Come faremo spazio a Gesù in questo Natale?

Commenti

Transcript

Come faremo spazio a Gesù in questo Natale?
RINTOCCHI
Anno XXX, Numero 6 Novembre – Dicembre 2013
Come faremo spazio
a Gesù in questo Natale?
avel
r
T
e
l
Canaervice er
S
umb
n
e
n
Pho 7 6444
335
RINTOCCHI
VUOI TELEFONARE A DIO?
• Controlla che il prefisso sia
giusto.
• Non comporre il numero senza
pensarci bene per non fare una
telefonata a vuoto.
Periodico della Missione Scalabriniana
di Brisbane
Direzione e amministrazione:
24 Swinburne St, Lutwyche Qld 4030
tel. (07) 3162 4092
Stampa:
Printing & Publishing Group
Peter D. Scott
Unit 1, N. 3 Valente Close,
Kedron Q 4031
Ph. 3359 2378
Prossima stampa:
Il prossimo numero uscirà a
fine Agosto 2012
Il termine ultimo
per presentare notizie e articoli è il
27 gennaio 2014
Tiratura:
La tiratura è di 1200 copie
Offerte:
Offerte per sostenere la stampa di
RINTOCCHI sono ben accette.
Eventuali assegni
devono essere intestati a
“Scalabrini Fathers”
Orario S. Messe domenicali in
italiano in Brisbane e Gold Coast
8am - Wooloowin
(Holy Cross)
8:15am - New Farm
(Holy Spirit)
• Non irritarti quando senti il
segnale di “occupato”. Attendi
e riprova.
• Sei certo di avere composto il
numero giusto?
• Ricorda che una conversazione
telefonica con Dio non è un
monologo.
• Non parlare continuamente tu,
ma ascolta che cosa ha da
dirti Lui.
• Se la comunicazione si
interrompe, verifica se sei
stato tu ad aver interrotto il
collegamento.
• Non abituarti a chiamare
Dio unicamente in casi di
emergenza, scegliendo solo il
numero di pronto intervento.
• Non telefonare a Dio solo alle
Se Maria partorisse Gesù oggi,
gli Angeli da chi andrebbero ad
annunciare la nascita?
Andarono dai pastori, che avevano
il cielo come tetto e le stelle come luci.
10:30am - Carina
(Our Lady of Graces)
Un augurio a noi tutti perché il tetto
e i muri delle nostre case si aprano
al cielo e alle stelle.
Guido Canale e il personale della
sua agenzia di viaggi di Lutwyche
augura un BUON NATALE E
UN FELICE ANNUOVO a tutti
i propri clienti ed amici, a tutti i
connazionali, oltre che a Padre
Angelo dei Missionari Scalabriniani.
dovrebbe esserti possibile una
breve chiamata ad intervalli
regolari.
• Ricordati che le telefonate con
Dio sono senza scatti.
• Non dimenticarti di richiamare
Dio che ti lascia incessantemente
messaggi sulla tua segreteria
telefonica.
N.B. Se nonostante l’osservazione
di queste norme, la comunicazione
risulta difficile, rivolgiti con fiducia
allo Spirito Santo:
• Egli riattiverà la linea.
• Se il tuo apparecchio non
funziona per niente, portalo al
seminario di riparazione che si
chiama anche riparazione che si
chiama anche il sacramento del
perdono.
• Qualsiasi apparecchio è
garantito a vita e sarà rimesso
a nuovo da un trattamento
gratuito.
ore della “tariff a ridotta”, ossia
prevalentemente di domenica.
8:30am - Petrie Terrace
(St Thomas More)
6:00pm - Broadbeach
(Stella Maris)
• Anche nei giorni feriali
Si aprano alla libertà di chi sa che
Dio veglia su di lui.
Auguriamo a noi e agli amici
di saper udire in questo modo
l’annuncio degli angeli e di
incamminarci - sempre, sempre di
nuovo, ogni giorno - verso Gesù.
BUON NATALE!
Il Signore Gesù ci aiuti a
guardare il mondo, ad amarlo e
ci sorregga con la sua sapienza
nell’interpretarlo e trovare possibili
soluzioni. Felicità, pace e amore
tutti i vostri progetti e desideri
possano avverarsi nel 2014.
Natale è il grande incontro di Dio
con l’umanità. Chi ha fede lo sa ed
esulti. Ogni altro ascolti e rifletta.
Riconoscenti a Dio per questo
grande dono, auguriamo un felice
e santo Natale e un buon Anno
Nuovo.
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
3
27 APRILE IL GIORNO DI WOJTYLA E RONCALLI,
I PAPI SANTI
Giacomo Galeazzi
Città Del Vaticano
Giovanni Paolo II
e Giovanni XXIII
saranno proclamati
santi lo stesso giorno
di primavera. Lo ha
annunciato papa
Francesco nel corso
del Concistoro per la
canonizzazione dei
due beati.
Santi insieme i due pontefici ai
quali Bergoglio maggiormente si
ispira nella sua azione riformatrice
e di apostolato nelle “periferie”
esistenziali e geografiche. Giovanni
Paolo II e Giovanni XXIII saranno
canonizzati il 27 aprile. Francesco
ha comunicato la sua decisione
nel corso di un Concistoro
ordinario pubblico. Bergoglio
ha annunciato la data parlando
come di consueto in latino durante
un concistoro ordinario pubblico
per la canonizzazione dei beati
Roncalli e Wojtyla, che si è svolto
alle 10 nella sala del Concistoro
del palazzo apostolico vaticano. Il
cardinale Angelo Amato, prefetto
della Congregazione dei santi, ha
4
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
dapprima ricordato, parlando in
italiano, la figura dei due pontefici
sottolineando i tempi di profonde
trasformazioni nei quali hanno
vissuto, la “mite fermezza” con cui
hanno annunciato la “autentica
dignità dell’uomo” il “dialogo”
che hanno instaurato all’intero e
all’esterno della Chiesa e, infine, il
servizio alla “pace tra le nazioni”
che hanno assicurato entrambi.
Il porporato salesiano ha poi
rammentato a grandi linee le
biografie dei due futuri santi prima
che Papa Bergoglio annunciasse la
canonizzazione. Il papa argentino
ha decretato che Giovanni XXIII
e Giovanni Paolo II siano inscritti
nell’albo dei santi il 27 aprile
2014, seconda domenica di
Pasqua o domenica “della divina
misericordia”.
La scelta di Francesco è caduta
sulla domenica in albis, che è la
Festa della Misericordia, solennità
istituita da Wojtyla che nel 2005
morì alle 21.37 del 2 aprile, cioè
ai primi vespri di domenica 3,
data in cui quell’anno ricorreva la
proprio la Festa della Misericordia.
Come è noto, in giugno il Pontefice
ha approvato il miracolo, attribuito
all’intercessione del Beato Giovanni
Paolo II e ha dispensato Giovanni
XXIII dal processo relativo a un
secondo miracolo dopo quello
che ha portato alla beatificazione
del 2000: la grazia concessa a
suor Caterina Capitani guarita
inspiegabilmente il 25 maggio
1966 a dalle conseguenze di una
grave emorragia dopo che, oltre un
anno prima, era stata sottoposta ad
una resezione gastrica quasi totale.
Francesco ha deciso questa
dispensa essendo così radicata
e diffusa la fama della santità
di Roncalli: a Sotto il Monte, ad
esempio, nella casa natale, una
stanza intera è colma di fiocchi
rosa e azzurri inviati da coppie
ritenute sterili che hanno avuto
la gioia di un figlio dopo aver
invocato il Papa Buono. Secondo
il postulatore della causa, il
francescano fra Giovangiuseppe
Califano, la decisione «è il
segno che il ricordo di Giovanni
XXIII - il Papa che 50 anni fa ha
convocato il Concilio Vaticano
II - è sempre vivo in tutto il
mondo. Anche se non viaggiò
mai Oltreoceano, sappiamo
che spesso inviò radiomessaggi
ai Paesi dell’America Latina, si
interessò dei problemi di quelle
genti grazie anche ai missionari e
alle nunziature. E poi sicuramente
ci furono contatti con la presidenza
degli Stati Uniti, testimoniata anche
dal fatto che Giovanni ricevette
fra gli altri la moglie di Kennedy,
Jacqueline, e il presidente Lyndon
Johnson».
Per quanto riguarda la
canonizzazione di Papa Wojtyla,
essa avviene a meno di dieci
anni dalla sua morte, quasi un
record perché solo Sant’Antonio
da Padova, morto il 13 giugno
1231, ha fatto più in fretta: la
solenne cerimonia si tenne nella
cattedrale di Spoleto il giorno di
Pentecoste del 1232 alla presenza
In April 8, 2005,
something happened
in Rome that hadn’t
happened for more
than 1,400 years:
The congregation
at a papal funeral
Mass spontaneously
proclaimed the
deceased Pontiff a
saint, writes George
Weigel.
CN Social Media
(7.10.13 - 27.10.13)
- Ethics and Public
Policy Centre
The honoree was a son of
Poland, Karol Wojtyla, who,
at the conclusion of the official
canonization process on April
di Papa Gregorio IX. In questo
caso, l’istruttoria sul miracolo
è stata accuratissima. Si tratta
della guarigione di una signora
del Costa Rica, Floribhet Mora,
inspiegabilmente risanata da una
paralisi cerebrale il primo maggio
2011, giorno della beatificazione
di Wojtyla, una circostanza che è
all’origine di numerose conversioni
tra i testimoni del fatto. Anche su
questo importante evento, infatti,
la linea di Francesco è la stessa di
Benedetto XVI che aveva concesso
la dispensa papale, evitando
un’attesa di cinque anni per l’inizio
della causa, aperta dal cardinal
Camillo Ruini, allora vicario di
Roma, già nel giugno del 2005.
Sei anni dopo è arrivata la
beatificazione e domani sarà
fissata la canonizzazione che,
è evidente, non è stata dunque
decisa «a furor di popolo», come
era stato richiesto dalla folla
fin dal giorno delle esequie del
Papa polacco, quando l’allora
cardinale Joseph Ratzinger invitò
il mondo intero a rivolgere il suo
sguardo alla «finestra del Cielo»
da cui Giovanni Poalo II avrebbe
continuato a parlarci, come per
27 anni ha fatto ogni domenica
all’Angelus, affacciandosi su
piazza San Pietro. «Santo subito»
era infatti uno slogan affascinate
ma anche rischioso. Il rigido iter
fissato per le canonizzazioni
proprio da Karol Wojtyla e
aggiornato senza stravolgimenti
da Benedetto XVI è stato dunque
scrupolosamente rispettato.
27, 2014, will be known as Pope
St John Paul II. The formalities
notwithstanding, there was
something instinctively and
authentically Catholic about those
cries of 'Santo subito! [A saint
immediately!]' and 'Magnus' (or the
Italian 'Magno') that reverberated
around St Peter’s Square on April
8, 2005, at a volume that could be
heard hundreds of yards away.
Pope Benedict XVI’s agreement that
the five-year waiting period for the
introduction of a 'cause' would be
waived. More than 120 witnesses
gave formal testimony (full disclosure:
I was one of them); an entire
volume of the documentary record
was given over to answering
challenges to John Paul’s reputation
for heroic virtue that arose after the
cause was introduced.
The people of the Catholic Church
had made their judgment: John Paul
II was a great man, a Christian
who had displayed heroic virtue.
And while some are wondering if
eight years is too short a time for
canonisation, the speed shouldn’t
be cause for either alarm or
surprise.
There were no shortcuts taken, and
the medical cures that satisfied
the requirement of one miracle for
beatification (the cure of a French
nun from Parkinson’s disease) and
another for canonisation (the cure
of a Costa Rican woman from a
cerebral aneurism) were certified as
medically 'inexplicable' by a panel
of scientists.
The only concession made to the
popular demand for an accelerated
process for Pope John Paul II was
FULL STORY John Paul II's
canonisation wasn't too fast.
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
5
ANCHE L’AUSTRALIA HA LA SUA LAMPEDUSA
di Anna Pascale
la selezione degli immigrati
maggiormente qualificati e con
i più alti livelli d’istruzione, in
modo che possano contribuire allo
sviluppo economico australiano di
lungo periodo. Oggi i lavoratori
qualificati rappresentano il
68% dell’immigrazione totale
verso l’Australia. Un approccio
ancor più rigoroso, fomentato
da preoccupazioni di minacce
alla sicurezza, è stato d’altronde
adottato per contrastare gli episodi
d’immigrazione irregolare, costituiti
principalmente dagli sbarchi
sulle coste australiane delle così
nominate boat people.
direttore Messaggero di Sant’Antonio.
Il 15 dicembre 2010, un
barcone di legno con a bordo
un centinaio di migranti
si è schiantato contro gli
scogli dell’isola provocando
la morte di più di 40
persone, altrettanti feriti
e un imprecisato numero
di dispersi. L’allarme alla
Marina è stato lanciato dagli
isolani stessi quando ormai
era però troppo tardi per
effettuare un salvataggio
completo con un mare in
tempesta.
più vicina all’Indonesia e la sua
posizione geografica – a 360
chilometri da Giava e a più di
2000 dalle coste australiane – l’ha
resa nell’ultimo decennio terra di
approdo di un numero crescente
di migranti che lasciano il loro
paese per chiedere asilo presso il
continente nuovissimo, dalle risorse
sconfinate. Anche in questo caso
a essere coinvolti sono gruppi –
soprattutto di curdi, indonesiani,
iraniani, iracheni e pachistani - che
sfuggono da guerre, dittature,
povertà e minacce.
Potrebbe sembrare una di quelle
tragedie consumatesi nel Mar
Mediterraneo in questi anni e,
invece, la vicenda in questione ha
avuto luogo dall’altra parte del
globo e “l’isola” menzionata non è
Lampedusa.
In Australia, da sempre gettonata
terra di migranti, le politiche
d’immigrazione rappresentano
uno dei punti più dibattuti in
ogni programma politico e la
valutazione della quantità e
“qualità” delle persone cui aprire i
confini corrisponde a una precisa
scelta di politica economica. Il
numero di visti concessi viene
valutato di anno in anno in base
ai trend economici. Nell’autunno
2010 è stata persino varata una
riforma finalizzata a favorire
Si tratta di Christmas Island, un
lembo di terra di 135 chilometri
quadrati che, così come evoca il
nome stesso, ha rappresentato per
molti una speranza, la porta verso
un nuovo inizio. Christmas è l’isola
sotto giurisdizione australiana
6
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
Le basi della linea politica
d’intransigenza praticata
dall’Australia per contrastare il
fenomeno sono state gettate già
nel 1992, con l’introduzione da
parte dell’allora governo laburista
di Keating della procedura
di detenzione obbligatoria e
dell’elaborazione delle pratiche
di richiesta d’asilo in mare
aperto. Nel 2001, poi, il governo
conservatore di John Howard
ha inserito il provvedimento
all’interno della Pacific Solution,
che prevedeva, tra le altre cose,
il trattenimento degli immigrati
nelle isole di Manus e Nauru
fino a quando le richieste d’asilo
non venivano esaminate, la
protezione militare delle frontiere
e la rimozione delle isole e degli
scogli dalla zona d’immigrazione
australiana. Howard ebbe anche
modo di dare una dimostrazione
– definita dall’opinione pubblica
come “scandalosa” – della sua
politica dei respingimenti quando,
nell’agosto 2001, rifiutò a un
mercantile norvegese di sbarcare
434 naufraghi afghani che aveva
raccolto in mare mentre cercavano
di raggiungere l’Australia.
Il cuore della Pacific Solution,
nonostante le forti critiche raccolte
per i suoi elevati costi economici
(pari a quasi 310 milioni di
dollari dal 2001 al 2008) e per la
violazione degli impegni assunti
a livello internazionale, è stato
mantenuto nel secondo piano
di contrasto all’immigrazione
clandestina, stavolta di matrice
laburista. L’Indian Ocean Solution,
infatti, entrata in vigore nel 2009,
ha rimosso alcuni eccessi della
politica anti-profughi attuata dalla
coalizione di governo precedente,
continuando però a praticare la
strategia chiave di deterrenza: la
detenzione offshore. Il luogo scelto
allora per trattenere ed elaborare
le richieste di asilo era proprio
Christmas Island, troppo lontana
perché si potesse avere accesso
alle informazioni e per essere
facilmente raggiunta da attivisti
e avvocati pronti a impugnare le
richieste di protezione dei profughi.
Negli ultimi due anni l’Isola di
Natale è tornata sotto i riflettori e
a essere uno dei principali terreni
di scontro tra liberali e laburisti
alle elezioni del 7 settembre 2013.
Solo nel 2012 sono approdate
sulle sue coste 14.000 profughi,
di cui oltre 240 hanno perso la
vita durante la traversata in mare.
L’isola, nella quale si contano meno
di 2000 residenti, è diventata
la sede del più grande centro
di detenzione australiano che
oggi ospita oltre 3000 immigrati
irregolari detenuti in condizioni
al limite della sopravvivenza. Per
fronteggiare i numerosi sbarchi
settimanali, diventati più frequenti
a giugno 2013, Canberra ha
inizialmente reagito schierando la
Marina per intercettare e, quando
possibile, rimandare indietro i
barconi. La strategia militare non
ha però sortito risultati significativi
così il primo ministro Tony Abbott
– che aveva condotto la sua
penultima campagna elettorale
a suon dello slogan “Stop alle
barche” – ha deciso di portare
avanti il provvedimento che era
già stato presentato dall’ex premier
laburista Kevin Rudd pochi mesi
prima delle elezioni: una linea
molto conservatrice elaborata
probabilmente nella speranza di
attrarre i voti dei nazionalisti più
intransigenti.
Il 19 luglio 2013 Rudd ha
sottoscritto un accordo col premier
della Papua Nuova Guinea, Peter
O’Neill, attraverso il quale si
stabilisce che i richiedenti asilo non
verranno più accolti su territorio
australiano. L’intesa bilaterale – che
sarà sottoposta a revisione annuale
– prevede, infatti, che il governo
papuano accetti automaticamente
qualsiasi immigrato sbarcato
sull’Isola di Natale; Canberra, di
contro, si incarica di sostenere
i costi di questa accoglienza
forzata, che garantirà agli
immigrati lo status di rifugiato,
ma non l’asilo politico. L’obiettivo
politico dichiarato per giustificare
l’adozione di una linea a tal punto
radicale è la volontà di porre una
fine alle tragedie umane in acque
australiane – che si stima abbiano
causato più di un migliaio di morti
negli ultimi anni – e il blocco dei
trafficanti, per lo più indonesiani,
di esseri umani.
alcuni anni a questa parte. Dopo
la pubblicazione del Libro Bianco
della Difesa del 2009 – vero e
proprio vademecum che elenca
i piani di rafforzamento dei vari
scomparti militari australiani – e i
numerosi accordi di cooperazione
regionale strategicamente stipulati
con i vicini potenzialmente
più pericolosi (primo fra tutti
l’Indonesia), l’Australia ha
trovato un nuovo fronte sul quale
combattere la propria battaglia
di controllo radicale sull’area ed
ergersi a garante della sicurezza
agli occhi dei partner più
rilevanti, quali Stati Uniti e Cina,
trasmettendo il messaggio che i
loro interessi sul paese non corrono
alcun rischio.
A ricercare protezione è proprio,
quindi, la ricca e potente Australia
che, devolvendo le responsabilità
di un grande stato a paesi piccoli
e impoveriti, indebolisce la legge
internazionale e vanifica decenni
di lotta per i diritti umani di cui
gli stati maggiori si sono sempre
fatti promulgatori e garanti,
distruggendo la facciata di una
società benevola e fortunata
pubblicizzata fino a ora al mondo
See more at: http://www.ispionline.
it/it/pubblicazione/anche-laustraliaha-la-sua-lampedusa-9252#sthash.
TaylVFhJ.dpuf
Dietro l’ostentato volto caritatevole
del provvedimento s’intravede,
tuttavia, chiaramente l’ennesima
concretizzazione della linea di
potenziamento alla sicurezza che
l’Australia si adopera ad attuare da
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
7
L’ANGOLO DELLA FEDERAZIONE CATTOLICA
ITALIANA DI NORTH BRISBANE
Cari amici
e lettori di
Rintocchi,
siamo
quasi alla
conclusione di
un altro anno.
Ringraziamo il
Signore per tutto quello che ci ha
dato, anche un altro anno di vita.
Si avvicina il Santo Natale.
Come cristiani dovremmo pensare
alla venuta di Cristo; purtroppo
invece si pensa principalmente
ai regali, alle vacanze e magari
dimentichiamo il vero senso
del Natale.
Abbiamo il dovere di ricordare
e celebrare la nascita di Gesù.
Chiediamo il dono della pace e un
aumento di amore e di unione nelle
nostre famiglie. Il mondo intero ha
bisogno di pace e di luce.
Vorrei ringraziare tutti i membri
della Federazione Cattolica Italiana
di North Brisbane che hanno
lavorato sacrificando tempo ed
energie durante il corso del 2013.
Ringrazio Maria Toscano per il
lavoro svolto per il gruppo del
“Care & Concern”. Ringrazio la
nostra fedelissima organista Sarina
Nicotra, i membri del Coro “Santa
Croce”, la Direttrice Antonella
Curcuruto che animano sempre la
nostra messa domenicale delle 8am
nella chiesa di “Holy Cross”.
Congratulazioni e tanti auguri
di buon compleanno al signor
Giuseppe Denaro che ha raggiunto
la bella eta di 90 anni.
Congratulazioni e tanti auguri
di buon compleanno al signor
Giuseppe Denaro che ha raggiunto
la bella età di 90 anni.
Colgo questa occasione per
augurare a tutti i lettori di
Rintocchi un BuonNatale ed uno
prosper Anno Nuovo. Sedetevi
comodamente e rilassatevi con una
buona tazzadi caffe e godetevi le
vacanze natalizie insieme alle vostre
famiglie.
Josie Miranda
IL GRUPPO ITALIANO DELLA RADIO 4EB 98.1 FM RINGRAZIA TUTTI GLI
ASCOLTATORI DEI NOSTRI PROGRAMMI RADIO. SIAMO MOLTO GRATI A
TUTTI I NOSTRI SOCI E AGLI SPONSORS CHE SOSTENGONO QUESTA
RADIO CON LA LORO GENEROSITÀ.VOGLIAMO AUGURARE A TUTTI UN
BUON NATALE E UN FELICE ANNO NUOVO 2014
8
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
di Franco
Bernardini
Grazie a Padre Angelo
Cagna
(scalabriniano) per il suo lavoro
tra la nostra comunità
italiana,
Giovedì
4 Luglio 2013
soprattutto per il lavoro
certosino
Woolowin,
dopo la M
di “imbastire e cucire
insieme”
mattutina celebrata d
la rivista Rintocchi.Angelo Cagna, Scalab
si è svolta
Auguri di Buon Natale
e Buon l’adunata
annuale
Anno Nuovo a tutti i lettori, della Federa
Cattolica
Italiana, se
specialmente ai nostri
amici di
Nord
Brisbane.
Aspley-Geebung e al gruppo dei
nostri bravissimi giovani
Lo scopo“Friends
principale era quel
in Faith” (Amici nella
Fede).
il nuovo
comitato della F
una necessità dovuta a
Auguri vivissimi a tutti e a ciascuno.
sia la Presidente Anna Sa
Cristo regni! Tesoriera Rosaria De Ami
La vostra nuova presidente
precedentemente manife
Nerina La Spina intenzione di lasciare vacan
ruoli.
Nell’accettare le loro
comprensibili per le valide
che le hanno suscitate, o
della Federazione ha ma
delle
donne
sincera
gratitudine e ricon
il
lavoro
tramite ildiligentemente e
svolto da entranbe.
Il gruppo
di Carina
pranzo organizzato la
Nel loro discorso di com
domenica 17
novembre
Sassu e Rosaria De Am
manifestato la loro disp
scorso ha potuto
le persone elett
raccogliere assistere
la somma
di
comitato ed hanno este
$5,550.00. Auguri
La somma
di un buon lavoro
Federazione
di $4,350.00 è stata Cattolica Itali
Brisbane continui ben olt
devoluta alla
San al servizio dell
di attività
Italiana
locale.
Vincenzo de’ Paoli
della
riunione erano pre
parrocchia, Alle
$ 1,000
Frangiosa Presidente della
all’Appello pro Filippine
Cattolica Italiana di Geebu
e $ 200 allaRotolone
parrocchia.
di “Giovani Insiem
con
il
compito
Un grazie di vero cuoredi condurr
durante la votazione p
a tutti i partecipanti
comitato.
per la loro generosità,
un grazie ai vari
sponsors, e un “bravo”
a tutto il gruppo delle
organizzatrici e degli
aiutanti.
CRYPTS OF THE SACRED HEART: PER LA PRIMA VOLTA
NELLA REGIONE DELLA GOLD COAST
Allambe Memorial Park, accanto
al fiume Nerang, nel cuore della
Gold Coast, è ogni anno scelto da
migliaia di famiglie come luogo di
sepoltura dei propri cari. I 21 ettari
di giardini tropicali del parco sono
caratterizzati da un’abbondanza di
palme di grandi dimensioni, sentieri
sinuosi e giardini alla giapponese,
nonché dai tradizionali roseti e
lussureggianti prati all’inglese.
Oggi, la sepoltura nei mausolei
o nelle cripte rappresenta una
scelta moderna e diffusa per molte
persone di religione cattolica. In
precedenza questa possibilità era
riservata soltanto alle famiglie
più illustri, ma oggi l’architettura
moderna e i metodi di costruzione
hanno reso le cripte e i mausolei
più paragonabili alla sepoltura
in terra.
Allambe Memorial Park è stato
anche il primo cimitero della
Gold Coast a prevedere cappelle
di famiglia, con tre costruzioni
in granito e bronzo completate
nel 2010, ciascuna in grado di
accogliere fino a 6 sepolture.
“Le Crypts of the Sacred Heart
offriranno cripte singole e doppie,
nonché la possibilità di cappelle di
famiglia e mausolei”,
Ma ciò che attira maggiormente
le famiglie, anche provenienti
da zone più distanti, è l’ultimo
progetto di Allambe Memorial Park.
Ad agosto, il consiglio comunale
della Gold Coast ha approvato
formalmente la costruzione delle
nuove Crypts of the Sacred
Heart (Cripte del Sacro Cuore) di
Allambe Memorial Park, e a ottobre
si è svolta la cerimonia ufficiale di
posa della prima pietra.
Una volta completate, le cripte
saranno l’unico complesso del
genere nel sud del Queensland e
nel nord del New South Wales,
e già vi è un forte interesse nel
pre-acquisto, con richieste in arrivo
persino da Sydney.
“Abbiamo incaricato uno studio di
architettura specializzato, Arciuli
Monumental Building, che già in
passato ha progettato e costruito
apprezzate cripte per Forest
Lawn Memorial Park e Pinegrove
Memorial Park a Sydney e ancora
più a sud nel Wollogong’s Lakeside
Memorial Park”.
Le Crypts of the Sacred Heart sono
state costruite in risposta a una
crescente domanda di luoghi di
sepoltura culturalmente adeguati
nella Gold Coast. Secondo i dati
dell’Australian Bureau of Statistics,
quasi un quarto dei residenti
della Gold Coast si identifica
formalmente come cattolico, e
molti di loro sono immigrati in
Australia da paesi europei dove si
preferiscono le cripte alle lapidi.
“La nuova struttura è stata
progettata come costruzione
contemporanea open-air
caratterizzata da cortili
ombreggiati, cappelle intime, altari
e aree per la contemplazione e la
riflessione.”
“Si troverà in una posizione elevata
all’interno del territorio del parco
e ospiterà un totale di 144 cripte
sistemate su quattro livelli, chiamati
Prayer, Heart, Eye e Heaven
(Preghiera, Cuore, Occhio e
Paradiso), nonché due cappelle
di famiglia.”
Dato il numero significativo di
richieste ricevute per le cripte,
le persone singole e le famiglie
interessate alla nuova costruzione
sono incoraggiati a visitare
Allambe Memorial Park per
visionare i progetti e assicurarsi
anticipatamente la posizione
preferita. Il completamento della
costruzione delle cripte è previsto
per la metà del 2014, al termine
del quale verrà celebrata una
Messa formale e una cerimonia
di benedizione.
Per ulteriori informazioni o per
prenotare un appuntamento senza
obbligo di acquisto e visionare
i progetti o il sito delle Crypts
of the Sacred Heart, contattare
Allambe Memorial Park al
numero 5578 1699.
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
9
L’angolo della Federazione Cattolica Italiana di
Aspley - Geebung
di Franco Bernardini
Giovedì 4 Luglio 2013
Woolowin, dopo la M
mattutina celebrata d
Angelo Cagna, Scalab
si è svolta l’adunata
annuale della Federa
Cattolica Italiana, se
Nord Brisbane.
Lo scopo principale era quel
il nuovo comitato della F
una necessità dovuta a
sia la Presidente Anna Sa
Tesoriera Rosaria De Ami
precedentemente manife
intenzione di lasciare vacan
ruoli.
FCI Aspley-Geebung Weekend Retreat
5th & 6th October 2013
THEME -“Caring, Giving & Humility” by Sister Mary Franzmann
Caring for others
God has no body but mine. I am
the hands, feet, eyes and body of
Jesus on Earth. Caring for others
is to serve and to be served. We
are the body of Christ. In us and
through us God physically continues
to walk the face of the earth – just
as Jesus did. At the Ascension,
Jesus left the earth and the body of
Christ remains. We are the Body of
Christ today.
Giving to others
“Like the Son of Man, who did not
come to be served, but to serve”
Matt 20: 26-28
*How can I show the human face
of divine love on a personal and
local level?
*How do we ‘wash feet’ of
members of our family, our
neighbours & the community?
10
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
“Do nothing out of selfishness or
vain glory; rather, humbly regard
others as more important than
yourselves” Phil 2: 3-7
*How do we in our following in the
footsteps of Jesus ‘serve rather than
be served’?
Nell’accettare le loro
comprensibili per le valide
che le hanno suscitate, o
della Federazione ha ma
sincera gratitudine e ricon
il lavoro diligentemente e
svolto da entranbe.
Nel loro discorso di com
Sassu e Rosaria De Am
manifestato la loro disp
assistere le persone elett
comitato ed hanno este
Auguri di un buon lavoro
Federazione Cattolica Itali
Humility
Brisbane continui ben olt
di attività
The meaning of humility
is al servizio dell
Italiana
locale.
acknowledging who we are
– the truth of whoAlle
we are
–
riunione
erano pre
Presidente della
and accepting ourFrangiosa
limitations,
Cattolica but
Italiana
recognizing our strengths
also di Geebu
Rotolone di “Giovani Insiem
our weaknesses. Humility means
con il compito di condurr
attentive listening.durante la votazione p
*Do you considercomitato.
yourself to be a
humble person?
Prayer – Help me, Lord, to accept
your gifts in me with a humble
heart.
May I honour my limitations and
the limitations of others as I grow
in peace & serenity.
L’angolo della Federazione Cattolica Italiana di
Aspley - Geebung
Wishing FCI members who are attending 2014
Congress in Sydney, an opportunity to refocus,
UPCOMING EVENTS
energise and a time to exchange ideas, may the
weekend be productive and fruitful.
Buon Lavoro
La Santa Messa at
St Kevin’s Church
Sunday 8th December
Bianca
As another year comes to a close, I would like
to take this opportunity, on behalf of the AspleyGeebung Committee and Care & Concern, to wish
our spiritual Scalabrinian priests, family, friends
of Rintocchi readers & our Italian community a
Blessed & Holy Christmas.
Monthly Rosary
Open our homes to our Blessed
Madonna with prayer, faith &
devotion, praying the rosary.
For Information please contact
Bianca on 3263 6172.
In Honour of the feast of The
Immaculate Conception of
Our Lady, after the Rosary at
10am, Padre Angelo will lead
a procession into the church,
celebrating La Santa Messa
starting at 10.30am.
Pasta lunch will follow
the Mass.
Bring along your Christmas
Cheer as we celebrate the
end of the year!
BYO sweets to share.
RSVP Bianca - ph 3263 6172
or Maria-Pia - ph 3265 6805
Messa della Vigilia
di Natale
Tuesday 24th December
10.30pm at St Kevin’s Church
celebrated by
Padre Angelo Cagna.
10pm Carols followed by
procession into the Church for
Christmas Mass Celebration.
Panettone will be served
after Mass.
Changes to FCI General Meeting
Every 1st Monday of the month
starting February 2014, La Santa
Messa at 9.30am celebrated
by Padre Angelo Cagna at
St Gerard Majellan Hall,
followed by General Meeting &
refreshments. All Welcome.
Federazione Cattolica
Italiana
Sydney 2014 Congresso
Nazionale
24th –27th January 2014
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
11
BALLO DI BENEFICENZA DELLA FCI
a cura di Connie Massadi
La prima generazione di
italiani immigranti hanno
fatto certamente una cosa
giusta che è quella di
passare la loro tradizione
di celebrazioni familiari
con amici, buon cibo, buon
divertimento e danza con i
loro figli, nipoti e pronipoti.
Presentata come una serata a
carattere familiare il Gran Ballo
di Beneficenza 2013 della
Federazione Cattolica Italiana
di Brisbane, che ha avuto luogo
nel salone del Kedron-Wavell RSL
sabato sera 26 ottobre scorso,
ha visto la partecipazione di
oltre 260 Italo-Australiani per la
maggior parte intere famiglie con
i loro amici ed anche proprietari
di piccole imprese ed orgogliosi
“sponsors”.
Hanno organizzato l’annuale
evento di beneficenza le tre sezioni
12
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
di Brisbane: Aspley-Geebung,
North Brisbane e Friends in Faith
con i fondi ricavati destinati per
la Borsa di Studio per i seminaristi
Scalabriniani nelle Filippine,
Indonesia e Vietnam. Durante i suoi
33 anni di vita la FCI ha svolto
una parte attiva nella comunità
italiana promuovendo il benessere
religioso, culturale e sociale
degli immigrati in congiunzione
con la guida spirituale dei padri
missionari Scalabriniani.
In riconoscimento del grande
sostegno spirituale e sociale dato
da loro alla comunità le tre sezioni
annualmente organizzano questo
evento come parte del lavoro
missionario e caritatevole della FCI.
Come ogni volta è sempre stato
importante per la FCI il sostegno
ricevuto dagli sponsors. La FCI
porge il suo apprezzamento a Sig
Guido Canale e Canale Travel
Service, Mussi Electrical, Elixir
Coffee, Promenade Dance Studio,
Moore Stephens, K M Smith Funeral
Directors e Porta Lawyers. La FCI
ringrazia sinceramente Maria
Antonaglia e Antonio Reggi che
li hanno sostenuti per un numero
di anni ed anche tutti gli individui
ed attività commerciali che hanno
donato molti dei premi che hanno
fatto parte della grande lotteria.
Lo spettacolo della serata è stato
offerto dal complesso Good-Bye
Charlie, composto da quattro
musicisti pieni di talento: Sam
Hanuman, Denis Asnicar, George
Turrisi e Stefano Panarello, tutti
italiani di terza generazione e figli
di immigranti italiani che vivono
localmente. Quattro generazioni
sono state intrattenute dai musicisti
ed hanno cantato e ballato al
suono delle canzoni degli anni
sessanta e settanta.
BALLO DI BENEFICENZA DELLA FCI
2
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
13
FESTA DELLA
MADONNA DEL SUDORE
La Madonna delle Grazie è la
protettrice di Ari, in provincia di
Chieti in Abruzzo, ed ogni anno
la terza domenica di settembre
viene celebrata in Italia con un
festival in suo onore di tre giorni
di durata. A Brisbane il comitato
della Festa Paesana ha celebrato
la 25esima festa annuale della
Madonna delle Grazie, sabato
14 settembre scorso, con una
festa sociale che ha avuto luogo
all’Abruzzo Club di Carina. La
serata a cui hanno partecipato
oltre 150 soci e simpatizzanti, una
trentina di meno dello scorso anno,
è stata ugualmente un successo e si
è conclusa con una grande e ricca
lotteria. Le persone partecipanti
sono state molto generose ed il
ricavato netto della festa è stato
pressoché il medesimo di quello
dell’anno passato. La cifra raccolta
è stata donata in beneficenza
all’ente “White Cloud Foundation”
1
che è una associazione che aiuta
le persone che soffrono a causa
della depressione e con questi le
loro famiglie e le persone che si
prendono cura di loro. La cena
è stata sontuosa con tre portate
preparate dalle signore della
cucina del Club. L’intrattenimento
è stato compito del cantante ed
artista Fortunato che ha portato i
partecipanti ad unirsi al canto ed
a danzare durante tutta la serata.
Fortunato ha interpretato molte
delle canzoni degli anni sessanta
di Gianni Morandi, Adriano
Celentano, Elvis Presley ed ha reso
un tributo speciale a Little Tony. La
lotteria finale, grazie ai numerosi
doni di premi per questa, è stata
un vero successo raccogliendo
una riguardevole somma per la
beneficenza. La mattina seguente,
domenica 15 settembre alle ore
10.30, presso la chiesa cattolica
di Our Lady of Graces a Carina
2
ha avuto luogo una santa messa
celebrata dal padre scalabriniano
Angelo Cagna in lingua italiana.
Al termine della messa i fedeli
presenti hanno accompagnato
p.Angelo e due ragazze con
l’immagine della Madonna delle
Grazie in una breve processione
nell’interno della chiesa. La
celebrazione della Festa della
Madonna delle Grazie è stata un
successo soprattutto per l’impegno
del nuovo comitato giovanile
di Lucia Balzano, Lisa Broadby,
Manuela Balzano, Lyn Pelgrave,
Clara Balzano, Antonietta Balzano
e Maria Teresa Cavallucci, che
sono subentrate alcuni anni fa ai
loro genitori nella direzione del
comitato, e che con il sostegno
della comunità arese, giovane ed
anziana, continuano ogni anno
a celebrare la loro grande festa
paesana tradizionale di Ari.
3
1. A
lcuni membri del comitato, da sinistra: Lisa
Broadby, Lucia Balzano, Antonietta Balzano e
Clara Balzano.
2. M
olti dei partecipanti danzano alla musica e
canto di Fortunato.
3. N
el Club Abruzzo alcuni degli allegri
partecipanti, da sinistra davanti: Roslyn Mecoli,
Antonietta Balzano e Rosa Porreca, dietro Joe
Cappiello e Joe Porreca.
4. T
re bambine in costume abruzzese, davanti ad
un quadro della Madonna delle Grazie e dei
fiori, nella chiesa Our Lady of Graces di Carina.
4
5
5. A
ll’ingresso dell’Abruzzo Club Arkina Di
Gennaro ha sistemato il quadro della Madonna
delle Grazie con davanti dei magnifici fiori in
vasi bianchi. Visibile al lato del quadro Albina
Giurastante che è arrivata alla festa da Millicent
in South Australia.
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
15
CELEBRATO DAI LUCANI S.GERARDO MAIELLA
A MARIAN VALLEY
Sabato 19 ottobre scorso, in
occasione del settimo anniversario
della prima celebrazione e
benedizione della cappella di San
Gerardo a Marian Valley, costruita
nel 2006 ed inaugurata da Don
Giustino D’Addezio, monsignore di
Muro Lucano, paese dove è nato
S.Gerardo. Marian Valley è una
magnifica vallata piena di verde
e grandi alberi a pochi chilometri
dalla cittadina di Canungra
nell’entroterra della Gold Coast.
Qui è presente il monastero dei
padri Paolini, della confraternita
di S. Paolo, il primo eremita, ed
anche la chiesa cattolica di Marian
Valley dove vengono celebrate
delle sante messe in occasione
di celebrazioni di santi, di cui
sono presenti numerose cappelle
costruite da diverse comunità
etniche per la maggioranza da
Brisbane. Un altro aspetto che
è fonte di grande ispirazione è
la presenza delle stazioni della
Via Crucis con stutue, di misura
naturale, rappresentanti i diversi
momenti della passione di Cristo.
A Marian Valley esiste anche il
santuario di Our Lady Help of
Christians, Patrona d’Australia.
In una giornata piena di sole un
centinaio di pellegrini, per la
maggioranza lucani, sono arrivati
con il pullman o con l’auto a
celebrare il loro santo: S. Gerardo
Maiella, patrono della Basilicata e
protettore delle mamme e bambini.
Il pellegrinaggio è stato
organizzato da Vito Di Stasi,
presidente dell’Associazione
Lucania Qld, e dal suo abile
comitato. Alle ore 10.30 della
mattina un gruppo guidato dal
padre scalabriniano Angelo Cagna
ha percorso le stazioni della Via
Crucis fino alla 15esima stazione,
quella della risurrezione. Durante
la strada del ritorno i pellegrini si
sono fermati alla cappella di
S Gerardo a prendere la statua
del santo e, recitando il rosario,
alle undici in punto sono arrivati
alla chiesa di Marian Valley
in tempo per la santa messa
in onore del santo. Questa è
stata celebrata da p. Angelo
Cagna, giunto per l’occasione
da Brisbane, e concelebrata dai
padri paolini p. Columba e p.
Gabriel. Alla conclusione della
cerimonia religiosa ha avuto luogo
una processione per ritornare la
statua alla sua cappella, sita nel
grande parco monumentale di
Marian Valley. In apertura della
processione ci sono stati p. Angelo
e p. Gabriel, che ha portato la
reliquia del santo, seguiti dai
numerosi fedeli. Durante il cammino
tutte le persone partecipanti alla
processione hanno cantato con
passione l’inno di San Gerardo “
Io sono pellegrino”. Arrivati alla
cappella, dopo aver ricollocato la
statua del santo nel suo speciale
loculo, p. Angelo ha impartito
la benedizione finale a tutte le
persone presenti e soprattutto alle
mamme e bambini presenti in
quanto il santo è il loro protettore.
Al termine della benedizione tutti
i fedeli, che lo hanno desiderato,
hanno avuto la possibilità di
baciare la reliquia del santo.
Conclusa la funzione religiosa, tutti
si sono ritrovati per il pranzo, sotto
la grande tettoia esistente a Marian
Valley, e per trascorrere del tempo
insieme. Prima della partenza Vito
Di Stasi ha ringraziato sentitamente
tutte le persone che hanno
partecipato ed in particolar modo
i sacerdoti per la loro presenza.
Il presidente Di Stasi ha inoltre
ricordato a tutti che il prossimo
anno la festa a San Gerardo avrà
luogo nuovamente a Marian Valley
il terzo sabato di ottobre.
Alla cappella del santo p.Angelo ha impartito
la benedizione finale a tutte le persone
presenti e soprattutto alle mamme e bambini,
in quanto s.Gerardo è il loro protettore. Da
sinistra: p.Gabriel, p. Angelo, fratello Luke,
Anna Di Stasi e p. Columba .
Alla Cappella di San Gerardo Maiella, dopo
la ricollocazione della statua nel suo speciale
loculo, tutti i fedeli, che lo hanno desiderato,
hanno baciato la reliquia del santo che è
tenuta da p. Columba
Il coro di Carina accompagna con il suo bel
canto la santa messa
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
17
NOTIZIE DI CASA NOSTRA
Auguri di buon compleanno in ritardo
Emily Sorbello di Tully ha compiuto il suo 80º compleanno il 23 ottobre
scorso. Best wishes from family and friends.
80 anni suonati anche per Alec Lago & Nancy Marsillio ambedue di Tully,
lo scorso 28 settembre. Con un po’ di ritardo… congratulazioni ed auguri
da familiari ed amici, e anche da tutti i lettori di Rintocchi.
Nozze di diamante
Mary & Phillip Musumeci
si sono uniti in matrimonio il
3 gennaio 1954 nella chiesa
di St. Clare di Tully in North
Queensland. In vista di questo
meraviglioso traguardo i migliori
auguri giungono dai familiari
e da numerosi amici. Vivissime
congratulazioni!
La partecipazione del
Gruppo Trevisani nel
Mondo di Brisbane
al Decimo Convegno
Nazionale delle A.T.M.
a Griffith
L’associazione Trevisani nel
Mondo Sezione di Brisbane, in
collaborazione con l’Agenzia
Canale Travel, ha organizzato
un viaggio nell’ACT e NSW
per i membri locali e dintorni,
per partecipare al 10º
Convegno Nazionale delle
A.T.M. d’Australia ed al 40º
della fondazione della Sezione
di Griffith. Il Convegno si è
tenuto proprio a Griffith dal
giorno 11 al giorno 13 ottobre
2013. Da Brisbane vi hanno
partecipato 26 persone, alcuni
soci hanno viaggiato con i propri
mezzi. Il Convegno è stata
una manifestazione brillante
18
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
Alcuni participanti da Brisbane
ed accogliente con una sala di
invitati affollata, ricca di cultura e
tre incontri magici. La domenica
13 don Eros Pellizzari, coadiuvato
da altri sacerdoti, ha celebrato
la Santa messa nella chiesa del
“Sacred Heart”, gremita di gente
e con un corteo di gonfalonieri
composto dai Presidenti delle dieci
sezioni d’Australia. Infine, una
tradizionale foto di gruppo ha
immortalato lo spirito di presenza
e partecipazione.
FRIENDS IN FAITH
WHAT’S ON:
We look forward to meeting
you at our upcoming events!
Look at what we have planned:
15 December, 8am: FIF led
mass, Holy Cross, Wooloowin
15 December, 7pm: FCI Carols
by Candlelight, Heritage Hall,
Wooloowin
What is your Favourite Colour?
Reflection by Angelica La Spina
The other day I was out at
Sandgate with my family. As we
were just sitting and relaxing,
watching the water, a father and
his four children passed by us. I
couldn’t help over hear the little girl
talking to her dad…..this is what
she said: “Hey dad, what do you
think God’s favourite colour is? I
think it’s green, because there is so
much green everywhere.” What a
sweet little girl, she really made my
heart smile. I started thinking about
what she had said, and yes a lot
of God’s creations are green eg.
Grass, trees, fruit and vegetables,
and even some animals like frogs.
The biblical meaning of the colour
green is represented as the colour
of; praise, eternal life, vigour,
prosperity, mercy, restoration,
health, new beginning, freshness,
God’s holy seed, harvest, sowing
and reaping, immortality, fresh oil,
new life, and joy in happiness.
In the bible, in the beginning at the
time of creation, God said: “…….
to every beast of the earth, to every
bird of the air, and to everything
that creeps on the earth, in which
there is life, I have given every
green herb for food.” Gen 1:30
There are so many beautiful colours
of the world that God has created
for us, each with its own special
meaning. Different colours also
make us feel different things, for
me the colour yellow makes me feel
happy and the colour blue makes
me feel relaxed.
What do you think God’s favourite
colour is?
Announcements:
Wishing a very Happy Birthday
to Antonella Curcuruto (11th
December), Lisa Reitano (22nd
December), Michael Guida
(15th January) and Michael
De Salvo (27th January).
Plus, a very special HAPPY
21st BIRTHDAY to Francesca
Musumeci (24th January)!!! We
hope you all have a lovely day,
God Bless! Love from all your
friends in FIF!
FCI Friends in Faith would like
to wish FCI North Brisbane, FCI
Aspley-Geebung, Fr Angelo,
family, friends and all dear
readers of Rintocchi a very
Happy and Holy Christmas
and festive season. May the
light of Christ shine brightly
in our hearts. Thankyou for
your support this year and we
look forward to continuing our
journey with you in 2014.
FCI Carols by Candlelight
Come join us for a night of
Christmas Carols and Reflection at
the annual FCI Christmas Concert
led by FiF!
The night will take us on a journey
through Scripture towards the first
Christmas, accompanied by the
relevant Christmas carols in both
English and Italian… followed by
more of all your favourite carols
and supper.
Join us by the Crib:
Sunday 15th December 2013,
7.00pm
Heritage Hall, Wooloowin
(Behind Holy Cross Church)
Supper will be served following
the carols.
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
19
NELLA CASA DEL PADRE
Letizia Nave
(sorella di Antonio Nave di
Kedron)
Nata a Ponte (Benevento) nel
1922
Deceduta a Ponte il 1º
settembre 2013
Orazia (Grace) Coco
Nata a Giarre (Catania), Italia
il 4 settembre 1923
Deceduta a Brisbane
il 28 settembre 2013
Leonardo Altavilla
di 64 anni
(formerly of Brisbane)
Deceduto a Manfredonia
(Foggia) all’inizio di ottobre
2013
Angelina Vicca
Nata a Cervaro (Frosinone),
Italia
il 20 maggio 1930
Deceduta a Brisbane
il 2 ottobre 2013
Sofia Tedesco
Nata a Rocca Gloriosa
(Salerno), Italia
il 26 giugno 1953
Deceduta in Innisfail
l’8 ottobre 2013
Josie Garufi
Nata in Italia
il 7 marzo 1924
Deceduta in Brisbane
l’11 ottobre 2013
20
Angelo Bongiovanni
di 88 anni
Nato e deceduto ad Enna
(Sicilia)
(cognato di Marianna
Panettiere di Chermside)
Deceduto in ottobre 2013 in
Italia
Mons. Giuseppe Torresan
Nato a Crespano d. Grappa
(TV), Italia
il 19 febbraio 1944
Deceduto a Crespano
il 2 ottobre 2013
Emidio Cappelli
Nato a Poggio di Bretta
(Ascoli Piceno), Italia
il 18 agosto 1925
Deceduto a Brisbane
il 26 ottobre 2013
Carmela Maria Cheyne
(nee Gullotta)
Nata il 28 agosto 1962
Deceduta in Brisbane
il 13 ottobre 2013
Michele Donataccio
Nato a Cagnano Varano
(FG), Italia
il 23 gennaio 1925
Deceduto a Brisbane
il 13 novembre 2013
Kate Frost (nee Garufi)
Nata in Brisbane
il 28 maggio 11927
Deceduta in Brisbane
il 16 ottobre 2013
John Lawrence LePierres
Born in Brisbane
on 3rd July,1944
Died in Brisbane
On 15 November, 2013
Innocenta Bosani in Girola
di Pregnana Milanese (MI),
Italia
nata il 13 settembre 1912
deceduta il 19 di ottobre
2013
Domenico (Dominic) Gambaro
Nato a Castiglione Marittimo
(Catanzaro), Italia
il 18 aprile 1923
Deceduto a Brisbane
il 22 ottobre 2013
Maria Antonia Pica
Nata a Sala Consolina
(Salerno), Italia
Il 1º marzo 1918
Deceduta in Brisbane
il 18 settembre 2013
Antonio (Tony) De Amicis)
Nato a Fossa (L’Aquila)
il 19 maggio 1935
Deceduto in Brisbane
il 23 ottobre 2013
Giovanna Pennisi
Nata a Piedimeonte Etneo
(Catania), Italia
il 23 agosto 1932
Deceduta in North
Queensland
il 21 settembre 2013
Colomba Ciotti
Nata a Rocca Pia (L’Aquila),
Italia
il 29 luglio 1930
Deceduta a Brisbane
il 23 ottobre 2013
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
P. Valentino Lovatin,
scalabriniano
Nato a San Giovanni
Ilarione (Verona), Italia
il 2 marzo 1941
deceduto a Bassano del
Grappa (Vicenza), Italia
il 24 ottobre 2013
P. Danilo Guarato
Missionario scalabriniano
Nato a Campiglia dei
Berici (VI) Italia
il 5 ottobre 1937
Deceduto a Bassano del
Grappa (VI) Italia
il 19 novembre 2013
Camillo Boccalatte
Nato a Conzano
(Alessandria), Italia
il 25 agosto 1923
Deceduto a Brisbane
il 6 novembre 2013
Peter Cau
nato a Pozzomaggiore
(Sassari), Italia
il 13 novembre 1922
Deceduto a Brisbane
il 22 novembre 2013
Fondi raccolti per i disastrati del
super tifone nelle Filippine
$ 1,685.00 a Carina
$ 770.00 a Wooloowin
$ 350.00 alla Gold Coast.
Grazie a tutti i donatori.
IN MEMORIA
ALLA CARA MEMORIA DI
CONCETTA COSTA (ANGI)
Il 16 Novembre ricorreva
l‘11O anniversario della sua
scomparsa.
La ricordano con tanto
affetto il marito Antonio, la
figlia Connie e figlio Frank e
famiglie.
IN MEMORIA DI GIUSEPPE
(JOE) NARDO
Il 24 dicembre ricorre il
quarto anniversario della sua
scomparsa. “Ci manchi tanto!
Sei sempre nei nostri pensieri.
Ti ricordano con immenso
affetto la moglie Rosina, i figli
Rosa, Tina, Vince e le loro
famiglie”.
ALLA CARA MEMORIA DI
GIOVANNI NICOLÒ
Nel secondo anniversario della
sua scomparsa avvenuta il 24
dicembre 2011, lo ricordano
con amore la moglie Linda,
i figli Connie, Gabriele e
Angela, nipoti e parenti.
“Riposa in pace”.
IN MEMORIA DI
PALMERINO LA MONACA
A distanza di nove anni dalla
sua scomparsa avvenuta il 23
novembre 2004, lo ricordano
sempre con tanto amore e
immenso affetto la moglie
Liliana, i figli, i nipoti e tutti i
familiari.
IN MEMORIA DI SOFIA TEDESCO DI
INNISFAIL, NORD QUEENSLAND
Nata a Rocca Gloriosa (Salerno),
Italia il 26 giugno 1953
Sofia Tedesco di soli 60 anni è perita tragicamente
in un incidente stradale accaduto nel pomeriggio
di martedì 8 ottobre 2013 sulla strada tra Babinda
e Cairns. Alla guida dell’auto era il marito Cosimo.
L’incidente è stato causato da un giovane che ha
improvvisamente tagliato la strada, senza dare la
precedenza all’auto che camminava regolarmente
in direzione nord. L’impatto tra le due auto è stato
tremendo. Purtroppo Sofia ha perso la vita, mentre
l’autista ed altre persone che erano nell’auto sono
rimaste ferite.
I signori Cosimo e Sofia Tedesco sono state le
persone che lo scorso mese di maggio hanno
ospitato in casa loro don Marcello Zappalà, il
sacerdote venuto da Carruba di Giarre, Catania,
per la celebrazione della festa dei Tre Santi a
Silkwood. E per contraccambiare l’ospitalità la
famiglia Tedesco era stata invitata dal sacerdote
a recarsi in Italia a novembre per incontrarsi
con la comunità parrocchiale di Carruba e
successivamente con il Vescovo locale e poi a
Roma ad incontrare durante un’udienza il Papa
Francesco. Purtroppo questo sogno si è infranto in
un solo istante.
“O Dio della vita, dona l’eterno riposo alla
cara Sofia, per amore del tuo Figlio Gesù Cristo.
Amen”.
Gina Pia Tedesco in Cutuli (New Farm)
CAPPELLA DI 8 POSTI IN VENDITA AL CIMITERO DI MT GRAVATT
PREZZO NEGOZIABILE TELEFONARE AL 3848 8725
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
21
DONAZIONI PER RINTOCCHI
La Direzione di
Rintocchi ringrazia
vivamente coloro che
hanno fatto la propria
offerta negli ultimi
dodici mesi (qualcuno
anche due o tre volte
all’anno). Ecco la lista
dei donatori degli ultimi
mesi (pervenute entro il
25 novembre 2013):
Raccolti da
Nicola Di Tullio
Albanese Iolanda
De Innocentis Mario
Di Bartolomeo Maria
Di Tullio Antonio
Di Tullio Matilde
Di Tullio Nicola & Maria
Di Tullio Peppino
Pollutri Maria
Stefanic Giuseppina
Raccolti da
Salvatore Proietto
Bond Philip
Catalano Giovanni & Ada
Cavallaro Venera
Coco Luigi & Carmelina
Coco Toni & Elena
Contarino Carmela
Contarino Egidia
Contarino Grazia
Contarino Rosa
Di Prima Agostino
Follari Anna
Gambino Zina
Di Francesco Giuseppe
Grasso Rosa
Greco Kathy
Gullotta Lucia
Maccarone Toni
Nicolosi Angelina
Parisi Giuseppe & maria
Patanè Rosaria
Patorniti Salvatore &
Graziella
Perfetto Maria
Politi Giovanni & Francesco
Politi Grace & Joe
Proietto Salvatore & Maria
Sanna Risa & Giuseppe
Sciacca Philip
Spatafora Angela
Stagnitta Connie
Vinci Charlie & Maria
Raccolti da
Lucia Raglione
Bonaventura Giovannina
Cossi Lina
De Felicis Elvira
Favaro Palma
Fiumara Rosa
Frassetto Olga
Lentini Agata
Maccarone Antonietta
Masinello Rosa
Mastrocola Normina
Minasi Pina
Nicolò Gabriele & Rina
Nicolò Linda
Poli Angela
Raglione Lucia
Russo Maria
Salvatore Delia
Donazioni raccolte da
Cecilia Vecchio
Celegato Teresa
Chillemi Angela
Collura Gina
D’Alessando Rosa
Dal Pra Lina
Facini Ornella
Faranda M.
Germaine
Loncaric Luisa
Mondolo Lina
Rosa Ernesto & Marisa
Scida Lina
Vecchio Cecilia
Pervenute tramite altre
persone
Andreussi Ermida
Artuso Bianca & Fiore
Associazione Lucania Qld
ATM di Brisbane
Balzano Irene
Barbagiovanni Giuseppe &
Carmela
Bartilomo Esterina
Benincà Caterina
Biron Lina
Boccalatte Rosanna
Borzillo Lidia
Calvisi Gabriele & Bruna
Caputo Angela & Donato
Cau Lucia
Cavallo Elena
Chessa Maria & Giovanni
Ciancio Rosa
Civitarese Lucia
Coasit di Brisbane
Cotronese Franco
D’Alessandro Rosa
Di Mascio Giovanna
Di Mauro Maria
Di Nardo Maria & Giovanni
Di Sano Sarina
Di Stasi Vito & Anna
Di Vaira Ida
Faini Paolo & anna
Faini Paolo & Anna
FCI Aspley-Geebung
FCI di Wollongong
Ferretti Anna
Giamichele Gardenia
Grasso Raffaele
Grasso Rosa
Grimato Maria
Gulisano Carmel
Infanti Alfonso & Rina
Ivicich Anna
La Rosa Maria
Lamonaca Liliana
Leotta Maria
Lo Monaco Emilio
Macario Emma
Marinucci Angelo & Cristina
Marinucci Teresa
Masci Camillo & Giuseppina
Mastrantonio Elisabeth
Medoro Rocco
Miano Rosaria
Mignemi Maria
Miranda Josie
Molinaro Carmela
Moltoni Andreina & Bob
Nave Antonio
Nicolò Linda & Canale Connie
Nobile Ada
Pizzica Giovina
Porro Emilia
Querella Rita & Pompeo
Raciti Antonietta
Ragusa Maria
Raiti Filippa
Romano Angela
Romeo Rosaria
Sciasci Elda
Servodio Michele
Sichetti Anna
Sorbello Vera
St Gerard Tully Inc.
Tini Sandra
Toich Lina
Valastro Giovanni & Iani
Vanco Dr Victor
Vico family
Zaini Natale & Emma
Zaini S & G
Zanatta Maria
Zenoni Irene
Raccolti da
Josie Miranda
Bonomo Caterina
Calini Maria
Caruso Nella
Contarino Carmela
Denaro Giuseppina
Futia Silvia
Giaroli Emore
Miranda Josie
Puglisi Antonietta
Turrisi Marcellina
Qualsiasi assegno
bancario o favore di
Rintocchi va intestato
a “SCALABRINI
FATHERS”
RINTOCCHI Novembre – Dicembre 2013
23