Gemania (Baviera) 2011 Quest`anno abbiamo deciso di visitare la

Commenti

Transcript

Gemania (Baviera) 2011 Quest`anno abbiamo deciso di visitare la
Gemania (Baviera) 2011
Quest'anno abbiamo deciso di visitare la Baviera. La meta ci è sembrata ottimale sia per la distanza che per la durata del
viaggio.
Come sempre pianifico una serie di tappe e di luoghi da visitare, ottimi da stravolgere durante il viaggio.
La durata del viaggio è stata dal 19 Agosto fino al 2 Settembre, giusto in tempo per ripartire verso il compleanno di TC.
19 Agosto 2011:
Partiamo da Viareggio in direzione del Brennero insolitamente presto per le ns. abitudini, con l'intento di fermarci prima del
confine Austriaco.
Il viaggio scorre così bene che decidiamo di proseguire ben oltre. Arrivati in Germania, ci dirigiamo verso il Chiemsee, nostra
prima meta in Baviera. Pernottiamo al camping sport-ecke. Piccolo campeggio sul lago, prettamente stanziale, acqua calda a
volontà; consigliato per una sosta.
Km percorsi 720.
20 Agosto 2011:
Visitiamo il versante sud del lago, dopodichè decidiamo di sfruttare il bel tempo per visitare Monaco. Agganciamo e ci
dirigiamo verso il camping Thalkirschen, sito di fianco al fiume Isaar, in posizione strategica per visitare Monaco. Il giorno in cui
arriviamo si svolge una cerimonia curiosa lungo il fiume. Una serie in finita di grandi zattere cariche di turisti festanti, alleviati
da orchestrina e birra, percorrono il fiume passando dalle rapide artificiali. poco più oltre il camping, le zattere si fermano, i
turisti scendono andandosene ciascun gruppo su lunghi autobus e le zattere vengono smontate tronco per tronco. Poi i tronchi
vengono caricati su camion autoarticolati e trasportati via.
La sera ceniamo all'aperto al Virtualmarkt e visitiamo il centro di Monaco; la gente si affolla festante fuori dalle birrerie più
famose in un trionfo di boccali e breznel.
Km percorsi 100.
le ripide artificiali
il centro di Monaco
21 Agosto 2011:
Dedicheremo la giornata alla visita del deutsches museum . Non sappiamo ancora quale sarà la reazione del bimbo al suo
primo museo, ma una volta entrati nella prima sale, capiamo che mai scelta fù più azzeccata. Il museo è stupendo, gli spazi
enormi, e, sopratutto fortemente interattivo. In ogni sala ci sono delle teche esplicative del funzionamento in scala della
tecnologia, con appositi pulsanti per movimentare i meccanismi. Matteo saltava di teca in teca per provarle tutte!
Io sono rimasto estremamente affascinato dal padiglione dedicato all'Aereonautica, e quando mi sono imbattuto negli aerei
dei quali acquistavo il kit di montaggio in scala da piccolo, che pazientemente assemblavo e verniciavo, sono rimasto estasiato!
Al piano interrato c'è una sala per far giocare i più piccoli, con al centro piazzata un'autoscala dei Pompieri. Inutile aggiungere
che durante la giornata è stata la sala più visitata.
Quando usciamo ci dirigiamo verso il Englischer Garten, con merenda in una delle biergarten attorno al Kleinhesseloher See.
Durante questa visita in città inauguriamo un abbinamento auto + bici che ci accompagnerà durante tutte le ferie. Per noi
comodo sopratutto per trasportare il bimbo senza perdere tempo e sprecare energie durante il tragitto. Il tutto grazie ad un
leggere portabici da gancio Hang-on della Thule; il tutto non è molto bello a vedersi, ma estremamente pratico nell'uso.
L'ingresso del museo
premi e via!
Il primo sommergibile tedesco
Un airbus sezionato!
L'autoscala dei divertimenti
Il Rolls Royce dell'Harrier, uno splendore
Englischer garten, 2
Englischer garten, 1
Il portabici in azione
22 Agosto 2011:
Nella tarda mattinata andiamo a visitare i giardini dello schloss Nympherburg. Pranzo al sacco e via verso il Bmw welt ( il
museo lo abbiamo trovato chiuso ). Una splendida architettura. All'interno tutta la produzione attuale della Bmw ( sia auto che
moto ), ristoranti, libreria e terrazza dalla quale effettuare il ritiro della propria auto direttamente a Monaco ( grazie Alf per la
spiegazione ). Matteo è montato su tutte le moto, sembrava un pilota provetto.
Da qui ci siamo spostati di poco in direzione dell' Olympiapark salendo sull'Olympiaturm da 0 a 186mt in meno di un minuto,
grazie al velocissimo ascensore. da lassù si domina tutta Monaco, e le coperture in vetro del villaggio olimpico viste da quassù,
sembrano ancora più belle.
schloss Nympherburg, 1
schloss Nympherburg, 2
L'ingresso del Bmw welt
Un'altra vista del Bmw welt
L'ingresso del museo Bmw
vista del villaggio olimpico dall'Olympiaturm
23 Agosto 2011:
Lasciamo Monaco in direzione Norimberga, dove alloggieremo al Knaus camping di Norimberga . Come itinerario decidiamo di
non passare da Ingolstadt, ma di andare verso est passando da Resemburg, che sfioreremo solamente, data la mancanza di un
parcheggio adeguato vicino al centro, e sopratutto la gran calura presente.
Lungo il percorso incontriamo alcune grandissime piantagioni di luppolo ( così abbiamo ipotizzato, ed in effetti era corretto ).
Scopriamo che 1/4 della produzione mondiale di luppolo è coltivata in queste zone.
Arriviamo nel primo pomeriggio al campeggio, dove decidiamo di rimanere per fare scorrazzare il bimbo e rilassarci un attimo.
La piazzola è in pratica un appezzamento di terreno non delimitato. I servizi sono nuovi e puliti; acqua calda a volontà. Unico
neo il parco giochi, impraticabile la mattina perchè posto dietro alla zona di carico e scarico acque, e invaso dalle zanzare il
pomeriggio.
Km percorsi 230.
Il curiosone...
24 Agosto 201:
Visitiamo nella mattinata il centro di Norimberga, principale centro della Franconia, splendido esempio ( anche se
parzialmente ricostruito ) di architetture tardoromaniche e gotiche.
Pranziamo al sacco al riparo delle mura che circondano le città, dopodiche decidiamo di prendere l'auto e visitare Bamberg,
splendida cittadina patrimonio mondiale dell'UNESCO, famosa per gli affreschi sul vecchio municipio, e le abitazioni con
affaccio diretto sul fiume Regnitz, stile Venezia.
Il centro si stava preparando per una festa della birra che si sarebbe tenuta la sera; Bamberg è famosa per la presenza di
tantissimi birrifici. Al giorno d'oggi se ne contano ancora 9.
Km percorsi 130.
Il centro di Norimberga, vicino alla Frauenkirche
L'Heilig Geist Spital, visto dal ponte sul Pegnitz
Il Burg, castello che domina la parte alta della città
Il cortile interno del Burg
la casa di Albrecht Duerer
la facciata del municipio di Bamberg
Un ultimo scorcio di Bamberg
25 Agosto 2011:
Decidiamo di dare un'occhiata in bici ai dintorni del campeggio, dove avevamo notato delle architetture particolari, e
scopriamo che ci troviamo ai margini della Zeppelinwiese, zona progettata da Albert Speer, e tristemente famosa per i raduni
ed i Reichsparteitag.
La Zeppelinwiese
L'entrata del documetzentrum
l'arena dei reichsparteitag
26 Agosto 2011:
Lasciamo Norimberga per andare verso Wurzburg, e decidiamo di alloggiare presso il campeggio katzenkopf, che a scanso di
equivoci sulla pronuncia, significa "testa di gatto". Il campeggio è direttamente sulla riva del fiume Meno, in una splendida
ubicazione. Si tratta un campeggio tranquillissimo e silenziosissimo; anzi la sera dopo le 21:30 non volava una mosca.
Decidiamo di rimanere in campeggio e fare divertire il bimbo. Dopo tantissimi anni ho riprovato l'ebrezza di fare il bagno nel
fiume; esperienza da ripetere!.
Km percorsi 100.
Il campeggio visto dall'ormeggio
Il bagno nel fiume Meno
27 Agosto 2011:
La mattina visitiamo principalmente la Würzburger Residenz, patrimonio dell'unesco. Peccato che la piazza antistante il
palazzo sia un grande parcheggio; comodo per i turisti, ma poco rispettoso del monumento. All'interno sulla volta posta sopra
lo scalone principale, è dipinto l'affresco più grande del mondo, opera del Tiepolo.
Nel pomeriggio visitiamo il Festung Marienberg, che con la sua torre d'avvistamento interna, domina la città di Wuenzburg ed i
dintorni.
Il resto del pomeriggio lo trascorriamo con una passeggiata in centro.
Che fatica stare sempre quà...
La residenz vista dal cortile interno
una porzione del giardino botanico
festung Marienburg
nel centro di Wuenzburg
28 Agosto 2011:
Decidiamo di tornare verso sud percorrendo la Romantische strasse. Decidiamo di visitare i luoghi lungo percorso fermandoci
dove possibile. Scopriamo che praticamente tutte le località interessanti offrono grandi parcheggi oppure parcheggi per
autobus, quindi la nostra giornata scorre via senza intoppi.
La prima tappa la facciamo al castello di Weikersheim, che si trova nel Baden Wuetterberg, regione limitrofa, dove la
Romantische strasse si insinua. Facciamo un pranzetto veloce in caravan, e poi ci dedichiamo alla visita del paese e degli
splendidi giardini del castello. Il castello è sede di un'accademia musicale. Nel pomeriggio si sarebbe tenuto un'aperitivo ed un
concerto nell' Orangerie, dova già erano in fermento gli strumenti.
La seconda tappa è la visita di Rothemburg ob der Tauber, splendida e conosciuta città medievale.Da notare la cattedrale
gotica. Purtroppo al termine della visita ci conficchiamo all'interno di un negozio della catena Kathe Wolfart, splendido, ma
che compromette le tappe successive.
Decidiamo di pernottare al DCC camping "romantische strasse" - a Dinkelsbuehl. Campeggio terrazzato direttamente sul lago.
Prevalentemente stanziale ( con annesso scarichi diretti nelle fognature ); la parte alta è riservata agli itineranti. Ottimo per
una sosta.
Km percorsi 110.
sosta a Weirkscheim
L'entrata al borgo che precede il palazzo
I giardini visti dalla fontana più interna
Casa tipica di Rotheburg
il centro di Rotheburg
una delle tante porte
29 Agosto 2011:
Ripartiamo dal campeggio in direzione Fuessen, non prima di aver visitato il centro storico di Dinkelsbuehl, altra cittadina
medievale, raccolta ma bellissima.
Lungo il percorso, ci fermiamo ad Augsburg, ma non per visitare la città, che avevamo scartato a priori, ma bensì all'IKEA
locale, dove pranziamo e dove acquisto un guanciale anatomico, che mi solleverà dal mal di collo mattutino.
Arriviamo a Fuessen, dove ci concediamo il lusso di trascorrere 2 notti al camping Hopfensee, campeggio dotato di splendidi
servizi, piscina riscaldata e sopratutto spazi giochi per bambini interamente al coperto. La fattura ci verrà servita imbustata ed
accompagnata da diverse caramelle, chissà perchè
Km percorsi 220.
Dinkelsbuehl
30 Agosto 2011:
Partiamo alla volta della visita del castello Neuschwainstein. Decidiamo di fare la salita dalla biglietteria verso il castello a piedi,
ottima soluzione per fare un pò di moto, ma impegnativa considerando i carichi che avevamo appresso.
L'ingresso è contingentato; sul biglietto è impresso il numero del gruppo al quale fà capo la visita guidata nella lingua
prescelta. I ritmi sono serrati, ma il castello si lascia gustare sia per gli esterni, che per gli interni, splendidamente conservati,
complice anche l'anno di costruzione, 1886.
Il pomeriggio lo dedichiamo alla visita del centro di Fuessen.
Km percorsi q.b.
una porzione del castello
panorama dal castello, 1
panorama dal castello, 2
scorcio di Fuessen, 1
scorcio di Fuessen, 2
31 Agosto 2011:
Lasciamo il campeggio in direzione del lago di Costanza. Durante il percorso facciamo una deviazione verso Ravensburg, ed
una capatina ad Isny, sede della Dethleffs. L'intenzione è di fermarci a Lindau, ma complice anche la posizione del campeggio
prescelto, decidiamo di attraversare la frontiera e di fermarci sul versante austriaco, a Bregenz, dove alloggieremo al
Seecamping Bregenz, direttamente sul lago. Una particolarità della quale ci accorgiamo solamente dopo il piazzamento, è che
il campeggio è posto su entrambi i lati della strada, con una parte stanziale, ed un'altra per itineranti. Ovviamente noi ci siamo
piazzati dalla parte sbagliata....Vabbè, comunque i servizi sono recenti e puliti, ottimo per una sosta di un paio di giorni.
Il campeggio è frequentato da molte persone che, bici al seguito fanno il giro delle piste ciclabili attorno al lago. Noi prendiamo
le bici e facciamo una girata in centro, molto commerciale.
Km percorsi 165.
01 Settembre 2011:
Ripartiamo alla volta di casa. Di proposito voglio evitare di passare dalla Svizzera, quindi risalgo verso Innsbrueck, e da quì
scendo a sud.
Arriviamo a notte fonda non a casa nostra, ma bensì a casa dei nonni paterni, che accolgono il nipotino con tutte le feste
dovute. ripartiremo l'indomani verso Viareggio.
Km percorsi 750.
Arrivederci al prossimo viaggio!
ciao, Max

Documenti analoghi

agosto 2012 - In Caravan Club

agosto 2012 - In Caravan Club un eccentrico parco con all’interno una serie di sale “arredate” con forme d’arte moderna (per coloro a cui piace il genere), la cui visita è comunque piacevole. All’uscita passaggio per il negozio...

Dettagli