IL CASO “ PETRI / BSI SA “ ( Il Caso Giudiziario - BSI Lugano

Transcript

IL CASO “ PETRI / BSI SA “ ( Il Caso Giudiziario - BSI Lugano
IL CASO “ PETRI / BSI SA “
Come e perché venne Assassinato , dalla Avidità e dal Cinismo di una Banca e dai suoi
Complici , il Grande “ Sogno del Caffè Argentino “ .
PREMESSA :
La PRIMA Domanda che il Lettore , credo, si porrà è Perché abbia messo in Pubblico
in tal Forma e SOLO ORA la mia Storia. E’ presto detto : Perchè recentemente
( dopo ben 24 Anni di Lotte senza Confini contro la “ Banca della Svizzera Italiana “
(( BSI SA )) di Lugano ) il Tribunale Civile di Viareggio ha ARCHIVIATO l’ Ennesima
ed ULTIMA Causa da me intrapresa contro la BSI SA. Causa alla quale erano affidate
le ULTIME Speranze di poter ottenere ( Ripeto: Dopo 24 Anni di Lotta ) GIUSTIZIA
in un qualunque Tribunale. GIUSTIZIA per le Violenze perpretate dalla BSI SA contro
di me e contro IL GRANDE PROGETTO DEL CAFFE’ ARGENTINO !
Violenze che, come leggerete, hanno Condizionato e DEVIATO pesantemente il Corso
della Mia Vita e di quella di MOLTI altri .
QUINDI..... ACCERTATO E DIMOSTRATO OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO CHE
NON ESISTE NE IN SVIZZERA NE IN ITALIA UN TRIBUNALE DISPOSTO A PERLOMENO
“ UDIRE “ QUANTO ACCADUTOMI E COSI' POTER GIUDICARE I TORTI E LE RAGIONI
e considerato che mia Vicenda minaccia di finire nel Dimenticatoio è giunto il
Momento di RIVELARLA invece in tutta la sua INTEREZZA e nella Forma più chiara
possibile . Affinché sia la OPINIONE PUBBLICA ( tenuta SEMPRE allo Oscuro )
a GIUDICARE ciò che i Tribunali si sono .....IMPOSTI DI NON GIUDICARE.
Affinchè una Vicenda , così poco esemplare, sia di Insegnamento ad altri e permetta,
attraverso una “ Presa di Coscienza “ ( se è che i “ POTERI FORTI E…. MALVAGI “
ne posseggano UNA ! ) e la Iniziativa di tutti gli Organismi di Controllo indipendenti ,
il NON Ripetersi delle MOSTRUOSE INGIUSTIZIE che qui SVELO.
INGIUSTIZIE rese possibili anche dalla VILE Compiacenza dei Poteri Politici
e Giudiziari e l' Omertoso Silenzio dei GRANDI Media che hanno IMPEDITO di far
conoscere COME E PERCHE’ venne “ Ucciso nella Culla “ il Grande Sogno della
INDIPENDENZA dell’ Argentina dal DOVER Importare Caffè !
La Vicenda che qui è raccontata conferma una Volta di più lo ESATTO Significato della
Parola “ POTERE FORTE” . La BSI SA infatti in questi 24 Anni non ha dovuto Mostrare
i Muscoli Stile HULK o TERMINATOR ne inviare Minacce Quotidiane a destra ed a
sinistra Stile IL PADRINO . Ci mancherebbe ! Il POTERE DI CENSURA gli è Derivato
dalla PAURA degli Altri, dal Loro Conformismo, dalla Loro Credulità.
“ CERTI POTERI sono TIGRI DI CARTA che sopravvivono …Grazie alle FOBIE altrui “.
Parole Mie ? No…. del Docente Universitario e Giornalista del THE GUARDIAN
“ George Monbiot “ che sull’ Argomento scrive :
“ La PAURA è il Segreto perché TUTTI ( Magistrati e Giornalisti per PRIMI dico Io )
si affannino ad Interpretare i Desideri del Padrone e ad avverarli PRIMA ancora che
egli possa chiederli “ .
1
E, come detto , il Caso PETRI / BSI SA è una delle Migliori Testimonianze di Ciò !
Attraverso la Lettura del “ Caso PETRI / BSI SA “ conoscerete a quali Estremi di
“ Progettazione ” possono giungere i POTERI MALVAGI . Tipo : Far Mettere in
Galera degli Innocenti o far Condannare qualcuno per Reati …..NON Commessi .
Coprendo poi le loro Azioni con una presunta Legalità e ( Lupo che Sbrana l’ Agnello )
facendosi passare perdi più da Vittime . Conoscerete un Aspetto della Svizzera che ai
più è sconosciuto. Saprete COSA ( Politici , Magistrati e la BSI ) sono stati capaci di
FARE o di IMPEDIRE attraverso un Collaudato e di Marca “ Muro di Gomma “ ,
Venduto…anche in Italia ! Nel “ Caso PETRI / BSI SA “ , oltre ad una Sfilata di
ECCELLENTI Personaggi , troverete riuniti e rappresentati i più Grandi Sordo Muti del
Mondo . Gente che messa difronte alla VERITA' che fa ? Scappa , Sparisce ,
si Volatizza e......più hanno Incarichi Istituzionali e / o Importanti più FUGGONO !!
Nel Caso PETRI / BSI SA la Giustizia Svizzera , obbedendo agli ORDINI della BSI
di coinvolgermi come Complice nei Reati commessi da un Loro Dirigente ,
si PROSTITUI'. E per 15 Anni, fino alla Prescrizione delle Accuse , MAI se ne è
PENTITA, perchè , se lo avesse fatto , avrebbe CONFESSATO di aver perseguitato
un Innocente.....su INCARICO della BSI SA !
Verrete finalmente a Conoscenza ( POCHISSIMI lo sanno e …quelli che lo sanno…
FANNO FINTA DI NIENTE ) che Il Sogno del Caffè Argentino è stato ASSASSINATO,
prima Moralmente poi Materialmente dalla Crudele ed Arrogante AVIDITA’ della
BSI SA ( Coperta ed appoggiata dai suoi Complici col Colletto Bianco ) e…...
c’è mancato poco che ciò accadesse anche a me, Suo Pigmalione !!
E d'altronde ( Ricordate Brecht ? ) a Parlar MALE delle Banche non si fa Peccato .
Secondo la Adusbef i Banchieri sono Biscazzieri e Truffatori e le Banche Mafie
Invisibili alla Guida di Roulette Truccate .
ALCUNE DELLE FRASI CELEBRI CONTRO BANCHE E BANCHIERI ALLO SCOPPIO DELLA
CRISI CHE STA TRAVOLGENDO TUTTI ?
1 ) La Procura di Milano durante il Caso “ Parmalat “ :
a)
Le Banche se ne sono infischiate dei Risparmiatori
b) Le Banche hanno mantenuto in Vita Titoli che nemmeno avrebbero
dovuto esistere
c)
Ipocrita, Arrogante, Omertoso il Mondo della Finanza
d)
I Manager delle Banche sono Giocatori con le Carte Truccate
2
2 ) MAX HASTINGS , Giornalista del The Guardian :
“” Per Decine di Anni i Governi si sono sottomessi alla supposta Saggezza
ed alla spietata Influenza dei Banchieri, facendosi PICCOLI al Loro
Cospetto ““ ma.....
VANNO PUNITI SENZA ECCESSI !
3 ) BEPPE SEVERGNINI ( Corriere della Sera ) :
“” Le Banche hanno bruciato i Risparmi di Centinaia di Milioni di Persone.
Per Caso Voi avete visto Merchant Bankers affranti o che si vergognassero
per quello che avevano combinato ? Le Agenzie di Rating poi andrebbero
frustate sulla Pubblica Piazza...per tornare a credere i Risparmiatori
dovrebbero PRIMA tornare a Credere nella Giustizia.
A meno che la “ Tolleranza Zero “ non riguardi SOLO gli Scippatori “”
4 ) BOB SHILLER ( Docente alla Università di YALE ) :
“” Le Banche trattano i Cittadini da Sudditi “”
5 ) PIERO OSTELLINO ( Corriere della Sera ) :
“” Chi Rompe Paga e quindi la Politica applichi i Codici Civile e Penale “”
6 ) MARINA BERLUSCONI :
“” Le Regole NON hanno funzionato e chi doveva controllare...NON ha Controllato “”
7 ) IL MINISTRO TREMONTI :
“” I Responsabili a Casa o in Galera “”
Ebbene....nonostante questa Sfilza di Giudizi e Richieste che vanno dalla “ Paura di dire
Troppo o di CHIEDERE TROPPO “ ( Hastings : Punire....ma POCO quei Diavolacci di
Banchieri ed i loro Complici ) , alle “ Frasi Fatte “ ma di tanto Effetto ( Ostellino :
Chiedere che siano applicati i CODICI.... vuol dire quindi che finora NON è stato Fatto )
vi risulta che qualche Banchiere sia stato OGGI ( come nel Mio Caso o....COME
SEMPRE ) DIMESSO o CONDANNATO ( Logicamente fatti salvi gli STRACCI da dare
in Pasto alla Opinione Pubblica, perchè CHI conta veramente.....NON HA NULLA
da temere ! ) o abbia chiesto almeno SCUSA , si sia Pentito o abbia RESTITUITO
il Maltolto ? MA DOVE , DOVE ? Il Ministro Tremonti ( Non solo Lui ) chiede la Galera
per i Banchieri Colpevoli . Quindi secondo lui trattasi di Criminali ( Io Motivi per
dubitarne non ne ho proprio ! ) a cui però la GALERA .....NON è applicata e ,
nonostante TALE Dimenticanza e pur perdendo MILIONI di Posti di Lavoro ,
nessun Sindacato NEL MONDO ha finora fatto scendere in Piazza i Lavoratori
( di solito prontissimi alla Mobilitazione ) CONTRO LE BANCHE . CURIOSO NO ?
3
Superati allora i 24 Anni di Tentativi INUTILI per ottenere GIUSTIZIA, mi riallaccio
a ciò che ha detto Juan Gelman, Poeta e Giornalista Argentino, ( Già Membro dei
Montoneros che poi lo condannarono a Morte ) nel Ricevere in Spagna il Premio
Cervantes alla Letteratura :
“ Se le Ferite del Passato non sono Chiuse, l' Unico Trattamento possibile
è la VERITA’ “
OVVERO : CIO' CHE QUI LEGGERETE !
PER UNA MIGLIORE LETTURA :
Il “ Caso PETRI / BSI “ è stato per Comodità INTEGRALMENTE Riassunto dal
“ TESTO DELLA PETIZIONE “ ( Una “ Chiamata in Giudizio “ e quindi un Atto Pubblico )
presentata contro la BSI SA davanti alla Pretura Civile di Lugano nel 2004 e che ,
RIGETTATA per ben 3 VOLTE DI FILA DAL PRETORE FRANCESCO TREZZINI
in quanto da lui considerata SCONVENIENTE ( Per la BSI....senza Dubbio ) , determinò
la DEFINITIVA RINUNCIA DI ALBERTO PETRI A CERCARE DI OTTENERE GIUSTIZIA
IN QUEL PAESE “”” INGIUSTO “”” CHIAMATO SVIZZERA !
Delle Centinaia e Centinaia di PROVE presentata al Pretore di Lugano FRANCESCO
TREZZINI ( E prima di Lui in altre Cause neanche prese in Considerazione in Ticino
contro la BSI e contro lo stesso Stato del Canton Ticino ) Alcune sono state qui
mantenute e sono ben visibili nella Lista “ I DOCUMENTI “ .
NOTA BENE :
Ogni Affermazione o Episodio qui raccontato è PROVATO Documentalmente !
I “ COMMENTI “ IN COLORE ROSSO SONO ATTUALI , ANNO 2010
DEFINIZIONE DEI SIMBOLI :
BSI o BSI SA = La Banca della Svizzera Italiana di Lugano
PP = Procura o Procuratore Pubblico di Lugano
CRP = Camera dei Ricorsi Penali di Lugano
ABB = Il Procuratore Pubblico Ticinese AGNESE BALESTRA BIANCHI
CDP = Il Giudice Istruttore ( prima ) e il Procuratore Pubblico Ticinese ( poi )
CARLA TIMBALL IN DEL PONTE
GIAR = Giudice della Istruzione e dell' Arresto
4
UN DINIEGO DI GIUSTIZIA , UN INSABBIAMENTO ED UN OCCULTAMENTO
DELLA VERITA’ CHE DURA DA 19 ANNI ( Ora sono 25 )
ALLA PRETURA CIVILE DELLA CITTA’ DI LUGANO
Lodevole Pretura ,
il Caso per il quale siamo qui a chiedere Giustizia è UNICO per Vicenda , Partecipanti
e Danni . UNICO in quanto allo Attore è da 19 Anni ( Ora sono 25 ) NEGATA OGNI
FORMA DI GIUSTIZIA. UNICO per ( come i FATTI dimostreranno ) i devastanti
Risultati a cui si può giungere quando le più svariate RAGION DI STATO ( Politiche ,
Economiche e Giudiziarie ) creano una Ragnatela di Interessi ed Amicizie che tutto
inghiotte. Rendendo così , come è da 19 Anni ( Ora sono 25 ) , impossibile far affiorare
VERITA’ E COLPEVOLI.
I FATTI
CAPITOLO N. 1 :
CHI ERA ALBERTO PETRI NEL DICEMBRE DEL 1984 ?
Alberto Petri nasce a Roma pochi giorni prima della Liberazione e dello Ingresso delle
Truppe Americane alla Fine della Seconda Guerra Mondiale.
Figlio Naturale ( poi “ Riconosciuto ” ) di una famosa Cantante Lirico / Melodica e
di un noto Maestro Concertatore Direttore d’Orchestra , NELLO SEGURINI , dimostra ,
fin da giovanissimo , di poter seguire più che degnamente le ORME della straordinaria
Verve Artistica che gli deriva dalla Unione di Due Famiglie zeppe di Personalità
GLORIOSE. Segurini , il Padre , un Grande Nome e Petri , la Madre…altrettanto.
ELIO PETRI , tanto per fare un Esempio : PREMIO OSCAR a Hollywood con il suo Film
“” Indagine su un Cittadino al disopra di ogni Sospetto”” e Vincitore del Festival
di Cannes con “” La Classe Operaia va in Paradiso””. FILM CULT. Elio , il Cugino ,
è uno della Famiglia , Geniale ed Innovativo come tanti di loro , Pittori , Inventori ,
Scultori. Normale quindi che Alberto Petri abbandoni un giorno gli Studi di Ingegneria
Civile per dedicarsi come i suoi Familiari , alla Arte ed alla amata Musica. Canta ,
lui Esordiente con il glorioso Cognome del Padre , in Spettacoli in cui il Ruolo di
Vedette è di Nomi Mitici della Musica Leggera Italiana come “” Modugno / Edoardo
Vinello , Wilma Goich , Nunzio Gallo”” o con Attori come MEMMO CAROTENUTO
( Principe del Neorealismo e della Commedia alla Italiana in Film come :
I Soliti Ignoti , L' Audace Colpo dei Soliti Ignoti e Partner SCELTO del Grande TOTO ’ )
o con l' allora Esordiente GIANFRANCO FUNARI .
Con l' Appoggio della mitica Famiglia Circense ORFEI introduce , per la Prima Volta
in Italia , la INNOVATIVA IDEA di far Musica in un Teatro Tenda itinerante.
Finchè un Giorno , come in altri illustri Casi ed alla Vigilia di un Successo grandissimo,
per dissapori con il suo Complesso molla tutto e torna agli Immobili per i quali aveva
studiato.
5
Prima come Allievo di GIOVANNI GABETTI , poi in proprio, letteralmente
rivoluzionando la Impostazione Pubblicitaria ed il Concetto stesso di Mediatore
Immobiliare , con Iniziative in Italia, Svizzera ( sua la Idea nel 1969 di introdurre
la Multiproprietà per la PRIMA Volta in Svizzera , realizzando assieme alla Famiglia
Fournier , il Grande Residence du Magrappè a Veysonnaz ) , Bahamas , Francia ,
Spagna e Argentina. Con Filiali proprie ed una Attività vastissima.
La sua straordinaria conoscenza del Sud America ,Vizi e Virtù , datata fin dal 1961 ,
e le sue Capacità intuitive lo portano nel 1979 a trascurare ogni altra Attività per
intraprendere quella che egli vede come una OPPORTUNITA’ assolutamente UNICA :
Realizzare il Sogno dei Padri Gesuiti che , fin dal tardo '700 , sapevano che nel Nord
della Argentina , nello Stato di Salta , alla stessa Latitudine delle Migliori Località ove
nel Mondo si coltiva , esisteva un Area di 35.000 Ettari adattissima ad impiantarvi
CAFFE’.
Una richiestissima , in Argentina e nel Mondo , MATERIA PRIMA , Base di una Nuova
Attività altamente lucrativa da poter sviluppare in completa ASSENZA di Concorrenti
ed in un Paese che ama , e ne va FIERO , enormemente i suoi Prodotti e che SOGNA
di non essere più Tributario del Brasile….per BERE CAFFE’ !
IL SOGNO SI CHIAMA : RENDERE LA ARGENTINA AUTOSUFFICENTE
PER IL CONSUMO DI CAFFE’ !!!
Petri è al corrente che l’OEA ( Organizzazione degli Stati Interamericani ) da Anni
Studia la Fattibilità di quelle Terre e che il Governo dello Stato di Salta è alla Ricerca
di un Pioniere che APRA LA STRADA E REALIZZI IL SOGNO. Fino ad allora ristretto
e confinato in piccole e non estensive Realizzazioni Agricole. Petri intuisce la enorme
Potenzialità insita nel giungere PER PRIMO lassù al Nord , al Confine con la Bolivia
in un Momento ( esisteva la Dittatura Militare allora ) difficile Politicamente ed
Economicamente. Ma chi se non IL PRIMO può poi trarne IL MASSIMO DEL
VANTAGGIO quando , inevitabilmente , le Enormi Potenzialità di un Paese come la
Argentina , alla Ricerca di Equilibrio , Identità e Sviluppo , si faranno reali ?
Quando , nel 1983 , la Democrazia torna in Argentina , le sue Piantagioni di Caffè
sono in pieno Sviluppo e la ATTESA del Caffè Argentino al Culmine !
A Buenos Aires finanche i Tassisti intrattengono i Turisti parlando della “” NOVITA’
CAFFE' “” CHE STA PER ARRIVARE NELLE CASE !
( Tema CAFFE’ ARGENTINO : Vedi “ DIARIOS ARGENTINOS “ dal N.1 al N. 30 )
Nel 1984 Petri poi si butta nello Sport. Da sempre appassionato di Mare e pronto
a stupire e sorprendere , entra nella Motonautica Offshore CLASSE 1 da assoluto
Protagonista creando dal nulla un Team con MIRE al Futuro. Anche Commerciale
e Promozionale. Come egli ha appreso dalla Formula 1 a cui , nel 1976 , si era
avvicinato come Sponsor facendo esordire su Williams e con un Sesto Posto a Monza
RENZO ZORZI , e di cui aveva studiato fin nei minimi Dettagli le enormi Potenzialità
di Resa Economica e Promozionale. Egli esordisce come GIULIO CESARE ( così scrisse
di lui la Federazione Motonautica Italiana ) vincendo la Prima Corsa a cui partecipa ,
precedendo il Campione Mondiale del 1982 e…quello che lo sarebbe diventato
nel 1986. In 4 MESI E MEZZO egli Vince da ESORDIENTE , fatto questo MAI accaduto
PRIMA e MAI ripetutosi POI , il Campionato Italiano , il Campionato Mondiale ,
il Sam Griffith Memorial Trophy , il Trofeo Ricci , il Premio Chevron Sportsman
dell' Anno ( Appannaggio anche di Personaggi come Maradona ) e….arriva SOLO
Secondo nel Campionato Europeo.
6
Il Comitato Olimpico Italiano premia tutto ciò conferendogli la più alta Onorificenza
possibile: La MEDAGLIA D’ORO AL VALORE ATLETICO. Egli è un Mito oramai !
PIONIERE del Caffè Argentino ( giunto alla Soglia del Primo importante Raccolto ) ,
è anche Campione del Mondo di uno Sport notissimo in Argentina.
( L’attuale Vice Presidente della Argentina SCIOLI ( Ora Governatore dello Stato di
Buenos Aires ) ha corso per Anni nella Classe 2 accompagnando Petri nel Circus ) .
IL FUTURO E’ SUO . Ha VINTO. E , come è suo Costume ed Impegno , si appresta
a SPARTIRE GLI ENORMI PROFITTI DI QUANTO DA LUI CREATO con Coloro
che lo hanno aiutato , hanno creduto in lui ed in lui hanno confidato.
Tra i primi : IL DIRIGENTE DELLA BSI SA GIANCARLO RANZONI E LA SUA
CORDATA DI SOCI , CLIENTI DELLA “” BANCA DELLA SVIZZERA
ITALIANA ”” .
CAPITOLO N. 2 :
UNA DENUNCIA IMMOTIVATA , INFONDATA E VERGOGNOSA.
Come per Ignoranza , Malvagità , Stupidità , Squallidi Interessi di Bottega , Abitudine
a Calpestare Idee ed Esseri Umani , una Banca , coadiuvata , assistita e manlevata ,
principalmente, dalla Procura Pubblica di Lugano, causa la Distruzione e la Morte
delle PIU’ GRANDI PIANTAGIONI DI CAFFE’ DEL MONDO !
GIANCARLO RANZONI :
Ranzoni , dopo 8 Anni trascorsi in Sede a Lugano arriva come Dirigente
( portando con se i suoi più affezionati Clienti ) alla Filiale di Melide della BSI.
Dove , già Cliente della Filiale da 4 Anni , ha l’Opportunità di conoscere Alberto Petri
che , da tempo , ha instaurato Rapporti di Amicizia con il Direttore Armando Ceroni
e con cui sta studiando in che modo trovare Soci con Visione di Futuro e disponibili
ad Investire nel suo “” Progetto Caffè ””. Ceroni , per Problemi Legali ( con l' Italia e
legati alla Attività presso la BSI SA ) lascia il suo Incarico al subentrante Ranzoni
con cui Petri prosegue le Trattative. Ranzoni si entusiasma a quel Pionieristico
Progetto ed inizia a presentare a Petri alcuni Clienti ( DOPO aver proposto
DIRETTAMENTE ai Dirigenti della BSI L' AFFARE ) per i quali , da Anni , investe
e specula. Finchè non è lui stesso , in prima Persona , a porsi alla Testa di una
“ Cordata ” di Soci suoi Clienti e di cui era FIDUCIARIO. Che sia andata così lo raccontò
lui stesso in una Dichiarazione fatta sotto Giuramento e Asseverata il 25 Luglio 1988 .
Ma le cose non sono limpide e regolari come Petri crede e per le quali ha dato l’Anima
per più di 5 Anni ! Il 15 Dicembre 1984 Ranzoni , dopo aver subito 17 INUTILI
ISPEZIONI dall' Ispettorato interno alla BSI , conscio di essere oramai al Capolinea ,
( Autodenunciatosi alla Banca tramite un suo Legale ) per Irregolarità compiute
sui Conti Correnti dei suoi Clienti , torna dagli USA ( Ove si era recato a Casa di un suo
Complice poi con lui Processato e Condannato ) e si consegna alle Autorità Inquirenti.
7
Egli , malamente speculando sui Mercati Valutari , aveva causato Forti Ammanchi
nei Conti Correnti dei suoi Amministrati e si rende conto che a risponderne potrebbe
essere chiamata la BSI SA ( O meglio : La loro Assicurazione ! )
( Di tale tranquillizzante Possibilità i Giornali Ticinesi , imbeccati dalla BSI SA,
iniziarono a parlarne….ancora PRIMA che Ranzoni si fosse consegnato.
Vedi GIORNALI DOC. N. 3 Pagine 1 , 2 , 4 ).
Ma è pieno di Fiducia quando si consegna agli Inquirenti e rende le Prime
Dichiarazioni. Esse fanno Testo di CIO’ che Ranzoni riteneva allora possibile.
Afferma che Lui è “ Pentito”, che ha commesso delle “ Follie ” e gli sembra di star tra
“ Amici ” quando dice Loro che è “ Stanco ”…..Viaggia da 24 Ore !
Ma….Perché è pieno di Fiducia Ranzoni ? Perché ha un TESORO IN MANO.
Non ha SOLO perso il Danaro dei Clienti in Speculazioni sbagliate , ha ANCHE investito
per loro comperando , mediante un Finanziamento Rateale durato 5 Anni ,
il 45% dei Pacchetti Azionari delle Società Proprietarie delle straordinarie Piantagioni
create da Petri ( Salta Cafè S.A. e Cafetalera Argentina S.A. Nonché , sia pur non
avendole ancora interamente pagate, anche della Società che dovrà commercializzare
in tutta l’Argentina il Caffè. Ovvero : Argencafè S.A. ) Danni ne ha fatti ma pensa :
“” Ho pure fatto , ECCOME , del gran Bene. Sarà PARI E PATTA “” !
Pensa male però e…mal gliene incoglierà. Malissimo gliene incoglierà pure
all' incolpevole Petri , ai Soci delle Compagnie Argentine , alle loro Famiglie ,
a chi lavorava laggiù ed a chiunque nel Sogno delle Piantagioni Argentine aveva
gettato Sforzi sovrumani. Ai TANTI , ai TROPPI spazzati via , come vedremo ,
dal disprezzevole Cinismo , Disonestà e Violenza della BANCA DELLA SVIZZERA
ITALIANA. Insomma dalla Prigione Ranzoni clama che in Argentina esiste un Tesoro.
Basta andar là a vederlo per rendersene conto. Ed alla Fine la BSI cede e , in perfetto
Accordo con il Procuratore Pubblico incaricato della Inchiesta , AGNESE BALESTRA
BIANCHI , ( da qui in avanti ABB ) manda in Argentina il suo Direttore Esteri
“” RETO KESSLER ”” . Ma……chi è Reto Kessler ? ( Vedi GIORNALI DOC. N. 1 )
E’ un BANCARIO DI LUNGO CORSO. Un Tipo pratico di “Ammanchi e Malversazioni ”.
Uno che , in CASI DELICATI , sa come comportarsi , quel che DIRE…..quel che TACERE.
Egli in fondo è un Sopravvissuto. E’ infatti sopravvissuto al più grave Scandalo
Finanziario della Piazza Ticinese degli Anni '70 : Il Fallimento della Banca Weiss Credit
per il quale venne Condannato PER COMPLICITA’. Kessler , occupando un Importante
Incarico nella BSI SA , aveva in fondo sfatato il luogo comune che chi commette
“ Mancanze ” in un dato SISTEMA , da quello stesso SISTEMA è bandito per sempre !
E di chi se non di un COMPLICE aveva bisogno la BSI SA per la “” Spedizione
in Argentina ”” ? La BSI è in piena Tempesta. Assieme a Ranzoni è infatti in Carcere
anche il Direttore della Filiale di Mendrisio , ( il cui Processo è in Istruttoria ),
ed i suoi Controlli , la sua Vigilanza ed il suo IspettoratoInterno non funzionano .
Tutto ciò venne rimarcato dai Giornali che , dal 21 Maggio 1985 seguendo il Processo
contro il Direttore BSI di Mendrisio , non poterono, proprio non poterono , non rilevare
che il Comportamento della BSI nella Vicenda era stato ambiguo , assente e con
Controlli Inutili ed inefficaci. Lo Atteggiamento della BSI sembra dire:
“ Facciano pure….Scoprire le Malversazioni non possiamo o non sappiamo e….
se e Quando le scopriamo piangiamo amaramente gridando al Tradimento.
Tanto poi ( Assicurazione ? ) Qualcuno Pagherà “ .
8
La Dirigenza BSI si apprestava a Mandare in Scena ” 2 Pièce Teatrali ” identiche.
2 Processi Pubblici e Mediatici ( Come detto uno ebbe luogo nel Maggio 1985 ,
Mendrisio , l' altro, Melide , nel Marzo 1986 ) con Motivi , Attori e Comparse identici
( Presidente del Tribunale , Pubblica Accusa , Avvocati , Reati ecc. ) che avrebbero
potuto , oltre agli Stracci , far volare anche i loro nobilissimi Sederi.
Fatto questo assolutamente da evitare. Il grosso PESCIONE della BSI….puzzava dalla
TESTA e negli Anni…ancora ha puzzato ( Vedi GIORNALI DOC. N. 4 da Pagina
1 a 14 ) e…puzza ancora. Da tempo infatti si parla della BSI (( Come mai di NON
di Altri ? )) come Rappresentante alle Bahamas di una Banca Fiancheggiatrice di
BIN LADEN , nella Lista NERA della FBI e dello ONU. Insomma , 20 Anni dopo Ranzoni ,
in quel contesto accadono sempre le stesse Cose ed il Modus Operandi è identico.
La Verità è che Petri fu la Vittima eccellente , il Capro Espiatorio di quel Clima
da Caduta degli Dei. Egli era per di più Straniero ( Ne sapete NIENTE della Xenofobia
Svizzera ? ) , uno che ( si disse ) Plagiava…INDUCEVA. La BSI potè così diffondere
il Verbo che: “ Il Marcio non era in Ticino o nella BSI , perchè incontrollabili Forze
ESTERNE inducevano al Delitto ” . Petri è stato sacrificato per mantenere in Piedi
SISTEMA , CAMARILLE MAFIOSE E SEDERI NOBILI ! E’ stato sacrificato alla vomitante
Mentalità che ha partorito tutti gli Scandali Economico / Politico / Giudiziari che
si sono susseguiti in Ticino….fino a quello dell' Amico degli Amici degli Amici :
DON FRANCESCO MORETTI ! ( Vedi….PIU’ AVANTI )
Da quella “ TRASFERTA PREMIO DI KESSLER ” scaturirà’ tutto ciò che è poi accaduto
a Petri e la infame DENUNCIA , con Corollario di ORDINI impartiti dalla BSI alla
Procuratrice Agnese Balestra Bianchi .Vale la Pena allora ripercorrere , in Ordine
Cronologico , QUANTO ACCADUTO DAL VIAGGIO DI KESSLER AI NOSTRI GIORNI.
( Anno 2004 )
CAPITOLO N. 3 :
Anno 1985 :
Il Viaggio di Reto Kessler del Natale 1984 in Argentina ha del surreale , del kafkiano.
Egli , senza nulla Vedere o Valutare ( Soggiornò 2 Giorni a Salta , a 300 Km dalle
Piantagioni ) se ne tornò a Casa. Non prima di essersi però impegnato nel corso di
una Telefonata intercorsa il 21 Dicembre 1984 con Petri ( Telefonata Registrata ed
agli Atti nella Causa promossa da Petri contro la BSI SA nel 2006 avanti al Tribunale
di Viareggio- Italia ) , di tornare dopo il 10 Gennaio 1985 accompagnato da Tecnici
ed Esperti. Doveva TORNARE PER FORZA NO ? Se era veramente andato fin laggiù
per VEDERE E VALUTARE , non avendolo fatto , DOVEVA TORNARE !
E Petri , sia pur nel mezzo di un autentico Sconcerto , il 9 Gennaio 1985 parte per
l’Argentina per essere lì a riceverlo. Come poteva sentirsi però quando , nello stesso
Giorno della sua Partenza , la P.P. Perquisisce i suoi Uffici di Lugano ?
Nello stesso Giorno cioè in cui arriva in Procura l’ ORDINE DI ARRESTO
( di cui chiaramente egli non sa nulla ) IMPARTITO...... DALLA BSI !!
( Vedi DOCUMENTO N. 1 ) Ma nessuno della BSI giunge in Argentina.
Ciò che lì giunse furono solo strane Telefonate dalla Svizzera ( Volevano essere CERTI
che Petri si trovasse lì per poterlo CATTURARE ) .
9
Ma tutto è finalmente chiaro quando il 22 Febbraio 1985, in una concitata Telefonata
( Petri è in Italia in quei Giorni ) dai suoi Uffici di Salta gli comunicano che mezza
Polizia della Città è lì per Arrestarlo in quanto accomunato come Complice ai Reati
attribuiti a Ranzoni ! Un Fatto Allucinante , Un Incubo.
Petri è esacerbato e stupito. Che volevano da lui ? Perchè poi la BSI si è disinteressata
delle Piantagioni ? Perché non le ha volute Vedere e Valutare ? Da perdere la Ragione !
Nel frattempo a Salta , una Città in cui l’Immagine è TUTTO e CHI CONTA è legato
da Tradizioni addirittura Coloniali , Onore e Perbenismo , è scoppiato uno Scandalo
Bestiale. I Dirigenti e le Maestranze di Petri sono in fibrillazione e già non sanno più
che pensare. Prima , alla Fine di Dicembre , la grottesca ed improvvisa Visita di
Reto Kessler che , giunto come Fulmine a Ciel Sereno , dice di esser lì in
Rappresentanza dei Veri Padroni della BSI. Adesso il Presidente….ricercato come un
Criminale in tutto il Mondo ! Ma anche attraverso lo Sbando e lo Sconcerto più assoluto
Petri Lotta ed Invita le sue Maestranze ad andare avanti anche senza di lui e della sua
Guida. Lo debbono fare perché ci sarà una Giustizia che chiarirà tutto.
Perché la Verità Trionferà ! ( Le Imprese di Petri hanno fatto in Tempo a Fallire e sono
trascorsi da allora 19 Anni ( Ora sono già 25 ) senza che la Verità abbia Trionfato ! )
Egli non ha Commesso ne si è reso Complice di alcun Reato. Qualcuno lo accerterà ,
lo dirà prima o poi ?
DOPO SOLO 19 ANNI…ANCORA NO ! ( Ora…sono 25 ! )
Petri di certo non sa però che la Denuncia della BSI si basa su una Relazione Kessler
che NESSUNO MAI ( fino ad OGGI e dopo 25 Anni ! ) ha avuto il Bene di Vedere.
Detta Relazione infatti non è MAI stata trasmessa alla Procura Pubblica , non Figura
agli Atti del Processo Ranzoni ne Reto Kessler ha MAI deposto alcunchè sulla sua
Esistenza e/o Veridicità di fronte ad alcuna Autorità Giudiziaria .
Ed è lo stesso Avvocato che intimò ad ABB l’Ordine di Cattura di Petri , Mosca ,
a chiarirlo in una Corrispondenza con il G.I. Carla del Ponte ( da qui in avanti CDP )
del 22 / 1 / 1985. ( Vedi DOCUMENTO N. 2 ) La quale, non esigendo alcunché dalla
BSI , non inviando alcun Tecnico a Valutare le Piantagioni offerte come “ Risarcimento
Danni “ e non utilizzando le Prove a Difesa ( un SUO PRECISO DOVERE, essendo
Giudice Istruttore del Processo ) dell' Imputato Ranzoni, commise semplicemente
il DELITTO DI OMISSIONE IN ATTI DI UFFICIO !!!
Petri quindi vede sconvolta la sua Vita e diventa un Ricercato Internazionale
perché la BSI così I MPONE al Procuratore ABB !
“” Petri ( Cortesemente però ...Così scrisse la BSI ! ) deve essere immantinenti
associato ai Delitti di Ranzoni , Arrestato in Argentina ed Estradato ! “”
( Vedi. DOCUMENTO N. 1 )
E Nessuno che chiede PROVE O RISCONTRI delle Fesserie spiattellate come Prove
dalla BSI. Perché ? Perché la BSI è Ticinese , ha Danaro ed Influenze Socio / Politiche
a iosa , conosce i Segreti Economici di TANTI , INCIDE ed INQUINA.
Anche la Giustizia ed il suo Corso. Di contro ....ha solo Petri , un Uomo cocciuto
e Testa dura però che Reclama , Rompe….e parla di DIRITTI calpestati .
Ma….che DIRITTI può avere Petri contro chi , per Camerateria Mafiosa ,
resta sempre….AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO ?
ED E’ COSI’ CHE PETRI VIENE “ SISTEMATO ” DALLA BSI PER 15 ANNI A VENIRE !
10
Nel Delirante ORDINE DI ARRESTO del 7 Gennaio 1985 ( Vedi DOCUMENTO N. 1 )
presentato dalla BSI al Procuratore ABB , la Banca afferma che:
a) In Argentina c’è POCO
b) Petri ha fatto POCO
c) TUTTO VALE POCO ( Vedi anche DOCUMENTO N. 6 e 7 )
Lasciando poi che siano le Circostanze , gli Utili Idioti , i Media ecc. ad infiocchettare
ed a rendere digeribile al grosso Pubblico la Vicenda. Ma Petri , che ha capito tutto ,
comincia a pensare di farsi sentire e di far giungere anche la sua Voce in un
Procedimento che scorre SOLO SUGLI INQUINATISSIMI BINARI TRACCIATI
E VOLUTI dalla BSI. Egli ordina immediatamente ai suoi Dirigenti a Salta che ingaggino
i migliori Ingegneri Agronomi Masters in Caffè del Paese e che sia stesa una Perizia
Contabile ed un dettagliato Inventario sulla :
a) Ideazione
b) Creazione e Sviluppo
c) Commercializzazione ( Incluse le Aspettative del Mercato Argentino )
Del : PROGETTO ARGENTINO DEL CAFFE’
Mentre la Stesura della Perizia è in corso egli cerca , attraverso il suo Avvocato
di Milano , Contatti con ABB. Che neanche lo riceve ! E finalmente ad Agosto
egli trasmette ad ABB ed allo Avvocato di Ranzoni la ponderosa e PRECISISSIMA
PERIZIA assieme ad una “ Memoria Difensiva ” in cui alla cieca cerca di dire , chiarire ,
precisare. Ora , questo FONDAMENTALE Tassello Difensivo di Ranzoni e di Petri
( Non dimentichiamo che , mediante le Piantagioni Argentine , la cui CONSISTENZA
era PROVATA dalla Perizia , Ranzoni si proponeva di Risarcire il Danno causato alla
BSI ed ottenere così un FORTE Sconto di Pena ) venne NASCOSTA e NON portata
alla Attenzione della Corte del Processo Ranzoni ne utilizzata nella “ Inchiesta Petri “.
Essa è letteralmente SPARITA e quanto ne rimane ( rinvenuto nel Fascicolo
Processuale di Ranzoni , tradotto in Italiano, è SOLO la Parte Introduttiva ed il
Curriculum degli Estensori , mancando totalmente il Fondamentale Inventario dei
Beni . Simile “ Scoperta ” altro non è che un “ Occultamento di Prove “ a discarico
e getta talmente tante OMBRE su quanto avvenuto ai Danni di Ranzoni e di
Alberto Petri , da indurre a presentare ( in questi Giorni ) da parte di Ranzoni
al Presidente della Corte di Cassazione una Richiesta di REVISIONE DEL SUO
PROCESSO !
( La REVISIONE DEL PROCESSO , pur in Presenza ACCERTATA di NUOVE PROVE,
è stata poi VERGOGNOSAMENTE NEGATA a Ranzoni. Vedi GIORNALI DOC.
N. 5 , Pagina 9 )
11
ANNO 1986 :
L’ANNO DEL “” PROCESSO FARSA “” A GIANCARLO RANZONI .
L’ANNO DEL “” MANCATO RAPIMENTO ”” DI PETRI .
Molta Acqua era scorsa sotto il Ponte su cui sospirava invocando invano Giustizia
Petri. Eh si perché in quei 14 Mesi ( dal Gennaio 1985 al Marzo 1986 , quando ebbe
luogo il Processo Ranzoni ) c’erano stati FATTI , erano giunti DATI e RELAZIONI
sui Tavoli di ABB e CDP che avrebbero dovuto indurle a RIFLETTERE BENE ed a non
assecondare ( Sottacendo e Nascondendo ) le Desiderata della BSI la quale ,
Stravolgendo fino all'inverosimile la Verità , perpetrava un sistematico “” SVIAMENTO
DELLA GIUSTIZIA ”” ! E più precisamente che:
a) Per Anni a Petri , in ottemperanza ai CONTRATTI sottoscritti con Ranzoni
vennero inviati Danari sui Conti Bancari a Salta delle Compagnie Argentine
direttamente dalla BSI ( essa stessa lo conferma nella sua Denuncia
7 / 1 / 85 , mediante la quale ORDINA l' Arresto di Petri alla Obbediente
Procuratrice Agnese Balestra Bianchi ) ed anche il Rapporto Dietel ( Avvocato
della BSI in Argentina ) . Contratti che NON CONTANO NULLA per il Procuratore
Pubblico ABB e che nessuno HA MAI PIU’ RIVISTO . Perché ?
Perchè ciò è nello Interesse della BSI. Si è mai visto al Mondo infatti
sottoscrivere un Contratto ( Anni Prima che Ranzoni si Autodenunciasse ) per …
MALVERSARE A…..RATE ? E la BSI non vuole che arrivi in Aula il minimo Dubbio
sulla PIENA COLPEVOLEZZA di Ranzoni , su quella del Latitante Petri e sul Fatto
( Importantissimo ai Fini Assicurativi ) che la Storia delle Piantagioni Argentine
è tutta una Bufala. Senza parlare poi della fondamentale Necessità per la
Dirigenza della BSI di distogliere da se stessa l' Alea della Conduzione della
Banca improntata ad uno STILE WESTERN e senza alcun effettivo e valido
Controllo ! ( Tanto…PAGA LA ASSICURAZIONE !! )
L' Argomento venne affrontato da Petri il 13 Settembre 1993 , in una
“ Lettera Aperta “ indirizzata al Giudice della Istruzione e dell' Arresto FAUSTO
CELIO . Tale “ Lettera Aperta ” venne inviata anche ai Dottori :
Rusca ( Camera dei Ricorsi Penali )
Beretta ( Pres.Tribunale Lugano )
Mordasini ( Procuratore Capo Lugano )
Al Consiglio di Disciplina Giudiziaria
Ad Egli ( Presidente Tribunale Federale )
Kohler ( Ministro di Giustizia , Berna )
Lepori , nonchè ai più importanti Media Svizzeri.
Ottenendo……
UN SILENZIO DI TOMBA SU TUTTO !!!
12
b) Che erano giunte Testimonianze che facevano a Pugni con le Affermazioni
della BSI e del suo “ Agente alla Avana ” Reto Kessler.
Ad Esempio il Memoriale dello Studio Legale Argentino Dietel e Graf
( Studio Legale di SUA Fiducia ) commissionato dalla BSI , nel quale si
afferma :
” Il Signor Petri riuscì ad interessare mediante questi suoi Progetti
( Quelli del Caffè ), le Personalità più rappresentative della Società di Salta
e ad impressionare le Persone interessate SOPRATTUTTO GRAZIE
AI CONSISTENTI MEZZI FINANZIARI DI CUI DISPONEVA PER ATTUARE
QUESTO PROGETTO !!!!! “
Oppure l' Interrogatorio reso ad ABB dal Signor Svante Ullvius , Socio della
“ Compania Cafetalera Argentina ” rintracciato per Caso dall’Avvocato
Spiess. Come doveva sentirsi questo Socio a cui , sperando di indurlo a
qualche IMPORTANTE RIVELAZIONE , Spiess lo aveva allarmato
raccontandogli quanto accaduto grazie ( Secondo la BSI ) al Truffatore ,
Ricettatore e Uomo in Fuga Petri ? Nondimeno il Socio non entra nel GIOCO
AL MASSACRO di Spiess : Ha valutato , ha visto e nell' Interrogatorio dichiara
che era a Conoscenza dell' Aumento del Capitale della Compagnia Argentina ,
che ne aveva ricevuto GRATIS I TITOLI AZIONARI , ( Vedasi sull' Argomento
anche il prossimo Punto D ) , che i suoi Pagamenti li aveva anche inviati sul
Conto Corrente della “ Compagnia Cafetalera Argentina ” aperto presso
la BSI , che lui è andato in Argentina e che una recente Visita alla
Piantagione gli ha causato “ Una Ottima Impressione ”.
Viaggio questo effettuato assieme ad un altro Socio Tedesco amico suo,
Ekkeard ,il quale in una Corrispondenza con ABB conferma quanto dichiarato
dal Socio Svante Ullvius . Tra lo altro: Si procedette ad Interrogare ,
per cercare Riscontri contro Petri , un Socio lontano e Spagnolo ,
e…..NESSUNO di quelli della Clientela BSI ( NON poteva la Procura
ammettere che essi ESISTEVANO e sapevano TUTTO !! ) o , ad Esempio ,
Antonio Bond di Trento il cui Fratello era …..un Impiegato della BSI !
Bond aveva preso la Abitudine di ANDARE IN FERIE nella Piantagione
di cui era Socio ed , alla Fine del 1984 , aveva portato con se addirittura un
Amico , il quale testimoniò in una Lettera consegnata alla Procura di Lugano
…..QUANTO DI BELLO AVEVA VISTO LAGGIU’ !
NOTA :
c)
Negli Uffici di Lugano delle Compagnie Argentine del Caffè Perquisiti a più
riprese ( ed infine CHIUSI D' IMPERIO da ABB ), esisteva una amplissima
Documentazione Fotografica sulle Piantagioni. Documentazione che
dava una Precisa Idea di quanto Lavoro e con che Risultati , fosse stato fatto
in Argentina . Ebbene ? Ebbene ABB ( Pur di far QUADRARE in qualche Modo
le sue Scombiccherate ed Insulse Accuse contro Petri ) sequestrò un Album
Fotografico di Petri.... “” Pilota di Motonautica ”” ma…. NON quelli di Petri
“ IMPRENDITORE DEL CAFFE' “ ! PIU’ IN MALAFEDE DI COSI’ !
Che in loro Mani esisteva la VALIDA , AMPIA ED INCONTESTABILE
PERIZIA sulla Consistenza degli Investimenti Argentini fin dallo Agosto
del 1985. PERIZIA buttata in un Cassetto se non nel Cestino della
Spazzatura . Con ciò falsando la Posizione Processuale di di Ranzoni ,
la Sorte dei Soci delle Compagnie Argentine , il loro Futuro e…….
quello di Alberto Petri .
13
In pratica aiutando la BSI a Truffare la sua Assicurazione ( I LLOYD 'S
di Londra ) , perché se la stessa fosse stata messa a Conoscenza
( e NON DEPISTATA ) della Esistenza dei BENI Argentini , ben avrebbe
potuto rivalersi su di essi . O NON pagando la BSI o pagando SOLO a Valore
dei BENI accertato. E d’altronde fin dallo Scoppio del Caso la BSI , passando
Veline ai Giornali , si era premurata di “ Rassicurare ” la Clientela.
Lei aveva una Assicurazione che …avrebbe pensato a TUTTO !
( Vedi GIORNALI DOC. N. 3 , Pagine 1, 2 , 4 )
Una PERIZIA quindi MAI apparsa in Tribunale. Non ne parlò la ACCUSA e…
non ne parlò la DIFESA. Curioso no ? Ne parlò invece l' Avv. Spiess della
BSI nella sua Arringa di Parte Civile , tra l’abominevole e stupida
Indifferenza generale , con nessuno a domandarsi , non figurando alcuna
Perizia agli Atti … di che cianciava l' Avv. Spiess .
Con ciò ingannando Ranzoni che , vistone l' Accenno di Spiess ,
per Anni credette che la Perizia fosse stata almeno
acquisita agli Atti ! Un miserabile Gioco delle Parti tra Pubblica Accusa ,
Difesa di Ranzoni e Corte che…se c'era ….FINGEVA DI DORMIRE !
d)
e)
Il Capitale Iniziale delle Compagnie Argentine era stato , A NORMA
DI LEGGE , nel Tempo rivalutato , lasciando , come è logico, inalterati
i Rapporti Percentuali con i Soci. Lo confermò anche il Socio Svante Ullvius
e lo stesso Ranzoni in una Lettera consegnata al Procuratore ABB ed
alla Corte che….però fecero la Parte degli SCEMI che vengono dalla
Montagna quando permisero che in Aula e sui Giornali Petri venisse
Massacrato dalla BSI con UN FALSO BESTIALE. Ovvero :
Che egli avesse aumentato il Capitale Sociale alla insaputa di Ranzoni e
dei Soci per DEPAUPERAR LORO IL VALORE DELLE AZIONI POSSEDUTE.
( Vedi DOCUMENTO N. 6 )
Petri , durante tutto il Processo Ranzoni , venne descritto come UN UOMO
IN FUGA , uno che si nascondeva pavido e timoroso. E che altro avrebbe
potuto fare un COLPEVOLE ? Egli venne descritto come “” Uno che ha usato
in Minima Parte per le Piantagioni di Caffè i Soldi ricevuti da Ranzoni .
Gli altri li ha utilizzati per condurre una Vita da Nababbo , per comperare
Jaguars , Rolls Royce e Ferrari “”. Ma la Procura Pubblica Ticinese e la
BSI sapevano bene che non era cosi’. Infatti in un Rapporto ( Atto del G.I.
Carla del Ponte del 5 Aprile 1985 (( SEMPRE LEI !! )) Allegato al Processo
Ranzoni , Informativa su Alberto Petri ) tra l' altro si legge che…
Petri in Rolls Royce , in Ferrari ed in Yacht ci girava da Anni e molto ,
ma molto Tempo prima che finanche diventasse Cliente della BSI !
I Professionisti della Calunnia a gogò diffusero ( Pelo Immenso
sullo Stomaco ! ) FANTASIE di bassa lega su Petri che , tutto faceva meno
che nascondersi. Egli , Campione del Mondo di Offshore in Carica , tentava
in tutti i Modi di non farsi dimenticare e , reagendo, dimostrare CHE NULLA
AVEVA DA TEMERE, DI NULLA ESSENDO COLPEVOLE.
14
Partecipava SOLO ( essendoci CONFINATO ) alle Competizioni che si
svolgevano in Italia , con la Angoscia nel Cuore , abbandonato da tutti
e circondato dal Sospetto e dalla Malevola Curiosità delle tante
“Anime Belle ” che ,come le Iene, aspettavano di godere dalla sua Caduta.
Tutti quindi sapevano DOVE ERA E CHE FACEVA.
Lo sapeva anche la Polizia Italiana che comunica alla Interpol Berna che
Petri era a Viareggio per correre la Classica Continentale
Viareggio / Bastia / Viareggio , ( Che Vincerà ) chiedendo ....se a Petri….
ci possono pensare LORO. ( Vedi DOCUMENTO N. 3 )
Ed i Militi di Bellinzona rispondono di SI ( come LOGICA impone )
dando Via Libera alla Polizia Italiana.
Insomma…al Malandro Petri ci avrebbe pensato l' Italia a Cucinarlo.
E con che ? Con che Ingredienti / PROVE lo avrebbe Cucinato?
Non ne esistevano di Prove , non ce sono mai state e quindi ABB
( Vedi DOCUMENTO N. 4 ) risponde che a Petri…….ci pensa lei !
INFATTI…SI E’ VISTO !!
ABB ( e la BSI ) non potevano DELEGARE l' Italia a far Giustizia …perché
PETRI SAREBBE STATO ASSOLTO e allora… ADDIO Teoremi ,
Piantagioni e Assicurazione. Petri ASSOLTO in Italia ( o in qualunque
Tribunale ) , per la Regola del NE BIS IN IDEM , non avrebbe potuto più
neanche essere perseguito dalla Svizzera.
Non solo : il 16 Settembre 1985 Scherlock Holmes Avvocato Mosca
( Alla BSI leggono la “ Gazzetta dello Sport ” ) scrive ad ABB per dargli
la Primizia che , secondo la Gazzetta , :
“” Petri difenderà il suo Titolo Mondiale in Florida il prossimo Novembre “”.
( Vedi DOCUMENTO N. 5 Pagina 1 )
“” Lo arresti lì “ Ordina ancora ( con LO ORDINE del 7 Gennaio 1985 gli era andata
Buca. ( Vedi DOCUMENTO N. 1 ). Ciò che ABB , OBBEDENDO come sempre ,
prova a fare il 18 Settembre . ( Vedi DOCUMENTO N. 5 Pagina 3 )
E……dulcis in fundo…..
IL CAFFE’ ARGENTINO, COME NE ESCE DAL PROCESSO RANZONI GRAZIE ALLA
BSI ED ALLA PROCURA PUBBLICA TICINESE ?
Ne esce praticamente DISTRUTTO. Crediamo che DIFFICILMENTE E MESSE INSIEME
si siano potute Udire Tante e Tali Falsità , Corbellerie , Luoghi Comuni o semplicemente
Idiozie quante se ne udirono in pochi Giorni nell' Aula del “ Processo Farsa ” a Ranzoni
contro Qualcuno o Qualcosa. In questo Caso contro :
IL PROGETTO DEL CAFFE’ IN ARGENTINA.
15
1) I GESUITI ? : Sognatori senza Arte ne Parte.
2) GLI STUDI DELLA ORGANIZZAZIONE DEGLI STATI AMERICANI ?
Fesserie da Burocrati.
3) GLI STUDI DI FATTIBILITA’ ED I VIVAI DELLO STATO DI SALTA ?
Come sopra.
4) LE CULTURE NON ESTENSIVE GIA’ DA ANNI IN ATTO ?
Illusioni Terzomondiste.
5) LE PIANTAGIONI DI PETRI ?
Soldi , pochissimi tra l’altro , investiti nel Deserto.
“” Le Piantagioni di Caffè sono sconsigliate in quel Paese per Via del Clima ”
( Vedi DOCUMENTO N. 7 )
“” Coltivare Caffè in Argentina non era davvero un buon Affare : L’ Ubicazione
Geografica della Piantagione era Infelice. Era un Pessimo Investimento ””.
( Vedi DOCUMENTO N. 7 )
In quell' Aula di Tribunale si stuprò la più elementare delle Realtà e , per favorire
il Teatrino “ Giuridico / Mediatico ” voluto dalla BSI , ABB e CDP permisero
( pur sapendo VERO il Contrario ) che in quella Aula di Giustizia ( ?? ) si affermasse
e diffondesse il Concetto che :
IN ARGENTINA , A SALTA , ERA “ SCONSIGLIATO ” PRODURRE CAFFE’
E LE PIANTAGIONI DI PETRI ALTRO NON ERANO CHE UNA TRUFFA .
Tutto per far Condannare senza Attenuanti Ranzoni , non dar la benché minima
Speranza futura a Petri , salvare la Faccia ai Dirigenti della BSI e fargli rapidamente
incassare i Danari della Assicurazione ! Invece il CAFFE’ARGENTINO era una Solida ,
Straordinaria Realtà. Un Progetto di tale IMPORTANZA che , il Ritorno di Petri
in Argentina, dopo quasi 16 Anni di autentica SPARIZIONE ….HA FATTO ANCORA
NOTIZIA !! ( Vedi DIARIOS ARGENTINOS N. 30 )
Ciò che poi aumentò la GRAVITA’ di quanto venne detto e fatto in quel Tribunale
fu lo Sfoggio premeditato ed insultante del Pregiudizio. Gente che vive Custodendo
gli “ Scheletri Altrui “ ed incapace di un Gesto di Serietà , si fece FORTE del Pregiudizio
contro l' Argentina , il Sud America ed il Terzo Mondo in Generale , per RIDICOLIZZARE
il “ Caffe Argentino “ che, secondo quei Benpensanti , bastava a loro dire che NON
ESISTEVA ( se non nella mia Fantasia di Truffatore) per FARLO SPARIRE , altro che
Houdini ! Pregiudizio che è ancora lì 22 Anni dopo, perché gli STESSI Media Interpreti
della Opinione Pubblica, invocando il RITORNO A BUENOS AIRES della Scomoda ,
Bugiarda e Rea ( Secondo Loro ) Ambasciatrice CARLA DEL PONTE ( L' Assassino che
torna sul Luogo del Delitto ) Usano :
“” TORNI ( Un IMPERATIVO, un DIKTAT ! ) a Buenos Aires ( Invoca il Governo Svizzero,
DOC. N. 65 , Pagina 6 ) Sia allontanata e stia punita…Tra gli Indiani del 3° o 4°
Mondo !! “”
16
Terminato il Processo a Ranzoni , Petri :
1) Il 14 Maggio 1986 ( Vedi DOCUMENTO N. 8 ) inoltra un PRIMO Reclamo
alla CRP che stabilisce che : ABB deve “ Citare ” Petri ( si può “ Citare ”
Uno che è inseguito da un Mandato di Cattura Internazionale ? ) secondo
le “ Vie Procedurali della Assistenza Giudiziaria ”.
In questo caso “ Quella Internazionale ” essendo Petri in Italia.
Ma ABB NON lo fa ed invia a Petri , a Milano, una Lettera – Citazione per
“ Essere ascoltato ”, senza dire SU CHE , in Funzione DI CHE
ed in QUALITA' DI CHE.
2) Il 15 Ottobre 1986 RECLAMA ancora alla CRP per la Procedura
( e la Presa per i Fondelli ) adottata da ABB.
Oltre che per “ Ritardo Ingiustificato, Rifiuto di Statuire , Sospetto
di Parzialità ecc. ecc. ”
Tra l’ altro Petri dice:
PETRI , 14 ANNI PRIMA , PREVEDE CIO’ CHE GLI ACCADRA’ .
17
OVVERO CHE LA PROCURA DI LUGANO , NON AVENDO IN MANO ALCUNCHE’
CONTRO DI LUI , ESSENDOSI LIMITATA AD OBBEDIRE AGLI ORDINI DELLA BSI ,
LO TERRA’ IN SCACCO, PERSEGUITANDOLO , FINO ALL’ANNO 2000 !!!
SOLO LA BSI , DATO L’ORDINE DI PERSEGUITARE PETRI , POTEVA REVOCARLO.
COSA CHE NON HA FATTO PER 15 INTERMINABILI ANNI !
E così , tra una “ Impedimenta ed una “ Dirimenta “ , Petri inizia ad assaggiare il
“ Frustino ” di Procura , Camera dei Ricorsi Penali e Giudice dell' Arresto che ,
Stile Staffetta , si daranno il Cambio in tanti Anni. Un Muro di Gomma contro
cui sbatte a più non posso e le cui “ Massime ” contro Petri sono :
a) Petri non ha Diritto ad essere Interrogato in Via Rogatoriale.
b) Petri non può chiedere di essere rinviato a Giudizio ne che tale Compito
sia conferito all’Italia .
c) Petri ha solo il Diritto di farsi ( da Innocente ) Arrestare .
CAPITOLO N. 4 :
L’ AVVOCATO GIANGIORGIO SPIESS …..NELL’ ANNO 1986 :
Chiuso il Processo , Condannato Ranzoni ed avviate le Pratiche risarcitorie , la BSI può
passare ad un Atteggiamento finalmente realistico e perseguire ciò a cui in fondo
TENEVA fin dall’ Inizio:
IMPADRONIRSI A COSTO ZERO DELLE PIANTAGIONI ARGENTINE !
Esse , almeno per la Parte che spettava a Ranzoni , sarebbero state la Ciliegia sulla
Torta.Un SURPLUS davvero piovuto dal Cielo. Avevano tentato , ordinandone l’Arresto ,
di avere GRATIS anche la Parte di Petri ma….non era andata bene e quindi si poteva
ripiegare ( o far FINTA ) SOLO su quella Parte di Azioni ( in Pratica più del 40% ) che ,
originate da Aumenti di Capitale , erano , lasciate in Deposito Fiduciario da Ranzoni ,
rimaste in mano a Petri.
Ma……
1) In Argentina non era sconsigliato produrre Caffè?
2) Petri non era un prezzolato Truffatore ?
3) Petri non aveva ingannato anche Ranzoni ?
Ma insomma…..era stato tutto uno Scherzo no ? Altroché : Uno Scherzone di lunga
Durata se nel 1988 l’ Avv. della BSI Mosca ancora chiariva a Rosalba e Giancarlo
Ranzoni che :
“ Noi avevamo le nostre Ragion di Stato , i nostri ORDINI e dovevamo Criminalizzare
Petri ”
18
ed il 17 Marzo dello stesso Anno l’ Avv. Mosca ancora piativa per conto della BSI ,
scrivendo a Ranzoni :
“ Sarebbe di Interesse comune per lei e la Banca poter acquisire tali Azioni e ….
permettere una Liquidazione almeno parziale del Danno avutosi alla Agenzia di
Melide “.
Spudorati e senza Ritegno ! Dopo aver fatto Prostituire la Giustizia pur di far decretare
che “ In Argentina non esisteva che il Deserto “ impedendo così a Ranzoni ogni
Attenuante ( principalmente quella della Rifusione del Danno ) ecco che svelano Urbi
et Orbi che … le Piantagioni esistono eccome e fanno GOLA , chiedendo Aiuto….
ad una loro Vittima !
Non solo : dopo essere stati ben ripagati dei Danni subiti dalla Assicurazione ….ancora
pretendono DANARI ! I Briganti della Barbagia erano e sono più dignitosi ,più decenti ,
più umani ! Insomma….. tornando al 1986 le Azioni delle Società Argentina la BSI
LE VUOLE ANCORA. Eccome ! E se Petri le consegna…beh….la sua Posizione CAMBIA !
La Trattativa che impostò l’ Avvocato di Petri con l’ Avv. Spiess era per il Ritiro degli
UKASE fatti dalla BSI alla Procura . Le Azioni di Ranzoni ( con la sua Autorizzazione
evidentemente ) in Cambio della Libertà ed il Ritorno di Petri nel Consesso Civile .
Con ciò si riaffermava ancora una volta , semmai ce ne fosse stato bisogno ,
che alla BSI SAREBBE BASTATO un “ Contrordine ” per salvare Petri.
”” CONTRORDINE CHE IN 15 ANNI NON E ‘ MAI STATO DATO “” !
Ma…..c’era da fidarsi di certa Gente ? Di Personaggi capaci di dire a Petri che
sarebbero tornati in Argentina……per farlo meglio Arrestare ? Personaggi capaci di
imbastire una Sceneggiata come il “ Processo Ranzoni “ e di far echeggiare in una Aula
di Giustizia ogni sorta di Falsità ? Ma…era una Possibilità e Petri non volle lasciar nulla
di Intentato. Per cui tra il 16 Giugno 1986 ( Tre Mesi dopo la Fine del Processo
Ranzoni ) ed il 7 Gennaio 1987 ebbero luogo tra l’Avvocato di Petri e l’Avv. della
BSI Spiess Incontri , Lettere e Scambi di Note. ( Vedi DOCUMENTO N. 10, 14 )
Straordinaria la Lettera ( Vedi DOCUMENTO N. 13 ) del 1° Dicembre 1986 in cui
l’ Avv. Spiess scrisse che la BSI :
“” Non intende essere minimamente responsabilizzata nella Conduzione Aziendale ne
dal Punto di vista Economico che da quello Organizzativo “”.
Ovvero:
Essendo e restando Petri il Maggior Azionista e Presidente delle Compagnie Argentine
la BSI avrebbe stretto Relazioni di Affari e Societarie…..con uno da lei definito
MANIGOLDO E TRUFFATORE ! Ma….…altro, ben ALTRO bolliva in Pentola in quei
Giorni. Il 27 Novembre 1986 Petri venne raggiunto da una Telefonata della UIGOS
di Pisa. Doveva correre lì con la massima Urgenza ( gli venne fissato un Appuntamento
con un Funzionario di Massimo Grado per la Sera stessa ) per FATTI
IMPORTANTISSIMI riguardanti la sua Sicurezza. Petri si mette in Viaggio e quella
Sera stessa ( Vedi DOCUMENTO N. 11 ) apprende che un suo Consulente Legale di
Lugano , FRANCESCO MORETTI , era in Prigione assieme ad un noto Malavitoso.
Motivo :
DETENZIONE DI ARMA FINALIZZATA A SCOPO DI SEQUESTRO : IL SUO !
19
Perché , come , quando ? Mille Domande si affollarono tormentose nella Mente di Petri .
Il Funzionario spiegò a Petri che da Intercettazioni telefoniche avevano saputo che la
BSI aveva dato l’ Ordine di Rapirlo. Sarebbe stato tenuto per pochissimo tempo in un
Casolare ( A Giovenzana , in Provincia di Pisa , Ove , in un Blitz , la Polizia aveva
trovato tutto l’Armamentario del Buon Sequestratore, Catene incluse ) per farlo poi…..
ritrovare a Spasso…..per Via Nassa a Lugano ! Il FINE ULTIMO ?
E’ consequenziale:
Una volta nella “ Longa Manus ” della BSI ( prima di farlo ritrovare a Passeggio per
Lugano ) avrebbe dovuto compiere ( si Compiono , si Compiono quando uno è
Rapito ! ) un “ Gesto di Buona Volontà ” consegnando TUTTO il Pacchetto Azionario
delle Compagnie Argentine. Chi avrebbe poi perseguito i 2 Nobili Cavalieri , ( Moretti e
Giannoni ) Braccio Armato della “ Patria Finanziaria ” ? Tutti avrebbero detto che Petri ,
pentitosi anche lui sulla Via di Damasco , si era finalmente consegnato alle
lungimiranti Autorità della Procura di Lugano ! Insomma , interrogato, il Malavitoso
Italiano Giannoni ( la cui “Attendibilità” è , 14 Anni dopo , ancora a “ Prova di Bomba ”.
E’ apparso infatti , intervistato per conto della Rubrica FALO’ della RTSI , in TV il
5 Maggio 2000 come “ Testimone ” del Traffico di “ Scorie Tossiche in Somalia ” )
aveva detto chiaramente COME e PERCHE’ egli , assieme all’Avvocato Moretti
( che si creò un Alibi depistandosi all’ultimo momento dal luogo del Rapimento,
l’Aeroporto di Pisa , vigilatissimo dalla Polizia che voleva cogliere tutti in flagrante )
doveva CONTATTARE ( Leggi : RAPIRE ) PETRI.
E venne considerato assolutamente credibile perchè il 28 Novembre 1986 lui e
Moretti vennero Condannati per Porto Abusivo di Arma FINALIZZATA A SCOPO
DI SEQUESTRO ! ( Vedi DOCUMENTO N. 12 ) . Petri , che presenziò al Processo ,
ne rimase molto turbato. La BSI…da un Parte le Trattative , dall’Altra….il Rapimento !
Per ottenere TUTTE le Azioni, la Intera Proprietà delle Compagnie Argentine a cui
AVEVA SEMPRE MIRATO , “ Giocava ” su più Tavoli , Valutando TUTTE le Opzioni ,
anche quelle Criminali , stile 'Ndrangheta ! ( Moretti è stato poi Condannato a Lugano
proprio per “ Associazione alla ' Ndrangheta “ ! ) Petri riavutosi dallo Schock non se
ne restò con le Mani in Mano. Reagì denunciando Moretti , Giannoni ed i Mandanti
Occulti della BSI sia alla Procura di Pisa, sia a quella di Lugano , PER ESTORSIONE
E TENTATO RAPIMENTO. Che venisse accertata la Verità e che i Mandanti venissero
alla Luce . Ci avrebbero ben potuto riprovare ! Contemporaneamente , lanciando un
preciso Messaggio sia ai Vertici della BSI sia ai loro Avvocati , Petri il 9 Dicembre
1986 Denuncia alla Procura Ticinese :
Mosca , Spiess , Antognini e Ghiringhelli ( Dirigenti ed Avvocati della BSI ) per
Denuncia Mendace, Sviamento della Giustizia, Falsa Testimonianza e Diffamazione.
Ma ABB , come ultimo Atto della sua Carriera di Procuratore , SOLO 30 Giorni dopo ,
l’ 8 Gennaio 1987 , Archiviò tutto sentenziando che quei GALANTUOMINI …..Nulla di
Nulla avevano Commesso ! ABB cedette il suo Posto di Procuratore a CDP che ci mise
poco , anche lei , in Data 13 Febbraio 1987, ad Archiviare la Denuncia contro Moretti
e Giannoni . ( Vedi DOCUMENTO N. 15 ).E i Mandanti ? Figurarsi a chi interessava
cercare i Mandanti ! Moretti era stato da me Denunciato per Reati di GRAVE ALLARME
PUBBLICO. Egli andava FERMATO allora , sospeso dall’Ordine degli Avvocati ed infine
VIGILATO. Si sarebbe così IMPEDITO di fargli INQUINARE le Istituzioni Ticinesi.
Oltre ad ALTRI gravissimi Reati per i quali è stato Condannato a Lugano ed è Ricercato
anche in Italia.
20
La Denuncia di Petri lo aveva posto “” SOTTO I GIUSTI RIFLETTORI ””.
Spenti da CARLA DEL PONTE per proteggere il “ PATERACCHIO “ della squallida
e scombiccherata Vicenda Ranzoni -BSI - Petri . Di cui lei era Co-Responsabile
assieme ad AGNESE BALESTRA BIANCHI.
Infatti : COME avrebbe potuto , CARLA DEL PONTE , aprire una INCHIESTA CONTRO
MORETTI , EX PRATICANTE DELL’ AVV. SPIESS , SENZA SCOPERCHIARE
SEPOLCRI E …..DOVER CHIEDERE ALL’ AVV. SPIESS …..SE NE SAPESSE
NULLA DEL PROGETTO DI RAPIRE PETRI ??? ( Moretti Praticante di Spiess :
Vedi GIORNALI DOC. N. 14 Pagina 8 ) .
Ma…..su Don Moretti ed i suoi “ Compagni di Merende “ i “ Riflettori “ non
vennero spenti SOLO da CDP. La Consorteria delle “ Assoluzioni Parallele “
( a Dannazione del Ticino ) si attivò anche nelle Vesti della Camera dei Ricorsi
Penali ( Con i soliti Membri in Servizio PERMANENTE Effettivo del Caso Petri :
LUVINI E LEPORI !! ) che confermarono l’Archiviazione del Procuratore ....
non senza una CHIOSA ( incredibile….MA VERO ! ) a favore della BSI.
La CRP giunse infatti a farsi TESTIMONIAL degli Intendimenti della Banca
( Vedi DOCUMENTO N. 17 ) dicendo :
“” La BSI evidenzia l’ennesimo Tentativo Vittimistico di Petri “”.
Capito ? La CRP che invia a Petri un Messaggio della BSI ! Ovvero CRP e BSI…sono la
stessa Cosa. Non si sa DOVE finisce l' Una e....DOVE Inizia l' Altra !
Neanche l’Italia si interessò più di Moretti perché Petri , grazie ai “ Fatti di Lugano ”
era considerato dalle Autorità Italiane un Imbroglione d’Alto Bordo.
Petri l’aveva scampata grazie alle Autorità Italiane. Ne fosse lieto.
Inutile scavare e creare Problemi Internazionali per un “” Imbroglione d’Alto Bordo “”.
( Evviva , Evviva !! )
A NESSUNO della BSI ( ne a CDP ) è mai venuto in mente però di Denunciare per
Calunnia il Malavitoso Giannoni. Quello a cui avevano ( così disse Lui al Procuratore
di Pisa, Vedi DOCUMENTO N. 11 ) Offerto 300. 000 Dollari ! Troppi Rischi NO ?
Vedi un po’che a Giannoni la Cosa non piacesse e che Lui……incazzato rivelasse TUTTI
i Dettagli dell' Affaire ? !
Ma….come era giunta la CRP alla Decisione di “ Proteggere “ ( facendosene addirittura
“ Portavoce “ ) la BSI ? Ci era stata , diciamo così , COSTRETTA dalla Dichiarata e
PROVATA ORGANICITA’ dell’ Avv. Moretti alla BSI. Dalle Catacombe di un polveroso
Deposito Giudiziario, buttata lì tra le Diecimila Carte richiamate dall Pretura di
Bellinzona ( In una Causa intentata da Petri contro lo Stato e la BSI ) …infatti …..che
saltano fuori ? Saltano fuori le “ Osservazioni “ di Don Moretti inviate alla Camera dei
Ricorsi Penali il 13 Marzo 1987 dal Carcere di Prato , ove era Detenuto a seguito della
“ Sentenza di Pisa “. “ Osservazioni “ tendenti a contrastare l ' Appello proposto da
Petri contro la Archiviazione disposta da CDP della sua Denuncia contro di lui !
Risultato di simile VOLUTA Negligenza da parte delle Autorità Giudiziarie Ticinesi ?
Quello che , nel Condannare Don Moretti , il 16 Giugno 2003 , ABB dovette dire che :
21
“ Il Canton Ticino non aveva MERITATO un Uomo ed un Caso come quello su cui lei
era stata chiamata a Sentenziare “ . ( Vedi GIORNALI DOC. N. 14 , Pagina 11 )
Solo Don Moretti non aveva MERITATO ?
Il Resto Invece ( inclusa la BSI, LEI e CDP ) SI ?
ANNO 1987 :
LA BARCA CHE ACCUSA :
Agli Inizi del 1987 Petri iniziò a comprendere TUTTA la Gravità del Dramma in cui la
BSI ( con la Complicità della P.P. di Lugano ) lo aveva precipitato.
Da Due Anni mancava dalla Argentina e dal suo Lavoro. Ancora un po’ ed i Suoi
Dipendenti lo avrebbero considerato un Desaparecido. Comprendeva che a Salta e nei
suoi Uffici la Fiducia ( fino ad allora CIECA ED ASSOLUTA. Caso contrario le Piantagioni
di Caffè non sarebbero nate ) in lui , nel suo Destino , nella sua Innocenza e nel suo
Ritorno….. iniziava a vacillare. Petri cercava di reagire a simile Angoscia raddoppiando
gli Sforzi per essere vicino alle sue Maestranze. Telefonate di Ore con l’Argentina
( Quando costavano CIFRE…NON come ora ) Kilometri di Telex e… non andando più
lui laggiù venivano i suoi Dirigenti in Italia. La Domanda però era FINO A QUANDO ?
A simile Angoscia si aggiungeva quella , assieme a Sconcerto e Timore, lasciata in lui
dal mancato Rapimento. Egli aveva cercato di far si che i Mandanti , rintracciati ,
almeno non ci provassero di nuovo. Un Sequestro è un Reato ABBIETTO ! Ma invano.
Con indicibile Amarezza accolse l’Archiviazione della sua Denuncia contro Moretti e
Giannoni da parte di CDP. E l’Italia ….non prometteva , da Rumori di Corridoio , niente
di meglio. Insomma….avevano tentato di Rapirlo ma , fatto salvo il Quotidiano di Pisa
IL TIRRENO ( Vedi GIORNALI DOC. N. 14 , Pagina 1 , 2 , 3 ) nessuno si era voluto
interessare alla sua Vicenda. Ci voleva , pensò , un “ Colpo d’Ala” , una di quelle
Invenzioni e di Lampi che lo avevano sempre supportato nei Momenti difficili.
Pensò :
“”Ci penserò Io a far conoscere ai MANDANTI rimasti Occulti di non star tanto
tranquilli. Perché la Opinione Pubblica sarà avvertita. Se cado per le Scale ….
a spingermi sarà stata la Longa Manus della BSI “” .
Petri , sentendosi in Pericolo , prepara così la Protesta di Viareggio
( Vedi DOCUMENTO N. 16 ) anche per chiedere , attraverso uno Scandalo ,
che qualcuno lo Processasse in qualche Posto.
SI E’ MAI VISTO CIO’ AL MONDO , PERDIPIU' SENZA ESSERE ACCONTENTATO ??
E così Petri pitturò la sua Barca con le Scritte :
CHIEDO GIUSTIZIA, CHIEDO UN PROCESSO. BANCA DELLA SVIZZERA ITALIANA =
RAPITORI
ed il Giorno della Presentazione delle Barche ( egli non si era ancora Ritirato dalle
Competizioni ) per l’Unico Campionato , l’Italiano a cui per non mollare e dar segno
di essere ancora VIVO si era inscritto, si presentò con quella LIVREA ai Giornalisti.
Ne parlò l’Italia intera ,Telegiornali inclusi. Fu un momento amarissimo per Petri ,
Sportivo a 24 Carati.
22
Personaggio che nella sua Carriera non aveva subito neanche un “ Cartellino Giallo ”
e mai era stato accusato di Scorrettezze , di Condotta Antisportiva o altro .
Un Esempio per tutti ma , per aver violato l’Etica Sportiva che , a lui Campione del
Mondo più che ad altri , competeva , rischiò la Radiazione. Si difese , davanti alle
Autorità Sportive , con la Verità : Lo aveva fatto per “ Legittima Difesa ”, per
scoraggiare CHIUNQUE a provarci ancora , visto che le AUTORITA’ GIUDIZIARIE ……
avevano ALTRO…. a cui pensare .
Se la cavò con una “ Censura “ ma l’Episodio è importante perché è parte integrante
della Storia Kafkiana a cui la BSI ha , per 15 Anni , precipitato Petri e descrive la
Disperazione a cui il “ Patto D’Acciaio dei Poteri Forti ( e MALVAGI ) ” ( BSI + Procura
Pubblica ) lo avevano condannato.
L’Anno 1987 terminò così . Dalla Procura Pubblica di Lugano e dalla BSI non ci fu più
alcun Cenno di Vita . Avevano sparato tutte le loro Cartucce. La BSI anche quelle della
MALAVITA E DELLA INDUSTRIA DEI SEQUESTRI. Non per niente Don Moretti
proveniva dalla Locride ed era legato a CLAN di tutto Rispetto. Oggi , a Distanza di
15 Anni ( sempre con flebile Voce però ) i Media Ticinesi sono tornati a parlare di
“ Moretti ed il Rapimento di Petri “ come di una Vicenda ANCORA DA CHIARIRE.
( Vedi GIORNALI DOC. N. 14 , Pagina 6 ) Altro la BSI non poteva fare e con Petri
ad accusarli apertamente di Nefandezze , doveva assumere un “ Profilo Basso ” !
L’ OBLIO iniziava a calare sulla “ Vicenda Petri – BSI “ .
CAPITOLO 5 :
ANNO 1988 :
PETRI SCAMPA AD UN NUOVO TENTATIVO DI SEQUESTRO :
Due Anni dopo i FATTI DI PISA , Petri subisce un altro Tentativo di Sequestro.
Questa volta , almeno formalmente , di apparente Legalità. Petri infatti fu arrestato
a Tahiti l’11 Dicembre del 1988 ( Scappava dal Cile da dove aveva in Animo di Tornare
nelle Piantagioni ) in forza del noto Mandato di Arresto Internazionale ORDINATO
dalla BSI. Ovviamente , attraverso la Procedura Diplomatica , le Autorità Elvetiche
ne richiesero l’Estradizione inviando a corredo della Richiesta una EXPOSE’ DE FAIT
redatta dal P.P. di Lugano CDP. L’Intera EXPOSE’ è infarcita di quanto di Buono ,
di Esatto e di PROVATO l’Inchiesta ha prodotto. Ma…l’Inchiesta di Chi ?
Che Inchiesta ?
Nell’Incarto di Petri non ci sono MAI state ne Prove ne Risultati di Sorta.
Ne Buoni , ne Esatti ne altro , perchè
NON CI SONO MAI STATI ATTI DI INCHIESTA DI CARLA DEL PONTE CHE HA
TENUTO IL FASCICOLO IN MANO PER 7 ANNI E MEZZO SENZA FAR NULLA
DI NULLA , INFISCHIANDOSE BELLAMENTE !
Così come risulta dall’Esame della Documentazione del Fascicolo di Petri, effettuato
su Permesso della Magistratura Ticinese nel Febbraio 2000 .
23
La Corte di Tahiti ( Vedi DOCUMENTO N. 18 ) logicamente RIGETTO' la Richiesta di
Estradizione e se la cavò con un Eufemismo per non dire che .....CDP gli aveva inviato
Documenti FALSI. Il Fatto è che dietro le Accuse della P.P. di Lugano c’era il NULLA ,
LO ZERO ASSOLUTO . Ciò Confermato anche da una Lettera del 7 Febbraio 1989
indirizzata dal P.P. di Tahiti all’ Interpol Francese CHIARENDO CHE :
“ Quanto trasmesso dalle Autorità Svizzere a Carico di Petri ( in primis la Exposè de
Fait ) non poteva ricevere la qualifica di Atto Criminale per l’ Autorità Francese “ !
( Vedi DOCUMENTO N. 19 )
Ed è in questo il modo con cui CDP e la BSI hanno preteso di far Giustizia , agendo
in perfetta Sintonia , pur di portare Petri in Svizzera con qualsiasi Mezzo .
La BSI facendo perfino ricorso a Malavitosi di Eccellenza e ponendosi così sul
medesimo Piano di una Anonima Sequestri o della ' Ndrangheta. La Procura facendo
“ Carte False ” e ricorrendo alle Menzogne più spudorate !
ANNO 1989 :
Petri è stremato. In Argentina , dove hanno saputo del suo Arresto a Tahiti ,
( così come in Italia ed a Lugano. Vedi GIORNALI DOC. N. 17 ) sono sconcertati ,
preoccupati , delusi. Petri era STIMATISSIMO dalle Maestranze che aveva condotto
ad un Successo Nazionale ma , il Dubbio era oramai lecito, esse cominciano a pensare
( e con loro Autorità di Governo ,Banche , Fornitori , Amici e…Nemici ) , che Petri
non se la Caverà. Ripreso fiato Petri cerca l’ennesima Strada per farsi sentire ,
per cercare di venire a capo del suo Incubo. Ai Vertici della BSI si è fatto largo
un Nome Nuovo: Giorgio Strini. Mica uno qualunque se un importante Giornale
Economico Italiano gli dedica addirittura una Pagina . Ed allora Petri gli scrive.
Riassume , Lotta , Sfida , Insulta , Minaccia disperato , deluso , solo contro
l’ Indifferenza , il Menefreghismo e la Violenza cieca della BSI , ma ….
Nessuno gli risponde.
“” Chissenefrega di Petri ! E’ una Mosca Cocchiera dei nostri Voluminosi Sederi “”
fa capire con il suo Silenzio Mr. Strini.
ANNO 1990 :
Petri è oramai un Ex. Ex libero. ( Esiliato in Italia in cui non ha Attività ne Residenza ,
con un Mandato di Cattura addosso. Chi può voler fare Affari o aver Contatti con lui ? )
E’ un Ex Pilota, Un Ex Manager, un Ex Tutto. Ma lotta , lotta sempre , disperato.
Nel Maggio 1990 scrive a colui che egli conosce come il Proprietario della BSI :
Bernard Sabrier. Gli scrive una Lettera accorata. Chiede un Intervento, un Atto
di Giustizia , un Gesto Riparatore. Riassume e Grida , ancora una volta , i Fatti
e la Verità. E che fa l’ineffabile Sabrier ? ( gli frega assai pure a lui la Verità
e la Giustizia ) Rimanda Petri nientemeno che …..dall’Ottimo Spiess ! Da ridere no ?
Ma Petri lotta , lotta sempre e manda lo stesso il suo Avvocato Vincenzo Buonaiuto
all’ Incontro con Spiess e…altro che Kafka ! Tanto fu PAZZESCO quell’ Incontro....
che Petri , il 18 Giugno 1990 , nuovamente scrive a Sabrier riassumendo i Fatti
e Sfidandolo a Duello ( incruento ) . Ci furono Risposte ?
NESSUNA ! QUANDO NON SI HA NULLA DA DIRE…….E’ MEGLIO TACERE !
24
ANNO 1991 :
Petri è veramente stremato. Inizia ad aver anche seri Problemi economici.
Le sue Società in Argentina vivono oramai in Difficoltà ed egli si Dissangua ,
finanziandole e tappando Buchi . Tutto va male. I Sudamericani si sa sono Gente
difficile. Lavorano sodo , ma debbono essere costantemente stimolati.
Non per niente spesso sono descritti appoggiati ad un Muro , dormendo sotto
un Cappello. Per non parlare di Dirigenti , Fornitori , Ambiente.
Una Piantagione di Caffè è una Attività molto delicata con precise Regole
e Tempi. Se per Incuria una Malattia , anche di poco rilievo , non viene curata a
tempo può AZZERARE , per Uno o Due Anni , la Capacità produttiva delle Piante.
Se le Manutenzioni ( perchè qualcuno Ruba a mansalva ) alle Decine e Decine di
Mezzi Agricoli in dotazione vengono fatte in ritardo o trascurate accadono Incidenti.
Con Feriti o….Morti . Ed allora Intervengono Autorità e Sindacati ( agguerritissimi
ora che non c’è più il Carisma di Petri a tenerli a freno ). E quindi…Scioperi , Danni,
Multe…..Salassi incalcolabili.
ED ERA ESATTAMENTE CIO’ CHE STAVA ACCADENDO NEL QUOTIDIANO DELLE
PIANTAGIONI.
Camion carichi di Caffè….spariscono , in Viaggio verso i Mercati , nel Nulla e non
si trova più neanche l’Autista oltre al Camion. Camion che , magari Ritargato ,
riapparirà in quel Paese limitrofo , il Paraguay , che è specializzato alla Bisogna.
E le Tasse ? Con Petri presente le Esigenze di Bilancio ed un corretto Rapporto
con l’Apparato Statale burocratico , asfittico ed elefantesco , erano sempre state
in “ Perfetto Equilibrio ”. Ma…Petri erano 6 Anni che non appariva più a Salta
e l’Equilibrio , il Magico Equilibrio creato da lui….si era rotto !
“” Ma poi ….Petri….è ancora Vivo ”” ? ( si chiedono a Salta ) Il Direttore che va
in Italia… a trovarlo ed a relatargli la Situazione , lo incontra veramente ?
Dove , in Prigione ? “”.
E d’altronde Quale Impresa sopravviverebbe ad un simile Uragano , alla Scomparsa
in simili Circostanze poi , del suo Presidente e Mentore ? Una Impresa che , si vocifera ,
sia nientemeno che il Frutto di RUBERIE ! Petri aveva compiuto Miracoli in quegli Anni
per non far morire la sua Impresa , per portarla , anche da lontano , fin lì !
Ma era in arrivo il devastante Tornado degli Interessi personali e del si salvi chi può
di coloro che lavoravano per lui ! Che…in quanto a lavorare….oramai lavoravano
ben poco. Erano tutti presi ( sobillati anche dai Sindacati ) a “” Pensare al Domani “”.
A che fare quando TUTTO sarebbe , era solo questione di Tempo , finito in Malora.
Bisognava pensare alle Liquidazioni ed alle Indennità di Centinaia di Persone
a Stipendio. In Italia poi a Petri non andava meglio. Discriminato , allontanato ,
negletto ma…non dimenticato da chi lo perseguitava . Che senso ebbe , per Esempio ,
che nel 1991 un Cronista de Il Giorno di Milano ( Una prezzolata Canaglia )
all’improvviso e senza che ci fossero Motivi di sorta ricordasse alla Opinione Pubblica
che ....PETRI ERA SPARITO ? Che si voleva ancora da Petri ?
CHI LO PERSEGUITAVA ?
25
ANNO 1992 : L’ANNO IN CUI IL SOGNO DEL “” CAFFE’ ARGENTINO ”” MUORE .
Alla fine del 1992 la Portaerei creata da Petri , ArgenCafè S.A., il cui solo Nome
evocava i Motivi per cui era nata ( ARGENTINA-CAFFE’ ) era divenuta una Nave
Fantasma. Abbandonata , come il suo Mentore del resto , da tutti , con Maestranze
e Peones che avevano abbandonato l’ Immenso Bastimento svellendo , è un Termine
veramente proprio , tutto quello che potevano portar via. E d’altronde che mai hanno
fatto gli Eserciti allo Sbando , privati del loro Generale ? Si sono dedicati alla Razzia !
ArgenCafè S.A. aveva navigato , dal Gennaio 1985 e per 8 ANNI , in un Oceano
Tempestoso. Nel 1984 erano stati assunti Impegni economicamente molto gravosi.
Tipo la Costruzione nella stessa Capitale Salta , di una Fabbrica di Torrefazione
del Caffè , con l’Avvio della Costruzione di Macchinari ad hoc in Brasile. E mille altri.
La SPARIZIONE di Petri aveva innescato tutta una Serie di Inadempienze , Ruberie
e Assenze a cui solo la Forza , il Carisma e la PRESENZA del diretto Interessato
avrebbero potuto porre Rimedio. Ma Petri era Sparito e mano a mano era venuto meno
tutto : L’Ordine , la Disciplina di Lavoro , l’ Interesse , l’Applicazione , il Morale , i Soldi
ed il 1° Dicembre 1992 una serie di Rimorchiatori trascinarono la sua Portaerei
verso il Triste Approdo del Fallimento. Petri nel ’ 91 e per buona parte del ’ 92 era
rimasto in Attesa di un Segnale positivo da Lugano. Per arrivare magari chissà…ancora
in Tempo a scongiurare il Fallimento di Argencafè S.A. Con la sua Presenza….Qualcosa
poteva ancora succedere. Avrebbe dato Speranze , dissuaso i Creditori , rinnovato
antichi Entusiasmi. Chissà. Ma lui per Lugano ( Riva della BSI o Riva della Procura )
non esisteva più , non interessava più. Era stato un Caso sbagliato fin dall’Inizio.
Tutti lo sapevano e nessuno aveva più Interesse a riesumarlo.
E NESSUNO MAI PIU’ LO RIESUMERA’ !!
CAPITOLO 6 :
Dall ANNO 1993 all’ ANNO 1999 :
Riassumiamo , più succintamente possibile , ciò che fece e in che Situazioni si è posto
Alberto Petri pur di far avanzare la Procedura avviata contro di lui dalla Procura
Pubblica di Lugano per ORDINE della BSI negli Anni che vanno dal 1993 al 1999
incluso .
1) Petri nel Maggio del 1993 , chiede a CDP di poter accedere al suo Fascicolo
Processuale. Accesso Negato. CDP affermò infatti ( Vedi DOCUMENTO N. 20 )
che , accedendo all’ Incarto , egli avrebbe potuto :
a ) Colludere
b ) Inquinare le Prove
Ma….Colludere con Chi , Inquinare Che ? Non esistevano Prove da Inquinare
ne Persone con cui Colludere.
26
2 ) Petri reclamò contro il Provvedimento avanti al GIAR , il quale partorì
una Sentenza Pietosa che generò la Replica di Petri attraverso una
“” Lettera Aperta al GIAR ”” . Lettera che approdò anche nella Redazione di
Canale 5 a Roma , il cui Direttore ENRICO MENTANA , fece Intervistare Petri
nell’ Ambito di una nota Trasmissione Televisiva facendogli raccontare
la sua Vicenda. L’ Intervistatore tentò invano di far ascoltare ai Telespettatori
anche la “ Campana della Procura di Lugano ”. Nessuno però volle dire alcunché.
Bocche cucite. Anche quella della Onnipresente ( era l’Epoca di “ Mani Pulite ” )
CDP ! Petri ci contava sull’Impatto , specie in Ticino , di quella Intervista
e contava che qualche Autorità prendesse a Cuore il suo Caso e facesse Giustizia.
Macchè. Pur avendo avuto la Trasmissione vasta Audience a nessun importante
Media Ticinese venne in mente di cercare RISCONTRI a quanto aveva affermato
Petri nella Intervista . Il “ Corriere del Ticino “ per Esempio ? Figurarsi !
Nel 1986 terminato il Processo Ranzoni , Petri aveva scritto al Giornale
chiedendo , come è concesso OVUNQUE , di far udire anche la sua Voce nel Mare
di Fango che gli avevano scaricato addosso. Il Direttore Caratti alle
sue Rimostranze per Telefono gli aveva Risposto che :
”” Petri , dal Processo è uscita una Verità UFFICIALE . Noi non la possiamo
toccare.””
L’ Unica Eco che ebbe in Ticino l’Intervista di Petri fu grazie al Giornale
“ L' Altra Notizia “ , oltre ad un Articolo di particolare Rilevanza sui PROCESSI
INSABBIATI .( Tra cui quello di Petri ) ed un altro sulla “ Giustizia Malata “
( Vedi GIORNALI DOC. N. 16 ) Ma il “ Connubio ” BSI / Procura era troppo forte
ed anche quel Tentativo di Petri di smuovere le Acque del suo Caso e
far accorrere qualcuno in suo Soccorso naufragò miseramente .
3) Il 23 Novembre 1994 Petri Denuncia per Abuso di Ufficio e Falsità ABB ,
CDP ed il Procuratore Capo di Lugano Mordasini. Copia della Denuncia venne
inviata a numerose Autorità. Tra cui il Presidente del Consiglio di Stato
Renzo Respini , ( buon Amico dell'Avv. Moretti e quindi di Spiess e della BSI ,
come vedremo più avanti ) ( Attualmente Membro della DIREZIONE della
BSI SA ! ) e l’Organo di Disciplina della Magistratura. Petri nella Denuncia
non spara a Casaccio. Ci sono i Fatti , le Circostanze, i Riscontri.
Basta voler vedere. Far Giustizia insomma. Succede invece che Petri , inoltra
la Denuncia presso la Procura di Bellinzona, competente sui Magistrati
di Lugano ( come Brescia per Milano ) e la Procura di Bellinzona …..trasmette
la Denuncia a.... Mordasini che….la deriva ad un suo SOTTOPOSTO.
Tale….( Torquemada , così definito dai suoi Concittadini. Vedi GIORNALI
DOC. N. 11 ) EGGENSCHWILER. L’Accusato ……giudica se stesso !
4)
Non appena Petri viene a conoscenza che la sua Denuncia è finita in mano ad un
sottoposto di Mordasini ( Illusioni non se ne era fatte mai però ) comprende
la Fine meschina che farà . E così non rinuncia , almeno , ad aggiungere Sfide
e Provocazioni alle Violenze che gli sono riservate. Il 27 Febbraio del 1995 scrive
ad Eggenschwiler inviandone Copia anche al Presidente del Consiglio di Stato
Respini ed all’ Avvocato Spartaco Chiesa , Presidente del Consiglio di Disciplina
della Magistratura. ( Vedi DOCUMENTO N. 22 )
27
5 ) Il 19 Giugno 1995 Eggenschwiler Assolve i Tre Magistrati Archiviando
la Denuncia. Di Buono nella sua Sentenza c’è che finalmente qualcuno ,
dall’Interno della Procura Pubblica , afferma a CHIARE LETTERE che
una Istruttoria sul Caso Petri NON ESISTE. E se Petri non si
farà Arrestare...MAI ESISTERA’ ! Era Petri che , “ Suicidandosi ” con
un bell ’ Arresto , avrebbe sanato le Lacune ( LAGUNE….sarebbe meglio )
che , fin dall’Inizio , avevano impedito l’ avanzare di qualsivoglia
Istruttoria sul Caso Petri / BSI . Ma…Eggenschwiler…chi era costui ?
Era un Tipo di P.P. abituato ad ASSOLVERE LE LOBBIES AMICHE SUE !
Lo diciamo Noi ? No lo dice il Giornale Ticinese “ Il Mattino della
Domenica “ . ( Vedi GIORNALI DOC. N. 5 , Pagina 15 , 16 ; GIORNALI
DOC. N. 11 ; GIORNALI DOC. N. 15 , Pagina 5 ). E….. più Amica della
LOBBIE della SUA Procura e del SUO Capo Mordasini !
6)
Nel Maggio del ’ 98 ( Solo 3 Anni e Mezzo dopo ) anche il Dottor Spartaco Chiesa
Archivia la Denuncia alla Disciplinare contro i Tre Magistrati . Ma ….anche di
Spartaco Chiesa Il Giornale “ Il Mattino della Domenica “ ha una SUA Opinione.
( Vedi GIORNALI DOC. N. 10 , Pagina 2 ) Insomma : E' il SERVO di ABB e lo
stesso Giornale ( Vedi GIORNALI DOC. N. 10 , Pagina 1 e 3 ) NON ha Dubbi
su quello che sarebbe il Mestiere più Indicato ( per il BENE dei Ticinesi
s'intende ) della “ Proprietaria della Procura Pubblica Ticinese “
Agnese Balestra Bianchi.
Ovvero : Starsene con l’Aspirapolvere… in mano !
Il 30 Novembre 1999 , così come annunciato , il Procedimento Penale
N. 153/1985 contro Petri Alberto è perento . Procedimento Morto così ,
malamente , come era vissuto. ( Vedi DOCUMENTO N. 26 )
28
ANNO 2004 : CHI E’ ALBERTO PETRI NELL’ ANNO DEL SIGNORE 2004 ?
Egli è un autentico Sopravvissuto. Ha perso il suo Lavoro , i suoi Beni , il suo Onore,
i suoi Amici , il suo Ambiente , le sue Certezze , il suo Futuro. HA PERSO TUTTO.
Egli , che nel 1984 non risiedeva in Italia ne vi aveva Interessi o Lavoro , ci ha dovuto
vivere 15 Anni da ESILIATO , in Stato di Libertà Vigilata come fosse agli Arresti
Domiciliari. Perché la Libertà O E ’, O NON E’. O E’ TOTALE O NON E’. Che Libertà ha
un Uomo che non può tornare al suo Lavoro , al suo Ambiente , ai suoi Parenti , ai suoi
Interessi e che quando lo ha intentato è finito ( A Tahiti ) nel più schifoso Carcere
Coloniale del Mondo ? PLATONE ammoniva che la PAURA è la Base stessa della
SCHIAVITU’. Ebbene Petri è stato proditoriamente , ingiustamente e per il puro Gusto
di PERSEGUITARLO , fatto vivere per 15 Anni nella PAURA di :
a) Poter essere in qualsiasi Momento ARRESTATO.
b) Poter essere in qualsiasi Momento RAPITO.
c) Non avere davanti a se ed alla sua Famiglia che un Futuro drammatico
ed OSCURO.
E’ stato reso SCHIAVO ma , a dispetto di quanti confidavano in un Finale diverso ,
è SOPRAVVISSUTO. Anche alla Discriminazione ed alla Violenza di vedersi rifiutare
dalla Magistratura di Lugano l’ Assistenza Giudiziaria alle Spese di Giustizia.
Chiesta nel Tentativo , 29 Marzo 2000 , di trascinare finalmente in un Tribunale la
BSI SA e veder accertata la VERITA’, fatta GIUSTIZIA e riparati i DANNI da lui patiti.
Assistenza :
RIFIUTATA nonostante Petri avesse informato per Tempo TUTTE le Autorità di
Governo della sua Intenzione di rivolgersi alla Giustizia CIVILE ( dopo che gli
era stata NEGATA quella PENALE ) per ottenere finalmente Soddisfazione
e nonostante Petri fosse stato ( in una fumosa , inafferrabile ed inarrivabile
Sentenza del Tribunale di Appello di Lugano ) finanche dichiarato INDIGENTE.
Lo stesso Tribunale poi ( pensate con CHI ho avuto a che fare ) subito dopo ,
chiese a Petri , per permettergli di Trascinare in Giudizio la BSI , un PICCOLO
ANTICIPO per .....Spese di Giustizia di......1 MILIONE DI FRANCHI SVIZZERI
( 700.000 Euro ) !!!!! ( Vedi DOCUMENTO N. 38 ) Record Intercontinentale
di Anticipo di Spese Giudiziarie supponiamo. Il Messaggio delle Autorità
Giudiziarie Ticinesi era CHARISSIMO :
“ Petri qui da NOI sulla Giustizia NON CI CONTARE. Fatti in là e NON DISTURBARE “ !
Tutto pur di non trascinare in Tribunale Personaggi “ Molto Scomodi “ e lavare in
Pubblico i “ Panni del Malaffare Politico / Economico / Giudiziario “ !
Poteva MAI infatti , il GIUDICE BRUNO COCCHI ( Presidente e GIUDICE Unico della
Istruttoria sulla Assistenza RIFIUTATA a Petri ) Obbligare a dar SPIEGAZIONI i suoi
Amici MORETTI ( Moretti lo “ Adorava “ e da Anni , chissà perché , lo “ Omaggiava ”
con Regali ! ) e SPIESS suo Mentore , Difensore , Deus Ex Machina della BSI
e….chissà COS’ ALTRO ? ( Vedi GIORNALI DOC. N. 13 )
COME E’ POSSIBILE OTTENERE GIUSTIZIA SE , DIETRO OGNI ANGOLO,CI SI IMBATTE
IN UN TENTACOLO DELLA “ PIOVRA ” ? DOVE SI TROVA , COME SI TROVA IL
“ GIUDICE A BERLINO “ ? COME HA POTUTO IL GIUDICE COCCHI NON SENTIRE IL
DOVERE DI RIFIUTARSI DI GESTIRE UNA VICENDA CHE CHIAMAVA PESANTEMENTE
IN CAUSA GLI “ AMICI SUOI “ ?
TUTTE DOMANDE CHE NON HANNO AVUTO ( e mai avranno ) RISPOSTA !
29
PER CONCLUDERE :
Come , SPERO, avrete appena letto, per 24 Anni mi sono battuto per far VALUTARE da
una qualunque Giustizia se era PROPRIO così che dovevano andare le Cose con me .
Se Io dovessi essere sacrificato, distrutto, umiliato e tenuto per 15 Anni “ In Sospeso “
dai Poteri Malvagi in Nome della Ragion di Stato dei “ Trafficanti di Danaro “
( Le Banche ) ed era COSI’ che , senza Rimorsi o Risarcimenti dovesse morire il Sogno
del “ Caffè Argentino “, il Lavoro di Migliaia di Persone e le Aspettative correlate di
una Iniziativa 30 Anni AVANTI A TUTTI ! E' di questi Giorni infatti la Notizia che MOLTI
PAESI RICCHI ma PRIVI di Coltivazioni ed Alimenti , comperano TERRE nel Terzo
Mondo per quando ( PRESTO ) ci sarà SCARSITA' TUTTO.
ED IO , IN PRIVATO , NON LO AVEVO GIA' FATTO NEL 1979, 30 ANNI ORSONO ?
Il Caffè infatti era solo la PRINCIPALE , ma NON la UNICA Coltivazione a cui avrei
posto a Lavorare i 4300 HA ( 43 MILIONI di Metri Quadri ) di Proprietà delle
Compagnie Argentine. INUTILMENTE : perché , come detto i “ Trafficanti di Danaro “
me lo hanno impedito e le Giustizie che ho invocato o erano Complici ( come quella
Svizzera ) o erano come la Giustizia Italiana le cui ....QUALITA' sono NOTISSIME nel
Mondo Intero !
QUALITA' poste ben in Evidenza nella Causa da me intentata nel 2006 a Viareggio
contro la BSI SA. Pensate che pur di trascinare in un Tribunale la BSI SA ,
ho
RINUNCIATO
a
GIA’
acquisite
Prescrizioni
ed
Amnistie
assortite
( relative
alla Conferenza Stampa con la Barca che Accusa
del Marzo 1987 per la quale venni Denunciato per DIFFAMAZIONE dalla
BSI ) Ebbene il Giudice Civile (come detto con Sentenza del Dicembre 2008 )
non SOLO NON ha accettato di discutere alcunchè di quanto da me Reclamato ma...mi
ha addirittura Condannato ( Petri , bel Fesso, hai RINUNCIATO ai Diritti di cui godevi ?
E allora......STAI PUNITO ! ) al Pagamento di Euro 17. 000- per aver Diffamato…
a MEZZO BARCA ( Vedi DOCUMENTO N. 16 ) la BSI …..nel 1987 !
Ho Sbagliato di Grosso a cercare Giustizia in Italia. Me ne sono talmente PENTITO dal
RINUNCIARE a qualsivoglia Appello !
PERCHE' :
Un Delinquente confessa di essere stato INCARICATO dalla BSI di ....CONTATTARMI
a Cambio di Dollari 300.000 . Lui NON viene minimamante Infastidito ne Denunciato
per CALUNNIA....IO INVECE, PER AVERLO DETTO E SCRITTO....FUORI
DAI DENTI...SONO STATO CONDANNATO PER AVER DIFFAMATO LA BSI SA !!!!!!!!!!!!!
Così purtroppo funziona la GIUSTIZIA nel Mondo quando ci sono di mezzo Banche e
Banchieri.
I Banchieri infatti immancabilmente Finiscono per
( Trattasi di GRAVE Malattia trasmissibile ) detta di :
godere
della
Sindrome
ROBIN HOOD…AL CONTRARIO . Ovvero : Si Toglie ai POVERI....per darlo ai RICCHI !
30
D’ altronde fin dal 1748 Montesquieu Ammoniva nello “ Spirito delle Leggi “ che :
“ E’ piuttosto il Magistrato a Punire che Non la Legge e nelle Punizioni spesso aleggia
lo Spirito della Irresponsabile Vanità del Magistrato “ .
Perchè la Straordinarietà del mio Caso è che qui non stiamo parlando dei Caudillos
Sudamericani da Repubblica delle Banane ne del Terzo o Quarto Mondo.
Qui stiamo parlando del TOP del Primissimo Mondo e del Fatto che Io non mi lamento
di una Sentenza che ritengo ingiusta perché ......contraria ai Miei Interessi.
Io mi lamento esattamente ....del CONTRARIO .Ovvero che, con Impedimenta,
Dirimenta e Complicità assortite il Caso PETRI / BSI in un Tribunale non ci ha mai
neanche messo Piede, nonostante Io lo volessi assolutamente.
Pensate che la Magistratura Svizzera è arrivata al Punto, pur di non Processarmi ,
di far finire nel RIDICOLO il Concetto stesso di Giustizia stabilendo che….
Commettere Reati in Svizzera , se non si è Interrogati ( Io NON lo sono stato ) …..
NON Produce Alcun Rinvio a Giudizio o Processo o Condanna, NON PRODUCE NIENTE !!
In definitiva alla BSI prima ed ai suoi Padroni delle Assicurazioni Generali poi, l’ Unica
Cosa che stava a Cuore era quella di NON scucire un Baiocco Bucato e di farla Franca ,
sempre e comunque. COME…poco Importa !! Ricordate ad Esempio il Caso conosciuto
come “” L' Oro degli Ebrei “” ? Ebbene per avere QUALCOSA di RITORNO dalle Banche
Svizzere e dalle Assicurazioni ( Tra cui le GENERALI , Proprietarie della BSI SA ) dei
TESORI rimasti nelle Casseforti Svizzere grazie all' Olocausto , i Superstiti e gli Eredi
hanno dovuto ANDARE a Discuterne ....a NEW YORK ( se aspettavano QUALCOSA dalla
Giustizia Svizzera o Italiana.....STAVANO MESSI PROPRIO BENE !! ) e...ci hanno messo
solo.....50 Anni !!
Questa è la VERA Storia del Caso “ PETRI / BSI “ . La Storia di un Gruppo Finanziario
Arrogante e Sordo Muto che , da 24 Anni , SCAPPA dalle sue RESPONSABILITA'
protetto dalle Sottane della Giustizia, della Politica e dai Barboncini dei Media.
IERI COME OGGI E COME......DOMANI. EPPOI.....DICONO CHE C' E' LA CRISI !!
Cordialmente
ALBERTO PETRI
9 Marzo 2009
31
32

Documenti analoghi