2/5 giugno 2016 - Rotary Club Orbetello

Commenti

Transcript

2/5 giugno 2016 - Rotary Club Orbetello
Rotary Club
Orbetello Costa d’Argento
Paul Harris 100% anno 2011-2012
Presidente Francesco Del Mazza
Anno rotariano 2016/2017
Notiziario n° 301
Rotary Club Orbetello - Costa d’Argento - Distretto 2071
Bollettino nr. 301
HANNO PRESIEDUTO IL CLUB
IL CONSIGLIO DIRETTIVO 2015 – 2016
PRESIDENTE: Italia BALDI LABANCA
PAST PRESIDENT: Luigi DESTEFANO
PRESIDENTE INCOMING: Francesco DEL MAZZA
VICE PRESIDENTE VICARIO: Vittorio FIDATI
VICE PRESIDENTE: Rodolfo TORRI
SEGRETARIO
Gian Franco FRANCIA
TESORIERE
Francesco DEL MAZZA
PREFETTO
Paolo BRAMA
VICE PREFETTO
Nunzia COSTANTINI
CONSIGLIERI
L. AGOSTINI; A.BARBETTI; N. COSTANTINI;
E. GUARINO; C. SANTI; A. TOMMASI
COMMISSIONI
GESTIONE DELL’EFFETTIVO
Giulio TAMBELLI
Membri: G. FRANCHINI; G.F. FRANCIA;; A. PAOLINI; M. USSIA
AZIONE INTERNAZIONALE E PUBBLICHE RELAZIONI
Paolo BRAMA
Membri: C.BONDI; E.GUARINO; B.NOCERA; J. SCHÄRF
AMMINISTRAZIONE DEL CLUB
Alessandro TOMMASI
Membri: D. CERULLI; N.COSTANTINI; A. FEROCI;
E.LUCIGNANI
PROGETTI DI SERVIZIO
Claudio SANTI
Membri: N.COSTANTINI; S. MARCONI;
M. MASSUCCI; V. PICCIOLINI;
FONDAZIONE ROTARY
Elena GUARINO
Membri: R.CLEMENTE; C.MONETTI;
V. PICCIOLINI; M. USSIA;
FORMAZIONE
Vittorio FIDATI
Membri: A.FEROCI; E. GUARINO; P.N.MUSCETTA;
M. PANCRAZI
CULTURA
Nunzia COSTANTINI
Membri: L. AGOSTINI; A.PAOLINI; R.TORRI; M. USSIA
INFORMATICA
Rodolfo TORRI
Membri: A. BARBETTI; D.CERULLI; C.SANTI
BOLLETTINO E STAMPA
Mario de CARO
Membri: R. DE LUCA; V. FIDATI; C. MONETTI; C. SANTI
COMMISSIONE GIOVANI
Pier Nicola MUSCETTA
Membri: L. AGOSTINI; D.CERULLI; A.TOMMASI; M. VERGNI
1969 - 1970
1970 - 1971
1971 - 1972
1972 - 1973
1973 - 1974
1974 - 1975
1975 - 1976
1976 - 1977
1977 - 1978
1978 - 1979
1979 - 1980
1980 - 1981
1981 - 1982
1982 - 1983
1983 - 1984
1984 - 1985
1985 - 1986
1986 - 1987
1987 - 1988
1988 - 1989
1989 - 1990
1990 - 1991
1991 - 1992
1992 - 1993
1993 - 1994
1994 - 1995
1995 - 1996
1996 - 1997
1997 - 1998
1998 - 1999
1999 - 2000
2000 - 2001
2001 - 2002
2002 – 2003
2003 – 2004
2004 – 2005
2005 – 2006
2006 – 2007
2007 – 2008
2008 – 2009
2009 – 2010
2010 – 2011
2011 – 2012
2012 – 2013
2013 - 2014
2014 - 2015
2015 – 2016
Ennio GRAZIANI
Ennio GRAZIANI
Luigi BINI
Angelo MURZI
Angelo MURZI
Piero SALVUCCI
Piero SALVUCCI
Dino SPANO
Antonio VISTOLI
Andrea BENTIVOGLIO
Franco FABBRI
Mario LABANCA
Gabriele GABELLI
Enzo BASTOGI
Gianfrancesco CASALINI
Renato GIORDANO
Marcrell0 GALEAZZI
Raniero MICHELACCI
Tommaso CERULLI
Gian Luigi ALICICCO
Giuseppe DACCIO’
Giuseppe DACCIO’
Pierluigi BALLERANO
Gerardo MAIORINO
Fabrizio PARO VIDOLIN
Mario de CARO
Paolo BRAMA
Angiolo FEROCI
Bruno NOCERA
Carlo MONETTI
Raffaele DELUCA
Alvaro MEOSSI
Paolo BRAMA
Paolo BRAMA
Raniero MICHELACCI
Gianfrancesco CASALINI
Armando ABBATE
Angiolo FEROCI
Claudio SANTI
Marcello PANCRAZI
Luca AGOSTINI
Efisio LUCIGNANI
Vittorio FIDATI
Paolo BRAMA
Rodolfo TORRI
Luigi DESTEFANO
Italia BALDI LABANCA
Service Above Self
Distretto 2071 - Toscana – Italia
Rotary Club Orbetello – Costa d’Argento
Presidente Anno 2016/17
Francesco Del Mazza
Lettera n.1 – Luglio 2016
Cari amici, mi accingo a scrivere la mia prima lettera da Presidente … e non mi
sembra vero!
Come ben sapete ho soltanto 5/6 anni di esperienza Rotariana, quindi poca, perciò
mi sento un po’ spaurito…, un po’ come un bambino che inizia la scuola. Ma in questa
famiglia, al contrario del primo giorno di scuola, vi conosco già tutti e proprio per questo
so bene che posso contare sull’aiuto di tutti Voi, ed insieme, sono convinto che potremmo
dare un bell’apporto al Rotary ed io, in primis, dovrò impegnarmi in tal senso.
In questi ultimi sei mesi mi sono avvicinato timidamente ad alcuni appuntamenti
distrettuali, dai quali ho potuto apprendere degli spunti che vorrei cercare di applicare nel
corso della mia annata presidenziale: oltre ai Grant che la Rotary Foundation ci ha già
approvato e quindi cofinanziato, prima di tutto avrei pensato di contribuire in maniera
fattiva (non so bene ancora come) al progetto Dynamo Camp che ho trovato emozionante
e meritevole di attenzione da trasfondere a tutti perché l’idea di fondo che sta alla base
dell’iniziativa e la passione che ho visto negli occhi degli addetti ai lavori, mi sono
sembrate perle rare, per le quali vale la pena adoperarsi con i mezzi che ognuno di noi ha
per diventare veramente DONO NEL MONDO, e mi fa piacere riportare questo concetto
anche se fa parte del motto del Past President Internazionale e non di quello sotto cui
svolgerò il mio impegno.
Vorrei anche cercare di organizzare qualche iniziativa interclub con i nostri Club,
territorialmente vicini, per aumentare il grado di amicizia (oltre alla potenzialità
economica dei service) che sono alla base dello spirito Rotariano.
Mi auguro di riuscire nei miei intenti, ho fiducia, come detto, nella Vostra
collaborazione e Vi saluto confidandovi che Vi voglio bene, a tutti, e Vi ringrazio di cuore
per avermi offerto questa possibilità che considero tra le più nobili che un uomo possa
avere, grazie!
Francesco
RIUNIONI DI LUGLIO
Venerdì 1/VII/2016 – ore 20,30 - Hotel “Torre di Cala Piccola”
Conviviale con familiari ed ospiti- Passaggio consegne tra i due Presidenti
Venerdì 8/VII/2016 – ore 19,30 - Sede “La Rosa dei Venti”
Caminetto
Venerdì 15//VII/2016 – ore 20,30 – Ristorante “La Rosa dei Venti”
Conviviale per soli soci
Venerdì 22/VII/2016 - ore 19,30 – Sede “La Rosa dei Venti”
Caminetto
Venerdì 29/VII/2016 – ore 20,30 Agriturismo “Le Spighe”- Osa
Conviviale con familiari
2/5 giugno 2016 - Incontro con i consoci francesi di Hyères Les
Palmiers e tunisini di La Marsa - Gita ai laghi del Nord Italia
(considerazioni di Italia Baldi Labanca)
Incontro annuale con i gemelli francesi e, da qualche anno, anche con quelli
tunisini, che hanno simpaticamente allargato la nostra famiglia rotariana.
Luoghi del nostro ritrovo sono stati i Laghi Maggiore e d’Iseo e il tempo la
prima settimana di giugno.
Come sempre la compagnia è stata oltremodo allegra e contenta di ritrovarsi a
questo appuntamento annuale, per trascorrere giorni spensierati, raccontarsi le
esperienze rotariane e di famiglia, stare insieme con amicizia ed affetto.
Abbiamo alloggiato tutti all’albergo Milan du Lac, nella deliziosa cittadina di
Stresa, adagiata sul Lago Maggiore, da cui abbiamo preso le mosse, per effettuare
stupende visite sulle isole del Lago, Isola Madre e Isola Bella, ricche di parchi
lussureggianti e di aristocratiche abitazioni d’epoca.
Interessante anche la visita del piccolo Lago d’Orta, anche se la stagione, in
quel frangente è stata poco clemente. Ma al di là di questa mezza giornata
piovigginosa, siamo riusciti a fare patti con il tempo, che ci ha permesso di vedere
tutto quanto era in programma, anche con uno splendido sole!
Il Presidente francese Stephane e briosa consorte, il Rappresentante del
Governatore, i soci Tunisini, alcuni molto giovani, hanno contribuito con la loro
allegria, talvolta sonora di grasse risate, a rendere familiare l’ambiente e a
vivacizzarlo, proprio come loro sanno fare!
Insomma, dopo molti anni, questo nostro legame è ancora molto saldo e lo
dimostra il fatto che incontrarci ci rende felici.
Anche la new entry tunisina non è da meno, e si unisce volentieri alla nostra
compagnia.
Quindi i luoghi dei nostri incontri hanno una notevole rilevanza nel farci stare a
nostro agio e bene, a tale proposito, non posso tralasciare la visita a Villa Taranto, sul
Lago Maggiore, una delle località più belle e meravigliose, che esistano al mondo,
ma ciò che rende piacevoli questi momenti è comunque, sempre la voglia di rivederci
e di riabbracciarsi, come tanti anni fa!
Italia
CONV. DEL 10/VI/2016-RISTORANTE “DEI NOBILI SANTI” M. ARGENTARIO
L’incontro dei soci, con familiari ed ospiti, per l’assegnazione delle due Borse
di Studio che il Comitato Consorti assegna, a fine anno scolastico, a due studenti
particolarmente meritevoli, s’è tenuto a Monte Argentario, nel ristorante “Dei Nobili
Santi”, già da noi sperimentato diverse volte per avvenimenti in cui si prevede un
discreto numero di ospiti.
Erano presenti i soci:
Luigi Ambrosini, Italia Baldi, Angelo Barbetti con Rossana, Paolo Brama (arrivato
dall’Albania quasi a fine conviviale), Nicola Cona, Nunzia Costantini con Roberto,
Mario de Caro, Raffaele De Luca, Angiolo Feroci con Gabriella, Vittorio Fidati con
Anna, Gianemilio Franchini con Pia Maria, Gian Franco Francia, Marcello Galeazzi
con Alda, Elena Guarino, Efisio Lucignani con Carla, Mauro Massucci con Nicoletta,
Marziano Mercuri con Emine, Carlo Monetti con Maria, Pier Nicola Muscetta con
Ica e il fratello Sabatino, Bruno Nocera con Serenella, Vincenzo Picciolini con
Lorella, Claudio Santi con Fiorenza, Alessandro Tommasi con Giovanna e la figlia
Camilla, Rodolfo Torri con Mira.
Hanno partecipato:
la socia del nostro Club gemello di Roma Sud (ancora per poco, perché ha trasferito
la residenza in Maremma e presto sarà cooptata nel nostro Club) Elisabetta Macrina
con Giovanni; la Preside della Scuola Media – Istituto Comprensivo “Don Lorenzo
Milani” di Orbetello, prof.ssa Nunzia Squitieri; le rappresentanti dell’Interact di
Orbetello: la Past President Esmeralda Olivari e le socie Benedetta e Chiara
Ciminello (al loro tavolo era seduta Camilla Tommasi, anche lei interactiana); la
dr.ssa Caterina Costantini che ha compartecipato all’ultimo Ryla dei Distretti 2071 e
2072, tenutosi a Portoferraio (Isola d’Elba) nei giorni 4/10 aprile 2016; i due studenti
premiati con le Borse di Studio: Benicchi Eleonora, con i familiari ed Emanuele
Dalmazzi, con i familiari. Infine gli ospiti: Roberto e Teresa Pietropaoli (consuoceri
della nostra socia Nunzia Costantini), Ada Pisani ed Enzo Russo.
Complessivamente erano presenti 60 partecipanti.
Il nostro tecnico del suono e fotoreporter Angelo Barbetti, dopo il tocco della
campana, da parte della Presidente, ha dato fiato alle ”trombe telematiche” facendoci
ascoltare la registrazione dei tre inni in onore alle bandiere, poi Italia ha illustrato la
scaletta della serata che prevede la consegna delle Borse di Studio a due alunni
dell’ultimo anno della III Media di Orbetello e le cui caratteristiche saranno illustrate
dalla Preside dell’Istituto Comprensivo “Don Lorenzo Milani”, prof.ssa Nunzia
Squitieri. Dopo, la Presidente ha salutato, singolarmente, tutti gli ospiti, non nostri
soci, partecipanti alla conviviale, richiedendo per loro un applauso da parte dei
presenti e, infine, ha passato il microfono alla Preside prof.ssa Squitieri che ci ha
parlato delle motivazioni che hanno indotto il Collegio degli Insegnanti, su
segnalazione dei rispettivi professori, a ritenere meritevoli, delle Borse di Studio, i
due alunni che premieremo questa sera. Ve le sintetizziamo qui di seguito:
“Eleonora Benicchi
s’è dimostrata un’alunna che qualsiasi docente vorrebbe avere nella propria classe,
non solo per il comportamento di educazione e rispetto nei confronti dei compagni e
dei docenti, ma anche e soprattutto per la motivazione crescente a fare sempre
meglio, ad approfondire le proprie conoscenze, ad affinare le proprie abilità.
L’abbiamo vista crescere, misurarsi in gare e concorsi e ottenere risultarti sempre
ottimi: una ragazza in grado di esprimersi al meglio attraverso tutte le discipline. Ci
dispiacerà non averla con noi il prossimo anno. Le auguriamo un percorso, nella
Scuola Superiore, brillante almeno quanto quello che si sta per concludere alle Medie
e soprattutto tanta, tanta felicità.”
“Emanuele Dalmazzi
Un aggettivo che connota Emanuele è “saggio” ovvero un ragazzo che osserva le
cose per arrivare a conoscerle e farsi poi guidare dalla conoscenza nelle sue scelte. In
questi anni ha mostrato curiosità e motivazione ed ha rafforzato il suo percorso di
crescita attraverso la disponibilità nei confronti dei compagni, l’ascolto degli altri, il
desiderio di arricchire il proprio bagaglio culturale, la volontà di costruire
quell’orizzonte di senso che è strumento fondante per affrontare il futuro. Ha
conseguito un’ottima preparazione in tutte le discipline, impegno costante e motivata
partecipazione al dialogo educativo.”
Insomma, possiamo dire che sono due ottimi profili per dei ragazzi appena
tredicenni, anche se oggi la maturità fisica e mentale la si raggiunge molto prima di
qualche generazione fa. Pertanto possiamo dire che le Borse di Studio, elargite dal
Comitato Consorti del nostro club, sono andate in ottime mani! Quindi la Presidente
ha chiamato al tavolo di Rappresentanza i due ragazzi e ha consegnato loro i premi.
Italia ha poi specificato che durante le sua annata rotariana, lei ha delegato, a
presiedere il Comitato Consorti, Mira Torri, moglie del Vice Presidente Rodolfo
Torri ed ha invitato i presenti ad applaudire Mira per il suo impegno che ha svolto
mirabilmente e che ha visto premiare, nel corso dell’anno, anche uno studente di
Porto Ercole.
Infine, s’è dato inizio alla cena, di cui, come d’uso, il nostro Past President
Vittorio Fidati ha elaborato l’artistico menù che troverete allegato a fine commento.
Terminato il banchetto, la Presidente ha invitato la dr.ssa Caterina Costantini,
figlia del fratello della nostra Vice Prefetto Nunzia Costantini, a ragguagliarci,
brevemente, sulla sua esperienza fatta al RYLA di Portoferraio nei giorni 4/10 aprile
2016. Italia ha presentato Caterina Costantini, informandoci che dopo aver ottenuto il
diploma di Maturità Classica presso il Liceo di Orbetello, ha conseguito la laurea
triennale in Ingegneria Biomedica e continuerà la specializzazione nei prossimi due
anni. La dr.ssa Costantini è stata la giovane segnalata dal nostro club per partecipare
all’importante Convegno annuale del RYLA (Rotary Youth Leadership Awards) che,
come da Manuale di Procedura rotariano: “Organizza corsi formativi rivolti a due
gruppi di giovani, d’età compresa tra i 14 e 18 anni e fra i 19 e 30 anni.” Il RYLA è
organizzato annualmente da ciascun Distretto rotariano, ma in quest’anno rotariano i
Governatori dei due Distretti 2071 e 2072, cioè quello Toscano e quello dell’Emilia
Romagna (che include anche lo Stato della Repubblica di San Marino) che una volta
formavano un unico Distretto, hanno deciso di fare il RYLA unificato, facendolo
svolgere all’Isola d’Elba, dove, di solito si tiene il RYLA del nostro Distretto 2071.
Siamo riusciti a farci inviare dal socio del nostro club, Angiolo Feroci, che sarà
l’Assistente dell’Incoming Governor Alessandro Vignani, il resoconto del RYLA in
questione, che alleghiamo a fine commento di questa conviviale, perché si possa
avere un’idea dei lavori cui ha partecipato la nostra inviata Caterina Costantini.
Ma ritorniamo alla nostra ryliana:
Caterina ci ha riferito che, ricevuta dal nostro club la proposta di partecipare a questo
Gruppo di lavoro, ha accettato incuriosita di scoprire quali sarebbero state le attività
da svolgere. Ovviamente si sentiva stimolata, sapendo che alle spalle di questo evento
c’era il Rotary con tutta la sua organizzazione, ma, certamente, le cose erano tutte da
scoprire. Quindi, prima era timorosa, ma dopo alcune strette di mano e dopo aver
fatto un po’ di conoscenze, subito si è sentita di essere entrata nel giro, cioè in un
microcosmo in cui tutti condividono storie. “Sono piacevolmente impazzita per
quest’esperienza”, perché ognuno si apriva e raccontava il suo vissuto: il medico, il
responsabile di un’azienda biologica, quello che studiava matematica a Cambridge,
ecc. “Questo è stato tutto il contorno”, ma in realtà il RYLA è un evento in cui si
entra in contatto col mondo vero, con gente che lavora, che gestisce aziende; c’erano
persone che spiegavano come affrontare il colloquio per un lavoro, come presentarsi,
ecc.; insomma si poteva fare qualsiasi domanda, su qualsiasi argomento e c’era
sempre chi poteva dare chiare risposte e spiegazioni. “La cosa bellissima era questa
volontà comune ed assoluta di condivisione che si riscontrava in tutti i partecipanti. Il
primo giorno, quando ero ancora in fase di ambientazione, è arrivato un signore,
credo che sia stato un Governatore, s’è seduto ad un tavolo ed ha cominciato a
parlare, senza aver alcun foglio scritto davanti, su cos’è la felicità per l’uomo; e alla
fine è arrivato alla conclusione bellissima, che poi era il concetto fondamentale del
RYLA, che la felicità è la condivisione. Nel senso che non si è felici in pieno, se non
si condivide questa felicità. E questo meccanismo di condivisione ognuno di noi lo
metteva in atto ogni volta che si sedeva ad un tavolo con un gruppo diverso di circa
quindici persone. E’ stata un‘esperienza bellissima, gratificante e ringrazio il Rotary
per avermela fatta vivere. E’ un tesoro che porterò sempre con me”.
Terminava così l’emozionante e appassionata testimonianza della giovane
Caterina Costantini che è stata calorosamente applaudita da tutti i presenti.
Italia ha ringraziato Caterina per la passionalità con cui ha vissuto e descritto
quest’esperienza e, in merito alla formazione di gruppi diversi, ai quali ogni volta la
ryliana ha fatto riferimento di venire a trovarsi, ha detto che è proprio questo il
concetto e lo spirito del Rotary: “rotare e fare nuove esperienze e conoscenze”.
La serata è proseguita con la degustazione del dolce e con piacevoli scambi di
colloqui tra amici, prima di ritornare a casa.
Di seguito troverete:
 il menu grafico elaborato da Vittorio Fidati;
 l’illustrazione della XXXIV Edizione del RYLA del 4/10 aprile 2016;
 un bel po’ di foto della serata, scattate dall’amico Enzo Russo, abile fotografo
di cronaca.
Mario de Caro
Iniziata la 34 edizione del Ryla, protagonisti i giovani
Lunedì 4 aprile – Domenica 10 aprile 2016
Lunedì la cerimonia di apertura all'Hotel Airone. Premiati gli studenti
elbani
Un momento della cerimonia di apertura
Iniziata ufficialmente lunedì 4 aprile all’Hotel Airone di Portoferraio la XXXIV edizione del
RYLA - Rotary Youth Leadership Awards dal tema “Conoscenza ed Immaginazione”. Nel corso
della mattinata di fronte a numerose autorità civili e militari si è svolta anche la premiazione
del concorso indetto dal Rotary Club Isola d’Elba “Bullismo e cyberbullismo: quali le cause, il
come ed il perché…”, al quale hanno partecipato le scuole medie e superiori dell’isola.
“Ringrazio i dirigenti scolastici, i docenti e tutti gli studenti che hanno partecipato al concorso
sposando in pieno la nostra iniziativa – ha commentato dopo la premiazione Manuela
Colombi, presidente del Rotary club Isola d’Elba.
Questa edizione organizzata dai Distretti 2071 e 2072 del Rotary International, ospitata dal
Rotary Club Isola d’Elba, vedrà la partecipazione di circa novanta ragazzi talentuosi,
selezionati sulla base del proprio curriculum, provenienti dalla Toscana, dall’Emilia Romagna
e da San Marino. Questi ragazzi resteranno all’Elba fino al 10 Aprile e seguiranno dei seminari
intensivi tenuti da importanti professori universitari, imprenditori e professionisti molto
affermati per sviluppare le qualità di leadership, di public speaking e il senso di responsabilità
civica in modo da affiancare alla propria professionalità il senso dell’etica. Il RYLA consente di
formare i giovani leader, ispirandoli anche ad allacciare rapporti, scambiare idee e passare
all'azione nell'ambito scolastico e comunitario. Sabato 9 Aprile a partire dalle ore 15,30 presso
l’Hotel Airone i ragazzi presenteranno i propri elaborati alla cittadinanza.
9,5
CONVIVIALE DEL 24/VI/2016- RISTORANTE “LA ROSA DEI VENTI”
L’ultima conviviale di giugno, per soli soci, s’è tenuta nella nostra sede
ufficiale. L’incontro che è avvenuto alle 20,30 è stato preceduto dalla riunione, dalle
19,30 alle 20,30, dei due Consigli Direttivi: quello uscente di Italia Baldi e quello
entrante di Francesco Del Mazza, nel corso dei quali, tra i vari argomenti, si è parlato
della chiusura dell’anno rotariano di Italia e della ristrutturazione degli incarichi e
delle Commissioni che riportiamo in seconda pagina di questo notiziario.
Erano presenti i soci:
Italia Baldi, Angelo Barbetti, Mauro Cappelli, Davide Cerulli, Riccardo Clemente,
Nicola Cona, Nunzia Costantini, Mario de Caro, Alessandro Decarolis, Francesco
Del Mazza, Raffaele De Luca, Vittorio Fidati, Gian Franco Francia, Marcello
Galeazzi, Elena Guarino, Efisio Lucignani, Carlo Monetti, Pier Nicola Muscetta,
Fabrizio Pianelli, Vincenzo Picciolini, Jürgen Schärfe, Sandro Tommasi, Rodolfo
Torri, Massimo Ussia.
La Presidente ha iniziato la riunione, ricordando che oltre alle due Borse di
Studio consegnate, durante la conviviale del 10 giugno scorso, ai due ragazzi di
Scuola Media di Orbetello, il Comitato Consorti, presieduto da Mira Torri, aveva
erogato anche, nei mesi scorsi, un’altra Borsa di Studio al giovane Angelo Sclano di
Porto Ercole, per la quale ci ha letto la lettera di ringraziamento inviata al Club dalla
nonna del ragazzo. Poi Italia ha invitato la Vice Prefetto Nunzia Costantini a far
servire la cena, perché sia lei che qualche altro socio, il giorno dopo, di buon’ora,
sarebbero dovuti partire per recarsi al Congresso Distrettuale che è stato organizzato
a Montecatini Terme per i giorni 24/26 giugno.
A fine cena, l’Incoming President, Francesco Del Mazza, ha tenuto a precisare
che uno degli argomenti trattati in Consiglio è stato quello dell’impegno che
dovremmo porre nel mantenimento ed incremento dell’effettivo anche perché, pur se
per esclusivi motivi logistici, tre nostri soci, residenti a Grosseto, hanno chiesto di
poter passare al club del Capoluogo. I soci in questione sono Luigi Destefano,
Alessandro De Carolis Ginanneschi e Marcello Pancrazi. Alessandro che era presente
alla conviviale, ha riferito di essere molto dispiaciuto di dover lasciare il nostro club
nel quale era entrato appena tre anni fa, ma s’è reso conto che gli impegni di lavoro
gli impedivano di poter partecipare alle riunioni con l’assiduità che avrebbe voluto.
In compenso con queste uscite, sempre per motivi logistici, avremo presto con
noi la socia del Club di Roma Sud, Elisabetta Macrina che trasferirà la residenza da
Roma alla Maremma.
Non possiamo non riportare il menu de “La Rosa dei Venti” per mostrare
quello che s’è mangiato, e molti hanno fatto il bis di tutte le portate.
Mario de Caro
e
HOTEL RESTAURANT & MORE
Menu del 24 Giugno 2016
Flan di verdure con pesce azzurro e salsa al tartufo
Gamberetti fritti con salsa tartara
Gnocchi di patate con pesce bandiera,
melanzane
1
e fiori di zucca
Frittura mista di calamari1 gamberi e paranza
Insalata
Bavarese al cioccolato bianco e frutto
della passione con salsa al lampone
Acqua
Vino bianco Ullallà - Fattoria Le spighe
PROSPETTO EVENTI DEL CLUB INVIATO AL CONGRESSO DISTRETTUALE
ORBETELLO COSTA D’ARGENTO - EVENTI SALIENTI A. R. 2015/2016
Conv. del 3/7/2015 – “La Locanda Rossa” – Capalbio - Passaggio consegne tra Luigi
Destefano e Italia Baldi.
Conv. del 28/8/2015 – Torre di Cala Piccola. il Vice Presidente emerito della Corte
Costituzionale, giudice Luigi Mazzella, ci relazione su: “Si può uscire dalla crisi?”
Conv. del 13/11/2015 - Visita del Governatore Mauro Lubrani, nel corso della quale il
Capo del nostro Distretto ha consegnato il distintivo rotariano a tre nuovi soci.
22/12/2015 cerimonia dell’inaugurazione ufficiale, alla presenza del Sindaco
dr.ssa Monica Paffetti, della Fontana di Piazza Cortesini ad Orbetello, dopo
l’intervento di ripristino effettuato per interessamento del nostro club.
Conv. del 22/1/2016 Ristorante “Dei Nobili Santi”- Monte Argentario - Relazione
della Giornalista Lucia Goracci (della Redazione Estera di RAI New 24) sull’ISIS o
“Stato Islamico dell’Iraq e della Siria”. Ci sono stati mostrati anche i cruenti filmati
di azioni operative.
Comune di Orbetello
Comunicato stampa del 3 marzo 2016
Donazione del Rotary Club al Centro diurno per disabili
“Mare”
Il sindaco Monica Paffetti: “Ancora una volta il contributo delle
associazioni si rende prezioso per la nostra comunità”
Conv. del 18/3/2016 – Ristorante. “Dai Nobili Santi” – Monte Argentario –
Consegna “Molino d’Oro” all’orbetellano dr. Giuseppe Aragoni operante nell’Alta
Moda, sia in Inghilterra che in Cina, per conto della Impresa Internazionale
Vivienne Westwood.
Riportiamo due attestati rilasciati al nostro club per l’anno rotariano 2015/2016
RIPORTIAMO L’INCARICO CONFERITO A RODOLFO TORRI DAL GOVERNATORE VIGNANI
Alessandro
Vignani
Governatore 20162017
Preg.mo sig. Rodolfo Torri
Caro Amico,
In previsione della prossima annata rotariana 2016-2017 ho necessità di definire tutti i componenti
della squadra distrettuale che mi accompagneranno in questo delicato e difficile compito.
In virtù delle tue qualità ti ho ritenuto idoneo ad assumere l’incarico di Delegato ai Circoli Ricreativi e
Professionali Rotariani e quindi ti chiedo di porti, come tutti noi del resto, al servizio del Rotary
accettando l’incarico sopra indicato che sono certo svolgerai con il massimo impegno e serietà.
Confidando in una favorevole accettazione ti chiedo gentilmente una sollecita risposta via e-mail allo
scrivente per poter procedere alla pubblicazione dell’organigramma precisandomi i tuoi recapiti
(telefono cellulare ed email ecc.) che saranno utilizzati come riferimento durante l’annata.
Ti ringrazio fin d’ora per la tua
disponibilità. Con amicizia.
Alessandro
Vignani DGE
D.2071
Arezzo, lì 28 Giugno 2016
Rotary Distretto 2071
| Segreteria 2016 – 2017
Via V. Veneto n. 95
- 52100
ITALY tel. +39 0575 081216 fax +39 0575 910205 mail [email protected]
Arezzo (AR)
ROMA IERI E OGGI
di Vittorio Fidati
65- Largo Chigi
Nella foto del 1944 circa, vediamo una “camionetta” che, nel periodo successivo, alla fine della
seconda guerra mondiale, veniva utilizzata come mezzo di trasporto a causa della penuria dei mezzi
pubblici. Di fronte la chiesa di Santa Maria in Via, famosa per la cappella del pozzo che ospita
l’immagine della Madonna, rinvenuta nel 1256 tra le acque sgorganti di un pozzo ancora visibile alla
destra dell’altare. A destra il lato sud del palazzo dell’Istituto Romano dei Beni Stabili, conosciuto
per la Galleria Colonna, successivamente intitolata ad Alberto Sordi nel 2003, anno della
scomparsa del grande attore.
66 – Ponte Cavour
La qualità della foto d’epoca non è tra le migliori ma evidenzia l’eleganza delle signore; il ponte fu
costruito nel 1873 e sostituì un precedente ponte in ferro (vedi foto 66b).
Sullo sfondo a sinistra la chiesa di S. Girolamo degli Illirici o anche degli Schiavoni e ora dei Croati; la
chiesa si affacciava sul Porto di Ripetta (vedi foto 66c) che veniva utilizzato per l’attracco di piccole
barche provenienti dall’Umbria e dalla Toscana con merci e legname; fu demolito nel 1870 per la
costruzione dei muraglioni; aveva una gradinata con una terrazza e una fontana con due idrometri
che, dopo la demolizione, sono stati collocati nella vicina piazza del Porto di Ripetta.
Nella foto odierna vediamo sulla sinistra la grande cupola della chiesa dei SS. Ambrogio e Carlo al
Corso che, nella foto d’epoca, è parzialmente coperta da un edificio poi demolito.
TRADUZIONE DI STRALCI DAI BOLLETTINI DI HYERES
a cura di Gigliola VALIANI
Dal bollettino n.3315 del 26 maggio 2016
Il 23 maggio il club ha compiuto 66 anni.
E' l'occasione per rivisitare il trittico che costituisce i fondamenti del Rotary:
-immagine
-funzionamento
-gestione
il tutto collegato al valore dei suoi membri.
Si onorano questa sera tutti coloro (tantissimi) che hanno contribuito a
generare le risorse necessarie al club per mettere in atto tutte le sue azioni.
A tutti un grande grazie a nome del club.
Per il Depot-Vente: Anny Carvahlo PHF 2 zaffiri
Per il Salon du Terroir: Conrado Perez PHF 2 zaffiri
Per i media e la stampa: Roland Surmont PHF 4 zaffiri
A Michel Blanco è già stato riconosciuto l'eccellente risultato del Salone
dell'auto.
Colpo di freddo in crioterapia.
Dalla conferenza di Stéphane Dubucq,specialista di Hyères in crioterapia è
emerso che 3 minuti in una cabina a - 110° è quello che ci vuole per curare
l'epidermide, per rimettersi in piedi, per affrontare i diversi dolori, per ritrovare il
sonno perduto ecc..........
Ma se la porta restasse bloccata con conseguenze assai dannose per chi
rimanesse dentro?
Un buon consiglio: far verificare il sistema di apertura della porta dal
collaboratore alla sicurezza Gely e chiedere ai medici Francois Roux e
Philippe Goran di rileggersi i libri di medicina che descrivono le tecniche del
riscaldamento attivo interno.
Dal bollettino n. 3316 del 2 giugno 2016
Aperitivo del 2 giugno all'ippodromo.
Pochi presenti perché alcuni (tra cui il presidente, il vicepresidente, la futura
presidentessa) sono in viaggio in Italia con il club di Orbetello e quello di
Tunisi.
Philippe e Michel fanno il resoconto della gara di kart a cui hanno partecipato,
il club è felice della presenza del Rotary a questa manifestazione.
Si ricordano i due appuntamenti importanti del mese di giugno.
-Assemblea generale
-Passaggio della campana.
Si mettono i nuovi al corrente della consuetudine da parte dei vari membri del
club di accogliere, nel periodo estivo, gli amici presso le loro abitazioni.
I primi a ricevere, il 7 luglio, saranno Aline e Jeff.
Probabilmente, in settembre, ci sarà una serata in barca a Porquerolles.
Si riconsiderano alcuni punti importanti sul funzionamento del club:
-commissione di ammissione
-assemblea generale di dicembre per l'elezione del presidente;
-assemblea generale di giugno con la presentazione del futuro comitato;
-resoconto del funzionamento;
-resoconto delle azioni;
-i PHF e la loro utilità;
-le azioni locali e internazionali.
Ascolto attento e interessato con diversi interventi.
Jacky Guetat ringrazia Patrick per le sue parole di elogio nei suoi confronti a
proposito della sua capacità di saper interessare l'uditorio quando, in maniera
semplice, spiega il funzionamento del Rotary,
Dal bollettino francese n.3317 del 9 giugno 2016
Ultima rush prima dell'estate.
Ma cos'è che fa correre il nostro presidente?
Serata molto ricca:
-innanzitutto un comitato
-2 intronizzazioni
-un bilancio dettagliato
-2 ricompense gratificanti
-un programma dettagliato per il passaggio del 23 Giugno
Quali buone notizie, quale ritmo, quale entusiasmo!
Benvenute Maria e Katia!
Maria de Silva presentata da Jacques Politi, dopo l'infanzia trascorsa
in Portogallo, dopo varie peregrinazioni in diversi paesi del mondo da una prima
carriera nella moda è passata, dopo aver ripreso gli studi di diritto, all'avvocatura.
Katia Nicolas presentata da Cathy Chapalain dopo varie prestazioni in ambito
commerciale è passata alla cura degli altri come sofrologa.
Accolte con gioia da tutti gli altri membri del club leggono le loro dichiarazioni
solenni nelle quali ribadiscono i valori e i fini del Rotary: verità, lealtà, relazioni
amichevoli, azioni benefiche per tutti.
Il presidente sottolinea che l'essere umano è al centro di tutto e invita le nuove
adepte a partecipare alla vita del club e ai viaggi organizzati dal club stesso
durante i quali è più facile conoscere i temperamenti dei vari membri.
A proposito di viaggi.
Un resoconto dettagliato delle "dolcezze" italiane preparato da Alain Cara sarà
consegnato a ognuno dei partecipanti al viaggio.
Quello che sarà messo in luce saranno la qualità degli scambi amichevoli
franco-italo-tunisino, le risate, i fiori e i giardini sontuosi, i pasti magnifici. Viva
l'Italia!
Assemblea generale, immagine e tesoreria.
La seduta procede con la presentazione di cifre e progetti a 5 anni. Aspettando il
bilancio formale e finale si sa già che la situazione che passerà ad Anne è sana
e positiva. Anne da parte sua presenta i nomi dei collaboratori. Le linee direttive
sono: continuità, tirocinio e femminilità dell'equipe.
Stéphane ricorda l'importanza di una visione a lungo termine per la priorità del
club: un reclutamento di qualità, azioni forti e significative, risorse
sane....Soprattutto priorità per le azioni e le loro risorse.
Du blanc e du blanc.
Il presidente e la consorte Danielle hanno scelto un posto magico (Château du
Pas du Cherf) per il passaggio della campana e un diktat: tutti in bianco. Invitati i
rappresentanti del club di Orbetello (sicuramente non mancherà il prefetto, il
George Clooney italiano Paolo Brama) e del club tunisino.
Dal bollettino n. 3318 del 16 giugno 2016
Resoconto della riunione.
Un gruppo di membri del club accoglie e omaggia 2 grintose equipe di Hyères.
-Hyères Handibasket che ha conquistato per la settima volta la coppa di Francia
-la S,N.S.M operante 24 ore su 24, 365 giorni all'anno.
A ogni equipe il presidente consegna un assegno di 2000 euro in riconoscimento
della tenacia disinteressata con cui si muovono.
La prossima settimana il passaggio della campana al Pas du Cerf,storica
residenza vitivinicola della famiglia Gualtieri.
Si ricorda la mise in bianco.
Qui Alain Cara ringrazia coloro che gli hanno permesso di arricchire i bollettini,
che gli hanno corretto le imprecisioni e che hanno accettato le sue libertà.
Si ricorda il programma per il passaggio da un presidente a una presidentessa,
si elencano i vari incontri e la varie date importanti del club.
Dal bollettino n.3319 del 23 giugno 2016
Grazie e a presto Anne. "To be or not to be"
Gli dei del meteo erano con noi durante il passaggio in bianco nel quadro
incantevole dello Chateau du Pas du Cerf.
Tempo sospeso, luce dorata, oleandri bianchi, macchie colorate di rose in
festoni delle vigne maestose.
Eravamo numerosi per celebrare la nostra prima presidentessa e per rinnovare i
nostri ringraziamenti al nostro presidente uscente Stéphane Chafcouloff.
Durante questo tempo i Britannici decidevano di lasciare l'Unione Europea e
cominciava il grande trambusto. Che rimangano!
In quanto a noi, noi restiamo rotariani, fedeli alle nostre convinzioni e
considerazioni umane piuttosto che economiche.
Bye, bye Maggie
Maggie, la nostra americanina preferita riparte dopo 9 mesi trascorsi in
Francia presso la famiglia di Emmanuel Platon.
Maggie ha seguito un corso di francese, ha partecipato alle varie gite del Rotary
e tutti hanno potuto constatare il suo apprendimento del francese.
Rientrando negli USA scoprirà una nuova casa e un nuovo fratellino nato
durante la sua assenza.
Assegnazione globale (Global grant)
Dopo Stèphane, promesso, si eviteranno gli anglicismi.
E prenderemo l'accento armonioso di Anne Rabbia Verdino per parlare delle
azioni e dei mezzi per compierle.
Siamo felici dell'esito positivo raggiunto da Henri Lenain per una sovvenzione
mondiale di 76000 dollari per la rimessa in moto di un centro sanitario nel
Camerun.
Ciò è stato possibile anche grazie ai tre anni di sostegno e di sforzi di tre
presidenti: Antoine, Gilles e Stéphane.
Grazie! Grazie! Grazie!
Grazie da parte di Stéphane a Gerard, Patrick Cynthia e Virginie per il loro
sostegno nella gestione delle finanze del club.
Grazie a Yves per il suo coinvolgimento nella rappresentazione del club e per la
sua partecipazione a tutte le azioni ri marchevoli come "Au fil de l'eau".
Grazie a Danielle Colin per i suoi 52 accurati bollettini.
Grazie a Danielle la sposa adorata e fedele del presidente che lo ha sostenuto
con discrezione ed efficacia.
Grazie a Hugo e Jérémie i nipoti presenti nella serata di passaggio e a tutti i
giovani parenti dei membri del club.
93 persone in questa serata deliziosa ideata da Denis Matyasi nella magnifica
tenuta di Geneviève e Patrick Gualtieri.
Grazie e a presto Anne.
Anne mette tutto il suo cuore e il suo accento armonioso per dire che è
veramente fiera di questa presidenza.
Dono a Stéphane e Danielle: due bellissime piante di bosso in due grandi vasi in
terracotta simbolo di armonia. stabilità e perennità.
I NOSTRI SOCI
AGOSTINI
ALDI
AMBROSINI
ANDREINI
BALDI
BARBETTI
BIAGIANTI
BONDI
BRAMA
CAPPELLI
CERULLI
CLEMENTE
COLLANTONI
CONA
COSTANTINI
de CARO
DE CAROLIS GINANNESCHI
DEL MAZZA
DE LUCA
DESTEFANO
FEROCI
FIDATI
FRANCHINI
FRANCIA
GALEAZZI
GUARINO
LOFFREDO
LUCIGNANI
MARCONI
MASSUCCI
MERCURI
MONETTI
MUSCETTA
NOCERA
PANCRAZI
PAOLINI
PIANELLI
PICCIOLINI
SANTI
SCHÄRFE
STENDARDI
TAMBELLI
TOMMASI
TORRI
USSIA
VALENTI
VERGNI
Luca
Simone
Luigi
Ferdinando Antonio
Italia
Angelo
Laura
Claudio
Paolo
Mauro
Davide
Riccardo
Roberto
Nicola
Nunzia
Mario
Alessandro
Francesco
Raffaele
Luigi
Angiolo
Vittorio
Gianemilio
Gian Franco
Marcello
Elena
Paolo
Efisio
Stefania
Mauro
Marziano
Carlo
Pier Nicola
Bruno
Marcello
Antonio
Fabrizio
Vincenzo
Claudio
Jürgen
Andrea
Giulio
Alessandro
Rodolfo
Massimo
Maurizio
Mirco
Roberta
Francesca
Enrica
Fiorella
Dominique
Stefano
Igino
Paolo
Rossana
Edoardo Marco
Orietta
Dominique
Yvonne
Silvia
Luciana
Roberto
Patrizia
Elena
Giovanna
Cristina
Gabriella
Anna
Pia Maria
Irene
Alda
Roberto
Nicoletta
Carla
Nicoletta
Maria
Ica
Serenella
Ida
Katia
Luisa
Lorella
Fiorenza
Karin
Rosanna
Caterina
Giovanna
Vladimira
Wilma
Alessandra
Marie Louise
SOCI ONORARI
DUPEUX
MURACE
VALIANI
Gigliola

Documenti analoghi