annullata la multa senza contestazione immediata

Commenti

Transcript

annullata la multa senza contestazione immediata
sentenza giudice di pace di pisa n. 1450/11
«il conducente parlava al cellulare»:
annullata la multa senza contestazione immediata
non basta la descrizione dell’auto in corsa e del trasgressore se il verbale “glissa” sull’auricolare
m&ss informazione/formazione
Nulla la multa per chi usa il cellulare e non è fermato dagli agenti se non si ha la certezza che non usasse l’auricolare o il viva voce.
dal sito “cassazione.net”
martedì 10 gennaio 2012
sentenza giudice di pace di pisa
Un signore dai capelli bianchi sfrecciava parlando al cellulare alla guida dell’auto. Così dice la polizia municipale e tanto basta
per far scattare la multa ex articolo 173 del codice della strada senza l’immediata contestazione. E invece no: un conto è
fermare l’auto del trasgressore e un altro è riferire dell’immagine in movimento; va dunque annullato il verbale che commina la
sanzione amministrativa senza soffermarsi, ad esempio, sulla mancanza dell’auricolare addosso al presunto trasgressore.
È quanto stabilisce il giudice di pace di Pisa con la sentenza 1450/11.
Identikit insufficiente
Chi l’ha detto che il canuto conducente multato non portasse davvero l’auricolare? I verbalizzanti non possono saperlo: non
hanno intimato l’alt al veicolo, forse per non intralciare il traffico o perché non è stato possibile. Fatto sta che soltanto la
conoscenza di una realtà statica, qual è il veicolo può fermo, può ben dar luogo a una descrizione analitica che si converte in
un accertamento giuridicamente rilevante; diverso è il caso in cui gli agenti hanno la percezione di una realtà dinamica che si
consuma in un istante, come accade quando il mezzo è in movimento, un caso che non può essere affatto assimilato all’ipotesi
precedente.
Nella specie il verbale “incriminato” parla soltanto dell’uomo dai capelli bianchi al volante con il telefonino, ma nulla aggiunge
sul conducente, sull’assenza dell’auricolare e sull’eventuale predisposizione del veicolo al sistema “viva voce” dal momento che
non c’è stata contestazione immediata: risulta dunque legittimo, per il magistrato onorario, annullare il provvedimento della
polizia municipale.
Spese compensate.
n.b. ulteriori informazioni, possibilità di “scaricare” la sentenza sul sito “cassazione.net”
Pag. 1 a 1

Documenti analoghi