ISTITUTO PROFESSIONALE PIANO DEGLI STUDI Indirizzo

Commenti

Transcript

ISTITUTO PROFESSIONALE PIANO DEGLI STUDI Indirizzo
ISTITUTO PROFESSIONALE
PIANO DEGLI STUDI
Indirizzo “ SERVIZI COMMERCIALI ”
QUADRO ORARIO con le VARIAZIONI migliorative
offerte dall’ISTITUTO a.s. 2011/2012
INSEGNAMENTI
OBBLIGATORI
AREA GENERALE COMUNE
Lingua e letteratura italiana
Lingua inglese
Storia
Matematica
Diritto ed economia
Scienze integrate
(Scienze della Terra e Biologia)
Scienze motorie e sportive
Religione cattolica o
Attività alternative
AREA INDIRIZZO
Scienze integrate (Fisica)
Scienze integrate (Chimica)
Informatica e laboratorio
Tecniche
professionali dei servizi commerciali
Laboratorio Trattamento Testi
Seconda lingua straniera
Diritto/ economia
Tecniche di comunicazione
TOTALE ORE SETTIMANALI
di cui in COMPRESENZA
1°
ANNO
N° Ore
a
settimana
4
3
2
4
2
2°
ANNO
N° Ore
a
settimana
4
3
2
4
2
3°
ANNO
N° Ore
a
settimana
4
3
2
3
4°
ANNO
N° Ore
a
settimana
4
3
2
3
5°
ANNO
N° Ore
a
settimana
4
3
2
3
2
2
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1°
ANNO
2
2°
ANNO
3°
ANNO
4°
ANNO
5°
ANNO
2
2
2
5
5
8
8
8
2+2=4*
3
2*+2=4*
3
2+2=4*
3
4
2
2*
3
4
2
2*
3
4
2
32
32
32
32
32
2+2=4*
2+2=4*
2+2=4*
2*
2*
*L’attività didattica di laboratorio caratterizza l’area di indirizzo dei percorsi degli Istituti Professionali;
le ore indicate con asterisco sono riferite alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza.
# Si aggiungono due ore settimanali di “Laboratorio Trattamento Testi”
per dare maggiore centralità alla didattica laboratoriale ed unire studio ed esperienza diretta.
CARATTERISTICHE CHIAVE DELL’ INDIRIZZO
L’ISTITUTO PROFESSIONALE INDIRIZZO “SERVIZI COMMERCIALI” si caratterizza come una
scuola più personalizzata e aperta al territorio, che fornisce una solida base di istruzione generale
insieme ad una cultura nel settore produttivo e dei servizi.
Il profilo del settore dei servizi si caratterizza per una cultura che consente di agire con autonomia e responsabilità
nel sistema delle relazioni tra il tecnico, il destinatario del servizio e le altre figure professionali coinvolte nei
processi di lavoro. Tali connotazioni si realizzano mobilitando i saperi specifici e le altre qualità personali coerenti
con l’indirizzo di studio.
Più spazio al laboratorio in tutte le discipline per valorizzare l’apprendimento attraverso l’esperienza in contesti
applicativi.Più stage, tirocini e alternanza scuola – lavoro.Una solida istruzione scientifica e studio della lingua
straniera a partire dal primo biennio, in coerenza con gli assi culturali dell’obbligo di istruzione.
1
VARIAZIONI MIGLIORATIVE del quadro orario di ordinamento OFFERTE dall’ ISTITUTO ( Autonomia e
Flessibilità )
Per dare maggiore risalto alla centralità della didattica laboratoriale dell’indirizzo, l’orario annuale delle attività e
degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti, nei primi tre anni, sarà arricchito nel nostro Istituto dalle ore
evidenziate in rosso sul quadro sopra riportato. Ciò permetterà, nei primi tre anni, insegnamenti obbligatori per un
totale di 1056 ore annue corrispondenti a 32 ore medie settimanali, delle quali 132 annue di compresenza con
l’insegnamento di “Trattamento Testi” corrispondenti a 4 ore medie settimanali. Si prosegue, negli ultimi sue anni
del quinquennio con gli insegnamenti obbligatori sempre per un totale di 1056 ore annue, corrispondenti a 32 ore
medie settimanali, delle quali 66 annue di compresenza corrispondenti a 2 ore medie settimanali. Per l’intero
quinquennio l’ unità oraria è di 60 minuti ciascuna, pertanto sarà necessaria la variazione del calendario scolastico
regionale, secondo i criteri di Autonomia della scuola.
Collaborazione con esperti esterni per arricchire l’offerta formativa e sviluppare competenze specifiche.
L’indirizzo svolge un ruolo integrativo e complementare rispetto alla formazione professionale regionale per la
realizzazione di percorsi triennali di qualifica.
Gli oneri finanziari per l’arricchimento del quadro orario d’ordinamento sono a carico del bilancio dell’Istituto; e/o del
MIUR ; nessun contributo sarà richiesto alle famiglie.
PROFILO dello studente in uscita dal dell’ indirizzo SERVIZI COMMERCIALI
Il Diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo Servizi Commerciali ha competenze professionali che gli
consentono di supportare operativamente le aziende del settore sia nella gestione dei processi amministrativi e
commerciali sia nell’attività di promozione delle vendite.
In tali competenze rientrano anche quelle riguardanti la promozione dell’immagine aziendale attraverso l’utilizzo delle
diverse tipologie di strumenti di comunicazione, compresi quelli pubblicitari.
Si orienta nell’ambito socio-economico del proprio territorio e nella rete di interconnessioni che collega fenomeni e
soggetti della propria regione con contesti nazionali ed internazionali.
Lo studente, a conclusione del percorso di studio, è in grado di:
• ricercare ed elaborare dati concernenti mercati nazionali e internazionali;
• contribuire alla realizzazione della gestione commerciale e degli adempimenti amministrativi ad essa connessi;
• contribuire alla realizzazione della gestione dell’area amministrativo-contabile;
• contribuire alla realizzazione di attività nell’area marketing;
• collaborare alla gestione degli adempimenti di natura civilistica e fiscale;
• utilizzare strumenti informatici e programmi applicativi di settore;
• organizzare eventi promozionali;
• utilizzare tecniche di relazione e comunicazione commerciale, secondo le esigenze del territorio e delle
corrispondenti declinazioni;
• comunicare in almeno due lingue straniere con una corretta utilizzazione della terminologia di settore;
• collaborare alla gestione del sistema informativo aziendale.
A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in
termini di competenze:
1. Individuare le tendenze dei mercati locali, nazionali e internazionali.
2. Interagire nel sistema azienda e riconoscere i diversi modelli di strutture organizzative aziendali.
3. Svolgere attività connesse all’attuazione delle rilevazioni aziendali con l’utilizzo di strumenti tecnologici e software
applicativi di settore.
4. Contribuire alla realizzazione dell’amministrazione delle risorse umane con riferimento alla gestione delle paghe, al
trattamento di fine rapporto ed ai connessi adempimenti previsti dalla normativa vigente.
5. Interagire nell’area della logistica e della gestione del magazzino con particolare attenzione alla relativa contabilità.
6. Interagire nell’area della gestione commerciale per le attività relative al mercato e finalizzate al raggiungimento della
customer satisfaction.
7. Partecipare ad attività dell’area marketing ed alla realizzazione di prodotti pubblicitari.
8. Realizzare attività tipiche del settore turistico e funzionali all’organizzazione di servizi per la valorizzazione del
territorio e per la promozione di eventi.
9. Applicare gli strumenti dei sistemi aziendali di controllo di qualità e analizzare i risultati.
10. Interagire col sistema informativo aziendale anche attraverso l’uso di strumenti informatici e telematici.
TITOLO DI STUDIO: DIPLOMA DI STATO DEI SERVIZI COMMERCIALI
SPENDIBILITÀ del TITOLO DI STUDIO: permette sia la prosecuzione degli studi con accesso a tutte le
facoltà universitarie o alla formazione superiore, sia il diretto inserimento nel mondo del lavoro, anche
nell’ottica della mobilità internazionale.
2