Il Nodo Tranquility e la Cupola lanciati con successo

Commenti

Transcript

Il Nodo Tranquility e la Cupola lanciati con successo
Il Nodo Tranquility e la Cupola, realizzati da Thales Alenia Space,
lanciati con successo
La Stazione Spaziale internazionale si completa con i moduli italiani
costruiti da Thales Alenia Space.
Roma, 8 febbraio 2010 – È partita questa mattina dalla base spaziale di Cape Canaveral la
missione STS 130 dello Shuttle Endevour con a bordo il Nodo3 e la Cupola, i due moduli
interamente realizzati nello stabilimento torinese di Thales Alenia Space.
Nodo 3 e Cupola, veri e propri gioielli di tecnologia italiana, giungeranno sulla Stazione
Spaziale Internazionale dopo un viaggio di due giorni e andranno ad integrarsi ad essa
diventando elementi indispensabili per il suo completamento e la sua piena operatività
“È un grande vanto per la nostra società e per tutta l’industria spaziale europea questo
nuovo lancio - ha affermato Luigi Pasquali, Presidente e Amministratore Delegato di Thales
Alenia Space Italia – che mette in luce ancora una volta l’elevato livello di competenza e il
ruolo internazionale che abbiamo assunto nell’ambizioso progetto della Stazione Spaziale
Internazionale. Questo successo è la meritata conseguenza di tutto il lavoro e delle energie
messe in campo per la realizzazione di una parte significativa degli elementi pressurizzati,
ovvero abitati, della casa orbitante. Un impegno tecnologico di alto valore che ci consente di
continuare ad essere uno dei principali attori industriali internazionali nello sviluppo delle
infrastrutture orbitanti , sia con uomo a bordo sia senza”.
“Per decenni Thales Alenia Space – ha aggiunto Reynald Seznec, Presidente e
Amministratore Delegato di Thales Alenia Space - è stata conosciuta come fornitore di
satelliti di telecomunicazioni, osservazione della Terra e di sonde spaziali senza equipaggio.
Oltre al nostro ruolo nel campo delle applicazioni spaziali al servizio della sicurezza dei
cittadini, penso che sia ormai tempo di essere riconosciuti come fornitori principali di moduli
spaziali abitati per voli umani. Le nostre capacità finora ampiamente dimostrate, ci hanno
consentito di divenire partner principale della NASA nel programma COTs (Commercial
Orbital Transportation Service) – attraverso il nostro contributo alla navicella Cygnus – e di
giocare un ruolo chiave nel supporto alla ISS fino al 2015 e, speriamo, anche oltre questa
data.”
Sia il Nodo 3, battezzato dalla Nasa Tranquility sia la Cupola sono stati costruiti da Thales
Alenia Space in Italia per conto dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA).
Il Nodo 3 Tranquility, consente di incrementare l’equipaggio permanente a bordo della
stazione spaziale da tre a sei astronauti grazie ai sistemi che permettono di incrementare la
capacita’ esistente di riciclo dell’acqua, di generazione dell’ossigeno, del controllo
dell’ambiente in genere e allo stesso tempo di fornire ulteriori porte di attracco per i futuri
veicoli spaziali.
I Nodi sono elementi fondamentali nell’architettura della Stazione Spaziale Internazionale,
permettono l’interconnessione e la gestione dei vari moduli pressurizzati. Due su tre sono
stati realizzati e progettati da Thales Alenia Space per conto della Agenzia Spaziale Europea
(Nodo 3 Tranquility) e dell’ Agenzia Spaziale Italiana (Nodo 2 Harmony, sulla ISS dall’ottobre
2007).
La Cupola è una spettacolare e tecnologica control room robotizzata che permetterà di
accogliere e far lavorare due astronauti contemporaneamente. Si tratta di un vero e proprio
osservatorio eccezionale per scrutare il cosmo e il nostro pianeta. E’ composta da sette
finestre, sei laterali e una superiore, e offre in questo modo la possibilità di una vista a 360
gradi dello spazio.
Thales Alenia Space ha inoltre fornito il necessario supporto alla Nasa nelle verifiche finali e
nella preparazione al lancio. Attività di supporto che proseguirà durante tutte le fasi della
futura missione attraverso il Centro Altec, società costituita da Thales Alenia Space, ASI ed
Enti pubblici piemontesi.
A proposito di Thales Alenia Space
Leader europeo nei sistemi satellitari e protagonista principale nelle infrastrutture orbitali. Thales Alenia Space è
una joint venture tra Thales (67%) e Finmeccanica (33%). Thales Alenia Space e Telespazio costituiscono
insieme la ‘Space Alliance’. La società si afferma oggi quale punto di riferimento mondiale per le
telecomunicazioni, osservazione radar e ottica della Terra, difesa e sicurezza, navigazione e scienze. Thales
Alenia Space, che ha realizzato nel 2008 un giro d’affari di 2 miliardi di euro, impiega 7,200 dipendenti in 11 siti
industriali distribuiti in Francia, Italia, Spagna e Belgio.
www.thalesaleniaspace.com
Thales Alenia Space Press Contact
Florence Pontieux
Sandrine Bielecki
Tiziana Ebano
Tel: +33 (0)1 57 77 91 26
Tel: +33 (0)4 92 92 70 94
Tel: +39 06 4151 2574
[email protected]
[email protected]
[email protected]

Documenti analoghi