schema tipo ordinativo spese in economia

Commenti

Transcript

schema tipo ordinativo spese in economia
ORDINATIVO DIRETTO PER L’AFFIDAMENTO DI FORNITURE E SERVIZI IN ECONOMIA
IL DIRIGENTE DEL SETTORE TRASPORTO PUBBLICO LOCALE
- RICHIAMATO il decreto del Direttore n. 4306 del 29/09/2015 “Riassetto delle strutture della
Direzione Mobilità Infrastrutture e Trasporto Pubblico Locale e attribuzione dei relativi incarichi
dirigenziali”, con il quale è stato nominato responsabile del suddetto Settore;
- AUTORIZZATO, ai sensi dell’art. 54 della L.R. 38/2007, ad impegnare legalmente la Regione
Toscana con sede in Firenze, Palazzo Sacrati Strozzi, Piazza Duomo n. 10, codice fiscale e partita
IVA 01386030488;
- VISTO il D.Lgs 163/2006, la L.R. 38/2007, il Regolamento di attuazione del Capo VII della
Legge Regionale 13 luglio 2007, n. 38, emanato con D.P.G.R. n. 30/R del 27 maggio 2008 e
modificato con il D.P.G.R. n. 33/R del 25 giugno 2009;
- ATTESTATO che la spesa di cui al presente ordinativo rientra, per importo e per tipologia nella
casistica prevista dal sopra citato regolamento 30/R/2008 all’art. 27, comma 1, lettera q;
- VISTA la Legge 24 dicembre 2012, n. 228, articolo 1, comma 149, che ha modificato l’articolo 1,
comma 450 della Legge 296/2006, prevedendo espressamente che le amministrazioni pubbliche,
per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia comunitaria sono tenute a fare
ricorso al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) ovvero ad altri mercati
elettronici istituiti ai sensi dell’articolo 328 del D.P.R. 207/2010 ovvero al sistema telematico messo
a disposizione dalla centrale regionale di riferimento per lo svolgimento delle relative procedure;
- CONSIDERATO che la Regione Toscana, in qualità di centrale di committenza, ha messo a
disposizione per le acquisizioni di beni e servizi propri e degli altri enti del territorio un sistema
telematico di acquisto (START) per lo svolgimento delle procedure di affidamento dei contratti ai
sensi del D. Lgs. 163/2006
- RITENUTO opportuno per far fronte all’acquisizione del seguente servizio di “Pubblicazione di
un banner su sito web in relazione alla diffusione dell’app MUOVERSI IN TOSCANA” ricorrere
alla procedura prevista ai sensi dell’art. 125 del D.Lgs. 163/2006 mediante START;
- DATO ATTO che sono stati espletati i controlli secondo quanto previsto dal D.Lgs. 163/2006, dal
D.P.R. 445/2000 e dal DPGR n. 30/R del 27 maggio 2008 sulle dichiarazioni sostitutive di
certificazione o di atto notorio rese durante il procedimento dal soggetto aggiudicatario provvisorio,
e che hanno avuto esito positivo;
- VISTO in specifico l’art. 30 comma 1 del su citato regolamento, il quale prevede che le forniture e
i servizi in economia di importo inferiore a 20.000 euro possono essere affidati con ordinativo
diretto del dirigente responsabile del contratto;
- VISTA la decisione di Giunta n. 4 del 14/09/2015 “Gestione dell’istituto del pareggio di bilancio
di cui alla legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015), commi 460 ss.: ulteriori
disposizioni” e considerata la spesa in oggetto conforme, in accordo con la propria Direzione, al
budget approvato ed assegnato alla Direzione Mobilità, Infrastrutture e Trasporto pubblico locale;
AFFIDA al seguente soggetto:
Denominazione o ragione sociale: Tele Elba di Picarello Rosemarie
Forma giuridica: Impresa Individuale
Sede legale Via del Falcone, 6 – Portoferraio (LI)
Codice fiscale/Partita IVA 01716030497
L’ESECUZIONE
della seguente prestazione: relativo al servizio di pubblicazione di un banner animato singolo su
www.tenews.it per 15 giorni a partire dalla data indicata sull’ordinativo diretto, in relazione alla
diffusione dell’app “Muoversi in Toscana” (CIG: 64607782AB) secondo le modalità, i patti e le
condizioni contenuti nella lettera di richiesta offerta, Prot. n. AOO.GRT/235751/O.040.020 in data
05/11/2015, e nei relativi allegati, e nell’offerta della Società del 11/11/2015, per un importo di
Euro 59,99 oltre IVA 13,20, valutatane la congruità, ne dispone l’ordinazione con l’avvio
dell’esecuzione della prestazione a partire dal giorno successivo al ricevimento del presente
documento fino al 31/12/2015 senza alcuna interruzione.
Ai sensi di quanto previsto dall’art. 334, comma 2, del DPR 207/2010, il Contratto, composto
dall’Offerta Economica dell’operatore economico “Tele Elba di Picarello Rosemarie” e dal presente
Documento di ordinazione, è disciplinato da tutte le norme e le disposizioni contenute nella Lettera
di invito a gara accettate in sede di presentazione di offerta e dalle specifiche condizioni stabilite
dall’Amministrazione sottoscritte dal medesimo operatore economico ai sensi dell’articolo 1341, II
comma, Codice Civile.
Ai sensi della Legge 136 del 13.08.2010 e ss.mm.ii (Tracciabilità dei flussi finanziari), i pagamenti
relativi alle prestazioni affidate saranno effettuati sul conto corrente dedicato comunicato,
unitamente ai nominativi delle persone abilitate ad operare sullo stesso, dall’operatore economico,
che, ai sensi della suddetta normativa, è obbligato ad ottemperare a tutti gli obblighi ivi connessi.
Il presente “Documento di ordinazione” è esente da registrazione ai sensi dell’articolo 6 del D.P.R.
n. 131/1986 e s.m..i., salvo che in caso d’uso ed esente dall’imposta di bollo ai sensi del D.P.R n.
642/1972 e s.m.i. (allegato A – Tariffa – Parte II – Art. 24)
La documentazione tecnica e amministrativa necessaria alla gestione del contratto, ad esclusione
della fatturazione per il pagamento delle prestazioni oggetto del presente appalto, viene trasmessa
tramite procedura telematica denominata “[email protected]”.
Il presente documento è soggetto a pubblicità ai sensi del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33
Il Dirigente responsabile
Ing. Riccardo Buffoni
La fattura elettronica deve essere intestata a Regione Toscana – Giunta Regionale –
Struttura/Settore regionale - codice fiscale 01386030488 – CUU PGF8TX - ed essere inviata
tramite i canali previsti dalla FatturaPA.* Al fine di generare la fatturaPA nel tracciato e con le
specifiche previste dal D.M. 55/2013 è a disposizione dei fornitori il sito
https://fert.regione.toscana.it ; si ricorda altresì che per effetto della L. 190/2014 che dispone
l’applicazione del regime dello "Split payment ", l’affidatario nel tracciato della fattura elettronica
deve riportare nel campo “Esigibilità IVA” la lettera “S” (Scissione pagamenti).
* per maggiori dettagli consultare il sito www.fatturapa.gov.it

Documenti analoghi