tor des geants® 2011

Commenti

Transcript

tor des geants® 2011
Tor des Géants® 2012
3a edizione
dal 9 al 16 settembre 2012
Una nuova sfida straordinaria nel cuore dei 4 giganti delle Alpi
L’ENDURANCE–TRAIL TRA I PIU’ DURI AL MONDO
330 km e 24000 metri di dislivello positivo
lungo le due Alte Vie della Valle d’Aosta
Indice
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Pagina 5
Pagina 6
Pagina 7
Pagina 8
Pagina 9
Pagina 10
Pagina 11
Pagina 12
Pagina 13
Pagina 14-17
Pagina 18
Pagina 19
Pagina 20
Una grande avventura sportiva e tanta emozione
Un percorso impegnativo. Uno dei più difficili al mondo!
Ultra-trail o endurance trail?
Iscrizioni
Un percorso “gigante” e di straordinaria bellezza
Mappe
Una corsa per tutti e uno studio scientifico nel 2011
Il programma
Il Tor des Géants, spirito Trail al 100%
Torna alle edizioni 2010 e 2011
Gli organizzatori
La stampa ne parla!
I partner
La Valle d’Aosta: una bella destinazione turistica
Una corsa e un'escursione eccezionale, il Trekking dei Giganti
Contatti
Il Tor des Géants®
Una grande avventura sportiva e tante emozioni
Un vero viaggio nel cuore delle Alpi italiane, il Tor des Géants® è diventato, dopo solo due
edizioni, un punto di riferimento nel mondo dell'ultra-trail.
La difficoltà del percorso e i magnifici paesaggi, l'atmosfera calda e accogliente,
l’organizzazione professionale e cordiale, l’accoglienza calorosa nelle basi, nei rifugi e tra gli
abitanti contribuiscono notevolmente al successo di questa corsa.
Il Tor des Géants® è atmosfera e accoglienza, una convivialità unica.
Divenuto una leggenda, il Tor des Géants® richiama un gran numero di appassionati e di corridori
tra i migliori della disciplina.
Per i primi si tratta di una corsa di quattro giorni e tre notti, per altri si tratta di 150 ore o al massimo
7 giorni e 6 notti.
Come molte gare di lunga distanza, l'obiettivo per tutti è di passare il traguardo per portare a
termine la corsa. Il tempo non importa, alla fine! Ancora più importante, i corridori sono alla
ricerca di un'immersione totale, un viaggio alla ricerca dei propri limiti fisici e mentali in grado di
generare emozioni che si cristallizzino per sempre nelle loro menti. Fatica, gioia, lacrime, dolori,
piaceri ed emozioni si mescolano tra loro incessantemente. Si parla già di "mal di Tor"!
Sulla linea del traguardo della scorsa edizione tutti, stanchi, esausti, primi o ultimi, erano segnati
dai chilometri e dai dislivelli percorsi, avendo dormito poco o nulla... Tutti parlano, inoltre, dei
paesaggi scoperti, dell'atmosfera, della propria avventura e tutti sono felici:
«La mia più grande emozione è stata il passo di Malatra, si è quasi al traguardo e il paesaggio
qui ti dà davvero coraggio" ha detto Jules-Henri Gabioud (1 ° classificato). Il francese Christophe
Le Saux (2° classificato) conferma: È una gara molto dura, con paesaggi mozzafiato e un
benvenuto sempre caloroso e cordiale. Ho fatto molte gare in tutto il mondo, lunghe e difficili,
ma per me questa è la più dura e difficile del mondo e una delle migliori!»
Paola, una guida escursionistica valdostana, arrivata qualche ore prima dell'ultima barriera
oraria, ammette: «È uno dei più bei viaggi della mia vita!»
Gianni Savoia, l'ultimo concorrente si è commosso tantissimo! «Per tutta la settimana ho sognato
questo momento, l'arrivo... Non pensavo di arrivarci e ora la gioia è immensa! L’endurance trail è
uno dei pochi sport dove chiunque può attraversare il traguardo con la stessa gioia e la stessa
accoglienza dei primi! Noi, dilettanti, arriviamo a condividere gli sforzi, gli stessi dubbi e le
emozioni insieme ai più grandi professionisti! E siamo festeggiati come dei veri campioni!»
Il Tor des Géants® : Quando i valori della montagna persistono…
«Non c'è bisogno di andare in Himalaya e Tibet per trovare la "vera" montagna. Questa corsa
che attraversa tutta la Valle d'Aosta, ai piedi dei 4 Giganti delle Alpi (punte di più di 4000 m),
mostra tutta la bellezza dei suoi paesaggi, così come i valori tramandati dagli abitanti di queste
valli di montagna: autenticità, amicizia, coraggio e solidarietà» ha concluso l’Assessore Aurelio
Marguerettaz, alla cerimonia di premiazione del 2011.
Un percorso impegnativo. Uno dei più difficili al mondo!
Il « Tor des Géants® » ha già acquisito fama e reputazione
come una delle corse più difficili del mondo.
Percorrendo le due Alte Vie della Valle d’Aosta, è un autentico viaggio nel cuore delle cime più
alte in Europa. I sentieri si snodano ai piedi del Monte Bianco (4810 m), del Gran Paradiso
(4061 m), del Monte Rosa (4634 m) e del Cervino (4478 m): i 4 giganti delle Alpi.
Una corsa a piedi unica, che ha incontrato, fin dalla sua prima edizione, un successo clamoroso.
La seconda edizione ha confermato il Tor des Géants® come uno dei grandi eventi per gli
appassionati di Ultra-trail di lunga distanza!
Il Tor des Géants®, nel cuore delle Alpi italiane, è l’ultra-trail più lungo del mondo (in termini di
dislivello e di chilometri) che percorre, in un’unica tappa, tutta la Valle d’Aosta.
La corsa lungo l'itinerario escursionistico del "Trekking dei Giganti".
Un nuovo percorso nato due anni fa. Il Tor des Géants® ha avviato il collegamento tra le Due Alte
Vie (l'Alta Via 1, denominata “Alta Via dei Giganti” e l’Alta Via 2, denominata “Alta Via
Naturalistica”) e ha fatto conoscere questo itinerario lungo e meraviglioso!
Carta d’identità della corsa:
330 km
24 000 m di dislivello positivo
150 h totali (7 giorni, 6 notti e 6 ore)
79h58 mn miglior tempo e record nel 2011 (Gabioud)
1 200 volontari
600 partecipanti
26 paesi rappresentati nel 2012
7 basi vita
43 punti di rifornimento
33 comuni attraversati
25 colli a oltre 2 000 metri di altitudine
14 rifugi alpini
30 laghi alpini
1 parco nazionale
1 parco regionale
Ultra-trail o endurance trail?
Definizioni :
Ultra-trail :
Corsa a piedi in autosufficienza o semi-autosufficienza, con classifica e cronometraggio, svolta in
ambiente naturale su strade o sentieri, per una distanza superiore a 80 km, le cui superfici
asfaltate totali non superano il 15%. Dislivello auspicabile, oltre 2000 metri.
Endurance trail :
Si tratta di un ultra-trail con più dislivello, più chilometri e più tempo di corsa.
Il trail è uno sport semplice, dove bastano (o quasi) pantaloncini corti e un paio di scarpe da
ginnastica. Questa semplicità apparente è forse all'origine dell'entusiasmo di chi conosce questa
disciplina.
Le corse fioriscono un po' ovunque nel mondo e ciascuna propone i più bei percorsi delle regioni
ospitanti.
I trail stanno diventando “ultra”. E richiedono una maggiore resistenza: sempre più in alto, sempre
più duri, sempre con maggiore impegno.
Le linee verticali, l’alta quota, i dislivelli irregolari, i sentieri eccezionali della Valle d'Aosta sono uno
scenario ideale per questa grande sfida sportiva.
Come prova, il Tor des Géants ® è stato creato su un terreno eccezionale di fronte a paesaggi
mitici. Una corsa all'altezza dei picchi che la dominano. Gigantissima!
Iscrizioni 3a edizione
Apertura 1° febbraio 2012 alle ore 12:00 su www.tordesgeants.it
Le iscrizioni sono state limitate a 600 corridori, per ragioni di sicurezza, ambientali e di convivialità!
Ed è per questo che gli organizzatori intendono preservare i valori di avventura e di impegno
fornendo al contempo la massima sicurezza. Per tutto il Tor des Géants®, i corridori vivono
l'esperienza della solitudine tra le montagne e del contatto con la natura, beneficiando di un
seguito rassicurante!
Le iscrizioni, aperte il 1° febbraio 2012 alle ore 12:00, si sono chiuse in soli 27
minuti!
Non si è fatta attendere la risposta degli amanti dell'endurance trail alla chiamata della nuova
edizione del Tor des Géants®.
Sono bastati infatti 27 minuti per raggiungere e superare il numero limite dei partecipanti. Il
sovraffollamento delle iscrizioni andate a buon fine, con relativo pagamento della quota, che
simultaneamente sono affluite al sistema informatico da tutto il mondo, ha causato un overbooking. Gli organizzatori, dopo attenta verifica, hanno deciso di mantenere valide tutte le
iscrizioni pervenute nella modalità corretta (ovvero con pagamento della quota di iscrizione e
ricezione della mail di conferma iscrizione).
Una soddisfazione che premia il lavoro congiunto della Regione Autonoma Valle d’Aosta e dei
VDA Trailers, ideatori e organizzatori dell'evento, artefici di un successo internazionale che ha
superato ogni più rosea aspettativa.
Anche quest'anno la lista degli iscritti spazia da un capo all'altro del pianeta. Saranno 26 le
nazioni rappresentate con trailer provenienti da Giappone, Stati Uniti, e Canada, Australia, Nuova
Zelanda ma anche Francia, Spagna, Belgio e Svizzera, oltre ai tantissimi italiani che non perdono
l'occasione di sfidare i propri limiti. Oltre agli iscritti ufficiali, sono invitati, come da consuetudine, i
vincitori dell’edizione 2011 (primi 3 classificati generali maschile e femminile).
Per tutti i trailers che non sono riusciti ad iscriversi in tempo utile, vi sarà un’ulteriore possibilità di far
parte dei concorrenti ufficiali del Tor des Géants® 2012: essere ripescati, dalla lista d'attesa a
fronte di eventuali rinunce.
A partire da oggi, comincerà quindi l’allenamento e la preparazione dei trailers che hanno
superato la prima prova, quella dell’iscrizione. Un allenamento fisico e psicologico, per affrontare
quella che, secondo le testimonianze di chi la gara l’ha conclusa, è e rimane, prima di tutto, una
grande ed irripetibile avventura.
Un percorso “gigante” e di straordinaria bellezza
Da Courmayeur a Courmayeur, ai piedi dei famosi 4000 metri delle Alpi, il percorso del Tor des
Géants® si snoda lungo paesaggi d’eccezione. Tra questi, il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il
Parco Regionale del Mont Avic.
Il percorso attraversa 32 comuni, si snoda tra 25 colli a oltre 2.000 metri di altitudine e scopre 30
laghi di montagna.
Gara dura, immersa in un paesaggio dalla bellezza unica, in grado di offrire a tutti i corridori
panorami grandiosi che aiutano ad affrontare lo sforzo fisico, offrendo qua e là un comfort
essenziale cui attingere per proseguire e arrivare a completare la corsa.
Alba o tramonto sul Monte Rosa, notte stellata dominata dal Cervino che spicca sullo sfondo,
silenzio delle montagne, possanza delle vette, gli amanti della natura e della montagna
riconoscono qui un terreno di predilezione.
Il percorso è suddiviso in sette tappe delimitate da altrettante basi vita. Nelle basi si può
mangiare, dormire un po' e beneficiare di qualche cura.
Ogni tappa (pressoché simili a quelle delle maratone!) è già di per sé un'avventura, ma con il
beneficio di paesaggi sempre diversi, vette mitiche e villaggi accoglienti.
7 settori, 7 basi vita :
1a settore : Courmayeur – Valgrisenche : ai piedi del Monte Bianco
48,606 km : 3750 m D + ; 3295 m D 2a settore: Valgrisenche – Cogne : nel cuore del Gran Paradiso
53,535 km : 4137 m D + ; 4268 m D 3a settore: Cogne – Donnas : il giro dei parchi
46,595 km : 1383 m D + ; 2600 m D 4a settore: Donnas – Gressoney-Saint-Jean : nel paese dei “Walser”
51,543 km : 4584 m D + ; 3585 m D 5 a settore: Gressoney-Saint-Jean – Valtournenche : dal Monte Rosa al Cervino
36,018 km : 2749 m D + ; 2676 m D 6 a settore: Valtournenche – Ollomont : una valle sconosciuta
44,161 km : 3404 m D + ; 3534 m D 7 a settore: Ollomont – Courmayeur : tra Svizzera, Francia e Italia
49,081 km : 2905 m D + ; 3104 m D -
Tor des Géants® 2012
Mappa del percorso
Altimetria
Una corsa per tutti
Trailers da tutto il mondo non esitano a viaggiare per partecipare a gare importanti. Quello che
amano di più è lo spettacolo che scoprono ad ogni colle, ad ogni discesa, ad ogni svolta!
Qui la natura apre le porte del paradiso!
Il Tor des Géants accoglie atleti di alto livello e atleti allenati. Per il 10% di loro, raggiungere il
traguardo nel più breve tempo possibile è l'obiettivo principale.
La gara diventa quindi una corsa contro il tempo. Più veloce, più in alto, il sonno è praticamente
nullo, la lotta sul terreno di gara è dura e la mente deve restare lucida: senza dormire, andare
avanti, sempre avanti. Correre per 330 km...
Per il restante 90%, l’obiettivo è l'arrivo. Camminare in fretta, a qualunque costo, trotterellare
quando è possibile, dormire ma solo per poco, lottare contro i tempi prestabiliti, rifocillarsi e
diventare un finisher.
Una sfida personale, la scoperta di una regione, il Tor des Géants® è una vera avventura!
Uno studio scientifico sull'impatto fisiologico delle gare estreme.
Quali sono le conseguenze fisiologiche e fisiche del Tor des Géants?
Nel corso dell'edizione 2011 è stato condotto uno studio sul tema. Condotte in collaborazione con
i laboratori di Losanna e Verona e il dipartimento medico della montagna della Valle d'Aosta, le
prove sul Tor des Géants® fanno seguito ai test effettuati nel 2009 sull'UTMB® da Guillaume Millet
dell'Università Jean Monnet e dal Centro Ospedaliero Universitario di Saint-Étienne, insieme
all'Ecole Nationale de Ski.
L'obiettivo è di comprendere meglio la fatica e il recupero indotto da un tale sforzo estremo. 30
soggetti durante il Tor des Géants®, di tutti i livelli, sono stati arruolati per completare e ampliare lo
studio del 2009 avendo qui uno sforzo ancora più estremo e con una durata maggiore rispetto
all’UTMB®. Per questo, il professor Trabucchi si è avvalso della collaborazione di Grégoire Millet,
docente di fisiologia dello sport presso l'Università di Losanna ed ex allenatore della nazionale di
triathlon.
I primi risultati sono attesi in primavera/estate 2012.
Il programma
La gara avrà inizio a Courmayeur domenica 9 settembre alle ore 10:00 e i partecipanti dovranno
terminare la corsa entro le ore 16:00 di sabato 15 settembre.
La cerimonia di premiazione avrà luogo domenica 16 settembre 2012.
Courmayeur
Sabato 8 settembre
Appuntamento al Forum Sport Center di Courmayeur
14:00 - 20:00 Distribuzione pettorali
18:00 - 20:00 Deposito sacche
20:00
Briefing tecnico
e pasta party !
Domenica 9 settembre
Appuntamento al Forum Sport Center di Courmayeur
07:30 - 08:30 Distribuzione ultimi pettorali e sacche
08:00 - 09:30 Deposito sacche
Piazza Abbé Henry (chiesa)
09:45 Briefing sulla linea di partenza
10:00 Partenza
Mercoledì 12 settembre
16:00 Arrivo previsto dei primi corridori a Courmayeur
Sabato 15 settembre
16:00 Arrivo degli ultimi corridori a Courmayeur
Domenica 16 settembre
Jardin de l'Ange Courmayeur
11:00 Premiazione
12:30 Aperitivo di chiusura
Il Tor des Géants®, 100% spirito trail
Il rispetto di sè
Il rispetto degli altri
Il rispetto della natura
La condivisione e la solidarietà
Nessun premio in denaro
Il mondo del TRAIL riunisce appassionati non solo nella pratica di uno sport, ma anche nel rispetto
di valori etici importanti. Le loro testimonianze condividono i valori e abbracciano “Lo spirito trail”,
cui l'organizzazione è molto legata:
Patrick Jarret ha “sconfitto” il Tor des Géants nel 2011, arrivando al traguardo! “Sono arrivato sulla
linea di partenza ben allenato e ben riposato. Era necessario perché ho dormito due ore il primo
giorno e quasi nulla nei giorni successivi. Ho avuto più problemi con il cibo e la mia alimentazione
si è ridotta a dei tubetti di gel. Ho perso 4 kg! Nel complesso resta un ricordo grandioso: la gara in
notturna con la sola luce della lampada frontale, la straordinaria ospitalità degli abitanti dei 32
villaggi attraversati, la solidarietà e il comfort trovato al fianco degli altri concorrenti all'alba di
una nuova giornata di gara. E poi la riflessione, perché per quasi cinque giorni si ha il tempo di
pensare alla propria famiglia e ai figli che ti aspettano a casa. Ma che gioia immensa ritrovare
Courmayeur, dopo tanto sudore! Ci sono stati anche piaceri semplici, come il sorgere del sole in
montagna, incontri magici con dei camosci e la sensazione di essere andati alla ricerca di sè
stessi”.
“Al Tor – dice Luciano – riscriveremo l'Ultra-trail. Con questa corsa in montagna, niente sarà più
come prima. Al Tor des Géants®, vi sono senza dubbio molto atleti allenati, ma anche comuni
mortali: un collega o il vicino di casa! Preparati e motivati, si possono compiere imprese ai limiti
del possibile. Nessuno credeva che centinaia di atleti potessero portare a termine una tale
impresa, e credo proprio che medici e scienziati dovrebbero rivedere le loro convinzioni e
riesaminare la macchina umana perché la distanza tra l'impossibile e il possibile si è
notevolmente ridotta […]
La storia di Gabriele è emozionante: “Un anno fa, stavo comodamente seduto a sorseggiare la
mia solita birra pre UTMB quando mi sono imbattuto in un volantino che annunciava una corsa di
330 km con 24000 m di dislivello! […] Ed ora, eccomi qui! Si parte. Sono piacevolmente sorpreso
dall’incoraggiamento della gente... è una sensazione meravigliosa.” […]Gabriele si avvicina al
traguardo: “Vedo in lontananza un rifugio con le luci. Sento che sto crollando... sono
completamente esausto… Qualcuno mi prende di peso e mi porta su un letto, mi copre e mette i
miei vestiti ad asciugare vicino alla stufa. Un pisolino, due piatti di minestrone, un buon pezzo di
pane e formaggio prima degli ultimi 15 chilometri che non sono nulla più di una mera formalità.”
Non era un rifugio, ma una persona: è questo lo spirito del Tor: una regione che apre le sue
porte”.
L’edizione 2011
Il Tor des Géants® 2011 in numeri:
473 partecipanti alla partenza
23 nazioni rappresentate
300 corridori al traguardo, vale a dire il 63% (+9% rispetto al 2010) di cui 34 donne
24 anni, il concorrente finisher più giovane: Jules-Henry Gabioud (Svizzera) – il vincitore!
70 anni, il concorrente finisher più anziano: Yves Meurgey (Belgio)
160.000 visite sul sito ufficiale durante la corsa
2.894 amici su Facebook
337 follower su Twitter
62 contatti Flickr
16.737 visualizzazioni del primo video ufficiale del Tor des Géants® 2011
RISULTATI
Uomini
1° - Jules Henry Gabioud - SVIZZERA - 79:58’:26”
2° - Christophe Le Saux - FRANCIA - 84:09’:46”
3° - Pablo Criado Toca - SPAGNA - 89:43’:07”
Donne
1° - Anne-Marie Gross - ITALIA- 91:28’:21”
2° - Patrizia Pensa - ITALIA-102:25’:42”
3° - Giuliana Arrigoni - ITALIA-102:26’:05”
TROFEO DELLE NAZIONI : Francia 273:33’:36”
Christophe Le Saux + Eric Arveux + Laurent Tissot
TROFEO TECNICA 1° giornalista :
Dominik Aichinger (Die Presse – AUSTRIA)
La prima edizione 2010 in numeri
- 330 concorrenti alla partenza
- 16 nazioni rappresentate
- 179 hanno varcato la linea del traguardo
- 54% di « finisher » di cui 164 uomini e 15 donne
- Podio doppio per fratello e sorella: Ulrich e Anne Marie Gross
Gli organizzatori
Nato da un'idea concepita nel 2008, il primo Tor des Géants® si è tenuto nel 2010.
Il Tor des Géants ® è stato creato grazie alla collaborazione e alla motivazione di un'intera regione.
Gli organizzatori sono:
-
La Regione Autonoma Valle d'Aosta, con l’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio e
Trasporti, di concerto con l’Assessorato dell'Agricoltura e Risorse Naturali.
-
L'organizzazione tecnica della Valle d'Aosta Trailers ssdrl, Società Sportiva Dilettantistica a
responsabilità limitata il cui obiettivo è quello di diffondere, promuovere e organizzare attività sportive all'aperto. L’associazione, senza fini di lucro investe tutti i propri guadagni nello sport.
Ha organizzato diversi eventi di rilievo, tra cui si annoverano:
- Gran Trail Valdigne: Trail 100% italiano - 100 km e 5300 m di dislivello – 55 km e 3670 m di dislivello
(www.grantrailvaldigne.it)
- The North Face® Ultra-Trail® del Monte Bianco: in collaborazione con i Trailers del Monte Bianco:
UTMB® CCC® TDS® PTL (www.ultratrailmb.com)
- Arrancabirra: 19 km - 1400 m di dislivello a Courmayeur all'inizio dell'autunno.
(www.arrancabirra.it)
- Winter Eco Trail: Corsa sulla neve - 18 km - 280 m di dislivello a Courmayeur Val Ferret a metà
gennaio. (www.winterecotrail.it)
Per l'organizzazione di eventi, la società VDA Trailers si avvale anche della collaborazione dell'ASD
Courmayeur Trailers che, grazie all'esperienza dei suoi soci volontari, ne garantisce il successo
-
I 33 comuni della Valle d’Aosta, attraverso i quali si snodano le Alte Vie: Arvier, Ayas, Bard,
Champorcher, Cogne, Courmayeur, Donnas, Doues, Étroubles, Fontainemore, Gaby,
Gressoney-Saint-Jean, Hône, Issime, La Salle, La Thuile, Lillianes, Nus, Ollomont, Oyace, Per loz, Pontboset, Pont-Saint-Martin, Pré-Saint-Didier, Quart, Rhêmes-Notre-Dame, Saint-Oyen,
Saint-Rhémy-en-Bosses, Torgnon, Valgrisenche, Valpelline, Valsavarenche, Valtournenche.
La stampa ne parla!
STAMPA ITALIANA
“Un’autentica avventura, al di là della fatica e del dolore tra le più alte cime d’Europa, sui sentieri
che si snodano ai piedi del Monte Bianco (4.810 m), del Rutor (3.486 m), del Gran Paradiso (4.061
m), del Monte Rosa (4.634 m) e del Cervino (4.478 m): i cinque giganti delle Alpi.”
Corriere della sera, Massimo Spampani
“E’ bastata un’edizione, la prima, per rendere famoso a livello internazionale il Tor des Géants,
uno tra gli endurance trail più duri al mondo, che percorre in un’unica tappa tutta la Valle d’Aosta.”
Oggi
“Qui si fa il giro della Valle d’Aosta. A piedi. Un elisir favoloso da bere in un sorso solo. Tutto d’un
fiato. Una rampa di scale alta 24.000 metri. Lunga 332,538 km. Una prova titanica. La più dura
gara di corsa mai disputata in Italia.”
Gazzetta dello Sport, Claudio Gregori
STAMPA ESTERA
“È una grandiosa equazione con incognite multiple, una testa fracassata e una gamba rotta,
parterre di corridori ubriachi di stanchezza, ginocchia gonfie, piedi infiammati, caviglie ballerine,
ipotermia e allucinazioni, ma anche sorrisi e occhi che brillano”.
Ultrafondus Magazine , Eliane Patriarca
“Con il Tor des Géants tutti i superlativi sono appropriati: questi 336 km attraverso la Valle d'Aosta
offrono una sfida impressionante e senza precedenti per i corridori arrivati quest'anno da 23 paesi
per competere in un percorso “oversize””.
Running Attitude, Sylvain Bazin
“Il Tor des Géants fa parte degli eventi fuori dalla norma che spingono oltre i limiti della
sopportazione in termini di sforzo fisico. Ma l'altra faccia della medaglia di tutto questo dolore è il
calore degli italiani. Incredibile!”
Trail Magazine, Laurent Liopis
I partner: una fiducia rinnovata
Già partner nel 2010 e nel 2011, 2 principali sponsor hanno rinnovato la loro partnership per la
terza edizione.
La corsa d’eccezione, il suo percorso unico e la sua levatura internazionale sono le carte vincenti
per condividere i valori rappresentati dal Tor des Géants®. Qui, immersi tra le montagne
onnipresenti e circondati da vette di oltre 4000 metri, questi uomini e queste donne appassionati
si lanciano in un'avventura che li impegna giorno e notte per centinaia di ore! E oltretutto è
anche un vero e proprio laboratorio per testare i prodotti, ma è soprattutto un viaggio nel cuore
delle Alpi.
Tecnica - marchio leader mondiale nel settore delle calzature per lo sport all'aria aperta - e la
Regione Valle d'Aosta hanno confermato il loro accordo di sponsorizzazione per la terza edizione
del Tor des Géants® 2012.
L'unicità della competizione, il paesaggio mozzafiato, l'atmosfera entusiasta che ha unito tutti i
partecipanti e un'ottima capacità organizzativa messa in atto dalla Regione Valle d'Aosta e
dall’associazione Valle d’Aosta Trailers s.s.d.r.l., hanno finito per convincere Tecnica.
"Siamo entusiasti di far parte degli sponsor di questo evento unico e meraviglioso! "- dice Maurizio
Di Trani, responsabile marketing di Tecnica Group. "Riteniamo che il Tor des Géants® sia una
piattaforma fantastica di sport marketing per comunicare con la comunità dei trailers di tutto il
mondo; lo spirito d’iniziativa della Regione Valle d’Aosta e dei formidabili volontari ci ha davvero
colpito. Il TDG esprime i valori del nostro marchio: l'amore per gli sport all'aria aperta, il desiderio di
superare i propri limiti, lo spirito competitivo legato al sentimento di appartenenza ad una
comunità che condivide sfide ed emozioni. Praticare degli sport che coinvolgono la ricerca della
performance alla passione, condividendoli con gli altri partecipanti, è esattamente lo spirito del
nostro marchio”.
“Il Tor des Géants® per noi rappresenta già un evento simbolico nel mondo del trail che conosce
uno sviluppo continuo in Italia e in Europa" - afferma Maurizio Di Trani - "ed è già un importante
appuntamento di portata internazionale. Da parte nostra continueremo a promuovere il TDG
attraverso una serie di iniziative di comunicazione in tutti i mercati internazionali in cui operiamo”.
Marchio leader nel mondo, nel settore delle attrezzature invernali e outdoor, Tecnica appartiene
a Tecnica Group, che include anche i marchi Nordica (sci e calzature per lo sport), Dolomite
(abbigliamento e calzature outdoor), Lowa (calzature outdoor), Blizzard (sci), Rollerblade (inline
skates) e Moon Boot (footwear).
Tecnica Group è attivo in tutti i principali mercati del mondo e impiega oltre 1200 persone. Il suo
fatturato nel 2011 ha raggiunto i 390milioni di euro e i suoi prodotti sono venduti in oltre 12000 punti vendita, in tutto il mondo.
Info: Tecnica HQ – Servizio Marketing +39 0422 8841 – [email protected]
Tor des Géants® e Grivel Mont Blanc: una partnership “di ferro”
Agli inizi del XIX secolo, la famiglia Grivel, di origine Walser, si stabilì a Courmayeur per esercitare la
professione di fabbri. La storia dell’alpinismo e dei Grivel inizia con l'arrivo dei primi viaggiatori
inglesi desiderosi di scalare la montagna più alta d'Europa. I ramponi inventati da Henry Grivel
furono utilizzati per le prime salite a 8000 metri sull’Himalaya. La famiglia di fabbri divenne ben
presto famosa, venendo ben accolta alla corte della Regina d'Inghilterra.
Dal 1983, l'obiettivo è stato di elevare il marchio, inevitabilmente legato alla storia dell'alpinismo,
ai più alti ranghi. Oggi i prodotti Grivel sono ancora fabbricati in Italia, in una struttura attrezzata
con il più grande impianto fotovoltaico della Valle d'Aosta e il 92% della sua produzione è
esportato in tutto il mondo, in tutti i paesi alpini.
I più grandi scalatori della storia hanno compiuto le loro scalate e continuano a scalare con
attrezzature Grivel, affidando la propria vita e le proprie imprese a questo marchio.
Una leggenda che deve essere portata avanti, per cui è importante continuare ad associare il
marchio a progetti che portano valore, fascino e di portata internazionale.
Il Tor des Géants® è uno di questi. Questo è il secondo anno della nostra partnership. Il TDG ci
permette di parlare di montagna, di sognare e di far conoscere le NOSTRE montagne in tutto il
mondo. Il nostro logo “Grivel Mont Blanc” rivela il nostro profondo attaccamento alle nostre radici
e al nostro Monte Bianco.
Dal momento in cui i sentieri di Grivel e della Regione Autonoma Valle d'Aosta si sono incontrati,
abbiamo aderito all'iniziativa contribuendo con la nostra esperienza e con i nostri mezzi
commerciali.
Abbiamo sviluppato bastoncini con requisiti specifici per questo tipo di corsa, un piccolo zaino
leggero, una sacca da viaggio e una sacca grande che i partecipanti affideranno
all'organizzazione per essere trasportata da una base vita all’altra.
Grivel srl. Loc.Les Forges, 6 11013 Courmayeur - mailto: [email protected]
Un nuovo MAIN SPONSOR per l’edizione 2012!
www.montura.it
LA VALLE D’AOSTA, UNA DESTINAZIONE TURISTICA
Incastonata tra le cime più alte d’Europa, la Regione Autonoma Valle d'Aosta è la più piccola
regione d'Italia, un importante centro di scambi linguistici e culturali. Il suo territorio si estende
lungo le Alpi e tocca a nord la Svizzera, a sudest il Piemonte, e a ovest la Francia. È qui, ai piedi
delle Alpi e sulle Alpi, che la popolazione valdostana ha scelto da tempo di vivere e di
tramandare le testimonianze di un passato millenario. Qui cultura, storia, arte e tradizione
condividono e si contendono la loro fama, immersi in una natura mozzafiato. La Valle d'Aosta
con una superficie di 3262 chilometri quadrati, pari allo 0,08% del territorio dell'Unione Europea, è
popolata da poco più di 125 mila abitanti, con una lieve predominanza femminile.
Regione di montagna per eccellenza, il 40% del territorio della Valle d'Aosta sale a oltre 2000
metri di altitudine: le zone pianeggianti non scendono sotto 500 metri e la vetta del Monte Bianco
raggiunge ben 4808 metri. La metà della sua superficie è coperta da pascoli e boschi e solo
l’8,7% del territorio è ininterrottamente abitato tutto l'anno.
La sua economia è basata sul turismo, d’estate e d’inverno, e se è vero che la Valle d'Aosta offre
1200 km di piste da sci, è anche vero che, durante i mesi estivi, questa zona diventa un paradiso
per gli sport all'aria aperta!
Una corsa su itinerari escursionistici: il Trekking dei Giganti®
Il Trekking dei Giganti è… gigante!
Trovare su un territorio così piccolo quattro cime oltre i quattromila metri, due parchi, più di
duecento laghi di montagna e innumerevoli riserve, è indice di un territorio unico.
Collegate a partire dal 2010, la Valle d'Aosta oggi vanta due Alte Vie perfette, sentieri tracciati
tra terra e cielo: l’Alta Via N. 1, detta “Alta Via dei Giganti” e l’Alta Via N.2, conosciuta come
“Alta Via Naturalistica”, realizzata 1 anno dopo in concomitanza con il “Trekking dei Giganti”.
Un itinerario escursionistico ad anello, unico al mondo: 370 km, 27200 metri di dislivello che
attraversano 2 Parchi naturali (il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco Regionale del MontAvic).
Qui lo scenario è eccezionale: i percorsi si snodano su 4 delle vette più alte d’Europa: il Monte
Bianco (4810 m), il Gran Paradiso (4061 m), il Monte Rosa (4634 m) e il Cervino (4478 m). La fauna
e la flora sono conservate con cura, la tradizione gastronomica della regione più piccola e
francofona d'Italia restano punti di forza assolutamente formidabili. Per non parlare di una cultura
e di un'architettura plasmate da una storia millenaria e del leggendario comfort degli alberghi e
dei rifugi valdostani!
Diverse opzioni permettono di scoprire tutto o parte di questo itinerario escursionistico unico in
Europa.
Nel cuore del Gran Paradiso
4 giorni/ 4 notti
4 tappe
Da Valgrisenche a Cogne
Dislivello in salita (D+) = 4 097 m
Dislivello in discesa (D-) = 4 221 m
A partire da 225 € a persona
Per informazioni e prenotazioni: Gran Paradiso Natura
Tel. +39 0165 920609 - [email protected]
Tra Svizzera, Francia e Italia
5 giorni/ 4 notti
4 tappe
Da Ollomont a Courmayeur
Dislivello in salita (D+) = 2 875 m
Dislivello in discesa (D-) = 2 045 m
A partire da 235 € a persona
Per informazioni e prenotazioni: Booking Valle d’Aosta
Tel. +39 0165 33352 - [email protected]
Dal Monte Rosa al Cervino
3 giorni/ 3 notti
4 tappe
Da Gressoney-Saint-Jean a Valtournenche
Dislivello in salita (D+) = 2 061 m
Dislivello in discesa (D-) = 2 486 m
A partire da 194 € a persona
Per informazioni e prenotazioni: Booking Valle d’Aosta
Tel. +39 0165 33352
[email protected]
Il grande giro dei Giganti
Si tratta di un viaggio indimenticabile ispirato dal Tor des Géants. Per tutti gli amanti del trekking,
si tratta di un’esperienza unica ed eccezionale, da sperimentare almeno una volta nella vita,
caratterizzata da un susseguirsi di emozioni e paesaggi straordinari.
18 giorni/ 18 notti
18 tappe
Dislivello in salita (D+) = 18 083 m
Dislivello in discesa (D-) = 18181 m
A partire da 2280 € a persona. Gruppo minimo di 5 partecipanti
Per informazioni e prenotazioni: Nuovo Mondo Srl,
Tel. N. +39 0165.45858
[email protected]
www.lovevda.it/trekking
Contatti per la stampa
Referente stampa organizzazione Tor des Géants:
Marco Xausa - [email protected] – m. 349 3006650
Stampa nazionale:
UFFICIO STAMPA OMNIA RELATIONS
T./f. + 39 051 5873602_5870818
Chiara Caliceti - [email protected]
Alessandra Iozzia - [email protected] - m. 333 3835185
Silvia Basso - [email protected] - m. 349 8689945
Social media manager - Walter Manni - [email protected]
Foto libere da diritti, comunicati stampa in
italiano, francese e inglese, dossier stampa
scaricabili dal sito
www.tordesgeants.it