La Vida Tòmbola. Manu Chao a Napoli

Commenti

Transcript

La Vida Tòmbola. Manu Chao a Napoli
La Vida Tòmbola. Manu Chao a Napoli
Domenica 09 Giugno 2013 18:00
C'è una memorabile scena nel documentario "Maradona by Kusturica" che il regista serbo ha
dedicato al Pibe De Oro: Manu Chao che, imbracciata la chitarra, canta "La vida tòmbola"
davanti ad un Diego felice e sorpreso. Un fil rouge che lega il musicista francese al numero 10 e
di conseguenza alla città di Napoli: chi non ricorda il brano "Santa Maradona" dei Mano Negra,
con tanto di telecronaca presa da "Tutto il calcio minuto per minuto".
E si fa fatica a dimenticare quella magica sera di settembre di 12 anni fa, quando Manu Chao e
tutta Radio Bemba Sound System misero a ferro e fuoco Piazza del Plebiscito, con una
chiusura finale sotto un acquazzone di fine estate, a pochi mesi dal G8 di Genova, con le ferite
ancora aperte, dove c'era chi mostrava, tra le lacrime, la sua maglietta intrisa di sangue.
Le canzoni di Manu Chao, in particolare quelle di "Clandestino" e "Proxima Estaciòn:
Esperanza" divennero, suo malgrado, la voce della protesta dei no-global. Lui non aspirava a
diventare il simbolo della lotta alla globalizzazione, nata qualche anno prima a Seattle, anche se
aveva sempre cantato dei diseredati e di un modo di vivere alternativo alla politica neoliberista.
Il 9 luglio, come annunciato dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris, l'autore di "Desaparecido"
sarà in concerto alla Mostra D'Oltremare, in una serata organizzata da Ufficio K in
collaborazione con l'amministrazione napoletana.
L'ex leader dei Mano Negra, padre della "patchanka", suonerà con il suo nuovo progetto "La
Ventura", accompagnato dal suo bassista storico Jean Michel Gambeat, dal chitarrista Madjid
Fahem e David Bourguignon alla batteria.
Un live che si annuncia già da ora colorato e chiassoso.
1/2
La Vida Tòmbola. Manu Chao a Napoli
Domenica 09 Giugno 2013 18:00
I cancelli apriranno già alle 17, per permettere alle numerose band di supporto di esibirsi. Ad
aprire il concerto infatti, ci penseranno i nostri Jovine, Foja ed il progetto Ballads, formato da
Francesco Di Bella dei 24 Grana e Fofò Bruno dei Songs For Ulan.
INFO BIGLIETTERIA:
Ufficio K - 081 19313300
PREZZI:
13€ + 2 – FINO AL 28 GIUGNO (Circuito GO2, Etes e sul sito www.ufficiok.com)
15€ + 2,25 – DAL 29 GIUGNO (Circuito GO2, Etes e sul sito www.ufficiok.com)
15€ – BOTTEGHINO (la sera del concerto)
2/2

Documenti analoghi

Manu Chao: «La musica è libertà»

Manu Chao: «La musica è libertà» eraancoraaperta; il sindaco diNapoliera la lervolino all'inizio del suo primo mandato; piazza del Plebiscito era ancora il simbolo del rinnovamento bassoliniano. La vigilia fùincandescente, conle d...

Dettagli