Guida dello studente - Laurea Triennale

Commenti

Transcript

Guida dello studente - Laurea Triennale
Area di Lettere e Filosofia
Corso di Studio in
Lingue e Culture Straniere
Classe: L11
Guida per gli studenti iscritti al III
anno nel 2014-2015
(immatricolati nell’A.A. 2012-2013)
1
CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE STRANIERE
Classe L11
Il CdS in Lingue e culture straniere permette di acquisire:
a) conoscenza avanzata di due lingue straniere tra quelle il cui insegnamento è attivato
presso il CdS. La competenza relativa alle due lingue comprenderà le quattro abilità
scritto-orali attive e passive. L’approfondimento di discipline quali le linguistiche, la teoria
e pratica della traduzione e lo studio in eventuali altri settori specifici a scelta dello
studente consentiranno di fondare su solide basi le conoscenze acquisite;
b) conoscenze e competenze adeguate riguardanti la lettura, la traduzione e l’analisi critica
di testi in lingua straniera; la produzione scritta di buon livello; l’argomentazione orale.
Tali competenze saranno ulteriormente sviluppate anche con l’ausilio di strumenti
informatici e materiali multimediali, nonché di laboratori specifici;
c) autonomia di giudizio che sarà sviluppata, con particolare attenzione alle dinamiche
transculturali, attraverso la riflessione approfondita sulle letterature e culture relative alle
due lingue straniere prescelte, e attraverso il perfezionamento delle conoscenze nel campo
della lingua e letteratura italiana, con l’obiettivo di affinare la capacità di raccogliere e
interpretare dati negli ambiti culturali prescelti, in funzione della produzione di testi
scritti;
d) abilità comunicative di buon livello, che consentano di relazionarsi con interlocutori
specialisti e non specialisti, al fine di trasmettere informazioni, esprimere idee, porre o
risolvere problemi e offrire soluzioni;
e) capacità di apprendimento autonome, che consentano di intraprendere eventuali studi
successivi (Master di primo livello e Laurea magistrale).
Gli sbocchi occupazionali e/o professionali previsti direttamente per i laureati nel corso di
Laurea in Lingue e Culture Straniere sono:
- servizi culturali presso istituti di cultura, istituti di ricerca, organismi locali, nazionali e
internazionali quali rappresentanze consolari e diplomatiche;
- collaborazioni di carattere culturale a attività nel settore delle relazioni con l’estero;
- editoria;
- imprese e attività commerciali nel settore delle relazioni con l’estero;
- turismo culturale;
- intermediazione culturale in ambito europeo ed extra-europeo;
- attività di traduzione in settori pubblici e privati o free-lance (in particolare per i laureati
del curriculum Lingue e Traduzione Interculturale)
- insegnamento in strutture private.
I laureati del Corso di Laurea in Lingue e Culture Straniere avranno la possibilità di
accedere ad una Laurea Magistrale, secondo le disposizioni dei regolamenti ministeriali e
delle singole facoltà, o ad un Master di primo livello secondo le normative dell’Ateneo che
lo organizza. Le attività obbligatorie del corso di Laurea sono finalizzate alla preparazione
per l’accesso a Lauree Magistrali nella classe LM-37 (Lingue e letterature moderne europee
e americane).
Le attività a libera scelta possono permettere allo studente di migliorare la sua
preparazione per l’accesso a questa Laurea, o di prepararsi per l’accesso a Lauree
Magistrali di altre classi.
2
Il corso prepara alla professione di:
-
Revisori di testi (2.5.4.4.2)
Insegnanti di lingue (2.6.5.5.5)
Corrispondenti in lingue estere e professioni assimilate (3.3.1.4.0)
Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali (3.4.1.2.1)
Annunciatori della radio e della televisione (3.4.3.1.1)
Presentatori di performance artistiche e ricreative (3.4.3.1.2)
Struttura e articolazione del percorso formativo
Il CdS è strutturato in due curricula, di cui si presentano qui di seguito i rispettivi obiettivi
formativi.
Il curriculum in Lingue e culture moderne e contemporanee (LCMC) conferisce una
solida formazione nelle lingue, letterature e culture straniere, orientata in particolare al
raggiungimento di un’avanzata competenza nello studio critico delle civiltà moderne nelle
loro diverse espressioni in area europea e americana, con gli strumenti e le metodologie
dell’analisi letteraria e storica.
Il curriculum consente di raggiungere i risultati previsti grazie al numero elevato di crediti
da conseguire nei settori letterario, filologico, culturale e linguistico.
Il curriculum in Lingue e traduzione interculturale (LTI) conferisce una solida formazione
nelle lingue, letterature e culture straniere, orientata in particolare al raggiungimento di
un’avanzata competenza nelle lingue dell’area europea e americana e nello studio dei
fenomeni transculturali con gli strumenti e le metodologie dell’analisi linguistica e
filologica e della traduzione.
Il curriculum consente di raggiungere i risultati previsti grazie al numero elevato di crediti
da conseguire nei settori delle lingue e traduzioni, delle linguistiche e filologie, delle
letterature.
Il CdS non prevede propedeuticità tra i vari insegnamenti all’interno dello stesso anno di
corso.
Le propedeuticità si hanno, però, per la successione delle annualità nel medesimo
insegnamento, sia per quanto riguarda le lingue sia per quanto riguarda le letterature (una
seconda o una terza annualità non può essere sostenuta prima della precedente).
Per quanto riguarda gli insegnamenti linguistici, l’esame di lingua del settore scientificodisciplinare Lingua e traduzione, relativamente ad ogni annualità, è costituito da una
parte teorica (lezioni frontali svolte dai docenti titolari dell’insegnamento) e da una parte
pratica (svolta con gli esperti linguistici e comprendente attività che mirano a sviluppare le
quattro abilità di comprensione e produzione, scritta e orale, ai vari livelli) che si integrano
vicendevolmente. L’attività svolta con gli esperti madrelingua ha, per entrambi i curricula,
durata annuale, e si conclude con una prova di verifica delle competenze e l’acquisizione,
previo superamento della prova stessa, del livello previsto per le varie annualità (B1, B2,
C1). Il superamento di detta prova è propedeutico alla definizione finale dell’esame e non
dà diritto all’acquisizione di CFU autonomi.
3
Insegnamenti obbligatori
Lo studente dovrà scegliere la Filologia attinente a una delle due lingue triennali scelte. La
scelta delle due letterature è legata alla scelta delle due lingue triennali. Gli studenti che
hanno indicato come lingua lo spagnolo possono scegliere l’insegnamento di Lingua e
letterature ispanoamericane in alternativa all’insegnamento di Letteratura spagnola. Gli
studenti che hanno indicato come lingua l’inglese possono scegliere l’insegnamento di
Lingue e letterature angloamericane in alternativa all’insegnamento di Letteratura inglese.
Una volta effettuata la scelta, gli studenti dovranno portarla avanti negli anni successivi al
primo (e nell’eventuale percorso di laurea magistrale), salvo accordi presi tra i settori
scientifico disciplinari coinvolti e indicati nei programmi di corso.
CFU e ore di didattica frontale
Come previsto all’articolo 15 del Regolamento di Facoltà, ad ogni CFU corrispondono 6
ore di didattica frontale (lezione docente), eventualmente integrate da esercitazioni o
ulteriori attività didattiche.
Attività formative “A scelta” e “Altre”
Lo studente può conseguire i CFU “A scelta” nell’ambito di tutti gli insegnamenti offerti
nell’Ateneo nelle lauree triennali, fermo restando che non può ripetere un insegnamento
per il quale abbia già acquisito crediti corrispondenti a identici obiettivi formativi. Lo
studente può conseguire i 12 CFU “A scelta” previsti scegliendo 2 insegnamenti da 6 o più
CFU ciascuno, oppure un unico insegnamento da 12 CFU.
Gli studenti del curriculum LCMC non possono conseguire i CFU “a scelta” sostenendo
ulteriori esami nella prima e seconda letteratura, in aggiunta a quelli obbligatori.
L’eventuale scelta di una terza letteratura – o di una terza lingua - dovrà avvenire tra le
offerte del CdS di appartenenza, anche se i CFU offerti dovessero risultare superiori a 6 o
12. Solo qualora il CdS di appartenenza non offra l’opzione della letteratura o della lingua
scelta dallo studente sarà possibile utilizzare l’offerta di un altro CdS.
Gli studenti del curriculum LTI non possono conseguire i CFU “a scelta” sostenendo
ulteriori esami nella prima e seconda lingua, in aggiunta a quelli obbligatori. L’eventuale
scelta di una terza lingua – o di una terza letteratura - dovrà avvenire tra le offerte del CdS
di appartenenza, anche se i CFU offerti dovessero risultare superiori a 6 o 12. Solo qualora
il CdS di appartenenza non offra l’opzione della lingua o della letteratura scelta dallo
studente sarà possibile utilizzare l’offerta di un altro CdS.
Nell’ambito delle attività “Altre”, lo studente potrà conseguire i relativi CFU scegliendo
fra le eventuali opzioni proposte nel suo curriculum.
Numero complessivo di esami e idoneità
Nel computo del numero delle prove, ai fini del rispetto del numero massimo di prove
stabilito dalle normative ministeriali, vengono considerate tutte le prove relative ad
attività formative di base, caratterizzanti, affini, integrative e a libera scelta dello studente.
4
Ciascuna attività di base, caratterizzante, affine o integrativa e a libera scelta dello
studente si conclude con un esame con voto in trentesimi.
Curriculum Lingue e Culture Moderne e Contemporanee:
Esami: 18-19 (in base all’accorpamento o al non accorpamento dei 12 CFU A scelta)
Idoneità: 2
Curriculum Lingue e Traduzione Interculturale
Esami: 18-19 (in base all’accorpamento o al non accorpamento dei 12 CFU A scelta,
indipendentemente dal fatto che i CFU a scelta siano ripartiti su due annualità nel
percorso formativo)
Idoneità: 2
All’inizio di ogni anno accademico il CdS, in conformità con quanto indicato dal Consiglio
di Facoltà, pubblica il calendario recante l’indicazione dei periodi destinati allo
svolgimento delle attività didattiche e di quelli destinati allo svolgimento delle prove
d’esame; è esclusa la sovrapposizione tra attività didattiche e prove d’esame.
L’organizzazione delle attività didattiche frontali deve garantire – di norma - la possibilità
di frequenza a tutte le attività formative - offerte dal Cds - previste in ciascun anno di
corso.
Il calendario degli esami di profitto assicura che le date di esame degli insegnamenti
offerti dal CdS e dello stesso anno di corso non si sovrappongano. Per ogni percorso di
insegnamento sono previsti esami in ciascuna delle sessioni.
Le prove d’esame si svolgono in tre sessioni (invernale, estiva, autunnale) i cui periodi
vengono decisi dal Consiglio di Facoltà secondo le procedure previste dal Regolamento
dei CdS e della Facoltà.
Tipologia delle prove d’esame
La verifica del profitto si potrà svolgere secondo modalità differenziate e con prove scritte
e/o orali in base alla tipologia didattica utilizzata nella realizzazione del modulo. In ogni
caso, alla verifica del profitto provvederà una commissione composta da almeno due
membri, tra i quali il docente titolare del modulo. L’esito dell’esame, espresso in
trentesimi, viene attestato dal verbale, che deve comunque essere firmato dal presidente
della commissione, dal secondo membro, e dallo studente esaminato. Con tale
adempimento si sancisce il risultato ed il regolare svolgimento dell’esame.
5
ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO
Curriculum: Lingue e Culture Moderne e Contemporanee
ATTIVITA'
FORMATIVE
BASE
AMBITO
DISCIPLINARE
Linguistica,
semiotica e
didattica delle
lingue
Letteratura
italiana e
letterature
comparate
SSD
L-LIN/01
L-FILLET/10
L-FILLET/14
L-LIN/04
L-LIN/07
Lingue e
traduzioni
L-LIN/09
L-LIN/12
L-LIN/14
L-LIN/21
CARATTERIZZANTI
A scelta dello
studente (art.10,
comma 5, lettera
a)
TOTALE
Linguistica generale
CFU
N.
AMBITO PROVE
6
1
12
6
1
Teorie della letteratura
Lingua e traduzione lingua
francese I
Lingua e traduzione lingua
spagnola I
Lingua e traduzione lingua
portoghese e brasiliana I
18 (9+9)
Lingua e traduzione lingua
inglese I
Lingua e traduzione lingua
tedesca I
Lingua e traduzione lingua russa
I
Letteratura francese I
L-LIN/05
Letteratura spagnola I
L-LIN/08
CFU
Letteratura italiana per LCS
L-LIN/03
L-LIN/06
Letterature
straniere
INSEGNAMENTO
I ANNO
Lingua e letterature
ispanoamericane I
Letterature portoghese e
brasiliana I
L-LIN/10
Letteratura inglese I
L-LIN/11
Lingue e letterature
angloamericane I
L-LIN/13
Letteratura tedesca I
L-LIN/21
Letteratura russa I
2
36
18 (9+9)
2
12
1-2
60
6
Curriculum: Lingue e Culture Moderne e Contemporanee
ATTIVITA'
FORMATIVE
AMBITO
DISCIPLINARE
SSD
INSEGNAMENTO
II ANNO
CFU
CFU
AMBI
TO
N.
PROV
E
Linguistica generale
Linguistica,semiotica L-LIN/01
e didattica delle
lingue
L-FILLET/12
BASE
Discipline storiche,
geografiche e socioantropologiche
Lingue e traduzioni
CARATTERIZZANTI
Discipline
filologiche (Filologie
attinente a una delle
due lingue)
TOTALE
6
M-STO/01 Storia medievale
Storia moderna (primo
M-STO/02
modulo)
M-STO/04 Storia contemporanea
Storia e istituzioni
SPS/05
nordamericane
Storia dell'America Latina
SPS/05
(primo modulo)
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/04
francese II LCMC
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/07
spagnola II LCMC
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/09
portoghese e brasiliana II
LCMC
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/12
inglese II LCMC
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/14
tedesca II LCMC
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/21
russa II LCMC
L-LIN/03
Letteratura francese II LCMC
L-LIN/05
Letteratura spagnola II LCMC
L-LIN/08
Lingua e letterature
ispanoamericane II LCMC
Letterature portoghese e
brasiliana II LCMC
L-LIN/10
Letteratura inglese II LCMC
L-LIN/11
Lingue e letterature
angloamericane II LCMC
L-LIN/13
Letteratura tedesca II LCMC
L-LIN/06
Letterature straniere
Sociolinguistica
Linguistica italiana
contemporanea per LCS
L-LIN/21
L-FILLET/09
L-FILLET/15
L-LIN/21
1
12
6
1
18 (9+9)
2
48
24
(12+12)
2
6
1
Letteratura russa II LCMC
Filologia e linguistica romanza
Filologia germanica
Filologia slava
60
7
Curriculum: Lingue e Culture Moderne e Contemporanee
ATTIVITA'
FORMATIVE
AMBITO
DISCIPLINARE
SSD
L-LIN/03
L-LIN/05
L-LIN/06
CARTATTERIZZA
Letterature straniere
NTI
L-LIN/08
Letteratura francese III
LCMC
Letteratura spagnola III
LCMC
Lingua e letterature
ispanoamericane III LCMC
Letterature portoghese e
brasiliana III LCMC
L-LIN/10
Letteratura inglese III LCMC
L-LIN/11
Lingue e letterature
angloamericane III LCMC
L-LIN/13
Letteratura tedesca III LCMC
L-LIN/21
Letteratura russa III LCMC
L-LIN/04
L-LIN/07
L-LIN/09
Lingue e traduzioni
L-LIN/12
AFFINI E
INTEGRATIVE
INSEGNAMENTO
L-LIN/14
L-LIN/21
Ulteriori attività formative
Lingua e Traduzione lingua
francese III LCMC
Lingua e traduzione lingua
spagnola III LCMC
Lingua e traduzione lingua
portoghese e brasiliana III
LCMC
Lingua e traduzione lingua
inglese III LCMC
Lingua e traduzione lingua
tedesca III LCMC
Lingua e traduzione lingua
russa III LCMC
TOTALE
CFU
24
(12+12)
CFU
N.
AMBITO PROVE
24
2
18
2
18 (9+9)
Tirocinio
Laboratorio redazione testi
Per la prova finale e
la lingua straniera
(art.10, comma 5,
lettera c)
III ANNO
6
6
1
60
8
Curriculum: Lingue e Traduzione Interculturale
ATTIVITA'
FORMATIVE
BASE
AMBITO
DISCIPLINARE
Linguistica,
semiotica e
didattica delle
lingue
Letteratura
italiana e
letterature
comparate
Lingue e
traduzioni
CARATTERIZZANTI
Letterature
straniere
TOTALE
SSD
L-FILLET/12
L-LIN/01
L-FILLET/10
I ANNO
INSEGNAMENTO
Linguistica italiana
contemporanea per LCS
Linguistica generale
Letteratura italiana per LCS
CFU
CFU
N.
AMBITO PROVE
6
6
6
24
Storia medievale
M-STO/01
M-STO/02 Storia moderna (primo modulo)
M-STO/04
Storia contemporanea
6
SPS/05
Storia e istituzioni nordamericane
Storia dell'America Latina (primo
SPS/05
modulo)
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/04
francese I
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/07
spagnola I
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/09
portoghese e brasiliana I
18 (9+9)
Lingua e traduzione lingua inglese
L-LIN/12
I
Lingua e traduzione lingua
L-LIN/14
tedesca I
L-LIN/21 Lingua e traduzione lingua russa I
L-LIN/03 Letteratura francese I
L-LIN/05 Letteratura spagnola I
Lingua e letterature
L-LIN/06
ispanoamericane I
Letterature portoghese e brasiliana
L-LIN/08
I
18 (9+9)
L-LIN/10 Letteratura inglese I
Lingue e letterature
L-LIN/11
angloamericane I
L-LIN/13 Letteratura tedesca I
L-LIN/21 Letteratura russa I
4
2
36
2
60
9
Curriculum: Lingue e Traduzione Interculturale
ATTIVITA'
FORMATIVE
AMBITO
DISCIPLINARE
Discipline
filologiche
(Filologie
attinente a una
delle due lingue)
SSD
L-FILLET/09
L-FILLET/15
L-LIN/21
L-LIN/04
CARATTERIZZANTI
L-LIN/07
Lingue e
traduzioni
L-LIN/09
L-LIN/12
L-LIN/14
L-LIN/21
L-LIN/03
L-LIN/05
L-LIN/06
AFFINI E
INTEGRATIVE
Letterature
straniere
L-LIN/08
L-LIN/10
L-LIN/11
L-LIN/13
L-LIN/21
II ANNO
INSEGNAMENTO
TOTALE
Ulteriori attività formative
CFU
N.
AMBITO PROVE
Filologia e linguistica romanza
Filologia germanica
Filologia slava
Lingua e traduzione lingua
francese II LTI
Lingua e traduzione lingua
spagnola II LTI
Lingua e traduzione lingua
portoghese e brasiliana II LTI
Lingua e traduzione lingua inglese
II LTI
Lingua e traduzione lingua tedesca
II LTI
Lingua e traduzione lingua russa II
LTI
6
6
1
24
(12+12)
24
2
18
(9+9)
18
2
6
6
1
6
6
1
Letteratura francese II LTI
Letteratura spagnola II LTI
Lingua e letterature
ispanoamericane II LTI
Letterature portoghese e brasiliana
II LTI
Letteratura inglese II LTI
Lingue e letterature
angloamericane II LTI
Letteratura tedesca II LTI
Letteratura russa II LTI
A scelta dello
studente (art.10,
comma 5, lettera
a)
Altre
CFU
Tirocinio
60
10
Curriculum: Lingue e Traduzione Interculturale
ATTIVITA'
FORMATIVE
AMBITO
DISCIPLINARE
SSD
L-LIN/04
L-LIN/07
Lingue e
traduzioni
L-LIN/09
L-LIN/12
L-LIN/14
L-LIN/21
L-LIN/03
CARATTERIZZANTI
L-LIN/05
L-LIN/06
Letterature
straniere
L-LIN/08
L-LIN/10
L-LIN/11
L-LIN/13
L-LIN/21
III ANNO
INSEGNAMENTO
Lingua e Traduzione
lingua francese III LTI
Lingua e traduzione
lingua spagnola III
LTI
Lingua e traduzione
lingua portoghese e
brasiliana III LTI
Lingua e traduzione
lingua inglese III LTI
Lingua e traduzione
lingua tedesca III LTI
Lingua e traduzione
lingua russa III LTI
Letteratura francese
III LTI
Letteratura spagnola
III LTI
Lingua e letterature
ispanoamericane III
LTI
Letterature
portoghese e
brasiliana III LTI
Letteratura inglese III
LTI
Lingue e letterature
angloamericane III
LTI
Letteratura tedesca III
LTI
Letteratura russa III
LTI
A scelta dello
studente (art.10,
comma 5, lettera
a)
Altre
Ulteriori attività formative
Per la prova
finale e la lingua
straniera (art.10,
comma 5, lettera
c)
TOTALE
Laboratorio redazione
testi
CFU
CFU
N.
AMBITO PROVE
24
(12+12)
2
42
18 (9+9)
2
6
6
1
6
6
1
6
6
1
60
11
PROGRAMMI DEL TERZO ANNO
Lingue e Culture Moderne e Contemporanee (LCMC)
LINGUA E TRADUZIONE-LINGUA FRANCESE - S.S.D.: L-LIN/04
Docente: Luca Pietromarchi
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingua francese III LCMC
CFU: 9
Codice attività: 20705000
Programma del corso
Teoria della traduzione e Storia della lingua francese
Il corso si divide in due parti. La prima toccherà i seguenti argomenti: la traduzione
cibliste, la traduzione sourcière, la teoria della traduzione secondo Antoine Berman. La
seconda parte del corso è invece dedicata a tracciare la storia della genesi e della
formazione della lingua francese, con un percorso che va dal medioevo al Seicento, al fine
di mettere in evidenza le diverse genesi dell’italiano e del francese, elemento
imprescindibile per una consapevole pratica traduttiva dal francese all’italiano.
Materiale didattico:
A. Berman, La traduction et la lettre, Paris, Seuil, 1999, pp. 10-78;
P. Ricoeur, Sur la traduction, Paris, Bayard, 2004, pp. 7-69;
Teorie contemporanee della traduzione (a cura di S. Nergaard), Milano, Bompiani, 1995 (i
capitoli che verranno indicati durante le lezioni);
Nadeau-Barlow, Le Français, quelle histoire!, Paris, Livre de poche, 2006, pp. 9-217;
G.L. Beccaria, Mia lingua italiana, Torino, Einaudi, 2011.
Misure per studenti stranieri
Gli studenti stranieri potranno chiedere una bibliografia sostitutiva interamente in
francese.
Note
Il corso verrà svolto in francese.
12
LINGUA E TRADUZIONE-LINGUA SPAGNOLA - S.S.D.: L-LIN/07
Docente: Simone Trecca
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingua spagnola III LCMC
CFU: 9
Codice attività: 20705001
Programma del corso
Il corso si articola in due moduli:
- Cenni di storia della lingua spagnola
- Lo spagnolo oggi: registri, stili, varietà
Materiale didattico
(le parti in programma saranno indicate dal docente):
- F. Liberatori, L. Garzillo, El español de los orígenes al siglo XXI, Kappa;
- M. Carrera Díaz, Grammatica spagnola, Laterza;
- altri saggi teorici o critici di riferimento saranno forniti dal docente
Misure per studenti stranieri
Gli studenti stranieri potranno svolgere l’intero esame in spagnolo.
Note
Si consiglia agli studenti di prenotare in libreria i libri indicati alla voce “Testi” (nelle
edizioni consigliate) prima dell’inizio del corso, in modo da poterli avere a disposizione
per seguire le lezioni.
Agli studenti non frequentanti è fatto obbligo di prendere contatto con il docente almeno
due mesi prima della data in cui prevedono di sostenere l’esame.
Tutti
gli
studenti
sono
invitati
a
controllare
il
sito
del
docente
(http://lingueletteratureculturestraniere.uniroma3.it/docente/strecca), dove troveranno
notizie aggiornate relative alle lezioni e ai programmi d’esame, e ad eventuali materiali
didattici di supporto.
13
LINGUA E TRADUZIONE - LINGUE PORTOGHESE E BRASILIANA - S.S.D.: LLIN/09
Docente: Massimo Pinna
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingue portoghese e brasiliana III LCMC
CFU: 9
Codice attività: 20705002
Programma del corso
O objetivo principal do curso é desenvolver as habilidades dos alunos, sobretudo a
compreensão, mas também a produção - nos dois casos, escritas e orais -, fazendo com que
as competências, conhecimentos teóricos e capacidade de usar a LBR, sejam cada vez mais
completas. O espírito do curso é baseado no pressuposto que os encontros entre os alunos
e o docente se atuem num laboratório vivo de experimentação - o espaço-tempo das aulas
- com a participação de todos.
A proposta é de, a partir das letras de MPB (Música Popular Brasileira), fazer uma análise
linguística e cultural o quanto mais ampla possível, para aprender, de um lado, os
aspectos contrastivos entre a LPT (Língua Portuguesa) e LBR (Língua Brasileira), assimilar
a fonética, aproveitar o léxico, sobretudo no que concerne as palavras indígenas, africanas,
etc., e do outro, se enveredar pela cultura viva brasileira, tentando ressaltar todos os
aspectos peculiares do Brasil, dos mais populares até os mais cultos. Vale a pena lembrar
que a riqueza da produção de textos de MPB permitirá abranger um campo vasto, tanto
do ponto de vista puramente linguístico como semântico. De forma geral, será feita uma
introdução sobre a MPB e seus protagonistas.
Material didático
1) Umberto Eco, Dire (quasi) la stessa cosa, Introdução (qualquer edição);
2) Umberto Eco, Il pendolo di Foucault, do capítulo 23 ao 34, (qualquer edição);
3) Massimo Pinna, Traduttori traditori (xerox)
4) Textos de MPB
Os textos estão à disposição dos alunos na loja Copyando, na pasta relativa à disciplina.
Mais material didático e indicações bibliográficas serão informados durante as aulas
Textos sugeridos
Ataliba Teixeira de Castilho, Nova gramática do português brasileiro, editora Contexto, 2010
(collocazione LLS/56 F 0234) Prestito escluso
Celso Cunha, Luis F. Lindley Cintra, Breve gramática do português contemporâneo, Sá da
Costa, Lisboa, . 2006 (Sala Joris Coppetti LLS/ARM. 92 a - IIIb F 1) Prestito escluso
14
Dicionários:
Aurélio Buarque de Holanda Ferreira, Novo dicionário Aurélio da língua portuguesa, Positivo,
Curitiba, 2009. (LLS/X PORT A 12) Solo consultazione
LINGUA E TRADUZIONE LINGUA INGLESE S.S.D. - L-LIN/12
Docente: Barbara Antonucci
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingua inglese III LCMC
CFU: 9
Codice attività: 20705003
Programma del corso
Gli obiettivi del modulo sono quelli di fornire allo studente gli strumenti critici e analitici
necessari a una corretta lettura e interpretazione del testo letterario affinando, in tal modo,
anche le proprie competenze traduttive attraverso l’esercizio su testi postcoloniali e/o testi
che presentano delle varietà linguistiche specifiche (i cosiddetti englishes).
Dal punto di vista teorico, durante il corso verranno approfonditi concetti chiave affrontati
nell’anno precedente riflettendo in maniera più approfondita sui concetti di domestication e
foreignization (applicati alla traduzione letteraria) e verranno introdotti alcuni concetti di
base legati alle teorie sulla letteratura postcoloniale. Dal punto di vista più strettamente
linguistico, il corso rivolgerà un’attenzione particolare al tema della variazione diatopica
come atto di affermazione della propria alterità.
Materiale didattico
P. Faini, Tradurre. Manuale teorico e pratico, Carocci, Roma, 2008.
Altro materiale didattico sarà disponibile, in forma di dispensa, nella copisteria vicino
l’università.
Misure per studenti stranieri
È richiesta un’ottima conoscenza della lingua italiana.
Note
Il programma dettagliato di tutti gli argomenti affrontati verrà pubblicato sul sito internet
del docente.
15
LINGUA E TRADUZIONE-LINGUA RUSSA S.S.D. - L-LIN/21
Docente: Valentina Benigni
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingua russa III LCMC
CFU: 9
Codice attività: 20704200
Programma del corso
Il lessico della lingua russa: la formazione delle parole (derivati e composti). Introduzione
alla fraseologia: collocazioni ed espressioni idiomatiche. Note di grammatica storica.
Selezione di argomenti grammaticali di particolare complessità (participi e gerundi)
Materiale didattico
1) F. Fici Giusti, L. Gebert, S.Signorini, La lingua russa, La Nuova Italia Scientifica,
Roma 1991 (pp. 13-108);
2) L. Kasatkin, L. Krysin, V. Zhivov, Il russo, a cura di N. Marcialis e A. Parenti; La
Nuova Italia Editrice, Firenze 1995 (parti scelte);
Ulteriore materiale didattico verrà fornito durante le lezioni.
Misure per studenti stranieri
Per gli studenti russofoni è prevista la lettura di:
N.S. Valgina, Sovremennyj russkij jazyk: Sintaksis, Vysšaja škola, Moskva 2003.
in sostituzione del testo (3) del precedente elenco.
Note
Si consiglia una frequenza assidua e una partecipazione attiva alle lezioni. Gli studenti
non frequentanti sono invitati a mettersi in contatto col docente.
LINGUA E TRADUZIONE LINGUA TEDESCA S.S.D.- L-LIN/14
Docente: Giovanni Sampaolo
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingua tedesca III LCMC
CFU: 9
Codice attività: 20705005
Programma del corso
Il modulo, affiancato dalle esercitazioni del lettorato per il raggiungimento dei livelli
linguistici B2 avanzato/C1, introduce alla linguistica testuale facendone per un approccio
alla traduzione metodologicamente fondato. Lezioni teoriche si alterneranno a
esercitazioni di traduzione letteraria verso l’italiano in cui si affronteranno diverse varietà
testuali. Sarà ulteriormente approfondita la Diskurslinguistik ispirata a M. Foucault e
16
applicata alla lingua letteraria tedesca tra il Settecento e il primo Ottocento attraverso
l’analisi di una gamma di esempi rappresentativi di diversi generi testuali.
Materiale didattico
M. Foschi Albert, Il profilo stilistico del testo, Plus – Pisa University Press, Pisa 2009;
Dispensa “Linguistica testuale e traduzione”;
Dispensa “Discorsi e media del Settecento”.
LETTERATURA FRANCESE - S.S.D.: L-LIN/03
Docente: Luigi Magno
Insegnamento: Letteratura Francese III LCMC
CFU: 12 (6 CFU Magno + 6 CFU Donatelli)
Codice attività: 20705006
Programma del corso
La letteratura francese del XIX secolo
Materiale didattico
Parte generale:
- Bertini et alii, Beaubourg. Auteurs, textes, genres de la littérature française. Le XIX siècle,
Einaudi scuola, (qualsiasi edizione recente).
- Luca Pietromarchi (a cura di), La poesia francese. 1814-1914, Roma-Bari, Laterza,
2012, pp. 3-93.
Testi:
- Flaubert, Madame Bovary (qualsiasi edizione integrale in francese);
- Baudelaire, I Fiori del Male e tutte le poesie, a cura di Massimo Colesanti, Roma,
Newton Compton, (qualsiasi edizione recente).
- Rimbaud, Œuvres complètes, présentation par Jean-Luc Steinmetz, Paris,
Flammarion, 2010.
- Due romanzi a scelta tra i seguenti (qualsiasi edizione integrale in francese):
Balzac, Le Père Goriot.
Stendhal, Le Rouge et le noir.
Zola, Germinal.
Testi critici:
- Travail de Flaubert, Paris, Seuil, 1983.
- Jean Starobinski, La mélancolie au miroir, Paris, Julliard, 1989.
- Georges Poulet, La poésie éclatée, Paris, PUF, 1980 .
- Ulteriori indicazioni saranno fornite dai docenti durante il corso.
Gli studenti non frequentanti integreranno il programma con le seguenti letture:
- Anna Maria Scaiola (a cura di), Il romanzo francese dell’Ottocento, Laterza, 2008.
17
-
Massimo Blanco, Leggere Baudelaire, Roma, Carocci, 2013.
Luca Pietromarchi, “Commento”, in Charles Baudelaire, I Fiori del male, Venezia,
Marsilio, 2008, pp. 401-556.
Laurent Zimmermann, Rimbaud ou la dispersion, Nantes, Editions Cécile Defaut,
2009.
Note
Le comunicazioni via e-mail al docente vanno ridotte allo stretto indispensabile: per
domande, colloqui e comunicazioni, si invita ad avvalersi del ricevimento studenti.
LETTERATURA SPAGNOLA- S.S.D.: L-LIN/05
Docente: Giuseppe Grilli
Insegnamento: Letteratura spagnola III LCMC
CFU: 12
Codice attività: 20705007
Programma del corso
Il corso si propone di introdurre gli studenti alla cultura e alla letteratura spagnole del
Novecento e dei primi anni Duemila, attraverso una lettura critica dei testi indicati.
Materiale didattico
1) TESTI:
Juan Ramón Jiménez, Diario de un poeta recién casado (qualsiasi edizione spagnola)
Rafael Alberti, Retornos de lo vivo lejano (qualsiasi edizione spagnola)
Federico García Lorca, Poeta en Nueva York (qualsiasi edizione spagnola)
Eugeni d’Ors, Sijé, Barcelona, ed. Planeta
Carles Riba, Elegías de Bierville, ed. Visor
Pío Baroja, El laberinto de las sirenas, ed. Tusquets
Ramón Gómez de la Serna, La mujer de ámbar (qualsiasi edizione spagnola)
Max Aub, San Juan, ed. Renacimiento
Camilo José Cela, Viaje a la Alcarria (qualsiasi edizione spagnola)
Ángel Vázquez Molina, La vida perra de Juanita Narboni (qualsiasi edizione spagnola)
Manuel Vázquez Montalbán, Galíndez (qualsiasi edizione spagnola)
Juan Marsé, El embrujo de Shangai (qualsiasi edizione spagnola)
2) CRITICA E METODOLOGIA:
Josep Maria Castellet, La hora del lector, ed. Península
Pere Gimferrer, I rari, ed. Aracne;
Mario Praz, Penisola pentagonale, ed. EDT.
Note
Si consiglia agli studenti di prenotare in libreria i libri indicati alla voce “Testi” (nelle
edizioni consigliate) prima dell’inizio del corso, in modo da poterli avere a disposizione
per seguire le lezioni.
18
Agli studenti non frequentanti è fatto obbligo di prendere contatto con i docenti almeno
due mesi prima della data in cui prevedono di sostenere l’esame.
Tutti gli studenti sono invitati a controllare il sito del docente
http://lingueletteratureculturestraniere.uniroma3.it/docente/ggrilli/
LINGUA E LETTERATURE ISPANOAMERICANE - S.S.D.: L-LIN/06
Docente: Camilla Cattarulla + Docente da definire (sarà reso noto nel II semestre)
Insegnamento: Lingua e letterature ispanoamericane III LCMC
CFU: 12
Codice attività: 20705008
Programma del corso
La contrapposizione civiltà/barbarie è alla base del canone delle letterature
ispanoamericane ed è strettamente legata alla definizione dell’identità nazionale. Il
modulo ne esplorerà le ragioni ideologiche e culturali nell’ambito della letteratura
ottocentesca e novecentesca con particolare attenzione alle frontiere culturali.
Materiale didattico
C. Aira, Un episodio en la vida del pintor viajero, Barcelona, Era, 2000;
J. M. Arguedas, Festa di sangue, Torino, Einaudi, 1988;
J. L. Borges, “Historia del guerrero y la cautiva”, in El Aleph, Madrid, Alianza, 2004;
E. Echeverría, El matadero/Il Mattatoio, Roma, Portaparole, 2010 oppure
http://www.cervantesvirtual.com/obra-visor/el-matadero-1871/html/
L. Lugones, Racconti fatali, Roma, Nova Delphi Libri, 2012.
D. F. Sarmiento, Facundo, Madrid, Cátedra, 1999 (capp. I-II);
E. Perassi, L. Scarabelli (a cura di), Itinerari di cultura ispanoamericana, Novara, UTET-De
Agostini, 2011 (capp. 5, 9, 11, 21).
Note
Gli studenti non frequentanti dovranno prendere contatto con i docenti all’inizio delle
lezioni.
19
LETTERATURE PORTOGHESE E BRASILIANA - S.S.D.: L-LIN/08
Docente: Giorgio de Marchis
Insegnamento: Letterature portoghese e brasiliana III LCMC
CFU: 12
Codice attività: 20705009
Programma del corso
Il corso è articolato in tre moduli. Il primo sarà un’introduzione alla storia della letteratura
portoghese e brasiliana del XIX e del XX secolo. Il secondo modulo si concentrerà sulla
letteratura angolana. Infine, il terzo modulo sarà incentrato su Mário de Sá-Carneiro e il
Modernismo portoghese.
Materiale didattico
Modulo A – (3 cfu)
G. Lanciani (a cura di), Il Novecento in Portogallo, Roma, Universitalia, 2014;
V. Tocco, Breve storia della letteratura portoghese, Roma Carocci, 2011 (XIX secolo).
Modulo B – (6 cfu)
Modulo B1 - A poesia de Agostinho Neto (3 cfu)
A. Neto, Trilogia poética: Sagrada Esperança, Renúncia Impossível e Amanhecer. Luanda, UEA,
2009.
A. BARRADAS, Uma vida sem tréguas (1922/1979), Lisboa, edição do autor, 2005.
M. E. NETO e I. NETO, Agostinho Neto e a libertação de Angola (1949 – 1974) – Arquivos da
PIDE-DGS. Volume I (1949 – 1960), Lisboa, FAAN, 2012.
Modulo B.2 - A literatura angolana contemporânea (3 cfu)
C. ERVEDOSA, Roteiro da literatura angolana, Luanda, 1985.
P. LARANJEIRA, Literaturas africanas de expressão portuguesa, Coimbra, Universidade
Aberta, 1995.
A. QUINO, António (org.). Balada dos homens que sonham, Lisboa, Clube do Autor, 2012 (tr. it. La
Ballata dei sognatori, Roma, La Nuova Frontiera, 2014)
F. SOARES, Notícia da Literatura angolana, Lisboa, Casa da moeda, 2001.
Modulo C – (3 cfu)
F. Cabral Martins, O Modernismo em Mário de Sá-Carneiro, Lisboa, Estampa, 1997;
M. de Sá-Carneiro, Correspondência com Fernando Pessoa, Lisboa, Relógio d’Água, 2003
M. de Sá-Carneiro, Obra completa, Rio de Janeiro, Nova Aguilar, 1995 (Princípio e Céu em
Fogo);
Note
Indicazioni bibliografiche e ulteriori materiali didattici saranno forniti agli studenti nel
corso delle lezioni.
20
LETTERATURA INGLESE S.S.D.- L-LIN/10
Docenti: Maria Del Sapio
Insegnamento: Letteratura inglese III LCMC
CFU: 12
Codice attività: 20705010
Programma
Il corso offrirà un panorama della letteratura e della cultura early modern,
approfondendone temi e questioni attraverso una varietà di testi riferiti in particolare ai
generi della poesia e del teatro.
Materiale didattico
Edmund Spenser, The Faerie Queen, edizione a cura di Luca Manini (con testo inglese a
fronte), Bompiani, 2012 (selezione indicata a inizio corso).
William Shakespeare, Sonnets, edizione a cura di Alessandro Serpieri (con testo inglese a
fronte), BUR, 1991 (selezione indicata a inizio corso).
John Donne, Poems, edizione a cura di Alessandro Serpieri e Silvia Bigliazzi (con testo
inglese a fronte), BUR, 2007 (selezione indicata a inizio corso).
William Shakespeare, King Lear; The Winter’s Tale (edizione preferibilmente Arden o
Oxford).
P. Bertinetti, English Literature. A Short History, Torino, Einaudi, 2010 (chapters I-V)
Claudia Corti (a cura di), Il Rinascimento Inglese, Bologna, Il Mulino, 1994
Note
Il corso è diviso in due moduli.
LINGUE E LETTERATURE ANGLO-AMERICANE - S.S.D.: L-LIN/11
Docente: Maria Anita Stefanelli
Insegnamento: Lingua e letterature angloamericane III LCMC
CFU: 12
Codice attività: 20705011
Programma del corso
Teatro e Performance in America: il percorso verso la Modernità
Il glamour che circondava l'attrice Lillie Langtry, nata a Jersey, è un aspetto del teatro
Americano di inizio Novecento. Presto sarebbe stato seguito da proposte con aspetti
performative e sperimentali degli anni quaranta - sessanta e delle decadi successive. In
particolare, si studieranno i seguenti argomenti/testi: Lillie Langtry in America, K Patchen
and J Cage: The City Wears a Slouch Hat, The Living Theater, Jesus Christ Superstar, Anne
Waldmann: Fast Speaking Woman,Judith Thompson: Palace of the End (Neo. Edizioni 2009),
21
Erin Shields: If We Were Birds (disponibile presso docente), Carolyn Gage: The Second
Coming of Joan of Arc (disponibile presso docente), Brian O' Doherty's Patrick Ireland.
Materiale didattico
Bibliografia
Catherine Hindson, “Mrs. Langtry Seems to Be on the Way to a Fortune”: The Jersey Lily
and Models of Late Nineteenth-Century Fame” (disponibile press oil docente)
James Pritchett, “The story of John Cage's The city wears a slouch hat”,
http://www.rosewhitemusic.com/cage/texts/slouch.html
Judith Thompson, Palace of the End (Castel di Sangro: Neo.: 2007), edizione con testo a
fronte, Introduzione di Maria Anita Stefanelli, Traduzione di Raffaella Antonelli.
Maria Anita Stefanelli, “Anne Waldman: Performance, scrittura, identità”, Donne d’America
(Roma: 2003), pp. 267-80.
Performing Gender Violence, ed. Barbara Ozieblo and Noelia Hernando Real (Palgrave:
Macmillan, 2012)
Misure per studenti stranieri
Istruzioni specifiche saranno fornite all’inizio del corso.
LETTERATURA TEDESCA S.S.D. - L-LIN/13
Docente: Ute Weidenhiller
Insegnamento: Letteratura tedesca III LCMC
CFU: 12
Codice attività: 20705012
Programma del corso
Il modulo introduce alle problematiche e i generi centrali della letteratura tedesca tra
l’Ottocento e il primo Novecento attraverso la lettura di testi esemplari di epoche diverse e
la loro contestualizzazione storico-culturale.
Materiale didattico
J. W. von Goethe, Inni, Einaudi; Le affinità elettive, Marsilio.
E.T.A. Hoffmann, Signorina di Scuderi (fotocopie), La finestra d’angolo del cugino, Marsilio.
Novalis, Enrico di Ofterdingen, Mondadori.
L. Tieck, Il biondo Eckbert, Marsilio; La montagna delle rune (in: Fiabe romantiche, Garzanti).
J. von Eichendorff, Vita di un perdigiorno, BUR.
H. von Kleist, Il Principe di Homburg, Marsilio, Pentesilea, Einaudi.
J. Gotthelf, Il ragno nero, Adelphi.
Th. Mann, I Buddenbrook, Mondadori.
F. Kafka, La metamorfosi, Nella colonia penale, Un medico di campagna (in: La metamorfosi e tutti
i racconti pubblicati in vita, Feltrinelli).
22
Viktor Zmegač et al., Breve storia della letteratura tedesca, Einaudi.
Ulteriori informazioni sulla letteratura critica saranno date all’inizio del corso.
LETTERATURA RUSSA S.S.D. - L-LIN/21
Docente: Laura Piccolo + Docente da definire
Insegnamento: Letteratura russa III LCMC
CFU: 12
Codice attività: 20705013
Programma del corso
Storia della letteratura russa della seconda metà dell’Ottocento
A) I grandi romanzi
B) L’opera di Nikolaj Vasil’evič Gogol’
Alla fine del modulo A è prevista una prova di verifica scritta. È prevista inoltre la
presentazione di un breve elaborato da consegnare entro il 30 maggio 2015 (maggiori
dettagli saranno forniti a lezione). Entrambe le prove concorreranno, insieme alla prova
orale, alla votazione finale.
Materiale didattico
Testi di riferimento (a scelta e limitatamente all’epoca trattata nel corso)
G. Carpi, Storia della letteratura russa, Roma, Carocci, 2010
Storia della civiltà letteraria russa, a cura di M. Colucci e R. Picchio, Torino, UTET, 1997, v. I ,
pp. 505-762 (periodo e autori trattati)
Letture
N.V. Gogol’, Le veglie alla fattoria di Dikan’ka, Mirogorod, I racconti di Pietroburgo, L’Ispettore
generale, Le anime morte
I.S. Turgenev, Padri e Figli
F.M. Dostoevskij, Il sosia, Delitto e Castigo,
L.N. Tolstoj, Guerra e Pace
Una lettura a scelta tra
F.M. Dostoevskij, I Demoni, L’Idiota, I Fratelli Karamazov
Una lettura a scelta tra
I.A. Gončarov, Oblomov
I.S. Turgenev, Diario di un uomo superfluo, Nido di nobili
F.M. Dostoevskij, Memorie da una casa morta, Memorie dal sottosuolo, La mite,
M.E. Saltykov Ščedrin, I signori Golovlev
23
L.N. Tolstoj, Anna Karenina, La morte di Ivan Il’ič, La sonata a Kreutzer
Approfondimenti critici
A. d’Amelia, Introduzione a Gogol’, Bari, Laterza, 1995.
M. Bachtin, Dostoevskij. Poetica e stilistica, Torino, Einaudi, 1968 (o 2002).
V. Strada, Tradizione e rivoluzione nella letteratura russa, Torino, Einaudi, 1980, pp. 5-83.
V. Strada, Le veglie della ragione. Miti e figure della letteratura russa da Dostoevskij a Pasternak,
Torino, Einaudi, 1986, pp. 15-64.
I testi sono reperibili presso la biblioteca “Petrocchi”
Misure per studenti stranieri
Gli studenti Erasmus o titolari di altre borse sono pregati di prendere contatto con i
docenti. L’esame potrà essere sostenuto in lingua russa.
Note
La frequenza alle lezioni è caldamente consigliata. Gli studenti impossibilitati a
frequentare sono pregati di contattare i docenti all’inizio dell’anno accademico. Le lezioni
saranno in italiano e in russo
PROGRAMMI DEL TERZO ANNO
Lingue e Traduzione Interculturale (LTI)
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE - S.S.D.: L-LIN/04
Docente: Luca Pietromarchi
Insegnamento: Lingua e traduzione francese III LTI
CFU: 12
Codice attività: 20705022
Programma del corso
Teoria della traduzione e Storia della lingua francese
Il corso si divide in due parti. La prima toccherà i seguenti argomenti: la traduzione
cibliste, la traduzione sourcière, la teoria della traduzione secondo Antoine Berman. La
seconda parte del corso è invece dedicata a tracciare la storia della genesi e della
formazione della lingua francese, con un percorso che va dal medioevo al Seicento, al fine
di mettere in evidenza le diverse genesi dell’italiano e del francese, elemento
imprescindibile per una consapevole pratica traduttiva dal francese all’italiano.
Materiale didattico:
A. Berman, La traduction et la lettre, Paris, Seuil, 1999, pp. 10-78;
24
P. Ricoeur, Sur la traduction, Paris, Bayard, 2004, pp. 7-69;
Teorie contemporanee della traduzione (a cura di S. Nergaard), Milano, Bompiani, 1995 (i
capitoli che verranno indicati durante le lezioni);
Nadeau-Barlow, Le Français, quelle histoire!, Paris, Livre de poche, 2006, pp. 9-217;
G.L. Beccaria, Mia lingua italiana, Torino, Einaudi, 2011;
M. Fumaroli, “La conversation” et “Le génie de la langue française”, in Trois
Institutions littéraires, Paris, Folio, 1994, pp. 113-314.
Misure per studenti stranieri
Gli studenti stranieri potranno chiedere una bibliografia sostitutiva interamente in
francese.
Note
Il corso verrà svolto in francese.
LINGUA E TRADUZIONE – LINGUA SPAGNOLA S.S.D.: L-LIN/07
Docente: Simone Trecca
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingua spagnola III LTI
CFU: 12
Codice attività: 20705023
Programma del corso
Il corso si articola nei seguenti due moduli (9 cfu), ai quali si aggiungerà un seminario di
traduzione (3 cfu):
- Lo spagnolo oggi: registri, stili, varietà
- Tradurre lo spagnolo (teoria)
- Seminario di traduzione spagnolo italiano
Materiale didattico
(le parti in programma saranno indicate dal docente):
- F. Liberatori, L. Garzillo, El español de los orígenes al siglo XXI, Kappa;
- M. Carrera Díaz, Grammatica spagnola, Laterza;
- A. Berman, La traduzione e la lettera, o l’albergo nella lontananza, Quodlibet;
- U. Eco, Dire quasi la stessa cosa, Bompiani;
- V. García Yebra, Teoría y práctica de la traducción, Gredos;
- altri saggi teorici o critici di riferimento saranno forniti dal docente.
Misure per studenti stranieri
Gli studenti stranieri potranno svolgere l’intero esame in spagnolo.
25
Note
Si consiglia agli studenti di prenotare in libreria i libri indicati alla voce “Testi” (nelle
edizioni consigliate) prima dell’inizio del corso, in modo da poterli avere a disposizione
per seguire le lezioni.
Agli studenti non frequentanti è fatto obbligo di prendere contatto con il docente almeno
due mesi prima della data in cui prevedono di sostenere l’esame.
Tutti
gli
studenti
sono
invitati
a
controllare
il
sito
del
docente
(http://lingueletteratureculturestraniere.uniroma3.it/docente/strecca), dove troveranno
notizie aggiornate relative alle lezioni e ai programmi d’esame, e ad eventuali materiali
didattici di supporto.
LINGUA E TRADUZIONE – LINGUE PORTOGHESE E BRASILIANA - S.S.D.: LLIN/09
Docente: Massimo Pinna
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingue portoghese e brasiliana III LTI
CFU: 12
Codice attività : 20705024
Programma del corso
O objetivo principal do curso é desenvolver as habilidades dos alunos, sobretudo a
compreensão, mas também a produção - nos dois casos, escritas e orais -, fazendo com que
as competências, conhecimentos teóricos e capacidade de usar a LBR, sejam cada vez mais
completas. O espírito do curso é baseado no pressuposto que os encontros entre os alunos
e o docente se atuem num laboratório vivo de experimentação - o espaço-tempo das aulas
- , com a participação de todos.
A proposta é de, a partir das letras de MPB (Música Popular Brasileira), fazer uma análise
linguística e cultural o quanto mais ampla possível, para aprender, de um lado, os
aspectos contrastivos entre a LPT (Língua Portuguesa) e LBR (Língua Brasileira), assimilar
a fonética, aproveitar o léxico, sobretudo no que concerne as palavras indígenas, africanas,
etc., e do outro, se enveredar pela cultura viva brasileira, tentando ressaltar todos os
aspectos peculiares do Brasil, dos mais populares até os mais cultos. Vale a pena lembrar
que a riqueza da produção de textos de MPB permitirá abranger um campo vasto, tanto
do ponto de vista puramente linguístico como semântico. De forma geral, será feita uma
introdução sobre a MPB e seus protagonistas.
A atividade tradutória será parte integrante do curso.
Material didático
1) Umberto Eco, Dire (quasi) la stessa cosa, Introdução (qualquer edição);
2) Umberto Eco, Il pendolo di Foucault, do capítulo 23 ao 34, (qualquer edição);
26
3) Massimo Pinna, Traduttori traditori (xerox)
4) Textos de MPB
Os textos estão à disposição dos alunos na loja Copyando, na pasta relativa à disciplina.
Mais material didático e indicações bibliográficas serão informados durante as aulas.
Textos sugeridos
Ataliba Teixeira de Castilho, Nova gramática do português brasileiro, editora Contexto, 2010
(collocazione LLS/56 F 0234) Prestito escluso
Celso Cunha, Luis F. Lindley Cintra, Breve gramática do português contemporâneo, Sá da
Costa, Lisboa, . 2006 (Sala Joris Coppetti LLS/ARM. 92 a - IIIb F 1) Prestito escluso
Dicionários:
Aurélio Buarque de Holanda Ferreira, Novo dicionário Aurélio da língua portuguesa, Positivo,
Curitiba, 2009. (LLS/X PORT A 12) Solo consultazione
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE S.S.D. - L-LIN/12
Docente: Paola Faini
Insegnamento: Lingua e traduzione - lingua inglese III LTI
CFU: 12
Codice attività: 20705025
Programma del corso
Nell’ambito del corso verranno complessivamente riprese e approfondite le problematiche
teoriche di base presentate nella prima e seconda annualità. Gli aspetti relativi a
interculturalità e intermedialità, nonché gli aspetti terminologici, saranno trattati in
relazione ad ambiti e linguaggi specifici.
La pratica traduttiva sarà svolta su testi settoriali e culturali.
Aspetti teorici: terminologia e traduzione; schede terminologiche; valutazione degli aspetti
linguistici e culturali in tipologie testuali varie, con definizione dell’approccio traduttivo e
delle strategie applicabili; approfondimento delle tecniche di analisi testuale con
particolare attenzione al testo letterario; studio analitico di campioni di traduzioni;
approfondimento degli aspetti terminologici specifici. Terminologia e neologia: aspetti
teorici e approfondimenti. Schede terminologiche: ripresa delle caratteristiche generali e
ampliamento dei campi essenziali.
Prassi della traduzione: analisi testuale (linguaggi di settore e linguaggio letterario)
applicata alla traduzione; applicazione delle strategie traduttive studiate; esercitazioni
terminologiche in ambiti specifici; addestramento alla traduzione a vista e consecutiva;
pratica della traduzione e strumenti del traduttore (dizionari, strumenti online, creazione e
utilizzazione di corpora).
27
Il corso sarà completato da attività di laboratorio (software per analisi corpus; prime
valutazioni risultati e relazione analitica; ripresa del programma revisioni/track changes;
redazione schede terminologiche).
Il programma dettagliato di tutti gli argomenti affrontati verrà pubblicato sul sito internet
dipartimentale del docente al termine del corso.
Materiale didattico
P. Faini, tradurre. Manuale teorico e pratico, Carocci, Roma, 2008 (capitoli 7-8).
F. Scarpa, la traduzione specializzata, Hoepli, 2001 (cap. 2, p. 27-66. Disponibile anche in
biblioteca)
Tutto il materiale utilizzato durante le lezioni è regolarmente pubblicato sul sito internet
del docente.
Gli studenti non frequentanti che desiderano approfondire argomenti specifici possono far
riferimento ai seguenti testi (non obbligatori, disponibili in biblioteca):
J. Delisle J., H. Lee. Jahnke, M.C.Cormier, terminologia della traduzione, ed. It. A c. Di m.
Ulrych, Hoepli, 2002
M. Gotti, Investigating specialized discourse, Peter Lang, 2005
P. Newmark, La traduzione. Problemi e metodi, Garzanti
S. Cavagnoli, La comunicazione specialistica, Carocci, 2007
Per eventuali approfondimenti di natura linguistica e sintattico-grammaticale si
consigliano i seguenti testi:
R. Quirk, S. Greenbaum, A university grammar of English, Longman, London, o un testo
equivalente;
L. Serianni, Italiano, Garzanti, Milano
Misure per studenti stranieri
Gli studenti non madrelingua italiana possono utilizzare, per lo svolgimento della prova
d’esame, oltre al dizionario bilingue inglese-italiano e al vocabolario della lingua italiana,
anche un dizionario inglese-lingua madre e lingua madre-italiano. Si ricorda che una
buona competenza della lingua italiana (scritta e orale, livello b2→c1) è requisito
indispensabile per affrontare il corso e la prova d’esame.
Note
Per il materiale didattico utilizzato durante le lezioni, informazioni sui corsi, informazioni
sul programma e sullo svolgimento delle prove d’esame, si rinvia al sito dipartimentale
del docente.
28
LINGUA E TRADUZIONE – LINGUA RUSSA S.S.D.: L-LIN/21
Docente: Valentina Benigni
Insegnamento: Lingua e traduzione – lingua russa III LTI
CFU: 12
Codice attività: 20704200
Programma del corso:
Il lessico della lingua russa: la formazione delle parole (derivati e composti). Introduzione
alla fraseologia: collocazioni ed espressioni idiomatiche. Note di grammatica storica.
Selezione di argomenti grammaticali di particolare complessità (participi e gerundi)
Materiale didattico
1) F. Fici Giusti, L. Gebert, S.Signorini, La lingua russa, La Nuova Italia Scientifica,
Roma 1991 (pp. 13-108);
2) L. Kasatkin, L. Krysin, V. Zhivov, Il russo, a cura di N. Marcialis e A. Parenti; La
Nuova Italia Editrice, Firenze 1995 (parti scelte);
3) C. Lasorsa Siedina, V. Benigni, Il russo in movimento. Un'indagine sociolinguistica,
Bulzoni, Roma 2002 (parti scelte).
Ulteriore materiale didattico verrà fornito durante le lezioni.
Si consiglia una frequenza assidua e una partecipazione attiva alle lezioni.
Misure per studenti stranieri
Per gli studenti russofoni è prevista la lettura di:
N.S. Valgina, Sovremennyj russkij jazyk: Sintaksis, Vysšaja škola, Moskva 2003.
Note
Si consiglia una frequenza assidua e una partecipazione attiva alle lezioni. Gli studenti
non frequentanti sono invitati a mettersi in contatto col docente.
LINGUA E TRADUZIONE – LINGUA TEDESCA S.S.D.: L-LIN/14
Docente: Giovanni Sampaolo
Insegnamento: Lingua e Traduzione - Lingua Tedesca III LTI
CFU: 12
Codice attività: 20705027
Programma del corso
Il modulo, affiancato dalle esercitazioni del lettorato per il raggiungimento dei livelli
linguistici previsti dal regolamento, introduce alla linguistica testuale facendone il
presupposto per un approccio alla traduzione metodologicamente fondato. Lezioni
teoriche si alterneranno a esercitazioni di traduzione verso l’italiano in cui si affronteranno
29
diverse varietà testuali. Al di là della dimensione testuale si affronterà la Diskurslinguistik
ispirata a M. Foucault, che verrà applicata alla lingua letteraria tedesca tra il Settecento e il
primo Ottocento attraverso l’analisi di una gamma di esempi rappresentativi di diversi
generi testuali. Sarà inoltre approfondita la teoria e pratica della traduzione, sempre
riferita all’approccio che muove dalla linguistica testuale.
Materiale didattico
Harald Weinrich, Linguistik der Lüge, Beck, München 2000 (trad. it. La lingua bugiarda, Il
Mulino 2007);
M. Foschi Albert, Il profilo stilistico del testo, Plus – Pisa University Press, Pisa 2009;
Lucia Cinato Kather, Mediazione linguistica tedesco-italiano, Hoepli, Milano 2011;
Dispensa “Linguistica testuale e traduzione”.
Dispensa “Discorsi e media del Settecento”.
Note
È prevista una prova finale scritta di traduzione dal tedesco in italiano.
Le esercitazioni degli esperti madrelingua (lettorato) si svolgono nel I e nel II semestre.
LETTERATURA FRANCESE S.S.D. - L-LIN/03
Docenti: Luigi Magno + Bruna Donatelli
Insegnamento: Letteratura Francese III LTI
CFU: 9 (Magno 6 CFU + Donatelli 3 CFU)
Codice attività: 20705028
Programma del corso
La letteratura francese del XIX secolo
Materiale didattico
Parte generale:
- Bertini et alii, Beaubourg. Auteurs, textes, genres de la littérature française. Le XIX siècle,
Einaudi scuola, (qualsiasi edizione recente).
- Luca Pietromarchi (a cura di), La poesia francese. 1814-1914, Roma-Bari, Laterza,
2012, pp. 3-93.
Testi:
- Flaubert, Madame Bovary (qualsiasi edizione integrale in francese);
- Baudelaire, I Fiori del Male e tutte le poesie, a cura di Massimo Colesanti, Roma,
Newton Compton, (qualsiasi edizione recente);
- Un romanzo a scelta tra i seguenti (qualsiasi edizione integrale in francese):
Balzac, Le Père Goriot.
Stendhal, Le Rouge et le noir.
Zola, Germinal.
30
Testi critici:
- Travail de Flaubert, Paris, Seuil, 1983.
- Jean Starobinski, La mélancolie au miroir, Paris, Julliard, 1989.
- Ulteriori indicazioni saranno fornite dai docenti durante il corso.
Gli studenti non frequentanti integreranno il programma con le seguenti letture:
- Anna Maria Scaiola (a cura di), Il romanzo francese dell’Ottocento, Roma-Bari, Laterza,
2008.
- Massimo Blanco, Leggere Baudelaire, Roma, Carocci, 2013.
- Luca Pietromarchi, “Commento”, in Charles Baudelaire, I Fiori del male, Venezia,
Marsilio, 2008, pp. 401-556.
Note
Le comunicazioni via e-mail al docente vanno ridotte allo stretto indispensabile: per
domande, colloqui e comunicazioni, si invita ad avvalersi del ricevimento studenti.
LETTERATURA SPAGNOLA - S.S.D.: L-LIN/05
Docente: Giuseppe Grilli
Insegnamento: Letteratura spagnola III LTI
CFU: 9
Codice attività: 20705029
Programma del corso
Il corso si propone di introdurre gli studenti alla cultura e alla letteratura spagnole del
Novecento e dei primi anni Duemila, attraverso una lettura critica dei testi indicati.
Materiale didattico
1) TESTI:
Juan Ramón Jiménez, Diario de un poeta recién casado (qualsiasi edizione spagnola)
Federico García Lorca, Poeta en Nueva York (qualsiasi edizione spagnola)
Pío Baroja, El laberinto de las sirenas, ed. Tusquets
Ramón Gómez de la Serna, La mujer de ámbar (qualsiasi edizione spagnola)
Max Aub, San Juan, ed. Renacimiento
Ángel Vázquez Molina, La vida perra de Juanita Narboni (qualsiasi edizione spagnola)
Uno a scelta tra:
Rafael Alberti, Retornos de lo vivo lejano (qualsiasi edizione spagnola)
Carles Riba, Elegías de Bierville, ed. Visor
Uno a scelta tra:
Eugeni d’Ors, Sijé, Barcelona, ed. Planeta
Camilo José Cela, Viaje a la Alcarria (qualsiasi edizione spagnola)
31
Uno a scelta tra:
Juan Marsé, El embrujo de Shangai (qualsiasi edizione spagnola)
Manuel Vázquez Montalbán, Galíndez (qualsiasi edizione spagnola)
3) CRITICA E METODOLOGIA:
Josep Maria Castellet, La hora del lector, ed. Península
Pere Gimferrer, I rari, ed. Aracne;
Mario Praz, Penisola pentagonale, ed. EDT.
Note
Si consiglia agli studenti di prenotare in libreria i libri indicati alla voce “Testi” prima
dell’inizio del corso, in modo da poterli avere a disposizione per seguire le lezioni.
Agli studenti non frequentanti è fatto obbligo di prendere contatto con il docente almeno
due mesi prima della data in cui prevedono di sostenere l’esame.
Tutti
gli
studenti
sono
invitati
a
controllare
il
sito
del
docente
http://lingueletteratureculturestraniere.uniroma3.it/docente/ggrilli/
LINGUA E LETTERATURE ISPANOAMERICANE S.S.D. - L-LIN/06
Docente: Camilla Cattarulla
Insegnamento: Lingua e letterature ispanoamericane III LTI
CFU: 9
Codice attività: 20705031
Programma del corso
La contrapposizione civiltà/barbarie è alla base del canone delle letterature
ispanoamericane ed è strettamente legata alla definizione dell’identità nazionale. Il
modulo ne esplorerà le ragioni ideologiche e culturali nell’ambito della letteratura
ottocentesca e novecentesca con particolare attenzione alle frontiere culturali.
Materiale didattico
C. Aira, Un episodio en la vida del pintor viajero, Barcelona, Era, 2000;
J. M. Arguedas, Festa di sangue, Torino, Einaudi, 1988;
J. L. Borges, “Historia del guerrero y la cautiva”, in El Aleph, Madrid, Alianza, 2004;
E. Echeverría, El matadero/Il Mattatoio, Roma, Portaparole, 2010 oppure
http://www.cervantesvirtual.com/obra-visor/el-matadero-1871/html/
D. F. Sarmiento, Facundo, Madrid, Cátedra, 1999 (capp. I-II);
E. Perassi, L. Scarabelli (a cura di), Itinerari di cultura ispanoamericana, Novara, UTET-De
Agostini, 2011 (capp. 5, 9, 11, 21).
Note
Gli studenti non frequentanti dovranno prendere contatto con i docenti all’inizio delle
lezioni.
32
LETTERATURE PORTOGHESE E BRASILIANA S.S.D.- L-LIN/08
Docente: Giorgio de Marchis
Insegnamento: Letterature portoghese e brasiliana III LTI
CFU: 9
Codice attività: 20705030
Programma del corso
Il corso è articolato in due moduli. Il primo sarà un’introduzione alla storia della
letteratura portoghese e brasiliana del XIX e XX secolo. Il secondo modulo sarà incentrato
su Mário de Sá-Carneiro e il Modernismo portoghese.
Materiale didattico
Modulo A – (3 cfu)
G. Lanciani (a cura di), Il Novecento in Portogallo, Roma, Universitalia, 2014;
V. Tocco, Breve storia della letteratura portoghese, Roma Carocci, 2011 (XIX secolo).
Modulo B – (3 cfu)
F. Cabral Martins, O Modernismo em Mário de Sá-Carneiro, Lisboa, Estampa, 1997;
M. de Sá-Carneiro, Correspondência com Fernando Pessoa, Lisboa, Relógio d’Água, 2003
M. de Sá-Carneiro, Obra completa, Rio de Janeiro, Nova Aguilar, 1995 (Princípio e Céu em
Fogo);
Note
Indicazioni bibliografiche e ulteriori materiali didattici saranno forniti agli studenti nel
corso delle lezioni.
LETTERATURA INGLESE S.S.D.-L-LIN/10
Docente: Maddalena Pennacchia
Insegnamento: Letteratura inglese III LTI
CFU: 9
Codice insegnamento: 20705032
Programma del corso
Il corso si articola in tre parti:
1) contestualizzazione del panorama storico-letterario del rinascimento inglese
attraverso una serie di testi scritti (riferibili a diversi generi letterari) e di testi visivi
(quali frontespizi emblematici, ritrattistica, mappe illustrate);
2) approfondimento del teatro Elisabettiano e Giacomiano attraverso una lettura
culturalista e intemediale di due drammi di William Shakespeare (Othello e Much
Ado About Nothing)
33
3) analisi linguistica del testo rinascimentale e addestramento alle tecniche di
traduzione applicate ad alcuni dei testi introdotti nella prima e nella seconda parte
del corso
Materiale didattico
P. Bertinetti, English Literature. A Short History, Torino, Einaudi, 2010 (Cap. I-V)
Brani scelti da The Norton Anthology of English Literature (vol. 1)
Bassnett, Susan, Translation Studies, London and New York, 1991.
W. Shakespeare, Othello e Much Ado About Nothing (preferibilmente nell’edizione Oxford)
Ulteriori saggi critici verranno segnalati durante il corso.
Misure per studenti stranieri
NOTA BENE: IL CORSO SI TIENE IN LINGUA INGLESE CON LA SOLA ECCEZIONE
DELLA LINGUA ITALIANA PER LA PARTE RELATIVA ALLE TECNICHE DI
TRADUZIONE
LINGUA E LETTERATURE ANGLOAMERICANE S.S.D. - L-LIN/11
Docente: Maria Anita Stefanelli
Insegnamento: Lingua e letterature angloamericane III LTI
CFU: 9
Codice attività: 20705033
Programma del corso
Teatro e Performance in America: il percorso verso la Modernità
Il glamour che circondava l'attrice Lillie Langtry, nata a Jersey, è un aspetto del teatro
Americano di inizio Novecento. Presto sarebbe stato seguito da proposte con aspetti
performative e sperimentali degli anni quaranta - sessanta e delle decadi successive. In
particolare, si studieranno i seguenti argomenti/testi: Lillie Langtry in America, K Patchen
and J Cage: The City Wears a Slouch Hat, The Living Theater, Jesus Christ Superstar, Anne
Waldmann: Fast Speaking Woman,Judith Thompson: Palace of the End (Neo. Edizioni 2009),
Erin Shields: If We Were Birds (disponibile presso docente).
Materiale didattico
Bibliografia
Catherine Hindson, “Mrs. Langtry Seems to Be on the Way to a Fortune”: The Jersey Lily
and Models of Late Nineteenth-Century Fame” (disponibile press oil docente)
James Pritchett, “The story of John Cage's The city wears a slouch hat”,
http://www.rosewhitemusic.com/cage/texts/slouch.html
Judith Thompson, Palace of the End (Castel di Sangro: Neo.: 2007), edizione con testo a
fronte, Introduzione di Maria Anita Stefanelli, Traduzione di Raffaella Antonelli.
Maria Anita Stefanelli, “Anne Waldman: Performance, scrittura, identità”, Donne d’America
(Roma: 2003), pp. 267-80.
34
Performing Gender Violence, ed. Barbara Ozieblo and Noelia Hernando Real (Palgrave:
Macmillan, 2012)
Misure per studenti stranieri
Istruzioni specifiche saranno fornite all’inizio del corso.
LETTERATURA TEDESCA S.S.D.: L-LIN/13
Docenti: Ute Weidenhiller (responsabile) + Fiorentino
Insegnamento: Letteratura tedesca III LTI
CFU: 9 (6 CFU Ute Weidenhiller Resp. + 3 CFU Francesco Fiorentino)
Codice attività: 20705034
Programma del corso
Il modulo introduce alle problematiche e i generi centrali della letteratura tedesca tra
l’Ottocento e il primo Novecento attraverso la lettura di testi esemplari di epoche diverse e
la loro contestualizzazione storico-culturale.
Materiale didattico
J. W. von Goethe, Le affinità elettive, Marsilio.
E.T.A. Hoffmann, Signorina di Scuderi (fotocopie), La finestra d’angolo del cugino, Marsilio.
Novalis, Enrico di Ofterdingen, Mondadori.
L. Tieck, Il biondo Eckbert, Marsilio.
J. von Eichendorff, Vita di un perdigiorno, BUR.
H. von Kleist, Il Principe di Homburg, Marsilio, Pentesilea, Einaudi.
J. Gotthelf, Il ragno nero, Adelphi.
Th. Mann, I Buddenbrook, Mondadori.
F. Kafka, La metamorfosi, Nella colonia penale (in: La metamorfosi e tutti i racconti pubblicati in
vita, Feltrinelli).
Viktor Zmegač et al., Breve storia della letteratura tedesca, Einaudi.
Ulteriori informazioni sulla letteratura critica saranno date all’inizio del corso.
35
LETTERATURA RUSSA S.S.D. - L-LIN/21
Docenti: Laura Piccolo + Docente da definire (sarà reso noto nel II semestre)
Insegnamento: Letteratura russa III LTI
CFU: 9
Codice attività: 20705035
Programma del corso
Storia della letteratura russa della seconda metà dell’Ottocento
Alla fine del corso è prevista una prova di verifica scritta. È prevista inoltre la
presentazione di un breve elaborato (maggiori dettagli saranno forniti a lezione).
Entrambe le prove concorreranno, insieme alla prova orale, alla votazione finale.
Materiale didattico
Testi di riferimento (a scelta e limitatamente all’epoca trattata nel corso)
G. Carpi, Storia della letteratura russa, Roma, Carocci, 2010
Storia della civiltà letteraria russa, a cura di M. Colucci e R. Picchio, Torino, UTET, 1997, v. I ,
pp. 505-762 (periodo e autori trattati)
Letture
N.V. Gogol’, L’ispettore generale, Le anime morte
I.S. Turgenev, Padri e Figli
F.M. Dostoevskij, Il sosia, Delitto e Castigo
L.N. Tolstoj, Guerra e Pace
Una lettura a scelta per autore
N.V. Gogol’, Le veglie alla fattoria di Dikan’ka, I racconti di Pietroburgo
F.M. Dostoevskij, I Demoni, L’Idiota, I Fratelli Karamazov
Approfondimenti critici
A. d’Amelia, Introduzione a Gogol’, Bari, Laterza, 1995 (solo opere studiate)
M. Bachtin, Dostoevskij. Poetica e stilistica, Torino, Einaudi, 1968 (o 2002) (pp. 1-132)
V. Strada, Tradizione e rivoluzione nella letteratura russa, Torino, Einaudi, 1980, pp. 5-83.
V. Strada, Le veglie della ragione. Miti e figure della letteratura russa da Dostoevskij a Pasternak,
Torino, Einaudi, 1986, pp. 15-64.
I testi sono reperibili presso la biblioteca “Petrocchi”
Misure per studenti stranieri
Gli studenti Erasmus o titolari di altre borse sono pregati di prendere contatto con i
docenti. L’esame potrà essere sostenuto in lingua russa.
36
Note
La frequenza alle lezioni è caldamente consigliata. Gli studenti impossibilitati a
frequentare sono pregati di contattare i docenti all’inizio dell’anno accademico. Le lezioni
saranno in italiano e in russo
* ********************* *
Tipologia della prova finale
La prova finale consiste in un elaborato scritto di argomento letterario o linguistico relativo a
una delle due lingue studiate o ad altro SSD nel quale lo studente abbia conseguito almeno 12
CFU, ad eccezione delle filologie e, soltanto in questo ultimo caso, a discrezione dei relativi
docenti.
Assegnazione dell’argomento della prova finale
L’argomento della prova finale può essere assegnato a partire dalla fine del secondo anno di
corso, previa acquisizione di almeno 120 CFU.
Termini per la presentazione della domanda di laurea preliminare e finale
La prenotazione per la discussione dell’elaborato finale andrà fatta secondo il calendario
stabilito dall’Ateneo.
Voto di laurea
Il voto di laurea viene calcolato partendo dalla media ponderata comunicata dalla Segreteria
Studenti di Ateneo. A tale voto verrà aggiunta una ulteriore attribuzione di punti che terrà
conto del valore del lavoro presentato, della relativa discussione, delle conoscenze linguistiche
dimostrate nel corso della discussione stessa.
A partire dalla sessione di laurea di novembre 2014, il conteggio delle lodi all'interno del
calcolo della media ponderata è effettuato, d'ufficio, dalla Segreteria Studenti. Il
punteggio di base risultante, pertanto, tiene già conto di tale dato e, di conseguenza, la
commissione non potrà attribuire ulteriori punti sulla base delle lodi presenti nella carriera
del laureando.
37