolastico successivo.
5
LEGENDA
Le iniziative di aggiornamento presentate dagli enti proponenti sono state suddivise nei
seguenti ambiti:
ELENCO AMBITI TEMATICI
• AMBITO ANTROPOLOGICO (storia, filosofia, religione)
• AMBITO ARTISTICO (musica, teatro, arte, danza, storia dell’arte)
• AMBITO GIURIDICO – ECONOMICO
• AMBITO INFORMATICO (nuove tecnologie, multimedialità)
• AMBITO LINGUISTICO (lingua e letteratura italiana, lingue e letterature
antiche, tedesco L2, lingue e letterature straniere: inglese L3, ecc.)
• AMBITO MATEMATICO
• EDUCAZIONE AMBIENTALE
• EDUCAZIONE INTERCULTURALE
• EDUCAZIONE MOTORIA E SPORTIVA
• INTEGRAZIONE (handicap, svantaggio, deficit)
• METODOLOGIA DIDATTICA (programmazione, valutazione, uso dei materiali
didattici)
• METODOLOGIA DIDATTICA CLIL (per insegnamento CLIL in tutte le lingue)
• METODOLOGIA DIDATTICA CON LE TECNOLOGIE (uso delle device fisse e mobili,
delle LIM e delle tecnologie audiovisive)
• SCIENZE DELL’EDUCAZIONE (psicologia, sociologia, pedagogia)
• SCIENZE SPERIMENTALI (fisica, chimica, scienze naturali, biologia)
• CONVEGNI-CONFERENZE
• ALTRO
Si sottolinea che i singoli ambiti comprendono, oltre alle iniziative proposte dal
Dipartimento Istruzione e Formazione, dai Circoli e dalle scuole dell’infanzia, dalle
ripartizioni provinciali, dalle agenzie educative, anche le attività proposte d’intesa con il
Dipartimento (cfr. Museion, Museo archeologico, Museo di scienze naturali,
Conservatorio, Haydn ecc.), nonché quelle presentate dalle istituzioni accreditate dal
Dipartimento Istruzione e Formazione e dal MIUR.
All’interno di ciascun ambito le iniziative sono state ordinate a seconda del
grado scolastico di appartenenza dei destinatari, elencando prima le proposte del
Dipartimento Istruzione e Formazione, poi quelle dei Circoli e/o delle scuole dell’infanzia
e, infine, quelle dei vari enti formativi.
6
7
INDICE DEI CORSI PER AMBITO
AMBITO ANTROPOLOGICO
(storia, filosofia, religione)
LABORATORIO: DIDATTICA DELLA STORIA PER LA SCUOLA PRIMARIA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
1
LABORATORIO DISCIPLINARE DI RELIGIONE PER SCUOLA PRIMARIA DIDATTICA INTERDISCIPLINARE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.11.2015- 30.11.2015) - docenti della scuola primaria
2
L'ISLAM NEL MONDO CONTEMPORANEO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.11.2015- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
3
BZ '18–'45. UN MONUMENTO, UNA CITTÀ, DUE DITTATURE
UFFICIO SERVIZI MUSEALI E STORICO-ARTISTICI - ARCHIVIO STORICO
( 26.10.2015- 14.03.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
4
IL FRONTE DOLOMITICO: TOPOGRAFIA DELLA GRANDE GUERRA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
5
LA RESISTENZA IN PROVINCIA DI BOLZANO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
6
L'ETÀ DEL RAME
MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ALTO ADIGE
( 01.02.2016- 31.03.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
7
SOTTO AI TUOI PIEDI. ESCURSIONE ALL'ANTICA CHIESA DI SAN VALENTINO
PRESSO SALONETTO (MELTINA)
MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ALTO ADIGE
( 20.04.2016- 20.04.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
8
AMBITO ARTISTICO
(musica, teatro, arte, danza, storia dell’arte)
CERAMICHIAMOCI
2° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
IL NOSTRO CONCERTO. PER UN ASCOLTO ATTIVO DEL PATRIMONIO
MUSICALE
HAYDN EDUCA - EDUCARE ALL'ORCHESTRA
( 05.10.2015- 19.10.2015) - docenti della scuola dell'infanzia e primaria
8
9
10
UN TUFFO NELL'ARTE - CON I BAMBINI AL MUSEION 1 - LEGATO ALLE
MOSTRE CERITH WYN EVANS & LA COLLEZIONE DI MUSEION
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
( 06.10.2015- 06.10.2015) - docenti della scuola dell'infanzia e primaria
11
UN TUFFO NELL'ARTE - CON I BAMBINI AL MUSEION 2 - LEGATO ALLA
MOSTRA DELLA PRIMAVERA 2016
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
( 16.02.2016- 16.02.2016) - docenti della scuola dell'infanzia e primaria
12
LABORATORIO: VOCALITÀ INFANTILE - PARTE SECONDA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria e secondaria di I
grado
13
LABORATORIO: SCHOOL OF ROCK
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria e secondaria di I
grado
14
PREPARIAMOCI AL CONCERTO. ATTIVITÀ CREATIVE INTERDISCIPLINARI
CON IL REPERTORIO MUSICALE DEL PASSATO
HAYDN EDUCA - EDUCARE ALL'ORCHESTRA
( 16.11.2015- 23.11.2015) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
15
LINEA DIRETTA SCUOLA-MUSEION 1 - LEGATO ALLE MOSTRE CERITH WYN
EVANS & LA COLLEZIONE DI MUSEION
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
( 13.10.2015- 13.10.2015) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
16
LINEA DIRETTA SCUOLA-MUSEION 2 - LEGATO ALLA MOSTRA DELLA
PRIMAVERA 2016
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
( 23.02.2016- 23.02.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
17
SCOPRIRE L'ARTE IN PRIMA PERSONA! PARTE I - IN DIALOGO CON L'ARTE /
PARTE II - CONTINUARE UN'OPERA D'ARTE
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
( 09.04.2016- 09.04.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
18
AMBITO GIURIDICO-ECONOMICO
LA MONETA E GLI STRUMENTI ALTERNATIVI DI PAGAMENTO
BANCA D'ITALIA in collaborazione con il Dipartimento Istruzione e Formazione
italiana - BOLZANO
( 01.02.2016- 31.03.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
19
LABORATORIO DI DIRITTO ED ECONOMIA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
20
IL SISTEMA BANCARIO E FINANZIARIO ITALIANO E LA STABILITÀ DEI
PREZZI
BANCA D'ITALIA in collaborazione con il Dipartimento Istruzione e Formazione
italiana - BOLZANO
( 01.02.2016- 31.03.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
21
9
AMBITO LINGUISTICO
(lingua/letteratura italiana, lingue/letterature antiche, tedesco L2,
lingue/letterature straniere: inglese L3 ecc.)
FRÜHER ZWEITSPRACHERWERB
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
22
KURSFOLGE NR. 38: DIDATTICA L2 - DEUTSCH ALS ZWEITSPRACHE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
23
TAGUNG: DEUTSCH IM ITALIENISCHEN KINDERGARTEN
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.10.2015- 31.10.2015) - docenti della scuola dell'infanzia
24
WERKSTATT: AKTIV-ENTDECKENDE MATHEMATIK FÜR TEAMS L2/L1
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
25
LABORATORIO: ENGLISH IN THE PRIMARY CLASSROOM: FRESH IDEAS
AND ACTIVITIES
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
26
WERKSTATT: EINSTIEG IN DEN L2-UNTERRICHT
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria e secondaria
di I grado
27
WERKSTATT: NATURKUNDE UND GEOGRAPHIE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria e secondaria
di I grado
28
LABORATORIO: GRAMMATICA VALENZIALE - CONCETTI DI BASE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria e secondaria
di I grado
29
KOLLEGIALE HOSPITATION ALS UNTERRICHTSENTWICKLUNG
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 31.05.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di
I e II grado
30
AUSBILDUNG ZU L2 - TUTOREN
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di
I e II grado
31
WERKSTATT: HÖRVERSTEHEN IM ZWEITSPRACHUNTERRICHT
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di
I e II grado
32
WERKSTATT: LESEKOMPETENZEN VERMITTELN UND STÄRKEN
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di
I e II grado
33
LABORATORIO: GRAMMATICA VALENZIALE - APPROFONDIMENTO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di
I e II grado
34
10
IL PROGETTO MULTILINGUE DI MUSEION - LEGATO ALLE MOSTRE
CERITH WYN EVANS & LA COLLEZIONE MUSEION
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
( 20.10.2015- 20.10.2015) - docenti della scuola primaria, secondaria di
I e II grado
35
LABORATORIO: COMPRENSIONE DEL TESTO PER LA SCUOLA
SECONDARIA DI I GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I grado
36
LABORATORIO: DIDATTICA DELLA SCRITTURA: LA PROVA SCRITTA DI
ITALIANO ALL'ESAME CONCLUSIVO DEL I CICLO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I grado
37
IMPROVING LISTENING SKILLS IN THE EFL CLASSES
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II
grado
38
LABORATORIO: DIFFERENTIATION: COPING WITH DIFFERENT LEVELS
OF COMPETENCES IN THE EFL CLASSROOM
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II
grado
39
WERKSTATT: AUF DEM WEG ZUR NEUEN MATURA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
40
LABORATORIO: COMPRENSIONE DEL TESTO PER LA SCUOLA
SECONDARIA DI II GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
41
LABORATORIO: DIDATTICA DELLA SCRITTURA: LA PROVA SCRITTA DI
ITALIANO ALL'ESAME DI STATO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
42
LABORATORIO: VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI LINGUISTICI
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
43
LABORATORIO: DSA E APPRENDIMENTO DELLE LINGUE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
44
LABORATORIO CONGIUNTO DI ITALIANO E MATEMATICA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
45
AMBITO MATEMATICO
GIOCHI MATEMATICI
2° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
46
LABORATORIO: AVVICINAMENTO AL METODO ANALOGICO CON UNO
SGUARDO RIVOLTO ALLO ZAHLENBUCH
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
47
11
LABORATORIO: DIDATTICA LABORATORIALE DELL'APPRENDIMENTO DELLA
MATEMATICA NELLE CLASSI III, IV E V DELLA SCUOLA PRIMARIA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
48
LABORATORIO DI MATEMATICA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.10.2015- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di I grado
49
LABORATORIO DI MATEMATICA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.10.2015- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
50
EDUCAZIONE AMBIENTALE
ELEMENTI DI METEOROLOGIA
CAI ALTO ADIGE
( 09.03.2016- 16.03.2016) grado
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
51
EDUCAZIONE INTERCULTURALE
LABORATORIO: APPROCCIO INTERCULTURALE ALLE DISCIPLINE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
52
MULTIBLICKWEEK: INTERKULTURELLE LITERATURWISSENCHAFT UND
FREMDSPRACHENUNTERRICHT AM BEISPIEL DER CHAMISSO-LITERATUR
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
53
MULTIBLICKWEEK: IL FRUTTO DEL FUOCO: LA NARRAZIONE DI AUTORI
'ITALOGRAFI'
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 22.10.2015- 22.10.2015) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
54
PEER TUTORING - BUONE PRATICHE: IL LICEO COPERNICO DI PRATO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
55
MULTIBLICKWEEK: COME E COSA VALUTARE IN LEZIONI 'SPRACHSENSIBEL' ?
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
56
MULTIBLICKWEEK: STEREOTIPI ED IMPLICITI CULTURALI
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 19.10.2015- 19.10.2015) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
57
MULTIBLICKWEEK: CHANGING POINT OF VIEW
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 21.10.2015- 21.10.2015) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
58
12
EDUCAZIONE MOTORIA E SPORTIVA
LABORATORIO: L'ATTIVITÀ MOTORIA E L'EDUCAZIONE ALIMENTARE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
59
LABORATORIO DI SCIENZE MOTORIE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
60
INTEGRAZIONE
(handicap, svantaggio, deficit)
IL BAMBINO CON PROBLEMI COMPORTAMENTALI
1° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 31.08.2015- 31.08.2015) - docenti della scuola dell'infanzia
61
I DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO
2° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
62
ELABORAZIONE DEL PDP - PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
63
OPERARE PER L'AUTONOMIA DEGLI ALUNNI CON DSA - CORSO 3 LIVELLI PLURIENNALE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
64
IL BAMBINO CON IL DIABETE MELLITO: LA SCUOLA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
65
ADHD - DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE CON IPERATTIVITÀ: TEACHER
TRAINING
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
66
DSA - DEVO SOLO ATTREZZARMI
Associazione Italiana Dislessia- Aid
( 03.10.2015- 03.10.2015) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
67
METODOLOGIA DIDATTICA
(programmazione, valutazione, uso dei materiali didattici)
SCAMBI PEDAGOGICI NELLE SCUOLE DELL'INFANZIA - KINDERGARTEN IM
DIALOG - BARAT DE ESPERIÉNZES DANTER SCOLINAS
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
68
FORMAZIONE PER INSEGNANTI E COLLABORATRICI DI SCUOLA
DELL'INFANZIA
1° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 25.09.2015- 21.05.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
69
13
TECNICHE CLOWN COME STRUMENTO DIDATTICO
Canalescuola Soc. Coop.
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
70
LABORATORIO: METODI DI INSEGNAMENTO DELLA LETTO-SCRITTURA
LABORATORIALI NELLE CLASSI PRIME DELLA SCUOLA PRIMARIA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
71
LABORATORIO: METODI DI INSEGNAMENTO DELLA LETTO-SCRITTURA
LABORATORIALI NELLE CLASSI SECONDE DELLA SCUOLA PRIMARIA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
72
LABORATORIO: POTENZIAMENTO DELLA COMPRENSIONE DEL TESTO CLASSI TERZE, QUARTE E QUINTE SCUOLA PRIMARIA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola primaria
73
LA COMPLESSITÀ COME OPPORTUNITÀ DIDATTICA (FARE SCUOLA NELLE ETÀ
E NELLA SOCIETÀ DEI CAMBIAMENTI) - PER SECONDARIA DI I GRADO E
BIENNIO II GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.10.2015- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di I grado
74
LABORATORIO DI TECNOLOGIA PER DOCENTI DI SCUOLA SECONDARIA DI I E
II GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.02.2016- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
75
TRADURRE IDEE IN AZIONI: SPIRITO DI INIZIATIVA, IMPRENDITORIALITÀ E
CREATIVITÀ
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
76
VALUTAZIONE E AUTOVALUTAZIONE D'ISTITUTO PER DOCENTI E REFERENTI
PER LA VALUTAZIONE E L'AUTOVALUTAZIONE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
77
VALUTAZIONE ESTERNA E AUTOVALUTAZIONE D'ISTITUTO PER IL DIRIGENTE
SCOLASTICO - TRIENNALE
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 25.09.2015- 04.03.2016) - dirigenti scolastici
78
METODOLOGIA DIDATTICA CLIL
(per insegnamento CLIL in tutte le lingue)
PILLOLE DI GLOTTODIDATTICA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
79
LABORATORIO: CLIL - CONCETTI DI BASE E MODELLI OPERATIVI
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
80
14
METODOLOGIA DIDATTICA CON LE TECNOLOGIE
(uso delle device fisse e mobili, delle LIM e
delle tecnologie audiovisive)
LABORATORIO: DIDATTICA CON LE NUOVE TECNOLOGIE PER LA SCUOLA
PRIMARIA
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 05.10.2015- 09.05.2016) - docenti della scuola primaria
81
LABORATORIO: DIDATTICA CON LE NUOVE TECNOLOGIE PER LA SCUOLA
SECONDARIA DI I GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 12.10.2015- 11.05.2016) - docenti della scuola secondaria di I grado
82
LABORATORIO: DIDATTICA E TECNOLOGIE NELLA SCUOLA SECONDARIA DI II
GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.10.2015- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
83
ICT TOOLS AND ACTIVITIES IN THE EFL CLASSROOM
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
84
LABORATORIO: DIDATTICA DELL'ITALIANO E TIC
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
85
SCIENZE DELL’EDUCAZIONE
(psicologia, sociologia, pedagogia)
CONSULTATION - COME GESTIRE IL COLLOQUIO CON I GENITORI
1° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 25.08.2015- 12.09.2015) - docenti della scuola dell'infanzia
86
SO/STARE NEI GRUPPI
1° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
87
FARE SQUADRA
1° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
88
LA COORDINATRICE DI SCUOLA DELL'INFANZIA
2° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 31.08.2015) - docenti della scuola dell'infanzia
89
LABORATORIO DI ACCOMPAGNAMENTO
2° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
90
SERVE UN VILLAGGIO PER ALLEVARE UN BAMBINO
3° Circolo didattico di scuola dell'infanzia
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola dell'infanzia
91
LA DIDATTICA INCLUSIVA
Istituto Pluricomprensivo Bolzano - Europa 1
( 07.09.2015- 11.09.2015) - docenti della scuola dell'infanzia
92
15
SCIENZE SPERIMENTALI
(fisica, chimica, scienze naturali, biologia)
LABORATORIO DI DIDATTICA DELLE SCIENZE - PER DOCENTI DI SCUOLA
SECONDARIA DI I E II GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
93
LABORATORIO DI FISICA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.10.2015- 30.04.2016) - docenti della scuola secondaria di II grado
94
ATTIVITÀ LABORATORIALI, PANORAMICA E NOVITÀ - FOCUS: NEUROLOGIA
EURAC JUNIOR - ACCADEMIA EUROPEA DI BOLZANO
( 13.10.2015- 13.10.2015) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
95
DIVULGAZIONE DELLA SCIENZA
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
96
NATURALMENTE INTERESSANTE
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
( 22.09.2015- 02.10.2015) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
97
ANIMALI VELENOSI
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
( 28.01.2016- 02.02.2016) - docenti delle scuole di ogni ordine e grado
98
ALTRO…
LA BIBLIOTECA SPIEGATA AGLI INSEGNANTI
Rip. 15 Cultura italiana - Ufficio educazione permanente, biblioteche e audiovisivi
( 01.09.2015- 31.08.2016) - docenti della scuola primaria, secondaria di I e II
grado
COSTRUIRE L'ORIENTAMENTO: DOCENTI ORIENTATORI NELLA SCUOLA
SECONDARIA DI I GRADO E BIENNIO II GRADO
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
( 01.09.2015- 30.06.2016) - docenti della scuola secondaria di I e II grado
16
99
100
ILLUSTRAZIONE
DELLE INIZIATIVE
DI FORMAZIONE
anno scolastico 2015/2016
17
AMBITO ANTROPOLOGICO
(storia, filosofia, religione)
18
Ambito Antropologico
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA
19
Ambito Antropologico
N. CORSO:
1
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA DELLA STORIA PER LA SCUOLA
PRIMARIA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Obiettivo: fornire strumenti teorici e pratico-operativi per la didattica della
storia alla scuola primaria, soprattutto in prospettiva locale.
Contenuti:
- riflessioni generali sulla didattica della storia alla scuola primaria;
- esplorazione delle risorse presenti sul territorio per la didattica della storia
(musei, associazioni, archivio storico);
- scambio di esperienze didattiche significative.
Metodologia: si prevedono incontri di aggiornamento gestiti da docenti della
scuola primaria e un incontro tenuto da un esperto esterno. Alcuni incontri
prevedono uscite didattiche in città e visite a siti rilevanti della Provincia.
Modalità di documentazione: progettazione di percorsi didattici.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Mirko Frainer
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411344, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411344
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
20
Ambito Antropologico
N. CORSO:
2
TITOLO:
LABORATORIO DISCIPLINARE DI RELIGIONE PER SCUOLA
PRIMARIA - DIDATTICA INTERDISCIPLINARE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
L'insegnamento della religione si presta per sua natura a essere luogo di
confronto e scambio tra più ambiti disciplinari. L’incontro avrà lo scopo di
fare il punto sull’attuale situazione dell’insegnamento nella scuola primaria,
sulle buone pratiche già in atto e su quanto è possibile fare per costruire un
rapporto più organico con le altre discipline, anche grazie all’utilizzo della
seconda ora di lezione. Il laboratorio intende migliorare la collaborazione
interdisciplinare nell'attività didattica e proporre attività e condivisione di
esperienze realizzate.
DIRETTORE:
Sandro Tarter
Silvano Trolese
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
novembre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
1 incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411314, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411314
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
21
Ambito Antropologico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
22
Ambito Antropologico
N. CORSO:
3
TITOLO:
L'ISLAM NEL MONDO CONTEMPORANEO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Offrire strumenti per un approfondimento delle conoscenze sul tema del
confronto interreligioso.
Appare sempre più urgente approfondire la conoscenza, anche in chiave
storica, della religione islamica nelle sue diverse espressioni. Gli
insegnanti, nella loro attività scolastica, si trovano ad avere un confronto
vivo e quotidiano con molti alunni di origine musulmana e necessitano di
strumenti sempre più raffinati per poter affrontare in modo equilibrato e
scientificamente corretto la realtà complessa di questa grande religione
mondiale.
DIRETTORE:
Sandro Tarter
Andrea Felis
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
novembre 2015 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411314, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411314
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
23
Ambito Antropologico
N. CORSO:
4
TITOLO:
BZ '18–'45. UN MONUMENTO, UNA CITTÀ, DUE DITTATURE
PROPOSTO DA:
UFFICIO SERVIZI MUSEALI E STORICO-ARTISTICI - ARCHIVIO
STORICO
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il percorso espositivo "BZ '18–'45. Un monumento, una città, due dittature",
aperto al pubblico nel luglio del 2014, illustra la storia del Monumento alla
Vittoria, eretto a Bolzano dal regime fascista tra il 1926 e il 1928 su
progetto di Marcello Piacentini. Si ripercorrono le vicende storiche locali,
nazionali e internazionali degli anni compresi tra le due guerre mondiali
(1918–1945), legate in particolare modo all’avvicendarsi di due dittature
(quella fascista e quella nazionalsocialista) e vengono illustrati i radicali
mutamenti urbanistici operati nella città di Bolzano, a partire dalla fine degli
anni Venti. Il percorso espositivo affronta, infine, il difficile rapporto di
convivenza di una così ingombrante eredità dell’epoca fascista con il
territorio, nel mutato quadro politico e sociale della seconda metà del
Novecento fino ai giorni nostri.
L’attività formativa rivolta ai docenti si articola con una visita direttamente
sul sito nell’illustrazione dei due percorsi sotterranei: nel perimetro esterno
si sviluppa un percorso che presenta le principali tematiche della storia di
Bolzano dal 1918 al 1945, contestualizzate nelle più ampie vicende
nazionali e internazionali; nel perimetro interno si presenta la storia del
Monumento, iniziando dalla demolizione del preesistente monumento ai
Kaiserjäger e arrivando fino ai giorni nostri. Vengono, inoltre, affrontati gli
aspetti storico-artistici del Monumento.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Hannes Obermair
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
a scelta 26 ottobre 2015 oppure 18 gennaio o 14 marzo 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
Monumento alla Vittoria, Piazza Vittoria, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
UFFICIO SERVIZI MUSEALI E STORICO-ARTISTICI - ARCHIVIO
STORICO
Via Portici, 30
Bolzano
tel. 0471/997582, fax 0471/997456
e-mail: [email protected]
24
Ambito Antropologico
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
25
Ambito Antropologico
N. CORSO:
5
TITOLO:
IL FRONTE DOLOMITICO: TOPOGRAFIA DELLA GRANDE GUERRA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso si propone di approfondire il tema della prima guerra mondiale sul
territorio trentino-sudtirolese, con incontri preparatori e visite guidate sui
fronti di guerra dolomitici. Si prevedono collaborazioni con il CAI, con
esperti locali e con i musei di Trento (Fondazione Museo storico del
Trentino) e Rovereto (Museo della Guerra).
DIRETTORE:
Mirko Frainer
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
16
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 4 ore dalle ore 14.00 alle ore 18.00 e possibili
uscite didattiche di mattina
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411344, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411344
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
26
Ambito Antropologico
N. CORSO:
6
TITOLO:
LA RESISTENZA IN PROVINCIA DI BOLZANO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso si propone di approfondire il tema della Resistenza in occasione del
suo settantesimo anniversario.
Si prevedono tre incontri:
a) lettura generale della Resistenza in provincia di Bolzano;
b) la comunità ebraica di Merano;
c) il lager di Bolzano e la resistenza civile.
DIRETTORE:
Mirko Frainer
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411344, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411344
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
27
Ambito Antropologico
N. CORSO:
7
TITOLO:
L'ETÀ DEL RAME
PROPOSTO DA:
MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ALTO ADIGE
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
L'età del rame come epoca di mezzo, epoca di grandi cambiamenti: la
globalizzazione e gli scambi, la tecnica e la conoscenza dei metalli, la
differenziazione sociale. Come definiscono gli archeologi quest'epoca e che
caratteristiche le attribuiscono? Che cosa ci raccontano le evidenze
archeologiche dell'arco alpino? Cosa sappiamo e cosa ignoriamo
completamente della vita di quell'epoca? Che affinità possiamo scorgere fra
il nostro tempo e l'età del rame?
Due incontri di approfondimento su vari aspetti dell'età del rame in area
alpina, con visita alla mostra temporanea (con i curatori), laboratorio pratico
e presentazione di idee e materiali per il lavoro in classe e in museo.
DIRETTORE:
Petra Brigadoi
RELATORI:
Elena Porcarelli
Andreas Putzer
Günther Kaufmann
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
fine febbraio - inizio marzo 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 14.30 alle ore 17.30
SEDE:
Museo Acheologico dell'Alto Adige, Via Museo, 43 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ALTO ADIGE
Via Museo, 43
Bolzano
tel. 0471/320100/149, fax 0471/320122
e-mail: [email protected]
28
Ambito Antropologico
N. CORSO:
8
TITOLO:
SOTTO AI TUOI PIEDI. ESCURSIONE ALL'ANTICA CHIESA DI SAN
VALENTINO PRESSO SALONETTO (MELTINA)
PROPOSTO DA:
MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ALTO ADIGE
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Visita di un pomeriggio allo scavo archeologico della più antica chiesa del
Monzoccolo: un rarissimo edificio ligneo del VII secolo (se ne trovano
soltanto due in tutt'Italia) sul cui sito venne realizzata, in epoca carolingia,
una chiesa in pietra. Quest'ultima, più volte rimaneggiata nel tempo, venne
poi definitivamente sostituita dalla costruzione della nuova chiesa in stile
barocco, realizzata al centro del paese nel 1770.
Nel corso del pomeriggio conosceremo i dettagli emersi dagli scavi
archeologici, approfondiremo il tema della forma e realizzazione delle chiese
altomedievali e quello delle diverse committenze e organizzazioni del potere
sul territorio in varie fasi dell'epoca medievale.
DIRETTORE:
Petra Brigadoi
RELATORI:
Günther Kaufmann
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
5
PERIODO:
20 aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 13.30 alle ore 18.30
SEDE:
Sito archeologico di Salonetto (partenza in pullmann da Bolzano, Museo
Archeologico dell'Alto Adige)
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ALTO ADIGE
Via Museo, 43
Bolzano
tel. 0471/320100/149, fax 0471/320122
e-mail: [email protected]
29
AMBITO ARTISTICO
(musica, teatro, arte, danza, storia dell'arte)
30
Ambito Artistico
DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
31
Ambito Artistico
N. CORSO:
9
TITOLO:
CERAMICHIAMOCI
PROPOSTO DA:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Si compone di una parte teorica e una pratica in cui verranno realizzati
oggetti vari con tecniche utilizzabili nel lavoro didattico con i bambini.
Il corso è riservato al personale del 2° Circolo.
DIRETTORE:
Elide Tupini
RELATORI:
Marco Tanesini
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
10
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Viale Ratisbona, 18
Bressanone
tel. 0472/821271, fax 0472/821274
e-mail: [email protected]
32
Ambito Artistico
DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA
33
Ambito Artistico
N. CORSO:
10
TITOLO:
IL NOSTRO CONCERTO. PER UN ASCOLTO ATTIVO DEL
PATRIMONIO MUSICALE
PROPOSTO DA:
HAYDN EDUCA – EUCARE ALL’ORCHESTRA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso di formazione, di carattere pratico operativo, intende offrire agli
educatori proposte didattiche interdisciplinari sull’ascolto della musica. Le
attività legate alla fruizione (saper ascoltare) saranno intrecciate ad
esperienze espressive che, specie se rivolte ai più piccoli, interesseranno
l’uso del corpo e del movimento, la narrazione e le sonorizzazioni, le
esecuzioni musicali d’insieme. Il corso, inoltre, è propedeutico alla
formazione del giovane pubblico che vorrà eventualmente partecipare ai
concerti offerti dall’orchestra Haydn alle scuole del territorio. Si consiglia
abbigliamento comodo.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Elita Maule
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia e primaria
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
Lunedi 5, 12 e 19 ottobre 2015, dalle ore 15.30 alle ore 18.30
DESCRIZIONE ORARI:
Il laboratorio prevede 3 incontri di 3 ore per un totale di 9 ore
SEDE:
CONSERVATORIO DI MUSICA, Piazza Domenicani, 19 – Bolzano
aula 48, 2° piano. Entrata a fianco della Farmacia Comunale
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
CONSERVATORIO DI MUSICA
INVIARE UNA MAIL DI ADESIONE AD ANGELICA WEISSTEINER
e-mail: [email protected]
Piazza Domenicani, 19
Bolzano
tel. 0471/978764, fax 0471/975891
34
Ambito Artistico
N. CORSO:
11
TITOLO:
UN TUFFO NELL'ARTE - CON I BAMBINI AL MUSEION 1 - LEGATO
ALLE MOSTRE CERITH WYN EVANS & LA COLLEZIONE DI MUSEION
PROPOSTO DA:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Piccoli ricercatori in un ambiente stimolante: inizia l'esplorazione dell'edificio, delle
mostre e delle opere d'arte. I bambini, coinvolti in un dialogo avvincente e nella
pratica creativa, si avvicinano insieme a nuovi mondi – anche interculturali – da
scoprire. Gli aspetti ludici del vedere, del parlare, dell'agire e della pratica creativa
sono al centro delle attività elaborate da Museion. Il corso si pone l'obiettivo di far
conoscere agli insegnanti l'ambiente espositivo e le attività proposte ai bambini.
NOTA: Tutte le offerte didattiche vengono elaborate con una particolare sensibilità
alla sfera linguistica. Possono essere indirizzate anche alle scuole che lavorano
secondo i metodi del CLIL. Le offerte prenotabili hanno una natura interdisciplinare,
non si rivolgono quindi solamente ai docenti di materie in ambito artistico o
linguistico.
Conoscenze:
- immagini e oggetti presenti nell'ambiente artistico (collegamento con la propria
quotidianità)
- regole della percezione visiva
- tecniche espressive grafiche, pittoriche, plastiche, audiovisivi e multimediali
- il volto, il movimento del corpo, i gesti, le forme, le luci, i colori e i suoni
- la grammatica di base: punto, linea, forme, colore e volume, la struttura
compositiva nelle immagini e nelle opere
- beni culturali e artistici presenti sul territorio locale e internazionale.
Competenze specifiche:
- osservare, descrivere e leggere immagini statiche e messaggi in movimento
utilizzando le capacità visive, uditive, gestuali, tattili, cinestetiche
- potenziare l'immaginazione e la creatività attraverso l'utilizzo delle conoscenze sul
linguaggio visuale
- produrre e rielaborare in modo creativo le immagini, descrivendo verbalmente le
relative emozioni ed impressioni
- utilizzare il proprio linguaggio visivo attraverso molteplici tecniche, materiali e
strumenti diversificati
- leggere e apprezzare opere d’arte e oggetti provenienti da altri paesi diversi dal
proprio.
DIRETTORE:
Brita Köhler
RELATORI:
Brita Köhler, Ivo Corrà
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia e primaria
TOTALE ORE:
2
PERIODO:
6 ottobre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 17.00 alle ore 19.00
SEDE:
MUSEION - Museo d'arte moderna e contemporanea
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Dante, 6 - Bolzano
tel. 0471/223435, fax 0471/223412
e-mail: [email protected]
35
Ambito Artistico
N. CORSO:
12
TITOLO:
UN TUFFO NELL'ARTE - CON I BAMBINI AL MUSEION 2 - LEGATO
ALLA MOSTRA DELLA PRIMAVERA 2016
PROPOSTO DA:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Piccoli ricercatori in un ambiente stimolante: inizia l'esplorazione dell'edificio, delle
mostre e delle opere d'arte. I bambini, coinvolti in un dialogo avvincente e nella
pratica creativa, si avvicinano insieme a nuovi mondi – anche interculturali – da
scoprire. Gli aspetti ludici del vedere, del parlare, dell'agire e della pratica creativa
sono al centro delle attività elaborate da Museion. Il corso si pone l'obiettivo di far
conoscere agli insegnanti l'ambiente espositivo e le attività proposte ai bambini.
NOTA: Tutte le offerte didattiche vengono elaborate con una particolare sensibilità
alla sfera linguistica. Possono essere indirizzate anche alle scuole che lavorano
secondo i metodi del CLIL. Le offerte prenotabili hanno una natura interdisciplinare,
non si rivolgono quindi solamente ai docenti di materie in ambito artistico o
linguistico.
Conoscenze:
- immagini e oggetti presenti nell'ambiente artistico (collegamento con la propria
quotidianità)
- regole della percezione visiva
- tecniche espressive grafiche, pittoriche, plastiche, audiovisivi e multimediali
- il volto, il movimento del corpo, i gesti, le forme, le luci, i colori e i suoni
- la grammatica di base: punto, linea, forme, colore e volume, la struttura
compositiva nelle immagini e nelle opere
- beni culturali e artistici presenti sul territorio locale e internazionale.
Competenze specifiche:
- osservare, descrivere e leggere immagini statiche e messaggi in movimento
utilizzando le capacità visive, uditive, gestuali, tattili, cinestetiche
- potenziare l'immaginazione e la creatività attraverso l'utilizzo delle conoscenze sul
linguaggio visuale
- produrre e rielaborare in modo creativo le immagini, descrivendo verbalmente le
relative emozioni ed impressioni
- utilizzare il proprio linguaggio visivo attraverso molteplici tecniche, materiali e
strumenti diversificati
- leggere e apprezzare opere d’arte e oggetti provenienti da altri paesi diversi dal
proprio.
DIRETTORE:
Brita Köhler
RELATORI:
Brita Köhler, Ivo Corrà
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia e primaria
TOTALE ORE:
2
PERIODO:
16 febbraio 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 17.00 alle ore 19.00
SEDE:
MUSEION Museo d'arte moderna e contemporanea
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Dante, 6 - Bolzano
tel. 0471/223435, fax 0471/223412
e-mail: [email protected]
36
Ambito Artistico
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA E
SECONDARIA DI I GRADO
37
Ambito Artistico
N. CORSO:
13
TITOLO:
LABORATORIO: VOCALITÀ INFANTILE - PARTE SECONDA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
La proposta intende fornire a docenti di scuola primaria e secondaria di
primo grado tecniche, strategie e indicazioni di repertorio. Si intende
proseguire l'attività dell'anno scorso.
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
Livia Bertagnolli
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria e secondaria di I grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 14.30 alle ore 17.30
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
38
Ambito Artistico
N. CORSO:
14
TITOLO:
LABORATORIO: SCHOOL OF ROCK
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende offrire ai docenti tecniche e suggerimenti operativi per
coordinare gruppi di musica di insieme con il fine di piccole liveperformance.
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria e secondaria di I grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle 14.30 alle 17.30
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
39
Ambito Artistico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
40
Ambito Artistico
N. CORSO:
15
TITOLO:
PREPARIAMOCI AL CONCERTO. ATTIVITÀ CREATIVE
INTERDISCIPLINARI CON IL REPERTORIO MUSICALE DEL PASSATO
PROPOSTO DA:
HAYDN EDUCA – EUCARE ALL’ORCHESTRA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
La collaborazione tra la scuola e le agenzie di produzione musicale del
territorio risulta da tempo un orientamento, italiano ed europeo, condiviso
da quella nuova pedagogia che sostiene fermamente la validità di un
sistema formativo integrato impegnato a dare centralità alle esperienze
espressivo-creative.
All’interno di queste linee pedagogiche si situa anche il Dipartimento
educativo dell’orchestra Haydn che, insieme al Dipartimento Formazione e
Istruzione Italiana e il Conservatorio di Musica, intende muoversi ed agire
“dentro” i curricola scolastici, armonizzandosi con essi e offrendo agli
insegnanti e ai ragazzi l’opportunità di apprendere in ‘aule specialistiche
decentrate’, ovvero nei luoghi stessi in cui si produce l’evento musicale,
perseguendo finalità ed obiettivi che prevaricano l’area della disciplina
“musica” in senso stretto. Proprio questo suo carattere trasversale colloca
la partecipazione al concerto come una iniziativa che può essere
giustificata, nelle sue finalità didattiche, da ogni docente della scuola
secondaria indipendentemente dalla materia insegnata.
Il corso di formazione, di carattere pratico operativo, intende offrire agli
educatori proposte didattiche interdisciplinari da affrontare in classe per
preparare gli alunni/studenti a fruire in modo attivo e motivato della musica
del passato, con particolare riferimento ai concerti offerti dall’orchestra
Haydn alle scuole del territorio. Le attività legate alla fruizione (saper
ascoltare) saranno intrecciate ad esperienze espressive che, specie se
rivolte ai più giovani, interesseranno l’uso del corpo e del movimento, le
sonorizzazioni, le esecuzioni musicali d’insieme.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Elita Maule
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
Lunedì 16 e 23 novembre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
CONSERVATORIO DI MUSICA, Piazza Domenicani, 19 – Bolzano
aula 48, 2° piano. Entrata a fianco della Farmacia Comunale.
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
CONSERVATORIO DI MUSICA
INVIARE UNA MAIL DI ADESIONE AD ANGELICA WEISSTEINER
e-mail: [email protected]
Piazza Domenicani, 19 - Bolzano
tel. 0471/978764, fax 0471/975891
41
Ambito Artistico
N. CORSO:
16
TITOLO:
LINEA DIRETTA SCUOLA-MUSEION 1 - LEGATO ALLE MOSTRE
CERITH WYN EVANS & LA COLLEZIONE DI MUSEION
PROPOSTO DA:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Benvenuti in una fabbrica della cultura: l'arte di oggi offre agli studenti delle scuole
secondarie di I e II grado la possibilità di riflettere e confrontarsi con temi di stretta
attualità e di creare collegamenti con altre discipline come la filosofia, le lingue,
l'economia e le scienze sociali. Aspetti multimediali e forme espressive dell'arte
sono un valido strumento per stimolare nei ragazzi una posizione autonoma e
personale nei confronti dell’arte. Lo scopo è lo sviluppo di un confronto critico,
costruttivo, interculturale – e anche creativo-pratico – con ciò che incontriamo nella
nostra quotidianità. Il corso si pone l'obiettivo di far conoscere agli insegnanti
l'ambiente espositivo e le attività proposte agli studenti.
NOTA: Tutte le offerte didattiche vengono elaborate con una particolare sensibilità
alla sfera linguistica. Possono essere indirizzate anche alle scuole che lavorano
secondo i metodi del CLIL. Le offerte prenotabili hanno una natura interdisciplinare,
non si rivolgono quindi solamente ai docenti di materie in ambito artistico o
linguistico.
Conoscenze:
- L'arte moderna e contemporanea dagli anni 50 ad oggi (europei ed extra europei)
- Metodologie artistiche: collage e tecniche espressive, grafiche e plastiche,
audiovisivi, video, installazione
- Termini specifici del linguaggio artistico, multimediale e audiovisivo.
Competenze specifiche:
- leggere e comprendere i significati di immagini statiche e in movimento
- Leggere le opere dell'arte moderna e contemporanea dagli anni 50 ad oggi,
sapendole collocare nei rispettivi contesti storici, attuali, culturali e ambientali
- Riconoscere gli elementi principali del patrimonio culturale e artistico del proprio
territorio
- Riconoscere il valore culturale di opere di paesi diversi dal proprio
- Realizzare un elaborato personale e creativo, applicando le regole del linguaggio
visivo, utilizzando tecniche e materiali differenti e con l'integrazione di più media e
codici espressivi.
DIRETTORE:
Brita Köhler
RELATORI:
Brita Köhler, Ivo Corrà
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
2
PERIODO:
13 ottobre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 17.00 alle ore 19.00
SEDE:
MUSEION Museo d'arte moderna e contemporanea
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Dante, 6 - Bolzano
tel. 0471/223435, fax 0471/223412
e-mail: [email protected]
42
Ambito Artistico
N. CORSO:
17
TITOLO:
LINEA DIRETTA SCUOLA-MUSEION 2 - LEGATO ALLA MOSTRA
DELLA PRIMAVERA 2016
PROPOSTO DA:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Benvenuti in una fabbrica della cultura: l'arte di oggi offre agli studenti delle scuole
secondarie di I e II grado la possibilità di riflettere e confrontarsi con temi di stretta
attualità e di creare collegamenti con altre discipline come la filosofia, le lingue,
l'economia e le scienze sociali. Aspetti multimediali e forme espressive dell'arte
sono un valido strumento per stimolare nei ragazzi una posizione autonoma e
personale nei confronti dell’arte. Lo scopo è lo sviluppo di un confronto critico,
costruttivo, interculturale – e anche creativo-pratico – con ciò che incontriamo nella
nostra quotidianità. Il corso si pone l'obiettivo di far conoscere agli insegnanti
l'ambiente espositivo e le attività proposte agli studenti.
NOTA: Tutte le offerte didattiche vengono elaborate con una particolare sensibilità
alla sfera linguistica. Possono essere indirizzate anche alle scuole che lavorano
secondo i metodi del CLIL. Le offerte prenotabili hanno una natura interdisciplinare,
non si rivolgono quindi solamente ai docenti di materie in ambito artistico o
linguistico.
Conoscenze:
- L'arte moderna e contemporanea dagli anni 50 ad oggi (europei ed extra europei)
- Metodologie artistiche: collage e tecniche espressive, grafiche e plastiche,
audiovisivi, video, installazione
- Termini specifici del linguaggio artistico, multimediale e audiovisivo.
Competenze specifiche:
- Leggere e comprendere i significati di immagini statiche e in movimento
- Leggere le opere dell'arte moderna e contemporanea dagli anni 50 ad oggi,
sapendole collocare nei rispettivi contesti storici, attuali, culturali e ambientali
- Riconoscere gli elementi principali del patrimonio culturale e artistico del proprio
territorio
- Riconoscere il valore culturale di opere di paesi diversi dal proprio
- Realizzare un elaborato personale e creativo, applicando le regole del linguaggio
visivo, utilizzando tecniche e materiali differenti e con l'integrazione di più media e
codici espressivi.
DIRETTORE:
Brita Köhler
RELATORI:
Brita Köhler, Ivo Corrà
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
2
PERIODO:
23 febbraio 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 17.00 alle ore 19.00
SEDE:
MUSEION - Museo d'arte moderna e contemporanea
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Dante, 6 - Bolzano
tel. 0471/223435, fax 0471/223412
e-mail: [email protected]
43
Ambito Artistico
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
44
Ambito Artistico
N. CORSO:
18
TITOLO:
SCOPRIRE L'ARTE IN PRIMA PERSONA!
PARTE I - IN DIALOGO CON L'ARTE / PARTE II - CONTINUARE
UN'OPERA D'ARTE
PROPOSTO DA:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Corso di formazione sullo sviluppo della personalità e della creatività:
La mediazione di Museion offre un modulo di una giornata intera con
l'obiettivo di esplorare possibilità e metodi per lo sviluppo della propria
personalità e creatività.
In un incontro della durata di 5 ore utilizzando strategie e metodi della
mediazione d'arte, i partecipanti si confronteranno gradualmente con lo
spazio, incontrando l'arte attraverso l'attività creativa e una serie di
esperienze pratiche svolte in prima persona.
Durante lo svolgimento sarà possibile trasgredire norme e convenzioni e al
contempo approfondire la propria percezione attraverso un'esperienza
diretta di tipo pratico. Alla fine di ogni esercizio sarà lasciato spazio allo
scambio e al confronto reciproco sulle proprie esperienze, poiché nella
verbalizzazione si radicano non solo la consapevolezza, ma anche la
sensibilità per la molteplicità individuale capacità di relativizzare il nostro
punto di vista.
PARTE I - IN DIALOGO CON L'ARTE:
un percorso pratico che favorisce il confronto con il tema spazio e con
alcune opere in mostra a Museion.
PARTE II - CONTINUARE UN'OPERA D'ARTE:
un'opera in mostra diventa lo spunto, l'ispirazione per un'azione individuale
creativa e riflessiva nel nostro laboratorio.
DIRETTORE:
Brita Köhler
RELATORI:
Brita Köhler
Ivo Corrà
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
5
PERIODO:
9 aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
parte I: ore 10.00 - 12.30; parte II: ore 13.30 - 15.30
SEDE:
MUSEION - Museo d'arte moderna e contemporanea
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Dante, 6 - Bolzano
tel. 0471/223435, fax 0471/223412
e-mail: [email protected]
45
AMBITO GIURIDICO-ECONOMICO
46
Ambito giuridico-economico
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA,
SECONDARIA DI I E II GRADO
47
Ambito giuridico-economico
N. CORSO:
19
TITOLO:
LA MONETA E GLI STRUMENTI ALTERNATIVI DI PAGAMENTO
PROPOSTO DA:
BANCA D'ITALIA – BOLZANO in collaborazione con il Dipartimento
Istruzione e Formazione italiana
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Si tratta di un corso base di educazione finanziaria per le scuole primarie e
secondarie di I e II grado non tecniche. Esso affronta i seguenti argomenti:
presentazione del progetto "Educazione finanziaria nelle scuole"; la storia,
la natura e le funzioni della moneta; dalla Lira all'Euro, produzione,
caratteristiche e ricircolo del contante, elementi di sicurezza e la
contraffazione; funzione della moneta bancaria, il conto corrente, il deposito
bancario e gli strumenti alternativi di pagamento (bonifici, assegni,carte di
debito e credito).
DIRETTORE:
Hanspeter Penn
RELATORI:
Funzionari della Banca d'Italia
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
febbraio - marzo 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
Sede della Banca d'Italia, Via Orazio, 1/e - Bolzano o istituti scolastici
disponibili
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411475, fax 0471/411439
e-mail: INFO e ISCRIZIONI: [email protected]
48
Ambito giuridico-economico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
49
Ambito giuridico-economico
N. CORSO:
20
TITOLO:
LABORATORIO DI DIRITTO ED ECONOMIA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Obiettivo: fornire strumenti teorici e pratici per la didattica delle materie
giuridico-economiche.
Contenuti:
- riflessioni teoriche generali;
- esplorazione delle risorse presenti sul territorio e delle possibilità di
collaborazione con il mondo dell’impresa e dell’economia locale e con le
categorie associative;
- educazione alla legalità (in collaborazione con il Servizio Giovani);
- indagine conoscitiva e riflessione su esperienze di tipo CLIL, anche in
modalità di scambio docenti fra scuole di diverso gruppo linguistico;
- scambio di esperienze didattiche significative.
Metodologia: si prevedono incontri di aggiornamento gestiti da esperti
esterni e da un docente di materie giuridico-economiche.
Modalità di documentazione: progettazione di percorsi didattici.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
Mirko Frainer
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
27
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
9 incontri di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
50
Ambito giuridico-economico
N. CORSO:
21
TITOLO:
IL SISTEMA BANCARIO E FINANZIARIO ITALIANO E LA STABILITÀ
DEI PREZZI
PROPOSTO DA:
BANCA D'ITALIA – BOLZANO in collaborazione con il Dipartimento
Istruzione e Formazione italiana
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Nel corso verranno affrontati i seguenti argomenti: la funzione di
intermediazione (raccolta di fondi e concessione di prestiti); il mercato
finanziario, gli intermediari e gli strumenti finanziari, nonché i rischi correlati;
la vigilanza sugli intermediari bancari e finanziari e il ruolo delle banche
centrali; l'inflazione e la deflazione; il valore della moneta nel tempo
(coefficienti di rivalutazione monetaria); prezzi relativi, prezzi monetari e gli
indici dei prezzi; la politica monetaria della BCE (assetto istituzionale,
obiettivi, strumenti); riferimenti alla situazione attuale.
DIRETTORE:
Hanspeter Penn
RELATORI:
Funzionari della Banca d'Italia
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
febbraio - marzo 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
Sede della Banca d'Italia, Via Orazio, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411475, fax 0471/411439
e-mail: INFO e ISCRIZIONI: [email protected]
51
AMBITO LINGUISTICO
(lingua/letterature italiana, lingue/lett. antiche, lingue/lett.
straniere, tedesco L2, inglese L3)
52
Ambito linguistico
DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
53
Ambito linguistico
N. CORSO:
22
TITOLO:
FRÜHER ZWEITSPRACHERWERB
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Fortbildung für PF un PM L2 im italienischen Kindergarten zur Thematik
früher Zweitspracherwerb/Sprachentwicklung.
DIRETTORE:
Brigitte Lusser
Renate Rauter
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
7
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
1 incontro di 7 ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411348, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411348
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411382
54
Ambito linguistico
N. CORSO:
23
TITOLO:
KURSFOLGE NR. 38: DIDATTICA L2 - DEUTSCH ALS ZWEITSPRACHE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Weiterführung der Kursfolge "Didattica L2 - Deutsch als Zweitsprache"
2014 - 16
Fortbildung Schuljahr 2015 - 16 mit insgesamt 6 Fortbildungsblöcken zu je
2 Tagen.
DIRETTORE:
Gianfranco Cornella
Brigitte Lusser
RELATORI:
Sonja Aberham
Dana Engel
Altri da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
74
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
incontri dalle ore 15.00 alle ore 17.00 e dalle ore 08.30 alle ore 17.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411313, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411313,
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411382
55
Ambito linguistico
N. CORSO:
24
TITOLO:
TAGUNG: DEUTSCH IM ITALIENISCHEN KINDERGARTEN
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Alle Mitarbeiter/innen, die im italienischen Kindergarten für die deutsche
Sprache zuständig sind (deutschsprachige pädagogische Fachkräfte und
Mitarbeiterinnen, Mitarbeiterinnen der Genossenschaft Alpha Beta
Piccadilly und die italienischsprachigen pädagogischen Fachkräfte und
Mitarbeiterinnen) werden sich bei dieser Tagung zum ersten Mal treffen.
Am Vormittag werden 2 externe Referenten zu den Thematiken des frühen
Zweitspracherwerbs referieren.
Am Nachmittag wird ein Worldcafè veranstaltet, bei dem sich alle
Teilnehmerinnen bunt gemischt an verschiedenen Tischen über ein
vorgegebenes Argument unterhalten und sich austauschen können.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
Brigitte Lusser
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
7
PERIODO:
ottobre 2015 (giorno da definire)
DESCRIZIONE ORARI:
1 incontro di 7 ore dalle ore 08.30 alle ore 17.30
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411382
56
Ambito linguistico
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA
57
Ambito linguistico
N. CORSO:
25
TITOLO:
WERKSTATT: AKTIV-ENTDECKENDE MATHEMATIK FÜR TEAMS
L2/L1
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Die Referentinnen zeigen anhand des reichhaltigen Materials und
praktischer Übungen des Zahlenbuchs (Ausgabe Südtirol, Klett Verlag) die
Umsetzung eines aktiv–entdeckenden Unterrichtsansatzes in der
Mathematik auf, sodass den Teams die Möglichkeit gegeben wird, eine
gemeinsame didaktische Grundlage zu schaffen. Die Werkstatt findet
vorwiegend in deutscher Sprache statt, sodass passive Sprachkenntnisse
in L2 erforderlich sind.
Teilnehmer/innen: L2- und L1-Lehrer/innen der Grundschulen, die im Team
Mathematik unterrichten.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
Christine Bauhofer
Erika Wolfensberger Atz
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
10 h per le classi 1°; 7,5 per le classi 2°; 5 per le classi 3°, 4° e 5
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
58
Ambito linguistico
N. CORSO:
26
TITOLO:
LABORATORIO: ENGLISH IN THE PRIMARY CLASSROOM: FRESH
IDEAS AND ACTIVITIES
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende fornire agli insegnanti di inglese della scuola primaria
alcune strategie di insegnamento per rendere la lezione interessante e
partecipata, stimolando la creatività degli alunni.
Obiettivi:
• fornire ai partecipanti spunti didattici per rendere la lezione più creativa;
• fornire esempi di percorsi di apprendimento linguistico significativi nella
scuola primaria;
• elaborare percorsi didattici.
Contenuti:
• strategie e tecniche glottodidattiche utili per l’insegnamentoapprendimento della lingua straniera nella scuola primaria;
• principi fondamentali della didattica ludica;
• idee sull’utilizzo di storie e canzoni nella lezione di inglese alla scuola
primaria.
Metodologia:
Momenti in modalità frontale e momenti di attività laboratoriali. Si
prevedono 5 incontri gestiti da un’insegnante esperta.
Modalità di documentazione:
• progettazione di percorsi didattici;
• elaborazione di materiale didattico da utilizzare in classe.
Valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Alberto Muzzo
RELATORI:
Yvonne Domesle
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/4111463, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/4111463
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
59
Ambito linguistico
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA E
SECONDARIA DI I GRADO
60
Ambito linguistico
N. CORSO:
27
TITOLO:
WERKSTATT: EINSTIEG IN DEN L2-UNTERRICHT
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Die Werkstatt richtet sich an alle Lehrpersonen, die am Anfang ihrer
Laufbahn als L2-Lehrerin stehen, Quereinsteiger/innen aus der deutschen
Schule, Supplenten und andere Interessierte.
Folgende Inhalte werden behandelt: 1. Gesetzliche Grundlagen,
Rahmenrichtlinien, Gemeinsamer Europäischer Referenzrahmen; 2. Arbeit
in heterogenen Klassen - Differenzierung und Bewertung im DaZ/DaFUnterricht;
3.
CLIL;
4.
Gemeinsame
Alphabetisierung
für
Grundschullehrer/innen; neue Mittelschulprüfung - Hörverstehen für
Mittelschullehrerinnen; 5. Classroommanagement - Umgang mit
herausfordernden Situationen.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
Roberta Lubiato
Petra Eisenstecken
Verena Debiasi
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria e secondaria di I grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
61
Ambito linguistico
N. CORSO:
28
TITOLO:
WERKSTATT: NATURKUNDE UND GEOGRAPHIE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
In dieser Werkstatt werden jeweils 2 Treffen zum Themenbereich
Naturkunde und zwei zu Geographie behandelt.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria e secondaria di I grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
62
Ambito linguistico
N. CORSO:
29
TITOLO:
LABORATORIO: GRAMMATICA VALENZIALE - CONCETTI DI BASE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio si propone di offrire ai partecipanti una breve introduzione
teorica ai concetti di base della grammatica valenziale, che verranno poi
approfonditi attraverso attività operative di osservazione e confronto. Lo
scopo è quello di fornire ai docenti modelli di lezione di tipo cooperativo e
laboratoriale da riproporre in classe, per attivare negli alunni/nelle alunne
competenze di osservazione, ricerca e riflessione sulla lingua nell’ambito
dell’analisi della frase secondo il modello della grammatica valenziale.
Obiettivi:
- fornire ai docenti gli strumenti per lavorare sulla riflessione grammaticale
in un’ottica valenziale e secondo modalità cooperative e laboratoriali;
- progettare percorsi didattici di riflessione sulla lingua.
Contenuti:
- principi teorici del modello valenziale;
- esempi di attività didattiche centrate sul modello valenziale.
Metodologia: presentazioni frontali e lavori di coppia/gruppo.
Modalità di documentazione: eventuale documentazione relativa alla
sperimentazione dei materiali presentati o elaborati nel corso del
laboratorio.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
Sonia Merlin
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria e secondaria di I grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
63
Ambito linguistico
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA,
SECONDARIA DI I E II GRADO
64
Ambito linguistico
N. CORSO:
30
TITOLO:
KOLLEGIALE HOSPITATION ALS UNTERRICHTSENTWICKLUNG
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Beim ersten gemeinsamen Treffen im Herbst werden folgende Themen
behandelt und erarbeitet:
- Erproben, wie Beobachtungsbögen gezieltes und detailliertes
Beobachten unterstützen
- Erfahren, wie der beobachtete Unterricht Anlass für gemeinsames und
kollegiales, methodisch-didaktisches Reflektieren über Unterricht ist
- Gesprächstechniken einsetzen, durch die dieses Reflektieren
professionell umgesetzt werden kann.
In der Folge werden individuell die Hospitationen durchgeführt. Am Ende
des Schuljahres erfolgt ein weiteres Treffen zur gemeinsamen Reflexion
und
Diskussion.
Diese Fortbildung zählt sowohl für Hospitierende als auch Gastgebende als
Fortbildung.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
Annegret Schmidjell
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
settembre 2015 e maggio 2016
DESCRIZIONE ORARI:
2 incontri di 3 ore, 1 a settembre 2015 e 1 a maggio 2016
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
65
Ambito linguistico
N. CORSO:
31
TITOLO:
AUSBILDUNG ZU L2 - TUTOREN
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Die letzjährige Ausbildung wird in diesem Schuljahr neu aufgegriffen.
Die Rolle der L2-Lehrer hat sich in den letzten Jahren stark verändert,
weshalb diese Werkstatt den Schulen die Möglichkeit gibt, pro
Schulsprengel/Schulstufe eine/n Tutor/in zu ernennen, die/der in folgenden
Bereichen bei Neueinsteigern, Lehrern ohne gültigen Studientitel,
Quereinsteigern aus der deutschen Schule und in der Fachgruppe beratend
und unterstützend tätig sein kann.
Themen werden folgende sein:
CLIL/Kopräsenz;
Sprachzertifizierungen;
kollegiale
Hospitation;
Coaching,Sprachstudien etc…
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
Barbara Hofer
Annegret Schmidjell
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
26
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
2 incontri di 1 giornata (7 ore cad.) e 4 incontri di 3 ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
66
Ambito linguistico
N. CORSO:
32
TITOLO:
WERKSTATT: HÖRVERSTEHEN IM ZWEITSPRACHUNTERRICHT
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Fortsetzung der Werkstatt DW4 vom letzten Jahr: Weiterarbeit mit dem
Programm Audacity und Vorstellung einiger Materialien, die beim Projekt
"Ohrenspitz" eingesetzt wurden.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
Beatrix Christanell
Regine Bachmaier
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
10
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
1 ganzer Tag mit Frau Dr. R. Bachmaier 7 h und 3 h mit B. Christanell
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
67
Ambito linguistico
N. CORSO:
33
TITOLO:
WERKSTATT: LESEKOMPETENZEN VERMITTELN UND STÄRKEN
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Lesen erweitert die eigene Welt, lässt neue Erfahrungen sammeln und
fremde Ideen kennen lernen. Lesen unterstützt die Sprachentwicklung, regt
die Fantasie an und weckt Neugierde. Texte lesen und verstehen zu
können ist eine der zentralen Kompetenzen, die die Schule vermitteln
muss.
Lesestrategien, Motivation zum Lesen, kreative Leseerfahrungen und
Leseimpulse werden in 3 Treffen vermittelt.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
Sonja Aberham
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
68
Ambito linguistico
N. CORSO:
34
TITOLO:
LABORATORIO: GRAMMATICA VALENZIALE - APPROFONDIMENTO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio si propone di offrire ai partecipanti un approfondimento
rispetto ai concetti di base della grammatica valenziale, a partire dai quali
verranno proposte attività operative di osservazione e confronto. Lo scopo
è quello di fornire ai docenti modelli di lezione di tipo cooperativo e
laboratoriale da riproporre in classe, per attivare negli alunni/nelle alunne
competenze di osservazione, ricerca e riflessione sulla lingua nell’ambito
dell’analisi della frase secondo il modello della grammatica valenziale.
Obiettivi:
- fornire ai docenti gli strumenti per lavorare sulla riflessione grammaticale
in un’ottica valenziale e secondo modalità cooperative e laboratoriali;
- progettare percorsi didattici di riflessione sulla lingua.
Contenuti:
- principi teorici del modello valenziale;
- esempi di attività didattiche centrate sul modello valenziale.
Metodologia: presentazioni frontali e lavori di coppia/gruppo.
Modalità di documentazione: eventuale documentazione relativa alla
sperimentazione dei materiali presentati o elaborati nel corso del
laboratorio.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
Sonia Merlin
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
69
Ambito linguistico
N. CORSO:
35
TITOLO:
IL PROGETTO MULTILINGUE DI MUSEION - LEGATO ALLE MOSTRE
CERITH WYN EVANS & LA COLLEZIONE MUSEION
PROPOSTO DA:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Utilizzare Museion per l'apprendimento linguistico: da molti anni Museion si propone
come luogo di apprendimento complementare - anche per le materie linguistiche.
Utilizzare le lingue concretamente per creare nuove forme scritte e parlate,
sperimentare e attivarsi a livello pratico-creativo: il progetto multilingue sfrutta la
parola scritta e parlata come pretesto per approfondire le lingue tedesco, italiano e
inglese.
Stimolati attraverso opere selezionate delle mostre in corso gli studenti delle scuole
secondarie di I e II grado hanno la possibilità di confrontarsi - anche in maniera
creativa-pratica - con processi linguistici elaborati attraverso programmi didattici e di
sviluppare non solo un contatto personale con l'arte contemporanea, ma di
approfondire e sfruttare le competenze acquisite durante le lezioni scolastiche.
Ai bambini delle scuole elementari viene offerto un nuovo percorso multilingue
attraverso il mondo della fantasia: il magico "tappeto volante" li porta in mostra.
Questa viene esplorata attraverso la parola scritta, parlata, scoperta ed elaborata in
modo creativo. Un punto di partenza particolare e concreto per processi orientati
all’apprendimento e all'approfondimento delle lingue tedesco, italiano e inglese.
Il corso propone una panoramica sul programma espositivo e sulle attività elaborate
per l’anno scolastico a venire.
NOTA: Tutte le offerte didattiche vengono elaborate con una particolare sensibilità
alla sfera linguistica. Possono essere indirizzate anche alle scuole che lavorano
secondo i metodi del CLIL. Le offerte prenotabili hanno una natura interdisciplinare,
non si rivolgono quindi solamente ai docenti di materie in ambito artistico o
linguistico.
DIRETTORE:
Brita Köhler
RELATORI:
Jane Meeham
Brita Köhler
Ivo Corrà
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
2
PERIODO:
20 ottobre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 17.00 alle ore 19.00
SEDE:
MUSEION Museo d'arte moderna e contemporanea
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEION - MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Dante, 6 - Bolzano
tel. 0471/223435, fax 0471/223412
e-mail: [email protected]
70
Ambito linguistico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
71
Ambito linguistico
N. CORSO:
36
TITOLO:
LABORATORIO: COMPRENSIONE DEL TESTO PER LA SCUOLA
SECONDARIA DI I GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende indagare i processi che stanno alla base della
comprensione del testo al fine di predisporre attività didattiche da
sperimentare in classe.
Obiettivi:
- analizzare le operazioni cognitive e metacognitive sottese alla
comprensione del testo scritto, focalizzandosi sulle abilità e sulle strategie
che un alunno deve sviluppare per arrivare a essere un lettore esperto;
- individuare modalità di potenziamento e di valutazione della competenza
di comprensione del testo scritto.
Contenuti: tipi e generi testuali; processi e strategie di comprensione del
testo; quadri di riferimento Invalsi e OCSE - PISA.
Metodologia: lezioni frontali e lavori di coppia/gruppo.
Modalità di documentazione: eventuale documentazione relativa alla
sperimentazione dei materiali.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I grado
TOTALE ORE:
18
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
6 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
72
Ambito linguistico
N. CORSO:
37
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA DELLA SCRITTURA: LA PROVA SCRITTA
DI ITALIANO ALL'ESAME CONCLUSIVO DEL I CICLO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende promuovere nei docenti della scuola secondaria di I
grado competenze nell’ambito della didattica della scrittura e offrire loro la
possibilità di produrre e sperimentare materiali che favoriscano negli/nelle
alunne/i l’acquisizione di competenze testuali di scrittura utilizzabili per
comunicare, esporre e argomentare in modo efficace.
Obiettivi:
- promuovere competenze nell’ambito della didattica della scrittura, con
particolare attenzione ai tipi e ai generi testuali richiesti alla prova scritta
dell’esame conclusivo del primo ciclo;
- produrre tracce per la prova scritta di italiano dell’esame conclusivo del
primo ciclo, seguendo le indicazioni proposte dal gruppo di lavoro
costituitosi presso l’Intendenza scolastica;
- progettare percorsi di scrittura per preparare gli alunni alla prova scritta
dell’esame.
Contenuti:
- linguistica e grammatica testuale; tecniche di scrittura espositiva e
argomentativa;
- esempi di attività didattiche e di materiali mirati a promuovere competenze
nella produzione scritta di tipi e generi testuali richiesti alla prova scritta
dell’esame.
Metodologia: presentazioni teoriche, simulazioni, attività laboratoriali e
produzione di materiali.
Modalità di documentazione: eventuale diario di documentazione della
sperimentazione dei materiali.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - dicembre 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
73
Ambito linguistico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
74
Ambito linguistico
N. CORSO:
38
TITOLO:
IMPROVING LISTENING SKILLS IN THE EFL CLASSES
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso si prefigge di fornire ai docenti di L3 delle scuole secondarie di I e II
grado alcuni spunti metodologico-didattici per potenziare l’abilità di
ricezione orale e utilizzare in modo efficace il materiale presente nei libri di
testo, in testi specifici e in rete.
DIRETTORE:
Alberto Muzzo
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
2 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411463, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411463
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/41475
75
Ambito linguistico
N. CORSO:
39
TITOLO:
LABORATORIO: DIFFERENTIATION: COPING WITH DIFFERENT
LEVELS OF COMPETENCES IN THE EFL CLASSROOM
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende fornire agli insegnanti di inglese della scuola
secondaria di I e II grado alcune strategie per attivare processi di
apprendimento-insegnamento efficaci in classi con studenti che possiedono
livelli di competenza linguistico-comunicativa diversi tra loro.
Obiettivi:
• fornire ai partecipanti spunti didattici per differenziare compiti e attività in
base alle competenze specifiche degli studenti;
• fornire esempi di percorsi di apprendimento linguistico in classi con livelli
disomogenei di competenza linguistica.
Contenuti:
• strategie e tecniche glottodidattiche utili per l’insegnamentoapprendimento della lingua straniera in contesti caratterizzati da livelli
disomogenei;
• esempi di attività e compiti differenziati.
Metodologia:
Momenti in modalità frontale e momenti di attività laboratoriali.
Modalità di documentazione:
• progettazione di percorsi didattici;
• elaborazione di materiale didattico da utilizzare in classe.
Valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Alberto Muzzo
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411463, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411463
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
76
Ambito linguistico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
77
Ambito linguistico
N. CORSO:
40
TITOLO:
WERKSTATT: AUF DEM WEG ZUR NEUEN MATURA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Fortsetzung vom letzten Schuljahr:
In dieser Werkstatt wird die neue Prüfungsstruktur detailliert beschrieben
und es werden gemeinsam Prüfungsbeispiele erarbeitet, die dann z.T. in
den Klassen erprobt werden. Die Vorbereitung der einzelnen Prüfungsteile
steht dabei im Mittelpunkt.
Dazu wird ein besonderes Augenmerk auf jene Prüfungsteile gerichtet, die
sich von der jetzigen Form der Prüfung unterscheiden. Der bei der
Durchführung und Bewertung der einzelnen Prüfungsteile in der Klasse
gesammelte Erfahrungsbericht bildet den Ausgangspunkt für eine
gemeinsame Reflexion über Schwierigkeiten und Überlegungen bezüglich
didaktischer Strategien bzw. Arbeitsmethoden, die den Kollegen helfen
können, ihre Schüler bestens auf die Prüfung vorzubereiten.
DIRETTORE:
Carlotte Ranigler
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411306, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411306
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411443
78
Ambito linguistico
N. CORSO:
41
TITOLO:
LABORATORIO: COMPRENSIONE DEL TESTO PER LA SCUOLA
SECONDARIA DI II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende indagare i processi che stanno alla base della
comprensione del testo al fine di predisporre attività didattiche da
sperimentare in classe.
Obiettivi:
- analizzare le operazioni cognitive e metacognitive sottese alla
comprensione del testo scritto, focalizzandosi sulle abilità e sulle strategie
che un alunno deve sviluppare per arrivare a essere un lettore esperto;
- individuare modalità di potenziamento e di valutazione della competenza
di comprensione del testo scritto.
Contenuti: tipi e generi testuali; processi e strategie di comprensione del
testo; quadri di riferimento Invalsi e OCSE-PISA.
Metodologia: lezioni frontali e lavori di coppia/gruppo.
Modalità di documentazione: eventuale documentazione relativa alla
sperimentazione dei materiali.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
18
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
6 incontri di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
79
Ambito linguistico
N. CORSO:
42
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA DELLA SCRITTURA: LA PROVA SCRITTA
DI ITALIANO ALL'ESAME DI STATO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende promuovere nei docenti della scuola secondaria di II
grado competenze nell’ambito della didattica della scrittura e offrire loro la
possibilità di produrre e sperimentare materiali che favoriscano negli/nelle
alunne/i l’acquisizione di competenze testuali di scrittura utilizzabili per
comunicare, esporre e argomentare in modo efficace.
Obiettivi:
- promuovere competenze nell’ambito della didattica della scrittura, con
particolare attenzione ai tipi e ai generi testuali richiesti alla prova scritta
dell’esame di Stato;
- progettare percorsi di scrittura per preparare gli alunni alla prova scritta
dell’esame di Stato.
Contenuti:
- linguistica e grammatica testuale; tecniche di scrittura espositiva e
argomentativa;
- esempi di attività didattiche e di materiali mirati a promuovere competenze
nella produzione scritta di tipi e generi testuali richiesti alla prova scritta
dell’esame di Stato.
Metodologia:
presentazioni teoriche, simulazioni, attività laboratoriali e produzione di
materiali.
Modalità di documentazione: eventuale diario di documentazione della
sperimentazione dei materiali.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
80
Ambito linguistico
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
81
Ambito linguistico
N. CORSO:
43
TITOLO:
LABORATORIO: VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI LINGUISTICI
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio mira a fornire ai docenti partecipanti competenze nell’ambito
della verifica e valutazione in campo linguistico con particolare riferimento
alle modalità di valutazione (eterovalutazione, autovalutazione e
valutazione tra pari), all’analisi delle tipologie di errore e alle tecniche di
correzione.
Obiettivi:
• dare un inquadramento teorico dei concetti di verifica, valutazione ed
errore nell’ambito dell’apprendimento-insegnamento linguistico;
• illustrare alcune tipologie di errore e tecniche di correzione;
• stimolare nei partecipanti una riflessione sulle attività di correzione e
analisi di performance degli studenti;
• offrire strumenti per redigere una rubrica valutativa.
Contenuti:
• nozioni generali sulla verifica e sulla valutazione nell’ambito
dell’apprendimento-insegnamento linguistico;
• tecniche per la stesura e la correzione di verifiche;
• strumenti valutativi (eterovalutativi, autovalutativi e tra pari).
Metodologia:
Momenti in modalità frontale e momenti di attività laboratoriali.
Modalità di documentazione:
• elaborazione di rubriche e griglie di valutazione.
Valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
Alberto Muzzo
RELATORI:
Graziano Serragiotto
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Un primo incontro introduttivo
di carattere generale e quattro incontri ciascuno dei quali dedicato ad una delle
abilità linguistiche (produzione orale e scritta, ricezione orale e scritta)
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411463, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411463
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
82
Ambito linguistico
N. CORSO:
44
TITOLO:
LABORATORIO: DSA E APPRENDIMENTO DELLE LINGUE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio è finalizzato allo sviluppo di competenze specialistiche nella
glottodidattica per allievi con Disturbi Specifici dell'Apprendimento, con
particolare riferimento alla dislessia.
Obiettivi:
• dare un quadro di riferimento sulla normativa italiana in merito
all’apprendimento linguistico degli studenti con DSA;
• fornire ai partecipanti una preparazione teorico-metodologica di base per
l’insegnamento di una lingua a studenti con DSA, facendo riferimento ai più
recenti studi glottodidattici internazionali;
• offrire strumenti metodologici e operativi spendibili nella didattica
quotidiana.
Contenuti:
• normativa italiana sull’apprendimento-insegnamento linguistico in casi di
DSA;
• principi glottodidattici di base per studenti con DSA;
• strategie e tecniche per favorire e facilitare l’apprendimento linguistico in
studenti con DSA;
• indicazioni per la progettazione di un piano glottodidattico personalizzato.
Metodologia:
Momenti in modalità frontale e momenti di attività laboratoriali: simulazione
di attività, presentazione di tecniche e strategie didattiche, riflessioni
glottodidattiche, analisi e riflessione sui materiali, costruzione di
supporti integrativi.
Modalità di documentazione:
• progettazione di percorsi didattici;
• elaborazione di materiale didattico da utilizzare in classe.
Valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
Michele Daloiso
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
83
Ambito linguistico
N. CORSO:
45
TITOLO:
LABORATORIO CONGIUNTO DI ITALIANO E MATEMATICA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Obiettivi: curare la comprensione linguistica come primo passo per una
comprensione del linguaggio matematico; individuare le competenze
trasversali e le operazioni cognitive relative al processo di comprensione del
testo matematico; favorire la cooperazione tra colleghi di italiano e
matematica per far superare agli alunni le difficoltà di comprensione
testuale.
Contenuti: Il processo di comprensione di un testo in ambito matematico:
problemi e interpretazioni. L'atteggiamento verso la lettura di un testo.
Possibili strategie didattiche per sviluppare un corretto atteggiamento verso
la lettura di un testo e per favorirne la comprensione.
Metodologia:
- presentazioni teoriche
- attività laboratoriali e produzione di materiali.
Documentazione: Esempi e analisi di difficoltà evidenziate dagli studenti
nella comprensione di testi; produzione di esempi di attività e di compiti per
il lavoro in classe, mirati a sviluppare un atteggiamento adeguato verso la
lettura di un testo e le capacità di comprensione.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
84
AMBITO MATEMATICO
85
Ambito matematico
DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
86
Ambito matematico
N. CORSO:
46
TITOLO:
GIOCHI MATEMATICI
PROPOSTO DA:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Programmazione, organizzazione e proposta di esperienze riguardanti
l'area della matematica con particolare attenzione alle scelte metodologiche
e didattiche. Il gioco come situazione di apprendimento. Il corso è riservato
al personale del 2° Circolo.
DIRETTORE:
Elide Tupini
RELATORI:
Aurelia Martini
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
35
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
varie scuole dell'infanzia di Bolzano e Bressanone
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Viale Ratisbona, 18
Bressanone
tel. 0472/821271, fax 0472/821274
e-mail: [email protected]
87
Ambito matematico
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA
88
Ambito matematico
N. CORSO:
47
TITOLO:
LABORATORIO: AVVICINAMENTO AL METODO ANALOGICO CON
UNO SGUARDO RIVOLTO ALLO ZAHLENBUCH
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso mira a presentare una nuova metodologia didattica, quella del
metodo analogico che ha come obiettivo la comprensione della matematica
per intuizione, attraverso l’uso di alcuni strumenti didattici che sviluppano il
calcolo mentale simulando il funzionamento delle mani. Verranno quindi
presentati tutti gli strumenti che il metodo analogico propone, soffermandosi
sull’importanza del calcolo mentale. A questa metodologia verrà affiancata
quella dello Zahlenbuch, una didattica di stampo prettamente tedesco,
estremamente concreta, che permette all’alunno un approccio più diretto
alla materia. L’alunno apprende in modo autonomo, per sperimentazione
ed intuizione, senza l’intervento del docente.
Si prevedono quattro interventi durante l’anno scolastico della durata di tre
ore l’uno in 4 differenti territori della provincia: Merano, Bressanone,
Bolzano, Bassa Atesina.
Le esperte Dalla Villa e Mora, si divideranno in lavoro tra le classi I e II.
DIRETTORE:
Silvano Trolese
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411312, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411312
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
89
Ambito matematico
N. CORSO:
48
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA LABORATORIALE
DELL'APPRENDIMENTO DELLA MATEMATICA NELLE CLASSI III, IV E
V DELLA SCUOLA PRIMARIA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Obiettivo del corso sarà quello di analizzare i tre principali ambiti della
matematica, numeri, spazio e figure e dati e previsioni, in un’ottica di tipo
argomentativo e di sviluppo di strategie mentali per il calcolo. La riflessione,
il ragionamento avanzato, la generalizzazione, l’argomentazione, la
giustificazione e la risoluzione di problemi non di routine, permettono
all’alunno di acquisire progressivamente forme tipiche del pensiero
matematico. La metodologia, di tipo metacognitivo, permette agli alunni di
riflettere sui propri apprendimenti e agli insegnanti di osservare meglio le
criticità degli studenti. Si proporranno quindi, in un’ottica di ricerca-azione,
attività che mirino alla riflessione e all’argomentazione, e permettano
all’alunno di comunicare il proprio pensiero e di riflettere sui propri
ragionamenti.
DIRETTORE:
Silvano Trolese
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411312, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411312
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
90
Ambito matematico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
91
Ambito matematico
N. CORSO:
49
TITOLO:
LABORATORIO DI MATEMATICA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Riflettere sugli aspetti significativi e produttivi che favoriscono
l’apprendimento della disciplina, nonché sulle competenze in uscita dalla
classe terza. L'obiettivo è quello di approfondire alcune problematiche della
disciplina e formulare materiali da condividere con i docenti dell'ambito
attraverso l'uso di piattaforme condivise.
Metodologia: presentazioni tecniche - attività laboratoriali di ricerca-azione
per la produzione di materiale - condivisione dei materiali in piattaforma.
DIRETTORE:
Mauro Valer
RELATORI:
Marco Pelillo
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
ottobre 2015 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 14.30 alle ore 17.30
SEDE:
scuola secondaria di I grado "A. Negri", viale Druso, 289 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
92
Ambito matematico
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
93
Ambito matematico
N. CORSO:
50
TITOLO:
LABORATORIO DI MATEMATICA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Riflettere sugli aspetti innovativi che favoriscono l’apprendimento della
disciplina. L'obiettivo è quello di approfondire alcune problematiche della
disciplina e formulare materiali da condividere con i docenti dell'ambito
attraverso l'uso di una piattaforma condivisa.
Metodologia: presentazioni tecniche - attività laboratoriali di ricerca-azione
per la produzione di materiale - condivisione dei materiali in piattaforma.
I temi del laboratorio scaturiranno anche dalle riflessioni dei gruppi di lavoro
tenuti nel corso dell'anno scolastico 2014-2015.
DIRETTORE:
Mauro Valer
RELATORI:
Giorgio Bolondi
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
ottobre 2015 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle 18.00
SEDE:
Liceo scientifico "E. Torricelli", Via Rovigo, 42 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
94
EDUCAZIONE AMBIENTALE
95
Educazione ambientale
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA,
SECONDARIA DI I E II GRADO
96
Educazione ambientale
N. CORSO:
51
TITOLO:
ELEMENTI DI METEOROLOGIA
PROPOSTO DA:
CAI ALTO ADIGE
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso ha lo scopo di fornire un'introduzione generale alla meteorologia,
affrontando come tematiche i movimenti delle masse d'aria ed i venti, i fronti
meteorologici, le carte meteo (con relativa lettura ed interpretazione), i
bollettini e le previsioni, le situazioni meteo estive ed invernali, dando
particolare rilievo al bollettino valanghe.
E' intenzione fornire anche degli strumenti utili per incoraggiare nei giovani
la frequentazione della montagna in ambito estivo ed invernale in piena
sicurezza.
Sarà importante però offrire ai docenti l'opportunità di acquisire conoscenze
scientifiche, competenze metodologiche ed operative trasferibili all'interno
della propria programmazione didattica ed in classe con i propri
alunni/studenti.
DIRETTORE:
Roberta Zani
RELATORI:
Filippo Cecconi
Giuseppe Broggi
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
9 e 16 marzo 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 14.30 alle ore 17.30
SEDE:
Cai Alto Adige, Viale Europa, 53/f - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
CAI ALTO ADIGE
Viale Europa, 53/f
Bolzano
tel. 0471/402144, fax 0471/1968602
e-mail: [email protected]
97
EDUCAZIONE INTERCULTURALE
98
Educazione interculturale
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA,
SECONDARIA DI I E II GRADO
99
Educazione interculturale
N. CORSO:
52
TITOLO:
LABORATORIO: APPROCCIO INTERCULTURALE ALLE DISCIPLINE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio si propone di fornire ai docenti gli strumenti per analizzare la
forte matrice culturale da cui sono caratterizzate le discipline, individuarne i
nuclei fondanti, per poi concepire un nuovo approccio ed essere in grado di
scegliere/realizzare materiali di lavoro con un'ottica interculturale.
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
Barbara D'Annunzio
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
tot. 9 o 12 h; 3 o 4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 14.30 alle ore
17.30
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
100
Educazione interculturale
N. CORSO:
53
TITOLO:
MULTIBLICKWEEK: INTERKULTURELLE LITERATURWISSENCHAFT UND
FREMDSPRACHENUNTERRICHT AM BEISPIEL DER CHAMISSOLITERATUR
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Inwiefern kann interkulturelle Literaturwissenschaft neue Wege für die
Auseinandersetzung mit Literatur und ihrer Rolle in Gesellschaft und Unterricht
eröffnen? Welchen Beitrag kann sie leisten, um soziale Inklusion zu schaffen,
gesellschaftliche Spannungen zu verringern sowie negative Auswirkungen
kommunikativer Verweigerung im Unterricht zu vermeiden? Solche Fragen
werden in diesem Beitrag im Hinblick auf den Fremdsprachenunterricht
diskutiert.
Der Kurs wird in Zusammenarbeit mit den Sprachenzentren organisiert – siehe
Forbildungsangebot Deutsches Schulamt - BIB (Bereich Innovation und
Beratung)
http://www.bildung.suedtirol.it/files/1113/7594/6570/Landesplan_2015_2016.pdf
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE
ORARI:
1 incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
EURAC, Viale Druso, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
101
Educazione interculturale
N. CORSO:
54
TITOLO:
MULTIBLICKWEEK: IL FRUTTO DEL FUOCO: LA NARRAZIONE DI
AUTORI 'ITALOGRAFI'
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
L'identità culturale passa sicuramente attraverso la lingua, ma non solo. La
narrazione è una necessità umana. Partendo da questi due assunti, si cercherà
di entrare nel mondo della letteratura di chi ha scelto l'italiano per scrivere,
seppure con retroterra multiculturale e multilingue.
Il corso è organizzato in collaborazione con i Centri Linguistici vedi offerta
formativa Deutsches Schulamt - BIB (Bereich Innovation und Beratung)
http://www.bildung.suedtirol.it/files/1113/7594/6570/Landesplan_2015_2016.pdf
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
Franca Zadra
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
22 ottobre 2015
DESCRIZIONE
ORARI:
1 incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
EURAC, Viale Druso, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
102
Educazione interculturale
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
103
Educazione interculturale
N. CORSO:
55
TITOLO:
PEER TUTORING - BUONE PRATICHE: IL LICEO COPERNICO DI
PRATO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
La proposta intende fornire ai docenti un esempio di quanto succede in
istituti già da anni impegnati sul campo a trovare strumenti di gestione di
diverse problematiche legate all’ambito in oggetto (inclusione studenti con
background migratorio).
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
4
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
1 incontro di 4 ore dalle ore 14.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
104
Educazione interculturale
N. CORSO:
56
TITOLO:
MULTIBLICKWEEK: COME E COSA VALUTARE IN LEZIONI
'SPRACHSENSIBEL' ?
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso fornirà alcuni elementi per ragionare sulla funzione e le modalità di
valutazione in contesti di 'sprachsensibler Fachunterricht'.
Il corso è organizzato in collaborazione con i Centri Linguistici vedi offerta
formativa Deutsches Schulamt - BIB (Bereich Innovation und Beratung)
http://www.bildung.suedtirol.it/files/1113/7594/6570/Landesplan_2015_2016.pdf
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
Carmela Grassi
Verena Debiasi
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE
ORARI:
1 incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
EURAC, Viale Druso, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
105
Educazione interculturale
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
106
Educazione interculturale
N. CORSO:
57
TITOLO:
MULTIBLICKWEEK: STEREOTIPI ED IMPLICITI CULTURALI
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
La proposta intende fornire ai docenti interessati esempi e spunti per riflettere
su quanto la comprensione reciproca sia influenzata e condizionata da
stereotipi ed impliciti culturali. La comunicazione interculturale è una
competenza che sempre più si attesta come 'literacy' indispensabile per vivere
nella società e nella scuola multiculturale.
Il corso è organizzato in collaborazione con i Centri Linguistici vedi offerta
formativa Deutsches Schulamt - BIB (Bereich Innovation und Beratung)
http://www.bildung.suedtirol.it/files/1113/7594/6570/Landesplan_2015_2016.pdf
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
19 ottobre 2015
DESCRIZIONE
ORARI:
1 incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
EURAC, Viale Druso, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
107
Educazione interculturale
N. CORSO:
58
TITOLO:
MULTIBLICKWEEK: CHANGING POINT OF VIEW
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
L'intento principale è quello di fornire strumenti per creare un linguaggio e una
cultura condivisi, affinchè si generino la convinzione e la necessità di un
cambiamento di prospettiva nella progettazione dell'attività didattica in classi
multiculturali.
Il corso è organizzato in collaborazione con i Centri Linguistici vedi offerta
formativa Deutsches Schulamt - BIB (Bereich Innovation und Beratung)
http://www.bildung.suedtirol.it/files/1113/7594/6570/Landesplan_2015_2016.pdf
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
21 ottobre 2015
DESCRIZIONE
ORARI:
1 incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
EURAC, Viale Druso, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
108
EDUCAZIONE MOTORIA E SPORTIVA
109
Educazione motoria e sportiva
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA
110
Educazione motoria e sportiva
N. CORSO:
59
TITOLO:
LABORATORIO: L'ATTIVITÀ MOTORIA E L'EDUCAZIONE
ALIMENTARE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
L'attività motoria e l'educazione alimentare nel contesto delle discipline
scolastiche come veicolo per l'educazione ad uno stile di vita sano ed
attivo. Il laboratorio utilizzerà la pubblicazione dell’Intendenza "Se in una
scuola per esempio" (in uscita nella primavera 2015) per un confronto sulla
programmazione interdisciplinare e per analizzare e proporre le attività
previste dalle schede del testo.
DIRETTORE:
Silvano Trolese
RELATORI:
Tiziana Negri
Diego Azzolini
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
8
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
orario da definire
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411312, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411312
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
111
Educazione motoria e sportiva
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
112
Educazione motoria e sportiva
N. CORSO:
60
TITOLO:
LABORATORIO DI SCIENZE MOTORIE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
A partire dall'anno scolastico 2015/16 il Ministero dell'Istruzione propone
una nuova struttura e una diversa regolamentazione dell'attività sportiva
scolastica. La trasformazione prevede la partecipazione delle scuole
all'attività sportiva per classi e non solo per rappresentative d'istituto o
individualmente, al fine di coinvolgere un numero sempre maggiore di
studenti e favorire l'inclusione di alunni diversamente abili. Si rende pertanto
indispensabile l'approfondimento relativo a nuove metodologie, in continuità
con i contenuti curricolari, relative alle varie discipline sportive, da affrontare
attraverso l'adattamento di percorsi didattici tecnicamente semplificati.
DIRETTORE:
Cristina Sartori
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
8
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
2 incontri pomeridiani di 4 ore dalle 14.00 alle 18.00
SEDE:
Palestre Talvera e Aula Calabrone I.I.S.S. "G. Galilei" - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411370, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411370
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
113
INTEGRAZIONE
(handicap, svantaggio, deficit)
114
Integrazione
DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
115
Integrazione
N. CORSO:
61
TITOLO:
IL BAMBINO CON PROBLEMI COMPORTAMENTALI
PROPOSTO DA:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Fornire alle insegnanti, strategie didattiche ed educative, ma anche
strumenti pratici di lavoro che siano funzionali per gestire situazioni
problematiche.
Il corso è riservato al personale del 1° Circolo.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Gabriele Bissacco
Sophie Gasparotti
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
4
PERIODO:
31 agosto 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 8.30 alle ore 12.30
SEDE:
Scuola dell'infanzia Peter Pan, Via Milano, 167- Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Piazza della Rena, 10
Merano
tel. 0473/252290, fax 0473/252297
e-mail: [email protected]
116
Integrazione
N. CORSO:
62
TITOLO:
I DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO
PROPOSTO DA:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Approfondire le tematiche legate ai disturbi dello spettro autistico. Fornire
agli insegnanti indicazioni per lavorare in modo efficace con i bambini con
autismo, con difficoltà nell'interazione, nel pianificare e regolare i
comportamenti, nell'utilizzare i codici comunicativi, nel gioco sociale e
simbolico. Il corso è riservato al personale del 2° Circolo.
DIRETTORE:
Elide Tupini
RELATORI:
Il Cerchio
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
38
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
varie scuole di Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Viale Ratisbona, 18
Bressanone
tel. 0472/821271, fax 0472/821274
e-mail: [email protected]
117
Integrazione
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA,
SECONDARIA DI I E II GRADO
118
Integrazione
N. CORSO:
63
TITOLO:
ELABORAZIONE DEL PDP - PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Come è noto, le Linee Guida del MIUR obbligano le scuole a stendere
annualmente un documento di programmazione in cui vengono esplicitati
gli interventi che si intendono mettere in atto per ciascun alunno con DSA.
Si utilizzano normalmente a questo scopo dei modelli cartacei “chiusi”, con
campi da compilare e opzioni da selezionare con delle crocette, che non
permettono di calibrare o modulare le varie voci per un’effettiva
personalizzazione. Le voci proposte sono riferite a un generico alunno con
DSA, mentre servirebbero spesso delle formulazioni più specifiche che
tengano conto del tipo di disturbo, delle sue conseguenze, delle potenzialità
emerse, dello stile di apprendimento, del contesto educativo e altro. Ci
vorrebbero quindi dei modelli molto più ampi e dettagliati che
sarebbero però eccessivamente onerosi nella loro gestione e quindi di fatto
improponibili. Grazie alle indicazioni operative proposte durante l’intervento
formativo, il modello di PDP presentato non è più rigido, ma viene elaborato
di volta in volta in base alle caratteristiche individuali e ai bisogni dell’alunno
con DSA, migliorando la qualità del progetto educativo
e l’efficacia della comunicazione con la famiglia.
Obiettivi:
- gestire in modo più efficiente la pianificazione didattica prevista dalla
nuova Legge a favore degli alunni con DSA;
- massimizzare l’efficacia del PDP, in modo tale che esso contenga
indicazioni significative, realistiche, coerenti, concrete e verificabili.
La metodologia impiegata per raggiungere gli obiettivi sopra descritti
prevede una lezione frontale con modalità interattive.
DIRETTORE:
M. Rita Chiaramonte
RELATORI:
Centro Studi Erickson
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
un incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411307, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411307
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
119
Integrazione
N. CORSO:
64
TITOLO:
OPERARE PER L'AUTONOMIA DEGLI ALUNNI CON DSA - CORSO 3
LIVELLI - PLURIENNALE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso intende promuovere abilità e competenze per un'attività didattica
inclusiva con alunni con DSA. Il corso si articola su 3 livelli, i partecipanti
possono iscriversi ai livelli 2 e 3 previa partecipazione ai livelli precedenti.
1° livello 12 ore: corso introduttivo composto da 4 ore di plenaria e 8 ore di
laboratorio didattico-tecnologico per l'acquisizione delle conoscenze
introduttive sui DSA, nonché delle abilità strumentali e strategiche di base.
2° livello: formazione in presenza presso il labora torio didattico-tecnologico
“Aiutami a fare da solo”.
3° livello: il supporto in classe del tutor didatti co digitale. I docenti hanno la
possibilità di avvalersi di personale specializzato per un affiancamento in
classe nelle attività didattiche curricolari.
Numero massimo partecipanti 45, 15 per ogni livello. È necessario
specificare all'atto dell'iscrizione il livello/i livelli al quale/ai quali si intende
partecipare.
DIRETTORE:
M. Rita Chiaramonte
Emil Girardi
RELATORI:
Davide La Rocca relatore del 1° livello
Emil Girardi relatore del 3° livello
Luca Passarella relatore del 2° livello
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
28
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
diversi calendari a seconda dei livelli
SEDE:
Canalescuola LAB e scuole coinvolte
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/979580, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected]nalescuola.it 0471/979580
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
120
Integrazione
N. CORSO:
65
TITOLO:
IL BAMBINO CON IL DIABETE MELLITO: LA SCUOLA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Al sesto anno di attivazione, il corso nasce dall’esigenza di fornire
informazioni corrette e utili al personale scolastico su questa malattia
metabolica diffusa anche tra bambini e adolescenti. Si intende così favorire
l’inserimento dell’alunno/a con diabete mellito in ambito scolastico,
lavorando per arrivare a garantire il pieno godimento del diritto alla salute
psico-fisica, l’accesso protetto dei percorsi formativi scolastici e la
rimozione di ogni ostacolo per la piena integrazione.
In collaborazione con l’Associazione per l’aiuto ai giovani diabetici della
provincia di Bolzano – Verein für Versorgung junger Diabetiker der Provinz
Bozen (AGD – VJD).
DIRETTORE:
M. Rita Chiaramonte
RELATORI:
Medici specialisti Serv. Diabetologia pediatrica Ospedale Bolzano
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
un incontro pomeridiano di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
Sala Conferenze Ospedale di Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411307, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411307
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
121
Integrazione
N. CORSO:
66
TITOLO:
ADHD - DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE CON IPERATTIVITÀ:
TEACHER TRAINING
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso, arrivato al suo sesto anno di svolgimento, vuole analizzare
tecniche e strategie di autoregolazione cognitivo-comportamentale, il
coinvolgimento della scuola nella gestione degli alunni “ difficili”, come
gestire i comportamenti antisociali, i problemi legati all’iperattività e/o
oppositività, conoscenza di tecniche quali “ il costo della risposta” e “ il time
out” e i “piani di rinforzo per azioni positive” applicabili con alunni ADHD.
Per consentire una maggiore convergenza tra le richieste scolastiche e le
competenze attentive e organizzative dei ragazzi con ADHD è importante
che gli insegnanti abbiano sempre maggiori conoscenze e strumenti per
gestire le problematiche cognitive e comportamentali di questi alunni. Gli
scopi del corso di formazione sono:
1) fornire agli insegnanti strumenti conoscitivi sull’ADHD;
2) presentare alcune strategie per la gestione dell’attenzione in classe;
3) presentare e discutere delle strategie per la gestione delle difficoltà
comportamentali.
DIRETTORE:
M. Rita Chiaramonte
RELATORI:
Esperti Azienda Sanitaria Bolzano
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
2 incontri pomeridiani di 3 ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411307, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411307
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
122
Integrazione
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
123
Integrazione
N. CORSO:
67
TITOLO:
DSA - DEVO SOLO ATTREZZARMI
PROPOSTO DA:
ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA - AID
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Vittoria e Filippo, autori dei libri DSA-Devo Solo Attrezzarmi 1 e 2, attraverso
il racconto delle avventure di Irene e Marco affrontano le tematiche che
quotidianamente incontrano gli studenti con DSA fuori e dentro le mura
scolastiche.
DIRETTORE:
M. Rita Chiaramonte
RELATORI:
Vittoria Hayun
Filippo Gerli
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
4
PERIODO:
3 ottobre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 14.00 alle ore 18.00
SEDE:
Aula Magna di una scuola secondaria di secondo grado - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA - AID
via Piacenza, 29
Bolzano
tel. 333/838588,
e-mail: [email protected]
124
METODOLOGIA DIDATTICA
(programmazione, valutazione, uso dei materiali didattici)
125
Metodologia didattica
DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
126
Metodologia didattica
N. CORSO:
68
TITOLO:
SCAMBI PEDAGOGICI NELLE SCUOLE DELL'INFANZIA KINDERGARTEN IM DIALOG - BARAT DE ESPERIÉNZES DANTER
SCOLINAS
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Presentazione di progetti innovativi, incontri su tematiche significative e
scambio di materiali tra le scuole dell'infanzia, Kindergärten e scolines.
DIRETTORE:
Gianfranco Cornella
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411313, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411313
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411382
127
Metodologia didattica
N. CORSO:
69
TITOLO:
FORMAZIONE PER INSEGNANTI E COLLABORATRICI DI SCUOLA
DELL'INFANZIA
PROPOSTO DA:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
La formazione annuale ha lo scopo di conoscere e applicare, adattandolo
alla realtà locale, il Reggio Emilia Approach, "una filosofia educativa che si
fonda sull’immagine di un bambino e, in generale, di un essere umano
portatori di forti potenzialità di sviluppo e soggetti di diritti, che apprendono,
crescono nella relazione con gli altri. Questo progetto educativo globale,
che viene portato avanti nelle Scuole e nei Nidi d'infanzia del Comune di
Reggio Emilia e al quale si ispirano scuole di tutto il mondo, si fonda su
alcuni tratti distintivi: la partecipazione delle famiglie, il lavoro collegiale di
tutto il personale, l'importanza dell'ambiente educativo, la presenza
dell'atelier e della figura dell'atelierista, della cucina interna, il
coordinamento pedagogico e didattico.
Seguendo la centralità dei “cento linguaggi” di cui l'essere umano è dotato,
tramite gli spazi atelier viene offerta quotidianamente ai bambini la
possibilità di avere incontri con più materiali, più linguaggi, più punti di vista,
di avere contemporaneamente attive le mani, il pensiero e le emozioni,
valorizzando l'espressività e la creatività di ciascun bambino e dei bambini
in gruppo” (dal sito web Reggio Children).
La formazione si svilupperà in quattro fine settimana formativi, di cui due
saranno rivolti a tutto il personale insegnante del Circolo e due rivolti a un
gruppo ristretto di 40 persone, scelte tra le 18 scuole del Circolo (due
rappresentanti per plesso). Nel gruppo pilota saranno attivate modalità di
lavoro interattive e interlocutorie. Il team Reggio Children garantisce un
monitoraggio a distanza, saranno attivate forme di scambio pedagogico
utilizzando anche la rete. Il corso è riservato al personale del 1° Circolo.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
68
PERIODO:
dal 25 settembre 2015 al 21 maggio 2016
DESCRIZIONE ORARI:
venerdì 15.30 - 19.00; sabato 8.00 - 13.00
SEDE:
Riunioni collegiali in struttura da definire; riunioni del gruppo pilota in una
scuola dell'infanzia di Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Piazza della Rena, 10
Merano
tel. 0473/252290, fax 0473/252297
e-mail: [email protected]
128
Metodologia didattica
N. CORSO:
70
TITOLO:
TECNICHE CLOWN COME STRUMENTO DIDATTICO
PROPOSTO DA:
CANALESCUOLA COOP. SOC. ONLUS
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Lo scopo cui si tende non è quello di formare dei clowns, ma di recuperare
all'interno della dimensione clownesca quegli strumenti e quelle tecniche
che, proiettati di là dell'arte scenica, si possano tradurre concretamente in
ambito educativo. I riferimenti al clown rimangono quindi sullo sfondo, basi
di un percorso che si costruisce attraverso il gioco, la corporeità, la
flessibilità del pensiero, la comunicazione e la relazione.
Il valore dell'accostamento dell'arte scenica e quella di educare considera
la possibilità di:
educare attraverso il movimento, relazionarsi attraverso il gioco,
comunicare attraverso il corpo, costruire conoscenza attraverso la
creatività, adottare una didattica sostenibile-umoristica per tutte le parti in
gioco, pensare all’insegnamento come ad una maniera speciale di imparare
giocando con se e l'altro da sé in una zona franca.
In questo senso il clown non serve a se stesso e alla sua arte: diventa
strumento per la didattica quotidiana, diventa un sistema per osservare, un
modo di comunicare, una cornice per l'azione, uno stile per interpretare i
processi di insegnamento-apprendimento.
- Favorire un processo di maturazione complessiva (benessere psico-fisico)
- Offrire opportunità di arricchimento delle competenze motorie, cognitive
ed emozionali
- Sostenere la possibilità d’incremento dell'autostima, conoscenza di sé e
degli altri.
S'intende inoltre promuovere un contesto di sperimentazione, scoperta,
socializzazione e creatività in un clima di accoglienza, fiducia, sensibilità
all'ascolto e alla condivisione. Si pone l'accento a sostegno delle dinamiche
di relazione, di conseguenza si mira sia ad un incremento delle conoscenze
concettuali e procedurali ma, specialmente, delle capacità dal punto di vista
socio-emotivo, portando attenzione al benessere e ai benefici autobiografici
che possono nascere da questa esperienza.
DIRETTORE:
Emil Girardi
RELATORI:
Michela Balestra
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
21
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
ogni partecipante avrà la possibilità di calibrare il proprio monte ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
CANALESCUOLA COOP. SOC. ONLUS
Via Wolkenstein, 6 - Bolzano
tel. 0471/979580, fax 0471/979580
e-mail: [email protected]
129
Metodologia didattica
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA
130
Metodologia didattica
N. CORSO:
71
TITOLO:
LABORATORIO: METODI DI INSEGNAMENTO DELLA LETTOSCRITTURA LABORATORIALI NELLE CLASSI PRIME DELLA SCUOLA
PRIMARIA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio vuole essere un'attività formativa per i /le docenti in continuità
con il progetto “Individuazione precoce delle difficoltà di letto-scrittura”.
Esso prevede due incontri in seduta plenaria ad inizio anno con tutti i
docenti delle classi prime della scuola primaria: in tale sede si
riprenderanno i contenuti teorici del suddetto percorso, per poi creare dei
laboratori nei vari istituti scolastici.
Saranno in seguito individuati i referenti di ogni istituto che diverranno
moltiplicatori di conoscenze ed esperienze nelle scuole di appartenenza.
Il laboratorio vuole fornire ai/alle docenti gli strumenti necessari per
facilitare l’apprendimento della lettura e della scrittura e lo sviluppo delle
competenze linguistiche e comunicative degli alunni nelle classi prime
della scuola primaria.
L’attività formativa analizzerà inizialmente le teorie linguistiche del bambino,
la consapevolezza metacognitiva e fonologica generale, per giungere poi
alle abilità preparatorie alla lettura e scrittura.
Nei laboratori, con la supervisione delle esperte, verrà curata l’accoglienza
degli alunni nei primi giorni di scuola: si creerà del materiale strutturato ad
hoc per preparare l’ambiente, al fine di facilitare l’apprendimento delle
tecniche di letto-scrittura. (Costruzione dell’alfabetiere, lo stampato
maiuscolo, l’organizzazione degli spazi e dei tempi, …).
DIRETTORE:
Silvano Trolese
RELATORI:
Silvia Sartori
Valentina Dalla Villa
Giovanna Mora
Sonia Fiorentino
Anna Santon
Monja Tait
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411312, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411312
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
131
Metodologia didattica
N. CORSO:
72
TITOLO:
LABORATORIO: METODI DI INSEGNAMENTO DELLA LETTOSCRITTURA LABORATORIALI NELLE CLASSI SECONDE DELLA
SCUOLA PRIMARIA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso, con modalità laboratoriale, intende fornire ai docenti delle classi
seconde della scuola primaria gli strumenti necessari per facilitare e
promuovere l'insegnamento-apprendimento della comprensione del testo,
rinforzandone la didattica. Il laboratorio mira ad individuare i processi
cognitivi implicati nella comprensione degli allievi e a confrontare le
specifiche metodologie e strategie di recupero e potenziamento messe in
atto. In continuità con il progetto “Individuazione precoce delle difficoltà di
letto-scrittura”, in due prime sedute plenarie, ad inizio anno, si
riprenderanno i contenuti teorici del suddetto percorso, andando ad
analizzare da una parte gli aspetti relativi alla scrittura, dall’altra insistendo
sull'importanza della lettura strumentale intesa come decodifica. Verrà
proposto materiale mirato ad una didattica che punti l’attenzione soprattutto
sulla costruzione della competenza pragmatico-testuale e ortografica. Il
tutto avrà un'impronta fortemente laboratoriale: verrà chiesta ai docenti una
partecipazione attiva e costante nella costruzione di materiali e di percorsi
che verranno poi proposti concretamente in classe.
DIRETTORE:
Silvano Trolese
RELATORI:
Valentina Dalla Villa
Sonia Fiorentino
Giovanna Mora
Anna Santon
Silvia Sartori
Monja Tait
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411312, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411312
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
132
Metodologia didattica
N. CORSO:
73
TITOLO:
LABORATORIO: POTENZIAMENTO DELLA COMPRENSIONE DEL
TESTO - CLASSI TERZE, QUARTE E QUINTE SCUOLA PRIMARIA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso di formazione intende indagare attorno ai processi
comprensione/non comprensione del testo al fine di predisporre attività
didattiche da sperimentare e validare nel corso dell’anno in classi diverse.
L’obiettivo è quello di analizzare le abilità cognitive e metacognitive che
stanno alla base della comprensione del testo scritto, focalizzandosi sulle
capacità che un alunno deve sviluppare per arrivare ad essere un lettore
esperto e su come queste capacità possano essere valutate e potenziate
attraverso strategie adatte.
Si prevedono otto incontri con la docente Rita Zanotto:
2 ore la mattina con il gruppo valutazione, 3 ore al pomeriggio con i
referenti delle singole scuole.
DIRETTORE:
Silvano Trolese
RELATORI:
Bianca Rita Zanotto
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
24
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
8 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411312, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411312
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
133
Metodologia didattica
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
134
Metodologia didattica
N. CORSO:
74
TITOLO:
LA COMPLESSITÀ COME OPPORTUNITÀ DIDATTICA (FARE SCUOLA
NELLE ETÀ E NELLA SOCIETÀ DEI CAMBIAMENTI) - PER
SECONDARIA DI I GRADO E BIENNIO II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso ha le seguenti finalità:
• Aprire un confronto sulle opportunità di innovazione dell’attività didattica
nella secondaria di I grado e biennio II grado, a partire da esperienze
concrete di buone pratiche, che sappiano affrontare la complessità come
una risorsa e non solamente come un problema.
• Arricchire le pratiche del lavoro scolastico con strumenti che consentano
di migliorare la capacità relazionale e la funzione di orientamento
dell’attività dell’insegnante.
Periodo: 21 ore suddivise in tre fasi tra ottobre 2015 e aprile 2016.
6 ore: Presentazione delle esperienze e dei materiali del lavoro svolto negli
ultimi tre anni, relazioni, confronto in gruppi, discussione plenaria.
Coordinamento con modalità cooperativa.
6 ore: Brevi relazioni (E. Affinati, S Laffi, G. Daffi) e attività di confronto in
gruppi con gli esperti.
9 ore: Laboratori, gruppi di lavoro con modalità operativa.
DIRETTORE:
Sandro Tarter
RELATORI:
Gianluca Daffi
Eraldo Affinati
Stefano Laffi
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I grado e biennio II grado
TOTALE ORE:
21
PERIODO:
ottobre 2015 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
7 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411314, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411314
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
135
Metodologia didattica
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
136
Metodologia didattica
N. CORSO:
75
TITOLO:
LABORATORIO DI TECNOLOGIA PER DOCENTI DI SCUOLA
SECONDARIA DI I E II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio si propone di diffondere le pratiche di utilizzo dei laboratori di
tecnologia, al fine di una didattica laboratoriale che possa essere orientante
per le/gli alunne/i.
Contenuti: gestione ed utilizzo del laboratorio di tecnologia, con esempi di
attività laboratoriali nelle scuole secondarie di I e II grado e produzione di
esempi di attività da proporre in classe, strumenti di valutazione ed
autovalutazione delle competenze.
Metodologia: laboratoriale in ricerca-azione; presentazioni tecniche; utilizzo
della piattaforma Web per lo scambio di materiali.
DIRETTORE:
Mauro Valer
RELATORI:
Giovanni Casalnuovo
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
febbraio 2016 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
137
Metodologia didattica
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
138
Metodologia didattica
N. CORSO:
76
TITOLO:
TRADURRE IDEE IN AZIONI: SPIRITO DI INIZIATIVA,
IMPRENDITORIALITÀ E CREATIVITÀ
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio è dedicato al "senso di iniziativa e imprenditorialità", una delle
8 competenze chiave individuate dall'Unione Europea come fondamentali
per la formazione degli studenti.
DIRETTORE:
Marco Rizza
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
da definire
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411316, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411316
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
139
Metodologia didattica
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
140
Metodologia didattica
N. CORSO:
77
TITOLO:
VALUTAZIONE E AUTOVALUTAZIONE D'ISTITUTO PER DOCENTI E
REFERENTI PER LA VALUTAZIONE E L'AUTOVALUTAZIONE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso è rivolto ai docenti e ai referenti per la valutazione e l'autovalutazione
d'istituto.
Temi degli incontri:
1. Valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione.
1.1. Il quadro normativo provinciale e nazionale.
2. Il Quadro di riferimento vincolante per la qualità delle scuole della Provincia
Autonoma di Bolzano.
3. Il rapporto di autovalutazione di scuola (RAV).
3.1. I dati delle prove standardizzate nella valutazione e autovalutazione d’istituto.
4. Il piano di miglioramento.
4.1. Esperienze ed esempi.
L’art. 1 della legge provinciale n. 5/2008 ha stabilito gli obiettivi formativi generali del
sistema educativo di istruzione e formazione della provincia di Bolzano.
Il regolamento esecutivo (Dpp n. 39/5 novembre 2012) ha previsto che le scuole
della provincia di Bolzano attivino percorsi di autovalutazione, i cui esiti vengano poi
incrociati con il quadro vincolante di riferimento per la qualità, e procedano a
elaborare un piano di miglioramento.
Il 23 dicembre 2014 la Giunta provinciale di Bolzano ha approvato con la Delibera n.
1599 il quadro di riferimento vincolante per le scuole dei tre gruppi linguistici. Lo
scopo è favorire lo sviluppo di un sistema scolastico trasparente, equo e inclusivo.
Terminato l’iter legislativo, le scuole sono chiamate ora a essere protagoniste del
processo di autovalutazione per il miglioramento. L’avvio di questo percorso
richiede un adeguato supporto formativo dei referenti delle scuole per la valutazione
e l’autovalutazione.
Il Servizio di valutazione provinciale vuole con questo corso favorire la conoscenza
dell’ambito specifico, dei riferimenti normativi e teorici, delle esperienze nazionali e
provinciali, e fornire alle scuole gli strumenti operativi necessari per
l’autovalutazione e per la progettazione dei piani di miglioramento di istituto.
DIRETTORE:
Roberto Ricci
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado e referenti per la valutazione e
l’autovalutazione d’istituto
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 14.30 alle ore 17.30
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411454, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411454
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411453
141
Metodologia didattica
DIRIGENTI SCOLASTICI
142
Metodologia didattica
N. CORSO:
78
TITOLO:
VALUTAZIONE ESTERNA E AUTOVALUTAZIONE D'ISTITUTO PER IL
DIRIGENTE SCOLASTICO - TRIENNALE
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Formazione richiesta dai dirigenti in merito alla nuova cultura della
valutazione esterna e interna dei sistemi scolastici, con un approfondimento
delle procedure che si applicano per attuarla e delle opportunità di
miglioramento che essa offre.
DIRETTORE:
Roberto Ricci
RELATORI:
Servizio di valutazione
altro relatore da definire
DESTINATARI:
dirigenti scolastici
TOTALE ORE:
14
PERIODO:
25 settembre 2015 e 4 marzo 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411314, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411314
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411355
143
METODOLOGIA DIDATTICA CLIL
(per insegnamento CLIL in tutte le lingue)
144
Metodologia didattica CLIL
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
145
Metodologia didattica CLIL
N. CORSO:
79
TITOLO:
PILLOLE DI GLOTTODIDATTICA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso intende fornire a docenti di discipline non linguistiche coinvolti in
percorsi CLIL/scambio docenti con altra scuola alcuni fondamenti teorici di
glottodidattica e suggerimenti operativi.
DIRETTORE:
Barbara Gramegna
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri di 3 ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411323, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411323
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
146
Metodologia didattica CLIL
N. CORSO:
80
TITOLO:
LABORATORIO: CLIL - CONCETTI DI BASE E MODELLI OPERATIVI
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio prevede un inquadramento teorico di base sui concetti–chiave
della metodologia CLIL e la presentazione di alcuni esempi di attività e
percorsi, nella prospettiva della promozione del lavoro in team fra docenti di
DNL e docenti di lingua.
Obiettivi:
- fornire ai partecipanti competenze didattico-metodologiche secondo
l’approccio CLIL;
- definire e valorizzare il ruolo dei docenti di DNL e dei docenti di lingua
nell’approccio CLIL;
- promuovere il lavoro in team e favorire la creazione di partnership tra
docenti di DNL e docenti di lingua;
- elaborare percorsi didattici in alcune discipline.
Contenuti:
- tecniche di gestione e organizzazione della classe;
- strategie e tecniche glottodidattiche utili a integrare contenuti disciplinari e
lingua;
- scaffolding;
- tecniche e strumenti di valutazione e di documentazione dei processi e dei
risultati.
Metodologia: interventi frontali e attività laboratoriali. Si prevedono cinque
incontri gestiti in parte da un esperto esterno, in parte da docenti che hanno
maturato esperienza in campo CLIL.
Modalità di documentazione:
- progettazione di percorsi didattici;
- elaborazione di materiali.
Valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
147
METODOLOGIA DIDATTICA CON LE TECNOLOGIE
(uso delle device fisse e mobili, delle lim e
delle tecnologie audiovisive)
148
Metodologia didattica con le tecnologie
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA
149
Metodologia didattica con le tecnologie
N. CORSO:
81
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA CON LE NUOVE TECNOLOGIE PER LA
SCUOLA PRIMARIA
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio si propone di creare collegialmente e sperimentare attività
didattiche con le nuove tecnologie, da utilizzare in aula. L'intento è quello di
formare docenti, già interessati all'introduzione degli strumenti digitali, al
fine di creare una raccolta di esperienze testate e condivise. In questo
modo i docenti potranno diventare anche moltiplicatori di tali conoscenze
nella loro scuola.
Il percorso, oltre i tre incontri in presenza, prevede l'utilizzo delle
piattaforme di e-learning dell'Intendenza scolastica.
DIRETTORE:
Mauro Valer
RELATORI:
Andrea Bonani
Docenti Fuss
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
5 ottobre 2015, 1 febbraio e 9 maggio 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 14.30 alle ore 17.30
SEDE:
Scuola del territorio
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
150
Metodologia didattica con le tecnologie
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
151
Metodologia didattica con le tecnologie
N. CORSO:
82
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA CON LE NUOVE TECNOLOGIE PER LA
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio, aperto a docenti di tutte le discipline, si propone di creare
collegialmente e sperimentare attività didattiche con le nuove tecnologie, da
utilizzare in aula. L'intento è quello di formare docenti, già interessati
all'introduzione degli strumenti digitali, al fine di creare una raccolta
condivisa di esperienze testate e condivise. In questo modo i docenti
potranno diventare anche moltiplicatori di tali conoscenze nella loro scuola.
Il percorso, oltre i tre incontri in presenza, prevede l'utilizzo delle
piattaforme di e-learning dell'Intendenza scolastica.
DIRETTORE:
Mauro Valer
RELATORI:
Andrea Bonani
Docenti Fuss
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
12 ottobre 2015, 15 febbraio e 11 maggio 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle 18.00
SEDE:
Scuola del territorio
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
152
Metodologia didattica con le tecnologie
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
153
Metodologia didattica con le tecnologie
N. CORSO:
83
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA E TECNOLOGIE NELLA SCUOLA
SECONDARIA DI II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio, aperto a docenti di tutte le discipline, si propone di creare
collegialmente attività didattiche con le tecnologie da utilizzare in aula.
L'intento è quello di formare docenti, già interessati all'introduzione degli
strumenti digitali, al fine di creare una raccolta di esperienze testate e
condivise. In questo modo i docenti potranno diventare anche moltiplicatori
di tali conoscenze nella loro scuola.
Gli incontri avranno un taglio operativo, con la sperimentazione concreta
degli strumenti (informatici ed audiovisivi), che proseguirà - tra un incontro
ed il successivo - grazie all'attività autonoma dei docenti nelle loro classi.
DIRETTORE:
Sandro Tarter
Mauro Valer
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
ottobre 2015 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri di 3 ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
154
Metodologia didattica con le tecnologie
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
155
Metodologia didattica con le tecnologie
N. CORSO:
84
TITOLO:
ICT TOOLS AND ACTIVITIES IN THE EFL CLASSROOM
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso si propone di illustrare le potenzialità didattiche legate all’uso di
strumenti del web 2.0 e dei mobile devices nell’apprendimento/insegnamento dell’inglese L3. Saranno presentate semplici applicazioni utilizzabili
anche da utenti non esperti, evidenziando l’apporto che possono fornire alla
didattica delle diverse abilità (produzione e ricezione orale, produzione e
ricezione scritta). Saranno illustrate semplici strategie per un uso immediato
in classe.
DIRETTORE:
Alberto Muzzo
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411463, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411463
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
156
Metodologia didattica con le tecnologie
N. CORSO:
85
TITOLO:
LABORATORIO: DIDATTICA DELL'ITALIANO E TIC
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio intende promuovere nei docenti competenze nell'uso delle
tecnologie digitali e audiovisive applicate alla didattica dell'italiano.
Obiettivi:
- promuovere competenze nell’ambito dell’uso delle TIC nella didattica
dell’educazione linguistica;
- elaborare percorsi di educazione linguistica tramite l'uso delle TIC.
Contenuti:
- aspetti tecnico-pratici nell’uso delle tecnologie digitali e audiovisive nella
didattica dell’italiano;
- confronto tra diversi codici espressivi (testo, immagine, film…);
- abilità linguistiche e riflessione sulla lingua in ambienti digitali.
Metodologia:
- presentazioni teoriche;
- simulazioni;
- attività laboratoriali e produzione di materiali.
Modalità di documentazione: eventuale diario di documentazione della
sperimentazione dei materiali.
Modalità di valutazione: valutazione in itinere e finale.
DIRETTORE:
Chiara Nocentini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
4 incontri pomeridiani di 3 ore
SEDE:
da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411468, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411468
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
157
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE
(psicologia, sociologia, pedagogia)
158
Scienze dell'educazione
DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
159
Scienze dell'educazione
N. CORSO:
86
TITOLO:
CONSULTATION - COME GESTIRE IL COLLOQUIO CON I GENITORI
PROPOSTO DA:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
È una formazione specifica per gestire la relazione, in particolare i colloqui,
con i genitori. La modalità di consultation nel colloquio è un approccio
considerato tra i più efficaci negli Stati Uniti e la dott.ssa Bertolani lo sta
diffondendo in via esclusiva in Italia tramite il Master dell'Università di
Verona e altri corsi selezionati. L'anno prossimo uscirà la prima
pubblicazione in lingua italiana.
Il corso è riservato al personale del 1° Circolo.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Jessica Bertolani
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
25, 26 agosto e 12 settembre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
3 incontri dalle ore 8.30 alle ore 13.30
SEDE:
Una scuola dell'infanzia di Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Piazza della Rena, 10
Merano
tel. 0473/252290, fax 0473/252297
e-mail: [email protected]
160
Scienze dell'educazione
N. CORSO:
87
TITOLO:
SO/STARE NEI GRUPPI
PROPOSTO DA:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il percorso formativo intende promuovere la conoscenza di sé e
l'autoconsapevolezza attraverso un processo teorico pratico che delinea il
significato della comunicazione, la comunicazione assertiva, l'ascolto attivo,
il metodo Gordon e le tecniche cognitive. Attraverso l'uso di tecniche
specifiche ed esercitazioni l'auspicio è quello di migliorare e
professionalizzare la competenza comunicativa.
Il corso è riservato al personale del 1° Circolo.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Patrizia Marcon
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
12
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 15.00 alle ore 17.00
SEDE:
una scuola dell'infanzia di Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Piazza della Rena, 10
Merano
tel. 0473/252290, fax 0473/252297
e-mail: [email protected]
161
Scienze dell'educazione
N. CORSO:
88
TITOLO:
FARE SQUADRA
PROPOSTO DA:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il percorso formativo intende accrescere la competenza teorica necessaria
ad evidenziare il funzionamento del gruppo riconoscendo le varie
dimensioni da cui è caratterizzato e le variabili funzionali alla costruzione
del team building: obiettivo, metodo, ruoli, leadership, comunicazione,
clima, sviluppo. Il proposito è quello di costruire un metodo per potenziare
le competenze comunicative avvalendosi da un lato di strumenti operativi
per gestire il colloquio ed il colloquio motivazionale, dall’altro attraverso il
confronto ed esercitazioni, di delineare e riconoscere le abilità necessarie
da porre in campo per attuare il coordinamento e le sue varie funzioni.
Il corso è riservato al personale del 1° Circolo.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Patrizia Marcon
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
18
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 15.30 alle ore 17.30
SEDE:
Una scuola dell'infanzia di Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
1° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Piazza della Rena, 10
Merano
tel. 0473/252290, fax 0473/252297
e-mail: [email protected]
162
Scienze dell'educazione
N. CORSO:
89
TITOLO:
LA COORDINATRICE DI SCUOLA DELL'INFANZIA
PROPOSTO DA:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
I temi trattati saranno la gestione dei conflitti e delle relazioni tra il
personale, il rapporto/colloquio coi genitori, i rapporti con la direzione.
Il corso è riservato al personale del 2° Circolo.
DIRETTORE:
Elide Tupini
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
10
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Viale Ratisbona, 18
Bressanone
tel. 0472/821271, fax 0472/821274
e-mail: [email protected]
163
Scienze dell'educazione
N. CORSO:
90
TITOLO:
LABORATORIO DI ACCOMPAGNAMENTO
PROPOSTO DA:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Percorso di formazione.
Il corso è riservato al personale del 2° Circolo.
DIRETTORE:
Elide Tupini
RELATORI:
Il Germoglio - La Strada
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
10
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
2° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Viale Ratisbona, 18
Bressanone
tel. 0472/821271, fax 0472/821274
e-mail: [email protected]
164
Scienze dell'educazione
N. CORSO:
91
TITOLO:
SERVE UN VILLAGGIO PER ALLEVARE UN BAMBINO
PROPOSTO DA:
3° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
L'educazione dei bambini e delle bambine all'interno della relazione con i
loro genitori.
Il corso è riservato al personale del 3° Circolo.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
105
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
mattine - pomeriggi
SEDE:
scuole dell'infanzia del 3° Circolo didattico
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
3° CIRCOLO DIDATTICO DI SCUOLA DELL'INFANZIA
Corso Libertà, 66
Bolzano
tel. 0471/411390, fax 0471/401828
e-mail: [email protected]
165
Scienze dell'educazione
N. CORSO:
92
TITOLO:
LA DIDATTICA INCLUSIVA
PROPOSTO DA:
ISTITUTO PLURICOMPRENSIVO BOLZANO - EUROPA 1
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
La proposta formativa si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi:
presentare quali sono i passi da fare, nel concreto, per realizzare una
didattica realmente inclusiva; comprendere come la didattica inclusiva possa
produrre, come valore aggiunto, una "liberazione" di risorse latenti nelle
persone (insegnanti e alunni) e nel gruppo classe; comprendere come le
tecnologie didattiche siano strumenti particolarmente efficaci per realizzare
esperienze di apprendimento significativo e per la gestione di pratiche
didattiche fortemente innovative in classe.
RIVOLTO AL PERSONALE DELLE SCUOLE DELL'INFANZIA.
DIRETTORE:
da definire
RELATORI:
Dario Ianes
Francesco Zambotti
DESTINATARI:
docenti della scuola dell'infanzia
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
7 e 11 settembre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 14.30 alle ore 17.30
SEDE:
Scuola primaria San F. Neri, Via Palermo, 87 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
ISTITUTO PLURICOMPRENSIVO BOLZANO - EUROPA 1
Via Palermo, 87
Bolzano
tel. 0471/912217, fax 0471/911616
e-mail: [email protected]scuola.alto-adige.it
166
SCIENZE SPERIMENTALI
(fisica, chimica, scienze naturali, biologia)
167
Scienze sperimentali
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
168
Scienze sperimentali
N. CORSO:
93
TITOLO:
LABORATORIO DI DIDATTICA DELLE SCIENZE - PER DOCENTI DI
SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio approfondirà temi scientifici di attualità e temi riguardanti la
didattica della disciplina. Il lavoro, in ricerca-azione, consentirà un
approfondito scambio di riflessioni con i relatori e tra i docenti partecipanti,
nonché la condivisione dei materiali prodotti.
Metodologia: presentazioni tecniche - attività laboratoriali per la produzione
di materiale didattico - condivisione dei materiali in piattaforma.
DIRETTORE:
Mauro Valer
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
settembre 2015 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri di 3 ore
SEDE:
diversi sedi, anche in siti naturali, da definire
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
169
Scienze sperimentali
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
170
Scienze sperimentali
N. CORSO:
94
TITOLO:
LABORATORIO DI FISICA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il laboratorio sarà un ambiente di ricerca, sviluppo e costruzione di materiali
didattici legati al laboratorio di fisica.
Il lavoro, in ricerca-azione, consentirà un approfondito scambio di riflessioni
con i relatori (docenti universitari) e tra i docenti partecipanti, nonché la
condivisione dei materiali prodotti.
Metodologia: presentazioni tecniche - attività laboratoriali per la produzione
di materiale didattico - condivisione dei materiali in piattaforma.
DIRETTORE:
Mauro Valer
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di II grado
TOTALE ORE:
15
PERIODO:
ottobre 2015 - aprile 2016
DESCRIZIONE ORARI:
5 incontri pomeridiani di 3 ore dalle ore 15.00 alle ore 18.00
SEDE:
Liceo scientifico "E. Torricelli", Via Rovigo, 42 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411305, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411305
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411368
171
Scienze sperimentali
DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
172
Scienze sperimentali
N. CORSO:
95
TITOLO:
ATTIVITÀ LABORATORIALI, PANORAMICA E NOVITÀ - FOCUS:
NEUROLOGIA
PROPOSTO DA:
EURAC JUNIOR - ACCADEMIA EUROPEA DI BOLZANO
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso è inserito nell'ambito delle Giornate delle scienze organizzate
presso l'Accademia Europea di Bolzano dall'Area Pedagogica del
Dipartimento Istruzione e Formazione in lingua italiana.
Focus della giornata è la Neurologia, verranno presentati progetti, attività di
ricerca in corso e temi di studio del Centro di Biomedicina EURAC. Si
parlerà di processi di apprendimento, di come il nostro cervello archivia le
informazioni e di come funziona la nostra memoria. Attraverso stazioni
interattive gli insegnanti potranno sperimentare in prima persona.
Il pomeriggio è rivolto a insegnanti di ogni ordine e grado, sarà presentato e
messo a disposizione il materiale didattico utilizzato in tutti i laboratori
sperimentali di ambito tecnico-scientifico (con novità ad esempio nel campo
delle energie rinnovabili e del fotovoltaico) ai quali le classi possono
partecipare gratuitamente, iscrivendosi fino ad esaurimento posti.
Il calendario degli appuntamenti disponibili per l'anno scolastico 2015/16
sarà disponibile sul sito http://junior.eurac.edu/ a partire da luglio 2015.
DIRETTORE:
Francesca Taponecco
RELATORI:
Esperto EURAC
Francesca Taponecco
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
3
PERIODO:
13 ottobre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 14.00 alle ore 17.00
SEDE:
EURAC, Viale Druso, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
EURAC JUNIOR - ACCADEMIA EUROPEA DI BOLZANO
Viale Druso, 1
Bolzano
tel. 0471/055026, fax 0471/055039
e-mail: [email protected]
173
Scienze sperimentali
N. CORSO:
96
TITOLO:
DIVULGAZIONE DELLA SCIENZA
PROPOSTO DA:
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Sei conferenze "sperimentali" su diversi temi scientifici. La partecipazione
alle diverse conferenze è libera e indipendente dalle altre. All'iscrizione
sarà fornito il calendario degli incontri.
DIRETTORE:
Giulia Rasola
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
9
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 20.00 alle ore 21.30
SEDE:
Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige, Via Bottai, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
Via Bottai, 1
Bolzano
tel. 0471/412964, fax 0471/412979
e-mail: [email protected]
174
Scienze sperimentali
N. CORSO:
97
TITOLO:
NATURALMENTE INTERESSANTE
PROPOSTO DA:
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Presentazione dell'attività didattica del Museo di Scienze Naturali. Linee
pedagogiche e obiettivi dell'offerta rivolta alle scuole, modalità di
partecipazione, percorsi personalizzati, attività in L2 e L3, iniziative per le
scuole.
DIRETTORE:
Giulia Rasola
RELATORI:
Giulia Rasola
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
2
PERIODO:
a scelta 22 settembre 2015 oppure 02 ottobre 2015
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 16.00 alle ore 18.00
SEDE:
Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige, Via Bottai, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
Via Bottai, 1
Bolzano
tel. 0471/412964, fax 0471/412972
e-mail: [email protected]
175
Scienze sperimentali
N. CORSO:
98
TITOLO:
ANIMALI VELENOSI
PROPOSTO DA:
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Presentazione della nuova mostra temporanea del Museo di Scienze
Naturali su serpenti e altri animali velenosi. Illustrazione dell'attività didattica
e delle modalità di visita.
DIRETTORE:
Giulia Rasola
RELATORI:
da definire
DESTINATARI:
docenti delle scuole di ogni ordine e grado
TOTALE ORE:
2
PERIODO:
a scelta il 28 gennaio 2016 oppure il 2 febbraio 2016
DESCRIZIONE ORARI:
dalle ore 16.00 alle ore 17.30
SEDE:
Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige, Via Bottai, 1 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
MUSEO DI SCIENZE NATURALI DELL'ALTO ADIGE
Via Bottai, 1
Bolzano
tel. 0471/412964, fax 0471/412979
e-mail: [email protected]
176
ALTRO...
177
Altro...
DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA,
SECONDARIA DI I E II GRADO
178
Altro...
N. CORSO:
99
TITOLO:
LA BIBLIOTECA SPIEGATA AGLI INSEGNANTI
PROPOSTO DA:
RIP. 15 CULTURA ITALIANA - UFFICIO EDUCAZIONE PERMANENTE,
BIBLIOTECHE E AUDIOVISIVI
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Che ruolo svolge, o dovrebbe svolgere, la biblioteca nel lavoro dei docenti?
Spesso il contributo della biblioteca è sottovalutato dagli insegnanti;
analogamente, spesso il mondo bibliotecario ha difficoltà a dialogare con la
scuola, a rappresentarsi come risorsa nevralgica per la didattica.
Il libro, dal quale l’autrice partirà, (Carla Ida Salviati è direttore de “La Vita
Scolastica”, “Sesamo didattica interculturale”, “Scuola dell’infanzia” e le
collaterali riviste online per Giunti Scuola) intende offrire uno strumento
agile rivolto tanto alla scuola quanto alle biblioteche per "scoprirsi"
reciprocamente.
Si ritiene opportuno ripartire da un’iniziativa di ampio respiro nel tentativo di
coinvolgere molti insegnanti giovani. La prospettiva è quella di organizzare
per il ciclo di formazione successivo un nuovo corso per direttori di
biblioteca, essendo passati diversi anni dal corso più recente.
DIRETTORE:
Dario Cocciardi
RELATORI:
Carla Ida Salviati
DESTINATARI:
docenti della scuola primaria, secondaria di I e II grado
TOTALE ORE:
6
PERIODO:
settembre 2015 - agosto 2016
DESCRIZIONE ORARI:
pomeriggio
SEDE:
Centro Trevi, Via Capuccini, 28 - Bolzano
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
RIP. 15 CULTURA ITALIANA - UFFICIO EDUCAZIONE PERMANENTE,
BIBLIOTECHE E AUDIOVISIVI
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411244, fax 0471/411259
e-mail: [email protected]
179
Altro...
DOCENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO
180
Altro...
N. CORSO:
100
TITOLO:
COSTRUIRE L'ORIENTAMENTO: DOCENTI ORIENTATORI NELLA
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO E BIENNIO II GRADO
PROPOSTO DA:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
FINALITÀ E
DESCRIZIONE DEL
CORSO:
Il corso promuove la formazione di una cultura dell'orientamento nei docenti
di scuola secondaria di I grado, dal momento dell'accoglienza dalla scuola
primaria a quello di affiancamento nella scelta del prosieguo della propria
esperienza scolastica: si rivolge anche ai docenti del primo biennio del II
ciclo, per fornire strumenti efficaci nel sostenere l'auto-orientamento delle
ragazze/ragazzi, anche nei momenti di accoglienza dalla secondaria di I
grado.
DIRETTORE:
Andrea Felis
RELATORI:
Andrea Felis
Renzo Roncat
Relatori IRE, Rip. 40 e F.P.
altri da definire
DESTINATARI:
docenti della scuola secondaria di I grado e biennio II grado e referenti per
l’orientamento
TOTALE ORE:
4 moduli e possibili incontri con autori per ca. 30 ore totali
PERIODO:
settembre 2015 - giugno 2016
DESCRIZIONE ORARI:
da definire
SEDE:
varie a seconda del modulo e biblioteca della F.P.
ISCRIZIONI E
INFORMAZIONI
PRESSO:
DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE ITALIANA
Via del Ronco, 2
Bolzano
tel. 0471/411339, fax 0471/411439
e-mail: INFO: [email protected] 0471/411339
ISCRIZIONI: [email protected] 0471/411475
181
182
MODULO DI ISCRIZIONE
La presente iscrizione è vincolante.
L’eventuale disdetta deve essere comunicata per iscritto utilizzando il relativo modulo
Spett.le
Indicare l’ente proponente
(inserire cortesemente dati leggibili)
Nome e Cognome_____________________________________________________________
Luogo e data di nascita_________________________________________________________
domiciliata/o a_____________________in via____________________________________cap.
telefono _________________________________e-mail______________________________
docente di ______________________________classe di concorso _____________________
sede di servizio- Istituto: _______________________________________________________
Comunico la mia iscrizione alla seguente iniziativa – ricompresa nel Piano di Formazione
2015/2016:
□ Corso di aggiornamento -
n. ……..
dal titolo:
________________________________________________________________________
□ Laboratorio disciplinare – n. ………
dal titolo:
_______________________________________________________________________________
e mi impegno a frequentarlo.
IL/LA RICHIEDENTE
_____________________
IL/LA DIRIGENTE SCOLASTICO/A
_______________________________
Data……………………………………
N.B.: Numero minimo di partecipanti 10. In caso di un numero inferiore di partecipanti il corso non sarà
attivato o sarà sospeso, se già avviato.
Informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003)
La informiamo che titolare dei dati contenuti nel presente modulo è la Provincia Autonoma di Bolzano. I dati forniti verranno trattati dall’Amministrazione
provinciale anche in forma elettronica, per le finalità connesse all’aggiornamento professionale del personale scolastico. Responsabile del trattamento è
il Direttore del Dipartimento Istruzione e Formazione italiana. Il conferimento dei dati è obbligatorio per lo svolgimento dei compiti amministrativi
richiesti. In caso di rifiuto di conferimento dei dati richiesti non si potrà dare seguito alle richieste avanzate ed alle istanze inoltrate. In base agli articoli
7-10 del D.Lgs. 196/2003 il/la interessato/a può richiedere l’accesso ai propri dati, l’estrapolazione ed informazioni su di essi e può, ricorrendone gli
estremi di legge, richiederne l’aggiornamento,
183
MODULO DI DISDETTA
inserire denominazione e indirizzo dell’Ente proponente e inoltrare a quest’ultimo il presente modulo
Spett.le _______________________
______________________________
______________________________
Nome_________________________________________Cognome___________________________
Luogo e data di nascita______________________________________________________________
domiciliata/o a__________________________in via______________________________cap.______
telefono ________________________________e-mail____________________________________
docente di _________________________________classe di concorso ______________________
sede di servizio___________________________________________
Comunico che non potrò partecipare al corso/laboratorio dal titolo
_____________________________________________________________________________
n. del corso/laboratorio _____________(indicato nell’opuscolo del Piano di Formazione)
per la seguente motivazione
______________________________________________________________________________
Data/periodo di realizzazione del corso________________________________________
IL/LA RICHIEDENTE
IL/LA DIRIGENTE SCOLASTICO/A
____________________________
___________________________
Data____________________________
Informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003)
La informiamo che titolare dei dati contenuti nel presente modulo è la Provincia Autonoma di Bolzano. I dati forniti verranno trattati dall’Amministrazione
provinciale anche in forma elettronica, per le finalità connesse all’aggiornamento professionale del personale scolastico. Responsabile del trattamento è il
Direttore del Dipartimento Istruzione e formazione italiana. Il conferimento dei dati è obbligatorio per lo svolgimento dei compiti amministrativi richiesti. In caso di
rifiuto di conferimento dei dati richiesti non si potrà dare seguito alle richieste avanzate ed alle istanze inoltrate. In base agli articoli 7-10 del D.Lgs. 196/2003 il/la
richiedente può richiedere l’accesso ai propri dati, l’estrapolazione ed informazioni su di essi e può, ricorrendone gli estremi di legge, richiederne
l’aggiornamento, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco.
184
Questionario di gradimento
Titolo dell’iniziativa:
_______________________________________________________________________________________
Luogo _________________________________ data ____________________________________________
Il seguente questionario ha lo scopo di verificare l’andamento dell’evento da Lei frequentato. La preghiamo di compilarlo per
esporci la Sua personale opinione e per fornirci utili informazioni allo scopo di verificare e migliorare il nostro servizio. Le
assicuriamo che tutti i dati da Lei forniti serviranno solo a scopo statistico e resteranno completamente riservati.
Prego metta una X su un valore da 0 a 4 per indicare un livello:
dove 0 rappresenta la valutazione negativa, 1 il valore minimo di gradimento e 4 il valore massimo di gradimento:
0
1
2
4
3
1. Come valuta i seguenti aspetti di questa iniziativa?
1. Contenuti trattati
0
1
2
3
4
2. Efficacia degli interventi
0
1
2
3
4
3. Interazione con i relatori
0
1
2
3
4
4. Clima di lavoro
0
1
2
3
4
5. Grado di spendibilità in classe
0
1
2
3
4
6. Utilità per la pratica professionale
0
1
2
3
4
7. Efficacia della metodologia adottata
0
1
2
3
4
8. Materiali distribuiti (o messi a disposizione nei siti)
0
1
2
3
4
9. Organizzazione (accoglienza, strutture,…)
0
1
2
3
4
10. Scansione temporale e durata
0
1
2
3
4
11. Periodo di svolgimento (calendarizzazione)
0
1
2
3
4
2. Qual è il Suo giudizio complessivo sull’iniziativa?
0
1
2
3
4
Ha individuato elementi innovativi nel percorso?
SÌ
NO
Se sì, quali _________________________________________________________________
Ha suggerimenti, desidera approfondire alcuni argomenti o vuole chiarire alcuni dei giudizi espressi?
_________________________________________________________________________
La ringraziamo per la gentile collaborazione
185
186

Documenti analoghi