Fondazione “ Città della Pace per i Bambini in Basilicata”

Commenti

Transcript

Fondazione “ Città della Pace per i Bambini in Basilicata”
Fondazione “ Città della Pace per i Bambini in Basilicata”
AVVISO PUBBLICO
La Fondazione “Città della pace per i Bambini in Basilicata”, Apof-il e Ageforma ,
Agenzie Provinciali per la formazione e il lavoro, indicono un avviso per la realizzazione
dell’elaborato grafico “logo” della Fondazione.
Premessa
La Città della Pace per i Bambini in Basilicata nasce da un’idea di Betty Williams, premio
Nobel per la pace 1976 che, nel 2003 durante la mobilitazione popolare in risposta al progetto
di localizzare un deposito di materiale radioattivo in Basilicata a Scanzano Jonico, intervenne
a sostegno di un utilizzo alternativo di questo territorio. Come suggerito dal World Center for
Compassion of Children International (WCCCI) di Betty Williams, la Città è intesa come “un
tempo ed uno spazio per l’educazione alla Pace ed alla formazione d’eccellenza”, non solo come
un’area di sicurezza per i bambini e le loro famiglie provenienti da nazioni colpite da conflitti
armati.
L’intervento, nell’ottica della Regione e della amministrazioni locali coinvolte dal progetto, non
si limita a conseguire pur importanti obiettivi umanitari, ma configura anche una nuova
opportunità di sviluppo economico e sociale per i cittadini lucani, realizzando un investimento
capace di coniugare la solidarietà allo sviluppo e l’accoglienza alla sostenibilità territoriale.
Il modello organizzativo prevede l’insediamento di due poli principali, uno a Scanzano Jonico
ed uno a Sant’Arcangelo, realizzando così un’accoglienza integrata che sfrutti tutti i servizi, le
competenze e le potenzialità già presenti sul territorio.
Per garantire l’autonomia dei nuclei familiari i minori continueranno a vivere con le proprie
famiglie in alloggi ubicati nel centro storico di Sant’Arcangelo integrati in rete con le strutture
comuni previste nell’area costiera di Scanzano Ionico.
La Regione Basilicata ha sottoscritto l’Atto Integrativo all’Accordo di Programma Quadro in
materia di “Lavoro e Politiche Sociali” per la realizzazione dell’intervento e sono state
stipulate le convenzioni con il Comune di Sant’Arcangelo e di Scanzano Jonico per la
realizzazione delle infrastrutture necessarie all’accoglienza. Inoltre, è stato sottoscritto un
protocollo di intesa tra Provincia di Potenza, Provincia di Matera e Fondazione “Città della
pace per i Bambini in Basilicata” per la realizzazione di servizi formativi, di orientamento e di
politiche attive del lavoro a sostegno del progetto.
Al fine di garantire una gestione efficiente di queste strutture la Regione, di comune accordo
con il WCCC Internazionale e Italia e con le Amministrazioni comunali di Sant’Arcangelo e di
Scanzano Jonico, ha ritenuto di istituire la “Fondazione Città della Pace per i Bambini in
Basilicata”, presieduta dal Premio Nobel Betty Williams, per la realizzazione del progetto ed
ha approvato la Legge Regionale n. 10 del 24.04.2009 e le sue successive modificazioni. Nel
gennaio 2010 la Prefettura di Potenza ha iscritto la Fondazione nel registro delle persone
giuridiche.
Il presente avviso è redatto in attuazione dei Protocolli di Intesa sottoscritti a Potenza il 4
febbraio 2011, tra la “Fondazione Città della Pace per i Bambini in Basilicata, la Provincia di
Potenza e la Provincia di Matera, finalizzati al coinvolgimento di Apof-il ed Ageforma
nell’iniziativa della Città della Pace.
La partecipazione all’avviso è disciplinata al seguente regolamento che costituisce parte
integrante e sostanziale del presente avviso.
REGOLAMENTO
Art. 1 OBIETTIVO DEL CONCORSO
Il concorso è finalizzato alla selezione di un elaborato grafico “logo” idoneo a
rappresentare e porre in evidenza la filosofia della Fondazione “La città della Pace per i
Bambini in Basilicata”.
L'elaborato “logo” selezionato sarà utilizzato per tutti gli usi che si renderanno necessari
costituendo l'immagine di riferimento per gli eventi, le attività e i materiali di
comunicazione della Fondazione.
Art. 2 OGGETTO DEL CONCORSO
Il concorso di idee ha per oggetto la realizzazione degli elaborati grafici del logo della
Fondazione “Città della Pace per i Bambini in Basilicata”
Art. 3 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Possono partecipare singoli autori che, alla data di scadenza dell'Avviso di cui al
successivo art. 5, abbiano compiuto i 18 anni di età, ovvero persone giuridiche, che
abbiano residenza o sede legale nel territorio dell'Unione Europea.
Qualora a partecipare sia una persona giuridica, all'atto della presentazione della
candidatura deve essere obbligatoriamente indicato il nominativo ed i recapiti della
persona che sarà considerata come unico soggetto referente per il presente avviso. Non
possono partecipare all'avviso i componenti il C.d.A. della Fondazione, i dipendenti della
Fondazione, i dipendenti della Provincia di Potenza e di Matera inclusi i dipendenti
dell’Apof-il e dell’Ageforma.
Ogni partecipante potrà presentare una sola proposta.
Art. 4 CARATTERISTICHE DELL’ELABORATO GRAFICO
La proposta grafica dovrà essere contraddistinta da requisiti di efficacia, chiarezza ed
originalità necessari alla comunicazione, promozione e diffusione delle finalità del
progetto stesso. Ai partecipanti si richiede di presentare proposte creative che non siano
già state sfruttate precedentemente o che non siano state presentate per la
partecipazione ad altri avvisi. La proposta dell’elaborato grafico dovrà rappresentare e
porre in evidenza la filosofia della Fondazione così di seguito sintetizzata:
Come definito nello statuto all’art. 3 “La Fondazione, aconfessionale, apolitica ed apartitica
persegue esclusivamente finalità di interesse sociale e nasce dall'idea che per promuovere una
civiltà di pace sia necessario permettere alle nuove generazioni di sperimentare in prima
persona la solidarietà ed il rispetto dei diritti umani.”
“L’istituzione della Fondazione si basa sulla convinzione che l’accoglienza, l’integrazione e la
solidarietà siano valori sociali ed economici oltre che etici. Per questo il perseguimento di tali
valori non è considerato utile solo alle persone che hanno bisogno di sostegno provenendo da
aree di disagio, ma è anche utile a qualificare il territorio che accoglie per la sua capacità di
proporsi come contesto favorevole per sviluppare progetti innovativi, come ambito dove la
pace, la convivenza multiculturali sono posti concretamente alla base dei rapporti sociali e
Fondazione città della pace per i bambini in Basilicata
2
sono considerati strumenti per il progresso di ciascun individuo e per una crescita sostenibile
della collettività. La Fondazione si propone l’obiettivo principale di realizzare, sostenere e
sviluppare “la Città della Pace in Basilicata”: una struttura in grado di accogliere in modo non
episodico i bambini e le relative famiglie che provengono dalle aree di guerra garantendone
una integrazione nel tessuto socio economico della comunità regionale.”
I candidati dovranno presentare un dossier composto dai seguenti elaborati:
-
una breve relazione descrittiva dell’elaborato proposto che ne spieghi il significato, la
logica e gli intenti comunicativi;
-
n.1 rappresentazione grafica a colori del marchio su formato carta A4 (sfondo bianco) e
con dimensione minima di cm 15 di base;
-
n.1 rappresentazione grafica bianco e nero del marchio su formato carta A4 (sfondo
bianco) e con dimensione minima di cm 15 di base;
-
una presentazione di entrambe le versioni (colore e bianco e nero) su supporto
magnetico (CD/DVD) ed in formato jpeg o pdf.
Art.5 MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di partecipazione, compilata in carta semplice e firmata dal concorrente per
esteso su ogni pagina, dovrà contenere le seguenti informazioni e dichiarazioni rese ai
sensi del D.P.R. 445/2000 e successive modifiche ed integrazioni:
1.
i dati anagrafici del proponente:
a. persona fisica: cognome e nome, data e luogo di nascita, comune di
residenza, indirizzo, codice fiscale, e-mail, fax, recapito telefonico, il
possesso della cittadinanza italiana o la cittadinanza di altro stato
dell'Unione Europea;
b. persona giuridica: denominazione e ragione sociale, sede legale, codice
fiscale, partita IVA, e-mail, fax e recapito telefonico;
2. l'indicazione del nome e dei riferimenti del legale rappresentante (solo per le
persone giuridiche);
3. l'autorizzazione alla Fondazione ad utilizzare integralmente i contenuti della
proposta presentata ai fini dell'avviso;
4. la rinuncia a qualsiasi diritto o royalty sui contenuti relativi alla proposta
presentata per la partecipazione al presente avviso e sui prodotti successivamente
realizzati nel caso in cui la proposta risultasse vincitrice;
5. di aver predisposto una proposta dai contenuti originali e inediti;
6. di assumere a proprio carico tutti gli oneri, comprensivi delle eventuali spese di
giudizio, derivanti da ogni eventuale azione giudiziaria da chiunque promossa nei
confronti della Fondazione a causa dell’illecita contraffazione o violazione di
brevetti o diritti di autore relativamente al progetto presentato in relazione
all'avviso di cui all'oggetto;
7. l'accettazione di tutte le norme del presente avviso;
8. il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs n. 196/2003 e
successive modifiche ed integrazioni.
La documentazione per la partecipazione è composta da:
a.
la domanda di partecipazione redatta secondo lo schema allegato;
Fondazione città della pace per i bambini in Basilicata
3
b.
fotocopia di un documento di identità in corso di validità del candidato o del
legale rappresentante;
c.
una busta chiusa con la dicitura "ELABORATI". Tale busta dovrà contenere il
dossier con gli elaborati di cui all'art. 4 del presente Avviso.
Tutta la documentazione dovrà essere contenuta in un plico chiuso recante l'indicazione
del mittente e la dicitura "Avviso per il l’elaborato grafico logo “Fondazione Città della
Pace per i Bambini in Basilicata” e dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del
29/04/2011, pena l'esclusione dall'avviso, alla sede operativa della fondazione al seguente
indirizzo:
“Fondazione Città della Pace per i Bambini in Basilicata”
c/o Apof-Il Potenza
via dell’Edilizia, 15
85100 Potenza
Le proposte dovranno essere inviate via posta e non saranno prese in considerazione se
pervenute oltre il suddetto termine.
Il recapito del plico è a rischio esclusivo del mittente e non farà fede la data del timbro
postale di invio ove per qualsiasi motivo non sia pervenuto all'indirizzo sopra indicato
entro il suddetto termine.
Si declina ogni responsabilità per eventuali danni, frodi, smarrimenti, furti subiti anche
durante la spedizione, nonché ritardi verificatisi nella ricezione del plico.
Le spese di spedizione saranno a carico dei partecipanti.
Art. 6 COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE
Le proposte pervenute saranno esaminate da un Comitato di selezione composto da:
-
Presidente della Fondazione o suo delegato
-
Direttore esecutivo della Fondazione
-
Esperto esterno designato dalla Fondazione
-
Formatore esperto grafico designato da Apof-il
-
Formatore esperto grafico designato da Ageforma
La Commissione svolgerà i compiti assegnati a titolo gratuito. Le mansioni di Segretaria
saranno espletate da Funzionari Apof-il esperti di settore. Al fine di accelerare le
procedure, la valutazione degli elaborati potrà essere effettuata anche per via telematica.
Art. 7 CRITERI DI VALUTAZIONE
Il Comitato di selezione, ferma la facoltà di dichiarare senza esito l'avviso nel caso che
nessuna proposta sia ritenuta esauriente, entro trenta giorni dalla data di scadenza per
la presentazione delle proposte, formerà la graduatoria, attribuendo, a giudizio
insindacabile della commissione, un punteggio massimo di 100 sulla base dei seguenti
criteri:
- grado di originalità ed innovatività -max 25 punti;
- grado di efficacia grafica funzionale -max 25 punti;
-
grado di idoneità a rappresentare e porre in evidenza la filosofia della Fondazione max 50 punti.
Fondazione città della pace per i bambini in Basilicata
4
Art. 8 CONFERIMENTO DI INCARICO
AI primo classificato sarà conferito, dalla Fondazione, un incarico dell'importo
onnicomprensivo di € 1.500,00 per:
-
la realizzazione di una proposta di carattere tipografico (lettering);
-
la realizzazione di due bozzetti grafici di cui uno a colori e uno in bianco e nero;
-
la produzione degli schemi delle soluzioni grafiche finali dei diversi formati
richiesti per l'utilizzo del logo (Sito web, carta intestata (cm 21 x 29,7), manifesti
(cm 100 x 70), locandina (cm 35 x 70)) con la relativa indicazione dell'area
riservata al logo;
-
la fornitura delle declinazioni del logo in diverse estensioni (almeno JPG, TIFF
come raster e EPS come vettoriale) e definizioni per i diversi utilizzi e le relative
indicazioni necessarie per la riproduzione tipografica e stampa (dimensioni e loro
proporzioni, percentuali di quadricromia, codici pantone, dimensioni e font dei
caratteri utilizzati).
Successivamente alla pubblicazione della graduatoria di cui all’art 9), al primo
classificato verrà trasmessa, mediante telegramma, una comunicazione di
aggiudicazione, contenente richiesta di accettazione dell'incarico da far pervenire entro 5
giorni dal ricevimento del telegramma.
In caso di mancata comunicazione di accettazione dell'incarico nei termini di cui sopra,
la Fondazione si riserva la facoltà di conferire l'incarico al secondo classificato. In caso di
ulteriore mancata accettazione si procederà all'ulteriore scorrimento della graduatoria.
I prodotti dovranno essere realizzati e consegnati entro quindici giorni dalla data di
decorrenza dell'incarico.
Art. 9 PROPRIETÀ E DIRITTI
Il progetto grafico deve essere creato esclusivamente per questo concorso.
I prodotti realizzati saranno di proprietà della Fondazione e potranno essere utilizzati
per le proprie attività istituzionali senza che l'autore possa avanzare in futuro alcun
genere di pretesa.
Nessun ulteriore diritto economico, oltre a quello citato nell’art 8, sarà riconosciuto al
soggetto vincitore del concorso per la realizzazione dei prodotti di cui al presente bando
nonché per il suo utilizzo da parte della Fondazione.
Né la Fondazione, né Apofil, né Ageforma utilizzeranno i contenuti delle proposte non
selezionate. Né la Fondazione, né Apofil, né Ageforma saranno tenute a rispondere della
restituzione delle proposte pervenute
Art. 10 DIFFUSIONE DELL’AVVISO E DELL’ESITO DEL CONCORSO
L'Avviso e la graduatoria finale delle proposte saranno pubblicati sul sito www.apofil.it
L’avviso è inoltre promosso in modo da consentire la sua massima visibilità e diffusione.
Art. 11 ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO DELL'AVVISO
La partecipazione al presente Avviso comporta l'accettazione integrale ed incondizionata
di questo regolamento.
Il presente Avviso Pubblico corredato dall’allegato 1 è disponibile all’indirizzo internet
www.apofil.it
Art 12 INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.LGS 196/2003
Ai sensi dell'art. 13 del d.lgs 196/2003, la Fondazione, titolare del trattamento, informa
che i dati forniti da ciascun candidato saranno utilizzati per la partecipazione al presente
Fondazione città della pace per i bambini in Basilicata
5
avviso e per la relativa selezione delle proposte. Il trattamento è effettuato con l'ausilio di
procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette
finalità, anche per eventuali comunicazioni a terzi. Il conferimento dei dati è necessario
per lo svolgimento degli adempimenti connessi con le attività di selezione delle proposte.
I responsabili e gli incaricati che operano all'interno delle Unità organizzative cui è
funzionalmente attribuito il perseguimento delle finalità sopra riportate, potranno venire
a conoscenza dei suddetti dati personali.
Responsabile del trattamento è Giuseppe Romaniello, Direttore Generale di APOF-IL.
Ciascun proponente può esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D.lgs n. 196/2003 che
prevede, tra gli altri, quello di ottenere la cancellazione, la rettifica, l'aggiornamento dei
dati. Tali diritti possono essere esercitati rivolgendosi al Responsabile del Trattamento.
Per informazioni rivolgersi a:
Giuseppina Groia
e-mail: [email protected]
tel.0971/59223
Fondazione città della pace per i bambini in Basilicata
6
MODELLO FACSIMILE DI SCHEDA DI PARTECIPAZIONE
Fondazione Città della Pace per i
Bambini in Basilicata
c/o Apof-Il Potenza
via dell’Edilizia 15
85100 Potenza
Oggetto:
Domanda di partecipazione relativa all’ avviso per la realizzazione logo della
fondazione “LA CITTÀ DELLA PACE PER I BAMBINI IN BASILICATA”
Il/La sottoscritto/a
nato/a a
il
in qualità di:
 singolo concorrente
 legale rappresentante dell’impresa/associazione (altro specificare)
con
Residenza/sede legale (altro specificare) in
Via/Piazza
Cittadinanza
Codice Fiscale
Ragione Sociale
Partita IVA
Numero di Fax
Telefono
E-mail:
CHIEDE
di essere ammesso/a partecipare all’avviso per la realizzazione del logo della Fondazione “LA
CITTA’ DELLA PACE PER I BAMBINI IN BASILICATA”.
A tal fine, ai sensi dell'art. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, a conoscenza delle sanzioni
richiamate dall'art. 76 dello stesso decreto in caso di dichiarazioni mendaci, di formazione o
uso di atti falsi,
Fondazione città della pace per i bambini in Basilicata
7
DICHIARA
-
di chiamarsi (nome e cognome) ________________________________________________ e di
essere nato a ________________________ , provincia (__), il ___/___/______;
-
di autorizzare la Fondazione “LA CITTÀ DELLA PACE PER I BAMBINI IN BASILICATA”a
utilizzare integralmente i contenuti della proposta presentata ai fini dell’avviso di cui
all’oggetto;
-
di aver preso visione dell’avviso e del relativo regolamento e di accettarne tutte le
clausole;
-
di rinunciare a qualsiasi diritto o royalty sui contenuti relativi alla proposta
presentata per la partecipazione al presente avviso e sui prodotti successivamente
realizzati nel caso in cui la proposta risultasse vincitrice;
-
di aver predisposto una proposta dai contenuti originali e inediti;
-
di assumere a proprio carico tutti gli oneri, comprensivi delle eventuali spese di
giudizio, derivanti da ogni eventuale azione giudiziaria da chiunque promossa nei
confronti della Fondazione“LA CITTÀ DELLA PACE PER I BAMBINI IN BASILICATA”
dell’illecita contraffazione o violazione di brevetti o diritti di autore relativamente al
progetto presentato in relazione all’avviso di cui all’oggetto.
Allegati
-
fotocopia di un documento d’identità in corso di validità;
-
un dossier in busta chiusa con la dicitura “ELABORATI” contenente:
1. una breve relazione descrittiva dell’elaborato proposto che ne spieghi il
significato, la logica e gli intenti comunicativi;
2. n.1 rappresentazione grafica a colori del marchio su formato carta A4
(sfondo bianco) e con dimensione minima di cm 15 di base;
3. n.1 rappresentazione grafica bianco e nero del marchio su formato carta A4
(sfondo bianco) e con dimensione minima di cm 15 di base;
4. una presentazione di entrambe le versioni (colore e bianco e nero) su
supporto magnetico (CD/DVD) ed in formato jpeg o pdf.
II/La sottoscritto/a dichiara infine di essere a conoscenza e di accettare tutte le norme
contenute nell’avviso, presa visione dell’informativa fornita ai sensi dell’art. 13 del d.lgs
196/03 nell’avviso, presta il proprio consenso per il trattamento dei propri dati personali e
sensibili per le finalità indicate nella suddetta informativa.
(data)
Fondazione città della pace per i bambini in Basilicata
(Firma)
8

Documenti analoghi