e - OPAC

Commenti

Transcript

e - OPAC
lit•-••••"
bowIlfl•M•1~11,11.de■i.e
Pisa, Domenica 26 Febbraio 1905
igaido
o
Tose
;parazione
o di Ferro
;ressiva.
disfacente
,....,
.i.•„,. _ . . . :.,.,
. e
.
. ,,._.: ,
,.,
,.,
Chilico
„.
,.:
i
un siesneatee lire 3. Per abbonarsi
basta mandare una cartolina vaglia all'amministrazione del Ponte di Pisa.
PURIIR2.11C11T4 : per avviai riclaInz in prima pagina lire 3 ; in (seconda lire 1,50;
in terza lire 1,00; in quarta lire 0,50 per ogni lineao spazio di linea (Pag. ant.)
Per avvisi finanziari, industriali, oommeroiali; per inserzioni; per neorologie,
por réclame in cronaoa, diffide, oomuniciati, ecc. eco.; prezzi da contrattarsi.
ARDIONAINIENTI :per un anno lire re:per
Calci di !Redazione
e ruminhatriazione: Piazza dei Cavalieri, num. 6. Pisa.
(Conto corrente con la Posta).
Diuretjc
,
ha rocciit
ate bene
la I otfa
Si assicura che sarà provveduto quanto prima alla nomina del Ministro delle Poste per togliere all'on. Tedeaco
terita di quel dicastero, in modo che egli possa dedicarsi interamente alla soluzione della questione forrov iaria.
Tutti i nomi messi in giro finora a questo riguardo non
hanno però serio fondamento.
E il meglio quotato rimane sempre l' on.
Martedì. il Governo presentò alla Camera i progetti farroviarf, dei quali si è già scritto e discusso tanto che nel
paese ormai ai è formato un conveniente giudizio.
3 sempre
Il progetto ai occupa - e ciò è ragione ora di dibattito
ura.coioli.
più vivo - dei rapporti del (governo col personale. Il divieto
di sciopero, correlativo e correttivo necessario dei diritti del
dirigersi
personale, fa parte es-tenziale di tutto il progetto che proia Cavaimette oltre la partecipazione agli utili, miche miglioramenti
speciali
' ai ferrovieri in parte immedi°,11, in parte a scadenza
a più o meno lunga, dei quali non si è detta la portata finnmesele
sieda, ma che certo ammonteranno a parecchi milioni.
•
'ORE
Ma insorge una darnanda: i ferrovieri saranno contenti o
ribellerauno ? Questa è l'incognita. L'attenzione del pubbile° che ha già accettato come buono l'esercizio di Stato
rivolge a cotiaiderare la sorte che sarà riserbata alle disi
Pisa)I.
sposizioni che conceruono il persona:e ed il divieto di scioOnorifi pero. E' in giuoco ora una questione gravissima di politica
Espor .interna e finanziaria.
sigendo
a e le eti-
-
—
-
LA VITTORIA
Si pubblica la Domenica1
,•■•■•
naconti, fra compromessi, fra soggezioni e
schiavitù di ogni genere, sa, quando vuole,
ritrovare la sua via diritta e riacquistare
il suo posto di città libera e sana.
Lasciamo gli impenitenti avversari agli
sfoghi estremi. Essi parlano di aiuto di preti
oggi e tacquero, poi preti, il 6 novembre; essi
condannano immaginarie ingerenze della
Prefettura e del Governo, e non aprirono
bocca nel periodo delle elezioni generali ;
essi affermano ancora la supremazia del
loru partito dopo avere fatto appello a tutte
le forze varie ed oppositrici, ai radicali, ai
socialisti e perfino ai monarchici che hanno
infastidito con premure, con promesse e con
biglietti, che rappresentano uell' epistolario
elettorale non la compera fantastica di sette
od otto miserabili voti ma la dedizione, l' ossequio e la genuflessione ai più caldi fautori
del governo monarchico.
Noi non facciamo del vincitore il Nume;
e se gridiamo evviva al prof. Queirolo nell' entusiasmo e nel giubbilo della vittoria,
facciamo evviva, oltre che all uomo illustre
ed intemerato, anche alla bandiera che è
stata vindice questa volta di tutte le contumelie che furono date in- pasto al popolo,
di tutte le meschinità di cui è stato testimone il nostro paese: contunielie e meschinità che sono ricadute sulla testa dei nostri
nemici.
Noi abbiamo lottato in nome del partito
monarchico liberale ed abbiamo vinto. Gli
avversari pensino da ora ad essere, più sereni, più tolleranti e piu giusti. E li faccia
sereni e più giusti la tranquillità nostra
che non si commuove ai loro improperi, che
non soffre violazioni o prepotenze; e che se
può sembrare longanime e paziente dinanzi
al tradimenti), all ignavia e al disprezzo,
non ha da impaurirsi nè da sottomettersi
mai per schiamazzi o per minaccie.
)
_
Noi dobbiamo rallegrarci della vittoria
politica di domenica, non come (li un fatto
PISA. inaspettato, ma cony -! di una naturale reintegrazione dei nostri diritti politici dinanzi
a tutto il collegio.
ielli —
Perciò mai abbiamo potuto riconoscere
i tutte
come repubblicana Pisa; nè quando per treicuriscento voti rimaneva soccombente l' on. Morelli -Gualtierotti , nostro amico illustre e
compagno di tante lotte e di tante rivendicazioni, tutte compiute in nome della sincerità, dei propositi e della libertà dei principi;
nè quando al palazzo Gambacorti prendeva
dotnicilio tenace un partito, che barcametzzini
nandosi fra l' apparenza e la sostanza, inuItoffe
tilmente dava aspetto di repubblicano a tutto
mpleti
ciò che invece era emanazione di nuove e
piu temibili consorterie.
NOLO
Perciò la vittoria del partito monarchico
liberale - e non può essere di altri perché
••
la tradizione del collegio è questa, e mal si
offusca o colle arti degli avversari o colle Un radicale che si dimette - E gli altri? - Anche
malizie di certi buoni amici - ci riempie
Napodano - Gli irremovibili.
l' animo di gioia; e ribadisce col suo inapIl prof. Vittorio Boccara ei é dimesso, fin dal 10
pellabile ed inoppugnabile responso delle febbraio, dall' ufficio di consigliere comunale. Egli ha
cHI
urne il Significato di una coscienza monar- obbedito cosi all'impegno del partito per il quale i
rn O
chica, eminentemente, so vrabbondantemente radicali non debbono più avere contatto coi repub?lie piimonarchica, in tutte le solenni dimostrazioni blicani. had ha fatto benissimo.
+ Ma gli altri radicali che cosa fanno? Generati
Superadel nostro paese.
nell'equivoco,
senza programma, e senza dignità poIntoyne
Gli avversari sono dispensati, adunque, litica, od hanno
fatto gruppo da sè, il gruppo della
assorda
ogni
ulteriore
critica
delle
cose
degli
e
resistenza, il gruppo dell' edera abbarbicata ai muri
cambio
uomini.
di palazzo municipale, ridendo onestamente sul muso
ir qualIl competitore dell' onor. Morelli potè can- ai duci che li hanno portati all'onore dell'ufficio pubtare vittoria nel 1900 non per le energie blico; oppure hanno dichiarato, colte parole e cogli
superiori del partito repubblica,no, ma sol- scritti, di adempiere al nuovo obbligo del partito,
tanto per le acquiescenze di un fortissimo tua restano ancora amici ai repubblicani in palazzo
ed in politica ed avversi ai repabblicani colle forgruppo di elettori monarchici.
Così, come nelle elezioni amministrative, mule e cogli ordini del giorno. Brutta, troppo brutta
divenute aria' esse politiche per il genialis- commedia!
44 Ci informano che anche il Prof. Napodano absimo vezzo dei nostri oppositori, potè decan- bia in seguito agli ultimi risultati elettorali dato le
tarsi ed imporsi il simulacro repubblicano dimissioni da consigliere. Egli è stato fino
tubercoalle attonite genti schiamazzanti per le piazze momento uno dei più devoti e dei più sottomessi alla
annualina Cok
e nei comizi; ed unicamente perciò ci fu da autorità repubblicana: un credente, un fedelone in
e signor
un lato molto compiacimento di monarchici, tutte le regole.
applica
+ Mentre la città sta aspettando il bel gesto: le
e dall' altro ingenuo, soverchiamente ingenuo
o.
dimissioni cioè del Consiglio Comunale, e specialmente
condiscendimento
di
radicali
e
di
socialisti
stene degli assessori che sono stati attivisColla elezione di Domenica è infranto tutto del Sindaco
propagandisti e propugnatori della candidatura
il monopolio popolare e repubblicano. I par- simi
repubblicana, il Consiglio Comunale invece si appabevoio
titi da ora innanzi son chiamati a lottare recchia a tener seduta.
colle loro bandiere spiegate; l' equivoco è
Le dimissioni del Consiglio, imposte dall'insuccesso
dissipato; il fantasma rosso, che dal palazzo elettorale che ha colpito per entro al suo seno cosi
Gainbacorti sfolgorava in certi giorni di fecondo di impieghi e di impiegati la tiranneggiante
e 1d9 4.
baldoria ed in certi altri impallidiva per autorità comunale, avrebbero dovuto significare dirimAcqua
l' intervento di grandi e piccoli messi a San petto al paese l'ossequio a quella correttezza politica
I della
Rossore, è stato esso pure coperto di grama- che è virtù dei partiti sani ed educati; e già di questa
dettero a tempo opportuno prova bellisglie ; e la coscienza del paese si è riaffer- correttezza
'appasima i monarchici.
i le sue
mata coerente, concorde, vincitrice su tutte
I consiglieri di palazzo Gainbacorti rimangono anJliveto
le aberrazioni e su tutte le violenze.
cora : essi sono addirittura irremovibili !
enefici
Si anche vincitrice sulle violenze, perchè
Ma credono, proprio sul serio, di rappresentare anroli del
gli avversari negli uffici, negli interesssi, in cora qualche cosa?
macare
.•
tutti i palpiti della vita del nostro povero 11•191•°"
miei-e,
paese avevano iniettato il veleno di una
sopraffazione, di una coercizione che era di.ie co(SEZIONE DI PISA).
zione..venuta una sfida quotidiana alle coscienze
tranquille, un tormento diuturno per tutti
.0.
C.). Nei giorni 20, 21, 22 aprile prossimo ven(a.
gli amici, per tutti i fautori sinceri della turo si terrà in Roma il primo congresso nazionale
giustizia e della libertà.
tra gli studenti delle scuole secondarie italiane. Per
Si hanno da fare sofisticherie e divaga- schiarimenti rivolgersi al Consiglio della Sezione
zioni fin che se ne vogliono ; ma il signifi- Pisana, che ha aede in Via della Sapienza, num. 4.
-÷ Mercoledì 22 ultimo scorso dinanzi ad un colto
cato proponderante, integro, eloquente della
nostro simpatico amico Giulio
battaglia di Domenica si è questo: che Pisa e numeroso uditorio ilfilosofia,
inaugurò un corso di
Paiotti, studente in
è città monarchica, anche a malgrado delle conferenze
che per lodevole iniziativa della F. W. S. S.
ultime reclute chiamate dagli uffici muni- (S-zione di Pisa) saranno tenute nella sede in Via
cipali a rinvigorire l' esercito repubblicano ; della Sapienza, parlando di Massimo G-Qrki. Dopo
e che essa, afflitta per le irrequietudini di brevi parole di presentazione del presidente Dino
tutto il suo organismo palpitante fra tor- Borri, l'oratore, tracciato e rilevato lo scopo nobile
—
-
Pi
GIORNALE POLITICO AMMINISTRATIVO DELLA CITTÀ E PROVINCIA.
!NO
_ PESA.
e Comp.
Num. 9,
4•111■••,..
'erro facil-
tue da radiano sto:a ed i caí
_
-
Gambacorti
PEDI
datara,
-
Federdziou Naziollale Scuole Secoadario
ed elevato della Federazione sorta anche qui in Pisa,
illustrò brillantemente la figura sventurata dell' infelice autore di Waniache, che vittima del pavido autocrate, langue nelle carceri della Santa Russia„mentre
tutto il mondo intellettuale e civile ne invoca la liberazione, e ne tesse con efficacia, la vita di miseria e
di stenti tra le quotidiane ristrettezze dell' agitata
esistenza, e l'ampiezza dei suoi sublimi ideali. L' oratore, interrotto spesso da applausi, al termine della
bella conferenza, che si dice e ci auguriamo sarà pubblicata per iutiero in opuscolo, tu vivamente compiimontato dai presenti.
44- Mercoledì 1 marzo prossimo venturo, nei locali
della Federazione, lo studente Eugenio Anzilotti terrà
una interessantissima couferenza sul tema: « Pisa
nell' arte ».
Per la Lucca-Modena
Una riunione a Pisa.
Nei giorni primi del mese di marzo, si aduneranno
nel nostro palazzo provinciale i rappresentanti delle
deputazioni provinciali di Pisa, di Livorno e di Lucca,
allo scopo di concretare un'azione concorde da spiegarsi innanzi al Governo per la pronta costruzione
della linea ferroviaria Lucca-Modena.
S 3E3 C)-••11TA.71"
,
Le iscrizioni all'« Alfea ».
Per la riunione di apertura del 5 Marzo, dell' Alfea,
oltre quelle del PREMIO PISA, si sono avute le seguenti
iscrizioni
PREMIO DEL JOCKEY CLUB — Onorio, Wallaga„ Verrocchia, Fanfan, Attila, Flavia, Ippalca, Militza.
PREMIO DEL MUNICIPIO — Tisane, !Cilia, Hige life,
Atlante, Barbillone, Gharter, Peveril, Roma, Asturia,
Kitten, Pietro, La Colique.
PREMIO DELLA PISTA — Jago (5000), Durduru (5000),
Celino (7000),Vi sigoto, Latino (3000), Esquilino (5000),
Logistilla (5000), Orfano (5000), Flavia (5000).
PREMIO DELLA STERPAIA — Celio, Kirindi, Menthe,
Parkend, Flavia, Spot, Daniel.
Fu dichiarato forfeit nel PREMIO PISA per i cavalli:
Berlina, Ingegna, Koverdar, DUrdura, Artetnia, Alessandra.
Trahmers e fattitene - L'allettamento II premio del Commercio.
Sono arrivati in Barbaricina due trainers, Watkins
e D. Reiff. Il trainer Watkins ha scritturato il fantino
Emery per conto del Principe Doria ed il trainer
Reiff il tantino Spencer per montare i cavalli di
Sir Rholand.
— Per la prossima riunione del mese di Marzo le
scuderie che hanno fatto maggiore lavoro di allenamento sono quelle del traiuer Jhon Rook e del
signor Tesio.
— Per il premio del Commercio, che si correrà a
Milano, sono state accertate 43 iscrizioni.
Fra i 25 proprietari vi sono due austriaci e sette
francesi.
Miscollallod Dina d'uto Odi storld
lom
Una lettera di Raffaello aolleiotti.
E senza data, ma certamente autografa, e si conserva nell'Archivio Capitolare pisano con altre carte
manoscritte dell' illustre canonico. Questa lettera ci
conferma il concetto che gli eruditi ai son fatti del
Roucioni storico; concetto di accuratissimo, preciso,
scrupoloso per quanto gli* lo permettevano i tempi,
e più ancora. Vediamo infatti il nostro arciprete rivolgersi nella sua lettera, la quale ha forma di pro-memoria, a un certo sig. Poggio, forse appartenente alla
pisana famiglia Dal Poggio, che disponevasi ad andare In Ispagna, e lo prega, di riscontrare co' suoi
occhi notizie da lui attinte a varie fonti. Di queste
notizie alcune riguardano la famosa crociata balearica,
altre le relazioni commerciali fra Pisa e Spagna e
probabilmente anche le antiche spedizioni della Repubblica contro i Saraceni.
E i ecco la lettera che, salvo qualche minuzia, riporto diplomaticamente
« Ricordi per il sig. Poggio in lspagna.
« V. S. se va in Marsilia mi favorirà di transferirsi fino alla chiesa di Santo Vittorio, che è un poco
fuori della città, nella quale sono sepelliti tutti quelli,
che morirno alla impresa di Maiorica, e di Minorica,
e cavarmi l' epitaffio, e le arme, se ve ne sono in
detta chiesa;
Intendere se nella città di Girunda vi sia una
chiesa edificata dalli Pisani, per la allegrezza della
vittoria di Maiorica, e di Minorica, e vedere se in
quella vi sono arme, o sepolture, e cavarle tutte con
diligenza;
V. S. anderà in Barzellona, et nella facciata della
chiesa di S. Andrea vi vederli cinque, o sei Arme
Pisane, e le caverà, se vi sono li nomi li scrivi, e
così se nella chiesa alcune sepolture; s'intenda chi
ha edificato detta chiesa, che qui si tiene haverla
fatta i Pisani, e se V. S. non vedesse le armi in S.
Andrea, domandi in che chiesa sono, perche io posso
prendere errore nel nome, in altro no che le armi
certamente vi hanno da essere ;
« Intendere se in Maliga vi sono due Anfiteatri
fatti dalli Pisani, nelle loro vittorie, e perche, e do-
mandarne à qualcuno di quella città; poiche lei non
VI va ;
a In Cartagena Sr. S. vi troverà una chiesa edificata dalli Pisani, vedere se vi sono armi, o sepolture,
o lettere, e cavarmi il tutto;
« Iii Saragozza nella facciata della chiesa maggiore
vi hanno da essere due tavole di pietra, nelle quali
sono scritti cingila nomi di geutilhuoinini Pisani, che
liberarono quella città; V. S. cavi tutte le lettere,
che vi sono scritte, che contano quella liberatine,
et quella guerra; o se vi sono arnie, lettere, o sepolturo cavile tutte e le faccia dipingere;
Et in somma vegga V. 5. di farmi havere qualche memoria di Pisa e ne domandi per i luoghi dove
passa; che io ne terrò obbligo à V. 5. grandissimo,
e torni sano, salvo, e viva allegramente.
a D. V. S.
Mimo RAPP. ° RONCIONI.
Quanto alle tombe pisane nella chiesa di 8. Vittorio in Marsilia par che la visita del sig. Poggio
8/e
avesse esito felice, poi che nelle Storie il Roncioni
assicura che anche al suo tempo quelle tombe esistevano e portavano stemmi e nomi pisani; e della
città di Gironda lo stesso Roncioni ci dice che faceva parte della contea di Barcellona, in Catalogna,
signoreggiata dal cont-i Raimondo che seguì i Pisani
alle Baleari. Per gli altri ricordi occorrerebbe sfogliare pazientemente le storie roncioniane - ch'è a
deplorare manchino d' un' indice analitico, tanto necessario in simili opere - e ciò potrà fare chiunque ne
avrà desiderio e bisogno. R. VEL(GADORO.
671a eVapienga
•• 4
L'aiuto alla cattedra di Agronomia - Altre
nomine.
+ II nobile signor dott. Don Emanuele dei Principi Corsini, con decreto del Ministro della P. 1., è
stato nominato aiuto alla cattedra di Agraria del
chiarissimo prof. Caruso presso la R. Scuola di Agricoltura. Al dott. Corsini, giovane intelligente e studioso, mandiamo rallegramenti ed auguri affettuosamente.
-44 Il dott. Francesco di Colo è nominato 2.° Dissettore nell'Istituto Anatomico.
Il dott. Siro Medici è nominato assistente alla cattedra di Geometria proiettiva e descrittiva.
,
TESTE e TASTI
Dal carnet della moda.
I fazzoletti.
Questi brevi quadratini di tela, sono sovente veri
capolavori di ricchezza di buon gusto.
Essi non si usano grandi, ed è ben naturale, giacchè
le sarte non accordano alle signore il lusso di tasche
comode. Hanno però una giusta dimensione, non essendo esageratamente piccini come negli anni passati.
I preferiti sono bianchi, completamente bianchi, con
l'orlo à jour non molto alto.
Le signore eleganti si permettono l'originalità di
averne con ramoscelli di orchidee, che ornano gli
angoli; ma com'è naturale, essi devono esser ricamati a colori assai fini, e non debbono mai assere
messi in bucato.
Graziosi, per giovanette e giovani signore, riescono
i fazzoletti bianchi con il piccolo orlo riportato, in
batista rosea, celeste o mauve.
L' ultima novità nel genere di cifre è il piccolo
scudo con il nome scritto intieramente per traverso,
se si ha la fortuna di possederlo breve, o con le iniziali intrecciate assai piccine.
Esse si ricamano tinta su tinta, sopra un disco di
stoffa imitante un bollo di ceralacca
Si applica la stoffa tagliata circolarmente, e per
darle il rilievo vi si eseguisce attorno un festone piú
piccino da un lato, e piú alto da quello simulante
l' ombra. Alcuni punti qua e là danno l'idea della
pressione del timbro.
Per i piccoli fazzoletti da portarsi nel portafogli
o nella borsetta del manicotto, primeggiano sempre
i merletti, sieno essi sottile trama lavorata all'ago,
o intreccio sottile dovuti ai rapidi fuselli.
>-‹
Un abito da carnevale.
Costume alla Sautns.
Gonna corta, rotonda, in pannino bianco Frak in
panno nero, attillatissimo come un corpo d'amazzone,
chiuso nel mezzo da grandi bottoni d' oro; spalline
e cordoniera d' oro. Alti stivali neri, verniciati. Cappello nero alli ammiraglia; guanti alla moschettiera.
Acconciature.
9--cC
L' adornamento del capo, nelle grandi serate e a
teatro, assume importanza sempre crescente. Ridotto
a nulla, fino a pochissimi anni fa, è risorto gradatamente fino a richiamare in voga i mazzi di piume
li marabù di non ti-cippo recente memoria.
Qnest' anno l' innovazione consiste nell'adattare attorno al nodo dei capelli un braccialetto di brillanti,
di perle di altre pietre preziose, perchè, in questo
momento, la moda limita molto l' uso di questi gioielli
al loro posto naturale.
E perchè generalmente essi sono troppo stretti
per la nuova destinazione, si lasciano aperti, trattenuti dalla solita catenina di sicurezza, e si nasconde
-
\
il
1r
w
i (J
V)JRY(1 Lb) Y
=--- --------
-
il vano appunto col gruppo di piume, preferibilmente
cosparse di polvere brillantata. A queste possono
sostituirsi, con bello effetto, i fiori, graziosissimi rami
di clematiti di garza iridata che sembrano riflettere
tutti i colori dell'iride, ghirlandine pieghevoli di bottoni di rosa e foglie argentate o di margherite, e
perino qualche grappolo d'uva, con le foglie, assicurato da una fibbia di giaietto. Per le occasioni
minori, o per le persone che meno airtano mettersi
in vista, sono indicatissimi i nodi di velluto nero,
azzurro o ciliecia coi capi e il centro ornati di grossi
brillanti imitazione.
Q uella che, per quest'anno, resta assolutamente
esclusa, è la testa senza cappello o acconciatura.
Al Circolo degli Impiegati Civili.
L'ultimo concerto della stagione che ebbe luogo
sabato 18 richiamò un pubblico ancor più numeroso
del consueto sebbene un po 1 impaziente allo svolgimento del programma musicale che fu eseguito alla
g
perfezione dal Circolo Mandolinistico G. Verdi , diretto dal M.° Armando Mallo ggi.
La signorina Anniva Cànepa ed il sig. Lamberto
Bergamini deliziarono I' uditorio con delle bellissime
romanze.
Dopo il concerto, si fecero i soliti quattro salti.
Ancora.
Al Circolo degli Impiegati Civili, dove i trattenimenti per il ballo riescono sempre così animati e
briosi, sarà data una festa da ballo la sera di Martedì 7 Marzo.
Anche questa è attesa, è desiderata, è accarezzata
come una delle più liete solennità carnevalesche.
In casa De Gaidenas.
Lunedì sera convegno brillantissimo. Segno della
bella schiera: la marchesa Beuzoni, la baronessa Fassini-Cainossi, la signora De Nobili, la signora Lopez,
la baronessa Ostini-Ciampolini, la signora Corcos, la
contessina Dal Borgo-Netoliski, la signorina Geteschi,
le sìgnorine De Nobili, e poi ufficiali e giovani della
haute, tanti, tanti, da non contarsi più.
La cortese contessa De Cardenas e la sua cugina
nobil signorina Galeotti accolsero gli invitati con
squisita amabilità.
Domani sera, la contessa aprirà le sue sale ad una
festa da ballo che riuscirà deliziosamente attraente
e briosa.
)
In casa Nissim.
Elegantissimo ed imponente convegno quello di
Mercoledì sera, a cui intervenne anche il deputato
di Pisa, l'on. prof. G. B. Queirolo acclamato al suo
ingresso nelle sfolgoranti sale e poi festeggiato dagli
amici con grande cortesia; la coitesìa dell'amicizia
e del compiacimento.
Al convegno, che fu più numeroso e più giocondo
dei precedenti, intervenne tutta la elìte.
La signora MaryRosselli-Nissim, lieta di tanta magnificenza che al suo the danzante avevano dato le
bellissime signore, il bouquet fragrante delle signorine,
ed i cavalieri di ogni ordine, della scienza, dell'arte,
della milizia e del commercio, coadiuvata dal consorte signor cav. Cesare Nissitn e dal figlio Mario,
fece signorilmente gli onori di casa.
Ecco gli ospiti: donna Elena Queiiolo, la contessa
generalessa Boni, la contessa Ftanceschi-Bicchieiai,
la contessa Cioia di Monzone, la marchesa Beuzoai,
la baronessa Fassini-Camossi, la signora Arianna Orsini-Baroni, la contessa Emma Peverada-Rosselmini,
la signora Maria Giuli, la signora Maria Appolloni,
la signora Nobili, la signora Manzi-Fè, la signora
Paoli, la contessa Pozzo di Borgo, le signore Manzoli,
Maggesi, Serafini, Schifì, Gabba, Pacini, Carmi, Tabet,
Frauceschi, la signora Rook-Bracci, la signora Maggi,
la signora Di Vestea, la signora Feroci, la signora
Arcangeli, la signora Studiati, le signore Fedi, Marcacci, Papaielli, la signora Lopez, la signora Gagliardi,
le signore Traxfer, Rossetti, Gioli, Piras-Lecca, Marchini, Bifulco, Secco, Strumia, Iaia; le signorine Fischmann , contessina Franceschi - Bicchieiai, Gabba,
Bali, Pacces, Galeotti, Caselli, Appolloni, Gheiardi,
Fedi, Gioli, Piras-Lecca, signorina Pavia di Livorno
reduce dai successi ottenuti alla serata del Teatro
Rossini, signorina Nathan di Firenze, Nobili, Mai-cacci,
Tabet, Maggesi, Maggi, Dodeio-Queirolo ; il senatore
Gabba, il comm. Scarabelli, il comm. avv. Gambini, il
comm. colonnello Manzoli, il maestro Alta!, i professori Romiti, Maggi, Cassanello, D'Achiardi, Lessona,
Serafini, Schiff, il cav. uff. Gioli, Giuseppe Pardo-Roques, l'avv. Segrè, l'avv. Casini, il rettore prof. Supino,
dott. Traxler, conim. Capocci, conte Teodoro MRsiani,
il cav. Feroci, i colonnelli Secco, Negri, Bartalini,
Stiumia, i maggiori Suaiez, Bonoino, i capitani Fisauli,
Fassini, PapaielIi, Maggesi. Malvani, i tenenti Goiran,
Fusco, Gallina, Tomwasini, Pezzatini, Biuneili, avv. Baraccani, avv. Piero Gabba, avv. Franceschi, avv. Carmi,
Cioni, dott. Bocciardo, principe Corsini, ing. Fedi, dott.
Ricci, avv. Tizzoni senior ejunior, avv. Bianchi-Monzoni, dott. Giuseppe Giuli, dott. Ferdinando OisiniBaroni, dott.Rosati, Vestrini, Lanza, Pizzanelli, Tulino,
Dell' Omodarme, Saite.chi, Papini, Bolla, Cassuto,
Schiff, Mariani, Alceste Arcangeli e Mia., Qallu8, Mario
Razzi e Voltolino.
Table a thè sontuosa.
La indisposizione.
Venerdì sera non ebbe luogo il consueto ricevimento settimanale nel palazzo della contessa Giulia
MastianiBrunacci che fu colla qualche giorno fa da
leggera indisposizione.
lo mando all'ottima contessa, che tiene alte nella
nostra città le tradizioni della coitesìa e della gentilezza, gli auguiY vivissimi della guarigione; ed a lei,
pia ed amabilissima, li mandano quanti sono amici
della nobile casa ed ammiratori della virtù e della
grazia.
Il ballo di beneficenza.
Ha avuto luogo, come annunziai, ieri seta, al Nettuno, nella magnifica sala dei concerti, a benefizio dei
due Asili Principe Amedeo e Regina Elena.
Vi ha preso parte tutta Pisa, ed è riuscito splendidamente.
Il Comitato promotore faceva gli onori di casa.
En Pra 'flì nstituito:
Conte Teodoro Mastiani presidente; cav. Leopoldo
Minuti vice-presidente; tenente V. Cocco e sig. G. Tutino segretari; sig. G. Pardo-Roques cassiere; e avv.
Gio. Batta Bianchi-Monzoni, colonnello M. Benzoni,
capitano D. Fisauli di Vagliasindi, dott. Dario Bocciardo, dott. Giuseppe Merciai, doti Angelo Pacini,
Don Emanuele dei Principi Corsini, sig. Guglielmo
Chiuiichì, consiglieri.
I-)
(D 1?YY&T
__
Ma prima del Comitato io doveva ricordare a grande titolo di onore le gentili patronesse, le egregie signore del nostro bel mondo elegante, sempre prime
e sempre operose nel ministero della carità, e perciò
doppiamente care peichè esse sanno unire al fascino
della grazia la virtù soggiogatrice della pietà. Eccone
i nomi: contessa Adele Gioia, contessa FranceschiBicchierai, contessa Rosselmini - Gualandi, contessa
Rosselmini-Peverada, marchesa Benzoni. contessa Dal
Borgo Netolitzky. contessa Ma Curini-Galletti, nobile
Maria GiuliMimbelli, nobile Lucrezia Rossoni, contessa Jenny Pozzo di Borgo, signora Mary RosselliNissim, donna Elena Queirolo, baronessa OstiniCiampolini, contessa De Cardenas, signora Strumia, signora Lavinia Feroci, signora Virginia Tobler, signora
Marianna Pacini, signora Bianchi-Monzoni, signora
Tremi, signora Corcos, signora Gagliardi, baronessa
Rosellini, signora Boas, signora Garobini-Zaluin.
Afternoon tea al Nettuno.
Oggi, all' Hòtel Nettuno, dalle 16,30 alle 18,30 l'atteso e vivamente desiderato Afternoon tea con attraentissimo concerto orchestrale.
Tutta Pisa accorrerà a questa ultima riunione, che
è delle grandi adunanze mondane la più rumorosa:
l'adunanza solenne e magnifica, per eccellenza.
Il programma del concerto orchestrale è il seguente:
MtL0DIL,
-
caccia, ad ingabbiarli ed a fare mercato. Ciò diede
origine ad un traffico il quale fece, in breve piazza
pulita nell'isola d'Elba, si che non vi rimase più un
canarino in stato libero.
D'allora in poi, il canarino fu condannato a perpetua prigionia.
Ogni nazione europea ha prodotto un canarino di
un tipo speciale.
Nel loro stato naturale, come esistono sempre nelle
Canerie, a Madera, i canarini sono di un colore bigioverde o bruno-verdagnolo, e non sono notevoli per
bellezza, ma cantori così energici ed instangabili che
non di rado muoiono per l'eccesso della fatica del
canto.
Una ricetta la settimana.
Contro i dolori nevralgici e muscolari. -Fate frizioni olio di giusquiamo gr. 40 Cloroformio gr. 10 - Mentolo gr. 5 e fasciate con flanella.
-
VERDI, Rigoletto - Pout-pout-ry
Cgaai, Fra le stelle - Mazoika
BOITO, Mefistofele - Pout-pourry
ERBA, Cri-Cri - Polka
In una festa da ballo
Ah Marchesa. in mezzo a tutti questi fiori, potete dire di trovarvi proprio in famiglia!
Stia zitto, mi dica piuttosto se ama molto i fiori.
Oh tanto marchesa, però .. . preferisco i frutti!
Insolente! . .
—
-
-
; Nett ano Hú'tel
-.+
Consumazione obbligatoria
nella Sala.
E
— Tariffa dei prezzi
e come, lo desidera sapere una gentile lettrice, ed io
le tolgo subito la curiosità dicendo: 365 anni addietro.
Una nave reduce dalle Isole Fortunate, ora Canarie,
naufragò in faccia a una costa d'Italia, presso Livorno.
Gli uccellini vennero fuori da una gabbia, che in quel
frangente, si spezzò, e presero il volo non verso il
continente, ma verso l'Isola d'Elba, ove nidificarono
e moltiplicarono come Dio vuole.
Gli Elbani non tardarono ad accorgersi che erano
cantori impareggiabili, e cominciarono a dar loro la
vsr
Il Prof. Queípoìo ai cittadini di Pisa.
A voi, che affeiinando sul mio nome la concordia e la fede dei Partiti costituzionali pisani
in un ideale di libertà, di progresso e (li giustizia, avete voluto conferirnii il grande onore
'tait
n. 1, 1905.
i:: VON Z ION P01111CR ti! DOMORIC R
di rappresentarvi al Parlamento Nazionale, espri1110 i sentimenti della mia profonda riconoscenza.
Ai doveri che l'alto ufficio m'impone adeinpierò Con amore o con zelo; nel tutelare gli interessi di Pisa porterò tutta la energia o tutta
la onestà di propositi che misi sempre negli atti
della mia vita di privato cittadino.
Il grande affetto che ho per la nostra cara
città, alla quale mi legano vincoli indissolubili
di eterna gratitudine, mi sosterrá tieli' adempimento del mandato affidatomi dalla solenne e
libera manifestazione della vostra volontà.
G. 13. QuErRoro.
STRASCICHI ELETTORALI
Diamo qui lo specchietto delle sezioni coi voti ri-
portati da ciascun candidato:
SEZIONI
1. Camera Com.
2. Scuola Tecnica
3. S. Antonio
4. S. Giovannino
5 Liceo
6. Liceo
7. Industriali
8. Industriali
9. Piazza V.Etnau
10. S. Marco
11.S.Marco
12. Porta a Mare
13. S. Piero
14. S. Giusto
=
ZZZ
.
.=
568
505
529
433
377
311
315
349
29
185
113
147
102
104
100
173
412
450
339
373
207
ThO
113
99
19
11
16
488
430
383
417
366
309
265
256
lii
121
20
100
12
I61
30
406
307
340
268
327
267
213 1
183
70
61
124
187
58
251
185
121
18
111
16
15
18
—
12
26 2
215
100
79
149
109
9
12
)
E-
Pisa, 2L Febbraio 1905,
21
19
21
15.Putignano
16.Riglione
300
27()
17.S. Mie. d.Scalzi
506
414
113
272
25
303
258
91
121
27
282
267
195
69
2
7359 i 5843
I 292i
2479
305
18.Porta Nuova
19. Barbaricina
(IO'
me
nei
au
sai
*
cci
i
tit
aff
co:
do
oh
le
PS
Egregio Signor Direttore del PONTE m PISA,
.-
-—
•
nel
Il prof. Alberto Cavazzani ci manda la seguente letterina
-=
230
230
ad
Concittadini,
Verrà giorno che fino nel profondo
de la terra la tU(t erma cadrà,
e allora certo sovra tutto il mondo
brillerà il sol de la fraternità!
-
Gai
Anche Riglione, che pareva inespugnabile, ha dato
buoni risultati; e ne darà migliori in seguito.
Mercoledì mattina era pubblicato il seguente ma-
Ma sul tuo punto già qualche piccone
i furibondi colpi suoi picchiò,
d'intorno al piedistallo ormai il troncone
il vomero e l'aratro si .scalzò.
,
vot
nifesto:
Ed il tuo simulacro faticanti
ancora i dì seqnò a la shiavitù,
che per un po' di pane a te davanti
aia il campo tuttora in su ed in giù.
Vedi La Lettura
nè
ebbe 91 voti, furono contestata 9 schode che deb-
bono logicamente essergli attribuite. Cosisi può dire
Un giorno avanti al Nazareno bionilo
I' (I?ZtiCO Olimpo pavido crollò,
solo il tuo culto sovra tutto il mondo
al nuovo culto insieme si sposò.
o
Università. Il subborgo, appena fu certo della vit
toria, improvvis calorose dimostrazioni di gioia.
Anche la votazione di Porta Nuova e Porta a
Lucca merita un commento. Al Prof. Qt:eirolo, che
che egli abbia avuto ben 100 voti!
'
freico limpido fulgente rio,
che mormori do1cisiino nel pianto
e vr l'isola verdi del Desio
corri sospinto da perenne incanto,
dei
-
Da te priìuipio ebbero il tuo ed il mio
l' odio di classe cominciò da te,
se chi lavora stenta, o triste Iddio,
se chi riposa gode, è ta mercè/
_4 Petrarca.
•rad
al
tro
benefattore dei poveri che ha il clinico della nostra
non sorge a i tuoi piedi bulicante
il saaque che il tuo culto ogno,. versò?
E )&Ofl pensa a le angoscie, e non sa quante
sventure, lutti e lacrime sejszò?
ntonto
li
-
Funesto Dio che il prinO usicrpaore
pose a cu s todia de la sua viltà,
oggi il poeta come protettore
t'invoca in nome de la civiltà!
I versi.
Sono di Paolo Emilio Cilli ed hanno per titolo:
I canarini.
Q uando siano venuti i primi canarini in Europa
,
zioni numeriche e filosofiche non finiremmo più.
Ma siamo tentati a farne qualcuna gustosissima.
Ed incominciamo con un confronto.
li Prof. Battelli ai 6 di Novembre ebbe 3002 voti;
il prof. Canavari ai 19 di Febbraio a distanza di
neppure tre mesi
ha avuto 2479 voti. Sono così
523 voti che sono venuti a mancare al partito re-
IV, il nostro candidato ebbe una preponderanza schiac
ciante.
Fra le sezioni di campagna è da sottoliticarsi il
risultato (Iella XII (P)rta (4 ifare) u1la quale il
prof. Qucirolo supnrò di alcuni Voti il suo avversario.
Qu'?sto risultato si dovntt,o specialmente alla riputazione di uomo caritatevole, di filantropo, di vero
(Il GlOì.ìI P.tfOI.5'
Ospiti illustri.
Di passaggio da Pisa sono discese all'Hòtel Nettuno:
S. A. R. la Principessa di Borbone e la Contessa
d'Aquila.
Il saluto.
I greci alla mattina si augurano allegria, alla sera
salute. Gli antichi romani baciavano la mano al magistrato, che incontravano per via; i guerrieri per
salutare abbassavano le armi e chi era a cavallo doveva scendere. L'Europeo in segno di rispetto si
scuopre il capo; l'Orientale invece lo nasconde. In
Egitto si suole portate la mano destra prima al cuore.
poi alle labbra e quindi al fez. Il giapponese vi saIuta cavandosi uno stivale o una pantofola, lo che
potrebbe a tutta prima spaventare un europeo, che
ignora la buona intensione di tale atto. Nelt' ludia
potreste giudicare il grado di una persona dalla distanza a cui si ritira chi la saluta. I Ghinesi si rne
tono una mano sul petto e chinano graziosamente
il capo; ma alla presenza di persona rispettabilissima
alzano le mani giunte e si prostrano a terra.
-
Quindi agli avversari noti può più sorridere alcuna speranza.
sI Se volessimo indugiarci a faro dello considera-
V., vi., VII.,
Al Dio Termine
Ancora.
L'amico carissimo Arturo Birga è stato allietato
da un intimo e dolce avvenimento domestico.
La sua signora ha dato felicemente alla luce una
bella bambina, a cui è stato posto il nome di Ada.
Rallegramenti all'amico Birga ed alla sua signora,
ed augurY vivissimi alla neonata.
Il foglietto d'album.
Gli uomini giudicati dalle donne. (Madame De
Ficcoboni).
,' Gli uomini ci considerano come esseri messi al
inondo per il godimento dei loro occhi, per la ricreazione del loro spirito, per servire di giucattoli a quella
specie d'infanzia in cui li tengono la foga della loro
passione. l'impeto dei loro desiderii, l'impotente libertà che essi si sono riservata . .
giustizia vuole, ad eliminare ogni possi-
bilità di ballottaggio.
ammirabile. Basta osservare i risultati dèlle sezioni
od VIII Già in tutte, mano che nella
Aftrull-ta - Concerto orchestrale.
>.--<
>--(
bono estere assegnate immanoabilmente;
La compattezza degli elettori della città è stata
DomicR 26
Neonato.
Un bel figliuoletto è comparso l'altro giorno a
rallegrare la casa dei genitori felici: la signora
Amalia Casini e l'avv. Pilade Casini hanno avuto la
gioia di un bel maschietto, sano e vispo, che han
chiamato Piero.
A Piero auguri di vita lunga, serena, tranquilla; ai
genitori rallegramenti, senza fine, col cuore.
sotto l'ansia si strugge e vani lai,
sotto spossanti O inutili sudori,
sotto un vivo di versi martellare!
Esso è da escludersi assolutamente, perchè anche
ammesso che alla sezione ottava i votanti fossero
stati 373 o non 366, ed ammesso quindi che crescesse
il numero complessivo dei votanti da 5843 a 5850,
al Prof. Quirolo, è vero, verrebbero a mancare quattro voti par essere eletto a primo 8crutiuio, ma alla
Giunta delle elezioni riuscLr.eb19 sempre facile e pronto
ritrovarli fra le 30 e più schedo contestate che portano il nome del Prof. Queirolo e clic a lui deb-
pubblicano.
(Gran. Sala delle feste)
dalle ore lfialle 18
Ancora, la festa.
L'ho già annunziata; ma ne riparlo per l'attesa
colla quale è aspettata.
La bella festa, la magnifica festa da ballo in casa
Giuli, avrà luogo Domenica 5 Marzo.
Ahi, no! di Laura i lampi e i mesti cai
me non porrà fra i cigni alti, canori,
e pur Palma 5i strugge in veglie amare;
E' vana pretesa quella degli avversari i quali a
perdifiato da una settimana vanno propalando la
storiella del ballottaggio.
—
><
Tennis Club.
Per Giovedì 2 Marzo, nello splendido salone del
Nettuno la Commissione esecutiva del Law-TennisClub ha invitato la elite ad un grande convegno: il
the danzante; ciò che vuoi dite, il tratteniniento
dello chic.
o d'amoroso duo] sereno e pio
Tate, Petrarca. di l'Italia Tanto,
in grazia di begli occhi potessi io
il prisco ridonarle stile e canto!
—
voti di maggioranza sul suo competitore, senza che
gli siano assegnate subito lo schede contestato e che
portano incontestabile il nome chiaro tondo del
candidato dei partiti costituzionali.
-
-
La fiera.
In una sala del palazzo Reale, gentilmente concessa,
oggi si terrà la seconda fiera (la prima fu tenuta
Giovedì scorso) a beuefizio dell'Asilo infantile Principe Amedeo, con lotterie di premi speciali: noto
subito fra questi il premio del Conte di Torino.
—
0 CiO, come
Per finire.
Étoile de Mer - Valse Tzigane
CIMaosÀ, Gli Orazi e Curazi - Sinfonia
ora Il Prof. G B. Queirolo non è il deputato dì
mezzo Voto come qualcuno spiritosamenté (I) ha
voluto asserire
perchè egli ha ottenuto betì 443
Schede contestate, bianche, nulle, disperse: 1 3 .5 .
L'ecclissi della luna segnò Domenica sera, alle
ore 19, anche un'altra ecclissi pisana: quella di tutte
le ambizioni popolari soggiogate e disfatte dal risultato eloquentissimo di una battaglia combattuta
dagli avversari, prima con disdegno e disprezzo, ed
all'ultima ora con accanimento e con rabbia.
L' ecclissi, però, non impedì a pochi barabba di
stare per le vie ad eruttare improperi. Essi, certo,
non avevano che fare con alcun partito!
ø Lunedì mattina, all'adunanza dei presidenti dei
seggi i presidenti di parte avversaria non intervennero. Essi credevano di potere impedii - oh così la pro-
clamazione a deputati del Prof. G B. Queirolo. Vane
manovre! Furono chiamati gli scrutatori di parte
monarchica, rappresentanti le minoranze dei diversi
seggi; ed in tal modo fu resa possibile e legale 1' adunanza che a mezzogiorno proclamò deputato del
collegio di Pisa il Prof Queirolo.
Le sarò molto obbligato s'Ella vorrà pubblicare
questa mia dichiarazione.
La sezione pisana del partito radicale italiano deliberò nella sua ultima adunanza di astenersi dal la
Ci(
ce
or
lei
lotta elettorale politica. Per quanto io aves.i sostenuto non esserp lodevole I' a.ìtensioie, i ni Iitif)Imai
al volere della Isiaggiorailzi. EI e.iendo stato deliberato che il consiglio direttivo, di cui venni eletto
a far parte, firmasse, coi nomi di tutti cinque i suoi
coitiponenti, il manifesto, vi apposi la aia flirna per
dovete di disciplina.
Coll'astensione del partito non si proibì ai soci
di seguire privatamente qualsiiasi criterio individuale,
testando però ad essi vietata ogni manifestazione
personale pubblica.
All'ultimo momento, da persone estranee, venne
pubblicato a mia completa insaputa un manifesto
firmato col mio nome, appoggiante la candidatura
repubblicana.
Ta
al
p0
-qt
Lei
api
Per quanto personalmente io fossi a questa fa-
un i
vorevole, devo dichiarare che, se fossi stato interpellato, avrei opposto il mio assoluto rifiuto alla
pubblicazione di qualsiasi manifesto, per le suddette
ragioni di disciplina, e per una ben più alta ragione:
im
ce
di coerenza.
RingraziandoLa
di Lei der.nzoi
Prof. A. CAVAllAN..
Non vogliamo fare a meno di un piccolo comin ento.
Il prof. Cavazzani dice che .non ha trovato'
lodevole I' astensione del partito radicale voluta.
ni
sa
Wel
dl
dalla maggioranza ; e dice pure con grande franchezza che egli personalmente era favorevole
alla candidatura repubblicana.
1)
443
che
a che
) del
Così, se non intendiamo male, il prof. Cavaz•
zani — dato il caso che avessero avuto prevalenza le sue idee personali — avrebbe voluto
che il partito radicale fosse sceso nella lotta e
per appoggiare un repubblicano.
Ora ciò significa appunto tutto opposto alla
linea di condotta che il partito radicale ha chiaramente stabilito di tenere di fronte al partito
repubblicano.
Il disaccordo fra il prof. Cavazzani, che pure
ali a
lo la
Lnche
issero
iCe8Se
5850,
quatalla
tonto
portiab nte ;
?ossi-
fa parte del Consiglio Direttivo, ed i suoi compagni è adunque evidente.
Per ciò poi che si riferisce al rifiuto che egli
e al-
avrebbe opposto alla pubblicazione del manifestino da lui non conosciuto e che portava la
firma sua o quella del prof. Marcone, ed anche
per ciò che riguarda la protesta che egli ora
viene ad emettere contro quella pubblicazione,
gli diamo ragione, ed apprezziamo la correttezza
del suo contegno.
Ci duole soltanto che il prof. Marcone non
abbia:sentito ugualmente il bisogno di una dichiarazione.
Ci dicono che egli siasi dimesso dalla sezione
radicale; e noi pensiamo che abbia fatto bene
a far così, perchè la sua posizione doveva pur
troppo essere divenuta, incompatibile con quella
degli altri suoi colleghi.
derau.
sima.
voti;
iza di
così
o restata
nella
chiacrsi il
ale il
sario.
ripavero
lustra
a vitia.
rta ri
), che
debò dire
.
DICHIA.R AZIONE.
A. smentire falsissime voci, debbo dichiarare che
nè da alcuna signora nè dal fattore, fui costretto a
votare o fui sollecitato in modo qualsiasi.
Per i miei principi dovevo votare per il professor
Canavari; e lo stesso agente signor Ferrucci ebbe
a dichiararmi che avrei mancato ai principi e al dovere, se avessi fatto diversamente.
Ciò per la verità.
,
A dato
a,
Pisa, 22 Febbraio 1935.
t ma-
GIULIO BERTONI.
domonticl imin: cutituzioul:?
, conAeani
girionore
M•Ell
a Dopo la elezione di oggi - ha scritto l'Arno
nel SUO numero di domenica scorsa - i partiti
dovranno assumere inevitabilmente un atteggiamento nei reciproci rapporti, che si differenzierà
nettamente dal passato, la cui solidarietà ha ormai il partito radicale nettamente spezzato colla
autonoma affermazione.
L' unica possibile Unione che dovrà avvenire
sarà quella dei partiti democratici. Già lo dicemmo altra volta. Il partito nostro ha grande
affinità di aspirazioni e di programma col partito democratico costituzionale.
Con ORSO è logica, è doverosa una intesa piena,
completa, cordiale. E questa Unione democratica
dovrà combattere da un lato i clerico-moderati,
che tentano di rialzare la testa dall' altro tutte
le manifestazioni settarie e consortesche della
pseudo-democrazia, che ha oggi il potere ».
Questo atteggiamento risoluto e franco del
partito radicale non può essere lasciato solitario.
Oggi è sul tappeto la questione : se convenga
cioè ai liberali contribuire al fascio dei partiti
costituzionali oppure aderire alla Unione democratica quando veramente questa potesse essere
istituita su basi solide e su propositi seri.
La discussione è aperta.
espri-
aanza.
piena;li in-
tutta
Li atti
cara
empinne e
LO.
LI
;
la seA,
o 1945..
)licare
ino dei dalla
sosteformai
Lo dei eletto
i suoi
Sii e giti Dell la Provincia
Collesalvetti (24) [Catullo]. — Lunedì gli ope-
aia per
l'ai di Vicarello, in numero di 150, si presentarono
:al nostro Municipio per sollecitare i lavori alla Tora.
l' assessore dottor Ricci ricevette una Commissione,
'fece buone promesse, raccomandò la calma, e telegrafò
:poi al Sindaco ing. Carmignani, il quale rispose con
questo telegramma affettuoso:
ai soci
(Azione
venne
.nifesto
,
" Comunicai vostri desiderati autorità superiore che s' interessa vivamente vostra sorte Verrò domani costà. A voce
niegherò meglio Raccomando vivamente calma. Conoscete
uniei sentimenti e farò possibile vostro interesse.
idatura
lsta fa-
, interto alla
addette:
7agione:
azo;
zzaar..
O COM-
ro vato
,
voluta.
CARMIGNANI,
„In generale è favorelmente apprezzato l' interessaallento del Sindaco ing. Giovanni Carmignani che ha
cercato tutti i mezzi per addivenire ad una risoluzione; ma il contegno delle autorità è cosi condannato che senza l' intervento del capo del Comune si
sarebbero verificati gravi inconvenienti.
Navaoohio (24) [Ciclope]. — E' da qualche
tempo che i nostri Amministratori del Comune hanno
commesso la perizia per la sistemazione definitiva
della via Umberto I; ma da un anno non si è fatto
più un passo, e la via è un vero letamaio, un pantano, una vergogna!
E pensare che ci gridano la croce addosso BG desideriamo l' autonomia! Navacchio è trattato come
l' ultimo dei paesi del Comune.
+ Da qualche settimana infierisce l'influenza, ma
fortunatamente in forma benigna. Un medico deve
fare le visite per due condotto. E' troppo!
Caloinaia (22) [Enrico]. — Vi segnalo una cosa
chic deve far piacere a quanti hanno cuore.
I nostri medici Leoniero ed Osvaldo Magi hanno
pubblicato una importante Statistica dei servizi prestati in un quadriennio dall' Ambulatorio medico chirurgico della nostra Compagnia di Pubblica Assistenza; ciò che vuol dire il documento della loro
opera solerte, attiva e generosa a benafizio dei poveri e dei sofferenti.
Cronaca Scolastica
Alla Scuola Normale - Per gli Istituti prese° -
latici - La scuola pedagogica - Un concorso
- Congresso di psicologia - Prove bimestrali.
Il Prof. Felice Ferri, insegnante di filosofia nel nostro Liceo, è stato incaricato dell'insegnamento della
pedagogia e della morale in luogo del Prof. Boggian
trasferito a Cretna.
El Prof. Grillone ha avuto incarico di reggere
la direzione della Scuola, pet il corrente anno scolastico.
4. L'Unione nazionale delle Educatrici d'infanzia ha
diramato ai R. R. Ispettori, alle Associazioni Magistrali ed alle Insegnanti un questionario sulle Istituzioni infittili in Italia, collo scopo di raccogliere gli
elementi necessari per dare fondamento positivo ad
una legge indispensabile. perchè gli Istituti prescolastici abbiano un indirizzo uniforme e consono alle
odierne esigenze sociali e pedagogiche.
I. La Corte dei conti ha registrato il decreto col
quale s' istituisce, presso la Università, la Scuola pedagogica pei maestri. Da notarsi la solita lentezza
burocratica che ha impedito, anche per quest'anno,
l' apertura del corso, atteso con legittima impazienza
dagli insegnanti elementari.
4+ L' editore Cappelli ha bandito un concorso per
un modulo di registro quotidiano, a norma delle
nuove dispesizioni di legge, fissando un premio di
I moduli devono essere inviati, entro il 31
marzo p. v., al sig. Domenico Luigi Pardini, a Poggibonsi.
4+ Dal 26 al 30 aprile 1905, si terrà in Roma il
V. Congresso internazionale di Psicologia. Chi desidera fare comunicazioni scientifiche al Congresso,
deve rivolgersi alla Segreteria generale, via Depretis,
92, Roma.
4. Lunedì 27, e Martedì 28, corrente, avranno
in tutte le scuole elementari del Comune, le prove
'crine del secondo bimestre. A. M. S.
.
lire 100.
luogo
31F I
S UNA PA-
li Al iJ
o fg
iLAllINA
4
Nella notte dal 232a1 24 febbraio, spengevasi
vastissitua,siuti
gnorile, a 2 piani
di venti vani, con cantine e soffitte, con due orti
annessi, cinti da muro della superficie di circa un
ettai o, e provvisti di pergole e pometi, collocata in
prossimità della città.
Ed unitamente venderebbesi CASETTA
accostante, a due piani, di 14 vani, con rimesse e
stalle, chiusa pure da recinto, con resedio di una seperficie di circa 700 metri quadri.
Per trattative rivolgersi all'Amministrazione del
nostro giornale.
M
J
Amalia Cioni
Fortuna coniugata Tozzi, elettissima per virtù
serenamente in Pisa la nobil donna
casalinghe e per sentimenti generosi che essa
aveva ereditato dall' illustre genitore G. B. Cioni
Fortuna chiaro nelle lettere e nel patriottismo.
I parenti, nel dare:il triste annunzio della
morte, si scusano con coloro ai quali per omiszsi on ivae involontaria non sia giunta la partecipan
.
1 n.forrn.azionl.
ALATTIE DEI RAIVIIIIINI —
-
Specialista Dottor 'UBALDO L.R1111.
Veramente non sono informazioni, ma soltanto
dei si dice.
Si dice che presto il Governo indirizzerà sulla
via di Pisa due commissari regi, uno per il Co-
Visite a pagamento tutti i giorni dalle il» alleni.
PISA — Piazza Garibaldi — accanto al Negozio
Guerra.
Del
mune ed ano per l' Ospedale ; ma per ora non
si ha a questo proposito alcuna notizia auto-
,--------
CREMPA AL CIOCCOLATO
revole.
Gustosissima e molto
PREFERITA DALLE SII4411014E.
Specialità della Premiata DsttIrIa d•l. Cavaliere
Piè del Ponte
A. VACOMICI LWOMMO.
:••••••••••••••••••••••••••••:
TRIKOGENE e II
I :reagir: t Z
erv%rtn
I :4 1:: :›)::: 1:Warsts
Capelli.
Farmacista Produttore: A. GANDINI - GENOVA.
1■11
4111*- 411M141■41001 641 palazzo Gambacor:t. - All'ultimo momento ci informano di altre
I
Autorizzato dal Consiglio Superiore Sanità
Idi Roma e prescritto dai Medici.
In PISA presso i Fratelli Gigli (Successori
BAGNAND Sotto Borgo, num. l.
•
• •••••••••••••••••••••••••••• •
a
LABORATORIO DI MAGLIERIE
PISA - Borgo Largo, n. 13, p. 1 -
PISA.
G-I0V_ANNINA GrIA.ZZI
avverte i *ignori clienti, che nel suddetto Laboratorio
eseguisce lavori finissimi per corredi, di qualunque genere, in seta, (»tona e lana. Si tengono campioni confezionati per signore, signori e bimbi, colori ultima
novità,- — SII ACCOMODANO CALZE TESSUTE.
Per la, precisione del lavoro e la modicità dei prezzi
spera di vedersi sempre più onorata dalla rispettabile
clientela.
ratelli Pclosilli - Pisa
Barriera alle Piagge
-
Viale Umberto I, n. 2:
Legnami ed Articoli per Ebanisteria - Fabbrie.a di
Mobilia e di Sedie - Ammobiliamenti completi di ogni
genere e stile Deposito di Mobili per Camere matrimoniali, per Sale da pranzo. per Salotti no. Articoii
andanti e di lusso — Prezzi eceezIonall.
-
-
Orologeria Gioiellieria
-
Bva &krrucche e iibus
Al Teatro Verdi (già Nuovo).
La Compagnia di Virginia R•iter - Lo spettacolo di Quaresima.
Giovedì sera la Compagnia Reiter dette l' ultima
rappresentazione con Dionisia.
La Reiter, il Carini, Piperno, Gandusio e tutti gli
altri simpatici attori, furono festeggiati con entusiasmo dal pubblico pisano che li salutò con grandi
acclamazioni.
Al termine della commedia il bravo Carini disse
mirabilmente il Canto dell'amore e Congedo di Carducci e uditorio fece anche a lui una simpatica
dimostrazione.
+-1-4. Nella Quaresima avremo grande spettacolo lirico colle due opere: Lohengrin e Traviata. Sono
già incominciate le prove.
l'
La fiera al Circolo degli Impiegati.
La fiera di beneficenza, con nobilissimo pensiero
organizzata dal Circolo degli Impiegati, si apre oggi
alle ore 16 colf intervento di un' orchestrina formata
di musicanti del 18.°
La fiera è veramente sontuosa: soci, patronesse,
autorità hanno fatto a gara a mandare i doni che
sono in gran copia tutti bellissimi, tutti attraenti.
Le fiere ed i veglioni al ROSSI.
Il Comitato carnevalesco che ha assunto temporanearnente l'impresa di questo teatro ha stabilito
di tenere cinque fiere e due veglioni, dei quali uno
popolare.
GUIDO GUIDOTTI
Stimatore al Monte di pietà
riceve commissioni per stime, e pubbliche vendite di
mobili a domicilio — Piazza S. Caterina n. 10 p. p.
a
Dilla Fr011ì larliul cgr%
-
Calcine - Materiali laterizi - Stoviglie - Cave - Fornaci
ed Officine in CAPRONA, BAGNI DI SAN GIULIANO,
CUCIGLIANA, SAN GIOVANNI ALLA VENA.
TAappresentariza :
PISA — 10, Piazza dei Cavalieri, 10 — PISA.
Paolo Benvenuti
PISA — Borgo Largo — PISA
OROLO„,
DA TAVOLA ARTISTICI
AT R NUOVA
Articoli fantasia in OREFICERIA e
ARGENTERIA artistici.
••••44••••••••-•44•-•<>•*******•••
•
1V1 -111€11IC1k.
: Lezioni di Violino. Mandolino
I 1-narioforto, Accompagnamento. — +
Maestri: Arnamado e Ince Illalloggi.:
PISA - Via Santa Ceeitia, 9 PISA.
è
•• ••••••••••••• *0 *Mb* *O ••••••+•:
-
_
STATO CIVILE
dimissioni che, in seguito alle elezioni di Domenica
scorsa sarebbero state presentate da alcuni consiglieri
municipali del partito radicale. La Giunta ed il Consiglio verrebbero a perdere così gli uomini più autorevoli e più intelligenti dell'Amministrazione.
Tiro ii segno. — Le istruzioni militari avranno
principio col giorno primo Marzo prossimo, dalle 17
alle 18,30 nella Caserma S. Martino.
Tutti coloro che.devono frequentare il detto corso
di istruzione sono tenuti a darsi in nota all' ufficio
della Società, Borgo Stretto, n. 4. dalle 12 alle 14, nei
giorni fei iali, avvertendo che i nuovi soci non potranno prendere parte alle esercitazioni pratiche dì
tiro se non avranno frequentato queste istruzioni riportandone la idoneità.
Cose del socialisti. — Nella riunione di
Venerdì sera i socialisti hanno deliberato di pubblicare un manifesto per fare appello ai compagni affinchè vogliano unirsi alla sezione pisana e r ontribuire ad una più efficace organizzazione del partito.
Esposizione di rotograille. — L' Arno
raccoglie la voce di una possibile esposizione di fotografie di dilettanti da aggiungersi alla mostra di
Crisantemi che sarà fatta nel novembre venturo; ed
incoraggia la iniziativa come facciamo subito noi.
Crediamo che il Comitato per le Esposizioni di
crisantemi, di piante ornamentali, di frutta e di ortaggi. non avrà discara anche questa Mostra, ma che
cercherà di aiutarla con tutta la sua maggiore energia.
Soltanto chi ha avuto la buona idea, non stia dietro
le quinte; ma si faccia avanti, raccolga le adesioni
dei più attivi, ed esponga subito il suo progetto, perché tempo da perdere non c è, e se si ha da fare,
bisogna indirla prestino per avere poi un buon concorso
un soddisfacente risultato.
ed
L'arrivo dello Specialista
ler in Plase. — Avvertiamo il pubblico che sarà
in Pisa il rinomato specialista di diottrica-oculistica
Neuschiiler cav. uff. Massimiliano e si tratterrà soltanto nel giorno di Martedì 14 Marzo.
Riceverà in detto giorno all'Albergo Nettuno per
la correzione dei difetti e debolezza di vista, mediante
il suo particolare sistema di lenti, dalle ore 9 alle
1.2 e dalle 2 alle 5 pomeridiane.
Condoglianze. — Le mandiamo vive ed affettuose al cav. prof. Domenico Barduzzi, insegnante
nella R. Università di Siena, per la dipartita del suo
fratello prof. Luigi Barduzzi morto a Milano ai primi
della settimana.
Esposizione Nell' antico locale
del Caffè dell'Amicizia di Lung' Arno Mediceo, è stata
Maschi N. 17 — Femmine N. 9 — Nati morti N. 1.
aperta un'esposizione di libri, una ricca, copiosa espoMATRIMONI.
sizione di libri, di ogni stile e di ogni soggetto, e
Tornei Ferruccio con Galloni Fulvia, celibi — Viti Azzeperciò utili a tutti; ed i libri sono messi in vendita
ho con Gadducci Giuditta, celibi — Mariaui Augusto con Serra
Teresa, celibi — Genola Michele con F3lardone Annunziala,
a prezzi ridotti.
celibi — Carruessi Giulio con Rossi Amelia, celibi —
Chi vuol farsi con pochi denari una bella ed inlini Giovanni con Vegetti Serafina., celibi — Barachini Alipio
teressante biblioteca, visiti la esposizione e non se
con Montani Carmina, celibi — Tolaini Dario con Simili mole,
ne troverà male.
celibi — Falconetti Ferruccio con Carnasciali Iginia, celibi —
LaAlera. — La Presidenza dell'Asilo infantile
Pesciatini AlConseni Creonte con Landi Corinna, celibi
Principe Amedeo ci comunica:
fredo con Bertozzi Argentina, celibi — Filidei Pirro con Del
Quest'oggi Domenica 26 corrente in una sala
Cittadino Maria, celibi — Pucci Roulet() con Giachetti Catedel Palazzo Reale, gentilmente concessa, e nelle ore
rina, celibi — Garzella Sisto con Antonelli Carmina, celibi —
pomeridiane, giornata di chiusura della fiera di beMariani Alfredo con Cercarelli Zelinda, celibi — Silvestri Anchise con Giusti Ester, calibi — Di Sacco Virgilio con Ciardi
neficenza a pro dell'Asilo infantile Principe Amedeo,
Garrnina, celibi — Riudi Odo con Puccinelli Alaide, celibi
rallegrata da intermezzi orchestrali, con lotterie di
— Beccari Natalino con Moretti Cesira, celibi.
premi speciali uno dei quali donato da S. A. R. il
Conte di Torino. Per accedere ai locali della fiera è
Pinelli Massimo coniung. anni 59 Giampaoli Angiola
necessaria l'esibizione del biglietto d'invito che è
nei Torri, 50 — Sivieri Maria rad. quintavalle, 72 — Niori
strettamente personale „.
Lenzetti VirUnis Giuseppe coniug. 31
Rita nub 20
Net circoli. — Stasera al Circolo Ricreativo
Ricci
ved. Falciai, 84
gilio celib 25 — Nistri
Noi ha luogo un brillante trattenimento famiFra
nub. 70 Terzi Maria ved. Chericoni, 74 Getti Fergliare del quale renderemo conto Domenica prossima.
dinando couiug. 68 — Rozzalupi FrAnchina noi Lazzerini, 54
Copie dei preti. — Giovedì sera al Circolo
— Fedi Zaira nub 57 — Pratesi Eufrasia negli Autonini, 71
universitario cattolico il Rev. Dott. A. D' Antille di
— tuona Elisa nei Pacini, 72 — Garzella Flaniinio coniug.
Merletti Angiolo coniug. 60 — Pucci Minerva nei ClieVicopisano tenne l'annunziata conferenza sul tema:
Bidoni Costantino
Bey Azzolino coniug. 56
meli' 30
Il perchè del dolore.
Silvestri Ranieri ved. 65 — Gemuti Iacopo ved.
ved. 70
4. 11 Sac. Primo Tosi già cc. sp. di Orzignano è
80 — Rabioglio Pietro coning. 62 — Sereni Assunta nei Mastato nominato Parroco di S. Sisto al Pino e il Sac.
lesomi', 46 — Marc.acci Fortunato coniug. 47 — Ruberti MaPio Rossi Parroco di Orzignano.
ria nei Papeschi, 70 — Mataliui Letizia ved. Mouteleoni, 39
4* Al Duomo per le Quarantore sono state eseGiannecchini An— Cioni Fortuna Amelia nei Tezzi, 69
guite
le litanie in musica del M.° Oreste Ravanello
tonio celib. 60.
direttore della cappella di Padova.
Femmine 7.
Sotto i 5 anni: Maschi 3
dal 18 al 24 febbraio 1905.
ASCITE
—
—
—
Marianna
—
Maddalena
63 —
)
—
—
—
—
—
—
rf‘ ilexi;/i2
-11)1R-VL 13,t7.1 t\1Y
r7str rJrn
Alla Biblioteca. — Il signor Umberto Mochini, distributore da molti anni presso la Biblioteca
della nostra Università, è stato dal Ministero promosso alla classe superiore per meriti speciali.
Ci rallegriamo coli' amico buono, intelligente ed
attivo.
— Nella occasione delle prossime feste,carnevalesche, raccomandiamo tenere presepti
Biscotti della Premiata Fabbrica. Pisana A. Gennari
e C., i quali oltrechè per la squisita raffinatezza sono
raccomandabilissimi per le loro qualità igieniche e
nutrienti; essendo i soli fabbricati con burro centrifugato, latte di pura panna ed abbondanza di uova.
Sono i soli che hanno ottenuto alle Esposizioni Internazionali di Firenze, Ravenna, Perugia, Parigi, Nantes, Londra, Bruxelles grandi Premi e Medaglie d' oro.
Bordeax, fuori concorso membro della Giuria. Medaglie
d' oro Ministeri Interno e Agricoltura, Industria e
Commercio.
Gli ordini si ricevono direttamente alla Fabbrica
posta Via S. Francesco (presso la Piazza San Paolo
all'Orto). Guardarsi dalle innumerevoli contraffazioni.
Esposizione di Venezia. — La sesta Esposizione Internazionale d' Arte organizzata dal Comune di Venezia (22 aprile-31 ottobre 1905) avrà una
importanza anche superiore alle precedenti per merito
d'opere, varietà di scuole, e signorilità di ordinamento.
I maestri più insigni di Europa e di America le
hanno assicurato il loro concorso.
L'Esposizione sarà così divisa: Sale nazionali straniere (Francia, Germania, Inghilterra, Svezia, Ungheria). - Sale internazionali (Artisti americani, belgi,
olandesi, russi, scozzesi, spagnuoli ecc.). - Sale regionali italiane (Emilia, Lazio, Lombardia, Mezzogiorno,
Piemonte, Toscana, Treneto).
Per promuovere il ritorno alla antica unità dell' arte nelle sue aspirazioni ideali e nelle sue applicazioni pratiche, le Sale nazionali straniere e le Sale
regionali italiane saranno decorate e arredate in modo
da formare altrettante armonie d' insieme con le opere esposte.
Particolare importanza avranno le collezioni di
I Bianco e nero „, comprendenti acqueforti, incisioni
al bulino, xilografie, litografie ecc.
Cm artista pigiano. — Ci giungono notizie
che il nostro concittadino baritono Alfredo BenedettiBaldassarri, che attualmente canta nel Faust al
massimo teatro di Arezzo, ha suscitato un vero entusiasmo nel pubblico aretino. Egli probabilmente
nella prossima Quaresima ritornerà scritturato al teatro Pavone di Perugia, ove ultimamente nella Mignon
ed in Pagliacci ebbe dei successi che possono dirsi
veri trionfi.
All'Artista intelligente e buono vadano i migliori
auguri dei suoi concittadini per una splendida carriera.
Società mutue e cooperative al
COO-
gresso internazionale di pubblica assistenza. — Al IV Congresso internazionale di
pubblica assistenza, che avrà luogo in Milano nell' ottobre di quest'anno, il Comitato promotore inviterà
a parteciparvi anche le Società mutue e cooperative
d'Italia e dell' Estero.
A questo scopo ha preso gli opportuni accordi colla
Lega Nazionale delle Cooperative Italiane e colla Federazione italiana delle Società di mutuo soccorso,
le quali hanno diramato un' apposita circolare ai rispettivi sodalizi nazionali ed esteri, affinché abbiano
ad aderire al Congresso.
Per gli agricoltori. — Gli agricoltori che
desiderano un abbondante raccolto e di buona qualità debbono soltanto provvedersi dei Concimi chimici
di puro perfosfato d'ossa prodotto dalla fabbrica del
signor Giuseppe Micheletti, posta in Via delle Prata,
fuori della Porta a Lucca, o al suo deposito in Pisa.
Il comm. Giacomo Errera
BUONA USANZA.
di Livorno ha largito a questa Congregazione di Carità la
somma di L. 250 nella luttuosa circostanza della morte di suo
figlio avv. Giuseppe. — La signora Aristea Calderai Bruguier
ha largito L. 100 in memoria della compianta madre sua signora Isola Calderai.
La Congregazione sente il dovere di esprimere ai generosi donatori, i ringraziamenti più vivi.
+14 Per la medesima circostanza la sig. Ariste& CalderaiBruguier largiva pure L. 100 agli Asili infantili di carità
Si rinniva martedi nelCONSIGLIO IPPICO.
la nostra città per il collaudo degli stalloni di nuova rimonta.
LA DUCHESSA D'AOSTA REGALA UNO
Il condirettore della Pasticceria e Caffè CiarSPILLO.
delli signor Vincenzo Borgiolli ha avuto in dono dalla Duchessa Elena d'Aosta uno spillo d'oro con diamanti per la
sua specialità di cioccolatini finissimi da lui inviati ai Principini Amedeo od Airnone. Ci rallegriamo per il dono cospicuo
e per la distinzione.
—
—
—
91 71 1à,ééli9 o.
"••■■.,
Cronachetta Venatoria
'Tela alle folagh.e.
Domani, 27 febbraio, nel Lago di Massaciuccoli
(provincia di Lucca) proprietà del Marchese Carlo
Ginori-Lisci, avrà luogo una tela alle folaghe con tassa
di lire 5.
La sciolta ai barchini sarà data alle ore 11 e 30:
la caccia nel lago e nelle paglie durerà fino alla calata del sole.
Giudici, Giudizi e Giudicati
In. Tribunale.
Il Tribunale ha assolto Torquato Pucciarelli e sua
moglie, imputati di maltrattamenti semplici a danno
della loro piccola figlia. Erano difesi dall'avv. A. Carpì.
Nel personale.
L'avv. Ranieri Babboni, aggiunto giudiziario presso
il Tribunale civile e penale di Pisa, è qui applicato
all'ufficio d' istruzione dei processi penali coll'annua
indennità di lire 400.
+ Luigi Benedetto Zanetti, cancelliere della Pretura
di Piombino, è trasferito alla Pretura di Lucca (Capannori).
4. L'avv. Giovanni Marchetti, vice-pretore a Pisa,
ha superato, con esito felice, gli esami di aggiunto
testè tenutisi in Roma. Rallegramenti ed
auguri di brillante carriera.
11~111=111EMIIIMIC~
Cronachetta Agraria
Coltivazione della vigna.
Coltiverai poca vigna, ma la coltiverai bene. Se
tu sei massaro e sei povero, ma onesto e laborioso,
sarà molto meglio per te e per il proprietario che
r.zI
n l 1 MAY—
cl
questi metta tutto il necessal io, compresi i concimi
chimici, occorrenti per ottenere sempre molta e buona
uva, e tu soltanto la mano d' opera.
Sarà tua una parte del prodotto che basti a pagare giustamente la tua opera, ed il resto sarà del
proprietario.
Allora scaverai grandi e profonde le zocche. Metterai sotterra meno legname vecchio che sia possibile e collocherai il tralcio giovane in modo che abbia,
in giro e sotto, terreno smosso dove cacciare le radici. Non propagginerai la grassa ben bene con molta
terra invece di metterla, come fai ora, tutta in uno
strato addosso alla vite.
Non guarderai alla luna per potare; ma poterai
dapprima le viti più vecchie e deperite e per ultimo
quelle vigorose e meno disposte a dar frutto e, a
proporzione del concime che darai, lascerai un numero di tralci conveniente.
Sabato, 18 corrente, a ore 18,30, mentre più gli arrideva
bella la vita, si spengeva improvvisamente, poco più che tuoitenne, la mite e cara esistenza dell'amato e non mai abbastanza compianto
GIUSEPPE U1■113.
Povero Beppino. io che ti ebbi per diversi anni più che
amico affezionato, fratello, riscontrai in te rare doti di mente
e di cuore.
A te marito affettuosissimo, padre esemplare e amico sincero porgo l'estremo e mesto saluto.
Sian di conforto, in questi momenti di angoscioso dolore,
alla vedova sua diletta e all'amata sua madre, inconsolabili,
colpite da si tremenda sciazura, le dimostrazioni di stima e
di verace cordoglio tributate al loro caro da quanti ebbero
la fortuna di amarlo e di apprezzarlo. A. L.
R1~11111.1111~~9
Le famiglie UNIS e BERTELLI ringraziano tutti
coloro che tanto si sono interessati per la im-
provvisa morte del loro amatissimo congiunto
Giuseppe Unis, e al tempo stesso si scusano COD
tutte quelle persone alle quali non sia pervenuta
speciale partecipazione.
gUrr-
•
"
AORMIZZWiN=1
.
.
A
SOMA CERAMICA MURO GINORI
•
Capitale Sociale
L. 8,000,000 iDateranag»iate rerxato.
Stabilimento di Pisa: FI101 1
1
PortR P1RU8 (S. M1C11015 o1i 8cR1z1).
Si previene il pubblico che in ogni giorno non festivo è aperta la vendita anche
al dettaglio di tutti gli articoli prodotti nei 5 Stabilimenti della Società, cioè:
Serviti da tavola - Serviti da dessert, da Caffè, da the, t i rito in Porcellana che
in Terraglia fine resistente - Serviti da camera, da toilette - Serviti per profumeria - Glarine per gelati - Piatti per dolci, per asparagi ecc. Bomboniere,
cachepots, articoli di fantasia - Articoli d' igiene, piastrelle, lavabi di tutte le
qualità e forme, filtri per acqua, articoli per chimica e farmacia, bacinelle per
fotografie e bagni chimici - Oggetti di ammobigliamento, per edilizia, cartelli per
piante, numeri per strade, lettere per iscrizioni - Porcellane resistenti al fuoco Vasellame economico per cucina a smalto inalterabile senza piombo - Maioliche
e porcellane artistiche - Articoli per regali - Maioliche Capodimonte - Servizi da
tavola in vero cristallo Baccarat, mezzo cristallo e cristallo comune Articoli speciali per alberghi, caffè, pasticcerie, istituti, collegi, ospedali Forniture speciali
per mense di ufficiali e sotto ufficiali.
-
mea
men
-
ferr
Vendita al dettaglio ogni giorno feriale allo Stabilimento in 5. Michele degli Scalzi, Piazzale della Chiesa. A
richiesta anche telefonica un incaricato si recherà a prendere le ordinazioni all'abitazione dei sigg. committenti.
Campioni e Cataloghi ostensibili al pubblico.
Acquistando direttamente allo Stabilimento, forte risparmio. — Prezzi convenientissimi. -- Raocomandiamo di sempre esigere le nostre marche di fabbrica per le Porcellane GINORI impresse in verde tosto
ogni pezzo. — Terraglie forti Marca Leone .9. C. WITARD impresse pure in verde.
[t NEIN NEM
dei
soni
la
COM
giol
..0.■/■•■•■■
li
11
• tteol11
witseco - culi a saGio
già Aiuto wella Regia Università
Giuscppe, ti. 115 - PISA
Telefono urbano ed interurbano num. 11 •
PISA -S.
9otere11e Sibliografich e
AGATA. —
Fiori Azzurri. — Biblioteca Romantica.
— Cappelli, !lecca 8. Casciano 1905.
Sotto questo titolo gentile la Biblioteca Romantica,
che tante buone letture ha già offerto a' suoi assidui,
ci presenta parecchi graziosi bozzetti di una scrittrice, che si nasconde sotto lo pseudonimo di Agata.
La varietà dei soggetti tiene incantata l' attenzione
dei lettori dalla prima all' ultima pagina, sia che si
narrino le semplici, piacevoli vicende d' una graziosa
giovinetta, la Nunziatina ; sia che un'aura mistica
scorra fra le linee qual soffio di cielo, nell' Arpa
d' Oro; sia che ci richiami sulle labbra un sorriso
I' astuzia della pia Caterina, nella leggiadra novella
Pittore e Poeta ; sia che l' interesse ci afferri potentemente come in Suor San Rocco. Oh, questa figura
forte e gentile come dimenticarla ? Io non so se,
fisiologicamente, il suo eroico sacrificio sia possibile:
ma so che fa un' impressione profonda nell'animo,
e che si vorrebbe, per il bene dell'umanità, veder
moltiplicate tali energiche e sante creature.
Un umorismo sano e piacevole serpeggia nel racconto Una famiglia numerosa, e uno spirito di semplice poesia aleggia nell'ultima novella La belle-t Colomba, letta la quale si chiude il libro con un senso
di dolce commozione e di riconoscenza per la gentile autrice.
S. A.
ALFREDO MoRILSCHI
qerente responsbile.
Cassa di Risparmio di Pisa
(ESERCIZIO 1905).
Riassunto della situaz. al 31 Gennaio I 905.
A'li'TIVO.
GABINETTO COMPLETO
ti! Elottrotonpla o ilddiouRn
-
.
59
.
11
„
Il Presidente
F. SUONAMICI
Il Ragioniere
G. BENVENUTI.
Marina di Insa
affittasi elegante VILLINO ammobiliato, luce elettrica,
stufe, ecc. in posto delizioso centro piazza fronte al
mare. Dirigersi all'amministrazione di questo giornale.
LINGUA FRANCESE.
La signora EVA DESTANT1NS ANTHONY dà, lezioni
di lingua francese; ed il metodo facile e breve che tiene
nello insegnamento di questa lingua, già, da molti anni
dà migliori risultati. I genitori che hanno figli da istruire e le persone che hanno bisogno di apprenerd.e
e di perfezionarsi in tale lingua per oonoorrere ad impieghi o per recarsi all'estero possono rivolgersi alla
medesima Lung' Arno Mediceo. N. 28, 'ultimo piano.
eptonato di Ferro, liquido
Lire 2 la Bottiglia conisiocce. — Ferro facilmente digeribile e assimilabile.
PREMIATA Farmacia e Laboratorio Chilico
E..tiíR9C0 SP3ZZICHINO
—
Piazza Vittorio Emanuele, numero 7
—
PESA.
cali
ma
tez
SEME
ea
tiU
a
ne
sto
fo
pc
Ve
In
alle ore ik 2.
z-P111111a3 Fll. ill1CR. a Vagire di BISCOTTI r4.
Cavalier GAETANO GUELFI Navacchio (Pisa).
cl
e
La più importante del genere in Italia — Onorificenze in molte Esposizioni internazionali — Esportazioni per tutto il inondo.
Guardarsi dalle intiumerevoli Ilt,rn,flitzioni
a
fi
p
-
X2IF*LzinnInPieVVVIPP*13F 3neXV ,<. ,X4AcY4 -4:Xlc 2Ang*
Pregiatissimo sia. Comm. GRASSI MARIANI,
Pisa, 2 Settembr9 1894,
g,
Anui Acifill ApiN
Gassosa naturale- Alcalina-Ferroso-litinica- Diuretica
Concessionario Prof. G. GASPERINI e Comp.
La più pura e la, più gradevole fra le acque da tavola. Senza rival i per combattere le malattie dello stomaoo, della milza. del fe ato, la diatesi urica ed i ca-
o
I
tarri vescioali.
L' A G.4%0 è l'unica sor ente allacciata alla roccia
viva, e perciò la sola garantita da o ni impurità.
Prima 41 usare le acque minerali. agitate bene
I recipienti, Osservando ne conservano la loro
limpidezza!
Garantitevi dalle falsificazioni dell'Agnano, esigendo
sempre sui recipienti la capsula di stagnola e le etichette con la marea depositata. — Strappate sempre
la capsula, e leggete attraverso al vetro, sui turaccioli,
1' impronta « Acqua dr Agnano - Pisa ».
Per commissioni , corrispondenze, ecc. dirigersi
,4mininistrazione dell' Acqua di Agitano, Via Cavailotti. 11 in Pisa. — Telefono num. 135.
:
LLI
cELL
Emilio Carli & C.
•••■•■■■■■■•■•■■■•■•■••■■••••....1.•■■■•■••■••••■•••■ • S•••■•,..........■•
PISA — Lung' Arno Regio, numero 4 — PISA.
Telefono numero 62.
Impianti di Luce Elettrica e Campanelli —
Gran Deposito di Stufe Americane di tutte
le forme — Lumi portatili Acetilene sicurissimi ed eleganti.
35orgsì E.itexo, 21-23 — t'?
GRANDI Magazzini
Mobili - Letti in ferro Tappeti - Stoffe
Carte da parati Ammobiliamenti completi
di ogni genere e stile.
-
-
-
r,eparto t5 4fII 1.1 per anistioblilamenti A NOLO
Motori a Eas [1' occasiolle
2 motori a gas, sistema
Otto 6 HP. e 2 HP. in
ottimo stato, vendonsi causa impianto altra trazione.
Vedonsi funzionare in Via Fra Domenico, 11 Firenze.
-
R11101111 Fdibrica di VELNIPEOI
Gocce Jodo-Ferrose ARTURO MONTECCHE
Lite 1,50 la Bottiglia contagocce. — Preparazione
utile per la sonintiniArazione del Protoioduro di Ferro
inalterato e comoda per fare la cura progressiva.
Prodotti da dieci anni usati, con soddisfacente
resultato, nella pratica medica.
trei
`'g****************.*************4"
scieziosamente esprimere questa mia convinzione.
Dev. Suo prof. G. B. QUEIR01.0.
11
1301)
mitoapplicazioue.
Il Direttore D. TEMPESTI
1'111
eh
e
Per trattative tutti i giorni dalle ore
La larga esperienza che io ho fatto dell' Acqua
Alcalina di Uliveto mi ha fornita sicura prova della
sua grande efficacia curativa.
Nelle croniche affezioni dello stomaco e dell'apparecchio digerente, nello stato uricernico, in tutte le sue
svariate manifestazioni, l' uso dell'Acqua di Uliveto
ha la sua principale indicazione e dà i suoi benefici
risultati.L'acqua d'Uliveto che è tra le più pregevoli del
nostro paese, concorrerà largamente ad affrancare
l'Italia dal tributo pagato alle acque alcaline straniere.
delle quali essa compendia tutti i vantaggi.
Io mi compiaccio, Egregio Signore, di poterle co-
51
•
Raggi X di Roentgen anche a scopo eurativo. I è
Titoli a debito dello Stato L. 9.974.910,00
Anticipazioni e conti cori..
835.881,51
Mutui ipotecari a privati .
2.168.831,17
2.833.890,72
Mutui a Corpi morali . .
166.809,94
Cassa e altre riman. attive
L.
15.980.323,34
Totale dell' Attivo .
Spese da liquid. fine esere.
4.305,04
L. 15.984.628,38
P.Ass i v o
L. 13.620.069,80
Depositi a risparmio .
Altre rimanenze passive . 47.307,30
Totale del Passivo . L. 13.667.377,10
Rendite da liq. fine esere. L.486,23
2.316.765,05
Riserve o Patrimonio netto
L. 15.984.628,38
11
k
Cura elettrica delle nevralgie, Paralisi, Malat. del ricambio, della pelle.
Cura elettrica speciale indolora
delle Emorroidi e della Itagade
(guarigione certa). *
Cura elettrica speciale delle Nevrastenie in genere.
Cura elettrica, la più efficace,
della ztiitiohezza abituale e delle
malattie dello stomaco.
* G-k Lbinetto riservrato per
in i
tra ,
ARTICOLI AND 1111 E »I LASSO.
P3R EZZI. MITISSIMI.
-
LATTERIA PARDELLI
a San Michele degli Scalzi num. 8
(presso la Villa Pardelli) .
E la sola dichiarata immune da tutte le affezioni tubercolotiche dall'Ufficio Comunale d'Igiene, che sottopone annualmente tutte le mucche alla prova della Tubercolina Cok
(prova infallibile) a mezzo del Veterinario Comunale signor
Dott. Silvio Barbieri. — A garanzia l' Ufficio stesso applica
sulle mucche un timbro a fuoco, recante il millesimo.
Via Tavoleria - PISA Via S. Frediano
Smaltatura a fuoco Riparazioni Motociclette e
Biciclette d' occasione - Rappresentanza e deposito
di BICICLETTE estere e nazionali, delle Motociclette
Wanderer 1905, e delle insuperabili
N 1905 - 3
HP a 4 cilindri. — NOLEGGIO di MOTOCICLETTE.
Noleggio di Biciclette a Centesimi 40 l'ora.
Le commissioni si ricevono alle , Farmacie Devoto
Vetri e Loti, Via Fibonacci.
Stabilizato clettro-Ralvallico pur la aidelatura.
Pisa, Tipografia di Yranoeutso Matiotti.
-
-
-
Servizio a domicilio in vasi di vetro sterilizzati, racchiusi in bombole sigillate.
........»wre.masamat ampowramm......
•
-
•
a
e

Documenti analoghi