Antiche varietà piemontesi

Commenti

Transcript

Antiche varietà piemontesi
Al Carlîn di pôum
Produzione Biologica ortofrutticole
[I nostri prodotti sono coltivati nel pieno rispetto dell’ambiente; non sono trattati con
prodotti di sintesi e non si fa uso di diserbanti]
Mele
Antiche varietà piemontesi:
Morella
Runsè
Sapore: dolce-acidulo, tende poi a
diventare lievemente farinosa
Sapore: acidulo-aromatico
Sapore: dolce-acidulo
Note storico-bibliografiche:
varietà coltivata in Piemonte dalla fine
dell’ ‘800 e derivante il nome dalla
località dove è stata ritrovata
originariamente. Ancora diffusa nel
Cuneese.
Renetta grigia di Torriana
Note storico-bibliografiche:
varietà locale, originatasi per seme,
nella seconda metà dell’ ‘800 a Osasco
(Godino) e classificata da Tamaro nella
famiglia "Renette Rosse". Assai diffusa
in provincia di Torino, specialmente nei
comuni di Osasco, Garzigliana,
Bricherasio, S. Secondo e in tutto il
Pinerolese. E’ conosciuta come ottima
mela da tavola, resistente a
manipolazioni e di lunga conservazione
(Godino)
Sapore: dolce-acidulo (ottima se
consumata cruda; ma le sue
caratteristiche vengono esaltate dalla
cottura al forno).
Note storico-bibliografiche:
per Breviglieri (1949) è varietà
indigena, coltivata nella frazione
Torriana di Barge (CN) e di lì diffusasi
altrove dal 1905. Considerata varietà
rustica e buona.
Dominici
Altre varietà:
Florina
Sapore: dolce-acidulo
Tipo: croccante - succosa
Goldrush
Sapore: acidulo – ottimo
Sapore: acidulo-aromatico
Tipo: croccante-succosa
Tipo: croccante
Fuji
Note storico-bibliografiche:
semenzale rinvenuto verso la fine del
1800 nel meleto del frutticoltore
Dominici di Bricherasio (TO). Le mele si
conservano molto bene in fruttaio per
essere consumate da febbraio a marzo
e spesso fino ad aprile (Godino, 1940).
Azienda Agricola
di Molinelli Paola
Sapore: dolce – aromatica
Tipo: croccante-succosa
Via Arno, 14 – 28043 Bellinzago (NO)
P.IVA: 02033830031
tel.: 0321-985796 / cell.: 349 1093052
Inf_05_08.odt
Magnana
Tipo: succosa
Al Carlîn di pôum
Produzione Biologica ortofrutticole
[I nostri prodotti sono coltivati nel pieno rispetto dell’ambiente; non sono trattati con
prodotti di sintesi e non si fa uso di diserbanti]
Patate
Varietà:
Componenti principali
Amido
9 ÷35 g
Proteine
1,5 g
Vitamina C
11 mg
(buccia rossa
Sali minerali
680 mg
pasta bianca)
Grassi
1,2 g
Calorie
80
Nicola
(pasta gialla)
Kennebec
(pasta bianca)
Desirée
Puré
Rosolata
Minestra
Insalate
In
cartoccio
Gnocchi
Fritta
Bollita
Al forno
Applicazione in cucina
Nicola
Kennebec
Azienda Agricola
di Molinelli Paola
Via Arno, 14 – 28043 Bellinzago (NO)
P.IVA: 02033830031
tel.: 0321-985796 / cell.: 349 1093052
Inf_05_08.odt
Desirée
Al Carlîn di pôum
Produzione Biologica ortofrutticole
Azienda Agricola
di Molinelli Paola
Via Arno, 14 – 28043 Bellinzago (NO)
P.IVA: 02033830031
tel.: 0321-985796 / cell.: 349 1093052
Inf_05_08.odt
[I nostri prodotti sono coltivati nel pieno rispetto dell’ambiente; non sono trattati con
prodotti di sintesi e non si fa uso di diserbanti]
Al Carlîn di pôum
Produzione Biologica ortofrutticole
[I nostri prodotti sono coltivati nel pieno rispetto dell’ambiente; non sono trattati con
prodotti di sintesi e non si fa uso di diserbanti]
Ricette
Mele:
Ingredienti (per 4 persone):
4 mele grosse della varietà che preferite
8 cucchiai di zucchero, meglio se scuro
1 cucchiaio circa di cannella in polvere
40 g di burro
Cottura:
30 minuti circa
Accendete il forno a 180°C. Pelate le mele,
privatele del torsolo con un levatorsoli, tagliatele
a fette per il largo. Disponetele a strati,
cospargendo ogni strato con zucchero e
cannella, in una pirofila o altro recipiente che
possa andare in forno e comparire in tavola, non
molto largo, ma a bordi piuttosto alti. Distribuite
in superficie il burro tagliato a pezzetti. Mettete
al centro del forno e cuocete per 30 minuti circa
o finché le mele sono morbide.
Per servire. Portate in tavola, preferibilmente
caldo o tiepido, nel recipiente di cottura,
accompagnando se vi piace con panna liquida o
yogurt.
Salsa di mele
Ingredienti (per 4 persone):
400g di mele renette
1 cucchiaio di zucchero
Cottura:
7 minuti circa
Pelate le mele tagliandole a quarti ed eliminando
picciolo, rosetta e pezzi di torsolo; tagliate i
quarti in spicchi piuttosto sottili. Metteteli in una
casseruola con lo zucchero e con acqua quanta
occorre per coprire il filo. Portate a bollore su
fiamma vivace e cuocete, sempre su fiamma
vivace e mescolando energicamente (dapprima
spesso; poi, verso la fine della cottura, quasi
senza interruzione), finché le mele sono sfatte
ed il liquido asciugato quasi completamente.
Per servire. Usate come accompagnamento ad
un arrosto di maiale, o a tacchino, anatra o
faraona arrostito a salumi caldi: prosciutto cotto,
specialmente, o carré di maiale affumicato
bollito.
Varianti. Potete eliminare lo zucchero. Potete
aggiungere la scorza grattugiata di ½ arancia,
alla fine della cottura ed un po’ di cannella in
polvere; oppure qualche pezzetto di ananas
fresco od in scatola. Se usate ananas in scatola,
adoperate parte del suo sciroppo, invece di
acqua, per cuocere le mele.
Azienda Agricola
di Molinelli Paola
Patate Anna
Ingredienti (per 4 persone):
800g di patate
100g di burro
Sale
Cottura: 40 minuti
Accendete il forno a 220°C. Pelate le patate e
lavatele; tagliatele a fette alte 2-3mm. Mettetele
in un recipiente capace e fatevi scorrere sopra
acqua fredda, in un getto sostenuto, per 2-3
minuti; poi sgocciolatele ed asciugatele molto
bene con panni da cucina. Fondete tutto il burro
a fuoco dolce in un casseruolino, senza farlo
colorire; distribuitene un paio di cucchiai sul
fondo di una tortiera rotonda con diametro di 1820cm. Nella tortiera accomodate le patate, in
strati ordinati (il primo specialmente),
cospargendo ogni strato con sale e parte del
burro fuso. Coprite con foglio d’alluminio,
rincalzandolo bene intorno ai bordi della tortiera;
mettete al centro del forno e cuocete per
40minuti. Togliete dal forno, eliminate il foglio
d’alluminio; posate sull’imboccatura della
tortiera un piatto di servizio rotondo e
capovolgete tutto insieme. Portate in tavola il più
presto possibile.
Gratin di patate e cipolle
Ingredienti (per 4 persone):
- ½kg di patate
- 2 grosse cipolle
- ½ l di latte
- 50g di burro
- Sale e pepe; Poco burro per la pirofila
Sbucciate le patate ed affettatele molto
sottilmente. Togliete la buccia alle cipolle e
tagliatele ad anelli sottili. Imburrate una
pirofila e disponetevi a strati alternati le
patate e le cipolle, condendo ogni strato
con sale e pepe e fiocchetti di burro.
L’ultimo strato dovrà essere di patate.
Comprimete bene la superficie col dorso di
un cucchiaio e distribuitevi sopra il restante
burro a fiocchetti. Versate nella pirofila il
latte, che deve arrivare a bagnare tutte le
patate, ma non a coprirle e passate in forno
caldo (200°C) fino a quando saranno cotte e
dorate. Servite nella stessa pirofila, ben
caldo.
Via Arno, 14 – 28043 Bellinzago (NO)
P.IVA: 02033830031
tel.: 0321-985796 / cell.: 349 1093052
Inf_05_08.odt
Mele alla cannella
Patate:
Al Carlîn di pôum
Produzione Biologica ortofrutticole
[I nostri prodotti sono coltivati nel pieno rispetto dell’ambiente; non sono trattati con
prodotti di sintesi e non si fa uso di diserbanti]
Cotolette di patate
Pâté di patate
Ingredienti (per 4 persone):
- 1kg di patate a pasta gialla
- 1 mazzetto tritato di erbe fini
(prezzemolo, cerfoglio, erba cipollina e
dragoncello)
- 100g di farina bianca
- noce moscata
- 2 uova
- 2 limoni
- olio d’oliva per friggere
- sale e pepe
Ingredienti (per 4 persone):
- 250g di tonno sott’olio
- 250g di patate a pasta bianca
- 3 uova intere freschissime
- 1 limone non trattato
- ½ litro di passata di pomodoro
- 50g di cipolla bianca
- pangrattato
- 3 foglie di basilico
- burro
- olio extravergine d’oliva
- sale e pepe
Azienda Agricola
di Molinelli Paola
lavate le patate e lessatele per 25-30 minuti
in abbondante acqua non salata. Testatene
la cottura infilzandole con i rebbi di una
forchetta: se non trovate resistenza vuol
dire che sono cotte. Scolatele, pelatele
ancora calde, passatele con uno schiaccia
patate e fatele raffreddare. Sgocciolate il
tonno dall’olio di conserva ed in un mixer,
frullatelo insieme alle patate schiacciate;
aggiungetevi le uova intere, la scorza
grattugiata del limone e continuate a
frullare fino ad ottenere un impasto
cremoso ed omogeneo; salate e pepate a
piacere. Imburrate uno stampo da plumcake e spolverizzatelo di pangrattato,
versatevi dentro l’impasto e livellate la
superficie con una spatola di legno. Fate
cuocere il patè a bagnomaria per 45-50
minuti. Nel mentre, velate d’olio un tegame
dal fondo pesante, fatevi soffriggere la
cipolla e quando sarà imbiondita, unitevi la
passata di pomodoro, le foglie di basilico,
un pizzico di sale e cuocete il tutto per
almeno 20 minuti. Passato il tempo indicato
per la cottura del pâté, sformatelo su un
piatto da portata, tagliatelo a fette e servite
ciascuna porzione condita con il sugo di
pomodoro.
Via Arno, 14 – 28043 Bellinzago (NO)
P.IVA: 02033830031
tel.: 0321-985796 / cell.: 349 1093052
Inf_05_08.odt
Sbucciate le patate, lavatele e tamponatele
con dei fogli di carta da cucina. Poi,
grattugiatele, spruzzatele con il succo di 1
limone, raccoglietele in uno scolapasta e
fatele sgocciolare per circa un’ora. Versate
la farina in una ciotola capiente ed
aromatizzatela con 4 cucchiai di erbe fini;
quindi, aggiungetevi la polpa di patate, un
pizzico di sale e pepe, una grattugiata di
noce moscata e le uova intere. Con un
cucchiaio, mescolate tutto fino ad ottenere
un impasto omogeneo. Scaldate
abbondante olio in una padella antiaderente
dal fondo pesante; bagnatevi le mani con
dell’acqua fredda, prendete una palla di
composto per volta e schiacciatela tra i
palmi delle mani ottenendo così delle
“cotolette”. Quando l’olio sarà bollente,
versatene 2 o 3 in padella, fatele dorare per
bene su ambo i lati e poi, aiutandovi con
una schiumarola, scolatele dall’olio,
mettetele su dei fogli di carta assorbente e
tenetele in caldo. Proseguite allo stesso
modo fino a terminare l’impasto. Servite le
“cotolette” di patate ben calde
accompagnandole con l’altro limone
tagliato a fettine.

Documenti analoghi