Presso la Scuola di Agopuntura di Firenze, sono cominciate le

Commenti

Transcript

Presso la Scuola di Agopuntura di Firenze, sono cominciate le
[GammaPi Medical]
Presso la Scuola di Agopuntura di Firenze, sono cominciate le docenze di
Alberto Cericola sulla Rilfessologia Plantare: ecco una sintesi del senso
che vuole dare ai sui seminari.
La riflessologia plantare insieme ad altre tecniche che sfruttano le capacità
autoguaritive dell'organismo sono ormai conosciute.
Ricorrono ad esse non più solo amanti dell’alternativo, ma persone inviate da
medici e paramedici che le conoscono e le hanno studiate nei corsi di
aggiornamento.
Non più una moda, dunque, ma un atto mirato al recupero di uno stato di
benessere ed al suo mantenimento.
Questa è una consapevolezza importante per gli operatori di riflessologia
plantare e dev’essere un impegno ad approfondire gli aspetti di scientifici che
permetteranno alle nostre conoscenze l’integrazione di questa disciplina in un
ambito più ampio e attuale.
La piena consapevolezza dei limiti di ogni figura professionale e lo sforzo ad un
lavoro serio coscienzioso non può e non deve portare alla svalutazione delle
vere potenzialità di queste tecniche.
La medicina delle false illusioni, della pillola della felicità, dell'illusione che
scomparso il dolore non ci sia più il problema, ha ormai lasciato un vuoto di cui il
pubblico è sempre più cosciente. Molte persone oggi considerano il recupero
della propria salute dipendente dal proprio equilibrio interiore e dalla capacità di
mantenerlo attraverso opportuni comportamenti pur rimanendo inseriti in una vita
sociale piena e soddisfacente.
La riflessologia plantare è senz'altro da annoverarsi tra quelle tecniche che
aiutino a raggiungimento di tale scopo.
Una grossa parte di questo lavoro è stato possibile grazie a coloro che hanno
condiviso insieme a me questi obiettivi. In tal senso sento di dover un grande
ringraziamento dottor Marco Fumagalli chirurgo vascolare che, condividendo con
me la passione per la ricerca mi ha messo a disposizione il suo sapere
accademico e la sua apertura mentale nell'esplorare nuovi obiettivi. È a lui che
devo la ricerca fatta col Doppler su linfonodi e grazie alla sua passione di
ricercatore che ho recuperato l'entusiasmo per questa materia.
Alberto Cericola
-1-