Generalità sulle piscine KD

Commenti

Transcript

Generalità sulle piscine KD
GENERALITA’
Generalita’
Raccomandazioni
I
Piscine
preliminari
Posizionamento
della piscina
Preparazione del
terreno
Consigli di sicurezza
1
Consigli per l’uso e
la manutenzione
Manutenzione del
liner
Reparazioni
Svernamento
Apertura primaverile
Manuale
n° 19430-1
Manuale da
conservare per un
uso ulteriore
10.10
Questo manuale si riferisce esclusivamente ai modelli di piscine KD. Per ogni
accessorio, come la scala ed il gruppo filtrante, fate riferimento al relativo
manuale.
Nota bene : questo manuale è composto da 3 sezioni:
1 Generalità / Manutenzione / Consigli
2 Montaggio della piscina / Nomenclatura
3 Garanzia
PORTABLE
POOLS
Vi ringraziamo per la preferenza accordataci e vi auguriamo buon bagno
GENERALITA’
Leggete attentamente le istruzioni contenute in questo manuale (manuale da conservare) prima di iniziare il montaggio della vostra piscina.
Attenzione : la piscina contiene migliaia di litri d’acqua ; un suolo preparato male, una vasca mal montata, potrebbero causare danni importanti.
Leggete attentamente e rispettate i consigli di sicurezza .
Non esitate a rivolgervi al vostro rivenditore di fiducia per qualsiasi
informazione possa necessitarvi.
RICORDATE: 1000 litri d’acqua = 1 m3 = 10 quintali
L’estetica e la solidità della vostra nuova piscina dipendono anche
dalla cura e dall’ attenzione che dedicherete al suo montaggio. Una
piscina è composta da diversi elementi che vi consigliamo di esaminare ed identificare prima di procedere al montaggio (vedi parte 2).
Obbligazioni legali: Consultate le norme che regolano l’installazione
delle piscine attualmente in vigore (rivolgeteVi al Municipio).
ELEMENTI CHE COSTITUISCONO LA VOSTRA PISCINA ( VEDI PARTE 2 )
RACCOMANDAZIONI PRELIMINARI
Tutte le nostre vasche sono destinate alla sola installazione fuori terra; in nessun caso potranno essere installate interrate o semi-interrate, neanche parzialmente.
POSIZIONAMENTO DELLA PISCINA
sette raccomandazioni importanti per il vostro piacere e la vostra securità.
1. ESPOSIZIONE AL SOLE
4. VENTI
Se disponete di più punti ben soleggiati, scegliete
quello dove il sole arriva prima nell’arco della giornata, quest’ultimo avendo un potere calorifico
superiore al sole di fine giornata.
Installate la vasca al reparo dei venti dominanti.
Una piscina esposta al vento è soggetta ad una
maggiore dispersione di calore per evaporazione.
Le coperture (a bolle o invernali) se esposte ai venti
possono deteriorarsi prematuramente.
2. ALBERI
Gli alberi non sono un inconveniente costante.
Tuttavia fate attenzione alla loro ombra e badate agli
inconvenienti provocati. Per esempio è da sconsigliare la presenza di un tiglio o di una betulla. Infatti
questi alberi in tutte le stagioni spanderanno sulla vostra piscina sia polline, sia fiori, sia foglie. Al contrario gli alberi possono essere di buon
vicinato, a condizione che abbiano una funzione di sbarrare il vento, di
paravento e che appartengano alla famiglia dei sempreverdi.
3. INTIMITÀ
La vostra piscina deve fare parte della vostra casa;
è un pezzo complementare a quest'ultima con
tutti i vantaggi. Un buon impianto richiede che la
piscina sia vicina alla casa e situata in un luogo
abbastanza vicino al giardino, al sicuro dagli sguardi indiscreti dei
vicini.
Attenzione se desiderate installare uno skimmer, leggere la nota “installazione skimmer“.
5. RIEMPIMENTO E COLLEGAMENTI ELETTRICI
Cercate di collocare la piscina in modo tale che il
collegamento idraulico e quello elettrico per
l’eventuale sistema di filtrazione siano i più pratici possibili. Non dimenticate di prevedere la possibilità di svuotare la piscina nell’ambito di una
manutenzione puntuale.
Distanza tra la piscina e il sistema di filtrazione, secondo i documenti d’armonizzazione del CENELEC HD 384. Per la Francia,
norma NFC 15-100.
+
ATTENZIONE : E’ indispensabile dotare l’alimentazione elettrica di protezione differenziale da 30 mA.
Verificate la normativa vigente con uno specialista
6. BASE DI APPOGGIO
9. COLLEGAMENTI SOTTERRANEI
La base di appoggio della vasca deve essere assolutamente compatta (nessun riporto), stabile, in piano, liscia e orizzontale. Un terreno di livello è indispensabile per prevenire delle sollecitazioni che
potrebbero danneggiare la piscina.
Molto importante : attenzione alle falde freatiche.
Assicuratevi che sotto il terreno prescelto non passino cavi elettrici
o tubature (acqua, gas, elettricità, telefono, cavi).
KD 2/1
SCELTA DEL LUOGO E PREPARAZIONE DEL TERRENO
Affidatevi a specialisti come architetto, scavatore, eventualmente muratore, costruttore di piscine, idraulico, elettricista ed altri se necessario affinché i lavori vengano eseguiti a regola d’arte e in conformità delle vigenti leggi. La figura 1 illustra le sette regole da seguire al fine di
evitare danni irreparabili alla struttura della piscina, altrimenti potrebbero apparire delle sollecitazioni che deformerebbero la vasca, le sue
dimensioni, il suo aspetto e, per consequenza, potrebbero dannegiarla.
1. POSIZIONAMENTO
Determinate sul vostro terreno il posizionamento migliore, preferibilmente un posto spazioso. Se non avete di spazio piano abbastanza grande per la vostra piscina, cercate il posto che richiedera il
minimo di scavo. Il liner non dovrà essere interrato. Non installate il
liner in un bacino naturale ne in una zona che rischia di essere inondata. La superficie intorno alla base della piscina dovrà essere di
almeno 1 metro (lasciate un passaggio minimo di 2 metri intorno alla
vasca).
NO
I
NO
SI
2. LINEE ELETTRICHE AEREE
A scopo precauzionale evitate di installare la piscina sotto i cavi elettrici. in certe zone, questo è proibito dalla legge.
NO
3. CAVI E TUBAZIONI SOTTERRANEI
Prima di effettuare scavi per livellare il terreno procuratevi presso le
autorità competenti la mappa di cavi e tubazioni sotterranei.
NO
NO
4. SUPERFICIE
E’ fondamentale che la vostra piscina poggi su un terreno compatto e solido. Liberate la zona da pietre, radici, malerba (evitate di lasciare marcire erbe sotto il liner) e qualsiasi oggetto che possa danneggiare il liner. Togliere ogni pietra apparente o sotto il livello del
suolo. La terra sotto la vasca verrà compressa dal peso dell’acqua e
esposerebbe il liner a questi oggetti aggressivi, rischiando di danneggiarlo. Evitate di poggiare la piscina su terreni recentemente
trattati con diserbanti, prodotti chimici o fertilizzanti. I prodotti chimici possono danneggiare irremediabilmente il liner.
5. IMPORTANZA DEL TERRENO
Immaginate la vostra piscina come una diga. Se la piscina non poggiasse su un terreno perfettamente a livello, la diversa pressione esercitata sul liner ne potrebbe causare la rottura con conseguenta fuoriuscita di migliaia di litri d’acqua con danni alla vostra proprietà e ferite a persone. La cura e l’impegno che metterete nella preparazione del
suolo e la successiva manutenzione del liner saranno garanzia di lunga
durata. Un terreno a livello, solido e compatto è la migliore preparazione per installare la vostra piscina. Prendetevi il tempo di fare un
buon lavoro, come è descritto in questo manuale.
Figura 1
Non installare mai il liner direttamente a contatto di:
1. Terreni trattati recentemente con prodotti chimici
2. Cemento / Ghiaia / Erba / Asfalto / Sabbia di mare
3. Cortezza di alberi / Suelo recentemente asfaltato.
Il tessuto della vasca si deve sempre appoggiare su un feltro
imputrescibile.
Non
riportare
Ne pas
remblayer
materiale
cette partie
Asportare
Creusez la terre
materiale
pour mettre à niveau
Figura 2
La preparazione del terreno dipende dal tipo di piscina :
6. MESSA A LIVELLO
Se non avete un livello di precisione, verificate il piano della base di
appoggio (+ o – 5 cm) utilizzando una tavola di lunghezza opportuna
(sezione 5x10 al meglio, ma deve essere retta) su cui appoggerete
una livella. Determinate il punto più basso e mettete il suolo a livelle partendo da questo punto. Scavate le parti più alti - non riportate
terra nelle parti più bassi. Figuras 2 e 3.
vedere “ superficie richiesta “ ( vedere tabella 1 parte 2).
Figura 3
KD 3/1
CONSIGLI DI SICUREZZA
UUna piscina è un luogo di divertimento e di svago, ma può risultare particolarmente rischioso per i bambini e
per le persone che non sanno nuotare. Per garantire la massima sicurezza è consigliabile attenersi alle seguenti semplici norme: essendo il propietario, è la vostra responsabilità di ricordare le regole di sicurezza “piscina”
agli utenti.
1
Non lasciare mai i bambini che non sanno nuotare senza la
sorveglianza degli adulti.
Non lasciare mai fare il bagno da solo ad un bambino.
2
Non saltate e non tuffatevi, la profondità della piscina non
è sufficiente.
3
Rimuovete la scala o l’accesso alla piscina quando non
viene utilizzata, se non sono provvisti di scalini ribaltabili.
Nota: Se la vostra piscina è provvista di un sistema di fissaggio per la scaletta, questo è da utilizzare solo per scalini ribaltabili.
4
Coprite la vasca conuna copertura isotermica o invernale (in nessun caso, sono da considerarsi come una copertura di sicurezza).
5
Fate in modo che i bambini apprendano a nuotare il più
presto possibile.
6
Non entrate mai brutalmente in piscina soprattutto dopo i
pasti (lasciate che trascorrano almeno due ore) dopo una
prolungata esposizione al sole o uno sforzo: rischiate una
congestione.
7
Riempite la vostra piscina con acqua di acquedotto e trattatela esclusivamente con prodotti ad essa destinati.
Mantenete sempre l’acqua pulita e chimicamente equilibrata.
8
Non lasciare mai che un animale (cane, gatto pesce, od
altro …) faccia il bagno nella vasca, certuni potrebbero rovinare il liner con le unghie o annegare o soffocare.
9
Una piscina non è un gioco. Il suo utilizzo richiede un
buona dose di prudenza una costante sorveglianza e un’attenta cura.
13
14
15
Non tagliate mai la tela della vostra piscina per fissarvi un
protettore o altri accessori che non sono originali. Questo
può portare a delle rotture nella tela, la fuoriuscita istantanea di una grande quantità d'acqua, l'elottrocuzione dei
presenti, e dei seri danni alla vostra proprietà.
Non nuotare mai tra la parete della vasca e la scala
(si rischia di rimanere bloccati).
17
Non esercitate potenza eccessiva sui componenti della
struttura della piscina quali: calci alla tela, montare o
sedersi sul profilato superiore, entrare o uscire dalla piscina scalandola, lanciare oggetti pesanti o creare delle grosse onde.
18
Non autorizzate il gioco di "montare a cavallo" all'interno
o attorno alla vostra piscina.
19
20
Recinto di sicurezza / sistema d'allarme :
11 Esistono vari sistemi per proteggere i bambini dai pericoli
generati dalla vasca. Vi raccomandiamo (poiché non si è
mai sufficientemente prudenti) di installare un recinto di
sicurezza e/o un sistema d'allarme. Chiedete informazioni
in merito e sulle normative in vigore presso gli specialisti
di piscine.
Tuttavia, i recinti e/o i sistemi d'allarme non possono sostituire la sorveglianza da parte di un adulto.
Non accingetevi a bagnarvi nelle ore notturne, o quando non
potete più vedere il fondo dell’acqua o le etichette con i
messaggi di sicurezza, se non dopo aver previsto l’illuminazione della vasca, delle etichette, dei messaggi di sicurezza
e dei dintorni della piscina in conformità alle vigenti norme.
Consultate il vostro elettricista per questo tipo di installazioner.
16
alcoliche : non utilizzate la piscina se avete ingeri10 Bevande
to bevande alcoliche, medicine o droghe. Potreste rischiare
uno choc, precipitare in uno stato di incoscienza o peggio
annegare. Bere o nuotare : a voi la scelta.
Fulminazione : se siete bagnati non toccate mai o non
cercate di riparare apparecchi elettrici, compreso il gruppo
filtrante. Potreste rimanere fulminati dalla corrente elettrica : 220 V / 230 V alterna.
21
22
Non effettuate lo svernamento della vostra piscina con
cloro liquido: ne seguirà un deterioramento del liner PVC di
cui il produttore non può essere ritenuto responsabile.
Seguite sempre le raccomandazioni del fabbricante dei prodotti chimici per lo stoccaggio, la manipolazione e l'utilizzo
di questi.
Evitare l’instalazione intorno alla piscina di qualsiasi oggetto che potrebbe favorire la scalata della piscina (trampolino…). Lasciate al meno 2 metri di passaggio libero intorno alla piscina.
Se il gruppo filtrante utilizzato non faceva parte del kit
consegnatovi, verificate che sia conforme alle vigenti
norme elettriche (vedi nota sulla filtrazione) e adattata al
volume d’acqua da trattare.
Non appoggiatevi pesantemente, non montate, non sedetevi mai sui rinforzi della tela : potreste danneggiare irrimediabilmente la vostra piscina.
Mantenete sempre pulita la piscina in modo che il fond della
12 vasca sia ben visibile : si deve vedere che la profondità non è
sufficiente per tuffersi, o che un bambino si trova sotto l’acqua.
KD 4/1
CONSIGLI DI SICUREZZA ( c o n t i n u a z i o n e )
23
Verificate periodicamente lo stato di usura della vostra
piscina e di tutti gli accessori. Verificate che tutti gli elementi sono al loro posto e procedete alla sostituzione
degli elementi deteriorati. Utilizzate unicamente pezzi originale del fabbricante.
No modificate mai la piscina o i suoi accessori senza l’autorizzazione del fabbricante.
24
E’ possibile che alcuni pezzi della piscina, degli accessori o
della filtrazione possano presentare sbavature taglienti
dovute alla fabbricazione : potrete facilmente eliminarle con
della carta vetrata o con una lima, oppure chiedere la loro
sostituzione.
25
Pezzi di ricambio : utilizzate unicamente pezzi originali del
fabbricante.
26
I messaggi di sicurezza devono essere chiaramente visibili attorno alla vasca. Assicuratevi che gli utenti gli vedono e gli capiscono.
Prevedete, in caso d’emergenza, un’asta leggera e solida
vicino alla vasca, cosi come il numero di telefono del centro di soccorso più vicino, dei vigili del fuoco, del SAUD,
del centro antiveleno.
MAI LASCIARE I BAMBINI
SENZA SORVEGLIANZA
MAI SALIRE SEDUTI O IN PIEDI
SUL BORDO DELLA PISCINA
SERVIRSI SEMPRE DELLA
SCALETTA PER ENTRARE ED
USCIRE DALLA VASCA
MAI TUFFARSI
Ricordate sempre : divertitevi ma siate prudenti!
ATTENZIONE : non utilizzare mai un tagliaerba o un tagliabordura (filo di nylon) nelle vicinanze della vasca. Un taglio potrebbe
danneggiare la vasca irrimediabilmente. Non lasciare mai oggetti taglienti in contatto con la vasca ed evitare ogni urto violento contro
quest'ultima. Se un cavo elettrico è danneggiato, non riparatelo, ma fatelo sostituire dal produttore o da un elettricista autorizzato.
WAT TE
DOEN
BIJ VERDRINKING:
COSA
FARE
IN CASO
DI INCIDENTE
l di qualsiasi persona in grado di praticare un metodo di
n Intervenite rapidamente per portare la persona fuori dell’acqua.
n Richiedete l’intervento:
l dei pompieri, del medico
assistenza respiratoria.
n Nell’attesa dei soccorsi, praticate la respirazione artificiale.
l la polizia
+
Le apparecchiature elettriche alimentate con tensione elettrica di 220 V/230 V dovranno trovarsi ad almeno
3.50 m dalla piscina. A distanza inferiore sono ammesse solamente apparecchiature alimentate a bassa
tensione di sicurezza. (Norma C 15 - 100 sezione 702 : 12 V = / 30 V alt.).
GARANZIA vedi parte 3 del manuale. Completate il tagliando qui di seguito con i numeri di serie riferiti al liner e alla struttura.
Nº di serie del liner - da compilare :
Il numero èstampigliato sul cartone contenente il liner e sotto il velcro
posto sull’angolo della piscina vicino alla scalina, bordo superiore.
Nº di serie de la struttura - da compilare :
Il numero di serie della struttura è stampigliato sul cartone.
KD 5/1
I
C O N S I G L I P E R L’ U S O E L A M A N U T E N Z I O N E
qualsiasi trattamento è bene ricordare che la piscina deve essere riempita con acqua di acquedotto (non acqua piovana né tantomemo acqua
di sorgente). Qui di seguito troverete una breve guida al trattamento dell’acqua, a base di cloro. Qualora vi servissero ulteriori informazioni, non
esitate a rivolgerVi ad un tecnico di trattamento dell’acqua.
+
L'inosservanza delle norme di manutenzione può
generare rischi gravi per la salute, particolarmente per
quella dei bambini.
Per il piacere di bagnarvi e per la vostra igiene, è importante che l’acqua
sia chiara, limpida, cristallina e batteriologicamente pura. Per ottenere
questo dovrà subire due trattamenti:
l
Fisico : attraverso la filtrazione e gli accessori di pulizia;
l
Chimico : attraverso dei trattamenti mirati.
E’ imperativo controllare periodicamente e sistematicamente il trattamento
corretto dell'acqua e l'aspetto generale della piscina. Consiglio: durante l'impiego della piscina, una volta al giorno, altrimenti una volta alla settimana.
EIl trattamento fisico elimina le particelle in sospensione nella vostra piscina. Il trattamento chimico è necessario per la sterilizzazione dell’acqua
e l’eliminazione dei batteri (alghe e microrganismi). Sono 2 trattamenti complementari e indispensabili l’uno all’altro.
1 . Tr a t t a m e n t o f i s i c o ( o m e c c a n i c o )
Il volume totale d’acqua contenuto nella vostra vasca deve essere
messo in ricircolo nella sua totalità almeno una volta al giorno.
Tempo di filtrazione teorico =
Volume d'acqua / portata del sistema * della pompa (m3/h).
* portata del sistema = portata misurata all'uscita dell’ugello di mandata, con il gruppo di filtrazione in stato di funzionamento, collegato con 9 m di tubo, installato ad una
distanza di 3,50 m dalla vasca e con un mezzo di filtrazione pulito
Il trattamento fisico si compie grazie all’utilizzo di un sistema filtrante adatto al volume totale d’acqua e con l’aiuto di retini,
scope, robot...
Rivolgetevi a vostro rivenditore per conoscere le vari soluzioni riguardante i robot.
La durata giornaliera di funzionamento dell’impianto di filtrazione
deve essere al minimo 8 ore al giorno (preferibilmente 2 ore la mattina, 4 ore durante il giorno, 2 ore la sera) per un’acqua fino a 21ºC. Al
di sopra di tale temperatura è indispensabile aumentare i tempi di filtrazione. Non esistono regole fisse ma più l’acqua è calda più il tempo
di filtrazione deve essere prolungato. Il nostro consiglio è :
Tempo di filtrazione giornaliero = temperatura dell’acqua / 2.
(Es. 24°C = 12 ore di filtrazione minimo).
Non esitate a far funzionare il vostro impianto di filtrazione.
2 . Tr a t t a m e n t o c h i m i c o
Importante: Tutti i prodotti usati devono essere compatibili col liner di PVC.
Esistono attualmente vari metodi di trattamento dell’acqua della piscina,
ma parleremo unicamente del trattamento a base di cloro.
Prima di tutto procuratevi una trousse di controllo pH e Cl elemento
indispensabile per il controllo del trattamento chimico dell’acqua.
Leggete e seguite le indicazioni riportate sui prodotti, prima durante e
dopo l’utilizzo. Rispettate i dosaggi e la loro compatibilità con altri prodotti. Evitate di far funzionare la pompa di notte perché, oltre mescolare
l’acque, la durata del trattamento chimico è limitata.
Rivolgetevi al vostro rivenditore per conoscere le vari soluzioni per i
prodotti di manutenzione.
3 Prodotti indispensabili
1) Acidità dell’acqua (pH : potenziale d’idrogeno)
Per un trattamento efficace, il valore dell’acidità dell’acqua (pH)
deve essere posizionato tra 7.2 e 7.6. E’ buona abitudine controllare sempre e aggiustare il valore del pH dell’acqua prima di ogni
operazione; per far ciò utilizzate una trousse di controllo e alcuni prodotti (pH- per abbassare e pH+ per aumentare il pH).
2) Trattamento anti-alghe
A scopo preventivo contro la nascita e la proliferazione di alghe e
funghi utilizzate i prodotti anti alghe : tali prodotti non devono essere immessi contemporaneamente al cloro.
3) Sterilizzazione dell’acqua (cloro)
I prodotti clorati sono indispensabili per la distruzione dei batteri. Ma attenzione : il pH modifica la proporzione del cloro realmente attivo (che distrugge i batteri). Rispettate le istruzioni contenute nella trousse di controllo e sui
prodotti.
Trattamenti da effettuare:
a) Trattamento choc dell’acqua da effettuare al momento del riempimento
e della riapertura con cloro a rapida dissoluzione preventivamente disciolto in
un secchio ( in generale cloro in polvere o granulato).
b) Trattamento permanente con cloro a lenta dissoluzione, per mantenere costante il tasso di cloro.
Attenzione, non mettere mai il cloro in contatto diretto con la vasca: questo la
indurisce, la decolora e la danneggia definitivamente (exclusione della garanzia).
Note generali
Il dosaggio dei prodotti deve essere fatto in funzione : (seguire imperativamente le indicazioni menzionate sul prodotto)
l Della quantità d’acqua contenuta nella vasca da trattare;
Attendete circa 12 ore tra un trattamento e l’altro, qualunque
l Dell’affluenza in piscina (numero di persone , apporto più o
esso sia - pH, cloro, anti alghe - azionate nel frattempo il sistema
meno importante di agenti perturbatori);
filtrante come indicato nel paragrafo 1.
l Ddelle condizioni climatiche (tempo instabile e temperature
elevate dell’acqua necessitano un aggiustamento regolare
Nel caso la vostra piscina non venga smontata, ricordate di rindella quantità di cloro per evitare che l’acqua diventi verde).
novare ogni anno almeno un terzo dell’ acqua e ogni 4/5 anni l’inNon versare acqua sui prodotti, ma i prodotti nell’acqua.
tero volume.
l Semper mescolare l’acqua e attendere che il prodotto si dissolva
prima di aggiungere un altro prodotto nell’acqua.
KD 6/1
Attenzione : l’acqua è un elemento vivo quindi richiede un controllo regolare. Una cattiva manutenzione può portare ad una proliferazione di germi
patogeni, di alghe, di batteri, virus, funghi et sino a cambiare la natura
dell’acqua ed il suo colore favorendo inoltre la formazione di macchie sul
rivestimento in PVC che difficilmente potranno essere rimosse (esclusione
della garanzia).
Se l’acqua della vostra piscina è perfettamente limpida, senza alcun odore
di cloro, dovrete quantomeno assicurare un trattamento di manutenzione a
base di cloro a lenta dissoluzione e antialghe (il tasso di cloro deve essere
compreso tra 1 e 2 ppm e il pH tra 7.2 e 7.6).
Copertura estiva ( o a bolle ) a richiesta (Figura 4).
Copertura isotermica : per limitare l’evaporazione dell’acqua e proteggerla
dall’inquinamento. Cattura i raggi solari evitando la formazione di alghe e un
eccessivo consumo di cloro.Durante le ore notturne riduce la dispersione di
calore.
Raccomandazioni : è consigliabile di tagliare la copertura a livello dei montanti della scala per evitare che voli via.
Prima di posizionare la copertura, assicurarsi che non disturbera il buon funzionamento del sistema di filtrazione.
Prima durante e dopo l’uso tenete i vostri prodotti ben chiusi in un luogo
asciutto fuori dalla portata dei bambini.
Non esitate a chiedere chiarimenti al vostro distributore abituale sulla gamma
dei nostri prodotti. Soprattutto rispettate le modalità d’uso e i dosaggi raccomandati per evitare danni al rivestimento di PVC e all’impianto di filtrazione.
.
Attenzione : Non gettare il cloro direttamente nella vasca o in certi
skimmer (consultare il manuale del skimmer), ciò avrebbe l’effetto
irremediabile di decolorare o di rendere particolarmente fragile il rivestimento in PVC (esclusione della garanzia) e di danneggiare l’impianto di filtrazione. Rivolgetevi al vostro distributore abituale.
Utilizzate un galleggiante a cloro per una lenta e regolare dissoluzione
delle pastiglie nella piscina quando non viene usata (acertatevi che il
coperchio sia ben chiuso).
Figura 4
Galleggiante
NOTA : le bolle devono essere
sempre a contatto con l’acqua della vostra piscina
MANUTENZIONE DEL LINER DELLA PISCINA
Tutti i nostri liner sono trattati contro le alghe, i funghi, i raggi UV e resistono
all'acqua contenente un tasso normale di cloro. Per evitare di danneggiare irrimediabilmente il liner, evitate l’utilizzo di prodotti a base di idrocarburi (solventi). Il liner
dovrà essere pulito regolarmente con una spugna inumidita con un prodotto a pH
neutro (niente spazzole o pulitori ad alta pressione pena la revoca della garanzia).
Non pulite il liner in pieno sole e rivolgetevi con fiducia al vostro rivenditore
per avere tutte le informazioni necessarie al corretto mantenimento della
vostra piscina.
Nota : la mancata manutenzione può lasciare delle macchie indelebili (lavarla una volta al mese).
Attenzione : i raggi UV giocano un ruolo importante per la durata di vita e la tenuta dei colori della vostra vasca, e è per questo motivo che bisogna adottare delle precauzioni di manutenzione particolari in regioni a forte irraggiamento solare. In regioni a clima tropicale, informatevi imperativamente presso il vostro rivenditore locale per le precauzioni particolari di controllo e di manutenzione della vasca.
La buona conservazione del liner dipende di una manutenzione permanente dell’acqua (mantenimento del pH e concentrazione di sterilizzanti). I microrganismi che
si sviluppano se l’acqua non è trattata in modo corretto sono all’origine di varie macchie e danni. In generale, il PVC subisce una decolorazione normale dovuta all’invecchiamento. Parecchi parametri possono accelerare o no l’invecchiamento naturale della materia (tessuto rivestito). Vi chiediamo di contattare regolarmente il
vostro distributore autorizzato per esaminare la vostra piscina durante il quarto anno di uso, e poi tutti due anni.
3. Macchie
1. Tenuta dei colori
Le variazioni di colore più o meno significative sono legate all’uso di prodotti sterilizzanti (ossidanti). Questo fenomeno è normale. Puo’ variare a
secondo della concentrazione di questi prodotti e dell’ utilizzo della piscina.
La decolorazione locale a livello degli accessori quali skimmer, bocchette etc. è dovuta principalmente all’eccessiva concentrazione di prodotti
di trattamento dell’acqua.
2. Linea di galleggiamento
La linea di galleggiamento deve essere pulita con regolarità al fine di evitare incrostazioni di diversa origine : calcare, depositi grassi etc. Si consiglia di utilizzare un prodotto non abrasivo compatibile con il PVC. E’ vietato impiegare solventi organici quali acetone o triclorotilene.
E’ possibile che sul PVC compaiano delle macchie.
Macchie di colore rosa :
Evidenziano batteri che si fondono con la materia, si sviluppano e si
nutrono del PVC.
Macchie di colore grigio :
Sono generalmante delle aureole dovute a funghi di origine esterna (terreni umidi) o a dell’acqua inquinata .
Macchie di colore marrone
Evidenziano proliferazione di alghe o depositi di rame (solfato di rame, processo di trattamento elettro-chimico, etc.).
In tutti questi casi, occorre controllare il pH dell’acqua. Se non e corretto,
ristabilirlo usando un pH + o pH - . Quando questa acidità è di nuovo compresa tra 7,2 e 7,6 , effettuare un trattamento choc filtrando l’acqua
durante 24 ore. Prima di qualsiasi trattamento, inforlatevi presso uno specialista autorizzato.
RIPARAZIONI
Informatevi presso i nostri distribuitori autorizzati. Il liner è concepito per resistere agli agenti corrosivi. Nel caso il liner dovesse accidentalmente deteriorarsi potrete intervenire come qui di seguito indicato :
1) Riparazione di un forellino .
Potete ripararlo voi stesso grazie al kit di riparazione che è fornito con
la piscina.
Contiene :
l campioni di tessuto,
l colla per la riparazione di perdite sulle pareti o sulla vasca senza dover
svuotare la piscina. Come procedere: mettete sulla punta del vostro dito
una piccola quantità di colla e spalmatela sul foro. Lasciate che l’acqua
continui a fuoriuscire dal foro, aiuterà la colla a solidificarsi. Se il foro si
trova al di sopra della linea di galleggiamento irrigate con abbondante
acqua mentre spalmate la colla e premete leggermente per qualche
secondo.
2) Riparazione di un taglio o di uno strappo.
Rivolgetevi al rivenditore per avere un consiglio circa la fattibilità e la
successiva tenuta della riparazione. Se necessario, fate una fotografia e
munitevi sempre delle carta di garanzia.
3) Porosità e piccoli graffi.
Vengono facilmente rimediati grazie ad un prodotto di ritocco per piscine KD (informatevi) .
KD 7/1
I
SVERNAMENTO
LASCIATE LA PISCINA MONTATA: VASCA AL REPARO DAL VENTO.
a
Verificare il pH e la concentrazione di cloro della sua piscina.
Aggiustare se necessario (vedi “trattamento dell’acqua”).
f
Non riempire la piscina fino all’orlo, il livello dell’acqua deve trovarsi tra 10 e 15 cm sotto il bordo più alto della piscina.
b
Pulire il fondo, le pareti e la linea di galleggiamento (con un prodotto raccomandato dai nostri distribuitori – nessun prodotto a
base di solvente).
g
Importante: coprire la piscina con una copertura invernale.
c
Versare in piscina il prodotto svernante ad impianto filtrante funzionante (prodotto svernante e il suo dosaggio : rivolgersi ai nostri distributori). Il prodotto svernante assicura una protezione
dell’acqua durante l’inverno : non è un anticongelante.
h
d
e
Smontare lo skimmer (vedi manuale del skimmer).
Pulite accuratamente l’impianto di filtrazione, lo skimmer e i tubi
con acqua dolce, sciacquateli e fateli asciugare. Ricoverate l’impianto di filtrazione in un luogo asciutto e al riparo dal gelo.
Precauzioni per lo svernamento dell’impianto di filtrazione, vedere il manuale della filtrazione.
Non dimenticare gli accessori (scala, scopa).
Scollegare l’impianto di filtrazione.
Benché il liner sopporta il gelo, non salire mai sulla piscina quando è gelata (caso d’esclusione della garanzia).
COPERTURA INVERNALE
L’utilizzo della copertura consente di riportare l’acqua a livelli ottimali con il minimo impiego di prodotti chimici dopo il periodo di chiusura invernale.
La copertura è resistente (però non costituisce una barriera di sicurezza), opaca e a tenuta, trattata contro i raggi UV. Essa conviene perfettamente per le piscine al reparo del vento.
Essa protegge l’acqua dei residui (foglie e insetti) che vengono
dall’esterno. La sua opacità permette evitare la fotosintesi (isola dalla
luce del giorno e evita la formazione di alghi).
Rimuovete regolarmente le foglie e l’acqua stagnante dalla copertura per assicurarli una lungha vita e preservare dal deterioramento
gli anelli di fissaggio. Lasciare sempre un poco d’acqua sulla coperta per appoggiarla sull’acqua della piscina e evitare che voli via.
Il vostro rivenditore di fiducia saprà consigliarvi sul tipo di copertura
da acquistare a seconda del modello di piscina posseduto e della sua
asposizione (in particolare al vento) e vi potrà fornire utili informazioni sulla sua posa.
Precauzioni :
Prima di installare la copertura invernale (solo con bel tempo, senza
vento) assicuratevi che :
la vasca sia ben pulita;
gli accessori (skimmer, scala) siano stati ritirati;
l l’acqua sia stata trattata con prodotti svernanti per piscina;
l controllate il livello dell’acqua della vasca (10 a 15 cm sotto il
bordo più alto della piscina).
l
l
APERTURA PRIMAVERILE
In caso di rimontaggio della vasca: riprendere le istruzioni dall'inizio
del manuale, parte 2 “Montaggio”.
In caso di vasca piena: rimuovere la copertura invernale, pulirla, utilizzare un retino di superficie per togliere le impurità, le foglie, …
Installate il sistema filtrante, lo skimmer, cambiate 1/3 del’acqua, controllate il pH dell’acqua, procedete con un trattamento choc, e lasciate funzionare il sistema filtrante senza interruzioni durante 24 ores. Testare l'acqua (vedi trattamento dell’acqua). Pulite gli elementi filtranti se necessario, aspirate gli accumuli dal fondo utilizzando un aspiratore specifico
per vasca.
KD 8/1

Documenti analoghi