puccini e catalani - Centro Studi Giacomo Puccini

Commenti

Transcript

puccini e catalani - Centro Studi Giacomo Puccini
Riccardo Pecci
PUCCINI E CATALANI
Il principe reale, il pertichino
e l’«eredità del Wagner»
Intorno al 1890 due giovani
compositori si contendono le
attenzioni del loro comune
editore, Giulio Ricordi: Giacomo Puccini e Alfredo Catalani.
La sfida, che ha tra le poste
in gioco l’eredità italiana di
Wagner (da poco scomparso),
consacra Puccini (il nuovo
‘principe reale’ di Casa Ricordi) e inchioda Catalani al
ruolo di comprimario (di ‘pertichino’,
secondo il gergo melodrammatico), suggellato nell’agosto del 1893 dalla morte
per tubercolosi. Il volume ricostruisce
innanzitutto l’immagine diffusa dalla
stampa coeva del tisico Catalani e del
suo ‘melodramma della consunzione’. Esamina poi, con
un taglio analitico, il rapporto
tra Edgar e Loreley e soprattutto la competizione diretta
tra Manon Lescaut e La Wally,
il testamento di Catalani, nella
quale i due compositori si misurano con analoghe strategie
drammaturgico-musicali. Da
ultimo indaga i debiti a distanza
che il Puccini novecentesco di Fanciulla
del West continua a contrarre con l’opera
testamento di Catalani, La Wally. La ricostruzione storica serve dunque da innesco
per un’indagine comparata tra alcuni titoli
fondamentali del melodramma fin de siècle.
Alfredo Catalani versus his fellow citizen Giacomo Puccini: the volume reconstructs the two composers’ biographies through contemporary press, then describes the challenge between Edgar and Loreley and,
in more depth, that between Manon Lescaut and La Wally, showing the importance of the «Legacy of
Wagner» mentioned by Catalani in this competition. The last two chapters investigate into the possible
relationship between La Wally and twentieth century Puccini’s opera La fanciulla del West.
Riccardo Pecci ha conseguito il Dottorato di ricerca in Musicologia e Scienze filologiche presso
l’Università degli Studi di Pavia. È coautore di una monografia per la EDT (Il bacio della Sfinge. D’Annunzio,
Pizzetti e «Fedra») cui è stato assegnato il quinto «Premio nazionale Gabriele d’Annunzio di saggistica».
Attivo come conferenziere e saggista, ha scritto in particolare contributi di argomento pucciniano per la
rivista «Studi pucciniani», il Comitato Nazionale Celebrazioni Pucciniane 2004-2008 e istituzioni liriche
come il Teatro alla Scala e il Teatro La Fenice di Venezia («La Fenice prima dell’opera»). Ha recentemente
curato l’edizione critica della musica di Puccini per voce e tastiera (Carus Verlag, 2010) e una guida a
Madama Butterfly per l’editore Carocci (in corso di pubblicazione).
Centro Studi Giacomo Puccini. Premio Rotary, vol. 1
2013, cm 17 ¥ 24, x-252 pp. con 2 figg. n.t. a colori. √ 28,00
[isbn 978 88 222 6265 3]
Casa Editrice
Casella postale 66 • 50123 Firenze
[email protected][email protected]
Tel. (+39) 055.65.30.684
Leo S. Olschki
P.O. Box 66 • 50123 Firenze Italy
[email protected] • www.olschki.it
Fax (+39) 055.65.30.214

Documenti analoghi

scarica la storia di puccini

scarica la storia di puccini Milano nel 1884. Questo successo induce l'editore Ricordi a commissionare a Puccini una nuova opera, che il compositore scrive cinque anni dopo chiamandola "Edgar"; non avrà però particolare succes...

Dettagli

Madama Butterfly - Centro Studi Giacomo Puccini

Madama Butterfly - Centro Studi Giacomo Puccini per un’edizione critica di Madama Butterfly • Ino Turturo, Puccini interprete di Madama Butterfly e l’edizione critica. Parte quinta: LA RICEZIONE. Alexandra Wilson, A Frame Without a Canvas: New P...

Dettagli

Opera in breve - Teatro alla Scala

Opera in breve - Teatro alla Scala Sino a Turandot Puccini si era sempre orientato, per le sue opere, verso soggetti realistici e sentimentali, verso le azioni, gli ambienti, i caratteri dalla psicologia ben definita tipici della tr...

Dettagli

L`Iconologia di Cesare Ripa

L`Iconologia di Cesare Ripa The book gathers several works aimed at tracing the literary and figurative sources of Cesare Ripa’s Iconologia. Thanks to the interdisciplinary nature of the essays, ranging from philology to art ...

Dettagli

XXXVI PREMIO PUCCINI A LUCIANO PAVAROTTI e TINO

XXXVI PREMIO PUCCINI A LUCIANO PAVAROTTI e TINO veste di Presidente di BMG Ricordi la principale casa editrice musicale italiana e mondiale. “La musica italiana” ancora oggi si identifica col nome della famiglia Ricordi in virtù dello specialiss...

Dettagli