- Iccasteldisangro.gov.it

Commenti

Transcript

- Iccasteldisangro.gov.it
La Gazzetta della
Scuola
Istituto Comprensivo di Castel di Sangro (AQ)
Copertina di REBECCA CAPOTOSTO IIB
Marzo 2013 anno scolastico 2012/2013
N.2-2013
Auguri di BUONA PASQUA del Dirigente Scolastico.
L’elezione del
Cardinale Jorge Mario Bergoglio a successore di Pietro
ha dato nuovo
vigore alle speranze
dell’intera umanità per la costruzione di un
mondo migliore.
La scelta del
nome Francesco esprime il
richiamo ad una
Chiesa povera,
al servizio dei
poveri. Il Papa stesso ha raccontato che l’idea del nome gli è venuta per le parole del
suo vicino di banco in Conclave, l’Arcivescovo emerito di San Paolo, il brasiliano Claudio
Hummes: “Quando è stato raggiunto il quorum dei due terzi, è scattato l’applauso. Claudio mi ha abbracciato e mi ha detto “Non ti dimenticare dei poveri”.
L’attenzione ai poveri, agli ultimi, a coloro che vivono ai margini della società, rappresenta la via privilegiata per promuovere concretamente i fondamentali valori della pace,
della solidarietà e della dignità umana.
1
Auguri del Dirigente
Sono, questi, valori universali, nei quali anche noi come scuola ci riconosciamo e per i quali profondiamo le nostre più autentiche energie. Essi
rappresentano il nostro orizzonte verso il quale camminiamo affrontando
non pochi ostacoli, ma con la ferrea determinazione di proseguire.
In questi giorni, che ci avvicinano alle festività pasquali, per essere più
forti e sicuramente più felici, abbiamo deciso di camminare insieme con
altre persone, in particolare gli anziani, ospiti della Pax Christi e gli amici
dell’A.N.F.F.A.S .
Essere compagni di viaggio significa condividere la gioia di stare insieme,
dare e ricevere sostegno e conforto nei momenti di difficoltà, sperimentare il valore dell’amicizia, quella vera.
Il Dirigente Scolastico
Prof.Vincenzo Di Lauro
Sommario
Sommario
Auguri
Del Dirigente
Scolastico
Prof.Vincenzo Di
Lauro
1-2
SOMMARIO
2
WILD….
3
BACHECA
8-9
Cristina Iannacci
Simona Lombardi3B
MUSIC di Romina
Gasbarro e Denise
Savaiano 3B
4
SPAZIO LIBRI
5
A SCUOLA DI DOLCEZZA Di Fiorella
Giannangeli
6
LAVORI IN CORSO… 7
Progetti di Fotografia
e Archeologia
N.2-2013
Pagina 2
2
WILD……………...
OLTRENATURA
RUBRICA A CURA DI
Maria Cristina Iannacci,Simona
Lombardi III B
Scuola secondaria I GradoCastel di Sangro
Noto come l’animale più veloce
E’ più socievole di qualsiasi altro
del mondo, può superare i 100
felidi, ad eccezione del leone.
km orari, velocità che riesce a
mantenere per 10-20 secondi
prima di stancarsi. Se la preda
è in grado di mantenersi in van-
I piccoli lasciano la madre a 13-20
mesi, ma i fratelli possono rimanere assieme più a lungo, persino degli anni.
taggio per un periodo più lungo,riesce a sfuggirgli.
Il ghepardo si nutre di ungulati
di taglia media come la gazzella,ma anche di antilopi più grosse e di animali più piccoli come
le lepri.
N.2-2013
Pag.N.3
3
MUSIC rubrica di musica, cinema e teatro….o altro?
Manifesto futurista della
nuova umanità…
Vasco Rossi – Manifesto Futurista Della Nuova Umanità
La cosa più semplice
Ancora più facile
Sarebbe quella di non essere mai nato
Invece la vita
Arriva impetuosa
Ed è un miracolo che ogni giorno si rinnova
Ti prego perdonami ti prego perdonami
Ti prego perdonami se non ho più la fede in te
Ti faccio presente che
È stato difficile
Abituarsi ad una vita sola e senza di te
sveglio spesso sai
Pieno di pensieri
Non sono più sereno
Più sereno Com’ero ieri
La vita semplice
Che mi garantivi
Adesso è mia però
È lastricata…Di problemi
Ho l’impressione che
La cosa più semplice
Sarebbe quella di non essere mai nato
In fondo la vita
È solo una scusa
È lei da sola che ogni giorno si rinnova
Ti prego perdonami ti prego perdonami
Ti prego perdonami se non ho più la fede in te
Ti faccio presente che
Ho quasi finito
Ho quasi finito anche la pazienza che ho con me
Sarà difficile
Non fare degli errori
La Gazzetta della Scuola
Senza l’aiuto di
Di potenze Superiori
Ho fatto un patto sai
Con le mie emozioni
Le lascio libere
E loro non mi fanno fuori………
nelle mie intenzioni è una provocazione…ironica:
in sintesi è l’uomo nuovo, quello di oggi.
Senza più “fede”: in un creatore…
“Signore perdonami se non ho più la fede in te
ti faccio presente che
è stato difficile
abituarsi ad una vita sola e senza di Te”
Un Uomo Nuovo che riconosce la vita come una combinazione
di fattori casuali,
reazioni chimiche della natura, che da sola, per caso e per
necessità…
“Arriva impetuosa…
ed è un miracolo che ogni giorno si rinnova”
……………………………………………
commento:
In questo brano il cantante esprime il suo pensiero su i giovani di oggi, e i loro problemi di ogni giorno! Ma dice anche
che sarebbe stato meglio non essere nati a causa di tutti i
problemi e le emozioni che cambiano ogni secondo della vita...Ma nonostante tutto la rinnova e chiede il suo perdono…
E che noi riusciremo a proseguire la nostra vita nonostante
tutti gli ostacoli,E risciremo quindi a combattere qualsiasi
problema umano… Avendo un sorriso stampato in faccia .Lavorando e affrontando la vita che “non era nostra” e
che adesso ce la siamo guadagniata!!! .Sai che ti dico? Al
diavolo tutti i minimi proplemi della nosta vita e gli insignificanti erorri!!!! ;
ROMINA GASBARRO E
SAVAIANO DENISE-3B
MUSIC
PAG.4
4
APPUNTAMENTI
12 Aprile 2013
Il libro di Cristina Caflisch è il racconto
della figlia Lisa, a cui fu diagnosticato
l'autismo. Nel testo vengono narrati gli
avvenimenti più importanti, e, senza
dubbio, i più toccanti dal punto di vista
emotivo che hanno contrassegnato il
momento di smarrimento, quando non
sembrava possibile nessun recupero, e
quello del recupero che ha permesso a
Lisa una totale autonomia.
Nel corso della storia più volte si fa
riferimento alla scuola, a quello che
nel bene e nel male ha rappresentato
per la ragazza e per la sua famiglia.
Le problematiche legate all'autismo
di Lisa hanno reso difficile l'integrazione, ma da un punto di vista didattico, la dislessia presente come cosintomo ha generato altre difficoltà,
che fortunatamente sono state superate.
LA GAZZETTA DELLA SCUOLA-Spazio Libri
BIBLIOTECA COMUNALE
ORE 16.45
N.2-2013
5
Pag.4
DELLA Maestra Fiorella Giannangeli
SEZIONE D
Altieri Michele,Calvano Cesare,
Campellone Simona, Carlini Luciana,Caserta Gloria,Colicchio
Letizia,De Santis Marco, Di
RienzoAngelica,Di Rosa Armando,Fattore Mario,Iacovetti Sofia, Kryeziu Jasmina,Mannella
Greta,Melone Bruno,Mikulak
Leonardo,Pacella Lara, Rossi
Alessandro,Tatti Siria, Trailani
Giorgia, Varratti Francesco,Verlingieri
Lorenzo,Verlingieri Viola,
Zakuti Erjon,Zakuti Eron
N.2-2013 LA GAZZETTA DELLA SCUOLA
6
A scuola con dolcezza……..PAG.6
Progetti DI
FOTOGRAFIA E
ARCHEOLOGIA
Scuola Secondaria di
I grado-Castel di Sangro
PROGETTO DI LABORATORIO
PROGETTO DI ARCHEOLOGIA
DI EDUCAZIONE VISIVA di
Di Erica Iacobucci
Umberto Esposito
Un’occasione per i bambini di stimolare la propria curiosità e imparare le basi della fotografia, ma anche una
possibilità per i genitori che vogliono dare l’opportunità
ai propri gli di “giocare” in modo costruttivo. Durante le
lezioni i bambini verranno accompagnati in un percorso
creativo che li aiuterà a conoscere il mondo della fotografia e della comunicazione attraverso l’immagine.
Utilizzando molteplici materiali avranno modo di sviluppare la propria creatività sia in modo individuale che
collettivo. Il progetto durante il primo anno ha previsto
l’utilizzo di strategie e metodologie in genere diverse
dalla lezione frontale, anzi talvolta erano vere e proprie
lezioni all’aria aperta. I bambini potranno imparare ad
usare basilarmente la loro macchina fotografica, ma
soprattutto impareranno ad esprimere le loro emozioni
attraverso di essa. L’utilizzo di una forma di comunicazione non verbale diviene estremamente importante per
la fascia d’età a cui si rivolge il corso. Non tutti i bambini sono naturalmente portati verso il disegno, la recitazione o qualunque altra forma espressiva usuale, molti
bambini avvertono la necessità di comunicare uno stato
d’animo profondo non esprimibile attraverso il linguaggio, ma non possiedo gli strumenti adatti allo scopo.
L’idea che i bambini non siano in grado di apprendere
l’uso della fotocamera è falsa. Questa è l’età in cui sono
in grado di assimilare con entusiasmo, felicità e velocità
le nozioni per imparare qualunque tipo di cosa, non sono
ancora contaminati dall’uso stereotipato dell’immagine
Il progetto di educazione al patrimonio culturale
intitolato “A scuola nella terra dei Sanniti”, rivolto
alla classe I D, dell’Istituto Comprensivo di Castel di
Sangro, intende promuovere la conoscenza del patrimonio storico-archeologico dell’Alta Valle del Sangro, area legata alla presenza del popolo dei Sanniti
fino alla conquista da parte dei Romani.
La nostra fortuna è quella di vivere in luoghi in cui il
primo museo è il territorio stesso ma contemporaneamente non sappiamo o non vogliamo proteggere e
valorizzare questa importante risorsa.
L’intento ambizioso è quello di determinare un processo di conoscenza che coinvolga gli alunni attraverso lezioni frontali, visite guidate ai musei, finalizzate alla conoscenza diretta dei luoghi, laboratori
creativi, recupero di proposte, idee e progetti da
parte degli studenti. Il percorso si concluderà con
l’elaborazione di un CD tematico e l’allestimento di
una mostra a tema.
La ricchezza storico-culturale del nostro territorio
evoca frammenti di culture che si trovano sparsi
nella regione e che spesso sono nascosti; tale ricchezza potrà essere recuperata soltanto con il potenziamento della risorsa turistica e, in prima istanza, con l’incremento della conoscenza da parte dei
giovani delle risorse del proprio territorio.
ma sono aperti alla fantasia.
La Gazzetta Della Scuola-N.2-2013
Lavori in corso…….
7
Cercasi
Cercasi
Cercasi
giornalisti
Disegnatori per
prossima copertina
Giornalisti per
cronaca locale
Per attività
sportive
N.2-2013 LA GAZZETTA DELLA SCUOLA
IN...BACHECA PAG.8
8
Leggere è………….
UNO SPAZIO PER
CHI HA VOGLIA
di PARLARE DI
LIBRI
REDAZIONE
ISTITUTO COMPRENSIVO DI
67031 Castel di Sangro (AQ)
Tel.0864.845904-FAX 0864847474
www.mediacastello.it
PROGETTO GIORNALINO ONLINE
ANNO SCOLASTICO 2012/2013
A cura di
Grafica e Impaginazione
Prof.ssa Maria Rosaria Mapelli
Cura della Pubblicazioni sul sito
Prof.Fabrizio Tronca
Hanno collaborato a questo numero:
La Segreteria
Dott.ssa Stefania Celli
Rosalba Trilli
Daniela Massetti
Chiara Di Benetto
Docenti che hanno collaborato a
questo numero:
Maestra Giannangeli Fiorella,
Prof.ssa Nella
Colantuono
Clara Fraini
Il Personale ATA
IL Dirigente Scolastico
Prof. Vincenzo Di Lauro
N.2-2013
9
Pag.9

Documenti analoghi

- Iccasteldisangro.gov.it

- Iccasteldisangro.gov.it Dottoressa Cinzia Mattamira per la visita in Pinacoteca e al Direttore Lino Alviani.

Dettagli

- Iccasteldisangro.gov.it

- Iccasteldisangro.gov.it molto superstiziosi, danno importanza al fatto che durante la processione mancasse il crocifisso.

Dettagli