Idroterapia del colon - Paracelsus Klinik Al Ronc

Commenti

Transcript

Idroterapia del colon - Paracelsus Klinik Al Ronc
Esofago
Fegato
Stomaco
Cistifèllea
Pancreas
Intestino crasso
Intestino tenue
Introduzione / Importanza della flora intestinale
Il trattamento biologico di una malattia si prefigge sempre di riequilibrare e rigenerare il sistema funzionale
nonché di disintossicare li tessuti e l’intero organismo. La più intensiva di tutte le terapie depurative e disintossicanti è l’idroterapia del colon, che è paragonabile al tradizionale clistere ma lo supera in intensità, in quanto
con la moderna idroterapia del colon si può arrivare a trattare l’intero intestino crasso operandovi un massaggio speciale.
25. September 2011
© Autor: UW/ AW
0002
Seite 1/4
Paracelsus Clinica al Ronc AG • Zentrum für Biologische Medizin • CH-6540 Castaneda GR • Telefon +41 91 820 40 40 • Telefax +41 91 820 40 41 • [email protected] • www.alronc.ch
Idroterapia del colon
Grazie al trattamento del colon siamo in grado di influire positivamente sulla cosiddetta disbiosi, un disturbo
della naturale convivenza tra la persona e la propria flora batterica intestinale. Riteniamo importante rafforzarla e ristabilirla con preparati a base di batteri somministrati per via orale o rettale in modo da ottimizzare
L’equilibrio dei batteri può essere disturbato da fattori quali cibi sterilizzati o denaturati, dieta e stile di vita
errati, inquinamento, veleni provenienti da medicine (per es. antibiotici) o problemi psichici come lo stress. In
particolare gli antibiotici, a cui si ricorre con sempre maggior frequenza, influiscono in modo molto negativo
su tale aspetto. In tal caso la disintossicazione del tessuto non è più garantita e si arriva ad una riduzione in
scorie del tessuto intracellulare, ispessimento e iperprotinemia del liquido linfatico e quindi ad una minore
ossigenazione del tessuto. L’intestino gioca inoltre un ruolo fondamentale nel sistema immunitario. (l’80% del
sistema linfatico si trova sulle pareti dell’intestino tenue e dell’intestino crasso). In presenza di atonia intestinale quindi anche le difese immunitarie vengono indebolite. La mucosa intestinale è la linea di confine tra
l’interno e l’esterno e la sua integrità è condizione necessaria per un buon stato di salute.
Le conseguenze possono essere perdita di vitalità, astenia, depressione, mancanza di concentrazione, aggressività. Disturbi come la facilità alle infezioni, stitichezza, disturbi respiratori, ma anche disturbi del sonno sono
gli effetti della mancanza di equilibrio all’interno del’intestino. Anche le infiammazioni croniche come i reumatismi, la poliartrite, le infiammazioni della pelle, la psoriasi e l’acne sono conseguenza di ciò mentre disturbi
circolatori come pressione alta, emicrania e problemi cardiovascolari ne sono conseguenze indirette.
Le allergie vengono in genere per la maggior parte attribuite ad un malfunzionamento dell’intestino, dato che
2
l’intestino con la sua superficie di oltre 300 m è la mucosa più estesa dell’organismo. Così le principali tossine
che arrivano nell’intestino, passano attraverso di esso e vengono poi da questo eliminate. La funzione disintossicante di fegato, reni, sistema linfatico, polmoni e pelle è solo al secondo posto.
Lo stress, sia mentale che fisico, influisce sulla tensione muscolare dell’intestino, porta a crampi e può causare
modifiche della mucosa intestinale dovute all’infiammazione che possono far insorgere la colite ulcerosa.
Funzioni dell’intestino crasso
Compito dell’intestino crasso è principalmente l’assorbimento di acqua, elementi minerali e vitamine. Un’altra
funzione, già descritta sopra, è quella dell’eliminazione delle tossine. La differenziazione tra ciò che l’intestino
deve eliminare e ciò che invece deve ritenere è opera per la maggior parte dei batteri intestinali che rivestono
l’intero intestino crasso come un sottile film. L’intestino crasso è popolato da miliardi di colibatteri e altri
batteri, che sintetizzano le vitamine come per esempio la biotina, l’acido folico, l’acido nicotinico e la vitamina
K. Essi impediscono però anche l’ingresso di tossine patogene e distruggono soprattutto i batteri estranei e
patogeni. Per l’assorbimento di elementi vitali come aminoacidi, acidi grassi e oligoelementi la funzionalità
della flora intestinale è insostituibile.
25. September 2011
© Autor: UW/ AW
0002
Seite 2/4
Paracelsus Clinica al Ronc AG • Zentrum für Biologische Medizin • CH-6540 Castaneda GR • Telefon +41 91 820 40 40 • Telefax +41 91 820 40 41 • [email protected] • www.alronc.ch
l’intero milieu dell’intestino crasso.
Alimentazione
Condizione primaria per una buona funzionalità della flora batterica intestinale è una dieta sana. Ciò a cui
bisogna tendere è un bilanciato regime nutrizionale con cibi naturali. Molta frutta e verdura fresca di stagione
e legumi. Mangiare carne solo 1 o 2 volte la settimana (di manzo o agnello) e in aggiunta 1 – 2 volte la
inoltre alla colonizzazione dei batteri intestinali che a loro volta causano maggiore irritabilità dei villi intestinali, ristagno dei gas intestinali e conseguente flatulenza. Anche il consumo di troppi carboidrati come zucchero e cibi contenenti zucchero così come prodotti di farina bianca dovrebbe essere per quanto possibile ridotto
poiché questi apportano troppi acidi all’organismo e causano un eccessiva produzione di muco.
Come funziona l’idroterapia del colon?
Contrariamente ai normali clisteri, in questo caso viene trattato l’intero intestino crasso. Mediante una cannula
si immette dell’acqua filtrata nell’intestino terminale. Mediante un sistema chiuso l’acqua e il contenuto
dell’intestino in essa disciolto vengono eliminati attraverso una cannula di scarico. La pressione
dell’enteroclisma e piuttosto bassa e il trattamento è accompagnato da continui massaggi all’addome per cui
il trattamento risulta particolarmente gradevole. La temperatura dell’acqua viene regolata in base alle richieste
del paziente.
L’idroterapia del colon elimina in modo efficace dalle pareti dell’intestino le sostanze imputridite e le feci ivi
accumulate. La funzionalità della superficie intestinale viene quindi notevolmente aumentata, cosa che ne
migliora la disintossicazione.
Durante il trattamento , della durata di circa 30-50 minuti, il paziente rimane rilassato in posizione supina.
Con un massaggio leggero il medico esplora eventuali zone problematiche.
Grazie a questo forte stimolo naturale l’intestino ricomincia a lavorare e viene favorito il movimento peristaltico. L’idroterapia del colon ha dunque un effetto sulla regolarità di defecazione e sul sistema neurovegetativo
che continua anche dopo il ciclo di trattamento.
Il sistema è a circuito chiuso e il trattamento è completamente sterile.
Subito dopo la terapia è consigliabile rimanere alcuni minuti sul WC e di recarcisi poi più volte in modo da
rendere possibile il completo svuotamento dell’intestino. Dopo il trattamento è consigliabile assumere
acqua, tè o brodo, poiché l’idroterapia del colon è molto disidratante.
Indicazioni per l’idroterapia del colon:
Disturbi intestinali e addominali
Stitichezza cronica e diarrea , allergie alimentari, atonia intestinale, intestino irritabile, emorroidi, infiammazioni intestinali inclusi diverticolite, colite, e morbo di Crohn, diverticolosi.
Per l’evacuazione dell’intestino durante trattamenti che prevedono il digiuno
Malattie dermatologiche
25. September 2011
© Autor: UW/ AW
0002
Seite 3/4
Paracelsus Clinica al Ronc AG • Zentrum für Biologische Medizin • CH-6540 Castaneda GR • Telefon +41 91 820 40 40 • Telefax +41 91 820 40 41 • [email protected] • www.alronc.ch
settimana pesce (salmone e merluzzo contengono sufficienti acidi grassi Omega). Le proteine animali portano
La pelle in quanto organo preposto alla disintossicazione è strettamente legato all’intestino e spesso reagisce all’intossicazione enterocolitica con eczema. Le infiammazioni e gli eczemi della pelle devono quindi
essere trattati sempre partendo dall’intestino.
Indicazioni speciali
gambe e al bacino, disturbi cronici al basso ventre per le donne, psoriasi, eczema cronico,
neurodermite
Candida e altre micosi
Malattie reumatiche
vedi: reumatismi articolari, reumatismi delle parti molli, problemi alla schiena cronici e colpo
della strega, problemi di iperacidità.
Disturbi neurologici
Mal di testa cronici, emicrania, sindrome da stanchezza cronica, depressione, metereopatia,
nevralgie, disturbi vegetativi cronici ad inclusione delle aritmie cardiache.
Problemi polmonari
Problemi respiratori, asma, allergie, intolleranze alimentari
Non dimenticate ciò che già sapevano i nostri antenati: “la salute sta nell’intestino“.
Dr. Petra Wiechel e il Team Paracelsus Clinica al Ronc
25. September 2011
© Autor: UW/ AW
0002
Seite 4/4
Paracelsus Clinica al Ronc AG • Zentrum für Biologische Medizin • CH-6540 Castaneda GR • Telefon +41 91 820 40 40 • Telefax +41 91 820 40 41 • [email protected] • www.alronc.ch
Ulcera cronica alla gamba (Ulcera cruris), eczema alle gambe, congestione linfatica alle