michele cucuzza

Commenti

Transcript

michele cucuzza
MICHELE CUCUZZA
Curriculum Vitae
Biografia
Michele Cucuzza è nato il 14 Novembre 1952 a Catania. Giornalista professionista, laureato
in Lettere Moderne. Alle medie, ha ideato e realizzato insieme con i compagni di classe, il
suo primo giornale di scuola (L’Araldo Letterario) esperienza che poi ha continuato con altre
testate al ginnasio e al liceo, (uno dei titoli era ‘il Pincopallino’). Dopo aver collaborato con
un giornale catanese, dove ha anche realizzato inchieste sui movimenti studenteschi e
giovanili a cavallo tra gli anni ’60 e i ’70, è partito per Milano, con la voglia di fare il
mestiere nella capitale dell’editoria. Dopo aver partecipato in prima persona per un periodo
ai movimenti di contestazione, è stato tra i fondatori di una delle radio libere, tipiche della
seconda metà degli anni ’70, Radio Popolare, una delle prime e una della più famose. Con
Piero Scaramucci, Nini Briglia, Gad Lerner, Vera Montanari e tanti altri giovani giornalisti, ha
raccontato, nei giornali radio di quella emittente, fatti e notizie che arrivavano da scuole,
università, fabbriche, uffici e dalle istituzioni locali e nazionali, in quegli anni di spinte, di
rinnovamento, ma anche di tensioni drammatiche culminate nel terrorismo.
L’esperienza a Radio Polare, dove Michele è diventato giornalista professionista, è durata
sette anni. Nel 1983 ha iniziato a collaborare con la Rai , sempre a Milano, dove dopo due
anni di precariato è stato assunto come redattore ordinario. In quel periodo fino al 1988,
Cucuzza ha realizzato centinaia di servizi e collegamenti per tutte le testate del servizio
pubblico, radiofoniche e televisive, dal ‘Gazzettino Padano’, ai Giornali Radio Nazionali, al
Tg1, Tg2, Tg3: oltre al terrorismo, ha seguito le principali vicende di cronaca di quegli anni,
dallo scandalo del vecchio banco Ambrosiano, ai risvolti milanesi delle inchieste sulla P2 e
sulla mafia, al caso Tortora, all’alluvione in Valtellina. Nel 1988 è stato chiamato dal Tg2 a
Roma. Nella redazione di Via Teulada ha condotto per dieci anni, tutte le edizioni di quel
telegiornale, e il programma di approfondimento giornalistico, ‘Tg2 Pegaso’. Nelle settimane
in cui non era impegnato alla conduzione, Michele ha coperto, con più di mille servizi e
collegamenti, avvenimenti di cronaca italiana e internazionale, dalla caduta dei regimi
totalitari e all’affermasi della democrazia, in Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca, dalla
preparazione della prima guerra del golfo in Arabia Saudita, all’apparire sulla scena politico
americana di Bill Clinton, fino al lutto per la morte di Diana a Londra e alla scomparsa di
Madre Teresa a Calcutta.
TELEVISIONE
1985:
inizia la sua attività nell’ambito dei telegiornali RAI.
1985-95
Conduce le varie edizioni del Tg2
1998
Inizia la conduzione del programma pomeridiano “La vita in diretta”, inizialmente
su
RaiDue poi su RaiUno
1999
Ospite del programma “La posta del cuore”, di e con Sabina Guzzanti, su Rai 2
1999
Conduce su RaiUno, insieme a Katia Ricciarelli, il programma d’intrattenimento
serale “Segreti e … bugie”
2000
Conduce con Luisa Corna lo spettacolo “Sanremo si nasce”
2001
Presiede la commissione tecnica di “Miss Italia”
2002-2007
Conduce “La vita in diretta”, su Rai 1
2008
Conduce “Uno Mattina” su Rai Uno
PUBBLICAZIONI
2007
"Sotto i 40. Storie di giovani in un paese vecchio” Donzelli.